Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

giovedì 7 luglio 2011

Appuntamento a Viareggio il 23 luglio

Mi scuso pubblicamente con Gibed per avere lasciato cadere nel vuoto qualche giorno fa una sua "soffiata" degna di 007:

Gibed ha detto...

Segnalo che il 23 luglio p.v. si terrà una tavola rotonda a Viareggio (LU) sull'e-cat. Daniele22, sei stato invitato? Io penso di partecipare, se la partecipazione è libera. Questo il link: http://www.deltaenergie.it/la-fusione-fredda-e-diventata-realta

Saluti
Gibed

03 luglio 2011 00:23


Non potevo dir nulla: lo sponsor aveva pregato di dare il via alla promozione solo a partire da oggi.

Visto che vi ho fatto aspettare, ora vi svelo il backstage dell'evento. A marzo a Firenze, in occasione di una conferenza di Emilio del Giudice (ne parlai qui), incontrai Claudio Puosi e Vessy Nikolova, una bella e simpatica coppia di Viareggio che si era appassionata alla vicenda E-Cat proprio su questo blog. Finita la conferenza, restai a cena con loro e Roy Virgilio: si parlò di tante cose, ma soprattutto di fusione fredda. Probabilmente venne piantato un seme...
Viareggio, la sede del convegno: Villa Borbone

L'Associazione Culturale "Auriga", cui appartengono Claudio e Vessy, è solita organizzare ogni anno convegni su temi legati all'evoluzione della società...

un altro frequentatore di Ventidue passi d'amore e dintorni stava organizzando a Marghera una serata dedicata all'E-Cat (ne parlai qui)...

così i nostri due amici si sono fatti in quattro per realizzare un'iniziativa simile anche nella loro città!
Villa Borbone, la sala che verrà utilizzata (150 posti)

Hanno trovato uno sponsor locale perfetto, la Delta Energie Srl, azienda che si occupa di solare termico, fotovoltaico, cogenerazione, domotica (e in futuro forse anche di LENR).

Hanno ottenuto il patrocinio del Comune viareggino e dunque la disponibilità di una sala della prestigiosa Villa Borbone.

Hanno coinvolto Mario Menichella, fisico, scrittore e divulgatore scientifico, che ha dato un fondamentale contributo all'organizzazione del convegno e ne ha curato la parte scientifica.


Il titolo scelto è significativo - La “fusione fredda” è diventata realtà? - si tratta infatti del primo evento divulgativo di un certo rilievo organizzato in Italia sulla fusione fredda da molti anni a questa parte.

L'appuntamento è quindi a Viareggio (LU) sabato 23 luglio, orario 16.00-19,30, nella sala conferenze di Villa Borbone, sita nel Viale dei Tigli che da Viareggio porta a Torre del Lago. Ingresso libero.

Sergio Focardi durante l'intervista concessa per il convegno
Il programma prevede la proiezione di una lunga intervista che Sergio Focardi ha concesso in esclusiva per il convegno e in cui ripercorre le ricerche da lui condotte sulla fusione fredda fino all’invenzione dell’Energy Catalyzer (E-Cat). Seguirà una conferenza sulla storia della ricerca sulla fusione fredda nel mondo fino ai più recenti sviluppi, tenuta da Francesco Celani dell'Infn di Frascati, tra i maggiori esperti internazionali sull’argomento nonché esecutore in prima persona di numerosi esperimenti. Anche 22PASSI è stato invitato: come relatore mi occuperò della parte di attualità, con particolare enfasi sulle notizie recenti più interessanti relative all’E-Cat e al suo cammino verso la commercializzazione. Nella parte finale vi sarà ampio spazio per le domande del pubblico all’interno di una tavola rotonda cui parteciperà Marco Maria Massai, fisico sperimentale dell’Università di Pisa, che è anche il moderatore dell’intero evento. Il programma completo e aggiornato del pomeriggio è consultabile nella pagina dello sponsor cliccando qui.

Dunque, per chi fosse interessato, ci sono tutte le premesse per fare un salto a Viareggio e magari trascorrervi il week-end. In estate la Versilia è un’ottima meta per ogni vacanziere amante del mare e del solleone... ma il 23 luglio lo sarà anche per gli appassionati di fusione fredda!

251 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 251   Nuovi›   Più recenti»
Alessio da Pisa ha detto...

penso ci vedremo !!! moglie e figli permettendo si intende !!!

Red5goahead ha detto...

Segnalo off-topic che questa sera a Mr.KW su Radio24 parleranno del nuovo materiale che consentirebbe un passaggio diretto da calore a magnetismo e quindi elettricità . Mi pare che per l'E-Cat, se dovesse andare tutto bene, si potrebbero prospettare nuovi scenari.

Tizzie ha detto...

Sono previsti video dell'evento?

paitnicola ha detto...

http://www.deltaenergie.it/
indirizzo corretto

tia ha detto...

Altro video, questa volta dagli svedesi.
1200w, 4 metri di tubo, 1.2 cm diametro interno.

http://www.youtube.com/watch?v=FVwINedGR_Q

(Notare il gorgoglio che dopo un po' si sente a sprazzi, simile a quello che si sente nel video di Lewan.
A giugno non s'è sentito probabilmente perchè Rossi ha ben scrollato il tubo e perchè il vapore era piu asciutto di aprile)

Pietro F. ha detto...

Lettera commerciale della defkalion indirizzata a chi ha espresso interesse per l'ecat:
http://www.mail-archive.com/vortex-l@eskimo.com/msg48955.html

mwatt ha detto...

e se non è AMORE questo.....

mwatt ha detto...

E dico solo: GENIO!

http://youtu.be/YjiaPGFwoSo
http://youtu.be/PGDYEDwY7Hg
http://youtu.be/FVwINedGR_Q

Questa è passione, questo è amore, questo è lo Schifano che ci piace!!!!!!!!!!!!!

mW

Yoda ha detto...

@Daniele
Io abito abbastanza vicino e se posso venire, impegni familiari permettendo, potrebbe essere l'occasione per conoscersi.

mcap ha detto...

Vi segnalo questa interessante email sul forum della Defkalion. Pare sia un'email mandata da Defkalion ieri. http://www.defkalion-energy.com/forum/viewtopic.php?f=3&t=235

Tal dei tali ha detto...

@Daniele
Dovresti chiedere a Celani se abbiano mai fatto almeno un esperimento che fughi ogni dubbio di truffa/incompetenza/abbagli vari. Se esistono dei report e ovviamente se te li può fornire. Il ruolo che ha avuto l'ENEL.

@tutti
Sfruttiamo Daniele per fare delle richieste.

holgs ha detto...

@tutti.
Io sto a Viareggio, e la cosa mi era sfuggita! Chiaramente io ci sarò, se avete bisogno sono a disposizione!

holgs ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Red5goahead ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Red5goahead ha detto...

@mcap

40 milioni di € non sono nemmeno troppi per una esclusiva nazionale. Però temo di essere d'accordo con i negazionisti delle prima e dell'ultima ora: prima di una solida certificazione scientifica non credo che nessun metterà nemmeno un euro.

Tal dei tali ha detto...

Come dargli torto:

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=473&cpage=15#comment-51005

Rampa ha detto...

OT
Qualcuno sa dirmi qualcosa sul funzionamento di Energeticambiente ?
Grazie !

mcap ha detto...

@ Red5goahead
si probabilmente 40 milioni di euro anticipati non sono tanti considerando che 300mila ecat a 5mila euro l'uno fanno un potenziale di 1.5 miliardi di euro l'anno di ricavi, escludendo i ricavi per la manutenzione ogni 6 mesi. C'e' pero' anche una royalty da pagare a Defkalion su ogni pezzo venduto che non e' specificata nell'email, e che potrebbe essere anche alta.

mwatt ha detto...

@Rampa
EA ricomincia a funzionare.
I link della prima pagina per ora non funzionano.
Premi "ENTRA" e trovi tutti i links che funzionano!

La nostra cantina è funzionante!
mW

mcap ha detto...

Mi e' stato detto che esistono impianti che possono trasformare direttamente il vapore in raffreddamento. Ipotizzando di utilizzare un prodotto Hyperion KW qualcuno conosce prodotti sul mercato (per uso residenziale e non industriale) per trasformare il vapore prodotto in raffreddamento per il condizionamento estivo?

ant0p. ha detto...

40 milioni di € non sono nemmeno troppi per una esclusiva nazionale.

beh ci si mette in 40 milioni con 1 euro a testa, si costruiscono 4-5 prototipi e poi si fanno mega-prove della serva in tutti gli stadi con 50000 persone a volta che potranno constatare se funziona o no..l'e-cat tour, altro che quelle merde di vascorossi e ligabue:))
oppure si fanno 100 prototipi e si possono decentrare un po' di più le prove della serva..
comunque anche questa è una notizia non troppo incoraggiante..sembra una specie di catena di sant'antonio fatta in grande..a questo punto sia che funzioni o no, se questa catena di s.antonio riesce bene entro fine anno succederanno dei macelli:))

Gibed ha detto...

@Daniele
Nessun problema, mi avevi chiarito la situazione. Sei molto corretto, e mi fa piacere ringraziarti per questo.
Tornando alla giornata di Viareggio, vedo che alcuni "poster" del blog vivono in zona, come me (abito a Lido di Camaiore): spero di potervi incontrare il prossimo 23 luglio.
Con l'Università di Pisa e l'I.N.F.N. di S. Piero a Grado a due passi, può darsi che il pubblico sia molto qualificato: spero che il dibattito non diventi troppo tecnico. Magari interviene anche Franchini, che se non ricordo male abita in provincia di Pisa :-)

Saluti
Gibed

Gibed ha detto...

Per la cronaca, avevo letto il messaggio che Delta Energie aveva inviato a Rossi, sul suo blog, con l'invito alla manifestazione. Aperto il sito di Delta Energie, ho trovato l'avviso della tavola rotonda e, non trovando riscontro nel blog, l'ho "postata", ma nessuno pare essersene accorto, a parte Daniele!

Saluti
Gibed

robi ha detto...

x chi andasse alla manifestazione
guardate se c è anche Franchini.
sarebbe già una piccola apertura per lui.

Marco_ties ha detto...

Jonp è stato chiuso?
"This Account Has Been Suspended"
Succede anche a voi o è solo un problema mio?

Marco_ties

robi ha detto...

chiuso
mi sa che sono tutti in Svezia anche Daniele

Luigi Versaggi ha detto...

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/cgi-sys/suspendedpage.cgi

Miglietto ha detto...

Qualcuno si è dimenticato di pagare il conto all'hosting service ?
Più semplcemente sforamento dei limiti di banda concordati.

Red5goahead ha detto...

@Miglietto

... o attacco hacker.

Enrico Maria Podestà ha detto...

Dubito che all'8 luglio abbia già sforato il limite di banda.... Dev' esserci qualcos'altro...

Enrico Maria Podestà ha detto...

Tra l'altro il dominio scade nel 2012...

Creation date: 26 Feb 2010 19:17:40
Expiration date: 26 Feb 2012 19:17:40

Enrico Maria Podestà ha detto...

Secondo me sta cambiando Host

Red5goahead ha detto...

Anche il forum Defkalion è sparito. Forse lo hanno reso invisibile agli utenti non registrati. ma sembrerebbe una scelta piuttosto inconsueta.

tia ha detto...

>Tra l'altro il dominio scade nel 2012...

E quindi? Che c'entra con lo sforamento della banda?

>... o attacco hacker.

Al massimo cracker.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Quasichimico ha detto...

dgt forum è up, non fatevi paranoie per nulla

Enrico B. ha detto...

Dal forum Defkalion:

"Due to an overload in traffic and a bottleneck in moderating discussions, Defkalion Green Technologies has decided to temporarily freeze this Forum’s operation until further notice.
All comments have been welcomed. We thank you all for your participation. For those with an interest to collaborate with Defkalion Green Technologies on international sales, R&D and for HR purposes, please use our ‘Contact Us’ page on this website."

mwatt ha detto...

situazione:

JNP: account sospeso

se vi fosse stato un attacco suppongo avrebbero messo una pagina provvisoria con avviso di riparazione in corso-

@ ROBI,

EA: funziona, ma i links della prima pagina non funzionano. Sulla prima pagina bisogna premere sulla scritta ENTRA, e si è convogliati a una pagina con i links funzionanti.

EA ha subito un attacco, ma anche quando il forum era inattivo in quanto in riparazione, compariva la prima pagina e l'avviso della sospensione del forum causa riparazione.

Di più non so!
mW

Enrico B. ha detto...

Mi sembra abbiano semplicemente deciso di non usare più i due canali di divulgazione. Da vedere se hanno scelto di tagliare o di delegare la parte forum a strutture dedicate.

Luca ha detto...

Ragazzi adesso JNP è tornato a funzionare

Giulio ha detto...

Jonp è su di nuovo.

e se ve lo foste perso riporto la posizione di Rossi sul report di Krivit; non vedo l'ora che dia Ottobre, lauta cena e lauto dessert!! :)


Andrea Rossi
June 19th, 2011 at 9:17 AM
Dear Staffan:
Your comment opens the space to an intriguing consideration. Many Scientists have taken the correct approach: wait for the 1 MW plant in operation, then make due considerations. This is what smart People did.
About pseudo-Scientists and their reaction to my Effect: probably you have read of the “Snake” report after an interview he made in Bologna. Now, as probably most of you have understood, we have very good , (VERY GOOD), intelligence working with us; after the “snake” (disguised as a journalist) who has this week penetrated our organization and made a report based on a fake steam diagram, we asked to our intellicence organization to probe what was behind, and we discovered that:
1- The fake diagram of steam has been given to the “snake” from an Italian competitor that is afraid to lose the funds due to the fact that the taxpayers are tired to give him money while we have reached results without any funding
2- this Italian clown has been given the fake diagram fro an American Laboratory, competing with us, which gave it to him for the same reason
3- the snake has been sent to us to try to dwarf us to allow them to get funding
All this is very funny. The names and the particulars of this paper tigers will be explained from me as an anecdote after the start up of the 1 MW plant in Greece: after the start up, after the explication of the theory, this will be the dessert. Something to laugh with.
Warm Regards,
A.R.

Rampa ha detto...

Siamo attaccati da tutto il mondo !!!

Grazie MW !

Mi sentivo un po' orfano senza EA....

robi ha detto...

mw
ace

mwatt ha detto...

caspita Giulio,
il Rossi gliele ha proprio suonate!!!
mW

Giulio ha detto...

glie le suonerà piu' forte ad ottobre!

ma è interessante l'associazione tra un competitor italiano ed uno americano.
L'americano è presumibilmente Brillouin, anche in virtu' del modo in cui si esprimono a riguardo della tecnologia di Rossi (http://coldfusionnow.wordpress.com/2011/07/07/funding-dam-breaks-for-brillouin-boiler-that-uses-water/), mentre non ho idea di chi possa essere l'Italiano.
Voi ne avete?

tia ha detto...

Interessante.
A luglio e Agosto incontro con Defkalion per siglare un pre-accordo di esclusiva e poi ad ottobre visione degli impianti.
Immagino che bisognerà mettere qualche dindino prima ancora di vedere il cammello.

kataclisma ha detto...

tia"
"Immagino che bisognerà mettere qualche dindino prima ancora di vedere il cammello"
--------------------------------
Sempre positivo tu eh....:)

Comunque devo dire che quella lettera con la strategia di vendita dei diritti della defcalion, mi è "puzzata" anche a me un po'....
Ormai è chiaro che se di "truffa" si tratterà la Defcalion ci è dentro, non è una eventuale vittima.

Tirando le somme di quello che ho capito finora, devo ammettere che ho più dubbi che certezze.

Se non ci fosse di mezzo l'UNIBO, che sono certo sia in completa buona fede, direi che il mio 50% e 50% non sarebbe più tale...

Al momento tra le 3 opzioni possibili:

1)Funziona con i guadagni dichiarati, e tutti vissero felici e contenti...

X)Funziona ma con guadagni molto più bassi e lo studio della fusione fredda almeno subirà una impennata

2)Non funziona per nulla, è una "truffa" di Rossi e Co. (escluso Focardi, Levi ed Unibo), e la fusione fredda subirà un grande impatto negativo di credibilità.

Devo dire che punterei quasi tutto sulla X.
Se fino a poco tempo fa l'esistenza di un partner industriale spostava la mia ipotesi verso il possibilismo, adesso se dovessi mettere una "doppia", considerando le "uscite" di Rossi e Defcalion e alcuni video, purtroppo dovrei mettere un X2...:((

Sempre aspettando buone nuove....

gio ha detto...

40 mln per 300.000 unità......mi sa che è un po troppo per chi vuole produrre gli e-cat più piccoli.....è sostenibile se in vece si vanno a produrre le unità da 1 MWh

Matteo ha detto...

@Giulio
è già stato chiarito su questo blog da parte di daniele che l'italiano sarebbe celani, in quanto il grafico gliel'avrebbe spedito lui a krivit ma dopo che questo glielo ha richiesto.
da quanto ha detto daniele Krivit gliel'avrebbe chiesto apposta per mettere discordia tra rossi e celani, ma questi si sarebbero già chiariti e si tratterebbe quindi di un malinteso.

francesco G ha detto...

gio non è troppo sono 300.000 unità da 5 kW??(modello base) all'anno sono la bellezza di 1,5GW termici all'anno......comunque simili investimenti tenendo conto degl'impianti necessari non sono alla portata di molti ma solo grandi aziende magari del settore energetico...di certo non è il target più facile da "fregare"....Notizia dato che nessuno l'ha riportata ci sono i video della conferenza:http://www.defkalion-energy.com/news

Matteo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Matteo ha detto...

Credo che nessuno sgancerà 40 milioni in queste condizioni, presumo che i possibili clienti pretenderanno effettuare ulteriori test privati.

Marco_ties ha detto...

Leggendo il post ed i commenti sullo spionaggio satellitare mi è sorta spontanea una domanda, possibile non ci sia nessuno contattabile via internet che vive a Xanthi e che sia disposto a dare un'occhiata per controllare che esista veramente questa benedetta fabbrica di e-cat?
Ho trovato questo blog: http://www.xanthinews.gr/
ho scritto una mail al blogger con poche speranze di avere una risposta. Nella mail gli ho chiesto se lui sapesse qualcosa della Defkalion e se potesse andare a fare una passeggiata nella zona industriale.
Oggi con mio grande stupore mi è arrivata la risposta:

"With the company Deucalion is a bit confusing even things. Despite that they have talked a lot throughout the project is still in the air and in theory. When I have news when the company came in Xanthi will notify you.
Complementary to mention that even in our city is still not working any FACTORY company Dykalion, only the company's offices in Athens

S. Karypidis

Σταύρος Καρυπίδης
Εκδότης
Ημερήσια Εφημερίδα XanthiNews
xanthi-news.blogspot.com, www.xanthinews.gr, info@xanthinews.gr, xanews@otenet.gr
Ραδιοφωνικός Σταθμός TOP FM 96,9
www.top969.gr, topfm969@otenet.gr
Ηλία Γεραγά 13 - Ξάνθη 67100
Τηλ. 25410-76950, 25410-84024, 25410-84025
Φαξ. 25410-83667
Κιν. 6947-267737"


Non so più che pensare..
Voi che dite?

Marco_ties

Enrico B. ha detto...

In effetti il target della clientela di Defkalion è piuttosto alto. Mica la truffa al privato cittadino come quella del tubo Tucker. E sono coinvolte istituzioni piuttosto "in alto".
Continuo ad essere fiducioso.

Miglietto ha detto...

@Marco_ties
Vedrai che qualche giorno prima della demo del gattone da 1 MW compariranno a Xanthi all'improvviso e in quattro e quattrotto tireranno su la baracca.
Gli abitanti si sveglieranno un mattino bel mattino e, come la prima nevicata invernale, troveranno la fabbrica pronta e scintillante, con le ciminiere già fumanti e in attesa di accendere il gattone.

@Enrico B.
"In effetti il target della clientela di Defkalion è piuttosto alto."
Questo è solo il primo livello.
Immagina una org. chart così fatta:
Due grosse scatole in alto chiamate Defkalion E Ampenergo.
Sotto di questo un certo numero di scatolotti da 40 mln di euro.
Prossimo passo la creazione, sotto ciascuno di questi scatolotti da 40, tante scatolette di taglio più piccolo che finalmente potranno accedere sia a medi investitori che ad altri grappoli di scatolini finalmente accessibili dai privati.

Enrico B. ha detto...

@Miglietto
Sembra molto complicato e costoso. Per quel che mi riguarda se non vendono grossi quantitativi di energia a grosse aziende, io a casa non porto nessun dispositivo. Nulla vieta che domani, con il costo dell'elettricità abbassato, non sia più sicuro in prima fase farsi un boiler elettrico piuttosto che un e-cat casalingo. Sarebbe una truffa che funziona solo con un'organizzazione come quella del tucker e con clienti piccoli. Altrimenti finisce male anche per gli investitori. Quando si ha a che fare con imprese di queste dimensioni, mica pagano immediatamente, mandano avanti finanziarie. Direi che la struttura non sembra far presentire una truffa. Ma ovviamente non ci metterei la mano sul fuoco, non faccio di lavoro il truffatore. Sarei in parlamento!

Giulio ha detto...

@Matteo
Grazie! Pensavo che ci fosse buon sangue con Celani, e mi era sembrato di capire che l'attore italiano fosse una società...

Io sono possibililsta, e non credo che avremo delusioni sul rapporto di potenza, mentre è certo che lo sviluppo delle LENR subirà una forte accelerazione (già oggi è un fiorire di tavoli di discussione, forum e laboratori).

Per essere una truffa dovrebbe essere troppo ben organizzata, e non metterebbe al riparo i truffaldini: dove si andrebbero a rifugiare?

Daniele 22passi ha detto...

@Alessio Da Pisa
@Yoda
@holgs
@Gibed
Ricevuto! :-)

@Tizzie
Non lo so. Ma immagino di sì.

@paitnicola
Grazie! Cose che capitano quando incolli un link che ti mandano via email dando per scontato che sia corretto! ;)

@Tal dei tali
Mutatis mutandis sarebbe come chiedere al vicepresidente della Soc. Psicoanalitica Internazionale se la psicoanalisi funziona! :D

@Gibed
@robi
Be' in effetti ci rimarrei male se Franchini non venisse!

@Marco_ties
Son perplesso pure io... ma è positivo che hai aperto un canale con quel blogger di Xanthi, ottimo.

@Enrico B.
Ma ovviamente non ci metterei la mano sul fuoco, non faccio di lavoro il truffatore. Sarei in parlamento!
Micidiale. Anche se parto dal presupposto che la maggioranza dei nostri parlamentari sia onesta... solo che passano in secondo piano rispetto ai disonesti che occupano tutta la scena!

Enrico B. ha detto...

@Giulio
E' qui che sta la vera scoperta.
In realtà hanno brevettato una porta dimensionale, appena presi i soldi scappano portandosi dietro anche la spazzatura di Napoli. E dall'altra parte la usano per produrre energia con il metodo Petroldragon. Tutto torna!!!!
:-)

lutoit ha detto...

Macchè catena di santantonio.

Avrebbero dovuto annunciare una IPO su vari mercati rivolta ai piccoli risparmiatori con centinaia di ciarlatani pagati per scrivere panzane sulla stampa di massa, e invece non c'è nulla del genere e si rivolgaono solo ad investitori di grosse dimensioni.
Per tali operazioni di venture capital 40 M sono grossi operatori che non sganceranno una lira fintanto che non ci siano certificazioni, autorizzazioni e impianto di prova funzionante.

lutoit ha detto...

Rossi parla di un importante cliente in USA che intende upgradare un impianto esistene:

#
Andrea Rossi
July 7th, 2011 at 2:58 AM

Dear Will Hurley:
I studied from all the sites suggested from our Readers the Feedwater Heaters. I used to call them “Pre-Heaters”, probably wrongly.
This is exactly the application I deem opportune in existing power plants, and this is exactly the application which very likely will be made in the USA by a very important Customer .
Warm Regards,
A.R.

lutoit ha detto...

L'impianto da un MW sta dentro un container, se vogliono lo possono portare sul posto con un camion mezz'ora prima dell'inaugurazione ... e ci sta pure il posto per il vin santo e i pasticcini per il rinfresco.

Red5goahead ha detto...

@lutoit

Si, e poi non si è mai vista una truffa che segue lo schema di Ponzi in cui è implicato addirittura uno stato.
Visto in Italia la legge del 17 agosto 2005, n. 173 prevede il reato credo che possano essere facilmente intraprese nel caso azioni giudiziarie anche a seguito di esposti o denunce.

Enrico B. ha detto...

@lutoit
Francamente loro non solo fanno la dimostrazione, ma dicono anche di voler creare la fabbrica per produrli. E per quella ci vuole tempo e macchinari. A meno di non organizzarsi con qualche migliaio di cinesi nascosti nelle cave di nikel. Qualcosa di fisico dovrebbe vedersi a breve, spero.
Daniele, riesci a dirci qualcosa? Stremmenos dovrebbe saperne, giusto?

zeta ha detto...

@Marco_ties
>Non so più che pensare..
>Voi che dite?

Non raccontiamoci balle...purtroppo il gioco sta finendo e sta finendo male.

A questo punto anche Defkalion perde parecchia credibilità.
Tra la storiella dei 40mln, il modo di procedere molto approssimativo e una fabbrica che c'è, ma non c'è.

Non resta che UNIBO se mai riceverà un cent per iniziare gli studi.

robi ha detto...

non so se è già stato detto
su xanthinews ci sono dei brevi commenti dei tre sindaci coinvolti nel progetto defkalion.(si vede che prende tre cittadine)
dicono che ci sarà il progresso. Non usano il forse perchè son politici

francesco G ha detto...

Marco_ties nella mail si dice che non ci sono fabbriche già produttive....mancano ancora 6-9 mesi non c'è niente di strano; poi un giornale locale scrisse che hanno acquistato una vecchia fabbrica di zucchero (nessuna nuova installazione) bisogna vedere se è stata acquistata dove è e se i lavori sono inziati (andando a fare i curiosoni..) ..... puoi chiedere queste cose???? considerato che sei già entranto in contatto???

robi ha detto...

dicono che a marzo un certo Simeone Tsalikoglou (della defkalion)investirà i 200 milioni.
a sì da quel che capisco ,la fabbrica occuperà l ex accademia di polizia.
tutto qua.

lutoit ha detto...

Breve intervista rilasciata da Rossi in Svezia.

http://energycatalyzer3.com/news/rossi-discusses-possibilities-of-ecat

Tizzie ha detto...

@lutoit:
L'intervista e` di qualche mese fa.

francesco G ha detto...

robi a marzo???(non ho capito quale fase sarebbe) ma l'accademia di polizia non è più attiva???i lavori sono stati finiti nel 2002; non è che hai capito male ma la fabbrica si trova vicino come supposto in precedenza....

francesco G ha detto...

forse la fonte di robi( un piccolo sforzo almeno citarla) è questa:http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=el&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.xanthinews.gr%2F

il problema è che il traduttore funziona male si capisce poco..ma non mi pare che la fabbrica prenderà il posto dell'accademia di polizia...

robi ha detto...

francescoG
fai cosi clicchi
http://xanthinews.gr/
poi in alto a sinistra dove c è una lente d ingrandimento scrivi
defkalion
c è da tradurre dall italiano all italiano
sappimi dire se ho letto male
ciao

Daniele 22passi ha detto...

@robi
@francesco G
Qua sembra il gioco del "telefono senza fili"!
Symeon Tsalikoglou è (almeno dai primi di febbraio) il portavoce della Defkalion... 200 milioni mi sembra sia la cifra che gira da un po' di mesi del primo investimento dei finanziatori della Defkalion. La scuola di polizia finora è saltata fuori solo perché nel forum della Defkalion hanno scritto che la fabbrica si troverebbe nella zona industriale di Xhanti, zona che sta tra l'ospedale e la scuola di polizia. È la prima volta che sento che la fabbrica verrebbe fatta al posto della scuola di polizia!! :)

gio ha detto...

@ francesco g.

ciao francesco facevo un ragionemanto di incidenza su unità di prodotto......sul modulo piccolo sono 130 euro... visto che i licenziatari devono acquistare anche il reattore ... perche non lo producono..cosi mi sembta di capire .. sui moduli piccoli comincia ad essere un po troppo......sulle unita di 1 mw invece ok.....ma ormai si tratta solo di aspettare

robi ha detto...

Daniele
c è da interpretare la traduzione.
non dico di aver capito bene ,infatti chiedo consiglio

robi ha detto...

comunque basta scrivere
xanthinews e dopo in alto a sinistra defkalion
portate pazienza.....

Marco_ties ha detto...

Sinceramente il blogger di Xanthi news è già stato fin troppo gentile a rispondermi, eviterei di stressarlo troppo con richieste di spionaggio in vecchie fabbriche di zucchero o stazioni di polizia.. Ha scritto chiaramente che per il momento non si muove niente. Io magari mi faccio risentire a settembre.

francesco G ha detto...

@Daniele la traduzione è questa "Secondo le nostre informazioni saranno rese nella vecchia fabbrica di Harris Atmatzidis l'Accademia di polizia, ma in comunicazione che abbiamo avuto con la Camera e il Xanthi Urbano, ci ha detto che sa essere un fascicolo presentato dalla società."

Ci fai un grande favore se riesci a contattare Stremmenos per qualche chiarimento quella traduzione non ha senso in italiano...

mario massa ha detto...

Leggendo il comunicato di Defkalion alle aziende interessate, non posso non notare la stranezza delle richieste. Standard farmaceutico per la pulizia dell’aria: ho installato mie apparecchiature in Pfizer e so cosa vuol dire in termini di costi e complicazioni. Il testo dice chiaramente che la fabbrica deve solo assemblare componenti e che il cuore arriva già pronto e testato: mi aspetto delle normali linee di montaggio e isole di test: qualcosa di simile a una fabbrica di lavatrici o frigoriferi (ho operato come fornitore e consulente in Smeg, Bonferraro, Tasselli). Capannoni con altezza di 14 metri: sono atipici in questo settore: li ho visti solo ove si utilizzano colonne barometriche, concentratori, atomizzatori, distillatori, in acciaieria e nell’industria pesante in genere, mai in una industria che produce elettrodomestici o piccoli impianti (a eccezione, se presente, dell’area presse, molto limitata : qui sono richiesti 6000 m2 ad altezza 14m!).

Sembra che sia imposta la logica del “make” a mio avviso assurda per una nuova tecnologia di cui non c’è ancora certezza di mercato (lasciamo perdere se funziona o no) e nemmeno stabilità del prodotto (che è in pieno sviluppo).

Mi sbaglierò, ma questa imposizione equivale a dire: ci metterete almeno 2 anni prima di realizzare il primo E-CAT, nel frattempo avrete già pagato la licenza e noi saremo scappati con i soldi.

liongalahad ha detto...

@mario : beh mi sembra ovvio che chiunque investa 40 milioni su sta cosa pretenderà di avere un e-cat funzionante da utilizzare e testare a piacimento per un certo periodo, come prova della sua funzionalità. Chiunque dia 40 milioni sulla fiducia, per prima cosa è scemo, secondo MERITA di essere gabbato. Non credo che qulacuno che possa investire una cifra simile sia tanto sprovveduto!

mario massa ha detto...

@liongalahad
“…whereby the opportunity to secure the exclusive rights will be given.” Come interpreti questa frase? Secondo me a luglio-agosto, senza aver visto niente, mentre firmi l’accordo di riservatezza, se vuoi assicurarti l’esclusiva dovrai pagare (non certo 40.5 milioni, ma magari il 5%?) e due milioni da questo, due milioni da quello (vuoi che l’1% delle 850 ditte non accetti se mettono le cose bene? Forse che la maggioranza di chi segue 22 passi non è convinta che funzioni? O è convinta a parole ma se dovesse tirare fuori dei soldi scapperebbe?) raggranellano 15 milioni e arrivederci.

mirco ha detto...

certamente, ma se non funziona...possiamo sempre andare a vedere il magh di naudin, il Blacklighpower di Mills, la cella di Bolotov, e l'evoluzione non ancora arrivata al pubblico italiano di Arata....in Kubo ai soldi degli altri....

robi ha detto...

mario massa
ma secondo te li divide con Focardi?
Sai così a quasi 80 anni (non so di preciso)potrà darsi alla pazza gioia!

Tizzie ha detto...

@mirco: e non scordiamoci dell'apparato di Piantelli che si basa sempre sulle reazioni Ni-H, di cui pero` si sa poco (almeno per quanto riguarda il grande pubblico).

mario massa ha detto...

@liongalahad
No, ho sbagliato i conti: chiedono a ogni ditta che va a firmare quanto lascia come acconto per l’esclusiva: “50.000” “no, mi dispiace ne abbiamo rifiutati 100.000”. Ci sono 63 paesi, 150.000 euro di acconto ciascuno, raggranellano 10 milioni e arrivederci.

@Robi
No, sono sicurissimo che Focardi non c’entra

mirco ha detto...

llora si puo dire che la fusione a temperatura ambiente esiste ed e' sperimentata, la muon catalized fusion del prof.Jones, che pero negli anni settanta, consumava molto a produrre i muoni, cosa brillantemente risolta OGGI introducendo l'effetto Hall (capito testa dura di TIA!!)
http://en.wikipedia.org/wiki/Muon-catalyzed_fusion

mirco ha detto...

se poi esiste lo Shkval, e per questo gli usa hanno affondato il Kursk con 100 marinai russi (la storia siamo noi.rai.kursk), che va a 380 kmh sott'acqua usando la supercavitazione o PIEZONUCLEARE del prof.Cardona (un kg di Fe rende come 5 Kg di uranio arricchito) senza scorie e senza radiazioni
http://it.wikipedia.org/wiki/VA-111_Shkval

lutoit ha detto...

Non vedo nessun problema nelle richieste delle Defkalion circa le richieste dell'impianto.

Per trovare un impianto di quelle dimensioni ... giusto un paio di colpi sulla tastiera ..

http://www.google.com/search?q=affittasi%20capannone%20600mq&hl=it&ned=it&tab=nw#sclient=psy&hl=it&source=hp&q=affittasi+capannone+6000+mq&aq=f&aqi=&aql=&oq=&pbx=1&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.&fp=1a4d78c865da9d3f&biw=1024&bih=620

L'interpretazione della frase:

“…whereby the opportunity to secure the exclusive rights will be given.”

... molto semplice, trattandosi di un prodotto che contiene una componente soggetta a segreto industriale è evidente che una fabbrica di Ecat non venga venduta chiavi in mano ma con tutta una serie di ammennicoli contrattuali, non solo dimensioni e tipologia ma sicuramente sarà pretesa anche la sicurezza al fine di garantire il furto del segreto industriale.

Cosa per altro che ritengo durerà pochi giorni, nessun segreto industriale su una cosa del genere può durare di più.

Pensare che qualcuno sganci un centesimo o di firmare un assegno prima di verificare il funzionamento di una cosa del genere è assolutamente fuori discussione già adesso in qualunque ambito industriale e per qualunque tipo di impiantistica.

Vedo scettici che si trastullano con idee di truffa da qualche milionata che vedrebbe membri del governo greco complici, catene di santantonio che non ci sono proprio, casalinghe disperate truffate che invece vengono volutamente preventivamente escluse da qualunque possibilità di metterci alcunchè.

mirco ha detto...

oppure la bomba nucleare pulita....si capito bene , pulita. o meglio dopo aver ucciso per radiazioni nel raggio di 50 km, non rilascia scorie ne radiazioni persistenti; c0n un grammo di Hafnium (5$)se fatto collassare, si hanno 500 tonn/tnt, mezzo kilotone di potenza...
ma volendo si puo caricare e scaricare come una pila....
induced gamma emission can power a plane! http://en.wikipedia.org/wiki/Induced_gamma_emission
http://www.globalsecurity.org/wmd/intro/hafnium.htm

gio ha detto...

@mario massa

>Capannoni con altezza di 14 metri: sono atipici in questo settore: li ho visti solo ove si utilizzano colonne barometriche, concentratori, atomizzatori, distillatori, in acciaieria e nell’industria pesante in genere, mai in una industria che produce elettrodomestici o piccoli impianti (a eccezione, se presente, dell’area presse, molto limitata : qui sono richiesti 6000 m2 ad altezza 14m!).

....dopo il costo della licenza..anche questo aspetto mi convince che metteranno in vendita solo e-cat da 1mw....che sono grandi come un container!

Matteo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Matteo ha detto...

@mirco
A rischio di fare la figura dell'ignorante mi viene da chiederti: ma cosa centra la supercavitazione con i fenomeni LENR? La supercavitazione è un fenomeno per cui l'acqua si trova a pressioni tali, in pressimità della superficie del siluro, da passare in fase gassosa. Il siluro Shkval può dunque andare a quelle elevatissime velocità per il ridottissimo attrito che lo strato di vapore oppone.
La supercavitazione non centra nulla sulla propulsione del siluro, è un fenomeno puramente fluidodinamico.

mirco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mirco ha detto...

l'effetto e' fluidodinamico, ma la causa e' fisica...ed e' riduzione atomica dei metalli; produce energia in quantita ENORMI! per non rompere ed essere out....cerca "nucleare pulito Cardona" anche YTube

lutoit ha detto...

A suo tempo ho seguito la truffa della steorn.
Un giocattolo con dei magneti del tipo la penna magica che galleggia nell'aria.
Ricordo benissimo la campagna di stampa organizzata dalla steorn, le fandonie, la totale assenza di qualunque persona che appartenesse al mondo accademica e soprattutto, la vendita per corrispondenza del 'kit' per sviluppatori e i siti fasulli gestiti da payed pumpers che reclamizzavano il prodotto.

Non vedo proprio tutto ciò in quello che fa Rossi, semmai il contrario.

mirco ha detto...

Allora si puo dire che la fusione a temperatura ambiente esiste ed e' sperimentata, la muon catalized fusion del prof.Jones, che pero negli anni settanta, consumava molto a produrre i muoni, cosa brillantemente risolta OGGI introducendo l'effetto Hall (capito testa dura di TIA!!)
http://en.wikipedia.org/wiki/Muon-catalyzed_fusion

Matteo ha detto...

@mirco
ah ok.. tu parti dal presupposto che la cavitazione la riproducono attraverso le onde sonore anche nel caso del siluro.. mentre io davo per scontato che si verificasse per le particolari condizioni di pressione che si venivano a generare per via della sua forma idrodinamica..

Tal dei tali ha detto...

@mirco
Perché allora non aggiorni la pagina di wikipedia visto che riporta:

"As of 2010, no practical method of producing energy through this means has been discovered, although new discoveries show promise.[8]"

Claudio Caprara ha detto...

Si fa fatica a immaginare una conclusione di questa storia, le informazioni sono frammentate e a volte contradditorie. Però :
1 40,5 milioni per 300.000 ecat è poco , fa 135 E ad apparecchio. Ma con 1 Ecat (= 5 kw termici forse) che ci fai ? se non erro già per una casa ci vogliono una ventina di kilowatt.
2 potresti farci gli impianti da 1 mw , con 300000 ecat ne dovrebbero venire 1500 (se sono da 5kw) 1000 se sono da 3,5 kw . Che mercato hanno impianti termici da 1 megawatt non lo so , ma se devo essere sincero a parte il riscaldamento e qualche industria ne vedo pochi.
3 Se invece l'ecat viene configurato per l'uso domestico, 300.000 tubi all'anno sono una inezia. sempre nell'ipotesi che in un impianto ne vadano almeno 3, vorrebbe dire poter cambiare il riscaldametno a 100.000 famiglie all'anno ... una goccia nel mare, in italia penso che ci saranno almeno 10 milioni di caldaie che vanno a manetta per 6 mesi + quelle che vanno meno.
Insomma la strategia non mi è chiara. Se si approvasse il brevetto e si riconoscesse a Rossi quel che è giusto sicuramente l'impatto sull'economia dell'Ecat sarebbe decisamente superiore.

mario massa ha detto...

@lutoit
“…whereby the opportunity to secure the exclusive rights will be given.”

Il mio inglese non è gran che, ma la traduzione è : “..per cui sarà data la possibilità di assicurarsi i diritti esclusivi”.
Cioè ti offriranno il modo di assicurarti i diritti di esclusività anche se ovviamente non hai ancora pagato i 40.5 milioni. Una sola azienda per paese può avere l’esclusiva: che logica pensi che useranno?

Capannoni da 6000 m2: certo che esistono capannoni da 6000m2, quello che appare strano sono che devi fare come dicono loro e tra le richieste c’è persino “aria a standard farmaceutici”: per assemblare caldaie? E dei 12000m2 (che a dire la verità sono anche pochi) metà alta 14m: per costruire oggetti di 2 metri?

Enrico Maria Podestà ha detto...

Chissà cosa si sarebbero inventati se il sito JNP fosse stato ancora offline.... pffff

ant0p. ha detto...

è chiaro che l'altezza di 14m è richiesta per evitare che i potentissimi getti di vapore durante i test si accumulino nei bassi strati..si scherza, ma fino a un certo punto vista l'abbondanza di dichiarazioni e annunci di fronte alla povertà di fatti concreti, a parte la sfiatella:)) a questo punto si possono fare tutte le ipotesi che si vuole.

Pietro F. ha detto...

un'ipotesi:
vogliono massimizzare le entrate nei primi anni di commercializzazione attraverso una politica protezionistica che sarà attuata dalle filiali presenti in ogni singolo stato (diritti esclusivi).
I motivi di tale scelta sono conseguenti alla consapevolezza da parte della defkalion di non poter tutelare il segreto industriale a lungo, probabilmente non hanno trovato alcun accorgimento tecnico capace di nascondere cio' che avviene all'interno dell'cat.

robi ha detto...

mario massa
volevo sviluppare la tua versione.
Allora ,Rossi si prende i 15 ml. ,gli fa marameo a Focardi e scappa.Dove ,lo sa solo lui.(sarà prossimo argomento da discutere)
A questo punto pare chiaro che consideri Focardi rimbambito.Non perchè si è fatto sfuggire il malloppo ,ma,perchè in due e più anni di sperimentazione non si è mai accorto che nulla funzionava.
Quindi punto 2,(il punto 1 è che Rossi è un disonesto)Focardi ,per te si è rincoglionito!
Ma deve esseci un epidemia di "rimbambimento",perchè sicuramente ne saranno stati contagiati anche quelli dell Unibo (hanno voluto constatare anche loro se qualcosa produceva)e in maniera magari più lieve ,anche gli svedesi.
ecco se ammettiamo tutto questo ,posso anche pensare che il tuo discorso fila..
ciao

Claudio Caprara ha detto...

x mario massa
forse i 14 metri servono perchè inizialmente punteranno all'assemblaggio solo dell'impianto da 1 mw che , a quante pare , viene montato in un contenitore ready to use grande quanto un container.
fermo restando che ho anche io perplessità sul metodo.

Red5goahead ha detto...

dopo questa mattina magari De Benedetti si compra un quindicina di quote... :-)

lutoit ha detto...

Regarding time-line and milestones for those interested to proceed in talks:
 Initial meeting in Athens during July and August (except 14-20 July and 10-20
August) to discuss and sign preliminary expression of interest contract,
whereby the opportunity to secure the exclusive rights will be given.
 Meeting in our factory during October to inspect and verify kW units
 Meeting in our factory during December to inspect and verify MW units

Proviamo a mettere tutto il pezzo e poi leggiamo.
Quindi in agosto si firma per una 'espressione di interesse' da parte di un potenziale cliente poi a ottobre e dicembre si verifica il funzionamento del dispositivo.
Mi sembra chiaro che la fase 'ispettiva' sia un condizione sine qua non per il perfezionamento del contratto.

Regarding factory specs, below is some basic information regarding the overview of
the factory requirements according to our standards. Many of you will have already
seen these figures; nothing has changed:
Larger and smaller factories can be negotiated according to markets. Basic aspects of
each factory producing 300,000 units annually (kW and MW product ranges) are:
 12,000m2 space (maximum height of 14 meters for half of the allocated space)
 IT to monitor production line, 1st level support and distribution channels
Assembly of products will include the following activities:
 Build-up of final product (electronics, heat management, etc)
 Assembly of reactors (purchased from Defkalion)
 Quality Control
 Total Quality Management
 Environmental Control
 Stress Tests
 Functional Tests of end products
 Recharging of units
 Recycling procedures

Grandi e piccole fabbriche possono essere negoziote secondo il mercato del cliente si legge, quindi i 12000 sono relativi, ma come area mi sembra appropriata.

I 40 milioni sono una royalty one shot da pagarsi per singolo impianto se un cliente vuol fare due tre impianti deve pagare in proporzione.

Factory Special Conditions:
 Clear air similar to pharmaceutical industry standards
 Access to constant flow of water
 Heat management of waste heat during tests of modules (this heat energy
could also be used to run the factory’s energy needs with third party
technology)

La mia modestissima opinione è che il requisito 'clean air' non sia assolutamente da considerarsi per tutto l'impianto ma solo per il punto 'Recharging of units' di cui sopra.

lutoit ha detto...

#
Andrea Rossi
July 9th, 2011 at 2:07 AM

Rossi dal suo sito:

Dear Ivan:
We already made public tests and the measurements have been made by top level Physics from top level Universities. As I said, no more public tests will be made, since by October we will start up our 1 MW plant.
The Patent Office has totally different parameters.
Warm Regards,
A.R.

lutoit ha detto...

La clean air serve probabilmente per il recharge delle unità e di conseguenza non è un requisito per tutto lo stabilimento.

I 12000 mq sono solo indicativi come si legge dalla lettera della Defkalion.

Fabbriche più piccole o più grandi possono essere negoziate in base alle condizioni del mercato del cliente.

Ad agosto si firma solo una 'dichiarazione di interesse' mentre a ottobre e dicembre si faranno ispezioni per verificare il funzionamento del dispositivo.

mirco ha detto...

@tal dei tali: a proposito di muon catalized fusion, che avviene addirittura a temperatura ambiente...mentre il calore FAVORISCE. wikipedia riporta:"As of 2010, no practical method of producing energy through this means has been discovered, although new discoveries show promise.[8]" e le nuove scoperte sono l'utilizzo dell "effetto hall", ho le referenze scientifiche....ma non so' come modificare la pagina....se qualcuno volesse farlo...me lo chieda Fb Sangalli mirco

(CAPITO @TIA???, senza effetto Hall fai un buco nell acqua e mi dispiacerebbe)

mirco ha detto...

@matteo, nei fluidi il piezonucleare o bubble cavitation e' meglio per produrre energia, e un esempio in natura e' il video dell' Pistol Shrimp....tuttavia se vuoi capire meglio in soli 3 minuti: nei solidi...
http://www.youtube.com/watch?v=onoqKPwVv5o

tia ha detto...

@mirco
>(CAPITO @TIA???, senza effetto Hall fai un buco nell acqua e mi dispiacerebbe)

E 'sto qui che vuole? Mah.
Naturalmente 0 link, as usual.
Però io ti ho trovato: http://forum.nexusedizioni.it/cercasi_titulomuonifrac14_cold_fusion-t6262.0.html (guarda caso stesso forum del tuo amico Armando d epera).
E si vede beniussimo che hai preso un lavoro che non c'entra nulla con la produzione dei muoni e l'hai legato all'effetto Hall.

Miglietto ha detto...

...la produzione dei muoni ... effetto Hall
Entrambi fenomeni che in sostanza non c'entrano nulla col la vicenda e-rossi

slx ha detto...

IO ci sarò... verrò apposta da Trento...

mwatt ha detto...

la fusione catalizzata da muoni l'ho studiata pure in una normalissima università, per quanto non c'entri nulla.

Ripeto: UNIBO dichiara che non ha ancora dichiarato un bel niente, quindi chi cita UNIBO cita il nulla.

mW

Tal dei tali ha detto...

@mirco
http://en.wikipedia.org/wiki/Muon-catalyzed_fusion

In alto c'è un bel pulsante con scritto Edit, ti sposti alla riga interessata e la modifichi. Alquanto semplice!

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

mw
Si sa benissimo che l Unibo non ha rilasciato ancora nessuna dichiarazione ufficiale.Devono ancora cominciare il rapporto contrattuale...
Singoli individui (appartenenti all Unibo)hanno dichiarato che prima del possibile accordo han voluto rendersi conto se,effettivamente,c era produzione di energia.
se tu ,adesso,vuoi mettere i puntini sulle i,va bene,ma non mi sembra di star parlando davanti ad un notaio

Painlord2k ha detto...

Le caratteristiche del capannone richiesto da quelli della Defkalion sono tali perché è più che probabile che tutti gli stabilimenti che saranno costruiti saranno simili a quello di Xanthi. Praticamente degli stabilimenti fotocopia fatti apposta per produrre tutti nello stesso modo i moduli Hyperion. Questo permetterebbe alla Defkalion di verificare che gli standard di produzione siano esattamente uguali in tutti gli stabilimenti, in tutto il mondo, in tempo reale. E che i moduli e-cat che vanno dentro gli Hyperion siano tutti sotto controllo.
I moduli Hyperion in test contemporaneo dovrebbero essere ben più di mille in ogni stabilimento. Per questo gli ci vorrà spazio a sufficienza per ospitare le torri di raffreddamento dell'acqua.

mirco ha detto...

va bene...@TIA; quindi credi che la fusione fredda dei muoni....quella di bolotov con effetto hall....e quella di rossi...poi il piezonucleare , siano 4 tipi diversi? mai pensato che e' sempre lo stesso? bene , pensaci....

COMUNQUE @TIA, non ho scritto io questo articolo e relative pubblicazioni, che mettono assieme EFFETTO HALL e MUONI:http://www.ehow.com/facts_7389874_quantum-hall-effect-theory.html

Luigi Versaggi ha detto...

AUGURI di BUON COMPLEANNO veramente di cuore a DANIELE Passerini.
Che possa passarne altri cento tra poesia ed......energia!

mario massa ha detto...

Mi associo per gli auguri a Daniele (anch'io compio gli anni oggi!)

OK , i dubbi sulle richiesta riguardo il capannone sono probabilmente spiegabili come ha detto Painlord2K (non però per le torri: quelle in genere si mettono sul tetto, e per una potenza così modesta - 5 MW- stanno su un TIR).
Nessuno però ha dato una interpretazione alla seguente frase:
“…whereby the opportunity to secure the exclusive rights will be given.”
Dal momento che 1 sola azienda per nazione può avere l’esclusiva e che il prezzo è già fissato (40.5M), cosa vuol dire che in quell’incontro (di 4-5 ore) “sarà data la possibilità di assicurarsi i diritti esclusivi”? In altre parole, se voi foste il rappresentante di una di quelle 800 aziende, andreste là a firmare? E cosa vi aspettereste di dover fare per assicurarvi di battere le altre aziende per avere i diritti?

Ammesso che non si tratti di truffa, non vi pare che questo cambio di strategia (diritti esclusivi che prima non erano previsti) sia esattamente il contrario di una strategia di libero mercato secondo me essenziale per lo sviluppo della tecnologia?

mario massa ha detto...

@Pietro F.

“vogliono massimizzare le entrate nei primi anni di commercializzazione attraverso una politica protezionistica che sarà attuata dalle filiali presenti in ogni singolo stato (diritti esclusivi)”

E’ plausibile (sempre nell’ipotesi che non si tratti di truffa). Però ciò significa che quelle aziende pagano una cifra ingente per una esclusiva che potrebbe durare pochissimo, forse neanche il tempo di costruire la fabbrica.

mario massa ha detto...

@Robi
“A questo punto pare chiaro che consideri Focardi rimbambito”

Considero Rossi MOLTO più furbo di Focardi. (e non è una offesa per l' amico Focardi)

Miglietto ha detto...

Le caratteristiche del capannone richiesto da quelli della Defkalion sono tali perché è più che probabile che tutti gli stabilimenti che saranno costruiti saranno simili a quello di Xanthi.
Ma dai, siamo seri ! Quale capannone di Xanthi ?
Rileggiamo il post di Marco_ties. O sono riusciti a lavorare nel totale riserbo, ma devono essere stati molto bravi, o riusciranno a tirar su, attrezzare l'azienda, assumere il personale in 3 mesi (cosa che avrebbe del miracolo) e
Secondo la mia modestissima opinine il capannone di Xanthi per esiste solo sulla carta e forse neanche su quella ...
Non riesco a spiegarmi altrimenti il rifiuto di defkalion di mostrare uno straccio di foto, "per motivi di sicurezza" dicono.
Secondo le risposte che leggo sul loro forum, invece, starebbero testando gli hiperion già da parecchio tempo, me dove ? Nel centro direzionale ad Atene dove hanno gli uffici ?

lutoit ha detto...

@Massa.
Guarda che firmare l'accordo e pagare 40 milioni serve proprio ad avere il diritto di esclusiva che sarà garantito dal brevetto.
Se il segreto dell'Ecat verrà svelato, come ritengo certo in breve tempo, chi ha firmato il diritto di esclusiva si fa la sua fabbrica e nello stato di pertinenza vende i suoi prodotti con la protezione della legge.
Ciò ovviamente per i paesi che aderiscono ai trattati internazionali.

Il libero mercato ci sarà tra venti anni allo scadere dei brevetti e forse prima se qualcuno partendo dal lavoro di Focardi e Rossi non mette a punto un dispositivo alternativo magari funzionante sempre sulla reazione NiH.

Credo che Defkalion abbia cambiato la sua strategia di marketing per evitare l'insostenibile peso della gestione burocratica e autorizzativa dell'operare in decine di stati e soprattutto di pestare i piedi a troppe multinazionali.
Per la verità ero meravigliato della loro scelta iniziale non di questa.

lutoit ha detto...

@Miglietto

Sulla lettera della Defkalion si parla chiaramente di uno stabilimento 'tipo' tra l'altro trattabile con il cliente per quello che riguarda le caratteristiche che evidentemente non sono un mandatory.

le caratteristiche tecniche sono perfettamente aderenti allo scopo che loro si prefiggono.

La cosa importante da considerare è che per certo quando loro costruiranno il loro impianto a Xanti non partirà con una produzione full ma ci sarà un scaling up.
Non credo che inaugheranno l'impianto con mille operai e mille Ecat prodotti al giorno ma partiranno da un livello molto più basso per poi incrementare la produzione seguendo le vendite.

Quindi non ritengo che avranno problemi a partire con venti operai e dieci Ecat al giorno.
Almeno questo è quello che farei io per evitare un incaglio finanziario.

Miglietto ha detto...

La cosa importante da considerare è che per certo quando loro costruiranno...
Ecco, questi verbi declinati al futuro quanta polvere alzano e poi dietro non c'è mai niente se non il solito "devil dust" !
Dando retta al roboante blog su JoNP, a Xhanti non doveva sorgere, sulle ceneri di un ex raffineria di zucchero, nel Q4 2011, la fantasmagorica fabbrica da 300.000 ecat/anno, centinaia di posti di lavoro, salvagente per l'agonizzante economia greca con l'acqua alla gola e il default dietro l'angolo ?
Che ora mi si trasforma un un ufficetto in Atene, registrato a Cipro, con tanto di scosciatissima segretaria, email, telefono, fax e forum, capitanata da una ben pasciuta e motivata banda bassotti (tutti dirigenti ovviamente) che vendono royalties a 40 mln euro all'estero...
Se fosse stato ancora tra noi il grande Antonio de Curtis, non avrebbe esclamato "ma mi faccia il piacere ... " ?
A Rossi, mi sa, che il gattino sia sgusciato un po' di mano

mcap ha detto...

@Miglietto
Secondo le comunicazoni di Defkalion 300.000 cat e' la produzione a regime, cioe' qundo le 2 fabbliche (la prima di 6000mq e la seconda di 12000mq) saranno a regime. Questo, sempre secondo Defkalyon, non prima di fine 2012.

@mariomassa
La potenza da smaltire non e' modesta, mediamente gli ecat in funzione saranno nella fabblica saranno 1000 (se ne producono 300mila all'anno) senza considerare quelli che ritornano ogni 6 mesi per manutenzione. La potenza da smaltire Sara quindi di svariati MW.

tia ha detto...

>La potenza da smaltire Sara quindi di svariati MW.

Quindi basteranno una 50-ina di metri del tubo magico usato da Rossi nel video di Krivit,

robi ha detto...

tia
scusami,non mi son mai permesso...ma ti pagano per dir queste cose?
Fossi in te sentirei Krivit che si sa mai che non ci si metta d accordo e salta pure fuori qualcosa !

Claudio Caprara ha detto...

primis auguri a Daniele,
secondis viareggio, qualcuno trasmetterà qualche cosa ??? se serve infrastruttura, contattatemi, qualche server e un pò di linee le ho.
terzo, immaginate di essere la Perugina, fabbrica di cioccolato e varie del genere e che nei vostri impianti sia possibile utilizzare il calore dell'Ecat. NOn vi porreste alcune domande ? la più banale, se per cause esterne esplode che succede ? (do per scontato che non possa esplodere per cause interne ma è da dimostrare)
o ancor più semplicemente , qual'è l'MTBF di un ecat (tempo medio di rottura) .
Cosa voglio dire . E' una bellissima invenzione ma considerato che ancora non han capito bene come funziona e molte poche persone (troppo poche) hanno avuto possibilità di valutarla attentamente, ritengo che la commercializzazione in questi termini sarà un flop. E anche probabile che dopo il flop, qualcuno si degnerà di sistemare la questione brevetto e allora forse si diffonderà realmente.
In queste condizioni (+ spaccio di franchising che progetto industriale) la vedo dura. Ribadisco, sono tra quelli che crede che l'ecat funzioni e che si tratti di una vera scoperta di portata mondiale, ma il mondo è complicato e affrontarlo in quel modo mi sembra poco promettente.

Quasichimico ha detto...

Per gli amanti della matematica vi espongo la "tabella delle verità"
per il fenomeno E-cat, per indagare se sia vero(V) o falso e darne dei giudizi. I soggetti, per semplicità, sono Rossi(R) e la Defkalion(D). Il valore falso lo suddividiamo in "sbagliato inconsapevolmente"(Si) e "truffa"(T) per cui i valori possibili risultano:

R D
V V
V Si
V T
Si V
Si Si
Si T
T V
T Si
T T

il primo e l'ultimo stato sono lampanti, tutto vero o truffa da entrambe le parti.
Il secondo stato indicherebbe che
Rossi è corretto ma la Defkalion sta sbagliando nel pensare di poter produrre qualcosa(il che,visto il valore di R, risulta improbabile).
Il terzo indica che la Defkalion voglia truffare pur avendo la scoperta in mano(anche questo mi sembra estremamente improbabile).

Il quarto stato non ha senso.
Il quinto indicherebbe che entrambe le parti sono convinte di avere qualcosa in mano senza averlo(se stanno costruendo qualcosa anche questo sembra improbabile).
Il sesto stato mi preoccupa: la Defkalion avrebbe capito di non avere nulla in mano tranne l'onorabilità di Focardi e Stremmenos che gli danno lustro per cui avrebbe architettato la truffa.
Il settimo stato non ha senso.
L'ottavo...Rossi avrebbe raggirato la Defkalion :-)

mwatt ha detto...

@ROBI,
guarda, secondo me qui sarebbe proprio il caso invece, di cominciare ad esprimersi come se ci si trovasse di fronte ad un notaio.
Inoltre ho detto che UNIBO non ha dichiarato nulla ma ciò non esclude che lo faccia in futuro.

OTTOBRE era il mese in cui gli scettici sarebbero corsi a nascondersi, i credenti avrebbero festeggiato, io sarei stato comunque contento, basta capirci qualcosa.

Aspettiamo.

mW

mario massa ha detto...

@Mcap
“La potenza da smaltire non e' modesta, mediamente gli ecat in funzione saranno nella fabbrica 1000 (se ne producono 300mila all'anno) senza considerare quelli che ritornano ogni 6 mesi per manutenzione. La potenza da smaltire Sara quindi di svariati MW”

Non credo che lasceranno in test ogni E-CAT per una giornata : normalmente si fanno test di 1 – 2 ore al massimo, per cui gli E-CAT sotto test saranno al massimo 2-300.
La potenza termica di alcuni MW è modesta: la taglia tipica di una caldaia a vapore industriale è 5MW, ma ne esistono anche da 20. Di torri evaporative monoblocco se ne trovano normalmente da più di 5 MW, poi ne puoi porre in parallelo quante vuoi

Shine ha detto...

Ottobre, e` vero, ottobre.
Una data da attendere prima che nel 2012 finisca il mondo.

mario massa ha detto...

@Lutoit
“Guarda che firmare l'accordo e pagare 40 milioni serve proprio ad avere il diritto di esclusiva che sarà garantito dal brevetto.”

1 – Al momento, dopo aver richiesto e rispedito l’accordo di confidenzialità, si va a firmare un contratto preliminare di interesse, non a pagare 40M (nemmeno Daniele che ha visto gli E-CAT e ha piena fiducia nei vari professori , se non è matto, andrebbe là adesso a versare 40M)

2 – Un brevetto non garantisce una esclusiva: il titolare del brevetto (Pascucci per l’Europa) può concederne lo sfruttamento con contratto di esclusiva. Qui si direbbe che siamo a un secondo passaggio: Defkalion ha ottenuto questa esclusiva e a sua volta concede l’esclusiva a 1 azienda per Paese.

3 – Un contratto di sfruttamento esclusivo di un brevetto prevede l’esistenza di un brevetto: questo ancora non c’è: l’esclusiva concessa da Defkalion è probabilmente non relativa al brevetto quanto alla possibilità di acquistare il “cuore” segreto premontato e collaudato.

4 – Se per l’Italia vanno là 10 aziende per firmare questo contratto preliminare e ad esse in quell’occasione “sarà data la possibilità di assicurarsi i diritti esclusivi” significa che una di queste si può assicurare i diritti esclusivi (non averli) prima di pagare i 40M: come farà? Forse verranno esaminate le potenzialità di ogni ditta, dimensione, tipologia, ecc e sulla base di questi dati, a dicembre Defkalion comunicherà i nomi delle ditte scelte alle quali saranno date le esclusive se verseranno i 40M. Se è così c’è da aspettarsi che insieme al testo dell’accordo di confidenzialità Defkalion invierà un modulo per la raccolta dei dati necessari alla scelta.

Se avverrà come in -4 la procedura sembra corretta. Si direbbe però che la ditta prescelta dovrà versare i 40M sulla sola base di due dimostrazioni ad ottobre e dicembre senza la possibilità di testare con strumenti indipendenti l’E-CAT né tanto meno di averne costruiti (per quello occorre costruire quel popo di azienda: minimo 1 anno se è vero che il progetto è pronto). Se è così significa che devono effettivamente avere allestito la fabbrica di Xanthis : potrebbe essere una truffa colossale (40M x 63 paesi = 2.5 miliardi), ammesso che ci sia chi ci casca. D’altra parte, se di truffa si tratta, è in preparazione da 3 anni!

Personalmente ritengo più probabile la proposta di un anticipo modesto (100-200.000 euro) per accaparrarsi l’esclusiva: in questo caso non c’è bisogno di costruire la fabbrica, perché alla dimostrazione di dicembre non ci si arriverebbe mai.

Oppure funziona.

Quasichimico ha detto...

intervista con Rossi (almeno così dicono)
http://ecatreport.com/e-cat/teaser-exclusive-interview-with-andrea-rossi-later-today

Andrea ha detto...

Io ci sarò insieme a diversi altri amici, speriamo che la sala ci possa contenere tutti...

Enrico Maria Podestà ha detto...

Video della Conferenza Stampa dal sito della Defkalion

http://www.defkalion-energy.com/news

Peccato che non hanno ancora sottotitolato in inglese

lutoit ha detto...

@Massa

Scommetto che la firma per l'esclusiva sarà ottenuta solo dopo il rilascio del brevetto.
Chi pagherebbe mai 40 milioni per una esclusiva su un prodotto che potrebbe non ottenere il brevetto!?

Sicuramente l'accordo dopo aver visto e verificato il funzionamento dell'Ecat,
farebbe ridere solo pensare di gabbare gli squali della GE o di Areva con un gioco di prestidigitazione.
Quelli ti ammazzano.

Ritengo poi possibile che si possano pagare anche più di 40 milioni se per un paese si propongono varie ditte è possibile che ci sia una specie di asta.

Comunque la truffa da 2,5 miliardi è improbabile.
Se vendono un'esclusiva Ecat ad esempio all'Italia ad Enel e l'Ecat non funziona non credo che i francesi sganciano i soldi fanno la fabbrica e l'Ecat non funziona allora gli americani sganciano i soldi fanno la fabbrica e l'Ecat non funziona ... ecc ..
A meno che non vendano le esclusive tutte insieme per tutti i paesi del mondo, cosa improbabile e soprattutto: non si ha a che fare con pivelli sprovveduti.

Oppure funziona e fanno i miliardi per davvero

lutoit ha detto...

Forse l'intervista di ecatreport proviene dalla Svezia dove è stato rossi di recente.

Intanto dal sito di Rossi:

#
Andrea Rossi
July 10th, 2011 at 6:00 PM

Dear Eernie:
Thank you. I am now in the USA and my 1 MW plant is growing wonderful.
Warm regards,
A.R.


Non si capisce se l'impianto da un MW a cui si riferisce è quello greco o se ne sta costruendo un altro in USA.

Miglietto ha detto...

Si, ci sta.
Io sono rimasto, correggetemi se sbaglio, che il gattone sarebbe stato assemblato in USA e poi trasferito in Grecia.

gio ha detto...

alcune riflessioni sul punto 3 di mario massa:

– Un contratto di sfruttamento esclusivo di un brevetto prevede l’esistenza di un brevetto: questo ancora non c’è: l’esclusiva concessa da Defkalion è probabilmente non relativa al brevetto quanto alla possibilità di acquistare il “cuore” segreto premontato e collaudato.

se il brevetto non dovesse esistere alla data di firma del contratto.......tale contatto sarebbe nullo!.....quindi delle due una...o rossi integra la documentazione del brevetto eu ed intern.oppure quell'idea di contarto cosìcome prprosto dovrà per forza essere modificato!

mcap ha detto...

I 40 milioni di euro sono richiesti per ogni fabbrica che produce fino a 300mila apparecchi l'anno. 300mila non sono poi tanti, se e' quindi necessario impiantare piu' fabbrice in un dato paese si devono quindi pagare altri 40 milioni a fabbrica.

"...fixed royalty price of 40.5 million Euros per factory
producing 300,000 units annually..."

Comunque anche il linguaggio di Rossi non e' chiaro. Continua a dire di aspettare ottobre quando consegnera' l'impianto di 1MW al suo cliente, mi sembra di capire che lui consideri Defkalion il suo cliente. Ha senso allora che il primo impianto lo stia costruendo in USA e poi lo consegna alla Defkalion.

mcap ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mcap ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Il Santo ha detto...

Ci troviamo di fronte a un multilevel marketing in grande stile... tipico delle bufale, direi.

gio ha detto...

Alla fine è evidente che il braccio operativo è ampenergo , sulla quale, da parte di rosssi c’è stato silenzio e da parte della stampa nessuna domanda……in un breve intervento di rossi alla conferenza stampa , dice espressamente che il posto dove si è sviluppata la tecnologia sono gli usa………..defkalione acquisterà i reattori e da chi se non da ampenergo…..quindi defkalion sta costruendo una rete di vendita

mcap ha detto...

Nuova intervista a Rossi su http://ecatreport.com/rossi/andrea-rossi-on-the-e-cat-part-12

Miglietto ha detto...

Altri "talks saying nothing new". Bene, se ne sentiva proprio il bisogno :)

gio ha detto...

......sicuramente stiamo assistendo ad un 'operazione di marketing assolutamente innovativa.....per un prodotto "industriale" di tale portata : eccezionale ed innovativo.....non c'è un passaggio attraverso i canali di informazione tradizionali.....è completamente sul web ....interviste informazioni conferenze stampa...

ant0p. ha detto...

--Il Santo ha detto...

Ci troviamo di fronte a un multilevel marketing in grande stile... tipico delle bufale, direi.--

nel caso di bufala (ancora non è detto comunque..) basta che chi ha sganciato i 40megaeuri riesca a sbolognare ai livelli inferiori 10000 pezzi a 5000 euri l'uno per andare in attivo..ovviamente l'ultimo livello è quello del consumatore ingenuo che si trova in casa sto coso non funzionante pagato 5000euri, a quel punto la catena è chiusa e il livello più basso rimane fregato perchè non ha nessuno sotto a cui sbolognare:))

gio ha detto...

......è evidente che l'operazione defkalion è un 'operazione di marketing.....e questa è l'assoluta novità : un prodotto industriale che viene integralmente promozionato via intenet ...anche in questo sta l'eccezionalità dell'e-cat......questa campagna viene condotta principalmente sul web .. sono pochi e si possono copntare facilmente i passaggi sui media tradizionali.....sul web c'è un mondo....informazioni, interviste conferenza stampa blog.....

Il Santo ha detto...

@gio

Hai ragione, sul web c'è un mondo... di chiacchiere. C'è tutto tranne la prova che l'e-cat funzioni.

lutoit ha detto...

Dal web Rossi ci fa sapere che altri stanno replicando i suoi risultati:

#
Andrea Rossi
July 11th, 2011 at 7:56 PM

Dear Dr. Mario Voltaggio:
The answers to your questions have been given in this blog already, anyway, repeating rapidly:
1- The isotopic composition of Ni after 6 mo is slightly different, but the difference is also compensated from the enrichment we make in the Ni
2- The Cu produced is 63 and 65, because only Ni 62 and 64 react in this sense
3- the heating is due to the gamma radiation, which is contained from the lead shielding. The gamma produced in the reactor have mainly low energy. The reason of this will be clear when I will disclose the theory at the base of the process.
4- the medium by means of which the heat is exchanged with the water is the wall of the reactor, properly designed.
5- The patent of the invention discloses enough information to allow an expert of the matter to replicate the effect. In fact , many persons have replicated the effect using the text of my patent application. A totally different thing is the industrial secret regarding information useful to make a product with best performances.
6- Public demos were opportune for R&D purposes, and also for commercial purposes. Patent processes can take up to 6-7 years, and a private industry, not financed by the taxpayer, cannot wait. Therefore, maintains the industrial secrets, while the production takes place and the patent application is cropped.
7- The Journal Of Nuclear Physics is not dedicated to my process: most of the articles are indipendent from it, sometimes alternative.
Thank you for your sincere critics,
Warm Regards,
Andrea Rossi

gio ha detto...

@ il santo

>Hai ragione, sul web c'è un mondo... di chiacchiere. C'è tutto tranne la prova che l'e-cat funzioni.


...concordi con me sul web c'è un mondo chiacchere .....quello che serve a un'operazione di marketing in grande stile...

ant0p. ha detto...

solo che se invece di chiacchiere, vapore, tubi imbucati e sfiatelle facessero chiacchiere e prove della serva affidabili forse venderebbero di più:))

gio ha detto...

@ant0p

per togliersi la curiosità bastano 40mln di euri

robi ha detto...

l e-cat è come la Ferrari,non ha bisogno di farsi pubblicità ,la pubblicità verrà spontaneamente quando si immetterà sul mercato
naturalmente, al momento, non posso asserire se sarà positiva o negativa.

gio ha detto...

@ robi

..l'importante è che se ne parli, che si scriva, che si litighi , che si facciano video con ferri da stiro, con vaporì etc......bene o male non importa ma è importante che ci sia tutto questo...

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ant0p. ha detto...

@gio
no, per togliermi la curiosità prima di sganciare un centesimo obbligo il venditore a fare una prova della serva di 2-3 giorni di funzionamento consecutivo nel lavandino di casa mia..così poi vediamo a cosa servono le chiacchiere:))
comunque..qualsiasi cosa succeda sarà da seguire di sicuro, perchè ormai rossi l'ha detto, entro fine anno si saprà tutto, basta aspettare, senza fretta..penso che se funzionerà la cosa si diffinderà molto velocemente visto quanto se ne è parlato fino adesso, se invece a fine anno continueranno a succedere cose poco chiare (come adesso) sarà obbligatorio un intervento serio e nei dettagli del df per chiarire le cose, non potranno più tirarsi indietro a quel punto.

francesco G ha detto...

@Daniele ci sei??? e da più di 3 giorni che non ti fai sentire; posso sapere se è possibile fare un breve intervista a Stremmenos giusto qualche chiarimento;poi la prima rata è stata pagata??? o non puoi dire nulla??? cioa e grazie

gio ha detto...

@ ant0p
>no, per togliermi la curiosità prima di sganciare un centesimo obbligo il venditore a fare una prova della serva di 2-3 giorni di funzionamento consecutivo nel lavandino di casa mia..così poi vediamo a cosa servono le chiacchiere:))


ma tu pensi che uno che deve sganciare 40 mln di euro vada a vedere il gioco, senza almeno una decina di consulenti tra avvocati commercialisti e qualche ing e prof di fisica,che si porteranno qualche kg di apparecchiatura per le misurazioni (non il ferro da stiro).... e uno così come cavolo lo truffi!

tia ha detto...

In mancanza di novità, un messaggio "d'epoca", quando ero molto piu possibilista di oggi http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=680b999f311cbcf6512fcb5506666fb7&postid=13219274#post13219274

ant0p. ha detto...

@gio
a fare le misurazioni se ci sono 4-5kw di eccesso è molto più sicuro a casa mia nel lavandino:

- primo perchè l'impianto di casa ha 3kw al massimo e il contatore segna l'assorbimento effetivo di potenza.

- secondo perchè nel lavandino di casa tutto è ben visibile e verificabile anche con i sensi (tatto-vista ecc:)) senza possibilità di nascondere qualche trucchetto.

mentre se ti fanno assistere a delle prove fatte da loro nei loro laboratori con setup complessi a scatola chiusa possono fregarti come vogliono..

la prova vera è con uno che ti assiste solo per quanto riguarda l'avvio, la regolazione e lo spegnimento dell'e-cat, tutto il resto devi deciderlo e farlo tu..se ti fanno vedere prove fatte alle loro condizioni puoi portarti dietro anche einstein:)) ma se il setup viene deciso da loro e non puoi chiedere di fare le prove come vuoi tu è inutile..

Miglietto ha detto...

Che noia ! Ecco cosa succede ad essere drogati di e-cat news. Bastano pochi giorni di calma piatta e viene subito la crisi di astinenza :) Neanche sul JoNP ci sio diverte più, visto che ultimamente passano solo i salamelecchi.
In questi giorni, l'ecat dovrebbe essere sotto esame delle autorità greche, chissà se è stato promosso !

ant0p. ha detto...

e poi: ti chiedono 40megaeuri e vogliono pure che vai tu da loro nei loro laboratoires???:)) ma stiamo a scherzà..se vogliono i soldi che muovano il culo e fanno gli eperimenti sul campo e alle condizioni di chi deve comprare.

robi ha detto...

miglietto
se vuoi provare a decifrare un articolo dall italiano in italiano, fai così:
vai su "xanthi news" in alto a sinistra scrivi "defkalion"clicca e buona fortuna.
in fondo alla pagina di xanthi-news c è un articoletto sui dubbi degli xanthesi.
spero di esser stato chiaro.

lutoit ha detto...

Rossi dice che moli hanno già replicato:

Andrea Rossi
July 11th, 2011 at 7:56 PM

Dear Dr. Mario Voltaggio:
The answers to your questions have been given in this blog already, anyway, repeating rapidly:
1- The isotopic composition of Ni after 6 mo is slightly different, but the difference is also compensated from the enrichment we make in the Ni
2- The Cu produced is 63 and 65, because only Ni 62 and 64 react in this sense
3- the heating is due to the gamma radiation, which is contained from the lead shielding. The gamma produced in the reactor have mainly low energy. The reason of this will be clear when I will disclose the theory at the base of the process.
4- the medium by means of which the heat is exchanged with the water is the wall of the reactor, properly designed.
5- The patent of the invention discloses enough information to allow an expert of the matter to replicate the effect. In fact , many persons have replicated the effect using the text of my patent application. A totally different thing is the industrial secret regarding information useful to make a product with best performances.
6- Public demos were opportune for R&D purposes, and also for commercial purposes. Patent processes can take up to 6-7 years, and a private industry, not financed by the taxpayer, cannot wait. Therefore, maintains the industrial secrets, while the production takes place and the patent application is cropped.
7- The Journal Of Nuclear Physics is not dedicated to my process: most of the articles are indipendent from it, sometimes alternative.
Thank you for your sincere critics,
Warm Regards,
Andrea Rossi

gio ha detto...

@ant0p
>e poi: ti chiedono 40megaeuri e vogliono pure che vai tu da loro nei loro laboratoires???:)) ma stiamo a scherzà..se vogliono i soldi che muovano il culo e fanno gli eperimenti sul campo e alle condizioni di chi deve comprare.

.....è quello che stoscrivendo da un'pò..un conto è quello che si scrive per iniziare la trattativa.....ma nessuno caccia 40 mln senza la certezza di quello che sta comprando..e senza dettare le condizioni..un qualsiasi consulente( fisico ,ing. etc.)solleverebbe le stesse tue eccezioni...chiunque cacci i soldi vorrà far prove libere.....quindi chi si vuole truffare!

lutoit ha detto...

Davvero Antop credi che se l'Ecat non funziona riescano a venderne qualche milione prema che qualcuno se ne accorga?

lutoit ha detto...

Rossi dice che altri hanno già replicato:

Andrea Rossi
July 11th, 2011 at 7:56 PM

Dear Dr. Mario Voltaggio:
The answers to your questions have been given in this blog already, anyway, repeating rapidly:
1- The isotopic composition of Ni after 6 mo is slightly different, but the difference is also compensated from the enrichment we make in the Ni
2- The Cu produced is 63 and 65, because only Ni 62 and 64 react in this sense
3- the heating is due to the gamma radiation, which is contained from the lead shielding. The gamma produced in the reactor have mainly low energy. The reason of this will be clear when I will disclose the theory at the base of the process.
4- the medium by means of which the heat is exchanged with the water is the wall of the reactor, properly designed.
5- The patent of the invention discloses enough information to allow an expert of the matter to replicate the effect. In fact , many persons have replicated the effect using the text of my patent application. A totally different thing is the industrial secret regarding information useful to make a product with best performances.
6- Public demos were opportune for R&D purposes, and also for commercial purposes. Patent processes can take up to 6-7 years, and a private industry, not financed by the taxpayer, cannot wait. Therefore, maintains the industrial secrets, while the production takes place and the patent application is cropped.
7- The Journal Of Nuclear Physics is not dedicated to my process: most of the articles are indipendent from it, sometimes alternative.
Thank you for your sincere critics,
Warm Regards,
Andrea Rossi

lutoit ha detto...

40 milioni di euro a fabbrica fanno circa 30 euro di costo a pezzo per il fisso dell'impianto a cui aggiungere la royalty variabile.

Miglietto ha detto...

@robi
Ho provato sia con l'inglese che con l'italiano. Sfugge anche il senso ma in soldoni i tre sindaci intervistati dicono una cosa importante ma banale e cioè che sono farevolissimi all'iniziative che porterebbe tanti benefici e invertirà la tendenza negativa del momento.
La prima frase, se il traduttore non ha ciccato è sconcertante: nessuna documentazione (immagino che si riferisca ai permessi urbani) è stata presentata finora agli uffici comunali,
ma più avanti dice che sono a conoscenza di un fascicolo presentato alla Camera (di commercio presumo)

Miglietto ha detto...

@lutoit
Se, e dico SE, di bufala si tratta, non credo che il target sia quello arrivare alla produzione e nemmeno di "soffiare" 40 milioni di euro a dei pescecani dell'industria.
Cosa virtualmente impossibile. Già ci si potrebbe fermare alla caparra, cioè alle poche centinaia di K euro che si possono chiedere alla firma del contratto preliminare di intento.
Ripeto SE, tanto per inquadrare il contesto finanziario.

robi ha detto...

miglietto
bisognerebbe trovare qualcuno che sa il greco,perchè ci sono altre notizie strane. Tipo i 200ml a marzo?poi si riferisce all accademia di polizia ,in che contesto?
ma..ciao

mcap ha detto...

@Jack (che spero legga questo blog)

pensi di modificare le tue ipotesi sul rendering dell'ecat alla luce di quanto Rossi ha dichiarato oggi sul JoNP, e cioe' che il riscaldamento e' dovuto ai raggi gamma e che quindi l'acqua e' riscaldata dall'esterno in cui c'e' il contatto tra il piombo e la camicia esterna di rame?


Andrea Rossi
July 12th, 2011 at 6:24 AM
Dear Malcom,
Yes, also.
Warm Regards,
A.R.

Malcolm
July 12th, 2011 at 5:02 AM
Dear Mr. Rossi,

Thank you for your detailed reply to Dr. Mario Voltaggio. You mention that the heating effect is due to gamma absorption by the lead. I assume from this that the lead shielding is in fact in direct contact with the copper water jacket and so the water is heated from the outside. Is this correct?

Many Thanks

ant0p. ha detto...

-----lutoit ha detto...

Davvero Antop credi che se l'Ecat non funziona riescano a venderne qualche milione prema che qualcuno se ne accorga?------

non penso, però non si sa mai:)) intanto per adesso la proposta è quella di far le prove in casa di defkalion, e non è una proposta accetabile per tirare fuori 40megaeuri..
in caso di bufala cercheranno di fare come dice miglietto, si prendono l'acconto e scappano, sperando che uno che ha una disponibilità 40milioni non si faccia problemi a tirare fuori qualche centinaia di mila euri in anticipo.

Miglietto ha detto...

@mcap
Io non farei troppo affidamento sulle risposte ricavate dal JoNP. Per un motivo o per l'altro ho la netta impressione che risponda a vanvera su cose che i curiosoni si aspettano di sentirsi dire.
Ho inoltre l'impressione che quelli che lo stuzzicano, in realtà gli stiano facendo pressione, in modo più o meno organizzato, per beccarlo in castagna o per fargli cascar fuori il "segreto" o per farlo cadere in contraddizione per dimostrare che sta raccontando frescacce.

robi ha detto...

ant0p
si fanno dare l acconto di 500mila per pagare l unibo.....eheh

gio ha detto...

l'ipotesi truffa per come sono messe le cose ora ....da qualsiasi parte la giri non sta in piedi.....

mwatt ha detto...

ma vabbè, ma se non sapete cosa è la termalizzazione dei raggi gamma cercate su google "thermal conversion of gamma rays"

mW

Painlord2k ha detto...

Per mettere un po' di ordine, la Defkalion non farà dimostrazioni sul funzionamento dell'e-cat per i clienti, farà dimostrazioni sul funzionamento dell'Hyperion (il loro prodotto) per i clienti.

Adesso, l'Hyperion è, grosso modo, una scatola con un tubo per l'acqua che entra e uno che esce e un pannello di controllo (o un connettore per controllarlo a distanza).

Come cliente, se voglio una dimostrazione, chiederò che una unità da un MW sia messa sopra una base di cemento, sollevata da terra da almeno 4 piedini di cemento alti almeno mezzo metro.

A dargli energia elettrica, un generatore diesel esterno da non più di 100 KW per ogni MW di potenza garantita.
Dato che parlano di COP di almeno 20, direi che 10x è più che sufficiente.

A quel punto, caldaia di acqua da scaldare in pressione a 200°C (con termometro e valvola a pressione) e voglio vedere il vapore uscire. Abbastanza da escludere carburanti chimici. Dato che al meglio ci saranno 10-15 KWh di energia per litro di carburante chimico, mi devono produrre almeno 500 MWh.
Il che significa 20 giorni circa per un impianto da 1 MW oppure una settimana per un impianto da 3 MW. Se è da 5 MW bastano 4 giorni di funzionamento continuo.

E, se devo firmare per 40 milioni (più il costo della fabbrica), state tranquilli che mi porto una branda, una sedia comoda, tanto da leggere e da li non mi muovo per 4 giorni.

Se a firmare sono in molti, gli conviene attrezzare un posto con un po' di brande, bagni, etc.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mario massa ha detto...

@Painlord2k

non capisco come sei arrivato a 500MWh. Per il resto perfettamente d'accordo.

mario massa ha detto...

@lutoit

"40 milioni di euro a fabbrica fanno circa 30 euro di costo a pezzo..."

130 euro a pezzo.

ant0p. ha detto...

eh si purtroppo con l'impianto da 1mega sarà più difficile valutare nella pratica, però la teoria non cambia:)) calcolando la potenza basterebbe vaporizzare completamente circa 0,4litri/s di acqua, e facendo gorgogliare il vapore che esce dentro a un grosso bidone con 500litri di acqua dovrebbe scaldare i 500litri di 50°C in 100.359 secondi:)) oppure se c'è il glicole e è a circuito chiuso senza poter vedere bene la portata, si fa in modo di avere uno scambiatore che trasmette tutto il calore del glicole all'acqua, cosa che si farebbe per usarlo come riscaldamento.
in ogni caso meglio verificare prima le unità da 5kw, ci vuole meno spazio e si può fare a casa..

ant0p. ha detto...

per 100.359 secondi intendevo 100 secondi e 359 millesimi ovviamente, non centomila:pp

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
È arrivata l'estate.
A Perugia è arrivato pure il caldo torrido di giorno e Umbria Jazz la sera! :-)

Aggiungete il compleanno mio e quello di mia figlia e capirete che il tempo e la voglia di girare sul blog in questo periodo scarseggia.

Una comunicazione di servizio.

Pregherei tutte le persone che sono sicure di andare a Viareggio il 23 di avvertire l'organizzatore del mini-convegno. Ho visto che Francesco Celani ha dato questo consiglio a tutta la sua mailing-list e mi pare un'ottima idea, perché se si verificasse che i 150 posti disponibili sono insufficienti, a Viareggio farebbero in tempo a predisporre qualche soluzione.

La mail a cui scrivere è:
m.menichella@gmail.com

Miglietto ha detto...

Daniele,
consentimi di metter da parte per un attimo l'ecat, Rossi, ecc. e di farvi tanti ...... AUGURIIIIII !!! :)

mario massa ha detto...

Come promesso a non mi ricordo chi ho rifatto il filmato di un tubo con 7 kg/h di vapore ma più documentato. La portata effettiva è risultata essere di circa 6 kg/h: http://www.youtube.com/user/mariomassa55#p/a/u/0/OHvnpYgg_rw

Miglietto ha detto...

Uppsala adesso fa retromarcia ?

http://blog.newenergytimes.com/2011/07/12/uppsala-university-denies-rossi-research-agreement/

robi ha detto...

miglietto
penso che sia da interpretare.Non è così chiaro.Si potrebbe anche leggere-non vi è accordo con quelle modalità-
vedremo...qua c è sempre da aspettar conferme.

lutoit ha detto...

Il pagamento di 42 Meuri di fatto è un costo upfront, iniziale da considerarsi come un costo fisso immateriale da postare nell'attivo dello stato patrimoniale e da ammortizzare in modo diretto, senza fondo connesso direttamente sul conto economico, al 20% annuale in base ai più comuni principi di ragioneria e soprattutto in base a quello che dice il fisco in termini di costi deducibili.

In poche parole quel costo iniziale va ammortizzato in 5 anni ed ipotizzando una produzione full fanno per l'esattezza 28 euri spaccati di costo fisso diretto a cui vanno aggiunte le eventuali royalties per unità di cui non si fa minimamente cenno e da considerarsi come costo variabile.

Ovviamente il tutto dipende poi dalle specifiche normative fiscali e di bilancio dei singoli paesi presso cui saranno localizzati gli impianti.

lutoit ha detto...

Cosa ha detto Rossi:

#
Andrea Rossi
July 6th, 2011 at 9:37 AM

Dear Riccardo T.:
Prof. Giuseppe Levi is in strict contact with the Uppsala Professors, therefore there will be a full cooperation between the University of Bologna and the University of Uppsala and of Stockolm.
Thank you for your question,
Warm Regards,
A.R.

...........
#
Andrea Rossi
July 6th, 2011 at 4:04 AM

Dear Paul Esteban,
I cannot , because I have been told to maintain very confidential what happened this week in Uppsala.
Warm Regards,
A.R.

Daniele 22passi ha detto...

@Miglietto
Kriwitsky ormai lo considero attendibile quanto Novella 2000 o Tia: hai presente tutte le volte che qualcuno scassava le pudenda quest'inverno dicendo che l'UniBO si stava smarcando, che non avrebbe mai firmato nessun contratto con Rossi... bene, ora i compagni di merenda riprovano a fare lo stesso giochino con Uppsala, che fantasia che hanno!

@tutti
RINGRAZIO CHI MI HA FATTO GLI AUGURI IN QUESTI GIORNI

@Mario Massa
Così festeggiamo il compleanno insieme! :)
Ricambio di cuore gli auguri (sia pure con qualche giorno di ritardo).

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 251   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails