BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

lunedì 23 maggio 2011

27/05/2011: serata E-Cat a Marghera (VE)


Segnalo molto volentieri, a chi è di Venezia e dintorni - o può comunque arrivarci - la serata organizzata da Giampietro Favaro, uno degli affezionati frequentatori di questo blog, per fare "quattro chiacchiere" sul fenomeno E-Cat.

Riporto i contenuti del materiale inviatomi:

Via Gelain 7 - 30175, Marghera (VE)

Incontri tecnico-scientifici 2011 

Venerdì 27 Maggio, ore 21:00

E-Cat

Hai mai sentito parlare di E-Cat, Sergio Focardi, Andrea Rossi?

No? Allora l'occasione ti è propizia per informarti sulla scoperta che, se confermata, promette di rivoluzionare il Mondo. 

Si? Allora l'occasione ti è propizia per confrontarti con altri che, come te, sanno ancora quel poco che ci è concesso di sapere!

Chissà che tutti assieme non riusciremo a farci un'idea, un po' più chiara, di quel che sta succedendo nel mondo della fusione fredda e delle reazioni nucleari a bassa energia (LENR). Guarderemo i documenti disponibili in internet e commenteremo con l'aiuto di qualche esperto (fisici, geofisici, ingegneri) gli sviluppi di questo entusiasmante esperimento.

Info:  339-4880138 - gpfavaro@iol.it

15 : commenti:

Alberto ha detto...

Presente!

Daniele 22passi ha detto...

@Alberto
Fai bene. Quant'è Mestre da casa tua?
Da casa mia sono 4 ore e mezza... a questo giro passo! :)

federico ha detto...

caro daniele ,
ti scrivo qui perche ritengo che sia di interesse pubblico quanto segue.

probabilmente mi dirai che sto scoprendo l'acqua calda ma rischierò...

premetto che non ti sto certo a spiegare a te l'enormità (almeno italiana) del referendum per il nucleare e per l'acqua (qui mi interessa limitatamente il legittimo impedimento che comunque sarà trascinato dentro agli altri due) che sul tuo blog continuamente sottolinei.

i nostri media ormai stanno facendo il silenzio più assoluto e assordante intorno al 12 giugno ; l'intento è chiaro non far arrivare al quorum questo referendum.

dovremmo cercare noi in rete di pubblicizzare il piu possibile la cosa fornendo anche degli argomenti.
un argomento sarebbe sicuramente una alternativa non solo al nucleare ma anche a tutti i combustibili fossili fino all'idroelettrico stesso (che comunque ha anche lui il suo impatto ambientale con le dighe che sono responsabili di alterazioni non sempre "pacifiche" dei corsi d'acqua)

insomma per poter urlare a squarciagola per questo referendum "fermate il nucleare che uccide ,abbiamo la soluzione definitiva"

per fare questo ci potrebbe venire incontro rossi ,organizzando un nuovo test pubblico con ancora misure ,ancora esperti ma soprattutto giornalisti e media .

pensi che sia possibile riuscire a organizzare questa cosa in tempi sufficentemente brevi da ricamarci poi un po di risonanza attraverso il web?

io ho qualche contatto e credo che se riuscissimo a fare una cosa del genere l'eventuale servizio anche se non lo mandano in tv (non ci possiamo contare) potremmo fare un po di casino e sensibilizzare in un colpo solo le persone alla riflessione su questa nuova energia e ha rifiutare il nucleare a fissione .

dimmi i tuoi pensieri in merito

Red5goahead ha detto...

Propongo un compito per i fisici e chimici del blog . Su La Stampa, di domenica mi pare, è stato presentato un Suv di GM lo Chevrolet Equinox a pila a combustibile alimentato ad idrogeno e motore elettrico da 73 kW, per una velocità massima di 160 km/h e una autonomia di oltre 400 km con 4,2 kg di idrogeno compresso a 700 bar. Ora alla luce dell'E-Cat e quindi di possibile energia pulita a costo tendente allo zero la domanda è: quanta energia ci vuole per catalizzare 4,2 KG. di idrogeno ? diciamo anche al netto del costo di compressione a 700 Bar (praticamente na bomba sotto il sedere... beh io ho una Focus a metano e le bombole sono a 220 Bar quindi parecchio meno ma sempre una
bella pressione..). Quanto costerebbe quindi produrre quella quantità di idrogeno?

Daniele 22passi ha detto...

@Federico
Invierò il tuo appello a Rossi (lo farò non appena ti ho risposto)... ma se tra email e commenti ne ricevo adesso 100-200 al giorno io, lui ne riceverà a migliaia! Ovviamente se si dedicasse a rispondere non riuscirebbe nemmeno a fare soltanto quello, mentre ha ben altro di cui occuparsi in questo momento. Avrà sicuramente attivato un livello segreteria che gli fa da filtro... non è detto che sia lui personalmente a rispondere insomma.
Che dirti, non so, ormai di sorprese ne ho viste tante, ma ti dico come la penso:
1) il quorum si raggiunge semplicemente convincendo le persone che conosciamo ad andare a votare... se ognuno di noi fa questo è fatta e si stravince.
2) il nucleare in ogni caso non tornerà in Italia... il governo Berlusconi è alla frutta... già prima di Fukushima nessuno stringi stringi voleva una centrale atomica nella sua Regione, figuriamoci ora... i NO-TAV potrebbero sembrare pacifici boy-scout a confronto dei comitati NO-NUKE che si formerebbero spontanei ovunque si provasse ad aprire un cantiere... la gente è già abbastanza incazzata per tutto: costruiscile pure una Fukushima sotto casa è qui scoppia sul serio un '48!
3) Rossi ha già dichiarato che non farà altri test pubblici... darà invece, verso luglio, un po' di eCat alle Università di Bologna e Uppsala... non credo che debba sentirsi in dovere di fare il salvatore della Patria... anche perché ripeto, non serve.
4) Non credo in ogni caso che ci sarebbe il tempo per organizzare ciò che proponi... salvo mettere in piedi l'ennesimo test che i "moviolisti" renderebbero più fonte di polemiche che di certezze.

@Red5goahead
Ho visto che c'è un'associazione fiorentina che trasforma le Fiat 500 "antiche" in vetture elettrice: bellissimo! Sarebbe altrettanto fantastico se un giorno la mia Fiat Multipla a metano potesse essere riconvertita a elettrico + eCat! :)
Scherzi a parte, spero che chi è in grado risponda al tuo interessante quesito... sono curioso anch'io.
An passant, vorrei in generale che i consumatori condizionassero diversamente il mercato... al momento i listini delle case automobilistici sono schizofrenici: vendono alla grande le piccole (500, Mini ecc.) e all'estremo opposto i SUV carro armato... anche la nuova Fiat Freemont per me potevano benissimo lasciarla agli americani... ma che senso ha comprarsi auto che fanno fatica a muoversi nelle stradine dei nostri centri storici???

federico ha detto...

@ daniele

capisco perfettamente quanto febbrili possano essere gli appuntamenti e il lavoro di rossi in questo periodo ma le mie considerazioni le ho fatte attentamente e provo riassumerle qui.

perfettamente d'accordo con te che il nucleare cosi come è stato proposto non si farà mai in italia il problema è un po diverso.

palesemente il nucleare è la classica autostrada iniziata e che mai si finirà in cui si butteranno soldi pubblici per arricchire alcuni...io vorrei evitare questo.
perche se passa il nucleare al referendum con tutto che non si riusciranno a istallare impianti (che poi è solo un ipotesi ricordatene anche tu) continuera l'emnorragia di soldi dalle tasche degli italiani.

questo referendum indubbiamente porta con se quello dell'acqua che non è una cosa da trascurare.
le bollette si alzeranno notevolmente e la qualità dell'acqua peggiorerà.
se si raggiunge il quorum stimolati magari dalla paura del nucleare o come suggerisco io anche dall'entusiasmo per una tecnologia come quella di rossi porterà con se dietro anche la decisione dell'acqua.

ultimo argomento referendario si darebbe una bella stangata a berlusconi che ha portato la devastazione in questo paese non solo con il referendum contro il legittimo impedimento ma anche l'eventuale successo che darebbe contro al governo attuale.
con questo non mi illudo che la sinisra possa in qualche modo fornire una valida alternativa ma che altro possiamo fare in questo contesto referendaio?
e poi stiamo dicendo che berlusconi è alla frutta da una vita .... ma sta sempre li con tuttl la sua cricca.


ultimo argomento ritengo che una prova pubblica della tecnologia dell'e-cat da parte di rossi innescherebbe (fatta con una risonanza mediatica maggiore della prima ora piu semplice da ottenere)due giovamenti:
dipanare ulteriori dubbi piu o meno leciti il che porterebbe a una piu rapida diffusione il che non può a mio avviso che far bene alla "difesa di rossi".
cerco di spiegarmi meglio :
ritengo che il pericolo di insabbiamento è ancora presente ma diventa via via sempre piu difficile piu persone lo sanno e piu persone sono convinte della efficacia dell'e-cat.

insomma un tesla ieri poteva essere completamente messo nel dimenticatoio ma oggi un rossi lo è di meno e proporzionalmente di meno rispetto a quanto persone ne sono a conoscenza e consapevoli della sua tecnologia.

Paolo La Torre ha detto...

Buonasera
Scusate,avrei bisogno di informazioni più precise su questo incontro che ci sarà a Venezia. Vivo a Bari, in provincia, ma vorrei essere presente per sentire dal vivo impressioni e commenti di persone esperte. E' possibile utilizzare quel numero di cellulare?
Grazie
Paolo 24 , Bari

Daniele 22passi ha detto...

@Federico
Ecco la risposta che mi è arrivata:
"Molto coraggioso, ma una cosa del genere ha senso solo dopo la messa in funzione dell'impianto da 1 MW. Per ora farebbe solo danno, creando enormi ostilità.
Carissimi saluti"

In effetti ci manca solo che l'eCat diventi un'arma politica...

@Paolo La Torre
È una domanda retorica...? Ma certo :)
Info: 339-4880138 - gpfavaro@iol.it
Certo che da Bari è un bel viaggetto... come a Venezia si sono auto-organizzati non potrebbe succedere qualcosa del genere dalle tue parti?

federico ha detto...

@ daniele

grazie per la risposta che tuttavia comprendo poco quel "coraggioso" il resto ho fiducia totale nell'opinone di rossi e se lui ritiene che sarebbe peggio sarà sicuramente cosi .
io (per quanto riguarda la vicenda e-cat)sono solo in pensiero per la sua sicurezza ....lo dico dal primo giorno sinceramente.

per quanto riguarda l'arma politica ....io credo di non essere molto lontano dalla verità dicendo che la prima cosa che promette di essere l'e-cat è proprio una rivoluzione politica su scala globale ed è proprio questo che spaventa alcune persone che si sono dedicate alle considerazione dei cambiamenti che genererà.

Alberto ha detto...

Ottima serata, complimenti a Giampietro che ha organizzato benissimo e ha anche invitato relatori interessanti, anche scettici, ma senza barricate.

In particolare mi ha colpito un signore, pensionato, che sta facendo esperimenti .... nel suo garage, praticamente, e ne sa più di un professore universitario!
Danielo uso questo blog per ringraziare Giampietro e sperare di incontrarci ancora!

Plinio ha detto...

Ero presente e faccio anch'io i complimenti a chi si è impegnato nell'organizzarla. Tra gli scettici inserirei sia il fisco teorico che l'esperta della fisica dei plasmi (non ne ricordo i nomi).
La domanda che avrei voluto fare al fisico teorico (mi sono trattenuto per non rischiare di far prendere ad una discussione pacata e serena una china pericolosa e fuori luogo) era un suo parere sul lavoro di Arata (che è stato citato). Ricordo che l'esperimento di Arata sulla fusione fredda è stato unicamente orientato a dimostrare in maniera incontrovertibile l'origine nucleare del fenomeno, prova evidente ottenuta dalla produzione di elio4. Con questo intendo dire che capisco la posizione scettica, ma non quella per partito preso.
Molto particolare l'ambientazione in cui da ogni dove spuntavano apparecchiature per esperimenti in alta tensione. Emblematica la presenza di un lifter etichettato, erroneamente consentitemi, come "motore a propulsione ionica". Dico erroneamente visto che se invertiamo la polarità dell'alimentazione delle armature la spinta è sempre nella stessa direzione. Chissà quale principio fisico fa funzionare quel lifter, ma quando io lo vedo sollevarsi posso solo pensare che funziona.

Gianpietro ha detto...

Chiedo scusa se non ho ancora lasciato il commento qui nel blog. Mi riprometto di farlo in modo più corretto al più presto, appena avrò il video. Ringrazio tutti per la partecipazione.

@Plinio: mi lasci un indirizzo dove poterti contattare?

@Alberto: con te ci sentiamo.

Grazie

Daniele 22passi ha detto...

@Federico
Anche io non ho capito quel "coraggioso"... spero non si riferisse a me che gli ho fatto la domanda! :)

@Alberto e Plinio
Grazie 1000 per vostre testimonianze.

@Giampietro
Ti faccio ancora i miei complimenti e non vedo l'ora di potere vedere il video.

Pino Grasso ha detto...

Plinio ha detto...

Emblematica la presenza di un lifter etichettato, erroneamente consentitemi, come "motore a propulsione ionica". Dico erroneamente visto che se invertiamo la polarità dell'alimentazione delle armature la spinta è sempre nella stessa direzione. Chissà quale principio fisico fa funzionare quel lifter, ma quando io lo vedo sollevarsi posso solo pensare che funziona.

******

Speravo anche io che fosse qualcosa di diverso ma il lifter funziona proprio per propulsione ionica.

L'aria si ionizza sia in modo positivo sia in modo negativo quindi il cambio di polarità è scarsamente influente sul flusso ionico, se non per il segno degli ioni interessati.

Nel vuoto spinto il lifter NON vola.

Leggiti i risultati di questo esperimento:

http://www.blazelabs.com/l-vacuum.asp

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Gianpietro mi ha fatto avere un po' di foto della serata (ho integrato il link al post):
http://digilander.libero.it/gpcommunity/italian/E-Cat.html

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails