IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA,
TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

sabato 23 luglio 2011

Diretta convegno da Viareggio

Celani fa i saluti di chiusura: quattro ore sono volate!

N.B. leggere a ritroso dal fondo della pagina

19.56 - Il convegno si conclude un po' a tarallucci e vino, spaziando su vari temi, con grande apprezzamento dei numerosi intervenuti.

19.51 - Su sollecitazione del pubblico si apre una parentesi  sulle ricerche di Carpinteri e Cardone (fusione piezonucleare). Un ricercatore dell'INFN presente riferisce che la ricerca di Cardone è stata confutata da altre ricerche con strumentazioni più accurate. Si apre un piccolo dibattito dove ognuno resta sulle proprie posizioni!

19.49 - Si chiede se esistano correlazioni tra terremoti e reazioni di fusione fredda. Celani risponde che è stata rilevata correlazione tra terremoti ed emissioni di trizio che potrebbe essere spiegata da fenomeni di fusione fredda.

19.44 - Il convegno si avvicina alla conclusione. È in corso il dialogo tra pubblico e relatori.

19.26 - Roy Virgilio ribadisce che non si sta parlando di fusione fredda (vedi teoria della coerenza di Preparata), ma di un altro tipo di LENR e ribadisce che Piantelli ha identificato una sequenza di eventi, molto complessa, in grado di spiegare con le teorie esistenti la produzione di energia da un sistema Ni e H.

19.21 - Altra risposta di Celani. La prova che la reazione sia nucleare, a oggi, ancora non viene da Rossi e Focardi, bensì dalle ricerche americane sulla produzione di Trizio. Le misure divulgate da Rossi (con produzione di vapore) non sono sufficientemente attendibili. Celani non ha dubbi sul fatto che l'eCat funzioni, gli unici dubbi che gli restano sono su quanto funzioni.

19.13 - Sempre in riferimento alla teoria della coerenza di Giuliano Preparata, Celani spiega che funziona con materiale nanometrico (5-15 nanometri) e ha a che fare anche con il problema di Fermi, Pasta, Ulam (esistono tra l'altro degli studi di Fermi ancora secretati a fini militari).

19.10 - Dal pubblico prende la parola Milly Moratti, ricorda la "magnifica" figura di Giuliano Preparata e conferma, facendo riferimento anche alle ricerche di Srivastava, che le evidenze sperimentali della fusione fredda ormai ci sono.

19.06 - Dal pubblico chiedono a Roy se Piantelli non sia solo una copertura dietro cui agiscano altre persone e gruppi. Roy specifica che chiaramente ormai Piantelli, anche per l'età, non lavora più in prima linea, ma ha comunque un importante ruolo di supervisione. Inoltre aggiunge che Piantelli ha una teoria che, senza stravolgere i modelli attuali, è in grado di spiegare il fenomeno e che presto verrà pubblicata dall'Università di Siena.

18.58 - Identico segnale fu registrato quando la reazione fu bloccata.

18.53 - Rispetto alla misura sui gamma che prese a Bologna, Celani spiega che andò pronto a tutto... con 20 kg di strumentazione! I possibili trucchi potevano essere un cavo di alimentazione nascosto o del materiale radioattivo nel reattore. Con la sua strumentazione (a batteria, non attaccata alla rete) ha monitorato tutto il possibile. Entrambi i due rilevatori gamma che aveva portato a un certo punto hanno avuto un picco, mentre quello per rilevare disturbi elettromagnetici non aveva indicato nulla. Poco dopo Rossi ha annunciato che la reazione era partita.

18.48 - La prima risposta ne implica diverse: difficoltà per la scienza non mainstream a sbarcare sulle "riviste"; cambio delle regole portato da internet; presenza di tecnologie sottoposte a segreto industriale. Inoltre Celani spiega che nella "cultura scientifica" vale la regola del "o pubblichi qualcosa o muori", quindi pochi finiscono per sottoporre alle riviste articoli su effetti ancora non riproducibili al 100% che generalmente non vengono pubblicati.

18.40 - Faccio un breve intervento, dopodiché prende la parola il giornalista di Focus, chiede a Menichella perché queste ricerche non siano state sottoposte a peer review e a Celani perché le misure sui gamma che effettuò il 14 gennaio vadano considerate un indizio a favore del reattore Rossi Focardi.

18.39 - Le prime celle che verranno messe in vendita saranno dell'ordine del Kw, dopodiché si effettuerà allo scale-up della tecnologia (realizzazione di reattori di dimensioni e potenza maggiori).

18.37 - Piantelli non usa catalizzatori: solo Nichel e Idrogeno.

18.35 - La posizione di Piantelli è che non egli non è tenuto a pubblicizzare nulla; non intende fare dimostrazione tipo quelle che ha fatto Rossi; arriverà sul mercato con un prodotto maturo che si presenterà da sé [dunque alla fin fine la sua strategia è analogo a quello che ora segue Rossi].

18.26 - La ricerca di Piantelli, dopo una pausa e la fine della collaborazione con Focardi, è ricominciata un paio di anni fa, grazie alla comparsa di un finanziatore, convinto a partecipare all'impresa dal funzionamento ininterrotto per due anni di due celle, sia pure con eccessi dell'ordine di poche decine di watt. Una nuova società Nichenergy [vd sito in costruzione www.nichenergy.com] è stata creata ad hoc 5 mesi fa [in evidente concorrenza alla Defkalion] e starebbe cedendo ad altre industrie i diritti per produrre diverse tipologie di reattore (di diverse dimensioni, più o meno potenti).

18.24 - Dette due parole sul suo libro, inizia a riferire le novità del gruppo di lavoro di Piantelli a Siena.

18.21 - Prende la parola Roy Virgilio, appena rientrato in sala.

18.17 - Domanda dal pubblico: non è possibile che il catalizzatore di Rossi sia qualcosa di molto costoso che renda non economico il processo? Celani spiega che i catalizzatori per definizione hanno efficacia in quantità ridottissime. Massai obietta che il termine catalizzatore andrebbe riservato a fenomeni chimici. Celani risponde che l'ordine di grandezza nanometrico sembra cambiare le cose; inoltre esiste una sorta di effetto spillover in fisica...


18.14 - Celani ha concluso il suo intervento. Prende la parola Massai e apre il dibattito con il pubblico. [Roy si è dovuto allontanare un momento, parlerà tra poco].

18.12 - L'interesse militare sembra giustificato soprattutto dalla possibilità di produrre trizio a costi molto bassi tramite la fusione (il trizio viene utilizzato per mantenere operative le testate termonucleari).

18.08 - Celani prende atto che i migliori ricercatori del settore finiscono col lavorare in laboratori militari (Los Alamos, Naval Research). Per questo viene naturale pensare che le campagne di denigrazione contro la fusione fredda da una parte, e gli investimenti militari sulla fusione fredda dall'altra siano due facce della stessa medaglia.

18.01 - Anche Arata dal 2005 ha iniziato a utilizzare insieme a Pd e Zr anche il Ni. Queste ricerche sono state riprese negli USA da Brian Ahern che ha ottenuto 8W attorno a 500°C.

17.56 - Celani illustra la ricerca che sta portando avanti con un gruppo di lavoro interdisciplinare, utilizzando depositi di nanoparticelle su fili lunghi e sottili di Pd in atmosfera gassosa di Deuterio ottenendo 400W/g a 500°C con buona riproducibilità. Ha lavorato anche con fili di Ni in atmosfera di Idrogeno ottenendo un rendimento altissimo pari a 1800W/g a 900°C per 5 giorni (!), ma ancora con difficoltà di replica.

17.53 - Arata è stato il primo, lavorando con polveri di Palladio, a capire che le reazioni di fusioni fredda aumentavano al ridursi della dimensioni delle particelle, ma fino a un certo punto: il range ideale è 5-15 nanometri. Misure più piccole diventano controproducenti,

17.50 - Altre prove della fusione fredda insabbiate si trovano ad esempio nelle ricerche di Giuliano Preparata all'ENEA. La collega De Ninno non ha potuto continuare quelle promettenti ricerche per totale taglio dei fondi.

17.47 - Il primo insabbiamento clamoroso della fusione fredda risale già al 1989, ad opera della NASA. Solo nel 2003 si è scoperto che un report positivo di G. Fralick era rimasto "in un cassetto".

17.43 - In realtà il vero padre della fusione fredda è Yoshiaki Arata che cominciò a lavorarci sin dal 1958 con il deuterio in fase gassosa.

17.40 - Ricorda che Fleischmann era il presidente della Società Internazionale degli Elettrochimici, non certo uno sprovveduto. Parentesi: pochi sanno che Pons è di origine italiana. L'annuncio che fecero nel 1989 non poteva essere gestita peggio: un disastro.

17.37 - Storicamente i filoni di ricerca principali nella fusione fredda sono due:
  1. Palladio-Deuterio (Flieschmann e Pons);
  2. Nichel-Idrogeno (Piantelli, Focardi, Habel).

17.34 - Un punto di forza delle LENR è che producono radiazioni a bassa energia (non pericolose); un punto debole è che esistano centinaia di ipotesi di teorie per tentare di spiegarle, ma a tutt'oggi nessuna si è dimostrata risolutivo.

17.32 - Spiega come i principi della fusione fredda, ben noti e conosciuti in ambiti militari, siano utilizzati nella realizzazione di micro-bombe nucleari tattiche [vedi ad esempio qui e qui].

17.28 - Dopo avere parlato brevemente della fissione parla della fusione nucleare artificiale: calda, inerziale, fredda. La fusione fredda non avviene nel vuoto ma nella materia condensata, in particolare in un reticolo cristallino caricato di Idrogeno.

17.23 - Racconta di un episodio in cui, durante un test di fusione fredda da lui condotto, si produsse un picco di energia inequivocabile e talmente alto, da dargli la certezza del fenomeno... il piccolo filo di palladio utilizzato presentava, a una successiva analisi al microscopio elettronico, modificazioni nanometriche importanti e non spiegabili dalle teorie correnti.

17.20 - Celani classifica le reazioni conosciute che forniscono energia in 4 tipi:
  1. chimiche
  2. fissione nucleare
  3. fusione nucleare
  4. LENR

17.16 - Sottolinea che soprattutto in questo ambito di ricerca le critiche preconcette servono solo a gonfiare l'ego di chi le fa. Tocca affrontare la materia con vero metodo scientifico e scetticismo, ma lo scetticismo deve accompagnarsi alla costruttività, non alla negatività.

17.11 - Prende la parola Francesco Celani che ringrazia Delta Energie, gli organizzatori e il pubblico presente. Spiega di avere cominciato a interessarsi di fusione fredda con l'obiettivo di dimostrare che si trattava di un abbaglio, ma di essersi poi convinto che il fenomeno era reale, anche se difficile da riprodurre in un primo momento. Riconosce inoltre che il problema della fusione fredda, oltre a quello della riproducibilità, è che in mezzo a molte ricerche condotte seriamente ce ne sono state altre inaffidabili che finivano con gettare discredito anche sulle prime, proprio per evitare questo è nata la ISCMNS di cui attualmente è vicepresidente.

17.09 - Un lungo applauso saluta la fine dell'intervista.

17.08 - Focardi conclude dicendo che questa sorgente di energia può rivoluzionare il mondo: il Nichel è pressoché illimitato poiché il nucleo della terra (NiFe) è composto di Nichel (Ni) e Ferro (Fe). [ok, ma penso che potremo estrarre solo quello presente sulla crosta terrestre!].

17.05 - Focardi spiega che in questi anni hanno fatto numerosi tipi di misurazione dell'energia prodotta, anche utilizzando circuiti idraulici chiusi.

17.03 - La temperatura di innesco della reazione è 60-70° C.

16.57 - Focardi ribadisce di non sapere a tutt'oggi spiegare il meccanismo (nucleare) che porta un atomo di Nichel a catturare un protone e trasformarsi in Rame, ma hanno trovato il Rame nei prodotti finali della reazione e questo è un fatto sperimentale.

16.54 - Ricorda quando si recava da Bologna a Bondeno in treno e lo aspettava Rossi alla stazione; dopodiché andavano insieme a lavorare nel famoso capannone dove sono stati sviluppati i prototipi del reattore Ni-H Rossi-Focardi.

16.50 - Focardi si riferisce al noto articolo scritto con Rossi e pubblicato in rete dove si spiega che l'energia di uscita è stata misurata con diverse metodologie.

16.45 - L'avvio della collaborazione con Rossi cambiò proprio la scala dell'effetto. Focardi spiega che le due innovazioni fondamentali introdotte da Rossi sono state l'uso della polvere al posto delle barrette di nichel e il catalizzatore segreto.

16.43 - I risultati raggiunti con Piantelli erano scientificamente interessanti, ma la loro scala (rapporto output/input = 2) era troppo piccola per potere pensare a produrre energia in modo economicamente vantaggioso.

16.40 - Dopo l'esperimento di Fleischmann e Pons - continua a ricordare Focardi - iniziò a collaborare con Piantelli e Habel alla fusione fredda. A Siena Piantelli poteva godere di finanziamenti che permisero l'effettuazione delle prime ricerche.

16.36 - Focardi ripercorre la sua lunga carriera accademica, i lavori in ambito di fisica particellare sperimentale fatti all'Università di Pisa, ENEA di Frascati e Brasimone, CERN di Ginevra e infine a Bologna.

16.32 - Inizia la proiezione dell'intervista realizzata da Mario Menichella al professor Sergio Focardi.

16.13 - Riusciamo a contattare - via Skype - Andrea Rossi che si trova negli USA; risponde alle domande che gli pone di Mario Menichella; conferma che il lavoro per la realizzazione dell'impianto da 1 MW procede senza intoppi e che verranno rispettati i tempi di consegna previsti. Riguardo al brevetto europeo, spiega che spera che l'ingresso sul mercato a novembre dei primi eCat a uso industriale (patent pending) potrà dare una spinta alla concessione del brevetto. Per l'uso domestico e il rilascio delle certificazioni necessarie serviranno ancora un paio d'anni almeno. Andrea Rossi si congeda. Come lo aveva accolto con un grande applauso, allo stesso modo il pubblico lo saluta calorosamente.
Quindici minuti prima dell'inizio.

16.03 - Visto che la sala è piena, il Prof. Marco Massai del Dipartimento di Fisica dell'Università di Pisa, moderatore del convegno, apre i lavori. Mario Manichella illustra ai presenti la storia recente dell'eCat.

15.40 - Quindici minuti all'inizio, la sala è già quasi piena...

15.05 - Ho concordato con Mario Menichella di lasciare a Roy Virgilio lo spazio di intervento che mi era stato dedicato: sono curioso come tutti di conoscere le news su Piantelli. Io resto disponibile per la tavola rotonda, se ci saranno domande relative al ruolo che ha avuto il blog nel raccontare a tutti la storia in divenire dell'eCat.

Villa Borbone - un'ora all'inizio del convegno
Anche l'intervento di Francesco Celani si annuncia sostanzioso!

14.33 - Per problemi di banda non sarà possibile trasmettere in streaming il congegno questo pomeriggio. Verrà registrato e messo on line nei prossimi giorni. A più tardi.

178 : commenti:

Tizzie ha detto...

Ah peccato. Ci si sarebbe potuti appoggiare ad un servizio di streaming di terze parti, come ad esempio ustream. In pratica si manda il feed una sola volta a questi servizi, ed essi, detto in termini molto semplici, "duplicano" lo stream agli utenti connessi senza aggravio aggiuntivi di banda a chi fornisce il video.

Claudio Caprara ha detto...

potevo replicarlo anche io per una cinquantina di persone :-(

floze ha detto...

You could have used http://www.sifonr.com/ to stream the event.. sorry for not posting this earlier, but you might consider it for future occasions. The service is cost- and ad-free and needs no registration. Be sure to start the broadcast in "Multicast" mode; a regular DSL-like line should suffice.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Ok, ragazzi, ma lo metteranno on line già domani probabilmente... pensate a quando non c'era internet! :)

Tereftalico ha detto...

fantastico! speriamo in news di Piantelli. il Rossi non mi ispira moltissima fiducia. congratulazioni per il blog

gio ha detto...

@daniele

vado in controtendenza ....il tuo commento in "post" rende tutto un'pò più mitico ...come le foto in bianco e nero....

ben fatto!

Fabiano ha detto...

Mi dispiace è anche un po' colpa mia ma davvero abbiamo avuto poco tempo sia per testare il tutto che per lo streaming. Non potevamo implementare la paittaformadi streming e perderci l'intervento di Rossi. Grazie a Daniele per il suo real time.
saluti
Fabiano

Tizzie ha detto...

Storicamente i filoni di ricerca principali nella fusione fredda sono due

Quanto ai materiali usati e` generalmente vero quanto scritto, ma io avrei usato le definizioni di esperimenti di FF in plasma elettrolitico (con catodo e anodo immersi in in acqua pesante, che poi sono i primi esperimenti) ed "a secco" in camere a gas pressurizzate.

Miglietto ha detto...

Il boccone goloso Piantelli alla fine ?
Celani mi sembra stia deragliando un pochino con le micro bombe nucleari. Lo facevo più equilibrato.

Daniele 22passi ha detto...

@gio
Peccato che non esista un pulsante per pubblicare il blog in bianco e nero!! :)))

@Fabiano
;-)

Tizzie ha detto...

@Miglietto: si`, quando arriva il turno di Roy Virgilio alla fine, poi magari una volta terminata la tavola rotonda, fra domani e dopodomani, potra` scrivere qualcosa di piu` dettagliato.

Claudio Caprara ha detto...

Focardi è un signore serio e non è un fesso, ha ribadito se ce n'era bisogno per i diffidenti che a differenza di tutte le prove precedent, con rossi ha costruito un apparecchio che funziona, se lo dice lui io mi fido cecamente, non penso che rossi lo possa aver preso in giro e tanto meno che focardi faccia parte di un gioco . Ecat funziona e produce energia, ora bisogna capire come gestirla, i greci sognano l'impianto per casa, rossi + concreto dice facciamo il megawatt che servono meno certificazioni va. Ma con il megawatt ci si farà la corrente ? io non l'ho capito ancora

Tizzie ha detto...

@Cladio: mi sembra che Rossi abbia sempre detto che fara` solo calore agli inizi.

Tizzie ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Non fare il pignolo! :))
Riesco a intercettare 1/10 di quel che dice Celani... mi farò dare tutto il suo documento e lo pubblicherò i prossimi giorni. Queste sono solo anticipazioni "random" degli "atti del convegno".

Claudio Caprara ha detto...

Focardi ha fatto bene a volere una presentazione pubblica, non era solo un fatto di età ma anche il rischio di far finire tutto in un posto segreto e ben controllato . Celani docet. e noi facciamo bene a seguire e a pretendere notizie

Tizzie ha detto...

Interessante questa notizia della Nickenergia [?]... tempistiche di arrivo sul mercato (industriale e casalingo) ?

Ok, aspetteremo post ad hoc sull'argomento :)

Monster Boy ha detto...

Buona fortuna ragazzi, andate avanti così senza fermarvi, contro di tutti, anche le leggi della fisica, io tifo per voi! Sono sicuro che presto anche i politici dovranno accorgersi di tutto questo e ci saranno piogge di soldi per la ricerca spazzatura. L'importante è rimandare sempre nel tempo la data X in cui si dovrebbe verificare il funzionamento del mitico e-Cat. Non si sa mai, che quegli idioti della CIA o del Pentagono vogliano metterci loro le mani sopra prima di tutti gli altri. Se il pensionato dice che ha una nuova invenzione in saccoccia adesso siamo ancora più vicini e gli crediamo quando dice che funzionerà sulla parola: se in 20 anni non ha prodotto niente che funzioni, diamogli almeno altri 2 anni:)

David78 ha detto...

Concordo con Piantelli. Meglio non pubblicizzare niente.
Sarà il mercato a dare pubblicità.
Mi sembra che anche Rossi si sia convertito da mesi a questa idea.
Purtroppo viviamo in un mondo di merda!

gwon ha detto...

@Daniele
Se per caso leggi e Celani è ancora lì si potrebbe riuscire a sapere qualcosa di più su "17.32 - Spiega come i principi della fusione fredda, ben noti e conosciuti in ambiti militari, siano utilizzati nella realizzazione di micro-bombe nucleari tattiche." Mi sembra un argomento interessante ne parlava anche Del Giudice........ come fanno loro a saperlo ? E' una cosa di dominio pubblico o sono solo ipotesi ? Cosa si utilizzerebbe per questi mini bombe? Uranio arricchito + deuterio ?

David78 ha detto...

Daniele sarebbe interessante porre la seguente Domanda?
"Quali i tempi per il lancio sul mercato del reattore di Piantelli?"

Magari lo sa....

Tizzie ha detto...

18.37 - Piantelli non usa catalizzatori: solo Nichel e Idrogeno.

Questo in qualche modo mi suggerisce che il segreto per ottenere alte energie deve essere per sollecitazioni fisiche.

18.35 - La posizione di Piantelli è che non deve pubblicizzare nulla,

Questa e` una cosa che non mi trova totalmente d'accordo, o meglio dipende: si parla di non pubblicizzare nulla fino all'arrivo dei prodotti finali oppure non pubblicizzare nulla neanche dopo il loro arrivo?

David78 ha detto...

Ma Rossi non può brevettare solo la formula del catalizzatore?
Otterrebbe subito l'approvazione.
Inutile sperare di ottenere il brevetto per il reattore. Quello non lo ha inventato lui ma il duo Piantelli-Focardi.

David78 ha detto...

"Le prime celle che verranno messe in vendita saranno dell'ordine del KW, dopodiché si effettuerà allo scale-up della tecnologia."

Che vuol dire? Per piacere qualcuno può tradurre per i non addetti ai lavori?

David78 ha detto...

"Le prime celle che verranno messe in vendita saranno dell'ordine del KW, dopodiché si effettuerà allo scale-up della tecnologia."

Che vuol dire? Per piacere qualcuno può tradurre per i non addetti ai lavori?

Author ha detto...

@Tutti

direi che da oggi gli stregoni sono due: Rossi e Piantelli.

David78 ha detto...

Questo giornalista di Focus sembra caduto dalle nuvole. Ho sempre sostenuto che quella rivista fosse spazzatura.

Tizzie ha detto...

@David78: i primi dispositivi in vendita commercialmente avranno potenze attorno ad 1 kilowatt (la potenza di un piccolo scaldino elettrico da bagno), dopodiche' si provvedera` ad aumentare mano a mano la potenza di quelli verranno in seguito.

Miglietto ha detto...

direi che da oggi gli stregoni sono due: Rossi e Piantelli.
Chissà chi dei due troveremo per primo in negozio
Questo giornalista di Focus sembra caduto dalle nuvole.
Ricordiamoci che è un giornalista

Rampa ha detto...

"scale-up della tecnologia"

Significa in questo caso aumento della potenza aumentando le dimensioni dell'apparecchio , proprio quello che Rossi si guarda bene dal fare.
Lui preferisce la moltiplicazione degli apparecchi, forse perchè sa di aver in mano un aggeggio estremamente potente e poco controllabile.

Lo scale-up di Piantelli fa pensare che abbia in mano potenze ancora molto ridotte, rispetto a quelle di Rossi...

Tizzie ha detto...

Inoltre aggiunge che Piantelli ha una teoria che, senza stravolgere i modelli attuali, è in grado di spiegare il fenomeno e che presto verrà pubblicata dall'Università di Siena.

Io sapevo (mi sembra di averlo letto proprio da Roy su energeticambiente.it) che in teoria e` gia` pronta per la pubblicazione (lo sarebbe gia` come pubblicazione interna), attende solo di essere "sbloccata" dall'iter burocratico universitario :-/

Rampa ha detto...

Ultimamente Rossi sta facendo piuttosto lo scale-down... eheheh...

Rampa ha detto...

Piantelli : tanta teoria e poco calore...
Rossi : tanto calore e poca teoria...

agobit ha detto...

Scusate se un profano mette bocca: non si potrebbe, per aumentare il fenomeno della coerenza del movimento degli atomi di H all'interno del reticolo di Ni, sottoporre il tutto a campi magnetici?
Forse ho detto una sciocchezza, chiedo scusa...

Tizzie ha detto...

19.13 - Sempre in riferimento alla teoria della coerenza di Giuliano Preparata, Celani spiega che funziona con materiale nanometrico (5-15 nanometri) e ha a che fare anche con il paradosso di fermi

Il Paradosso di Fermi? Questo?
http://it.wikipedia.org/wiki/Paradosso_di_Fermi

Rampa ha detto...

@agobit
Non è una sciocchezza...
La variazione del campo magnetico come catalizzatore della reazione nucleare Ni-H, viene proposta e verrà provata da GabriChan, utente di Energeticambiente.
Ciao

robi ha detto...

miglietto
è assurdo che un giornalista di una rivista scientifica caschi dalle nuvole.Serve che un contadino (io)vada ad informarlo su ciò che dovrebbe essere il suo lavoro?
a che passi ci siamo ridotti!!

Renzo ha detto...

Sarebbe interessare sapere se anche la cella di Piantelli emette gamma oppure no

francesco G ha detto...

Tizzie penso che Piantelli ha deciso di pubblicare la sua teoria (me l'ho aspettavo) quella completa però, quella che tu citi non è completa era un abbozzo; se farà questo sicuramente ci sarà chi tenterà di replicare il fenomeno utilizzando tale teoria(potrebbe rivelarsi un autogol ma considerato che a depositato poco tempo fa un brevetto non tanto..)...un buon metodo per punzecchiare Rossi i diritti della sua tecno. perderanno valore.....

Diogene ha detto...

Celani non ha dubbi sul fatto che l'eCat funzioni, gli unici dubbi che gli restano sono su quanto funzioni.

SANTO CELANI!!!!!!!!!!!
MO' VADO NEL SUO STUDIO E GLI DO UN BACIO!!!!!!!(tanto sto qui a Frascati!)
questo volevo sentire, la sicurezza che le sue misure non fosse disturbate da qualcosa.
ho l'anima un po' più in pace

ant0p. ha detto...

-----Celani non ha dubbi sul fatto che l'eCat funzioni, gli unici dubbi che gli restano sono su quanto funzioni.------------

mi fa piacere, ma è proprio quel 'quanto' a fare la differenza in modo decisivo: finchè gli eccessi di energia rimangono nell'ordine dei watt gli insabbiatori di lenr e ff avranno vita facilissima. anch'io sono convinto che gli eccessi di energia di queste reazioni possano essere amplificati, resta ancora da capire se rossi ci è riuscito sul serio..celani è rimasto alla sua misurazione delle radiazioni e sulla base di quella misurazione pensa che dentro al reattore dell'e-cat succeda effettivamente qualcosa, solo che viste le prove calorimetriche totalmente inaffidabili che sono state fatte non lo sa quantificare..e non è un dubbio da poco purtroppo:))

galaulio ha detto...

Sto seguendo le ultime novità sul web aggiornate quotidianamente sui vari siti, tra cui questo, e la diretta di questo evento e mi sembra che ci si stia un po avvitando su se stessi. Io credo al futuro dell'E-Cat ma non riesco a capire quale sia questo futuro.
Se qualcuno ha chiarimenti in merito saranno graditi.
Un saluto

galaulio

ant0p. ha detto...

approposito, ho letto sul monoblog autosostentato che franchini non c'è andato..diceva che non era il suo ambiente, che si sarebbe sentito un cigno nero ecc..sempre il solito tetragono:))

Gibed ha detto...

Appena rientrato da Villa Borbone, mi spiace non essermi fermato per salutare Daniele e gli altri, ma contentissimo di aver partecipato.
CELANI SUPERSTAR. Una bellissima relazione sulla fusione fredda, e ottime risposte nella tavola rotonda. Per usare i suoi termini, mi dichiaro "mezzopienista".
GO, PIANTELLI, GO! Secondo Roy Virgilio i dispositivi "tipo Piantelli" sono a pochi mesi dalla produzione industriale. Molto interessante: la concorrenza è stimolante e positiva. Poi, chi prima arriva, meglio alloggia (sul mercato). A meno che questa non sia una bufala bicefala, per cui Piantelli sta cercando di battere sul tempo Rossi per fare la brutta figura prima di lui (???).
Interessante la telefonata di Rossi in diretta e congratulazioni a Daniele che, anziché fare pubblicità a suoi libri o al suo blog, si è limitato a un breve intervento e per il resto si è dedicato alla blog-cronaca in diretta.

Saluti
Gibed

robi ha detto...

ant0p
un punto è stato raggiunto.
Esiste ed è reale una nuova maniera di produrre energia.Dopo quanto sia vero quel che dice Rossi (tanta energia) o che sia vero come dice Celiani (poca energia)non è così importante.
L importante è (sarebbe)che ci si mettesse a studiare queste reazioni ad un livello come realmente meritano

mwatt ha detto...

Va bene, ci fidiamo di Celani!
io cosa posso dire, su una cosa che non sia il vapore?

Io vado in fiducia. Boh.

Devo dire che nell'intervista proiettata Focardi ripete la storia degli incrementi energetici di 200 volte avuti a Bondeno per un mese consecutivo, e della macchina "inutile" che aveva fatto insieme a Piantelli, la quale "solamente" raddoppiava l'energia.

Come già visto non fà il minimo accenno ai problemi di replicabilità e sembra che fosse in grado di farla funzionare in un qualsiasi giorno della settimana, cosa che gli avrebbe fruttato il Nobel.

Di questi incrementi di 200 volte per un mese consecutivo nessuno ha mai visto nulla, ma devo ribadire che questo non dimostra che la macchina non esista.

Poi c'è Celani che dei gamma li ha visti davvero!

Ma non voglio aggrapparmi a queste cose che sono le ultime su cui posso argomentare con cognizione di causa, e poi se Celani ha detto che funziona sono contento anche io!

Chi ci vuol credere bene,
chi non ci vuol credere bene,
io sò 'na ****. Però se i gamma per voi sono prova di reazioni nucleari per me va benone.

Ossia, secondo voi può darmi fastidio?

Aspetto.

Però che si sbrighino perchè se mandano a carte quarantotto il mio settore (è un attimo, di questi tempi) posso sempre riciclarmi nel loro...

mW

Gibed ha detto...

@ robi

Anche Focardi, di cui è stata proiettata un'intervista condotta da Menichella, sostiene che la produzione di energia è abbondante. Non so quando sia stata registrata l'intervista, se prima o dopo le sue affermazioni circa le misure calorimetriche, ma lui sembra graniticamente convinto di ciò che sostiene.

Saluti
Gibed

ant0p. ha detto...

@robi
---L importante è (sarebbe)che ci si mettesse a studiare queste reazioni ad un livello come realmente meritano----

su questo siamo tutti d'accordo, il problema è che se non sbatti in faccia a tutti i kw e una vera utilità pratica anche a breve termine non si muoverà mai nessuno..e sarebbe controproducente uno che spara di avere la montagna quando in realtà è un topo:)) può servire in questo momento per tener viva la questione delle lenr, ma se non si arriva velocemente a concretizzare rimarrà uno dei tanti aneddoti di cui i vari negazionisti tetragoni si fregeranno nei prossimi 20 anni per screditare quel campo di ricerca..

Claudio Caprara ha detto...

grazie daniele

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ant0p. ha detto...

la differenza con la fusione calda è che la fusione calda è osservata sulle stelle e c'è anche la bomba h, mentre quella fredda o le lenr sono fenomeni che se non si riesce a far diventare evidenti in modo macroscopico (kw) non verranno mai presi sul serio, perchè uno potrà sempre dire..ma vabbè, anche se fosse vero il massimo ottenibile sono mere fluttuazioni:)) non s'è mai osservata una lenr in natura in modo evidente..e allora va resa evidente e macroscopica in modo artificiale se si vuole che venga presa in considerazione..

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Claudio Caprara ha detto...

come Nickenergia al registro imprese italiano non esiste

bertoldo ha detto...

Quello che è certo è che parecchia gente ha la faccia come il .... e già stanno cambiando casacca ...

Tizzie ha detto...

@Claudio:

Nickelergia? Nickelenergia?

robi ha detto...

ant0p
Cavoli adesso mi agito....
e che kw o che cazzo è servito per costruire quel po-po di cattedrale che non è altro quel cunicolo dorato a Ginevra.

gwon ha detto...

@Robi
"Dopo quanto sia vero quel che dice Rossi (tanta energia) o che sia vero come dice Celiani (poca energia)non è così importante."

Io oserei dire che è fondamentale invece... se si scopre anche un fenomeno che produce pochi watt di resa e non c'è modo di farlo rendere di più, la scoperta ai fini pratici è del tutto inutile.
La cosa eclatante dell'e-cat è che dovrebbe produrre tanta energia...... se si fosse partiti dicendo produce qualche watt in eccesso probabilmente non ne avremmo mai parlato...

Claudio Caprara ha detto...

@tizzie
no non mi viene fuori in nessun verso

giugual ha detto...

@ daniele

sarebbe importante che Celani riferisse (io pensavo che lo facesse) delle misure nei suoi esperimenti, che ritengo eseguiti con i crismi della scientificità, riguardo:

- raggi gamma
- neutroni
- trasmutazioni

Non ti pare che sarebbe un notevole contributo per fare chiarezza sulla realtà dei fenomeni osservati?

E' possibile girare a Celani queste domande?

Giuseppe

Claudio Caprara ha detto...

@antop
se investi 15 miliardi su una centrale a caldo e zero su quelle a freddo è chiaro che la prova evidente tarda un pochino

Miglietto ha detto...

mentre quella fredda o le lenr sono fenomeni che se non si riesce a far diventare evidenti in modo macroscopico (kw) non verranno mai presi sul serio,
O non vogliono ... Rossi, con la famosa prova della serva o del giardiniere, potrebbe far cadere in 2 secondi tutti i veli ...

Author ha detto...

@Tutti

da oggi gli scettici devono tenere in considerazione la coincidenza dei tempi tra hli sviluppi di Piantelli di Rossi e degli altri (Nasa, Ahern e quelli che verranno).

forse veramente un Prometeo ha portato fuori la tecnologia da dove la tenevano chiusa.

mwatt ha detto...

Bertoldo, cosa intendi con gente che stà cambiando casacca?
Sulla mia all'inizio c'era scritto FOCARDI grosso come una casa, poi ho deciso di buttare nel cestino le casacche in generale e passare alla polo che è estate....
mW

Pietro F. ha detto...

Potrebbere essere questa:

http://www.elencoservizi24.com/aziende/TOSCANA/Siena/Siena/Trasporti+marittimi+e+per+vie+d%5C%5C%5C%5C%5C%5C%5C'acqua/NICHENERGY+S.R.L..html

Renzo ha detto...

Sono loro! Hanno anche un sito in costruzione: www.nichenergy.com
Dal whois risulta registrato da un tipo di Siena

Barney ha detto...

Sono arrivato solo alle 18, ma mi pare tu abbia saltato, nella cronaca, l'intervento molto critico del fisico nucleare di ENEA che ha fortemente criticato calcoli e teorie alla base dell'E-Cat. Non ricordo il nome, era il ragazzo con i capelli lunghi e gli occhiali neri che eì intervenuto per secondo.

Ho scattato un po' di foto dal fondo della sala; se le vuoi te le invio.

Barney

Renzo ha detto...

Il registrant infatti è un nome che si trova nel brevetto di Piantelli, fa parte del suo gruppo

mwatt ha detto...

tra l'altro (sono andato a mangiare un po' di aglio peperoncino e vipere...)

Oggi Focardi nel video ha detto ancora una volta che a Bondeno ha ottenuto eccessi energetici di 200VOLTE per un mese e mezzo. Quindi è una balla che con quei guadagni la macchina divenisse pericolosa. Non solo, ma con un guadagno di 200 volte, anche producendo vapore MARCIO, il problema sarebbe stato se il guadagno era 200 oppure "solo" 30!!!!!

Altro che finanziamenti alla ricerca che arriverebbero, con quei risultati!
Altro che con i gamma di Celani.
Scusate ma attaccarsi al LEGNETTO quando ci sarebbe a disposizione una TRAVE e lamentarsi che non ci sono finanziamenti è strano!

Uno dice che ha guadagnato 200 volte per un mese e mezzo a fila a Bondeno e qui ci si attacca ai gamma di Celani?

Faccelo vedere 'sto guadagno e spazza via tutto!!!

mW

ant0p. ha detto...

@robi
-----che cazzo è servito per costruire quel po-po di cattedrale che non è altro quel cunicolo dorato a Ginevra.---

lo scopo iniziale è da scienza patologica:)) cioè il dibattito creazionisti-evoluzionisti, cosa me ne frega a me?? potrebbe però essere utile per delle scoperte collaterali che potrebbero saltare fuori..
mentre non è assolutamente patologico tentare di trasformare pochi watt in eccesso in kw..però sarebbe patologico avere come unico obbiettivo la dimostrazione che ci sono pochi watt di eccesso senza dar importanza alla necessità imprescindibile di amplificare questo effetto. perchè di patologico nella scienza c'è solo il fine, non il mezzo..se vuoi ottenere energia in modo macroscopico per vivere comodo non sei patologico, puoi tentarle tutte anche rendendoti ridicolo, ma lo fai per qualcosa che sarebbe molto utile..se invece il tuo scopo nell'uso della scienza è dimostrare razionalmente l'esistenza di dio (o la non-esistenza, stessa cosa) forse un po' di patologia ce l'hai:))

Author ha detto...

@tutti

mi sa che tra un po' ci ritroviamo tutti believers.

mannaggia però a Rossi che ci ha fatto aspettare tanto!

cataflic ha detto...

eccoci qui, dopo la importantissima conferenza...e come previsto si son sentite solo parole...
una sola domanda...qual è la differenza tra vedere questa conferenza, vedere un film di star trek...ed una prova scientifica?

i primi due sono più divertenti!
ma è fiction!

Author ha detto...

@cataflic

che adesso gli attori cominciano a essere un po' troppi.

pensa dover star dietro pure alle demo della NicheEnergy.

e a un blog di Piantelli?

e dove troveremmo il tempo?

cataflic ha detto...

Celani: fuori le misure!
c'è sto picco?..ne hai le prove...?
tirale fuori.....!
poi vediamo se ti assumi la responsabilità di eventuali confutazioni....
Mini nukes.....?!
ma lo sa che ci sono già in orbita delle astronavi pronte a partire per alpha centauri alimentate a ff?
si vede che è rimasto indietro...

Author ha detto...

@cataflic

guarda che alla fine trovi tutti 'sti matti che guidano contro mano.

mwatt ha detto...

@author, non me lo dire, oggi mi sono sbattuto un treno di chilometri e guidavano TUTTI contromano. Sono vivo per miracolo. E' preoccupante :-(

Certo che se uno partecipa a una conferenza del genere e non si è mai occupato prima di tutta questa storia, ne esce con delle certezze, come me all'inizio. E' chiaro che poi gli attori aumentano e aumenteranno ancora.
Si genera interesse/consenso.
Se ne parla sempre di più.
Poi quando ne parlano tutti sembra che sia vera perchè tutti ne parlano.
Nel dubbio gli scettici diventano più morbidi, si sà mai di giocarsi la carriera perdendo un treno importante...

Ripeto fino alla nausea: F dichiara e ripeto dichiara guadagni di 200 volte per un mese e mezzo a Bondeno e io come prova mi devo accontentare dei gamma di Celani?

Questo è sadismo!

mW

gwon ha detto...

@Cataflic
Guarda che la FF per innescare la fissione in ordigni nucleari tattici è affascinante....
poi se oltre a Del Giudice la sbandiera anche Celani sarà ance vera, mica diranno castronerie, no ? Quindi giungiamo al fatto che la FF è sempre stata insabbiata per motivi militari, un pò come per la fissione e la fusione nucleare durante la secnda guerra mondiale, solo dopo è diventata civile...

francesco G ha detto...

cataflic se vuoi le misure chiedile a celani , le sue ricerche non sono segrete trovi dei documenti con tutte le info. devi cercare se non ti va beh di certo non mi metto a farlo io al tuo posto .... questa considerazione vale anche per chi continua a ripetere che vuole la prova della serva scusate ma che possiamo fare noi???? è inutile continuare a ripetere andate a lamentarvi con i diretti interessanti....

mwatt ha detto...

"andate a lamentarvi con i diretti interessanti...."

Su questo francescog hai ragione.
ma se dovesse buttar male potrai sempre dire che eri fortemente speranzoso ma non avevi trascurato i lati oscuri che pur permanevano.

cioè ci fai anche una bella figura...
mW

bertoldo ha detto...

Ossia, secondo voi può darmi fastidio?

Aspetto.

Però che si sbrighino perchè se mandano a carte quarantotto il mio settore (è un attimo, di questi tempi) posso sempre riciclarmi nel loro...

mW


Il tuo settore qual'è ?
Visto che passi più tempo (tra qui ed energeticambiente )attaccato ad internet che al lavoro ...non è che il tuo lavoro è la propaganda ?

mwatt ha detto...

acqua, essì che l'aiutino te l'ho dato...
mW

cataflic ha detto...

@gwon
".. la FF è sempre stata insabbiata per motivi militari, un pò come per la fissione e la fusione nucleare durante la secnda guerra mondiale, solo dopo è diventata civile..."
...in realtà erano così segrete che neanche loro ci avevano capito molto...!
Ad Alamogordo gli scienziati facevano scommesse sulla potenza....!
Per non parlare poi della fusione....ottenuta solo 7 anni dopo la fine della guerra dopo vari fallimenti....
Per non parlare degli errori nel non calcolare la cattura neutronica del Li-7 che raddoppiò la potenza di Castle Bravo contaminando mezzo oceano...
Nel '56 già c'erano le centrali atomiche...
Oggi, dopo mezzo secolo di esperimenti, tutte queste "incertezze" sono state fugate....
Non dico che non possa essere scoperto che un isotopo del pincopallio sottoposto a qualche gigabar e a 0,001K magari si metta a fare incetta di particelle di qui e di là...ma qui parliamo sempre di polverina di nichel e h a 60°....

Gibed ha detto...

A proposito della mancanza o scarsità di radiazione gamma nel reattore Rossi-Focardi, mi pare che nessuno finora abbia ricordato le considerazioni svolte in merito da Julian Schwinger, che ho trovato qui.

Si tratta di una "lecture by cold fusion theorist Nobel Laureate Julian Schwinger, November 11, 1991, at MIT.".

Riporto alcuni passaggi che entrano nel merito della questione:

"to the extent that sanity implies conformity with the mores
of a society... sanity, I submit, is not a canon of science.
Indeed, isn’t it a goal of physics, specifically, to push at the frontiers of accepted theory through suitably designed experiments, not only to extend those frontiers, but, more importantly, to find fundamental flaws that demand the introduction of new and revolutionary physics?
...the experimental aspects of HF’s [Hot Fusion's] indictment of cold fusion come down to the non-existence of various γ-rays that the tenets of hot fusion require. What rebuttal can one give to these charges?
Well, consider the following bit of insanity:
The circumstances of cold fusion are not those of hot fusion.
...
But, much more important is the impetus this result gives to considering the following additional bit of insanity:
The excess energy liberated in cold fusion is not significantly transferred by radiation.
...
Which leads to the next bit of insanity:
The excess energy of cold fusion is transferred to the lattice.".

Non è un articolo scientifico soggetto a peer-review, non presenta dati e non ha riferimenti bibliografici. Sono solo riflessioni su un argomento che, a venti anni di distanza, resta per molti un tabù scientifico. Mi sono sembrate abbastanza interessanti da condividerle.

Saluti
Gibed

Author ha detto...

@Cataflic

"polverina di nichel e h a 60°"

ma tu cosa ne sai?

ant0p. ha detto...

@francesco g
-------questa considerazione vale anche per chi continua a ripetere che vuole la prova della serva scusate ma che possiamo fare noi???? è inutile continuare a ripetere andate a lamentarvi con i diretti interessanti....-------

già fatto dopo gli esperimenti di lewan, su jonp: risposta di rossi: commento bloccato. non sono uno che si diverte a insistere a rompere i coglioni al diretto interessato, se non vuole certe richieste sul suo blog ne prendo atto.
e allora lo scrivo nel posto pubblico dove si discute la cosa e dove è possibile parlarne. rossi queste cose le sa benissimo ma insulta chiunque osi dire che quella sfiatella non è da 5kw e che se si vuole chiarire la cosa ci vogliono dei test più chiari. e questa cosa in questo momento non è una quisquiglia, lo sarà solo se da novembre in poi filerà tutto come dichiara rossi. se ci sarà qualche intoppo (come purtroppo prevedo..) gli insulti li meriterà solo chi continuerà a credere ciecamente agli annunci di rossi e a trattare con sufficienza chi chiede la prova della serva-giaridiniera. non potete applaudire rossi che da del clown a celani quando chiede esperimenti calorimetrici seri e poi usare la misura fatta proprio da celani per dire che rossi ha ragione. avevo già detto che la misura di celani è l'unico elemento che mi lascia ancora un 30% di possibilismo, ma per il resto è notte fonda:)) ovvio che le novità vere non possono venire fuori in un convegno..

mirco ha detto...

per vedere le microbombe nucleari tattiche , vedere INDUCED GAMMA EMISSION ippure HAFNIUM BOMB

gwon ha detto...

@Author
"polverina di nichel e h a 60°"
Non è quello che dicono Focadi e Rossi ? Cataflic ha riportato quello che è quanto viene sempre ripetuto con alcune varianti a secondo del moment e dei bisogni:
nichel (a volte è arricchito ni62-ni64 mentre a volte è nichel in concentrazione isotopica naturale) con dimensioni che vanno dai nanometri ai micrometri (l'ultima uscita di Focardi sostiene che la polvere sia indicativamente 30 micrometri). La temperatura di innesco della reazione pare essere 60° centigradi. Magari sei tu ad avere altre notizie.........?
Del resto questo è quello che i nostri paladini narrano, ma logicamente per motivi di depistaggio i dati potrebbero essere totalmente diversi, vero ? :)

Author ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Author ha detto...

@gwon

Rossi, Focardi, Piantelli, Celani, Bushnell, Ahern, eccetera-

cosa ne sai tu, più di loro?

Gibed ha detto...

Ho letto l'articolo di Focardi et al., 1998 - Large excess heat production in Ni-H systems. Nuovo Cimento A(11): 1233-1242. Si trova qui.
Secondo voi, le misure calorimetriche descritte nell'articolo (la tecnica e i calcoli) sono corrette?
Il disegno delle celle (Figg. 1a, 1b) ricorda un pò quello dell'E-Cat, ma suppongo che queste celle/reattori siano tutti simili.

Saluti
Gibed

gwon ha detto...

@Cataflic
Quello che voglio dire è che se queste tecnologie militari (ipotizzando che dovrebbero essere segrete) le sanno cani e porci, c'è qualcosa che non va.... non ti sembra ? Il fatto è che per creare un piccolo ordigno (proiettile)tattico non è necessaria una massa critica consistente ma una piccola quantità di U235 arricchito e deuterio che si innescherebbe a causa di una reazione di FF sarebbe sconvolgente, no ?

gwon ha detto...

@Author
Cosa facciamo un riferimento circolare ? Cerca di giungere al punto........
Io ho riportato quello che ho letto finora e che in varie occasioni hanno asserito Rossi e Focardi, che molto semplice e poco dettagliato era quello che aveva scritto Cataflic, la sostanza è quella si chiama reattore Ni-H e la reazione parte a circa 60°.
Per quanto ne so e per quento è stato verificato l'e-cat potrebbe funzionare anche con olio di girasole... ho solo riportato quanto finora è stato dichiarato..
e Cataflic anche se più semplicemente ha fatto lo stesso.
Se loro sbandierano che un pochi grammi di nichel, pochissimo idrogeno e poco (immagino) ed economico catalizzatore segreto producono KW di eccesso di calore vai a chiedere a loro se hai dei dubbi, ma non prendertela se qualcuno semplicemente ripete quello che in sostanza asseriscono.

robi ha detto...

ant0p
ritorno ora.
mi son perso nel tuo discorso
sarà l ora insolita per me
notte

Luigi Versaggi ha detto...

Celani è da una vita che parla dei Gamma rilevati all'accensione dell'E-Cat e della loro fluttuazione irregolare. Ne parlò giusto alla fine della prima presentazione pubblica. In seguito spiegò di essersi portato appresso strumentazione a batteria per garantirsi che la stessa non fosse influenzata da campi magnetici.
Possibile che i critici oltranzisti se ne siano accorti solo ora?

Diogene ha detto...

@ Luigi
io non sono un critico oltranzista, anzi...
però il punto è:
prima Celani (esperto di LERN) li nominava come avvenimento strano, ora come (quasi) certezza di una avvenuta reazione!

@mW
Eddaje su, pure che il guadagno sia davvero 2 (senza i due zeri seguenti) come il "sgioco" ma sta volta replicabile, io direi che entro un anno non ci scalderemo casa, ma avremo una rivoluzione di pensiero e di tecnologia che caratterizzerà il prossimo decennio!
c'è da stare allegri cmq!
io come possibilità son tornato al 50% e pure qualcosa in più, dopo il drastico calo a 35%

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Ho corretto un po' di refusi e imprecisioni (inevitabili in un testo scritto al volo) e integrato alcuni vostri suggerimenti. Domani rispondo con più calma alle domande dirette.

Naturalmente la mia "cronaca" è riuscita a registrare solo una minima parte di ciò che è stato detto a Villa Borbone oggi, ma accontentatevi... suvvia, non avete avuto lo streaming, però c'era il mio "scriving"! :)))
È stata una bellissima giornata.
Buonanotte.

Tizzie ha detto...

@Daniele: su Vortex-l si chiedono se Celani intendesse davvero dire questo:

17.32 - Spiega come i principi della fusione fredda, ben noti e conosciuti in ambiti militari, siano utilizzati nella realizzazione di micro-bombe nucleari tattiche

gwon ha detto...

@Tizzie
Ci credo che Terry ed Akira se lo chiedono........ me lo ero chiesto anch'io appena lo avevo letto ;)
Sono propenso a credere che Celani intendesse esattamente quanto riportato da Daniele, in quanto è esattamente la stessa teoria di Del Giudice espressa anche nel libro "Il segreto delle tre pallottole" (Maurizio Torrealta - Emilio Del Giudice Edizioni Ambiente 2010).
Estratto da un articolo su Rivistapaginauno:
"...Sulla base di questa scoperta le grandi potenze, chi prima e chi dopo, realizzano dunque armi di questo genere, fatte in questo modo: si prende un pezzo di uranio, si carica di deuterio appena al di sotto della soglia, in modo che non esploda in mano, si spara il proiettile, il proiettile colpisce il bersaglio, subisce una compressione che fa andare la densità di deuterio al di sopra della soglia, scatta la fusione fredda, produce quel campo elettromagnetico che scuote i nuclei di uranio i quali cominciano a spezzarsi e abbiamo il botto nucleare. Il processo è dunque invertito rispetto alla bomba H: mentre in questa usiamo una bomba a fissione per innescare la fusione, qui all’opposto usiamo la fusione per innescare la fissione."

Dato che le dichiarazioni di Del Giudice e ora (pare) anche di Celani sembrano ben circostanziate e di dominio pubblico, ci sono altri scienziati che la pensano allo stesso modo ? Oppure Del Giudice e Celani sono gli unici ?
Cioè è un segreto di pulcinella e solo i nostri due fusionisti freddi ne parlano oppure lo sanno e ne parlano tutti ?
Direi che è un tema interessante......

gwon ha detto...

@Daniele
Sempre relativamente all'argomento di cui sopra, non credo che i link che hai citato siano pertinenti. Ti ha suggerito qualcuno di inserirli ?
(17.32 - Spiega come i principi della fusione fredda, ben noti e conosciuti in ambiti militari, siano utilizzati nella realizzazione di micro-bombe nucleari tattiche [vedi ad esempio qui e qui].)

tia ha detto...

Argh. It did again.

1) ___La fusione nucleare (fredda o calda) non c'èntra una benedettissima fava con la bomba all'afnio, che si poggia su basi teoriche consolidate e semplici___

2) Celani ha misurato dei gamma. Non si sa in quale quantità.
Inoltre, c'era pure Bianchini, con un rilevatore ad ampia banda e non ha rilevato nulla

gwon ha detto...

@Tia
La bomba all'Afnio non c'entra nulla ok, ma sti benedetti proiettili all'uranio caricati con deuterio, impattando su un bersaglio possono davvero creare questa fantomatica esplosione nuceleare (ff-fissione?) ???

francesco G ha detto...

Tia bianchini a cercato di misurare gamma da oltre 200 KeV è Celani quello che ha fatto una misura "ampia"......

Stefano ha detto...

Continuo a non capire la confusione che viene fatta, a questo punto volutamente, quando invece i concetti sono semplici.
Dal punto di vista scientifico non ci sono dubbi sull'esistenza delle LENR, anche se vanno contro le teorie mainstream. Esistono teorie che possono spiegare perfettamente questo tipo di reazioni e comunque non mi pare che la natura fermi il suo corso in attesa che noi capiamo come le cose funzionano.
Secondo, la realizzazione di rossi è un'applicazione tecnologica. Quando sarà pronta se la si giudica conveniente prezzo/prestazioni la si compra altrimenti la si lascia sullo scaffare. Tutto questo accanimento è inutile.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Ci sentiamo stasera... BUONA DOMENICA!

francesco G ha detto...

adesso pure Celani...per me le cose che dice sul'argomento Del giudice (cosa che non ho mai apprezzato)sono dovute a quanto vedo più che altro dal'ignoranza in materia...un argomento della tesi di del giudice riguarda che gli MBT (main battle tanks) e non solo usino proiettili di quel tipo(cioè mini bombette nucleari); è assolutamente inverosimile(di sicuro contro i tanks), perché la corazza di un tank moderno frontalmente raggiunge spessori equivalenti di acciaio balistico sopra i 50 cm fino a 90.....un proiettile che "collassa"(cioè se ci fosse una reazione aumenta la temperatura rendendolo meno efficace perché più "morbido",siamo nel ordine dei millisecondi come tempi del'impatto che gradiente termico servirebbe per trasmettere calore sufficiente ??di sicuro è enorme e poi si ritorce contro anche lo stesso poiettile...) non serve assolutamente a niente gli americani e pochi altri usano l'uranio impoverito (in verità è una lega a bassa percentuali di elementi extra) soltanto perché la lega a base tungsteno usata da altri è meno densa ed è più morbida cioè la punta tende ad aumentare di più la sezione e non solo l'uranio che si riduce in polvere (dovuto alla sua maggiore durezza) più o meno fine subisce una violenta reazione con l'ossigeno cioè brucia questo favorisce la combustione del propellente delle munizioni(problema sentito infatti oggi ci sono severi requisiti di insensibilità delle munizioni)...

gio ha detto...

>da oggi gli scettici devono tenere in considerazione la coincidenza dei tempi tra hli sviluppi di Piantelli di Rossi e degli altri (Nasa, Ahern e quelli che verranno).

forse veramente un Prometeo ha portato fuori la tecnologia da dove la tenevano chiusa.


.......è anche il mio sospetto!

Andrea G. ha detto...

Da ignorante quale sono le mie impressioni personali:

Mi dispiace, ma dopo la conferenza di ieri le mie speranze sono andate
quasi a zero.

Non abbiamo ascoltato niente che non sia già risaputo o rintracciabile su internet.

Focardi è sicuramente un brav'uomo ma i miei sospetti che siata stato raggirato sono aumentati a dismisura.

Rispetto le opinioni personali di tutti, ma poi se durante una conferenza su argomenti "scientifici" mi si tirano fuori tesi complottiste e armi segrete mi cadono le braccia.

Ho massimo rispetto per il Prof.Celani, ma ho anche conosciuto un rispettato Prof. dell'Università di Pisa che andava in giro a tenere conferenze sui rapimenti Alieni molto seguite...

Quando poi ho ascoltato qualcuno che tirava fuori la possibilità di partecipare ad un "azionariato popolare" per quanto riguarda l'impresa del gruppo di Siena me ne sono andato.

Ho deciso di staccare la spina al mio interesse per questo argomento,
dopo tutto basta aspettare ottobre no?

Auguri

Andrea

Gibed ha detto...

@Daniele
@altri partecipanti al convegno
A proposito di Piantelli, mi pareva che Roy Virgilio avesse detto che ha avuto il brevetto. Però sul database dell'Ufficio brevetti risulta solo la domanda cod. PI2011A000046, ancora in esame, non il brevetto.
Ho capito male?

Saluti
Gibed

Yoda ha detto...

Ciao a tutti, ieri ero presente al convegno di Viareggio. Ho trascorso 4 ore piacevoli e interessanti anche se non mi sembra che siano saltate fuori grandi novità.
La cosa migliore a mio parare è stato l’intervento di Celani. Mi è piaciuto e mi ha dato fiducia: il suo è stato un intervento da scienziato, equilibrato, ma al tempo stesso si è esposto, come piace a me! Da quello che ho capito i fenomeni LENR esistono realmente, sono documentati ampiamente nella letteratura mondiale e sono riproducibili (!), nel senso che si hanno eccessi di energia rispetto a quella fornita in ingresso (violazione del principio di conservazione dell’energia?) e sono documentate e provate le trasmutazioni nucleari (Trizio a Los Alamos)…Scusate se è poco, qui siamo di fronte ad una nuova fisica!!
Sull’intervista a Focardi c’è poco da dire: più o meno sono le stesse cose che sappiamo già (per lo meno quelli che seguono attentamente le cose), però questa lunga videointervista mi ha svelato qualcosa in più sull’aspetto umano dello scienziato Focardi (specie quando raccontava candidamente che a lui tornava comodo prendere il treno da Bologna e Ferrara per andare poi a Bondeno al capannone di Rossi….). Insomma quest’uomo mi sta davvero simpatico e mi riesce difficile non credergli ed anche pensare che sia del tutto un rincoglionito come dice qualcuno.
Onestamente mi ha lasciato un po’ interdetto l’intervento di Roy Virgilio che trovato anche un po’ caotico (glielo concedo perché ieri forse era troppo indaffarato con i figli piccoli al seguito e non ha potuto preparare bene il suo discorso), però in ogni caso ci sono stati troppi dico-non dico e vedo-non vedo per i miei gusti. Io non voglio lanciare affatto accuse contro Roy, che probabilmente non c’entra assolutamente niente con questa storia e lui fa soltanto da portavoce, però nel suo intervento lascia intendere che anche Piantelli ha qualcosa di veramente grosso in mano (e Roy afferma con sicurezza che la cella funziona) ma di fatto non dice niente di più di quello che sappiamo grazie a Rossi (stessi guadagni – potenze simili, ecc.). Rilevo anzi che per lo meno Rossi ha fatto una dimostrazione pubblica mentre Piantelli rimane sempre in silenzio e nell’ombra e su questo non ci sarebbe niente di male se non fosse che……. a breve la nuova società fondata da Piantelli & Co (a proposito ma chi sono questi Co.?) darà a al via ad una campagna di azionariato popolare per la raccolta di fondi destinati allo sviluppo della tecnologia!!! Ad essere sincero a me questo aspetto non piace per niente. Cosa diremmo se la stessa cosa l’avesse fatta Rossi?
Ultima cosa da rilevare della giornata: ho avuto il piacere conoscere Daniele e mi è stato subito simpatico (in realtà per me lo era anche prima grazie a quello che scrive ed è per questo che seguo assiduamente il suo blog). Abbiamo scambiato poche parole ma sono state sufficienti per farmi una buona opinione su di lui. Credo che sia una persona sincera e quindi affidabile quando ci parla dell’E-cat e questo, unito alla sua amicizia con Levi, da tanta fiducia per il futuro.
Ciao e grazie a tutti
Guido (Yoda)

lutoit ha detto...

Finalmente un po' di novità.

Aumentano i competitors anche se sono ancora pochi, nouvi siti e nuove aziende.

L'azionariato popolare?? Evidentemente chi ne parla non conosce l'iter per le quotazioni borsistiche.

Intanto arrivano news dal Fermilab che potrebbero rovesciare il modello standard, se è poco.

Luca ha detto...

@Yoda
<<
violazione del principio di conservazione dell’energia?
>>
Solo per chiarire, perché secondo me spesso si fa confusione. Quando si parla di energia generalmente abbiamo:
1) Energia esterna immessa dall'uomo
2) Energia Interna al sistema
3) Energia in uscita
Il principio di conservazione dell'energia afferma che l'eneria totale si conserva, quindi
1) + 2) = 3), a meno delle perdite
Quindi un buon sistema per ottenere energia è quello in cui la 1) deve essere quanto più bassa possibile, e deve essere tale da liberare la 2) in modo da ottenere una Energia in uscita 3) il più alta possibile. Per cui le LENR, non violano tale principio, ma affermano che in determinate condizioni, è possibile far scattare reazioni nucleari a basse temperature (cioè per l'appunto impiegando una 1) bassa). Spero di essere stato chiaro. Ne approfitto per ringraziare Daniele del resoconto sull'interessantissimo convegno di ieri. Luca

cataflic ha detto...

@Gwon
Ti hanno già risposto, ma confermo che la storia dei proiettili è una baggianata.tra l'altro per attivare una significativa reazione di fissione, servirebbe un flusso di neutroni che potrebbe far danno tranquillamente da solo...trovo più interessanti gli studi per raggiungere una efficace fusione D-T tramite sistemi implosivi (tipo ICF) in minibombe a neutroni....
Ma non c'entra nulla con e-cat...

Matteo ha detto...

"Le misure divulgate da Rossi (con produzione di vapore) non sono sufficientemente attendibili. Celani non ha dubbi sul fatto che l'eCat funzioni, gli unici dubbi che gli restano sono su quanto funzioni."

Oh oh.. Celani ha detto le stesse cose che disse Julian Brown appena una settimana fa e che per questo era stato definito come "clown" da Rossi su JoNP!!

gwon ha detto...

@Cataflic
Che non c'entri nulla con l'e-cat lo avevo capito :)
Il punto è se questa notizia di mini proiettili composti da uranio e deuterio da dove viene.........
cioè è cultura di antinozionismo underground dei fusionisti freddi ?
Finche lo diceva Del Giudice... vabbeh...... ora lo sostiene anche Celani, la cosa inizia a diventare preoccupante, non trovi ?
O è una panzana colosale oppure è vera.....
Tra l'altro esistono già dei proiettili da 155mm con testata atomica tattica, mi chiedo a cosa servirebbero degli APFSDS "atomici" per distruggere i carriarmati basta che siano costituiti da uranio impoverito (U238) e basta dato il suo elevato peso specifico e il fatto che è piroforico in alternativa si usano HEAT munizionamento a carica cava per le lunghe distanze.

Yoda ha detto...

@ Luca
grazie, sei stato molto chiaro.
A proposito, credo la mia confusione in merito sia dovuta anche ad un intervento di ieri da parte di un ricercatore dell'Enea (tale Spallone?)che, se ho capito bene, sosteneva con molta decisione che secondo lui il sistema Rossi -Focardi non poteva funzionare in quanto violava il principio di conservazione dell'energia.... lo stesso ricercatore ha poi "demolito", citando lavori internazionali pubblicati su autorevoli riviste che la sconfessano pubblicamente, la teoria del "piezonucleare" di Cardone e Carpinteri....che pensare, boh?

Luca ha detto...

@Yoda
Mah guarda, siamo nel bel mezzo di una lotta tra possibilisti e negazionisti. La strada seguita da Rossi che prevede il segreto industriale, è chiaro che avrebbe generato questo tipo di problematiche, in quanto ognuno può dire la sua data la mancanza di dati scientifici incontrovertibili. Comunque, sono certo che le LENR siano una realtà, speriamo che l'E-CAT possa rappresentarne la prova definitiva

robi ha detto...

Yoda
anche l entanglement viola dei principi di fisica,però è stato accettato
vuoi vedere che gli scienziati fanno delle preferenze su dove gli fa comodo...

robi ha detto...

ant0p Gwon
sono stato frainteso (non mi sono spiegato bene io)
se troviamo una seppur piccola produzione di energia,val la pena di approfondire lo studio per vedere se si potrà ricavarne un qualcosa di utile (molta energia).
è inutile insistere se si ha la certezza che non si potrà applicare a qualcosa di pratico.

Stefano ha detto...

C'è una cosa che mi sfugge. Se si scoprissero LENR che avvengono con zero produzione di energia o anche assorbendo energia dall'ambiente non sarebbero interessanti ugualmente? Comprendere come gli elementi si trasmutano aprirebbe la strada a moltissime altre applicazioni oltre che a capire fenomeni naturali al momento oscuri.
La trasmutazione del Nichel è, secondo me, solo una delle trasmutazioni possibili.

Cactaceo ha detto...

Quanto vi invidio! Avrei voluto esserci, era una settimana che non pensavo ad altro. Ero anche partito da Apecchio alla volta di Viareggio, quando alle 13:30 mi è ESPLOSA una gomma. tra vicissitudini con dadi arrugginiti e ruotini di scorta sgonfi ho dovuto rinunciare e tornarmene mestamente (e lentamente) a casa. Ma la prossima volta non mancherò di sicuro. Avanti gente, il futuro ci attende in barba a tutti gli insabbiatori del pianeta!

cataflic ha detto...

@Stefano
assolutamente d'accordo.
Se esistessero davvero delle reazioni nucleari facilmente ottenibili stile e-cat , anche se assorbissero energia sarebbero interessanti.
se...!

@Gwon
per queste cose basta applicare il senso comune: esistono già le cariche cave,i razzi, i proiettili a U238, tra un po' magari producono i proiettili a ipervelocità...non credo ci sia bisogno d'altro per aprire la lamiera di un carro!
L'e-cat, se funzionasse sarebbe più potente di un'arma nucleare, destabilizzerebbe gli equilibri mondiali...altro che mininukes!

gwon ha detto...

@Cataflic
L'ho ben capito questo....
Il punto è perchè De Giudice prima e Celani poi, vengano fuori con queste teorie complottiste tra l'altro poco credibili. Non credi che questo mini la loro credibilità?

tia ha detto...

@francesco g
>Tia bianchini a cercato di misurare gamma da oltre 200 KeV è Celani quello che ha fatto una misura "ampia".

NON E' VERO.
Bastava leggersi il report di bianchini!
Campo di misura: 23 keV – 7 MeV;



@gwon
La bomba all'Afnio non c'entra nulla ok, ma sti benedetti proiettili all'uranio caricati con deuterio, impattando su un bersaglio possono davvero creare questa fantomatica esplosione nuceleare (ff-fissione?) ???

E chi lo sa? A mio modestissimo parere, è una supercazzola.

PIEZONUCLEARE ha detto...

@Yoda
Spallone è un pazzo con le trombe, come ha ammesso a fine convegno lo stesso Celani disociandosi completamente da tutto quello che ha detto, facilmente verificabile, non è assolutamente vero.

In merito alle minibombe a fusione fredda, la leggenda descritta da Germano e Del Giudice ha un fondo di verità; a seguito di impatti tra corazze di carri e proietti ad uranio impoverito sono stati trovati elementi non presenti sia nel proiettile sia nella corazza prima dell'impatto, i fusionisti freddi hanno ovviamente pensato che i militari avessero messo a punto una qualche tecnologia a fusione fredda non sapendo come spiegare la presenza di nuovi isotopi.

Nulla di più sbagliato, la semplice ed enorme pressione causata dall'urto tra il proiettile ad uranio impoverito e la corazza dei carri genera le tramutazioni riscontrate....troppo semplice per i loro cervelli

Stefano ha detto...

Prima di sparlare su Emilio Del Giudice consiglierei una lettura delle cose che ha scritto e una visione dei suoi interventi a vari convegni disponibili su YouTube. Almeno si faranno critiche di prima mano e non sul sentito dire.
Alcuni commenti in questo blog dimostrano un'arroganza che mi piace poco.

gwon ha detto...

@Piezonucleare
Quali sarebbero questi elementi non presenti ne nella corazza ne nei proiettili all'uranio impoverito?

gwon ha detto...

@Stefano
Non mi sembra si stia sparlando di Del Giudice, al limite si discute su una delle sue teorie. Tra l'altro è finito nel discorso in modo puramente incidentale, perchè la frase sulla quale si discute è quella di Celani (che magari ha ripreso da Del Giudice).

Yoda ha detto...

@ Piezonucleare
E' strano però perchè Spallone si è presentato come un collaboratore alle ricerche di Celani (ho pensato addirittura che fossero venuti a Viareggio insieme)e in effetti in rete si trovano dei lavori pubblicati a firma congiunta. Comunque, anche se fosse una scheggia impazzita come dici tu, esistono davvero quei lavori che smentirebbero le reazioni piezonucleari o no?

tia ha detto...

>Nulla di più sbagliato, la semplice ed enorme pressione causata dall'urto tra il proiettile ad uranio impoverito e la corazza dei carri genera le tramutazioni riscontrate....troppo semplice per i loro cervelli

Strano che non tiravi fuori il piezonucleare.
Pensare invece che i famosi elementi trasmutati erano gia presenti dentro i proiettile (ricordo che l'uranio impoverito si fa con parte del combustibile riprocessato delle centrali nucleari) e che son diventavi visibili proprio perchè il priiettile s'è polverizzato, pare cosi brutto?

gwon ha detto...

@Tia
Eh con la mia domanda volevo arrivare proprio lì, se la risposta fosse stata cesio 137, transuranici etc. si poteva ipotizzare U238 recuperato dal riprocessamento ...
Anche se gli stock di U238 ex uranio naturale saranno ben più ingenti......
C'è da dire che però se devo buttar via qualcosa meglio sbattere via U238 adulterato piuttosto che U238 che può venir buono per altre cose ;)

gianni mnemonic ha detto...

e- cat o pila di Piantelli, credo a entrambe,da profano. questo si che è in modo di festeggiare i 150 anni dell'unità d' Italia. una corsa al nobel tutta italiana.

Alessio da Pisa ha detto...

maremma imbianchina!! lo dicevo che se non ci si metteva moglie e figlioli a rompere ci sarei stato!!! e come volevasi dimostrare, ero ad imbiancare il nuovo armadio a muro!!! maremma come mi dispiace!!! comunque bellissima cosa avete fatto!!! mi sembra che i negazionisti ora avranno vita parecchio difficile.....finalmente !!! a presto!!!

Tizzie ha detto...

Da Vortex-l segnalo la prima parte del report del LANR/CF 2011 Colloquium avvenuto all'MIT qualche settimana fa:

http://www.infinite-energy.com/images/pdfs/LANR2011Colloq.pdf

Cesare Vola ha detto...

@Tia
L'uranio impoverito non ha niente a che fare coi reattori è ciò che resta dopo che si è estratto una parte dell'uranio 235, si fa con centrifughe a ultrasuoni.

tia ha detto...

@cesare vola
Parte dell'uranio impoverito deriva dal riprocessamento del combustibile nucleare.

sukoy ha detto...

@francesco G
Il proiettile all'Uranio impoverito dovrebbe semplicemente forare il carro armato e non certo causarne la fusione.
-) Nel bunker a Bagdad, dove furono usati proiettili più grandi, sono state trovate le impronte di uomini vaporizzati sulle pareti, come avvenne a Hiroshima e Nagasaki.
-) i morti nei carri armati colpiti da tali proiettili, sono stati trovati scuri di pelle, come fossero stati esposti a radiazioni ionizzanti.
-) il metallo del carro armato diviene radioattivo.

Monster Boy ha detto...

Ci sono troppi attori in questa vicenda. Ormai è una gara a chi le spara più grosse. E basterebbe un'unica dimostrazione seria x far tacere tutti, ma il livello di incompetenza è talmente elevato che non serve x mantenere attiva una folta schiera di sostenitori, che si fidano del nonno pensionato come se negli ultimi 20 anni avesse raggiunto chissà quali risultati sull argomento. Se c'è chi crede agli ufo, perché no anche all e-cat?

cataflic ha detto...

@sukoy
a parte che per fare la "impronta" di un uomo, basta anche solo che il corpo abbia fatto da scudo alla onda di pressione e di calore che segue l'esplosione...

ma ste cose dove le hai viste...su voyager??

scudi di pelle....ahahahah
prova a guardare qualche bel filmato del Vietnem con le bombe al napalm o altri ordigni simili e vedi cosa succede se ci capiti a tiro...

...il metallo del carro armato è sottoposto alla contaminazione da uranio impoverito...

gwon ha detto...

@sukoy
"Il proiettile all'Uranio impoverito dovrebbe semplicemente forare il carro armato e non certo causarne la fusione."

>Il proiettile cinetico all'uranio impoverito, dato che lo stesso è pirforico, può sicuramente causare incendi all'interno oltre che esplosioni dovute al carburante e al munizionamento del carro armato stesso. Non mi sembra si siano visti carri armati "vaporizzati".

"-) Nel bunker a Bagdad, dove furono usati proiettili più grandi, sono state trovate le impronte di uomini vaporizzati sulle pareti, come avvenne a Hiroshima e Nagasaki."

>Esistono proiettili atomici tattici per artiglieria 155mm da 2 kton. Ma forse anche se documentato il fatto potrebbe essere spiegato in modo diverso. In quanto per distruggere un bunker le armi perforanti convenzionali sono sufficienti.

"-) i morti nei carri armati colpiti da tali proiettili, sono stati trovati scuri di pelle, come fossero stati esposti a radiazioni ionizzanti."

>Immagino che anche di questo abbiano ampia documentazione e che non siano state fatte altre ipotesi a riguardo.

"-) il metallo del carro armato diviene radioattivo."

>A seguito della fusione dell'uranio con la corazza il materiale fuso conterrà del materiale radioattivo.

Gibed ha detto...

La questione armamenti è stata toccata marginalmente durante la conferenza, per di più con scarso supporto di dati, ma qui ha conquistato il thread. Peccato, speravo in una discussione più costruttiva.

Buona notte
Gibed

tia ha detto...

@cataflic

La cosa TRISTE è che quella roba lì non l'ha detta sukoy, ma emilio del giudice :(

gwon ha detto...

@Cataflic
Sta solo ripetendo quello che dice Del Giudice........
Io vorrei vedere le prove che ha a disposizione (Del Giudice)........ se le ha oppure se sono solo "voci". Almeno Del Giudice con le sue teorie ci ha scritto un libro...... mi chiedo se quello che sostiene Celani è di prima mano o è quello che ha letto nel libro di Del Giudice.....

gwon ha detto...

@Gibed
A parte che a me questo argomento è sempre interessato, tant'è che altrove ne avevo parlato il 21 maggio scorso in tempi non sospetti...
Se diversi ne parlano probabilmente è perchè ritengono che certe cose non si possano dire con leggerezza, perchè visto che si mena tanto il discorso dell'oscurantismo, se non si fa chiarezza si può anche iniziare a parlare di complottismo.
Visto che è di questo che sostanzialmente ha parlato Celani e che dovrebbe avere un certo peso nella vicenda non mi sembra sbagliato approfondire. Oppure è meglio stare a dire che la conferenza è stato un gran successo, che Rossi è passato a fare un salutino, che Piantelli in terza persona va alla grande e che il piezonucleare panacea di tutte le FF fatte male funziona ma forse no ?
A me sinceramente interesserebbe sapere se certe affermazioni possono corrispondere a realtà oppure è mera finzione scenica.
Se uno (anzi diversi) sostengono che la FF è sempre stata insabbiata per motivi militari potrò avere il diritto di cercare di capire se è vero o no ?
L'e-cat prima o poi si vedrà se funziona o no, il sistema di Piantelli idem, il piezonucleare uguale...... ma se c'è o meno questo complotto lo sapremo mai ?
Mica da dire poi e vedi l'e-cat, il sistema di Piantelli e il piezonucleare sono stati boicottati dalla lobby militare...

agobit ha detto...

Ho visto un filmato con Rossi che mostra la spina del reattore attaccato alla presa e poi il vapore che esce dal tubo di scarico. Beh, a casa ho un bollitore elettrico: ho attaccato la spina alla presa e dopo pochi secondi l'acqua bolliva e usciva vapore dal becco. Qualcuno mi spieghi la differenza!

Luigi Versaggi ha detto...

Certe volte è noioso ascoltare i tuttologi del Bar Sport.

Notoriamente in Italia le persone abbastanza informate su tematiche riguardanti gli armamenti in genere sono pochissime, quelle poi che hanno delle informazioni su armamenti moderni e non convenzionali saranno una frazione infinitesima. Pertanto quello che si dice qui non ha alcun valore d annoia. Di sicuro Celani ne saprà di più di coloro che stanno in questo momento discutendo di U impoverito e/o drogato con altri elementi.
Che barba che noia che barba.....
....che presuntuosi arroganti.

PIEZONUCLEARE ha detto...

@TIa la tua affermazione "strano che non hai tirato fuori la storia del piezonucleare" dimostra quanto hai capito del piezonucleare, infatti ho scritto chiaramente di trasmutazioni a seguito della pressione creata dall'impatto dei proietti ad uranio impoverito....al corso di trasmutazioni indotte sei bocciato!!! :-)

rodrigo ha detto...

@ Monster Boy
il "nonno pensionato", proprio perché era abituato nel corso della sua carriera ad identificare eccessi di calore deboli (vedi i suoi lavori con Piantelli), ora è più che sicuro che l'E-Cat funziona perché ha visto la differenza, e la differenza è tale che è impossibile sbagliarsi anche per un "nonno pensionato".

Per me il paradosso è che è più facile credergli quando parla di eccessi di energia di 200 volte che non di 4-6 volte come quelli ottenuti con gli ultimi E-cat su cui sta lavorando Rossi attualmente.

L'idea che mi sono fatto io è che il fenomeno di base è reale e sostanzioso, ma che è difficoltoso da controllare e da riprodurre tale e quale su dispositivi diversi fino a quando non si farà uno studio serio sulla natura del fenomeno.
Per questo che Rossi lavora adesso con E-Cat dal guadagno di 6 volte (che, con possibili errori di misura, può essere anche meno) ed è per questo che per ora io credo più all'E-Cat (come fenomeno fisico, qualunque ne sia la causa) che non all'impianto da 1MW o all'Hyperion, ossia la caldaia prodotta dalla Defkalion che sfrutta l'E-cat. Troppo presto per commercializzare una cosa del genere con la certezza assoluta che funzioni a dovere.

PIEZONUCLEARE ha detto...

@ Luigi versacci, se venivi al politecnico di torino avresti ascoltato dei ricercatori che hanno lavorato sui materiali d'impatto dei proiettili ad uranio impoverito e sicuramente anche tu ne saresti piú edotto! chiederò di mettere on line la registrazione.

PIEZONUCLEARE ha detto...

@gwon, prima di fare affermazioni scontate e cercare con puerili giri di parole di far sembrare stupide le persone dovresti chiederti a chi ti stai rivolgendo... Le affermazioni che ho riportato derivano da una analisi isotopia che dimostra chiaramente l'incongruenza..se vuoi informazioni sono disponibile, se vuoi giocare a chi ce
l'ha più duro, hai vinto tu, la mia età non mi permette più di aver un confronto su questo, pensa che se
passa una bella figliola mi giro, ma non mi ricordo più perchè.

gwon ha detto...

@Luigi Versaggi
Perchè invece per gli altri temi in questo blog ci sono centinaia di scienziati che intervengono con teorie approfondite sul funzionamento dell' e-cat per esempio ? Logico che uno parla per quel poco che sa o per quel poco che può essere di dominio pubblico.....
Forse ti sfugge che quanto detto da Celani non è ne irrilevante ne faceto. Ma forse non hai colto.
Se poi Del Giudice o Celani sanno come un proiettile all'uranio deuterato possa innescare una "reazione nucleare sui generis" che lo espongano..... ma che non si mettano a fare esempi empirici di dubbio valore.

“Extraordinary claims require extraordinary evidence”
Carl Sagan

Monster Boy ha detto...

@Rodrigo
Se nn vedo nn credo. Altrimemti nn è scienxa ma fede. Il nonno e piantelli hanno lavorato x 20 anni senza scoprire un tubo. Non possono adesso raccontare le favole che nn riescono a controllare bene la fusione... se a gennaio c'erano riusciti xché nn ripetono? Te lo dico io perché: Rossi li ha fregati, proprio come fece con il TEG e l'altramitica tecnologia della petroldrago. Se in 20 anni nn c sono riusciti, vuol dire solo una cosa, che nn è possibile (nn di certo cn il catalizzatore (ma de che?) segreto d rossi)

ant0p. ha detto...

@tia
------------La cosa TRISTE è che quella roba lì non l'ha detta sukoy, ma emilio del giudice :(--------

si sono le supposizioni di del giudice, che possono anche essere verosimili.
queste i potesi del giudice le aveva sviluppate parlando con fleishmann: del giudice aveva intuito che probabilmente fleishmann aveva avuto un contratto militare per sviluppare il caricamento di proiettili di uranio naturale con deuterio, che all'impatto con il bersaglio avrebbero provocato delle piccole esplosioni nucleari..è possibile anche quello, i segreti militari ci impediscono di verificare se sia vero o no, quindi inutile approfondire più di tanto, rimarranno solo ipotesi. mentre in ambito civile le verifiche ci vogliono..fino adesso l'esperimento pubblico più credibile per dimostrare questi effetti è stato quello di arata. si spera sempre che ci siano novità concrete e verificabili..è un argomento interessante, perchè a me sembra strano che le reazioni nella materia condensata siano così limitate e riassumibili in 4 cazzatine in croce come sostiene franchini, per dire:))

gwon ha detto...

@Piezonucleare
Non mi sembrava di averti detto nulla di offensivo chiedendoti quali erano gli elementi estranei.
Se in qualche modo ti ho offeso mi dispiace, tipicamente mi sembra che tu dica cose intelligenti nei commenti e sicuramente hai delle conoscenze di gran lunga superiori alle mie in questo campo. Quel poco che so è puro nozionismo senza grandi basi scientifiche. Se la tua risposta fosse stata che gli elementi contaminanti erano quelli della fissione si poteva ipotizzare che fossero state tracce derivanti da riprocessamento di combustibile esausto. Se gli elementi o le quantità sono incompatibili con tale tesi si aprono di diritto nuovi scenari e io sono sempre aperto a cercare di capire cosa è vero e cosa è falso. Se sei quindi in possesso di questi dati ti sarei grato se li condividessi. Grazie.

AC/DC ha detto...

complimenti a tutti gli organizzatori e partecipanti dell'evento, avrei voluto esserci anch'io... sarà per la prossima!

Volevo fare solo una considerazione rivolta agli ultrascettici, quelli per cui le LENR non hanno alcuna evidenza scientificha.

Mi sembra che abbiate una vissione molto ristretta del mondo che vi circonda, va bene il peer reviewing, va bene l'autorevollezza delle fonti ma non possiamo nemmeno pensare che una scoperta per essere tale debba per forza passare dal MIT o da Stanford e affini.

Il mondo è molto più vasto e ricco di cervelli di quello che pensiate quindi cercate di aprire un pò i vostri orizzonti. Non è possibile che ogni volta che si aggiunge qualcuno alla schiera dei sostenitori delle LENR voi lo bolliate come un'incapace... un demente.

Ho letto delle cose molto spiacevoli scritte da qualcuno di voi su questo blog dove si parla di Focardi come di un vecchio pensionato rimbambito, tutto questo è inaccettabile soprattutto se consideriamo che chi scrive non si prende nemmeno il disturbo di palesarsi con i propri dati anagrafici reali.

Pensate veramente che tutte queste persone impegnate nel campo delle LENR abbiano passato la loro vita a menarsi la fava senza il minimo riscontro oggettivo? pensate veramente che possiamo fidarci così cecamente delle "sacre" istituzioni su cui si poggia la nostra società? io personalmento no!

Detto questo mi par di capire che ci siano una serie di progetti in dirittura di arrivo e che quindi a breve si troveranno inesorabilmente al bivio della verità, a me non costa tanto aspettare e a voi?

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Miglietto ha detto...

ma ste cose dove le hai viste...su voyager??

Noo, c'e' di meglio. Forse la fonteè questa: http://umorismo.youtubefb.it/televisione/maurizio-crozza-kazzenger-italialand-27-05-2011.html

Roy Virgilio ha detto...

Ciao,
ritorno in argomento segnalando un riassunto per punti delle novità che ho portato della cella di Piantelli alla conferenza.
Le ho raccolte in un post su energeticambiente che poi aggiornerò di volta in volta per mantenere un luogo di riferimento.
Questo il link: http://www.energeticambiente.it/sistemi-idrogeno-nikel/14742857-novita-cella-piantelli.html

Buona prosecuzione.

P.S. faccio i miei complimenti a Daniele per la sua costanza e passione nel seguire la conferenza e aggiornare in real-time il suo blog: davvero un ottimo servizio!

roy

cataflic ha detto...

@AC/DC
"Pensate veramente che tutte queste persone impegnate nel campo delle LENR abbiano passato la loro vita a menarsi la fava ......"

ragazzo viene beccato dalla fidanzata con capello biondo platino incastrato nelle mutande...."ma pensi veramente che io....blablabla"
ecco, mi sembra che questi ragionamenti abbiano la stessa dinamica!
hasta luego

cataflic ha detto...

@Miglietto
è quello che avrei scritto io, ma non sapevo se lo conosceva....sono andato sul sicuro!
Grandissimo Crozza!

Monster Boy ha detto...

@AC/DC
Se non vedo, non credo. Dimostra che quello che dici non sono solo storielle, fai i fatti. Tu ti fidi troppo di quelle persone, solo per il fatto che ne sanno più (ma di cose che esistono o di cose che non esistono? anche un ufologo ne sa più di te...) di te, però non ti poni nessun dubbio sulla possibilità che siano veramente in grado di fare quanto dicono. E i loro presupposti e precedenti, dovrebbero farti pensare che qualcosa non torna, dovresti essere pieno di dubbi (con uno con i precedenti di rossi (truffe su tecnologie che non hanno mia funzionato), e con gli altri pensionati che non hanno dimostrato un tubo in 20 anni). La scienza sarà un mondo di stronzi che si sfanculano appena possono e soprattutto che non si fidano mai di quello che uno dice di poter fare sulla parola, ma è un mondo così, per duri e puri. Il mi fido di tizio perché è uno bravo con tanti titoli e parla bene non esiste: o sai fare quanto dici, o sei solo un ciarlatano.

rodrigo ha detto...

@ Monster Boy
... o sai fare quanto dici, o sei solo un ciarlatano

Questo discorso calza a pennello a tutti gli scienziati (e questi si che non sono una minoranza) che lavorano ai vari ITER e Tokamak da circa cinquant'anni per cercare di produrre energia con la fusione calda.
Un gran branco di ciarlatani. :)

Monster Boy ha detto...

@Rodrigo
1) ITER è una grossa attività sperimentale, non industriale
2) la reazione della fusione nucleare su cui si basa l'ITER è arci nota e dimostrata da tutti, non esistono cose non chiare al riguardo di come avvenga (non so se D+T o H+sarcazzo, vedi il loro sito)
3) il Tokamak (la macchina di confinamento magnetico), non è una cosa nuova, ma sono già state fatte e fatte funzionare, cambiano solo le dimensioni
4) l'obbiettivo non è di produrre energia, ma arrivare almeno a un guadagno pari a 10
5) quelli di ITER non hanno promesso una centrale a ottobre
6) e non hanno fatto ancora nessuna conferenza stampa in cui dicono che il reattore ha già funzionato

http://www.iter.org/proj/itermission
Va bene tutto, non è che io sia un forte sostenitore del rifinanziamento ad ITER, però x paragonarlo ad e-Cat ce ne vuole veramente tanto... un conto è un prodotto truffa che non funziona, un conto un esperimento molto grosso e molto costoso, discutibile quanto vuoi, ma pur sempre solo un esperimento.

PIEZONUCLEARE ha detto...

@gwon
Entro una settimana spero di mettere on-line l'intervento al polito dove sono stati riportati i risultati delle analisi sui priettili all'uranio impoverito.

In merito a Spallone, le pubblicazioni su Physics letters A e B sono state criticate (come è giusto che sia), parlo del piezonucleare ovviamente...peccato che stanno impedendo di pubblicare le controrisposte (per il momento), qualcuno dice: altrimenti che ci sta a fare il CERN???
Questa è rivolta a chi ha orecchie e sa a chi è in mano Physics letters.

Una cattiveria che qualcuno del pubblico si è risparmiato di rispondere a Spallone:

Gli articoli sul piezonucleare sono stati pubblicati, appunto, e gli articoli di Celani e Co., dove sono stati pubblicati???
E di Piantelli?
E di Focardi?

Poi sempre per rispondere a Spallone, dove sarebbero le sue pubblicazioni o i risultati dei controtest degli esperimenti condotti al Polito?

Al polito tutti i giorni da mesi producono neutroni misurati dai migliori neutronisti su piazza, perchè Spallone non va a vedere?

Ripeto, è un pazzo con le trombe :-)

rodrigo ha detto...

@ Monster Boy

1. E' il primo necessario passo di un'attività che col tempo (60 anni?) servirà a produrre reattori a fusione calda cioè è la fase che precede l'industrializzazione del processo. Quando avranno dimostrato che è possibile (tra altri 40 anni).
Della serie o sai fare quanto dici, o sei solo un ciarlatano (questo l'hai detto tu). Vedremo tra 60 anni se sono ciarlatani.
Per ora anche l'E-Cat è sperimentale, sta diventando industriale in questo periodo. Quando avranno fatto gli Hyperion (funzionanti) sarà anche commerciale. A quel punto vedremo se Rossi è un ciarlatano. Io non ho fretta. Se sei disposto ad aspettare 60 anni per l'energia da fusione calda, non vedo perché non puoi aspettare un anno per l'Hyperion.

2. E' tutto talmente chiaro che a più di qualcuno è venuto il dubbio che sia impossibile. Per ora solo la bomba all'idrogeno è l'unica certezza di realizzazione industriale (chi l'ha realizzata sarà dannato, ma sicuro non un ciarlatano).

3. Ci sono voluti 30 anni per realizzarla ed ancora in fase di perfezionamento. Io sono straconvinto che tra 30 anni le tecnologie basate sulle LENR avranno preso il sopravvento. Dai 30 anni di tempo e gli stessi finanziamenti ai vari Rossi, Piantelli, Celani ecc. e vediamo chi saranno i veri ciarlatani.

4. Non nascondiamoci dietro a un dito, l'ITER sarà l'equivalente della cella Piantelli-Focardi del '95, poco più che un "giochino" per l'obbiettivo finale.
Per l'ITER puoi fare affermazioni del tipo "puntiamo ad un guadagno di 10" ed essere considerato uno scienziato di spicco, mentre nel settore della FF/LENR o fai l'oggetto funzionante collaudato pronto da installare in casa o sei considerato un ciarlatano.

5. Quelli dell'ITER è dagli anni '60 che promettono l'energia da fusione calda "tra vent'anni". L'ho già scritto in altro post, ma lo ripeto: concordo con Emilio Del Giudice "l'energia da fusione calda è l'energia del futuro perché non avrà mai un presente".

6. Già perché, a parte per alcuni secondi, in effetti non ha mai funzionato. :-)

Non si tratta di paragonare l'E-Cat all'ITER, ma sono sicuro che Rossi o Piantelli e tutti i ciarlatani come loro permetteranno di farci scaldare le case prima di quelli del consorzio dell'ITER (o meglio dei loro nipoti). Sempre che nel frattempo una crisi economica vera, non faccia bloccare l'ITER ancora prima che abbiano finito, non solo di fare le strutture, ma di allargare le strade e i ponti per permettere ai mezzi di portare i vari elementi del reattore sul posto.

Daniele 22passi ha detto...

@Roy Virgilio
Grazie Roy, stima assolutamente ricambiata. Il mio desiderio, anzi la mia volontà, e riuscire a mantenere questa sinergia anche nel momento in cui sul mercato ci saranno sia le tecnologie di Rossi che di Piantelli. Tutti e due desideriamo un mondo migliore e più strade parallele per costruirlo sono possibili e auspicabili. L'importante è portare il mondo oltre questo guado.
Un abbraccio forte.

Monster Boy ha detto...

@Rodrigo
Senti, io non volevo tirare in ballo anche l'ITER, perché anche lì non mi ha mai convinto così tanto come progetto di ricerca, troppi soldi per gli scopi che ha. Ora, non mettere in discussione la reazione, vedi il database dell'IAEA nuclear data ( http://is.gd/j2YFcn ). Per farle avvenire è sufficiente sparare una delle 2 particelle con sufficiente energia, sull'altra (proiettile e bersaglio). Mettere in discussione le reazioni D+D o D+T o quel cavolo che è, non ha nessun senso. Sono arci note, documentate e facilmente ripetibili al contrario della fusione fredda.

L'ITER è la fase che procede l'industrializzazione del processo, in quanto ricerca, cmq, non è detto che funzioni proprio perché confinare un plasma magneticamente è molto problematico, ora non so i dettagli e non ne capisco neanche più di tanto di quelle cose.

Chi promette la fusione calda come fonte di energia del domani, oggi, con le certezze e gli esperimenti che abbiamo fatto, è un altro commerciale cacciaballe come rossi. Sono d'accordo che anche i fusionisti caldi hanno avuto scarsi risultati in 40 anni. In ogni caso, l'e-Cat si presenta proprio come scienza spazzatura sotto tutti i punti di vista, l'ITER è al massimo solo uno spreco abominevole di soldi del contribuente.

rodrigo ha detto...

@ Monster Boy
Io ho tirato in ballo l'ITER solo per farti capire che affermazioni come hai fatto tu:

Se non vedo, non credo. Dimostra che quello che dici non sono solo storielle, fai i fatti

oppure:

o sai fare quanto dici, o sei solo un ciarlatano

si possono applicare a chiunque lavora in un settore in qualche modo inesplorato. Prima di dare del ciarlatano a qualcuno penso che sia il caso almeno di attendere le scadenze che questo ha dato, e già aver dato delle scadenze non è un fatto da tutti.
Se l'Hyperion non funzionerà diversamente da un normale scaldabagno elettrico e se l'università di Bologna certificherà che l'E-Cat non funziona, a quel punto penso che si potrà parlare di cialtroneria, con la soddisfazione di non dover aspettare molto a differenza dell'ITER, o meglio del DEMO perché in realtà sarà solo quest'ultimo che dimostrerà la fattibilità della produzione dell'energia elettrica con la fusione calda (oggetto questo al cui confronto l'ITER sembrerà un giocattolino e che ancora è solo nella testa di chi lo vuole realizzare).

sukoy ha detto...

Va bene qualsiasi presa per il cu..lo e mancanza di rispetto totale, forse farei lo stesso se fossi così convinto del contrario.
Veniamo al ma, qualcuno mi dovrebbe spiegare delle cose a sto punto se è tanto sicuro perchè io non ci arrivo. Con un proiettile mediamente di 360g all'uranio impoverito, velocità di uscita dalla canna mediamente 4000km/h, mettiamo che vengo sparato da un A-10 che ha una velocità di attacco sovrastimata di 600km/h. L'energia cinetica è banale e a mio modesto parare mi sembra del tutto insufficiente a fondere l'armatura di un carro all'impatto, ammettiamo che abbia materiale infiammabile di non so che tipo e funzionamento, a sto punto due sono le strade o ha materiale infiammabile o è carico di uranio impoverito. In 360g di proiettile quanta roba ci volete mettere?O si utilizza per sfondare usando un elemento con peso specifico elevato, quale l'uranio impoverito, o fate una piccola bomba incendiara che in 360g dovrebbe racchiudere abbastanza reagente chimico da portare all'impatto fusione della corazza e sfondamento della stessa.
Detto questo tutto è possibile, sono pienamente daccordo sulla mancanza di prove scientifiche e l'impossibilità di compiere un qualsiasi test. Sono daccordo che l'argomento non ha nulla a che fare col post e me ne scuso ma un dubbio me lo pongo.Sarà ignoranza la mia?bho aspetto delucidazioni da chi ne sa più di me.Il signore DelGiudice pare essersi bevute le cervella da anni, se lo fa lui credo sia lecito che lo possa farlo anche io.

Detto questo se qualcuno vuole la ragione io gliela concedo basta che mi dia una risposta razionale basta su fatti e non su chiacchiere o concetture come pare essere il mio discorso.

sukoy ha detto...

Per quanto riguarda l'ITER ho una posizione completamente differente da chiunque come me crede che fenomeni di LENR siano possibili.
L'ITER va fatto e va costruito non per altro,a mio modesto parere l'uomo vive la vita per sperimentare/esplorare tutte le possibili alternative.
Quello che non mi piace dell'ITER è semplice. E' la naturale evoluzione della tecnologie odierne per la produzione energetica, sistemi costosissimi controllabili soltanto da pochi attori sulla faccia della terra. Sistemi centralizzati che tengono su il sistema dei paesi ricchi (che se lo possono permettere) a scapito di chi non può.
Vorrei inoltre aggiungere, tutti sanno le ingenti somme di danaro versate nel progetto ITER (per i quali si sono dovuti unire tutti i paesi industrializzati,in quanto nessuno di loro singolarmente aveva la forza), cosa costa costa girare un infinitesima parte a ricerche alternative? Qualcuno la vede l'LENR come una pazzia ma a sto punto della storia a prescindere dall'e-cat, stanno impazzendo in parecchi nel mondo. Si potrebbe anche pensare di finanziare una ricerca per dimostrare con prove scientifiche e inconfutabili l'impossibilità della trasmutazione a bassa energia,leggendo alcuni di voi sarebbe semplice provarlo.
Perchè non è stato mai fatto? Perchè non è stato mai spiegato da dove vengono quelle occasionali fluttuazioni di energia?Dobbiamo credere nell'intervento di una forza divina per questo?

Come l'ITER va studiato per il solo piacere scientifico, qualcuno altro dovrebbe fare altrettanto e cercare di capire da dove vengono quelle occasionali e basse fluttuazioni di energia. Costi 1000 anni non me ne frega.

GUIDO310 ha detto...

Ho sentito per radio la pubblicita' del nuovo numero di Focus in cui si parla di fusione fredda... Non e' certo Nature ma almeno se ne parla su una testata "scientifica " con una buona diffusione...

Monster Boy ha detto...

@Rodrigo
Ti ho già detto cosa penso di ITER, il paragone è un po' estremo. Il mio ragionamento resta valido, è l'unico modo per vedere chi racconta palle da chi no. Riguardo all'e-Cat sono state fatte delle conferenze stampa totalmente truccate, in cui non è emerso un tubo ma hanno solo fregato chi era lì a vedere, con dei trucchi. In più si basano su una teoria che non esiste e che va contro le leggi della fisica. Infine hanno detto che la produzione era quasi pronta a partire (ma se non funziona neanche, ma scusa). E' chiaro che è una truffa, cosa aspetti ancora? Se uno mi dice che tra 2 mesi mi farà vedere un asino che vola, io non gli darei neanche una chance perché è chiaro che è un truffatore. Quella che fa i miracoli è la religione, non la scienza. Chi ha cercato di dimostrare certe tesi scientifiche come l'esistenza dell'etere, a un certo punto ha detto che non era possibile che esistesse, proprio per via degli esperimenti fatti. Ci sono dei fisici che hanno cercato delle cose e a un certo punto, si sono resi conto che non esistevano e che non era possibile. Se un esperimento serve a dimostrare una cosa, può anche servire a dimostrare che non esiste una cosa. Non c'è magia. Cmq, ci sono talmente tanti indizi, che se non ti rendi conto che questo è solo un altro caso tipo la truffa del tubo Tucker, o la Petroldragon (Rossi) o anche il TEG (sempre Rossi), non so più cosa dire. Dagli tempo, stai lì a vedere, fatti fregare.

rodrigo ha detto...

@ Monster Boy
"In più si basano su una teoria che non esiste e che va contro le leggi della fisica"
"Quella che fa i miracoli è la religione, non la scienza"

va bene, prendo atto che appartieni alla schiera dei negazionisti e che probabilmente consideri coloro che si occupano di fusione fredda e/o LENR (per scopo scientifico o per business) come delle vittime di una allucinazione collettiva.
Penso che sia inutile discutere a questo punto.

Monster Boy ha detto...

La gente come Rossi non è allucinata, lui sa bene quello che fa. Se si è buttato lì dentro è perché ha in mente di fare "affari". Io da uno con i suoi precedenti non comprerei niente.
X gli altri: c'è lì gente che è da 20 anni che vorrebbe dimostrare una cosa che non esiste. Bè, un mio prof disse che la maggioranza delle ricerche scientifiche sono un fallimento, ovvero, che non riescono a dimostrare quanto volevano, ma in realtà riescono a dimostrare che non è possibile ottenere quella cosa in quel modo! Ostinarsi contro le leggi della fisica non porta mai a buoni risultati: la loro reazione di base, la vedono solo loro, ma non credere che siano solo loro a fare esperimenti nucleari. Se non è ripetibile, un esperimento scientifico non vale niente. Falsare gli esperimenti è peggio ancora. Se non dimostri che le tue teorie sono vere, sei solo un ciarlatano. Io non devo dimostrare un bel niente, sono loro che per convincere di non essere cacciaballe devono far vedere che quel bidone si accende e funziona senza i trucchi già usati durante le altre presentazioni alla stampa.

guido52 ha detto...

MONSTER BOY ha ragione. Rossi non può lamentarsi se qualcuno lo tratta da ciarlatano : non perde occasione di interloquire con i suoi fans e di farsi intervistare ma poi rifiuta di sottoporre i suoi mirabolanti congegni a prove indipendenti. Dice che lo farà a breve termine? Benissimo , che lo faccia , ma fino a quel momento, stante l'enormità dei risultati rivendicati, chiunque avrà il diritto di avere di lui la stessa considerazione che si può riporre in chi afferma di essere Napoleone.

Piu' rispettabile la posizione di Piantelli che non concede interviste ecc..Due perplessità però anche nei suoi confronti , o meglio nei confronti del suo portavoce Roy Virgilio : si dice che molto di recente sono state "riaccese" le vecchie celle senza spiegare perchè , se funzionano in modo eclatante come dice R.V., fossero state spente ; e poi c'è l'inverosimile, approssimativo e inopportuno annuncio della volontà di costituire una "società ad azionariato popolare", che ,a parte il fatto che una tale iniziativa dovrebbe fare i conti con le severe norme sulla sollecitazione del pubblico risparmio, rischia di far apparire chi lo ha lanciato come un imbonitore da televendita .

francesco G ha detto...

sukoy A-10 usa munizioni combinate secondo un certo rapporto ( non ricordo quale) HE (esplosive) e AP(penetrazione in acciaio balistico cioè RHA 69mm a 500m
38mm a 1000m a zero gradi questi dovrebbero essere in valori delle versioni vecchie, generalmente la parte superiore non è molta corazzata ) ; Emilio forse non ha capito che servirebbe un'esplosione moooolto potente per "abbattere" un Tanks frontalmente e comunque si noterebbe subito (niente buchi ma squarci mooolto ampi) cioè si nota la differenza(se si presta attenzione altrimenti ci si può confondere) da una "rottura" verso l'interno da una verso l'esterno che segue la parti "deboli" (cioè il propellente delle munizioni esplode quindi esplosione interna)...

rodrigo ha detto...

Riguardo alle armi o ai proiettili di natura "non definita", è inutile che cercate paragoni con armi o proiettili conosciuti e con materiali e principi noti. Le teorie esposte da Del Giudice prima e da Celani poi forniscono una spiegazione (che probabilmente che ha più di un fondamento) di certi episodi bellici che non trovano riscontro in tutte le guerre "convenzionali" passate. Si tratta di episodi verificati da reporter, giornalisti di guerra e esperti di vario tipo che ne hanno viste di esplosioni e di effetti relativi.

Qui si tratta di bombe che provocano crateri in cui si misura una radioattività (misurata da esperti) tipica da bomba nucleare (ma con raggio infinitamente più piccolo cosa impossibile con una esplosione nucleare "classica" per via della massa critica che non può causare un effetto circoscritto), con presenza di elementi radioattivi fortemente sospetti. Si parla di eventi sismici (più di uno) riscontrati in corrispondenza dei giorni e nelle ore degli attacchi dell'esercito americano in alcune città dell'Irak, con il pentagono che interpellato riguardo all'uso di bombe non convenzionali in quegli attacchi, prima di negare si lascia scappare un esaustivo "quando?"
Sono documentati effetti provocati da radiazioni ionizzanti tipicamente riscontrati nelle esplosioni di Hiroshima e Nagasaki.

Ora, non so quanti di quelli che scrivono qui abbiano esperienza di effetti provocati da esplosioni causate da proiettili e bombe di tipo militare e addirittura di tipo nucleare, ma forse prima di azzardare ipotesi e dare del ciarlatano a qualcuno, occorrerebbe informarsi su questo.
Credo che nel libro "Il segreto delle tre pallottole" ci siano i riferimenti del caso perchè si parla di casi documentati.

sukoy ha detto...

francesco spero tu convenga con me, che una cosa è squarciare grazie ad un elevata energia cinetica una cosa è fondere nel punto d'impatto l'armatura. Partendo dal presupposto che stiamo parlando di proiettili di 500g, non mi viene in mente nulla che giustifichi all'impatto la fusione della corazza. Se riesci a giustificarla in qualche modo, riportando fonti o materiale certo, stanne certo che farò questa teoria mia.

Quasichimico ha detto...

Mi era sfuggito, la Moratti che dice che la cold fusion funziona?

Caspita.
E questa qui nessuno la sbertuccia?

Marco De Leonardis ha detto...

Per chi è interessato di buchi nelle corazze:
http://it.wikipedia.org/wiki/Carica_cava

I proiettili destinati ad un carro armato non sono semplicemente dei pezzi di metallo ma sfruttano il principio della carica cava e tutte le sue evoluzioni. L'effetto è esattamente la fusione della corazza.

Posta un commento

N.B. La responsabilità di quanto contenuto nei commenti è sempre esclusivamente di chi li scrive. È particolarmente benvenuto chi si esprime e argomenta in modo educato, chiaro, non polemico. Le opinioni espresse da chi usa la sua vera identità (e non si "nasconde" dietro a un nick) sono particolarmente apprezzate.
Nota del 10/11/14 - da oggi vige di nuovo la moderazione dei commenti, per tutti salvo che per gli "autori" del blog.

Related Posts with Thumbnails