Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 18 luglio 2011

Nel frattempo c'è di che sorridere

Sì lo so... 

manca un test che dimostri in modo incontrovertibile che l'E-Cat produca tutto quel po' po' di energia che si dice, un test a prova del più sospettoso esegeta dei vapori...

manca ancora il pagamento della prima rata all'UniBO e l'avvio del programma di R&D con tutti i crismi di scientificità possibili...

però anche la Cupola di Santa Maria del Fiore era impossibile prima che Brunelleschi la rendesse possibile!

Intanto, in questi ultimi due giorni mi sono molto piaciuti:

1) What drives Steven Krivit, un articolo del premio Nobel Brian Josephson di tre anni fa che pare scritto il mese scorso (segnalato da Gibed);

2) questa vignetta (segnalata da Domenico);


3) un video (segnalata da Author) che dimostra... la grande bufala del fuoco!

141 : commenti:

Tizzie ha detto...

La vignetta a dire il vero penso si riferisca alla fusione "calda".

Author ha detto...

@Tutti

ho fatto un video con un bastoncino di frassino.

www-youtube.com/watch?v=sW56TcZss

forse non si capisce bene dal filmato ma riesco a farlo girare ad almeno 40 milioni di giri al minuto.

e il fuoco non si accende.

domani provo col sambuco.

ma la vedo grama per questi sedicento sacerdoti del fuoco auto-alimentante.

per me è tutta una truffa per lucrare sui mammuth.

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Sì, ma è divertente! :)

@Author
Com'è che quel link porta a una pubblicità invece che a un video???

Author ha detto...

@Tutti

come volevasi dimostrare

http://www.youtube.com/watch?v=7J9B3cQqYcs

neanche col sambuco.

'sta bufala del "fuoco" dura minga.

mwatt ha detto...

@D22
sono contento perchè l'incipit del tuo post segna un bel salto di qualità!
Non so se sia effetto delle parole di Focardi.

Io sono contento che Focardi nella sua intervista ponga il problema della misura di energia più o meno negli stessi termini in cui la hanno posta i rigoristi, e in questo io non posso che stimarlo.

La mia opinione è che la sua pacata risposta vada confrontata con le risposte sprezzanti e sarcastiche di altri.

Mi spiego, se Focardi avesse detto le stesse cose le sotto nickname sarebbe stato sepolto di risate e di sarcastici commenti da parte dei suoi stessi collaboratori phD Senior Chemist ambasciatore vice-sindaco premio Nobel etc. etc.? Per non parlare della firma storica.

Posso ipotizzare un simile scenario?

Comunque
Vada come vada non ci rimarrai con le dita schiacciate dentro, e questo fà sempre piacere, perchè questo blog è molto bello per tanti aspetti.

Su krivit ci deve ancora dire cosa si è detto con Zanchini.
Su Josephson se fosse entrato nel merito dei docs di A65 ci avrebbe fatto più bella figura, specie alla luce di ciò che dice Focardi ora.

Da un anno ero preoccupato per Focardi ma adesso sono un poco sollevato.

mW

rict ha detto...

Mah, che tristezza.
E' triste ammetterlo ma oramai le mie speranze che non sia una bufala si riducono drasticamente.

Tutto sto casino perfettamente inutile.

Anche Defkalion che annuncia che pubblicherà i test fatti per il governo greco e poi chiude i forum. Rossi che glissa sui suddetti test e (credo) abbia cassato la mia seconda domanda dove sottolineavo che era la stessa Defkalion che aveva annunciato la pubblicazione.
Galantini tace.
La prima rata a UniBo non arriva.

Mi spiace per Focardi, Levi e UniBO che certamente sono in buona fede. E per chi si è fatto un mazzo tale e tanto per le LENR che in caso di bufala subiranno l'ennesimo colpo.

Tengo accesa l'ultima speranza che il tutto si risolva per il meglio, ma tale speranza è ridotta ad un lumicino :(

Sono tristissimo

Ric T.

mwatt ha detto...

PS circa l'intervista di Fobardi noto che non menziona affatto la prova di 18 ore con acqua liquida, che invece menziona Josephson.

Qui ci vorrebbe Lucarelli....

Boh!

Se poi la cupola stà su, son contento anche io, perchè andrò a visitarla....

mW

kataclisma ha detto...

rict

Condivido la tua tristezza, mi sono avvicinato mesi fa alla faccenda e-cat con una grande fiducia dovuta principalmente al coinvolgimento di persone con una certa credibilità, i bolognesi e gli svedesi in particolare.

Da allora è stata una continua perdita di fiducia dovuta a esperimenti a dir poco incompleti, atteggiamenti di Rossi e Defcalion "sospetti", etc...

Ormai solo due considerazioni mantengono acceso il lumicino della speranza.

In primo luogo il coinvolgimento diretto di persone di un certo calibro e di certa buona fede, quali Focardi, Levi e Unibo che, magari anche non certi dei rendimenti promessi, credono nella realtà del fenomeno e che l'e-cat non sia un semplice scaldabagno elettrico.

La seconda considerazione, a dir la verità un po' forzata, è che Rossi e defcalion potrebbero, in questa fase, confondere le acqua per evitare di dare un risalto eccessivo che potrebbe mettere in "pericolo" la loro esclusiva, prima che sia tutto sufficientemente pronto.

Chi vivrà vedrà....speriamo bene...

francesco G ha detto...

rict anche se pagasse adesso (non ho capito daniele hai già chiesto????) prima di settembre non iniziano a preparare....spero che per quel periodo avrà pagato...

Enrico B. ha detto...

C'è sempre la via di scampo: una dinamo collegata con le biciclette di un miliardino di cinesi.
E se non funziona è colpa dei giudici di sinistra e delle FIOM.

Enrico B. ha detto...

Ah, intanto per far fronte ai debiti ho fatto una manovra economica familiare: ho tagliato le paghette alle bimbe.

Cesare ha detto...

A me sembra che tutti perdano di vista un fatto fondamentale che è che per ogni genio ci vogliono almeno mille illusi; le grandi invenzioni non nascono per una lampadina che si accende ma attraverso un percorso difficile che dura molto a lungo. Per un ominide (essenzialmente un animale) accendere un fuoco e usarlo è una cosa straordinaria: onore chi lo ha fatto è stato un genio assoluto.

Da questo punto di vista questa storia dimostra che c'è gente che ha voglia di sperimentare, di mettere in gioco la propria reputazione e questo in un mondo che essenzialmente tace in quanto la maggior parte se ne stanno nel loro ufficio al calduccio, seguono la corrente e essenzialmente si occupano di rami secchi come i super accelleratori, le super stringhe e le super cazzole. Da costoro non ci si può aspettare nessuna novità, per cui ben vengano i Focardi, i Levi, i Kullander e Essen, i Stremennos i Lewans, i Passerini e i Rossi che si mettono in gioco e rischiano consapevolmente; ma anche i Franchini, i Tia, i Mario Massa i Ant0p, che ci sferzano e ci fanno riflettere. Poi si litiga si fanno errori, ci si scotta per sperimentare ma siamo "umani, troppo umani" come dice Nietzche ma è così che si progredisce. E se non funzionerà sto gatto si troverà un altro modo, se ci si darà da fare.

kataclisma ha detto...

Cesare

Bah...

Enrico B. ha detto...

Cesare, laurea in scienze della filosofia "mirror climbing"? ;-)

fabio ha detto...

Qualcuno sa a quale intervista si riferisce questo commento su JONP?:

Dr. Johannes Hagel
July 17th, 2011 at 2:23 PM

Dear Dr. Rossi, I recently listened to an interview you gave to an american journalist from your residence in Miami: Congratulations, it contained a nice description of some details going on in inside your reactor. What puzzled me was your mentioning of extremely high pressures being present at the nickel surface “of the order of white dwarfs”. Could you clarify how this statement was to understand? Up to now I had in mind some 20 Bars of hydrogen pressure inside the vessel which is certainly far off the pressure even inside “normal” stars.

Diogene ha detto...

@ Cesare
neanche me piace troppo la piega che ha preso la fisica al giorno d'oggi, la teoria delle stringhe ecc ecc
però il modello standard e conseguenti acceleratoroni, non sono una supercazzola proprio per niente, ricordati che grazie a questi, sono state scoperte due particelle previste e sconosciute fino alla costruzione di questi "acceleratoroni" e ora con LHC si cerca di falsificare o verificare il restante di questa teoria (bosone di higgs)
ora tu dirai, si ma con il gluone non mi scaldo casa come con l'E-cat, ok ma neanche con la Divina Commedia o un quadro di Van Gogh!
tutte queste attività rientrano nella peculiarità spirito umano, di "divenir del mondo esperto", insomma di mettersi per mare come L'Ulisse e di cercare non si sa cosa.
Quindi non operiamo una divisione manichea in cui Rossi e Focardi sono i geni innovatori e tutti quelli del Cern, sono tranquilli "impiegati della Fisica"

Tizzie ha detto...

@fabio: questa di EVWorld.

gio ha detto...

...penso che per capire meglio questa storia, ci si debba concentrare sulle pratiche di brevetto.....ossia su cosa manca a rossi per ottenerlo!

ant0p. ha detto...

@cesare
non voglio essere messo con franchini:)) e nemmeno con tia, al massimo posso capire mario massa.
io non ho nessuna certezza che sia una bufala (la sfiatella da sola basta per farmi diventare al 70% pessimista, ma un 30% di possibilismo mi rimane): voglio dimostrazioni chiare anche in caso di bufala, adesso non è possibile perchè rossi è impegnato con le scadenze che si è dato e non si può rompergli troppo le palle.
ma se a fine anno le scadenze saranno rimaste a parole e i fatti non si vedranno allora il tempo sarà scaduto e il df dovrà dare risposte chiare, e a quel punto si dovrà andare fino in fondo sul serio, anche a costo di aprire tutto e far vedere a tutti com'è l'interno del reattore. non voglio che si ripeta un decennale rinnovarsi di annunci senza fattie come la blacklightpower.. ma se non altro in questo caso rossi si è buttato e ha dato delle scadenze precise da cui avrà grosse difficoltà a dissociarsi..
se poi il metodo di rossi non funziona se ne cercheranno altri, il primo che mi viene in mente è mettere una mini turbina di nichel nell'idrogeno in pressione e farla girare a velocità supersoniche (se è piccola non ci vorranno molti watt per farla girare, penso/spero..), magari è un modo per innescare una reazione:))

mwatt ha detto...

listen & repeat:
Focardi nella sua intervista non menziona nemmel'esperimento di 18 ore con liquido di cui parlava Levi, di cui parlava Rothwell, di cui parlava Josephson!!!!!

Come se non fosse mai esistito!!!!

MI DATE UNA SPIEGAZIONE CHE NON OFFENDA NESSUNO?

mW

Miglietto ha detto...


manca un test che dimostri in modo incontrovertibile che l'E-Cat produca tutto quel po' po' di energia che si dice, un test a prova del più sospettoso esegeta dei vapori...

Perchè ? Il test deve essere a beneficio di tutti.

..ossia su cosa manca a rossi per ottenerlo!

Un apparato funzionante ?

mwatt ha detto...

listen & repeat:
Focardi nella sua intervista non menziona nemmeno l'esperimento di 18 ore con liquido di cui parlava Levi, di cui parlava Rothwell, di cui parlava Josephson!!!!!

Come se non fosse mai esistito!!!!

MI DATE UNA SPIEGAZIONE CHE NON OFFENDA NESSUNO?

mW

ant0p. ha detto...

--------mwatt ha detto...

listen & repeat:
Focardi nella sua intervista non menziona nemmeno l'esperimento di 18 ore con liquido di cui parlava Levi, di cui parlava Rothwell, di cui parlava Josephson!!!!!------

si vede che a quella prova focardi non aveva assistito..ma tra quelle rese 'pubbliche' era di sicuro quella che aveva innescato più ottimismi:)) bastava ripeterla come diceva celani: in condizioni più controllate e con una portata media in modo da avere un deltaT di una 50ina di °C..non è stato fatto e quindi siamo da capo..

Miglietto ha detto...

Ma si, tanto per sorridere un po' riporto questa simpatica teoria (fonte vortex-l) che potrebbe spiegare il misterioso picco da 120KW nella prova delle 18 ore.
La portata era misurata con un normale contatore domestico dell'acqua che sappiamo non da indiicazioni istantanee di flusso se non la stellina rossa che gira. Non c'era un monitoraggio continuo nè un data logging ma, di tanto in tanto (mezz'ora ?) ci si dava un occhio per annotare il totale maturato.
Qualcuno nel capannone (magari il gonmmista Rossi) è andato al cesso e ha tirato lo sciacquone provocando un temporaneo calo di pressione, e quindi del flusso d'acqua, facendo guizzare in alto il termometro e impressionando Levi col miracolo :)

mwatt ha detto...

Ciao antOp!

Il fatto è che se anche Focardi non era presente (e francamente ne dubito) i suoi collaboratori lo avrebbero avvisato!

Una altra possibilità è che Levi abbia fatto la prova di nascosto da Focardi, e non glielo abbia neppure detto detto. Stranissimo.

Focardi si esprime esattamente come se non fossero mai state fatte prove che non usassero il vapore.

Ma insomma, questa prova con liquido di 18 ore, l'avranno fatta davvero?

Mi dispiace dirlo ma già non voler fare una prova così facile e risolutiva dà adito a tutti i sospetti del mondo.
Adesso si aggiunge il Focardi che si comporta come se non l'avessero mai fatta.

Guarda antOp, io non sò cosa pensare.
Ma ci voglio vedere chiaro.
Sempre per il fatto che all'inizio ci ho creduto.

mW

mwatt ha detto...

Miglietto,
questa sarebbe troppo bella,
120 kW perchè il gommista è andato a cagare.....
mW

cataflic ha detto...

mwatt
forse che chi diceva :"prove certe" non fidandosi affatto dei racconti miracolistici, dei si dice e dei si narra che....
c'avesse ragione??

chissà!

però a ben guardare anche questo di Focardi è solo un "si narra che", cioè solo altre parole, che possono essere interpretate come si vuole.....

e aridagli con le prove certe!

....che non arriveranno mai!

fabio ha detto...

@Tizzie
Che tu sappia qualcuno s'è preso la briga di sbobinare quell'intervista o non conteneva alcun elemento interessante/nuovo?

Tizzie ha detto...

@fabio: gia` ascoltata tempo fa; a memoria niente di rilevante.

Tizzie ha detto...

@fabio: a proposito, su PESN c'e` una trascrizione in inglese.

kataclisma ha detto...

mwatt
"Focardi si esprime esattamente come se non fossero mai state fatte prove che non usassero il vapore.

Ma insomma, questa prova con liquido di 18 ore, l'avranno fatta davvero?"


Nel paper Rossi-Focardi ci sono molte prove senza vapore, penso che se ha "firmato" quell'articolo avrà almeno assistito ad alcune di quelle prove, non credi?

Si sta dando a mio parere troppo risalto a quelle parole di Focardi, se non credesse più all'e-cat si "smarcherebbe" con molta più decisione.
Comunque aspettiamo a sentire l'intervista che darà alla conferenza di Vaireggio.

PIEZONUCLEARE ha detto...

Mi sono accorto ora e probabilmente ne avete già discusso e mi sono perso la discussione, in questa foto:
http://www.evworld.com/images/rossi_focardi_Stremmenos.jpg

Gli oggetti rossi sulla sinistra sono i nuovi E-CAT industriali???
Sono molto diversi (almeno esteticamente) dai precedenti, mi sbaglio?

ant0p. ha detto...

@mwatt
daniele c'era alla prova a alta portata di 18 ore il 10-11 febbraio: a me interesserebbe sapere se si vedeva lo scarico dell'acqua in uscita e se era compatibile con il circa 1 litro/s che era stato dichiarato.
dalle foto si vede un tubo giallo che presumibilmente si imbuca da qualche parte, però con dentro acqua che scorre a 1litro/s come minimo si sarebbe dovuto sentire un bel flusso..

Tizzie ha detto...

Appena letto di questa traduzione di una breve intervista a Alexandros Xanthoulis della Defkalion GT del sito greco XanthiPress:

Link alla traduzione a mano di e-catworld

At the first 2 weeks of August a core team of 12 scientists from the Xanthi area will start working, there will be a separate company lab (for R&D i presume) the building for this lab has been found.

At the end of September there will be a public demonstration of the final product (the Hyperion) , the power output of the device would be 35KW/h.

Concerning the safety of the factory Xanthoulis said that they don’t building a nuclear plant (there were concerns from the locals) however they give the matter of safety the required attention mainly as a precaution.

Concerning the skepticism and the negative comments from people (they say that the e-cat is too good to be true) Xanthoulis said that people should look into the matter more closely before they form an opinion, he also said that the device produces no radiation , and that the way it works is a mystery to everybody , and that the device is protected by a patent and that patent will be open in 9 years.

Job applications are being accepted right now through the DGT web site, and when the company settles in the Xanthi area they will merge the 3 factories into one bigger one , the factory will occupy an area of 20.000 square meters.

The R&D department would be in a different location, 30 people will work there, at the factory the estimate that they’ll need 250-350 people.

[...]

The 1MW plant is nearly ready, but they will do many tests in order to make sure that everything works perfect.

They will not build 3 factories as they previously said, there will be a big one with 3 separate units, also xanthoulis said that they will outsource some components of the devices to other factories like the hyperion casing.

They will receive the licence to sell their products in greece in september, however xanthoulis said that in another country the licence is already acquired (he didn’t said witch one)

They have made deals with car companies in the R&D sector in order to research the application of the e-cat in cars, also the same applies for ships.
He also said that they made a deal with a very big company , but they will not announce that yet.

They have deals with 47 countries in order to supply them with the reactor core , the rest of the device would be build locally in each country.

Enrico B. ha detto...

@Daniele
Sta passando l'impressione che il tutto si basi su "mi fido di", che ha creato una catena inconsistente.
Solo i dati potrebbero dirimere la cosa.
Ma Levi cosa dice? Io tifo ancora per lui. Mi sembra anche quello che professionalmente si è messo più a rischio. Il suo meglio sarebbe il meglio per tutti. E glielo auguriamo.

mcap ha detto...

@Piezonucleare
A me sembrano delle pompe per l'acqua, piu' che i nuovi ecat, mi sembrano troppo piccoli.

mcap ha detto...

@Tizzie
allora la traduzione di Google non era cosi' sbagliata.
Si parla di una dimostrazione alla fine di settembre di un modulo da 35KW.
Quindi e' evidentemente diversa da quella da 1MW a novembre.


At the end of September there will be a public demonstration of the final product (the Hyperion) , the power output of the device would be 35KW/h.

PIEZONUCLEARE ha detto...

Si è vero mcap, sono pompe dosimetriche, molto piccole rispetto a quella utilizzata in precedenza, ma in questa configurazione esiste solo questa foto?

Giulio ha detto...

@PIEZONUCKEARE
Rossi ha appena commentato la foto di EV world:

Andrea Rossi
July 19th, 2011 at 7:57 AM
Dear Alessandro Casali:
This photo has been taken during the stress test of a sery of E-Cats a couple of weeks ago, together with the Greek Scientist Christos Stremmenos. They are some of the E-Cats that will compound the 1 MW plant. In that phase the E-Cats were working making steam WITHOUT energy input. This is why you see us so focused (me and Stremmenos). The 1 MW plant, probably will work mostly without energy input, I suppose, because we are resolving the safety issues connected.
The 4 red spots are pumps, the E-Cat clusters are hidden. The three characters in the photo are Prof. Sergio Focardi , Prof. Christos Stremmenos and me.
Warm Regards,
A.R.

ciao!

mwatt ha detto...

Ciao Kataclisma,

Lungi da me l'idea che Focardi si voglia smarcare. Ti prego non me la attribuire.
Prendo però atto del fatto che non faccia nemmeno cenno alla prova con liquido.

Prendo atto del fatto che adesso Focardi stesso dice, circa il bilancio energetico, le stesse cose che dicevano i rigoristi e con le stesse parole. Tu pensa alle risposte di Rossi Levi e di Vettore. Le diano a Focardi, ora. Vettore, dove sei?

Verissimo, il primo paper è stato quello che mi ha illuso: guadagni di 200 volte (80 se andava male) prove con liquido. Non potevo non crederci.

Ora il guadagno nelle prove pubbliche è 6 ma forse anche 0. Solo sfiatelle e prove col vapore.

Inizialmente il guadagno era 12 prima che gli spettatori controllassero la portata d'acqua. Con i controlli stranamente è sceso a 6.

Dove è finito il guadagno di 200 volte all'ordine del giorno in prove con liquido dichiarato nel paper?

Io spero, Kataclisma, che tu comprenda il mio stato d'animo, e la mia pedanteria nel controllare e chiedere conto di tutte ma di tutte le affermazioni.
Se fosse stato per altri, Rossi avrebbe potuto anche affermare che l'e-cat vola e nessuno avrebbe trovato da ridire.

Ancora complimenti per la lettera a Galantini!

Con rispetto e stima,
mW

gio ha detto...

however xanthoulis said that in another country the licence is already acquired (he didn’t said witch one)


sono convinto che sono gli usa!

Enrico B. ha detto...

Tempo fa Rossi su JONP diceva che aveva fatto un test senza input con Bianchini (uniBo giusto?). Non mi risulta abbiano mai smentito o precisato questa affermazione. Anche in questa occasione nessuno smentisce o precisa. Questa mi sembra una buona notizia (nel mezzo dei molti dubbi emersi).

kataclisma ha detto...

mw

Grazie per i complimenti, io comunque non voglio, con il discorso che ho fatto, avvalorare l'ipotesi che l'e-cat funzioni.

Sto solo dicendo che a me la risposta di Focardi non ha dato per nulla l'impressione di una "smarcatura".

Il fatto che non abbia parlato delle prove precedenti non mi è sembrato strano per il semplice motivo che questi e-cat sono completamente diversi da quelli che hanno usato durante gli anni della sperimentazione, quindi non poteva usare quelle prove per affermare qualcosa riguardo il rendimento dell'ultimo modello.

Dalle sue dichiarazioni si può effettivamente interpretare che non nutre fiducia completa dei test sull'ultimo modello di e-cat fatti con il vapore, ma non si riesce a comprendere se pensa ad errori di "lieve" entità o molto più grandi.

L'unica cosa che invece sembra chiara è che Focardi crede assolutamente all'e-cat e di certo non pensa sia uno scaldacqua a resistenza...

Nella stessa intervista, infatti, parla di rame che lui è certo sia stato prodotto durante la reazione nell'e-cat, parla di applicazioni industriali addirittura per la produzione di energia elettrica, etc...

Non mi sembra proprio uno che crede che sia stato gabbato e che l'e-cat sia una bufala...

Con uguale rispetto e stima.
Francesco

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

gio
io penso Cipro

Mahler ha detto...

Questo è interessante...

Martin
July 14th, 2011 at 1:57 PM

Dear mr Rossi,

Today there was a meeting with NASA about your invention. Is it possible to give some information about this meeting? If it is not possible no problem!
Im just very curious.

Best regards

Martin

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Andrea Rossi
July 15th, 2011 at 7:24 AM

Dear Martin:
I am not authorized to give this information.
I can only say that there is really to learn.
I met extremely high level scientists. I have been really surprised and honoured to discover that they have got indipendently throughly information about this technology. All I can say, so far, is that we will work together.
Warm Regards,
A.R.

Miglietto ha detto...

LA NASA CONFERMA ! L'ECAT FUNZIONA !

robi ha detto...

a questo punto direi che gli ultimi ad aver una qualche certezza saremo noi di 22p.

Miglietto ha detto...

Dimenticavo, ci son sempre quei ca@@o di will, mannaggia !

Mahler ha detto...

@PIEZONUCLEARE
>Mi sono accorto ora e probabilmente ne avete già discusso e mi sono perso la discussione, in questa foto:
>http://www.evworld.com/images/rossi_focardi_Stremmenos.jpg
>
>Gli oggetti rossi sulla sinistra sono i nuovi E-CAT industriali???
>Sono molto diversi (almeno esteticamente) dai precedenti, mi sbaglio?

Rossi sostiene che in quella foto gli E-Cat erano al lavoro in modalità di reazione a catena autosostenuta, senza corrente elettrica fornita dall'eserno:

Andrea Rossi
July 19th, 2011 at 7:57 AM

Dear Alessandro Casali:
This photo has been taken during the stress test of a sery of E-Cats a couple of weeks ago, together with the Greek Scientist Christos Stremmenos. They are some of the E-Cats that will compound the 1 MW plant. In that phase the E-Cats were working making steam WITHOUT energy input. This is why you see us so focused (me and Stremmenos). The 1 MW plant, probably will work mostly without energy input, I suppose, because we are resolving the safety issues connected.
The 4 red spots are pumps, the E-Cat clusters are hidden. The three characters in the photo are Prof. Sergio Focardi , Prof. Christos Stremmenos and me.
Warm Regards,
A.R.

Mahler ha detto...

È da notare soprattutto questa frase: «The 1 MW plant, probably will work mostly without energy input, I suppose, because we are resolving the safety issues connected.» (sic!!!!).

mwatt ha detto...

ROSSI E LA NASA
Sintesi del Rossi-pensiero circa incontro con NASA

-non posso dire nulla
-comunque ho incontrato dei grandi scienziati
-lavoreremo insieme

Questo è non dire nulla?

Ma benedetto Rossi, ma se soltanto la NASA decide di occuparsi davvero di te, ti fà firmare un NDA che se solo apri bocca diventi povero!

E' vero che in tribunale potrà dire che nella sua comunicazione non si riferiva alla NASA...

Con ciò, e mi rivolgo ancora a Kataclisma, non voglio dire affatto che e-cat non funzioni. Non ne ho le prove. Solo che come ho già detto sembra facciano di tutto per rendersi poco credibili.
Sarà una strategia.

Sia chiaro che io in questa storia ci sono solo per Focardi ;-)


mW

PIEZONUCLEARE ha detto...

Grazie ragazzi!!!
Questo da una visione diversa a chi sosteneva che gli E-CAT industriali per l'impianto da un MW ancora non esistevano e non si sarebbero mai visti...
Il buon Rossi sta procedendo come da programma.
Ma se andasse in vacanza... :-)

kataclisma ha detto...

mw

Anzi il fatto che non abbia parlato di quelle prove (luci), ma solo delle ombre relative ai test con il vapore, a me fa pensare ancora di più che ormai chi ci è dentro non ha alcun dubbio che il fenomeno esista e quindi nessuna "voglia" o esigenza di dimostrarlo.
Quindi dicendo quelle cose riguardo ai test con il vapore non avrà pensato di dover comunque convincere che il fenomeno è reale, quindi non ha parlato di altro...

Per quanto riguarda la mia convinzione sulla veridicità dell'e-cat, se hai letto altri miei post dovresti aver capito che la mia posizione non è molto lontana dalla tua...


Mahler
"È da notare soprattutto questa frase: «The 1 MW plant, probably will work mostly without energy input, I suppose, because we are resolving the safety issues connected.» (sic!!!!)"


Beh sempre lo stesso discorso per il quale il funzionamento in autosostentamento è più "stressante" e più pericoloso.
Cosa ci vedi di tanto strano?

Enrico B. ha detto...

Rossi smentisce la dimostrazione del dispositivo da 35 kW:

Andrea Rossi
July 19th, 2011 at 9:22 AM
Dear Carlo:
Probably there has been a misunderstanding, no 35 kW reactors will be demonstrated anywhere in public. In October will be put in operation our 1 MW plant. I continue to work on it 16 hours per day, and so far we are prefectly in time.
Warm Regards,
A.R.

Mahler ha detto...

@kataclisma
>>Mahler
>>"È da notare soprattutto questa frase: «The 1 MW plant, probably will work mostly without energy input, I suppose, because we are resolving the safety issues connected.» (sic!!!!)"
>
>
>Beh sempre lo stesso discorso per il quale il funzionamento in autosostentamento è più "stressante" e più pericoloso.
>Cosa ci vedi di tanto strano?

Di strano niente… piuttosto di entusiasmante! ci vedo il fatto che nonostante il funzionamento in modalità di autosostentamento sia più pericoloso, Rossi si senta ormai comunque pronto per adoperarlo nell'impianto da 1MW (fino a un mese fa escludeva categoricamente quest'ipotesi)! Ci pensi? Se è tutto vero nessuno potrà dire che si tratta di uno scaldabagno, a meno che non conosca scaldabagni che funzionano senza elettricità ;-)

kataclisma ha detto...

Mahler

Non capisco se il tuo commento è serio o ironico.

Se fosse serio, siamo sempre nel si dice, quindi ci tocca comunque aspettare.

gio ha detto...

nasa ancora la nasa .............e giù a scrivere lo dice rossi ....è una balla etc....basta che un giornalista uno straccio di giornalista chiami l'ufficio stampa della nasa e chieda di confermare o smentire le affermazioni di rossi.....basta solo questo!

rict ha detto...

"Probably there has been a misunderstanding, no 35 kW reactors will be demonstrated anywhere in public"

A Rossi mi sentirei di consigliare di non rispondere più su JNP.
Fa solo che aumentare la confusione.
Lasci fare annunci e smentite a Defkalion.
La comunicazione precisa proprio non è il suo forte.

Ric T.

Fr@ncesco CH ha detto...

Sulla NASA:

a raga', nun bisgna fa' niente finché il caro Bushnell non riveli egli stesso come sono andate le cose.

Non dovete telefonare all'ufficio stampa della NASA il quale non sa nemmeno cosa si fa dentro la stessa NASA... Se proprio volete telefonare a qualcuno allora telefonate a Bushnell e chiedetegli: "come è andato il vostro incontro con Andrea Rossi?"

PSICOLOGIA PSICOLOGIA PSICOLOGIA

Mahler ha detto...

@kataclisma
>Non capisco se il tuo commento è serio o ironico.
>
>Se fosse serio, siamo sempre nel si dice, quindi ci tocca comunque aspettare.

È serio, più tempo passa e più divento possibilista ;) Sì, siamo sempre nel campo del si dice, ma prima il si dice era che l'autosostenimento era pericoloso, adesso il si dice è che lo è un po' di meno :-)
Non ho mai avuto fretta in questa vicenda, anzi ho sempre criticato chi non aveva la pazienza di aspettare. La differenza è che forse comincio a sfregarmi un po' più le mani.

gio ha detto...

domannda per la nasa :" Confermate o smentite che in data 14/7 vostri rappresentanti hanno incontrato il sig. Rossi?
risposta: Which one mr rossi? in Italy there are a lot of mr rossi!

kataclisma ha detto...

Mahler
"Non ho mai avuto fretta in questa vicenda, anzi ho sempre criticato chi non aveva la pazienza di aspettare. La differenza è che forse comincio a sfregarmi un po' più le mani."

Abbiamo fatto esattamente il percorso contrario...
E' da un po' che non mi sto più fregando le mani, piuttosto sto facendo gli scongiuri, la faccenda ha mostrato grosse ombre e poche luci, più sono andato a fondo.

Ripeto, se non fossero coinvolti Focardi, Levi ed Unibo, un po' gli svedesi, e per alcune misure di raggi gamma, forse non starei più nemmeno ad aspettare sviluppi.

L'unica ipotesi che riesco a fare per restare possibilista è quella che Rossi e Defcalion stiano confondendo le acque per non farsi troppa pubblicità...

rict ha detto...

@Kataclisma

Certo che se Defkalion cerca clienti che sgancino 40 Milioni, annuncia una demo per fine settembre e Rossi smentisce un giorno dopo, più che confondere le acque mi sembra una palese mancanza di coordinamento e comunicazione.

Non è che Defkalion chiede due lire. In più se una tecnologia "esoterica" fino a prova provata. Con l'Unibo disposta a provarla. E ancora NON in condizioni di farlo.

Sono davvero esterefatto.

kataclisma ha detto...

rict

Perchè lo dici a me?

rict ha detto...

@Kataclisma

Perchè dicevi che potrebbe essere una strategia "confondere le acque".

L'unica certezza è in effetti la confusione :)

Mahler ha detto...

@kataclisma
Tra l'altro il "si dice" stavolta è una bella foto di gruppo di reazione in autosostenimento. Stremmenos o Focardi potrebbero benissimo smentire se fosse una falsità quanto afferma Rossi. Pensa che comincia perfino a starmi simpatico.

Adesso non ho tempo, ma magari più tardi mi metterò ad elencare le cose che negli ultimi tempi mi stanno convincendo sempre di più che l'apparecchio in qualche modo funzioni...

Il Santo ha detto...

@Mahler
>Stremmenos o Focardi potrebbero benissimo smentire se fosse una falsità quanto afferma Rossi.

Scommetto che usciranno cose del tipo "Quando l'ecat ha funzionato in autosostentamento Stremmenos era dal gommista a ritirare la macchina e Focardi era nell'altra stanza a reggere il tubo nello scarico perche' di vapore ce n'era cosi' tanto che serviva reggerlo!"

Mahler ha detto...

@Il Santo
>Scommetto che usciranno cose del tipo "Quando l'ecat ha funzionato in autosostentamento Stremmenos era dal gommista a ritirare la macchina e Focardi era nell'altra stanza a reggere il tubo nello scarico perche' di vapore ce n'era cosi' tanto che serviva reggerlo!"

Come avrai notato dai miei interventi in passato, non sono mai stato un estimatore della figura di Rossi, solo ora comincia a starmi simpatico. Ma ti pregherei di farmi un solo esempio in cui è successo qualcosa di paragonabile a quello che paventi. Te lo chiedo sul serio. Ciao!

Miglietto ha detto...

La lista dei Rossi-said si allunga e giù a prenderli come fatti conclamati.
Sia ben chiaro, ognuno è libero di bersi ciò che vuole ma quando nemmeno loro sono in sincronia sulle sparate, la faccenda si fa parecchio gravida.
E io che pensavo di spassarmela tutta l'estate ! Mi sa che l'ultima puntata della novela sarà trasmessa anche troppo presto :(
A proposito, settimana scorsa sono stato invitato dal Berlusca a passare una settimana nella sua villa in sardegna con tutta la mia famiglia. Viaggio ovviamente a sue spese con tanto di elicottero che verrà prelevarmi fuori casa per evitarmi il fastidio della coda fino all'aeroporto.
Non mi credete ? Ma siete matti ? Chiedete a lui e smentitemi, allora ammetterò tranquillamente che è una balla.

Il Santo ha detto...

@Mahler

Giusto per citarne qualcuna (sinteticamente):

"Il titolo l'abbiamo misurato ma i documenti ce l'ha Galantini, che pero' ora si e' risentito e non vuole sganciarli"

"Finalmente c'e' il contratto con unibo! solo che ora c'e' biogno della prima rata... e poi ci vuole un setup serio... e poi dieci mesi..."

"Clown, rettile"

Mi sembrano abbastanza ridicole e lontane anni luce da un comportamento corretto e trasparente da essere paragonabili alla scenetta di stremmenos dal gommista e focardi a reggere il tubo.

Il Santo ha detto...

@Miglietto

Se hai figlie minorenni lasciale a casa.

Mahler ha detto...

@Miglietto
>A proposito, settimana scorsa sono stato invitato dal Berlusca a passare una settimana nella sua villa in sardegna con tutta la mia famiglia. Viaggio ovviamente a sue spese con tanto di elicottero che verrà prelevarmi fuori casa per evitarmi il fastidio della coda fino all'aeroporto.
>Non mi credete ? Ma siete matti ? Chiedete a lui e smentitemi, allora ammetterò tranquillamente che è una balla.

Se ci fosse una foto che t'immortala col berlusca, comincerei a essere possibilista...

@Il Santo
Sorry, non mi hai convinto. Niente di paragonabile a quello che paventi ;-)

robi ha detto...

miglietto
dai...tu poi dovrai render conto a ...nessuno
Rossi se dice che ad ottobre farà un impianto da 1Mkw in grecia ,se dice che che c è un contratto di collaborazione con unibo,se dice che con la nasa si potrà avere collaborazione, la controparte non è che sia come il conoscente del blog!

Mahler ha detto...

Qui c'è una lunga intervista ad Andrea Rossi dove tra l'altro spiega che, secondo la sua teoria, tra gli atomi di nichel e quelli di idrogeno a contatto con la superficie del primo si genererebbe una pressione paragonabile a quella presente nelle nane bianche (!): «[…] increase the pressure arriving to extremely high pressures... similar to ones that happen to be in the White Dwarf stars». In sé non è una cosa del tutto implausibile, i fautori delle reazioni piezonucleari sostengono che tramite le onde acustiche su scala microscopica possa avvenire qualcosa di molto simile, se non sbaglio…

audio: http://www.evworld.com/evworld_audio/Andrea_Rossi.mp3

trascrizione: http://pesn.com/2011/07/14/9501869_EV-World_Interviews_Andrea_Rossi/

Ciao

mwatt ha detto...

ciao Robi,

1_Se Rossi dice che fà un impianto in Grecia e poi non lo fà non deve rispondere a nessuno e non ha penali da pagare.
2_Se stipula un contratto con UNIBO ma poi non lo fà partire (pagando e fornendo l'e-cat) allora il contratto resta fermo e basta e lui non deve rispondere a nessuno.
3_Se fà capire che con la NASA vi può essere collaborazione e poi non vi è alcuna collaborazione cosa deve succedergli?

Insomma cosa rischia?

mW

Mahler ha detto...

@mwatt
>Insomma cosa rischia?

Se lui non rischia è perché a sua volta non fa rischiare niente a nessuno. Sa facesse rischiare qualcosa a qualcuno e poi lo fragasse andrebbe in prigione. In quel caso rischierebbe quindi.

robi ha detto...

Miglietto
rischia di far perder la faccia a tanta gente importante.
Penso che sarebbe imbarazzante...
inoltre non penso che se la caverebbe con un "addio"
(hai visto ,non dico chi,ma le facce in certi filmati...
ciao

Mahler ha detto...

@robi
>rischia di far perder la faccia a tanta gente importante.

eh no, se gente importante perde la faccia è solo ed esclusivamente colpa sua non di rossi, neanche qualora r. fosse un autentico truffatore.

mcap ha detto...

@robi
inseguito dalla mafia balcanica chiede asilo politico e si ritira a Miami. :-)

robi ha detto...

Mahler
quel che dici è vero. Però non penso che sia applicabile per alcuni personaggi

mcap ha detto...

@Mahler
seriamente, se Rossi fosse un truffatore, un sacco di gente per bene perderebbe la faccia, e non credo si potrebbe dare a loro la colpa. E mi riferisco non solo a Focardi e Levi, ma anche a Brian Josephson, Kullander o altri.

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

mcap
e i ministri della grecia che pensano di avere la soluzione della crisi in mano!

robi ha detto...

Mahler
questo è un altro punto ,indiretto,per cui mi da da pensare ad una non possibile bufala

PIEZONUCLEARE ha detto...

Io penso che tra qualche mese qualcuno dirà che ha incontrato "Andrea Rossi" nella sua villa ad Arcore e nessuno gli crederà, magari gli chiederanno una foto....:-)

Vedo che gli argomenti sono finiti e si riduce tutto ad immaginare su chi per primo perderà la faccia!!
Di persone che mettono il proprio nome e il proprio viso in questa storia ce ne sono ormai tantissime, poche tra le fila dei non-possibilisti, ma questo non ha importanza visto che anche un utente anonimo nel blog può essere identificato facilmente.

E' iniziata una nuova "guerra fredda", dove prima avevamo contrapposte due ideologie politiche, oggi abbiamo "interessi personali".

Ricercatori del INFN che lanciano coltelli con i loro colleghi del CNR, indigestione da "rapporto 41", non mi soprenderebbe vedere il dr Celani che presenta un suo reattore alla prossima conferenza, è un vulcano d'idee!

Reattori che producono anomalie spunteranno come i funghi, chi lo avrà inventato, chi lo avrà copiato, da Rossi, Piantelli, Santilli, Arata, etc e migliorato.
Gli americani sono già usciti con almeno due possibili alternative al reattore di Rossi, con un rendimento di 2-3 volte l'imput dovrebbero competere con il reattore di Rossi che si autosostiene.
In russia spuntano ricercatori che nel 1954 erano in grado di dimostrare fenomeni di "fusione fredda".
Dopo Fukuschima, salta l'approvazione di fondi europei per la ricerca di "nuovi fenomeni nucleari"; per la presenza della parola "nucleare", viene annullata....E dopo il referendum in Italia, nessuno ancora se lo chiede, ma qualcuno ha già posto questa domanda al/ai ministeri competenti?
Brevetti che non vengono accidentalmente ampliati in ambito europeo e brevetti che vengono sospesi, altri che vengono accettati; tutti ad arrivare prima, tutti a cercare la supremazia.
Riunioni segrete tra capi di governo e segreterie politiche in fermento.
Governi che finanziano progetti di ricerca avanzata nei nuovi fenomeni nucleari e al tempo stesso finanziano disinformazione sulle stesse ricerche.
Società e multinazionali che come tomabaroli scavano nei loro vecchi archivi dicendo: "ma non ne avevamo già fatto fuori uno con la storia della free energy?"

Che anno il 2011!!!

Una nuova guerra fredda tra nazioni, istituzioni e persone.

bertoldo ha detto...

Tralasciando per un attimo il risvolto energetico .Come la mettiamo con un trasmutatore di metalli a basso prezzo ? Se fosse possibile tirar fuori oro (esempio ) o altri materiali a partire da altri molto meno pregiati (economicamente) cosa verrebbe fuori ?
Le speculazioni che si fanno oggi sarebbero possibili o sarebbero molto più limitate ?

Renzo ha detto...

Non capisco tutto l'attenzione su Rossi, io sono *molto* più interessato a cosa fanno i tipi della Defkalion. Se Rossi fosse un truffatore, Stremmenos & C. non perderebbero solo la faccia ma sarebbero dei truffatori anche loro. In base a quello che sappiamo sui test privati e' assolutamente *impossibile* che i tecnici della Defkalion si siano ingannati in buona fede. O funziona veramente o sono tutti complici di Rossi. Ora noi sappiamo poco sugli altri ma il curriculum di Stremmenos è impeccabile e non riesco a immaginare uno come lui che organizza la truffa del secolo. E' stata lui a proporre di fare la fabbrica in Grecia e a trovare i soci. A leggere certe critiche sembra che tutto dipenda da cosa fa Rossi nel suo capannone, mah... a me sembra che la Defkalion sia molto più avanti del nostro uomo e la faccenda dell'E-Cat non avrà il suo epilogo in un capannone bolognese ma in una fabbrica greca. Sono molto più ottimista ora di qualche mese fa.

Cesare ha detto...

@Enrico B
Laurea in fisica teorica.

@Diogene
L'esperimento al CERN del LHC è quanto di più complicato sia stato concepito: si tratta di accelerare i protoni a 7.000 GeV ovvero a più di 7.000 volte la loro massa, per cui ogni scontro produce uno sciame di particelle di ogni tipo, il vecchio acceleratore dava 1 GB di dati al secondo, questo immagino di più. Poi si mettono un sacco di rilevatori che in mezzo a tutto questo rumore dovrebbero vedere dei picchi, ovvero abbondanza di eventi a un particolare angolo che sarebbe l'Higs: si tratta di fare una mostruosa analisi dei dati con un mare di calcoli fatti con supercomputer in parallelo.
Poi c'è l'aspetto teorico: i protoni, e i loro prodotti interagiscono in modo elettromagnetico, debole, e qui con un mare di calcoli se ne esce (per chi vuol credere) e forte: nessuna teoria valida ma solo modelli empirici e qualche correzione con la QCD: insomma un altro mare di calcoli fatti con supercomputer in parallelo che dovrebbero convergere a quelli sperimentali e tutto questo per individuare una pagliuzza particolare in un pagliaio.
Confusi? in realtà è una cosa complicatissima e nessuno sa che si faccia nel complesso ognuno coltiva il suo orticello e conosce solo questo il tutto è troppo complicato per mente umana. Ma ammettiamo che si veda l'Higs il risultato non può essere accettato perché l'esperimento non lo replicherà nessuno (ci vogliono alcune decine di miliardi di Euro che nessun altro è disposto ad investire).
Nel frattempo si spendono G€ si fanno migliaia di tesi, migliaia di articoli tutto un pubblicatoio enorme e si fanno migliaia di carriere e quasi nessuna voce di dissenso. No io preferisco questi scienziati qui dell'E-cat mi sembrano molto più seri e sicuramente più coraggiosi.

@ant0p
Chiedo perdono, non volevo confondere nessuno, volevo solo dire che mi piace la discussione. Ad ogni modo un 30 % per me è tanto visto i benefici, anche se fosse l'1 % varrebbe comunque la pena.

roberto ha detto...

Ormai manca poco. Ad ogni modo l'attuale economia non reggerà un altro anno.
Seguo da molto tempo con estremo interesse le discussioni di economia austriaca e seguo con immensa speranza questa cosa dell'e-cat.
Da febbraio continuo a condividere su facebook le notizie che lo riguardano, insieme alle condoglianze per il sistema.
Non so come andrà. Io non sono un fisico, non ne so nulla a confronto di molti intervenuti nei posts precedenti, come commentatori.
Io so che su questa cosa l'attuale sistema si gioca un testa o croce millenario... l'oro, i diamanti, il denaro, 40 Mega pulciosi... tutto questo non varrà più niente, sia che vada bene sia che vada male...
io continuo, nonostante l'evidenza che la razza umana è intrinsecamente malvagia, a sperare che ci attenda un mondo migliore.
Questa cosa, l'energia a basso costo, può cambiare le cose per tutti... fra mille anni o l'avremo fatto o non ci saremo più... e non so quale sia la soluzione migliore tra le due.
Mi piacerebbe pensare che domani è finalmente oggi, e dato che sono un po' matto lo voglio pensare davvero... io ne parlo, ne parlo tanto, condivido ogni articolo, chiedo ad alti di parlarne tanto... perchè quando da piccolo mi chiedevano cosa volevo fare da grande, tutto rispondevo, tranne che mi sarei trascinato nella disillusione.
E disilluso lo sono di sicuro, a 35 anni, su tutto. Ma non su questo. Questa cosa, e fra poco sapremo se è vera, e io credo di sì, è troppo grossa.
Si tratta di una nuova America, di un nuovo Sole, di un nuovo fuoco.
Comunque sia fra mille anni o noi e l'energia a basso costo oppure, e ancora, un umanità demente a raschiare il fondo del barile, o meno ancora.
Insomma, siamo più o meno alla resa dei conti.
Io racconterò come di eroi ai miei nipoti di coloro che avranno reso possibile tutto questo, o li maledirò per sempre andando tutti i giorni a sputare sulle loro tombe, se avranno osato infrangere questi ultimi sogni.

fabio ha detto...

@Roberto
Belle parole. Hai dato voce a ciò che sento anch'io, anche se non me la sento di dare solo un anno all'avvento di un nuovo Medio Evo. Sono più ottimista, o forse solo un po' più gonzo. Comunque grazie.

Claudio Caprara ha detto...

La vedo più semplice. Il dispositivo di Rossi funziona e produce energia. La necessità di creare un prodotto industriale stabile impedisce di sviluppare la ricerca pura e costringe l'inventore a lavorare per riuscire da subito a ottenere una reazione stabile e sicura per arrivare ad un prodotto vendibile.
Non i sorprenderebbe che Rossi sia in grado di mandare una Ecat a potenza 10 volte superiore rischiando però la perdita di controllo o quanto meno la necessità di intervenire con sistemi di raffreddamento molto consistenti
Impianto da 35 kw o 1 mw. ROssi ha sempre sostenuto che la realizzazione di apparecchiature domestiche risulta più complessa rispetto alla realizzazione di impianti industriali, ma come dicevo in un post precedente, quanti potrebbero essere gli impianti industriali che hanno necessità di 1 mw termico ?
E' possibile che Rossi sia puntando ad un modulo da 1Mw tarato per poter collegare turbine o altri sistemi per la produzione di energia elettrica. QUesto gli permetterebbe di vendere molti ecat in poco tempo senza doversi preoccupare di tutte le certificazioni e problemi che nascono con i piccoli impianti domestici (dove vi è una enorme mautenzione distribuita da effettuare non solo sulla parte che produce calore ma anche sulla parte di trasferimento dello stesso all'acqua etc. etc.
Un impianto che produce vapore per alimentare turnine può essere più facilmente pilotato, mantenuto, controllato.
NOn è detto che Defklation sia della stessa opinione, è sicuramente più facile vendere dispositivi da 2 / 3 mila euro che saranno richiesti da milioni di utenti che non convincere 1 solo soggetto a investire 300 / 400 mila euro per ogni unita da 1mw che va poi anche corredata di altri impianti come le turbine, i circuiti di controllo,il ripompaggio dell'energia in eccesso etc. etc. NOn sono ne un fisico ne un ingegnerie ma posso facilmente immaginare cosa succeda quando una zona di un paese va in black out, le centrali in pochi minuti devono portare a zero la loro immmissione di energia sulla rete e considerato che una parte sarà solare e non facilmente spegnibile, occorre che tutte le altre centrali sopperiscano aumentando o riducendo la produzione su richiesta nel giro di pochi minuti. non è così banale ecat mi pare che abbia circa 20 minuti di start up e altrettanti di spegnimento. Leggevo di una centrale a gas da 10 megawatt che parte e si spegne in 6 minuti.
Per il resto ha ragione chi dice pazienza, a questo punto non servono più ne prove ne discorsi, vogliono produrre Ecat per il mercato, vediamoli e poi giudicheremo.
Per chi pensa che un contratto da 40,5 milioni + royalties sia una banalità che si firma in due minuti, ricordo che il contratto di assicurazione dell'auto (valore inferiore a 100 euro) comporta almeno 12 firme, Contiene centinaia di clausole e se ne sgarrate solo una addio rimborso
Per un contratto del genere occorrono fidejussioni, garanzie, avvocati, traduttori, notai e chi + ne ha + ne metta. O forse pensate che un investore sia come un giocatore d'azzardo che punta tutto quel che ha sul rosso o sul nero ?

Per finire, di che intervista a Focardi si parla ??? il 23 qualcuno fa lo stream??? io ho un sistema di video conferenza per 50 utenti almeno quello .

Ciao a tutti

gwon ha detto...

@Roberto
Il tuo post per quanto poco scientifico mi è piaciuto. Mi sembra esprima una sincera speranza per un mondo migliore.
Come dici giustamente l'economia mondiale è sull'orlo di un baratro, l'umanità stessa è sull'orlo di un baratro. La speranza che ci sia una fonte energetica a basso costo e molto diffusa sicuramente sarebbe una cosa molto importante ed utile, ma non so quanto cambierebbe le cose.
Come tu dici trovo sia molto vero che la razza umana è intrinsecamente malvagia, forse più che malvagia animale in tanti ce l'hanno insegnato da Hobbes con l'homo homini lupus alla fattoria degli animali di Orwell a tutte le guerre combattute nel mondo ...
Sarà giusto quindi, quando sarà fatta interamente luce sulla vicenda benedire o maledire chi ha creato oppure distrutto speranze.

mcap ha detto...

@roberto
E' da un po' che mi chiedo come mai su tutti i blog dell'ecat e negli articoli e nelle interviste il tempo speso a chiedersi cosa succedera' veramente al mondo se il sogno portatoci dall'ecat si dovesse concretizzare e' pochissimo rispetto a quello speso a parlare dei dettagli della cosa, del vapore e della temperatura.
Sarebbe interessante fare degli scenari, a cui possano partecipare esperti anche di altre discipline e non solo fisici e chimici. Fino ad ora al massimo si e' discusso delle teorie dietro questa produzione di calore. Come ha detto qualcuno (non ricordo chi) il problema ora e' che non c'e' una teoria, ma ce ne sono troppe. Sicuramente e' importante sapere cosa ci sta dietro ma credo che il pensare agli scenari sugli effetti sulla nostra societa', sia altrettanto importante.
Recentemente ho trovato un testo gratuito di Jed Rodwell su lenr-canr.org http://www.lenr-canr.org/acrobat/RothwellJcoldfusiona.pdf
che tratta bene il problema. E' un po' datato (10 anni) e in qualche caso forse anche un po' fantascientifico, ma interessante.
Inoltre piu' che le possibili applicazioni della nuova tecnologia dovremmo capire come sara' la sua introduzione, abbastanza morbida e graduale o di grande rottura, sara' piu' "democratica" o si creeranno nuovo poteri forti intorno ad essa, si perderanno posti di lavoro o se ne guadagneranno, si inquinera' di meno o di piu' (almeno nel breve periodo i paesi petroliferi potrebbero vendere petrolio a prezzi stracciati e i paesi in via di sviluppo consumare ancora di piu' prima di avere le risorse per le LERN), e cosi' via?

Diogene ha detto...

@ Cesare

Guarda anche io condivido parecchio del tuo pensiero, anzi fino a poco tempo fa al 95%, oggi un po' meno.

Però il modello standard che in parte è rozzo, un sacco di cose inserite ad hoc, ha anche la sua eleganza e le sue belle previsioni verificate da Rubbia & co.
quindi da una parte mi sembra logico alzare l'energia per vedere dove è che non va (i vari problemi de 'sto modello).
certo i vecchi esperimenti davano l'energia del bosone di higgs a 800gev e il fermilab lavorava a 1 tev allora perché nessuno là ha visto niente?
Certo è mastodontico e anche un po' chimerico, e parte da presupposti per me molto assiomatici e poco fisici, la materia oscura perché ci deve essere, ok secondo il modello attuale manca massa nell'universo ma chi ti dice che il modello attuale è giusto?
però cmq giustifico 'sti esperimenti per i risultati trovati dai vecchi acceleratori.
poi vabbè uno dice si perde la replicabilità e quindi crolla galileo, ma vebbè su so' dettagli!
Io cmq a differenza dello standard, e per te ho capito vale lo stesso, apprezzo anche questi personaggi border line che fanno esperimenti in scantinati e osano dove nessuno ha mai osato.
secondo me entrambe le tipologie di scienziato hanno pari dignità e quindi a priori non snobbo nessuno!
Rimane però il fatto che con E-cat hanno fatto misure a cazzo di cane, l'unica cosa che potevo portare dalla mia quando combattevo con tutti i scettici a priori (quasi tutti ingegneri e fisici) era il calore prodotto, e il fatto che le forze nucleari non son così bene conosciute, spiegare l'abbondanza degli elementi trans-ferrici è praticamente impossibile ipotizzando reazioni di fusione standard.
mo' che dico però?

gio ha detto...

mcap ha scritto:
Inoltre piu' che le possibili applicazioni della nuova tecnologia dovremmo capire come sara' la sua introduzione, abbastanza morbida e graduale o di grande rottura, sara' piu' "democratica" o si creeranno nuovo poteri forti intorno ad essa, si perderanno posti di lavoro o se ne guadagneranno, si inquinera' di meno o di piu' (almeno nel breve periodo i paesi petroliferi potrebbero vendere petrolio a prezzi stracciati e i paesi in via di sviluppo consumare ancora di piu' prima di avere le risorse per le LERN), e cosi' via?


..... in primis le spese degli stati diventeranno di nuovo sostenibili...il conto energia solo degli stati usa ( non considero lo sato federale non ho dati a riguardo, ma deve essere uno sproposito considerando che il conto per tenere al fresco le truppe in irak fa 20 mld)fa 3mld $ .....diventeranno 300mln$......i prezzi delle materie prime si riduranno.......beh che dire un nuovo ordine mondiale in cui gli stati non sono più sotto lo scacco degli speculatori....il potere della nuova tecnologia!

Diogene ha detto...

Ps però non te la puoi mica prendere che quelli misurano sezioni d'urto, quando bombardi qualcosa a cannonate a parte quello che vòi misura'?

roberto ha detto...

@chi mi ha risposto
Grazie per avermi preso in considerazione.

Per quanto riguarda gli scenari futuri, beh, se in dieci anni una cosa come internet ha fatto quello che ha fatto...
Cioè: ha fatto davvero tanto in termini di riequilibri economici di vecchi poteri. Se ci pensate, nonostante i controlli, le lobbies, le pretese di gestione... pensate all'editoria, alle case discografiche, alla pornografia, a google earth, a ebay, agli sputtanamenti pubblici dei politici...

L'uomo fa quello che ritiene possibile, non quello che gli è permesso, neanche quello che ritiene giusto.

L'energia a basso costo sarà una realtà (prima o poi) e quando lo sarà il lavoro umano sarà molto meno necessario. Per ora siamo ostaggi per lo più della scarsità dell'energia... quasi tutto si può ricondurre a quello. Praticamente TUTTO è energia.
Pensate a diamanti fatti dal carbone (non per gli anellini, intendo per altri usi più nobili). pensate alla robotizzazione spinta. Oppure ai mezzi di trasporto. pensate a droni autoalimentati che svolgono quasi tutti i compiti.

Anche se "i potenti" volessero, nessuno è così potente da fermare il progresso. Nessuno lo è mai stato. Non è accaduto per Galileo, nessuno ha creato il monopolio del fuoco, Pitagora non ha mantenuto i suoi segreti. Non ci sono eccezioni nella storia, ne mai ce ne saranno, su un periodo medio (non medio-lungo) nessuno è mai riuscito a tenere per se il progresso.

Non penso di sbagliarmi.
Spero di non sbagliarmi.

robi ha detto...

Roberto
ho paura ,però ,che il progresso tecnico non vada avanti con un reale progresso mentale
Oramai il progresso tecnico si identifica con più cose materiali a disposizione dell uomo.
Così la ricerca si evolve al di fuori e non più dentro sè stessi.
E più la tecnica ci darà sicurezza e facilità di vita più saremo portati a risolvere i nostri problemi solo attraverso la tecnica

robi ha detto...

per chi volesse approfondire
Psiche e techne di Umberto Galimberti

Enrico B. ha detto...

@Cesare
Spero di non averti offeso. Mi sembrava una visione un po' edulcorata. Per il resto, io ho una grave malattia.... l'ingegneria.

Cesare ha detto...

@Enrico B.
E io sono un fisico per cui...

@Diogene

Io non credo nella validità scientifica degli esperimenti dell'LHC, il fatto che non verrà replicato non è una quisquiglia, chi fa l'esperimento lo sa, costoro ci hanno investito la loro carriera e la loro vita su questo, ci lavorano da anni, per cui io temo che anche solo a livello inconscio, in qualche parte dell'esperimento, il rischio che lo facciano "tornare" è troppo elevato. E intano si investono enormi capitali, si fanno migliaia di tesi, si pubblicano migliaia di articoli: io ho l'impressione di trovarmi di fronte a un immenso cazzegggio fatto di formuloni enormi e supertecnologie ma su ambiti scientifici che non hanno reale impatto sulla società, ma neanche sulla scienza: uno spreco di energie (non dico che non va fatto ma mi pare che si faccia troppo).
Nel frattempo però gli "eretici della fusione fredda" sono essenzialmente estromessi dalla cosidetta "scienza"; devono cercare i quattro euro che gli servono da dei privati, lavorare nei sottoscala, e aprirsi dei siti per pubblicare i loro articoli e ritrovarsi con una carriera compromessa. E questo non vale solo per le LENR ma per tutti gli ambiti scientifici che possono rivoluzionare la vita è questo il punto! Se tu lavori a fare teorie sulle superstringhe e supersimmetrie, sui buchi neri (e ci si lavora da decenni, si è prodotta una montagna di carta) immensi formuloni senza verifiche sperimentali allora non ci sono problemi puoi fare quello che vuoi intanto non importa a nessuno, ma se lavori su qualcosa che può avere un impatto sulla società allora apriti cielo. Io sono convinto che se le LENR non avevano applicazioni le si sarebbero studiate tranquillamente, ed oggi ci sarebbe un paragrafo su di loro su qualche librone e quasi nessuno ne saprebbe niente; ma visto che hanno queste applicazioni allora dagli addosso...
Ora su sta storia hanno fatto le cose a cazzo di cane? Proprio così non direi, han fatto degli errori, va be' e chi non li fa? Alla NASA, a proposito, un po' di tempo fa hanno perso una sonda che andava su Marte perché hanno dimenticato di convertire le miglia in chilometri.
Ad ogni modo come disse Kullander è una faccenda che va tenuta d'occhio e che va studiata ed è questo per me l'atteggiamento migliore; ma la maggior parte degli scienziati invece non se ne occupa e pensa che non andrebbe neanche verificata.

Marco De Leonardis ha detto...

@Cesare
Tu puoi chiarire come sia possibile svelare il catalizzatore utilizzato, semplicemente misurando i gamma all'esterno del reattore? questa è la posizione di Rossi per motivare il rifiuto a misure di raggi gamma (oltre la prima che non ha mostrato niente). Secondo me (che non sono un fisico) potresti capire i materiali all'interno del reattore solo con uno spettrometro (infrarosso, visibile, ultravioletti e forse x) posto all'interno del reattore. Cosa ne pensi?
Grazie
Marco

Diogene ha detto...

@ Cesare
Se è per questo io ho detto di tenerlo sott'occhio prima di Kullander!
Però il punto delle misure "a cazzo di cane" che avrei voluto mettere in risalto è che in questo mondo di scienziati border line, si incorre nel pericolo di mitomania, io ora ho la paura che Rossi abbia eseguito misure molto poco ortodosse (eufemismo per c... di cane) e abbia preso lucciole per lanterne!
Cmq che la fisica si sia "impazzita" per taluni versi non posso che concordare, un mesetto fa leggevo l'articolo di un cosmologo, che per giustificare l'attuale modello cosmologico e quindi la presenza non verificata di materia oscura, incorreva in mini buchi neri disseminati per l'universo. risolveva le sue equazioni di campo, tutto rigorosamente, tensori, robe covarianti ecc ecc.
e alla fine spiegava in parte la materia oscura.
Il punto però è:
ma qualcuno l'ha mai visto un buco nero?
però questo ha il suo spazio sul physical review letters, chi studia le LERN no, è bandito!
cioè se ti fai una "pippa mentale" sei ok, se osi dove pochi osano, sei un scemo.
vabbè ci siamo capiti!

@marco
con uno sola misura di raggi gamma, insomma con un geiger, non penso si possa determinare qualcosa, uno strumento tipo geiger, misura semplicemente i sievert, ovverosia joule su m^2, è come se mettessi un termometro sul muro e misurassi la temperatura, poi se il muro è scaldato dal sole o da un termosifone non lo puoi sapere!

con uno spettrometro nel visibile fino ai x non so come potresti metterlo dentro il reattore!
e se lo metti fuori non misuri granché dato che è schermato dal piombo e dal tubo di rame,
con uno spettrometro gamma invece potresti che tipo di reazione nucleare avviene, se avviene, nel reattore, perché i processi nucleari portano la loro firma, se decade un muone in gamma ha la sua energia, come un positrone ecc ecc

Monster Boy ha detto...

@Diogene
"ho la paura che Rossi abbia eseguito misure molto poco ortodosse (eufemismo per c... di cane) e abbia preso lucciole per lanterne!"
Da uno che si fa chiamare ingegnere con una laurea in filosofia e visti i precedenti con la supertecnologia che convertiva i rifiuti in petrolio, più che una paura è una certezza. Quell'uomo ha inquinato mezza Lombardia con una tecnologia che non ha mai funzionato, ma lui faceva affaroni d'oro con la spazzatura.

mwatt ha detto...

@Cesare

"Alla NASA, a proposito, un po' di tempo fa hanno perso una sonda che andava su Marte perché hanno dimenticato di convertire le miglia in chilometri".

Scusa Cesarem ma questi quà hanno dichiarato una portata della pompa pari a 1,5 volte il massimo erogabile secondo i dati di targa e NESSUNO dico NESSUNO si è scusato o ha ammesso NULLA.
Solo i moviolisti hanno studiato le foto e confrontato i cataloghi e posto il problema. Risposta: SILENZIO. Questa non è fisica teorica, è il gioco delle tre carte.

mW

McRae ha detto...

@Diogene
"io ora ho la paura che Rossi abbia eseguito misure molto poco ortodosse (eufemismo per c... di cane) e abbia preso lucciole per lanterne!"

Partendo dal presupposto che dobbiamo credere a quello che ci dicono o leggiamo.. ma Focardi allora? Sin dalla "scommessa" con Rossi, tutti i test che han fatto, non si è mai accorto che era una bufala? Stessa cosa Levi, quelli della Deflakon? E le prove senza alimentazione? Quelle, se funzionano come ci dicono, hanno un rendimento infinito idealmente. Misure fatte bene o fatte male, se un oggetto crea calore senza che venga alimentato... come la spieghi?

IMHO, l'e-cat funziona, ma la mia ipotesi riguardo alla nebbia che c'è attorno è dovuta al fatto che Rossi ha problemi a tenere stabili e funzionanti a regime costante i vari e-cat, per cui nel tentativo di renderli più "domabili", li sta depotenziando, e ne sta riducendo pian piano anche il rendimento (ma forse è più facile provare a replicare l'auto-sostentamento.

Oppure semplicemente si diverte a vedere le reazioni del mondo che lo circonda.

Dubito però che Focardi (e gli altri che ci girano attorno) possa aver preso una cantonata per così tanto tempo!

mwatt ha detto...

si è laureato in un laureificio a pagamento:

Rossi claims as a second "Laurea" title (common term for a final degree at an Italian University with an obligatory doctorate) in "Ingegneria Chimica" (chemical engineering) at a Californian "Kensington University Inc.", which had been a known diploma mill till it was shut down by a court order.

Per dettagli e fonti, ad esempio
qui
http://rationalwiki.org/wiki/Energy_Catalyzer

il fatto che continui a farsi chiamare ingegnere anche se ha COMPRATO LA LAUREA non significa però che non se ne intenda o che l'e-cat non funzioni. Significa solo che mi stà mettendo a dura prova!

mW

Miglietto ha detto...

calore senza che venga alimentato... come la spieghi?
Semplicissimo: "partendo dal presupposto che dobbiamo credere a quello che ci dicono"

Ho l'impressione, che più la faccenda si fa pesante, più le mongolfiere lanciate nel cielo del web diventino più grosse e sgargianti (NASA, autosostentamento, ecc..)
Non mi stupirei se tra una settimana verrà annunciato che gli ecat riescono a prodursi da soli cospargendo una catasta di tubi di rame con la magic-powder :)

@malher
Se ci fosse una foto che t'immortala col berlusca, comincerei a essere possibilista...
Perchè ? C'è una foto che lo ritrae negli uffici della NASA ?

gio ha detto...

@Mcrae
>IMHO, l'e-cat funziona, ma la mia ipotesi riguardo alla nebbia che c'è attorno è dovuta al fatto che Rossi ha problemi a tenere stabili e funzionanti a regime costante i vari e-cat, per cui nel tentativo di renderli più "domabili", li sta depotenziando, e ne sta riducendo pian piano anche il rendimento (ma forse è più facile provare a replicare l'auto-sostentamento.

Oppure semplicemente si diverte a vedere le reazioni del mondo che lo circonda.



....rossi con queste sue continue affermazioni ha come scopo di stimolare gli scienziati di tutto il mondo ad interessarsi allo studio della fusione fredda .....e a far si che sperimentino e scrivano.....

Diogene ha detto...

@ tutti quelli che mi hanno interpellato

Allora della sua laurea fittizia o meno, non provo alcun interesse, io mi son promesso di affidarmi, solo ed esclusivamente, ai dati, anche se fosse un teologo specializzato nel neotomismo che me li proponesse!

Detto questo, se ci limitiamo ai dati forniti, veramente brancoliamo nel buio, sonde psicrometriche usate per misurare il titolo del vapore, con l'interessato nella misura che è latitante da una settimana (ok a noi 22passiani non ci deve nulla, però un po' di chiarezza non fa mai male!!!), raggi gamma non ci sono (se non quelli di soppiatto di Celani), sfiatatelle che con 3 litri/sec non c'entrano neanche per sbaglio, puntualmente rossi che opta per la stessa e barocca misura del calore prodotto,
abbondanze isotopiche che ora sono diverse(a detta di rossi), ora sono uguali a quelle naturali (misura Uppsala), tralascio le parole di Rossi sull'arricchimento del nichel, Pompa usata fuori regime etc etc
Dai per quanto uno non voglia pensar male...

capitolo Focardi
in so quanto fidarmi di lui per questa vicenda, ha ripetuto in 50 occasioni di aver conseguito con la sua macchina un guadagno pari a 2 che però era un "sgioco" perché inutilizzabile nella pratica, UN GIOCO una reazione nucleare testata, verificata e RIPRODUCIBILE a bassa energia?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!

Capitolo Levi

lui è un fisico nucleare, professore a Bologna, poi anche brav'uomo, si è addirittura prestato ad un dibattito con Tia, qui su 22 passi, è difficile trovare un prof universitario che si presta a scendere nella mischia così!
però è fisico nucleare, col calore c'entra poco, si è affidato ad altri che hanno messo in mezzo sonde psicrometriche...

detto questo possiamo fare tutta la "dietrologia" o supposizioni a iosa (fanno così per depistare, e allora l'azienda?, le prove di Levi col liquido etc etc) ma c'è una mancanza di dati oggettivi e incontrovertibili drammatica!
Io non voglio dare un giudizio, però con i dati adesso in mio possesso l'ago non può che puntare verso "me sa che è 'na cazz...."
Però nel mio intimo un po' di dietrologia la faccio e rimango speranzoso, però finché non escno altri dati non posso altro rispetto alla mie parole di sopra, per quanto in mezzo ci siano essen kullander, defkalion e via discorrendo

tia ha detto...

@Diogene
Aggiungo una curiosità: nella versione di gennaio 2010 (si, 2010) del Rossi-Focardi paper nella parte in cui si parla di rapporto isotopico, rimarca che il rapporto isotopico Cu63/Cu65 è vicino a quello naturale (http://www.lenr-canr.org/acrobat/FocardiSanewenergy.pdf pag 5-6), mentre nella revisione di marzo 2010 i numeri cambiano e il rapporto isotopico diventa diverso da quello naturale.

mwatt ha detto...

@Diogene:
bella sintesi.
1_Sul fatto che Focardi non dicesse mai che la principale caratteristica della macchina FP fossero drammatici problemi di replicabilità, ho già postato in altro forum, peraltro citandoti perchè sei tu che hai richiamato alla mia memoria il "sgioco".
Tra l'altro questo ci porta a dei dubbi atroci sul Focardi, che preferiremmo non avere, dubbi pure un po' offensivi sulla sua capacità di vedere le cose.

2_Sempre Focardi, nell'intervista ad Energy Lab, tra le altre cose pone il problema della qualità del vapore esattamente come l'abbiamo posta noi rigoristi già da tempo.
Posto che non posso che stimarlo per questo, posto che ci poteva arrivare prima, io ora vorrei sapere come tutta la compagnia cantante che faceva sarcasmo (Levi incluso) commenta questa dichiarazione.

Lo stesso sarcasmo LEVI VETTORE E COMPAGNIA CANTANTE, dovranno usarlo contro Focardi.
Mi sembra coerente, o no? Che aspettate?
GALANTINI....abbiamo avuto sue notizie?
mW

mwatt ha detto...

@Diogene:
bella sintesi.
1_Sul fatto che Focardi non dicesse mai che la principale caratteristica della macchina FP fossero drammatici problemi di replicabilità, ho già postato in altro forum, peraltro citandoti perchè sei tu che hai richiamato alla mia memoria il "sgioco".
Tra l'altro questo ci porta a dei dubbi atroci sul Focardi, che preferiremmo non avere, dubbi pure un po' offensivi sulla sua capacità di vedere le cose.

2_Sempre Focardi, nell'intervista ad Energy Lab, tra le altre cose pone il problema della qualità del vapore esattamente come l'abbiamo posta noi rigoristi già da tempo.
Posto che non posso che stimarlo per questo, posto che ci poteva arrivare prima, io ora vorrei sapere come tutta la compagnia cantante che faceva sarcasmo (Levi incluso) commenta questa dichiarazione.

Lo stesso sarcasmo LEVI VETTORE E COMPAGNIA CANTANTE, dovranno usarlo contro Focardi.
Mi sembra coerente, o no? Che aspettate?
GALANTINI....abbiamo avuto sue notizie?
mW

mwatt ha detto...

azz...postato due volte...aiuto, c'è qualcuno che può cancellare (pure questa richiesta di aiuto?
grazie
mW

mcap ha detto...

@mwatt
me lo avevi chiesto tempo fa, dovresti vedere un piccolo cestino in fondo a sinistra dei tuoi messaggi

gio ha detto...

.. e ormai mi sono convinto che anche le risposte di rossi a volte contradditorie e con dati che vengono cambiati ... sono fatte tutte apposta!

Daniele 22passi ha detto...

@Author
La bufala del fuoco... fantastico! Sei dentro IPSE DIXIT di nuovo :)

@mwatt
Se mi leggessi con più attenzione, non troveresti nulla di diverso in quell'incipit. Mille volte avrò detto che capisco chi, in base alle info che ha a disposizione, è scettico. Posso benissimo sbagliare, ma in base a quel poco che so più di voi io continuo ad essere ottimista. Non sono un blind-believer, sono uno che crede che usando buon senso è intuizione spesso si arriva a segno molto meglio che usando analisi e logica. L'eterna contrapposizione tra Dioniso e Apollo, creatività e regola, poesia e scienza... usciamone e rendiamo queste due dimensioni alleate: ne abbiamo tutti da guadagnarci!
Quanto al 18h-test, non è stato concepito per essere reso pubblico... dopo quello successo con Krivit, abbiamo capito che pubblicarlo avrebbe solo alimentato ennesime polemiche (vedi la teoria "sciacquone" letta da Miglietto su Vortex!). Che il test è stato fatto, hai la mia parola visto che c'ero:
http://22passi.blogspot.com/2011/02/prova-tecnica-non-ufficiale-delle-cat.html
http://22passi.blogspot.com/2011/02/prova-tecnica-non-ufficiale-delle-cat_23.html

@rict
Non condivido il tuo pessimismo, assolutamente.

@FrancescoG
Sulla mia parola: a Bologna tutto procede coi tempi che si sono dati, ma non posso dire nulla.

@tutti
RAGAZZI, STATE TRANQUILLI, PER FAVORE!
CHE È 'STO MOSCIUME DEPRESSIVO! :)

@Enrico B
Ascoltando Levi parlare da 3 anni di questa storia posso assicurarti che non corrisponde assolutamente al vero dire che tutto si basa su un MI FIDO DI.

@Tia
Vieni a Viareggio allora?

@TUTTI
Ci sono tantissimi altri commenti che mi piacerebbe riprendere e commentare... ma non ci riesco davvero, siete troppi! Un abbraccio a tutti

Marco De Leonardis ha detto...

Se almeno si riuscisse a dare una ragione valida a questa reticenza nella condivisione delle informazioni, il pessimismo potrebbe attenuarsi.

In ogni caso, se Rossi ha come obiettivo la costruzione di una comunità di sponsor dell'e-cat sul web per oltrepassare le censure della comunicazione ufficiale, allora questo obiettivo si sta trasformando nel suo esatto opposto. Sarebbe molto meglio restare in silenzio totale piuttosto che giocare alla Sibilla Cumana con chi ha speso la propria credibilità per supportare questa idea.

@Daniele: nel test di febbraio (con delta T ridotto) sono stati misurati raggi gamma?

piero41 ha detto...

Scusate il mio parere, ma a me sembra che tutto questo agitarsi per definire le caratteristiche termiche di quel particolare gatto dell'esperimento sia sia in fondo un grande rigirarsi un po' senza scopo entro il quale qualcuno con la sfiatatella, ha indirizzato in zona inutile la maggior parte dei frequentatori, facendo quasi il paio con Krivit ed altri.. Il punto essenziale secondo me è: esiste veramente una noce di nanopolveri di Ni che sotto l'azione dello H raggiunge una T di 400°? con una superficie a tubercoli (mi ricorda tanto Piantelli).. La resa della noce dipenderà poi forse dalle dimensioni(?) e sarà solo una questione di studio della forma esterna della cartuccia di rame che la contiene, della lunghezza del percorso di contatto, della V della H2O per scegliere la miglior resa per dare vapore . E se passa acqua in aerosol chi se ne importa tanto questo è il primo stadio, poi c'è un 2° e poi un 3°stadio in serie ,m'immagino, tutti a vapore nei quali questo aumenta la propria energia prima della turbina. Nella centrale a 3,54 Mw calore penso che siano principalmente questi ultimi due che a regime lavorano . Non molti gatti dovrebbero esser necessari a regime per portare nuova acqua nel circuito del vapore. Ma delle caratteristiche di questi gatti a vapore molto caldo che io m'immagino, nessuno ha mai detto niente ne Rossi ne altri nel Blog. Esistono? Sono stati costruiti? Mai una foto e non sarebbero gran segreti. Bah!!

Ritengo le caldaiette una forzatura speculativa dei greci, (tanto per cominciare con la ricerca di guadagni), non prevista da Rossi all'inizio, non mi piace che migliaia di possibili oggetti nucleari esplosivi siano fra le mani di civili, tanto le accise ce le farebbero pagar lo stesso con le nanopolveri ogni semestre. Allora meglio la riconversione delle attuali centrali e la rete distributiva elettrica che penso sarà la base distributiva ancora per molto tempo.Per noi i prezzi diminuiranno molto poco, forse si ridurrà molto il debito pubblico con la bolletta petrolifera molto ridotta...e non sarebbe poco, anzi.

Non so ma fossi Rossi mi sentirei il fiato sul collo dalla NASA, non mi dite che il Pentagono non ha visionato e studiato il gatto di Rossi sapendo che nel 2015 mancheranno ogni giorno 10.milioni di barili di oil al giorno ed allora dall' esercito-->NASA.non so se mi spiego....Se e finchè non arriva questo benedetto brevetto internazionale.tutti i giochi son possibili mi sa..

mwatt ha detto...

D22, se volevi rispondere a tanta gente allora sono sinceramente tronfio di aver avuto risposta!!!!!!!!!!!!!!!

Ti stimo per la comprensione per scettici e rigoristi ecc.

Nel processo creativo, anche nella creazione razionale (si potrà dire? boh!) ci sono sia Apollo che Dioniso, e l'essere umano campa sul loro equilibrio. Ma nella scienza a un certo punto Apollo deve dare disco verde incondizionato. Dioniso ha già fatto il suo lavoro.

Ripeto, anche gli scienziati migliori e in buona fede possono prendere cantonate che nemmeno immaginano, per questo c'è il peer review.

Ma questo lo ha detto anche LEVI nell'intervista a QoL, quindi non posso farmi sfuggire l'occasione di dargli atto di qualcosa!

mW

Fr@ncesco CH ha detto...

Una cosa riguardo alla Kensington University:

Rossi per legge ha subito una "truffa" non è stato lui a farla.

Se ti viene data una laurea, anche "honoris causa" da una istituzione universitaria che poi si rileva non avere i requisiti (e nel caso specifico parliamo di 15-20 anni dopo che la laurea era stata conferita a Rossi) allora sei tu il truffato e il truffatore è il soggetto che ti ha rilasciato la laurea, in questo caso la Kensington University.

Sicché Rossi non ha alcunché da rimproverarsi, al massimo potrebbe essere lui a fare causa alla Kensington University per il danno d'immagine derivato dalla laurea della Kensington!!!

mwatt ha detto...

@PIERO41,
Poni un problema interessante:
in effetti gli e-cat appena prima della turbina molto probabilmente funzionano a gas surriscaldato all'ingresso e all'uscita.

Ben diversi dal liquido a 100°C che ci hanno fatto vedere.

Quando proponevo di ridurre la portata nelle prove ed uscire dall'e-cat con gas a 130° per essere sicuri del vapore secco qualcuno mi diceva che era pericoloso e si poteva avere una fuga termica. Pensate a un e-cat dove entra del gas a 480° ed esce a 500°.

Ma che controlli ci sono? Poi tutti quegli e-cat vicini? Se scoppia anche solo un e-cat surriscaldato come và a finire? Si rompe tutto? boh!

mW

mwatt ha detto...

@francescoCH
si, Rossi potrebbe far causa a quella università perchè gli ha rilasciato una laurea che non vale un piffero.

Mi piace come concetto:
Rossi ha una laurea che non vale un XXXXX, deve essere risarcito.

Visto che poi una laurea in filosofia lui ce la ha davvero, non poteva secondo te avere qualche dubbio circa il fatto che c'era poco da studiare?

Ma queste sono mie illazioni....

ROSSI NON E' UN INGEGNERE, RISARCITELO! bello slogan, mi piace! Grande Francesco!!!!!!!!

mW

Fr@ncesco CH ha detto...

@mwatt

Domanda: la legge dice quello che dico io, o cosa?

In altre parole è la legge che va fatta rispettare, o cosa?

Certo che potrebbe chiedere risarcimento!

E se lui lo chiedesse avrebbe ottime possibilità di ottenerlo.

Miglietto ha detto...

Rossi per legge ha subito una "truffa" non è stato lui a farla.

Anche se fosse stato lui il truffato, ciò non toglie che il titolo di ing non ce l'ha !
Se mi rifilano un 50 euro falsi, alla fine sono io che ce li rimetto.
In Italia, per mettere l'ing davanti al tuo nome devi sostenere l'esame di laurea presso un politecnico, più l'esame di stato.
La nostra legge dice che solo farsi chiamare ing, dott, ecc.. senza averne i titoli è un reato che si hiama "falso ideologico".
Esercitare poi (non è il suo caso) è ancora più grave.

Miglietto ha detto...

Certo che potrebbe chiedere risarcimento!
Certo che può chiedere un risarcimento dei soldi che ha sborsato più eventulai danni ecc...
E' nel suo pieno diritto.
Dubito fortemente però che gli venga rilasciato un VERO titolo di ingegnere :)

Cesare ha detto...

@Marco De Leonardis
Ogni nucleo quando viene eccitato emette particolari righe spettrali che lo rendono riconoscibile, non so se i gamma possano eccitare i nuclei non ne ho mai sentito parlare; mi pareva che fosse a questo che si riferiva Rossi.

@mwatt @Diogene
Io non sono così pessimista; hai gamma ha dato risposta Focardi, loro cercavano i gamma a 500 KeV che si producono con il decadimento beta+ per l'annichilazione del positrone: per tale ragione hanno messo due rivelatori a 180° e una porta AND che evidentemente scatta se entrambi danno un impulso, i gamma a 500 KeV non si sono visti ma Focardi ha detto che in letteratura si trova per quegli isotopi di rame un decadimento a cattura elettronica che da meno energia e non due gamma a 180° e io gli credo.
La sfiatella è poca roba e fa pensare ma sono solo alcuni secondi in un test non ufficiale, la sonda sembra essere il vero errore come confermerebbe Focardi ma ci sono molti altri dati a favore e in ogni caso basta avere pazienza e la verità verrà fuori. Io resto possibilista e la do al 60%.

mwatt ha detto...

@francescoCH
attenzione, io ti ho dato ragione, ho detto che R va risarcito perchè gli hanno rifilato una laurea che non vale niente.
Ma non se ne può fregiare.
Completando la bella metafora di MIGLIETTO,
se ti rifilano 50 euri falsi sei una vittima, ma non puoi usare questi 50 euri per pagare al supermercato!

mW

Diogene ha detto...

@ mW
Grazie dell'apprezzamento!
Se esistesse una laurea in E-Cattologia, saremo tutti promossi cum laude!

@ Cesare
Magari non erano stati rivelati solo quelli a 511kev a 180°, ma non sono stati rivelati ufficialmente e basta!
con la piombatura it's all quite!
niente a parte il fondo naturale
l'unico è Celani che li ha misurati di soppiatto (e a cui s'aggrappano le mie speranze!) peso grazie al buco lasciato per misurare quelli a 511 kev
io prima stavo all'80% dopo le ultime sto a 35% 40%

gio ha detto...

>La nostra legge dice che solo farsi chiamare ing, dott, ecc.. senza averne i titoli è un reato che si hiama "falso ideologico".


è usurpazione di titolo e non falso ideologico ed è stato depenalizzato|

Marco De Leonardis ha detto...

@Cesare
La radiazione emessa dagli elettroni in "caduta" al massimo è nello spettro dei raggi x. La spettroscopia a raggi x sfrutta questa radiazione.
al di fuori del reattore schermato questi raggi x non possono arrivare.
Secondo me quanto detto da Stremmenos e Rossi è sbagliato e non è possibile rivelare i materiali all'interno del reattore (il catalizzatore in particolare) osservando i raggi gamma al suo esterno.
Se i raggi gamma non ci sono: non c'è motivo di impedirne la misura (di qualsiasi tipo).
Se i raggi gamma ci sono, allora il motivo per impedirne la misura non può essere il segreto sul catalizzatore.

Secondo me i raggi gamma dicono esattamente (e solamente) se e quanto la reazione è in atto all'interno.
Cosa ne pensi?

Marco De Leonardis ha detto...

@Diogene:
La piombatura di 1 Cm non può schermare tutti i gamma a 511Kev.
Una anomalia rispetto al fondo si deve comunque misurare se questi vengono prodotti all'interno.

tia ha detto...

@francesco ch
Rossi non ha una laurea honoris causa.
Basta leggere il sito di rossi.
E' andato la coi brevetti e glieli hanno fatti passare come crediti universitari. Poi avrà mollato un po' di grana ed ecco la laurea.

"Nel 1979 Andrea Rossi otterà la laurea in Ingegneria Chimica presso l’Università di Kensington, in California (USA) anche in virtù dei numerosi crediti professionali acquisiti presso tale Università grazie ai numerosi brevetti depositati fin dai primi anni della propria carriera professionale."

Scommetto che se gli domandi a tradimento il numero di avogrado, non azzecca nemmeno l'ordine di grandezza.

@diogene
Hai visto il mio commento?

tia ha detto...

typo: avogadro

Diogene ha detto...

@ Tia
Sì l'ho visto, e come si dice qui a Roma "e che te devo di'?!"
l'evoluzione storica de st'affare è losca, piena di dubbi eventi prima detti e poi ritrattati, lì si legge una variazione del rapporto di meno dell' 1% (2,24 a 2,25) te sai qual è il range di variazione naturale fra giacimento e giacimento?

@ Marco

se ci fossero quelli a 511kev in quantità rilevabile (anzi avrebbero dovuto ammazza' tutti gli astanti data la quantità di nickel trasmutato a detta di Rossi), come era previsto dalla teoria semi-empirica proposta da qualcuno, ne avresti trovati una marea a 511 kev, e qualcuno che dopo aver subito uno Scattering Compton, con un energia più bassa tipo 300kev o giù di lì (tutto questo con schermatura).
ma cmq questi gamma abbastanza duri non ci sono, gamma da annichilazioni di positrone =0

invece di gamma molli (come si sospetta esistano dentro il reattore) vengono completamente schermati dai 3 cmq di piombo, in caso togliessi la piombatura, li riveleresti, e se facessi una misura spettroscopica, dovresti anche riuscire a capire quali nuclei atomici li stanno emettendo e quindi capire la "reazione", nel senso di dire a ci sono tot numero di nuclei di nichel tot eccitati che diseccitatosi emettono in quella riga delle spettro gamma.

cmq non ti ci accapigliare tanto Rossi, per adesso misure serie di gamma, e calorimetriche non le fa fare!

Cesare ha detto...

@Marco de Leonardis
Penso che Rossi temesse una misura delle righe spettrali del catalizzatore per la fluorescenza a raggi X attraverso il foro (lo "strumentino" di Celani era li vicino) e questo permetterebbe di individuare il catalizzatore. Forse era una precauzione eccessiva ma voleva stare tranquillo. Senza foro in effetti lo spettro non direbbe nulla.

@Diogene
Si in effetti per ora non si può far altro che provare a dare delle percentuali ma non è chiaro come stanno le cose. Anche io sono sceso un po' ultimamente.

Miglietto ha detto...

@Tia
E' andato la coi brevetti e glieli hanno fatti passare come crediti universitari. Poi avrà mollato un po' di grana ed ecco la laurea.
Hai dimenticato i punti del formaggino Mio e le figurine di calcio "valide" (chi se le ricorda?)

@Cesare
Anche io sono sceso un po' ultimamente.
Non cha a Rossi glie ne freghi (a quanto se n'è capito) ma vedo che gli indicatori di molti, a parter alcuni casi patologici, stanno scendendo verso la "riserva".
(Io sono già a secco da un pezzo).
Ci vorrebbe che Daniele ci iniettasse un pò di fiducina con qualche notiziola succulenta. Lui è al sicuro in quanto sa e non può dire ma noi ... un aiutino ?
Per esempio
- Una sbirciatina al contratto per vedere le date
- Risultati dei test delle autorità greche
- GALANTINI
- Dati analitici dei test di febbraio
- Conferme dell'incontro con la NASA
- ....

mwatt ha detto...

Io penso che il test di 18 ore con liquido richiedesse una attrezzatura piuttosto semplice:
Due flussometri e due PT100.
Basta sentire un rappresentante di trasduttori di marca, e anche volendo stare sul lusso, non si spende nemmeno tanto!
Tu gli dici cosa vuoi e loro lo fanno.
Non fanno altro nella vita, hanno consulenti tecnici che non fanno altro nella vita.
Già che ci sei compri pure un acquisitore ad hoc (4 canali, che spesona...), basta che vada bene con la roba che ti vendono.

La battuta dei 120kW perchè il gommista andava a cagare faceva solo ridere, ma questa considerazione che vi sottopongo è più seria.

mW

Cesare ha detto...

@Miglietto
No io non sono in riserva, sto a vedere.

mcap ha detto...

@francesco ch
Rossi potrebbe farsi certamente rimborsare, ma farebbe meglio anche a toglierlo dal suo curriculum.

Comunque Rossi e' in buona compagnia, la CBS ha trovato persone che lavorano presso centrali nucleari che hanno ottenuto diplomi fasulli. Poveri noi!
http://www.cbsnews.com/stories/2004/05/10/eveningnews/main616664.shtml

Interessaante che negli USA dire falsamente che sei ingegnere non e' reato, lo e' solo dire falsamente che sei iscritto all'"ordine".

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails