Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 31 gennaio 2011

Fusione fredda: ortodossia e rivoluzione

È rimasto deluso chi stamattina si aspettava -- me compreso -- di sentire parlare a Uno Mattina della presentazione del reattore Ni-H Rossi-Focardi tenutasi a Bologna il 14 gennaio scorso, un avvenimento la cui rassegna stampa ogni giorno che passa si allunga!

In una decina di minuti di intervista al Dott. Francesco Celani (INFN di Frascati) e al Dott. Fulvio Frisone (Dipartimento di Fisica dell'Università di Catania) condotta da Eleonora Daniele e Michele Cocuzza, è stata aperta solo una brevissima parentesi sull'Energy Catalyzer, senza menzionare l'Ing. Rossi, né il Prof. Focardi, né il gruppo di fisici dell'Università e dell'INFN di Bologna coinvolti nel test. Ho trascritto il punto in cui la Daniele interrompe Celani per chiedergli conto dell'esperimento di Bologna e la breve risposta che ha dato il ricercatore di Frascati.
CELANI. Il punto debole della fusione fredda è che c'è una comprensione del fenomeno estremamente limitata, quindi gli esperimenti che si fanno hanno un basso tasso di riproducibilità... cioè fai un esperimento un giorno, il giorno dopo non ti funziona più. Comunque questa situazione così dura, frustrant, da circa cinque anni è notevolmente migliorata...

DANIELE. Ecco, infatti volevo chiederle, c'è stato proprio pochi giorni fa un esperimento importante di fusione fredda a Bologna, eccolo qua: [indica sul video l'immagine dell'articolo uscito sull'edizione bolognese di Repubblica] "Fusione nucleare a freddo, a Bologna ci siamo riusciti". Che cosa...?

CELANI. Intanto questo esperimento è - diciamo - una variante del cosiddetto fenomeno della fusione fredda perché la fusione fredda in genere si fa utilizzando alcuni  elementi specifici Palladio, Nichel, Idrogeno e Deuterio, e basta. Questo esperimento è qualcosa di più complicato in cui gli elementi base aiutano un altro elemento, mantenuto segreto, per produrre calore, quindi è una variante separata... uno sviluppo... ma non è proprio fusione fredda. Infatti gli stessi autori non dicono mai fusione fredda, ma fusione catalizzata... no scusi, energia catalizzata. Quindi è un filone a parte, correttamente... è un'altra cosa.
Mi ha colpito che Celani abbia definito l'esperimento (che poi più che un esperimento era una dimostrazione pubblica) "qualcosa di più complicato" della fusione fredda - diciamo - tradizionale. Per Rossi e Focardi tanto complicato non sembrerebbe, visto che hanno costruito l'Energy Catalyzer e visto che pare funzionare molto meglio di qualsiasi altro apparato LENR finora realizzato in tutto il mondo.

Forse i pionieri della fusione fredda, benché fatichino ancora a conquistarsi un vero e proprio riconoscimento in ambito accademico, si sono già divisi in un fronte ortodosso-conservatore e in un altro dissidente-rivoluzionario... il giorno in cui tutti avremo compreso che la fusione fredda  (variante "catalizzata") è una realtà e altri filoni di ricerca giungeranno a buon fine, ne vedremo proprio delle belle!

29 : commenti:

chiara ha detto...

peccato non abbiano dato il giusto risalto... e ancora ci si chiede perchè i ricercatori emigrino!!!

Lorenza ha detto...

Quella trasmissione della mattina fa pena. I conduttori hanno solo un'idea minima delle cose di cui parlano, passano da un argomento all'altro ogni 5 minuti e oltre tutto non sono ( sembrano) neanche tanto furbi . Che ti aspettavi?

Daniele ha detto...

E chi la guarda mai Uno Mattina?! :)
Quando mi alzo, o ascolto La7 mentre mi preparo o c'è mia figlia che mette i cartoon... e alle 7.50 via!
Figurati che manco sapevo che ci stava Cocuzza ora a Uno Mattina. E quella Elisabetta Daniele (ho trovato il nome su internet) non la conoscevo nemmeno. Ma proprio lei alla fine ti dirò che non è stata male: una palla alta a Celani l'ha pure tirata... è lui che non ha schiacciato! E questo mi è dispiaciuto.
Poi faccio tutto il tifo del mondo per Frisone, e mi è piaciuta la sua conclusione... però, onestamente, considerato che sfortunatamente il suo handicap gli rende necessari tempi lunghi (da talk show) per parlare, chiamarlo ospite per un intervento di così breve durata non mi pare molto ragionevole.

Anonimo ha detto...

Caro Daniele, vedo che ti sei distratto.

Non credo che Celani si sia sbagliato o espresso male.

Il terzo elemento di cui parla Celani nella trasmissione, non è affatto la prima volta che viene menzionato da costui.
Celani ne parla anche nel report linkato nella pagina della rassegna stampa. Per comodità ti riporto di seguito tale indirizzo:

http://22passi.blogspot.com/2011/01/web-rassegna-stampa-dellesperimento-di.html

L'informazione di Celani mi pare sia stata confermata dallo stesso ing. Rossi (non ricordo se l'ho visto nei video o l'ho letto da qualche parte) pertanto non credo si tratti di un'informazione errata.

Da quel che ho capito, oltre all'idrogeno e al nichel, verrebbe usato anche un ulteriore catalizzatore (o addirittura più di uno) che in pratica sarebbe la ragione per cui tale marchingegno è in grado di produrre tutta quell'energia.

Vado a memoria pertanto ovviamente potrei anche fare confusione ma mi pare che sia proprio così, in ogni caso è senz'altro vero che Celani ne aveva già parlato nel suo report (vedi il link di cui sopra).

Bingel

Daniele ha detto...

@Bingel
Stasera quando torno a casa mi rileggo con calma la relazione di Celani e rivedo i tre famosi video. Se è come dici ricordo male io e chiedo ammenda (e correggerò il post). Grazie per la segnalazione.

giorgos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alex ha detto...

E gentilmente puoi fornire le fonti da cui hai estrapolato il contatto con codesto presidente?
Chi sarebbe?
Per ora l'unico indirizzo mail disponibile è quello che fornisce Rossi sul suo sito per le domande di carattere commerciale, posto di seguito un messaggio estrapolato dal forum http://www.journal-of-nuclear-physics.com/

Andrea Rossi
January 31st, 2011 at 4:44 AM
Dear Mr. Davide:
To get answers regarding commercial issues, please email to:
stsalikoglou@gmail.com
Warm Regards,
Andrea Rossi

Daniele ha detto...

@Giorgos
Ti chiedo anche io, come lo hai contattato?

@Alex
Ci sono tantissimi Hotel Defkalion e altre attività commerciali con lo stesso nome in Grecia (Defkalion significa Deucalione, il figlio di Prometeo che sopravvisse con la moglie Pirra al diluvio universale)...
chi avrà contattato Giorgos? :)

giorgos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
giorgos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alex ha detto...

Non voglio dilungarmi nella questione bufala/realtà e di tutte le diatribe tra chi polemizza o sostiene Rossi....voglio solo farvi notare l'andamento di mercato del nickel...segui la pista dei soldi per trovare la verità.

http://mp24.ilsole24ore.com/MP24

giorgos ha detto...

ne sarrei piu felice di te se Rossi ha veramente scoperto qualcosa

Daniele ha detto...

@Bingel
Avevi ragione, m'ero dimenticato io. Il terzo elemento c'è! L'invenzione di Rossi comincia ad assomigliare alla formula della Coca Cola... e gli ho fatto un augurio mica da poco!!! No dai, scherzi a parte, sarebbe mille volte meglio che il motore a Coca Cola ancora non l'hanno inventato! :)

Daniele ha detto...

@Giorgos
Ho provato a seguire le tue istruzioni, anche traducendo la pagina con Google Translate, non riesco a trovare risultati... probabilmente sbaglio qualcosa io. Però... Δευκαλίων è un nome proprio, ho visto che ci sono tante attività commerciali che se ne fregiano. E Rossi non ha dichiarato di essersi appoggiato a una tal Defkalion Energheia (traslitterazione dal greco), già esistente società che si occupa di pannelli solari, ha detto che si è appena formata una Newco che ha assunto il nome di Defkalion Energy (una denominazione in inglese!). Il tuo ragionamento sarebbe credibile solo se si parte dal presupposto che Rossi sia un millantatore e si cerca un modo di dimostrarlo.

Ma dico: s'è mai visto un truffatore che invece di agire nell'ombra cerca i riflettori e fa sottoporre la propria invenzione all'esame di ricercatori indipendenti di una Università? A me sembra invece che Rossi si comporti come uno che ha in mano un poker, e quindi non si preoccupa di chi lo accusano di bluffare. Posso inoltre confermare che è in corso di perfezionamento un nuovo contratto di Rossi con l'Università di Bologna.

È vero, il rifiuto di Rossi di mostrare (per ora) com'è fatta dentro la sua macchina mette in difficoltà gli scienziati. Però se si accetta l'ipotesi che non c'è trucco e che in quel reattore accade davvero un fenomeno che la Scienza ancora non comprende, allora anche poterlo studiare come una black box è una grandissima opportunità.

Riguardo al tuo ultimo commento, è come se tu dicessi che è troppo bello per essere vero, quindi non è vero. Eppure a volte anche i "miracoli" succedono. Mettiamola così, se tra un anno verrà fuori che ho abboccato e sono stato un ingenuo, dovrò dare ragione ai malfidati e scettici di ora. Ma se invece è vero... ;)

Daniele ha detto...

@Giorgos
Ho provato a seguire le tue istruzioni, anche traducendo la pagina con Google Translate, non riesco a trovare risultati... probabilmente sbaglio qualcosa io. Però... Δευκαλίων è un nome proprio, ho visto che ci sono tante attività commerciali che se ne fregiano. E Rossi non ha dichiarato di essersi appoggiato a una tal Defkalion Energheia (traslitterazione dal greco), già esistente società che si occupa di pannelli solari, ha detto che si è appena formata una Newco che ha assunto il nome di Defkalion Energy (una denominazione in inglese!). Il tuo ragionamento sarebbe credibile solo se si parte dal presupposto che Rossi sia un millantatore e si cerca un modo di dimostrarlo.

Ma dico: s'è mai visto un truffatore che invece di agire nell'ombra cerca i riflettori e fa sottoporre la propria invenzione all'esame di ricercatori indipendenti di una Università? A me sembra invece che Rossi si comporti come uno che ha in mano un poker, e quindi non si preoccupa di chi lo accusano di bluffare. Posso inoltre confermare che è in corso di perfezionamento un nuovo contratto di Rossi con l'Università di Bologna.

È vero, il rifiuto di Rossi di mostrare (per ora) com'è fatta dentro la sua macchina mette in difficoltà gli scienziati. Però se si accetta l'ipotesi che non c'è trucco e che in quel reattore accade davvero un fenomeno che la Scienza ancora non comprende, allora anche poterlo studiare come una black box è una grandissima opportunità.

Riguardo al tuo ultimo commento, è come se tu dicessi che è troppo bello per essere vero, quindi non è vero. Eppure a volte anche i "miracoli" succedono. Mettiamola così, se tra un anno verrà fuori che ho abboccato e sono stato un ingenuo, dovrò dare ragione ai malfidati e scettici di ora. Ma se invece è vero... ;)

Daniele ha detto...

@Alex
Perdonami, ma prendo la tua segnalazione sull'andamento della quotazione del Nickel come esempio di quanto tutte queste nostre discussione siano "da bar" e che sarebbe meglio avere pazienza e aspettare che i ricercatori continuino a studiare l'E-Cat e a rilasciare risultati.

Il link che mi hai dato non lo apro perchè è a pagamento (forse tu sei abbonato al Sole 24h). Però c'è il anche il sito della Borsa Italiana che dà le quotazioni dei vari ETC (exchange-traded commodity): prova a confrontare l'andamento negli ultimi 12 mesi delle quotazioni del cotone, del mais, del rame, del caffè, dell'alluminio, del platino, del nickel ecc. (ci sono tantissime materie prime, 5 pagine di elenchi) e vedrai che sono tutte in crescita. Sarà effetto della crisi, ma certo dell'E-Cat di Rossi, a meno che non vada anche a caffè, a lecca lecca, crème caramel, a noccioline, a gomma americana come diceva una canzoncina che se tu avessi la mia età ricorderesti senz'altro!!! ;)

Insomma, cum grano salis ragazzi!

Daniele ha detto...

P.S. il bocassiniano "segui la pista dei soldi per trovare la verità" vale molto più per gli imbroglioni di cui la gente si fida che per le persone oneste di cui la gente non si fida... e a buon intenditor poche parole!!! ;)

Alex ha detto...

Il discorso è proprio questo...siamo in un momento troppo precoce con pochissime informazioni per schierarsi con convinzione, ed ogni analisi, anche se affrontata con le migliori intenzioni, porta a risultati diversi!

Ma la se la "black box" di rossi funziona...non so voi, ma se non è questa una causa in cui avere speranza...

Daniele ha detto...

@Alex
Secondo me, fosse dipeso da Rossi, non avrebbe bruciato i tempi e sarebbe andato direttamente alla presentazione dell'unità da 1 MW. Gli investitori li aveva già, la tecnologia pronta pure. E che non si possa brevettare qualcosa, come taluni dicono, che vìola le leggi (note), questa sì è una bufala. Ora auguriamoci che lascino lavorare i ricercatori di Bologna in pace. Sì, ritengo che si possa essere fiduciosi...

Daniele ha detto...

P.S.
Mi sembra doveroso riportare i commenti che Giorgos ha messo e cancellato da questo post per rendere a chiunque comprensibile la discussione che è seguita... gatta ci cova!

Giorgos 01 febbraio 2011 09:05

Ho contattato il presidente di "Defkalion energy" ad Atene e mi ha detto che non sa niente ne di Focardi ne di Rossi ne del esperimento.

Giorgos 01 febbraio 2011 16:30

certamente. Ti fornisco tutto:
passo primo
http://www.et.gr/index.php
e il url della tipografia nazionale greca, dove vanno pubblicati i dati per le leggi ecc e anche i dati per le corporazioni quando si formano. Se vai li e fai un "search" per Δευκαλίων trovi alcuni risultati. Troverai un risultato Δευκαλίων ενεργειακή che e una company che si occupa di energia solare ecc. Da li ho incontrato il nome del presidente, hajistamatiou teodoro e vice presidente Georgiou. Pero Defkalion pare che sia una azienda piccola e non molto attiva. infatti non ho potuto trovare un telefono di defkalion. Quindi ho cercato Hajistamatiou e lo ho incontrato in una altra azienda che si chiama MasterHellas. Ho telefonato li e ho chiesto il signor Hajistamatiou della Defkalion. Gli ho chiesto se e lo stesso Hajistamatiou Teodoro sella defkalion e lui mi ha risposto di si, pero non sapeva niente di Rossi, Focardi, l' esperimento o Symeon Tsalikoglou

Ho anche parlato con il vice presidente Georgiou

telefoni: Hajistamatiou: grecia 210 6534860

Georgiou: grecia 210 67 25 324

Giorgos 01 febbraio 2011 16:40

ho informato l' ing. Rossi che a defkalion non lo conoscono, ne lui ne il progetto e ho chiesto clarificazioni, pero mi ha risposto cosi:

Dear Sir,
Please contact:
stsalikoglou@gmail.com
Warm regards,
Andrea Rossi

mi dispiace...

Alex ha detto...

Hum...più passa il tempo e più confusione si crea.
Da un'intervista di Focardi a radio reset

http://www.resetradio.net/interviste/ambiente/fusione-nucleare-a-freddo/

si capisce che l'unico investitore nella fase di ricerca e costruzione del prototipo sia stato Rossi.
Vista la fonte credo si possa prendere come sicura.

@Daniele
Quando dici che gli investitore già li aveva ti riferisci a quelli che finanziano la costruzione della centrale da 1 MW?Si sa chi sono o almeno quale azienda?
Non è che di recente hai avuto qualche contatto con interni alla facoltà di Bologna per qualche succosa notizia o opinione?

Sempre dall'intervista di Focardi c'è un pezzo che mi ha lasciato di sasso...dice che fare il prototipo del reattore è stato "semplice" e che "ha funzionato fin dal primo set up"...se non ricordo male Rossi non è che ha liquidato così la faccenda il giorno della prova a Bologna, anzi ha ribadito più volte che contrariamente alle apparenze il congegno internamente è molto complesso.

Sinceramente credo che tutta l'aspettativa che si sta creando e la totale mancanza di qualsiasi informazione siano solamente un terreno fertile per ogni genere di sospetto riguardante la vicenda.

Spero solo sia più veloce Rossi di quei folli che vogliono riavviare la fissione in Italia.

Daniele ha detto...

@Alex
l'unico investitore nella fase di ricerca e costruzione del prototipo sia stato Rossi.
Sì, ho ascoltato anch'io quell'intervista e le cose stanno proprio così.

Si sa chi sono o almeno quale azienda?
Siamo sempre fermi all'annuncio della Newco Defkalion Energy. Ma credo che dietro ci siano gruppi industriali di un settore abbastanza specifico.

Non è che di recente hai avuto qualche contatto con interni alla facoltà di Bologna per qualche succosa notizia o opinione?
Al momento non bolle nulla di nuovo in pentola, almeno finché non partirà il nuovo programma di ricerca sull'E-Cat messo a disposizione da Rossi.

dice che fare il prototipo del reattore è stato "semplice" e che "ha funzionato fin dal primo set up"...se non ricordo male Rossi non è che ha liquidato così la faccenda il giorno della prova a Bologna, anzi ha ribadito più volte che contrariamente alle apparenze il congegno internamente è molto complesso.
Non c'è necessariamente contraddizione, un esempio banale: un processore è estremamente complesso come architettura ma ormai realizzarlo industrialmente con le opportune tecnologie è "semplice".

Spero solo sia più veloce Rossi di quei folli che vogliono riavviare la fissione in Italia.
Direi che la partita è esattamente questa... e Rossi mi pare un ottimo centometrista! ;)

Daniele ha detto...

@Giorgos
Un commento sul Journal of Nuclear Physics:

DEFKALION Energy Group
February 3rd, 2011 at 6:28 AM

On behalf of Defkalion, we wοuld like to clarify the following:

The full name of Defkalion comapny is: Defkalion Green Technologies S.A. registered in Athens Greece.

A photovoltaic comapny by the name Defkalion has no connection with us nor do they know anything on this technology.

For inquiries please forward your messages only to stsalikoglou@gmail.com or to info@defkalion-energy.com

Alex ha detto...

http://www.defkalion-energy.com/index.html

Daniele ha detto...

@Alex
Ok. Sai quanto sono entusiasta di tutta la storia dell'E-Cat... ma direi che quel link per ora non prova proprio nulla.
Anzi, fossi un detrattore, ci scatenerei subito sopra una raffica di critiche... :)
Tocca avere un po' di pazienza.
Ma come ho detto in altre occasioni, tutto ciò che mi è stato anticipato da 2 o 3 anni a questa parte si è puntualmente avverato, ragion per cui...
Ciao buon weekend

giorgos ha detto...

Perdonate mi, ho levato i commenti a causa di una spaventosa pananoia di guelli giorni

giorgos ha detto...

@daniele

Grazie per averli ripostati (si puo dire "ripostati", vero?)

:)

Daniele ha detto...

@giorgos
Tutto bene quel che finisce bene! :)
E sì, si può dire "ripostati" (è un neologismo ma sempre più comune tra gli internauti).
Ma non ho capito una cosa, tu sei il blogger di τα λεφτα o no?

giorgos ha detto...

si, sono il blogger di τα λεφτά.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails