Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 13 febbraio 2012

Premiato Fanghificio del Dr Franchini & C. - 2

I seguenti commenti fanno riferimento al post Premiato Fanghificio del Dr Franchini & C. - parte 1

***

Commento lasciato da OTC su Premiato Fanghificio del Dr Franchini & C. - 1 
alle 18:34 del 12/02/2012


Vorrei cercare di riportare la discussione sull'argomento del post [ndr, OTC si riferisce alla pioggia di commenti off topic di cui il precedente post è stato fatto oggetto]. L'esperimento di Arata che Franchini ha imprudentemente sbeffeggiato, e che invece Celani ha invece replicato alla perfezione, riguardava una tecnica innovativa per migliorare il caricamento di idrogeno/deuterio in un metallo assorbente (nel caso particolare il Palladio). L'articolo è disponibile qui:


Tale tecnica riveste interesse in quanto si è verificato sperimentalmente che il deuterio "immerso" in matrice metallica fonde più facilmente rispetto al deuterio libero, ovvero la sezione d'urto della reazione è notevolmente aumentata. 

Questo scardina un vecchio dogma della chimica nucleare, per cui la sezione d'urto di una reazione dovrebbe dipendere solo dall'energia di incidenza e non dall'ambiente in cui la reazione avviene.

Tale anomalia è stata spiegata inizialmente come effetto schermatura degli elettroni liberi nel metallo (electron screening), ma studi più approfonditi hanno messo in dubbio questa spiegazione, per cui sono state ipotizzate altre teorie (tra cui WL, ad esempio), come riassume il ricercatore giapponese Kasagi:

Thus, one can summarize the present situation as follows: The low-energy DD reactions are enhanced very much when the reaction occurs in a metal environment. The mechanism of the enhancement is not fully understood, especially for the environment which provides screening energy of a DD reaction of more than 200 eV. All these arguments motivate further studies of screening due to positive charge ions which can move almost freely.


Anche il fisico della Sissa, che ho citato in un post precedente, era giunto alla stessa conclusione:

Tuttavia si deve dire che vi sono molti dati sicuri sul fatto che la reazione di fusione d+d (che va in p+t) fatta mandando deutoni su un bersaglio di metallo "deuterato" mostra delle rese più alte rispetto al caso di un bersaglio di deutoni liberi. La cosa è interessante in quanto ciò non succede se per bersaglio si prende un isolante deuterato. Sembrerebbe che un ruolo importante sia giocato da un effetto collettivo delle bande elettroniche di conduzione dei metalli. Il problema è del tutto aperto, ancora una volta c'è bisogno di capire le risposte collettive "ordinate" di un sistema complesso… e poi forse anche avremo le ricadute energetiche

Quindi, in conclusione: il deuterio caricato in matrici di alcuni metalli mostra una tendenza alla fusione molto maggiore; probabilmente F&P nei loro esperimenti si sono imbattuti in una di queste "anomalie", senza comprenderla bene.

Ah, dimenticavo. Tutti gli esperimenti che evidenziano queste anomalie sono stati condotti a basse energie dal giovane e brillante fisico italiano F. Raiola, e sono disponibili nella banca dati del BNL, mettendo come chiave di ricerca il cognome dell'Autore:


***

alle 22:40 del 12/02/2012 

Torniamo alla emissione di neutroni anomala. Ho sempre odiato chi per propria ignoranza (nel senso che ignora) dice che non esiste un fenomeno. Puro oscurantismo. Nel mio lavoro mi sono trovato a scontrarmi con dei prof universitari ,ma al contrario di loro io usavo un microscopio loro solo la bibliografia. Sapete come è andata? Io ho avuto ragione ma loro mi ignorano, e usano le mie informazioni per fare consulenze ad altri. Bel sistema. Ho l'impressione che nel mondo accademico sia il solito brodo. Perciò ritengo che molte osservazioni di neutroni siano vere ma servano solo ad imparare qualcosa di più sulla materia ma solo indirettamente alla produzione di energia da LERN . Contrariamente a quello che si pensa le emissioni di neutroni servono più alla fusione nucleare calda, dato che una carenza di neutroni la fà finire . Per quanto riguarda il fenomeno piezo ,chiaramente si innescano fenomeni d'interazione che solo scienziati di diverse discipline possono risolvere in cooperazione. Ad es. nei fulmini ci sono emissione gamma e X di elevatissima potenza con pressioni basse . Nel granito di Carpinteri si crea un plasma da pressione enorme (superconduttore con effetto fotoelettrico dovuto all'ossigeno) che ha proprietà particolari in tempi brevissimi. Ma se nessuno si domanda come tutto ciò può avvenire di certo non si scoprirà nulla. 

***

alle 00:35 del 13 febbraio 2012 

Molto interessante l'intervento di marco i.

Volevo segnalare un altro articolo che riporta evidenze sperimentali che le sezione d'urto della reazione D-D a basse energie aumenta significativamente se il deuterio è assorbito in un bersaglio metallico (sono stati provati Titanio e Itterbio)


Anche questo studio è presente nella banca dati BNL/EXFOR (chiave di ricerca sull'autore: Yuki), e nelle sue conclusioni si parla esplicitamente di LENR:

Theoretical treatment for the low-energy nuclear reaction including the effect of the electronic environment is highly desirable. 

A suo tempo nel blog di ASPO Franchini scriveva:
L’enorme utilità delle sezioni d’urto sta nel fatto che esse sono sostanzialmente indipendenti dall’ambiente in cui la reazione avviene; al limite potrebbe avvenire nel vuoto, cioè in assenza di “ambiente chimico”.
Ci sono alcune eccezioni descritte, ma dal punto di vista pratico la sostanza non cambia.
Uno degli errori più grossolani che i ff commettono consiste nel considerare le sezioni d’urto fortemente condizionate dall’ambiente chimico.


Pare che, secondo i dati del BNL, l'errore grossolano non lo abbiano commesso i fusionisti freddi.

Commento lasciato da mwatt su "Premiato Fanghificio del Dr Franchini & C. - 2"
alle 09:16  del 13 febbraio 2012

Per ora sembra che OTC abbia segnalato una reazione a Franchini, sicuro di coglierlo in fallo.
Il Franchini risponde che la conosce benissimo e se ne è già occupato.
Chi dei due avrà ragione?

***

Commento lasciato da Il Santo su "Premiato Fanghificio del Dr Franchini & C. - 2"
alle 09:59 del 13 febbraio 2012

Se si continua cosi' Franchini avrà sempre vita facile. Chi pensa di coglierlo in fallo è semplicemente un ingenuo. Sarebbe più dignitoso convincersi: Franchini ha ragione, sia nella sostanza che nel metodo.

***

Commento lasciato da OTC su "Premiato Fanghificio del Dr Franchini & C. - 2"
alle 10:38 del 13 febbraio 2012

@Il Santo
È seccante doversi ripetere. Leggi qui per favore:
http://22passi.blogspot.com/2012/01/chi-lo-ha-detto-che-camillo.html

Franchini molto abile con le parole, ma il fatto che le sezioni d'urto sono sempre indipendenti dall'ambiente (mentre i dati del BNL dicono il contrario, almeno in certi casi) lo ha scritto lui, dando dell'ignorante a chi sosteneva il contrario.

@mwatt
Non è assolutamente mi intenzione fare a gara con nessuno, anche perché, come ribadito più volte, non sono esperto del settore.

Non vedo poi che problema ci sia sul mio accenno a Carpinteri: non mi sembra che nessuno abbia spiegato da dove vengono fuori i neutroni che lui (ed altri) hanno trovato oppure che qualcuno abbia pubblicato articoli in cui i suoi risultati sono smentiti.

Lo scopo dei miei post è uno solo, ovvero evitare che gli atteggiamenti "integralisti" blocchino o ostacolino la ricerca sulle LENR, visto che questo è già avvenuto (caso Franchini/Arata/Celani).

Non ho nulla di personale contro Franchini, anzi abbiamo anche discusso con interesse nel suo blog, però quello che ritengo assolutamente non accettabile sono le sue pressioni per ostacolare la ricerca sulle LENR, che magari va criticata, pungolata, ma sicuramente incoraggiata e sostenuta. Se il suo atteggiamento cambiasse e fosse costruttivo, penso che potrebbe anche contribuire a migliorare la qualità della ricerca, ma nutro poche speranze.

Gli articoli presenti sul BNL dimostrano che le reazioni sono possibili anche a basse energie: nell'articolo di Yuki si parla infatti di questo, LENR non fusione fredda, ed incoraggia a studiare a fondo il fenomeno. Reazioni nucleari a bassa energia.

Se Franchini conosceva già questi articoli, non capisco come mai scrive (22/12/2011):
Speriamo che le LENR non facciano spendere denaro pubblico. In fondo è la sola cosa che mi interessa e che mi tiene alla tastiera. Puro civismo.

Gli articoli che avevo segnalato in precedenza NON possono entrare nelle banche dati per un motivo semplicissimo: gli autori non sanno quale reazioni avvengano (hanno solo rilevato emissione anomala di neutroni), ed essendo tali banche dati appunto raccolte di reazioni, tali articoli non ci possono stare per definizione.

Franchini cerca sempre di trovare degli errori (spesso riuscendoci) nelle teorie che cercano di spiegare le LENR, e da qui getta discredito generale sul fenomeno. Come già detto, a mio parere è un atteggiamento anti-scientifico: il fatto che un fenomeno non si riesca a spiegare non significa che i dati sperimentali siano sbagliati o falsi. Significa solo che non ci sono ancora le conoscenze per spiegarlo.

Un post di vortex di qualche tempo fa elencava circa 20 teorie ipotizzate per spiegare le anomalie dei metalli deuterati e delle LENR in generale. E' chiaro che almeno 19 di queste sono sbagliate. Il punto non è affatto questo. Non è, come abilmente Franchini cerca di sostenere, se le teorie di Arata e Celani o Preparata sono giuste o sbagliate. Non è una gara per dimostrare chi è più bravo, oppure che i chimici sono più esperti dei fisici. Il punto è invece questo:

Esistono fenomeni non ancora compresi interamente (sezione d'urto nei metalli deuterati, emissioni anomale di neutroni) che fanno presupporre la possibilità di reazioni nucleari a bassa energia ? Questi fenomeni meritano attenzione ed approfondimenti ?

La risposta è si.

***


Commento lasciato da OTC su "Premiato Fanghificio del Dr Franchini & C. - 2"
alle 12:02 del 13 febbraio 2012 


Volevo aggiungere una precisazione: sul fatto che le anomalie dei metalli deuterati riguardino solo la "scienza nucleare convenzionale", lo stesso Huke non è d'accordo:

In view of the experimental indications for a strong neutron-proton asymmetrie in the d+d reactions at room temperature, our experiment supports an understanding of the cold fusion phenomena although further efforts are necessary.

http://www.lenr-canr.org/acrobat/HukeAevidencefo.pdf

Anche qui: ulteriori approfondimenti sono necessari. Sagge parole.

Anche gli studi di Huke sono presenti nel BNL.

137 : commenti:

Mahler ha detto...

@OTC
Mi sa che questa volta hai smosso Franchini…: ;-)

@OTC
La segnalazione del lavoro di Raiola et al. (Physics Letters B 547 (2002) 193 – 199 da parte di OTC è di notevole interesse. I ricercatori hanno dimostrato, come avevano già fatto Huke el al. , che la sezione d’urto delle reazioni (d,t) e (d,3He) è sensibilmente influenzata dalla matrice del metallo che ospita il deuterio. Nel palladio si passa da 40 a 150 keVb, per energie di impatto di 2,8 keV. Energie non “fredde”, in grado di superare la barriera coulombiana.
Il fenomeno era già stato discusso in questo blog, con riferimento a Huke et al.
Mi fa comunque piacere che OTC si sia rivolto con fiducia a una banca dati. E’ già un progresso rispetto a quanto aveva scritto il giorno prima. Su queste basi possiamo confrontarci in modo proficuo e credo che più siamo a cercare nelle banche dati, più utile è il nostro confronto.
Bisogna però notare che siamo fuori ff, perché la reazione non è quella di Preparata/Arata/Celani.
La nostra attenzione deve concentrarsi sulle reazioni fredde Arata/Celani, altrimenti rientriamo nella scienza nucleare convenzionale, quella dei tanto disprezzati trattati.

Vettore ha detto...

Io a leggere certe cose rimango senza parole... Capisco che scrivere su un blog è meno impegnativo e serio di svolgere il proprio lavoro (e quindi lo si può fare in maniera più leggera), però sentire commentare con tanta indifferenza da uno scienziato "maturo" fatti che sconvolgono le basi su cui si è fondato fino ad ora il proprio lavoro, mi lascia molto stupito... Almeno quanto affermazioni del tipo: "e credo che più siamo a cercare nelle banche dati, più utile è il nostro confronto." Come se l'oggetto della scienza fosse la banca dati stessa e non ciò che essa cerca di rappresentare...

GPT ha detto...

Spinto da curiosità e avendo un po' di tempo ho dato un'occhiata al blog qui descritto come fanghificio.
Ho trovato commenti di persone colte, ma alla stregua di qualcuno anche in questo blog avvelenate sul tema ff.
Ora a parte ogni valutazione di stile per Mr. R e Defkalion capisco i dubbi dati dalla loro scelta di non "dimostrare" (almeno per ora), ma non comprendo l'atteggiamento verso Celani.
Mi pareva di aver capito che almeno sperimentalmente qualcosa di strano Celani lo ha dimostrato (con replicazione) e la critica fatta a lui è che non ha una teoria. Ma lui è uno sperimentale non un teorico (credo).
Qualcuno mi può spiegare senza ironia o acrimonia questo fatto?
Ripeto Mr.R e Defkalion ok opinioni si' diverse, ma su Celani quale è il punto?
Grazie in anticipo a chi vorrà chiarire (ripeto sena toni incazzusi Pls)

Anto ha detto...

.

mwatt ha detto...

ciao Anto,
hai dato una occhiata a pagina 3 e 4 del RF Paper?

Io sul blog di Franchini non ho tempo di andare, ma questo scambio è interessante:

Per ora sembra che OTC abbia segnalato una reazione a Franchini, sicuro di coglierlo in fallo.
Il Franchini risponde che la conosce benissimo e se ne è già occupato.

Chi dei due avrà ragione?

Ha il Franchini abilmente schivato
un colpo altrimenti ben assestato?
Riuscirà in questo caso a sostenere fino in fondo la propria posizione?

O il pur volonteroso e preparato OTC è stato mandato allo sbaraglio con troppa sicumera e gli onori della prima pagina come già nel caso Carpinteri/GDMSTR?

Vediamo un po' come và a finire.
Personalmente devo dire che quando ho letto il post di OTC ho pensato: "ce l'ha fatta, ce l'ha fatta!"
Poi ho letto la risposta di Franchini e ho pensato "forse no."

Il Santo ha detto...

@mW

Se si continua cosi' Franchini avrà sempre vita facile. Chi pensa di coglierlo in fallo è semplicemente un ingenuo. Sarebbe più dignitoso convincersi: Franchini ha ragione, sia nella sostanza che nel metodo.

Valeria ha detto...

NON CAPISCO COSA VI MUOVA A DARE LE DRITTE A "CAMILO"...
Per me poteva rimanere nei suoi convincimenti sballati ancora per una decina d'anni, almeno

...era più divertente

NON si suggerisce!!

Valeria ha detto...

@Santo

Molla il vino!

OTC ha detto...

@Il Santo
E' seccante doversi ripetere. Leggi qui per favore:
http://22passi.blogspot.com/2012/01/chi-lo-ha-detto-che-camillo.html

Franchini molto abile con le parole, ma il fatto che le sezioni d'urto sono sempre indipendenti dall'ambiente (mentre i dati del BNL dicono il contrario, almeno in certi casi) lo ha scritto lui, dando dell'ignorante a chi sosteneva il contrario.

@mwatt

Non è assolutamente mi intenzione fare a gara con nessuno, anche perché, come ribadito più volte, non sono esperto del settore.

Non vedo poi che problema ci sia sul mio accenno a Carpinteri: non mi sembra che nessuno abbia spiegato da dove vengono fuori i neutroni che lui (ed altri) hanno trovato oppure che qualcuno abbia pubblicato articoli in cui i suoi risultati sono smentiti.

Lo scopo dei miei post è uno solo, ovvero evitare che gli atteggiamenti "integralisti" blocchino o ostacolino la ricerca sulle LENR, visto che questo è già avvenuto (caso Franchini/Arata/Celani).

Non ho nulla di personale contro Franchini, anzi abbiamo anche discusso con interesse nel suo blog, però quello che ritengo assolutamente non accettabile sono le sue pressioni per ostacolare la ricerca sulle LENR, che magari va criticata, pungolata, ma sicuramente incoraggiata e sostenuta. Se il suo atteggiamento cambiasse e fosse costruttivo, penso che potrebbe anche contribuire a migliorare la qualità della ricerca, ma nutro poche speranze.

Gli articoli presenti sul BNL dimostrano che le reazioni sono possibili anche a basse energie: nell'articolo di Yuki si parla infatti di questo, LENR non fusione fredda, ed incoraggia a studiare a fondo il fenomeno. Reazioni nucleari a bassa energia.

Se Franchini conosceva già questi articoli, non capisco come mai scrive (22/12/2011):
Speriamo che le LENR non facciano spendere denaro pubblico. In fondo è la sola cosa che mi interessa e che mi tiene alla tastiera. Puro civismo.

Gli articoli che avevo segnalato in precedenza NON possono entrare nelle banche dati per un motivo semplicissimo: gli autori non sanno quale reazioni avvengano (hanno solo rilevato emissione anomala di neutroni), ed essendo tali banche dati appunto raccolte di reazioni, tali articoli non ci possono stare per definizione.

Franchini cerca sempre di trovare degli errori (spesso riuscendoci) nelle teorie che cercano di spiegare le LENR, e da qui getta discredito generale sul fenomeno. Come già detto, a mio parere è un atteggiamento anti-scientifico: il fatto che un fenomeno non si riesca a spiegare non significa che i dati sperimentali siano sbagliati o falsi. Significa solo che non ci sono ancora le conoscenze per spiegarlo.

Un post di vortex di qualche tempo fa elencava circa 20 teorie ipotizzate per spiegare le anomalie dei metalli deuterati e delle LENR in generale. E' chiaro che almeno 19 di queste sono sbagliate. Il punto non è affatto questo. Non è, come abilmente Franchini cerca di sostenere, se le teorie di Arata e Celani o Preparata sono giuste o sbagliate. Non è una gara per dimostrare chi è più bravo, oppure che i chimici sono più esperti dei fisici. Il punto è invece questo:

Esistono fenomeni non ancora compresi interamente (sezione d'urto nei metalli deuterati, emissioni anomale di neutroni) che fanno presupporre la possibilità di reazioni nucleari a bassa energia ? Questi fenomeni meritano attenzione ed approfondimenti ?

La risposta è si.

GPT ha detto...

Ragazzi,
Capisco che ciò che ho scritto 3 post sopa non è sexy come far polemica, ma in questo blog non tecnico spererei che sia utile per portare la discussione sul buonsenso ed argomentazioni di più immediata fruizione. Che ne pensate?

alessandro pepe ha detto...

@gpt

dato che mi sembri il più attivo e costruttivo anche sul fronte incontro 18 febbraio e dato che avrei bisogno di una mano per l'organizzazione, ti andrebbe si sentirsi via skype per fare il punto della situazione? io potrei in serata verso le 7.30. fammi sapere eventualmente il tuo indirizzo a pepelaessandro@hotmail.com.

ps
l'invito di cui sopra è esteso a tutti ovviamente.

OTC ha detto...

Volevo aggiungere una precisazione: sul fatto che le anomalie dei metalli deuterati riguardino solo la "scienza nucleare convenzionale", lo stesso Huke non è d'accordo:

In view of the experimental indications for a strong neutron-proton asymmetrie in the d+d reactions at room temperature, our experiment supports an understanding of the cold fusion phenomena although further efforts are necessary.

http://www.lenr-canr.org/acrobat/HukeAevidencefo.pdf

Anche qui: ulteriori approfondimenti sono necessari. Sagge parole.

Anche gli studi di Huke sono presenti nel BNL.

GPT ha detto...

@Pepe,
OK fatto inviata mail.

guido52 ha detto...

La mia sensazione è che l'unico modo per confutare efficacemente le affermazioni del professor Franchini è che qualcuno ( Rossi o Defkalion) presenti e faccia provare a terzi indipendenti in condizioni da loro controllate, un aggeggio funzionante ( ammesso che esista ). Fino ad allora avra' ragione lui . Il professor Franchini però non attacca pesantemente solo i due soggetti citati e gli "straordinari" risultati da loro rivendicati ma la FF nel suo complesso e quindi anche , direttamente o indirettamente, studiosi come Celani , Piantelli , Del Giudice e altri come loro che affermano di aver ottenuto risultati sperimentali in materia di FF , ancorchè non "eccezionali" come quelli di Rossi e quindi non sfruttabili industrialmente per la loro esiguità , instabilità , difficile( ma a quanto pare non impossibile ) riproducibilità. Mi chiedo perchè questi ultimi studiosi ( ed in particolare il professor Celani chiamato direttamente in causa) non replichino in alcun modo a quelle che ad un osservatore esterno come me appaiono come gravi accuse di incompetenza o molto peggio.

Valeria ha detto...

Perchè non ci si mettono proprio...è evidente la loro considerazione per uno del genere.
Anche io reagirei allo stesso modo: non si avanzano dubbi da parte sua, si cerca di cancellare proprio l'argomento in tutti modo, leciti ed illeciti.
Quindi...Cosa ti impegni a fare? oltretutto, ma chi è?
Ci sarebbe un qualche giovamento?
sarebbe determinante?

Rapporto costi/benefici non proficuo

Shine ha detto...

Interessante notare come le banche dati siano diventate improvvisamente fonti attendibili, dopo che per mesi le avete considerate alla stregua di giornali di gossip

Valeria ha detto...

Interessante vedere che era la sola cosa che diceva di saper fare, molto interessante!

Daniele 22passi ha detto...

@shine
E dimostri, come spesso di essere fazioso e solo teso a creare polemica e zizzania. Nessuno qui ha mai fatto le valutazioni che tu dici, e se non sei abbastanza intelligente per capire che qui non si sono mai criticate le banche dati ma solo il modo strumentale con cui Franchini le cita sciacquati dai neutroni. Non attacca. Scrivi apps che ti vien sicuramente meglio.

OTC ha detto...

@guido52
Se leggi il documento INFN, vedrai che Celani sta tutt'altro che zitto:

http://www.lnf.infn.it/sis/preprint/pdf/getfile.php?filename=LNF-06-20(P).pdf

@Shine
>Interessante notare come le banche dati siano diventate improvvisamente fonti attendibili, dopo che per mesi le avete considerate alla stregua di giornali di gossip

Non ho mai detto nulla del genere. Ho solo detto che alcuni studi (quelli dove la reazione NON è nota, ma si rilevano emissioni anomale di neutroni) difficilmente possono trovare posto in una banca dati catalogata per reazione.

Daniele 22passi ha detto...

@vettore
Purtroppo ultimamente i tuoi commenti vengono quasi sistematicamente intercettati dall'antispam. :((
Appena me ne accorgo li sblocco.
Viceversa i commenti di chi cerca solo di sollevare fumo passano... voglio vedere se a furia di segnalare io stesso come spam quelli e a sbloccare i tuoi, l'antispam di google "imparerà" qualcosa! :)

mwatt ha detto...

vero, D22 non ce l'ha con le banche dati.
Non si può dire lo stesso di Valeria.
Shine si riferiva a lei e altri.

Daniele 22passi ha detto...

@shine
Ti segnalo come spam (se permetti il padrone di casa decide chi invitare a casa sua e chi no) quindi google cancella la traccia del tuo passaggio. Hai finito di farmi/farci perdere tempo: il kindergarten per te e i tuoi amichetti ha chiuso. Passo e chiudo.

guido52 ha detto...

@OTC
Grazie della segnalazione. Evidentemente il "duello" Celani/Franchini non è nato con Rossi. Tu cosa ne pensi? Le evidenze sperimentali riportate da Celani sono attendibili ? E se lo fossero si potrebbero considerate effettivamente indicative di un fenomeno di FF ( o LENR ) ?

sandro75k ha detto...

@Guido52
Ma tu hai capito la differenza tra FF e LERN?
Qualcuno l'ha capito? Possono avere una qualche relazione o sono fenomeni così diversi che necessitano di interpretazioni teoriche agli antipodi? Nasce anche da ciò la confusione nella comunità scientifica?

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tizzie ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia ha detto...

:)

sandro75k ha detto...

Tia, l'hai capito tu?

tia ha detto...

Io sono bannato.
Comuqnue da quello che ho visto LENR, LANR, ecc... sono tutti termini per evitare l'inflazionato "fusione fredda", ma alla fine ognuno usa quello che piu gli piace. Pure focardi e rossi parlano di fusione (almeno, ai tempi di gennaio 2011) e dicevano che era una reazione nucleare a bassa energia (LENR, appunto), evitando l'inflazionato "fusione fredda"

tia ha detto...

Ovviamente, LENR è piu generale di Fusione fredda, è molto vago.

Daniele 22passi ha detto...

@Tia
Non ho alcun motivo di cancellarti se intervieni così. Anzi, ti ringrazio pure.

Valeria ha detto...

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=510&cpage=46#comment-184231

MISTERO ha detto...

Possibile che bisogna ripetere sempre le stesse cose?

L'unica vera fusione fredda è la fusione muonica o fusione catalizzata da muoni che è nota, comunemente accettata.

F&P utilizzarono impropriamente il termine fusione fredda nel 89, da quel giorno in poi è stato utilizzata in modo sbagliato per descrivere i fenomeni nucleari a debole energia

guido52 ha detto...

@Sandro75k
Le mie conoscenze di fisica sono limitate e mi interesso all'argomento per le ricadute socio/economiche che potrebbero derivare da una invenzione come quella di Rossi se ( SE ! ) confermata. Comunque mi convince la spiegazione di Tia e cioè che la locuzione " fusione fredda " è ormai bruciata . E pure "bruciante" nel senso che se la nomino di fronte ad amici dotati di un background tecnico-scientifico sobbalzano come se avessi nominato belzebu' in persona.

Zeno ha detto...

Scrivo questo post soltanto per ribadire che, come espresso nella mia ipotesi circa la spiegazione al processo alla base dell’E-cat, pubblicata su questo blog quando ancora si cercava di dare una spiegazione al fenomeno, un ruolo determinante possa essere svolto da “un effetto collettivo delle bande elettroniche di conduzione dei metalli”. Un effetto coerente che abbassa costantemente, o con ripetuti on-off la barriera di coulomb permettendo così la fusione del nucleo dell’Idrogeno con quello del Nichel. Dato che il numero degli elettroni liberi di conduzione del metallo può aumentare a causa dell’effetto termoionico, ipotizzavo inoltre che il calore fornito all’E-Cat per innescare la reazione potesse servire appunto per provocare l’effetto termoionico in un ossido, il quale ossido poteva appunto costituire il famoso catalizzatore. Tra l’altro lo stesso Rossi ha precisa domanda mi ha confermato che esiste una temperatura di innesco e una di conservazione della reazione in auto sostentamento.
Naturalmente non ho l’ardire di pensare che ho ragione ma sono molto curioso di conoscere, se e quando si scoprirà, la teoria alla base di tale fenomeno per vedere quanto la mia idea iniziale sia sballata.
Un saluto a tutti

AC/DC ha detto...

@OTC
ottimo lavoro, i documenti che hai citato sembrano veramente interessanti.

Sono convinto che del mondo atomico ma soprattutto subatomico ne sappiamo veramente troppo poco per poter escludere a priori qualsiasi fenomeno, se poi ne esistono addirittura evidenze sperimentali, sebbene lievi, l'etichettarlo semplicemente come anomalia significa non voler approfondire e quindi non voler fare scienza.

My2Cents ha detto...

Riflessione a voce alta sulle "Banche Dati"... Lo dice il termine: sono delle banche che conservano dati; in termini ancora più semplici dei contenitori dove si mettono dei dati perché possano essere ritrovati da altri.

Se qualcuno non ce li mette non ce li posso trovare.

Ma questi dati costituiscono una rappresentazione della realtà, così come una raccolta di foto.

Se io possiedo una collezione fotografiche di tutte le principali montagne ma non è completa quindi ne manca qualcuna perché nessuno l'ha mai esplorata (o lo sta facendo adesso e non ha ancora documentato fotograficamente la sua impresa) non vuol dire che la montagna non esiste.... secondo me vuol dire solo che la sua rappresentazione non è stata ancora prodotta e catalogata nella banca dati.

Altro esempio, ancora più banale: se l'indirizzo di casa mia non compare nello stradario non significa che casa mia non esiste ma solo che la via non è stata inserita nello stradario.

Da profano direi che l'approccio giusto dovrebbe essere quello di osservare la realtà e da essa aggiornare la rappresentazione che ne facciamo per nostra comodità, e non viceversa. Ma in questo mi accorgo che sto ribadendo concetti già esposti da altri e mi scuso per la ripetizione.

MISTERO ha detto...

@OTC
Maledizione, avevo cancellato dai preferiti il link del fanghificio, ma dopo i tuoi interventi non ho resistito e sono tornato a leggere che cosa scrivono nella cloaca per capire dove si sarebbero arrampicati.

Il Franchini scrive:

"dal momento che dichiara in video, bello come un Papa, “guardi, la sensazione che abbiamo è che siano reazioni esoenergetiche”; che scrive reazioni nucleari sbagliate come quella..."

Ma possibile che questo Franchini non riesca a restare nell'ambito scientifico?

Che cazzo c'entra scrivere "bello come un papa"?
Perchè deve sempre metterci un termine ambiguo una frase denigratoria, un allusione aperta a pensieri negativi?

E' mai possibile che un pezzo di merda (vedi assonanza e logica "fanghificio>cloaca>merda) come questo si permetta il lusso di scrivere in questo modo quando si rivolge a scienziati e ricercatori?

Valeria sarà anche esagerata, ma l'esasperazione porta alla esagerazione, con questa gentaglia ci vuole tolleranza zero, persone come queste ci porteranno sempre di più alla rovina, il confronto civile e pacato non regge perché loro per primi usano l'arma della provocazione, ne avrei anche per l'altro ing. leccaculo, ma gli ho scritto privatamente quello che penso e non vedo l'ora di ripetere le stesse parole faccia a faccia.

E' possibile ignorarli una volta per tutte?

Daniele, io ritorno a cancellare il loro link, prova a farlo anche tu, l'arma migliore è ignorarli e lasciarli nella loro fossa.

Comunque OTC, ottimo lavoro, mi complimento per la pazienza e l'impegno, sei sicuramente una persona in gamba e con la mente aperta, un galileiano!

Ragazzi come te dovrebbero uscire dalle università a gruppi di mille al mese per cambiare questo mondo, purtroppo non è sempre così e qui dentro ne abbiamo un esempio lampante.

Daniele 22passi ha detto...

@Guido52
Mi chiedo perchè questi ultimi studiosi ( ed in particolare il professor Celani chiamato direttamente in causa) non replichino in alcun modo a quelle che ad un osservatore esterno come me appaiono come gravi accuse di incompetenza o molto peggio.
Quoto la risposta che ti ha dato Celani, e aggiungo: questo post non te lo ricordi?
Aggiungo anche che nell'ambiente ormai lo conoscono così bene che non perdono tempo a rispondergli: s'è già abbondantemente dimostrato fazioso e intellettualmente disonesto in passato. Come ho già occasione di dire, sono dell'avviso che usare le proprie conoscenze e il nome stesso della scienza per distorcere i fatti come fa lui, è un abominio, un vero delitto contro l'umanità e il progresso. Quando cominciai a incrociarlo su Query on line non volli dar peso alle parole di chi subito mi mise in guardia da lui, e lo approcciai senza pregiudizi: poi constatai di persona che dietro la sua intelligenza si nascondeva un bel furbacchione capace di dimostrare che il nero è bianco, distorcere sistematicamente le argomentazioni altri e sgusciare via come come un'anguilla ogni volta che veniva stretto tra le sue stesse contraddizioni. Chiedi pure al nostro Francesco Catapano, a Celani, a Ubaldo Mastromatteo e tanti altri per conferma.

mwatt ha detto...

"non volli dar peso alle parole di chi subito mi mise in guardia da lui, e lo approcciai senza pregiudizi: poi constatai di persona che dietro la sua intelligenza si nascondeva un bel furbacchione capace di dimostrare che il nero è bianco, distorcere sistematicamente le argomentazioni altri e sgusciare via come come un'anguilla ogni volta che veniva stretto tra le sue stesse contraddizioni."

Secondo me hai frequentato troppo Franchini.
Vedi che faccio bene a non andare sul suo blog? :)

(PS qualunque cosa, me la sono cercata)

Daniele 22passi ha detto...

@Mistero
Daniele, io ritorno a cancellare il loro link, prova a farlo anche tu, l'arma migliore è ignorarli e lasciarli nella loro fossa.
Assolutamente d'accordo, ma ai commenti limpidi di OTC andava dato il giusto risalto.
Comunque, inter nos, non sai quanto mi diverto a leggere le "produzioni" dell'oca giuliva, più si agita e più si defeca addosso da sé: ormai abbiamo capito tutti quanto valga come giornalista. Come blogger poi non può nemmeno essere presa in considerazione: ha uno stile troppo simile a quello di Franchini e Bardi per suscitare un po' di interesse. Ma la fanno tutta con lo stampino quel tipo di gente lì?!? :)

Daniele 22passi ha detto...

@mwatt
Infatti ho smesso di andarci anch'io: continuino pure certi matematici nazisti che hanno un mucchio di tempo e di fiele da perdere.

BASTA OFF TOPIC ORA :)))

gio ha detto...

@ D22

ultimo OT ..ma il divano t'è arrivato?:)

Daniele 22passi ha detto...

@gio
Certo, da 10 giorni. Prima del previsto! :)
Quando sul LUSTRO capiterà il post con le foto del mio soggiorno metterò anche la nuova versione. A proposito di lustri: È LI CHE VAN MESSI GLI OT!
Questo è l'ultimo che tollero qui dentro poi, inizio a cancellare stile "oca selvaggia". Un abbraccio

gio ha detto...

@ D22

contraccambio l'abbraccio

ciao

Daniele Vanoncini ha detto...

questo post personalmente mi infastidisce a partire dal titolo a causa della presenza della parola fanghificio: non mi sembra un gran modo di essere costruttivi

ma magari non lo si vuole essere.

Non si potrebbe invitare ad un dialogo costruttivo tra persone di questo e qul blog. con un comportamento adulto.

con un post dedicato con esplicito invito agli abituali frequentatori sia di questo che di quel blog?

lasciando perdere le offese reciproche?

le idee non hanno bisogno di scadere su offese personali.

in fin dei conti l'interesse comune sulla vicenda e-cat è poi uno solo: funziona?

Daniele 22passi ha detto...

@Daniele Vanoncini
Hai letto l'articolo INFN della replica Arata fatta da Celani? Se Franchini s'è guadagnato l'ostilità di tanti ricercatori lo deve solo a se stesso.

@tutti
Ho aggiunto al post altri commenti arrivati stamattina (da mwatt, Il Santo, OTC).

Red5goahead ha detto...

@Daniele

>Comunque, inter nos, non sai quanto >mi diverto a leggere le "produzioni" >dell'oca giuliva, più si agita..

In effetti addirittura quotare "Il Santo" sono cose che voi umani... (cit.)

Daniele Vanoncini ha detto...

@danieleP
mi darwsti il link di tale articolo?
Mi prenderò il tempo per leggerlo.
Spero di avere le competenze per capirlo

grazie

Daniele Vanoncini ha detto...

@danieleP
ti stai riferendo al primo articolo linkato in questo post o a altri documenti?

Francesco ha detto...

Avevo scritto un post che poi non ho più mandato avendo deciso di non entrare più in alcuna discussione con Franchini, anche indirettamente.
Visto che Daniele mi ha in un certo senso chiamato in causa mi sento di inserirlo.


Permettetemi di dire due parole sulla questione, credo di averne diritto avendo discusso con Franchini per mesi :).

Seppure il confronto con lui può dare degli spunti interessanti, alla lunga diventa perfettamente inutile.
Il fatto è che Franchini ha una idea preconfezionata che difficilmente (probabilmente "impossibilmente") può modificare. La sua posizione è molto simile a quella di Garwin espressa nel video della CBS postato da me più volte e recentemente anche da un certo paolo sul sito di Franchini.
Egli è di certo preparato ma è ancor più preparato nella retorica della discussione.
Discute nel merito e con competenza la stragrande maggioranza del tempo fino a quando non si tocca un punto in cui va in difficoltà.
In quel momento cambia completamente atteggiamento e passa dalla provocazione più o meno esplicita nel tentativo di innervosire l'interlocutore, alla amnesia selettiva.

Dopo un po' improvvisamente ritorna "normale" ma facendo finta (credo) di aver dimostrato tutto, o come dice lui e il suo scudiero, "smontato".

Così avviene anche in questo caso.
Utilizza una vecchia discussione, alla quale partecipai anche io sull'articolo di Huke et al., per tagliare corto sull'articolo di Raiola et al. segnalato da OTC, affermando che quei risultati, riconosciuti dalla scienza mainstream/banche dati, non mostrano nulla che riguardi la FF o LENR.

In realtà, anche se oggi come allora posso concordare che non siano una dimostrazione diretta della FF, tali risultati potrebbero però "aprire" alla fusione fredda.

Infatti potrebbero abbattere uno dei muri principali posti dalla scienza mainstream alla possibilità che tali fenomeni di fusione a bassa energia possano avvenire, cioè la supposta e sempre verificata invarianza della sezione d'urto delle reazioni nucleari "dall'ambiente" in cui avvengono.

Senza contare che gli esperimenti suddetti sono realizzati in condizioni diverse da quelle della FF e "simili" a quelle "classiche" quindi implicando comunque una "energia di impatto". Perciò un eventuale effetto "catalizzante" dell'ambiente, più o meno grande in queste condizioni, potrebbe addiruttura essere maggiore e ancora più influente nelle condizioni della FF, nella quale manca una vera e propria energia di impatto.

Purtroppo queste mie considerazioni, semplici ma a mio parere di grande importanza e che tenderebbero solo a mostrare che probabilmente le anomalie mostrate dai fusori freddi non sono così distanti ed in contrasto con la fisica "classica", vengono "superate" e "smontate" definendole "filosofiche", in senso dispregiativo.

Tutto ciò diventa anche più "triste" considerando che il Franchini viene "aiutato" in questa operazione di finto smontaggio, da altri, come Giancarlo/Gdmaster, che pure ho spesso considerato un interlocutore assolutamente positivo.

Con Giancarlo era iniziata una interessante analisi anche del piezonucleare, interrotta dall'intromissione di un altro utente (che mi ha accusato ripetutamente di mentire e di mancare di onestà intellettuale) al cui cospetto tia può essere quasi definito un beliver-olistico dalla mente aperta.
Devo dire che sul piezonucleare alcune affermazioni di Giancarlo non mi hanno convinto completamente, forse anche lui si è lasciato un po' influenzare dall'ambiente franchiniano e da questa tendenza, che purtroppo inficia la maggior parte dei dibattiti sulle "scienze di confine", a creare fazioni contrapposte e di conseguenza uno scontro dialettico difficilmente gestibile.

ant0p. ha detto...

franchini si era vantato di aver impedito che nell'89 si facessero esperimenti nella sua centrale nel tentativo di verificare f&p. seguendo la sua idea secondo cui 'non ci si apposta fuori dalla stalla degli asini per vedere se decollano', ma intanto lui sono anni che è appostato sulla scrivania per parlare di fusione fredda:))
è sempre stato abbastanza chiaro che è uno inamovibile dalle sue posizioni, ma non è più lui il problema, noi non-esperti o non-iniziati vorremmo sapere qualcosa di più sull'attualità..rossi aveva detto che avrebbe venduto altri impianti da 1mega e non se n'è più saputo niente, non si sa nemmeno dov'è il primo impianto (sembrava che ancora non fosse in funzione). e intanto continua a rilanciare al buio senza ancora aver sul serio scoperto mezza carta..

non m'interessano più le diatribe teorico/sperimentali/dialettiche tra franchini e fusori freddi. se sul piano pratico non ci sono novità è inutile continuare a guardare indietro riparlando all'infinito di cose già successe o peggio di discussioni già fatte.

OTC ha detto...

@MISTERO
Grazie dei complimenti, fanno sempre piacere. Non frequento più nemmeno io il blog di Franchini, per i motivi che ha brillantemente espresso Francesco

@Francesco
Condivido in toto

@ant0p
>franchini si era vantato di aver impedito che nell'89 si facessero esperimenti nella sua centrale nel tentativo di verificare f&p.

La storia si ripete sempre: qui la storia di come un "antenato" di Franchini abbia bloccato lo sviluppo della chimica per 50 anni:

http://www.cosediscienza.it/varie/05_casuali.htm

Luca ha detto...

@OTC
"La storia si ripete sempre: qui la storia di come un "antenato" di Franchini abbia bloccato lo sviluppo della chimica per 50 anni"

Qui non è in discussione una teoria, ammesso che una teoria esista, perché se esistesse, quantomeno sarebbe possibile prevedere nuovi fenomeni. Questa analogia con la chimica non regge dal momento che in discussione c'è la fede in Rossi o nei suoi detrattori.....

GianLupi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
GianLupi ha detto...

Mi cadono subito le balls a terra e cominciano a rimbalzare molto quando leggo risposte sintetiche stile politburo che con disinvolta aggressività e insindacabile giudizio smontano sul nascere le questioni delle LENR, secondo me scritte dall'ultimo dei leccacul dell'emerito pennsionato nucleare, ma che vada di persona in oriente a vedere cio' che ha fatto il grande Arata, se non ci crede dai video di yu tub perfinirla di affazzonare obsolete sterili polemiche.

Nessuno ha detto...

"Franchini si era vantato di aver impedito che nell'89 si facessero esperimenti nella sua centrale nel tentativo di verificare f&p"
E' stato molto furbo visto che nessuno è riuscito a riprodurre f&p (neanche f&p). Avrebbe sprecato soldi.

nemo ha detto...

Per quanto ne capisco concordo con ia sull'interpretazione delle lenr. Alla fine bisogna 'ficcare' dentro un nucleo un nucleone...
Quello che poi trovo poco iteressante nella teoria di W&L è che invocano l'interazione debole (che avviene solo all'interno dei nuclei dove i quark hanno modo di interagire con i compagni vicini) all'esterno del nucleo perchè non sanno come affrontare la questione della barriera columbiana.

nemo ha detto...

ia = TIa
La tastiera non funzia!!!

Il Santo ha detto...

@antop

>franchini si era vantato di aver impedito che nell'89 si facessero esperimenti nella sua centrale nel tentativo di verificare f&p

E a distanza di 20 anni l'unica cosa che possiamo dire con certezza è che ha risparmiato tempo e denaro.

@OTC

Negli esperimenti che hai citato di quanto variano le sezioni d'urto? Te lo chiedo semplicemente perchè per poter giustificare una qualche interazione tipica delle LENR tale differenza deve essere di qualche ordine di grandezza.

GPT ha detto...

@il Santo:
Scusa ma tu che hai approfondito degli esperimenti di Celani hai una opinione? Da quel che ho capito io allorché non sfruttabili industrialmente hanno sia un buon tasso di riproducibilità che elemento reali per poter parlare di fusione o simili.
Quel che ho capito è anche che Celani non è un esperto di fisica teorica, ma un fisico sperimentale, e non comprendo xche' lo si critichi sulla parte "teorica".
La domanda è ovviamente estesa a chiunque abbia info/competenza in materia.

alessandro pepe ha detto...

Ma chi e' Franchini? A cosa serve Franchini? E non capisco cosa serve ostacolare la ricerca sulle LENR. Non mi pare si stia parlando di costosissima ricerca super finanziata e accreditata nei laboratori di tutto il mondo. Non mi pare che Preparata fosse un barone della ricerca internazionale che gettava milioni di soldi pubblici, quindi, anche per quelli che ritengono le LENR una bufala, perche' se la prendono tanto? Non capisco. Se pensate che sia un filone della ricerca sterile perche' vi accanite? Sarebbe forse l'unico nel mondo della ricerca? Sicuramente il piu' innocuo visto l'impatto che ha nella comunita' scientifica accreditata. Vorrei quindi sapere perche' tanta acredine, perche' invece l'acredine di chi ci lavora e crede sulle LENR la comprendo benissimo.

GPT ha detto...

Io invece non comprendo nel merito le critiche a Celani. Posso capire accanimenti du teorie o su non fatti sperimentali alla Mr.R o Defkalion, ma con la parte sperimentale filone Celani et al. non capisco proprio. All'inizio il fattore di riproducibilità ho compreso fosse molto ridotto, ma in 20 anni di ricerche ho percepito che lo stesso dia ora quantomeno accettabile anche se forse non perfetto... Dove sbaglio?

alessandro pepe ha detto...

Per esteso: penso vi sia una differenza fondamentale tra una convinzione legata ad una negazione e una convinzione legata ad una possibilita'. Chi si immette in un filone di ricerca rischioso convinto della possibilita' di ottenere risultati futuri, se fallisce ha rischiato di suo e comunque ha provato una stada alternativa (tanto piu' meritoria se il risultato ultimo puo' essere quello di produzione di energia pulita). Chi invece ha come obiettivo e convinzione la negazione di un fenomeno nella migliore delle ipotesi non sta facendo nulla. Da qui la differenza tra il chimico in pensione Franchini e il professor Celani.

GPT ha detto...

@alessandro:
vero, nel limite di non voler cercare la luna con una scala, essendo stipendiato dallo stato. Per chiarezza NON credo che sia il caso di Celani, ma ho l'impressione sia questa la tesi di Franchini et al. Non capisco su che basi lo facciano dati i dati sperimentali e chiedo quindi info/delucidazioni in tal senso se qualcuno le ha...

OTC ha detto...

@Luca
Scusa ma hai letto di cosa si sta parlando in questo post ?

@Nessuno
E' fuori di dubbio che F&P commisero molti errori, sia sperimentali, scientifici e soprattutto di comunicazione. Ma nel corso degli anni è emerso che probabilmente si sono realmente imbattuti in un fenomeno nuovo che non hanno né compreso né saputo gestire.
D'altra parte gli articoli di cui si parla in questo post (e che, ricordiamo, hanno scardinato uno dei "dogmi" della chimica nucleare) riguardano proprio palladio deuterato che "catalizza" la fusione nucleare (nel senso che ne aumenta la sezione d'urto). In uno di questi articoli si dice esplicitamente che gli autori hanno preso spunto proprio dagli esperimenti di F&P per impostare la loro fruttuosa attività di ricerca:

The so-called cold fusion has roused attention more generally on the influence of the environment where nuclear processes take place.

http://iccf9.global.tsinghua.edu.cn/LENR%20home%20page/acrobat/YukiHmeasuremen.pdf

Gli esperimenti con le celle elettrolitiche al palladio son proseguiti durante questi anni recentemente sono stati messi a punto dei setup che garantiscono livelli di riproducibilità attorno al 70%. Questo studio ne riporta uno, secondo me interessante in quanto fatto da più laboratori in diverse nazioni proprio per valutare indipendentemente la riproducibilità del fenomeno:

http://www.lenr-canr.org/acrobat/ViolanteVjointscien.pdf

A mio avviso, Franchini non fu particolarmente furbo in quell'occasione: il risultato che ha ottenuto è che i progressi (magari piccoli e non ancora sfruttabili ma la scienza funziona così) li hanno fatti altri, come ad esempio Celani e Raiola, per limitarci agli scienziati italiani citati in questo post.

@Il Santo
Il primo articolo che ho citato, che "tira le somme" sui vari studi fatti in merito all'andamento della sezione d'urto della fusione DD in metalli deuterati, parla di aumento della reaction rate fino a 100 volte.

In subsequent experiments, anomalously large values of screening energy was found for PdO (600 eV), Pd (310 eV) and Fe (200 eV).[5] In this case, the reaction rate for PdO at Ed = 2.5 keV became about 100 times of the normal rate.
http://www.cfeis.com/images/KasagiJscreeningp.pdf

Sul fatto questi risultati possano contribuire a spiegare gli effetti anomali riscontrati nelle celle elettrolitiche, lo dice lo stesso autore dell'articolo:
In view of the experimental indications for a strong neutron-proton asymmetrie in the d+d reactions at room temperature, our experiment supports an understanding of the cold fusion phenomena although further efforts are necessary.

http://www.lenr-canr.org/acrobat/HukeAevidencefo.pdf

@alessandro pepe
>Ma chi e' Franchini? A cosa serve Franchini? E non capisco cosa serve ostacolare la ricerca sulle LENR.

Secondo me i meccanismi che spiegano questo accanimento sono psicologici, e sono piuttosto diffusi negli ambienti scientifici/accademici (ma non solo). In pratica non si accetta che una nuova teoria metta in discussione quello che si è sempre stati convinti di sapere, e ci si auto-convince che debba essere sbagliata.

MISTERO ha detto...

>Secondo me i meccanismi che spiegano questo accanimento sono psicologici, e sono piuttosto diffusi negli ambienti scientifici/accademici (ma non solo). In pratica non si accetta che una nuova teoria metta in discussione quello che si è sempre stati convinti di sapere, e ci si auto-convince che debba essere sbagliata.

Questa è complottista, è un colpo basso.
E' un attacco personale, cartellino giallo!
:-))))

Il Santo ha detto...

@OTC

Mi riferivo all'articolo di Raiola, quello trovato nella banca dati BNL.

Kasagi e' un fusore freddo di vecchia data, uno dei tanti di cui e' possibile trovare diversi articoli in linea, cerchiamo di evitare l'autoreferenzialità.

Il punto interessante del tuo intervento è invece il lavoro di Raiola che essendo finito nel BNL deve essere considerato in qualche modo "mainstream".

Qual e' il delta ottenuto da Raiola?

OTC ha detto...

@Il Santo
>Kasagi e' un fusore freddo di vecchia data, uno dei tanti di cui e' possibile trovare diversi articoli in linea, cerchiamo di evitare l'autoreferenzialità.

Ah si ? E allora cosa ci fanno i suoi articoli sull'argomento nella banca dati del BNL, come ad esempio:

"Measurement of D(d,p)T reaction cross sections in Sm metal in low energy region (10 <=Ed<=20keV)"

oppure:

"D+D Reaction in metal at bombarding energies below 5-KeV."

?

Se tu avessi letto l'articolo di Kasagi, avresti notato che fa un riassunto di altri articoli non suoi (articoli che a quanto mi risulta sono tutti o quasi presenti nella banca dati del BNL):
"In subsequent experiments, anomalously large values of screening energy was found for PdO (600 eV), Pd (310 eV) and Fe (200 eV).[5] In this case, the reaction rate for PdO at Ed = 2.5 keV became about 100 times of the normal rate. Such large screening energies of the DD reaction were found also in other materials by another group. Czersky et al.[6] has reported enhanced screening energy of the DD reactions in Ta; it was about 300 eV, and was confirmed by Raiola et al.[7] Raiola et al. have carried out a systematic measurement of the screening potentials of the DD reaction for a wide range of host materials including metals, semiconductors and insulators"
Gli studi sembrano tutti concordi.

Raiola ha scritto molti lavori, se ben interpreto i risultati di questo (ripeto non sono affatto un esperto), dal grafico sembrerebbe che nel Pd il massimo aumento misurato della sezione d'urto è di circa 10 volte

http://users-phys.au.dk/nec/Papers/VARIOUS/PHYLB547193.pdf

Ma la conferma che una importante variabilità della sezione d'urto rispetto all'ambiente in cui avviene la reazione sarebbe una scoperta di enorme importanza per le LENR viene proprio da Franchini: Se i fusori freddi riuscissero a dimostrare una importante variabilità della sezione d’urto in funzione dell’ambiente avrebbero fatto una scoperta di enorme importanza scientifica.

http://www.aspoitalia.it/blog/nte/2011/08/23/ulteriore-demolizione-dell-e-cat-di-rossi-e-focardi/#comment-4123

Ora di fronte agli articoli citati mi aspetterei un atteggiamento del tipo: "Bene, un primo passo è stato fatto, adesso servono ulteriori studi", e magari qualche suggerimento dettato dall'esperienza su dove indirizzare le ricerche (atteggiamento pressoché unanime di tutti gli scienziati che hanno redatto tali articoli).

Ed invece: "Spero che le LENR non facciano sprecare soldi pubblici" e "Bisogna però notare che siamo fuori ff, perché la reazione non è quella di Preparata/Arata/Celani."

Valeria ha detto...

@otc

SOLO COSI' SI POSSONO SMASCHERARE I REALI INTENTI DI QUESTE PERSONE: VAI AVANTI, E' LA STRADA GIUSTA.
BRAVO!

Daniele Vanoncini ha detto...

@Daniele P
ieri notte mi sono letto le 15 pagg del documento che hai indicato.

mi ci sono spaccato la testa dalle 23 alle 5 (poi sono andato al lavoro)

http://www.lnf.infn.it/sis/preprint/pdf/getfile.php?filename=LNF-06-20(P).pdf

purtroppo non ho le competenze per capirlo, per valutare le ragioni o i torti, ad esempio della prima affermazione di pag. 12 (che mi sembra pesante)

Grazie del link

gio ha detto...

mammma li greci:

http://pesn.com/2012/02/13/9602039_Hope_from_Athens_found_in_Cold_Fusion/

Having now visited Defkalion, which is located not far from Athens, I'm pleased to report that I can say affirmatively that the Greek company, Defkalion, does indeed provide hope for not just Athens and not just Greece, and not just Europe, but for the world!

I'm going to be moving them up from position 5 to position 3 in our Top 5.

Defkalion's 5-45 kilowatt modular heat reactor is not yet a product you can go out and purchase, but it is getting close to the market. It will provide competitively-priced thermal energy, but with very low fuel costs for the nickel and hydrogen used in the reaction chambers that will last for six months of continuous output without refuelling.

In the coming few weeks, they will be having at least seven different groups come in to test their device, beginning with the Greek government next week.

Francesco ha detto...

@GPT
Visto che no ti risponde nessuno, ci provo io.
La questione dei dati sperimentali è una di quelle più emblematiche.
Si cerca, giustamente, l'errore di misura o di set-up, e quando non vi si trova si ipotizza che i dati siano taroccati, poiché non possono essere reali (secondo i negazionisti).

Mi è capitato per esempio con il famoso rapporto 41.
Poiché il set-up di misura era molto accurato e i dati acquisiti, secondo i più, non potevano essere reali, necessariamente i dati erano falsi, anche perché gli autori non avevano riportato nell'articolo la lettura dello strumento ma avevano elaborato i dati.
Questa è la posizione per esempio di Franchini sul rapporto 41 di Preparata, Del giudice, De Ninno e Frattolillo.
Pensa che addirittura, per sbeffeggiare gli autori, Franchini una volta disse che avevano preparato, a suo dire inutilmente, un set-up di misura esageratamente accurato.

gio ha detto...

KRIVIT in iperproduzione:

http://blog.newenergytimes.com/2012/02/13/rossis-australian-investment-opportunity-falls-through/

Curiosa le slides di e-cat domestico e e-cattone(fornite da rossi , così pare).

Se sull'e-cattone il cop è 6, sull'ecat domestico non viene dichiarato alcun input di energia.

Francesco ha detto...

@Santo

Ti rispondo con una storiella e un paio di domande, se me lo permetti.
Facciamo finta di "guardare" per la prima volta alla questione FF senza avere alcuna opinione pregressa.

C'erano una volta un paio di elettrochimici che per caso osservarono un fenomeno anomalo durante i loro esperimenti, credendo di aver ottenuto una fusione nucleare a bassa temperatura. La comunità scientifica prima li esaltò prematuramente e poi li guardò giustamente con scetticismo, poiché il fenomeno sembrava impossibile da spiegare con le leggi fino a quel momento dimostrate ed accettate.
Qualcuno fece qualche tentativo di replica ma non ottenne i risultati sperati (lasciamo stare la diatriba se tali esperimenti fossero stati condotti in modo corretto oppure no). Il fenomeno era probabilmente difficilmente riproducibile poiché dipendeva eventualmente da parametri non compresi fino in fondo.

Quindi nei 22 anni successivi mentre la scienza mainstream decise che il fenomeno non esisteva, alcuni scienziati indipendenti continuarono nei loro scantinati, quasi di nascosto e vergognandosi, a studiare la questione.
Anche se tali studi significavano un "suicidio accademico" e si rischiava continuamente di essere derisi dai colleghi, essi non potevano fare a meno di osservare fenomeni simili a quelli sperimentati dai primi fusori freddi.
E nonostante i lenti ma sostanziali miglioramenti, venivano ancora duramente osteggiati dalla comunità scientifica non riuscendo ad ottenere riproducibilità perfetta e neanche a trovare una spiegazione teorica convincente.

Una delle critiche più pesanti alla possibilità che tali fenomeni potessero avvenire nelle condizioni sperimentate dai fusori freddi, consisteva nel fatto che la sezione d'urto, conosciuta e sperimentata di continuo per quelle reazioni, era considerata invariante rispetto a qualunque parametro e dava probabilità praticamente nulle nelle condizioni "fredde".

Ma ad un tratto qualche ricercatore "mainstream", in condizioni diverse dalla FF ma "simili" alla fusione tradizionale" e quindi utilizzando una "energia di impatto" assente nella FF, verificarono che la sezione d'urto non era perfettamente invariante "dall'ambiente". In particolare sembrava cambiare in modo abbastanza consistente quando la fusione avveniva all'interno di metalli deuterati.

Ohibò, esclamò qualcuno, ma queste condizioni non sono simili a quelle dei fusori freddi? Quei metalli non sono quelli utilizzati anche nelle LENR dagli studiosi reietti confinati negli sgabuzzini della ricerca?.

(continua)

Francesco ha detto...

(continuazione)

A parte la storiella di basso livello narrativo ma che mi serviva solo per introdurre simpaticamente alcuni concetti, ti domando e spero vorrai rispondere cercando di essere il più possibile imparziale:

-Non ti si accende un campanellino, non ti balena un dubbio?

-Non pensi che sia più probabile che centinaia di scienziati per più di 20 anni non abbiano avuto allucinazioni collettive ma piuttosto si siano imbattuti in un fenomeno nuovo e difficilmente riproducibile, nel quale un sostanziale aumento della sezione d'urto possa essersi verificato, senza magari capirne perfettamente il meccanismo?

-E inoltre, non ti sfiora neanche l'idea che, poiché nella FF non si utilizza il classico sistema "ad impatto" per vincere la barriera di Coulomb, questo possa favorire eventualmente ancora di più l'aumento della sezione d'urto, fino a valori molto maggiori di quelli già elevati osservati da Huke et al e Raiola et al. in esperimenti classici di fusione?

Prima di pensare seriamente alla risposta a tali domande, leggere attentamente il foglietto illustrativo. Se dovesse insorgere qualche dubbio, contattare il proprio chimico nucleare di fiducia. Si declina da ogni responsabilità. Gli effetti collaterali (in)desiderati vanno in genere da un fastidio all'orecchio simile ad un trillo fino allo scoperchiamento della calotta cranica e nei casi più estremi all'apertura di un terzo occhio sulla fronte.

Note:
Per evitare che ti possa sentire male nell'eventualità che ti passi per la testa di rispondere in modo affermativo alle mie domande, preciso che anche in tal caso non significherebbe aver dimostrato od accettato la fusione fredda.
Semplicemente, queste banali considerazioni, potrebbero permettere di guardare con un po' più di possibilismo e di apertura mentale ai fenomeni LENR, e comunque dovrebbero almeno impedire che si taccino continuamente di incompetenza o addirittura di falso, le decine e decine di ricercatori seri che hanno speso la carriera e la vita intorno a tali fenomeni.
Spero che questa storiella possa almeno aiutare alcuni a smettere di considerare F&P, Preparata, del Giudice, Celani, De Ninno, Violante, Scaramuzzi, Arata, Mc Krube, W&L, Srivastava, Cardone, Carpinteri etc., etc...., visionari studiosi dell'aerodinamica degli asini alati.

OTC ha detto...

@Francesco

Un intervento da incorniciare.

Daniele, se posso permettermi, a mio modesto parere i due commenti di Francesco meriterebbero un post in home page.

gio ha detto...

Andrea Rossi
February 13th, 2012 at 2:05 PM
Dear Gio:
I mean kW/$
Warm Regards,
A.R.
gio
February 13th, 2012 at 12:11 PM
dear Ing rossi

what do you mean when you write “we are improving the ratio power:cost”?

Improving the ratio for the production( costs of production) or for the consumer( costs of the e-cat when is working)?

thanks

cordialità

Daniele 22passi ha detto...

@OTC
Assolutamente d'accordo. Ma oggi non faccio in tempo, lo farò domani e si intitolerà semplicemente "Premiato ecc. - 3"

@Francesco
I mesi che hai passato a (provare a) dialogare con Franchini han dato frutti meravigliosi!

Red5goahead ha detto...

da blog Ocasapiens:

Non so se sia lo stesso Franchini comunque è molto triste come si sia ridotta la vicenda. Un ammasso di ubriaconi probabilmente picchiati da piccoli e in ambedue i luoghi indistintamente.

"Camillo Franchini ha scritto:
12 febbraio, 2012 19:20
Si è arenata l’operazione Mig-22
Però non è giusto.
Sarebbe stata bella una missione con Fiorino attrezzato da Leonardi, per controllare se il mammozio Defkalion fa più caldo del mammozio Rossi.
Come si sarebbero presentati i collaudatori? Inviati dal poeta di 22passi con soldi messi insieme con una colletta, come quando si manda un malato da Padre Pio.
Intanto Celani è costretto a partecipare a una pizzata con i suoi sostenitori il 18 febbraio a Roma.
Celani starà pensando che avere pochi amici dispiace, ma che averne troppi è peggio. Ora è costretto a pedalare con maggior lena."

Francesco ha detto...

@Daniele
@OTC

Grazie per i complimenti, non so quanto meritati.

Daniele, se hai deciso di pubblicare il mio commento, se possibile preferirei non si intitolasse Premiato fanghificio etc.
Niente di particolare, solo che, anche se non condivido (eufemisticamente) i toni spesso utilizzati da Franchini e nel suo blog, ho sempre cercato di smorzare le polemiche, poiché ritengo siano deleterie per entrambe le "parti" e facciano di molto peggiorare il confronto. Anche quando il confronto è diventato probabilmente inutile ho sempre preferito, quanto possibile, di utilizzare uno "stile" diverso.
A mio parere anche questo fa la differenza.
Chi legge in modo imparziale può farsi idee sbagliate anche a causa dei toni usati.

Se mi posso permettere preferirei un titolo del tipo "Storiella sulla fusione fredda" o qualcosa di simile.

Grazie.

Valeria ha detto...

@Francesco

...ti andrebbe bene qualcosa legato alla produzione casearia dell'allevamento bufalino campano?!

gio ha detto...

1989- Odissea nella fisica-

OTC ha detto...

@gio
Su PESN Allan scrive a proposito di Defkalion:

They will also show that some gamma radiation comes from the reaction chamber of the LENR system, as evidence that a low level nuclear reaction of some kind is indeed taking place

Se i test indipendenti rilevano i gamma, non c'è calorimetria che tenga: la reazione è nucleare.

Miglietto ha detto...

:O

Sal ha detto...

Ho letto anche io l'articolo di Allan Sterling, siamo sempre a livello di claims, però questa volta facilmente confutabili. Solo che mki pare si dica anche che questi gamma non sono ad un livello dannoso per gli sperimentatori. Questo mi sembra un pò contraddittorio, anche perchè non mi sembra si parli di schermatura.

ant0p. ha detto...

@il santo
---E a distanza di 20 anni l'unica cosa che possiamo dire con certezza è che ha risparmiato tempo e denaro.---

capirai, di soldi per quegli esperimenti non è che ce ne vogliano molti. di tempo invece ne ha perso lo stesso a mettersi a fare il tetragono negazionista a tempo pieno, ma chi glielo fa fare? se le lenr sono asini volanti non ha senso nemmeno mettersi lì a negarle, alla fine se ne accorgerà chi le tenta che non si possono fare..non reggono le sue argomentazioni sul prestigio di istituzioni che lui vorrebbe difendere o sul civsmo, anche se ci credesse sul serio non avrebbe senso mettersi lì a accanirsi su 4 gatti che secondo lui sbagliano, capirei se si mettesse a contestare un orientamento dominante che considera sbagliato, ma quelli che in ambito scientifico professionale si interessano a queste cose sono la nettissima minoranza.

Il Santo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
piero41 ha detto...

Scusate se m'intrometto a notte nel "salotto buono" del blog da orecchiante senza aver ben chiari vari concetti scientifici...ed anche un po' molto da complottista. Dunque Celani accusa chiaramente la Nasa di aver insabbiato per due volte ricerche Lenr positive per 20 anni senza evidenti smentite. Documento 41 di De Ninno ecc Rubbia si dice partecipi anche alla redazione finale convinto lo approva ma poi tutto si ferma nessuna risposta e/o finanziamento ai ricercatori, niente di niente dice De Ninno, mi sembra il classico muro di gomma dei militari.... Rubbia poco dopo abbandona la direzione ed anche l'Italia (forse disgustato?) Il ministro Berlinguer (comunistaccio) ci crede rifinanzia la ricerca che però viene affidata ad un altro team (ho letto vicino a gruppi USA) e che mette le cose per le lunghe... Ahh a proposito Franchini è un militare e sapete la sua mania... Allarghiamo il contesto, cosa avviene 20, 30 anni fa... In USA c'era un enorme quantità di ogive atomiche da demolire... Chi lo ha inventato l'uranio impoverito?.... Nel segreto delle tre pallottole ho letto che i vari proiettili anticarro ma anche le ogive di bombe se arricchite nel D. con il forte urto d'impatto raggiungevano la massa critica ed esplodevano a livello nucleare..... erano state ritrovate le famose ombre riportate di figure umane entro alcuni carri.. Celani mi sembra confermi ... Non ne capisco molto ma l'uranio arricchito nel D. mi sembra abbia molto a che vedere con la famosa FF. di Pons &Fl... (o sbaglio?).... figurarsi se loro potevano andare avanti!!! Se potevano procedere le FF o Lenr quindi muro di gomma e tutti "scemi" chi vi si dedicava. Allora si può capire il ruolo dei servizi segreti militari e del Franchini con loro per 20 anni.... Poi arriva Rossi che sbologna la FF perchè glielo permettono? Ad un certo punto dal militare si può passare al civile in genere. Obama non è più amico dei petrolieri anzi mi sa che dopo il disastro del Golfo del Messico si sia molto inca@@ato con loro... il costo del petrolio cresce troppo, mantenere il controllo militare del medio oriente costa troppo in guerre senza speranza.. Rossi, già in contatto con loro, ha detto "bastano poche loro parole per aprirti nuovi orizzonti...verso il catalizzatore(?)" Un italiano caparbio che poteva entrare in contatto col gruppo F&Piantelli di fiducia anche della Nasa, senza dar nell'occhio per vedere cosa sarebbe riuscito ad ottenere... e pedalare!!... Se poi il nostro Daniele P. si decidesse a dirci chi è il compratore ufficiale dell'impianto da 1 mW si potrebbe dire che i militari avrebbero chiuso il cerchio facendo fare a lui il lavoro più duro di ricerca che a loro non era riuscito.... Chissà se ora il Dott. Franchini sia a conoscenza di quest'ultimi sviluppi e non continui a combatter la sua guerra ormai personale come i famosi giapponesi nelle isolette tagliate fuori a guerra finita!!.....
E' solo un film che mi son fatto in mente ma mi spiegherebbe tante avversioni e tante chiusure alla FF iniziale ...ritardati si ma fino ad un certo punto nohh!! :o)))

Valeria ha detto...

Sto spanzandomi dalle risate: di 5 teste "eccelse" nel fanghificio non ce n'è una che capisca la differenza tra un blog, un sito, un forum e....una voce di Wiki...Ma che cacchio c'entra?
Ma perchè abusano di sostanze stupefacenti così smodatamente?!

La cosa bella è che "Camilo" sostiene che "Krivit ha inventato un bello strumento"...ma cosa?
Un blog su Wordpress? Lo ha inventato Krivit-snake?

ahahahah!!..."Camilo" ti comunico che è IDENTICO al tuo, solo che TU NON HAI ANCORA CAPITO COME SI USA!!

Yuz ha detto...

Giovedì 16 Febbraio FRANCESCO CELANI presenta: “ LA FUSIONE FREDDA - Energia sostenibile, pulita ed economica dalla materia prima più abbondante del pianeta: l’acqua”

http://www.comunecolognola.it/opencms/comune.act?news=/opencms/opencms/VREST/ColognolaAiColli/PrimoPiano/manifestazioni_cultura

Red5goahead ha detto...

@Yuz

Celani al Palasport .
Come il Liga :-)
l'affare si ingrossa...

Paul ha detto...

Cosa ne pensa il prof. Celani sull'E-Cat?
Da zero (totalmente negazionista) a 100 (totalmente credente), in quale posizione intermedia si troverà?

Red5goahead ha detto...

@Paul

Anche i tv a RaiNews24 Celani ha più volte detto che crede che i fenomeni Lenr siano reali. E recentemente ha annunciato di averli replicati lui personalmente. Ha scoperto lui i documenti su server Nasa riguardo F&P tramite un suo collaboratore. Non credo abbia un'opinione buona di Rossi ma più che altro per il suo atteggiamento poco scientifico ma credo pensi che abbia realmente in mano qualcosa.

Valeria ha detto...

Notiziona!!
Il Palaeur è grande assai: prevedono grande affluenza, allora....

sono solo un misero test ha detto...

Palaeur? A Colognola ai Colli? L'hanno spostato? :-)

Valeria ha detto...

http://www.comunecolognola.it/opencms/export/sites/default/VREST/ColognolaAiColli/PrimoPiano/documenti/cultura_manifestazioni/locandina_fusione_fredda.pdf

ecco quale, allora!!

Valeria ha detto...

http://www.wiki-site.com/index.php/Current_events

ahahha!!...Avvertite i webmaster, di là!!

Dev'essere stato Rossi!

Francesco ha detto...

Per chi fosse interessato a questo indirizzo è in atto una discussione molto interessante tra un certo Pinco Palla e Franchini. Basta saltare gli interventi poco interessanti e leggere fino in fondo.

Pinco Palla sembra essere un interlocutore molto ma molto competente, probabilmente un fisico e probabilmente uno studioso di FF.
La discussione è interessante sia per quanto riguarda le considerazioni di Pinco Palla, sia poiché mostra in modo palese il "modus discorrendi" di Franchini e anche le lacune che ha la sua preparazione in merito alla fisica nucleare. Lacune che avevo intuito ma non sarei mai stato in grado di evidenziare come invece sta facendo Pinco Palla, in modo splendido.

Infatti è interessante notare in particolare come la fissazione di Franchini che la chimica nucleare sia "superiore" alla fisica nucleare, sia assolutamente fuorviante. Egli pretende di trattare le reazioni nucleari come quelle chimiche, utilizzando le sezioni d'urto come equazioni di equilibrio. Questo approccio, pur ottimo in molte applicazioni, dimentica completamente la ricerca delle "cause" e spiega perché Franchini, con la sua fede cieca nella chimica nucleare, non può in alcun modo essere un buon "ricercatore" ma solo probabilmente un ottimo tecnico.
Settorizzare le conoscenze è uno degli errori peggiori che si possa fare nella ricerca scientifica a mio parere, e in questa discussione risulta lampante.

Come curiosità Franchini et al. sono convinti che Pinco Palla sia Rampado. Io invece ritengo, come ho detto, che sia qualcuno molto ma molto "dentro" la FF, chi lo sa che non sia qualcuno di nostra conoscenza.

Non me ne voglia Rampado, il quale sa la stima che nutro per lui, ma paragonare Pinco Palla a Rampado (o anche a me o a qualunque altro interlocutore anche competente finora apparso sul suo blog), secondo me è come paragonare me (che pure non sono proprio malaccio :D), a Brad Pitt in un concorso di bellezza.

Valeria ha detto...

@Daniele

avvertili che mi fanno pena con il loro sperticarsi per trovare nuove forme di "divulgazione"...ci ho pensato io!!

Se vogliono, gli fornisco userid e password

L'admin rimane quello: "ragazzona"

e il titolo PURE!

http://premiatofanghificioantifusionefreddaeredi.wikia.com/wiki/Special:WikiActivity

Daniele Vanoncini ha detto...

Interessante i link della conferenza.
Domani sono a Maranello, se finisco il lavoro ad un orario umano vado ad ascoltarla personalmente a Colognola

Daniele 22passi ha detto...

@Paul
Cosa ne pensa il prof. Celani sull'E-Cat?
Celani è convinto che Rossi abbia qualcosa di molto serio tra le mani. Nutre dubbi sull'effettiva performance dell'e-cat ma non sul fatto che funzioni.
Del resto che ci sia una vera guerra commerciale in corso per arrivare primi sul mercato - cosa negata dai soliti "sapientoni" che ciclicamente si affacciano qui dentro a dir la loro - Celani lo sa molto bene.
Tra l'altro Celani si è detto certo, in passato, che Rossi e Ahern abbiano lavorato insieme negli USA fino a pochi anni fa, dopodiché sono diventati competitors.

@Francesco
So chi è Pinco Palla, me lo ha scritto ieri via email lui stesso. Naturalmente non è Andrea Rampadado e sono certo che lo sa anche Franchini che non è lui: sono i soliti trucchetti che il nostro vecchio Camillo s'inventa quando è stretto alle corde. Già visto.

@Daniele V
Ho letto che finalmente la monoposto riesce a scaldare le gomme dal primo giro: speriamo allora di vedere Alonso sempre in lotta per la pole quest'anno.
Un paio di domande tecniche: quali altre squadre hanno motori con le temperature di esercizio del vostro (ho letto che sarebbe 125°C)? Qual è in % la diminuzione di superficie delle masse radianti ottenuta rispetto alla F1 150 dell'anno scorso?
Peccato quella presa d'aria nello scalino della RB 8, che temo nasconda qualcosa di "grosso", se no sarei molto più ottimista sulla nuova stagione di Maranello.

OTC ha detto...

@Francesco

Ho letto lo scambio tra Pinco Palla e Franchini, ed ancora una volta concordo con la tua analisi. In questo caso Franchini è passato subito all'atteggiamento "B": di fronte ad imbarazzanti contestazioni e puntuali argomentazioni di Pinco Palla, parte subito con illazioni e minacce di ban, suscitando per una volta lo sconcerto anche dei suoi accoliti.

Leggendo qua è là ho visto che anch'io (nel mio piccolo) mi sono preso una buona dose di sarcasmo perché sostengo che esistono reazioni nucleari non note: per settimane ho chiesto a Franchini di spiegare le emissioni anomale di neutroni segnalate in decine di articoli peer reviewed, dove gli autori spesso si limitavano a riportare l'anomalia senza azzardare altre ipotesi. Risposte: dati sbagliati, o peggio falsi, sbeffeggi, lezioncine, ecc. Il solito repertorio.

Ma Franchini dice sempre di affidarci alle banche dati, ed allora cerchiamo di fare così: siccome però la reazione non è nota, non è possibile interrogare le banche dati per tale chiave. Che disappunto.

Ma allora cerchiamo sui lavori/autori che si trovano in tali banche dati, ad esempio consideriamo K. Czerski (Università di Berlino), che può vantare una serie impressionante di lavori sull'electron screening catalogati al BNL.

In questo articolo scrive:

On the one hand, the observed enhancement of the electron screening in metal targets can, in tendency, explain the small neutron production rates observed in the cold-fusion experiment of Jones [18].

http://lenr-canr.org/acrobat/CzerskiKenhancemen.pdf

Per la cronaca l'articolo di Jones (uno dei "padri" della fusione muonica) a cui si fa riferimento è stato pubblicato su Nature, e non da una spiegazione precisa sull'origine del flusso di neutroni misurato:

Fusion on deuterons within the metal lattice may be the explanation.

http://jw.nju.edu.cn/jingpin/courseware/daxuewulixue/register/creferences/ref/29_7.pdf

Quindi a quanto pare Nature pubblica articoli in cui sono rilevate emissioni anomale di neutroni e la reazione che le produce non è chiara, ma Franchini sbeffeggia anche Nature: l'articolo per lui non conta nulla, e questa volta la scusa è che in quel periodo (1989) tutti avevano le allucinazioni collettive, compresi gli strumenti che rilevavano i neutroni.

Alla fine forse lo devo ringraziare: in questo caso seguendo i suoi consigli, ovvero esaminando gli articoli degli autori che possono vantare numerosissime pubblicazioni catalogate nel BNL, un caso di emissione anomala di neutroni ha trovato una possibile spiegazione seria, invece del solito repertorio di "dati sbagliati", "asini che volano", "allucinazioni collettive" ed altre corbellerie che si leggono nel suo blog.

Mahler ha detto...

Ahahah evviva Pinco Palla ;-)
Tra l'altro a quanto pare Franchini adesso sta cercando di spostare la discussione sulla scienza dei metalli, campo in cui pensa di essere più ferrato di lui.

Che goduria, questo commento di Pinco mette a nudo la totale ignoranza di Franchini in materia di MQ:

> Non tra un quanto (bosone) e una barriera, ma tra un fermione e una barriera, attento Rampado. Il principio di indeterminazione stabilisce che una barriera può essere superata da un fermione, ma la sua applicazione è molto più generale, perché si occupa anche delle grandezze coniugate energia/tempo.
> Non so con chi se la sta prendendo, ma di certo non mi chiamo “Rampado”. A mio avviso ha detto delle grosse inesattezze. Lei sta affermando che:
> 1) con “quanti” s’intendono solo i bosoni ma mai i fermioni
> 2) con effetto Tunnel s’intende solo il rapporto tra un fermione e una barriera… ma se c’è un fotone niente più effetto Tunnel
> 3) la locuzione “effetto Tunnel” è un sinonimo superato del “principio d’indeterminazione”
> Mi spiace, ma all’esame di fisica teorica verrebbe stroncato immediatamente.

Franchini sarà stato con la coda tra le gambe per diverse ore... Che l'effetto tunnel non riguardi i fotoni è la più grossa corbelleria che abbia mai sentito.

Mahler ha detto...

Ovviamente ha glissato e non ha avuto il coraggio di replicare...

Daniele Vanoncini ha detto...

@Daniele P

6 veloci considerazioni:
1. la velocità di riscaldamento delle gomme anteriori è nettamente più veloce rispetto al passato
merito di assetto e di nuovi cerchi.
Bisogna comunque tenere conto che la Pirelli ha sviluppato nuovi pneumatici con mescole più morbide e maggiore impronta a terra.
Il rovescio della medaglia di tale aspetto è triplice: potenziale maggiore usura/potenziale maggior incostanza di rendimento/potenziale maggior
riduzione di prestazioni al raffreddarsi della gomma
2. l'iniziale mancanze di carico al posteriore vista nei primi 2 giorni, su tale pista sembra risolta
Nei primi 2 giorni a metà/uscita di curva, dove serve carico verticale dietro, si notavano incertezze, difficolt, goffità nella conduzione
3. guarda bene le fotografie dei posteriori: un po' alla volta i costruttori stanno mostrando le carte
Sugli scarichi ci sono 2 versioni per trovare la conformazione migliore
4. il motore 056 effettivamente è costruito per viaggiare contemperatura fluido di raffreddamento a 125° (il max ammesso dal regolamento)
Circuito in pressione/possibili perdite/possibili guasti/possibili degradi di prestazioni all'aumentare della temperatura.
5. la superficie radiante è stata ridotta, ma quello che conta è come venga lambita (da quanta aria, a che pressione, a che tempoeratura nell'unità di tempo)
6. interessante l'uso di vernice trasparente/gialla per mostrare i filetti d'aria (usata ad esempio nelle paratie interne di sostegno dell'alettone posteriore)
7. la sospesione pull soddisfa :)

Sul rb8 occhi puntati... (non solo davanti alla letterbox che è divisa in 2 canali al suo interno, ma anche al retrotreno, il più basso ed affusolato del lotto)
Nelle macchine di Newey ci sono aspetti di solito:
a. la somma di 1000 piccoli dettagli che contribuiscono ognuno a renderla competitiva
b. una idea geniale ma NON evidente al primo colpo (vedi nel passato: assetto picchiato, ali flettenti, scarichi su alettone)

Valeria ha detto...

Vedrai quanto corre franchini con Palla...altro che la Ferrari...

MISTERO ha detto...

E vai!!!!
hahahahhaa

Yukio Mishima scrive:
febbraio 15, 2012 alle 12:57 pm

Egregio Dr. Franchini, ho constatato, leggendo il suo blog, che le sue conoscenze in chimica sono eccellenti. Saprà, per fare un esempio, a memoria le curve di solubilità di tutti i sali o interrogare una banca dati come un marinaio il cielo stellato; ma, se mi consente, come invita i fisici ,deridendoli, a non pontificare su campi non loro, invito lei -sempre se ha voglia di ascoltarmi- a non inerpicarsi in zone che non le competono.

Come giustamente detto dal Signor (sotto pseudonimo) Pinco Palla, lei all’esame di fisica teorica 1(meccanica quantistica non relativistica) verrebbe irrimediabilmente bocciato, a causa di gravissimi errori concettuali e imprecisioni che ha sciorinato nel lungo dibattito intrattenuto col succitato Pinco Palla.

Farò riferimento ad un testo standard della didattica scientifica, cosicché chiunque possa verificare la veridicità di quanto andrò ad affermare. Il testo -di pregevolissima fattura- è “Meccanica Quantistica Moderna” di Jun John Sakurai edito in Italia da Zanichelli.

Lei, come il signor Pinco Palla, cataloga come stesso fenomeno fisico, anzi fa derivare uno dall’altro, il principio di indeterminazione e l’effetto tunnel, cadendo in madornale errore.
Infatti (pagina 33 e seguenti del Sakurai) il principio di indeterminazione è il prodotto delle dispersioni di due osservabili fisiche, quindi operatori hermitiani, calcolati su un dato stato fisico, quindi vettore nello spazio di Hilbert; riassumibile in formula con http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/math/7/e/8/7e84955c9f009b7d52ac6035dc025a8b.png
Grossolanamente il principio, in realtà non si tratta di principio ma di un teorema desunto dagli assiomi della MQ, sancisce l’impossibilità di misurare contemporaneamente e con precisione arbitraria due osservabili non commutanti.

L’effetto tunnel, invece, deriva dalla soluzione dell’equazione di Schrodinger stazionaria http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/files/2007/12/hpsi1.jpg in una regione dello spazio fisico con potenziali finiti, e grossolanamente è la probabilità non nulla di trovare una particella in una regione classicamente proibita, ovvero ad energia maggiore di quella posseduta.
(qui basta wikipedia)

Come ultima correzione voglio farle notare che il principio di indeterminazione tempo energia, come da lei lasciato intendere, non esiste, in quanto nella MQ non relativistica il tempo è un semplice parametro e non un osservabile, quindi metterli sotto lo stesso tetto è come sommare mele e pere . Quello a cui lei si riferisce, che deriva non dagli assiomi della MQ ma dall’equazione del moto di Schrodinger, è l’indeterminazione tempo-energia http://www.astronomia.com/wp-content/uploads/2012/02/indeterminazione-2.gif , detto grossolanamente anche questa, è lo sparpagliamento di una funzione d’onda “piccata” presso un autostato dell’energia nel tempo.
(pagina 77 e seguenti Sakurai).

Saluti e spero che il vostro gioco, intrapreso insieme al blog vostro doppelganger continui allegro e spensierato.

Valeria ha detto...

SPATAPAMM!...

Valeria ha detto...

Tra l'altro il suo nick è ispirato ad una grande scrittore ribelle giapponese...
un uomo che non si arrendeva alla schiavitù. Mi piace..

http://it.wikipedia.org/wiki/Yukio_Mishima

Red5goahead ha detto...

praticamente è come la supercazzola come fosse Antani di Amici Miei solo un pelo più sofisticata...
poraccio...

Valeria ha detto...

ahhahah!!....è vero!

Valeria ha detto...

No, vabbè...questo è un mito!

http://fusionefredda.wordpress.com/2012/02/06/cardone/#comment-3674

Yukio & Palla forever!
OTC & Francesco for presidents!

...e forza un po': dritto verso la Verità, motore avanti tutta!
(e una carezza al gatto!)

MISTERO ha detto...

CHE SBERLA!!!

Yukio Mishima scrive:
febbraio 15, 2012 alle 5:26 pm

Ma cosa c’entrano le sezioni d’urto? Volgiamo forse tirare in ballo anche il “reattore” o meglio lo scaldabagno di Rossi? Vogliamo ripartire da Adamo ed Eva?
Lei se n’è uscito con vari sfondoni, come ho detto nel mio primo messaggio, e l’ho corretta con riferimenti bibliografici precisi e di facilissima reperibilità.
http://books.google.it/books/about/Modern_Quantum_Mechanics.html?id=N4I-AQAACAAJ&redir_esc=y

Per quel che riguarda l’off-topic concordo, anche se non so cosa se ne faccia.
Per il resto è risaputo che i chimici sono poco propensi ad indagare la realtà, accontentandosi di maneggiare numerelli (frutto di osservazioni empiriche) e provette

MISTERO ha detto...

E qui mi diventa un mito, ha pesato, misurato, e trattato con sufficienza...

Yukio Mishima scrive:
febbraio 15, 2012 alle 5:49 pm

@ Giancarlo
No, e non sono nemmeno parente di Tsutomu Miyazaki, se la cosa può rassicurarla.
Colgo comunque l’occasione per complimentarmi con lei per la sua “sete di sapere”, mi ha colpito molto positivamente la sua pervicace ostinazione nel leggere gli articoli più disparati!
Ora però mi congedo, e torno a cose più interessanti come accarezzare il mio gatto.
Saluti

MISTERO ha detto...

Yukio Mishima contro Kikazzè Franchini.

Due colpi, due centri, ed è già finita la festa, che peccato :(

Valeria ha detto...

Quello che si ostina a non capire franchini è che le persone davvero intelligenti, preparate e superiori, non vedono il motivo per il quale perdere troppo tempo a dissertare con chi sottace i dati per avere sempre ragione...con chi è arrogante e spesso molto maleducato e inopportuno

Chi è davvero forte, gli ride in faccia lo sbeffeggia e se ne va...

Mahler ha detto...

Propongo di chiamarlo dott. Tunnel d'ora in poi ;-)

Daniele 22passi ha detto...

@Mahler
Direi che c'è proprio caduto nel tunnel! ;))
L'autoprofezia dell'immagine che ha scelto per il suo "poliblog" si avvia alla realizzazione. :))

Valeria ha detto...

Pinco Palla

> Se lei vuole continuare a giocare al piccolo chimico la lasciamo alle sue banche dati. Se vuole invece dare un contributo all’umanità arricchendo le banche dati con nuovi risultati deve per un momento prendere le banche dati e buttarle nel cesso. Non andrà da nessuna parte muovendosi alla cieca e senza un minimo di basi di MQ. Gliel’ho detto, sarebbe come cercare di ottenere la fusione nucleare prendendo a martellate un pezzo di palladio.

ops!...

MISTERO ha detto...

Penso che possiamo mettere la parola fine al fanghificio di Franchini.
Le ha cercate, le ha trovate e ora non gli resta che metterle in frigorifero e conservarle bene.

MISTERO ha detto...

>A me dispiace se ci lascia. Anche se il padrone di casa è Camillo mi permetto di dirle che la sua competenza ci farebbe comodo, perché qui nessuno è contro per partito preso e ci piacerebbe arrivare a capire come stanno effettivamente le cose.

Lecca****!!

Yuz ha detto...

La conferenza di Francesco Celani di questa sera sarà visibile in streaming al seguente indirizzo

http://www.livestream.com/conferenzafusionefredda?t=297278

Tizzie ha detto...

@Yuz: forse e` bene ricordarlo anche poco prima dell'evento! Grazie per il link!

Red5goahead ha detto...

@tizzie

http://forlater.net/
per gli smemorati come il sottoscritto

Yuz ha detto...

Io andrò a vedere di persona la conferenza. C'è nessun altro che prevede di venire?

@Tizzie
Mi spiace, ma non credo che riuscirò a ricordarlo con un commento poco prima dell'evento

Red5goahead ha detto...

Riguardo la fattura della Leonardo Corporation mostrata da Krivit nel suo blog sembra che a questo punto i suoi avvocati vogliano procedere. E' un bene che qualcuno di imparziale ora faccia il punto.

Francesco ha detto...

Ahihiahi mi sa che di là si sono svegliati i fisici...
Una cosa che speravo succedesse da tempo, non come rivalsa su Franchini, che non mi interessa minimamente, ma come rivalsa della fisica e dei ricercatori seri che Franchini sta sbeffeggiando da tempo.

Inoltre, e non meno importante, questo confronto diretto potrebbe aiutare molti, come me interessati ma molto poco competenti, a capire meglio diversi aspetti, che "intuivo" ma non ero in grado di approfondire.

Spero che i "nuovi" interlocutori di Franchini non spariscano tutti subito non appena restituite le continue sberle che lui ha rifilato per mesi impunemente, ma si instauri un bel dibattito.
Sperando anche che Franchini, o chi per esso, non mandi tutto in caciara per svicolare. Al momento gli interventi dei "convenuti" sono "duri" ma educati, quindi nulla giustificherebbe Franchini dallo svicolare, dimostrerebbe solo incapacità a ribattere.

Mahler ha detto...

Il "dott. Tunnel" ha di che divertirsi...

Red5goahead ha detto...

Rossi forse ha perso la brocca... :-)
io però lo trovo divertente. è abbastanza fuori di testa ma mi diverte...:-) Forse lavora troppo..

"Timeo Danaos Et Dona Ferentes:
This ancient Roman verse means, substantially, “beware of they who give you gifts” (just to make it short). It reminds me of some millionaires around who dispense free millions. What scares me of such subjects is the facility with which they can bet millions: you know, I come from a family where money has always been hard to be gained, and what I learnt from my father is that to earn money is very difficult and takes a lot of hard work. Therefore I admire all these supermen , able to earn the money so easily to be able to bet one million, just like that. So I have put attention in one of them: he made money selling soup in groceries. Wow! If I will be born in a next life, you bet, I will sell soup in groceries: so I said to a friend of mine. But he told me:” Andrea, don’t be stupid: when a soup seller makes millions, in best cases they are money launderers”. But I explained to him: in this case this is just impossible, the person in question is for sure a gentleman, a very good person, I swear on it. He has not been able to answer. So I remained convinced that all these millionaires who sell soups and make millions are very good persons, honest and rich. Under a Calvinist point of view they got from the Lord the prize for their hard work and they merited it.
p.s. We will sell the E-Cats with a can of soup inside, as a bonus.
Warm Regards,
A.R."

tia ha detto...

>soup in groceries

Eh già, molto meglio il Rossi con i suoi dispitivi mirabolanti (vedi TEG). Anche lui si è preso gli staziamenti milionari, ma ops, s'è dimenticato.
Un buffone patentato.

OTC ha detto...

@Francesco
I fisici sollevano punto molto interessanti sulla branching ratio della reazione D-D (secondo lui immutabile), ma al solito Franchini quando non sa controbattere nel merito dice di andare a vedere nelle banche dati.

Bene, facciamolo: in questo articolo presente nel BNL si dimostra che anche la branching ratio della reazione D-D dipende dall'ambiente chimico, e gli effetti più marcati si riscontrano, guardacaso, nel Palladio:

"Evidence for a host-material dependence of the n/p branching ratio of low-energy d+d reactions within metallic environments"

La ragione di questa variazione non è nota:
We presented a first experimental evidence for an alteration of the branching ratios in the d+d fusion reactions obtained in an accelerator experiment which can be theoretically explained by polarization of the reacting deuterons in the crystal lattice. Several other conceivable
but rather trivial causes could be excluded. Albeit the deeper reason for the deuteron polarization on its partis still unknown.


Diciamo subito che le alterazioni misurate della branching ratio (così come l'aumento della sezione d'urto) non giustificano i "miracoli" di Preparata, ma vanno comunque in quella direzione:

Our findings also provide a first independent support for the claim in cold fusion that requires a heavily alteration of the d+d reaction channels in contradiction to the results obtained for gas targets.
Thus making it, together with the enhanced electron screening in metals [19], more credible although further efforts are necessary.


http://www.springerlink.com/content/w61l850352jv6266/fulltext.pdf

Bene, quindi in un articolo pubblicato con tutti i crismi nella banca dati del BNL, si afferma esplicitamente che le risultanze sperimentali sull'aumento della sezione d'urto e l'alterazione della branching ratio della reazione D-D in metalli deuterati supportano le tesi della fusione fredda e la rendono più credibile, raccomandandando ulteriori studi ed approfondimenti.

Oltre che citarle come un mantra, forse bisognerebbe consultarle con maggiore attenzione, queste banche dati.

Francesco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesco ha detto...

Franchini ha ormai incontrato il suo peggior incubo, il "Rampesco", un incrocio tra Rampado e Francesco, e tralatro mi ha paragonato a Brad Pitt (vedi mio penultimo post), sono onorato:
"In questo mi ricorda Francesco (uno affezionato), meno Rampado. Anzi, Lei è un incrocio tra Francesco e Rampado."

Non riconoscerebbe una persona davvero competente neanche sbattendogli in faccia, e questo la dice lunga sulle sue di competenze.

Oramai messo all'angolo dal "Rampesco"
ha sparato l'ultima cartuccia, una delle sue preferite:
"Lei deve convincerci che le LENR sono accettate dalla scienza nucleare consolidata."

Non ha capito, o fa finta, che nessuno gli vuole contestare che le LENR non siano ATTUALMENTE sdoganate completamente dalla comunità scientifica. Se si fermasse a questo nessuno lo leggerebbe neanche, probabilmente.
Quello che gli si contesta è pagagonare lo studio della FF a quello degli asini volanti e accusare gli studiosi del campo di incompetenza o falsificazioni.

Bellissimo il passaggio nel quale una delle sue critiche più pesanti a Cardone gli si sta rivoltando contro, probabilmente. Io ci avevo provato ma purtroppo solo "filosoficamente" per qualcuno, a fargli capire che non si poteva accusare Cardone di non conoscere le reazioni nucleari classiche.
Adesso Rampesco (Pinco Palla) e "Uno nessuno e centomila" lo hanno spiegato anche scientificamente.
Mostrando che forse chi non conosce completamente bene le reazioni nuleari è proprio Franchini.

Per finire il commovente Varalta scrive:
"la discussione e sempre più interessante, finalmente i fisici sono usciti allo scoperto. Mi raccomando trattali bene, è il loro intervento che ci mancava, non farli scappare."

La prima volta che sono daccordo con lui, peccato non abbia capito che l'obiettivo del suo Franchini è proprio "liberarsi" di questi fisici...

Red5goahead ha detto...

Vi soffermate troppo sui dettagli . Magari è stato solo picchiato da piccolo con la cinghia e quindi la questione del rapporto tra fisici e chimici è ampiamente accantonabile.

Mahler ha detto...

sdabadabadam! ;-)

Red5goahead ha detto...

Quello che non capisco di Franchini è il suo presunto ruolo di Capitan Ventosa a difesa del cittadino italiano dalle insidie dei finanziamenti pubblici. Non capisco se qualcuno gli ho abbia chiesto esplicitamente.

http://goo.gl/BgJG9

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails