IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA,
TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

venerdì 11 novembre 2011

Ni come National Instruments

"There are thousands of researchers and engineers in the world trying to solve alternative energy challenges and National Instruments provides tools to many of these scientists. One example is the Leonardo Corporation who intends to use NI tools for various applications. Specific details are still in development.
The mission of National Instruments is to equip engineers and scientists with tools that accelerate productivity, innovation, and discovery. We apply this mission by working with customers across a variety of industries such as automotive, mobile devices, robotics as well as energy and physics. For example, we have been working closely with many research labs and physics institutions in the areas of control, measurement and diagnostics for nuclear fusion, particle accelerators, synchrotrons and telescopes."
(
John Pasquarette, Vice President of Corporate Marketing and eBusiness, National Instruments) P.S. del 15/11/11 - NUOVA PRECISAZIONE DI NATIONAL INSTRUMENTS ITALY SUL RAPPORTO CON LEONARDO CORPORATION



A Pasqua (qui) lasciai nel blog questa quartina "alla Nostradamus" per suggerire qualcosa, senza infrangere la consegna di riservatezza (un NDA sulla parola) a cui mi ero vincolato:

Il secolo decimonono venne
da Mendeleev la Tavola inventata
ma solo non dall'elemento Nickel
la sigla Enne-i oggi è vantata.

Ieri finalmente è uscita su PESN un primo indizio della notizia a cui alludeva la mia quartina: National Instruments (http://www.ni.com/) = Enne-i, proprio come Ni di Nickel! 
"Today, Andrea Rossi signed an agreement with National Instruments to have them make all of the instrumentation for the E-Cat cold fusion plants, which began to be sold commercially on October 28 with the first 1 MW plant successfully tested in Bologna." (LEGGI TUTTA LA NOTIZIA)
 
Sono bello che stufo di prendermi del bugiardo da una banda di ignoranti ("che non sanno quello che dicono"): non parlo di chi scrive qui dentro criticamente, ma di chi mette in vetrina la sua presuntuosa supponenza su ben altri blog di ben altro "tenore".

Ho promesso di non divulgare notizie riservate e so mantenere la mia parola: adesso lo scoop di PESN mi ha parzialmente liberato dal vincolo di segretezza riguardo E-Cat e National Instrument. Ne so tanti altri di "segreti", ma aspetto con pazienza che, uno dopo l'altro, cadano.

Questa primavera National Instruments aveva chiesto silenzio sulla sua disponibilità a "sponsorizzare" l'E-Cat di Rossi, ritenendo ancora troppo controversa la sua invenzione. Ergo, se National Instruments è uscita allo scoperto adesso, significa che anche loro hanno escluso l'ipotesi (campata in aria) della bufala.

Il tempo farà giustizia: e a questo punto sono sempre più sicuro che stroncherà un po' di carriere di giornalisti e accademici arroganti che parlano a vanvera... non vedo l'ora! 

A proposito di Ni, vi ricordate the Knights who say Ni! :-)))

285 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 285   Nuovi›   Più recenti»
GUIDO310 ha detto...

Benissimo, tutto incomincia a concretizzarsi sul serio..sono contento!

Diego ha detto...

Fantastico!!! Ora come dici tu Daniele, molti detrattori dovranno iniziare a rivalutare la propria posizione.

Marco ha detto...

Caspita....!!!

(belli questi segreti... spero che ne cadano presto degli altri!)

Tal dei tali ha detto...

Daniele hai notato che se ad ogni lettera dell'alfabeto facciamo corrispondere un numero naturale, a partire da 1, allora alla lettera N corrisponde il 14 ed alla lettera I corrisponde il 9. Pensa 14 + 9 = 23, non è incredibile! ;-)

aOne ha detto...

....goduria!

Marco De Leonardis ha detto...

Non sto nella pelle dalla emozione.
NI deve essere veramente convinta della reale esistenza della reazione nucleare tra Ni e H per consentire a Rossi di COMPRARE i propri prodotti.
Una volta ho provato a comprare una termocoppia NI e si sono rifiutati di vendermela perchè non gli volevo spiegare cosa ne avrei fatto...
Grande notizia

GUIDO310 ha detto...

Hanno ragione, ci tengono all'incolumità fisica dei propri clienti! :-)

GUIDO310 ha detto...

A parte tutto, si parla di una specie di sponsorizzazione (support)...non credo sia una mera vendita, altrimenti perchè la segretezza?
La NI non ci terrebbe a vedere accostato il loro marchio ad una bufala

paitnicola ha detto...

@Daniele
Spero che questi segreti non durino molto

Red5goahead ha detto...

Come dicevo nell'altro post vista la differenza tra le due realtà è più probabile che la NI voglia metterci il marchio più che guadagnarci sul suo prodotto i cui volumi mi sembrano al momento poco significativi. E questo è ovviamente una buona notizia per Rossi.

Valeria ha detto...

Ho dato la notizia anche agli "amici di Camillo": si erano dimenticati di aggiornare!

Ho fatto male!?

Morganion ha detto...

Ciao a tutti è la prima volta che intervengo. Non sopporto granchè anche quel poco di supponenza che alcuni hanno dimostrato anche qui. Anche se qui è poca, comunque contribuisce a coltivare un atteggiamento denigrante che fa oggettivamente male. Trovo che sia un grave disturbo ed un ritardo. E' importante che si diffondano e si professino, fiducia ed ottimismo. La grande scienza, non solo l'establishment accademico, è ancora molto lontana e presuntuosa. Mostra a volte una inesorabile ottusità, che non potrà essere dimenticata. Anche quando in buona fede, oltrepassa certi limiti. Forse è venuto davvero il momento di sottoporre al metodo scientifico, la fase di rifiuto.. Sono molto solidale con Daniele e con la sua stanchezza verso i deficienti. Quello che ha fatto in questi mesi è appena meno importante del ruolo di Rossi in questa vicenda.

McRae ha detto...

Più che altro, finalmente, avrà un software di gestione per gli E-cat, non era credibile che ancora Rossi stesso dovesse pilotarli "a mano"!

Tizzie ha detto...

Si intuisce che ci sara` una vera e propria sponsorizzazione (se non addirittura sostegno) da parte di National Instruments: e` veramente cosi` oppure e` un fraintendimento?

Tal dei tali ha detto...

@Tizzie
Fraintendimento. Rossi paga e loro creano il prodotto secondo le sue specifiche, così se non funge hanno le spalle coperte.

Tal dei tali ha detto...

Chissà come si scatenerà Krivit? Forse li ribattezzerà National Incompetents!

bandolero ha detto...

Umh. Allora la notizia è più sottile di quello che sembra. Allora NI produrrà la strumentazione e industrializzerà il processo, per cui dovrà gioco forza entrare nel merito della reazione. Ma farà tutto questo su commissione di Rossi (che è il cliente di NI, non il contrario), quindi Rossi paga NI con un ammontare di denaro. Passaggio logico: Rossi sta investendo parte del denaro proveniente dalle vendite delle centrali da 1MW ai suoi clienti che tutt'ora rimangono ignoti, compreso quello con la "N". Questo è un indizio che la vendita sia realmente andata a buon fine.
Daniele per favore, correggimi dove sbaglio.

Uranox ha detto...

Questa storia è troppo bella per essere vera. Ho paura di svegliarmi.
Ma le lobby cosa fanno ? Stanno a guardare ? Non ci posso credere che si lascino soffiare l'intera torta (mica una sola fetta) dei loro lauti guadagni sotto il naso dal primo ingegnere che passa.
Mi aspettavo qualcosa di più, chessò un'offensiva stile Dominique Strauss-Kahn o perlomeno un qualche sabotaggio. E invece niente. Ma non si rendono conto che con l'ECat per loro son finiti i canditi? Eeeee proprio vero, non ci sono più i lobbisti di una volta.
;)

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Su La Repubblica-Bologna l'ottimo Paolo Soglia di Radio Città del Capo risponde all'articolaccio di ieri uscito su Il Fatto Quotidiano e alle acide visioni tecno-mistiche di Ocasapiens sull'omonimo blog (e lì la "lotta" è in casa). :))
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/11/10/fusione-fredda-la-nasa-ci-guarda-ma.html

Miglietto ha detto...

@Valeria
Ho dato la notizia anche agli "amici di Camillo": si erano dimenticati di aggiornare!
Ho fatto male!?


Sei diabolica e spietata. Poverini, adesso si staranno già stracciando le vesti piangendo come bambini.
Spero qualcuno non compia un gesto insensato. Ce l'avrai sulla coscienza.

Red5goahead ha detto...

ottimo l'articolo su Repubblica. E' la dimostrazione di come si possa essere scettici al punto giusto come è più che doveroso con questa vicenda, anche imprecisi in alcune affermazioni tecniche, ma giornalisticamente ineccepibili. Non ci vuole molto .

lutoit ha detto...

Ottima news per Rossi.

Qualcuno sa di più sulla conferenza di Focardi a cui si accenna:

http://www.agi.it/bologna/notizie/201111101910-cro-rt10317-fusione_a_freddo_focardi_scoperta_ultimata_ma_fisici_tacciono

Merlian ha detto...

Beh, finalmente qualcosa si sta muovendo ed anche se per i negazionisti l'ultimo test è stato inconcludende, Rossi sta facendo seguire alle sue parole anche dei fatti; andiamo avanti così: una volta che l'e-cat avrà passato la fase artigianale (grazie anche al contributo di NI), penso che avremo una visione più chiara di quanto rende il gattone.

Max Altana ha detto...

stamattina sono andato a fare la spesa perchè c'era l'acqua minerale in offerta, prendi 6, paghi 4.

c'è stata una lunga e aspra contrattazione, ed ho sborsato 5 euri, ma adesso la Ferrarelle mi sponsorizza.

offro da bere a tutti :D

robi ha detto...

sior Max "brontolon" Altana
si sa che non siamo ancora al responso definitivo.
Piano ,piano ogni tassello comincia ad incastrarsi.Certo ce ne vuole ancora...

Max Altana ha detto...

avrei preferito LoLlolon, ma va bene lo stesso :)

mi ero scelto come secondo nome "Imbecile" che mi calzava a pennello, ma è casa di Daniele e quindi decide lui :)

Marcellogo ha detto...

@Max Altana
@Marco De Leonardis
Pur capendo che un po' di ironia serva a calmare i bollenti spiriti di certi E-catusiasti si parla comunque di:

signed an agreement vale a dire hanno firmato un accordo legale e non contract vale a dire un contratto di vendita.

Make instrumentation vale a dire male che vada produrre su specifiche di Rossi un prodotto dedicato e non fornire qualcosa di già esistente dietro pagamento.

Per finire si specifica molto chiaramente cosa accadrà:

According to Rossi, NI will be creating the controls to monitor and regulate this process (e noi sappiamo quanto la regolazione del processo sia decisiva per la utilizzabilità dell'E-cat).

He said that their stipulation for the agreement is that all the instrumentation for the E-Cat plants have "by National Instruments" and logo on the instrumentation panels.

Quindi è come se la Ferrarelle stabilisse con Max che per avere le sue bottiglie da portare a casa egli dovrà girare con gli adesivi della ditta sull'automobile... a me quando vado al supermercato ste' cose non sono mai successe, mannaggia...

miau ha detto...

beh quoto il commento di Marcelogo, mi ha risparmiato il lavoro di replica che mi accingevo a fare (e facendolo anche meglio).

sono d'accordo pure sul ruolo di Max Altana come utile freno ai voli pindarici. ad esempio in questo caso è servito per mettere in chiaro che i termini vanno al di là della semplice compravendita.

Claudio Caprara ha detto...

@marcellologo
sembrerebbe una esclusiva
@Daniele
Mi fa MOLTO piacere ,spero contribuisca a sviluppare la ricerca.

GuidoGG ha detto...

@lutoit
@tutti
Durante la conferenza del 10/11/2011 tenuta dal Prof. Focardi a Bologna sono emerse o sono state confermate alcune notizie che mi hanno colpito e mi sembrano significative:
- il reattore Ni-H sperimentato a Siena fino al 2004 oltre a produrre calore emetteva sia gamma che neutroni;
- il reattore Ni-H sperimentato a Bondeno dal 2007 oltre a produrre calore emette gamma, ma non neutroni.
Entrando nel dettaglio dei gamma e dei neutroni dell'attuale apparato:
- i gamma di debole intensità del reattore vengono schermati da uno strato non molto spesso di piombo e tale radiazione gamma viene convertita in calore;
- è una circostanza molto favorevole la mancanza di neutroni, altrimenti la schermatura molto spessa e voluminosa richiesta avrebbe ostacolato pesantemente l'industrializzazione dell'E-Cat.

Red5goahead ha detto...

E se fosse NI anche "il" cliente stesso oltre che futuro fornitore? Avrebbe in casa l'apparecchio da implementare e ad uso interno per la produzione di calore o freddo. Dopo tutto qualcuno non aveva detto che iniziava con "N" il cliente misterioso?

sandro75k ha detto...

Davvero una bella notizia....
Ora è difficile pensare che sia una bufala... Il gatto comincia a coinvolgere troppe persone ed alcune società importanti... Non credo siano tutti masochisti!

Tizzie ha detto...

@GuidoGG: interessante, per caso sai se qualcuno ha filmato la conferenza oppure preso appunti di quanto detto in maniera esaustiva?

Paul ha detto...

Quindi se non ho capito male, la National Instrunents fornirà la propria strumentazione nell'ambito di una ricerca che farà sul funzionamento del reattore, allo scopo di tenere sotto controllo ed in regolazione i vari parametri.
E ciò (aggiungo io) senza dover sapere cosa c'è dentro il reattore.
E' una notizia fantastica. Rossi col suo team hanno fatto tutto il meglio che hanno potuto, ma ovviamente non sono esperti di strumentazione e regolazioni automatiche. Se intervengono degli esperti come la NI si potrà sicuramente passare allo step successivo di ingegnerizzazione, dall'artigianalità ad un prodotto professionale e finalmente industriale.

Max Altana ha detto...

da PESN: leggete con attenzione.


Stefano Concezzi, who serves as NI's Director of Science and Big Physics Segment, told me that NI does not comment on contracts made with customers, unless the customer requests a press release; but he could confirm that Andrea Rossi is a customer.

"I would love for him to be right.

"We support every kind of research for the betterment of human kind. Whoever is interested in doing that, we would be happy to support."

So at this time, I would gather that their contract should not be construed as a validation or confirmation of the E-Cat science, but a signal of NI's willingness to help Rossi develop the technology into an even more robust embodiment, to help increase its operational stability, reliability, safety; while lowering its price point.

GuidoGG ha detto...

@Tizzie
Alla conferenza del Prof. Focardi non ho preso appunti, anche se c'era chi lo faceva e scattava foto. Il relatore durante la conferenza ha seguito la traccia di una presentazione sullo schermo, con alcune immagini delle configurazioni sperimentali.
La sala conferenze al quartiere San Vitale era piena, con molte persone ancora in piedi dopo l'aggiunta di qualche fila di sedie. Fra i presenti ho notato il Prof. Stremmenos.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Non perdono occasione per fare ironia da bar i soliti saputelli, e soprattutto le oche e i Guglielmi giulivi che riversano su certi tecno-porno-grafici blog le loro onaniche quanto precoci eiaculazioni verbali: in pratica, tronfi della propria scintillante intelligenza, spiegano che se loro si vantassero di sapere costruire macchine del moto perpetuo o per viaggiare nel tempo (come quella raccontata da Orson Welles) e poi acquistassero pubblicamente componentistica e hardware dalla N.I. per le macchine in questione, ciò non significherebbe che esse funzionano. Ma no! Wow, che bravi!
Be' rispondiamo alle loro linguacce da comare:
1) N.I. non venderebbe mai a Rossi se ritenesse che l'E-Cat fosse una bufala. È un semplice discorso di immagine: N.I. non rischierebbe mai di legare il suo marchio a una possibile bufala. Ci siete su questo punto? È un argomento evidentemente indigesto a certe menti troppo logiche e iperuraniche per vedere il prosciutto e la mortadella che copre i loro occhi.
2) Conosco sin dalla primavera scorsa alcuni retroscena italiani (non americani) della questione meglio di Sterling Allan, per cui dico tranquillamente: RIDE BENE CHI RIDE ULTIMO!! E quando sarà il momento, cioè quando PESN o qualcun altro farà un nuovo scoop su National Instrument ed E-Cat, riciterò nuovamente la mia quartina. Che pazienza che ci vuole...

Barney ha detto...

Conosco NI e i suoi prodotti da quando facevo il dottorato di ricerca E vivevo un'altra vita rispetto a quella di oggi, quindi quando ho letto la notizia sono saltato sulla sedia.

Devo pero' raffreddare -e di molto- gli animi dei festanti che stanno gia' stappando lo spumante.

Leggo e riporto dall'articolo di PESN:

Stefano Concezzi, who serves as NI's Director of Science and Big Physics Segment, told me that NI does not comment on contracts made with customers, unless the customer requests a press release; but he could confirm that Andrea Rossi is a customer.


C'e' bisogno di tradurre l'ultima frase? C'e' necessita' di interpretare il senso dell'intero paragrafo?
Penso di no.

Ma continuiamo nel cut&paste, senno' poi mi si accusa di essere di parte:


"I would love for him to be right.

"We support every kind of research for the betterment of human kind. Whoever is interested in doing that, we would be happy to support."


[due frasi credo scritte da un rappresentante di NI. Ma le sottoscrivo pure io, tanto sono ad ampio raggio e di buon senso.]


So at this time, I would gather that their contract should not be construed as a validation or confirmation of the E-Cat science,


[questa frase e' onestissima, e da me assolutamente sottoscritta. Tanto di cappello a chi ha scritto il pezzo, veramente.]


but a signal of NI's willingness to help Rossi develop the technology into an even more robust embodiment, to help increase its operational stability, reliability, safety; while lowering its price point.


[qua invece si va di interpretazione partigiana, e si apre il gas a manetta. Sfido chiunque a trovare in un contratto di vendita di NI la speranza che la tecnologia strumentata funzioni. Sfido chiunque a trovare nell'articolo di PESN qualcosa che supporta questa interpretazione. A loro -diciamolo francamente- interessa una pippa che l'E-Cat funzioni. Loro vogliono VENDERE schede di acquisizione e licenze LabView :-).
Inoltre: "lowering the price" of the E-Cat by using NI products would be a pure MIRACLE, sient'amme!]



Da parte mia, invece, ci sono moltissimi dubbi; c'e' bisogno di un chiarimento sul perche' si esulta se National Instruments (ottima azienda, comperiamo DECINA di migliaia di Euro di loro prodotti l'anno) VENDE delle schede di acquisizione ad Andrea Rossi, ad esempio.

NI vende tecnologia, e sintanto che i soldi con i quali tale tecnologia viene pagata son soldi buoni, ha tutto l'interesse a fare uscire comunicati stampa che confermano che il cliente ha pagato.

Chiedo inoltre come si configura una SPONSORIZZAZIONE in cui lo sponsor si fa pagare la merce. Secondo me -attenti che sono un commerciale, eh?- si tratta di vendita, ma posso vivere in un mondo parallelo...

Ma in ogni caso... onestamente: anche se (e NON E' IL CASO) vi fosse sponsorizzazione, tutto cio' come caspita puo' provare la bonta' della tecnologia?

C'e' qualche dato scientifico in piu' rispetto a ieri, sull'efficienza dell'E-Cat?

A me pare di no, ma probabilmente sono uno con la mente chiusa e al soldo delle multinazionali del petrolio. No?


Barney

miau ha detto...

@Max Altana

ah certo non è il bollino di garanzia 100%.

se da aprile sin son mossi solo ora all'aperto, immagina quanto possano essere cauti. però proprio per questo è un chiaro segnale, immaginatelo come il bollino di approvazione quando una ricerca passa da interessante a molto promettente. in cui vale la pena di rischiare il proprio nome, prima ben tenuto nascosto.

puoi muovere di qualche tacca il tuo speranzometro verso ottimismo. :)

Red5goahead ha detto...

@barney

Nessun credo abbia detto che NI sponsorizzi nulla con certezza.
Rossi dice che "... that their stipulation for the agreement is that all the instrumentation for the E-Cat plants have "by National Instruments" and logo on the instrumentation panels." . Sempre che Rossi e NI confermino a me suona come una sponsorizzazione.

Paul ha detto...

Secondo me, NI è sicuro che il reattore funziona e che debba essere solo migliorato.
E pensate a quando ci saranno MILIONI di MILIONI di reattori in giro per il mondo, tutti col marchio National Instruments posto in bella vista!
Non so se ci guadagna più Rossi o la NI...

Max Altana ha detto...

@miau

il mio speranzometro è fisso all'1% sin dall'inizio della vicenda, in compenso il mio LULZometro è ormai fuori scala!

miau ha detto...

@Red5goahead

oppure anche se non di sponsorizzazione nel vero senso dela parola. qualcosa in questi mesi gli ha fatto perdere la paura di vedere associato il loro marchio a quello dell'e-cat.

ribadisco poi che il segnale che rossi ha soldi per diventare cliente di NI implica un grande aumento delle probabilità che il cliente segreto esista e che abbia pagato.

miau ha detto...

@Max Altana

la tua è tattica inutile. e anche non vera, diversamente non passeresti il tempo a spulciare le news per salvaguardare il tuo pessimismo terapeutico.

e cmq soffrirai lo stesso nel malaugurato caso, ma il mio ottimismo mi induce a credere che non soffrirai. :)

Barney ha detto...

@Red5goahead: Allora anche l'azienda nella quale lavoro e' sponsorizzata da NI (non lo sapevo!). Quando usiamo loro prodotti, "esponiamo" il marchio NI sul pannello di controllo; se vuoi ti spedisco un rack assemblato da noi in cui si vede che oltre a NI abbiamo come sponsor Asus, APC e -addirittura!!!- Microsoft.

Red5goahead ha detto...

@Max Altana

ma cazzo passa almeno al 2% sullo speranzometro . hai saputo che Rossi si rifornirebbe da un ottimo produttore invece che costruirsi l'impianto con i kit di Nuova Elettronica saldati in cantina... eddai :-)

Max Altana ha detto...

@miau

tu stai scherzando: se dovessi avere torto (ma torto su che cosa? in base a quello che sappiamo, l'ecat NON può funzionare. Daniele dice di sapere altro, ma noi no, ed io non faccio atti di fede. Se arriva gesù che mi chiede di mettere il dito nella piaga, io lo ricovero e gli faccio fare subito una TAC ed une PET al cranio) ci guadagnerò come tutti. Se avrò ragione, la mia vita non cambierà di un millimetro. Non sono certo il tipo di persona che andrà in giro a fare "marameo avevo ragione io gne gne gnè", credimi.

questa storia la seguo perchè è dannatamente divertente, come tutte le storie simili a questa (Mills, Steorn, tutte le altre meravigliose puttanate che ci sono su PESN), perchè sto ripassando un sacco di chimica e di fisica, e sto imparando un sacco di cose nuove (grazie Mario!), e perchè sono stato allievo di Prof. Habel, pazzo sostenitore della fusione fredda all'italiana con Piantelli e Focardi.

e soprattutto sono CURIOSO.

ma non chiedetemi di smettere di essere sarcastico, sarebbe come chiedere a Rossi di smettere di essere caotico. :)

Max Altana ha detto...

@Red5

hai ragione. anzi, rilancio e passo al 2,5% :)

Valeria ha detto...

@tutti
scusate qualcuno ha idea di chi sia quel tal Giancarlo che mi chiede "in che zona abito" su fusionefredda?

no, perchè dopo i tre "attenta" di Franchini (attenta a cosa, non è dato capire!) che adesso vogliano anche il mio codice fiscale o il mio Iban, proprio non lo capisco.

C'è qualcosa che non so e che dovrei sapere?
Uno si attrezza....

Valeria ha detto...

Altrimenti per avere notizie, chiedo ad un mio caro amico medium e mentalista esperto che già ce l'ha abbastanza avvelenato, il dente, con il CICAP...

Marco De Leonardis ha detto...

@Daniele:
Un buon contatto in NI mi da info che non posso scrivere e che confutano il tuo punto di vista.
Fin quando le info più importanti (tipo: NI o altri indipendenti lo hanno collaudato per 7 giorni di fila e funziona veramente) saranno segrete, possiamo ipotizzare che siano dello stesso livello del biblico, definitivo, schiacciante, finale "rapporto Galantini".
Ti preferivo quando scrivevi senza tentare di offendere le persone che non sono della tua stessa opinione.

Enzo ha detto...

Madonna... Rossi compra degli strumenti e questo implica che chi glieli vende ha validato l' ecat? Quando? Dove? Come? Queste sarebbero notizie... invece continuano le rivelazioni che non rivelano niente...
Adesso sappiamo che il cliente il cui nome inizia per N in realtà non è un cliente ....

Max Altana ha detto...

ahia...


hope-meter 0.2%
LULZ-o-meter 179%

gio ha detto...

...nell'ultimo mese ho incontrato, in occasioni diverse, alcune persone che si occupano di energia ..quella tradizionale :):).....appena si è presentata l'occasione tra il serio e il faceto ho accennato alla storia.......effetto:

1) tutti quelli con cui ho parlato ne erano al corrente
2) le risposte che ho ricevuto non erano affatto ironiche

triziocaioedeuterio ha detto...

Non credo che quelli dalla NI instruments firmino contratti col primo coglione che va gli e gli chiede una fornitura componentistica per le sue macchine...tanto piu' che il coglione di turno data la stazza della compagnia deve fare un ordine ben consistente per essere preso in considerazione e quindi spendere molto denaro che a meno che non è completamente fuori di testa lo investe verosimilmente su un apparato funzionante...di qualsiasi tipo esso sia...
Quindi se l'e cat non funziona rossi che ci va a fare in texas...a rimpinguare le casse della ni così tanto per?
Invece un ragionamento sano prevede che rossi abbia stretto una partnership commerciale con la ni che sarà la chiave di volta per la produzione su scala mondiale dll'e-cat...
Quindi questa a mio avviso è una delle migliori prove che abbiamo a favore del corretto funzionamento del reattore...

Eddy ha detto...

@Max

> hope-meter 0.2%

vuol dire che sei disposto a pagare 500€ se l'ecat funziona e guadagnarne uno se non funziona?

Allora il mio euro lo metto subito!!!

ancapp ha detto...

in mancanza di dati resta solo la fede nella speranza. ma il tempo che non aiuta.

Daniele 22passi ha detto...

@Tal dei tali
Pensa 14 + 9 = 23, non è incredibile! ;-)
Mi verrebbe quasi da risponderti seriamente... in realtà, mettendo da parte la matematica ed entrando nella simbologia, in numerologia le lettere hanno dei valori ben precisi:
A,J,S = 1
B,K,T = 2
C,L,U = 3
D,M,V = 4
N,E,W = 5
F,O,X = 6
G,P,Y = 7
H,Q,Z = 8
I,R = 9
Dunque la vera somma teosofica o riduzione teosofica o valore numerologico che dir si voglia di N+I sarebbe 5+9=14=1+5=5.

@Morganion
Grazie delle tue parole.

@Max Altana
ma non chiedetemi di smettere di essere sarcastico, sarebbe come chiedere a Rossi di smettere di essere caotico. :)
:))

@Marco de Leonardis
Un buon contatto in NI mi da info che non posso scrivere e che confutano il tuo punto di vista.
Purtroppo anche io non posso dire tutto quel che so, le mie informazioni risalgono a prima di Pasqua... non ho contatti dentro N.I., ma ho parlato direttamente con chi ha discusso dell'E-Cat con funzionari di N.I.
PESN ha sorpreso anche a me stamattina: ha rivelato un coinvolgimento di N.I. non esattamente uguale ma molto molto collegato a quello che conoscevo, e che a maggior ragione rafforza e conferma quello che conoscevo.
Veramente, di più non posso dire... e so che vale poco dire "fidati". Ma in coscienza è quello che posso dirti a testa alta.

@tutti
Alla luce di alcuni vostri commenti, ho precisato meglio il mio pensiero con piccole modifiche al testo del post.

Tizzie ha detto...

@Daniele: dovresti anche aggiungere la s finale a National Instrument(s) nelle varie occorrenze nel blogpost, fra cui il titolo.

Tizzie ha detto...

A proposito: sono previste altre "quartine"? :)

Daniele 22passi ha detto...

@Marco De Leonardis
Ti preferivo quando scrivevi senza tentare di offendere le persone che non sono della tua stessa opinione.
A be', anche io mi preferivo, puoi scommetterci! Quando ricevi attacchi nella mischia e ti difendi, puoi colpire per sbaglio qualcuno che non c'entra nulla: se ho offeso persone che si sono comportate gentilmente con me mi scuso. Se invece ho offeso persone che si sono comportate molto molto peggio con me (ma li leggi gli insulti che scrivono sul blog di Franchini?!), allora sì, mi sono abbassato al loro livello... ma quando ce vo' ce vo'! :)

@Enzo
Ma no, non credo assolutamente che questo sia il cliente che inizia con la N. Guarda che non l'ho mai scritto né pensato. Il ruolo di N.I. è un altro.

@triziocaioedeuterio
Grazie anche per il tuo sano buon senso.

@Tizzie
Grazie della correzione!

miau ha detto...

@Max Altana

l'ho capita benissimo la tua posizione.

infatti dico che il tuo pessimismo cosmico è salutare perché cmq traspare che saresti stracontento di essere smentito. diversamente da altri che si leggono in giro. vuoi che sia perché il loro buon nome è stato messo in gioco ed è la cosa a cui tengono di più, vuoi perché hanno certi interessi che vanno a confliggere con la LENR (o la LENR targata rossi).

diciamo pure che io non ho paura di lasciare libero lo speranzometro perché non è che ci sto appendendo sopra la mia vita.

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

per concludere il discorso Altana ,proporrei di inserirgli in qualche orifizio (non in bocca ,deve riferire!)un bella sonda tarata sul "LOL-HOPE" cosi ci terrà in costante aggiornamento. :)

Max Altana ha detto...

oggesù.

robi ha detto...

max
stavo per cancellarla per paura che si capisse in modo cattivo..
vedo che ci scherzi su ..
a buon rendere da parte tua
ciao

Vettore ha detto...

Questa notizia mi ha fatto sobbalzare, e poi anche molto ridere... ma non posso svelarvi il perchè! (Sarebbe troppo lungo).
Credo che se questa cosa viene data come notizia degna di nota, significa che c'è di più di una semplice operazione di fornitura o di consulenza. Perchè NI vende strumenti e fa consulenze a mezzo mondo, e non vuole neanche sapere che te ne fai dei suoi strumenti in genere.
Da un lato mi fa piacere che Rossi stia smuovendo un pò le acque a livello industriale (ho sentito indiscrezioni anche su altri nomi). Dall'altro mi preoccupano un pò le sue dichiarazioni recenti, secondo cui vuole solo vendere centrali da 1MW per i prossimi due anni, e prima di allora non si vedranno E-cat domestici, ne licenze di alcun genere. Questo mi fa venire voglia di riprendere i miei esperimenti: magari ci metto meno di due anni a realizzarmi un E-cat casalingo funzionante... :-)


P.S. Fatto caso al colore del container?

Max Altana ha detto...

@miau

ti ringrazio, però vorrei specificare una cosa: tu parli di "pessimismo cosmico", ma io mi considero semplicemente scettico e per nulla pessimista!

in effetti, sono abbastanza certo che il futuro (anche energetico) sia luminoso.

un paio di esempi su ricerche che daranno prestissimo frutti copiosi (ma se ne parla poco perchè non sono cose su cui scatta la rissa, tipo la FF)

http://en.wikipedia.org/wiki/Artificial_photosynthesis

http://en.wikipedia.org/wiki/Inertial_confinement_fusion

e per la felicità di Franchini, ci metto dentro anche la WLT :) http://newenergytimes.com/v2/news/2010/35/SR35913widomlarsen.shtml

e poi ci metto la ciliegina sulla torta, giusto per farti capire come mi immagino il prossimo futuro dell'umanità: http://en.wikipedia.org/wiki/Technological_singularity

Vettore ha detto...

@Max Altana
La fotosintesi artificiale, promette bene, ma non potrà mantenere granchè... Una volta superati i problemi tecnologici attuali, il massimo teorico che potrà dare sarà meno di 1kW/m^2, visto che la radiazione solare in superficie è più o meno quella (e c'è solo per un pezzettino di giornata).
Il confinamento inerziale è quasi impossibile da sfruttare efficientemente e soprattutto su larga scala (molto meglio il confinamento elettrostatico, tipo "Fusor", in confronto...).
E la WTL non è accettata praticamente da nessuno, neanche da chi si occupa per mestiere di CF o LENR... :-)

Evviva l'ottimismo! :-)

ant0p. ha detto...

si vuole sapere chi è il cliente (o i clienti) di rossi e lui ci fa sapere di chi è cliente lui..non ci siamo..altre novità?:))

robi ha detto...

ant0p
non metto in dubbio la tua conoscenza in fisica.Ma di marketing lasciamo parlare chi ne sa qualcosa.
Prova a leggere Mtv 15,27ora su EA su "Focardi-rossi bufala o verità"

robi ha detto...

Mvit pardon

tia ha detto...

>A be', anche io mi preferivo, puoi scommetterci! Quando ricevi attacchi nella mischia e ti difendi, puoi colpire per sbaglio qualcuno che non c'entra nulla: se ho offeso persone che si sono comportate gentilmente con me mi scuso. Se invece ho offeso persone che si sono comportate molto molto peggio con me (ma li leggi gli insulti che scrivono sul blog di Franchini?!), allora sì, mi sono abbassato al loro livello... ma quando ce vo' ce vo'! :)

Come quando insulti il sottoscritto dandogli dello psicopatico con manie ossessive mentre il sottoscritto non t'ha mai offeso personalmente.

Max Altana ha detto...

"la WTL non è accettata praticamente da nessuno, neanche da chi si occupa per mestiere di CF o LENR..."

mi piacerebbe capire perchè: è l'unico modello teorico che non prevede "miracoli" e patenti violazioni dei modelli già conosciuti.

infatti, quando l'ho fatta vedere a Franchini, ha avuto solo da dire che nessuno è mai riuscito a fare l'interazione debole in laboratorio.

Morganion ha detto...

@22 passi

Prego. E' importante quello che fai. Sarà bene tener ben presenti tutte le fasi dello sbeffeggiamento e degli insulti. Perchè ne potrebbe venir fuori una analisi importante. Di grande valore scientifico.

RED TURTLE ha detto...

Vorrei chiedere a Daniele, basicamente una cosa: il NICHEL entra direttamente a contatto con l'ACQUA? (e quest'acqua contiene mica un chelante come l'EDTA a pH tra 4-5)

Queste due patenti si assomigliano
parecchio in molti piccoli dettagli:
(temperatura, nichel, cobalto, acqua)

1) Method for generating hydrogen
(United States Patent 4588577)

http://www.freepatentsonline.com/4588577.html

2) http://newenergytimes.com/v2/sr/RossiECat/docs/2011RossiUSPatentApp.pdf

--------------------------------------
Il primo funziona soltanto se la polvere di Nichel è finemente segmentata (dato che deve passare da un setaccio a maglie strettissime), e se viene a DIRETTO CONTATTO con l'ACQUA contenente EDTA
(il liquido per pulire le lenti a contatto contiene EDTA-sodico)... aggiungendo un po di acido muriatico si arriva a pH-4 e si ottiene NaCl ed EDTA libero.
---------------------------------------
Non è che si libera idrogeno dall'acqua
di refrigerazione... con un processo che parte a 75-150°C e che dovrebbe saturare il nichel dopo qualche giorno?

E questa reazione da sicuramente calore in eccesso, rispetto alla pura reazione chimica dell'idrogeno della bombola!
---------------------------------------
Ora Io mi auguro con tutto il cuore,
(anche dato che mi chiamo Rossi) che
la reazione sia NUCLEARE e non chimica.

Certo, un rilevatore di raggi gamma
taglierebbe la testa al toro.

Giancarlo Rossi

Daniele 22passi ha detto...

@Tia
Mi sembra che Franchini e Rampado si siano detti molto di peggio, ma alla fine si siano offerti il caffè.
Con te la comunicazione è sempre stata molto problematica, per limiti miei indubbiamente: quando scherzo mi prendi sul serio, quando sono serio pensi che scherzo, quando scherzi ti prendo sul serio, quando sei serio penso che scherzi... non se ne esce.

Pietro F. ha detto...

Info:
hanno aggiornato la richiesta di brevetto europeo con i dati del test del 28/10.

Daniele 22passi ha detto...

@Tia
P.S.
@Tia
Comunque sempre disponibile a prendere un caffè insieme.

miau ha detto...

Riprendo da vortex-l e faccio notare quanto usare il logo di Native Instruments non sia così automatico e così facile. Devi chiedere il permesso e loro valutano se dartelo. leggere qua:

http://www.ni.com/legal/trademarks/

NI sometimes permits the use of certain of its logos on a case-by-case basis for specific purposes. If you desire to display a particular logo, you may request permission to display that logo by sending an email to LogoPermissionRequests@ni.com, and by providing any requested information to NI. If NI approves of your request, you will be notified by email and provided with the terms and conditions applicable to the permission. Whether or not to grant any permission, and if so, on what terms and conditions, is in the sole discretion of NI. Upon your acceptance of the terms and conditions prescribed by NI, the permission will be granted and you will be provided with access to the necessary artwork and other materials as determined by NI.

quindi riassumendo Max puoi spostare di qualche tacchetta lo speranzometro!
Se NI avesse valutato di essere in presenza di una truffa non avrebbe mai dato il permesso di usare il logo.

marco i ha detto...

Il secolo decimonono venne
da Mendeleev la Tavola inventata
ma solo non dall'elemento Nickel
la sigla Enne-i oggi è vantata.

Mendeleev la fece nell'arco del 1800 (1863)circa. Non che cambi qualcosa anzi, il diciottesimo è l'elemento della tavola . L'Argon.

Pietro F. ha detto...

la concorrenza americana:
http://e-catsite.com/2011/11/08/report-on-a-conversation-with-george-miley/

Pietro F. ha detto...

...segue:
http://mnispel.net/neengineer/

Marcellogo ha detto...

visto che ho avuto il piacere della vostra attenzione ed anche qualche graditissimo quote. ho pensato dirileggere l'articolo e devo dire che qualch sospetto mi è venuto...

per favore calmatevi , dubbi non sui contenuti, ma sul suo stile...
cominciando dal titolo stesso:

N.I. signs to DO E-cat controls.

Uuuuhh che gran brutto Inglese, al punto da non poter capire se si sta parlando di effettuare (to perform) dei controlli o invece proprio di costruire fisicamente (to make) gli strumenti di controllo.

Nel proseguio dell'articolo si specifica che si parla proprio di creare (quindi neanche una fornitura ma proprio la creazione di strumenti dedicati) i controls... e qui un altro irrigidimento della colonna vertebrale per la bruttezza del termine, control devices or instruments no?

NI person in Italy...oh mamma.

Insomma, o Allan non è in realtà di madrelingua inglese (ma ciò contrasta con la sua biografia) o si tratta di un articolo originariamente in un altra lingua (Italiano probabilmente) tradotto alla bell'e meglio, magari con un translator.
In ogni caso le basi di quanto ho affermato nel mio primo intervento rimangono a mio giudizio del tutto intatte, ma aspetto ulteriori successive chiarificazioni per rendermi conto dell'esatto significato e quindi della reale rilevanza delle notizie qui pubblicate.

Marcellogo ha detto...

@Marco

Mi sa che hai detto una castroneria... rileggiti e te ne renderai conto anche tu.

mario massa ha detto...

@TIA
@Daniele
"...quando scherzo mi prendi sul serio, quando sono serio pensi che scherzo, quando scherzi ti prendo sul serio, quando sei serio penso che scherzi... non se ne esce."

Basta ricordarselo prima di arrabbiarsi!

fabio ha detto...

@Marcellogo
A dire il vero l'articolo dice proprio "make" (costruire).

@Tutti
L'accordo è che NI costruirà la strumentazione per controllare e monitorare l'E-Cat. Non dice che venderà apparecchiature già esistenti. Per quello mica serve fare un'accordo: basta fare un ordine.

Non si capisce se la strumentazione verrà progettata da NI o solo costruita su specifiche di Rossi, ma si capisce che NI ci metterà il suo marchio. Le conclusioni mi sembrano evidenti, sempre che le si voglia vedere.

ant0p. ha detto...

@robi
---di marketing lasciamo parlare chi ne sa qualcosa---

ma si mica parlavo di marketing, lo evito come la peste:)) dicevo solo che era una notizia che non influenza minimamente il fenomeno fisico che non sappiamo ancora bene qual'è, se c'è e quanto c'è..e non è nemmeno una pista interessante da seguire per sapere dove è finito il primo impianto e dove finiranno gli altri.

guido52 ha detto...

@Daniele
sai qualcosa di piu' sulla natura di questa strumentazione e se la progettazione /costruzione della stessa presupponga che NI conosca la natura del fenomeno alla base dell'apparato di Rossi ? La notizia così come è stata riportata da PESN e da te non significa gran che. Un ultima domanda : ti risulta che sia vero quello che riporta il famigerato blog di Kivrit e cioè che S. Allan sia convinto che Obama da ragazzo sia stato teletrasportato su Marte dagli alieni per essere preparato ad assumere il ruolo di presidente ?

Barney ha detto...

@ fabio: la notizia e', as usual,...
"According to Rossi, NI will be creating the controls to monitor and regulate this process."

"According to Rossi", once more...

Poi l'articolo si dilunga a parlare di ITER (perche'? PERCHE'? Cosa c'entra con la fusione fredda di Rossi? Nulla! Ed e' addirittura mainstream science!!! Ah, andando avanti si capisce la logica: ITER e' uno spreco di soldi pubblici!).

Interessante anche leggere i commenti: qualcuno scrive che le news in rete linkano TUTTE indietro a... quella pagina PESN e basta. Una bellezza...


Barney

Daniele 22passi ha detto...

@Mario Massa
Quando me lo ricordo io se lo dimentica lui, quando se lo ricorda lui me lo dimentico io, quasi sempre ce lo dimentichiamo entrambi... ad oggi le evidenze sperimentali sono queste! :)

@Guido52
1) No, ho già detto anche troppo, non dirò più una sillaba fino a che chi deve potrà farlo, fosse pure tra un anno: allora spiegherò il senso completo della mia quartina.
2) Ne so quanto ne sai tu... ora prendo il mio disco volante e vado a chiedere.

miau ha detto...

@guido52

dovresti chiederlo a sterling allan quello, non trovi? posta un commento nel suo sito e chiediglielo. cosa c'entra daniele o rossi?

@barney

tranquillo, quando Native Instruments saprà di essere stata messa in mezzo nella truffa più complicata della storia, interverrà per riportare la pace nell'universo e nel tuo cuore.

:)

Red5goahead ha detto...

Forbes

http://goo.gl/Zjy1g

cita una dichiarazione di John Pasquarette, Vice Presidente di NI.

guido52 ha detto...

@miau,lo chiedo a Daniele perchè lui cita come fonte S. Allan ( PESN ) quindi dovrebbe controllarne l'attendibilità.

@Daniele 22passi , buon viaggio anzi se sul disco avanza un posto vengo anch'io.

miau ha detto...

@guido52

a noi più che altro interessa l'attendibilità di Native Instruments ;)

continuano a confermare l'accordo con rossi. leggi pure l'articolo di forbes di cui sopra.

miau ha detto...

@tutti

don't feed the troll

guido52 ha detto...

Leggo ora la dichiarazione dl John Pasquarette, Vice President of Corporate Marketing and eBusiness, National Instruments. In effetti si tratta di una conferma autorevole. comunque da una breve visita sul suo blog questo Sterling Allan mi pare proprio che sia quanto meno un tipo bizzarro. E poi Daniele non capisco il perchè delle tue risposte stizzite ( "sono bello che stufo di prendermi del bugiardo da una banda di ignoranti...".) a chi osa mettere in dubbio il fatto che gli elementi forniti da Rossi siano sufficienti a dimostrare che l'e cat funziona , seguite immancabilmente da affermazioni del tipo " ne so tanti altri di segreti". Io non mi sono mai permesso di darti del bugiardo,ma dovresti renderti conto che la tua posizione è insostenibile : ma cosa pretendi un atto di fede ? Se i "segreti" salteranno fuori e se saranno convincenti sarò tra i primi ad esserne felice. Fino a quel momento devi accettare la discussione e lo scetticismo.

Fr@ncesco CH ha detto...

Update#1: A statement from John Pasquarette, Vice President of Corporate Marketing and eBusiness, National Instruments:

There are thousands of researchers and engineers in the world trying to solve alternative energy challenges and National Instruments provides tools to many of these scientists. One example is the Leonardo Corporation who intends to use NI tools for various applications. Specific details are still in development.

The mission of National Instruments is to equip engineers and scientists with tools that accelerate productivity, innovation, and discovery. We apply this mission by working with customers across a variety of industries such as automotive, mobile devices, robotics as well as energy and physics. For example, we have been working closely with many research labs and physics institutions in the areas of control, measurement and diagnostics for nuclear fusion, particle accelerators, synchrotrons and telescopes.

Daniele 22passi ha detto...

@Guido52
Risposte stizzite???
Non erano risposte stizzite!
Va be'... dammi l'indirizzo a andiamo a fare un giretto su Marte col mio disco volante! :)
O devo scoprire che vale con te lo stesso paradosso che vale con Tia? Che quando scherzi tu non capisco io e quando scherzo io non capisci tu?
Ora vado a nanna, ciao.

Fr@ncesco CH ha detto...

Sterling Allan?

UN GRANDE!!!

Daniele 22passi ha detto...

@Max Altana
@Barney
@Marco de Leonardis
"There are thousands of researchers and engineers in the world trying to solve alternative energy challenges and National Instruments provides tools to many of these scientists. One example is the Leonardo Corporation who intends to use NI tools for various applications. Specific details are still in development."
Qualche aggiustamento ai vostri punti di vista o gli confermate tali e quali?

@red turtle
Troppo tecnica la tua domanda per me. Ma non capisco bene l'accostamento a un sistema che produce idrogeno a un altro che, per quanto poco, ne consuma.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Buonanotte davvero. A domani.

Tizzie ha detto...

JUST IN:

http://www.leonardo-ecat.com/fp/

Tizzie ha detto...

Nota: non sembra, ma e` un sito ufficiale (!)

Finally, Andrea Rossi has an official website to represent his breakthrough cold fusion E-Cat product, to introduce and orient new customers, businessmen, media representatives, and other curious parties; answering frequently asked questions. Brought to you in association with PES Network. (Leonardo-ECat.com; 11.11.11)

Silvano Mattioli ha detto...

PESSIMA notizia.
Non c'è un azienda ITALIANA in grado di fare un sistema di controllo secondo voi ????

BAH....

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Stavo spegnendo il computer quando è arrivato il tuo link... domani cerco di capire cosa sta succedendo.
Vedo che il sito è fatto da Sterling e il suo socio, direi sulla medesima piattaforma di PESN. Rossi deve avere fretta, se no avrebbe aperto con più respiro un sito fatto meglio. Forse teme qualche exploit di Defkalion e altri e ha deciso rompere gli indugi. Non so.
Ma ci sono parecchie cose in questo nuovo sito che. per dirla alla Guzzanti, mi perplimono, così di primo acchito. Vado a dormirci su, è meglio. Notte.

sono solo un misero test ha detto...

@Tizzie: (ma mi ha gia' superato Daniele).

Il cielo mi e' testimone che provo tanta simpatia per Rossi e, tutto sommato, pure per i ragazzi di PESN. Nel senso che vedo che ci mettono un grandissimo impegno e passione. Pure troppa.

Ma non pensi anche tu che associare la propria immagine a quella di PESN sia un errore di comunicazione madornale da parte di Rossi??? Ma ti immagini quante volte saltera' fuori Ismael Aviso??? mamma mamma mamma... E chi li tiene piu' certi "scettici" adesso?

Tizzie ha detto...

Io dubito che Rossi abbia visto il sito per bene o gli abbia dato un'occhiata per piu` di qualche secondo. Troppe cose "fuori posto" nel testo nelle varie pagine, specie il termine "cold fusion" che ha sempre fatto attenzione a non menzionare o minimizzare rispetto a "LENR".

Ma poi vogliamo parlare dell'aspetto estetico e tecnico? Il link a Yahoo Groups per il "forum"? I vari link e riferimenti a PESN/PESWiki?

La mia sensazione e` che qui Rossi corre seriamente il rischio di fare una figura peggiore che con i vari test inconclusivi svolti fin'ora.

sono solo un misero test ha detto...

WHOIS information for leonardo-ecat.com :

[Querying whois.verisign-grs.com]
[Redirected to whois.enom.com]
[Querying whois.enom.com]
[whois.enom.com]
=-=-=-=
Visit AboutUs.org for more information about leonardo-ecat.com


Registration Service Provided By: Namecheap.com
Contact: support@namecheap.com
Visit: http://namecheap.com

Domain name: leonardo-ecat.com

Registrant Contact:
Leonardo Corporation
Andrea Rossi ()

Fax:
116 South River Road
Bedford, NH 03110
US

Administrative Contact:
PES Network, Inc
Sterling Allan (sterlingda@pureenergysystems.com)
+1.8014071292
Fax: +1.8018808322
PO Box 429
Mount Pleasant, UT 84647-0429
US

Technical Contact:
PES Network, Inc
Sterling Allan (sterlingda@pureenergysystems.com)
+1.8014071292
Fax: +1.8018808322
PO Box 429
Mount Pleasant, UT 84647-0429
US

Status: Locked

Name Servers:
ns371.pair.com
ns7.ns0.com

Creation date: 11 Nov 2011 17:12:00
Expiration date: 11 Nov 2012 09:12:00

Fr@ncesco CH ha detto...

(Accidenti... avevo appena scritto che Sterling Allan era un grande)



DANIELE,

DI' A ROSSI DI AFFIDARE IL SUO SITO WEB A QUALCUNO CHE ABBIA SENSO ESTETICO.

STERLING ALLAN E' UN GRANDE SU TANTE COSE, MA NON HA SENSO ESTETICO!!!

Tizzie ha detto...

Non e` solo questione di senso estetico, il sito e` tecnicamente vecchio. Usando un CMS (content management system) come Joomla, Drupal o anche Wordpress (in altre parole sito con pagine dinamiche con PHP e MySQL) anche con uno dei tanti temi free disponibili si sarebbero potuti ottenere risultati migliori, un layout piu` facilmente navigabile e sicuramente una manutentibilita` migliore, senza necessita` di appoggiarsi a programmi esterni per creare pagine web in maniera statica (Frontpage!).

Sterling Allan e` fermo agli anni '90 riguardo come tirare su un sito web.

Comunque almeno lo ammettono che non il sito e` granche', anche se il messaggio non lascia sperare in grandi miglioramenti visto che aspettano "talenti" che facciano il lavoro per loro:

From: Sterling Allan
To: Andrea Rossi
Cc: Hank Mills
Sent: Friday, November 11, 2011 4:29 PM
Subject: Website is up


Hi Andrea,

[...]

Hank thinks the site is very amateurish looking and needs a lot of visual help. He's embarrassed that we launched today before getting it looking better.

But I told him that you and I wanted the 11.11.11 launch date on it. I also told him that I'm limited in that I use FrontPage to author websites. It's pretty old software. Works great for me, but isn't as modern looking.

When other talent comes along, we can do a remodel of the site.

But I think this is a good start.

Sterling

sukoy ha detto...

@Max Altana

è interessante leggerti. bravo.(se ti può servire il mio bravo ovviamente :P )

@tia
A volte sei interessante nelle tue riflessioni, spesso però ti lascia andare in bambinate incomprensibili, cerca di tenere alto il nome dei genieri pls.

La notizia è bella ma incompleta c'è altro sotto altrimenti non avrebbe senso. E' come dire che io compro da una ricca maeson francese, non muta la mia credibilità.
Ho fatto delle scommesse su sta cosa e ci ho messo la faccia fra gli amici, se Rossi mi tradisce mi dovrà parecchio :P.

Fr@ncesco CH ha detto...

Tizzie

tu avrai anche ragione, ma se fai un sito web con i "buchi" in mezzo alle pagine, cioè spazi vuotissimi, vedi per esempio qui

http://www.leonardo-ecat.com/fp/About/Bona_Fide_Associates/index.html

e qui

http://www.leonardo-ecat.com/fp/About/Personnel/index.html

allora non è il programma: è proprio l'occhio!

Come direbbe il Sergente Maggiore Hartman di Full Metal Jacket, è "talmente brutto che sembra un capolavoro di arte moderna"...

Vettore ha detto...

Ho la sensazione che questa improvvisa "accelerazione" preannunci l'arrivo di qualcosa...
Non c'era proprio nessun motivo di pubblicare ora un sito come quello, che indubbiamente contiene molte informazioni, ma che è tutt'altro che presentabile come sito aziendale!
Io oramai ho rinunciato a cercare di capire Rossi... :-) Non ho dubbi sul fatto che l'E-cat funzioni, ma il suo modo di procedere è veramente incomprensibile a volte! :-)

Max Altana ha detto...

Daniele, a me la dichiarazione di Pasquarette suona esattamente come "Rossi è uno dei nostri numerosi clienti", mentre molti sembrano interpretare la cosa esattamente alla rovescia.

Lo sai benissimo cosa sto aspettando per far alzare l'asticella del mio speranzometro: è esattamente quello che state aspettando tu e Levi ^_*

Paolo ha detto...

Rossi sta solo cercando, da imprenditore, di battere sul tempo la concorrenza che è ormai sempre più agguerrita, e forse anche pronta ad entrare sul mercato.Certo,se avesse avuto un direttore marketing.......ma, forse, non ne ha avuto il tempo.Forse avrebbe dovuto delegare di più, ma il rischio della fuga di notizie più o meno sensibili sarebbe stato insostenibile.Altro che chiarezza.Secondo me ha detto e fatto intuire anche troppo.

s-t-i-c-a ha detto...

Ho visto il sito,
secondo me Sterling ha insistito,
Rossi ha dato l'ok anche perche' forse preoccupato per il supposto attaco in rete a JoNP.
Spese zero, forma penosa ma il contenuto non e' male a mio avviso, un buon inizio,
le notizie salienti tutte in un luogo, chiaramente fatto per uso e consumo USA per ora, vedremo.
P.S. per esempio leggere "How it Works", mi sembra abbastanza chiaro e conciso.
Maurizio

s-t-i-c-a ha detto...

per Fr@ncesco CH
una perla ...

< font size="2" face="Arial" >
no CSS no party !
(CSS non e' una parolaccia ;-) )

Maurizio

Marco Fabbri ha detto...

ho visitato il nuovo "sito" di rossi sull'ecat ... manca il tasto "Compralo subito" e "Fai offerta al venditore" nella scheda dell'ecat da 1MW :)

Paul ha detto...

Dal blog del nuovo sito, estraggo un messaggio, giusta la domanda "where is there a scam here?":

"Aussie Guy E-Cat
Fri, 11 Nov 2011 15:52:46 -0800

I find this very interesting. Where is there a scam here?

http://www.leonardo-ecat.com/fp/Products/1MW_Plant/index.html
*Purchase Terms*

* Price: 2,000 Euros per kilowatt.
* 1 MW plant. Only under approved circumstances will smaller sizes be
considered, but no less than 100 kW.
* Full payment into escrow account.
* License contract written up specific to customer.
* Escrow funds released to Leonardo Corp upon satisfactory completion
of plant test per customer-Leonardo agreement. Escrow funds return
to customer if test results are not satisfactory.

For more details and information, please send an email to i...@leonardocorp1996.com

AG"

mario massa ha detto...

Paul riporta dal sito di Rossi: "Escrow funds return
to customer if test results are not satisfactory."

Sono un tecnico e non conosco l'inglese commerciale. Cosa significa: che il cliente paga prima del test di collaudo?

mario massa ha detto...

Scusate, ho capito adesso: il cliente deve versare un fondo di garanzia (fideiussone) immagino all'atto dell'ordine e gli viene restituito se il test non è OK. Qualche esperto dal punto di vista finanziario può confermare o meno che è un sistema a prova di imbroglio?

Max Altana ha detto...

qualcuno mi spiegò qui che gli escrow funzionano così: il denaro viene versato sul conto ma rimane "congelato" finchè il cliente non dà l'ok

correggetemi se sbaglio

Obroni ha detto...

nelle gare pubbliche si usa il metodo delle cauzioni e fidejussioni. con scritture e contratti privati i metodi utilizzabili dipendono solo dalla fantasia delle parti..

Scalare ha detto...

Da Cambridge Business Dictionary

Escrow: an agreement between two people or organizations in which money or property is kept by a third person or organization until a particular condition is met.

C'è una terza parte che garantisce la transazione e a cui dovrebbe essere versato il denaro.

In USA sembra molto comune. Ma io non ne ho esperienza diretta. Qualcuno ce l'ha?

L'ammontare dovrebbe essere versato nel momento in cui si concorda tra Leonardo e Customer quale tipo di test dovrà essere eseguito per chiudere la transazione. Almeno io la interpreto così.

Max Altana ha detto...

Mario, se le cose stanno così, restano tre opzioni:

1) l'ecat funziona
2) Rossi crede veramente che funzioni
3) Rossi è pazzo

Red5goahead ha detto...

il mio personalissimo cartellino è questo

Rossi è la persona più incasinata del mondo al 100%

l'Ecat funziona al 60%
(Rossi eretico come Galilei di diritto nella storia se è confermato)

l'Ecat funziona e risolverà i problemi dell'umanità : 1% (se Rossi non rilascia le specifiche e consente al mondo di costruire l'e-cat non può riuscirci mi pare ovvio)

Rossi crede veramente che funzioni al 95%

Rossi è pazzo al 5%
(ho sempre detto che la truffa non ha senso ma che Rossi si comporti in modo erratico questo è evidente a tutti)

robi ha detto...

so che ottenere una fideiussione comporta che oltre te che versi altre persone si facciano garanti.
Lo so perchè per far passare il muro (di berlino)
a mia moglie allora serviva questa prassi.
non è facile da ottenere ,ci vogliono garanzie certe.
naturalmente sto parlando di anni fa.

Merlian ha detto...

@robi

Le fideiusioni non hanno niente a che vedere con un escrow account, la prima è una garanzia per il venditore che il compratore sia effettivamente in grado di pagare la merce ed è garantita da un terzo, mentre il secondo serve ad assicurare l'acquirente che il pagamento avvenga alle condizioni pattuite e viene di solito tenuto da una banca

robi ha detto...

Merlian
pardon

Renato50 ha detto...

Giovanni
November 11th, 2011 at 12:15 PM
Dear Ing. Rossi
I have a vague idea, that is:
- the first customer of the e-cat, whose name has been suggested starts with “N”, could be N.I…..
- that they have purchased an e-cat to let them engineer their instrumentation “live” on the device….
If this idea is worth to be considered, it could be a TREMENDOUS positive fact, they had the time to install and run the e-cat, if they have signed obviously the run has been successfull.
PLEASE Ing. Rossi, tell us if this idea has a minimal possibility to be the truth..!!
(vote from 0 to 10…!)

With my best regards and hope
Giovanni

Andrea Rossi
November 11th, 2011 at 2:07 PM
Dear Giovanni:
We cannot disclose the name of the Customer.
Warm Regards,
A.R.

Con un "NO" sarebbe stato più esplicito, ma con questa risposta, può essere chiunque, anche NI.

Carlo Ombello ha detto...

Oh mamma...

Sto Sterling Allan può causare un danno a Rossi che è immensamente maggiore di qualunque pressapochismo sperimentale ci si stato durante i test.

Fare un sito in FrontPage, e con quello stile, per qualcosa che ha il potenziale di cambiare il volto dell'umanità!!!

A onor del vero, anche 22passi non ha l'estetica di un sito istituzionale, ma è un blog! Il sito della Leonardo Corporation trasuda letteralmente caratteri fraudolenti! Ma Rossi non capisce che ci sono migliaia di persone disposte a lavorare gratis per lui, e capaci di fare qualcosa di non solo decoroso ma "addirittura" bello?!

Seriously, OMG...

Colonel Ombello

Red5goahead ha detto...

Ahimè devo straquotare Carlo Ombello

Tizzie ha detto...

Rossi, in uno dei suoi ultimi commenti:

Dear Italo:
This is not yet our official website, contains many errors to be corrected, contains wrong names in wrong places. It needs a lot of corrections, so pèlease disregard it for at least three days.
A.R.

Merlian ha detto...

Pensandoci bene, l'escrow account in fin dei conti per il venditore ha la valenza di una fideiussione e per l'acquirente quella di garanzia, quindi tanto sbagliato non era considerarla tale, dipende dal punto di vista...

miau ha detto...

argh, qualche volontario (o non) si offra per rendere degna la grafica di quel sito!!!

è tremendo. :D
non sono uno che considera troppo l'estetica rispetto al contenuto ma anche l'occhio vuole la sua parte...

Tizzie ha detto...

@miau: come detto non si tratta solo di grafica ma proprio dell'aspetto tecnico del sito, datato, fermo agli anni '90 (fatto in Frontpage, html 3.2 statico, no CSS, ecc).

Allestire una wiki, per quanto non adatta a siti web di "presentazione" sarebbe stato di gran lunga migliore.


In ogni caso anche il testo, i contenuti e la loro presentazione contengono una serie di strafalcioni ed ingenuita` tali da far cadere mascelle.

miau ha detto...

@Tizzie

si, Rossi deve capire che deve affidarsi a un professionista.

cmq meno male che lui stesso dice che c'è molto da correggere.

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Mi spieghi come hai fatto ad accorgerti che quel sito era on line??? Pure Rossi dice che sapeva solo che era in preparazione.
P.S. Affidare a Sterling la realizzazione di un sito come quello è come chiedere a me di rifare il layout al sito di Repubblica... si può fare tutto ok, ma a ciascuno le sue competenze!
Sono senza parole...

Red5goahead ha detto...

@daniele

Lo ha twettato la stessa @PESNetwork ieri sera

http://Leonardo-ECat.com Official Website Launched - Leonardo-ECat.com/fp/

Max Altana ha detto...

va bene, mo' lo (ri)dico

Sterling Allen e Hank Mills sono dei cazzoni.

adesso lo vedete pure voi?

robi ha detto...

non so ma bisognerebbe sapere come vedono in US Allen e Mills.
A volte l opinione europea è ben differente da quella americana.
Non è per scusare Rossi ,ma ,per riuscir a capire se nel contesto US la mossa è stata giusta.
Di certo per noi europei ci lascia un attimo allibiti.

Valeria ha detto...

Posso fare un portale dinamico con chat, grafica dedicata, E-commerce, Web cam puntate sull'ECat in funzione H24, web tv, video gallery e pupazzetti danzanti in Flash in 24 ore....
Gratis...
Qualcuno glielo comunichi (lo faccio come....terzo lavoro)
Sarebbe un onore

Max Altana ha detto...

ecco, magari i pupazzetti danzanti in flash si potrebbero evitare

(anche perchè Flash è morto, evviva)

Tizzie ha detto...

@Daniele: l'ho visto come ultima news su Peswiki ieri sera.

Valeria ha detto...

Glieli posso fare in HTML...scelga lui
Che t'impicci pure te?

Valeria ha detto...

o anche in
XHTML CSS JavaScript XML XSL ASP SQL ADO VBScrip

Come gli pare

Max Altana ha detto...

finchè c'è il semaforo verde, io m'impiccio come se fossero le ultime ore del genere umano :D

Valeria ha detto...

Eeeeee....esagerato!

Allora dovresti scrivere su altri siti..Lì sì che fanno davvero il macabro countdown a nostra insaputa!!!!

(Se vuoi te ne linko qualcuno, li controllo tutti quotidianamente, per sapere se sono col ditino sul pulsantino rosso con scritto "GO")

Max Altana ha detto...

mi accontento di rompere le palle democraticamente qui e su fusionefredda :)

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Ho appena scritto a Rossi:

Carissimo Andrea,
spassionatamente e sinceramente, non puoi affidare a Sterling Allan la costruzione di un "sito ufficiale" per l'E-Cat, non basta la sua disponibilità e buona volontà.

Come ha scritto un mio lettore "Sterling Allan può causare un danno a Rossi che è immensamente maggiore di qualunque pressapochismo sperimentale ci sia stato durante i test. Fare un sito in FrontPage, e con quello stile, per qualcosa che ha il potenziale di cambiare il volto dell'umanità!!! A onor del vero, anche 22passi non ha l'estetica di un sito istituzionale, ma è un blog! Il sito [creato da Sterling Allan] trasuda letteralmente caratteri fraudolenti! Ma Rossi non capisce che ci sono migliaia di persone disposte a lavorare gratis per lui, e capaci di fare qualcosa di non solo decoroso ma "addirittura" bello?!"

Quoto anche un altro lettore che ha scritto "bisognerebbe sapere come vedono in US Allen e Mills. A volte l'opinione europea è ben differente da quella americana. Non è per scusare Rossi, ma per riuscir a capire se nel contesto US la mossa è stata giusta. Di certo a noi europei ci lascia un attimo allibiti."

È così, a un qualunque europeo medio, comune utente del web, il sito aperto ieri (al diavolo le suggestioni dell'11/11/11, era millecentoundici volte meglio metterlo on line quando era veramente pronto e con tutti i contenuti validati) sembra avere 20 anni sulle spalle, trasmette un'idea di approssimazione e non professionalità. Una cosa è un blog, una cosa è un sito-immagine di tutta una tecnologia... il confronto con il sito della Defkalion è impietoso: loro hanno un vero sito, a te Sterling ha creato un sito che fa arrossire qualunque webmaster capace di fare il suo mestiere.


@Carlo Ombello
Ti quoto al 100%. Però 22passi NON È UN SITO ISTITUZIONALE, è solo il mio blog.

Pissi ha detto...

@Daniele

Per piacere fai in modo che Rossi elimini dalla rete quel sito. E' imbarazzante, ma possibile che non si renda conto?

miau ha detto...

aspettando che Rossi si renda conto che un sito è da affidare a chi lo sa fare, possiamo però guardare alla parte positiva.
uno che fa una gigantesca truffa, con tantissimi coinvolti, non si fa fregare in questi dettagli. il gioello finto che vuoi appioppare deve essere luccicante.

Tizzie ha detto...

@miau: pensi che al grande pubblico (quello convinto che sia l'ennesima "bufala della fusione fredda") e gli ultrascettici importi qualcosa di cio`? Gia` mi immagino ad esempio Krivit fregarsi le mani, anzi, se e` stato attento probabilmente ha gia` pronto un "dossier" con gli screenshot delle parti piu` imbarazzanti del sito.

Carlo Ombello ha detto...

Daniele,

Grazie della citazione. :) E per essere chiari, la mia intenzione era proprio quella di sottolineare che essendo il tuo un blog personale e NON un sito istituzionale, la veste grafica importa ben poco e anzi è giusto che rispecchi i gusti del suo proprietario, cosa che non vale invece per una tecnologia che aspira a cambiare il mondo.

Ciò detto, in effetti il tuo blog fa girare le ventole al mio pc, sono sempre costretto a usarlo in modalità "m=1"!!! In pratica formato testo... :) Con questo, sia chiaro, intendo solo suggerire che gradirei da te un Mac in regalo. Hehehehe...

Un abbraccio

sandro75k ha detto...

Un sito così non ce l'avevo neppure io negli anni '90....

Mirco Romanato ha detto...

L'escrow serve per garantire il venditore sulle intenzioni serie del compratore:
1) Il compratore versa ad una terza parte (indipendente da Rossi e dal compratore) la cifra pattuita.
2) Rossi può sapere se e quando la cifra è stata versata all'escrow.
3) La cifra rimane in mano all' escrow fino a che il compratore non da l'OK a che venga pagata. iN caso contrario, ritorna nelle mani del compratore.

Di solito grosse istituzioni finanziarie (vedi una banca) offrono servizi di escrow.

Si tratta di un modo di far "vedere" che i soldi per l'acquisto ci sono realmente e sono pronti ad essere versati al venditore.

Mirco Romanato ha detto...

Più che probabilmente, Defkalion, con tutto il suo bel sito web, non è riuscita a mettere in escrow i soldi richiesti da Rossi per far procedere il contratto tra di loro.

s-t-i-c-a ha detto...

@Daniele 22passi,
mi permetto di cantare fuori dal coro.

Ieri passando da PESN come al solito vedo la notizia del nuovo "sito",
premetto che sono d'accordo con le critiche sullo stile ma vorrei farti notare,
come detto dallo steso Rossi su JoNP il November 10th, 2011 at 5:10 PM,
che il sito e' stato attaccato e lui teme altri attacchi anche alla sua persona.

Ora, io preferisco attenermi a quello che dice lui
e nei suoi panni, per me lo stile del sito per ora sarebbe un problema secondario,
non si sa nemmeno se il cliente del primo impianto abbia gia' saldato quanto pattuito (vedi problemi di liquidita').

Io, sinceramente, non vorrei mai leggere un trafiletto che dice che Rossi rincasando "ubriaco" avesse perso la vita nell'incidente ... e non sono complottista.

Ogni cosa a suo tempo, sei d'accordo con me ?
Maurizio.

@Carlo Ombello, io uso Opera e se non basta vado in modalita' Turbo.

Red5goahead ha detto...

stica ha ragione.
non è detto che il sito sia stato dettato da urgenza e dall'opportunità fornita da Pesn.

Paul ha detto...

Comunque poco fa Rossi ha disconosciuto il sito:
"Andrea Rossi
November 12th, 2011 at 8:57 AM
WARNING: THE WEBSITE http://WWW.LEONARDO-ECAT.COM IS NOT OUR WEBSITE. IT HAS NOT BEEN APPROVED, IT IS A DRAFT OF A PROPOSAL WHOSE TEXT HAS TO BE CONTROLLED, APPROVED. WE ASKED TO THE INFORMATIC WHO PROPOSED IT TO PUT IT IMMEDIATELY OUT OF THE NET, BECAUSE IT CONTAINS SUBSTANTIAL ERRORS, WRONG NAMES IN WRONG PLACES :SPECIFICALLY, ALL THE NAMES PUT IN THE PAGE “BONA FIDE” ARE TOTALLY WRONG AND SUCH NAMES HAVE NOT TO BE PUT IN THAT POST.
WARM REGARDS,
ANDREA ROSSI"

ant0p. ha detto...

---può causare un danno a Rossi che è immensamente maggiore di qualunque pressapochismo sperimentale ci sia stato durante i test----

ah si? annamo bbene..:)) se l'ecat funziona seriamente come dichiara rossi nessun sito fatto alla cazzo può affossarlo, guardiamo le cose sostanziali, non l'estetica dei siti. anche i contenuti del sito sono scarsi ma è chiaro che con il poco che rossi ha lasciato capire è impossibile fare un sito con dei contenuti concreti. anche quello della defkalion anche se è esteticamente più 'professionale' è una specie di contenitore vuoto in cui tutti si spostano subito sul forum per vedere se c'è qualcosa di sostanziale.

mau ha detto...

l'università svedese fa un convegno il 23.. dicendo "..la fusione fredda è stata recentemente sviluppata a bologna.."


http://www.oru.se/Kalendarium/Startsida-Kalendarium/offentliga-forelasningar/Offentliga-forelasningar-Morgondagens-karnkraft---blir-den-kall-eller-varm-/

nemo ha detto...

Non credo che Rossi sia pazzo e nemmeno che, per la stessa ragione, una persona possa continuare con così pervicacia a perseguire una truffa..

Sono ottimista e spero che arrivi l'attenzione della stampa al più presto a far muovere le cose e le coscienze

GUIDO310 ha detto...

Anni fa, alle mie prime esperienze di vendita online, usai escrow per vendere un basso da 3.000.000 (di lire ovviamente!)
L'acquirente verso' i soldi su escrow service, mi arrivo' una notifica di avvenuto pagamento, spedii il basso, l'acquirente lo testo' per un periodo concordato (e' una possibilita' offerta dal servizio stesso) e quando diede l'oK Escrow mi accredito' la somma.
Ovviamente si trattenne una percentuale, che puo' essere pagata dal venditore, dall'acquirente o a meta'.
Se Rossi utilizza questa tipologia di pagamento vuol dire che e' sicuro di quello che vende....
A meno che l'Ecat smetta di funzionare dopo il periodo di prova ad avvenuto pagamento!
In ogni caso sarebbe un genio !

Vettore ha detto...

@Daniele
Devo dare ragione a Carlo Ombello, è da un pò l'ho notato e che contavo di dirtelo: il tuo blog causa un surriscaldamento dei processori!
Questa cosa è stata per me fonte di grande ilarità nel tempo perchè era molto ironica se confrontata con gli argomenti dei post: leggevo di risparmio energetico e stavo conumando il doppio del normale, leggevo del surriscaldamento globale e mi si surriscaldava la stanza, si parlava di grafici di temperatura dell'E-cat ed io avevo davanti i grafici della temperatura della mia CPU... :-)
Ultimamente per evitare il problema fermo il caricamento della pagina non appena è caricato il testo (la causa del problema sono gli ammennicoli sulle sidebars, soprattutto il globo con gli utenti).
Questo problemino mi ha fatto sorgere una domanda di un certo spessore: quant'è attualmente l'efficienza di Internet? Cioè quanta banda e quanta energia è utilizzata per trasmettere informazioni utili e quanta per cose assolutamente inutili? Sarebbe abbastanza facile da misurare in maniera automatica, e magari farebbe scoprire che le battaglie per la "banda larga" e contro il "digital divide" in realtà sono due problemi campati sul nulla, come tanti altri dettati un pò dalla moda e un pò dalle ideologie...

[Che divagazione!]

nemo ha detto...

@Guido310
ti quoto

Valeria ha detto...

Sono bastati pochi nomi di accademici, comparsi sul beta-sito (troooppo beta!) di Rossi, per far scomparire tutti dal blog di Franchini....

Auuuuuuuuuuu.....Auuuuuuu....Uh, uh, uh......

(verso del segugio italiano in azione di seguita, quando è sull'usta calda del cinghiale)

Peccato, stasera volevo dissertare con loro della Creazione.....

nemo ha detto...

Valeria, a volte penso che tu sia persino più fuori di me!!! :-))))

Red5goahead ha detto...

@nemo

>Valeria, a volte penso che tu sia >persino più fuori di me!!! :-))))

è la eccessiva concentrazione di Co2 nell'atmosfera... :-)

Daniele 22passi ha detto...

@Pissi
L'allarme glielo ho lanciato già ieri notte.

@Tizzie.
Già.

@s-t-i-c-a
Immagine zero, contenuti insufficienti... se dovessi giudicare l'E-Cat da quel sito diventerei scettico pure io.

@ant0p
Hai ragione anche tu, ma quel sito è puro cibo per troll e disinformatori... a vedere cosa sta pubblicando ultimamente Krivit, all'ultima web-fatica di Sterling Allan dedicherà i prossimi 6 mesi. Come giustamente ha detto Tizzie.

@Tutti
Tenetemi informati voi - quando lo ritenete opportuno - della follia crescente di Krivit, io oggi ho cancellato l'iscrizione alle notifiche dal suo blog.

@mau
Quel link andrebbe postato a tutti quelli che hanno scritto, con la finta certezza propria di chi non sa cosa dice, che gli svedesi avevano scaricato l'E-Cat. Santa pazienza che ci vuole a continuare a star dietro a 'sta storia.

@Vettore
@Carlo Ombello
Non capisco, a parte il globo non c'è nulla di pesante... ma se è pesante quello allora che si dovrebbe dire di un vero sito pieno di animazioni! Sulla sidebar ci sono immagini da pochi kb.
Come faccio a capire cosa provoca il consumo di cui parlate? Il mio Mac digerisce bene il mio blog, è Firefox semmai a gradirlo sempre di meno di versione in versione: adesso me lo apre molto meglio Chrome.

@Valeria
Sei un mito. Ma sono molto preoccupato per te. :))
A combattere con alcuni elementi tutto cervello ed ego e zero cuore, si consuma parecchia energia interiore e si rischia di abbassarsi sul serio al loro livello. Come si dice a Perugia, lascia gi', let it be!
Un abbraccio

@Nemo
Dai, vi metto ex equo tu e Valeria.
Fortuna che ci siete. :)

Paul ha detto...

@ Daniele
La mia esperienza:
io uso Internet Explorer e, quando apro il tuo blog, il browser si congela a metà scaricamento pagina in attesa che vengano accettati tutti gli oggetti in essa contenuti. Poi posso fare lo scrolling e navigarlo regolarmente.
Ho notato che è soprattutto il mappamondo che risulta "pesante", ma ci sono anche tantissime altre cose (immagini, link ecc.) che non conosco e che impediscono la veloce apertura della pagina.

Valeria ha detto...

@Daniele

sono molto avanti nel corso di meditazione trascendentale...ho un personalissimo ECat dal quale attingo quotidianamente: esso trasforma energia negativa i trilioni di Mw senza emissione di raggi gamma e radiazioni

(il rubinetto lo apro e lo chiudo quando mi pare e NI si è offerto di farme delle misurazioni ma ho sdegnosamente rifiutato)

Nemo
ahaha!!..
Io non so a che punto stai tu, ma io sto avanti "una cifra"!...bella!

@Red5goahead
Se anche fosse...non avanzo pretese di Carbon Credit...
Vorrà dire che domani piantumerò un acero canadese in terrazzo.. ;-)

robi ha detto...

ti sei accorta che hai fatto scappar via tutte le poche donne da 22p.
troppo te e te sempre te
ma forse non è vero
ma forse è vero
eheheh

AC/DC ha detto...

Interessanti novità... il sito è veramente penoso però ormai conosciamo bene Rossi da quel punto di vista (attenzione per l'estetica) e comunque l'importante è che abbia già fatto marcia indietro.

Il discorso dell'escrow io lo conoscevo già, me lo aveva rivelato Rossi via e-mail un mesetto fa. La decisione di utilizzare questo tipo di pagamento deriva dalla volontà di evitare i perditempo, in pratica i test si fanno solo con i clienti già pronti all'acquisto. Trovo sia la soluzione migliore sia per Rossi sia per i suoi clienti perchè alla fine garantisce entrambi.

@Daniele
Scusami tanto ma ancora non sono riuscito a farti quella traduzione... settimana veramente piena.

Valeria ha detto...

@Daniele

io ci ho provato lo stesso, di là...la muta è ancora in seguita però (capperi, è notte fonda!)

Provo anche qui con lo stesso quesito:

Se il Tutto deriva dal Nulla
chi avrà mai creato il Nulla?

Se non esiste Vuoto senza Pieno…A quanto è arrivata la super?

Paul ha detto...

Una cosa che mi è piaciuta dal nuovo sito di Rossi:
Il logo E-CAT.
Lo trovo espressivo e spiritoso, con le orbite stilizzate degli elettroni e col gatto mollemente e tranquillamente adagiato sulla "C" di CAT...

piero41 ha detto...

Mi sembra strano (da cretini ) per il compratore tenere fermi per 6-12 o più mesi un capitale di 2.000.000 Costa molto meno lasciare al venditore una fideiussione bancaria su un 'ipoteca immobiliare a garanzia, poi al momento giusto il compratore usa il capitale, gli costa molto meno dell'immobilizzo.
Quel che non capisco e non mi quadra è come fa Rossi dal lato economico. Ammesso che ogni 1 Mw gli costi 0,9-1,4 milioni fra manodopera, materiali, trasporti ecc come può fare a metterne in costruzione non dico 30o40 ma anche soli 5o6 . Se non ha propietà immobiliari adeguate le banche col cavolo che gli anticipan tutti quei milioni. Chi ha allora alle spalle che gli pompa e gli risucchia gli enormi capitali? Si ritorna a Google? Sbaglierò tutto ma con quel suo modo di vendere o ha enormi guadagni su ogni gattone o ?? Anche i famosi palazzinari vendevano gli appartamenti sulla carta a quote, al primo piano riscotevan la 2° quota e via ed i compratori avevano il costruito a garanzia. Mi sembra impossibile che anche a Rossi non arrivi subito una quota delle spese da lui sostenute, lasciando magari un 20%a garanzia alla consegna per 1 anno o 2.
Inizialmente lui diceva che avrebbe riscosso solo l'elettricità o il calore fornito e il gattone rimaneva suo. Se avesse costruito oggetti durevoli e forse con un sistema di ipoteche o simile sui gattoni costruiti per finanziarsi (boh?) col tempo poteva veramente riscoter dollari a palate senza far altro che la manutenzione. Ma probabilmente Rossi (nella sua dabbenaggine/ pazzia come dicono molti) ha già risolto con un suo sistema semplice e ben congegnato che è alla base dell'agire di ogni imprenditore...

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

Io invece oggi ho postato sul mio blog l'unificazione della relatività generale con la cromodinamica quantistica! Tutto merito di Claudio Rebbi! :-)

P.S.
Max, l'iperspazio non è più necessario! 3 + 1 dimensioni bastano e avanzano. Mi spiace per la teoria delle stringhe :-)))

Renato50 ha detto...

@daniele
@Tutti
Io o più di un computer e il caricamento della pagina dipende da vari fattori.
1) Browser, per chi adopera il traduttore, il più veloce è Crome, però qualche volta non apre correttamente la pagina del sito x.
2) Il processore è molto importante, INTEL I3 2100 è un fulmine, ATOM 1600, impiega circa 20-25 secondi, qualche mese fa avevo un AMD XP 3000 e impiegava qualche minuto per caricare la pagina.
3) Ho notato anche che tenere la cronologia pulita aiuta parecchio per un PC datato.
4) Le estensioni del Browser rallentano molto.
Tutto quello che ho scritto è riferito per la connessione a 8Mb.

Paul ha detto...

Avete notato che in queste ore JoNP non si apre?
Ancora hacker?

nemo ha detto...

Confermo che sul mio mac del 2007 crome e velocissimo

paziente11 ha detto...

ciao a tutti è da tre mesi che seguo la vicenda dell e cat , ho una domanda da fare
rossi non puo vendere l e cat finche non ha il brevetto, so di impiegati che copiano l invenzione e poi la vendono, visto l enormita dell invenzione non credete che sia possibile?

Mirco Romanato ha detto...

@piero41

La mia opinione è che un container da 1 MW di e-cat costi, al massimo, 500.000$ e che Rossi abbia, al minimo, il 400% di guadagno quando ne molla uno al cliente.

Un container da solo costerà 3.000 euro nuovo.
L'e-cat inizio Ottobre usato nell'impianto da 1 MW non costa più di altri 1.000-2.000 euro di costruzione (artigianale).
L'incognita è quanto costa il reattore e l'elettronica di controllo. L'elettronica direi poco. Il reattore, date le dimensioni e le quantità riferite da Rossi nel numero di test fatti e di reattori fatti saltare per prova, direi non più di 1.000-2.000$ l'uno.
Questo, imho significa che il costo finale è intorno ai 400.000 $ ad essere esagerati.

IMHO, se gli e-cat fossero prodotti in catena di montaggio, da macchine specializzate, potrebbero produrlo a 100 euro al pezzo al massimo.

Non mi stupirebbe se Rossi avesse fatto l'outsurcing della produzione a eMachine.com o qualche azienda del genere.

mario massa ha detto...

Max scrive:
“Mario, se le cose stanno così, restano tre opzioni:

1) l'ecat funziona
2) Rossi crede veramente che funzioni
3) Rossi è pazzo”

Sono d’accordo con la 1 e la 3 Max, ma escludo la 2 (è impossibile che l’E-CAT non funzioni e Rossi non se ne sia accorto, il perché l’ho già spiegato tempo fa).
La sostituirei con questa: 2) Rossi imbroglia, ma pensa di essere talmente bravo che l’acquirente non se ne accorgerà al momento del test che libera il pagamento.
Si potrebbe obiettare che così può farne fesso uno, ma la storia finirebbe lì e lui avrebbe architettato una truffa durata 3 anni con notevoli spese per fregare “solo” 2 milioni il chè appare poco credibile (direi che si ricade nella opzione 3))
In realtà occorre considerare che Rossi vuole vendere solo nel settore industriale e chiunque è del settore sa che quel mostro (dal punto di vista ingegneristico)da 2 milioni non se lo metterebbe in casa nessuno per sostituire una caldaia da 1000 kg/h di vapore (costo < 50.000 euro). Infatti anche se costasse 0 di conduzione ti ci vorrebbero 20 anni per pagartela. Quello che abbiamo visto fino ad ora poi non potrebbe sostituire una caldaia perché la pressione è troppo bassa (al massimo 2 bar dal momento che monta valvole di sicurezza da 3 bar, mentre la pressione utilizzata nella quasi totalità degli stabilimenti è 8-10 bar), per cui dovrebbe riprogettare gli E-CAT, ma con quella forma e se il volume interno è quello stimato da Mats, rientrerebbe nei recipienti in pressione che richiedono la PED: non credo proprio che la ispels gliela approverebbe! (ammesso che esista un progetto).
(continua)

mario massa ha detto...

continuazione
Da questa lunga argomentazione deduco che i possibili acquirenti sono solo gruppi che vogliono analizzarlo. Se è così e se l’E-CAT funziona, come altri hanno già detto, allora Rossi sarebbe un fesso: dopo tutto quello che ha fatto per non farlo copiare lo dà da copiare a tutti! Qualcuno obietterà che c’è la protezione ed è impossibile copiare. Vi chiedo: se ne avete 50 dentro quel container, volete farmi credere che gente esperta di back engineering non ci salterebbe fuori?

Se invece non funziona e se è tanto bravo da imbrogliare gli esaminatori, anche se alla fine una volta installato a casa propria l’acquirente scoprirà che non funziona si guarderà bene dal dirlo, o ne andrebbe della immagine aziendale (non per niente come abbiamo visto vogliono l’anonimato, sempre che fossero acquirenti veri). Agirebbe certamente in segreto per vie legali, ma in Italia le cause sono eterne e nel frattempo Rossi potrebbe avere fregato altre 20 aziende, per un totale di 100 milioni che non sono da buttare.

Max se mi chiedi quale delle tre ritengo più probabile ormai non so più se la 2 o la 3. Ma quell’omino piccino di cui parlavi tu non mi consente di cancellare la 1.

massimo ha detto...

Non capisco perche' Rossi si sia associato con Sterlings...
Questo veramente non me lo spiego.

piero41 ha detto...

@Marco Romanato
Evidentemente le prime decine di queste centrali saranno ancora oggetti artigianali, non proprio commerciali ma di prova come le famose auto pre serie fotografate in prova per il mondo. Il costo dei materiali è relativamente basso ma Rossi deve usare manodopera specializzata per le centinaia di montaggi e ancor più qualificata specialmente per i controlli di tenuta in alta pressione ed i collaudi. Errori di montaggio o di tolleranze fanno presto a far salire il monte ore della manodopera finchè non vengono definite le procedure ottimali..... Personalmente l'attuale distribuzione dei 150(?) e-cat con collegamenti in tubazioni soggette a perdite, a carrosioni, correnti vaganti ecc non mi sembrano il massimo per la durata. Qualcuno tempo fa qualcuno aveva pensato a caldaie con e-cat accessibili dall'esterno e collegamenti interni per H2O riportati ed esterni un po' in fondo come le caldaie nucleari mi sembra. Allora veramente la produzione in serie potrebberidurre i costi anche sotto i 100.000euro penso.
Ma a parte queste ipotesi resta il fatto come fa Rossi a finanziarsi anche a 5/600.000 euro per queste prime decine di gattoni artigianali se ha già dovuto vendere la sua abitazione? La via dei soldi porta al nocciolo della faccenda.

Se Rossi ha venduto le priime centrali ai militari forse può esser abbastanza sicuro col suo segreto, prima di consegnare ai privati può darsi che aspetti il rilascio delle famose licenze, ora dovranno muoversi anche loro!!

Daniele 22passi ha detto...

AC/DC
Manco ci pensavo più, dai lascia stare, ormai non ha molto senso pubblicarlo... e non penso che aggiungerebbe valore alle discussioni già in corso. Ci saranno altre occasioni non ti preoccupare.

@Valeria
Ma un nulla assoluto è un tutto.
E un tutto assoluto è un nulla.
La tua domanda è come chiedersi chi ha creato Dio. E credo che per l'uomo rispondere a queste domande è come per una scimmia comprendere la fisica quantistica.
P.S. notevole la battuta sulla super! :))
Avrei anche una risposta semi-seria che sostituisce ai libri della Biblioteca di Babele Borghes tutti i possibili prezzi di tutti i possibili carburanti, di tutti i possibili mondi di tutti i possibili universi presenti, passati o futuri.

Daniele 22passi ha detto...

@Valeria
Ti scrivo un messaggio in privato... credo di avere scoperto chi sei!
Se è come credo, di là, con tutti quei soggetti, potresti tirar fuori un bel soggetto. ;)

kurtneuman ha detto...

Vedo che molte persone, anche tra i fedelissimi, hanno rilevato come il sito sia un danno all'immagine di Rossi (scarso dal punto di vista estetico e dell'esperienza utente, poco professionale, confusionario, con evidenti errori ecc...).

Come presa di posizione fa un po' pensare, a questo punto, dato che riguardo ai test effettuati da Rossi, sicuramente confusionari, poco professionali e assolutamente non conclusivi, non si siano spese molte parole (ovviamente mi riferisco ai fedelissimi). Sembrava non fosse un problema, in fondo Rossi doveva convincere solo i possibili acquirenti (con quelle dimostrazioni? bah...).

E' ovvio che un sito scarso che rappresenti una tecnologia è un danno, ma cosa è più dannoso tra una presenza sul web poco professionale o gli show eseguiti da Rossi imbastiti per i suoi inconcludenti esperimenti? Vuoi vendere una tecnologia innovativa? Fai fare una certificazione da un soggetto esterno e di alto livello, che usi l'e-Cat semplicemente come una black box.

Il fatto che sia riuscito a firmare contratti è quasi un miracolo, secondo me, viste le premesse.

Ovviamente, da buon scettico, io non posso credere che Rossi abbia firmato un bel niente con nessuno solo perché è lui stesso (e solo lui) ad annunciarlo. E, sinceramente, non capisco come facciate voi "credenti" a dare per scontato ciò. Non c'è altro che la parola di Rossi qui, perché "fidarsi" ciecamente senza far funzionare un po' il cervello e farsi qualche domanda? Cmq questo dubbio prima o poi si dipanerà, non potrà certo rimanere per sempre nell'ombra... ;))

Teknico ha detto...

OFF TOPIC
@Mistero, ma che ti hanno copiato?

http://www.sciencedaily.com/releases/2011/11/111109230559.htm

sono solo un misero test ha detto...

@corto uomo nuovo: in cinque capoversi hai messo insieme una tale quantita' di offese che prende lo stomaco.

Qua, e altrove, c'e' gente che e' sulla rete da quando e' arrivata in italia, col modem a 14.400 e il login da fare a riga di comando in remoto. Per ovvi motivi, questa gente ha piu' di 40 anni. Sai quanti Rossi abbiamo visto in tutti questi anni? Centinaia. Ai primi, hai ragione, abbiamo dato piu' credito di quel che meritassero. Ma sono stati i primi 2. Duole dire che ci sono stati segnalati da Sterling D. Allan (anche). Da allora ne abbiamo visti tanti che non riusciamo piu' a contarli.

Sapevamo che, per la legge dei grandi numeri, De Ninno, Del Giudice, Preparata, Violante e parecchi altri in Italia e fuori non potevano avere detto tutti insieme contemporaneamente la stessa fesseria. Ci rendevamo conto che era troppo poco.

E non abbiamo mai avuto un Focardi. E un Levi. E un Ferrari. E uno Stremmenos. E un Celani. E un Hessen. E un Kullander. E un Lewan. E un Fioravanti. E un Billi. Abbiamo degli autorevoli testimoni diretti. E' a questo che, fino a prova contraria, crediamo, nel senso che la probabilita' che si siano inventati o bevuto tutto e' ridicola. Non a Rossi.

kurtneuman ha detto...

@sono solo un misero test

Anche se hai una elevata capacità di analisi, come dimostri in ogni post che fai, riformulo il mio pensiero:

1] L'esistenza degli acquirenti, che darebbe credito all'esistenza di un prodotto quantomeno funzionante, è una notizia che arriva da Rossi e Rossi soltanto...Tutti quelli che hai citato non c'entrano nulla con l'esistenza o no di uno o più clienti. Perché fidarsi ciecamente della parola di Rossi e non aspettare prove certe?
Un atteggiamento prudente, nella vita, non guasta mai.

2] Aggiungo che tutti quelli da te citati non spostano di una virgola il discorso sui test: confusionari, arronzati, poco professionali. Questo è un FATTO indipendente dalle persone coinvolte (ahimè). Ma, soprattutto, non sono stati effettuati da soggetti terzi, indipendenti e qualificati. A parte l'ultimo test che però soffre, come tutti gli altri test, di un'esecuzione meno che ideale.

Punto. Come fa una persona a notare che il sito web è fatto male, a lamentarsi di ciò, a consigliare addirittura a Rossi di toglierlo e farne uno nuovo e a non vedere che tutto quello fatto fino ad ora (e che erano, in definitiva, le uniche cose che contavano) è fatto male??

sono solo un misero test ha detto...

@kurt:

pero' caro kurt dal tuo primo post si evince chiaramente la volonta' di infilare in un unico insieme i "credenti" quali persone capaci di credere ai miracoli e alla verita' rivelata. Francamente, indispone.

Lasciando la forma per venire alla sostanza (e premesso che cio' che e' importante e' che 3 ore e mezzo dopo il distacco della spina dalla presa nel test del 6 ottobre l'apparecchio era ancora bollente, e in quelle condizioni non c'e' termocoppia o sciatteria che tenga), si', hai ragione, Rossi ha fatto degli errori anche a mio avviso.

Ma in tutta sincerita' non ho la ricetta per dire come avrebbe potuto evitarli. Magari c'e', la ricetta, ma io non ce l'ho.

Partendo sempre dalla premessa di prima (produzione di calore anomalo), e vedendo come si e' svluppato il dibattito in giro, non faccio alcuna fatica a credere a Rossi quando dice di trovarsi su una nave da guerra in battaglia durante una tempesta. Personalmente sarei colato a picco subito. Mi immagino qualcuno un po' piu' robusto di me, ad esempio un De Longhi o un Beghelli (citazione da Tizzie: si comporta come un industrialotto del nord-est) nella stessa situazione e la mia esperienza e frequentazione di questi personaggi mi dice che sostanzialmente avrebbero fatto le stesse cose, sparandosi a volte cannonate sulla tolda (non so bene cos'e', son di campagna, ma so che e' o era sulle navi).

Da questo consegue che non e' cosi' campato per aria tutto cio' che Rossi racconta. E' possibile, se non probabile.

Ma ripeto: cosa cambia della sostanza della Storia (maiuscola) se Rossi ha o non ha venduto? Hai visto o no che i primi a frenare su National Instruments sono stati proprio i "credenti", che credenti non sono ma deducenti si?

Non occorre credere a Rossi, si puo' aspettare, ma insinuare dubbi gratuiti a questo punto e' "inspiegabile".

piero41 ha detto...

Ormai, a quanto ho visto e letto, anche nella ricerca vi sono gruppi di amici che sembrano mostrare tutti i tipici comportamenti dei mafiosi nel gestire i finanziamenti dei contribuenti, dai vari gradi di isolamento e minaccia per chi non fa parte della banda, alla suddivisione di incarichi, prebende e finanziamenti per gli amici. E per isolare e minacciare in genere usano le parole, i ragionamenti più consunti e risaputi, spesso non usavan nemmeno bugie, bastan certi sinonimi, la disposizione particolare della frase insinuano il dubbio ed il tapino è inchiodato al ludibrio di tutti, cancellato, peggio che sparato... Sono dei maestri Certo che forse da 17 anni il livello è decaduto e si è brutalizzato probabilmente....
Ora comunque mi son rotto i coglioni di sentir parlare di prove non scientificamente corrette, tutti sanno che per gli amici si riesce sempre ad evidenziare gli aspetti che posson far approvar tutto, per "i poveri coglioni" ci sarà sempre qualcosa da evidenziare che invece li rovina . Basta un piccolo dubbio anche inverosimile, lo sanno bene!! E la gran parte soggiogata dal ragionamento "scientifico", dalle chiacchere direi... vanno loro dietro come un gregge. Ma Rossi se ne è fregato altamente di questo ambiente di merda, ci ha giocato a lungo badando solo al suo money. Un uomo che da solo lotta e riesce in questo sistema diciamo"mafioso" che prima di lui aveva bloccato la ricerca di tanti galantuomini magari più ingenui mi fa tanta simpatia, ma tanta. Poi lui può aver preso i suoi abbagli ma non vuol dire. E' la sua lotta solitaria autofinanziata che lo ha portato per primo vicino al traguardo e che per questo mi piace.

piero41 ha detto...

parte 2°
Che cazzata!! un compratore non esiste perchè giustamente ancora vuol rimanere anonimo!! E un giornalista di AP e gli altri presenti avrebbero dovuto rischiar di rovinar la credibilità propria e della propria agenzia stando in silenzio se non fossero stati sicuri della sua esistenza? . Ma via, ma dove siamo ?? Ma sai come si sarebbero divertiti a sputtanar Rossi se fosse stato possibile? Dubbi, ragionamenti del cavolo per screditarlo ecco il punto, per divertirsi o forse perchè è contro gli amici ...Son banalità che tutti conoscon le mie però poi ohh!!?
Ah spero che presto qualcuno si decida a far dei semplici conti tra finanziamenti erogati e risultati ottenuti nella ricerca e nella didattica universitaria ed inizi a ridurre il numero ed i costi di questa casta in gran(?) parte di parassiti ....

Valeria ha detto...

@Daniele

Si ritiene che i "credenti", in ogni campo siamo i più deboli, i meno capaci di fare ragionamenti critici, per smontare teorie "comode", da starci dentro al calduccio e al riparo dei rischi del tutto calcolato.
Non parlo di religione o fede in Dio, parlo dell'atteggiamento del FIDUCIOSO, in generale.
Il fiducioso a molti appare folkloristico, probabilmente spinto dalle sue debolezze, motivato da superstizioni, paure e speranze.

Pochi mettono in conto, sbagliando, che il fiducioso, invece, si renda perfettamente conto che quando non esiste una spiegazione, si è di fronte a qualcosa di nuovo, di mai visto prima, quindi di meravigliosamente affascinante. Questo raginamento è valido a prescindere da Rossi e dall'ECat.

Siamo talmente indietro nel processo di conoscenza, da essere quasi ridicoli al cospetto dell'Universo. Troppo spesso perdiamo di vista il parametro.
Il Fiducioso si rende conto che quando il Nuovo si verifica, l'atteggiamento migliore non è negarlo, ma attendere di capire, mantenendo viva la curiosità e la fiducia, specie se non si creano le condizioni per la frode acclarata.

Il contrario del Riscaldamento Globale, ad esempio, dove si viene forzati a credere in esso con un bombardamento per idioti, mentre nel contempo si prepara una frode ai danni del Mondo intero...Lì non puoi credere in modo fideistico: lì devi smontare tutto subito, c'è un'urgenza gravissima e il fiducioso ne sente perfettamente il rischio. Altrimenti non sei fiducioso, sei scemo.

Il fiducioso, a monte, è un essere che ha capito molto più di altri: ha capito che esistono le spiegazioni per tutto, che sono molto più vicine di quanto non si creda....come quando cerchi gli occhiali da sole e ce li hai in testa...
E allo stesso modo ha capito che moltissimo di quanto vede accadere intorno a lui, ha una valenza esattamente opposta a quella che viene ad esso accordata, una polarità inversa, un significato contrario.
Come la politica: anzi, forse è l'esempio migliore.

Ci hanno cresciuto a sinonimi, equazioni e sillogismi. C'è chi, dopo averli assimilati meglio di altri, a menadito, direi, ci ha costruito sopra la sua professione, ne ha fatto un lavoro...ed è diventato l'opposto del Fiducioso, è l'Analizzatore. Ma nella mia ottica, ad esempio, è l'ultimo della classe e avrebbe bisogno di molti corsi di sostegno.

Per questo, inseguito a questo bombardamento di insegnamento basati sul principio di azione/reazione (speriamo che cada presto, ha già fatto troppi danni!) abbiamo tutti dimenticato le sensazioni dei nostri primi tre anni di vita (qualcuno di voi le ricorda?), quelle che ci avrebbero guidato perfettamente per tutto il resto del nostro cammino fisico, dei sensi e anche spirituale (il fiducioso mette al primo posto quest'ultima materia).

Ora tra le tante materie che è possibile studiare, la più interessante è proprio quella che è in grado di rispondere al tutto, nessuna domanda esclusa. Si tratta del Corso di Laurea e Specializzazione in Te Stesso. Ma nessuno lo frequenta, anzi hanno cercato ripetutamente di chiuderlo e non in tempi recenti, con la riforma Gelmini, sia chiaro.
Ci hanno convinto che da soli non valiamo nulla, che dobbiamo far riferimento ad altri prima di noi, che dobbiamo avere leggi, punizioni, binari, religioni, chiese, sinagoghe e moschee...essere in tanti nelle piazze, in autostrada e in fila alla posta..

...perchè perdere tempo a cercare Te Stesso?

Vettore ha detto...

Sulla stima dei costi di un E-cattone da 1MW, io direi che siamo attorno ai 250k€. Se Rossi è bravo a contrattare e/o ha dei buoni fornitori anche meno (del resto il suo lavoro era costruire generatori a biodiesel).
Sicuramente avrà speso molto di più per arrivare al punto in cui è oggi, ma direi che con la vendita della prima centrale possa avere raggiunto il break-even (più o meno). Adesso che comincerà a guadagnare, magari si rilasserà un pò su tante cose e magari curerà un pò meglio i dettagli e la strategia, cominciando con il contratto con UniBo.
C'è da dire che le cose non sono andate come aveva pianificato (Defkalion, il primo customer USA, etc.) e questo gli avrà sicuramente causato una certa sofferenza finanziaria. Non mi meraviglia che abbia atteso tanto per compiere certi passi. Che comunque sia un pò "disordinato" non ci sono dubbi! :-)

@Kurt
Mi è piaciuta molto la risposta che ti ha dato "misero test": anche io, essendo su Internet dagli albori, ne ho viste talmente tante di cose che oramai riconosco le bufale a km di distanza! Aggiungo che le certezze che ho sull'E-cat derivano da informazioni ed osservazioni che non sono disponibili a tutti.

@Daniele
La pesantezza del sito è causata principalmente dal mappamondo e dal Java (sia script che applett, se ce ne sono). Ti posso dire a me piace molto ma versione "mobile" del blog: pulita, ordinata, essenziale. Nella mia visione "integralista" le infomrazioni utili sono testo e immagini: tutto il resto è "fuffa"... :-) (Vale in generale per Internet, non per il tuo blog)

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 285   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

N.B. La responsabilità di quanto contenuto nei commenti è sempre esclusivamente di chi li scrive. È particolarmente benvenuto chi si esprime e argomenta in modo educato, chiaro, non polemico. Le opinioni espresse da chi usa la sua vera identità (e non si "nasconde" dietro a un nick) sono particolarmente apprezzate.
Nota del 10/11/14 - da oggi vige di nuovo la moderazione dei commenti, per tutti salvo che per gli "autori" del blog.

Related Posts with Thumbnails