Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 22 aprile 2011

Buona Pasqua alla Nostradamus

Cari amici, ho sperato fino all'ultimo di potervi regalare un uovo di blog con sorpresa pasquale. Ma la bottega artigiana che sta preparando la sorpresa non è riuscita a terminarla in tempo, così ecco qui l'uovo, ma vuoto. In verità so a che punto è la sorpresa e mi sarebbe piaciuto darne qualche anticipazione; sono stato però pregato di restare in silenzio, perché è comunque un oggetto delicato e fin tanto che non è stato completato meno se ne parla meglio è. Fosse solo per scaramanzia. 

Non prendetemi alla lettera, ovviamente è solo una metafora per spiegarvi che per metà sono deluso quanto voi, per metà so che che la macchina è decisamente in moto e, seppure coi tempi di una locomotiva piuttosto che di un Eurostar, tra poco marcerà alla grande. Ricordatevi in particolare la data del 21 aprile, perché ha segnato un bel passo avanti nel percorso di legittimazione scientifica dell'E-Cat dell'Ing. Andrea Rossi: tra non più di un paio di settimane saprete con esattezza cosa sia successo. 

Ci sarebbero poi un paio di cosette che mi piacerebbe far sapere da un po', ma devo stare zitto più che mai. Voglio comunque avere modo un giorno di dimostrare che quando affermavo che tutto procedeva più che bene lo dicevo a ragion veduta. Perciò lascio due quartine ai posteri:
Già rima sull'intonaco una crepa
del peer review le invalicabil mura.
Del tempo passerà e poi l'ecatto
confermerà la sua vera natura.

Il secolo decimonono venne
da Mendeleev la Tavola inventata
ma solo non dall'elemento Nickel
la sigla Enne-i oggi è vantata.
Non vi spremete le meningi, vi ho lasciato tracce talmente labili che persino Nostradamus era più chiaro di me. ;-)
Però ho ottenuto quello che volevo, pur rispettando i vincoli di riservatezza cui mi sono impegnato, un giorno potrò esclamare: l'avevo detto!

Vi devo ancora qualche precisazione. A parte pochi commenti scritti per star dietro agli scambi che sono preseguiti sul blog, sono stato via da internet per circa 6 giorni; ne ho approfittato, ogni volta che rientravo a casa del lavoro, per finire alcuni lavori nella stanza di mia figlia (mancano solo un paio di arredi in arrivo, poi è pronta), suonare un po' la chitarra, leggere qualche libro che non avesse nulla a che fare con la fusione fredda, e soprattutto fare parecchia vita sociale di sera e recuperare un po' di sonno (ma pure divertirmi!) la notte.

Anche se apprezzo le buonissime intenzioni di chi vorrebbe vedere trasformato questo blog in una sorta di pagina ufficiale dell'E-Cat, ribadisco che Rossi potrà aprire tutti i siti che riterrà all'uopo necessari, Ventidue passi d'amore e dintorni resta invece un blog generalista dove parlo ai miei "ventidue lettori" di quel che ritengo interessante e dove diffondo anche tutte le informazioni pubblicizzabili cui ho modo di accedere sullo sviluppo dell'E-Cat.

Ciò detto ricambio di cuore gli auguri già arrivati e auguro a mia volta a tutti una Pasqua serena e foriera di tante belle novità. Se volete qualcosa di più originale e profondo, sono sempre di tutta attualità i post pasquali che ho scritto gli scorsi anni:


Un abbraccio a tutte e a tutti!

149 : commenti:

Tizzie ha detto...

Provo ad indovinare:

Già rima sull'intonaco una crepa
del peer review le invalicabil mura.
Del tempo passerà e poi l'ecatto
confermerà la sua vera natura.


Rossi e Focardi hanno presentato una teoria di funzionamento ed il paper relativo e` in fase di peer review, con esiti per il momento positivi.

Il secolo decimonono venne
da Mendeleev la Tavola inventata
ma non soltanto all'elemento Nickel
la sigla Enne-I oggi è vantata.


1) Qualcosa a che fare con Azoto (N) e Iodio (I)
2) Qualcosa a che fare con uno degli acronomi in questa lista: http://www.acronymfinder.com/NI.html

Daniele ha detto...

@Tizzie
Le risposte verranno quando sarà il momento non ora. Ma mi divertirò un mondo a far vedere cosa avevo nascosto in queste quartine! ;)

P.S. Per eliminare un anacoluto che m'era sfuggito, ho fatto minime modifiche alla metrica.

Riccardo ha detto...

@Daniele

Ma la data da segnare è "21 Marzo" o "21 Aprile" :)

Visto che sei in "Nostradamus mode" non possiamo trascurare questo dettaglio :)

Buona Pasqua

Ric

Daniele ha detto...

@Riccardo
Ops, refuso refuso!!!
Anche i profeti pro F.F. sbagliano! ;)
Grazie

ancondassae ha detto...

vabbè.. aspetteremo altre due settimane...

Buona Pasqua anche a te...
Ciao,
Mauro

robi ha detto...

ci restano due alternative:
o riprendere in mano "Il deserto dei tartari"per condividere in sintonia queste attese..
o farsi prete,sperando che almeno a Pasqua tu vada a confessarti...
ciao.

jollyz ha detto...

Caro Daniele, ci sorprendi sempre! Il tuo uovo di pasqua l'hai confezionato propio bene e la sorpresa anche se nascosta e misteriosa diventa sempre più preziosa! Auguroni a te e tutti gli amici del Blog,

Vittorio

Andrea ha detto...

Tutto è bene quel che finisce bene.
Grazie Daniele per la notizia e Buona Pasqua !

amarcado ha detto...

Buona Pasqua Daniele.

Attendiamo ansiosi la sorpresa..:P

Mahler ha detto...

Sulla prima quartina concordo con Tizzie. Sulla sigla NI... per me significa «Nuova Invenzione»: ci vuoi dire che il brevetto è in arrivo? Buona pasqua.

Daniele ha detto...

@ancondassae
Aspetto anche io non ti credere, terrò incrociate le dita tutto il tempo, sempre metaforicamente parlando.

@jolliz
A essere sincero ho scritto tutto nel giro di un'oretta senza avere all'inizio nessuna idea precisa di cosa avrei scritto. L'idea di Nostradamus mi è venuta alla fine, giusto perché questi giorni ho letto "...Il monaco nero in grigio dentro Varennes" di Georges Munézil", lettura non facilissima, soprattutto per chi come me ha una conoscenza quasi nulla del francese ma comunque stimolante. Allora ho pensato che potevo inserire un paio di confidenze riservate in due quartine stile Nostradamus: per me questo genere di cose è un invito a nozze ed in 5, 10 minuti eran belle che pronte!

@robi
Ti do una terza possibilità: leggersi il libro di cui ho parlato sopra... a me lo ha consigliato un amico strizzacervelli. Forse è un genere di scrittura un po' troppo erudita per i miei gusti, però ora mi sento quasi quasi un esperto di Nostradamus! :)

@Andrea
Penso che in futuro prenderò altre vacanzine dal blog... 'sti gironi mi sono davvero rimesso in sesto, cominciavo a soffrire d'insonnia.

@amarcado
Lo so che quest'uovo era di cioccolata molto amara, ma per me l'alternativa è sempre stata: dire tutto quel che so e finire così per non avere più nulla da dire; tenere per me le confidenze e rivelarle solo quando vengo autorizzato, in modo da continuare a ricevere confidenze. Ieri mi è stato chiesto espressamente di aspettare che si compia l'esito di un percorso, per evitare rischi di "interferenze" in dirittura di arrivo. E io naturalmente voglio che si arrivi!

@Mahler
Quello che proponi tu non sarebbe molto nostradamuseggiante come espediente. ;)

AUGURI DI BUONA PASQUA A TUTTI VOI

francescog ha detto...

Daniele secondo de te questa sorpresa è abbastanza "forte" da percutere i media PRINCIPALI???

grazie e auguri.

Daniele ha detto...

@francescog
Mettiamola così, se i protagonisti decidono di darle ampia pubblicità e risalto potrebbe arrivare tranquillamente su tutti i Tg, viceversa se decidono di adottare un basso profilo, la vedremo di nuovo sul Fatto Quotidiano, RCDC, Radio24 o poco più.
Spero in qualche bella sorpresa da parte di Rainews24, ma non ho idea di quale taglio adotteranno anche loro.
Focardi tirava per la pubblicità e Rossi per la discrezione... la mediazione è stato il putiferio quasi-mediatico che abbiamo visto tutti. La mia impressione è che, anche dopo i forti attacchi in stile Franchini contro l'Università di Bologna sia passata la linea Rossi: massima discrezione, appuntamento a ottobre. Il mio compito diventerebbe in questo caso quello di mediare e ottenere comunque qualche anticipazione strada facendo.

Vanesio ha detto...

>Daniele e tutti

*** BUONA PASQUA ***

Alberto ha detto...

Daniele, mi sei sempre più simpatico: prima o poi ci troviamo a suonare la chitarra insieme, vero? e se magari qualcun altro dei frequentatori suona, ben vengano!

Per il momento ti auguro una serena Pasqua con ...chi vuoi tu! (era Natale con i TUOI, ...)

chiara ha detto...

ciao Daniele, in questo momento sono a casa ad aspettare che lievitino le mie torte di Pasqua e sono a rischio di addormentarmi sul divano!!! Ne approfitto per farti gli auguri di buona Pasqua di tutto cuore.

chiara

alexpassi ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=POZrKGpipmo&feature=player_embedded

Non so quanto sia recente...
Buona Pasqua,
Alex

Rampa ha detto...

Rinnovo la Buona Pasqua a tutti !

"ma solo non dall'elemento Nickel
la sigla Enne-i oggi è vantata."

E' stato scoperto un nuovo elemento atomico della tavola di Mendeleev che verrà chiamato "NI" che potrebbe essere l'acronimo di "Neutrone o Nucleone Intermedio"... Mah !

Vanesio ha detto...

questa non è proprio recente, ma assolutamente in tema: "the knights who say NI"
www.youtube.com/watch?v=QTQfGd3G6dg
A pensarci bene, forse la chiave è proprio nel filmino. Ora me lo riguardo una decina di volte...

Davide C. ha detto...

beh, allora sparo anche io:
hanno fatto una ricerca sugli isotopi presenti nelle polveri prima e dopo l'utilizzo.
I risultati testimonierebbero reazioni di tipo nucleare.
La ricerca ha portato ad una pubblicazione che è in via di accettazione e verrà pubblicata al più presto in una rivista scientifica.

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele

Auguri vivissimi, di buona Pasqua! Innanzi tutto.

Il tuo lavoro è encomiabile, sono veramente entusiasta di tutto ciò.

Sto cercando di diffondere questa realtà, a tutti quelli che conosco, capaci di comprendere la rivoluzione che sta avvenendo sotto i nostri occhi.

Mi sembra di essere un bambino in certi momenti.

E pensare che nel mondo, ci siano persone che non hanno la minima idea di quello che sta succedendo, mentre sono impiegati a pensare come risolvere il problema energetico.

In questi giorni, sopratutto, leggendo di "eletti" politicanti, che vogliono il rinnovabile, investendo i nostri soldi su quello che rinnovabile è, ma non conveniente, se solo avessero la minima idea di quello che bolle in pentola..

mi fa pensare molto..

(
Io, che di politica ne capisco, ma non mi faccio plasmare.
Io, che di fisica non ne capisco, ma capisco quel poco per sapere che questa è la strada giusta e lo sto capendo in questo momento esatto.
Il quale, ha imparato ad usare prima di tutto il buon senso, per saper pesare le cose giuste e quelle sbagliate.

Ma perchè se l'ho capito io, gli altri non gli danno il peso che si merita.
)

allego questo link di Panorama.it del 22 aprile, dove c'è un intervista a Focardi.

Riporto un passaggio dell'intervista che mi ha fatto alzare le antenne...

Quanta energia è stata utilizzata per produrre il riscaldamento e quanta ne siete riusciti a produrre?
Il prototipo di reattore che abbiamo utilizzato usa meno di un grammo di idrogeno per iniziare la reazione che necessita di una energia di partenza di 1 kilowatt che successivamente, dopo pochi minuti viene abbassata a 400 watt utili a produrre 12.400 Kw con un guadagno energetico 31 volte superiore alla corrente elettrica in entrata. Ma c’è un fatto ancora più sconcertante.

Ossia?
31 non è il fattore massimo che abbiamo ottenuto: in altri esperimenti siamo arrivati a 200.


Su questo blog ho cercato tra le interviste riportate, ma non mi è sembrato riportato da nessuna parte.

Se non fosse così, mi scuso, ma volevo riportare solo il passaggio sopra citato.

Enrico Maria Podestà ha detto...

Già rima sull'intonaco una crepa
del peer review le invalicabil mura.
Del tempo passerà e poi l'ecatto
confermerà la sua vera natura.

Il secolo decimonono venne
da Mendeleev la Tavola inventata
ma solo non dall'elemento Nickel
la sigla Enne-i oggi è vantata.


Mi piace..

La revisione della scoperta, seppur soggetta ad un rigore scientifico, sta per essere rivelata.

Il nickel, stando a questa scoperta, non è il solo elemento ad essere preso in considerazione.

Alla fine dice tutto e niente.. :) Come volevasi dimostrare...

Andando a guardare la tavola periodica, salta all'occhio che il numero atomico successivo al nickel è proprio il rame..

piero41 ha detto...

Altri già da tempo ottenevano ben altri fattori massimi come dice il prof. Del Giudice in questa intervista che molto probabilmente conoscerete già: i militari hanno bloccato la scoperta della ff per usarla ad insaputa di tutti (anche dei propri soldati) per smaltire sui campi di battaglia le enormi scorte di uranio impoverito in esplosioni nucleari limitate. http://blog.verdenero.it/2010/06/10/emilio-del-giudice-la-fusione-fredda-e-luranio-impoverito-il-video/ Per quanto riguarda Rossi e la sua scoperta mi sembra che da buon imprenditore americano gestisca già una sua affollata Home page rivolta però specialmente a quel mercato . Sbaglierò ma non mi sembra che abbia intenzione o interesse a chiarire in italia i risultati ottenuti . L'università di Bologna, a quanto ho compreso dalle sue risposte, dovrà sviluppare teoricamente la sua scoperta per ulteriori perfezionamenti non dovrà diffondere verifiche o misure oggettive. Posso comunque aver sbagliato nella traduzione, ma con una home page in inglese....
**** Questa Pasqua gronda di troppo sangue, troppo. Speriamo che almeno la Ressurezione porti un po' di libertà e pace ****

Daniele ha detto...

@Chiara
Ciao!!
Brava a far le torte all'ultimo momento! Non ho mai capito la mania di molti a cuocerle già persino da inizio settimana per poi ritrovarsi a Pasqua con quelle fette stopacciose! Le tue torte saranno di certo soffici e morbide domani. :)
Sono passato a lasciare gli auguri anche da te. Sono naturalmente contento di avere adesso un blog con un sacco di frequentatori ma mi mancano i tuoi commenti e quelli di tutti i "vecchi amici". Lo so, non è più quello di prima, è diventato un blog quasi monotematico... però ho intenzione di riequilibrarlo: il giusto spazio all'E-Cat e alla rivoluzione energetica che porta, ma sempre gli opportuni moniti ai compatrioti perché mettano al Parlamento un governo migliore (un governo che posso fregiarsi di tale nome, non la compagine da Bagaglino di ora), senza fare mancare recensioni su libri e film, riflessioni sul senso della vita, sul divino ecc (ovviamente non si tratta di un ordine di gerarchia dei temi!).
Un abbraccio

Daniele ha detto...

@AlexPassi
Grazie Alex, quel video con Mats Lewan e Andrea Rossi m'era sfuggito... penso che lo riprenderò presto.

@Vanesio
Grazie per gli auguri, grazie per l'uovo di Pasqua di quello spezzone!! Ho cassato il termine ecattolici perché troppo evocativo di ben altri contesti... la devo considerare una proposta per battezzarci Cavalieri del Ni?! ;)

@Alberto
Se ricomincio a suonarla sul serio, senz'altro. Sono in una fase strana, chitarristicamente parlando: ho poco tempo per studiare mentre le tecniche flamenco che sto apprendendo (mi interessano soprattutto per il dump e i tanti effetti che puoi fare con le dita della destra) richiederebbero molta applicazione. Risultato: arrugginisco su ciò che sapevo già fare e fatico a innestare sull'esistente le tecniche nuove. So che prima o poi, come già tante volte, verrà il momento in cui, come in un salto d'orbitale, si accenderà la lampadina e l'innesto/innesco accadrà... però ho bisogno di applicarmi di più per arrivarci. Un abbraccio

@Rampa
Non ho capito... che c'entra il nuovo elemento con l'acronimo di neutrone intermedio? :)

@Davide C.
Mi stai/state dando il feedback che non sono malaccio come epigono di Nostradamus: le due quartine evocano, a priori, molti significati, ma non potrete capire quali siano quelli che ho nascosto se non a posteriori. Purtroppo per svelarle (e averne la giusta soddisfazione) ci vorrà parecchio, non come per il discorso del 21 aprile che richiederà solo un paio di settimane.

@Enrico Maria Podestà
Grazie per la segnalazione da Panorama. Non avrei mai saputo di questa nuova intervista se non dietro segnalazione, questo è chiaro... ahimè, le ultime volte che ho sfogliato Panorama mi veniva la nausea!
Focardi, mi pare somigliare a un fiume in piena... non so se faccia bene: già è difficile far passare semplicemente l'idea che l'E-Cat funzioni, sarebbe meglio parlar meno e diramare dati sperimentali, non parlar molto senza diramare dati sperimentali. Non per chi è curioso, ovviamente, ma sarebbe meglio per chi ha a cuore che l'E-Cat venga prodotto in serie e diffuso sul pianeta.
Non confermo né disconfermo le parole di Focardi: ho più volte detto che la metafora della Ford T, utilizzata per l'E-Cat presentato a gennaio, era più che appropriata... hai presente la differenza di velocità tra una Ford T e un dragster da record? ;)
Ma a far la spesa vai con una Panda o con una Red Bull di Formula 1? Secondo me fa bene Rossi a restare ancorato ai parametri della produzione di serie.
Quanto alle mie quartine... dicono tutto e dicono niente... così sembra infatti, ma così non è: dicono, dicono! ;)
Quando faccio le cose di getto il mio inconscio è davvero bravo.

@Piero 41
Leggo ora il tuo intervento. In effetti ho appena risposto a Enrico in modo sincronico a te. Grazie anche del link, tratta di una delle questioni su cui vorrei soffermarmi a parte: ne ho già una decina accantonate, il problema è il tempo per farlo (poco per volta).
Ed è verissima la tua conclusione, questa è una Pasqua "tragica" con troppi incendi accesi... speriamo nella Resurrezione, nella libertà e nella pace. Mi unisco al tuo pensiero.

ANCORA BUONA PASQUA A TUTTI

AlexBO ha detto...

Un augurio sincero di Buona Pasqua a tutti quanti, e un grazie in particolare a Daniele per il tempo che ci dedica!
E speriamo di trovare una bella sorpresa nell'uovo "misterioso" di Focardi&Rossi... anche se a quanto pare non lo si potrà aprire molto presto...

Alex ha detto...

NI? Dura questa.
Nuclear Interaction
Non Inductive
Nitrogen Injection
Non Inversed

E alla fine ci sono anch'io:
Nerdy Individual :-)
A tutti, auguroni,
Alex

Alex ha detto...

Ah, già, dimenticavo. Indio, In, l'elemento 49. È debolmente radioattivo. Non è però Ni, ma In. Boh. Vedremo...

Alberto ha detto...

Ottimo, allora quando (???) ci troveremo, io ti trasferisco un po' di fingerpicking e tu un po' di flamenco!

Anonimo ha detto...

Leggetevi questo su Nostradamus...

http://spaziotempo.jimdo.com/eventi-del-futuro/il-nuovo-leonardo/

Mi sa che ha anticipato Daniele....

Branzac

Riccardo ha detto...

@Daniele

Io comprondo la volontà di esternare di Focardi.
In realtà credo che la vera rivoluzione non sia - per quanto ESTREMAMENTE importante - nell'utilizzo industriale ma nel fatto di dimostrare alla comunità scientifica che la fusione fredda esiste inequivocabilmente.
Se questo fatto verrà dimostrato inequivocabilmente, l'ingegnerizzazione per quanto inizialmente problematica sarà certamente perfezionata e messa in opera....se siamo andati sulla luna nel 1965...

Ric

Luigi ha detto...

@ TUTTI


Sia questo per Noi
un Tempo Propizio
di Riconciliazione
e Rinnovamento

AUGURI - BUONA PASQUA!

Luigi


(L'importante è volersi bene)

Massimo - Bologna ha detto...

@ Daniele
Certo che a te piace proprio farci rosolare a fuoco lento...
Vabbe'.. auguri lo stesso.
Ciao
Massimo - bologna

Daniele ha detto...

@AlexBO
Ciao Alex, spero che più passi il tempo e più diventi normale palare di CONFERME prima ancora che di SORPRESE. Auguri carissimi anche a te

@Alex
Mannaggia, ti sei dato da fare! Ribadisco che non ho scritto (al volo ma cum grano salis) le due quartine per permettervi di indovinare, quanto a me di dimostrare, un giorno, di quali confidenze fossi custode e la mia correttezza a tenermele per me.
Buona Pasqua

@Alberto
Se eravamo a un'ora d'auto avevamo già combinato! :)
Comunque ci riusciremo, ci tengo, a prescindere dalla chitarra.
P.S. però non riuscirai mai a convincermi che l'uomo non è mai stato sulla Luna, ho letto le varie teorie (che farebbero invidia ai ragionamenti dei sofisti dell'antica Grecia) ma non mi convincono per nulla: ci sono troppe evidenze che dimostrano il contrario! ;)

@Branzac
Bellissimo link!!!!!!!!!
Grazie infinite

@Riccardo
Credo dobbiamo entrare nell'ottica che la fusione fredda sia solo uno (e forse nemmeno il più eclatante) di tutta una serie di fenomeni inquadrabili in una nuova branca della scienza a cavallo tra fisica e chimica. Tante "anomalie", che le teorie attuali non potevano spiegare, stanno diventando il segno della scoperta di nuove leggi della natura, più sottili di quelle finora considerate. Per questo, in attesa di avere nuovi termini a disposizione, preferisco parlare in generale di LENR.

@Luigi
Sarebbe bello che un po' dello spirito pasquale scendesse anche sui protagonisti della rivoluzione LENR... non mi piacciono le contrapposizioni tra Scienza mainstream e Scienza di frontiera, figuriamoci quelle esistenti tra gli stessi "fusionisti freddi".

@Massimo
No Massimo, ti assicuro non mi piace per niente "farvi rosolare", mi piace piegare la scrittura a usi particolari, quello sì. Purtroppo, riguardo gli aggiornamenti sul'E-Cat, l'unica alternativa adesso è il "frigorifero chiuso" o queste mie "puntatine alla griglia".
Però non "vincoliamo" gli auguri a queste cosette, la Pasqua è a prescindere. :-)
Auguri di tutto cuore anche a te

Mahler ha detto...

Mmmm... allora suppongo che NI abbia a che fare con la teoria proposta e che nella tua profezia N stia per "neutrone" e I per qualcos'altro. Mmmah, staremo a vedere!!!

Carina la profezia di Nostradamus... la riporto un po' più comprensibile in lingua italiana dallo stesso sito (http://spaziotempo.jimdo.com/centurie/centuria-8/)

Dentro Bologna vorrà lavare suoi sbagli,
Egli non potrà al tempio del sole:
Egli volerà facendo cose si grandi,
Mai gerarchia vi fu uno simile a lui.


Esegesi applicata all'e-cat:

verso 1: a Bologna potrà essere riscattato dal suo passato (lo scandalo Petroldragon):
verso 2: non ci riuscirà proponendo lavori teorici sull a un'accademia ormai interamente votata alla fusione calda,
verso 3: bensì ci riuscirà grazie al suo lavoro pratico
verso 4: [COMPRENSIBILISSIMO]

Tizzie ha detto...

Ripensandoci, forse con NI si intende NyTeknik, che si legge in italiano cosi` come si scrive, alludendo al report di Essen e Kullander su una nuova prova piu` esaustiva effettuata questa settimana.

Alberto ha detto...

Auguri di Buona e Santa Pasqua a tutti; che il sacrificio di Dio fatto uomo porti frutto in ciascuno di noi.

“La Verità è docile e paziente:
docile, perché si fa trovare da chiunque la cerchi;
paziente, perché non si impone a chi non è pronto,
ma sa aspettare, senza fretta, lasciando che ognuno maturi fino al punto in cui è in grado di cercarla e accettarla.”

robi ha detto...

complimenti a Branzac, ma come hai fatto ad esserne a conoscenza?

Daniele ha detto...

@Branzac, Mahler, robi
Lungi dal voler spegnere l'entusiasmo... ma mi spiegate chi e perché ha trasformato Boulogne in Bologna (link alle Complete Prophecies of Nostradamus). ;-)

@tizzie
Non ho lasciato indizi così cervellotici, ti assicuro! :)

@Alberto
Augurio Pasquale azzeccatissimo... devi assolutamente postarlo anche su QOL!

Daniele ha detto...

P.S. E ci credo che mi sembrava di averla già letta da qualche parte! ;)

Luigi ha detto...

@ piero41

CITAZIONE: "...http://blog.verdenero.it/2010/06/10/emilio-del-giudice-la-fusione-fredda-e-luranio-impoverito-il-video/ ..."


Non trovo parole per esprimereti la mia gratitudine per aver postato quel link.

Purtroppo (?), per quanto mi riuarda hai aperto un "vaso di Pandora". Adesso sono molto preoccupato.

Posso dire soltanto che qui, non lontano dalla città dove vivo, hanno effettuato degli esperimenti militari segreti, con quel tipo di materiali citati nel link, molte persone sono già morte per leucemie e problemi vari. Per anni, nel segreto più totale.

Grazie ancora

Daniele ha detto...

@Piero41
Se non lo hai ancora fatto, leggiti Il segreto delle tre pallottole: lì c'è tutto.

robi ha detto...

perchè Boulogne assomiglia più a Bologna che a Milano...
eh dai..non stiamo parlando di verità assolute...è una storia curiosa e piacevole.

Daniele ha detto...

@Alberto
Sto leggendo un pezzo qui un pezzo il tuo libro. Ripeto, mi è capitato di imbattermi varie volte nelle teorie di chi non crede che gli americani siano sbarcati sulla Luna, e anche tu non sei riuscito a convincermi. A parte la famosa foto con l'ombra riflessa sul casco in cui proprio non riesco a capire dove sarebbe l'incongruenza (l'ombra riflessa sul casco dell'astronauta ovviamente non può appartenere al fotografo, è quella del fotografato!) è proprio l'assunto alla base di tutto che per me è inaccettabile: se si trova un solo punto che non viene spiegato, tutto il castello crolla. Perdonami ma questo è esattamente l'atteggiamento degli scientisti di fronte all'E-Cat e ovviamento non lo condivido. Non lo condivido soprattutto perché presuppone credere impossibile che la mente umana possa prendere abbagli e che, seguendo il filo di un ragionamento apparentemente sensato, possa arrivare in buona fede a conclusioni totalmente sbagliate. Per me sono molte più le prove a favore che contro la veridicità delle missioni lunare, e questo pesa. Per me la spiegazione più semplice è sempre migliore di quelle più cervellotiche. E che dire delle foto dei Lem rimasti sulla Luna scattate dalla Terra: false pure quelle?

Daniele ha detto...

@Alberto
Nostradamus era francese e se ha scritto Boulogne era per riferirsi o a Boulogne-sur-Mer (vicina a Calais) o a Boulogne-Billancourt (vicina a Parigi)... mi sembra del tutto improbabile che alludesse alla nostra Bologna! :)

Alberto ha detto...

Guarda che io non ho detto che "non sono andati sulla Luna". Dico solo che le incongruenze sono macroscopiche (falsi evidenti): se poi il motivo è che, una volta arrivati sulla Luna, si sono accorti di aver lasciato i rullini a casa, e quindi han dovuto riprodurre in laboratorio le fotografie, questo non sta a me dirlo.

In ogni caso non voglio farne una guerra di religione (però il riflesso del fotografo sul casco è talmente evidente, dài... come anche il filmato in cui l'astronauta è tirato su dai fili...)

Cmq ripeto: non è che se non vieni dalla mia parte non ci dormo la notte...

PS cosìè QOL?

Daniele ha detto...

@Alberto
QOL = Query on line! ;)
Quanto alle foto... mi spieghi perché la foto che si vede sul casco non può essere quella dell'astronauta stesso che viene fotografato? A me le leggi della riflessione sembrano suggerire questo. Comunque è molto interessante, si evidenzia come due persone possono tranquillamente essere convinte (in buona fede) di due cose opposte, cosa che tengo sempre inconsiderazione in qualsivoglia discussione.

Alberto ha detto...

...:-)
e sì che sul libro ho anche messo le guide sulla foto!

Vabbeh, godiamo della imminente resurrezione di Cristo, che è meglio!

:-)

Daniele ha detto...

@Alberto
Butto lì a indovinare: tu non sei molto bravo in disegno giusto? Ahimè io sì, soprattutto da ragazzo. I disegni in prospettiva per esempio, che erano un impazzimento per i mie compagni di classe, a me venivano quasi intuitivamente. Ora, se anche tu avessi l'occhio che ho per la prospettiva, ti renderesti benissimo conto che l'ombra riflessa sul casco (tra l'altro una superficie convessa, con tutto quel che consegue) e quella sul suolo lunare non sono assolutamente in contraddizione. Credimi, mi dispiace demolirti un mito ma è così. Può anche essere che sbaglio, ma mi fido molto delle mie intuizioni e scommetterei che se tu facessi vedere queste foto a un esperto di prospettiva (un bravo pittore iperrealista andrebbe bene) direbbe la stessa cosa. La mia ipotesi è che qualcuno che cercava una prova del complotto abbia immaginato questa cosa (in altri termini abbia visto quello che voleva vedere) e tu, come tanti altri l'hai ripresa perché ti è sembrata evidente la sua spiegazione: ma evidente non è. L'ombra che vedi sul casco è esattamente quella che parte dai piedi dell'astronauta stesso. Un po' la prospettiva e un po' la convessità dello specchio ti danno l'impressione che sia meno angolata rispetto a quella a terra, ma non è così. Ripeto, stai utilizzando lo stesso errore cognitivo (limito il discorso a questa sola foto ovviamente) di chi si aggrappava a sonde e pompe per dimostrare che l'E-Cat non funziona. Scusami, ma a me sembra davvero evidente.

Daniele ha detto...

P.S. Ingrandendo la foto si vede anche il fotografo, con la propria ombra alle sue spalle che va esattamente nella stessa direzione dell'astronauta fotografato, proprio come dev'essere. La foto è scattata con un teleobiettivo, come si evince anche dall'effetto di "schiacciamento" dello sfondo rispetto al soggetto in primo piano.
Ripeto, io non sono un esperto di queste cose, ma ho un ottimo "occhio". Ti invito a fare questa prova: contatta un bravo pittore iperrealista (quelli che lavorano con l'aerografo per esempio) e un bravo fotografo, che non siano preconcettualmente né a favore né contro la teoria del complotto, esponili il mio e il tuo ragionamento e vediamo cosa dicono. In alternativa apro un post e sentiamo l'opinione degli altri frequentatori del blog.

federico ha detto...

ciao a tutti , io vorrei riproporre a "bomba" a daniele come già fatto da altro blogger di fare un articolo sugli eventuali sviluppi e scenari che si aprono con questa invenzione.

direi che in questo momento di "magra" di notizie possa essere utile riflettere insieme riguardo agli scenari politici,economici,ecologici,energetici e chi piu ne ha piu ne metta che si apriranno di fronte a noi .

ad esempio parlando con un caro amico era preoccupato della già attuale "obesità" del pianeta in termini di produzione industriale e che quindi questa scoperta poteva in qualche modo aggravare la situzione.
io gli ribattevo che a mio avviso tale situazione è piu frutto di un modello morale che da abbondanza energetica e di risorse.

insomma sarebbe molto interessante confrontarci insieme magari partendo da qualche considerazione iniziale.

ciao a tutti
federico(fefochip)

Daniele ha detto...

@Federico
Ok, ho un elenco con 7 post che ho già intenzione di scrivere, tra questi c'è già da un po' quello che mi hai ricordato ora. Ok il prossimo o giù di lì sarà quello, promesso. Ora vado a nanna!
Buona Pasqua di... Liberazione!

Alberto ha detto...

Confesso che qualche dubbio me l'hai messo... ma insisto che la curvatura della visiera non può giustificare il disallineamento, anche perchè l'ombra riflessa è lineare, non mi torna... ma credo che qui si rischia l'OT!

Daniele ha detto...

@Alberto
Non è un forum quindi gli OT qui sono abbastanza consueti.
A me torna... non so che dirti... ma torna proprio. La prospettiva è un fatto, non un'opinione.
Cosa intendi esattamente con "l'ombra riflessa è lineare"?
Ti invito a ingrandire molto il particolare della foto e osservare TUTTE le ombre che appaiono nell'immagine riflessa: ti sembra che non siano tutte coerenti tra loro? E a questo punto rispondimi: perché l'ombra che tu credi del fotografo (ma in questo caso andrebbe in direzione opposta a tutte le altre) non può essere quella di chi sta venendo fotografato? Non è la risposta più semplice in questi casi a essere la più giusta? Questo solo se ci fossero dubbi su quale tra le due ipotesi abbia più elementi a favore. E francamente io non ne trovo a favore della tua. E aggiungo: mi dispiace, mi dispiace tanto, ma per me è così.
Guarda, se un giorno mi avessero detto che mi sarei ritrovato nel ruolo del Paolo Attivissimo della situazione mi sarei incazzato... ma c'è una cosa che io chiamo "onestà intellettuale" a cui non riesco a sottrarmi. E a chi mi critica rispetto all'E-Cat dico che anche in quel caso io "resisto alle loro critiche" proprio per l'onestà intellettuale che ritengo di avere ma che non vedo per niente in loro. E non sto entrando nel merito della buona fede ovviamente. È evidente, per esempio, che tu sei in buona fede, Alberto. (e come vedi alla fine tanto OT non siamo)
Un abbraccio

Massimo - Bologna ha detto...

@Daniele e Alberto
Quale appassionato di missioni spaziali e in particolare delle missioni lunari, ho letto molto al riguardo e ho visto centinaia di foto e decine di ore di filmati relativi alle missioni, alla costruzione dei razzi, dei LEM, dei computer di bordo e tutto il resto, oltre ai filmati girati sulla luna stessa; ho ascoltato ore di interviste ai protagonisti, astronauti, tecnici, ingenieri.
Non ho trovato niente, dico niente, che faccia pensare a una bufala. E si tratta di migliaia di persone coinvolte che dovrebbero tutte tenere per decenni un segreto del genere.
Certo fu straordinario e quasi incredibile cio' che negli anni 60 riuscirono a fare, ma le prove evidenti che sono stati sulla luna sono innumerevoli e incontestabili, i complottisti si attaccano a poche cose che interpretano "a loro comodo" ma che sono facilmente spiegabili se si conosce un minimo l'argomento.
Ricordo anche che la missione si svolse sotto gli occhi vigili dei sovietici (in gara per la conquista della luna) che avrebbero volentieri svelato eventuali falsi.
Ciao
Massimo - Bologna

federico ha detto...

@ massimo

bo ,io non sono cosi sicuro come te riguardo al "proprio niente di niente" perche di materiale ce n'è parecchio.

io personalmente non so indicarti una prova schiacciante perche mi sono interssato alla cosa fino a un certo punto.

ti posso dire con certezza ferma tuttavia che dire con "sarebbe un complotto troppo grande che coinvolgerebbe migliaia di persone" non è un argomento ma è solo la misura di quanto la propria mente non è disposta a cambiare .

per quanto riguarda l'argomento ho trovato particolamermente strano una serie di particolari come ad esempio il filmanto di un astronauta che nei suoi movimenti per rialzarsi appare come tirato da dei fili.

la foto del modulo lunare in alta risoluzione che mostra un veivolo piu somigliante a un apparato scenico montato con cartone e scotch che un modulo lunare ad alta tecnologia.

la considerazione che non esisteva (e credo non esista) una pellicola che reggeva a quelle escursioni termiche senza renderla inutilizzabile visto che la fotocamera era una normalissima fotocamera costruita da un tizio che se non erro ha proprio detto che non aveva nulla di speciale.

la misteriosa fonte di energia dentro gli zaini degli astronauti che riscaldava o rinfrescava i loro corpi per fargli tollerare le condizioni extraterrestri di sbalzi termici .

insomma proprio "niente di niente" cu cui riflettere non ci sarebbe ma ho anche imparato nel corso di questi anni che è veramente difficile porsi a mente veramente aperta di fronte a un fenomeno ,tendiamo sempre a reagire per schemi mentali cercando una soluzione all'interno delle nostre conoscenze, che sono una cosa veramente povera rispetto all'universo .

pensate solo a quanta importanza diamo alla vista quando in realtà i nostri occhi percepiscono una ristrettissima banda di frequenza rispetto a tutte qulle presenti nell'universo ....ma se non "vediamo" non ci crediamo .... e spesso nemmeno la vista può nulla contro un cervello che si rifiuta di elaborare le informazioni

Massimo - Bologna ha detto...

@Federico
Hai ragione quando dici che affermare che "troppe persone sono coinvolte perche' sia tutto falso" non corrisponde ad una prova "scientifica", ma credo che sia questione di buon senso tenere conto che e' tutto sommato inverosimile - se fosse tutto falso - che nessuna tra quelle migliaia di persone lo avrebbe prima o poi spifferato a qualcuno.

Riguardo ai filmati che ritieni strani, in particolare a quello dei "fili" che sollevano l'astronauta, puoi mettere un link così posso vedere a quale ti riferisci ? Forse e' quello dove si vede un astronauta che si spinge sulle braccia per rialzarsi, certo il movimento sembra innaturale ma sulla luna, per la bassa gravità pari a 1/6 di quella terrestre, il movimento mi sembra assolutamente plausibile.

Ho visto alcuni documentari dove venivano esaminati foto o filmati considerati prove della truffa dai "complottisti", ma le spiegazioni date dagli scienziati a quelle immagini mi sono sempre sembrate convincenti; in molti casi invece le affermazioni di chi dubitava tradivano una sostanziale ignoranza dell'argomento, e talvolta piuttosto grossolana.

Le macchine fotografiche - come anche semplicemente gli orologi indossati dagli astronauti - furono scelte tra le tante testate proprio per la loro capacita' di resistere alle condizioni attese.
Se - come dici - non esistono ancora oggi pellicole in grado di sopportare quelle condizioni, come spieghi le foto - fatte in passato anche su pellicola - scattate anche in altre missioni spaziali senza uomini a bordo (non Apollo), in analoghe condizioni estreme ?
Comunque la spiegazione alla questione della pellicola - e ad altre - la trovi ad esempio qui:
http://www.attivissimo.net/antibufala/luna/luna_in_sintesi.htm

Ripeto, se si ha tempo e voglia di approfondire l'argomento ci si rende conto della debolezza delle argomentazioni dei complottisti, a fronte di elementi indubitabili e oggettivi presenti dall'altra parte.
Basta ad esempio farsi questa domanda: se l'allunaggio fosse stato falso, i Sovietici (che avevano TUTTI i mezzi per scoprirlo gia' allora) perche' lo avrebbero taciuto ?
Senza tenere conto di piu' recenti immagini, riprese da sonde automatiche (e non solo americane) in orbita intorno alla Luna, dove si vedono le rampe dei LEM rimaste sulla luna e anche le traccie lasciate dagli astronauti. Ancora tutto falso ?
Ciao
Massimo - Bologna

Anonimo ha detto...

Lungi dal voler spegnere l'entusiasmo... ma mi spiegate chi e perché ha trasformato Boulogne in Bologna

Per quel poco che ne so, è stato Renucio Boscolo, utilizzando un suo metodo che definisce come Kronosemantica.
Il sito che ho linkato contiene articoli ed analisi proprio di Boscolo.

Branzac

federico ha detto...

@ massimo

ma guarda che le "migliaia" di persone eventualmente coinvolte è solo una tua valutazione per eccesso per cercare di portare un argomento ma in realtà le eventuali persone coinvolte sarebbero molto poche e comunque non si spiegherebbe perche mai una volta mentito dovrebbero poi parlare (altro argomento fallace :l'assenza di una gola profonda )

per qunto riguarda il filmato è proprio quello .
non è tanto che si solleva sulle braccia massimo non nascondiamoci dietro a un dito.
è il modo in cui si tira su .la gravità pare alterata in un modo curioso come le tazze che stanno sempre in piedi pure se le metti di lato ...se a te no npare strano a me parecchio .certo no nmi basta per poter urlare al complotto però da qui a dire che non c'è niente di strano a mio avviso ce ne corre.

per quanto riguarda le pellicole è inututile girarci intorno :non esistevano punto e basta e la macchinetta fotografica era una semplice macchina senza particolari sistemi di controllo della temperatura .
quindi permettimi di essere piuttosto sciettico su questo punto .

non so a quali riprese o foto ti riferisci tu ma se fossero state fatte all'interno dell'abitacolo ...

perdonami se nemmeno ci vado a vedere da attivissmo perche lo conosco a menadito e lo detesto.
detesto il suo modo di ragionare fallace e scorretto ampiamente sbugiardato in passato ....quindi non avermene ma non ho affatto stima di lui che guarda tu il caso si è unito al cicap dopo qualche anno di debunking dell'11 settembre.

per quanto riguarda il cicap ne ho forse meno stima ancora quindi scusa ma o argomentiamo qui oppure dirmi di andare a leggere cose sue almeno con me non porta da nessuna parte ..già lo conosco.

la tua certezza che i sovietici fossero i "guardiani" di questa situazione sinceramente mi appare una affermazione molto ingenua.
scommeto che credi alla realtà di quella che è ricordata come "guerra fredda".

forse oggi crederai ai "terroristi" di alqaida non so che dirti ma tanto per fare un esempio che denuncia come i governi si mettono d'accordo su cosa dire ai cittadini mentendo

quando colin powel porto alle nazioni unite le "prove" che saddam aveva le armi di distruzione di massa dove stavano i sovietici?
con tutti gli altri a lecccare il culo agli americani .

quelle foto (prove) le pubblicarono in pompa magna su repubblica ...ebbene erano RIDICOLE .non si poteva in nessun modo far risalire quelle immagini a armi di distruzione di massa e/o a costruzioni legate ad esse.

tutto fu una montatura passando per il niger gate (l'uranio nigeranio in cui sono stati coinvolti i servizi italiani) e i famosi tubi con cui si sarebbe arricchito l'uranio.
tutta una grossa cazzata che si era capita subito.

i "sovietici" dove stavano? (insieme a tutti gli altri?
non mi pare nessuno che nemmeno dopo che è stato accertato che non ce ne fosse traccia di queste armi di ditruzione di massa ha alzato il dito dicendo che allora bisognava ritirare le truppe subito ...men che mai i sovietici.

quindi scusa ma l'argometazione che i "sovietici" vegliavano sulla missione è una argomentazione debole perche i governi mentono insieme ad altri governi co i quali si mettono d'accordo per attuare accordi sergeti al grande pubblico.

Alberto ha detto...

Bella discussione!
@ Daniele: l'incoerenza è con l'ombra che oarte dai piedi dell'astronauta.
Perchè, vito che "vox popoli vox dei" non pubblichi la foto e fai un sondaggio fra i lettroi del blog? )un IP address un voto, ovvio)

Anonimo ha detto...

Mi permetto di postare una cosa più allegra....

http://www.youtube.com/watch?v=xsx_2Oc2GUA&feature=related

Guardatelo, specialmente se siete della classe 70 e dintorni.
Io sono caduto dalla sedia.....

Branzac

Vanesio ha detto...

>federico
il tuo commento mi trova in perfetto accordo, anche se nel caso del programma apollo io vado un po’ più cauto. Mi spiego.
Anzitutto, le foto ad alta risoluzione che mi hanno fatto scattare l’alto là sono due:
La prima già dal 1969. quella dove si vede il globo terrestre, e in primo piano il modulo lunare. Il cielo è di nero pesto, non si vede neanche l’ombra di una stella. E dire che dalla luna, che manca di atmosfera, le condizioni di visibilità sarebbero più che perfette. Ricordo poi il racconto di un astronauta precedente apollo che al ritorno dalle sue banali orbite terrestri diceva essere rimasto incantato da questa vista di un vero tappeto di stelle. Era stata la cosa che lo ha impressionato di più.
E invece, dalla luna un bel niente, zero, nix (NIx ma qui vado OT :).
La seconda è di più tardi: tenendo conto dell’obiettivo usato, in un’altra foto il diametro del sole appare di 3-4 volte troppo grande.

Purtroppo da questo non mi permetto ancora di dedurre che non c’è stato allunaggio.
E qui interviene il contesto di guerra fredda.
Il programma apollo, voluto da Kennedy nel maggio del 1961, aveva per una gran parte scopi di prestigio e di propaganda. Non dimentichiamo la sorpresa, e lo smacco per l’ego statunitense, rappresentato dallo Sputnik sovietico di tre anni prima.
Allora, in questa logica, risulta assolutamente probabile la volontà di proiettare sull’opinione pubblica internazionale un’immagine eloquente di perfezione e di assoluta padronanza dei mezzi tecnici. Per le stesse ragioni Einstein fu sparato, attorno al ’56 e suo malgrado, al firmamento della scienza: santa propaganda. (qui ho divagato, ma tanto basta per dire a Daniele che sto ancora lavorando al post su Einstein-Reich :)
Tornando alla luna, a un certo punto qualcuno aveva scoperto che le pellicole fotografiche non sarebbero state all’altezza: va bè, chissenefrega, allora le foto le faremo in un capannone a Hollywood.
Ecco, in quest’ottica, per quanto evidenti falsificazioni queste foto possano essere state, non bastano ancora a dimostrare che non c’è stato un allunaggio.

tia ha detto...

Argh. Ancora una volta.
Sulla superficie della Luna è quasi impossibile vedere le stelle, c'è una luce immensa!

Daniele ha detto...

@Branzac
Kronosemantica? E pure col k!
Sarei curioso di vedere cosa scapperebbe fuori se l'applicasse alle mie quartine.
P.S. Hihi il video... ha solo i retrogusto amaro di farci constatare quanto, dopo solo due anni sia datato, infatti i sogni pare che fossero molto meno "cuoricini" e molto più "bunga-bunga"! :)

@Alberto, Federico, Massimo, Vanesio
Io qui non voglio dimostrare che la teoria dei complottisti sia falsa. Personalmente non mi convince, nel senso che a prescindere se ci sia stato qualche make-up in fase di post-produzione trovo inverosimile credere che gli sbarchi sulla Luna non siano avvenuti veramente.
Sto solo dicendo che le motivazioni che vengono date per dimostrare la falsità della foto di cui qui si discute, non stanno ne in cielo (è il caso di dirlo) né in terra: non c'è alcuna contraddizione nelle ombre in essa immortalate. E per dimostrarlo sono riuscito a ricreare in casa una situazione simile e a scattare una foto. Mi date per favore un link dove posso trovare la foto dell'astronauta (dal pdf di Alberto non la posso esportare)? In questo modo farò un post dove metterò a confronto quella foto con la mia e poi mi direte cosa non funziona nel mio ragionamento.
Alberto, se uno applicasse alla teoria complottista stessa la regola del "se si trova un solo punto che non viene spiegato, tutto il castello crolla" e io dimostrassi che le contestazioni fatte a quella foto sono inconsistenti... come la metteremmo??? Capito perché non mi piace per nulla quella "regola", può condurre solo in vicoli ciechi cognitivi.

Daniele ha detto...

@Tia
Reggiamoci forte: stavolta siamo d'accordo! :)

tia ha detto...

Tutte quelle che citate come "stranezze" (stranezze che un fotografo professionale smonta in 2 minuti) sono la prova che ci sono andati sulla Luna. Tutti quei dettagli contro-inutitivi (grazie al cazzo, sei sulla Luna mica sulla terra!).
Poi dai, si raggiunge il limite quando si dice "si sono dimenticati le stelle!", lì sa proprio di perculamento.

Daniele ha detto...

@Tia
Ti ho detto che - questa volta - sono d'accordo con te. Ma mi spieghi perché devi sempre assumere l'atteggiamento del saputello invece di spiegare semplicemente come ritieni stiano le cose come faccio io? Piuttosto dammi una mano: trovami tu un link alla famosa foto dell'astronauta in piedi sulla Luna con il Lem riflesso nel casco, dove possa scaricarla (migliore è la definizione meglio è). Così posso fare un post per dimostrare che tutte le ombre in quello scatto sono assolutamente corrette, ergo la foto è autentica. Ok?

tia ha detto...

Non faccio il saputello, faccio l'incazzato.
C'è gente che è pure morta per andare sulla Luna (equipaggio Apollo 1) e altri che hanno rischiato grosso (Apollo 13).
Il bello è che dicono che è impossibile quando hanno avuto sempre sotto il naso LUI: http://en.wikipedia.org/wiki/Saturn_V
E' grazie al Saturno 5 che si è andati sulla Luna in tempi brevi, visto che poteva trasportare un sacco di carico.
Il resto è stato il computer di bordo, che, GUARDACASO, primo sistema embedded al mondo, ha dato la spinta ai circuiti integrati. GUARDACASO solo 2 anni piu tardi usciva il primo microprocessore a circuiti integrati: http://en.wikipedia.org/wiki/Intel_4004
Queste sono solo una delle tante ricadute del programma spaziale.

Daniele ha detto...

@Tia
Ribadisco sono d'accordo con te - in questo caso - nei contenuti, ma non - come quasi sempre - nei modi che usi. Chi è convinto di qualcosa non cambierà mai idea perché tu ti incazzi, la cambierà se gli mostri come il suo ragionamento sia sbagliato. Più ti incazzi con loro meno sarai in grado di convincerli. Mi segui?
Domanda: se qualcuno ti taglia la strada mente guidi, rischiando di provocare un incidente, mandarti fuori strada ecc., tu ti incazzi con lui giusto? E una volta lo facevo pure io. Ora no, dico sule serio, e ti assicuro che vivo 1000 volte meglio.

Massimo - Bologna ha detto...

@ Federico e altri
Le persone coinvolte pienamente nel progetto Apollo furono circa 40.000, per anni. Ammettiamo che pure loro siano stati presi in giro, e magari la messa in scena coinvolgeva solo gli astronauti stessi (comunque alcune decine di persone, calcolando anche le riserve ecc..), piu' i tecnici di missione presenti nelle sale di controllo e gli scienziati della Nasa che seguivano direttamente (in tempo reale) la missione nei vari aspetti (geologi, fisici, medici), piu' le persone coinvolte nella truffa vera e propria (enti governativi, militari ecc..): si tratterebbe comunque di centinaia di persone, la maggior parte delle quali erano civili (non militari) : be' io non ci credo a tutta sta gente che si presta a tutto questo, e poi che conosce un segreto del genere e per 40 anni nessuno che si sia mai lasciato scappare nulla, certo non posso esserne sicuro al mille per cento ma mi sembra semplicemente inverosimile.

A tutti questi bisogna aggiungere chissa' quante altre persone, tipo tutte quelle che hanno esaminato le roccie lunari senza accorgersi che erano false, tutti quelli che hanno fatto esperimenti basati sugli strumenti lasciati sulla luna dagli astronauti...
Piu' i sovietici, anche loro d'accordo con i loro amici americani per tenere il segreto (mandarono pure una sonda, Luna 15, per tentare di anticipare gli americani almeno nel raccogliere roccie).

Non appesantisco il post fornendo tutti i dettagli tecnici relativi al discorso pellicole, macchine fotografiche ecc.. , ti dico solo che prima ancora delle missioni Apollo ci sono state sonde automatiche (prive di equipaggio e abitacolo) in grado di scattare foto su pellicola, trovi tutto in rete.

In rete ci sono anche tutte le migliaia di foto scattate sulla Luna, da quelle piu' famose e spettacolari (ritoccate a volte per motivi estetici, come si fa e si e' sempre fatto quando si pubblica una foto) a tante migliaia di altre meno spettacolari che riprendono sassi, piccoli crateri, dettagli vari: spesso con difetti di esposizione, di posa, di inquadratura ecc. come e' normale che sia in quelle circostanze.

E in rete ci sono anche le immmagini scattate recentemente da sonde in orbita intorno alla luna, e sono cosi' dettagliate da mostrare persino le tracce lasciate dagli astronauti, e corrisponono ai posti dove sono arrivati camminando o "cavalcando" il Lunar Rover.

In passato ho letto piu' volte le tesi dei "complottisti", ma spesso le argomentazioni sono del tipo: perche' non si vedono le stelle nelle foto, dovrebbero essere cosi' evidenti sulla Luna... be' se gli argomenti sono questi... chiunque sa un minimo di fotografia la risposta la conosce da solo.

Infine voglio aggiungere un ultimo argomento, non scientifico, e su cui puoi massacrarmi quanto vuoi e a ragione. Come dicevo, ho ascoltato (in lingua originale) molti documentari e interviste ai protagonisti di quelle missioni: ho visto alcuni di loro, a distanza di decenni, emozionarsi e piangere al solo ricordo di certi momenti, ho visto nei loro occhi la meraviglia, la paura, l'entusiasmo, il pudore, l'orgoglio, lo stupore: mai ho visto la vergogna della bugia. Possono recitare, certo, tutti quanti: io non ci credo.
Massimo - Bologna

Daniele ha detto...

@Massimo - Bologna
Quoto il tuo ultimo intervento al 100%. Comunque voglio fare il post per dimostrare perché la famosa foto non è falsa come vogliono i complottisti ma autentica come dice il buon senso. Mi manca solo lo scatto originale da contrapporre a quello che ho riprodotto io stesso con la mia Nikon nel mio salotto aiutandomi con... chitarra e specchio! ;)
Me lo trovate voi please, così intanto posso continuare a lavorare alla trascrizione dell'intervista di Stremmenos?

Vanesio ha detto...

>daniele
certi interventi fanno francamente vomitare, e fanno (soggettivamente) scadere il livello del tuo blog di alcuni ordini di grandezza.
Peccato.
>Massimo
perche' non si vedono le stelle nelle foto, dovrebbero essere cosi' evidenti sulla Luna... be' se gli argomenti sono questi... chiunque sa un minimo di fotografia la risposta la conosce da solo.
Sono fotografo appassionato da decenni. Spiegami per quale ragione dalla luna non si dovrebbero vedere le stelle (ma la terra, quella invece sì, e in tutto il suo splendore...).
Del resto il mio commento era tutt'altra cosa: non il dito, bensì la luna (ha! buona questa)

Massimo - Bologna ha detto...

@ tia
dimenticavo di precisare che il computer di bordo NON era basato sui circuiti integrati, contrariamente a quanto affermi. Sebbene fossero gia' stati inventati in quegli anni, non erano ritenuti ancora affidabili per quelle missioni e - incredibile ma vero - i computer di bordo erano basati su memorie a nuclei di ferrite ! Ogni bit era memorizzato magnetizzando o smagnetizzando una piccola calamita a forma di anello infilata nella "matrice" dei cavi della memoria... quello si che fu un vero miracolo...
Ci sono su Youtube degli interessanti documentari (in inglese) che descrivono e mostrano in che modo venivano costruiti i computer: c'erano delle signore che "cucivano" il computer dei moduli lunari, cioe' infilavano con delle specie di "aghi" i minuscoli nuclei di ferrite nelle posizioni previste dal programma...
Ciao
Massimo - Bologna

Daniele ha detto...

@Vanesio
Questo blog contiene circa 1300 post... ne avrai letto più o meno tra il 5 e il 10% a dirla grossa, forse avresti delle "amare" sorprese se lo approfondissi di più. ;)
Non misuro la qualità del blog dal valore delle opinioni che contiene, ma dalla sincerità (e dall'educazione) di chi le esprime.
Un abbraccio
P.S. Ma non ho capito, ti rivolgevi a Massimo o a Federico? Perché se ti rivolgevi davvero a Massimo allora credi alla teoria del complotto. Non avrei pensato che tu fossi tra quelli che credono che il programma Apollo sia stato una frode. Mi spieghi i punti salienti (quelli che hanno convinto te) di questa teoria che io trovo del tutto inverosimile?

Daniele ha detto...

@Massimo
Grazie per la precisazione sullo stato dell'arte dei computer negli anni '60. Interessante.

Massimo - Bologna ha detto...

@ Vanesio
Mancando sulla Luna il filtro fornito dall'atmosfera, la luce e' molto intensa. Per scattare le foto, come sai essendo fotografo anche tu, piu' luce c'e' piu' i tempi di esposizione sono brevi. Con i tempi di esposizione usati nelle foto scattate dagli astronauti, le stelle non possono impressionare la pellicola ! Sulla terra riesci a fotografare le stelle ma solo se i tempi di posa sono adeguati, almeno pochi secondi per le stelle piu' luminose. Le foto scattate sulla Luna sono semplicemnete sottoesposte per poter evidenziare le stelle.

@Daniele
penso di potere trovare io la foto.. se sapessi qual'e' ! Non capisco a cosa ti riferisci quando parli del .pdf di Alberto, mi sono perso qualcosa ?

Ciao
Massimo

Daniele ha detto...

@Massimo
La foto è famosissima, credo si tratti di Amnstrong, la puoi vedere scaricando il pdf a questo link e andando a pag. 46. Voglio dimostrare che le argomentazioni addotte per dimostrare la falsità di questa foto non reggono a un esame attento.

Massimo - Bologna ha detto...

@Daniele
Ma qual'e' il link cui ti riferisci ?? Non capisco.
Provo a battezzare, se si tratta di una foto famosa relativa alla missione Apollo 11 forse e' questa:
http://grin.hq.nasa.gov/IMAGES/LARGE/GPN-2001-000013.jpg

Se e' quella, non si tratta di Armstrong ma di Aldrin, fotografato dallo stesso Armstrong (che si vede riflesso nel casco di Aldrin).
Non esistono, infatti, foto di Armstrong sulla luna, ma solo di Aldrin: si dice (cosi' ho letto) che si tratto' di una feroce vendetta di Aldrin sul compagno, non aveva gradito il fatto di non essere stato scelto lui a scendere sulla Luna per primo..
Armstrong lo si vede camminare sulla luna solo nei filmati, e l'unica foto dove lo si vede e' proprio questa, riflesso nel casco...
Ciao
Massimo - Bologna

Daniele ha detto...

@Massimo
Scusa, ho dimenticato proprio il link (era questo: http://www.ingannati.it/anteprima-libro/4-capitolo/), ma hai fatto bingo: la foto è proprio questa! Grazie 1000.

tia ha detto...

@vanesio
>Spiegami per quale ragione dalla luna non si dovrebbero vedere le stelle (ma la terra, quella invece sì, e in tutto il suo splendore...).

Fammi una foto di notte, sotto un lampione della luce, dell'arcata celeste, con Luna e stelle.
Scommettiamo che la Luna si vede mentre di stelle ne vedrai un paio a dir tanto?

Vanesio ha detto...

>massimo
(computer di bordo)
concordo e rincaro la dose, avendo conosciuto alcune signore (immigranti messicane) che si occupavano proprio di tessere le memorie 'core'.
Sull'apollo erano credo 8KW.
Per contro, se ben ricordo sono stati utilizzati circuiti integrati, di un unico tipo: una porta NOR.
Intel e il loro 4004 non centrano un cavolo, avendo tutta un'altra genealogia.
E già che ci siamo, ormai lo sanno anche i paraurti della Panda che wikipedia non è una fonte attendibile.
(velo pietoso su sottofondo di marcia funebre).

>stelle
Mancando sulla Luna il filtro fornito dall'atmosfera, la luce e' molto intensa.
A casa mia, assenza di atmosfera implica inanzitutto assenza di riflessi e irradiamento (es. pulviscolo: immagina una situazione ottica ben diversa da quella che trovi a Sesto San Giovanni in luglio). Assenza di riflessi atmosferici significa che uno può tranquillamente inquadrare una parte del cielo, compresa la terra, e regolare diaframma/esposizione astraendo dalla "luce ambiente". Ci sarebbe poi da dire su inquadratura/diaframma/tempo in quella situazione, ma tralascio.

>daniele (e massimo)
Mi spieghi i punti salienti (quelli che hanno convinto te) di questa teoria che io trovo del tutto inverosimile?
Non leggere anche tu quello che non ho voluto dire :).
In sintesi: le foto e i filmati, metti pure fatti a Hollywood allo scopo di maggiormente impressionare l'opinione pubblica mondiale, non hanno necessariamente a che vedere con ciò che è realmente successo, o non è successo, sulla luna. Capisc?

tia ha detto...

@Massimo
>dimenticavo di precisare che il computer di bordo NON era basato sui circuiti integrati.

No, era composto da alcuni circuiti integrati.
Ulteriori info: http://en.wikipedia.org/wiki/Apollo_Guidance_Computer
Gli IC usati erano porte logiche.

tia ha detto...

>Intel e il loro 4004 non centrano un cavolo, avendo tutta un'altra genealogia.

Quale parte di 'ha dato una grossa spinta ai circuiti integrati' non è chiara?


>A casa mia, assenza di atmosfera implica inanzitutto assenza di riflessi e irradiamento

Invece a casa mia si sa che la diffusione della luce non avviene solo grazie all'atmosfera. La superficie della Luna diffonde la luce, è per questo che noi la vediamo.

Massimo - Bologna ha detto...

@Vanesio
La mancanza di atmosfera implica anche 0 assorbimento di luce da parte dell'atmosfera stessa e delle particelle in essa contenute: sulla Terra, nel tardo pomeriggio c'e' una luce meno intensa rispetto a mezzogiorno, ovviamente. Comunque, essendo il cielo completamente nero sulla Luna, una eventuale foto fatta verso il cielo con un tempo di posa adeguato avrebbe ovviamente catturato anche le stelle, non so se furono fatte foto del genere, quelle che si vedono di solito sono esposte per ritrarre la superficie e quindi non mostrano stelle, tutto qui.

@tia
interessante, forse alcune parti del computer erano realizzate con circuiti integrati e altre no ?
Forse la parte realizzata con nuclei di ferrite era la sola memoria ?
Io ho visto questo documentario :
http://www.youtube.com/watch?v=DWcITjqZtpU
(vedi in particolare dal minuto 2.10

Ciao
Massimo - Bologna

tia ha detto...

>interessante, forse alcune parti del computer erano realizzate con circuiti integrati e altre no ?

Beh certo, è impossibile realizzare un computer intero con un unico circuito integrato, anche oggi. Basta vedere una scheda madre. Ci sono IC ma anche componenti discreti.

Vanesio ha detto...

La mancanza di atmosfera implica anche 0 assorbimento di luce da parte dell'atmosfera stessa e delle particelle in essa contenute
scusa ma questa è un pò dura da digerire :)

>massimo
forse alcune parti del computer erano realizzate con circuiti integrati e altre no ?
Forse la parte realizzata con nuclei di ferrite era la sola memoria ?

esatto. In teoria sarebbe possibile usare memoria anche per la logica (Turing dixit) ma almeno un PC (program counter) o qc di equivalente, ci vuole.

Massimo - Bologna ha detto...

@ Vanesio
non ti seguo.. non pensi che l'atmosfera assorba (e diffonda) la luce solare ? Niente atmosfera, niente assorbimento (e diffusione).
Magari non mi sono spiegato.

Mi sono incuriosito e ho voluto vedere se trovavo qualche foto dove l'esposizione permettesse di vedere qualche stella.. forse questa ?
http://grin.hq.nasa.gov/IMAGES/LARGE/GPN-2000-001139.jpg
Se la scaricate e visualizzate a piena risoluzione, guardando il cielo sopra l'orizzonte a sinistra della foto sembra di vedere alcuni puntini bianchi che potrebbero essere stelle, quelle piu' luminose. E' difficile pero' distinguerle (se ci sono) dalla "grana" della pellicola e da imperfezioni varie, dovute anche alla digitalizzazione dell'immagine.

ciao
Massimo

Vanesio ha detto...

>massimo
La mancanza di atmosfera implica anche 0 assorbimento di luce da parte dell'atmosfera stessa e delle particelle in essa contenute
ri-scusa massimo,
m'ha fatto girare la testa: se l'atmosfera manca, non ci sono né l'atmosfera, né tantomeno le particelle in essa contenute... niente di grave.

Se la scaricate e visualizzate a piena risoluzione...
bell'esempio. Io non vedo un bel niente, e francamente quel buio fa un pò impressione, no?

federico ha detto...

stavo scrivendo un lungo post ma poi mi sono interrotto e alla fine ho cancellato tutto ....ho pensato chi se ne frega.

poi ritorno qui e leggo alcune cose e non ce la faccio proprio mi tocca scrivere

tanto per cominciare chiedo la cortesia di non affibbiare etichette a chicchessia tranne per chi si dichiara apertamente a favore o contro una tesi.

la mia posizione è di scetticismo.
questo non vuol dire essere complottista ne essere uffcialista.

tra l'altro ritengo che visto che nessuno di voi è un testimone oculare dovrebbe essere molto piu cauto nel prendere una posizione definitiva con le poche risorse che abbiamo .

se ci sono andati sulla luna o meno non è certo perche si da per scontato questo ma per altri motivi.

il principe dei debunker stesso recita : a eventi straordinari abbiamo bisogno di prove straordinarie. a seguire tale logica (molto comoda per la verità) io mi siedo e sono gli altri che devono portarmi la prova che sono stati sulla luna e non il contrario.

@ massimo e daniele(perche dici di averlo quotato al 100%)
c'è una fallacia di ragioanamento che mi dispiace constatare nelle parole che scrivi .
prendere un pezzettino di un ragionamento smontarlo (magari anche efficacemente) per poi estendere la propria "vittoria" a 360 gradi è un atteggiamento molto scorretto in particolare se poi si dice sostanzialemente :se ragiona cosi per questa cosa cosi semplice figuriamoci il resto.

è molto scorretto (e oserei dire un po maleducato perche dai sostanzialmente del fesso all'altro ) perche ovviamente un singolo argomento può essere dibattutto in un senso o in un altro senza per forza negare la tesi di fondo e comunque si fa riferimento alle scarse capacità intelletuali/culturali dell'altra persona .
non è un modo di ragionare rispettoso dell'altro .

tra le altre cose non esistono "le tesi complottiste" non c'è un "capo" non gli si può "tagliare la testa" operando in questo modo .
ci sono degli argomenti che appaiono piu o meno incongruenti a diverse persone.

io per esempio nemmeno so di che cavolo state parlando riguardo a questa famosa foto di cui dite che è perfettamente possibile non so cosa .
se secondo voi provate che sia una foto possibile cado anche io nel calderone del complottista scemo?(pure se non ne ho mai parlato?)

io ho fatto l'esempio di una foto in cui si mostra il modulo lunare dove a mio avviso appare EVIDENTE che sia fatta con cartone, carte argentate varie e scotch . a voi sembrano materiali ad alto contenuto tecnologico ?benissimo ma la mia rimane un opinione buona quanto la vostra . se non lo capite non ci posso fare nulla.

ho fatto l'esempio del filmato in cui si vede un astronauta che appare tirato su da fili .
a voi non appare cosi? stesso discorso di cui sopra.

la pellicola .
l'argomento che delle sonde hanno fato delle foto nello spazio nelle stesse condizioni a me personalmente non convince affatto perche i dispositivi fotografici io non so come siano montati ma mi aspetto che siano all'interno della sonda al riparo da proprio da quelli sbalzi termici che la nasa stessa ci dice di esserci con i quali le pellicole si rovinano inevitabilmente basta prendere le specifiche per controllare.

vorrei finire questo post con un paio di considerazioni:
la prima riguarda la posizione ufficialista a ogni costo ...è semplicemente un pensiero sciocco credere che abbiamo capito tutto della realtà che abbiamo di fronte. (che poi è la posizione praticamente del cicap)

l'ignoto è un insieme molto piu grande del noto e entrambi sono sotto i nostri occhi .

per citare liberamente il personaggio grass del libro il segreto delle tre pallottole :
mi pare che qui si pensi che la verità venga "scoperta" mentre è un processo lento e fatico di incollaggio di pezzi.

federico ha detto...

a proposito delle stelle
domanda:

premessa: dato per buono l'idea ceh se ritraggo in una foto un pezzo di terreno e una porzione di cielo questa deve essere nera senza stelle perche il terreno che riflette la luce non permette alla fioca luce delle stelle di essere impressionate sulla pellicola .

gli astronauti avranno pur fatto una foto solo del cielo no?
a me verrebbe spontaneo se non altro cercare di inquadrare la terra .
se non era possibile inquadrare la terra comunque sarebbe stato fantastico un cielo stellato senza atmosfera .

ci sono foto del cielo dalla luna?

Daniele ha detto...

@Federico
Se ti rileggessi i commenti di questo post che ho scritto al riguardo vedresti che da parte mia la motivazione non è certo quella di far passare qualcun altro per fesso. Il mio è un interesse puramente intellettuale, a partire dal fatto che la buona fede purtroppo non fa sempre rima con verità.
Inoltre ho più volte ribadito che mi interessa discutere della foto linkata da Massimo, quella in particolare, perché mi pare dimostri, da parte di chi dubita delle sue "ombre", un po' lo stesso atteggiamento di chi cerca di dimostrare che l'E-Cat è una bufala. Dopodiché io resto convinto che sulla Luna gli Americani ci sono stati. Hanno voluto fare anche qualche foto in studio? Possibile. Ma è così maledettamente importante??? Cambia qualcosa??? Con tutti i problemi veri che ci sono perché occuparsi di questo?
Questo non capisco.

federico ha detto...

argomento riguardo all'impossibilità di un complotto in genere perche "qualcuno avrebbe parlato".

esistono i servizi segreti e questo è un dato normalmente condiviso da tutti.

compiono operazioni segrete e mi pare pure questo evidente (altrimenti non esisterebbero no?)

di quante operazioni segrete oggi si hanno notizie?

l'argomento assenza "gola profonda" è come argomento assolutamente debole.

lo stesso argomento viene spesso portato per l'11 di settembre

ma come ( pontificano i debunker) è possibile che un complotto cosi enorme sia mantenuto segreto?

il numero delle persone coinvolte non deve essere necessariamente cosi grande perche l'organizzazzione piramidale dei comandi fa si che in teoria poche persone bastano e avanzano per portare a termine quel complotto.

non si capirebbe poi perche mai della gente che pianifica di ammazzare allegramente piu di 3000 persone dovrebbe poi "costituirsi" ....perche la coscienza gli rimorde? mi pare una posizione molto ingenua perche dovremmo a questo punto essere pieni di killer professionisti che a un certo punto si pentono. ma fatemi il piacere!

federico ha detto...

@ daniele

io non so cosa effettivamente pensi ma se quoti al 100% il post di qualcuno che fa dei ragionamenti scorretti ti devi prendere la tua parte di responsabilità .
io ho ampiamente spiegato perche tali ragionamenti sono scorretti e mi pare a questo punto superfluo rispiegarlo ma non si può prendere un pezzettino di insieme di argomenti considerati "complottisti" debunkarlo e poi estendere tirare la conclusione che "se questi sono i ragionamenti ...."

ripeto non è rispettoso dell'altro .

se vuoi prendere le distanze da questa posizione sei sempre in tempo a farlo ma allora capisco poco il senso di quotare al 100% un post che afferma ragionamenti cosi scorretti.

perche occuparsi di questo?

certamente ci sono problemi ben piu impellenti da scoprire e verità molto piu importanti da assemblare ma a mio avviso rimarrebbe molto importante capire come il governo americano ha sempre cercato delle scuse per attaccar briga mentendo spudoratamente sull'inizio di guerre.

se meno gente casca nelle menzogne che dice forse ci potrebbero essere meno guerre .

se questo alla fine ti sembra un argomento di minore importanza come vuoi tu ma credo che non farsi prendere per il sedere dai governi sia una priorità imperativa proprio nei giorni nostri in cui vengono fabbricate prove per scatenare guerre in cui ci combattono persone "in buona fede".

allenare quindi la mente a mettere in discussione fatti apparentemente dati per scontati dal mainstream è necessario (a mio umile parere)

tia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia ha detto...

Visto che sono stupido, qualcuno mi può spiegare cosa c'è di così maledettamente impossibile nel mandare l'uomo sulla Luna?
Tenendo bene a mente che con Apollo 8 si è fatto il giro della Luna.
(http://it.wikipedia.org/wiki/Apollo_8)

Grazie.

federico ha detto...

@ tia

è che ancora adesso appare una missione particolarmente difficile per l'epoca (pensa solo ai computer)appare al limite del possibile .
comunque il fatto che non sia impossibile non depone a favore della sua riuscita.

un argomento non so quanto solido è per esempio il superamento delle fasce di van hallen senza colpo ferire .

queste fasce erano note già all'epoca ma gli astronauti nemmeno sapevano cosa fossero .

io non dico che effettivamente sono pericolosissime per la salute umana ma cosi pare .
http://it.wikipedia.org/wiki/Fasce_di_van_Allen

non lo dico io ....

ma come mai gli astronauti non ne hanno mai fatto menzione di preoccupazioni visto che era la prima volta che un organismo umano le oltrepassava?

federico ha detto...

ecco quello che scrive massimo mazzucco in un suo articolo riguardo all'idea del complotto impossibile

Il complotto impossibile

Riguardo alla prima obiezione, non sta scritto da nessuna parte che sia necessario mettere al corrente migliaia di persone per inscenare le passeggiate lunari. Bastano anzi pochissime persone, collocate al posto giusto, per fare di tutti gli altri proprio le prime vittime dell’inganno collettivo.

Se ad esempio qualcuno fosse stato in grado di manipolare il segnale ricevuto dal radiotelescopio australiano di Honeysuckle Creek, che ritrasmetteva in tutto il mondo le immagini provenienti dalla Luna, ecco che di colpo i primi ad essere ingannati sarebbero stati proprio le migliaia di tecnici della missione Apollo, che da Houston seguivano con trepidazione le gesta di Armstrong e Aldrin sulla superficie lunare.

A quel punto, non solo non era più necessario assicurarsi che tutti costoro mantenessero il segreto per sempre, ma diventavano loro stessi i più accaniti difensori della versione ufficiale, in quanto “presenti in prima persona” al momento dell’allunaggio.

La stessa cosa può dirsi per i giornalisti, per i politici, e per tutti coloro che in qualche modo si trovarono ad aver parte di quell’avventura; invece di migliaia di bocche da tenere cucite, si sarebbero creati altrettanti guardiani fedeli, pronti ad aggredire chiunque osasse mettere in dubbio la versione ufficiale, proprio perchè convinti in prima persona di quanto accaduto.

La stessa obiezione, sulle “migliaia di persone coinvolte che poi bisogna far tacere”, è stata avanzata anche per l’undici settembre, ma poi si è visto come in realtà bastassero pochissimi personaggi, piazzati al posto giusto, per ritardare o deviare le operazioni della difesa di quel tanto da permettere agli aerei dirottati – o chi per essi – di giungere tranquillamente a bersaglio.


Gli astronauti

Rimangono naturalmente esclusi da questo discorso gli astronauti, sui quali andrebbe scritto un capitolo a parte. Ma sappiamo bene che i militari americani non scherzano (la NASA è un ente civile solo di facciata, ma è gestita in tutto e per tutto come un braccio esterno del Pentagono), e specialmente quando ci sono di mezzo questioni di questa magnitudine non stanno certo a guardare per il sottile. Chiunque lavori per loro è legato da giuramento al proprio silenzio, e chi sgarra ha delle probabilità di sopravvivenza pari a quelle di un pesce gettato in mezzo al deserto.

Non è questo l’ambito per approfondire, ma chi vuole farlo può certamente iniziare a studiare la vicenda di Gus Grissom e compagni, che morirono bruciati vivi durante un test di Apollo 1, perchè pare che non fossero troppo d’accordo con l’idea della messinscena lunare. E non furono gli unici a morire in modo sospetto. Fra tumori fulminanti e incidenti in auto, infarti e incidenti in moto, più della metà dei moonwalkers se ne sono andati prima del previsto.

Nella stessa ottica, si spiega anche meglio lo strano comportamento di quelli rimasti in vita - dal silenzio ormai quarantennale di Armstrong alle profonde crisi depressive di Aldrin, dalla “deriva mistica” di Irwin alla fondazione della scuola noetica di Mitchell - i quali abbandonarono tutti la NASA entro pochi anni dalla fine del programma Apollo.

Se c’è infine un momento nel quale è impossibile non vedere la difficoltà estrema, nel recitare un ruolo che non gli appartiene, è proprio la conferenza stampa alla quale parteciparono subito dopo il rientro i tre astronauti di Apollo 11. Ciascuno giudichi da solo se questi sono tre “eroi dello spazio” al culmine di una esilarante carriera, che li ha visti realizzare un sogno impossibile, oppure tre poveracci che non vedono l’ora di scappare lontano dai riflettori e dalle domande dei giornalisti.

federico ha detto...

Il silenzio dei russi

La seconda obiezione, sul silenzio dei russi, è invece basata su una presunzione errata, e cioè che basti denunciare un falso del genere per essere presi seriamente. Guardate solo la fatica che fa oggi un qualunque critico della versione ufficiale ad essere preso seriamente, e provate a pensare se a negare quei viaggi fossero stati proprio coloro che avevano appena perso la gara spaziale con gli americani.

Avrebbero fatto la stessa tenerezza che fa la volpe quando dice che “tanto l’uva non è ancora matura”, ma solo dopo essersi presi delle sonore pernacchie da parte di tutto il mondo.

In realtà esistono già da tempo dei giochi trasversali molto più complessi, a livello spaziale, fra russi e americani, e di questi il programma spaziale congiunto – che iniziò proprio, curiosamente, durantre le missioni Apollo – è soltanto la punta dell’iceberg.

Questi giochi escludono a priori una qualunque denuncia pubblica di quel tipo, che avrebbe portato – se mai presa seriamente - alla fine immediata di ogni progetto spaziale, russo o americano che fosse.

Nessuno rompe il giocattolo che gli da da vivere, anche se ogni tanto gli tocca perdere una partita: se c’è una cosa che qualunque militare teme, su una sponda come sull’altra, è proprio la fine dei finanziamenti governativi, e se c’è una cosa per cui lo stesso militare sarebbe disposto a tutto, su una sponda come sull’altra, è proprio il proseguimento illimitato di quei finanziamenti.

federico ha detto...

senza appesantire il blog ...per chi gli interessa altri argomenti e obiezioni alle missioni lunari per come le abbiamo studiate sui libri


http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1627&keywords=fasce+van+halen

Anonimo ha detto...

Tornando un attimo all'ultima quartina di Daniele, che ne pensate di NI= Nobel Italiano?
Jollyz

tia ha detto...

@federico

La *prima* volta che un essere umano le attraversa?????
Praticamente son scomparsi:
Apollo 8
Apollo 10

Ripropongo la domanda: cosa c'è di così impossibile nell'andare sulla Luna, TENENDO IN CONTO CHE IN APOLLO 8 SI E' ARRIVATI ALL'ORBITA LUNARE.

Alberto ha detto...

Dal mio punto di vista non è ozioso parlare di Luna 1969. Se non si ha una visione di insieme non si riesce a capire niente. Per cui signoraggio, 11 settembre, scie chi8miche, falsa informazione, sono tutti collegati, e solo alzandosi e guardando dall'alto si riesce ad avere una visione di insieme che aiuta a comprendere.

Poi mi piace citare ancora una volta Del Giudice, che nel suo discorso sulla meccanica quantistica evidenzia come tutto è uno (non che sia stato il pirmo a dirlo, ma per chi non ha la fede lui ha l'autorità dello scienziato).

tia ha detto...

Quello che sto notando qui (e come sempre accade quando si tirano in ballo presunti complotti) è quello di vedere Apollo 11 come una missione a se, senza guardare quanto lavoro c'è stato nei 10 anni precedenti.

Tanto per farsi una idea:
http://en.wikipedia.org/wiki/Project_Mercury
http://en.wikipedia.org/wiki/Gemini_program
http://en.wikipedia.org/wiki/Apollo_program

Alberto ha detto...

Aggiungo: per questo salta agli occhi l'enorme distanza che c'è fra le posizioni di quelli come Tia (e pochi altri) e quelli come Daniele: tanto gli uni cercano lo scontro, il conflitto, la contrapposizione (anche nella scelta delle parole, della punteggiatura, ecc.), tanto daniele (e altri, ma lui per me è il massimo) cercano di trovare un punto d'incontro, una visione di sintesi, un avvicinamento.

Auguro a tutti di fare il percorso che ha fatto e spiegato daniele qualche intervento fa: una maturazione che cambia la vita.

tia ha detto...

Non so gli altri, ma a me farmi dare del cretino implicitamente (scemo io da non aver capito il super-complotto) portando esempi del tubo non mi aggrada affatto.

Spero poi che la "maturazione" non sia fidarsi dei vari "santoni" su argomenti di cui non si ha alcuna conoscenza, perchè poi se si inizia a pensarla in questo modo pure per la salute ci scappano i morti (vedi medicina germanica & co).

Alberto ha detto...

cvd....
;-)

Massimo - Bologna ha detto...

@ Federico e tutti gli interessati
Premessa:
1) chiunque ha diritto di pensarla come vuole, chi ci crede e chi ha dubbi, piu' o meno fondati che siano
2) solo se io fossi stato lassu', presente, nel momento in cui sbarcavano, potrei essere al 1000% sicuro che sono veramente sbarcati
3) si vive bene anche senza sapere chi ha ragione

Capisco che sembra inverosimile che negli anni 60, con strumenti cosi' rudimentali, si sia riusciti a realizzare tale impresa, del resto è anche questo che rende ai miei occhi tutta la storia affascinante.
Ci sono però cose che, obiettivamente, non e' possibile confutare, a meno che non si voglia sostenere che l'intera comunità scientifica mondiale sia collusa o si sia fatta prendere per il naso da 40 anni.

Io per esempio considero una prova definitiva a favore dello sbarco le foto fatte di recente da sonde - non solo americane - dove si vedono le traccie lasciate dagli astronauti. Parto quindi dal presupposto che ci sono stati veramente sulla Luna e tutto il resto - per quanto strano o incredibile possa sembrare - lo inquadro in questa certezza.

Tale prova (le foto recenti) si aggiungono a una miriade di indizi fortissimi a favore dello sbarco, mentre - come ho gia' detto - i dubbi dei complottisti tradiscono non di rado una scarsa conoscienza dell'argomento o almeno una certa tendenza a non approfondire seriamente le questioni.

Federico dice:
"io ho fatto l'esempio di una foto in cui si mostra il modulo lunare dove a mio avviso appare EVIDENTE che sia fatta con cartone, carte argentate varie e scotch ."
Non so quale sia esattamente quella foto, comunque il LEM era proprio fatto di lamiere sottilissime di metallo di forma squadrata, di spessore equivalente a pochi fogli di carta di alluminio sovrapposti !
Rendere il LEM il piu' leggero possibile era essenziale.
E le "carte argentate" che dici sono proprio carte argentate, si scopri', sperimentando vari metodi, che tale materiale era il migliore per tale scopo, sempre tenendo conto del problema del peso.
L'aspetto finale del modulo lunare era alquanto bizzarro, ma occorre considerare che entrava in gioco solo durante la discesa (e la risalita) dalla Luna, quindi non era pensato per resistere a impatti o al contatto con l'atmosfera. Se vi interessa, su Youtube trovate alcuni lunghi documentari dove tutta la progettazione dei LEM viene esaminata, ci si rende anche conto del numero enorme di persone coinvolte.

Federico dice:
"gli astronauti avranno pur fatto una foto solo del cielo no?"
Non lo so, non ho visto TUTTE le foto che anno fatto, se ne hanno fatte (e con esposizione adeguata) OVVIAMENTE si vedranno le stelle.
Ma secondo te - a buon senso - costruiscono un immensa messa in scena di incredibile complessità e si dimenticano di mettere le stelle, se si dovevano vedere ?? Ma ti sembra veramente un argomento serio ?

Federico:
"Le fasce di Van Allen erano note già all'epoca ma gli astronauti nemmeno sapevano cosa fossero ."
Questo lo dici tu: gli astronauti sapevano benissimo di tali fasce e conoscevano i rischi cui andavano incontro, rischi che accettarono di correre.
L'ho sentito raccontare dagli astronauti stessi, in varie interviste.
Bisogna tenere conto che la breve durate delle missioni (circa una settimana) rendeva più accettabilile la quantità di radiazioni cosmiche assorbite dagli astronauti, cosa che in missioni più lunghe non potrebbe venire tollerato: ecco perchè la NASA oggi sta studiando come proteggersi da tali radiazioni nell'ottica di missioni verso Marte ad esempio (mesi di viaggio).

Continua nel prox. post

Massimo - Bologna ha detto...

Federico:
"...i primi ad essere ingannati sarebbero stati proprio le migliaia di tecnici della missione Apollo, che da Houston seguivano con trepidazione le gesta di Armstrong e Aldrin sulla superficie lunare."
Questa semplicemente non sta in piedi. Se le foto e i filmati fossero stati registrati prima della missione (come sostengono i complottisti) come facevano ignari tecnici ad INTERAGIRE con gli astronauti in tempo reale ?
Cioe una serie di domande - risposte - reazioni a cose che succedevano in quel momento ecc..
Se si vuole invece sostenere che gli astronauti stavano recitando in tempo reale in uno sterminato "teatro" fingendo di essere sulla Luna... ma ti sembra verosimile ???
Non fermarti ad Apollo 11, dove gli astronauti hanno fatto solo pochi passi intorno al punto di allunaggio: nelle missioni successive si sono spostati di CHILOMETRI nell'arco di un paio di giorni di permanenza, sempre interagendo in tempo reale con centinaia di tecnici e scienziati di tutto il mondo.
Sostenere che era tutto finto o registrato è - a mio modesto parere - totalmente inverosimile.

Federico
".. si può certamente iniziare a studiare la vicenda di Gus Grissom e compagni, che morirono bruciati vivi durante un test di Apollo 1, perchè pare che non fossero troppo d’accordo con l’idea della messinscena lunare."
Ancora una volta, questo lo dici tu. Mai trovato nelle molte ore che ho visto di interviste ai protagonisti e amici degli astronauti di Apollo 1 un riferimento del genere, se ne sei a conoscenza di chiedo di mandarmi il link per favore.
Io ad esempio ho visto una intervista ai genitori di uno degli astronauti che, ancora oggi, raccontano solo l'entusiasmo che lui aveva per tutta la missione, per il successo della quale era disposto a rischiare la vita.
Apollo 1 fu il risultato di errori di progettazione, e a seguito del disastro l'intero modulo di comando fu riprogettato.
E ho visto anche altre interviste ai progettisti del modulo di comando bruciato, e quindi in qualche modo responsabili degli errori fatti, dove questi si commuovevano ancora oggi per quanto successo: anche loro grandi attori o ingannati come gli altri, immagino.

Federico
"..La seconda obiezione, sul silenzio dei russi.."
Se preferisci credere che i sovietici sapevano e tacquero tutto, che non erano in competizione per la conquista dello spazio, e che l'intera guerra fredda era una bufala sei libero di farlo ma permettimi di dire che a questo punto chiunque può sostenere qualunque cosa.
In quegli anni comunque si comportavano in modo completamente diverso da quello che dici, forse l'intero establishment sovietico faceva parte della truffa ? Ma non erano poche persone in tutto a sapere ?

Federico
"..Fra tumori fulminanti e incidenti in auto, infarti e incidenti in moto, più della metà dei moonwalkers se ne sono andati prima del previsto."
Sono 12 gli astronauti che hanno camminato sulla luna, e 9 sono ancora vivi, quindi dici una grossolana inesattezza.
E nessuno di loro (e neanche quelli morti prima di morire) ha mai accennato a disagi da "messa in scena", alcuni invece hanno avuto depressioni o problemi vari derivanti (dalle loro stesse parole che ho sentito in varie interviste) dalla difficoltà trovare motivazioni di vita adeguate dopo l'incredibile esperienza vissuta o cose del genere (non entro nei dettagli delle singole storie per brevità).

Smetto qui perche' non voglio scrivere un poema..
Credo che chi e' anche solo scettico sulle missioni lunari troverebbe le risposte a tutti i proprio dubbi se avesse veramente voglia di cercarle, ma spesso mi sembra che si cerchi di sostenere il complotto per il gusto di farlo.
Ciao
massimo

Massimo - Bologna ha detto...

Correzione
Ho pasticciato e una correzione che avevp fatto al testo appena prima di postarlo e' andata persa; mi correggo nuovamente :

l'intervista che ho visto ai genitori di Roger Chaffee (uno degli astronauti morti in Apollo 1) non e' recente (ovviamente) come ho scritto per errore.

Massimo

Massimo - Bologna ha detto...

Rileggendo ho trovato un'altro errore:
Dove dico:
E nessuno di loro (e neanche quelli morti prima di morire) ha mai accennato a disagi da "messa in scena"..

intendevo dire (e neanche quelli intervistati prima di morire)..

Scusate
Massimo

federico ha detto...

@ tia
non so dove tu pensi che io ti ho dato del cretino implicitamente ,mi pare un po un rivoltamento di frittata come su suol dire visto che io ho usato un argomento del genere .
io però ho espresso un concetto un po diverso da quello che dici tu ovvero ho detto che non si può pretendere di prendere un solo argomento (magari debole) tra tutti, smontare quello e poi dire con sufficenza se pensi quello figuriamoci il resto .

è questo un argomentazione scorretta logicamente (perche altri argomenti possono o no essere piu solidi senza realzioni con il primo) e irrispettosa dell'altro (perche presuppone che dato il primo argomento giudicato "sciocco" che tutti gli altri siano per estensione sciocchi a causa di qualche tara presente nel cervello dei complottisti che sono dei "fissati" , o "psicologicamente deviati" o nella migliore ipotesi grandi ignoranti) e non portare un argomento che ai tuoi occhi appare sciocco ,perche non ci posso fare nulla se tu ti senti cretino per una cosa del genere.

per fare un esempio sulla mia pelle ammetto candidamente di aver usato lo stesso percorso di ragionamento parlando di paolo attivissimo e/o del cicap ma ho anche specificato che data l'enorme mole (in termini di anni di scazzi e quantità di argomenti) .
io come tanti altri ne abbiamo di queste persone le palle completamente piene quindi ragionamenti che provengono da queste fonti per quanto mi riguarda sono bacati apriori(non mi dilungo sul perche altrimenti non se ne esce piu).
in altri argomenti possono anche avere ragioni come nel caso dello smascheramento di bufale informatiche(con cui paolo attivissimo ha iniziato ) e di sedicenti maghi e fattucchiere (cicap) e hanno il merito di riportare l'uomo su una via piu razionale e logica ma tolti questi esempi, passami i termini,facili, da "popolino" quando affrontano argomenti molto piu importanti e vitali e "cicciotti" come 11 settembre ,fusione fedda , guerra al cancro ,ecc i loro ragionamenti sono bacati apriori da un programma ben definito : combattere tutto ciò che appare contro lo status quo anche con fallacie logiche ,omissioni e tutto ciò che è in loro potere .

non entro in argomento con le fasce di van halen perche ho premesso che non so quanto "sia solido" era solo per dire è un eventuale argomento che negherebbe a prescindere tutto il viaggio lunare mentre non lo può fare una solo foto falsa che da sola può essere interpretata come un abbellimento o una rappresentazione in mancanza di altre foto .

non entro in argomento comunque anche perche a mio avviso al contrario di chi suggerisce implicitamente che "giusto gli scemi" possono pensare che gli americani non siano stati sulla luna io penso che ci sono argomenti degni di essere pensati e esaminati con cura e come giustamente detto da massimo si può sopravvivere senza saperlo e come dice daniele ci sarebbero pure cose piu importanti a cui dedicarsi .

a questo proposito per l'amor di dio non accostare altri esempi e argomenti sennò non se ne esce piu .
per quanto riguarda hamer non ritengo che sia una strada attualmente percorribile ma lungi da me pensare che sia l'acefalo convincimento della medicina ufficiale che il tumore sia causato da "cellule impazzite" a chiudere il discorso sull'argomento tumore .

proprio da argomenti del genere ho imparato a non dare cosi per scontato le "verità" che mi vengono proproste con cosi tanta sicumera .

federico ha detto...

@ massimo

sono in accordo totale con la tua premessa
...non solo danienle cerca un punto di contatto come vedi ,semplicemtne quando leggo dei ragionamenti che ritengo giusti lo dico .

correggo solo una piccola imperfezione al tuo ragionamento rispetto a quello che ho scritto (non so se sono io che ho scritto male o tu che hai capito male).
la foto a cui mi riferisco del modulo lunare so perfettamente quale è mentre non so quale sia quella in cui altri blogger qui parlano di proporzioni , prospettiva ecc.

mi potresti dare un link alle foto che ritraggono le tracce dell'uomo sulla luna ? è sempre stata la mia domanda principe per dipanare praticamente ogni dubbio.
ovvero puntare un bel telescopio e osservare il lem o il rover ad esempio .è possibile ?lo hanno fatto?

ammetto di non essere andato in profondità negli argomenti sul moon hoax come ho fatto con altri (in particolare tumori e 11 settembre) però non è come suggerisci tu "per il gusto di farlo" quanto casomai l'orrore che ho provato nel constatare che quello che ci viene raccontato come certezze in certi argomenti (vedi sopra) non sono certezze affatto e quindi quando vedo un argomento al centro di una disputa non prendeo piu le difese a priori dello "status quo" come facevo anni fa anche io.

Massimo - Bologna ha detto...

@ Federico
Dalla Terra nessun telescopio ha sufficiente risoluzione per vedere le traccie degli astronauti. Immagini recenti invece sono arrivate dalla sonda LRO sui siti di allunaggio, qualche foto:

Sito dell'Apollo 14
http://link2universe.files.wordpress.com/2011/02/m150633128lr_thumb.png

Apollo 17:
http://www.universetoday.com/wp-content/uploads/2009/10/apollo-taurus.jpg

Questa confronta l'immagine del sito di allunaggio di Apollo 15 presa dagli astronauti stessi in fase di risalita dalla superficie con una foto recente della sonda:
http://fuffologia.files.wordpress.com/2011/02/lro-falcon.gif
(ho preso il primo link dove l'ho trovata)

Ma se cerchi con Google ne trovi tante altre. Altre immagini, ma molto meno dettagliate, sono state prese anche dalla sonda giapponese Kuguya e da quella indiana Chandrayaan 1, ritenute comunque dai tenici di tali paesi ulteriori prove degli allunaggi.

Ciao
Massimo - Bologna

tia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia ha detto...

@ federico
>portare un argomento che ai tuoi occhi appare sciocco ,perche non ci posso fare nulla se tu ti senti cretino per una cosa del genere.

Ah perchè tu non consideri il "si sono dimenticati le stelle!" un argomento sciocco e cretino?

@ Daniele, federico

Poi, se per contrastare i vari complottisti bisogna stare lì a smazzarsi per ricreare la foto "strana" sulla Terra, campa cavallo! Esistono foto prese sulla Luna impossibili da ricreare sulla Terra, vedi ad esempio:
http://img517.imageshack.us/img517/1503/diffusione3xg9.jpg
L'ombra è nerissima ma l'astronauta è parzialmente illuminato (cioè si vede).
Originale qui:
http://history.nasa.gov/alsj/a11/AS11-40-5868.jpg
Se Daniele ora cercasse di ricrearla sulla Terra, senza l'ausilio di una illuminazione artificiale ed un ritocco in photoshop, scoprirebbe che è impossibile. Significa che la foto è finta? No, significa che è presa in condizioni che non esistono sulla Terra.
Quindi tutto il discorso di 'ricreare le foto strane' è privo di alcun senso.

ant0p. ha detto...

per me cercare di promuovere tutte queste teorie complottiste a scatola chiusa e tutte collegate tra loro è il modo peggiore di schierarsi contro lo status quo. non a caso in quegli ambienti è pieno di fascistoni che hanno interesse a combattere lo status quo confondendo le carte per avere uno stato più autoritario, quindi per loro l'interesse è quello di spaventare laggente e confonderla con teorie apocalittiche, per fare in modo di annullare l'individualità di ognuno per cercare di sottometterlo meglio di quanto riescano al momento quelli che hanno il 'potere'. ma è un modo abbastanza bambinesco di provarci e per fortuna se li cagano in pochi..

tia ha detto...

Senza contare i soldini che si fanno vendendo libri con dentro il nulla o andando in radio (Adam Kadmon) facendo discorsi del tubo.

ant0p. ha detto...

vabè ma i soldini che se li facciano pure, anche wannamarchi trovava i coglionazzi che la pagavano:)) l'importante è che non assumano mai una posizione dominante, sarebbero peggio anche del nano..

Eddy ha detto...

Anche se ho iniziato a seguire il blog per la copertura sull'E-cat, visto l'interesse suscitato dalla discussione sul moon hoax mi piacerebbe fare anch'io alcune osservazioni:

- mi sembra che tra gli argomenti pro sbarco non sia stato ricordato il posizionamento da parte degli astronauti di alcuni riflettori laser, rivelabili dalla terra puntando appunto un raggio laser e misurando la luce riflessa;

- riguardo al metodo scientifico, che falsificare una tesi/teoria non è poi un compito così semplice, come si vede dalla serie di argomenti portati contro al "presunto" sbarco sulla luna, (inclusi anche altri eventualmente escogitabili). Che questo poi sia verosimile o si scontri col più elementare buon senso è un altro discorso;

- che con la tecnologia degli anni 60 si sia riusciti a portare l'uomo sulla luna, un'impresa eccezionale sotto tutti i punti di vista, personalmente non lo trovo così inverosimile. Devo dire al contrario che questo fatto conforta un mio punto di vista sul cosiddetto progresso scientifico/tecnologico: il progresso non è qualcosa di automatico e garantito, e nonostante il proliferare di conoscenze e prodotti tecnologici, mi sembra che il livello di oggi sia inferiore a quello di 40 anni fa.

federico ha detto...

@ tia

mi sembri piu interessato alla polimica che altro

--Ah perchè tu non consideri il "si sono dimenticati le stelle!" un argomento sciocco e cretino?---

non mi pare lo abbia portato io questo argomento

---Quindi tutto il discorso di 'ricreare le foto strane' è privo di alcun senso.---
ovviamente la "stranezza" di una foto si riferisce anche alle condizioni che dovevano incotrare

mi pare veramente che stai ragionando per argomentazioni pretestuose e infatti :

----Senza contare i soldini che si fanno vendendo libri con dentro il nulla o andando in radio (Adam Kadmon) facendo discorsi del tubo.----

certo perche il problema sono i "soldini" che fanno i complottisti ...

ma ti rileggiti un attimo e rifletti su quello che dici .

allora chi paga il cicap e paolo attivissimo?a loro i "soldini" chi glieli da? lo fanno solo per passione vero?chi paga piero angela?
chi paga i giornalisti?

@ ant0p.

incommentabile

federico ha detto...

@ massimo

ok viste le foto e grazie per il tempo ,
ma una domanda

questo esclude una contraffazione delle foto che mi hai postato?

perche mi pare un po come il testimone di geova che risponde alla domanda :ma dove è scritto che la bibbia è la parola di dio ?
nella bibbia stessa!

non te la prendere a male è solo per spiegarmi e capire.

@ Eddy

----- riguardo al metodo scientifico, che falsificare una tesi/teoria non è poi un compito così semplice,----

assolutamente vero
è un problema filosofico di logica.

come fai a provare che una cosa non è?

piu semplice è la strada che qualcosa è

per questo ho suggerito che invece che dare per scontato che siamo stati sulla luna solo perche ce lo ha detto la tv e i libri di storia dovremmo valutare le prove che hanno portato loro senza partire dal presupposto che non ci hanno mentito.

mentire è la cosa piu istintiva che fa l'essere umano da quando è bambino e NON quello di dire la verità

tanto è vero perche uno degli scopi di molti genitori è proprio quello di insegnare al bambino a dire la verità?

federico ha detto...

propongo un quiz a tutti per spiegare il punto di vista di non dare le cose anche piu "scontate" per tali.
ammetto che non c'entra nulla ma è la posizone ideologica che mi preme spiegare

effetto serra

lo sanno pure i sassi che l'innalzamento della co2 provoca l'innalzamento della temperatura terrestre ergo bisogna diminuire le emissioni di co2 per salvaguardare il clima del pianeta.

ce lo ripetono sempre ,wikipedia ad es. riporta la giustificazione ideologica del perche (trasparenza a onde corte e assorbimento su onde lunghe)

qualcuno sa se ciò è stato provato scientificamente o tale effetto è ancora a livello di ipotesi?

se si indichi in breve la prova scientifica


(ricordo che provare scientificamente vuol dire seguire il metodo scientifico e quindi riproporre un esperimento che riproduca il fenomeno.)

ant0p. ha detto...

@federico
incommentabile perchè sono cose facilmente verificabili..quelli del signoraggio per dire erano candidati con forza nuova e simili, è tutto nero su bianco. se poi mi dici che sei filofascista non c'è nessun problema, sono cazzi tua, ma non ti aspettare di avere il mio consenso.

Daniele ha detto...

@tutti
Non posso allontanarmi un attimo dal blog che vi mettete a giocare a PdL e Pd?! :)
Tutta la discussione "lunare" che si è qui sviluppata - un OT che non mi sembrava necessario censurare - è nata tra me e Alberto. Sono partito dal fatto che non condivido un suo postulato: che, rispetto allo sbarco sulla Luna (ma pure qualsiasi altro evento) "se si trova un solo punto che non viene spiegato, tutto il castello crolla". Be' non è un modo di ragionare che mi piace, è lo stesso (a me sembra) alla base del pensiero dei negazionisti dell'olocausto o semplicemente dell'E-Cat. Volevo per di più circoscrivere il discorso alla sola foto di Aldrin a cui facevo riferimento... stasera farò un post al riguardo e se proprio volete continuatela lì la discussione.
Comunque la mia impressione è che qui dentro ci sono troppe persone che, su una tesi o sull'altra, proiettano parti ben precise del loro ego. Riflettetici. A più tardi e un abbraccio a tutti.

ant0p. ha detto...

@daniele
e perchè quando si scrive si proietta l'ego di qualcun'altro?:))
queste teorie del complotto sembrano parlare del nulla o di argomenti di scarso interesse se non si capisce che sono inquadrate in un progetto politico, volevo solo far notare quello, non voglio mica che vengano censurate o distrutte a priori come fanno quelli del cicap, basta solo che sia chiaro il contesto in cui nascono.

Daniele ha detto...

P.S. Anzi no, non troppe persone, 2 o 3 al massimo.

federico ha detto...

@ ant0p

perche sei cosi aggressivo?
non fai una bella figura

@ daniele

quello che dici è corretto riguardo al discorso del singolo particolare che non torna allora crolla tutto il castelletto.

ci sono due però :
uno è quello di applicare lo stesso ragionamento al contrario (come ho suggerito sopra) e secondo la cosa principale dipende da dove si parte.

se di da per scontato che siamo stati sulla luna oppure se si parte dall'opposto.

io credo che ( come ho cercato di spiegare ) i governi hanno poco credito per quanto mi riguarda perche sono menzogneri e complottano loro contro il popolo dato che ho affrontato argomenti ben piu importanti arrivando a queste conclusioni .
quindi non do per scontata la buona fede dei governi cosi come del cicap ad es. (mi ricordo che eravamo in accordo su questo ultimo punto mi pare correggimi se sbaglio)mentre tendenzialmente penso che le singole persone comuni siano in buona fede (certo i "wanna marchi" sono dietro l'angolo ma non mi sento di partire sempre "in negativo no?)

Daniele ha detto...

@ant0p
Sarebbe meglio non proiettare il proprio ego, per quanto è possibile ovviamente... ego contro ego può esserci solo conflitto. Un conflitto stile PdL contro PD è un classico esempio di proiezioni contrapposte di ego.

federico ha detto...

@ ant0p.
----queste teorie del complotto sembrano parlare del nulla o di argomenti di scarso interesse se non si capisce che sono inquadrate in un progetto politico,---

generalizzare in questo modo portando la tua opinione come una regola generale mi sembra una posizione un po troppo alla carlona

mi pare di sentire berlusconi che quando non gli piace una persona gli da del comunista o parla di "toghe rosse" se lo vogliono incriminare .

stigmatizzare è l'attacco piu becero che si possa fare a una qualunque posizione e/o persona

terrorista!
comunista!
fascista!

bla bla bla

ant0p. ha detto...

non mi pare di essere aggressivo, dico solo quello che penso e in modo chiaro, senza cercare di nascondermi dietro discussioni sul sesso degli angeli come quello dello sbarco lunare (l'avevo già detto molto tempo fa con tia che non me ne fregava niente dell'argomento). solo che quando ho visto che la discussione andava a parare in modo esplicito su un certo standard complottistico ben noto ho voluto mettere in chiaro di cosa si tratta. da adesso in poi non interverrò più sull'argomento, sempre che non mi si tiri in mezzo con considerazioni personali.

federico ha detto...

@ daniele
perdonami ma
---Un conflitto stile PdL contro PD è un classico esempio di proiezioni contrapposte di ego---

a me risulta che è una falsa contrapposizione perche non è che ci sia tutta questa differenza politica poi nella pratica.

insomma spesso diventa tifo da stadio roma vs lazio alla pari di fascista vs comunista degli anni di piombo dove però i contenuti ormai sono ridotti prossimi allo zero.

ci vedo poco "ego" magari ci fosse del sano ego invece a me pare la massificazione dei punti di vista in bianco o nero ,in cattvo o buono ovvero l'eterna presa per i fondelli del dilemma dualistico che di per se nega ogni posizione diversa.

federico ha detto...

@ ant0p.

scusa per amore di chiarezza perche hai lasciato un po troppo nel generico questa frase:

---senza cercare di nascondermi dietro discussioni sul sesso degli angeli come quello dello sbarco lunare ---

da quello che ho capito
---l'eventualità che sia tutta una montatura lo sbarco sulla luna è come il sesso degli angeli giusto?
ok
ma quali altri argomenti ritenuti da te "complottistici" sono sesso degli angeli ?

cosi per capire dimmelo pure nel tuo modo
---dico solo quello che penso e in modo chiaro---

ad esempio è sesso degli angeli parlare di riscaldamento globale?

Eddy ha detto...

@Daniele
Senza ego cosa saremmo?
(solo es e superio? :-)

Daniele ha detto...

@Eddy
Ego, es e super-io... e Sé e Anima dove le metti scusa!!! :)))

ant0p. ha detto...

@federico
è parlare di sesso degli angeli quando non si hanno prove e argomenti suffucienti per sostenere una certa teoria. in quella sullo sbarco lunare poi si parla di cose vecchie come il cucco e diventa praticamente impossibile (oltre che inutile) fare ricostruzioni attendibili, bisogna accontentarsi di argomenti da roma-lazio-juve-inter da bar purtroppo, e quindi preferisco parlare direttamente di calcio, almeno non si finge un falso intellettualismo.
riguardo al riscaldamento globale ci sono ancora troppe poche conoscenze per sparare sentenze, la climatologia è una cosa molto complessa e interdisciplinare..è ancora in fase embrionale e prima di avere certezze ne deve ancora passare di acqua sotto i ponti.
si sa solo che l'anidride carbonica e gli altri gas 'serra' lasciano passare la radiazione solare a alta frequenza e bloccano quella emessa dalla terra sull'infrarosso, ma non si sa precisamente nè l'ordine di grandezza di questo effetto di riscaldamento nè tanto meno le dinamiche che potrebbe mettere in moto come feedback negativo. in ogni caso per non sapere nè leggere nè scrivere sono d'accordo anch'io nel cercare fonti energetiche a emissioni 'serra' zero (è anche quello che rende interessanti le lenr), ma da qui a fare del catastrofismo millenarista e apocalittico ce ne corre..

Eddy ha detto...

@Daniele
---- e Sé e Anima dove le metti scusa!!! :)))

li vedrei bene su binari paralleli:

|............|..............|
es..........|..............|
|............|..............|
ego........sé...........anima
|............|..............|
super-io..|..............|
|............|..............|


e se proprio vuoi mescolarli, un'anima senza ego riesco anche a concepirla, ma un sé senza ego va oltre le mie capacità :-)

Daniele ha detto...

@Eddy
Parliamo di concetti come "limiti all'infinito", tendenze verso cui andare non obiettivi tout court perseguibili. È chiaro che non possiamo vivere senza ego ma se io ritenessi di coincidere con il mio ego sarei una ben misera persona (per inciso è proprio per questo che considero il "ricco" Berlusconi una persona "misera"). Uno dei problemi più tragici della nostra società e che le persone si identificano totalmente col loro ego, ma l'ego è uno strumento, un veicolo, del Sé, un piccola parte non il tutto. L'identificazione abnorme con l'ego - a mio parere - spiega, in parte, la degenerazione sociale in atto e l'incapacità delle persone a dialogare.

Eddy ha detto...

Mi sa che la divergenza è solo terminologica.

Io userei il termine egotismo...

ant0p. ha detto...

@daniele
per me invece il problema è il contrario, c'è troppo poco individualismo, e se c'è è un finto individualismo.
facciamo l'esempio del nano..è comunemente considerato un mega-individulista, ma non è assolutamente vero. senza gli altri da intortare e sfruttare non sarebbe nessuno, ha bisogno degli altri come l'aria. quindi è un altruista in ultima analisi:)) chi l'ha detto che l'altruismo è sempre positivo? c'è anche un tipo di altruismo negativo, che secondo me prevale nettamente su quello positivo..e il nano è il tipico prototipo di questo tipo di altruisti 'negativi' che vengono erroneamente confusi come individualisti.

Alberto ha detto...

@Daniele: io mi ispiro alle investigazione alla "Tenente Colombo" o ai più recenti CSI.

C'è un delitto, il classico delitto perfetto, sembra di avere già capito tutto, e invece... un particolare non torna.

Questo non mi autorizza a fornire una spiegazione alternativa, ma a chiedere spiegazioni a chi pretende che io creda alla sua versione, almeno questo diritto lasciamelo.

Esempio: fino a che i sostenitori della teoria ufficiale del'11/9 non spegheranno come mai è caduto il WTC7, io non crederò a quella teoria. E questo -bada bene- indipendentemente dal fatto che che io abbia una teoria alternativa sicura e provata: no, semplicemente che la loro spiegazione non sta in piedi.

Massimo - Bologna ha detto...

@ Federico
"questo esclude una contraffazione delle foto che mi hai postato? .."

No certo, ma quindi occorrerebbe sostenere che anche gli scienziati (piu' il nuovo management della Nasa ecc..) che lavorano su questa nuova sonda lunare siano coinvolti nella menzogna.. non sta diventando un po' troppo complicata da sostenere questa teoria complottista ?
Massimo - Bologna

Daniele ha detto...

@Eddy e ant0p
Stiamo usando termini uguali ma con significati differenti.
Ad esempio direi che Daniele : Jung = Eddy : Freud. Ma sono un autodidatta, per quanto qualche esame di psicologia lo abbia dato, non uso termini appartenenti a una determinata "scuola".
Il discorso sull'individualismo e sull'altruismo: sono concetti che non vanno affettati bianco versus nero! Esiste anche un individualismo buono così come un altruismo cattivo. Tutto questo io l'ho sintetizzato in una dialettica sana tra un "io-noi" (altruista) e "io-voi" (individualista): ad esempio un io-noi malato porta alla scomparsa dell'individuo nella massa e un io-voi sano porta, tramite il confronto dialettico, al progresso. Ma sono discorsi che meritano ben altri spazi... questi sono troppo angusti!

Daniele ha detto...

@A TUTTI

VI INVITO A PROSEGUIRE - SE VI INTERESSA OVVIAMENTE - L'OT SUL COMPLOTTO LUNARE NON PIU' QUI MA SU QUESTO NUOVO POST: L'OMBRA NEL CASCO... CI CASCO O NON CI CASCO?

ant0p. ha detto...

'sono concetti che non vanno affettati bianco versus nero'

assolutamente no, ma confondere le due cose nemmeno. purtroppo ognuno in ultima analisi si trova a affrontare e a percepire le cose con i propri mezzi, che poi questi mezzi li vogliamo analizzare 'teoricamente' da psicologi e sezionare in tanti parti come es-io-superego-anima-antani-supercazzole è un'altra cosa che si può fare per divertirsi, ma la sostanza è che ognuno parte da quello che ha, per poi ovviamente rapportarsi con quello che c'è all'esterno, ma se non consideri prima la tua natura interna e cerchi di capirla a modo tuo è inutile mettersi a cercare teorie fatte da altri per capirla, serve conoscerle al massimo, ma servono solo come benifico d'inventario, perchè sono nate apposta per generalizzare i singoli, che però per definizione non sono generalizzabili. mi posso mettere a generalizzare i singoli per sminuirli o per smontarli in certe loro ideologie che mi stanno antipatiche, ma è sempre un artificio da non scambiare con la realtà delle cose.

Aldo ha detto...

per ritornare alle quartine:
NI .... Nature International? ;-)

Tizzie ha detto...

@Aldo: hmmm... possibile! Su un forum Brian Josephson aveva scritto questo, pensavo fosse una battuta ma forse c'era un fondo di verita`:

By the way, I'm now doing an experimental investigation -- which will happen first, pigs flying, or Nature publishing something relating to the Rossi reactor?

Daniele ha detto...

@ant0p
Non dico che vanno confuse... sono dimensioni presenti entrambe contemporaneamente, così come in una luce agiscano allo stesso tempo saturazione e intensità. Come ben diceva Socrate, possiamo capire gli altri solo se capiamo noi stessi, dubito che ci siano altre strade. Per capire noi stessi abbiamo bisogno degli altri... e in questa spirale cresce la consapevolezza. Non mi interessano teorie astratte, termini che possono parere astrusi mi interessano solo se per me hanno un significato preciso e sperimentato. In questo senso ti assicuro che quando parlo di questi argomenti non parlo mai in astratto o per sentito dire o per far sfoggio di non so che, parlo solo di cose di cui ho fatto esperienza diretta.

Aldo ha detto...

@Tizzie
su un forum? su "Physics Forum" che è il centro di discussione di (sito interessantissimo) physorg.com/ .... BTW ad un certo punto quel thread è stato chiuso dai moderatori! :D

Daniele ha detto...

@Tizzie e Aldo
Ripeto, non vi affannate: sarò io stesso a rivelare il significato delle quartine quando ciò che nascondo sarà avvenuto e ormai di dominio pubblico. :)
Ora come ora potreste fare migliaia di ipotesi, senza alcuna possibilità di suffragarle. Per me rappresentano un foglio chiuso in una busta consegnata ad un notaio. La apriremo più avanti.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails