BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

lunedì 26 settembre 2011

Nuovo test E-Cat il 6 Ottobre

Stamattina, sulla mailing list del CMNS, il premio Nobel Brian Josephson ha diffuso il seguente annuncio.

I have received this information from Prof. Levi:
On October 6 we will have the opportunity to make a long (more then 12 hours) test of one of the modules of the Rossi 1 MW generator. The module will be opened to us and we will have the opportunity to verify volumes and weights of the internal components.
Heat measurements will be done condensing all the steam produced in  heat exchanger and a secondary circuit where no water will be vaporized.
This is NOT an official test of the University of Bologna because the contract is not active yet.

"Ho ricevuto questa informazione dal Prof. Levi:
Il 6  Ottobre avremo l'opportunità di fare un lungo test (più di 12 ore) di uno dei moduli del generatore da 1 MW di Rossi. Il modulo ci sarà aperto e avremo l'opportunità di verificare volumi e pesi dei componenti interni.
La misura del calore sarà fatta condensando tutto il vapore prodotto nello scambiatore di calore e in un circuito secondario dove l'acqua non verrà vaporizzata.
Non si tratta di un test ufficiale dell'Università di Bologna in quanto il contratto non è ancora attivo."

Ero al corrente di tutto ciò da mercoledì scorso e ho rispettato la richiesta di riservatezza che mi era stata fatta in cambio della confidenza. Poche ore fa, visto che dal CMNS di solito le notizie si diffondono in fretta, ho scritto a Rossi chiedendogli se potevo citare il comunicato di Josephson qui su 22 passi prima che qualcun altro lo facesse altrove.

Rossi mi ha autorizzato lo "scoop", dandomi di pubblicare anche questa sua postilla a scanso di equivoci: 

The measurement of energy will not therefore be made on the steam, to avoid all the issues concerning  the quality of the steam, but the measurements of energy will be made on the delta T of the water of the secondary circuit heated by the steam! This way, the amount of energy produced will be calculated  in an undisputable way. The steam runs in a primary circuit, which is a closed loop, where  the steam is condensed after exchanging  heat with the water of the secondary circuit, which will  never evaporate. Therefore, the energy is calculated on the base of the delta T of the heated water and its flow rate, indipendently from the temperature of the steam, that does not enter in the energy calculation parameters.

Andrea Rossi
"La misura dell'energia non sarà quindi fatta sul vapore, per evitare tutte le questioni relative alla qualità del vapore, le misure di energia saranno invece fatte sul delta T dell'acqua del circuito secondario scaldato dal vapore! in questo modo, la quantità di energia prodotta sarà calcolata in modo incontrovertibile. Il vapore circola in un circuito primario, che è un sistema chiuso, dove il vapore si condensa dopo lo scambio di calore con l'acqua del circuito secondario, che non evapora mai. Pertanto, l'energia è calcolato sulla base del delta T dell'acqua riscaldata e della sua portata, indipendentemente dalla temperatura del vapore, che non entra nei parametri di calcolo dell'energia."
 
Mi sembra giusto sottolineare che trattasi esattamente del setting sperimentale che Giuseppe Levi,  già a febbraio, mi spiegò di avere pensato per i test ufficiali sull'E-Cat programmati all'UniBO, setting in seguito convalidato assieme ai professori dell'Università di Uppsala. Questo lo dico per rispondere a un altro fisico, noto in ambito LENR e con lo stesso nome di battesimo di Josephson, che esprime, sempre sulla mailing list del CMNS, dubbi sulla competenza di Levi. Parlo di Brian Ahern ovviamente.

A ottobre darò qui sul blog, la massima copertura sull'effettuazione del test con Brian Josephson... e per ora non dico altro. Aggiungo solo che l'espressione "more then 12 hours" pone un limite inferiore, ma non certo superiore: insomma, stavolta confido in una bella 24 ore!

344 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 344   Nuovi›   Più recenti»
Rampa ha detto...

complimenti e buona notte !

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Ho aggiunto un inciso al post, per spiegare la storia delle due B gemelle! :)

Daniele 22passi ha detto...

@Rampa
Grazie... io invece mi metto ora a stirare, che vita! :))

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Non ci posso credere... ci ho fatto caso solo ora!!!
"Brian David Josephson (Cardiff, 4 gennaio 1940) è un fisico gallese; a 22 anni la scoperta dell'effetto Josephson gli valse il Premio Nobel per la fisica... (da Wikipedia)

Tizzie ha detto...

Ottimo, dunque non dovremo aspettare a lungo per risultati preliminari dei test, immagino, vista la "informalita`" del test, anche se rigoroso?

GPT ha detto...

È un'ottima notizia! Grazie come sempre Daniele!!! E ora... Via con le dita incrociate ;)

Fr@ncesco CH ha detto...

Ciao Daniele,

ti scrivo questo post perché qualche settimana fa mi avevi scritto che se volevo scrivere un "pezzo" tu me lo potevi anche assurgere a post

(vedi qui: http://22passi.blogspot.com/2011/09/525-mila-miliardi-di-dollari.html )

il tema da affrontare era il sistema finanziario.

Io ci ho pensato un po', e potrei anche farlo. Però poi ci ho pensato ancora più su, e mi è venuta un'altra idea, che non c'entra nulla con la finanza ma che reputo più interessante.

Vagando su questo blog ho scoperto che Rossi vuole dedicare il 50% dei proventi che egli riuscirà a ottenere dalla sua invenzione ad aiutare i bambini affetti dal cancro.

Siccome io provengo da una famiglia di clinici, qualcosa sui tumori la so. Ciò che so è abbastanza sconfortante, perché al di là di quello che viene detto sui media in realtà finora nessuno sa come mai si forma una neoplasia, salvo in pochissimi e rarissimi casi. E ancora meno si sa sui tumori in sé, tanto è vero che la stragrande maggioranza dei cosiddetti "esperti" del ramo propone metodi per annichilire le CELLULE tumorali. Il che in linea di massima serve a molto poco, visto che il cancro è una malattia di tipo TESSUTALE e non CELLULARE.

Sicché lo stato dell'arte, riassunto così, è francamente alquanto sconfortante.

E allora, non c'è proprio alcunché da fare per evitare le morti inerenti alle patologie tumorali?

Fr@ncesco CH ha detto...

In effetti esiste qualcosa di rivoluzionario per raggiungere questo obiettivo, che a mio avviso è una scoperta apicale, e tale scoperta è stata fatta da un italiano: Clarbruno Vedruccio.

Vedruccio non ha scoperto come curare il cancro. Tuttavia ha scoperto un sistema per diagnosticare il tumore che è assolutamente straordinario.

Hai presente il TRICORDER di Star Trek? Cioè quell'apparecchio minuscolo che, nella serie, per esempio il dott. McCoy tiene in mano e che nel giro di 20 secondi gli permette di fare una diagnosi precisa dello stati di salute del paziente? Ecco: Clarbruno Vedruccio HA INVENTATO IL TRICORDER!!!

Ovverosia ha inventato un sistema, estremamente poco costoso, capace di individuare una massa tumorale allo stadio iniziale.

Talmente allo stadio iniziale che nemmeno con una TAC si riesce a individuare.

E mentre un apparecchio per fare TAC costa almeno mezzo milione di euro, un TRICORDER di Vedruccio costa 15000 euro.

Immagina se tutti i medici generici del mondo fossero dotati di un TRICORDER immagina quante vite potrebbero essere risparmiate!

A questo punto chounque potrebbe pensare che se davvero esiste uno strumento così rivoluzionario
allora sicuramente l'azienda che dispone del brevetto dell'invenzione fa senza dubbio affari d'oro...

L'azienda che dispone del brevetto è Finmeccanica, azienda che fa affari d'oro commerciando in armi, ma che dopo avere prodotto per un po' il TRICORDER ora non lo produce più.

Secondo me però non c'è alcun complotto, il motivo della scelta di Finmeccanica è a mio avviso molto semplice: Finmeccanica è abituata a vendere prodotti che costano centinaia
di migliaia di euro e spesso anche milioni e decine di milioni di euro (tipo missili, elicotteri, etc) e per loro natura tali prodotti permettono di fornire guadagni elevatissimi per ogni pezzo venduto.

Ergo, Finmeccanica commercia in prodotti che hanno un margine di guadagno elevatissimo.

Così il problema del TRICORDER è semplicemente che, per gli standard di Finmeccanica, COSTA TROPPO POCO.

E dunque Finmeccanica, che è specializzata in tutt'altro tipo di prodotti, NON SA COSA FARSENE DEL TRICORDER!!!

E allora ecco la mia idea: se Rossi ha scoperto davvero ciò che egli afferma di avere scoperto allora sicuramente la sua invenzione lo renderà molto ricco.

Se egli, come ha affermato, vuole aiutare a debellare il cancro nei bambini dedicando a tale scopo il 50% dei profitti derivanti dalla sua invenzione allora perché non suggerigli di provare a vedere se Finmeccani accetta di cedergli il brevetto del TRICORDER?

So che forse con questa idea viaggio troppo con la fantasia, però immaginati se un giorno non molto lontano grazie a Rossi la mortalità per le patologie neoplastiche calasse del 50%...

E ciò è possibilissimo da conseguire, se tutti i medici generici fossero muniti del TRICORDER di Clarbruno Vedruccio.

Io sono nessuno e non conosco il signor Rossi. Ma tu lo conosci: se la cosa ti garba, provare costa nulla.

Se serve posso reperire tutto su internet e ove ve ne fosse bisogno posso scriverti anche un articolo.

Fr@ncesco CH ha detto...

Per ora ti lasco alcuni link tanto per farti capire che nulla mi sto inventando e che l'invenzione di Vedruccio è realtà, testata e ritestata, ma incredibilmente... Celata!



PAGINA SU WIKIPEDIA:

http://it.wikipedia.org/wiki/Trimprobe

Fr@ncesco CH ha detto...

ARTICOLO DEL GIORNALE:

http://www.ilgiornale.it/interni/ha_inventato_macchina_che_vede_i_tumori_accusano_stregoneria/14-03-2010/articolo-id=429339-page=0-comments=1

Fr@ncesco CH ha detto...

VIDEO NEL QUALE LO STESSO VEDRUCCIO ILLUSTRA LA SUA INVENZIONE:

http://www.youtube.com/watch?v=g3R8quKp9Fo

Fr@ncesco CH ha detto...

Un ultima cosa: mi sono dimenticato di scrivere il nome ESATTO dell'invenzione di Clarbruno Vedruccio:

T R I M P R O B E

ovverosia

T R I corder

M edical

P R O B E

Marco ha detto...

Meravigliosa notizia!! :-)

Grazie e complimenti a Daniele per il suo lavoro d'informazione...

Marco

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diogene ha detto...

Vulisse 'a Maronna!

dei volumi dentro?!
ad apparecchio spento?
i gamma insomma ci stanno o no?
insomma sarebbe bellissimo nonché utilissimo avere dei dettagli prima.

paitnicola ha detto...

finalmente! LA PROVA.

zzzphone-italia ha detto...

Stamattina ho letto per primo il post - spot di Onorato sul blog di Beppegrillo e la giornata è cominciata male. Poi ho letto il tuo post qui ed è volta al bello! Grazie Daniele!

gio ha detto...

bene ...on the road again....the right road!

bertoldo ha detto...

Lo sapevo ...un giorno migliore non potevano sceglierlo ...con lo scienziato che preferisco poi ...

Vettore ha detto...

Grande notizia quella di Rossi, anche se dedo dire che oramai davo per scontata la successione di eventi che stanno per accadere...

@Fr@ncesco CH
La storia che racconti è molto interessante (cacchio, devo smetterla di interessarmi di tutto!!! :-) ). Se l'apparecchio è elettronico e se il principio di funzionamento è chiaro e accertato, il brevetto si bypassa abbastanza agevolmente. Il fatto che sia in mano di Finmeccanica non lo vedo un grosso ostacolo.
Cercherò di approfondire, e ti confermerò questa mia impressione...

Vettore ha detto...

@Fr@ncesco CH
Ho dato un'occhiata in giro.
A prima vista su questo argomento c'è molto più "rumore" che non notizie scientifiche. Questo è un pò sconfortante perchè ricorda altre storie simili non finite tanto bene (es. cura Di Bella)...
Però poi ho trovato questa pagina:
http://www.galileoavionica.it/trimprob/index-ita.html
che sembra confermare quello che dici. Spiega anche il principio di funzionamento, che non è affatto complicato (tecniche simili si usano già in altri campi).
Parlano di maser e coerenza spaziale delle onde! Per quelle frequenze attualmente basterebbe un'elettronica da 4 soldi, altro che maser! (Ovviamente Galileo Avionica usa quelli anche per altre cose, magari gli veniva comodo... ma i costi aumentano parecchio).
Il funzionamento sembra comunque confermato: viene usato anche dal servizio sanitario nazionale a quanto pare, in poche città.
Sono perplesso. Però sarebbe interessante approfondire!

francesco G ha detto...

dalla prossima settimana inizierà la resa dei conti, dato che siamo vicino ad ottobre Rossi evidentemente ha deciso di finalmente di chiarire....dal 6 ottobre mi sa che per ogni settimana ci saranno grandi novità fino a fine ottobre.

@Daniele riposa ora che rischi un ottobre bianco....

bertoldo ha detto...

Il trim probe lo avevo postato qualche tempo fà ...L'azienda che lo ha celato fà parte di finmeccanica quindi è stata celata dagli "americani" che con gm e altre hanno più interesse a vendere macchine a positroni o tac o rm .Invece quella scatoletta dà 40 mila euri farebbe risparmiare allo sTATO Italiano una quantità di soldi infinita calcolando che non emette radiazioni ionizzanti non serve smaltire il materiale radioattivo usato per le altre macchine più sofisticate e sopratutto le persone non vengono inquinate dà metalli pesanti che difficilmente il fegato smaltisce e che provacano malattie che prima non si avevano .

ant0p. ha detto...

a prima vista sembra un setup fatto bene, vedremo se si concretizzarà:)) ma per adesso rimango pessimista.

Bayete ha detto...

da Wikipedia:
Brian David Josephson scopritore dell'effetto Josephson per il quale ha preso il premio Nobel....
....E'professore emerito presso l'Università di Cambridge, dove dirige il Progetto Unificazione Mente-Materia nell'ambito del gruppo di ricerca sulla teoria della fisica della materia condensata.
...Brian Josephson è uno tra gli scienziati più famosi a sostenere la possibilità che i fenomeni parapsicologici siano reali...

Mi piacerebbe conoscere il percorso che ha portato Josephson dalla fisica quantistica al progetto Mente-Materia. E come si è candidato oppure è stato scelto lui fra tanti scienziati più coinvolti nella Lern, anche considerando che il giudizio di un Nobel ha il suo peso.

Qualcuno ha qualche informazione in più?

ant0p. ha detto...

-------Pertanto, l'energia è calcolato sulla base del delta T dell'acqua riscaldata e della sua portata--------

ecco, la portata dell'acqua scaldata nel circuito secondario sarà il caso di misurarla in diretta durante tutto l'esperimento con più flussimetri lungo tutto il percorso, non di dichiararla con una taratura preventiva per poi non controllarla più durante l'esperimento.
e i due circuiti devono essere il più possibile visibili e controllati in tutti i loro punti. purtroppo in questo modo non ci saranno scarichi da valutare occhiometricamente, ma se le misure vengono prese bene in teoria il setup è affidabile..vedremo cosa succederà nella pratica..per adesso metterei la firma per avere un esperimento chiaro anche se con un COP molto basso, ma che almeno sia sicuro:)) insomma, per me sarebbe già tanto avere un minimo di certezza che l'eccesso di energia ci sia, anche non sfruttabile industrialmente..almeno si riuscirebbe a escludere l'ipotesi 'truffa totale':)) e finalmente ci sarebbe un esperimento sulle lenr pubblico e ben documentato mediaticamente da cui partire per approfondire meglio la questione.

Paolo ha detto...

Quoto Ant0p.

Che ne dite di un bella diretta web?
O nella polvere o sugli altari....

MISTERO ha detto...

bertoldo ha detto...
>Lo sapevo ...un giorno migliore non potevano sceglierlo ...con lo scienziato che preferisco poi.

Si è il giorno del mio compleanno.

:-)))

francesco ha detto...

@Fr@ncesco CH

mi fa piacere che qualcuno tiri fuori la storia del Trimprob, mi avete fatto venire la voglia di aprire il blog a cui pensavo da tanto.
è successo ora, primo post, il trimprob
http://quantum-vitae.blogspot.com/

bella l'idea di spingere Rossi in quella direzione, lì dietro c'è la seconda rivoluzione, dopo il gatto.

gianni mnemonic ha detto...

Almeno 12 ore? Ok, allora compro altre birre. Quando ci sarà fusione non sarà fredda ma ghiacciatissima eheheh...........

Quasichimico ha detto...

@ant0p
per tutti i problemi relativi a questa misura ci fai il santo favore di contattare direttamente Josephson
magari su Vortex-l (che non dovrebbe essere troppo difficile) PRIMA della misura stessa, spiegandogli tutte le condizioni che ritieni necessarie?
Questo perchè, a mio avviso, molte persone non leggeranno nemmeno i risultati e inizieranno col dire che manca questo e quello, che è sbagliato codesto e quest'altro.
A me piacerebbe tanto la presenza attiva di uno scettico.

Paul ha detto...

@ tutti:
vorrei intervenire anche io sul problema della misura di portata, considerando le mie passate esperienze nel campo della strumentazione industriale.
Stiamo parlando di acqua calda che passa all'interno di una tubazione circolare. Se il diametro di tale tubazione è di almeno 1,5 pollici si può usare un disco calibrato (orifice plate) ed un trasmettitore di pressione differenziale oppure un tubo Venturi. E' da scartare il tubo di Pitot soggetto ad errori troppo grandi.
La miglior precisione si può avere utilizzando un trasmettitore a turbina, che ha un pick-up magnetico (un impulso elettrico in uscita ad ogni lama della turbina che passa davanti). L'errore massimo che si può avere è dello 0,1% del valore misurato, mentre altri sistemi sono intorno all'1%.

Uncino ha detto...

Visti i dati dichiarati direi che misure precise entro lo 0.1% o 1% ai fini pratici si equivalgono.
Assai più importante è la misura del peso della macchina e del flusso gamma.
Qualora venisse stabilito un calo significativo di massa (posso dire quasi non misurabile?) o si stabilisse la totale assenza di fotoni altamente energetici, ciò che avviene all'interno del reattore non sarebbe una fusione. Potrebbe essere qualcosa di diverso, innovativo, magari pure meraviglioso, ma non una fusione.

Uncino ha detto...

Rileggendo mi sono accorto di essermi espresso male. Intendevo dire che in caso di fusione e non di semplice reazione chimica, la variazione di peso dovrebbe essere irrilevante.

Vettore ha detto...

Ragazzi, non cominciamo a predisporre dei bazzoka per sparare ad una mosca: una misura di temperatura ed una di flusso sono banalità alla portata di qualunque strumento e qualsiasi tecnico imbranato. Avere errori maggiori del 5/10% è praticamente impossibile a meno di non farlo di proposito. E perfino con questi errori il risultato sarebbe inequivocabile!

Va bene scettici, va bene precisini, ma con i piedi per terra per favore... :-) (lo so che prima o poi qualcuno se ne uscirà con la critica che non sono stati usati 20 flussometri lungo tutto il circuito invece di uno o due, o che in base al video su YouTube la velocità del flusso nel circuito chiuso [e magari non trasparente] era troppo bassa... :-) ) Perchè l'unica risposta a critiche del genere sarebbe la dimostrazione porta a porta... :-)

Paul ha detto...

Le misure di portata dovrebbero essere almeno queste:
- una nel circuito primario, sull'acqua formata dalla condensazione vapore a valle dello scambiatore (bisogna però essere sicuri che ci sia solo acqua, se no è un casino...),
- una nell'acqua in ingresso allo scambiatore nel circuito secondatio (+ misura temperatura),
- una in uscita dallo scambiatore del circuito secondario (+ misura temperatura).

Uncino ha detto...

@Vettore: infatti, l'errore sulla temperatura conta poco perchè qui stanno tentando di dimostrare un incremento energetico di oltre il 300%.
L'emissione gamma è del tutto diversa; Rossi dice di averla "schermata" con una lamina di piombo, rendendola non misurabile.
A proposito dell'abbattimento della radiazione gamma, Wikipedia dice questo:
"Uno schermo per raggi γ richiede una massa notevole. Per ridurre del 50% l'intensità di un raggio gamma occorrono 1 cm di piombo, 6 cm di cemento o 9 cm di materiale pressato."
Ossia un centimetro di Pb per dimezzarla, altro che lamina!
Poi magari è sbagliato l'articolo di Wikipedia, io non ho dati in merito, ma sappiamo tutti che i raggi gamma interagiscono pochissimo con la materia e quindi sembra credibile.

Paul ha detto...

@ Daniele:
tu che hai il "filo diretto" con loro, sarebbe possibile avere uno schema dell'impianto delle prove in Svezia, completo di dettagli sulla strumentazione che useranno?
Portate, temperature, pressioni ecc.
Forse ci potrebbe venire in mente qualcosa prima dl test del 6 ottobre...
Paul

antonio ha detto...

@ Paul

ma chi tidice che le prove le faranno in svezia?
io scommetto che le faranno a Bologna, probabilmente nello stabilimento di rossi.

Paul ha detto...

@ antonio:
"ma chi ti dice che le prove le faranno in svezia?"

Hai ragione, chissà perchè pensavo alla Svezia.
E' più logico farle a Bologna, in effetti...

gio ha detto...

http://www.reuters.com/article/2011/09/26/idUSWLA601920110926

Mon Sep 26, 2011 8:15am EDT

Enzo ha detto...

Yahwnn (sbadiglio)....
Non è che si può mettere un email alert per quando faranno una prova INDIPENDENTE dell' ecat?
Questo sarà un altro show di fronte ad uno scienziato disposto a bersi qualsiasi panzana...

Daniele 22passi ha detto...

Non capisco... s'è persa un mio commento di stamattina! :(
Se ricordo bene avevo scritto più o meno questo...


@Tizzie
No, non credo che ci sarà da aspettare a lungo per i risultati preliminari.

@GPT
Grazie, speriamo sia la volta buona.

@Francesco CH
Hai avuto un'ottima idea. Ricordavo che qualcuno tempo fa nei commenti aveva parlato di questo apparecchio... ma la notizia s'era persa nel mare dei commenti. Questa storia del tricorder è una bomba! Vai pure, trasforma i tuoi commenti di stanotte in un articolo (praticamente è quasi pronto) e te lo pubblico volentieri. Poi manderò il link a Rossi con la tua proposta.

gio ha detto...

PAUL HA SCRITTO:
@ antonio:
"ma chi ti dice che le prove le faranno in svezia?"

Hai ragione, chissà perchè pensavo alla Svezia.
E' più logico farle a Bologna, in effetti...



.. penso che i test li faranno in inghilterra!

Daniele 22passi ha detto...

@Bertoldo
Eri stato tu allora a parlare del trimprobe... scusa se l'altra volta non sono riuscito a raccogliere lo spunto. E grazie infinite per averci pensato.

@francesco
È assurdo che se ne parli così poco di questo trimprobe. Se ti va possiamo collaborare a diffonderla... informami quando pubblichi nuove cose sul tuo blog e le linkerò.

@Vettore
Ok all'approfondimento dell'aspetto brevettuale del trimprobe. Grazie

@Bayete
Da questo inverno Josephson, che è molto attivo sui forum che si occupano di cold fusion, tipo vortex, e nella mailing lista del CMNS, si interessa all'E-Cat. In questi mesi ha fatto molte domande a Rossi, Levi e agli svedesi. Da quello che ho potuto osservare è una mente brillante e curiosa, che non si fa spaventare dallo studiare argomenti di fronte a cui molti suoi colleghi storcono la bocca. Direi che incarna bene il VERO spirito della Scienza. Tutto l'opposto di un certo chimico nucleare di casa nostra insomma! :))

@Paul
Se ho capito bene, quello che chiedi verrà diffuso ad ottobre. Non ci vorrà molto.

@antonio
In cui più o meno alcuno se l'aspetta diceva la mia quartina. Ricordati che Rossi è imprevedibile... :)

@gio
Te la senti di scrivere un articolo che spieghi a tutti la questione di questa multinazionale del Nickel?

@Enzo
Sì certo, uno scienziato disposto a bersi qualsiasi panzana... come no, toccherebbe chiamare te al posto di Josephson allora, sicuramente ne capisci più di lui che ha 22 anni ha scoperto l'effetto Josephson che gli è valso il Nobel! :)

GRAZIE A TUTTI GLI ALTRI CHE MI SI SONO RIVOLTI, MA A CUI NON RIESCO A RISPONDERE PUNTUALMENTE PER QUESTIONI DI TEMPO. ME NE SCUSO.

gio ha detto...

@daniele:
> @gio
Te la senti di scrivere un articolo che spieghi a tutti la questione di questa multinazionale del Nickel?

....assolutamente no!.....norilsk nichel è quotata in borsa ....anche se alla borsa russa....non voglio che la mia personalissima opinione possa creare problemi a me che scrivo e a te che mi offri lo spazio!
.....se hai notato posto sempre notizie reuters o altre fonti ufficiali!!......una cosa la possiamo dire :c'è in corso una guerra all'ultimo "nichel" :)

Enzo ha detto...

@Daniele
" toccherebbe chiamare te al posto di Josephson allora"

Se chiamasse me, io non ci andrei perché non sono un esperto.
E non ci dovrebbe andare nemmeno Josephson se il suo ruolo sarà solo quello di guardare cosa fa Rossi.

Max Altana ha detto...

molto bene!

...quindi chi chiedeva un test senza cambio di fase era snake o no? :D

bertoldo ha detto...

Per mistero l'anno è il 1972 ?

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paul ha detto...

@ tutti:
NOVITA'
-----------
Il test sul modulo non sarà fatto solo da Josephson:

"Andrea Rossi
September 26th, 2011 at 10:11 AM
Dear Italo:
I confirm
The energy measurements will be made only on the water heated by the reactor’s primary circuit in the heat exchanger that will heat the water using the steam made by the reactor. The steam will be in a closed loop, and will be condensed by the heat exchanger; one thermometer will be put along the water circuit at the input of the heat exchanger and one thermometer will be put at the exit of the heat exchanger, so that the delta T to calculate the energy will be taken only from the liquid water flow of the secondary circuit. This of course will penalize us, because some energy will be lost in the heat exchange, but the energy we produce is so high that we can accept it. The E-Cat will work also in self sustained mode. We have invited selected scientists from Sweden, USA, France, G.B., Germany, Italy, Greece, Japan, Cina, Russia.
Every component of the circuit will be inspected and weighted before the test, and also external measures will be taken of the reactors.
The test will last at least 12 hours. At the end all the components will be again disassembled, weighted, etc.
Measurements will be taken from a specialist expert to accertain that no radiations modify substantially the background radiations of the room.
Warm Regards,
A.R."

vocesolitaria ha detto...

"Te la senti di scrivere un articolo che spieghi a tutti la questione di questa multinazionale del Nickel?"

Ma chissenefrega del Nickel e, permettetemi, anche dell'idrogeno.

Se un domani (e come Mina sottolineo se) l'ecat funzionera, il consumo di materia prima sarà così irrisorio che proprio non vedo problemi legati all'approvvigionamento.
Alla mal parata il Nickel lo andremo a recuperare dalle vecchie grondaie.

vocesolitaria ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele 22passi ha detto...

@MISTERO
Avrei voluto procacciarti un bel regalo di compleanno per il 6... ma non è proprio possibile a questo giro, a uno dei prossimi sperò di sì. :)
Un abbraccio e a presto che ci mettiamo d'accordo per Riva del Garda.

@Enzo
Ma non hai nemmeno un po' la sensazione di esserti fatto delle idee abbastanza distorte di quello che sta succedendo? ;)

@Max Altana
A me non mi pare che Rossi abbia mai dato dello snake a chi chiedeva una prova a basso delta T. Ha dato dello snake a chi, come Krivit, ha sostenuto imperterrito che fosse un imbroglione... e che a breve, al pari di Krivit, prevedo resterà "disoccupato"! :)

@Paul
Novità??? A me non mi pare: semplicemente Josephson è il nome più prestigioso degli invitati al test.

@vocesolitaria
E viva la sincerità! :))
Un abbraccio

bertoldo ha detto...

Avevo anche postato le frequenze che ogni batterio e virus esprime sintonizzando le frequenze giuste si elidono le frequenze estranee ...e comunque tra il dire e il fare c'è il solito mare di mezzo .
Apparecchi dà utilizzare ce ne sono ma non sò quanto possano funzionare tipo : zapper

L'ipotesi più appropriata è di utilizzare il trim probe al "rovescio" ovvero una volta individuate le frequenze giuste , reimmetterle fino a generare una risonanza che distrugga le cellule con quella precisa frequenza individuata.Semplice e forse efficace .Ovviamente nel reimmetterle si deve usare la stessa modalità con cui sono state acquisite , solo che invece di ricevere il segnale trasmetterlo .

zapper

In questo articolo spiega come è nata l'idea ed è pari pari a quella dell'inventore del Trim probe ...

Galileo Avionica l'azienda che lo costruiva

intervista dà leggere tra le righe delle espressioni facciali su Mistero

proposto per il Nobel 2011 che non gli daranno ...

una spiegazione tecnica a pagamento

veronesi non si smentisce mai ...sempre dalla parte del denaro ...

spiegazione tecnica molto precisa

bertoldo ha detto...

un'altra ipotesi è caricare omeopaticamente i soliti granuli con le frequenze che occorrono ...

bertoldo ha detto...

video spiegazione dell'inventore

gio ha detto...

Andrea Rossi
September 26th, 2011 at 9:57 AM
Dear Enrico Billi:
Our theoretical explication of how the E-Cat works is ready, the problem now is that it is bound to confidential information. As soon as we will have enough patent coverage we will publish it. What happens in my E-Cats now is clear. This knowledge, by the way, has led to improvements to the reactors, as you will see from the tests which will be performed in October.
As you said, a lot of work has been necessary.
Warm Regards,
A.R.
(lavolale, lavolale!)

Pietro F. ha detto...

......


Andrea Rossi
September 26th, 2011 at 10:11 AM
Dear Italo:
I confirm
The energy measurements will be made only on the water heated by the reactor’s primary circuit in the heat exchanger that will heat the water using the steam made by the reactor. The steam will be in a closed loop, and will be condensed by the heat exchanger; one thermometer will be put along the water circuit at the input of the heat exchanger and one thermometer will be put at the exit of the heat exchanger, so that the delta T to calculate the energy will be taken only from the liquid water flow of the secondary circuit. This of course will penalize us, because some energy will be lost in the heat exchange, but the energy we produce is so high that we can accept it. The E-Cat will work also in self sustained mode. We have invited selected scientists from Sweden, USA, France, G.B., Germany, Italy, Greece, Japan, Cina, Russia.
Every component of the circuit will be inspected and weighted before the test, and also external measures will be taken of the reactors.
The test will last at least 12 hours. At the end all the components will be again disassembled, weighted, etc.
Measurements will be taken from a specialist expert to accertain that no radiations modify substantially the background radiations of the room.
Warm Regards,
A.R.


.....ci sarà spazio per tutta sta gente

ant0p. ha detto...

@quasichimico
------per tutti i problemi relativi a questa misura ci fai il santo favore di contattare direttamente Josephson-----

no, mi considero un estraneo che commenta e commento dove voglio:)) figuriamoci se sono così saccente da pensare di poter indottrinare un premio nobel..che poi su vortex queste cose le hanno dette 2000 volte e non ho voglia di ripetere le stesse cose in forum diversi, pure in versione inglese..già scrivo abbastanza male in italiano..:))

e comunque, non ci vogliono 20 flussimetri nel circuito secondario, ne bastano due: uno all'ingresso dello scambiatore e uno all'uscita dello scambiatore, assicurandosi che siano in corrispondenza delle due sonde di temperatura, in modo da evitare biforcazioni..perché nel circuito secondario è facilissimo fare una biforcazione interna appena dopo la sonda in entrata per far entrare 1/10 dell'acqua nello scambiatore e misurare la temperatura solo di quell'1/10 di portata all'uscita, poi dopo la misura in uscita la biforcazione si richiude all'interno del circuito e il giochetto è fatto. quindi ci vuole un flussimetro in corrispondenza ogni sonda di temperatura, possibilmente anche cercando di controllare bene l'interno del circuito.

in ogni caso anche se ci saranno video e report la certezza al 100% non ci sarà, ma questo è ovvio, nemmeno sfiatella e pentolone nei video mi hanno dato certezze al 100% in negativo (pessimismo <> certezza:)), sennò non starei ancora qui a commentare:)) però se ci fosse il massimo della trasparenza e i sensori messi nei punti giusti, con questa prova si potrebbe tornare a essere ottimisti se dovesse andare bene..
poi è chiaro che le certezze al 100% ci saranno solo nel caso funzionasse tutto bene anche sul piano industriale/commerciale e si potranno fare autonomamente tutte le prove della serva che si vuole, dal vivo a casa di chi ce l'avrà:)) ma se dovessero esserci degli intoppi meglio avere a disposizione una prova seria verosimilmente positiva che scoraggianti sfiatelle e/o pentoloni..

Paul ha detto...

@ Daniele:
"Novità??? A me non mi pare: semplicemente Josephson è il nome più prestigioso degli invitati al test."

Nei messaggi precedenti avevo letto solo di Josephson.
Il fatto che siano invitati anche tutti quegli scienziati l'ho scoperto solo oggi su JoNP.

Tizzie ha detto...

@Daniele:

su Vortex-l scrivono:

***

The text quoted by Passerini was from a letter from Levi inviting Brian Josephson to participate and not Brian Josephson's own words.

Best regards,

Horace Heffner
http://www.mtaonline.net/~hheffner/


***

Confermi? Nel caso forse e` meglio integrare nel post.

francesco G ha detto...

@DANIELE manca una informazione che io non do per scontato (bologna solito capannone); DOVE sarà effettuato il test??? è confidenziale tale info.??

grazie

Enzo ha detto...

@Daniele:
"Ma non hai nemmeno un po' la sensazione di esserti fatto delle idee abbastanza distorte di quello che sta succedendo? ;)"

Vedremo... finora i fatti non sono mai stati all'' altezza degli annunci.
Comunque io invece che tanti scienzati a guardare rossi che fa il test, preferirei che ci fosse un tipo come un caporeparto di una fabbrica di caldaie. Un omaccione con una grossa chiave inglese in mano che dice a Rossi: "tu manovra l' ecat che il vapore me lo misuro io!" :))

gian ha detto...

@bertoldo
un'altra ipotesi è caricare omeopaticamente i soliti granuli con le frequenze che occorrono ...
Ciao!
Io sarò pure di coccio, ma siccome ho sentito più volte questa frase ma nessuno che me l'abbia mai spiegata, ci riprovo qui: cosa vorrebbe dire "caricare omeopaticamente con le frequenze"? È una roba quantificabile e se sì:
- in questo contesto la carica si misura in Coulomb o si intende altro?
- la carica varia con le frequenze e come?
- che differenza passa tra caricare "omeopaticamente" e "normalmente"?

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
!?! Riferisci a Vortex che non capisco davvero cosa intenda Horace Heffner.
Questo è il testo integrale della email in questione.

-----Original Message-----
From: cmns@omissis [mailto:cmns@omissis] On Behalf Of
Brian Josephson
Sent: domenica 25 settembre 2011 09:58
To: CMNS
Subject: CMNS: Oct. 6th. test

I have received this information from Prof. Levi:

On October 6 we will have the opportunity to make a long (more then 12
hours) test of one of the modules of the Rossi 1 MW generator. The module
will be opened to us and we will have the opportunity to verify volumes and
weights of the internal components.
Heat measurements will be done condensing all the steam produced in
heat exchanger and a secondary circuit where no water will be vaporized.
This is NOT an official test of the University of Bologna because the
contract is not active yet.

Brian
----------------------


Preciso che Levi non fa parte della mailing list di CMNS. Quello che che avevo capito è che un collaboratore di Josephson per conto dello stesso Josephson (On Behalf Of Brian Josephson) avesse postato le parole di Josephson che a sua volta riferiva quanto scrittogli da Levi. Sbaglio?

Mi pare che sia Horace Heffner a prendere una cantonata... o no?

Fammi sapere.

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Ah ok ho capito ora... no ho riportato la prima riga è vero, solo una svista. Ora l'aggiungo:
I have received this information from Prof. Levi

Ops, in effetti non ha tutti i Horace Heffner, sorry... comunque il succo non cambia: Josephson sarà presente a quel test.

Tizzie ha detto...

@Daniele: da quello che Jed Rothwell dice sembra sia proprio Josephson a riferire tale cosa. L'avra` contattato personalmente, penso:

Right. Josephson says he has no intention of doing a test at present. This was a mixup.

ant0p. ha detto...

---The steam will be in a closed loop, and will be condensed by the heat exchanger; one thermometer will be put along the water circuit at the input of the heat exchanger and one thermometer will be put at the exit of the heat exchanger, so that the delta T to calculate the energy will be taken only from the liquid water flow of the secondary circuit.-----

ao niente.. di misure di portata dirette durante l'esperimento non se ne parla..parla sempre del 'flow' come una cosa secondaria/scontata che è inutile misurare:)) lo ridico per la 100000000 volta: della taratura della pompa fatta prima dell'esperimento non ce ne facciamo niente, bisogna misurare la portata effettiva in tutti i momenti durante la prova.

prima avevo messo un commento 2 volte ma non passava, sarà l'antispam.

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Oh my God... quella maledetta prima riga che mi era saltata... ho frainteso io allora :(
Ho frainteso che Josephson avesse comunicato di avere accettato di partecipare a un test, mentre a quanto pare aveva solo ricevuto l'invito, ma non aveva ancora né accettato né rifiutato.
E temo che Rossi, leggendo quello che gli ho scritto, abbia capito la stessa cosa... risultato, mentre Josephson non aveva ancora deciso se partecipare o meno e comunicava soltanto dell'esistenza di tale test, io ho detto urbi et orbi che aveva accettato di partecipare... oh my God, stavolta ho toppato. :((
Porgo nuovamente le mie scuse a Horace Heffner, ma soprattutto a Brian Josephson a cui ho attribuito un'intenzione che non aveva in alcun modo manifestato.

agobit ha detto...

@Fr@ncesco CH
"...però immaginati se un giorno non molto lontano grazie a Rossi la mortalità per le patologie neoplastiche calasse del 50%...
E ciò è possibilissimo da conseguire, se tutti i medici generici fossero muniti del TRICORDER di Clarbruno Vedruccio."

Scusate, qualcuno smentisca subito questa roba o comincio a credere che il blog supporti pure le madonnine che piangono.

Paul ha detto...

@ ant0p:

Ho chiesto su JoNP:
"...May I ask what kind of instruments do you use to measure the flow of water in the secondary circuit?
I suppose that you measure that flow, as it is indispensable to compute the exchanged heat.
The signal of that flow can be datalogged, together all others signals to make the final reports..."

Il messaggio è sotto moderazione, vediamo cosa (se) risponde.

Paul

MISTERO ha detto...

@Daniele
Triprobe:

http://22passi.blogspot.com/2011/09/spero-che-andrea-valeri-apprezzi-che.html?showComment=1315308795934#c5903992538835181063

http://22passi.blogspot.com/2011/09/spero-che-andrea-valeri-apprezzi-che.html?showComment=1315312953043#c2846510486960758888

MISTERO ha detto...

@Bertoldo

No sono più vecchio, 1970.

Quasichimico ha detto...

Quindi ricapitoliamo: il test lo fa Levi, giusto?
E quindi al solito posto. Se aspettavano altri 8 giorni il travaglio era giusto giusto 9 mesi :-)

MISTERO ha detto...

@Gian
Ecco che cosa significa caricare:

http://22passi.blogspot.com/2011/09/spero-che-andrea-valeri-apprezzi-che.html?showComment=1315216829173#c240080931758605898

Tizzie ha detto...

@Daniele: ricordati pero` che le notizie che escono da qui riguardo l'e-Cat fanno il giro del mondo... meglio controllare meglio la prossima volta :)

gwon ha detto...

@Daniele
Beh l'importante è ammettere di aver sbagliato. Non come qualcuno che vuole far passare a tutti i costi un tunnel "tra" e non "sotto"...
Le quartine però mi sembrano un pò esagerate ;)

Pietro F. ha detto...

Da Vortex:

Re: [Vo]:Re: Nobel Laureate Brian Josephson to test an e-Cat module on October 6th
Jed Rothwell
Mon, 26 Sep 2011 10:53:12 -0700

Right. Josephson says he has no intention of doing a test at present. This
was a mixup.


- Jed

gian ha detto...

@MISTERO
Grazie, ho letto, però ehm... "trasferire la risonanza" mi dice tanto quanto "caricare omeopaticamente".

ant0p. ha detto...

@paul

vediamo..ma l'importante è come verrà fatto l'esperimento nella realtà, al di là degli annunci. io su jonp non ci scrivo perché a fine aprile non mi aveva fatto passare un banalissimo messaggio che suggeriva la prova con solo acqua liquida..e poi perché non voglio fare quello che suggerisce ufficialmente i setup ufficiali:)) rossi può fare quello che gli pare, non ha bisogno di consigli, ma non si deve incazzare se dopo delle prove fatte male qualcuno lo fa notare.
a ognuno il suo ruolo, rossi decide e noi commentiamo, se poi legge i commenti e ha qualcosa da dire lo dica, se pensa che i commenti del pubblico hanno senso si regolerà di conseguenza, se invece pensa che non abbiano senso può pure insultare tutti, tutto molto semplice..nessuno si offende.

Luca ha detto...

Purtroppo l'invenzione di Rossi non sarà sfruttata commercialmente e nemmeno diffusa come la nuova fonte di energia è più probabile che faccia la fine che ha fatto il Trimprob.
Questo perché i “complottisti” hanno ragione: oggi il controllo della politica e dell'economia si è spostato totalmente dal livello delle masse a quello delle Élite. Noi stessi crediamo di avere il controllo del nostro paese, ma ci sbagliamo, quello che avviene in parlamento è solo un teatrino, una finzione, a comandare davvero è la commissione Europea, organismo non eletto che decide le leggi poi ratificate in parlamento.
Nemmeno ci rendiamo conto che il parlamento europeo unico organismo eletto dal popolo dell'unione, svolge funzioni puramente consultive.
E che la Costituzione europea legittima la guerra di conquista e prevede l'intervento militare per reprimere le rivolte del popolo contro eventuali soprusi delle istituzioni europee.
Questa non è democrazia!!!
Persino la riforma della scuola non è stata concepita dalla ministra Gelmini, ma da Treellle una fondazione italiana collegata alla Trilaterale. Treellle lavora per destrutturare la scuola pubblica allo scopo di portarla alla privatizzazione e all'annientamento delle differenze culturali. Di questa organizzazione fanno parte personaggi come Tronchetti Provera dirigente Pirelli e Telecom (indagato per dossieraggio illegale praticato dalla “Security” di Telecom e membro del Gruppo Italiano della commissione Trilaterale), Marzotto industriale tessile (imputato per strage ambientale a Praia a Mare in Calabria) e molti altri ancora. Inoltre fra le personalità e gli esperti di Treellle spiccano i nomi di Umberto Eco e Umberto Veronesi.
NON MI VOGLIO DILUNGARE ANCORA, MA GLI ESEMPI CHE SI POSSONO FARE PER DIMOSTRARE CHE QUALSIASI COSA CONTRARIA AGLI INTERESSI DELLE GRANDI ÉLIT FINANZIARIE VENGONO AFOSSATI SONO VERAMENTE INFINITI.

Luca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gwon ha detto...

@Luca
Ma almeno farci vedere che funziona prima di affossarla ? Alla peggio renderla di pubblico dominio ? Sai con internet non è poi così difficile far trapelare notizie ... oppure anche quella è già controllata dal nuovo ordine mondiale ?

cataflic ha detto...

a me la "posizione strategica" della prova a ridosso della disclosure sul fantomatico impianto da 1 MW, fa subito venire dei dubbi....
come se si volesse buttare un po' di benzina sul fuoco per rinvigorire la discussione, perchè si sa già che dopo non succederà niente...

Claudio Caprara ha detto...

@daniele
bella notizia questa del nuovo test, mi spiace per l'equivoco sui partecipanti. spiegalo anche in inglese .
@francescoch
fatto bene a psotare TrimProbe e Daniele farebbe bene a continuare ad occuparsene.
@vettore
non smettere mai di interessarti di tutto, quando lo farai comincerai ad invecchiare :-)
@enzo@antop
vedo che state sempre a pensare che il mondo sia fatto di imbroglioni e di fessi .
Bene sappiate che ci sono anche quelli che pensano a lavolale lavolale lavolale per migliolale migliolale migliolale
@tutti
bon nuit

Pietro ha detto...

Caro Italo:

Confermo

Le misure di energia saranno effettuate solo sull'acqua riscaldata del circuito secondario (solo acqua no vapore), l'acqua del circuito secondario sarà riscaldata da uno scambiatore termico presente nel circuito primario del reattore in cui fluisce l'acqua vaporizzata dalla reazione nucleare del reattore. Il vapore si troverà in un circuito chiuso, e condenserà grazie allo scambio termico con il circuito secondario; un termometro sarà installato sul circuito secondario prima dello scambiatore termico ed un altro sempre sul circuito secondario dopo lo scambiatore termico. Questo naturalmente ci penalizzerà, perché un pò di energia sarà persa nello scambiatore termico, ma l'energia che produrremo sarà così alta che possiamo permetterci queste piccole perdite di calore. L'E-Cat funzionerà anche in modo autosostenuto. Abbiamo invitato un numero scienziati selezionato dalla Svezia, USA, Francia, Inghilterra, Germania, Italia, Grecia, Giappone, Cina, Russia.
Ogni componente del circuito sarà ispezionata e pesata prima del test, anche misure esterne al reattore saranno effettuate (raggi gamma, neutroni, radioattività eccetera). Il test durerà almeno 12 ore. Alla fine tutti i componenti saranno smontati e pesati di nuovo. Misure saranno prese da specialisti per accertare che non vi siano radiazioni oltre il background della stanza.
Cordiali saluti

A.R.

mario massa ha detto...

@FrancescoCH
@Vettore
“il brevetto si bypassa abbastanza agevolmente”
Da quanto so io se il proprietario del brevetto non produce l’oggetto in questione (o smette di produrlo come in questo caso) e si dimostra la richiesta commerciale (o in questo caso il vantaggio sociale) è possibile ottenere dal giudice la licenza obbligatoria, che ha in genere un costo piccolo (deciso dal giudice e non dal proprietario) ed è , in genere, sotto forma di royalty. In questo caso credo che l’inventore darà tutto l’appoggio per la rimessa in commercio senza dover reinventare nulla. Mi sembra una strada più pulita di un tentativo di bypassare il brevetto. Soprattutto perché se si ricomincia a costruire sullo stesso brevetto dovrebbero essere fortemente snellite le pratiche di omologazione (sempre che non si riesca addirittura a salvare quelle esistenti).
Vi va di approfondire seriamente insieme la cosa?

Enzo ha detto...

@Claudio Caprara
Il mondo non è fatto solo di imbroglioni e fessi, ma questi esistono. E per evitarli l' atteggiamento giusto non è quello di chi vuole credere ad ogni cosa solo per quella cosa sarebbe bella se fosse vera.
E' il caso di Daniele che vede il nome di un premio Nobel e si emoziona prendendo come al solito una cantonata.
E pensare che Daniele mi aveva detto:
"
@Enzo
Ma non hai nemmeno un po' la sensazione di esserti fatto delle idee abbastanza distorte di quello che sta succedendo? ;)
"

Io ti rispondo: tu non hai mai la sensazione che il tuo entusiasmo e la voglia che trapela ad ogni post di voler fare l' annuncio sensazionale ti annebbi un po' la vista?

Pietro ha detto...

@Enzo

Forse mi sbaglio...ma sei proprio sicuro che l'errore del nostro sia un errore dovuto all'entusiasmo?

sandro75k ha detto...

Ciao a tutti...vi seguo da tanto ma non ho mai postato nulla... A cosa servirebbe un test pre test centrale?

nemo ha detto...

Per l'invenzione di Rossi, se funzionerà come spero, dovrebbe essere molto più facile affermarsi e rompere il silenzio dei mezzi di comunicazione rispetto al Trimprob. E' troppo grossa per restare silente.
La ns. economia è così gravemente danneggiata che potrebbe essere l'unica alternativa.
Gli aspetti però che più mi danno da pensare sono quelli militari.In questo terreno non c'è democrazia che tenga..

nemo ha detto...

@tutti
@Daniele 22p
@mario massa

Ho appena finito di correggere la mia prima bozza sulla gravità quantistica nel mio blog nuovo di zecca.

Ho seguito il vs. consiglio... speriamo bene!!! :-)))

.. chissà se sono riuscito a spiegarmi...

Ecco il link:

http://la-theory.blogspot.com/

Attendo i vs. commenti se avrete voglia di perderci un po' di tempo...

Grazie

Enzo ha detto...

@Pietro
Che vuoi dire?
IO non penso che Daniele sia in malafede. Lui no.

nemo ha detto...

P.S.:
@Daniele 22p
Ciao Daniele,
quell'ingegnere che ha sviluppato la teoria che hai pubblicato sul tuo blog, mi pare che possa essere compatibile con quanto ho scritto...
Puoi passargli il mio link?

@tutti
La mia e-mail personale la trovate nel profilo on line.
Grazie. MF

dibattiti ha detto...

@mario massa
Si può provare, come si fa?
Ho provato a cercare il numero di brevetto, ma niente.

Ma http://www.clarbrunovedruccio.it/

Pietro ha detto...

@Enzo

No! Daniele non è in mala fede, mi riferisco solo a questo post e in termini come dire...di persuasione/diffusione per Josephson a partecipare/effettuare il test...

bertoldo ha detto...

Gian In effetti è cosi si induce l'acqua non coerente a diventarlo secondo la specifica frequenza di risonanza che si vuole caricare sulle molecole d'acqua ancora caotiche .Il trimprobe misura una frequenza di assorbimento quando non sono al massimo della coerenza .In questo caso le molecole d'acqua (70-80 % del corpo umano) contenute in un organo possono perdere la loro frequenza di base a cui risuonano coerentemente , anche con soli pensieri negativi tipo lo stress di cui parla l'inventore del trimprobe e acquisirne un'altra che provoca una infiammazione da errata frequenza .Per ripristinare la frequenza iniziale non si immette la stessa ma la frequenza dell'infiammazione in maniera tale da far capire al "corpo" che bisogna realizzare un reset . Se vuoi provare utilizza acidum nitricum 15ch costo pochi euro e sperimentalo su te stesso e poi mi dici l'effetto che fà .Non è pericoloso bastano 4-5 granuli e in pochissimo tempo otterrai l'effetto (in)desiderato e potrai toccare con mano gli effetti "dell'acqua fresca" .E' abbastanza semplice ?
Se non provi non rispondere ...

Tizzie ha detto...

Rileggendo, effettivamente il significato del messaggio originale con la riga mancante aggiunta e` completamente diverso. Josephson riporta un messaggio di Levi che gli dice che avra` l'opportunita` di eseguire un test non ufficiale di media durata. Aggiungo io, probabilmente a Bologna, in presenza di altri scienziati da diverse parti del mondo.

Andrea Rossi aggiunge sul suo blog nei suoi ultimi messaggi:

Around the half of October we will give info about the 1 MW start up. On the 7th you should find in the net the report asnd video of the test of October 6th regarding one cluster of the modules of the 1 MW plant.

Ed inoltre:

We invited selected scientific journalists.

Marcellogo ha detto...

Allora,può darsi che qualche scienziato o giornalista rifiuti l'invito, ma non penso che questo possa inficiare la validità del test, come pure non penso che possa essere messa in forse da particolari riguardo il flow o il punto di misurazione: il livello probatorio di un funzionamento prolungato a 12 ore seguito dallo smontaggio e dall'analisi del macchinario è un salto di diversi livelli di affidabilità e credibilità.

Diverso è il discorso a proposito degli sviluppi futuri nel campo dell'applicazione pratica di innovazioni quali l' E-cat, il piezoelettrico od il trimprobe.
L'E-cat sembra messo meglio in questo senso ma anche esso dovrà vincere non tanto delle resistenze organizzate ma proprio tutta una serie di problemi pratici anche banali prima di pensare di sostituire in gran parte le attuali fonti di energia.

Fr@ncesco CH ha detto...

@Daniele 22passi

Ok Daniele.

Allora te lo scrivo e poi te lo mando via mail.

Ciao,

Francesco



ps
sono lieto che tu abbia apprezzato

Fr@ncesco CH ha detto...

agobit ha detto...
@Fr@ncesco CH
"...però immaginati se un giorno non molto lontano grazie a Rossi la mortalità per le patologie neoplastiche calasse del 50%...
E ciò è possibilissimo da conseguire, se tutti i medici generici fossero muniti del TRICORDER di Clarbruno Vedruccio."

Scusate, qualcuno smentisca subito questa roba o comincio a credere che il blog supporti pure le madonnine che piangono.
_____________________________



Non c'è alcunché da smentire.

Se, in una visita dal medico di famiglia, diventasse procedura standard un controllo con il TRICORDER di Vedruccio (mi piace chiamarlo tricorder perché effettivamente lo è) allora la stragrande maggioranza delle patologie neoplastiche verrebbero scoperte in uno stato così iniziale da incrementare le possibilità di sopravvivenza in modo esponenziale rispetto a oggi.


ps

video sull'uso nell'ospedale di Rho:

http://vimeo.com/2285960

il medico in pratica controlla il paziente completamente in un minuto

gian ha detto...

Bertoldo,
non confondere il trimprobe con l'omeopatia per favore. Del primo è stato mostrato il funzionamento, della seconda no. E comunque non hai risposto alla domanda (non che tu fossi obbligato, per carità).

otterrai l'effetto (in)desiderato e potrai toccare con mano gli effetti "dell'acqua fresca" .E' abbastanza semplice ?
Se non provi non rispondere ...

Devo deluderti: ho GIÀ provato su insistenza di una mia amica fan dell'omeopatia: io non ho alcun problema a sperimentare. Risultato: ZERO. Spiegazione della mia amica: "non sei ben predisposto". Ah beh...
E comunque questa, a rigore, non sarebbe una prova né contraria né a favore ma solo soggettiva.
In un post precedente avevo già portato un mio personale esempio: lo riporto qui. Quando ho l'influenza non prendo assolutamente NULLA e dopo un paio di giorni sto benissimo; e non vedo un medico da circa 15 anni a questa parte (e non in senso figurato, nel senso che proprio non mi ammalo seriamente da così tanto tempo). Quindi dovrei dedurre che il miglior rimedio è non fare mai nulla? Ovvio che no, è che semplicemente sono fortunato e ho un fisico robusto. A fare il discorso come il tuo dovrei dirti: "prima prova a non prendere nessuna medicina anche se ti ammali, poi parla!".

gian ha detto...

Bertoldo,
mi spiego meglio. Ho scritto che non hai risposto alla domanda perché hai fatto tutt'uno tra il concetto di "misurare una frequenza" e "trasferire una frequenza" (che in ogni caso non sapevo fosse sinonimo di "caricare omeopaticamente").
Solo che "misurare una frequenza" in fisica ha un significato, mentre "trasferire" in questo contesto non vuol dire un ciufolo. Può anche essere che sia un problema di terminologia: nel qual caso mi scuso per la mia cocciutaggine ma ti chiederei di usare il termine corretto per il contesto così magari ci capiamo. Ti ringrazio se vorrai rispondermi.

GPT ha detto...

@Daniele,
@ prof. Levi

Daniele, prof. Levi a titolo puramente personale, io prego che riusciate a far mettere un flussometro (e possibilmente una termocoppia a monte dello stesso) subito a valle del'uscita "calda" dell'Ecat. Costa due lire, ma aiuta di TANTO a tenere tutto sotto controllo, a prendere dati continui e correlabili facilmente con il resto. Tante persone inbuona fede in questo blog son disposte anche ad aiutare finanziariamente ed a organizzare convegni o altro sulla base di una prova di alto livello. Non sto qui a ripetere le motivazioni tecniche del suggerimento, ma anche se è in teoria vero che in un circuito chiuso non ce ne sarebbe bisogno, dal punto di vista di doppio check (e perdonate l'arroganza ma anche mediatico-comunicativo) sarebbe un'ottima mossa.
Siamo al 27 sett, il tempo c'è per introdurre questa piccola modifica che non credo possa in alcun modo inficiare il rendimento.
Ovviamente la preghiera è in primo luogo al dott.Rossi ove possa e voglia leggere/considerare questo post.

@Tutti
Se concordate con la suddetta preghiera e la modalita' di porla Pls date un cenno l'occasione di fare la differenza credo sua più unica che rara...

Paul ha detto...

@GPT se leggi tra gli ultimi messaggi qui, pare che siano già previste le due misure di portata nei due circuiti:

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=510&cpage=13#comments

sandro75k ha detto...

I segreti della formazione della materia nell'universo e della formazione dei grumi nella crema pasticcera potrebbero essere simili... Sto lavorando ad un modello...:) ..é una battutata ma anche no....

Pietro F. ha detto...

Due info:
Brian Josephson non sembrerebe avere intenzione di partecipare al test (fonte Vortex).Defkalion ha riattivato il forum nel proprio sito.

mwatt ha detto...

Quoto totalmente Enzo:

non serve un premio Nobel, serve questo:

https://www.swe.siemens.com/italy/web/SBT/Prodotti/Automazioneecontrolloedifici_catalogoprodotti/Contatoridicaloreeripartizioneconsumi/SONOHEAT/Documents/CP-SBT/HVAC/Contatoridienergiatermicastatici/2WR5/2WR5it.pdf

bye

mW

Vettore ha detto...

Ho fatto alcune indagini sul Trimprobe.
Contrariamente all'impressione che avevo avuto all'inizio è una cosa seria, con tanto di pubblicazioni scientifiche e test clinici effettuati su decine di migliaia di casi. Tant'è vero che ha avuto tutte le certificazioni e approvazioni che servono.
Il suo funzionamento è molto semplice in teoria, ed è lo stesso identico principio che si usava nei "dip meter" molti anni fa, la scoperta inattesa è che anche i tessuti biologici presentano delle risonanze in particolari condizioni. Quando si parla di frequenze e risonanze, si intendono concetti fisici precisi, non c'entrano niente cose come l'omeopatia o altri concetti "new age".
Riguardo ai brevetti ce n'è solo uno italiano di Vedrucchio del 1999, che non mi risulta sia stato esteso. La storia che Galileo Avionica non abbia interesse a produrlo è convincente (si è trovata con questa tecnologia derivante da applicazioni militari e l'ha sviluppata, ma ovviamente non è il suo business)
La difficoltà a trovare acquirenti è giustificata da una scarsa conoscenza della tecnica e da una certa ritrosia dei medici nell'adottarla (ai medici non piacciono le novità...). Questi sono comunque secondo me ostacoli contingenti, che saranno superati una volta diffusa la conoscenza a livello scientifico (quando una cosa diventa trendy poi i medici la vogliono...)
A mio parere la tecnologia è molto semplice ed il brevetto praticamente inutile: non ci sono ostacoli seri di nessun tipo alla sua diffusione, se non la scarsa conoscenza...

Merlian ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

"Quando si parla di frequenze e risonanze, si intendono concetti fisici precisi, non c'entrano niente cose come l'omeopatia o altri concetti "new age"."

Anche l'omeopatia è un concetto fisico ben preciso , se solo avessi letto qualcosa di più preciso , come fatto con il trimprobe avresti idee completamente diverse dall'accostamento con il new age (Omeopatia e Bioenergetica le Medicine "alternative" dalla stregoneria alla scienza Nicola Del Giudice Emilio Del Giudice).A parte il fatto poi che agopuntura e altre pratiche new age non sono altro che stimoli in punti ben precisi del corpo che sono praticati da migliaia di anni in Cina .
Datti pace "amico" questa storia della scientificità non è difendibile e lo dimostra lo stesso Vedrucchio che afferma che in un periodo particolarmente stressante e con un panino al salame nello stomaco avvicinandosi alla macchina notò un assorbimento particolare di una specifica frequenza .Quindi lo stress , e non mi sembra un concetto new age , è riconosciuto come un fattore destabilizzante per lo sviluppo di numerose malattie , và da se che il pensiero influisce sullo sviluppo di malattie , ma il pensiero non è altro che una frequenza intorno ai 2-12 hertz range di funzionamento del cervello se non ricordo male .Quindi che ti piaccia o no che tu lo possa trovare scientifico o no l'omeopatia funziona apportando determinate frequenze che inducono il "corpo" ad una reazione , se ne ha la forza vitale necessaria .Prima di fare un qualsiasi trattamento ad occhio e croce un ciclo di autoemotrasfusione con ozono dà la forza vitale necessaria per superare le malattie .Ho letto poi che le malattie tumorali sono dovute nella maggior parte dei casi a malfunzionamento dei mitocondri , ovvero l'organo di respirazione cellulare , una botta di ossigeno a questo punto non può far male e se la ritiene new age ...datti pace è solo quello che serve ai mitocondri per respirare meglio .La vit.b12 è un'altro aiuto alla migliore respirazione ...Aggiungerei un pò di canapa ...ma dopo 10000 anni di coltivazione non si può neanche nominare ...tranne in Puglia .

P.S. La spazzatura di Napoli e Campania è li che aspetta che quei 95 indagati industrialotti de noantri assolti, vadano a riprendersi quella monnezza ...

Merlian ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

pietro ha scritto:
>Due info:
Brian Josephson non sembrerebe avere intenzione di partecipare al test (fonte Vortex).Defkalion ha riattivato il forum nel proprio sito.

tizzie hascritto:
>Rileggendo, effettivamente il significato del messaggio originale con la riga mancante aggiunta e` completamente diverso. Josephson riporta un messaggio di Levi che gli dice che avra` l'opportunita` di eseguire un test non ufficiale di media durata. Aggiungo io, probabilmente a Bologna, in presenza di altri scienziati da diverse parti del mondo.

Andrea Rossi aggiunge sul suo blog nei suoi ultimi messaggi:

Around the half of October we will give info about the 1 MW start up. On the 7th you should find in the net the report asnd video of the test of October 6th regarding one cluster of the modules of the 1 MW plant.

Ed inoltre:

We invited selected scientific journalists.



....ancora una volta rossi si dimostra un maestro di informazione \ disinformazione.....è evidente che non sta gestendo lui la situazione....se non altro perchè ci sono solo 24 ore in un giorno:

l'operazione sta riuscendo così bene che si crea un 'enorme aspettative dell'evento ma :

1) non si sà dove avverrà
2) non si sa quando avverrà

Merlian ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Merlian ha detto...

Sono mesi che sto lurkando e non sono mai intervenuto perché non sono un tecnico e non avendo argomenti, ma solo la speranza che l'essere umano possa ancora cambiare il suo destino, mi sono astenuto dal commentare i vari interventi, osservando il tutto con equidistanza dalle varie fazioni. Io voglio crederci a Rossi e Focardi; non ci rimetto un soldo, bisogna solo attendere, perché sono sicuro che, se anche Rossi dovesse sbagliarsi o avere solo parzialmente intuito la strada giusta per arrivare all'energia pulita, prima o poi, anche considerando gli errori che probabilmente saranno stati fatti, qualcuno troverà il modo di ottenere ciò che stiamo sperando di trovare. Colombo non ha scoperto le Americhe perché le ha cercate, ma ci è arrivato cercando altro.
Detto ciò, vengo al punto per il quale ho deciso di intervenire, scusate se è un po' OT e se devo dividerlo su due commenti perché è un po' troppo lungo, ma queste cose mi fanno salire la pressione e mi devo "sfogare":

@Luca

Come ho già detto sopra: non sono intervenuto perché non sono un tecnico della questione, ma se confezioni della disinformazione qualunquistica sul mio lavoro, allora mi sento di dovere intervenire.
La Commissione europea non é un organismo (l'UE è un organismo!), ma un'istituzione europea; se ci si potrebbe comparare ad un'istituzione italiana, corrisponderebbe al governo, con i vari Ministeri; la Commissione europea propone nuovi atti legislativi, ma spetta al Parlamento (eletto direttamente da tutti i cittadini dell'UE e presumo anche da te!) e al Consiglio adottarle, noi poi ci assicuriamo che siano applicate correttamente. "I poteri e le responsabilità di queste istituzioni sono sanciti dai trattati, che sono la base di tutte le attività dell'UE. Questi ultimi stabiliscono inoltre le regole e le procedure che le istituzioni dell'UE devono seguire. I trattati sono approvati dai capi di Stato e/o di governo di tutti i paesi membri e ratificati dai loro parlamenti", quindi, approvato dai rappresentanti che tu hai eletto e a cui hai dato mandato. Per informazione, non possiamo fare ciò che ci pare, ma dobbiamo attenerci alle decisioni e al volere del Parlamento europeo (ripeto: eletto democraticamente anche da te!), perché "La designazione di tutti i Commissari, compreso il Presidente, è soggetta all'approvazione del Parlamento europeo. Durante il mandato, essi sono responsabili dinanzi il Parlamento, che ha la competenza esclusiva di destituire la Commissione".

Spero di non dover più intervenire per correggere certe distorsioni/disinformazioni che riguardano il mio lavoro e quello di migliaia di altri funzionari. Certo, è più facile incolpare di tutto l'amministrazione europea che ammettere le proprie incapacità e guardare come noi italiani gestiamo la cosa pubblica, ma lo spostare l'attenzione dai veri problemi senza cercare di risolverli, anche perché alla fine dei conti conviene a molti, questo è un vizio tutto italiano.

Tutte le dichiarazioni e opinioni riflettono il mio pensiero come individuo, e non rappresentano la posizione della Commissione.

Nel prossimo commento, non appena sarò riuscito a superare i problemi tecnici (sto in continuazione a cancellare e publicare), riporterò i compiti della Commissione europea in modo da esplicare meglio cos'è la Commissione europea.

gio ha detto...

pietro hascritto:
>Due info:
Brian Josephson non sembrerebe avere intenzione di partecipare al test (fonte Vortex).Defkalion ha riattivato il forum nel proprio sito

tizzie hascritto:
>Rileggendo, effettivamente il significato del messaggio originale con la riga mancante aggiunta e` completamente diverso. Josephson riporta un messaggio di Levi che gli dice che avra` l'opportunita` di eseguire un test non ufficiale di media durata. Aggiungo io, probabilmente a Bologna, in presenza di altri scienziati da diverse parti del mondo.

Andrea Rossi aggiunge sul suo blog nei suoi ultimi messaggi:

Around the half of October we will give info about the 1 MW start up. On the 7th you should find in the net the report asnd video of the test of October 6th regarding one cluster of the modules of the 1 MW plant.


...non c'è nulla da dire rossi o l'organizzazione che sdta dietro a lui si dimostra maestro di informazione \disinformazione al momento non si è in gradi di dire :

1) dove sarà il test
2)quando ci sarà il test

gian ha detto...

@bertoldo
Anche l'omeopatia è un concetto fisico ben preciso , se solo avessi letto qualcosa di più preciso
Guarda io mi sono pure letto tutto l'Organon in versione originale. Ma di concetti "ben precisi" ne ho visti ben pochi.
Vedo comunque che, anche rispondendo a Vettore, continui a mettere altra carne al fuoco mescolando cose sensate e cose illogiche. Tra l'altro fai confusione fra frequenza di risonanza delle molecole e "frequenza di funzionamento del cervello" (a meno che di nuovo sia una questione terminologica).
Tuttavia, poiché siamo OT su questo thread e specialmente poiché non ho nessuna intenzione di convincerti, io mi fermerei anche qui.

Merlian ha detto...

Sono mesi che sto lurkando e non sono mai intervenuto perché non sono un tecnico e non avendo argomenti, ma solo la speranza che l'essere umano possa ancora cambiare il suo destino, mi sono astenuto dal commentare i vari interventi, osservando il tutto con equidistanza dalle varie fazioni. Io voglio crederci a Rossi e Focardi; non ci rimetto un soldo, bisogna solo attendere, perché sono sicuro che, se anche Rossi dovesse sbagliarsi o avere solo parzialmente intuito la strada giusta per arrivare all'energia pulita, prima o poi, anche considerando gli errori che probabilmente saranno stati fatti, qualcuno troverà il modo di ottenere ciò che stiamo sperando di trovare. Colombo non ha scoperto le Americhe perché le ha cercate, ma ci è arrivato cercando altro.
Detto ciò, vengo al punto per il quale ho deciso di intervenire, scusate se è un po' OT e se devo dividerlo su due commenti perché è un po' troppo lungo, ma queste cose mi fanno salire la pressione e mi devo "sfogare":

@Luca

Come ho già detto sopra: non sono intervenuto perché non sono un tecnico della questione, ma se confezioni della disinformazione qualunquistica sul mio lavoro, allora mi sento di dovere intervenire.
La Commissione europea non é un organismo (l'UE è un organismo!), ma un'istituzione europea; se ci si potrebbe comparare ad un'istituzione italiana, corrisponderebbe al governo, con i vari Ministeri; la Commissione europea propone nuovi atti legislativi, ma spetta al Parlamento (eletto direttamente da tutti i cittadini dell'UE e presumo anche da te!) e al Consiglio adottarle, noi poi ci assicuriamo che siano applicate correttamente. "I poteri e le responsabilità di queste istituzioni sono sanciti dai trattati, che sono la base di tutte le attività dell'UE. Questi ultimi stabiliscono inoltre le regole e le procedure che le istituzioni dell'UE devono seguire. I trattati sono approvati dai capi di Stato e/o di governo di tutti i paesi membri e ratificati dai loro parlamenti", quindi, approvato dai rappresentanti che tu hai eletto e a cui hai dato mandato. Per informazione, non possiamo fare ciò che ci pare, ma dobbiamo attenerci alle decisioni e al volere del Parlamento europeo (ripeto: eletto democraticamente anche da te!), perché "La designazione di tutti i Commissari, compreso il Presidente, è soggetta all'approvazione del Parlamento europeo. Durante il mandato, essi sono responsabili dinanzi il Parlamento, che ha la competenza esclusiva di destituire la Commissione".

Spero di non dover più intervenire per correggere certe distorsioni/disinformazioni che riguardano il mio lavoro e quello di migliaia di altri funzionari. Certo, è più facile incolpare di tutto l'amministrazione europea che ammettere le proprie incapacità e guardare come noi italiani gestiamo la cosa pubblica, ma lo spostare l'attenzione dai veri problemi senza cercare di risolverli, anche perché alla fine dei conti conviene a molti, questo è un vizio tutto italiano.

Tutte le dichiarazioni e opinioni riflettono il mio pensiero come individuo, e non rappresentano la posizione della Commissione.

Nel prossimo commento, non appena sarò riuscito a superare i problemi tecnici, riporterò i compiti della Commissione europea in modo da esplicare meglio cos'è la Commissione europea.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Ad ulteriore precisazione ribadisco che l'equivoco in cui sono caduto (di considerare le parole riportate da Josephson come di Josephson stesso e quindi considerarlo in quel "noi" di persone che avrebbero partecipato all'esperimento) È STATO ESCLUSIVAMENTE MIO.
A Rossi ho chiesto solo se potevo diffondere il testo della email di Josephson, visto che mi ero impegnato a non farne parola con nessuno.

Daniele 22passi ha detto...

@Merlian
Ho tolto dall'antispam la prima parte del tuo commento, puoi ripubblicare la seconda parte che hai cancellato.

gian ha detto...

Merlian,
grazie di avere messo i puntini sulle "i". Anch'io non ne posso più delle distorsioni verso i "burocrati europei bruti e cativi che ci tolgono la democrazia" (libera citazione di osservazioni che spuntano spesso e volentieri qua e là come la gramigna nei forum di discussione).
E non perché faccia parte della categoria, solo per amor di correttezza.

Merlian ha detto...

Questi sono i compiti:

1. Proporre atti legislativi
La Commissione ha il "diritto d'iniziativa", ossia può proporre atti legislativi con l'obiettivo di difendere gli interessi dell'UE e dei suoi cittadini nelle questioni che non possono essere gestite efficacemente a livello nazionale, regionale o locale (principio di sussidiarietà).

Quando la Commissione avanza una proposta, cerca di soddisfare la più ampia gamma di interessi. Per gli aspetti tecnici, la Commissione si avvale della consulenza di esperti attraverso i suoi vari comitati e gruppi di lavoro. La Commissione può anche avviare consultazioni pubbliche.

I servizi della Commissione redigono una proposta di atto legislativo. Se la proposta trova concordi almeno 14 dei 27 Commissari, questa viene poi presentata al Consiglio e al Parlamento. Dopo aver discusso e modificato la proposta, decidono se approvarla o meno.

2. Gestire il bilancio dell'UE e attribuire i finanziamenti
Congiuntamente al Consiglio e al Parlamento, la Commissione stabilisce le priorità di spesa a lungo termine dell'UE all'interno del "quadro finanziario" dell'Unione. Prepara inoltre un bilancio annuale da fare approvare al Parlamento e al Consiglio e controlla come i fondi stanziati dall'UE vengono spesi, ad esempio dalle agenzie e dalle amministrazioni nazionali e regionali. La gestione del bilancio da parte della Commissione viene esaminata dalla Corte dei conti.

La Commissione gestisce i fonti per le politiche dell'UE (ad esempio lo sviluppo agricolo e rurale) e programmi come l'"Erasmus" (programma di scambio studentesco).

3. Applicare il diritto dell'UE
In qualità di "custode dei trattati", la Commissione verifica che ogni paese membro applichi correttamente il diritto dell'UE.

Se ritiene che un governo nazionale non stia applicando il diritto dell'UE, la Commissione invia in primo luogo una lettera ufficiale chiedendo al governo interessato di correggere il problema. In ultima istanza, la Commissione sottopone il caso alla Corte di giustizia. La Corte può infliggere sanzioni e le sue decisioni sono vincolanti per gli Stati membri e le istituzioni dell'UE.

4. Rappresentare l'UE sulla scena internazionale
La Commissione fa da portavoce a tutti i paesi dell'UE presso le organizzazioni internazionali come l'Organizzazione mondiale del commercio.

La Commissione si occupa inoltre di negoziare gli accordi internazionali per conto dell'UE, come l'accordo di Cotonou (riguardo gli aiuti e il commercio tra l'UE e i paesi in via di sviluppo dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico).

Ecco un link dove poter approfondire le tue conoscenze riguardo alla Commissione europea: http://europa.eu/about-eu/institutions-bodies/european-commission/index_it.htm

Grazie Daniele, approfitto per esprimerti la mia più sincera ammirazione per il dibattito che stai protando avanti, ciò non può che fare bene alla scienza e all'umanità e sono convinto che grazie alla condivisione della conoscenza di tutti noi, tramite internet, si riuscirà ad arrivare a qualcosa di davvero importante per il futuro dell'umanità.

gian ha detto...

@Merlian
Ah, e concordo anche sulla prima parte del post, che riassume in maniera chiara anche il mio pensiero.
Se anche Rossi scoprisse solo una piccola novità sarebbe comunque una vittoria.
Infatti sull'e-cat fino a quando non ci saranno dati "sostanziosi" mi astengo. In passato ho postato solo qualche commento indotto dalla mia curiosità di tecnico, ma senza sbilanciarmi in asserzioni definitive. Più un solo commento (oggettivamente inutile) sulla strategia di comunicazione di Rossi, che continua a lasciarmi perplesso ma non c'entra ovviamente nulla con la sostanza.

Merlian ha detto...

Penso che la seconda parte sia finita di nuovo nello spam ;-)

ant0p. ha detto...

----@enzo@antop
vedo che state sempre a pensare che il mondo sia fatto di imbroglioni e di fessi .
Bene sappiate che ci sono anche quelli che pensano a lavolale lavolale lavolale per migliolale migliolale migliolale------

fare questo discorso è come offendersi se si chiede di fare un test anti-hiv prima di fare sesso non protetto:)) non è questione di imbroglioni e fessi: un test fatto bene prevede come minimo 2 termometri e 2 flussimetri posti 1+1 prima e 1+1 dopo lo scambiatore.
non vedo perchè la portata, visto che è un termine del calcolo della potenza esattamente come il deltaT, debba essere misurata solo prima e non durante l'esperimento come la temperatura: sono le due cose da misurare e vanno misurate bene, a monte e a valle dello scambiatore..chiuso il discorso:))

Merlian ha detto...

Questi sono i compiti:

1. Proporre atti legislativi
La Commissione ha il "diritto d'iniziativa", ossia può proporre atti legislativi con l'obiettivo di difendere gli interessi dell'UE e dei suoi cittadini nelle questioni che non possono essere gestite efficacemente a livello nazionale, regionale o locale (principio di sussidiarietà).

Quando la Commissione avanza una proposta, cerca di soddisfare la più ampia gamma di interessi. Per gli aspetti tecnici, la Commissione si avvale della consulenza di esperti attraverso i suoi vari comitati e gruppi di lavoro. La Commissione può anche avviare consultazioni pubbliche.

I servizi della Commissione redigono una proposta di atto legislativo. Se la proposta trova concordi almeno 14 dei 27 Commissari, questa viene poi presentata al Consiglio e al Parlamento. Dopo aver discusso e modificato la proposta, decidono se approvarla o meno.

2. Gestire il bilancio dell'UE e attribuire i finanziamenti
Congiuntamente al Consiglio e al Parlamento, la Commissione stabilisce le priorità di spesa a lungo termine dell'UE all'interno del "quadro finanziario" dell'Unione. Prepara inoltre un bilancio annuale da fare approvare al Parlamento e al Consiglio e controlla come i fondi stanziati dall'UE vengono spesi, ad esempio dalle agenzie e dalle amministrazioni nazionali e regionali. La gestione del bilancio da parte della Commissione viene esaminata dalla Corte dei conti.

La Commissione gestisce i fonti per le politiche dell'UE (ad esempio lo sviluppo agricolo e rurale) e programmi come l'"Erasmus" (programma di scambio studentesco).

3. Applicare il diritto dell'UE
In qualità di "custode dei trattati", la Commissione verifica che ogni paese membro applichi correttamente il diritto dell'UE.

Se ritiene che un governo nazionale non stia applicando il diritto dell'UE, la Commissione invia in primo luogo una lettera ufficiale chiedendo al governo interessato di correggere il problema. In ultima istanza, la Commissione sottopone il caso alla Corte di giustizia. La Corte può infliggere sanzioni e le sue decisioni sono vincolanti per gli Stati membri e le istituzioni dell'UE.

4. Rappresentare l'UE sulla scena internazionale
La Commissione fa da portavoce a tutti i paesi dell'UE presso le organizzazioni internazionali come l'Organizzazione mondiale del commercio.

La Commissione si occupa inoltre di negoziare gli accordi internazionali per conto dell'UE, come l'accordo di Cotonou (riguardo gli aiuti e il commercio tra l'UE e i paesi in via di sviluppo dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico).

Ecco un link dove poter approfondire le tue conoscenze riguardo alla Commissione europea: http://europa.eu/about-eu/institutions-bodies/european-commission/index_it.htm

Grazie Daniele, approfitto per esprimerti la mia più sincera ammirazione per il dibattito che stai protando avanti, ciò non può che fare bene alla scienza e all'umanità e sono convinto che grazie alla condivisione della conoscenza di tutti noi, tramite internet, si riuscirà ad arrivare a qualcosa di davvero importante per il futuro dell'umanità.

francesco G ha detto...

@ant0 la misura della portata ci sara riporto qui il messaggio (già menzionato da paul)

"Andrea Rossi
September 26th, 2011 at 3:36 PM
Dear Malcom:
The primary circuit has its pump and the secondary ciscuit has its pump: between the primary and the secondary circuit there is not communication, they just exchange he4at. The water rate is measured by a standard flowmeter.
Warm Regards,
A.R."

poi due flussimetri???? perché???

Paul ha detto...

Effettivamente il calcolo del calore fornito al circuito secondario richiede solo di sapere (sullo stesso circuito secondario) il deltatì sullo scambiatore e la portata.
Ciò che accade al reattore è ininfluente (in questo caso), tranne conoscere l'eventuale potenza elettrica in alimentazione (se non è in autosostentamento) per calcolare l'energia in eccesso.
Viene trascurata (come dice Rossi), l'eventuale dispersione termica dello scambiatore, che comunque può essere minimizzata con una buona coibentazione.

Mahler ha detto...

@Daniele
Ci sono anch'io, e aspetto con sana moderata disillusione buone nuove sull'E-Cat ;-)

@ant0p
Avevo detto che non sarei più intervenuto sull'E-Cat, ma mi devo smentire.
Nel circuito secondario non servono due flussimetri, ne basta uno solo, prima dello scambiatore. Le uniche cose che potrebbero succedere sono:

1) L'acqua viene fatta uscire via con un trucco prima dello scambiatore, in modo da aumentarne il delta T.
2) L'acqua del primo circuito con confluisce un trucco nel secondo.

Per evitare la prima ipotesi basta rendere ben visibile il secondo circuito, non serve un flussimetro.
Per quanto riguarda la seconda ipotesi, non cambierebbe di una virgola la validità della misura e continuerebbe ad essere sperimentalmente corretto considerare il flusso iniziale come quello valido.

@tutti
Datevi da fare per migliorare questa pagina!
http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Neutrino
;-)

ant0p. ha detto...

@francesco g
--poi due flussimetri???? perché???----

immaginetta autoesplicativa (lo scambiatore è tratteggiato in rosso)

http://img708.imageshack.us/img708/9559/flussi.png

senza il secondo flussimetro in uscita ci può essere una biforcazione della portata che da una T2 nettamente più alta, ma con una portata in uscita in quel punto nettamente più bassa, oppure spostandosi in un punto più avanti quando i due flussi si ricongiungono si avrebbe una T3 nettamente più bassa con la portata tornata come quella misurata all'ingresso.
sarebbe un trucchetto banale, diciamo pure che rossi è onestissimo e non lo farà mai, ma allora perchè scandalizzarsi se si mettono 2 flussimetri? sarebbe il modo migliore per tagliare la testa agli snakes:))

gio ha detto...

This is the first in a series of guest posts written by Paul Bennett, PhD Student in Economics at George Mason University in Fairfax County, Virginia. Each post will deal with a question pertaining to Andrea Rossi’s E-Cat technology
Will the E-Cat supplant oil/coal/fission as the predominant energy source in the advanced economies?
Various bloggers have expressed their views on this, ranging from “all energy production will rapidly be replaced by E-Cats” to “it will take a long time and have little impact”. As an economist, I have to point out that market forces will determine both the rate and the extent of this process.
The best parallel I can think of is the replacement of canals by the railways in England in the 1830s. Between 1750 and 1830, the British built something like 4,000 miles of canals in their country that measures about 500 miles by 200 miles. The economic impact of the canals had been dramatic: the price of coal in one town dropped by more than 50% when the canal was built; the price of coal at the canal wharf was 20% of what it was 5 miles away.
The canal companies were chartered by act of parliament and their tariffs were specified by law. They were both legal and natural monopolies – until the railways came along. In the following 20 years, the British people built a railway system that not only matched the canal system, but expanded it. To overcome the monopoly status of the canal companies, the railway companies frequently bought up the canal companies so that they could (a) build on their land and (b) assume their monopoly rights.
The interesting and relevant thing is what happened to the canals and their tariffs. Firstly, the canals did not go out of business immediately. Secondly, they did drop their tariffs by about 90%. Thirdly, the railway operators were able to compete with the established canal system even though they had to invest in new infrastructure. I conclude that if the cost effectiveness of the E-Cat is sufficiently large, the producers of energy (oil, coal, fission) will either reduce their prices to match the new energy source or go out of business.
My guess is that fission will disappear, coal will drop to a small fraction its current size and oil will continue to be a major source of power. The costs of producing power by fission are largely operating costs (fuel preparation costs are included under this heading). It will not be feasible to reduce these by 90% or even 50% (in fact many of the costs of fission are in the disposal of the waste and have not been adequately accounted for). It will not be possible for fission power plants to reduce their costs to match the new benchmark for E-Cats.
Coal is similar. The costs of coal derived power are now mainly the costs of extraction and conforming to environmental rules. These cannot be easily reduced.
Oil is a different story. The owners of the world’s most easily accessible oil reserves are currently taking about 80% of the price paid for each barrel of oil as pure profit (the cost of extraction of oil for these owners is a small fraction of the price they can fetch on world markets). In the face of competition, the price of oil will be driven down. The lowest this price can be driven to is the cost of extraction. (Note. This does not include any investment in further exploration for new oil reserves.)
If the cost of energy production from oil at this minimum price is still higher than the cost from the E-Cat, the world will very rapidly transition (could be as quick as 2 years) all energy production to E-Cats. If the cost of energy production from E-Cats is higher than this, the two technologies will exist side by side.
Paul Bennett

Mahler ha detto...

@ant0p
> senza il secondo flussimetro in uscita ci può essere una biforcazione della portata che da una T2 nettamente più alta, ma con una portata in uscita in quel punto nettamente più bassa, oppure spostandosi in un punto più avanti quando i due flussi si ricongiungono si avrebbe una T3 nettamente più bassa con la portata tornata come quella misurata all'ingresso.

Rossi ha dichiarato che tutto il setup verrà smontato e rimontato più volte.

Mahler ha detto...

@ant0p
Tra l'altro è molto più valido controllare a occhio se non ci sono trucchi piuttosto che usare un flussimetro. Basterebbe infatti mettere il secondo flussimetro dopo il secondo termometro che l'ideatore del trucco la farebbe franca comunque.

Mahler ha detto...

Basta così sull'E-Cat... sono intervenuto già troppo... :-)

ant0p. ha detto...

@mahler
---Rossi ha dichiarato che tutto il setup verrà smontato e rimontato più volte.----

ok, quella sarà un'ulteriore verifica, ma non capisco perchè ci si oppone così violentemente a controlli rindondanti..sono più idiot-proof:))

ant0p. ha detto...

---Basterebbe infatti mettere il secondo flussimetro dopo il secondo termometro che l'ideatore del trucco la farebbe franca comunque.----

bisogna anche controllare che flussimetro e termometro misurino temperatura e portata nello stesso punto..poi anche a mano si dovrebbe toccare il tubo e sentire che dopo lo scambiatore rimane caldo (la portata ovviamente va regolata in modo che ci sia un bel salto di temperatura, metti Tentrata=20° e Tuscita=70°).
comunque sono curioso e voglio fidarmi stavolta, prometto che è l'ultimo commento sui possibili trucchi:)) aspettiamo prima di vedere la prova, è inutile elucubrare troppo a priori..

MISTERO ha detto...

@Daniele
http://www.ecoblog.it/post/13243/earth-overshoot-day-deficit-ecologico-del-pianeta-il-27-settembre-2011

Tizzie ha detto...

Il forum della Defkalion GT e` stato riaperto al pubblico:

http://www.defkalion-energy.com/forum/viewforum.php?f=4

Rampa ha detto...

E anche stavolta non ne veniamo fuori, perchè il setup è ancora troppo complicato.
I serpenti soffieranno ancora, negando l'evidenza e nasceranno polemiche a non finire...

Non ci devono essere flussimetri, ma solo:
1 - Un grande recipiente coibentato (una botte in cemento da 20-30 hl)
2 - Un termometro
3 - Un orologio
4 - Un circolatore da impianto termico (20W)

Viene riciclata sempre la stessa acqua, che deve obbligatoriamente passare attraverso l'E-Cat.
L'esperimento può essere interrotto al raggiungimento dei 100°C, ma può continuare fino all'evaporazione di tutta l'acqua contenuta nella botte...

Si raccomanda di non misurare la saturazione del vapore e di conteggiare i 20W del circolatore...

Dopo 8-10 giorni, dalla botte sarà evaporata tutta l'acqua e solo allora gli scettici saranno lessati a dovere ...

MISTERO ha detto...

Quoto in toto Rampa.

Iniziamo le scommesse sul COP che verrà misurato?

Io scommetto maggiore di 1 e inferiore a 3.

Vettore ha detto...

@ant0p
Visto che l'apparato verrà ispezionato e smontato mettere più flussimetri non è "idiot-proof", è inutile e basta, anche perchè magari verifichi alla perfezione il flusso ed invece il "trucco" sta da tutt'altra parte (come insegnano quelli del CICAP)! :-)
Bisogna separare il piano della misura da quello della verifica anti-frode: fare misure ridondanti non ti assicurera mai in nessun caso che non ci siano frodi, ti assicura al massimo di fare misure precise. Così come fare un'ispezione non ti dà informazioni sulla quantità di energia, ma ti assicura che non c'è frode. Sono due piani distinti che vanno affrontati ciascuno con i propri metodi.

@Bertoldo
Fai troppa confusione. Limitati a quello che ho scritto: il Trimprobe funziona in base a principi fisici compresi e ben noti, di cui esistono perfino i modelli matematici. L'omeopatia no.

ant0p. ha detto...

-----magari verifichi alla perfezione il flusso ed invece il "trucco" sta da tutt'altra parte (come insegnano quelli del CICAP)! :-)-------

vabè certo, ma se il setup lo fa rossi lo sappiamo che non ci può essere una certezza assoluta, quella ci sarà quando ognuno si potrà fare la sua prova autonoma a casa:))
queste che si fanno sono considerazioni limitate prima dell'esperimento, non è che per forza sono decisive..però visto che con la sfiatella e il tubo sempre imbucato nei precedenti esperimenti il problema più grosso è stato il controllo della portata, per adesso parlo di quello, poi se salta fuori qualcos'altro vedremo, mica sono un esperto di tutti i possibili trucchi che si possono fare in questi esperimenti, ce ne saranno altri 1000 che nemmeno mi vengono in mente:))

Daniele 22passi ha detto...

@Fr@ncesco CH
Quando conti di mandarmelo l'articolo? Non vedo l'ora di pubblicarlo. Ma lo firmi col tuo nick o col tuo vero nome?

@tutti
Ho ricevuto diverse email negli ultimi giorni e sono rimasto un po' in arretrato. Nel giro di questa settimana troverò il modo di rispondere. Scusate, ma non riesco a stare dietro a tutto.

Uncino ha detto...

Se mi date un contenitore isolante pieno d'acqua ve lo faccio bollire apparentemente senza spiegazione.
Se il sistema a ciclo chiuso del nuovo test non sarà schermato, soprattutto per quel che riguarda il contenitore del fluido, lascerà aperti mille dubbi.
davvero non capisco perchè Rossi debba complicarsi così la vita, quando per dimostrare al di là di ogni ragionevole dubbio il funzionamento della sua invenzione basterebbero delle attrezzature semplicissime.
Come si fa a non dubitare? Prima un tubo seminascosto e nessuna pesatura del sistema, adesso un contenitore che potrebbe essere riscaldato da un fascio a microonde...
E le radiazioni gamma? qui abbiamo chiesto in due riguardo a questo, ma siamo stati del tutto ignorati.
Lui afferma che durante i test ci sono state, però poi sono sparite con la lamina di piombo. Cosa assolutamente impossibile.

Rampa ha detto...

@Uncino
Beh, può bastare una botte metallica contro le micro-onde ?
Comunque siamo nella malafede, se pensiamo a questo imbroglio....

Paul ha detto...

Su JoNp è stato chiesto questo, ma è ancora sotto moderazione:

"...Dear Ing. Rossi, the day of the test (october 6) is near, and we are really impatient about the results.

I know that my question is difficult or impossible to reply in this moment, but I wonder if we could see just now, before that test, one semplified schematic drawing of the little plant showing pipes, pumps, reactor and heat exchanger, together the measuring instruments (pressure, flow, temperatures and so on.). Thank you...."

Uncino ha detto...

@Rampa: si una rete a maglie strette può bastare, e mi auguro che ci pensi.
Non è questione di buona o mala fede, è solo che se intendi dimostrare qualcosa devi farlo con un minimo di previsione sulle possibili contestazioni, e questa sarà sicuramente una forte contestazione.
Resta comunque, del tutto ignorata, la questine dei fotoni spariti usando un pezzetto di piombo.

Rampa ha detto...

Penso che una botta del genere di microonde possa rendere abbastanza malsano l'ambiente per i very-very...

Uncino ha detto...

@Rampa: no, perchè? dipende da dove posizioni la sorgente.
Se il flusso è laterale ovvio che cuoci gli spettatori, ma se è sotto il contenitore scaldi semplicemente l'acqua.
Altra domanda cretina, invece di crearsi tutti questi problemi con il vapore e compagnia bella, perchè non ha banalmente scaldato dell'olio sintetico? in quel caso il vapore sarebbe stato irrilevante.

Continuo a pregare di spiegarmi la sparizione della radiazione gamma.

Ragazzi, non è che io voglia affermare che sicuramente non funziona, è solo che per abitudine prima di credere a qualcosa di scientifico, voglio che sia dimostrato. E fino ad ora le dimostrazioni hanno creato più dubbi di quanti non ne abbiano chiariti.

dibattiti ha detto...

@Unicino
Sulle radiazioni gamma non vi ha risposto nessuno perchè se n'è parlato e riparlato ampiamente(scorri i post vecchi e trova quelli di Celani).
Leggi anche i commenti.
In generale comunque lo si prova a spiegare con la widom larsen theory (http://dibattiti.wordpress.com/2011/09/13/la-widom-larsen-theory-applicabile-alle-cat/)

Rampa ha detto...

Può darsi che qualcuno dei Very-Very, vista l'età, possa essere portatore di Pace-maker...
Sarebbe un delinquente quel Rossi...

merl1n0 ha detto...

Bertoldo ha detto:
Apparecchi dà utilizzare ce ne sono ma non sò quanto possano funzionare tipo : zapper

Sul trimprob ne parla (abbastanza positivamente) in un commento il blog owner a questo link:
http://medbunker.blogspot.com/2010/03/lenergia-nelle-mani-ii-parte.html

Lo stesso blog owner parla dello zapper qui, in modo abbastanza approfondito:
http://medbunker.blogspot.com/2009/04/hulda-clark-la-cura-per-tutte-le.html

sintetizzo per chi non intenda leggere il post originale: uno di due strumenti inventati da una zoologa americana e presentato come adatto a diagnosi (Syncrometro) e cura (Zapper) per tutte le malattie"; la donna muore di cancro, non diagnosticato; si affida alla medicina ufficiale per la terapia, pur dopo averla demonizzata nel corso della sua carriera di guaritrice.

Uncino ha detto...

@Rampa: Ok, non si schermerà il contenitore perchè un eventuale portatore di PACE potrebbe risentirne. Convincente... Proponiamo l'esibizione di un certificato di sana e robusta costituzione prima di ammettere un cliente all'acquisto di un forno a microonde.

@dibattiti: ora leggo, grazie.
Però qui il punto non è se la radiazione si forma o meno, quanto il fatto che nelle interviste è stato detto che c'era a livelli di poco superiori a quella naturale, e che poi è stata abbattuta a zero tramite l'interposizione di una lamina di piombo.
E' questo ad essere impossibile, visto che anche il più scrauso degli strumenti sarebbe perfettamente in grado di rivelare la variazione di flusso fra apparato acceso e spento, per quanto bassa essa possa essere.

dibattiti ha detto...

@uncino
Premetto che fisica nucleare la inizio questo semestre all'università, quindi non ne so molto.
Il tuo dubbio è che è impossibile che anche se le radiazioni sono tutte bloccate dal piombo, comunque con i rilevatori bisognerebbe capire se passa da accesso a spento?
Celani comunque con i suoi rivelatori dice di aver visto un flash gamma ad accensione e a spegnimento (a differenza di Bianchini, poichè Celani sostiene che quelli di Bianchini erano apparecchi mediati)
I commenti sono qui principalmente
e anche prima.
http://22passi.blogspot.com/2011/08/celani-risponde-sulla-misura-dei-gamma_11.html
ma se cerchi le discussioni ancora prima c'è quello che ti ho detto prima.

Red5goahead ha detto...

per le micro-onde suggerisco di foderare l'e-cat con i pacchetti di popcorn appositi http://goo.gl/yl6YT.

Uncino ha detto...

@dibattiti: interessante il thread, ora lo leggo.
Il mio dubbio, e non solo il mio, è sul differenziale della presenza di radiazione gamma.
Se cerchi in rete, troverai molte interviste di Rossi nelle quali afferma che una radiazione gamma, inizialmente presente senza schermatura, è stata poi ridotta ad un livello non misurabile tramite interposizione di una lamina di piombo.
Ora, per abbattere del 50% un fascio gamma occorre un centimetro di piombo, e questo solo per dimezzarne l'intensità, non per annullarlo. Ma facciamo finta che questo centimetro lo porti al di sotto della soglia di misurabilità, cosa possibile se il test è stato condotto con un rivelatore assemblato in cantina.
Adesso, prendi una foto del reattore originale e dimmi se in quelle dimensioni può esserci lo spazio per una schermatura di un centimetro di piombo.
E se c'è (magari quello che sembra acciaio è tutto piombo cromato), perchè non pubblica i dati del flusso?

Uncino ha detto...

@Red5goahead: felice di averti fatto divertire.

Uncino ha detto...

@dibattiti: mi pare che l'articolo che mi hai invitato a leggere mi dia ragione.
In base a quanto scritto, la produzione di raggi gamma attesa riguarda lo spettro compresa fra 500Kev e 10 MeV, che poi in base al modello, verrebbero riassorbiti.
Ora, a meno di non ipotizzare una fortemente improbabile efficienza del 100% del processo, una parte di questa radiazione sfuggirà dal reatore.
Stando alla simulazione di Jack, che se non vado errato ha i miei stessi dubbi, 2 cm di piombo possono pressochè azzerare un fascio a 10 KeV, ossia la parte meno energetica della radiazione gamma, non certo un fascio a 500 KeV.
Quindi... dove sono questi fotoni? se li mangia un buco nero? :)

Luca ha detto...

@Fr@ncesco CH
Caro Francesco ho letto quello che hai scritto sul TRIMPROBE e siccome io lavoro nel reparto di Radiologia di un importante ospedale milanese mi sono permesso di chiedere informazioni al riguardo. Il Radiologo mi ha detto di conoscere l'aggeggio, ma mi ha spiegato che su quello strumento non ci sono pubblicazioni scientifiche e quindi nulla per giustificarne l'uso clinico soprattutto in relazione alle multi facoltà diagnostiche tanto propagandate.
Ora siccome appartengo a una organizzazione sindacale che nella nostra azienda sanitaria aveva aperto una vertenza con petizione per l'introduzione della RU486 l'argomento che tu tratti mi interessa potendo eventualmente aprire una vertenza al comitato etico dell'ospedale. Ovviamente per giustificare questo tipo di azione ho bisogno che tu mi fornisca i riferimenti scientifici pubblicati a sostegno della capacità diagnostiche dei tumori e possibilmente dell'efficacia multifunzionale.

bertoldo ha detto...

merl1n0

Avevo anche scritto che non sapevo quanto potessero essere efficaci questi apparecchietti .E comunque è morta di terapia ufficiale ...grazie per aver confermato l'inconsistenza della medicina ufficiale di cui scientifico c'è solo la morte di chi vi si sottopone .

Luca ha detto...

Attendo una risposta.
Se volete che faccia qualcosa nel mio ospedale o bisogno di risposte serie. Non miracoli!

bertoldo ha detto...

vettore ...limitati a quello che hai compreso il resto per te può benissimo rimanere un mistero insondabile ,non hai frequenze giuste :What's The Frequency Vettore

I rifiuti di Napoli sono lì che aspettano ...

bertoldo ha detto...

X luca

La cosa più seria è contattare l'inventore in modo che te li fornisca direttamente lui i dati scientifici che ha .Ma se in Italia ce ne sono già 50 e oltre operative non vedo dove possa essere il problema , se non nella mentalità ottusa dei medici .

bertoldo ha detto...

c'è anche chi ha fatto un esposto alla procura di trento ...

http://www.leganordtrentino.org/allegati/201007192075726_100712%20-%20esposto%20Trimprob%20-%20CC.pdf

http://www.trentinolibero.org/immagini/Risposta%20interrogazione%202051.pdf

http://www.clarbrunovedruccio.it/ita_pubblicazioni.htm

Luca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luca ha detto...

@bertoldo
L'esposto non mi interessa. Trovo invece interessante il documento della regione e le pubblicazioni, vedrò di analizzare questa documentazione. Comunque se possiedi altro materiale ancora più rilevante posta, posta pure, che male non fa.

gio ha detto...

http://www.kpcb.com/team/index.php?KR Sridhar


http://www.bloomenergy.com/

http://en.wikipedia.org/wiki/Bloom_Energy_Server

History

In October 2001, K.R Sridhar C.E.O had a meeting with John Doerr from the large venture capital firm Kleiner Perkins.[13] Sridhar was asking for more than $100 million to start the company. Bloom Energy has received $400 million of start-up funding from venture capitalists, including Kleiner Perkins[8] and Vinod Khosla.[14]

Fr@ncesco CH ha detto...

@Luca

ho provato a fare una rapida ricerca.

Su Publimed mi dà 10 articoli:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Trimprob

(sono andato qui:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/
e ho inserito nel campo ricerca trimprob)


Tissue Resonance Interaction Method (TRIMprob) has the potential to be used alongside the recognized tests in the screening protocols for prostate cancer.
Gokce O, Sanli O, Salmaslioglu A, Tunaci A, Ozsoy C, Ozcan F.
Int J Urol. 2009 Jun;16(6):580-3. Epub 2009 May 12.
PMID: 19456986 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

2.
Diagnosis of rectal cancer by electromagnetic interactions: preliminary results.
Vannelli A, Leo E, Battaglia L, Poiasina E.
Dis Colon Rectum. 2009 Jan;52(1):162-6.
PMID: 19273973 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

3.
The accuracy of tissue resonance interaction method probe (Trimprob tm) in non-invasive diagnosis of prostatic cancer. Analysis of the results of 782 patient.
Di Viccaro D, Perugia G, Cerulli C, Olivieri V, Bova J, Zanza C, Teodonio S, Liberti M.
Urologia. 2009;76 Suppl 15:1-3. No abstract available.
PMID: 21104675 [PubMed - in process]
Related citations

4.
[Relief of gastric cancer with an electromagnetic interaction system (TRIMprob) in outpatients].
Sacco R, Sammarco G, De Vinci R, Vescio G, Scarpelli A, Lucisano AM, Pata F, Mascia E, Martines V.
Chir Ital. 2007 Nov-Dec;59(6):823-8. Italian.
PMID: 18360987 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

5.
The electromagnetic detection of prostatic cancer: evaluation of diagnostic accuracy.
Tubaro A, De Nunzio C, Trucchi A, Stoppacciaro A, Miano L.
Urology. 2008 Aug;72(2):340-4. Epub 2008 Mar 12.
PMID: 18336888 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

6.
Tissue-resonance interaction method for the noninvasive diagnosis of prostate cancer: analysis of a multicentre clinical evaluation.
Da Pozzo L, Scattoni V, Mazzoccoli B, Rigatti P, Manferrari F, Martorana G, Pietropaolo F, Belgrano E, Prezioso D, Lotti T, Villari D, Nicita G.
BJU Int. 2007 Nov;100(5):1055-9. Epub 2007 Aug 17.
PMID: 17711511 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

7.
Diagnosis of bladder cancer at 465 MHz.
Gervino G, Autino E, Kolomoets E, Leucci G, Balma M.
Electromagn Biol Med. 2007;26(2):119-34.
PMID: 17613039 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

8.
[Preoperative diagnosis of incidental carcinoma in multinodular goitre by means of electromagnetic interactions].
Sacco R, Innaro N, Pata F, Lucisano AM, Talarico C, Aversa S.
Chir Ital. 2007 Mar-Apr;59(2):247-51. Italian.
PMID: 17500182 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

9.
Clinical application of spectral electromagnetic interaction in breast cancer: diagnostic results of a pilot study.
De Cicco C, Mariani L, Vedruccio C, Ricci C, Balma M, Rotmensz N, Ferrari ME, Autino E, Trifirò G, Sacchini V, Viale G, Paganelli G.
Tumori. 2006 May-Jun;92(3):207-12.
PMID: 16869237 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations

10.
Non-invasive detection of prostate cancer by electromagnetic interaction.
Bellorofonte C, Vedruccio C, Tombolini P, Ruoppolo M, Tubaro A.
Eur Urol. 2005 Jan;47(1):29-37; discussion 37.
PMID: 15582246 [PubMed - indexed for MEDLINE]
Related citations


In più ho trovato questo su
EUROPEAN BIOPHYSICS JOURNAL:
http://www.springerlink.com/content/577757274043rk07/

Cancer physics: diagnostics based on damped cellular elastoelectrical vibrations in microtubules
Volume 40, Number 6, 747-759, DOI: 10.1007/s00249-011-0688-1
Jiří Pokorný, Clarbruno Vedruccio, Michal Cifra and Ondřej Kučera


Qui su sito di Vedruccio sono elencate altre pubblicazione, come un suo lavoro sul "Internationa Review of the Armed Forces Mediacal Service", che però mi sembrano minori:

http://www.clarbrunovedruccio.it/ita_pubblicazioni.htm

MISTERO ha detto...

@Luca
Springher penso sia sufficiente:

http://www.springerlink.com/content/577757274043rk07/

E poi puoi sempre contattare questi che lo stanno utilizzando:
http://www.clarbrunovedruccio.it/ita_dove_si_trova.htm#LOMBARDIA_

In alcuni casi si può eseguire l'esame in regime di convenzione SSL.

Comunque Luca se posso darti un consiglio, fare una vertenza potrebbe non servire a nulla se poi nessuno ti vende le macchine.

Poi ho letto che qualcuno vorrebbe consigliare a Rossi di acquistare il brevetto del Trimprobe visto che ha dichiarato di devolvere il 50% dei suoi ricavati ai bambini malati di tumore; penso che sia una proposta giusta e meritevole ma difficilmente realizzabile, in più dal punto di vista strettamente imprenditoriale, strategicamente sbagliata.

Non voglio dilungarmi troppo su questo, ma per brevità, secondo me la soluzione più semplice è replicare, eventualmente ribrevettare, produrre e vendere.

Vista la buona partenza che già ha avuto, non penso sia difficile trovare un fondo d'investimento o addirittura dei privati, io stesso potrei occuparmene, mi manca il tempo purtroppo.

merl1n0 ha detto...

Bertoldo,
Beh, no, non e' morta di medicina ufficiale; e' morta di cancro. (Punto). Ma scelse (lei, una seguitissima curatrice a mezzo zapper) una terapia standard, non la sua, ne' una delle medicine alternative.

Giustamente dello zapper dicevi: "non sò quanto possano funzionare" ed ho contribuito, spero, a saperne di piu'.

Su cose come queste ci sono persone che si giocano la vita, seguendo con convinzione terapie che magari non hanno alcun effetto, col risultato di perdere tempo, ed iniziare terapie efficaci quando e' troppo tardi.

Per questo, almeno per il caso dello zapper, mi pare il caso, di dire chiaro che "non funziona".

Per il trimprob invece, che risulta piu' serio e promettente, benvenga che si diffonda in ragione della sua efficacia.

Luca ha detto...

@bertoldo
Nel documento della regione (2010) si parla di sperimentazioni in corso, a che punto è la situazione ora. Hai qualcosa di ufficiale più aggiornato?

MISTERO ha detto...

Fr@ncesco ci siamo sovrapposti :-))))

bertoldo ha detto...

Guarda che tutte le informazioni le ho tratte dal sito dell'inventore , per questo ti ho detto di contattarlo e comunque quelle pubblicate sono più che sufficenti se hanno intenzione di prendere in considerazione lo strumento , che costa un'inezia a fronte di una tac ...

Luca ha detto...

OK per il momento! Comunque se avete altra documentazione rilevante postate.

MISTERO ha detto...

@Bertoldo
Se vai a leggere il CV, inizia dal 2004.
Prima?

Ti lancio dei misteri:

In America, per chi lavorava?
Che progetti ha sviluppato?
SU CHE COSA, ha lavorato?

Eh già ... ;-)

Ti prego non scriverlo...era solo per farti capire, con i militari non si scherza, ma già questo vale più di ogni pubblicazione e credimi se ti dico che il paragone con lo scanner di startrek non è campato per aria..

Luca ha detto...

@bertoldo
Forse non hai capito la mia posizione... Rivolgermi all'inventore non è corretto........

Luca ha detto...

@MISTERO
Prego spiegati meglio, io sono on po tardo.

MISTERO ha detto...

@Luca
Se posso darti un altro suggerimento, capisco la tua posizione, ma se vuoi fare qualcosa per questa tecnologia devi rivolgerti prima di tutto "ALL'INVENTORE".

@Bertoldo
Sai che mi piace fare il misterioso, sempre nel CV:

"Per il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, in qualità di consulente, ha svolto attività di ricerca sui campi elettromagnetici e su fenomeni ad essi correlati; fa parte del Gruppo Interistituzionale di Lavoro per l’osservazione dei fenomeni di Canneto di Caronia (ME)."

In merito alla protezione civile e
la vicenda di Caronia in Sicilia:

Cito dal Corriere.it:

"Spiegazione insufficiente per gli abitanti fra i quali Antonino Spinnato, un agricoltore con la passione delle foto, tanti scatti finiti alla banca dati, certo di aver visto fino a metà agosto strani oggetti volanti fotografati come gli è capitato di fare con quello che seguiva un elicottero della Protezione civile costretto a un atterraggio per avaria alle pale."

Foto delle pale dell'elicottero della PROTEZIONE CIVILE (colpite da uno strano raggio, altro che avaria) e altre strane foto LE TROVI NELL'ARTICOLO:

http://www.corriere.it/cronache/08_settembre_08/magazine_xfiles_e721d8a8-7daf-11dd-8ad1-00144f02aabc.shtml

Luca ha detto...

@Fr@ncesco CH
@bertoldo
@MISTERO
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2003/02_Febbraio/27/sonda.shtml
L'articolo del Corriere della Sera parla di una sensibilità del 66% sui tumori della mammella.
Un po scarsa direi, quasi come lanciare una monetina.

Luca ha detto...

@MISTERO-CV
Troppo misterioso per i miei gusti!

MISTERO ha detto...

@Luca
Non capisco prima chiedi le PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE e poi ti limiti ad un articolo di giornale?

Interessante!
Chissà che cosa troverai nelle pubblicazioni se le leggerai.

p.s.
CV = Curriculum Vitae, e comunque le indicazioni/suggerimenti sono per Betoldo che ha capito il chiaro messaggio complottista giudaicomassonicoufologico, non ho risposto a te, non c'entri nulla con noi complottari ;-)

Luca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luca ha detto...

@Fr@ncesco CH
@bertoldo
@MISTERO
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19456986
“Nonostante alcuni limiti tecnici, l'esame non invasivo TRIMprob può avere un ruolo nei protocolli di screening per CaP”.
Non mi sembra molto promettente.

Luca ha detto...

@Fr@ncesco CH
@bertoldo
@MISTERO
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19273973
Va un po meglio questo, però limitatamente al tumore del retto.
“Il test TRIMprob discrimina bene tra i pazienti con normale tessuto rettale e quelli con lesioni maligne. Questi risultati preliminari confermano che il rilevamento elettromagnetico di tumore del retto è possibile e suggeriscono che questo metodo di scansione extracorporea può essere utile come primo livello di screening”.

Luca ha detto...

@MISTERO
Non so cosa sia questo “giudaicomassonicoufologico”. Per caso è un po antisemita? Mi augoro di no!

Fr@ncesco CH ha detto...

@Luca

ciò che tu hai scritto è la mia idea sin dal principio.

Nessuno pensa di sostituire gli esami già esistenti con il trimprob.

Come hai scritto, il trimprob non va visto come lo strumento che sostituisce gli altri strumenti, va invece visto come uno strumento in più che l'operatore usa per determinare in via preliminare se il paziente è affetto da una qualche forma di tumore.

Anche perché il trimprob non dice che tipo di tumore hai, ma ti dice se hai un tumore che è una cosa diversa.

La cosa vantaggiosa del trimprob è che si tratta di uno strumento diagnostico rapido e zero invasivo.

La mia idea è che, a mio avviso, il trimprob vada visto come uno strumento in più da fare diventare dotazione standard dei medici generici.

Visto che è stato citato il Corriere riguardo alla mammella: in questo articolo (sempre del Corriere ma più recente del precedente) vengono riportati i dati corretti sulla sperimentazione:

http://archiviostorico.corriere.it/2003/marzo/02/DETECTOR_DELLA_SALUTE_cs_0_030302008.shtml

All' Istituto Oncologico Europeo di Milano sono stati esaminati circa 170 casi sulla mammella. Qui la specificità dello strumento (numero di soggetti sani diagnosticati correttamente) è risultata dell' 80 per cento e la sensibilità sulle patologie maligne del 65-70 per cento, ma, in particolare, dell' 80 per cento per il carcinoma duttale infiltrante, che in molti casi non è palpabile.

«La mammella è un organo molto complesso» spiega l' inventore «e stiamo lavorando per trovare le frequenze specifiche con cui lavorare. Non a caso la sensibilità del metodo è stata bassa all' inizio e si è alzata alla fine, con la messa a punto del metodo».

Luca ha detto...

@Tutti
Letto alcune pubblicazioni scientifiche sul TRIMprob constato che è più o meno quello che mi ha detto il radiologo del mio ospedale. Non ci sono evidenze tali da giustificare l'uso clinico su larga scala (tutti gli ospedali) e per gli aspetti multifunzionali così tanto propagandati vale lo stesso discorso.
Assolutamente non dico che sia una bufala, anzi nonostante alcune informazioni discordanti e alcune percentuali non molto significative credo abbia una sua utilità, ma non posso giocarmi la faccia su basi di questo tipo.
Secondo me il clamore va comunque ridimensionato.

Luca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luca ha detto...

@MISTERO
“le indicazioni/suggerimenti sono per Betoldo che ha capito il chiaro messaggio complottista giudaicomassonicoufologico, non ho risposto a te, non c'entri nulla...”

Forse non ho capito ma tu credi veramente in un complotto giudaico di qualche tipo.
Probabilmente ho frainteso aspetto smentite!!!

Fr@ncesco CH ha detto...

@Daniele 22passi

non ci ho ancora pensato. Prima ti scrivo il post e poi vediamo.

@Tutti

Sintetizzando al massimo, i dati che ho trovato sono questi in riferimento alla percentuale di accuratezza nell'individuazione di masse tumorali

PROSTATA: 72%

VESCICA: 89,5%

SENO: 72%

TIROIDE: 100%

STOMACO-DUODENO: 100%

RETTO: 89%

(dati tratti da qui: http://www.codacons.it/medicina/pics/bioscanner.pdf )

Faccio una considerazione di carattere generale: come si nota, vi sono stati fino a oggi decine di pubblicazioni scientifiche sul trimprob. Ora, io vorrei capire che interesse possano avere decine di scienziati a fare pubblicazioni su un qualcosa che non funziona.

Io sono giunto alla conclusione che, per quanto riguarda il funzionamento del trimprob, esso funziona ma che non funziona allo stesso modo su tutti i tessuti. Ovverosia il trimprob fornisce risultati migliori su alcuni tessuti piuttosto che su altri.

Ma la cosa che ovviamente mi colpisce di più è per quale motivo un maser (perché il trimprob è un maser) individui un tumore.

Perché se un maser individua un tumore allora è chiaro che siamo di fronte alla scoperta di una nuova proprietà del tumore.

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele

Adesso che ci penso, tempo fa avevo accennato di questa cosa del TRICORDER, ma non ricordo in quale post, avevo inserito in un commento anche un link di un'articolo...

Luca ha detto...

@MISTERO
Il tuo silenzio desta qualche sospetto.
Che sia vero il detto: ”Chi tace acconsente!”.

MISTERO ha detto...

@Luca
Il silenzio è dovuto al fatto che non sono sempre davanti al pc.

Di solito se alla fine di una frase scritta su un blog si mette una faccina che ride o che fa l'occhiolino, significa che si sta scherzando.

Per il resto penso che abbia risposto abbondantemente Fr@ncesco CH.

robi ha detto...

sto blog è come Berlino negli anni 60.
Spie..complotti..depistamenti
meglio guardarsi attorno...

Vettore ha detto...

@Fr@ncesco CH
Se le cose stanno come ho capito, il meccanismo alla base del Trimprobe ha delle possibilità enormi ancora da esplorare!
Credo di avere capito che le cellule e le strutture dei tessuti, quando si trovano in condizioni anomale (dalla semplice infiammazione alla presenza di neoplasie), diventano risonanti a particolari frequenze, che dipendono dal tipo specifico di anomalia.
Quando parlo di risonanza mi riferisco a questa (in versione elettrica):
http://it.wikipedia.org/wiki/Risonanza_(fisica)

Il Trimprobe non fa altro che emettere quelle frequenze (lui ne usa solo 3), e constatare l'assorbimento da parte dei tessuti. I tessuti risonanti presentano un'impedenza minore a quelle frequenze, e quindi assorbono più energia.
Il funzionamento quindi dovrebbe essere identico a questo strumento, che si usava decenni fa:
http://en.wikipedia.org/wiki/Grid_dip_oscillator

Ora, se le cose stanno veramente così, la cosa si fa molto interessante, perchè:
- il maser è inutile e costoso: attualmente esistono oscillatori estremamente più semplici, flessibili, affidabili e meno costosi;
- l'efficacia dello strumento può essere aumentata, trovando frequenze precise per i diversi tessuti, o magari usando più di 3 frequenze;
- si possono pensare tecniche più efficaci dell'invio di un'onda continua sinusoidale pura;
- le frequenze usate vengono fortemente assorbite dagli strati superficiali del corpo, per questo alcuni organi danno risultati meno precisi!
- cosa più importante: si può usare l'effetto al contrario! [Questa è troppo grossa, e la lascio vaga di proposito, ma è la naturale conseguenza fisica...]

C'è materiale a sufficienza per realizzare il Trimprobe 2... Altro che comprare il brevetto da Galileo Avionica! :-) [Che poi il reale valore di quello che nanno non è il brevetto]

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Buongiorno. Sono clamorosamente in arretrato con i commenti. Oggi pomeriggio cercherò di scorrerli velocemente tutti per vedere se ho lasciato in sospeso - credo di sì - qualche domanda che mi era stata rivolta.

@Vettore
Mi pare che ti stai entusiasmando alla questione trimprob quanto me... è evidente che stavolta siamo di fronte a qualcosa di "serio" riconosciuto anche dalla medicina ufficiale, ma clamorosamente (o tanto per cambiare) tenuto i sordina. Non capisco alcune affermazioni di Luca... credo ci siano protocolli medici accettati e applicati con margini di errore maggiore di quelli del trimprob che_
1) costituisce uno screening di base
2) il suo range di utilizzo e affidabilità può solo trarre giovamento da maggiori sperimentazioni
3) già così pare una buona cosa, ma ci sembra che ci siano ancora margini di miglioramento notevoli
4) da quel poco che ho sentito dire da Roy Virgilio, ho il sospetto che le ricerche di Piantelli in campo di oncologia vadano proprio nella stessa direzione del trimprob... sbaglio?
Tutto questo per dire che voglio assolutamente dare spazio a questo argomento.

@Luca
Leggi quello che ho scritto a Vettore rispetto ai protocolli medici, secondo te esagero?

@Mario Massa
Penso che tu e Vettore dovreste mettervi in contatto riguardo al tema in questione.

@Andrea Rampado
Non hai come la sensazione che qui sul blog si stiano incontrando "virtualmente" una serie di persone che, fuori dal virtuale, potrebbero realizzare insieme grandi e utilissime cose? ;)
Proviamoci!

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

"Perché se un maser individua un tumore allora è chiaro che siamo di fronte alla scoperta di una nuova proprietà del tumore."

Individua zone dove le frequenze elettromagnetiche vengono assorbite , la mancata coerenza dell'acqua contenuta in quelle zone fà in modo che il caos assorba le deboli emissioni del trimprobe ,Un organo o un tessuto sano respingono le frequenze al mittente e rimangono coerenti come un condensato di Bose Einstein solo a temperatura ambiente .

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 344   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails