IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA, TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE" (E PURE L'E-CAT COMMUNITY MENO 'MODERATA' CHE CI SIA!)

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

domenica 29 aprile 2012

E-mail dall'Ing. Ugo Abundo

da: Ugo Abundo
a: Daniele Passerini (22 passi)
data: 28 aprile 2012 17:33
oggetto: Impegno mantenuto - Ugo Abundo

Gent. Dott. Passerini,

la sperimentazione didattica triennale scientifica dell'IIS L.Pirelli, approvata con delibera del Collegio dei Docenti (centralina meteo, estrattore-potabilizzatore solare di acqua da umidità dell'aria, eccesso anomalo di calore) è terminata col convegno del 19/04/2012.

Esecuzione di prove col coinvolgimento degli studenti non sono più coperte da delibera (e quindi da assicurazione); prove fuori orario di servizio non sono ne' giustificabili ne' possibili.

Come già previsto nella delibera autorizzativa. Dopo la fase didattica i progetti possono continuare a scuola solo per gli aspetti divulgativi (purché giudicati interessanti), ma una prosecuzione tecnica deve avvenire fuori dalla scuola.

Come Direttore del laboratorio di Fisica, non ho personalmente elementi che mi indirizzino verso critiche a tale iter anticipatamente preventivato.

Del resto sarebbe impensabile l'accesso ai laboratori da parte di visitatori esterni passivi DURANTE L'ESECUZIONE DI ATTIVITA' nei laboratori, men che mai potendo tali visitatori operare attivamente.

Il progetto dello scorso anno è da tempo fuori dalla scuola, stiamo seguendo alcune ONLUS che replicano il nostro apparecchio, secondo le nostre indicazioni, per donarlo a regioni del mondo che ne necessitino.

Così è previsto anche per l'ATHANOR.
La linea naturale di continuazione è fornire i piani costruttivi, i protocolli individuati e la collaborazione per una validazione (o meno) dei risultati, da parte di un Istituto Universitario scelto tra quelli che si sono già fatti avanti (si comprende come mi sia materialmente impossibile sciogliere la riserva, poiché ci sono contatti in corso).

Spinto però dai ragazzi, confortato dal parere dei colleghi e ovviamente con l'assenso dei legali consultati (e... chissà quale sia il mio autonomo parere...) ho consapevolezza che nulla avrebbe diritto e possibilità di impedire (come del resto non ha impedito) UNA VOLTA DEPOSITATA LA DOMANDA DI BREVETTO DELL'APPARECCHIO E DIFFUSO L'ARGOMENTO CON UNA CONFERENZA PUBBLICA, che i piani e i protocolli vengano diffusi (come è stato), che l'attività di ricerca possa liberamente continuare IN PARALLELO alle attività istituzionali, in modalità distribuita e condivisa (come sta verificandosi da questo preciso istante), con la piena e libera partecipazione degli autori del brevetto.

Si era da tempo, infatti, previsto, come già sapete ufficialmente, che poiché l'indipendenza di un Istituto seppur Universitario (può negarsi?) non ha probabilità uguale a 1, l'unica certezza di giudizio indipendente può aversi dalla intera comunità degli sperimentatori di cui Voi siete certamente autorevoli rappresentanti e nodi di divulgazione, a maggior ragione quando si cerca di validare una strada così potenzialmente promettente quale l'utilizzo delle polveri in letto fluido.

Certamente la indisponibilità dei locali della scuola può costituire un piccolo (apparente) problema iniziale, ma assolutamente imparagonabile alla caterva di problemi (reali) che solleverebbe, al contrario, la disponibilità, alla fine soverchiandoci.

Dunque,
ringraziamo infinitamente per la qualità delle osservazioni, tutte costruttive, che ci avete sottoposto; la sensazione è che siamo ben partiti con la collaborazione fattiva!

Fornitore polveri Ni, W: Hongwu Nanometer.

Prima di rispondere alle domande (tanto ho già qui la brutta copia) mi preme comunicare che
ora siamo pronti ad incontrare immediatamente (compatibilmente con la Vostra gentile disponibilità) una Vostra significativa delegazione presso il nostro laboratorio (UNICO incontro in terno sotto forma di divulgazione) per mostrarVi l'assetto sperimentale della cella, per lasciarvela fotografare, per spiegare come riprodurne facilmente, col nostro aiuto (materiali, indicazioni sulla costruzione interna e quant'altro necessario) un numero da concordare di cloni (si parla, come da Voi richiesto, della cella attuale). Non si esclude che la prima possiamo costruirla materialmente insieme, se dovesse essere didatticamente utile.

Come pure la stragrande maggioranza di apparecchi, prototipi, strumenti e materiali del laboratorio e' di mia esclusiva proprietà, quindi di libero concordabile utilizzo.

Si ripete che il costo della cella e' risibile, e può essere costruita in mezza giornata/esemplare, anche divertendosi (se si è predisposti a qualche sacrificio...).

Nella giornata odierna riceverete anche un primo schema da noi elaborato con i Vostri consigli (e con un gruppo di sperimentatori di grande esperienza che si è fatto spontaneamente avanti), in merito al piano di conduzione delle prove condivise (strumenti, operatività con gli stessi, elaborazioni interpretative delle misurazioni, programmazione delle combinazioni delle variabili operative), circa il quale Vi pregheremmo di Voler Voi stessi successivamente studiare uno schema elettrico e strumentale definitivo, previe Vostre apprezzatissime osservazioni, suggerimenti, modifiche, proposte, preparato in forma idonea ad essere diffuso in rete (con l'indicazione dei redattori e della nostra condivisione ufficiale, se giudicate possa essere d'interesse).

Seguirà nuova mail contenente, oltre le risposte, e lo schema citato, anche le da Voi richieste condizioni in cui abbiamo trovato i risultati più interessanti, corredate dal bilancio energetico.

Cordiali saluti a tutti.

Ugo Abundo e colleghi

***

Per non disperdere le discussioni e contributi in corso, disabilito i commenti al presente post e invito tutti a continuare a commentare all'interno del post L'Athanor dell'IIS Pirelli di Roma (1) e, soltanto quanti in grado di contribuire con competenza alla validazione dei protocolli dei test che verranno effettuati, all'interno del post Spazio riservato ai test dell'Athanor promossi da 22 passi. Grazie.

In mattinata inserirò anche le risposte date ai quesiti proposti dai lettori, a cui allude l'Ing. Abundo in questa email, all'interno dei suddetti post. Scusate se non sono stato sollecito a condividere questo testo, ma ho dovuto assentarmi dal blog per una ventina di ore causa importanti impegni familiari e anche oggi posso dedicarvi solo un paio di ore, tutto quello che posso. A tra poco.

Daniele Passerini

P.S. Ho anche creato l'etichetta "Athanor IIS Pirelli" per consentire di accedere velocemente a tutti i post sull'argomento.
Related Posts with Thumbnails