Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

giovedì 9 febbraio 2012

Ricordatevi del prossimo 22 marzo:
le LENR al CERN!

Ricevo da Francesco Celani, e pubblico molto volentieri, il lancio ufficiale del colloquium che lui (INFN di Frascati) e Yogendra Srivastava (Università di Perugia) terranno al CERN il 22 marzo prossimo, dalle 16.30 alle 17.30, al fine di fornire alla comunità scientifica una "panoramica sui principali progressi fatti,  dal marzo 1989 e attraverso studi sperimentali/teorici, sulle anomalie termiche/nucleari osservate nelle interazioni forzate di isotopi di idrogeno (H, D), in condizioni di non-equilibrio, con materiali puri o in lega (principalmente Palladio, Nickel). 
La maggior parte degli esperimenti - prosegue il comunicato del CERN - hanno utilizzato ambienti elettrolitici a temperatura moderata (20-50° C). Più recentemente sono stati utilizzati ambienti con gas a temperature più elevate (tra 200-400° C e persino tra 500-900° C).
Nanostrutture specifiche hanno iniziato a svolgere un ruolo cruciale tanto negli studi di base quanto, come recentemente sostenuto, in applicazioni tecnologiche/industriali.
Una pletora di modelli teorici sono stati proposti per spiegare le varie anomalie sperimentate nelle LENR. Sarà presentata una breve descrizione di un modello di interazione debole che pretende di spiegare quasi TUTTI gli effetti anomali riscontrati finora."

Nel link inviatoci da Celani è inserito anche quello del webcast che trasmetterà in streaming l'evento. Avrei molto da aggiungere, ma mi limito a sorridere da buon gatto sornione.

***

da: Francesco Celani
a: destinatari nascosti
data: 09 febbraio 2012 17:56
oggetto: Link Webcast per il CERN [Overview of Theoretical and Experimental Progress in Low Energy Nuclear Reactions (LENR) (22 March 2012)

Cari Colleghi,

dopo circa 3 settimane di lavoro preparatorio, ed attesa, le varie "formalità" per il seminario al CERN, categoria (prestigiosa) dei Colloquium, sono terminate.

Vi invio quindi il link all'argomento con la preghiera, se lo riterrete opportuno, di ridiffonderlo ai Vostri Colleghi/lettori.


Desidero sinceramente ringraziarVi per la pazienza che avete avuto nel seguirmi in questa lunga "avventura" ed il costante sostegno "morale".

Ovviamente il seminario in oggetto è solo "l'inizio": la strada da percorre sarà sicuramente lunga ed ancora più impervia.

Spero di non deluderVi.

A presto

***

N.B. Celani aveva già anticipato ufficiosamente questa grande notizia ai lettori di 22 passi d'amore e dintorni dieci giorni fa (qui).

94 : commenti:

Tizzie ha detto...

Il Colloquium sara` in lingua Inglese?

Valeria ha detto...

Applausi?
....mi sto spellando le mani!!

Daniele Vanoncini ha detto...

grazie DanieleP della segnalazione.
Mi segno data e ora dell'incontro per ascoltarlo

Pietro F. ha detto...

regalino:
la registrazione del marchio e-cat

http://www.wipo.int/romarin//detail.do?ID=2&PDF=Y

Daniele 22passi ha detto...

@Daniele V
Grazie a te. Ne approfitto per un OT Inter nos. Che ne pensi della nuova Ferrari F1 2012 a confronto con la nuova Red Bull RB8? Cosa nasconde la presa d'aria nello scalino voluta da Newey?

Daniele 22passi ha detto...

@Pietro F.
The requested document is not available or cannot be display. Please call administrator: java.lang.NullPointerException
???

Pietro F. ha detto...

non carica, boh

be, allora procedete cosi':
collegarsi a http://www.wipo.int/romarin/
nella casella "mark" scrivere e-cat;
selezionare quello del 2011.

Daniele Vanoncini ha detto...

@DanieleP
oggi siamo un po' pensierosi per alcuni aspetti dopo la terza giornata di test.

Molto resta segreto, nessuno svela prorpio potenziale e soluzioni ora.

Per quanto riguarda la presa d'aria: ti consiglio di comperare il settimanale autosprint di questa settimana dove trovi le prime macroanalisi delle F1 appena presentate.

Migliaia di ore di simulazioni in galleria e qualche colpo di genio di Newey. Si studia

Miglietto ha detto...

urka :o

lsdlsd ha detto...

Ma proprio il VENTIDUE??? dev'esserci un disegno universale...

sandro75k ha detto...

@Daniele V.
Io di aereodinamica non ci capisco nulla ma quello scalino non lo digerisco... cambiatelo! fate come la mclaren oppure ridisegnatelo e mette un bulbo come sulle navi... ;))))
chiaro che scherzo! Buona fortuna!

triziocaioedeuterio ha detto...

Celani & c. insistono con l'interazione debole...sta windom larsen teory me sa tanto ch'è 'na ciofeca...

sandro75k ha detto...

@Daniele 22p
Ti sei espresso sul nuovo forum 22gatti? Aspettavo una tua considerazione!

Merlian ha detto...

Ma no, quale aereodinamica e scalino, metteteci un e-cat al posto del motore, vedrete che vavavuma!!!

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

Daniele V.
Ad ogni modo mi ha sempre incuriosito l'effetto idrodinamico dei bulbi ... mi sono sempre chiesto del perchè non ci fosse qualcosa di simile anche per l'aereodinamica..forse c'è ma nn ne sono consapevole...

piero41 ha detto...

Ricordando nuovamente anche che·il 10-14 aprile 2012 si terrà :
. il 10° Workshop Internazionale Anomalie nei Metalli Caricati con Idrogeno – Siena , organizzata da Antonio Spallone e da Francesco Piantelli, al link sottostante è visibile il programma, notizie etc..
http://www.iscmns.org/work10/

Abbastanza corretto mi sembra un riepilogo giornalistico delle ultime news dell'e-cat di Rossi e di sue possibili future evoluzioni , niente di nuovo ma ....
http://www.pagina.to.it/index.php?method=section&action=zoom&id=10444

Cmn ha detto...

Capisco che Rossi si sia offeso quando Celani nel gennaio 2011 accese l'analizzatore di spettro portatile alla presentazione presso l'università di Bologna, ma fino a definirlo un burattinaio sul suo "journal" credo che abbia equivocato le sue intenzioni:
[...]
"The highest level of comicity has been reached very recently, when a Puppetteer wrote me saying that , after the genial interview released from a Primadonna to a puppett of his, the same Puppetteer offered himself as a friendly and for free “validator” after the University of Bologna cancelled the R&D contract with us because we couldn’t pay 500,000 Euros for their work to be done.

Il più alto livello di comicità è stato raggiunto molto di recente, quando un Burattinaio mi ha scritto dicendo che, dopo l'intervista rilasciata da una geniale Primadonna ad un suo pupazzo, Il burattinaio stesso si è offerto come un amichevole e gratuito "validatore" dopo che l'Università di Bologna ha annullato il contratto R&S con noi perché non siamo riusciti a pagare 500.000 euro per il loro lavoro da fare.

Miglietto ha detto...

alla presentazione presso l'università di Bologna
Ahi! Già qui parti molto male.
Dove hai letto che i test sono stati fatti all'università?
Non dovresti leggere troppo il journal se non come divertente passatempo.
La reclusione nel freddo capannone in attesa di customers gli sta facendo proprio male.
Quel blog è ormai una raccolta di semi-deliri e slappate di fondoschiena a volte usate per mascherare domande birichine.
Mi chiedo se Levi e Focardi di tanto in tanto vanno ancora a trovarlo.

Daniele Vanoncini ha detto...

@sandro75k

a me viene un lacrimone quando si parla di aerodinamica, mi affascina da morire

sul bulbo penso che ti riferisci a quello messo sotto alla prora delle navi.
in tal caso parliamo di idrodinamica.

una nave poiché naviga sulla superficie di separazione tra aria acqua incontra una resistenza all'avanzamento non solo derivante all’attrito fra la carena e acqua (quello con l'aria nella parte emersa trascuriamolo) ma anche alla formazione ondosa (wave resistance, componente d'onda)

se ricordo bene: la resistenza d’onda è dovuta alla formazione di:
1.sovrappressione a prora -> divido l'acqua per avanzare con generazione di cresta
2.depressione a poppa -> riunione dell'acqua con generazione di avvallamento negativo

1 e 2 sono la causa della resistenza all'avanzamento dello scafo

dovrei introdurre il Numero di Froude per classificare in base ad esso navi veloci da navi lente

nel caso di navi veloci la componente d’onda può diventare addirittura maggiore di quella d’attrito.

il bulbo è una protrusione dello scafo sotto alla linea di galleggiamento, installato con lo scopo di modificare il flusso dell’acqua che scorre lungo la carena, riducendo di conseguenza la resistenza fluidodinamica nella sua componente d'onda.

ne consegue che a parità di potenza erogata si può avere una velocità maggiore oppure, a parità di velocità si riduce il consumi ed aumenta l’autonomia.

cosa fa il bulbo in tutto questo? (segue)

Daniele Vanoncini ha detto...

(segue)
il bulbo ha la funzione di alterare il treno di onde per crearne uno alternativo, sfalsato a quello precedetne.

riduce il cavo d'onda verso poppa, facendo che la depressione tra 1 e 2 sia ridotta

riduce la componente d'onda alla resistenza

visivamente: si ha un livellamenteo delle creste delle onde generate dallo scafo all'avanzamento

mario massa ha detto...

@Daniele Vanoncini

Molto interessante, non lo sapevo! Grazie Daniele!

Se ognuno quando si presenta l'occasione parla di ciò che conosce bene, tutti cresciamo in conoscenza.

mwatt ha detto...

Circa il "lavoro" che UNIBO avrebbe dovuto fare per Rossi al prezzo di 500.000 euri.
Ma se non potevano mettere le mani su un ecat e testarlo, e vedere rigorosamente quanto calore produce, ma cosa dovevano fare allora?

Ma che razza di contratto era?

Per me, Rossi ha convinto Focardi, Focardi ha convinto Levi, Levi ha convinto Passerini.
Bingo.
Per un anno e passa Rossi è riuscito a farsi una bella pubblicità con zero costi.
Ma ve li ricordate gli amici dell'e-cat venuti da lontano a fare il pic nic davanti al capannone di Rossi?
E la dicitura "community del gatto elettrico" che campeggiava sulla testata del blog?

qui ormai è un dead mall

Valeria ha detto...

...E si parla di Africa e free energy anche in un'altra mail alla quale Rossi risponde....

A voi interessa? No, vero?..starà millantando e fingendo anche qui, ovvio!

Bernie Koppenhofer
February 9th, 2012 at 4:29 PM
Mr. Rossi: Two million children die every year because of the World’s ongoing water crises. I am convinced the E-Cat can become a huge part of the solution to this crises. Can you tell me anything about any interest shown by “the powers to be” to use the E-Cat for this purpose? I would encourage you to focus on anyone coming to you to use your E-Cat for water purification. If I can do anything to further this objective from your perspective please let me know. Thanks, and I admire the way you are proceeding with your invention.

Andrea Rossi
February 9th, 2012 at 5:40 PM
Dear Bernie Koppenhofer:
You are right, I am at complete disposal if I can help.
Warm Regards,
A.R.

mwatt ha detto...

@D22,

tu dici che sei permeabile ai buoni consigli.
Beh, io di consigli te ne ho dati più di una volta, ed esplicitamente, sull'urgenza di salvare la pelle al tuo amico, e su come poteva fare a salvarsi, conducendo una prova come si deve, e su cosa dedurre se non gli fosse stata data la possibilità da parte di Rossi di salvarsi.

In questo senso ho la coscenza a posto, e penso di avere fatto molto per Levi.

Nessuno mi ringrazierà mai, ma non è certo questo il punto.

Anto ha detto...

@Sandro

>@Daniele 22p
Ti sei espresso sul nuovo forum 22gatti? Aspettavo una tua considerazione!

ci siamo sentiti: a Daniele non piace l'idea del forum, ma mi ha promesso che modificherà il blog per renderlo più pratico da consultare.

mwatt ha detto...

se Rossi donasse all'umanità il suo e-cat ne ricaverebbe il Nobel, un sacco di soldi, un bel vitalizio, la riconoscenza eterna di 7 miliardi di persone, e, si, salverebbe qualche milione di bambini.

scrivere su un blog son capaci tutti, come si può vedere son capace addirittura io col mio QI 75
i fatti sono un'altra cosa.

Valeria ha detto...

ALLORA IRRORATI!!
a nove minuti, respira forte!

http://www.youtube.com/watch?v=wBE1FUx0268&feature=player_embedded#!

If you still don't believe in chemtrails after this video you are idiot

Valeria ha detto...

>sull'urgenza di salvare la pelle al tuo amico, e su come poteva fare a salvarsi, conducendo una prova come si deve, e su cosa dedurre se non gli fosse stata data la possibilità da parte di Rossi di salvarsi.

Ma che avete?
è una fissa questa di salvare il Mondo!!! pure da franchini scrivete le stesse cose: ma niente, niente siete affetti da una forma grave di PARANOIA!?

Ma fatevi gli affari vostri e lasciateci campà, che noia, voi e la vostra missione...ma chi vi ha incaricato?
Ma fatemi il piacere, qua la cosa è grave assai!

Valeria ha detto...

"Io ti salverò"...ridicoli!

Anto ha detto...

.

morbido zampino ha detto...

più che un gatto sornione in fine articolo vedo un gatto del chesire...è rimasto il sorriso ed il resto è sparito! Verrebbe da farsi una grassa risata, ma venata di malinconia.
Il barbatrucco è sempre quello, mischiare le carte, annunciare in stile Nostradamus (i segni! le congiunzioni!)...purtroppo non vedo traccia di ecatti e consimili (forse di ment-e-catti?!)ma oramai ci si aggrappa a tutto :)
rilancio la mia petizione: lasciate morire il povero gatto, il vostro è crudele accanimento terapeutico...

Valeria ha detto...

Buon segno (a propostito)!

Questo luogo virtuale si va riempiendo vieppiù di disinformatori agguerriti...Buon segno, davvero!

Fiatella sul collo?!

ulixes ha detto...

"Se ognuno quando si presenta l'occasione parla di ciò che conosce bene, tutti cresciamo in conoscenza."

Non mi sbagliavo sulla tua saggezza!
__________________________________

SuperOT (in attesa di ulteriori segni e congiunzioni stile Nostradamus)

Paolo Ferraro è un magistrato che dovrebbe "conoscere bene il suo lavoro ed il suo ambiente":

http://www.youtube.com/watch?v=6BWadxIGiW4

Accanto a Paolo Ferraro, sul finale dell'intervista, compare un regista di nome Varo Venturi, che viene nominato in questo recente post:

http://paolofranceschetti.blogspot.com/2012/02/6-giorni-sulla-terra-il-film-di-varo.html

Qui il film, che viene nominato nel poc'anzi menzionato post, di Varo Venturi; un bel film di fantascienza che potrebbe appassionare qualcuno (i cultori della fantascienza qui non mancano):

http://www.youtube.com/watch?v=5JuKpukQeL0

Infine un intervista al regista:

http://www.youtube.com/watch?v=0cJukjN_NIk
________________________________

Disposto a sperare che ciascuna delle persone su menzionate conosca bene il suo lavoro, in modo che tutti possiamo crescerne in conoscenza.

Daniele Vanoncini ha detto...

@Valeria
scusa ma il tuo link del 10 febbraio 2012 10:05 sarebbe informazione? :(

Daniele Vanoncini ha detto...

@mariomassa:
grazie a te. Cerco di parlare solo del mio settore.

Per gli altri sono tutto orecchi.

Valeria ha detto...

Ovvio...
perchè il fatto di affermare con forza che non lo sia, SAREBBE INFORMAZIONE?

Daniele Vanoncini ha detto...

@valeria
ritengo inutile perdere tempo a rispondere (oltre a questa risposta :) ) con argomentazioni scientifiche davanti a teorie complottistiche

in certi casi basta partire dalle fonti

Peter Gluck ha detto...

Dear Daniele,

Please do NOT consider this spam:
http://egooutpeters.blogspot.com/2012/02/fourth-translation-of-my-rules-in.html

Dear Italian Friends,
Please help me in translating this is
in some- let's say, more exotic languages, as I have asked here: http://egooutpeters.blogspot.com/2012/02/problem-solving-quasi-desperate-appeal.html
Till now, except Italian it is in Swedish, French, Portuguese- coming in Polish and in Hungarian but otherwise no success till now.
Thank you!
Peter

Gio85 ha detto...

> se Rossi donasse all'umanità il suo e-cat ne ricaverebbe il Nobel, un sacco di soldi, un bel vitalizio, la riconoscenza eterna di 7 miliardi di persone, e, si, salverebbe qualche milione di bambini.

Se Rossi donasse all'umanità il suo e-cat verrebbe boicottato dagli stessi "signori" a cui fa comodo avere il terzo mondo che muore di fame, perchè la realtà è questa, l'elite fa i suoi interessi e passare da un sistema energetico ad un altro non è una cosa che permetteranno facilmente.

Io penso sia questo quello contro cui Rossi sta lottando.

mwatt ha detto...

@D22,
la tua beniamina Valeria che ha fatto per Levi?

Oltre che dirmi che sono ridicolo e insulti vari?

Comunque, ognun sceglie di chi fidarsi.

quaquaqua

sandro75k ha detto...

@Daniele V
Grazie mille per la spiegazione ...mio suocero, comandante in pensione, mi aveva spiegato sommariamente.... con te è tutto più completo!

ulixes ha detto...

"Se Rossi donasse all'umanità il suo e-cat verrebbe boicottato dagli stessi "signori" a cui fa comodo avere il terzo mondo che muore di fame, perchè la realtà è questa, l'elite fa i suoi interessi e passare da un sistema energetico ad un altro non è una cosa che permetteranno facilmente.

Io penso sia questo quello contro cui Rossi sta lottando."


Io penso sia (anche) questo quello contro cui Rossi sta lottando!!

Red5goahead ha detto...

Celani spacca!
Che ne pensa Rossi?
Lo interpellate?

Red5goahead ha detto...

ma soprattutto che ne penserà l'Oca?

Anto ha detto...

*A new scientific truth does not triumph by convincing its opponents and making them see the light, but rather because its opponents eventually die,and a new generation grows up that is familiar with it.* Max Planck

mwatt ha detto...

@Ulixes,
tramite la rete, Rossi potrebbe rendere noto al mondo in pochi secondi il segreto del suo e-cat. Chi potrebbe boicottarlo, a questo punto?
Lo saprebbe la Cina come la Russia come l'India come gli USA.
Lo saprebbero le multinazionali che fanno cartello, ma sono anche, non si dimentichi, in concorrenza.

Perchè non lo fà? Sarebbe la cosa più efficace, e sicura.
Lo metterebbe al riparo da un eventuale attentato da parte dei poteri forti.

La British Petroleum ha lucrato costruendo moduli fotovoltaici come lucra sul petrolio.

Secondo la vostra interpretazione avrebbe dovuto boicottare il fotovoltaico.

Come potete spiegare questo, senza far ricorso ai soliti "deus ex machina"?

Ma ci rendiamo conto che se quell'aggeggio funzionasse e fossero vere certe teorie, le multinazionali del petrolio avrebbero già comprato Rossi a peso d'oro per farlo tacere?

Dite che è un imprenditore, gli interessano i soldi. Avrebbe accettato.
Dite che vuole la gloria? Bene, che renda pubblici i suoi segreti.
Con la rete può farlo in un secondo.

Io non sò se i miei ragionamenti ti risultano sensati.

Spero di si.

Red5goahead ha detto...

@mwatt

Secondo me sono sensati i tuoi ragionamenti ma non conclusivi.
Dici che Rossi è un imprenditore e quindi avrebbe accettato comunque un mucchio di soldi per tacere ed insabbiare. Perché mai dovrebbe essere cosi ?
La mia idea è che Rossi volontariamente abbia creato confusione per fare mantenere in stallo tutta la vicenda. Al primo sospetto si riveli tutto vero accosterebbero al capannone di Bologna due Suv neri e Rossi finirebbe in una colonna di cemento . A meno che a quel punto la storia non si sia talmente ingigantita da rendere tutti più cauti.
Questa è per me la strategia di Rossi .

Anto ha detto...

>Dite che è un imprenditore, gli interessano i soldi. Avrebbe accettato.

no, MW, a un imprenditore come Rossi interessano i soldi per il lavoro che produce, non per rinunciare.

C'è un personaggio che agisce così in un romanzo della Rand,tempo fa ne avevo postato un passaggio, e per quello gli avevo chiesto se la filosofia randiana fosse simile alla sua.

mwatt ha detto...

@Anto,
la frase che tu citi di Max Plank è senz'altro parte della verità.

Vi è pero da dire che le teorie di Planck furono tutte ben più che verificate.

Pensa a come la meccanica quantistica ha rivoluzionato l'interpretazione della chimica negli anni '30.

Planck, Bohr: si parla di gente che ha preso il Nobel 20 anni dopo aver iniziato a teorizzare qualcosa!

Con le LENR, da quanti anni stiamo andando avanti?
Per quanti ancora andremo avanti?

ciao.

mwatt ha detto...

Io credo che Rossi avesse due strade:
1_il silenzio totale, paranoico, del mondo industriale.
2_il massimo della trasparenza tipico del mondo scientifico.

Se ci pensate non vi sono vie di mezzo.

@Red5goesahead,
allora, per te Rossi avrebbe deciso di rendere nota la sua invenzione e di dire che c'entravano il Ni e l'H. In questo modo avrebbe dato un utile spunto a tutti i potenziali competitors. Zappa sui piedi.

Poi, per salvarsi la vita, avrebbe fatto apposta a sembrare ridicolo e, tragicamente, a far cadere nel ridicolo gli universitari che si sono fidati di lui.

Non capisco questa strategia.
Ha fatto gran danni a tutti.
Bastava tacere!
Dopo questa storia di Rossi e di UNIBO, sarà più facile o più difficile che qualcuno (pubblico o privato) finanzi una ricerca sulle LENR?

Anto ha detto...

>Con le LENR, da quanti anni stiamo andando avanti?
Per quanti ancora andremo avanti?

uhm..beh.. io sono solo una sciuramaria, non lo so, ma quello che penso è che magari qualcosa è davvero saltato fuori. E siamo a 23 anni, giusto?

Anto ha detto...

>Dopo questa storia di Rossi e di UNIBO, sarà più facile o più difficile che qualcuno (pubblico o privato) finanzi una ricerca sulle LENR?


hehehe, richiedimelo in novembre :)

mwatt ha detto...

Voi che ve ne intendete:
Rossi è più interessato a quattro soldi o alla gloria imperitura?

Perchè, Anto, anche questo fà parte del carattere dell'imprenditore.

Lui ha in mano l'invenzione che cambierà il mondo e si comporta come un Ivo Perego qualsiasi?

Dai dai, voglio una risposta!

mwatt ha detto...

@ANTO
"hehehe, richiedimelo in novembre :)"

citazione colta, ma mi sembra fosse novembre 2011 :)

Daniele 22passi ha detto...

@mwatt
Non ho più parole... tieniti le tue supposizioni che vendi come certezze e io mi tengo le mie convinzioni: sono costruite su materiale ben più solido. È una mia valutazione, chiaro, ma è una valutazione ben soppesata sulla base di cosa, come e quanto scrivi.
Chiunque può scrivere su un blog è vero, è soprattutto vero che chiunque può andare a scrivere, o meglio dispensare critiche e giudizi, sui blog degli altri, ma di gente con le palle disposta a mettere la propria faccia e le proprie mani su un proprio blog qui dentro ne ho incontrato molto poche.
Stammi bene

Anto ha detto...

@mw
>Rossi è più interessato a quattro soldi o alla gloria imperitura

LOL ma dai, ma come quattro soldi? saranno altro che quattro, i soldi!

La gloria in campo scientifico? uhm...no, per me no, a Rossi la gloria non interessa. Vabbé, non dico che sputerebbe sul Nobel, dico che non è la sua priorità. Quello che gli interessa è..avere clienti soddisfatti. Tutto quello che verrà di conseguenza accrescerà ovviamente la sua soddisfazione. Penso che sarebbe più soddisfatto di veder "risolti" i problemi dell'Africa che di ricevere il Nobel.

Anto ha detto...

>citazione colta, ma mi sembra fosse novembre 2011 :)

oh no no no, monsieur, è per novembre 2012 che aspettiamo la presentazione del prodotto pronto per la vendita.
Novembre 2011 era per la promozione dell'impianto da 1MW, e se gli sceneggiatori hanno deciso che il customer resterà anonimo...non è mica colpa di Rossi
...guarda che so più io sulle mosse di Rossi che mia zia sulle mosse di quelli di Beautiful, eh :)

ulixes ha detto...

"Io non sò se i miei ragionamenti ti risultano sensati."

Viste le premesse che tu poni nel discorso, sulla base di quelle premesse, mi risultano sensati.

Ma se quelle premesse fossero errate o insufficienti? Se non tenessero conto di un'analisi più approfondita?
___________________________

"...gli interessano i soldi... vuole la gloria..."
"tramite la rete, Rossi potrebbe rendere noto al mondo in pochi secondi il segreto del suo e-cat"

In effetti sembrerebbe così!
Chiunque potrebbe, con un minimo di competenza, costruirsi il suo e-cat. Ed i problemi dell'umanità svanirebbero di colpo.
Deduzione logica e sensata!

Prova ad immaginare un paese in cui il relativo Istituto Superiore della Sanità, tramite la rete, porta a conoscenza del fatto che i farmaci usati per curare i tumori sono cancerogeni.
Per deduzione logica e sensata, io e te ci aspetteremmo che nessuno facesse più la chemioterapia.
Ma a prescindere dal fatto che, secondo me, se ciò avvenisse sarebbe un bene, devo prendere atto che continua ad avvenire l'esatto contrario.

Dovremmo provare a chiederci per quali motivi avvengono tante cose insensate.

triziocaioedeuterio ha detto...

La storia ci insegna che dal momento in cui viene fatta una scoperta eclatante che rompe taluni schemi fino ad allora accettati dal mondo accademico passano tra i 20 ed i 30 anni prima che il fenomeno scoperto venga accettato e studiato.
E' il caso del chimico che ha vinto il nobel ultimamente e di tante altre scoperte...
Quindi per quanto riguarda le lenr i tempi,e cat a parte,dovrebbero essere maturi...

ulixes ha detto...

Dovremmo provare a chiederci per quali motivi avvengono tante cose insensate.

http://www.animateit.net/data/media/129/302_hamster_running_wheel_hg_clr.gif

http://people.tribe.net/c22a0d52-4d14-4631-8abc-db68a19402a6/blog/2d9e95dc-1038-414e-90f1-f9d1551c73ec
__________________________________

http://static.panoramio.com/photos/original/16710274.jpg

http://stoptelebista.files.wordpress.com/2010/03/homo-videns22.jpg

Valeria ha detto...

>ritengo inutile perdere tempo a rispondere (oltre a questa risposta :) ) con argomentazioni scientifiche davanti a teorie complottistiche
in certi casi basta partire dalle fonti

Guarda, Varoncini, del fatto che ci liquidiate, definendoci complottisti a me non me ne cale più di tanto: puoi darmi anche della deficiente, il prodotto non cambia.

Cosa pensi che al solo nominare la parola "prova scientifica" la gente come me, che ha occhi per guardare e cervello per pensare, rinunci al suo intento?!

Davvero ti illudi!

Spiegazioni, fornite spiegazioni valide: non siete in grado di formularne UNA...vi riempite solo la bocca della parola "scienza"

ti assicuro: tutto è fuorchè una garanzia per me, allo stato dell'arte
(il filmato guardalo e cerca una spiegazione. Con le fette di mortadella sulle orbite non andrai lontano affatto)

Daniele Vanoncini ha detto...

@Valeria

che tu abbia occhi e cervello non lo metto in dubbio.

tu NON mettere in dubbio che li abbia anche io

non mi illudo di nulla in quanto ionon ho nessun intento: libera di pensare a quello che credi

tu che intento hai?

non hai idea di quanti dubbi/prove/controprove/test/validazioni vedo ogni anno

alla fine è solo sui numeri che si ragiona e di quelli se ne forniscono altrimenti non si prendono decisioni

il mio modo di ragionare è questo

cosa vuoi dire con questa tua frase:
(quote di Valeria)
ti assicuro: tutto è fuorchè una garanzia per me, allo stato
dell'arte
(/quote di Valeria)

Valeria ha detto...

ESATTAMENTE QUELLO CHE HO DETTO: della scienza io non mi fido più!

Si è svenduta agli interessi di chi vuole gestire le risorse a suo piacimento. Figurati se posso darle ascolto.
Se sai usare occhi e cervello, allora mettiti all'opera e guarda quei filmati. Il rifiutarti e fare appello alla "razionalità delle prove scientifiche" è ininfluente, anche perchè non esistono smentite reali e ufficiali a questi fenomeni. Esistono centinaia, migliaia di osservazioni, video e prove che vanno in senso esattamente contrario, invece...guarda un pò!

pultimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Valeria ha detto...

Certo...ce n'è di gente strana a 'sto mondo!

alessandro pepe ha detto...

@ tutti

Il professor Celani ha gentilmente dato la sua disponibilità per sabato 18 al nostro incontro di Roma. rinnovo quindi a tutti l'invito ed eventuale conferma con precedenza ai tecnici (Mario Massa, Nessuno, etc...). E' anche d'accordo sullo streaming. chiedo quindi a tutti gli interessati un contributo organizzativo su questioni tecniche (già in realtà definite con Valeria e GPT) e su possibile ODG e domande da fare. di seguito mia lettera a Celani.

saluti

Gentile Professor Celani,
Tutto nasce da una sorta di iniziativa 'popolare' legata ad una raccolta fondi per mandare una delegazione di esperti ad Atene per i test sull' Hyperion. Già forse conosce gli sviluppi della storia. Ho proposto, aldilà dell'esito della missione, di fare comunque un incontro che potesse porre le basi per un gruppo operativo di esperti ed appassionati che fungesse da cassa di risonanza sul tema LENR e su possibili iniziative future. Il blog di Daniele è molto frequentato e sta assumendo dei connotati a mio parere 'epico-eroici' essendo uno dei pochi canali di informazione a vasto raggio che segue la vicenda con continuità e rigore. Inoltre è frequentato da persone di vario genere: dallo scettico al fideista, dall'appassionato all'esperto di settore e il dialogo sul tema è sempre acceso e vigile e l'interesse, anche nei più scettici, sempre alto. Spesso però si rischia di cadere in un battibecco frustrante non riuscendo a canalizzare energie ed interessi in modo costruttivo. Da qui l'idea di ritrovarsi e confrontarsi con uno scienziato per cercare, per quanto possibile, di fare chiarezza sul tema LENR, divulgare informazioni condivise, uscire dal tunnel dei nickname virtuali, veicolare possibili contributi.

Avevo pensato di strutturare l'incontro, seppur informale, in 3 fasi: una tecnica, una divulgativa e una terza informale.

Le prime due fasi pensavamo di mandarle in streaming con telecamera, sempre che lei sia d'accordo, contattando via skype coloro che non sono riusciti a raggiungerci. Spero di farle avere al più presto una bozza delle domande che vorremmo farle e sono a sua disposizione per qualsiasi chiarimento.

risposta di Celani


Riguardo la diffusione dei messaggi e dell'incontro a Roma, anche via streaming, per me va bene.

*Non so se sei stato già informato da Daniele, ma anche il 22 Marzo il mio intervento al CERN di Ginevra sarà diffuso via streaming, quindi l'incontro di Roma sarà per me un pre-allenamento.

Daniele Vanoncini ha detto...

@Valeria
mi sembra che tu abbia introdotto nell'ultimo tuo intervento 3 macropunti di discussione:

1. legame scienza-interessi di chi vuol gestire le risorse
2. scie chimiche
3. tua decisione di non fidarti più della scienza

relativamente ad 1 si può parlarne
relativamente a 2 non intendo perderne tempo e neppure motivare il perché
relativamente a 3: mi dispiace sentirlo dire

(quote)
prove che vanno in senso esattamente contrario, invece...
(/quote)

prove di che cosa?

Valeria ha detto...

prove tangibili, visibili, documentabili...sono tutti scemi per te i "non-scienziati"?
e gli scienziati che invece ne cominciano a parlare?
Come pretendi di essere attendibile e di far parte di un contraddittorio se liquidi la situazione con
>relativamente a 2 non intendo perderne tempo e neppure motivare il perché

te ne rendi conto da solo, vero?

Valeria ha detto...

Perfettamente inutile lo scambio e non per causa mia, di certo

alessandro pepe ha detto...

@ tutti

Il professor Celani ha gentilmente dato la sua disponibilità per sabato 18 al nostro incontro di Roma. rinnovo quindi a tutti l'invito ed eventuale conferma con precedenza ai tecnici (Mario Massa, Nessuno, etc...). E' anche d'accordo sullo streaming. chiedo quindi a tutti gli interessati un contributo organizzativo su questioni tecniche (già in realtà definite con Valeria e GPT) e su possibile ODG e domande da fare. di seguito mia lettera a Celani.

saluti

Gentile Professor Celani,
Tutto nasce da una sorta di iniziativa 'popolare' legata ad una raccolta fondi per mandare una delegazione di esperti ad Atene per i test sull' Hyperion. Già forse conosce gli sviluppi della storia. Ho proposto, aldilà dell'esito della missione, di fare comunque un incontro che potesse porre le basi per un gruppo operativo di esperti ed appassionati che fungesse da cassa di risonanza sul tema LENR e su possibili iniziative future. Il blog di Daniele è molto frequentato e sta assumendo dei connotati a mio parere 'epico-eroici' essendo uno dei pochi canali di informazione a vasto raggio che segue la vicenda con continuità e rigore. Inoltre è frequentato da persone di vario genere: dallo scettico al fideista, dall'appassionato all'esperto di settore e il dialogo sul tema è sempre acceso e vigile e l'interesse, anche nei più scettici, sempre alto. Spesso però si rischia di cadere in un battibecco frustrante non riuscendo a canalizzare energie ed interessi in modo costruttivo. Da qui l'idea di ritrovarsi e confrontarsi con uno scienziato per cercare, per quanto possibile, di fare chiarezza sul tema LENR, divulgare informazioni condivise, uscire dal tunnel dei nickname virtuali, veicolare possibili contributi.

Avevo pensato di strutturare l'incontro, seppur informale, in 3 fasi: una tecnica, una divulgativa e una terza informale.

Le prime due fasi pensavamo di mandarle in streaming con telecamera, sempre che lei sia d'accordo, contattando via skype coloro che non sono riusciti a raggiungerci. Spero di farle avere al più presto una bozza delle domande che vorremmo farle e sono a sua disposizione per qualsiasi chiarimento.

piero41 ha detto...

E si, la fame di nuove notizie sta propio mandando fori giri molti pensieri... il tempo passa e niente sembra muoversi sul fronte e-cat... Penso che specialmente quà in Italia ormai dovremo capire di esser fuori dal giro... probabilmente gli eventi, il futuro si sta giocandolà in USA a partire anche dalle politiche energetiche di Obama... dalle lotte per la sua rielezione.... Probabilmente lo 1 mW specialmente per l'inserimento di NI è già stato notato e considerato in alto ma ancora è troppo presto per presentarlo ufficialmente e farci conto come una risorsa fondamentale per l'economia . Finchè almeno non potrà esser presentato un impianto veramente commerciabile e sicuro e probabilmente con produzione di energia.. Tempo fa Rossi diceva che era necessario studiarci con NI ancora un mese o più... dopo inizieranno le costruzioni dei 13 impianti e la consegna forse alle 13 marine Nato.. Penso che solo quando una nuova macchina accenderà di luce in un palazzo intero questo potrà segnare per i media e per il grande pubblico l'effettivo passaggio ad una nuova era per l'energia... con tutto quel che ciò comporterà..Produrre acqua calda con una caldaiettà non potrà mai aver lo stesso effetto mediatico sulla gran parte della società, potrà solo esser l'inizio dei guadagni enormi di Rossi.

A proposito di caldaiette : Teniamo ben conto che il dott. Rossi ha dichiarato che sta procedendo a richieder le autorizzazioni per le caldaiette per gli USA e per la Svezia forse questo potrebbe significare che tali studi potrebbero esser svolti al MIT per gli USA ed in Svezia per l'europa, con buona pace per UniBo che forse non ha nemmeno una propria linea di ricerca sul fenomeno pur avendo disponibili alcuni dei diretti interessati.... chissà!!!

Per i nobel vi sarebbero 3 opzioni mi sembra di aver letto : 1)Premiare in ritardo Pons &Fles. 2)Focardi &Rossi già seguiti dagli svedesi, 3) Il grande gruppo dei ricercatori sulle Lenr che per 20 anni... Da Arata.... Focardi-Piantelli e tutti gli altri ... questione di giorni mi sembra e le scelte dovranno esser fatte..

piero41 ha detto...

@Daniele V.
Ho letto su articoli delle Scienze che le prime ricerche sull'idrodinamica dei bulbi furono sviluppate con l'idrodinamica dei primi sottomarini atomici osservando la grande penetrazione idrodinamica dei delfini e di altri grandi cetacei, anzi studiavano anche la superficie che avrebbe dovuto non esser liscia ma rugosa e ricoperta da una serie di opportuni tubercoli per stabilizzare i filetti del fluido... Chissà se poi concretamente,,,,

Daniele Vanoncini ha detto...

@Valeria

confermo: relativamente a 2 non intendo perderne tempo e neppure motivare il perché

relativamente a questo punto NON ho nessun interesse a parlarne (lo avevo detto fin dall'inizio)

mi interessa la attendibilità nel mio lavoro, non nella discussione in questo argomento che non intendo neppure avviare

Anto ha detto...

ce l'abbiamo, eh, un thread sulle scie chimiche :rolleyes:

Valeria ha detto...

ah, bene!...e questa sarebbe la "confutazione scientifica"?!
Vedi che faccio proprio bene a non tenerne minimamente conto?

Ma vi rileggete?

Daniele Vanoncini ha detto...

@Valeria
no, non è confutazione (scientifica o meno).

quella la lascio a chi ha voglia e tempo di affrontarla.

Daniele Vanoncini ha detto...

@piero41
è questo l'articolo cui ti riferisci?

http://www.lescienze.it/news/2008/07/09/news/il_segreto_dei_vortici_nella_scia_dei_delfini-578932/

piero41 ha detto...

@Daniele V.
no, erano articoli molto più estesi e precedenti delle Scienze in carta, prima dei grandi sommergibili nucleari... chissà dove sono finite in soffitta..

Daniele Vanoncini ha detto...

@piero41
sai che è disponibile il cd con i 400 o 500 numeri di lescienze?

altrimenti in casa non resta più spazio :)

questa sera cerco

sylk ha detto...

nella prima parte di video si vede solo l'apu, l'apu è un sistema dotato di una piccolo reattore che viene montato ormai in tutti gli aerei per dargli energia, inizialmente creato in caso di spegnimento dei motori oggi viene usato quasi di continuo, soprattutto durante le soste in aeroporto ma spesso anche in volo visto che avendo anche lui dei cicli di manutenzione si preferisce tenerlo acceso anche durante la navigazione per evitare accensioni e spegnimenti continui il resto è aria fritta

Miglietto ha detto...

Ma Apu non è il gestore del Jet Market a Springfield?
A proposito perchè qui al nord ci sono così poche scie chimiche? Non è giusto! Le vogliamo anche noi!
A meno che ce le nasconde la nebbia perenne oppure perchè siamo sempre con giù il capoccione a lavurà e non abbiamo il tempo d notarle?

Valeria ha detto...

C'avete il Bossi...avoglia a scie chimiche, ogni volta che apre bocca!

Valeria ha detto...

Se c'è una città dove se chiami i vari uffici alle 18 e 05 non trovi più nessuno, è Milano...sto mito lasciatelo perdere, chè campate di leggenda!

Daniele 22passi ha detto...

@Bertoldo
@tutti
Se proprio dovete esprimervi in modo "colloquiale", mettete asterischi al posto delle "z", ok?
Se no di blog dove potete scrivere la parola ca**o e tutti i suoi derivati ne trovate a migliaia senza dover ricorrere a questo! :)

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Valeria ha detto...

eh, lo so...la verità fa male: brucia!

Red5goahead ha detto...

L'Oca mi risposto in modo strano.
Sembrano in sofferenza per questa notizia..
chissà cosa non avrei capito...
boh

Valeria ha detto...

@Red

...e che è una risposta, la loro?
sono pizzicate come tarantole, la Susan e la Sylvie...altro che le pacifiche oche!

Miglietto ha detto...

L'Oca mi risposto in modo strano.
Strano? A me sembra chiarissimo.
[L'oca] Pensa che Red5goahead non sappia l’inglese.
Tu che ne dici? Ha ragione?

Red5goahead ha detto...

@miglietto

Si conosco l'inglese solo discretamente. ma non capisco cosa c'entri con il fatto che abbia chiesto cosa ne pensassero sulla collaborazione tra Celani e il Cern.

Tizzie ha detto...

@Red5goahead: il fatto e` che non c'e` una collaborazione fra Celani ed il CERN, semplicemente Celani e` stato accolto a svolgere un Colloquium (un seminario come viene chiamato al CERN) per fare il punto della situazione sulle LENR. Evidentemente c'e` interesse, ma nulla di piu`, almeno per il momento.

Red5goahead ha detto...

@tizzie

Ah ok.
Diciamo che a casa mia direbbero che si è voluto fare a tutti i costi la punta agli stronzi...

Miglietto ha detto...

@red5
Quello che ti ha fatto notare è che hai esagerato con le conclusioni.
Tra "concedergli una presentazione di un' ora" e, come hai detto tu, "... il prof. Celani che inizia a collaborare alla fusione fredda con il Cern", ce ne passa di acqua in mezzo!
Giustamente, l'Oca, ti ha fatto notare, forse un po' troppo ironicamente, che non hai capito il senso dell'articolo.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails