BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

giovedì 20 ottobre 2011

Assenza giustificata

Un grande saluto a tutti.

Una serie di concomitanti impegni di lavoro e familiari mi tengono in questi giorni lontano da internet e dal blog. Non riesco pertanto a intervenire nei commenti - e ce ne sarebbe bisogno! - né a pubblicare nuovi post.

Per quel che riguarda il TRIMprob di Clarbruno Vedruccio due giorni fa sono riuscito finalmente a parlare al telefono per una quarantina di minuti con la moglie. La telefonata è stata produttiva. Le prospettive sono senz'altro da un lato quella di rimettere in produzione la sonda e dall'altro quella di attivare ulteriori sperimentazioni mediche nelle strutture del Servizio Sanitario Nazionale su efficacia dignostica e ambiti di applicazione. Per quel che riguarda la letteratura a oggi esistente. rimando sempre al post sul TRIMprob e alla pagina "Pubblicazioni" del sito di Vedruccio.

Sono venuto a sapere che, dopo l'uscita di scena di Finmeccanica, causa gli scarsi margini di guadagno offerti dalla commercializzazione dal TRIMprob (margini inversamente proporzionali alla sua utilità), la famiglia Vedruccio ha rifiutato alcune proposte di concessione della licenza pervenute da soggetti più interessati all'aspetto business (leggi massimo guadagno possibile) che all'aspetto etico dell'operazione (leggi diffusione di un apparecchio a basso costo per diagnosticare tumori in fase precocissima). Come già scritto, alcuni lettori di 22 passi - con cui mi sono confrontato in privato - sono senz'altro in grado di fornire utili contributi alla diffusione del TRIMprob e nei prossimi giorni procederò a metterli in contatto con la famiglia Vedruccio. (Prego il lettore che ha espresso nei giorni scorsi in un commento il desiderio di essere coinvolto attivamente in tale discorso, di contattarmi via email.)

E veniamo finalmente all'E-Cat, in particolare il primo test dell'impianto da 1 MW. Al di là del poco tempo a mia disposizione per scrivere, ho buonissimo motivi in questo momento di tenere un basso profilo e non parlarne sul blog, preferisco non dirvi di più fino al 29 ottobre. Dopodiché proverò a farmi perdonare fornendovi un resoconto quanto più dettagliato possibile, pur nei limiti del possibile. Spero che per allora possano esserci aggiornamenti pure sull'avvio delle sperimentazioni dell'E-Cat nelle Università di Uppsala e Bologna.

Confermo che c'è un cliente interessato ad acquistare l'impianto da 1 MW qualora il test abbia successo: si tratta di un noto e grande gruppo industriale (ho dato la mia parola di non dire oltre). Confermo che sia il set-up del test sia la modalità "a porte chiuse" sono stati richiesti dal cliente stesso.

In due parole: ci siamo.

726 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 726   Nuovi›   Più recenti»
Tizzie ha detto...

Quindi niente "diretta via twitter" il 28 Ottobre?

ottone ha detto...

.....intanto una "giusta" guerra per l'energia si è conclusa.....

Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

TUTTE STRAORDINARIE NOTIZIE DA PARTE DI DANIELE.

SUL TRIMPROB:

D A N I E L E SEI UN G R A N D E ! ! !

VM ha detto...

@Daniele:

Sul suo blog mi pare che Rossi abbia indicato che il test lo condurrà il cliente.
Senza voler sapere l'identità del cliente stesso, sei in grado di dirci se questo è vero, cioè se:

1 - il test verrà condotto dal cliente, con Rossi "quasi" spettatore
2 - il cliente è davvero un "cliente", cioè ha già accordi con Rossi per l'acquisto / utilizzo, non un "possibile cliente interessato".

Questi due aspetti sono molto legati tra loro, in quanto generalmente per questo tipo di test si sottoscrivono degli accordi di impegno che vincolano il cliente all'acquisto in caso di esito positivo del test; pertanto il cliente, avendo sottoscritto questo accordo, ha tutto l'interesse a condurre in modo autonomo il test per fare una reale verifica del funzionamento del sistema.

Se le risposte a queste due domande fossero affermative credo che il test sarebbe decisamente più significativo di quelli condotti fin'ora.

Grazie, in anticipo.

VM

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Spat ha detto...

Almeno puoi dire se il cliente è italiano o straniero?
(Filiale italiana vale come straniero)

Marco ha detto...

@Daniele

Belle notizie, certo, ma.. cattive per chi sperava di saperne di più!!

A parte il silenzio fino al 29, quindi fino a *dopo* il test, mi ha colpito questa frase:
"...un resoconto quanto più dettagliato possibile, pur *nei limiti del possibile*"

Quali sono questi limiti? quanto ci potrai dire, a partire dal 29?
L'intenzione, anche da parte di Rossi, di diffondere "detailed reports" è confermata? e la presenza di Massa, Vettore, e altri utenti del blog?

Sinceramente non ho capito una cosa. Questo Cliente acquisterebbe l'impianto da 1MW, "e basta", non si tratterebbe quindi un accordo sul tipo di quello che doveva esserci con i greci.
Ora, Rossi afferma che da Novembre comincerà a vendere gli impianti da 1MW e *non* singoli e-cat. Quindi il Cliente per cui si farà il test il 28/10 sarebbe, in definitiva, un cliente come gli altri che arriveranno da Novembre in poi.
Dunque Rossi farà gli stessi test anche per gli altri clienti? In questo caso, però, saranno test privati a esclusivo uso e del potenziale cliente, e quindi non so se/quanto verrà poi pubblicato di questi test.. compreso quello del 28/10.

In altre parole... spero semplicemente che tu possa continuare a tenerci informati su quello che succederà, e che la vicenda resti per quanto possibile pubblica..

Ultima cosa.. ma dopo il test, se tutto andrà a buon fine, si potrà sapere chi è questo [primo] Cliente??

Un caro saluto
Marco

Red5goahead ha detto...

La notizia del TrimProb è importante. Si faccia chiarezza sulle potenzialità dello strumento senza affossarlo per sostanziale mancanza di interesse economico o peggio per ottusità intelletuale del mondo scientifico.
Mio zio è probabilmente appena uscito miracolato da un tumore ad un polmone operato chiurgicamente e scoperto attraverso una lastra per pura coincidenza. Casi come questo non dovrebbe più accadere se ci sono delle soluzioni potenzialmnete semplici ed anche economiche.

Peter Gluck ha detto...

If this test is a proof that the setup works, October 29 is simply the second day of the test which has to continue
during the weekend and some (?) days after. It would be a perfect failure and lack of seriosness if this test made with such a great (dimensionally) machinery will be stopped in the day as it start. Basta with the aborted tests!
I hope the Client can realize this.

Red5goahead ha detto...

@Spat

>Almeno puoi dire se il cliente è >italiano o straniero?

Ma dai , ma che fretta hai? manca una settimana. Poi ricordo che su Jonp Rossi stesso lo aveva detto chi fosse il suo cliente. Un nome in lista c'è non sappiamo se era un bluff.

Tal dei tali ha detto...

Peter tra le tante cose ne ha detta una più giusta delle altre ... basta!

robi ha detto...

Tal dei tali
penso che se Rossi dovrà convincere un compratore, dovrà esser convincente..

Spat ha detto...

Lo sapete il motto latino "Nemo propheta in patria" giusto?
volevo avere la conferma ;-)

Paul ha detto...

Il sito www.e-cat.com conduce ad un sito di Google GREEN

francesco G ha detto...

@Red5goahead il problema è che se il cliente rimane segreto...beh è come se non ci fosse....quindi punto e da capo; il ché questa volta mi farebbe arrabbiare un bel po per la poca trasparenza....

Red5goahead ha detto...

@francesco G

Il 28 Ottobre non lo sarà più almeno per i partecipanti al test. Il cliente sarà li e condurrà il test direttamente e non ci saranno più dubbi sulla sua identità.
Poi magari arrivano i men in black e con il neuralizzatore cancellano la memoria di tutti... :-)

Fr@ncesco CH ha detto...

@Peter Gluck


Jan
October 20th, 2011 at 6:12 AM
Dear Andrea Rossi,

1. When will the first 1 MW plant that works for 24/7, 365 days a year start up?

2. What would happen if you completely cut off all power to the E-Cat, including the RFG?

Best Regards,

Jan




Andrea Rossi
October 20th, 2011 at 9:54 AM
Dear Jan:

1- november 2011

2- safety systems would be cut off, therefore it is impossible

Warm Regards,

A.R.

Gibed ha detto...

@Peter

Il test durerà circa 15 ore (da JONP):


#
Fulvia
October 19th, 2011 at 5:26 AM

caro ing. Rossi,
gli scettici proprio non vogliono riconoscerLe i meriti che ha, Lei comunque continua deciso e questo prima o poi aprirà gli occhi anche a loro.

in merito all’avvio della centrale da 1MW del prossimo 28 ottobre mi permetto di farle ancora 2 domande:
1) quante ore proseguirà il test?
2) considerando il rapporto 6:1 che Lei garantisce ai suoi clienti iniziali, l’impianto proseguirà in autosostentamento per un periodo 5 volte superiore all’alimentazione esterna iniziale?

saluti ed auguri vivissimi per venerdì!
Fulvia




#
Andrea Rossi
October 19th, 2011 at 5:34 AM

Cara Fulvia:
1- 12/15 ore
2- No, la distribuzione di energia non è costante. Il rapporto 6:1 deriva dalla media. In certi momenti il rapporto è centinaia di volte, come, appunto, durante il self sustaining, altre è molto più basso.
Cari saluti,
A.R.

ant0p. ha detto...

sono d'accordo con peter gluck, se non dura più giorni non può dare risposte serie. su jonp rossi parlava di 12-15 ore di test, sono troppo poche..speriamo che almeno dopo il test la riservatezza non continui all'infinito:))

Fr@ncesco CH ha detto...

@ant0p

Ho riportato apposta il post di Rossi,
il quale afferma inequivocabilmente che
DA NOVEMBRE 2011 L'IMPIANTO DA 1MW RESTERA' ACCESO 365 GIORNI ALL'ANNO 24 ORE SU 24

robi ha detto...

Si sa che , Rossi, è uscito all inizio con pronostici a dir poco incredibili.Forse ne era anche convinto.Ma, penso , che si sia trovato una gatta da pelare superiore alle sue aspettative.Ormai è chiaro che la stabilizzazione dell energia è un grosso problema.
Direi di non rinfacciare i precedenti proclami,ma, sperare che si renda conto che un aiuto esterno potrebbe anticipare una soluzione.
Sempre sperando di esser smentito

Gibed ha detto...

@Daniele

Il lungo silenzio destava sospetti su attività sotterranee da parte di molti soggetti, incluso Unibo. La bacheca del DF (http://www.df.unibo.it/bacheca/bacheca.htm) da tempo riporta solo il vecchio avviso del contratto con EFA e niente altro sull'Ecat: come suol dirsi, un silenzio assordante. Considerato che Rossi è rimasto a lavorare in via dell'Elettricista, è quasi impossibile escludere che il DF avesse contatti frequenti con lui, e quindi aggiornamenti e scambi di idee sui progressi di Rossi. Arrivo anche a supporre che Unibo abbia già uno o più Ecat e che abbia già alcuni risultati sperimentali, avendo potuto lavorare nel nascondimento mentre Rossi ha sparato i fuochi d'artificio che hanno attirato l'attenzione su di lui.
Suppongo che Unibo divulgherà a piccole dosi i risultati certi, senza esporsi sulle sperimentazioni non consolidate, e probabilmente d'intesa con Uppsala.
Pare inoltre che Unibo conosca il cliente di Rossi: è lecito ipotizzare che Rossi abbia richiesto la mediazione scientifica del DF per convincere il cliente, magari nel momento in cui si dibatteva accanitamente sulla sede americana del test di fine ottobre.
Se così fosse, Rossi sarebbe un maestro di illusionismo mediatico, prolifico creatore di "red herring", come dicono gli americani.
Aspetto con interesse le prossime rivelazioni.

Saluti
Gibed

Peter Gluck ha detto...

The main problem with the Rossi system is NOT that it does NOT give excess heat, it is that it does it in a difficultly controllable way; in other words it is still technologically immature. As Defkalion alludes to it is not a sellable & usable product- it is a lab device.
Control was the problem from the start and to improve it, Rossi acted regressively, has sacrificed performance for control- power has decreased from 12-15 kW to 2- 6 kW,
output/input from 200:1 to 6:1.
and please do not forget that input is electric energy at least 3 times
more expensive (per KW) than the thermal energy -output. If you add to this the cost of the plant and other costs the !MW plant is at the lower limit of profitability.
No wonder the Customer will not reveal its identity. I hope it is an engineering company able to improve the system. Fast! Perhaps Defkalion was able to do this already- vederemo!
I well know that what I say now converts me in an object of study of ophiology,however I am a snake working in engineering from 1959 and I have presented a course of management of technology at one University for more years

If you want to comment this, please write in Italian. Everybody can be more sincere in his own languauge. Thank you.

Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

Peter Gluck ha detto...
The main problem with the Rossi system is NOT that it does NOT give excess heat, it is that it does it in a difficultly controllable way; in other words it is still technologically immature.



@Peter Gluck

And this is the precise reason why Rossi decided to develop a plant instead of directly selling single modules.

POST SCRIPTUM
The input is electric energy used to heat a resistor: basically also the input energy could be thermal energy therefore

Tal dei tali ha detto...

Scusate, un impianto con una resa mediamente di 6:1 ma con massimi di 100:1 e minimi di 1:1 come può essere di qualche utilità? Secondo me Rossi non ha capito la domanda di Fulvia!

Peter Gluck ha detto...

To POST SCRIPTUM from above

You are right- in principle however it will be difficult to make fine adjustments with any form of thermal energy. But not impossible- on longer range.

francesco G ha detto...

12/15 ore???? quasi sicuramente sarà identico a quello del 6 ottobre come distribuzione dei tempi....quindi niente da fare l'unica è avere il responso del cliente quando inizierà ad usarlo per i propri scopi ...ma ci sarà questo???? altrimenti si dovrà aspettare Unibo e company...

una cosa ma se qualcuno mosso da diverse ragioni dovesse "interpellare" la magistratura e puntare sulla "paura del nucleare" può succedere che Rossi subisca un fermo e sequestro?? oppure ci sono "buchi" che potrebbero evitare ciò dato che non è equiparabile al nucleare tradizionale??secondo me qualcuno ci proverà (competitori, furto segreto, "templari della scienza" , comuni cittadini(anche usati da dai citati come rafforzo) etc...)

Tizzie ha detto...

Mi chiedevo... non e` che il "customer" sia lo stesso del 6 Settembre, e che la prova del 28 Ottobre sia un "secondo tentativo di test"?

nemo ha detto...

la pubblicità è qua.

http://goo.gl/Glxml

dal min. 7 e 20 secondi , in poi.

ripeto non so se vi riferite a questo perchè è criptico.

@Red5goahead
Esatto Red! E' l'annuncio che avevo sentito. Mi aveva fatto pensare all'e-cat. Alla fine dice anche :

In collaborazione con Ford.

Che dite?
Nel laboratorio di radio 24

gli scienziati sono al lavoro

L'esperimento ha inizio lunedì 24..

Tutto molto misterioso..

nemo ha detto...

@Max Altana
@Mario Massa
@Vettore

Se ci siete batte un colpo.. ! :-)

nemo ha detto...

acc... la tastiera... volevo dire batte = battete

Paul ha detto...

@ Peter Gluck:
I will write in italian, as you have asked it:

Allo scopo di verificare e regolarizzare il funzionamento del reattore, sarebbe necessario avere una misura costante della sua temperatura interna (ad esempio usando una termocoppia). Da tale misura si potrebbero avere azioni di correzione tempestive su vari parametri o dispositivi di controllo. Esempio la pressione dell'idrogeno, portate di acqua di refrigerazione ecc. o altro che non saprei.
Ho interpellaro Rossi su JoNP, ma ha detto che per misurare tale temperatura non usa una termocoppia ma un nuovo sistema (confidenziale).
Pare che tale sistema consista nell'uso di sostanze con diversi punti di fusione. Se così fosse, sarebbe una misura discontinua, non adatta sicuramente ad intervenire velocemente sulla reazione per controllarla.
Ho chiesto a Rossi se tale suo sistema dà una misura continua o discontinua, ma non ha risposto.
Credo che tale misura sia molto significativa ed importante. Permetterebbe tra l'altro di verificare facilmente ad esempio lo stato di auto-sostentamento, che toglierebbe immediatamente qualsiasi dubbio sulla realtà del fenomeno LENR.

Io credo (ma è una mia idea) che all'interno della cella di rezione non si possano mettere misuratori di temperatura contenenti metallo (come le termocoppie). Probabilmente, a causa dei fenomeni nucleari interni, darebbero misure estremamente falsate e quindi inutilizzabili.

ant0p. ha detto...

francesco ch.----DA NOVEMBRE 2011 L'IMPIANTO DA 1MW RESTERA' ACCESO 365 GIORNI ALL'ANNO 24 ORE SU 24----

ma se rimanesse acceso nella riservatezza più totale come facciamo a sapere se funziona?:)) e così come previsto anche a ottobre di novità serie a disposizione di tutti ce ne sono state poche..è già tanto che sia sia stato l'esperimento del 6 ottobre che se non altro è stato un po' meglio dei precedenti, ma non basta certo per dare certezze.

Red5goahead ha detto...

@nemo

Max Altana,Mario Massa , Vettore e Daniele che contemporaneamente non scrivono più nei commenti non è una coincidenza :-)

nemo ha detto...

gia'... :-)))
Che siano nei laboratori di radio 24? :-)))

Peter Gluck ha detto...

Interestinbg what you (Rossi)says re temperature measurements- something similar with the Pyrometric Cones- the Seger Cones are the best known here.
Actually probably there are many parameters and till you do not alll and their optimal values you cannot have control and safety.
You have to choose the best measuring instruments and it is not easy.
Rossi's option for complex technical solutions is retarding the development work.


As long as, for example the primary circuit is not closed, a steam water mixing valve is much better than the heat exchanger used in the Oct. 6 test. I have tried to tell this to Rossi many months ago. See please:
http://egooutpeters.blogspot.com/2011/05/buying-e-cat-in-sack.html
and my other E-cat papers on my Blog.

Red5goahead ha detto...

@nemo

No. non credo. Daniele parla di profilo basso e credo sia stato chiesto anche per gli altri partecipanti. Tutto qui.

@Peter Gluck

Do you translate with some engine such as Google? My guess so Italian to english translation is enough for you to keep clear the thread?

Max Altana ha detto...

eh ragazzi, che devo scrivere?

credo che ne riparleremo il 29. Di certo il fatto che il test durerà 12 ore fa pensare al peggio.

Tal dei tali ha detto...

@Red5goahead
Remember, the book is ON the table! ;-)

Gdmster ha detto...

@Red5goahead

Peter Gluck è romeno di Cluj, è probabile che legga molto bene l'italiano senza bisogno di convertirlo in inglese. Certo è che il suo messaggio in italiano è perfetto, non sembra originato da google

Gdmster ha detto...

Avete capito se Rossi è riuscito a comprare e montare le barre di rame necessarie per portare 1000A all'interno del container? Nelle foto disponibili non le ho mai viste.

Red5goahead ha detto...

@Tal del tali

ah non ti ho mica capito...:-)
ok ok parlo e scrivo ma inglese evabbè me faccio capì...


@Gdmaster

ah ok, pensavo fosse inglese . niente se è rumeno allora una faza una raza :-)

mario massa ha detto...

@nemo
@Red5goahead
Sono tornato a casa poco fa. Ci sono novità?

mario massa ha detto...

@Max Altana
“credo che ne riparleremo il 29. Di certo il fatto che il test durerà 12 ore fa pensare al peggio.”

Credo che questa volta Rossi non debba smontare niente, per cui 12 ore di test significano almeno 8 ore di funzionamento a regime: per me un tempo più che ragionevole se consente di fare misure esterne indipendenti.

mario massa ha detto...

@Gdmster
“Avete capito se Rossi è riuscito a comprare e montare le barre di rame necessarie per portare 1000A all'interno del container? Nelle foto disponibili non le ho mai viste.”

Mi pare che bastino meno di 1000 A : sulla trifase 400V dovrebbero bastare 600A che è una corrente che si porta con normali corde flessibili

Red5goahead ha detto...

@mario massa

Nessuna novità a parte che si è capito che giustamente chi andrà al test non parla. tutti muti. ed è una buona cosa.

Red5goahead ha detto...

Qui si sintetizza un leggero incremento della copertura mediatica negli ultimi tempi:

http://goo.gl/TNIcC

Gdmster ha detto...

@mario massa
dipende per quanta distanza. 1 metro anche con i cavi batteria, 100-2oo metri la cosa cambia. Sai che quando passa un treno il binario siccome ci passano 3000A si porta a 100-120V rispetto a terra? E il binario è grande assai.

mario massa ha detto...

@Gdmster
Risulta che il capannone abbia la cabina propria con 850kW: non so quanto è grande il capannone, ma se è così portare la corrente non dovrebbe essere un problema.

mario massa ha detto...

@Red5goahead
"Nessuna novità a parte che si è capito che giustamente chi andrà al test non parla. tutti muti. ed è una buona cosa."

Sinceramente non parlo perchè non saprei cosa dire. E non so neanche se andrò al test!

Fr@ncesco CH ha detto...

Secondo Rossi, a novembre inizia la commercializzazione degli impianti da 1MW...

Ragazze e ragazzi, chi vuole una centrale termonucleare da 1MW per 500000 euri?

(Calcolo secondo le parole di Rossi: "il costo è di €500 per kilowatt", se così efettivamente è)

RED TURTLE ha detto...

Il costo di un moderno reattore nucleare
da 3600 MW termici (che fornisce 1200 MW elettrici) è di circa 2400-5000 Milioni di Euro... ossia 2/4 Milioni di
Euro per Megawatt elettrico.

Chiaramente la tecnologia è immatura.
Comunque è da PREMIO NOBEL!!!
(Per capirci posso citare l'esempio
del Nerve Growth Factor di Rita Levi
MONTALCINI: NESSUNA APPLICAZIONE PRATICA... ma giustamente NOBEL!)
--------------------------------------
In effetti in California GOOGLE (anche per le detassazioni in quello stato oltre che per farsi pubblicità) sta spingendo sull'acceleratore riguardo alla produzione dell'energia elettrica consumata dalle proprie server-farms con generatori eolici e pannelli solari.

Ma credo che per ora l'E-Cat possa servire "soltanto" per il riscaldamento e per produrre acqua calda, depurata o nella per desalinizzare l'acqua di mare.

Forse un nuovo meccanismo di reazione, a temperature più alte, basate sulle reazioni TUNGSTENO-IDROGENO ad alte temperature... potrebbe servire per produrre energia elettrica e anche idrogeno per la futura economia.

Comunque secondo il RAPPORTO 41/FUS dell'ENEA la reazione LENR tra idrogeno (o deuterio) e il TUNGSTENO è davvero pericolosa, forma un plasma, con radiazioni che testimoniano una reazione nucleare a tutti gli effetti: emette molti neutroni e da luogo alla produzione di Elio-4.

----
Se vi può servire... un'associazione politica americana che difende a spada tratta la FUSIONE NUCLEARE (e in passato anche lo Scudo Spaziale) è quella di LYNDON LAROUCHE...

http://it.wikipedia.org/wiki/Lyndon_LaRouche

sandro75k ha detto...

ciao a tutti, cos'è questa storia di radio 24? chi mia ggiorna per favore?
..e come mai nn sono stato chiamato? :P Avrei potuto cucinare con il calore prodotto... ;)

Paul ha detto...

@ Peter Gluck: you wote:
"...Control was the problem from the start and to improve it, Rossi acted regressively, has sacrificed performance for control- power has decreased from 12-15 kW to 2- 6 kW,
output/input from 200:1 to 6:1..."

The stability of reaction is really a problem, and Rossi is choosing low COP to try increasing the stability.
If he had find a system to increase stability, he had build a more power reactor, with a higher COP in the same volume, or a greater volume reactor.
We don't know the reason on this instability. Apparently he is using the "frequency generator" to stabilize the reaction, but probably it isn't enough.
I asked to Mr. Rossi:
"...I wish ask you one thing, if it is not an industrial secret:
- The intensity of the Effect depends on the pressure of hydrogen? That is, more pressure give more heat?
Because if it is true, a simple way to stabilize the reaction could be to regulate automatically its pressure by an automatic controller and a regulating three-way valve on input line. It could be easily realized."
and he replied to me:
"...In part yes, but not only.
..."
So, supposing that we have two parameters affecting the strenght of reaction: "the pressure of hydrogen" and the "frequency generator", it could be possible control the stability of the reaction.
We cannot use the measure of the temperature of warmed water to the output of the reactor. There is a time lag between variation of reaction strenght and variation of that temperature. If we want to control the stability it is VERY IMPORTANT having the inner core temperature.
If we had it, detected and continuosly measured by some system, this signal could be sent to a normal industrial PID controller (Proportional plus Integral plus Derivative) and use its output to vary the hydrogen pressure and/or the power to the Frequecy Generator.

Marco De Leonardis ha detto...

Measuring gamma ray is even better in order to control the reaction. Real question is: shall we rely on what Rossi say ?

Peter Gluck ha detto...

Thanks for the comments re my ideas about the present weaknesses and vulnerabilities of the Rossi system. It is a zero risk that Rossi would invite me to the Oct 28 test, but I would think a lot if to take the risk.
I strongly dislike the idea of this collective test- multiplicative scale-up, as long as the individual E-cats are not perfectly disciplined and obeying any order of he experimenter.
I have seen and studied many accidents in the industry and I know that it is not good to give Nature a possibility to show that it is sometimes Matrigna not Mamma.

Why not first optimize individual E-cats? A lot of work, tens of parameters, great opportunities to innovation. I may be in deep error but I think Rossi's management of technology is also very immature.

Re Italian- I understand it well, have learend it first from movies and from my hobby opera sss please:
http://egooutpeters.blogspot.com/2011/03/explaining-opera-music-of-all-noises.html I am reading the libretti.
By the way I have presented in Italian two papers at the Grottammare conferences of ONNE.it ("Nepotismo Energetico" and "Una risposta MU ad una domanda incompleta" -saying it from memory, my dear friend Claudio Ciavarolli was a Buddhist, the poor Claudio has died so tragically early!
At ONNE I have met other very good friends too as Roy Virgilio- I am just reading his fine Fusione Fredda book, clearly and wisely written.

Pietro F. ha detto...

Piantelli ha messo la freccia, forse sta tentando il sorpasso!!!

http://www.energeticambiente.it/sistemi-idrogeno-nikel/14742857-novita-cella-piantelli-4.html

ultimi aggiornamenti:
http://www.nyteknik.se/nyheter/energi_miljo/energi/article3295411.ece

gio ha detto...

...rossi e il suo partner ....e il suo customer.....il basso profilo fin qui tenuto...una gran strategia di comunicazione e un grande interesse suscitato.....fatto tutto in maniera perfetta.....i video su ecat.com....perfetti!.....ho scritto un messsaggio di grandi complimenti sul jonp...con un pizzico di ironia.... ma si trattava di complimenti.... ma non è stato pubblicato!....curioso??!?!

con tutta la stima e ammirazione che ho per rossi ..non penso che possa essere in grado di una tale strategia semplicemente perchè esula dai campi che ha attraversato nella sua vita......ed è una strategia , che seppur di basso profilo, è costosa e ben pianificata ....forse fin dalla data del test del 14 gennaio....ricordate?? il test lo ha voluto focardi....e focardi dice no lo ha voluto rossi......forse solo l'inizio di una strategia della comunicazione con un prodotto già conosciuto!

gio ha detto...

tanto per insister sullla strategia di comunicazione ....test del 28 in streaming:


http://www.greenstyle.it/e-cat-il-test-del-28-andra-in-streaming-5447.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+greenstyle+%28GreenStyle%29

Red5goahead ha detto...

@gio

Bene. Allora mi sa che la strategia adottata sul blog non funziona più. Le notizie filtrano da altre fonti.

gio ha detto...

@red5goahead

..non è che non funziona più....non basta più ..e direi che le notizie ora sono "lasciate" filtrare da altre parti...prima filtravano solo da qui o da jonp....ormai dal test di inizio ottobre il livello di diffusione dell'informazione è aumentato.....non ho contato , ma su ecatnews.net....le informazioni su ecat raccolte da altre fonti sono incrementate considerevolmente per numero e importanza delle testate...forbes wired etc.........al monento manca solo la tv ..penso che arriverà il 28/10 .....

Paul ha detto...

@ Marco De Leonardis wrote:
"Measuring gamma ray is even better in order to control the reaction. Real question is: shall we rely on what Rossi say ?"

Rossi says that gamma rays are thermalized generatig heat.
The intensity of gamma ray so are index of strenght of reaction, and consequently function of the temperature inside the core.
Which type or sensor it should be better inside the reactor? For me a thermocouple (if possible) would be smuch simpler reliable and cheaper. Anyway considering that E-Cat is essentially a heat generator (indipendently from what is the cause), I think that a temperature measurement could be the best way to know HOW the reaction is going.

Red5goahead ha detto...

da Focus.it , valutazioni di Stremmenos sulla prova del 6 ottobre:

"La novità metodologica sulle misure condotte per stabilire l'energia termica prodotta dall'apparato E-Cat risulta scientificamente più corretta e il rapporto di Mats Lewan (NyTeknik), più attendibile.

Un più prolungato funzionamento dell'E-cat in regime di auto sostentamento migliorerebbe notevolmente il rendimento della macchina (potenza in/potenza out).

Un isolamento termico più efficiente permetterebbe un sicuro e stabile funzionamento auto-sostenuto.

La pressione a volume costante nel circuito primario, come pure la portata del fluido (acqua) che in esso circola, permetterebbero la valutazione stazionaria dell'energia (potenza) prodotta e quindi la possibilità di calcolare il rendimento dello scambiatore.

Il collegamento in serie degli E-Cat (almeno in coppia), in ambiente termicamente isolato, credo che avrebbe favorito l'auto-sostentamento.

In conclusione, e a prescindere dalle valutazioni in riferimento alla specifica prova, vorrei fare una considerazione di carattere generale: tutte le innovazioni scientifiche, specie quelle di questa portata, stentano per vari motivi a decollare e perfezionarsi. Mi convinco sempre di più che prove di questo genere servono a incrementare la sensazione pubblica che stiamo definitivamente uscendo dal medio evo energetico! "

Marco De Leonardis ha detto...

@Paul:
Termocouple is not informing you in real time regarding reaction status. I will keep it with a gamma ray detector (that is very very simple).
The cost is not a problem...
Willingness is the problem

Max Altana ha detto...

Franchini ha spiegato bene che i raggi gamma "che termalizzano" sono una sciocchezza insensata.

Su questo perlomeno direi che sia il caso di dargli ascolto.

RED TURTLE ha detto...

Peter Gluck ha ragione... qui si rischia qualche esplosione! E anche l'irraggiamento (probabilmente di Rossi)
con una sventagliata di raggi gamma.

Consiglio a chiunque parteciperà all'esperimento di recarsi in un ospedale universitario, sezione RADIOLOGIA, e di procurarsi la consulenza di un esperto in radioprotezione. Procuratevi qualche BADGE a FILM di quelli che usano tecnici e radiologi, e se possibile un sensore non spettroscopico.
----

Comunque se la GOOGLE-GREEN è davvero interessata si tratta della migliore cosa che potesse capitare all'E-Cat, visto che sono ENORMI, non possono essere comprati, hanno sicuramente un vero interesse in sviluppare la tecnologia per riscaldare i loro centri e il loro personale (dunque niente brevetto in un cassetto per 20 anni).

merl1n0 ha detto...

Un OT per chi se ne ricorda o ne sia interessato, sulla velocita' dei neutrini:

https://www.technologyreview.com/blog/arxiv/27260/

Ebbene, pare che i "60 ns di anticipo" misurati rispetto alla velocita' della luce possano essere spiegati. La spiegazione tra l'altro conferma, una volta di piu' la... Relativita' ristretta.

Riporto alcune frasi dal link, per chi non se lo voglia vedere.
[...]
The relativistic motion of clocks on board GPS satellites exactly accounts for the superluminal effect, says physicist.
[...]
The OPERA team overlooks this because it thinks of the clocks as on the ground not in orbit.
[...]
Far from breaking Einstein's theory of relatively, the faster-than-light measurement will turn out to be another confirmation of it.

Max Altana ha detto...

Einstein se la ride dall'iperspazio :D

Red5goahead ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Red5goahead ha detto...

@Red turtle

forse un po' esagerato ma qualcuno lo aveva già previsto ....

youtu.be/X3KV4fLSNoU?hd=1&t=13s

Spat ha detto...

Hahahah, però funziona!

gio ha detto...

@red5goahead

per aumentare l'interesse sul test del 28 , penso che prima di tale data verrà fatto "filtrare" il nome del customer!

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Quindi niente "diretta via twitter" il 28 Ottobre?
A meno che non mi venga espressamente detto che potrò twittare, mi asterrò dal farlo. E siccome non intendo svegliare il can che dorme, lo chiederò il 28 stesso quando sarò al test.

@VM
1 - il test verrà condotto dal cliente, con Rossi "quasi" spettatore?
2 - il cliente è davvero un "cliente", cioè ha già accordi con Rossi per l'acquisto / utilizzo, non un "possibile cliente interessato"?

1) Mi risulta che le condizioni del test siano imposte dal cliente, se poi Rossi gli ceda pure la plancia di comando non lo so. Lo saprò il 28.
2) So che se l'impianto funzionerà il cliente lo comprerà.

@Spat
Almeno puoi dire se il cliente è italiano o straniero?
Straniero.

@Marco
Fai tante domande... ma come ho scritto ho i miei buoni motivi per aspettare il 29. Diciamo che ci tengo a potere partecipare al test del 28 e non voglio mettere a rischio questa opportunità.

@Tal dei Tali
Basta? Pensi che mi diverto?

@Gibed
Magari avessi ragione sugli E-Cat consegnati a UniBO, ma non è così ancora.

@gio
A me la "strategia" di Rossi sembra ben riassunta semplicemente da questa massima: "Meglio un agire caotico che un non agire ordinato" (K. Weick). Potremmo anche fare questo "proporzione" agire caotico : Rossi = non agire ordinato : Piantelli :)
Comunque non è mai detto che ci sia corrispondenza tra quel che si vede da fuori e quel che accade... su questo ti do ragione.

@merl1n0
A proposito dei neutrini consiglio - se vi fosse sfuggito - un post di Raymond Zreick su Focus (in cui ha messo lo zampino il nostro MISTERO): Neutrini e Pizzini! :)

Fr@ncesco CH ha detto...

ROSSI CONFERMA CHE IL CLIENTE E' STATUNITENSE:






Sean True
October 21st, 2011 at 7:00 AM
Andrea -

Can you confirm that the first customer is a US company or entity?

Thanks.

– Sean





Andrea Rossi
October 21st, 2011 at 11:41 AM
Dear Sean True:
Yes,
Warm Regards,
A.R.

RED TURTLE ha detto...

@Red5goahead

Troppo forte l'accostamento all'Arca dell'Alleanza... comunque Andrea Rossi è autorizzato dal punto di vista escatologico ad aprire l'Arca dell'Alleanza... in quanto ROSH, ossia (Reish-Uod-Shin), che in ebraico vuol dire "CAPO"!

Tal dei tali ha detto...

Equanimità Daniele, equanimità ...

Daniele 22passi ha detto...

@Tal dei tali
Equanimità, termine squisitamente buddista che mi piace assai! :)

Claudio Caprara ha detto...

@ RED TURTLE
il redirect del link www.e-cat.com su google non è detto che sia generato dal destinatario (cioè google), può essere provocato da una pagina di default sul sito stesso.
Tra l'altro controllando i nomi risulta
Created on: 12-Feb-04
Expires on: 12-Feb-21
Last Updated on: 22-Aug-11

Paul ha detto...

AGGIORNAMENTI NYTEKNIK E DEFKALION
==================================
http://www.nyteknik.se/nyheter/energi_miljo/energi/article3295411.ece

http://www.defkalion-energy.com/forum/viewtopic.php?f=4&t=285&start=30

robi ha detto...

equanimità -imparzialità di giudizio
non riesco proprio a capire come si possa esser imparziali quando si giudica.
o siamo santi ,ed allora riusciamo a vivere al di sopra delle umane difficoltà ,in maniera mistica.O come un qualsiasi uomo che respira ,giudicando ,volenti o non volenti , dalla propria esperienza.

Daniele 22passi ha detto...

@Robi
È proprio per questo che sorridevo all'idea che si parlasse di equanimità! :)

nemo ha detto...

@Max Altana
"Einstein se la ride dall'iperspazio :D

Ciao Max, non so come mai ma.. mi sento un po' tirato in mezzo...
:-))

nemo ha detto...

Non dirmi che non ti piace la mia teoria di creazione dell'universo..:-)

Fr@ncesco CH ha detto...

Dobbiamo già considerare un miracolo la possibilità che Daniele ci mandi qualche "cinguettio" con twitter durante il test del 28 ottobre, perché pare che gli unici autorizzati a fare foto e riprese video saranno parte del personale del "Cliente" ivi presente

nemo ha detto...

@Fr@ncesco
Speriamo nei cinguettii...
Perchè se Rossi perde il controllo del test le immagini di via dell'eòettricista ci arriveranno dal satellite.. ;-).

Io comunque sono pieno d speranza e fiducia... ne ho persino parlato al mo capo al lavoro...

Se mi sbaglio farò la figura del pirla!....

RED TURTLE ha detto...

Ma se non ho capito bene, il dispositivo sperimentale di Rossi comprende:

1) Polvere nanomerica di Nichel (+ il catalizzatore ignoto)
2) Idrogeno (gas) a 20 bar
3) Resistenza elettrica + fodero in ceramica termo-resistente
4) Manicotto attorno al dispositivo, per assorbire il calore.

Non ho capito perché qualcuno parla di FREQUENZA: viene forse applicata corrente alternata, microonde, onde radio di qualsiasi tipo?

sandro75k ha detto...

@red Turtle
secondo me uno degli ingredienti del catalizzatore segreto sono le Perovskiti....;)

sandro75k ha detto...

...e credo che c'entri la "piroelettriccità"...

sandro75k ha detto...

il famoso avvio termico serve per le innescare la piroelettriccità ? ... Vettore, ci sei?

gwon ha detto...

Come mai tutto questo silenzio, qui ed altrove in merito alla vicenda ?
Per assurdo non parlarne fa sembrare la vicenda più seria.......

Teknico ha detto...

@Daniele
Ti prego devo capire una cosa, visto il test del 6 ottobre sembra che lo "scatolone coibentato" che contiene l'e-cat perda almeno il 20% del calore prodotto, come pensa Rossi di gestire almeno 200Kwh termici dentro il container? Non è che dopo poco l'accensione saranno costretti a fermare tutto causa tilt dell'elettronica di gestione per eccessivo calore? Se ci mettiamo pure qualche perdita di vapore abbiamo aria caldo/umida, la morte dell'elettronica.

sandro75k ha detto...

attenzione...attenzione... Verificata la teoria dell'apparecchio ad ultrsuoni???? Avete mai letto qui???? http://www.nuclearmeeting.com/forum/printthread.php?tid=289

gio ha detto...

@daniele
A me la "strategia" di Rossi sembra ben riassunta semplicemente da questa massima: "Meglio un agire caotico che un non agire ordinato" (K. Weick). Potremmo anche fare questo "proporzione" agire caotico : Rossi = non agire ordinato : Piantelli :)
Comunque non è mai detto che ci sia corrispondenza tra quel che si vede da fuori e quel che accade... su questo ti do ragione.

...è che io non trovo alcun caos nell'agire di rossi....l'idea del jonp......l'idea di lasciare a 22 passi in origine la funzione di portavoce non ufficiale ma quasi di rossi e dell'e-cat.... quanto prodotto su ecat.com ..e ora l'escalation su altri mezzi di informazione ....significante e significato..forma e sostanza .....per il mio dato di esperienza , senza fare filosofia, vanno sempre di pari passo...qui il significante ...o chiamala se vuoi la comunicazione d'impresa è forte........e non appartiene alla storia di rossi e non appartiene alla sua cultura...c'è una strategia della comunicazione fin dall'origine, fin dal test del 14 gennaio.......rossi fin d'allora aveva un compagno di squadra forte e attento a questi dettagli...comunque sono curioso di vedere che accadrà , "dal frutto capiremo il fiore"

Marco ha detto...

@Daniele

"..come ho scritto ho i miei buoni motivi per aspettare il 29. Diciamo che ci tengo a potere partecipare al test del 28 e non voglio mettere a rischio questa opportunità."

Chiarissimo: hai pienamente ragione. Mi scuso per l'insistenza.
Spero dunque che il 29... ci siano tante buone notizie!

Grazie per la risposta, e.. in bocca al lupo per il 28! :-)

Fr@ncesco CH ha detto...

Gediminas
October 20th, 2011 at 1:19 PM
Dear Andrea Rossi,

You mentioned that from November comercialization of the E-Cats will be started.
If it is not secret do You have plans to sell more than one 1 mw plant in 2011 ?





Andrea Rossi
October 20th, 2011 at 2:39 PM
Dear Gediminas:
yes





PER ME NON E' IMPORTANTE SE IL CLIENTE N.1 NON SI PALESA, IN QUANTO SE PER ESEMPIO ROSSI RIESCE A VENDERE TRE IMPIANTI A TRE CLIENTI DIVERSI NEL 2011 ALLORA CI SARA' ALMENO UNO DI QUESTI TRE COMPRATORI CHE PROBABILMENTE RIVELERA' LA PROPRIA IDENTITA'.
E ALLORA E' FATTA SUL SERIO

mario massa ha detto...

@Teknico
"Ti prego devo capire una cosa, visto il test del 6 ottobre sembra che lo "scatolone coibentato" che contiene l'e-cat perda almeno il 20% del calore prodotto,.."

Il calore perso dallo scatolone erano circa 100W, non il 20% di quello prodotto!

Tal dei tali ha detto...

ATTENZIONE! ATTENZIONE!

http://ecatsite.wordpress.com/2011/10/22/dr-george-miley-replicates-patterson-names-rossi/

Tizzie ha detto...

Non c'entra molto con gli ultimi messaggi, ma ho appena saputo che Sterling D. Allan di pesn.com e` stato invitato al test del 28 Ottobre dell'impianto da 1 MW di Andrea Rossi.

RED TURTLE ha detto...

Se vi serve un ottima vernice isolante per "foderare" gli E-Cat... guardate il brevetto del Progetto GIGATHERM:

http://www.casaeclima.com/index.php?option=com_content&view=article&id=4716:gigatherm-il-rivestimento-rivoluzionario&catid=25:the-project&Itemid=65

(abbiamo i migliori: architetti, artisti, cuochi, inventori, medici, navigatori, poeti, santi, scienziati... ecco perché in compenso abbiamo queste schifezze immonde di POLITICI/ECONOMISTI/AVVOCATI!)

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Certo, ci sarà anche Sterling, anche a lui come a me è stata però tolta la possibilità di portare altri ospiti.

Tizzie ha detto...

@Daniele: vuoi dire che i piani iniziali di invitare ad esempio alcuni utenti esperti di 22passi sono saltati? Peccato.
A grandi linee si sa quanta gente assistera` al test complessivamente?

robi ha detto...

strana ed interessante teoria di Mefistofele su EA nello spazio "tentativi di teorizzazione dell utente Camillo"

Tal dei tali ha detto...

@robi
Per la serie, se ci credi ... funziona!

http://www.energeticambiente.it/l-e-n-r-trasmutazioni-bassa-energia/14727435-tentativi-di-teorizzazione-dellutente-camillo.html

ant0p. ha detto...

@francesco ch
-----PER ME NON E' IMPORTANTE SE IL CLIENTE N.1 NON SI PALESA, IN QUANTO SE PER ESEMPIO ROSSI RIESCE A VENDERE TRE IMPIANTI A TRE CLIENTI DIVERSI NEL 2011 ALLORA CI SARA' ALMENO UNO DI QUESTI TRE COMPRATORI CHE PROBABILMENTE RIVELERA' LA PROPRIA IDENTITA'.
E ALLORA E' FATTA SUL SERIO----

non ci si può basare su quello che dicono rossi o la defkalion.
adesso la situazione è che c'è il test del 6 ottobre che ha leggermente migliorato la situazione ma che ancora non da nessuna certezza al 100%. l'impianto da 1mega ancora non è stato venduto, il cliente è ancora potenziale e il 28 va a vedere se l'impianto funziona. ormai dal 29 in poi si verrà al dunque, sarebbe ottimo se il cliente si palesasse e comprasse l'impianto, ma ho paura che non andrà così:)) parlare di altri impianti da vendere nel 2011 è prematuro, se il primo impianto (che ancora non è testato) non convince il cliente siamo da capo a dover avere conferme che il modulo singolo funziona almeno un po', al di là della sua utilità industriale immediata (sulla quale non mi stancherò di dire che sono nettamente pessimista:)) e in questo è il df che ci deve dare una mano..il problema però è che se rossi non vende l'impianto non avrà nemmeno i 500keuri da dare al df, e allora a quel punto per evitare che la faccenda si areni o il df decide di iniziare a fare i test gratis facendosi dare l'accrocco da rossi, o tornerebbe attuale la proposta del megacollettone da 5000x100euri a testa, per far dare una mossa al df:)) se come prevedibile la vendita salterà i miei 100euri sono già stanziati:))

Fr@ncesco CH ha detto...

@ant0p

Ci penseremo se e quando non l'avrà venduto

AC/DC ha detto...

Il fermento intorno alle LENR sta aumentando di giorno in giorno e ormai mi pare chiaro che la pera sia piuttosto matura... una rondine non farà primavera, ma uno stormo di rondini...

Teknico ha detto...

Spero che il 29 vengano chiariti alcuni esperti che per me sono sconcertanti.
Rossi non ha ancora nessun finanziatore e si vende la casa per costruire il modulo da 1MWh.
Io avrei speso quei soldi per fare un test come quello del 6 ma in maniera ineccepibile. Hardware serio (non uno scatolone di ferro con le guarnizioni che perdono e coibentato come uno scaldabagno) doppie o triple sonde, flussometri da tutte le parti, sistemi multipli e differenti per calcolo energia prodotta, registrazione continua di tutti parametri, test di 48 ore, gruppo elettrogeno per togliere ogni dubbio su quanta energia viene immessa, ecc...
Con un esito positivo senza ombra di dubbio, avrebbe avuto subito 2 risultati.
Il primo è che avrebbe dovuto mettere i numeri per la fila dei potenziali investitori, il secondo che sarebbe stato portato in processione in Svezia al grido di "Nobel subito!" e non uno solo, ma almeno 3 o 4, fisica, chimica, economia, pace.

mario massa ha detto...

antOp scive:"...tornerebbe attuale la proposta del megacollettone da 5000x100euri a testa, per far dare una mossa al df:)) se come prevedibile la vendita salterà i miei 100euri sono già stanziati:)).

Credo che le tue intenzioni siano encomiabili! Vorrei però fare notare che al momento nessuno richiede di studiare l'oggetto per svilupparne una teoria che porti a miglioramenti ecc, tutti chiedono una dimostrazione ineccepibile fatta da ente ineccepibile.
In quest'ottica molti (sono convinto anche tra i più scettici, me compreso) sarebbero disponibili ad aiutare Rossi. Una coppia di ricercatori universitari ad alto livello costa al massimo 200.000 euro l'anno. Il tempo necessario a questo tipo di misure anche considerando di effettuarle in vario modo con differente strumentazione, compreso il tempo per redigere il report, filmati, foto e quant'altro è al massimo una mese. Considerando che non sono necessarie strumentazioni speciali (tutte cose normalmente disponibili in qualsiasi università), il costo finale sarebbe dell'ordine di 20-30.000 euro, non 500.000. Una cifra del genere si raggiungerebbe probabilmente già all'interno degli utenti di questo blog. L'analisi però dovrebbe essere effettuata da ente terzo, quindi non dall'università di Bologna, direttamente coinvolta (è una questione di procedura non di sfiducia nell'istituzione).

mario massa ha detto...

@Teknico

Mi hai preceduto!

Teknico ha detto...

Altra cosa che non capisco.
Fino ad oggi non ha fatto fare prove da nessun'altro per paura che capissero i suoi segreti e invece il 29 cosa fa? Vende 52 moduli ad un privato il quale può tranquillamente smontarli, analizzarli, magari migliorarli e poi brevettarselo lui.
Questo non è darsi la zappa sui piedi ma sulle palle!!

robi ha detto...

Tal dei tali
non ho le conoscenze scientifiche da criticare o appoggiare una teoria. Era solo per rompere quel laido silenzio e sentire qualche commento..

ciao

Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

Mattia Battistich
October 22nd, 2011 at 9:59 AM
Dear Dr. Rossi,
1) A few weeks ago I remember reading a quote on you saying that by mid October, a week before the test scheduled for the 28th, you would have revealed the location where your first 1MW plant customer comes from, and that by then it would clear to everybody who it was. Considering less then a week separates us from the 28th are you still inclined to do so?



Andrea Rossi
October 22nd, 2011 at 10:38 AM
Dear Mattia Battistich:
1- USA; is an Entity that wants not to be disclosed, for its particularity; this does not depend from me, the Customer is not the same we supposed would have been. As Eraclitus wrote “…all changes, and the water flowing along a river is never the same…”



FITTO MISTERO, IN QUANTO MI PIACEREBBE PROPRIO CAPIRE IN COSA CONSISTEREBBE LA PARTICOLARITA' DI QUESTO SINGOLARE CLIENTE...

Teknico ha detto...

A me non importa minimamente chi sia il cliente, importa che il test del 28 tolga ogni dubbio.
Se poi a costruire gli e-cat sia Rossi, Google, la Nasa, la Coca Cola, Playboy o Vanna Marchi non me ne può fregare di meno.
Anche se non viene prodotto in Italia, l'Italia è la nazione industrializzata con maggior dipendenza dall'estero per l'energia e quindi quella che ne trarrà il maggior vantaggio.

Red5goahead ha detto...

il DF potrebbe anche mette in conto per partire con la sperimentazione una fornitura di e-cat per uso interno. Non so quanto spenda un'università ma ho l'impressione che 500K € non siano davvero molti soldi a questi livelli ed un'accordo lo si trova di certo.

la notizia dell'evento trasmesso in streaming l'aveva data un sito mi pare ieri su conferma di Rossi. Se è cosi non credo che sia una notizia che non si possa confermare o smentire.

Obroni ha detto...

Se tutto andasse come auspicato, mi piacerebbe vedere queste 3 facce dopo la notizia:
Putin
Ahmadinejad
Chavez

ant0p. ha detto...

@mario massa
---il costo finale sarebbe dell'ordine di 20-30.000 euro, non 500.000----

si, per un test funzionale sicuro anche meno, col pentolone e 2-3kw in ingresso non potrei farlo a casa, ma al lavoro si:))
chiaro che i 500keuri sarebbero non solo per i test funzionali, ma per tutta la ricerca completa, anche la parte nucleare approfondita.
diciamo che in caso di collettone all'inizio si iniziano a tirar su i primi 20000-30000 così il df può subito iniziare coi test funzionali fatti bene, poi a seconda di come vanno quei test si potrà decidere se continuare a tirar su i soldi o no.

robi ha detto...

ant0p
scusa
sono stato assente per qualche settimana (qualche sporadico intervento),ma volete che per 30-50mila euro Rossi vi faccia la prova a vostra condizione?
Se così fosse ,vorrei ricordarvi che per una simile scoperta (se fosse vera) quelli non sarebbero neanche "i rotti" di ciò che potrebbe ottenere.
se ho capito male ...scusate.

BG ha detto...

@Fr@ncesco CH: a me inquieta di più che questi customers continuano a cambiare. Ci sono stati: (1) Defkalion + test ad Atene, poi (2) customer USA che si palesa una settimana prima + test in USA, poi (3) customer USA molto particolare + test a Bologna. Speriamo bene...

Claudio Caprara ha detto...

@daniele
leggendo i post su E.A. risulta che la Nasa abbia fatto visita a Rossi e Piantelli , credo in settembre. Ti risulta ?

mario massa ha detto...

@robi
no, antOp (e sono d'accordo) dice finanziamo a Rossi un test fatto da ente indipendente (e io dico non università di Bologna,troppo coinvolta, anche se ci sono affezionato essendomi laureato lì)che attesti soltanto che funziona (e io dico E-CAT sigillato, solo controllo calorimetrico)e possa pubblicare su rivista scientifica accreditata. Potrei pensare anche a un ente certificatore (TUV?), non necessariamente a una università. Per quale motivo Rossi dovrebbe rifiutare?

robi ha detto...

mario
ti ringrazio della precisazione
mi resta il dubbio che Rossi (visto che vuol aver tutto sottomano)affidi ad altri (anche a pagamento)un tal procedimento di conferma.

ciao

Tizzie ha detto...

@mario massa:
>Per quale motivo Rossi dovrebbe rifiutare?

Perche'? Inutile chiederlo a Rossi, che ci riproporrebbe il solito disco rotto:

"Noi non dobbiamo convincere gli scienziati, i test li abbiamo gia` fatti, sara` il mercato a decidere, non vogliamo ricevere lezioni da nessuno o vedere i nostri segreti industriali soffiati dai serpenti, aergafgadfjghf, blabla, etc..."

Tizzie ha detto...

E poi scordavo:

"NIENTE PIU` TEST PUBBLICI"

Fr@ncesco CH ha detto...

Converrebe riaggiornarci tra una settimana, tanto Daniele lo ha detto:

"oramai ci siamo"

Teknico ha detto...

Non deve convincere gli scienziati ma i finanziatori si.
E il 28 spero che convinca il cliente il quale comprerà il Megagattone, lo smonterà, lo capirà, lo brevetterà e lo metterà in quel posto a Rossi.
Non capisco, alle università no e a un privato si?
E se il 28 qualcosa non va per il verso giusto e non convince il cliente? Comincerà una questua per sviluppare l'e-cat? O ha qualche asso nella manica che non sappiamo o è un pazzo scatenato.

ant0p. ha detto...

@robi
----ma volete che per 30-50mila euro Rossi vi faccia la prova a vostra condizione?----

ricordo che ha firmato un contratto in cui si impegna a pagarne 500000 per una ricerca completa del df, non vedo perché se non può pagare non si può aiutarlo almeno a iniziare la ricerca con dei test sicuri..oppure il discorso dell'acqua sempre diversa che passa nel fiume vuol dire che adesso è cambiato tutto e bologna e uppsala se ne possono annà affa?:))

robi ha detto...

ant0p
ti dirò che sono un pò allibito.Dopo tutti questi mesi
mi sarei aspettato una ressa tipo asta.Invece ,è come se partisse da zero.Non so ,aspetto il 28.

Fr@ncesco CH ha detto...

BG ha detto
@Fr@ncesco CH: a me inquieta di più che questi customers continuano a cambiare. Ci sono stati: (1) Defkalion...





DEFKALION NON CLIENTES SED LATRONES

gwon ha detto...

Mi sembra che ormai sia finita...
vedo già la fine della storia....
la very very very big entity il 28 verrà non sarà al 100% soddisfatta, vorrà un altro test a data da destinarsi che non ci sarà mai e fine della storia......
Daniele ti prego non dirmi che è che sarà così...........
Io voglio un finale eclatante o i negazionisti sono stati dei c@zzoni oppure i credenti sono stati dei c@zzoni........
Ti prego di non insabbiare tutto adesso..........
Tutti vogliono la verità a prescindere da quale sia.....
Non fare finta di imboscarti sul più bello......
Ho sempre creduto sulla tua onestà intellettuale, ma metterti in ombra ora mi crea dei dubbi......

Obroni ha detto...

Secondo me si sta equivocando con il termine customer.
Bisogna distinguere tra un possibile acquirente che compra l'impianto per produrci energia che poi consuma (che mi pare il caso attuale) oppure un licenziatario che acquisisce il diritto di produrre impianti.
La defkalion rientra nella seconda tipologia.
Qualcuno ha altre info?

gwon ha detto...

@Fr@ncesco CH

Occhio a DGT.......
ubi maior minor cessat...
già capitato.......

gio ha detto...

....poi...forse sarà un caso .... .....il 28/10 è venerdì..... e visto il test precedente,visto che rossi parla di una durata di 14\15 ore per questo test.....in ogni caso si andrà ben oltre le 22.00 .....e dopo le 22.00 , ora italiana, di venerdì 28 tutte le borse mondiali sono chiuse ....sarà un caso??!!

gwon ha detto...

@gio
...... dai su non esageriamo......
se proprio hai delle premonizioni dimmi cosa decideranno dell'euro francesi e tedeschi dell'euro(pa) questo week-end........
(l'e-cat in ogni caso non c'entra una cippa col debito sovrano......)
BTW qui ci si sta a fare seghe mentali su sta cosa sulla quale non si hanno certezze, quando un giorno per l'altro rischia di scoppiare la terza guerra mondiale........
ironico .........

robi ha detto...

la guerra in Libia è finita...
a fine anno basta soldati in Irak...
tutti aspettano per capire quanto converrà investire per il petrolio..
hanno paura...eh..eh

gio ha detto...

@gwon

:):)..accetto l'ironia...ma che il 28 ottobre alla fine del test di rossi tutte le borse saranno chiuse è un fatto......e se il profilo di partner o cliente è del calibro di google .....è difficile pensare che non ci saranno conseguenze anche speculative.....è lo stesso comportamento di daniele che mi fa pensare a questo, che si inchioderebbe le dita al tavolo al rischio di scrivere qualcosa di troppo perchè ne va della sua presenza il 28.....comunque vedremo!

gwon ha detto...

@robi
Da cosa deduci che la guerra in Libia è finita?
Dal fatto che hanno assassinato (forse) Gheddafi ?
...Povero illuso.........
Sai quante tribù ci sono in Libia ? In confronto il parlamento italiano è monolitico...
Veramente mi chiedo a volte dove vi informate........
Tra un pò Germania e Francia saranno i salvatori dell'Europa e del mondo ......
Ma collegate il cervello ognitanto o no ?

robi ha detto...

gwon
mi scusi tanto, era per riprendere certe informazioni che girano sui giornali e internet e
riderci su

mamma mia
rilassatevi ragazzi...

gwon ha detto...

@Daniele
Torna qui.....
Se intellettualmente sei onesto.....
torna qui.....
Non puoi sbattertene......
Torna qui......
Puoi avere tutti i problemi del mondo, ma non sei un politico di ****a, esprimi le tue opinioni e non fare il coniglio !
Hai fatto una scelta ?
Portala fino in fondo !!!
Se ho sbagliato io mi prostrerò ai tuoi piedi al 99,99% se hai sbagliato tu farai lo stesso.......
ONESTA' INTELLETTUALE...........
CI SEI O CI FAI ?

robi ha detto...

gwon
impari l educazione e il rispetto.

grazie
notte.

Fr@ncesco CH ha detto...

Obroni ha detto...
Secondo me si sta equivocando con il termine customer.
Bisogna distinguere tra un possibile acquirente che compra l'impianto per produrci energia che poi consuma (che mi pare il caso attuale) oppure un licenziatario che acquisisce il diritto di produrre impianti.
La defkalion rientra nella seconda tipologia.
Qualcuno ha altre info?




HABEO: NON PRIMA NEC SECUNDA, OMNI LATRONES INSIGNES ATQUE PRODITORES MAXIMI... ET NON PLUS ULTRA!!!

Gibed ha detto...

gwon

Daniele ha già dato prova di onestà intellettuale.
La sua richiesta "Se intellettualmente sei onesto..." mi pare inutile, a meno che sia tendenziosa.

Saluti
Gibed

Fr@ncesco CH ha detto...

Daniele ci ha già detto una cosa molto importante, e cioè che si tratta di un grande gruppo industriale

Fr@ncesco CH ha detto...

Andrea Rossi
October 22nd, 2011 at 3:23 PM
Dear Paul Gordon:
The 28th test will be made along the protocol foreseen in the contract: if positive, we will deliver the plant to the Customer. If negative, we will have up to two months to make corrections.
After the delivery the plant will go in operation with no limits of time.




MIIIIIII.... SPERIAMO CHE SIA STATO APPRONTATO TUTTO A REGOLA D'ARTE!!!

Paul ha detto...

Beh, è un sollievo che Rossi abbia eventualmente altri due mesi per sistemare le anomalie che dovessero riscontrarsi il 28.
Certamente non dovrebbero essere gravi anomalie tipo "mancanza di energia in eccesso"...
Ma riparare eventuali perdite di vapore o rifare intere tubazioni, o aggiungere nuova strumentazione è possibile in due mesi.

Tal dei tali ha detto...

Si vabbé, altri due mesi, ma Rossi quante case c'ha ancora da vendere?

gwon ha detto...

@Roby
Non c'è un c***o da riderci su......
Io le mie scelte le ho prese...
Daniele sa chi sono, dato che gli ho scritto varie volte...
Io e lo ripeto, sono al 99,99% scettico.......
Non sono un negazionista ........
Io sono un povero e sfigatissimo "verificazionista"..........

gwon ha detto...

"gwon
impari l educazione e il rispetto."

@Roby

Personalmente dato che ho un gran rispetto per Daniele e l'ho difeso qui ed altrove per decine di post, non mi sento di dover rispondere a Lei ..........
Se Daniele vorrà darmi del @@ ben venga..... Io cerco semplicemente la verità........ Per quanto conosco Daniele sono certo che a prescindere di come andranno le cose darà una informazione puntuale degli avvenimenti. Se Lei la pensa diversamente lo dica ora o taccia per sempre.

ant0p. ha detto...

vabè certo che se le guarnizioni dei 52 pentoloni sono di gomma come quella che si era fusa il 6 ottobre a livello di 'regola d'arte' cominciamo male:)) la gomma va bene fino a 80°, se si arriva a 100° per le guarnizioni ci vogliono altri materiali per le alte temperature, viton o robe del genere..ma a parte quello è chiaro che la prima volta che si costruisce qualcosa non si può pretendere che sia già tutto prefetto e definitivo, è un prototipo ancora..

ma il vero problema è un altro..non abbiamo ancora nemmeno elementi sicuri nemmeno per escludere al 100% la bufala, pensare a un utilizzo industriale immediato degli accrocchi di rossi è ridicolo, se per caso il 28 dovesse filare tutto liscio e il cliente si palesa e compra l'impianto se ne potrà parlare, ma adesso è inutile..basta apettare 6 giorni..abbiamo aspettato 9 mesi, non è difficile aspettare altri 6 giorni, o no?:)) se proprio devo fare una previsione penso che ancora a novembre non ci sarà niente di sicuro e che a fine anno-inizio 2012 si comincerà sul serio a capire come andrà a finire: se la cosa funziona a questo punto con tutto l'interesse mediatico che c'è penso che si verrà a sapere, e forse si verrà a sapere anche nel caso fosse una bufala..rimane il caso intermedio, quello più probabile e delicato: in quel caso bisognerà spingere per avere una ricerca seria sull'accrocco, fregandosene altamente di brevetti, segreti industriali e smanie da megaimprenditori:))

gwon ha detto...

@Gibed

"Daniele ha già dato prova di onestà intellettuale.
La sua richiesta "Se intellettualmente sei onesto..." mi pare inutile, a meno che sia tendenziosa."

Fino a prova contraria chiunque può esprimere le proprie opinioni. Daniele non mi sembrava certo al 100% come neppure sono io. Quando Daniele fosse sicuro al 100% può renderlo pubblico...

mario massa ha detto...

Daniele ha scritto che è impegnato. Se non scrive può essere per questo. Capisco che per chi ama la dietrologia sia una spiegazione troppo semplice, ma mi sembra la più probabile.

Credo che Daniele sia assolutamente onesto. Credo però che riponga troppa fiducia nel pensiero altrui e in particolare in Levi per il solo motivo che sono amici: anche gli amici sbagliano. A mio modesto parere una persona che ha la fortuna di trovarsi nella sua posizione (conosce tutti, è presente a tutte le prove) dovrebbe trovare il coraggio intellettuale di mettere in discussione le proprie idee e i propri convincimenti per puro amore della verità. Un esempio: Daniele sapeva benissimo avendo seguito i nostri commenti che nell’ultimo test tutti ci saremmo aspettati una portata d’acqua tale da avere un salto termico ragionevole: perché non ha chiesto a qualche tecnico presente (o addirittura a Rossi visto che lo conosce bene) quale era il motivo di una portata così elevata? Spero che Daniele risponda a questa mia domanda, ma posso già anticipare la risposta: “non ci ho pensato” e gli credo: quando ci si pone davanti a un evento con spirito non critico si accetta tutto com’è. Aggiungiamo la tendenza di Rossi a classificare rapidamente la gente come snakes se solo si pone qualche problema ed ecco che i test, uno dopo l’altro, sono tutti eseguiti secondo le regole di Rossi e tutti inconcludenti.

Il test del 28 a detta di Rossi seguirà un protocollo scelto dal cliente. Non sappiamo chi sia il cliente, ma se non sarà presente una turbina di misura (o un Karman) sull’uscita del vapore (strumento che alla fine dovrebbe essere smontato e consegnato al cliente per verifica della taratura) i casi sono due: o il cliente è scemo, o è falso che il test segua un protocollo fissato dal cliente. E purtroppo Rossi ha già risposto (tramite Daniele) alla mia domanda di come sarebbe stata misurata la potenza e non contemplava la misura diretta del vapore in uscita. Se quando Daniele sarà là verificherà che effettivamente non è stato applicato un misuratore di portata sul vapore, avrà il coraggio di chiedere a qualcuno come mai? O con una domanda del genere si sentirà reo di “mancanza di fiducia”? Non potrebbe chiederlo ora in separata sede a Levi? Spero che essendo rimasto il solo osservatore Daniele abbandoni la posizione di partigiano che professa (lecitamente), non faccia il semplice osservatore, ma davanti al test pensi:”che domande avrebbero fatto quegli ingegneri increduli del mio blog?”.

sono solo un misero test ha detto...

@mario massa:

perche' increduli? non sono increduli, sanno benissimo che qualcosa l'accrocchio fa, dato che non ci hanno mai detto come avrebbe fatto a rimanere anche solo appena tiepido dopo 3,5 ore in quelle condizioni (e scottava).

Vuoi dire che non credi ai testimoni? Ah,ok, ma questo e' unaltro discorso.

Vettore ha detto...

Ragazzi, mi sembrate un pò nervosetti ultimamente! :-) State tranquilli, e gotetevi lo spettacolo... Vi assicuro che ne vedremo delle belle! (E non mi riferisco a quello che succederà il 28...)

nemo ha detto...

Continuo a sentire questa pubblicità alla radio..:

Secondo me il ballo inizia già Lunedì..

Nel laboratorio di radio 24

gli scienziati sono al lavoro

L'esperimento ha inizio lunedì 24

In collaborazione con Ford

nemo ha detto...

@Vettore
Sai qualche cosa anche tu che non puoi dirci?

piero41 ha detto...

Già tempo fa avevo domandato, senza risposta, cosa poteva significare vendere ad una grade industria: non credo che questa abbia bisogno di una centrale di riscaldamento; penso che la vendita riguardi la cessione soprattutto del know-how, del brevetto e dell'e-cat aperto... A quel punto c'è da chiedersi quale potrà esser il ruolo di Rossi : se potrà continuare ad occuparsi della sua scoperta come direttore o dovrà lasciare in mano ai ricercatori ed ai tecnici del compratore lo sviluppo e l'eventuale commercializzazione della stessa... rimanendo lui un collaboratore ... Per la prova penso che se il compratore è ancora presente probabilmente le sue osservazioni e le sue prove in qualche modo son già state fatte, che la decisione è già stata presa. Un grande investimento non può esser deciso solo sulla base degli eventi del 28-29 ma probabilmente questo si configurerà come una presentazione ufficiale al grande pubblico. Purtroppo per Daniele, continuo a pensare sarà solo il compratore a decidere cosa e quanto mostrare della dimostrazione, tutto dovrà esser utile a valorizzare i loro futuri interessi.... A meno che la vendita non sia che un nuovo escamotage di Rossi per pubblicizzarsi ... In questo caso tutto continuerà come prima..
PS. Le voci USA accennavano al fatto che dopo la vendita Rossi si sarebbe dedicato alla ricerca assieme all'uniBo.. forse del nuovo gatto.2 ??. Vedremo. Quanto al silenzio di Daniele mi auguro che lui sia invece coinvolto a sviluppare una sua nuova situazione familiare... se è così, Auguri!!

nemo ha detto...

Ma che razza di labortori dovrebbe avere radio 24? Scienziati? Ford?

Sappiamo però che Confindunstri ha dimotrato grande intresse a Rossi..

Tal dei tali ha detto...

A Radio 24 testeranno la prima Ford con motore a vapore di tipo e-cat. Si chiamerà Ford Escart (Escort + E-Cat) e come dice Vettore ne vedremo della belle anzi, delle gnocche!

nemo ha detto...

@Tal dei tali
già oppure chissa cos'altro.. comunque mi incuriosisce di più l'annuncio di radio 24 del test.. è misterioso...

poi scopriremo che in realtà proverano una nuova auto ibrida oppure elettrica

mario massa ha detto...

@sono solo un misero test
"..dato che non ci hanno mai detto come avrebbe fatto a rimanere anche solo appena tiepido dopo 3,5 ore in quelle condizioni (e scottava)."

A dire il vero mi pareva di avere dato una spiegazione (contestabile e non dimostrabile, ma certamente plausibile)

Max Altana ha detto...

@mario massa

su energeticambiente un utente che evidentemente è vicino di casa in via dell'elettrcista ha raccontato cosa sta succedendo:

"La preparazione è in corso (anche se non sembra che ci stiano alacremente lavorando torme di operai ... l'attività è sempre a scala artigianale e apparentemente rilassata): la cabina elettrica MT c'era ... e c'è ancora quindi problemi con le ciabatte elettriche non ci saranno

Anche problemi di allaccio all'acquedotto non esistono perchè sono in corso di installazione due grossi scambiatori di calore acqua/aria (di dimensioni simili a quelle di una grossa scrivania, ad occhio sufficienti a dissipare una potenza termica dell'ordine del MW con un delta t di circa 80 gradi come dovrebbe essere con le giornate ormai fresche che ci sono a Bologna e la temperatura di 100°C o un briciolo di più promessa):
le dichiarazioni di qualche giorno fa del Dr. Rossi di un impianto con ciclo chiuso dell'acqua sono compatibili con l'apparato in costruzione.
Quindi nessuno si aspetti di rivedere (dopo il tempi ormai lontani delle locomotive a vapore) un alto pennacchio di vapore sopra lo scalo di San Donato (a meno che non capiti non scoppi qualcosa).

Il piping fra container e scambiatori non è ancora stato installato.

Negli ultimi giorni sul suo blog il Dr. Rossi "ha messo le mani avanti" dicendo, se ho capito bene, che è la prima volta che farà funzionare tutto il container e che spera che andrà bene ma che non può esserne sicuro."



l'utente si chiama Acchiappaladri ed il thread è questo: http://www.energeticambiente.it/sistemi-idrogeno-nikel/14728165-apparato-rossi-focardi-verita-o-bufala-104.html

Tizzie ha detto...

@Vettore: un ordine di grandezza per le tempostiche dell'arrivo di queste novita`, almeno?

mario massa ha detto...

@Max Altana

Se la tua notizia è vera è un'ottima notizia: per un osservatore esterno (spero che qualcuno ci sarà) calcolare la potenza dissipata da uno scambiatore acqua-aria (o vapore-aria) è semplice! (e se Daniele si rendesse disponibile a fare personalmente la misura?)

Max Altana ha detto...

Mario, non ho idea se la notizia sia vera, ma il suddetto Acchiappaladri sembra ben informato :)

mario massa ha detto...

@Max Altana
Io sono di Reggio, quindi fare un salto a Bologna per allungare la strumentazione a Daniele o a qualcuno di fiducia non sarebbe un problema. Tu cosa ne pensi? Abiti lontano? E Vettore?E Carlo o qualche altro tecnico di 22 passi?

Hanno annullato gli inviti, ma nei dintorni ci si potrà stare per parlare con chi si conosce (Daniele e Focardi in primis).

Max Altana ha detto...

eeeeh, io sto in Sardegna, temo che potrò solo seguire la telecronaca :)

in ogni caso sono solo armato di buonsenso e spirito scientifico (sono un medico, non un ingegnere) quindi non sarei di grande aiuto :)

nemo ha detto...

Mario, da solo tu basti e avanzi..

nemo ha detto...

Però allafine di questa storia, magari nel 2012, mi piacerebbe conoscervi... anche solo una pizza..

bertoldo ha detto...

"poi scopriremo che in realtà proverano una nuova auto ibrida oppure elettrica"

Oppure un'auto a turbo-vapore ...

Vettore ha detto...

Vi devo un paio di precisazioni:
- sul test del 28 a quanto pare decide tutto il cliente, e le misure saranno fatte esclusivamente da lui. Questo è il motivo per cui non ha voluto "estranei" che ficcassero il naso o mettessero le mani agli apparati. Vi confermo che quindi che ne io, ne altri che scrivono qui saranno presenti, oltre a Daniele.
- quando dicevo che ne vedremo delle belle, non mi riferivo a Rossi, che paradossalmente è l'unico che fa le cose alla luce del sole, ma a tutti gli altri di cui fino ad ora non avete mai sentito parlare... [Credete che Rossi e Piantelli siano gli unici che lavorano a queste cose?!?] :-)

Max Altana ha detto...

"sul test del 28 a quanto pare decide tutto il cliente, e le misure saranno fatte esclusivamente da lui. Questo è il motivo per cui non ha voluto "estranei" che ficcassero il naso o mettessero le mani agli apparati."


e vorrei vedere: io sono CONTENTISSIMO che le cose vadano così.

Pietro F. ha detto...

Rappresentanti del cliente erano sicuramente presenti nel test del 06/10...........

nemo ha detto...

@Pietro F.
giusto osservazione Pietro! Esiste k'elenco degli osservatori?

nemo ha detto...

@Vettore
allora qual'cosa sai effettivamente... Nessuna anticipazione sui risultati ottenuti da altri?

piero41 ha detto...

@Vettore ed altri
"non ha voluto "estranei" che ficcassero il naso .... tranne Daniele..un giornalista"
E voi siete tutti contenti?? Bene questo sarà probabilmente il ruolo degli italiani... Fuori!!Probabilmente fra poco apparirà un grande fottuto fondo finanziario che gestirà tutta la faccenda per massimizzare i propri profitti (a scopo umanitario ovvio!!) ma non certo investendo in Italia. E forse anche UniBo sarà fuori Sarò anche un cretino pessimista, un troll quel che volete... ..Ma Se anche voi pensate che le cose potrebbero andare a finir così sarebbe meglio per sicurezza nucleare far bloccar e sigillar l'edificio, dall'ASL, dai VVFF e tutti fuori...far intervenire che so l'esercito o... e bloccar tutto finchè è tutto in italia e far gestire il brevetto da società, enti, ricerca e lavoro italiano ... Vedete voi.. il vostro futuro ....... Io son solo un cretino, un troll illuso e fuori le righe, lo vorrei sperare...

Tizzie ha detto...

@piero41: ci sara` anche Focus, NyTeknik, ...pesn.com, ed altri giornalisti. Si puo` quasi dire che Daniele sia una "special guest".

Speriamo in un estensivo lavoro di reportage.

Paul ha detto...

Da JoNP:
Rossi è sicurissimo di poter andare avanti e produrre in qualsiasi quantità fin da subito:

"Andrea Rossi
October 23rd, 2011 at 2:49 AM
Dear Alfonso Troisi:
With outsourching systems we can afford any kind of request, since the sole part that we have to produce mandatorily in our factory is the reactor core. We already have an ousourching network ready to work.
Warm Regards, A.R."

sandro75k ha detto...

@ Vettore
1.Che idea hai degli Abruzzesi che catalizzerebbero le Lern con gli ultrasuoni? Uno dei due si chiama Cardone mi sembra...
2. se vi serve un cuoco tra un esperimento e l'altro, fai un fischio;) ...arrivo!

Max Altana ha detto...

Cardone e colleghi se non ho capito male hanno solo osservato emissione di neutroni ma non hanno prodotto energia. Ma mi potrei sbagliare.

bisognerebbe chiedere a MIstero che in queste cose ci sguazza :)

ma anche lui è un po' sparito :)

nemo ha detto...

@max altana
Sarà anche lui nell'iperspazio??? :-)

nemo ha detto...

@sandro75k
Nel processo piezomucleare la reazione nucleare dovrebbe essere di fissione e non di fusione. Pero penso abbia ragione Stremmenos : sono tutte reazioni nucleari nella materia condensata. Io direi però .. Spazio condensato

Teknico ha detto...

Le reazioni piezonucleari (pur forse avendo qualche legge fisica in comune con e-cat) hanno reazioni e risultati differenti.
Con le piezonucleari al momento sembra esserci una fissione con emissione di neutroni e poco o nulla emissione di energia.
Lo stesso Cardone ha detto che è un campo tutto nuovo e che forse i nostri nipoti potranno costruire reattori piezonucleari per produrre energia. Almeno alle conoscenze attuali sembra molto lontano lo sfruttamento industriale del piezonucleare. La speranza è che con la conferma indiscutibile delle LENR si cominci a guardare con occhi diversi e a finanziare le ricerche "borderline".

robi ha detto...

ho letto su -ecat news- che la prova del 28 andrà in streaming.
non mi intendo .Non capisco se sarà live o a richiesta.
se qualcuno fosse interessato..

mario massa ha detto...

@Pietro F
“Rappresentanti del cliente erano sicuramente presenti nel test del 06/10......”
@Vettore
“sul test del 28 a quanto pare decide tutto il cliente, e le misure saranno fatte esclusivamente da lui”

1 - Se dei rappresentanti erano presenti il 06/10 erano certamente degli incompetenti!

2 – Se il 28 faranno misure in modo corretto ne saremo tutti felicissimi. Ma se un nostro osservatore (Daniele) può comunicarci almeno i metodi di misura in tempo reale, e ci sembrano inadeguati, dobbiamo per forza aspettare il giorno dopo quando è ormai troppo tardi, o possiamo chiedere a Focardi se gli è possibile correggere le cose in tempo? (nel test del 06/10 bastava chiedergli di sentire da Rossi perché la portata era così alta).

Se poi ai presenti (penso a Daniele) sarà vietato categoricamente di contattare il mondo esterno pace. Ci rassegneremo a una neverending story.

Comunque sto pensando di chiamare Focardi e prestargli la semplicissima attrezzatura necessaria alla misura della potenza in uscita dagli scambiatori vapore-aria (sperando che ci siano davvero). Se il cliente l’ha già prevista, tanto meglio, se non l’ha prevista non credo che sarà contrario a una misura in più se gli viene consigliata dal prof. Focardi in persona.

FrancoM ha detto...

Forse ragiono un po' all'antica ma...

Vi pare logico che forse la più importante invenzione del secolo che potrebbe cambiare completamente le sorti dell'intera umanità possa essere gestita, nel fragoroso silenzio dei principali mass media, come un affare privato tra un anonimo cliente USA e l'inventore italiano Ing. A.Rossi?

Vi pare logico che lo svolgimento dell'esperimento del 28/10 non possa essere seguito dalle tante, tantissime persone che in questo periodo, con passione ed interesse, hanno incoraggiato e sostenuto A.Rossi nel suo sforzo e si debba solo sperare nella disponibilità di uno scarno Report dell'evento, redatto da non si sa chi, e forse divulgato nei giorni successivi all'esperimento?

Paul ha detto...

@ FrancoM:
ritengo che la tua lecita e logica domanda possa essere fatta direttamente a Rossi sul suo blog JoNP.
Perchè non provi a scrivergli?
Molto probabilmente risponderà.

robi ha detto...

Mario
se permetti ,non da tecnico ma da imprenditore sul punto 1 non mi trovo d accordo con te.Se fossi stato presente ad una prova ,estranea ad un mio possibile contratto,avrei osservato attentamente tutto per poi imporre dei cambiamenti a me consoni.Naturalmente non mi sarei sbilanciato sul metodo attuato in tale prova ,per me avrebbe avuto solo valore di esperienza per eventuali accorgimenti.

Claudio Caprara ha detto...

@francoM
Perchè l'Ecat cambi le sorti dell'umanità (già detto in altro post ) servono qualche centinaio di miliardi di dollari di investimenti e almeno una ventina di anni. Poi se investi un pò di più puoi fare prima . Fai due conti , quante caldaie a gas dovresti sostituire ?? quanto costa costruirle commercializzare montarle assisterle ?
Domanda 2
Sono i SOLDI che mandano avanti ricerca e sviluppo non i Fans.

gio ha detto...

..è assolutamente illogico che un cliente usa ..che vuole rimanere segreto..venga a bologna in via dell'elettricista a bologna con dei suoi consulenti e tecnici perchè ha fissato gli standard e vorrà fare rilevazioni; a bolgna dove ci saranno come invitati giornalisti, blogger e chissa mai che non ci sia qualche tv.....quando tutto questo avrebbe potuto farlo negli usa ,dove peraltro rossi è di casa, e dove tutto sarebe stato al riparo da spioni vari......e allora perchè???????.......perchè è una bella immagine quella di bologna in via dell'elettricista,al contrario di quanto scrive e pensa krivit,.....un'immagine un'pò "garage" con sapore pionieristico stile new economy.....con stremmenos che ha le phisique du role di filosofo della magna grecia, catapultato nel terzo millennio che si fuma la sua pipa.......con rossi in maniche di camicia che spiega con il suo broken english, ma con grande comunicatività la sua ford model t dell'energia........

gio ha detto...

@ tutti

non essendo arrivato qui fin dall'inizio , qualcuno mi può dire chi ha inventato il nome e-cat?


rossi!!

gio ha detto...

Andrea Rossi
October 23rd, 2011 at 8:08 AM
Dear Dario:
The CE for the business to business has been done. For household applications not yet.
Warm Regards,
A.R.


Dario
October 23rd, 2011 at 2:54 AM
Egregio Ing. Rossi,
l’E-Cat e’ gia’ stato certificato ottenendo la marcature CE per la commercializzazione in Europa ?
Dario

Vettore ha detto...

@Nemo
Rossi ha involontariamente dato una "botta di vita" al settore delle LENR, mostrando che per ottenere risultati notevoli non erano necessarie tecniche e materiali particolarmente complessi. Questo ha stimolato molti ricercatori a fare esperimenti nuovi ed ha portato di recente alla scoperta di parecchi modi nuovi di ottenere fenomeni "anomali", rispetto ai soli due conosciuti da 20 anni ma parzialmente inefficaci!
Insomma, si hanno notizie di diversi risultati positivi (di diverso genere) da diverse parti del mondo... Questo allarga un bel pò lo scnario e soprattutto le possibilità di ritrovarsi in casa queste tecnologie tra non troppo... [Non posso dire di più per ora]

@Piero41
Inutile invocare astratti ideali nazionalistici: meglio una tecnologia detenuta all'estero ma viva e diffusa (come il 90% di quelle che usi ogni giorno), che non una italiana soffocata dall'incapacità nostrana di portarla avanti a livelli adeguati (vedi Trimprobe...).

@Sandro75k
Le ricerche di Cardone sono estremamente interessanti, ma attualmente non mi risulta che possano essere usate per produrre energia direttamente.

@Mario Massa
Per quanto ne so il test del 28 è a tutti gli effetti un affare privato tra Rossi ed il suo customer. Ques'ultimo farà delle misure in prima persona per accertarsi che l'impianto funzioni, quindi non ha senso pensare o sperare di "intervenire" nelle misure...

mario massa ha detto...

@robi
"Se fossi stato presente ad una prova ,estranea ad un mio possibile contratto,avrei osservato attentamente tutto per poi imporre dei cambiamenti a me consoni."

Sarei d'accordo con te robi se Rossi ripetesse una volta un test già fatto (come ho ripetutamente chiesto, anche direttamente a Levi e Focardi). Ma ogni volta cambia la situazione, per cui come fai a imporre dei cambiamenti nel metodo di analisi se nel frattempo è cambiato tutto? Quesgli spettatori hanno visto il test di un singolo E-Cat a potenza parziale con condensazione del vapore, adesso si troveranno davanti un container in chissà quale condizione di utilizzo.
Credo che sia proprio il contrario di come pensi tu: chi è là per fare delle misure deve essere pronto ad improvvisare davanti alla situazione che si palesa solo all'ultimo momento. E questo non è da tutti: non è sufficiente essere un fisico o un ingegnere generico: devi essere esperto di ciò che in quel momento si sta facendo.

FrancoM ha detto...

@ Claudio Caprara
non mi ritengo un Fan di Rossi, non siamo ad un concerto Rock...
Credo solo che l'invenzione di Rossi possa risolvere il problema principale del nostro futuro cioè produrre energia in quantità sufficiente senza avvelenare il pianeta.
Questo darebbe un futuro e una prospettiva ai nostri figli, non tanto a chi come me ha già vissuto buona parte della propria esistenza.
E' logico che il cambiamento non possa avvenire bruscamente e che siano necessari investimenti ingenti e la partecipazione di industrie ma ribadisco, data l'importanza dell'evento, quello che avverrà a Bologna il 28/10 non può essere considerato solo un semplice affare privato.

FrancoM ha detto...

@ Paul
ho seguito il suggerimento.
Spero risponda positivamente.

Max Altana ha detto...

forse non avete capito

fino ad oggi il modus operandi di Rossi (volontariamente o meno) è stata l'ammuina.

il cliente, dovendo sborsare, vuole ordine, disciplina e chiarezza assoluta.

quindi direi che il fatto che il 28 le cose avvengano in religioso raccoglimento mi pare più che opportuno.

la cosa peggiore sarebbe stato un'altro show circense.

abbiate pazienza ancora una settimanella. La verità -con calma- viene sempre a galla.

(tranne che per i complottisti, ça va sans dire)

mario massa ha detto...

@Max Altana
"quindi direi che il fatto che il 28 le cose avvengano in religioso raccoglimento mi pare più che opportuno."

Se non ho capito male ci saranno blog (tra cui Daniele), radio e riviste divulgative: ti pare un test in religioso raccoglimento?

Rosicone ha detto...

Ma che cazzo di fretta avete?
sembra che dobbiate assicurarvi che l'ecat funzioni prima della fine dell'anno.
avete scommesse in ballo per caso?
pure se ci volessero anni, chi se ne frega alla fine?
tanto la maggior parte delle persone no ci penserà mai a cambiare una caldaia dal funzionamento appurato al 100% con 1 affare che va 1 volta si e due no.
io non lo comprerei affatto sto ecat se non mi garantisse un funzionamento per tutta la vita.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 726   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails