BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

sabato 14 maggio 2011

Osservazioni, non di parte,
su osservazioni di terze parti

Ho ricevuto ieri una email - firmata - da un lettore che mi chiede di restare anonimo. Il contenuto riguarda l'osservazione di terze parti che è stata inviata all'European Patent Office, alla fine di aprile, dall'Agenzia di Brevetti cui fa riferimento il professor Piantelli. L'osservazione porta la firma dell'ingegner Marco Celestini. I più attenti ricorderanno di averlo ascoltato parlare nel corso dello speciale che di recente Rainews24 ha dedicato all'E-Cat e alla figura di Rossi. 

Il nostro lettore ridimensiona l'importanza di tale opposizione al brevetto Rossi.

Il Brevetto Rossi era già stato sottoposto ad un esame di anteriorità. In questo tipo di esame vengono presi in considerazione tutti gli articoli, presentazioni, tesi di laurea e Brevetti che possono costituire predivulgazione.
Ora... il "brevetto" Piantelli, o meglio dell'Università di Siena, non è stato emesso in una palafitta delle Isole Bora Bora ma in Italia. Capisco che la Toscana sia quello che sia ma pur sempre Italia è.
Figuriamoci se l'Ufficio Brevetti Europeo non lo aveva già. Col nome di Focardi e Piantelli poi! È la prima cosa che sarei andato a cercare fossi stato io l'esaminatore!
Ma lo avrà ritenuto irrilevante... perché in quel documento non vi è nulla che possa permettere a una persona edotta del ramo di ricostruire una macchina funzionante e questo perchè a Piantelli non ha mai funzionato un bel nulla! Mi risulta che le celle di Piantelli (con barrette non polveri) siano state provate anni fa nella stessa Università di Bologna, ma non abbiano mai funzionato.
Un Brevetto dev'essere opera dell'ingegno non della fantasia (per quelle c'è il Copyright, Diritti d'Autore, il deposito di Marchi e forme ecc.). Piantelli non ha nulla da mostrare e quindi quel documento è opera della fantasia.

Sospendo il giudizio sul finale un po' forte, ma se le precedenti valutazioni sono fondate - e mi suonano ragionevoli - la mossa fatta dall'Agenzia Brevetti di Piantelli era l'ultima cartuccia rimasta, la mossa disperata di chi sta per subire scacco matto. Il brevetto italiano ottenuto da Rossi il 6 aprile scorso blocca infatti quello di Piantelli in patria e così facendo apre le porte alla concessione di quello europeo (e americano). 

Rivedetevi l'intervista all'ingegner Celestini (dal minuto 8:30 al minuto 9:20) nello speciale di Rainews24 (qui il video) e osservatene bene il tono, la scarsa assertività, i ripensamenti, non verbale e mimica facciale: la mia netta impressione - la ebbi da subito - è che non è convinto di quello che afferma. Esprime mere speranze, non certezze. Ugualmente sospetto che abbia inviato anche l'osservazione all'EPO senza credere che possa realmente servire a qualcosa.

Ultima considerazione. Ci sono sostanziali differenze formali tra l'osservazione inviata all'EPO dall'ingegner Celestini il 29 aprile e quella  inviata dal mitico Bruce Banner il 3 marzo: la prima (osservatela bene qui) è una nota circostanziata, corredata di allegati, prodotta con tutti i crismi da una Agenzia Brevetti; la seconda (osservatela bene qui) è una letterina fatta in casa - nemmeno firmata (direi quindi priva di valore legale) - che potrebbe avere spedito davvero l'incredibile Hulk o persino il nostro carissimo Tia.

Questa storia è sempre più avvincente!

Post scriptum. A ribadire e rafforzare alcuni concetti che ho espresso, cito il commento arrivato da Vettore, un membro "storico" del forum di EnergeticAmbiente:

L'ho già detto altre volte, ma lo ripeto per "comodità" di lettura: se si vuole capire quale può essere la rilevanza di un brevetto su un altro, bisogna leggere i rispettivi claim 1. Non ha importanza che due o più brevetti (o anche altri documenti scientifici) parlino genericamente della stessa cosa, quello che fa la differenza sono le cose specifiche che si rivendicano. Nei search report infatti tutte le osservazioni vengono fatte sui claim (analizzando anche le singole parole), non sull'idea di fondo.
Se vi rileggete i vari claim 1 dei vari brevetti in gioco, potete notare che quello che rivendica Rossi non è rivendicato con quegli stessi dettagli da nessun'altra parte. Ripeto, a volte fanno differenza perfino le singole parole, ad esempio un "comprende" al posto di un "caratterizzato da"... Ho visto brevetti che avevano avuto un giudizio preliminare negativissimo (e che effettivamente non valevano niente), che poi sono stati concessi dall'EPO cambiando solo qualche parola!
Quindi a mio parere ne la letterina dell'Incredibile Hulk, ne qu
ella di Celestini avranno alcun effetto sul normale iter.

51 : commenti:

Tizzie ha detto...

Chissa` se parleranno anche di questo nello speciale di domani di Rainews. Avevo letto che dovrebbe essere in studio anche un rappresentante dell'Ufficio Brevetti Italiano.

Il Santo ha detto...

Non riesco ad appassionarmi a questa questione dei brevetti. Temo che possa essere usata un domani per buttare fumo negli occhi sulle reali potenzialità dell'e-cat.

Gia' me lo vedo il Rossi dire "A causa dei problemi col brevetto il primo e-cat sarà dato all'unibo nel gennaio del 2025" o cose del genere.

@Daniele

Le osservazioni di terze parti possono avere le forme più varie. Si va da chi cerca di tutelare un brevetto preesistente (il celestini) a chi pone dubbi sulla richiesta di brevetto (come Hulk), non c'e' un form prestampato. Inoltre queste osservazioni possono essere anonime: l'uso di un nome di fantasia non inficia la validità dell'osservazione.

Cmq, ci manca solo che chi sicuramente non ha ottenuto nulla di rilevante (Piantelli) si metta a fare la guerra a chi con tutta probabilità non ha ottenuto niente. Signori, e' iniziata la guerra per il brevetto sul nulla!!!

Il Santo ha detto...

Stanotte non riesco a dormire... stavo guardando il filmato di ny teknik nella speranza che il tac della pompa potesse favorire il mio sonno.

Bene, mi sapete dire perchè, partendo dalla scatola blu di controllo, arrivano all'e-cat due cavi elettrici? Uno e' per la resistenza da 300W e l'altro?

Tizzie ha detto...

@Il Santo: le resistenze sono presumibilmente due: una interna ed una esterna.

Vettore ha detto...

L'ho già detto altre volte, ma lo ripeto per "comodità" di lettura: se si vuole capire quale può essere la rilevanza di un brevetto su un altro, bisogna leggere i rispettivi claim 1. Non ha importanza che due o più brevetti (o anche altri documenti scientifici) parlino genericamente della stessa cosa, quello che fa la differenza sono le cose specifiche che si rivendicano. Nei search report infatti tutte le osservazioni vengono fatte sui claim (analizzando anche le singole parole), non sull'idea di fondo.
Se vi rileggete i vari claim 1 dei vari brevetti in gioco, potete notare che quello che rivendica Rossi non è rivendicato con quegli stessi dettagli da nessun'altra parte. Ripeto, a volte fanno differenza perfino le singole parole, ad esempio un "comprende" al posto di un "caratterizzato da"... Ho visto brevetti che avevano avuto un giudizio preliminare negativissimo (e che effettivamente non valevano niente), che poi sono stati concessi dall'EPO cambiando solo qualche parola!
Quindi a mio parere ne la letterina dell'Incredibile Hulk, ne quella di
Celestini avranno alcun effetto sul normale iter.

Luigi Versaggi ha detto...

@ Il Santo
Ma come si fà a postare cose simili. Certi post sono offensivi della dignità di coloro che hanno presenziato ai test. Significa tacciare Kullander, Levi, Essèn, Lewan, Zoccoli, Stremmenos, e tutti gli altri scienziati presenti ai test di creduloneria......mi sembra assurdo solo il poterlo pensare.
Le obiezioni e lo scetticismo sono l'essenza della discussione ma il mero dileggiare gli altri, a mio avviso, non ha senso.

Daniele ha detto...

@Tizzie
Dall'idea che mi sono fatto parlando con Celani, abbiamo sviscerato la questione più noialtri qui nel blog di quanto abbia fatto l'esperto in studio.

@Il Santo
Rossi ha sempre detto che brevetto o non brevetto la sua tabella si marcia non cambia: la sola differenza è che in mancanza di brevetto continuerà a tutelare il segreto industriale... ciò complica la vita ai ricercatori, ma alla fine nemmeno più di tanto.
Non discuto che anche Micky Mouse possa avanzare "osservazioni di terze parti", discuto dell'eleganza di spedire una lettera firmata o meno e sulle competenze degli autori.
...no, mo' mi diventi moviolista pure tu!!! :)))

@Tizzie
Direi proprio di sì, è da mesi mi pare che lo leggiamo ovunque e che non viene smentito da nessuno degli interessati, ma semmai confermato.

@Vettore
Il tuo commento è MOLTO interessante, lo cito come p.s. nel post.
Mi confermi che i due claim 1 dei brevetti in questione sono questi e che non ho fatto confusione?

CLAIM 1 ROSSI. A method for carrying out an isothermal reaction of nickel and hydrogen, characterized in -that said method comprises injecting hydrogen into a metal tube filled by a nickel powder, even of nanometric dimensions, or nickel granules or bars, in a high temperature and pressurized hydrogen gas saturated environment, thereby generating energy.

CLAIM 1 PIANTELLI. 1. A method for producing energy by nuclear reactions between hydrogen and a metal, said method providing the steps of: prearranging a determined quantity of crystals of a transition metal, said crystals arranged as micro/nanometric clusters having a predetermined crystalline structure, each of said clusters having a number of atoms of said transition metal less than a predetermined number of atoms; bringing hydrogen into contact with said clusters; - heating said determined quantity of clusters up to an adsorption temperature larger than a predetermined critical temperature, and causing an adsorption into said clusters of hydrogen as H- ions, after said heating step said hydrogen as H- ions remaining available for said nuclear reactions within said active core; - triggering said nuclear reactions between said hydrogen as H- ions and said metal within said clusters by an impulsive action on said active core that causes said H- ions to be captured into respective atoms of said clusters, said succession of reactions causing a production of heat;
- removing heat according to a determined power from said active core and maintaining the temperature of said active core above said critical temperature.


@Luigi Versaggi
Ti quoto integralmente! :-)

JacK ha detto...

Nonostante la contesa sui brevetti possa apparire una battaglia burocratica un po' noiosa in cui si affrontano moderne versioni di azzeccagarbugli, la questione è fondamentale perchè deve rispondere alla domanda "di chi è il Ni-H" ?

Nonostante la stima per entrambi i contendenti, NESSUNO dei due può dire "il Ni-H è mio".

Piantelli/UniSiena nel '95 hanno ottenuto un brevetto. Si cita il Nickel (è mille altre cose) si cita l'Idrogeno. Tutti sapevano che Piantelli-Focardi lavoravano da anni sul Nickel e l'Idrogeno. Tutti sanno che sono loro i padri di questa tacnologia. Le polveri vengono citate già nel '95 e dunque non fanno innovazione. Nonostante tutto l'apprezzamento che ho per Rossi, non può affermare che il Ni-H è stato inventato da lui e che Piantelli non ha fatto niente di interessante.

Allo stesso modo Piantelli non può pensare che il Ni-H sia suo. Il brevetto del '95 è decaduto. L'ha in pratica regalato a tutti. Farne un altro, seguendo Rossi, non serve a niente a meno che dentro non ci siano grosse innovazioni. Ma l'unica innovazione oggi nota al mondo l'ha portata Rossi.

Il REATTORE di Rossi ed il CATALIZZATORE sono la vera innovazione. Ma fino a quando Rossi si ostina a vole bloccare tutto il "pacchetto", cercando di evitare che chiunque metta in sieme Ni-H sia perseguibile, non è ne giusto ne corretto. Perchè il Ni-H non è suo.

Piantelli invece se la smettesse di mandare legali in giro e dimostrasse di avere un reattore con un alto output energetico o una teoria chiara sulle reazioni interne al dispositivo farebbe un grosso favore a tutti. Perchè discutere di brevetti in questo modo regala tempo solo alle multinazionali che intanto il reattore lo stanno cercando di replicare.

Il brevetto di Rossi (sono certo che ne ha presentati altri) non passerà. Non passerà anche perchè c'e' un mondo che si sta accorgendo della vastità delle implicazioni di questa invenzione. Si farà di tutto per tenere il Ni-H libero in modo che tutti possano lavorarci sopra. Sono sincero, non mi dispiace. Preferisco che la reazione di base rimanga libera e che si inizi a battaglaire tecnologicamente sulla soluzione migliore per produrre calore o elettricità.

Fino ad oggi Rossi su questo tema è imbattibile ed è questa la sua vera innovazione che sta per cambiare il mondo.

Saluti

giuseppe ha detto...

@ all
Per come ho capito io la storia ,Piantelli dichiara che il suo desiderio era di lasciare la scoperta a disposizione di tutti a benefecio dell'umanità, e questo gli va riconosciuto.
Pero quello che ha brevettato non e' una applicazione funzionante , piuttosto un fenomeno fisico, quindi a parere mio non brevettabile.
Il brevetto poi lasciato li senza che nessuno lo sfruttasse poco e' servito a qualcuno.Ben venga un Rossi ,che per anni si e' impegnato fino a raggiungere i primi risultati.(come lui dice siamo alla Ford mod.T )

francescog ha detto...

è fuori tema ecco chi sarà a parlare nel servizio di rainews24 Debora Billi e Pietro Cambi:http://crisis.blogosfere.it/2011/05/crisis-su-rainews24-billi-cambi-e-cat.html non mi aspettavo tali persone ("picchisti" ultra convinti, nota mi riferisco al peak oil...)

tia ha detto...

>o persino il nostro carissimo Tia.

Scrivi un altra volta questa stronzata e ti becchi una lettera di diffida, capito?
1) Non l'ho scritta io
2) Non ho nessun problema ad usare il mio nome e cognome
Ficcatelo nella zucca.

>Il Brevetto Rossi era già stato sottoposto ad un esame di anteriorità.

Non nell'ufficio brevetti italiano. L'esame di anteriorità viene fatto in tutte le domande di brevetto da giugno 2008 in poi. Quella di Rossi è stata fatta ad Aprile. (http://www.va.camcom.it/files/marchi_brevetti/decreto_27_giu_2008.pdf).

Vettore non sa quello che dice. Vedremo in tribunale (se mai ci si arriverà visto che è quasi sicuramente un aufala) in quanto tempo verrà smontato il brevetto, visto che viola le regole sia dell'EPO (vedi osservazione di banner) che quelle USA (best mode requirement)

tia ha detto...

E togli quella frase dal post

tia ha detto...

>(direi quindi priva di valore legale)

Continua a scrivere poesia va, che è meglio.
Quello che ha valore sono le parole di Rossi, che ha detto candidamente che senza catalizzatori quel coso non va.

alessandro ha detto...

un'altro cinghiale, però giovane ma altrttanto sbuffeggiante.......evvai

Daniele ha detto...

@Tia
Ma come, solo tu puoi fare lo spiritoso quando scrivi? :)
E di cosa mi diffideresti nella fattispecie, di avere detto che l'incredibile Hulk o tu, con la stessa probabilità, avete fatto qualcosa che è comunque legittimo?
Ma va là , rilassati e goditi il weekend! :-)

tia ha detto...

>avete fatto qualcosa che è comunque legittimo?

Frega una sega. Sono comunque falsità e pure illazioni.
Cosi come che io son stato pagato e altre cagate simili.

Daniele ha detto...

@JacK
Comunque sia, disegni uno scenario che promette di a darci molte sorprese.

@Giuseppe
Sia quel che sia, purché queste tecnologie diventino di massa.

@francescog
Grazie della segnalazione, hai fatto benissimo.

@Alessandro
Sì, c'è qualche specie in via d'estinzione che ancora scorrazza qui dentro...

@Tia
Certo che sei una sagoma (se con la coda, di paglia o meno, non è affar mio). A volte sembra che ti sfuggono totalmente le sfumature della lingua italiana, ribadisco che soltanto tu ci vedi quello che dici in quella frase che ti ha fatto drizzare le setole ("direi... potrebbe... persino..."). Tu a me hai scritto cose ben peggiori, ma non sono mai corso a minacciare diffide! :)
E due: rilassati!
E ricordati che qui dentro sei ospite come tutti. Puoi sederti sul divano e fare come a casa tua. Basta però che ti pulisci le scarpe prima di entrare... e anche la bocca ché l'incipit che hai usato nel precedente commento non è proprio da lord inglese. Buon fine settimana.

Pino Grasso ha detto...

Jack

[Nonostante la stima per entrambi i contendenti, NESSUNO dei due può dire "il Ni-H è mio"]

Quoto.

Rossi può dire "questa miscela" è mia non che il processo base lo sia.

Dubito che solo la "sua" miscela funzioni e limitare la ricerca di altre soluzioni mettendo il bavaglio all'intero processo mi sa tanto di esagerata avidità.

Anche io ho forti dubbi che il brevetto europeo verrà rilasciato così come richiesto.

Sarebbe anche istruttivo leggere *cosa* protegge il brevetto italiano.

Fr@ncesco CH ha detto...

Appello a chiunque ne sia capace: mi raccomando mettete il servizio di Rai News di stasera anche su youtube

Mahler ha detto...

@Fr@ncesco CH
Appena uscirà pubblicherò il link per scaricare il filmato. Poi chiunque potrà metterlo su youtube, sempre che la RAI non lo rimuova.

Mahler ha detto...

@Tia
Diffida? Per cosa? Ti invito caldamente a farla se ti piace prendere batoste in tribunale. Sinceramente credo sia più efficace chiedere: "Daniele, per favore, potresti togliere ogni riferimento a me? Non amo essere al centro dell'attenzione". Ma la vedo dura. Fa bene Daniele a lasciarla fin quando non cambi atteggiamento. Ti ricordo che questo è il suo blog.

giuseppe ha detto...

sull'archivio rainews forse potrete trovare quello che vi interessa
http://www.rainews24.it/ran24/rainews24_2007/inchieste/

ho scoperto anche la pagina fb http://www.facebook.com/pages/LINCHIESTA/105270469504218?ref=ts&sk=wall

e poi c'è youtube http://www.youtube.com/watch?v=ZGI12A3SWJ4

Amedeo ha detto...

...qui nessuno lo ricorda ma le nanopolveri metalliche hanno anche altri padri: autunno '89 Politecnico di Milano (non ricordo i nomi)che sono i primi esperimenti con trucioli di titanio e deuterio pressurizzato, la DeNinno (ENEA 2003), Arata,...però è Rossi che, volenti o nolenti, ha fatto il grande salto. A ben guardare lo ha fatto nel solo modo che restava alla FF ed alle LENR dopo vent'anni di illazioni e smentite: ha detto - "...Signori, io non devo e non voglio dimostrare nulla, non voglio fare teorie, non ho bisogno di costruire sincrotroni...io voglio che chi non crede nel fenomeno possa farsi una doccia calda col mio reattore. Tutto il resto lo lascio agli altri". Poi per esempio a me personalmente Rossi ispira poco, a cominciare (e questo non l'ho ancora letto in nessun blog, forse lo dico io per primo) da quel suo mescolare i diritti dell'invenzione con il supporto a piccoli malati. E' una cosa strana, forse fa parte di un suo vissuto particolare, che però dovrebbe rendere esplicito.

Daniele ha detto...

@Pino Grasso
A Roma l'ufficio preposto avrà da fare fotocopie a go go, gli arriveranno richieste del brevetto approvato da tutto il mondo! :)

@Mahler
Sul link ci conto, come sempre! :)

@Amedeo
Non credo assolutamente che Rossi abbia tirato fuori il discorso che dici per farsi bello, se lo ha fatto è perché ci crede sul serio, probabilmente per trascorsi personali. Se poi intendi che un intervento di assistenza ai bisognosi di quel tipo non può essere improvvisato, ma necessita di un apparato tipo Fondazione e di regolamenti d'accesso ecc. sono pienamente d'accordo. E francamente non vedo l'ora, perché si tratta di una materia molto attinente al mio lavoro e alla mia esperienza professionale.

Pino Grasso ha detto...

Daniele ha detto...

@Pino Grasso
A Roma l'ufficio preposto avrà da fare fotocopie a go go, gli arriveranno richieste del brevetto approvato da tutto il mondo! :)


*******

Spero che il primo che ne entra in possesso le condivida.

Le nostre istituzioni si fanno riconoscere come quelle al passo coi tempi...

L'ufficio brevetti che deve fare le fotocopie, le fotocopie! :-)))

Il Santo ha detto...

@Luigi Versaggi, Danile

Non voglio dileggiare nessuno, ne, di contro voglio essere preso per i fondelli.

E non venitemi a dire lo ha detto Tizio o Caio (l'ipse dixit e' superato da 500 anni), perche' se Tizio o Caio fanno casini anche a fare una misura che saprebbe fare chiunque abbia studiato Fisica Tecnica, come possiamo ritenerli affidabili apriori?

Stiamo parlando di scienza, tecnica e mercato non di religione!

Vettore ha detto...

@Daniele
Si, quelli sono due Claim 1 di un brevetto di Rossi (non so in che versione) e di uno di Piantelli (non so quale). Mi sembra che L'ultima versione che avevo visto del brevetto di Rossi nel Register dell'EPO avesse già i claim emendati (cioè un pò modificati e resi più specifici: ad esempio forniva certi valori caratterizzandi di pressione e temperatura).
In definitiva, sintetizzo e chiarisco un pò come la penso:
- la ricetta Ni-H non appartiene a nessuno, perchè è stata pubblicata agli albori da Piantelli e Focardi (prima di qualsiasi brevetto). Nessuno può brevettare quindi la ricetta, ma solo "modi specifici per cucinarla". Rossi in effetti ha fatto questo, brevettando i dettagli del suo "dolce forno". Purtroppo questi dettagli non sono così tanto "inventivi" o "nuovi" da essere riconosciuti subito, innegabilmente e universalmente come tali (tranne forse quello della pressione, che non era stato mai descritto da nessuno). Inoltre forse Rossi non li ha neanche descritti tutti i dettagli (mi riferisco ai catalizzatori). Questo non inficia affatto la validità del brevetto (come crede o vorrebbe l'Incredibile Hulk), ma ne limita l'efficacia: se qualcuno scoprisse i catalizzatori potrebbe 1) usarli liberamente, 2) fare un brevetto che li prevede, che bypasserebbe quello di Rossi e che gli verrebbe concesso quasi automaticamente! (Ma Rossi non è uno sprovveduto, e sicuramente avrà un asso nella manica nascosto a tal riguardo)
- Il brevetto di Piantelli mi sembra molto più dettagliato di quello di Rossi, ma i claim tendono più a rivendicare un metodo che non un apparato, e quindi potrebbe avere un suo senso, al di là di quello di Rossi. Però ci sono delle relazioni e degli intrecci che potrebbero fare saltare ad entrambi il requisito di novità... E' difficile esprimersi, deciderà l'ufficio brevetti.

@Tia
Non so quello che dico? Può darsi, non faccio il consulente brevettuale di mestiere. Ma ho alle spalle tre brevetti fatti con due dei più importanti studi italiani, e tutti gli iter relativi (PCT, EPO, US, depositi nazionali, cessioni, licenze, etc...). Quindi un minimo di esperienza me la sono fatta. Tu quanti brevetti hai depositato invece? :-)

Tizzie ha detto...

Ricordo a tutti che su Rainews questa sera (dopo le 21:00, non ricordo se le 21:30) dovrebbe esserci uno speciale sulla fusione fredda con ospiti in studio.

epode ha detto...

il mio maledetto digitale terrestre su rainews24 mi fa le 7:29.... e non riesco a vedere con l'epg cosa viene dopo...

tia ha detto...

Streaming:
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/diretta.html?cid=PublishingBlock-233b8482-1cbc-4970-87d5-9d7604b26ddb&channel=RaiNews

tia ha detto...

Bruce Banner c'ha ragione. tiè.

Fr@ncesco CH ha detto...

Ecchissenefrega basta che funzioni!

robi ha detto...

Complimenti ai due giornalisti per il servizio.
l ultima frase poi mi ha fatto venire la pelle d oca

My2Cents ha detto...

A me invece hanno fatto venire la pelle d'oca le considerazioni circa l'opportunità che una simile invenzione rivoluzionaria rimanga nelle mani di una sola persona.

Lo so, sono un inguaribile pessimista (anche se non è la parola più adatta, ma in questo momento quella giusta non mi viene) ma sarebbe un grosso spreco se questa tecnologia dovesse essere insabbiata per un "incidente" capitato a Rossi... E non penso solo al tubo del liquido dei freni tagliato come si vede nei film di spionaggio: altrettanto efficace potrebbe risultare un assegno recapitato "incidentalmente" al suo indirizzo con un numero di zeri pari solo al n. di decadimenti beta che avvengono in un secondo in uno qualunque dei suoi e-cats...

Paranoico, questa era la parola!

Tizzie ha detto...

Ho visto il servizio di Rainews, non mi sembra che abbia aggiunto informazioni rilevanti o degne di nota, salvo un aneddoto dell'esperimento che Focardi vide qualche anno fa nel capannone di Rossi e che ha definito il piu` clamoroso anche nella sua semplicita`.

Daniele ha detto...

@Pino Grasso
Ringrazia Brunetta e le sue fanfaronate... abbiamo l'ufficio brevetti che va ancora a carta, ma in compenso magari ha ai front office le faccine elettroniche (presenti? quella verde felice, gialla così così, rossa arrabbiata) per rilevare la soddisfazione del pubblico e tornelli e "gogne" varie per i dipendenti. Un ministro fannullone e bamboccione come pochi!

@Vettore
Grazie come sempre per le tue precise e convincenti argomentazioni. Cominciamo grazie ai commenti, come i tuoi, di chi ci capisce qualcosa a farci tutti un po' di cultura in campo di diritto e prassi brevettuale. Come vanno poi i tentativi di replica "amatoriali" che ogni tanto leggo (ma ho sempre meno tempo) su EnergeticAmbiente? Ci sono novità?

@robi
E io giusto gli ultimi 10 minuti mi sono visto, ché stavo scrivendo e mi sono completamente dimenticato dello streaming.

@My2Cents
Comunque ormai non si torna indietro, come ci è arrivato Rossi, ci arriverebbe a questo punto un altro ricercatore delle LENR, qualche appassionato mezzo-matto in cantina, qualche multi-nazionale... a me ha colpito il discorso per cui CONVIENE ANCHE A CHI ESTRAE PETROLIO, visto che in questo modo i giacimenti di oro nero durerebbero ancora per il XXI secolo invece che esaurirsi prima. È questo il punto, alla fine conviene a tanti.

@Tizzie
Come ho detto a Robi, ho visto solo la fine, e non vedo l'ora di vederlo tutto... ma ho captato un'atmosfera di possibilsmo maggiore che altre volte, al di la delle beghe brevettuali.

@TUTTI
Ancora nessuno che ha trovato il link della registrazione della trasmissione di stasera?

Vanesio ha detto...

>daniele
ecco il link:
http://www.rainews24.rai.it/it/canale-tv.php?id=22918

'notte

Tizzie ha detto...

@Vanesio: quello e` il link della trasmissione precedente con ospiti in studio sulla FF, non riguardante l'Energy Catalyzer.

Vanesio ha detto...

>tizzie, daniele
oops, scusate, meglio se andavo a nanna subito :)

piero41 ha detto...

Brevetto Piantelli 1995 il claims 1 parla di"H and D which are adsorbed in the crystal lattice of said core";solo col brevetto del 2008 il claims 1 parla di"arranged as micro/nanometric clusters having a predetermined crystalline structure". Quindi metalli e leghe cristalline nel primo, nano polveri nel secondo.Inoltre mi domando perchè Steven B. Krivi in un articolo del January 19, 2011su Piantelli parla di" nano-particle reactants" nella mente di Piantelli ancora nel 2007. http://blog.newenergytimes.com/2011/01/19/rossi-and-focardi-lenr-device-probably-real-with-credit-to-piantelli/
"Nel 2007 dice Krivi"Piantelli explained to me that the proprietary aspects were the secret formulation of the nano-particle reactants and this was all in his head, he said, so there was no risk that I would reveal anything confidential."
Inoltre nella tabella comparativa di"OVERVIEW OF H-NI SYSTEMS: OLD EXPERIMENTS AND NEW SETUP " di Piantelli Focardi il nichel è sempre menzionato metallico in lamine o cilindrico. vds
http://newenergytimes.com/v2/library/2004/2004CampariEGoverviewOfH-NiSystems.pdf
Quindi forse va solo a Rossi il merito di aver per primo presentato un brevetto col Ni in nano polveri. Forse anche solo con questa caratteristica potrebbe bloccare l'uso libero delle stesse ad altri. Mi dispiace molto per Piantelli che per primo ha trovato l'accoppiata Ni-H ma Rossi ha fatto l'ultimo ma decisivo scatto che ha fatto funzionare commercialmente la reazione (almeno spero) ed ha evitato tutte le trappole del mondo scientifico nelle quali purtroppo erano incappati anche Piantelli e Focardi (Cern, CICAP ) come fa notare anche Steven B. Krivi .Naturalmente ho una grande confusione in testa ....

Andrea ha detto...

> L'ufficio brevetti che deve fare le fotocopie, le fotocopie! :-)))

Non mi stupirei se le facessero ancora col ciclostile :)
Certi uffici in Italia la tecnologia c'e l'hanno solo per giocare a Tetris.
Porvate a fare una visura notarile, o camerale, o procurarvi un estratto di mappa al catasto ... :)

robi ha detto...

A mente fredda (eh eh)
ritengo che il servizio rai-news abbia apportato ben poco sul piano tecnico,ma, sul fatto della possibile
funzionalità dell e-cat non lascia dubbi. Dopo aver usato avverbi condizionali ,alla fine il giornalista se ne esce con una frase così perentoria ,che solamente uno, se veramente sa ,può affermare.
Ma noi speranzosi non è che ne traiamo grande beneficio ,tuttalpiù,invidia
In ogni caso ,se anche loro sono più che convinti,noi dobbiamo continuare nella fede...e nella speranza....amen.

Tizzie ha detto...

Che Torrealta avesse saputo in anticipo della grande notizia che dovremmo sapere noi a giorni?

robi ha detto...

we hope so

Mahler ha detto...

Eccomi puntualissimo...

LINK PER IL DOWNLOAD DEI VIDEO:

prima parte: http://www.rainews24.rai.it/ran24/clips/2011/05/fusione-2.mp4
seconda parte: http://www.rainews24.rai.it/ran24/clips/2011/05/fusione-1.mp4

LINK PER LO STREAMING:

prima parte: http://www.rainews24.rai.it/it/canale-tv.php?id=23182
seconda parte: http://www.rainews24.rai.it/it/canale-tv.php?id=23181

Mahler ha detto...

ooops... i link per i download sono invertiti :-)

ant0p. ha detto...

ovviamente sottoscrivo tutto quello che ha detto celani durante la trasmissione. per il resto niente di nuovo, discorsi ipotetici che abbiamo già fatto mille volte qui negli scorsi mesi e che è inutile rifare.

Daniele ha detto...

@ant0p
Mi chiedo se c'è un modo per "costringere" Rossi a fare 'sta benedetta "prova della serva"... ma siamo sicuri che servirebbe davvero a qualcosa?
Finché si tratta di te è un conto, allora sì.
Ma esiste una "prova della serva" a prova di pensionati, moviolisti, franchisti, haitiani?

robi ha detto...

Ma..mi sembra che la prova della serva ,Rossi, la stia facendo con i contratti.Dopo se sta fregando tutti...
mi domando dove potrà nascondersi in questo mondo.

ant0p. ha detto...

@daniele
non sono assolutamente sicuro che serva a convincere franchini&c., anzi se ne inventerebbero lo stesso di tutte per negarla:)) è una mia curiosità, per avere qualche sicurezza in più. poi è ovvio che io non c'entro niente e che rossi anche nel caso estremo di truffa (che per me è piuttosto improbabile) mica sta cercando di fregare me..quindi faccia un po' come gli pare:)) ma vista dall'esterno la situazione è sempre più torbida. non è che me ne frega molto dei contratti e degli investitori, non li conosco e non m'interessano, così come me ne frega molto poco dell'ufficio brevetti..l'unica cosa che m'interessava e che era la più semplice da fare non è stata resa pubblica, quindi niente..aspetterò ottobre, senza farmi troppi problemi..

Bruno A. ha detto...

Ciao Daniele,

Nel suo blog, Andrea Rossi ha fornito questa risposta
ad un suo interlocutore:

May 18th, 2011 at 11:14 AM
Dear Mr Vladimiro Carlucci,
We will not install our E-Cats in Italy for some year.
Warm regards,
A.R.

Sono sicuro che, ad una tua domanda in proposito, non negherebbe di indicare anche le motivazioni per questa sua posizione.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails