BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

martedì 3 maggio 2011

ATTENZIONE: ANTEPRIMA RAINEWS !

In via eccezionale la redazione di Rainews, vista la grandissima attesa, ha deciso di diffondere in anteprima su internet il servizio sull'energy catalayzer, che verrà trasmesso giovedì 5 maggio alle ore 20.35 (Digitale Terrestre, Canale 508 di Sky).

La magia del signor Rossi
Storia dell’invenzione che promette di cambiare il mondo
Inchiesta di Angelo Saso a cura di Maurizio Torrealta

Link al video sul sito di Rainews24:
Buona visione!

P.S. delle ore 21: sono appena tornato a casa e spero di riuscire a guardarmi il servizio di Rainews prima di andare a letto... certo che dopo avere gettato un'occhiata a tutti i vostri commenti sarà come vedere un film di cui mi hanno già raccontato la trama! ;-)


IL SERVIZIO DI ANGELO SASO HA SOLLEVATO MOLTE PROTESTE TRA I COMMENTI, IN GRAN PARTE CONDIVISE DA ME: NE È SEGUITO UN SERRATO SCAMBIO DI MAIL TRA 22PASSI E IL GIORNALISTA DI RAINEWS.

75 : commenti:

Tizzie ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tizzie ha detto...

Visto ora, e per come e` stato "tagliato" il servizio secondo me instilla piu` dubbi che altro, principalmente a causa del girare molto attorno alle vicende passate di Rossi sulla Petroldragon.

Chi non ha seguito la vicenda dell'E-Cat dagli inizi non credo ne riceva una buona impressione.

robi ha detto...

Concordo con te Tizzie ,questo servizio avrebbero potuto metterlo con doppio titolo...
In questa maniera invece di metter in dubbio l invenzione (che or ora sarebbe naturale),mettono in dubbio la persona e abbastanza pesantemente.
L unica cosa che mi è piaciuta è lo stato d animo tranquillo e sincero dello staff di Rossi.

Amedeo ha detto...

...è grossomodo una bella polpetta al veleno. Non ne avevamo bisogno.

PAM ha detto...

Il servizio sembra onesto (sacrosanto parlare della Petrodragon); è anche vero però che non ho sentito citare il fatto che l'ingrediente 'segreto' è noto all'impresa greca che sta producendo l'e-cat. Rossi l'aveva assicurato qualche tempo fa. Che voi sappiate è confermato che chi ha investito (i greci o chi per loro) conosce tutto dell'apparecchio e del suo funzionamento ?

robi ha detto...

Pam
giusto parlare della Petroldragon ,ma,qua ci hanno fatto sentire una campana solamente...

Tizzie ha detto...

@PAM: non credo che chi ha investito conosca esattamente tutti tutti i dettagli (anche per una questione di protezione industriale per Rossi); piu` probabilmente avranno eseguito una serie di test fin'ora non concessi alle varie universita` e giornalisti.

A proposito, nel video si vedono degli schemi da una presentazione della Defkalion che mostrano gli apparati che produrranno. Non mi sembra che siano disponibili pubblicamente online, ancora. Sara` quella la novita` dalla Grecia che deve arrivare a breve, come accennato da Daniele?

Segnalo poi un piccolo errore nella narrazione che ho notato: viene specificato che la Defkalion puo` produrre a massimo regime 30,000 apparecchi all'anno (che noleggera`), ma il responsabile intervistato dice chiaramente "three hundred thousands" ossia 300,000 come fra l'altro menzionato in altre sedi tempo addietro.

tia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francescog ha detto...

sarebbe stato buono,ma la parte del Petroldragon è stato fatta male cioè quel signore (il legale di legambiente mi pare) ha dato Rossi per condannato ma non ha detto che NON per le accuse di truffa e altro quelle più gravi,non è stato evidenziato che la legge che riteneva tossici quei rifiuti non ha dato la possibilità di adeguarsi ( Rossi forse ha l'unica colpa di aver voluto "insistere" a continuare doveva mollare e liberarsi della patata bollente in fretta) e forse altro.... intervistano persone che molto probabilmente non conosco la storia dell'E-CAT e danno "giudizi negativi" sulla persona in base a fatti passati....un pò di superficialità c'è

Pietro F. ha detto...

Cattivo servizio. E' cominciato male con il titolo ed é finito peggio con la parte su Petroldragon, troppo lunga.

Davide ha detto...

C'era anche il Prof Stremmenos nel video, e nemmeno l'hanno intervistato.

Il Santo ha detto...

Quello che appare chiaro nel servizio e' la differenza di levatura tra gli accademici italiani, cresciuti a pane e autoreferenzialità, e gli svedesi.

PAM ha detto...

@robi
Rossi non ha voluto far sentire la sua campana limitandosi a dire 'adesso basta'; in realtà della Petrodragon dovrà rassegnarsi a parlare per tutta la vita ed è normale che sia così.

@Tizzie
Io ricordo al contrario che Rossi ha detto qualcosa come 'gli invesitori conoscono i segreti industirali della macchina' qualche tempo fa. Forse qualcuno può recuperare la dichiarazione.

piero41 ha detto...

Lasciamo stare l'affare Petroldragon che c'è stato e Rossi non lo può ignorare dicendo che soffro a ricordare certi eventi ed errori. Per evitare le implicazioni lui lavora in USA ma la Rai, di quel mercato, non mi sembra abbia detto molto. Ha detto invece che qui in europa ha un gruppo di investitori molto importanti anche arabi(?), contenti del funzionamento dell'e-cat e che si apprestano ad invadere il mercato noleggiando caldaiette da 10 Kwt/h. Questa è la notizia vera, e la centrale da 1 megawat? negli USA? La 2° notizia : lui ha il segreto del catalizzatore ma Piantelli- Focardi hanno già un brevetto Ni-H che blocca il suo (mi sembra capire).... (Ha fatto male a lasciar fuori Piantelli che forse era il vero.. ma sono mie impressioni)

Tizzie ha detto...

Effettivamente se non si sono sbagliati a riportare la cosa, la vera notizia sarebbe quella della produzione delle "caldaie" da 10 kW termici (offerte in comodato d'uso). Io pensavo che per l'uso domestico ci volessero anni ancora.

francescog ha detto...

piero41 per il brevetto forse si forse no ;si può dire che è inziata la battaglia per i brevetti,però Piantelli è arrivato tardi,ho letto che gli ci vorrà un'altro anno; non possimao aspettare con "l'ombra" del nucleare a fissione che questo governo vuole a tutti costi imporre...no non si può

francescog ha detto...

Tizzie evidentemente aquisiranno dei diritti sulla tecnologia e faranno quello che voglio...aspettiamo l'annuccio ufficiale e che venga chiarito il piano....il bello è anche che l'inzio della ricerca al DF di bologna è praticamente dato per certo...questioni di giorni e ci sarà altra roba.

Red5goahesd ha detto...

servizio eccellente. equilibrato. parlare della vicenda Petroldragon è giusto perché i giornalisti fanno domande scomode, se non ne avessero fatto cenno avrebbe giustamente dato una buona argomentazione ai detrattori.

ant0p. ha detto...

servizio utile solo a avvicinare altre persone alla questione, mi sta bene ma ormai l'impressione sempre più netta è che fino a ottobre sarà inutile aspettarsi altre novità interessanti, a meno che non si decidano a fare la prova a media portata col rubinetto del lavandino:)) la cosa migliore fino adesso è stata la prova non ufficiale a alta portata, è quella che mi fa essere nettamente possibilista, fosse solo per il resto sarei più prudente.

rodrigo ha detto...

Qui il vero problema è il brevetto di Piantelli al quale l'E-Cat si "ispira" un po' troppo. Si devono mettere d'accordo altrimenti non finisce bene questa storia. Un problema di questo genere potenzialmente potrebbe anche bloccare tutto.

@ Il Santo
la differenza tra gli accademici italiani e svedesi è tale che entrambi confermano che l'E-Cat produce energia (pompe o non pompe, vapore o non vapore, tubo o non tubo, secchio o non secchio).

Luigi ha detto...

Per Andrea Rossi, quattro parole di stima e solidarietà dall'Italia:

"MOLTE FERITE, MOLTO ONORE"

amarcado ha detto...

Servizio equilibrato...

Per quanto riguarda il brevetto sono daccordo che ci sono e saranno problemi con Piantelli.

Il Santo ha detto...

@Rodrigo

Solo che gli italiani lo fanno dopo aver cannato alla grande le misure. Gli svedesi mi sembrano molto piu' cauti.

In entrambi i casi senza poter ripetere indipendentemente l'esperimento stiamo parlando di aria fritta.

tia ha detto...

@ Levi, Daniele

Durante la fase preparatoria (14 gennaio), quando è stato misurato il flusso d'acqua rimepiendo un contenitore, tale contenitore era posto sopra il tavolo (allo stesso livello della pompa) o sotto?
Grazie mille.

Il Santo ha detto...

@Tizzie

Produrre "caldaiette" per il grande pubblico? Hanno tenuto in conto delle autorizzazioni necessarie?

Come faranno ad ottenerle se dell'accrocchio:
1) non si sa perche' funziona (ammesso che funzioni)
2) non si sa se è sicuro (perche' nessuno può certificarne la sicurezza)

Queste affermazioni mi fanno solo capire l'incompetenza di chi ha parlato in quel servizio.

Davide ha detto...

@ rodrigo
Il brevetto di Piantelli parla di lamina di Nichel, non di polvere.
E comunque lui ha il brevetto ma non ha il dispositivo, mentre Rossi ha il dispositivo, anche se è senza brevetto. ;-)

federico ha detto...

quoto per intero amedeo

---è grossomodo una bella polpetta al veleno. Non ne avevamo bisogno.----

Daniele ha detto...

@TUTTI
Sono appena tornato a casa e spero di riuscire a guardarmi il servizio di Rainews prima di andare a letto... certo che dopo avere gettato un'occhiata a tutti i vostri commenti sarà come vedere un film di cui mi hanno già raccontato la trama...

Massimo - Bologna ha detto...

A me il servizio non e' dispiaciuto, mi sembra tutto sommato equilibrato e abbastanza completo, era inevitabile e anche necessario raccontare il passato di Rossi e se questo getta un'ombra su tutta la faccenda non e' colpa del giornalista.

Certo sono state omesse alcune informazioni importanti (ad esempio mi sembra non sia stata citata la presunta mancanza di scorie radioattive) ma l'impressione complessiva che si ricava dal servizio mi sembra dipingere la realtà per quella che e': un filosofo/ingegnere (?) dal passato molto equivoco pare avere costruito - forse non sa nemmeno lui come - l'invenzione del millennio; ci sarebbe da dubitarne ma vari test effettuati da alcune persone del mondo accademico italiano e svedese finora gli danno sostanzialmente ragione, e c'è già chi ci vuole investire.
Come finirà ?

Da un servizio di taglio giornalistico non si poteva pretendere che entrassero nel merito dei test, misurazioni, secchezza del vapore, ipotesi scientifiche ecc.. visto che neanche gli addetti ai lavori concordano su questi aspetti per ora, e ben poco se ne sa.

Finche' non si apre la scatola non se ne esce, quantomeno prima di ottobre. Spero piuttosto che gli studi all'università di Bologna siano iniziati.

Massimo - Bologna

JacK ha detto...

Servizio tosto, sicuramente Torrealta non poteva passare sopra alla questione Petroldragon tanto facilmente. Hanno però perso un po' il punto centrale della questione: non doveva essere una indagine su Rossi, ma sulla sua scoperta. Questo non vuol dire dare una mano di bianco sul passato (Legambiente non è proprio il classico amico del petroliere anti-energia pulita per cui le loro parole vanno considerate con i dovuti riguardi) ma comunque scendere di più nel dettaglio della scoperta e le sue implicazioni. Ad esempio è interessante, come citato da molti, il discorso brevettuale. Ho letto i brevetti Piantelli (IT2008-PCT2010) e Rossi (IT2008-PCT/EN2010), sono una "revisione" (perchè il catalizzatore viene citato ma non spiegato) di quello che pubblicò Piantelli nel 1995. Il Nickel-Idrogeno in polvere di per se, e vi assicuro che parlo con cognizione di causa (faccio brevetti abbastanza spesso) NON E' BREVETTABILE a livello internazionale (lasciamo stare l'italia) ne per Piantelli, che non ha rinnovato e non ha scritto un brevetto applicativo, ma una specie di paper scientifico in cui c'e' troppa roba... ne per Rossi ! E' come voler brevettare il caffè... non si può. Al massimo si può brevettare la caffettiera. Rossi probabilmente ha degli altri brevetti in gioco (si possono tenere segreti per un po'), perchè secondo me quello europeo in attuale considerazione pubblica non passerà... se non cita esattamente il catalizzatore non si scosta dalle pubblicazioni e dai brevetti del 95 (in cui viene persino citata la polvere in uno dei claims) per cui non c'e' brevettabilità e verrà cassato. Piantelli non è messo meglio dato che il brevetto del '95 non sembra sia stato rinnovato. In sintesi Rossi secondo me ha altre carte in mano, ma il Nickel-Idrogeno è di tutti ! E' libero ! Se uno volesse, mettendo che usi la polvere in un altro modo e non copi la macchina di Rossi... potrebbe brevettare la sua "caffettiera".

Più che la petroldragon trovo più inquietante questa questione: ma nessuno di voi si domanda cosa succederebbe al mondo se un unico fornitore avesse in mano una tecnologia come questa... in più con il discorso del "prestito degli apparati" che la Defkalion sembra voler implementare (per cui è sempre tutto loro e niente tuo). Ci preoccupiamo dell'acqua, ma il "calore" non e' da meno ! Ovviamente questo non vuol dire che Rossi deve regalare cose (diventerà comunque e giustamente fantamiliardario) ma necanche deve essere il padrone monopolista di una nuova tecnologia come questa.

Insomma avrei voluto un'indagine più "sul pezzo" e meno sulla persona.

Saluti e tutti e complimenti Daniele !

Giacomo

Pietro F. ha detto...

JacK ha detto...

.....non ti preoccupare ci sono i cinesi.

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele
Il catalizzatore, o per lo meno, il "tubo", (http://www.nyteknik.se/incoming/article3144791.ece/BINARY/original/Img+3_ECAT_BODY.JPG) non è che è fatto di rame? A guardarlo nelle varie foto e le varie ossidazioni esterne, mi sembra fatto proprio di rame... Se sai di cosa è fatto, per favore dimmelo!

francescog ha detto...

Enrico Maria Podestà il tubo è di rame,ma i reagenti sono contenuti in un contenitore (ovviamente dentro il tubo di rame dove c'è la resistenza principale) di acciaio inossidabile

Red5goahesd ha detto...

Ho qualche dubbio sui costi degli e-Cat. Rossi nel servizio parla di un costo "di circa 1200-1300€ per KW installato". una caldaia a gas per un appartamento di medie dimensioni che ha una potenza di 25 KW costa 1200€. quindi una e-Cat che faccia lo stesso lavoro dovrebbe costare 30 mila €? anche tenendo conto la evidente differenza nel costo del carburante mi sembra una differenza notevole.
Cosa sbaglio?

Tizzie ha detto...

@Red5goahesd: nulla, ed effettivamente anche a me sembrano dei prezzi fin troppo elevati considerando che costruttivamente sono dispositivi molto, molto semplici che non usano materiali costosi. Ma poi non dovrebbero essere initialmente in comodato d'uso?

@tutti: questi link mostrano gli schemi della Defkalion che si vedono nel video. Purtroppo la qualita` e` bassa, si capisce poco. Ma forse (credo) appariranno in qualita` superiore fra qualche giorno:

1: http://i.imgur.com/RaBOI.jpg
2: http://i.imgur.com/uiPRH.jpg
3: http://i.imgur.com/zDziy.jpg

Enrico Maria Podestà ha detto...

@francescog

La domanda sorge spontanea però.. Visto che è dentro al tubo, nessuno ha potuto ancora vedere, almeno credo no? Dire che è racchiuso dentro ad una cella di acciaio? Come si fà? L'unico acciaio che si vede è all'esterno del rame. Se si guardano bene le foto, dove ci sono i tre "tubi", uno ha una cella di acciaio, ma guardando gli altri, si nota che l'acciaio è una copertura del rame. Quindi, non è che quelle tracce di rame che hanno trovato nella polvere di nichel provengono da una contaminazione del "tubo" di rame? Mi piacerebbe fare un test con un "tubo" totalmete in acciaio inox a questo punto, per togliersi qualsiasi dubbio.

Io sono prò Rossi, però su questo non ci avevo fatto proprio caso e sinceramente non i piace proprio!

Mahler ha detto...

@Daniele
Eccomi puntuale ;-)
Il link per scaricare il video...:

http://www.rainews24.rai.it/ran24/clips/2011/05/inchiesta-rossi-03052011.mp4

Lo aggiungi al post?
Ciao!

Alberto ha detto...

Bene, bene, bene!!!!!!!
Il peso dato ai trascorsi non mi sembra esagerato, e poi contribuisce a creare le divisioni da tifoserie calcistiche (pro e contro Rossi) che tanto piacciono agli italiani.

Questo farà sicuramente da amplificatore mediatico enorme.... E DA QUI NON SI TORNA PIU' INDIETROOOOOO!!!!!!

Enrico Maria Podestà ha detto...

:))

Ho fatto la stessa domanda a Rossi e mi ha risposto subito...

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=488&cpage=1#comment-36584

Bruno ha detto...

Penso che Rossi avrà una spiacevole sorpresa guardando il servizio. Non credo che fosse a conoscenza del fatto che ci sarebbero state una indagine e delle interviste così approfondite sulla Petroldragon, altrimenti non si sarebbe rifiutato di parlarne.

francescog ha detto...

Enrico Maria Podestà è stato Rossi a dirlo, comunque sicuramente tra il cilindretto in acciaio (mi pare fosse il 316...) che contiene l'idrogeno, le polveri e il catalizatore (che secondo me è una specie di membrana le polveri sono inserite nello sapzio libero verso le pareti) e il tubo di rame ci scorre l'acqua con questo tipo di disegno è impossibile la contaminazione dal tubo di rame (che pare essere saldato per estrarre il cilindretto devi tagliare)...

Daniele ha detto...

@TUTTI
C'è una novità! Franchini oggi su Query on line sta sclerando di brutto!
Il nostro Riccardo ha postato due commenti con dei brani della "nostra" intervista a Sertorio contro le centrali nucleari (a fissione), ma i brani in cui si parla della fusione nucleare (calda).
Allora sono intervenuto semplicemente per consigliare a tutti di leggere l'intera intervista che parla dei rischi delle centrali nucleari a fissione.
Be' Franchini è partito in resta a dire che non io capisco nemmeno la differenza tra fissione, fusione nucleare e fusione fredda e non c'è verso di fargli cambiare idea. Lui si è convinto che Sertorio nell'intervista parla di fusione nucleare (calda) e che mi sono sbagliato io. Il bello è che non c'è verso di convincerlo ad andarsi a leggere semplicemente l'articolo. Dice che non ha bisogno di leggerlo per capire che io sbaglio.
Esattamente il suo modo di giudicare l'E-Cat: dalla sua scrivania senza sapere - e consentitemelo che quando ci vuole ci vuole - un cazzo di quello che dice!
Andate a gustarvi e a partecipare alla discussione, Riccardo ha messo i suoi commenti alle 16:13 e 19:24, dopodiché sono intervenuto io: http://www.queryonline.it/2011/04/15/reattore-e-cat-la-posizione-del-cicap/comment-page-7/#comments
Se avete sassolini nella scarpa da togliervi rispetto a Franchini approfittate di questa occasione: s'è messo in un vicolo cieco e gli toccherà rilasciarmi un'intervista, ho scommesso! :)
P.S. Però non esagerate col tifo da stadio, siate corretti e civili come lo sono stato io, se no Query chiude pure questo thread!

francescog ha detto...

Daniele " s'è messo in un vicolo cieco e gli toccherà rilasciarmi un'intervista, ho scommesso! "

cosa vuoi scrivere??? un'intervista su cosa?? devo essere sincero io non ci tengo con quello li non è possibile ragionare;mi ricordo come tempo fà su energeticambiente era "educato".

Daniele ha detto...

@francescog
Voglio intervistare Franchini ovvio! Avrei 1000 domande da fargli... se poi sarà tutto un "non rispondo" pace: ma le domande restano! ;)

Luigi ha detto...

@ Daniele

"C'è una novità! Franchini oggi su Query on line sta sclerando di brutto!..."

Perdonami la licenza: su Franchini mi sono fatto un'idea, anzi una diagnosi: è incurabile e quindi inguaribile. Come tale va rispettato!

Mi dispiace ma tu, nei suoi confronti, stai sconfinando nell' "accanimento terapeutico"! Non ne vale la pena.

Mahler ha detto...

Ehi, calmi tutti... Se funziona non ci sarà disinformazione che tenga. La posizione di chi è scettico, per qualsiasi motivo, è sempre ben accetta. L'importante è ovviamente che non dia letteralmente fastidio a chi preferisce crederci, come a volte è successo in questo blog. Ma di fatto, stando ancora così le cose, si può solo scommettere: il reattore non è stato ancora mai aperto e non sono state rilevate radiazioni; gli isotopi analizzati infine sono nella stessa percentuale che si trova in natura secondo gli svedesi, in proporzione diversa secondo Focardi. Quindi, chi è fiducioso come me non può far altro che incrociare le dita.

Su Rossi... anche a me è sempre sembrato un tipo un po' folcloristico (e, devo dire la verità, a vederlo non ci scommetterei nenache un centesimo). Ma se l'e-cat funziona, onore al merito (per non parlare poi di come sembrano loschi quelli della Defkalion...).

Ma resto speranzoso. Le vie della fusione sono infinite.

Luigi ha detto...

Rif. mio commento precedente.

Quando nella stessa frase vengono usati i due punti, per due volte consecutive, significa che è ora di andare a letto. Sono Cotto. A domani.

Daniele ha detto...

@Luigi
Bella metafora!
Immagino che l'alternativa all'accanimento terapeutico sia lasciarlo morire in pace... ma lo stavo già facendo infatti, da un pezzo.
Solo che non posso scrivere nulla che gli si gonfiano all'istante le vene del collo.... mah.

Luigi ha detto...

@ TUTTI

Volevo segnalare le prime reazioni di Rossi all'inchiesta di RAI News 24:

da:

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=488

Giuseppe
May 3rd, 2011 at 11:41 AM

Dott. Rossi ,
ho appena seguito l’ Inchiesta di Rainews.
Di nuovo si è parlato delle sue vicende passate (ha parlato anche un personaggio non poco irritante).
Le volevo quindi esprimere la mia solidarietà.
Sapendo come vanno le cose in Italia (e non solo) mi sono fatto una certa idea in proposito.
Cordiali saluti.
Giuseppe Oddi


Andrea Rossi
May 3rd, 2011 at 3:26 PM

Caro Sig. Giuseppe Oddi:
Mi permetta di ripetere che per sapere come sono andate realmente le cose venti anni fa è opportuno andare su
http://www.ingandrearossi.com
dove le mie vicende passate sono spiegate dal mio punto di vista, ma, almeno, con completezza e sincerità, esponendo sia gli articoli scritti contro di me a quei tempi, sia le mie risposte, lasciando poi ad ognuno la facoltà di farsi un’idea obbiettiva. Nel servizio da Lei citato, che il giornalista ha fatto sfruttando l’attualità della mia nuova ricerca per parlare del mio passato, si intravvede in filigrana quella che sarà l’azione di discredito che è partita nei miei confronti. Facciano pure.
E’ logico aspettarsi che, di fronte agli sviluppi della mia tecnologia, ci saranno altri tentativi di discreditarmi come quello che Lei ha citato.
Io rispondo con i fatti e con il lavoro.
Le pagliacciate alla fine lasciano il tempo che trovano.
Fra l’altro, so perfettamente chi è il clown che le sta orchestrando: è l’utile idiota di gente a me ben nota.
Grazie per la Sua graditissima solidarietà :
Cordiali saluti,
A.R.

Tizzie ha detto...

Segnalo che il servizio sull'E-Cat e` stato inviato online sul canale ufficiale di Rainews su Youtube:

http://www.youtube.com/watch?v=ZGI12A3SWJ4

Mahler ha detto...

O madonna, questi di query online si sono messi persino a dire che non esiste una bilancia in grado di pesare 13 chili con una precisione di 100mg, perché le bilance in grado di ottenere una tale risoluzione raggiungono al massimo pochi chili! Ma glielo devo dire io che con un contrappeso si può ridurre il peso lasciando intatta la differenza di peso? Per esempio 14 chili prima che diventano 13,99 chili dopo possono essere misurati facendoli diventare 2 kg prima e 1,99 kg dopo. Santo Archimede aiutaci tu!

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Luigi

Stavo per pubblicarlo io.... :)

mario massa ha detto...

@ DANIELE

TELEFONAMI IMMEDIATAMENTE AL 0522 283979 O AL 335 6155162

Andrea ha detto...

E meno male che non hanno fatto cenno alle vicende del TEG con il DoD.

gigi ha detto...

Orribile servizio.......
tutto rivolto al passato e insinuando solo dubbi sul presente.
ing. Andrea Rossi......"non ti curar di loro, ma guarda e passa".
grazie...gigi

Tizzie ha detto...

@gigi: nota anche il messaggio subliminale di fondo. Il titolo del servizio e` "La magia del signor Rossi". Al minuto 16:05 Luigi Acerbi, il sindaco di Larchiarella (MI) dice:

"Non mi capacito come [...] e` riuscito a convincere delle istituzioni importanti come la regione Lombardia che lui era in grado di fare una magia."

Riferendosi agli affari della Petroldragon.

Inoltre il servizio si conclude con una frase fuori contesto:

"E` un sistema per fare soldi ai danni della collettivita`"

da parte di un legale che si occupo' di quella cosa, inserita in mezzo alle opinioni degli scienziati e ricercatori che stanno al momento lavorando con lui sull'E-Cat con pareri positivi.

Insomma, a mio parere il servizio ha una connotazione fortemente negativa, volta a screditare l'invenzione per quelli eventi. Le cose sarebbero dovute essere separate nello stesso servizio, non mischiate insieme in maniera cosi` subdola, a mio parere.

Alberto ha detto...

@ Tizzie: il tuo commento è sacrosanto, però siamo ancora nella fase in cui GIA' IL FATTO CHE SE NE PARLI E' UN OTTIMO RISULTATO. Vuol dire che non riescono ad ignorarlo, e questo, ribadisco, è un ottimo segno.

Nelle scorse elezioni presidenziali americane, tanto per fare un esempio, il candidato repubblicano Ron Paul fu completamente (o quasi) ignorato dai media: ricordo uno straw poll (le primarie) in cui si era classificato terzo, e alla CNN didero la notizio del primo, del secondo e del quarto. Non lo menzionarono neppure.

Per questo ti dico: già che ne parlino è un buon inizio.

tia ha detto...

@ mario massa

News dal versante E-Cat o dal suo tentativo di replica?

Anonimo ha detto...

Non guardate il servizio di Rai News in un'ottica troppo negativa: le persone intervistate riguardo al discorso Petroldragon io le conosco tutte.

Fate passare un po' di tempo in più. Nel momento in cui si acclarerà in fatto che l' E-Cat funziona, allora vedrete che l'opinione pubblica incomincerà a chiedersi qualcosa in più anche sulla storia di Petroldragon e allora ne potranno uscire delle belle...

blackghost ha detto...

il servizio è ironicamente "perfetto", sarò di parte ma sono sicuro che a bilanciare tanta negatività c'è chi vede e provvede. Preferisco mamma rai e figli che puntano un all-in su Rossi legato alla magia, uno scandalo passato e una palese frode. Per me è un bluff, rilancio (credo nella redenzione). Se l'E-Cat sarà un prodotto valido, lo vedranno in tanti, il nodo gordiano sarà tagliato. Passeranno anni, l'ingegnerizzazione porterà a nuove scoperte, alla fine saremo liberi dai combustibili fossili e radioattivi. L'Italietta dei politicanti e dei trafficoni dovrà cambiare o saremo sempre il fanalino di coda. Una barzelletta in terra straniera, ci venderanno centrali nucleari a fissione a prezzo scontato, pulitissime di ultimissima generazione, useranno altri gadget per chi meravigliato resta a guardare palline di vetro e frammenti di specchi come ai Nativi Americani. Tra pizza e mandolino ci consoleremo con gattini di peluche "Made in Italy"

ALESSIO DA PISA ha detto...

BENE, COME DICE ROSSI E' INIZIATA LA FASE DEL FANGO IN FACCIA !!!! ALMENO NE PARLANO !!!! I FATTI , CONTANO SOLO I FATTI !!!! E NOI SAREMO LI' A GURDARLI IN FACCIA STI INFANGATORI PER LORO INTERESSE !!! EHEHEH !!! DAI RAGAZZI...DIFFONDIAMO E ALLARGHIAMO IL DIBATTITO SEMPRE DI PIU'.....NON CONTA COME, MA CONTA CHE SE NE PARLI !!! ALESSIO

ifftb ha detto...

Beh, Alberto, non sono affatto d'accordo.
Parlarne in questi termini mi sembra tutt'altro che un ottimo risultato.
Anche perchè...si è poi parlato dell'E-Cat? Pensi che uno spettatore che non ne conosce la storia se ne sia accorto?
Io ho riguardato più volte il filmato cercando di spogliarmi di tutto quello che so del reattore di Rossi... e questo è il messaggio che mi è arrivato...

" C'è un tale che, pur di far soldi, ha procurato in passato danni di cui ancora paghiamo le conseguenze, e ha potuto farlo grazie alle sue grandi doti di affabulatore ...

In virtù di queste doti, oggi ha alzato il tiro ed è riuscito a convincere addirittura una platea internazionale...
ma è sicuro.....
magia allora....magia adesso.....
il suo è solo UN SISTEMA PER FARE SOLDI AI DANNI DELLA COLLETTIVITA'!!!

L'intercalare dei veleni è tale da far acquistare ai giudizi positivi degli uomini di scienza o dei greci il tipico sapore dell'ingenuità popolare.

Si poteva, e probabilmente si doveva, parlare del passato di Rossi, ma si sarebbe anche potuto farlo con un taglio ed una prospettiva completamente diversi.

Non avrei mai pensato che un servizio di RaiNews24 potesse uscirne così squilibrato...


PS: Adesso capisco perchè Rossi avrebbe volentieri taciuto fino ad ottobre...

PS2 : C'è però una cosa che mi disturba un po': se i fatti relativi alla Petroldragon stanno effettivamente nei termini presentati dal servizio, non credo che Rossi abbia fatto un buon servizio a se stesso, raccontandoli in modo sostanzialmente diverso nella sua biografia...

Anonimo ha detto...

ifftb,

non è vero che il signor Rossi non abbia parlato delle critiche a lui rivolte inerenti al caso Petroldragon:

nella sua biografia sono state riportate le medesime critiche presenti oggi nel reportage di Rai News, eccetto il fatto che nella sua biografia ci sono anche le SUE risposte alle critiche

tia ha detto...

Quello che non mi torna (in esclation):
1) Dicono di avere il prodotto finale, non quello sperimentale. Di 10 kW. Ma Rossi non stava facendo quelli da 3 kW proprio perchè piu affidabili?
2) Dicono di avere il prodotto finale e che funziona egregiamente. Avevo capito che la centrale da 1MW era la prova che il sistema funzionava. Se Defkalion sa già che funziona, che aspettano?
3) Non sono un esperto, ma mi sfugge la logica di non dare l'e-cat ai vari laboratori di ricerca per paura di spionaggio industriale, per poi darlo a Defkalion senza almeno una contropartita (denaro) per prevenire che "accidentalmente" qualcuno dia i progetti in mano a terzi.

robi ha detto...

Siamo tutti consapevoli che la fissione sia un gran sbaglio.
Eppure c è ancora il rischio di trovarsela sottocasa..Questo perchè la gran parte della gente è disinformata.
Hanno già cominciato la disinformazione dell e-cat attaccando l inventore.
Un pregiudizio verso qualcuno è duro a morire a meno che non intervenga massicciamente la stampa a far cambiar opinione.
Noi siamo collaborazionisti perciò poco credibili.Comunque c era da aspettarselo e in fondo se l e-cat funzionasse le dicerie verrebbero dimenticate di fronte a tale novità.

francesco ha detto...

Cmq il parallelo è agghiacciante...se prima ci credevo, ora sono molto scettico..

Il Santo ha detto...

@Tia

Sono tutti punti che gettano un'ombra sulle persone coinvolte. La cosa è oltremodo sospetta e il guaio e che in questo blog siamo in due o tre a notare questi cose: molti *credono* ma non argomentano.

robi ha detto...

Francesco
dal filmato si è capito che c è molta gente di varie nazioni coinvolta.Se funzionasse ce ne saranno sempre di più. Ed è una cosa troppo a buon mercato per trovare scusanti per rifiutarla. finchè l e-cat non sarà sul mercato ci saranno sempre tentativi per bloccarlo.Dopo sarà impossibile.
ciao

ant0p. ha detto...

@francesco
"se prima ci credevo, ora sono molto scettico"
ma come si fa a farsi condizionare da un servizio del genere? intanto quando parlano di suolo inquinato era successo quando rossi era in carcere e la pd era già stata chiusa, nessuno chiaramente si era preoccupato di andare a recuperare i rifiuti in giro, che dopo un po' che erano mollati lì senza nessuno che li andasse a prendere si sono messi a percolare inquinando il terreno, almeno questa era la versione di rossi che mi sembra molto più credibile e spiegata di quello che dicevano nel servizio..di sicuro visto che rossi comprava i rifiuti a prezzi più alti c'era una coda paurosa per venderglieli, lui avrà sbagliato a prenderne troppi e a stoccarli in posti non sicurissimi, ma se rossi non fosse stato arrestato e la pd chiusa molto probabilmente quei rifiuti temporaneamente appoggiati lì in attesa di essere trattati sarebbero stati portati via per il trattamento prima che avessero iniziato a creare problemi.
e oltretutto e-cat e refluopetrolio sono due cose ben diverse..l'unica cosa che hanno in comune è che le lenr sono una cosa che prima o poi sarebbe arrivata a riscontri pratici anche senza rossi. così come il trattamento dei rifiuti è diventato di attualità dopo che rossi se ne era occupato tra i primi, potrà sbagliare di nuovo (spero di no ovviamente:)), ma di sicuro è uno che precorre i tempi, l'ha fatto con la pd e lo sta facendo anche adesso. e stavolta di possibili problemi di inquinamento o a scapito della 'collettività' (termine magico con cui quelli di raitre e simili amano sempre riempirsi la bocca a sproposito:)) derivanti da un eventuale fallimento dell'e-cat non ne vedo proprio. e quindi vale la pena di aspettare e di dare credibilità a quello che rossi sta facendo, peraltro senza aver ancora chiesto mezzo euro di sovvenzioni a nessuno.

gigi ha detto...

Penso che chi imposta in questo modo così fazioso un articolo, prima di costruirlo, si sia molto molto documentato, non su quello che andava a vedere, verificare (forse non era il vero scopo del servizio), ma su quello che nel passato era legato alla persona di riferimento e quindi partendo già con una zavorra pesantissima..... (forse quello che più interessava evidenziare).....perchè fanno più notizia le cose cattive di quelle buone....
Mi sarei aspettato dal servizio pubblico che va ad analizzare una cosa che potenzialmente "cambia il mondo" ed è anche italiana.... uno sguardo più positivo e speranzoso.
Per il passato e le puntualizzazioni, magari non unilaterali.....c'era sempre tempo........gigi

Daniele ha detto...

@TUTTI
Adesso sono in stretto contatto con la redazione di Rainews, ci saranno chiaramente nuovi servizi, quello di ieri è solo il primo: il dado è tratto. Ci sarà ancora fango da spalare, ma meglio buttarlo tutto fuori subito che continuare a lasciarlo pendere a mo' di spada di Damocle. Ho l'idea che il tempo di qui a ottobre volerà.
Anche se non lo sono, mi sto improvvisando giornalista investigativo e adesso ho finalmente il canale per accedere alle carte giuste che avevo in mente... è un discorso che svilupperò a giugno, magari prendendo qualche giorno di ferie apposta.

Riccardo ha detto...

Ciao Daniele,

permettimi un consiglio. Se devi prendere un giorno di ferie, fallo ma dedicalo a convincere Rossi a dare un e-cat a quelli di Upssala (di cui si fida).

La petroldragon e tutta la vicenda passata continuerà a tornare fuori fino a che non avrà la conferma da parte di una terza parte riconosciuta indipendente (e Upssala è il candidato perfetto).

Credo che se si voglia fare un servizio all' e-cat è di dipanare l'aurea di mistero che lo circonda pur rimanendo rispettosi del sacrosanto sergreto industriale.

Anche il silenzio dell'UniBO (magari dovuto a ragioni legittime o tecniche, non so) non aiuta a certamente chiarire la vicenda.

Per cui se Rossi fino ad ottobre non ha intenzione di chiarire i dubbi, temo dovrà continuamente sottoporsi al fuoco di fila che riguarda il suo passato.


Ric

Fr@ncesco CH ha detto...

Salve a tutti.

Vi scrivo perché so che il vostro blog è quello che più ha seguito e sta seguendo lo sviluppo dell'E-Cat qui in Italia.


Circa dieci giorni fa ho scoperto che è presente una voce rigueradante l'E-Cat sulla Wikipedia italiana:

http://it.wikipedia.org/wiki/Catalizzatore_di_energia_di_Rossi_e_Focardi

Ebbene tale voce è stata PROPOSTA PER LA CANCELLAZIONE.

Io ho fatto molto per mantenere la voce. Ho sottolineato la RILEVANZA MEDIATICA dell'oggetto della voce che è uno dei parametri secondo cui una voce può essere mantenuta su Wikipedia, ho fatto presente che è una voce non da cancellare bensì da sviluppare nell'ottica del progresso scientifico.

La voce è fatta in modo più che dignotoso e gli argomenti per tenerla ci sono, compreso un numero enorme di fonti giornalistiche riportate nella voce.

Ma come sempre avviene in questi casi DECIDERA' LA MAGGIORANZA.

Invito pertanto chi tra voi dispone di un account su Wikipedia a PARTECIPARE ALLA DISCUSSIONE E ALLA SUCCESSIVA VOTAZIONE CHE DETERMINERA' LA CANCELLAZIONE O IL MANTENIMENTO DELLA VOCE CHE PUO' ESSERE TROVATA QUI:

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Pagine_da_cancellare/Catalizzatore_di_energia_di_Rossi_e_Focardi

RICORDO A TUTTI CHE PER MANTENERE UNA VOCE SU WIKIPEDIA E' SUFFICIENTE RAGGIUNGERE UNA "MINORANZA DI BLOCCO" DI PIU' DI UN TERZO DEI VOTANTI.

Quindi se votano in 20 è sufficiente che almeno 7 utenti votino per il mantenimento della voce e la voce resta.


AIUTATEMI: UNA PICCOLA PAGINA SU WIKIPEDIA PUO' DETERMINARE, FAVORENDOLO, UN GRANDE PASSO PER L'UMANITA'

Daniele ha detto...

@Ric
Ti do ragione. Ma non sono così importante da influenzare le scelte di Rossi, almeno credo. Finché si tratta dell'Università di Bologna sono in contatto con Levi... ad Uppsala non arrivo.
Comunque aspetto che la sperimentazione parta a Bologna e mi auguro possa accadere prima di ottobre anche a Uppsala.

@Fr@ncesco CH
Riguardo chi vuole cancellare la pagina da wikipedia:
1) ci vuole coraggio a pretendere che l'argomento non abbia rilevanza mediatica!
2) ci vuole coraggio ha proporre la cancellazione di un topic su cui scrive con entusiasmo persino un premio Nobel per la fisica: Brian Josephson!
Credo che l'appello vada indirizzato a chiunque sia utente attivo su Wiki, solo loro mi pare possano votare pro o contro la proposta di cancellazione di una pagina.

Riccardo ha detto...

Grazie Daniele.
Che tu sappia - magari chiedendo direttamente a Levi - è mai stata fatta da qualcuno una ispezione ottica (anche a occhio nudo) all'interno dell'e-cat ?

Io spero che questa ispezione sia un MUST per la sperimentazione da parte dell'UniBo.

Non interessa qui sapere quale sia l'additivo - l'ispezione ottica semplicemente escluderebbe un "trucco" evidente, per quanto raffinato.

Se poi Rossi ci abbia messo dentro come additivo il Trizo il Craio o il Sempronio lo vedremo a brevetto approvato :)

Ric

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails