Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

giovedì 24 maggio 2007

Grazie Venezia!

Mi sono proprio goduto la presentazione di Sospensioni di gravità il 22 maggio all'Hotel Wildner di Venezia. Ho voluto "la bicicletta" dunque qualche pedalata ho da farla (ecco il perché della foto qui accanto!) e ogni tanto "mi tocca" partecipare a questi incontri pubblici, ma resto soddisfatto solo quando acquistano - come è avvenuto a Venezia - il sapore "casereccio" di una chiacchierata conviviale. Eravamo una ventina di persone - né pochi né troppi - e abbiamo potuto formare un cerchio, la disposizione ideale per guardarci tutti. Sia Elisabetta Furia, che mi ospitava nell'albergo dove lavora come direttrice, sia Davide Livieri, presidente della Commissione cultura della Municipalità di Venezia, sono stati perfetti nell'introdurre fuori di retorica ma tutt'altro che banalmente il libro; sono riuscito a parlare con sufficiente naturalezza con loro prima e a tutti i presenti dopo... anche grazie a un provvidenziale gin tonic che Andrea aveva consigliato e preparato magistralmente!
Devo ringraziare anche la Libreria Studium, in particolare Marco, per la preziosa collaborazione. La proprietà dell'Hotel Wildner (Nico, Donatella e loro figlio Luca) che hanno aperto le porte a questa iniziativa culturale. Tutte le persone presenti di cui non ricordo più i nomi, salvo Barbara, amica del cuore di Elisabetta, e Vicky e Lorenza arrivate apposta da Udine. Inoltre, conclusa la presentazione, ho potuto finalmente incontrare Simone, il mio ottimo webmaster e concordare con lui il piano di battaglia per arrivare all'apertura del nuovo sito. Solo dodici giorni prima avevo partecipato alla presentazione organizzata dal mio editore per Sospensioni di gravità e altri tre suoi titoli alla XX Fiera internazionale del libro di Torino, ma in quell'atmosfera da formicaio, con tanti rumori di sottofondo, e 15/20 minuti di tempo massimo, non ero riuscito assolutamente a sentirmi a mio agio, fino al punto di andare completamente nel pallone al momento di parlare, nonostante la spigliatezza di Bianca Maria Casale (direttrice editoriale della A&B Editrice) che mi introduceva. Era andata invece bene a Perugia l'8 marzo alla Libreria La Porta del buon Alessandro: abbinare un libro come Sospensioni alla festa della donna è stata una scelta felice. In questo caso ad alzarmi splendidamente la palla erano stati Rosella De Leonibus e Giorgio Rossi, proponendo il libro secondo una prospettiva psicodinamica lei e di estetica poetica lui. Almeno una cinquantina di persone erano intervenute, ma chiaramente nella mia città gioco in casa. La sfortuna si era invece accanita il 20 marzo a Roma dove la presentazione all'Harmonia Mundi, la libreria della vulcanica Marina, era stata boicottata da una ondata eccezionale di mal tempo. Secondo Alfredo Maria Barbagallo, il simpaticissimo critico letterario che mi presentava, a memoria d'uomo non aveva mai grandinato tre volte lo stesso giorno nella capitale... risultato: ci siamo ritrovati in sei persone! Quest'anno per Sospensioni di gravità non voglio inanellare 12 presentazioni come l'anno scorso per Ventidue passi d'amore! Alla luce di quella esperienza - per certi versi entusiasmante ma per altri "devastante" - preferisco farne meno e con più serenità: quella di Venezia è stata la quarta presentazione del 2007, mi riservo di farne un'altra a Roma in una nuova libreria sulla Via Cassia che si chiama Il rosso e il nero (Giulia, fatti viva!) e un'altra il 22 settembre a Perugia alla Libreria dell'Anima di Cristina (probabilmente in videoconferenza con L'esoterica di Milano). Tornando a Venezia, concludo questo post sottolineando quanto sia stata brava Elisabetta (grazie ancora Betty!) che ha praticamente organizzato tutto e più di tutto. Se in ogni città i miei libri avessero un fan come lei potrei quasi diventare uno scrittore famoso eh eh! :-)

1 : commenti:

Betty ha detto...

Caro Daniele, ringrazio te per aver donato alle persone intervenute una così bella opportunità d'incontro e di scambio e, anch'io illuminata dall'aneddoto raccontato da Davide, mi sento solo, per ora,di commentare dicendo: "fortuna non c'era vento" !!
(p.s. sebbene ualche soffio di vento avrebbe dissolto un po' le note musicali provvenienti dalla chitarra di quel musicista di starda che, posizionatosi proprio di fronte alla veranda, ci ha fatto inconsapevolmente da sottofondo musciale per tutta la durata della presentazione !)

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails