Siamo appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Siamo uno specchio capovolto della realtà, fuori c’è il patriarcato qui una "società gilanica", fuori c’è ancora la società del petrolio qui dentro siamo pro E-Cat (funzionanti), mobilità elettrica, fotovoltaico, sistemi d'accumulo ecc.

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

BACHECA DEL BLOG

22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

venerdì 3 maggio 2013

Fino al limite di rottura


Oggi, finalmente, Rossi ha mostrato qualche foto... fosse di buon auspicio per vedere presto molto e molto di più!

L'attività di testing della tecnologia di Rossi si è protratta per mesi e mesi... la foto che segue mostra un esperimento in cui l'hot-cat è stato spinto quasi fino al limite di rottura; è datata 6 mesi fa e la dedico a chi crede (o magari vuol darci a bere di credere) che rappresenti un "asino volante":


http://fotoforensics.com/analysis.php?id=d5d095f6295d33356f2f7793560dfd420a024a52.490546
Ho resistito fino ad oggi prima mostrarla a qualcuno... ora - mi dispiace - ma non non resisto più. E spero ardentemente - quanto l'hot-cat della foto! - che siano pubblicati quanto prima questi benedetti report dei numerosi test effettuati a Ferrara.

N.B. Se Cures non avesse mai mostrato quella famosa foto, a mia volta non avrei mai svelato quella di oggi...
"Si tratta di due cilindri di acciaio coassiali. Lo spazio interno fra i due cilindri contiene la resistenza di riscaldo e la camera di reazione con il materiale attivo. Le basi sono sigillate con mastice da altoforno della Saratoga. Non serve la sigillatura in pressione. Il tutto verniciato di vernice nera per aumentare l'emissività e in grado di reggere 1200 °C 
Questa è una fase della misura. 
Al momento della foto, la temperatura media della superficie esterna era di 801 °C con picco locale di 873 °C. Temperatura superficie interna da 1100 °C a oltre 1200 °C. Parallelo di 2 resistenze di riscaldo (4 cavi che vedete). Valore del parallelo 6 Ohm. Tensione di alimentazione in alternata (50 Hz) di 147 Volt. Corrente assorbita 24,25 Ampere. Potenza assorbita 3,56 kW. Potenza irradiata dalle due pareti interna ed esterna considerate uguali per un totale di 13,39 kW al lordo della temperatura ambiente media di 35 °C Parete interna al calor bianco inavvicinabile sotto il metro per il soffio di aria bollente. Parete esterna misurata da termocamera con precisione 2% del valore misurato. Parete interna misurata con termometro a laser da 1,2 metri di distanza da manina traballante desiderosa di conservare la pelle attaccata.
Valori conservativi e per difetto (molto) causa asportazione calore moto convettivo stimato in almeno 8% su parete esterna e coseno irradiazione basso per parete interna causa alto angolo di irradiazione verso termometro a laser (puntamento quasi in asse con il cilindro interno).
Reazione stabile senza grilli per la testa. Praticamente noiosa."

22passi.blogspot.com: post n. 2098 (-124)

276 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   201 – 276 di 276   Nuovi›   Più recenti»
E.Laureti ha detto...

@Caggia

>In cosa consisterebbe questo problema di >durability da lei avanzato? Da quale fonte >arriva?

da chi cerca di comperare da circa 1 anno un impianto e non ci riesce. Ovvero chi lo vuole acquistare per riscaldare delle serre, chi una piscina (Giovanni).
Ma soprattutto da Rossi che non ha mai fatto un test pubblico di lunga durata (due mesi almeno) con tutte le blindature del caso per non perdere il know-how.

Il nocciolo della questione è appunto la mancanza di un test chiaro e non equivocabile in mezzo a una valanga di chiacchiere e claims.
E' dal comportamento che Rossi sembra aver risolto solo il problema dell'innesco potente della reazione da FF , ma non il suo mantenimento "certo" nel tempo (1 anno almeno).

Saluti

Silvio Caggia ha detto...

@laureti
Mi scusi, ma queste due aziende che cita, che vorrebbero scaldare le proprie serre e la propria piscina con l'e-cat, oggi usano l'elettricita' per scaldare? Cioe' tengono resistenze elettriche accese per 1MW h24 7/7? Hanno dimensioni tali da investire un milioncino di euro su tecnologie di frontiera? Ed hanno personale tecnico che monitora le loro attivita' h24?
Comincio a pensare di aver sbagliato tutto nella vita... Dovevo fare l'agricoltore o il bagnino... :-)

domenico canino ha detto...

@robbins
almeno la 1) così se è chiaro che funziona ed è ripetibile, poi la conoscenza non si ferma con i brevetti, e se Rossi tergiversa qualcun altro coglie l'occasione. Mai stato a quelle feste dove tutti hanno timore di abbordare la più bella,e mentre i concorrenti se la disputano arriva l'ultimo scalzacani senza qualità e centra l'obbiettivo? Ho visto questa scena infinite volte.
Ciao

Silvio Caggia ha detto...

@laureti
Ad una rapida raccolta di informazioni su internet (non sono del mestiere) leggo che le piscine hanno sistemi di riscaldamento da meno di 20KW e che per riscaldare l'acqua della piscina non si devono utilizzare scambiatori di calore in rame a causa dell'elevata presenza di cloro nell'acqua della piscina.
Due buoni motivi per mettere da parte, se io fossi rossi, le offerte del suo amico giovanni.
Penso poi che per rossi un cliente pilota deve poi avere un fatturato e dimensioni tali da non essere tentato di giocarsi l'azienda per violare le clausole di NDA previste dal contratto...
Le faccio un esempio... Io competitor di rossi, defkalion per fare un esempio a caso, mi camuffo da aziendina pizza e fichi srl e mi compro un e-cat da 1MW con la scusa che devo scaldare la pizza ed i fichi, poi in realta' smonto qualche modulo e lo mando a milano nei miei laboratori di ricerca e sviluppo per fare reverse engineering, la pizza e fichi la chiudo o la lascio fallire cosi' le eventuali richieste di danni da parte di rossi, previste nel contratto, non trovano una controparte... :-)
Lei non e' tia e voglio sperare capisca perfettamente cosa intende rossi per clienti pilota e cosa sia un prodotto in pre-serie... :-)

Curioso che proprio lei abbia tutti questi amici che non riescono a comprare l'e-cat... A pensare male, non io ovviamente, si potrebbe pensare che sia lei a volere mettere le mani sull'e-cat per alimentare il suo sistema a propulsione non newtoniana... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@laureti
Anche per le serre, da una rapida scorsa su internet, mi sembra di capire che non si utilizzi riscaldamento costante h24 365/365 ma solo quando necessario... A titolo d'esempio per aumentare di 10 gradi una serra di 4000mq serve una potenza di 290kw... Ma non sempre!

Consiglio da amico: riprovi con una grossa industria alimentare. :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Come ti vedo sospettoso, stamani! :-)

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
E' il lavoro che dovrebbero fare gli scettici... E invece guarda che mi tocca fare... :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Eh eh eh eh, sei un vero stakanovista! ;-)

gio ha detto...

ormai anche ai più scettici deve essere evidente che non sia una bufala, una per tutte le cifre stanziate da Elforsk.....potrebbe essere benissimoche una parte dei testatori da lì siano stati scelti e da ELforsk siano stati pagati.

il discorso della nina , pinta e santa maria penso sia un ennesima azione di depistaggio!!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
"il discorso della nina , pinta e santa maria penso sia un ennesima azione di depistaggio!! "

Con me gli sforzi di Rossi sono sprecati, mi perdo benissimo anche da solo :-D

"ormai anche ai più scettici deve essere evidente che non sia una bufala "
Io, da scettico ottimista, dico che ancora la pistola fumante non ce l'hanno né i believer, né i negazionisti, questo mi dice l'emisfero sinistro (scusa Silvio se ti prendo in prestito l'idea). L'emisfero destro.....beh quello sorride e si concede il lusso di sperare :-)

gio ha detto...

@ alessandro pagnini

ci sta tutto in questa storia...anche che rossi dica la verità .....foto della consegna del 30 aprile......ma di che anno???:):)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio

"ci sta tutto in questa storia...anche che rossi dica la verità "

Ci sta, ci sta! :-D

gio ha detto...

@ alessandro pagnini

per poi tornare sugli stessi argomenti:):).....la nina , la pinta e la santa maria per arrivare negli usa una certificazione prodotto la devono avere.....e stavolta non basta la certificazione di sicurezza.....

bertoldo ha detto...

silvio si stà preparando a vendere gli ecat ...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio

"per poi tornare sugli stessi argomenti:):).....la nina , la pinta e la santa maria per arrivare negli usa una certificazione prodotto la devono avere.....e stavolta non basta la certificazione di sicurezza..... "

Mah, su questo non sono competente, come su tante altre cose, peraltro ;-)



@ bertoldo

"silvio si stà preparando a vendere gli ecat ... "

Eh eh eh, stavolta mi sa che ci hai proprio preso ;-)

tia_ ha detto...

>Penso poi che per rossi un cliente pilota deve poi avere un fatturato e dimensioni tali da non essere tentato di giocarsi l'azienda per violare le clausole di NDA previste dal contratto...

L'assurda situazione in cui è l'e-cat in vendita l'avevo gia fatta notare quasi due anni fa.
Di fatto no0n potebbe venderlo a nessuno, ne ad una piccola azienda (col rischio di esser comprata) ne ad una grossa (dove per grossa si intende svariati miliardi di dollari), anche perchè per far sparire l'impianto non ci vuole chissa quale genio.
Di fatto, tanto valeva associarsi subito con qualche big del settore (tipo Areva), che gli avrebbe fornito competenze. Certo meglio di svendere il suo segreto vendendo ad un milione di euro il reattore.

>Lei non e' tia e voglio sperare capisca perfettamente cosa intende rossi per clienti pilota e cosa sia un prodotto in pre-serie... :-)

Tu invece hai capito perfettamente quello che ha detto laureti?
Ha parlato di aziende che si son viste tornare indietro la caparra, non di aziende cui prometeon ha rifutato di accettare l'ordine.

E.Laureti ha detto...

@Caggia

>Curioso che proprio lei abbia tutti questi >amici che non riescono a comprare l'e-cat

ho solo Giovanni che in passato ha già finanziato la pnn e il possessore della serra/e è un suo amico nel nord italia.
Giovanni ha una mega villa all'Eur a Roma (su circa 5000 mq) molto vasta e con piscina. E l'E-Cat lo voleva utilizzare ibidem principalmente di inverno.

>si potrebbe pensare che sia lei a volere >mettere le mani sull'e-cat per alimentare il >suo sistema a propulsione non newtoniana...

una volta credevo fosse possibile utilizzare a tal fine l'E-Cat . Ora vedendo tutte le giravolte di Rossi per evitare le uniche prove ELEMENTARI che chiuderebbero tutte le ciarle ci credo molto di meno.
E rivedendo tutte le durate dei pochi test di Rossi e soprattutto il fatto che lui ha sempre evitato i test di lunga durata sono portato a ritenere che Rossi dovrà ancora pedalare a lungo.
Giovanni ha anche tentato di acquistare i moduli Defkalion più piccoli con identico risultato.
Se Rossi ha detto e dice che il giudizio dell'E-Cat lo darà il mercato io ancora concordo.
Solo che il giudizio è negativo per quello che c'è scritto nel sito della Prometeon e che NON E' VERO ..... almeno per ora.

Saluti

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Laureti

In effetti, alcuni mesi fa, parecchini a dire il vero, mi ricordo di aver letto che, secondo alcune voci, Defkalion aveva difficoltà proprio nel mantenimento della reazione. Rossi potrebbe invece averlo risolto, anche se i tuoi dubbi non sono affatto peregrini. Tra l'altro l'ultimo test sull'hot-cat di nuova generazione dovrebbe essere andato avanti per più giorni. Non è ancora una durata stratosferica, ma fa ben sperare. E poi non è da escludere che i motivi siano altri, ma quelli di una certa criticità tecnica che ancora frena Rossi, non sono affatto da accantonare. Speriamo sia stata risolta, se così fosse.

Spat ha detto...

Su e-cat world c'è un sondaggio su che si pensa a proposito della foto di Daniele.
http://www.e-catworld.com/2013/05/new-poll-your-view-on-hot-cat-photo/
Ci sono già 13 voti di chi crede che l'ha truccata. ;-)

Passerini, ormai sei un truffatore internazionale! :-)

bertoldo ha detto...

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/si-scrive-privacy-si-legge-provaci-in-america-anche-topolino-e-paperino-sono-intercetttati-55245.htm

vi ricordate le cpu sioniste ? in effetti le backdoor possono essere sia software che hardware ...

Endymion ha detto...

@tutti: farsi un reality check ogni tanto?

Uno vede una foto di un tubo arroventato, e cosa conclude? Che è un ecat ad alta temperatura, un generatore a fusione fredda. Certo, come no, cosa puoi pensare se non quello? Mi sembra ovvio, altrochè.

L'ecat da 1 MW "è fatto da tanto moduli elettronici"... ecc. ecc. parlate di un oggetto reale o di disegni? Io ero rimasto ai disegnini e alle slide.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Endymion

Non c'è dubbio che la foto potrebbe essere falsa; anche il tubo colorato con la lampadina accesa che qualcuno dice. Ovviamente che si tratti della foto di quello che Daniele reputava, in perfetta buona fede, che fosse un hot-cat, ce lo può dire soltanto la fiducia che abbiamo in Daniele. Se poi sia stato ingannato da quel volpone di Rossi, è un altro discorso ed è anche possibile. Non prendo neppure in considerazione la complicità di Daniele in una messa in scena, ma capisco che chi non si è fatto un'idea della persona possa tranquillamente pensarlo e quindi, estratta dal contesto di chi frequenta questo blog, quella foto, effettivamente, dice il giusto, ma per chi come me dà credito a Daniele (molto) e anche a Rossi (abbastanza), quella è una vera chicca. Non mi sorprendono, comunque, le reazioni di incredulità e direi che tutto sommato sono legittime, anche se non le condivido.

Giovanni Costantini ha detto...

@Pagnini

Bravo, le tue posizioni sono sempre molto equilibrate e le tue risposte chiare, decise e misurate. Bellissimo stile, complimenti, sei un esempio per tutti di come si interviene in un blog/forum.

Spat ha detto...

I malfidati possono usare fotoforensics.com per verificare se la foto è stata ritoccata.

E.Laureti ha detto...

@Pagnini

i miei dubbi peregrini derivano solo dagli n contorcimenti e fughe coreografiche di Rossi (leggasi foto più o meno appariscenti che sostanzialmente non provano nulla e sembrano mangime per polli di allevamento) dall'unico evento che rifugge di fare:
E-Cat o Hot-Cat inscatolato e blindato sotto gli occhi di tutti ( leggasi senza perdite di know-how)che eroghi potenza per almeno un anno o anche 6 mesi CONTINUAMENTE.

Quando si tergiversa , si frappongono giustificazioni che non hanno fondo rispetto alle dichiarazioni di vendita di un certo prodotto della Prometeon
la risposta purtoppo è una sola.

Saluti

Endymion ha detto...

Complice no, ma Passerini CRITICO lo dovrebbe essere. Una foto di un coso arroventato non prova proprio nulla e non aggiunge nessun elemento alla discussione effettiva (quella di un blog NON E' una discussione effettiva, perchè la percentuale di rumore è enorme).

barnumxp ha detto...

Di che materiale è fatta la flangia esterna, quella grigia che incornicia le due estremità del tubo?
Il tubo è arroventato e il metallo è diventato tutto rosso, all'interno brucia il fuoco eterno con temperature al calor bianco e la flangia..la flangia...
La flangia no. Non fa una piega: non si è nemmeno lontanamente arrossata. Sarà merito della vernice speciale inventata appositamente per ricoprire già il primo hot-cat?

Anonimo ha detto...

@Robbins

Sarebbe stato interessante conoscere il suo punto di vista integrale sull'e-cat narrato nel suo romanzo a puntate.

Fermarsi alla prima finisce un po' come certe sinfonie incompiute.

Chi la termina la rende sempre non riuscita :)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Giovanni Costantini
Grazie :-)

@ rict
+1 ! :-)
E con te siamo già in tre ad aver richiesto la prosecuzione della serie (io e Silvio siamo gli altri due). Purtroppo a volte non basta. Anche Star Trek alla fine è stata interrotta nonostante le proteste dei fan. Però inizialmente non fu abortita proprio per lo stesso motivo, quindi magari c'è speranza ;-)

@ Laureti
Infatti i tuoi dubbi li capisco. Rossi riesce senz'altro a mettere qualche pulce nell'orecchio con i suoi comportamenti. Che la possibilità di commercializzazione dell'E-CAT e l'attuale sua affidabilità non siano una autostrada a 6 corsie come egli sostiene, pare anche a me. Qualcuno dice che trattasi di un vicolo cieco con un muro in fondo. Io penso che siano una stradina di campagna, sconnessa, in terra battuta e con qualche buca di troppo, ma percorribile con prudenza e buona volontà.

E.Laureti ha detto...

@ Pagnini

scusa il sarcasmo ma a me sembra che a Rossi sia capitata una sfiga che non aveva messo in conto : qualcuno che voleva veramente comperare l'impianto da 1MW :-)

gio ha detto...

:):):)

una vera sfiga:):)

gio ha detto...


Andrea Rossi
May 6th, 2013 at 8:30 AM
Dear Gherardo:
For the Hor Cat are valid the same considerations made for the E-Cat. The melting point of Ni is around 1500 C.
Anyway that photo ( that has been published without our authorization, and we do not know how it has been leaked) is referred to a destructive test- experiment we made about 6 months ago. The stability temperature of the Hot Cat is around 350 Celsius
Warm Regards,
A.R.

Pietro Graziani ha detto...

>qualcuno che voleva veramente comperare l'impianto da 1MW :-)
E le decine di migliaia che hanno fatto il preordine del tiepid-cat casalingo? Tutto azzerato? Vabbè che non c'era caparra ma sono decine di migliaia di sogni e aspettative calpestati come cacchine :(

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Laureti

Eh eh eh, capitassero a me queste sfortune ;-)
Comunque, chi può dirlo?

La mia esperienza di lavoro mi ha mostrato tanti casi simili: prodotti di nuova concezione e sviluppati magari con scarsità di risorse, che hanno avuto problemi di consegna, magari perché ci si è accorti di qualche 'difettuccio' che si sperava superato, o che era rimasto celato. Ma come ho già detto questa è una sola delle possibili ipotesi.
Non resta che sperare che il tempo chiarisca meglio le cose e delle tante possibili, mostri quale era la reale motivazione di questo 'incaglio' nelle vendite.

Alessandro Pagnini ha detto...

"Anyway that photo ( that has been published without our authorization ..."

Una tirata d'orecchi per Daniele? :-(

DF ha detto...

Anch'io ritengo probabile che Daniele sia in buona fede e non sia complice.
Ma è proprio questa la cosa grave!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ DF

Opinione per opinione, io ritengo non ci sia alcun 'reato' di cui rendersi complici. Non vorrei dare l'impressione di ritenere o avallare l'idea che la foto sia una ciofeca. Come a volte mi affanno a spiegare, il fatto che non si possa escluderlo, non significa che sia quello che io ritengo o che credo. Ho le mie idee e sensazioni e sono favorevoli a Rossi e ovviamente anche a Daniele.

rodrigo ha detto...

@ barnumxp
Di che materiale è fatta la flangia esterna, quella grigia che incornicia le due estremità del tubo?
...
all'interno brucia il fuoco eterno con temperature al calor bianco e la flangia..la flangia...
La flangia no...


Prima di fare la solita battutina potevi aspettare la risposta alla domanda (se è proprio vero che non lo sai), non è che bisogna fare i "simpatici" a tutti i costi ad ogni uscita.

E.Laureti ha detto...

@Pagnini

penso che in senso probabilistico l'E-Cat da 1MW potrebbe funzionare nel senso che le sottounità da E-Cat domestici si attivano quando altre cessano di funzionare. E' una convinzione che nasce dal fatto che la Prometeon non avrebbe accettato il rischio di vendita se non ci fosse stato almeno un margine probabilistico di successo.

Se così non fosse l'operazione vendita nel sito di Rossi sarebbe follia pura o almeno un salto nel buio in parallelo per i più ottimisti: Leggasi : mentre procede in modo estenuante la procedura di vendita e consegna lungo il percorso temporale di circa 1 anno io Prometeon & C. risolvo gran parte dei problemi di durability dell'unità in consegna.
Magari (ipotizzo si intende) la cosa diventa certa non con 52 ma con 500 sottounità vecchio tipo oppure con soli 30 Hot-Cat.
Come già detto la cosa diventa cmq un elevato problema di ingegneria ovvero concerto di valvole e relè comandati da un programma automatico e da controllori remoti che lascia poco spazio al caso se il trappolone deve dare certi rendimenti al cliente.

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paul ha detto...

Andrea Rossi
May 5th, 2013 at 6:04 AM
Dear Francesco Toro:
Thank you for your comment. Probably new series of photos will be published. Maybe, no guarantees.
Warm Regards,
A.R.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Laureti

" Leggasi : mentre procede in modo estenuante la procedura di vendita e consegna lungo il percorso temporale di circa 1 anno io Prometeon & C. risolvo gran parte dei problemi di durability dell'unità in consegna "

Io lo ritengo uno dei due scenari più probabili, quello delle 'magagnette' che troppo ottimisticamente si ritenevano superate (capita spesso quando si affrontano compiti per i quali non esiste know how specifico).

L'altro è una volontaria variazione di politica commerciale, non per problematiche tecniche, ma per variazioni sia tecniche (prospettive di miglioramento significative intraviste), sia di politica aziendale, dovuta anche al percorso, che ormai pare concluso, di partnership con una grossa realtà. Se Rossi pensava di seguire una strada di autofinanziamento 'obbligato' per 'farsi da solo', praticamente facendo in cantina i primi E-CAT e poi investire nelle famose linee di produzione a robot, oppure intendeva convincere una banca a finanziarlo pesantemente, il presentarsi di una occasione simile gli ha probabilmente fatto cambiare strada. Adesso quello che poteva essere un percorso di autofinanziamento obbligato, può essere meno impellente e magari si preferisce tirare i remi in barca, uscire con maggiore sicurezza e prodotti più testati. Questo è lo scenario che più mi convince. Quello dell'inesistenza del prodotto, della truffa insomma, pur possibile, non mi convince affatto.

Briel ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
giorjen ha detto...

ciao a tutti
volevo fare un leggero off topic

mi chiedevo se avevate seguito la faccenda delle staminali, e cosa ne pensavate.
Vedete delle analogie con la ricerca sull'ecat?
g

gio ha detto...

http://www.recovery.gov/espsearch/Pages/advanced.aspx?data=recipientAwardsList&AwardType=C&DUNS=123687142

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Elforks? Io vi avevo chiesto tempo fa se sapevate cos'e'... Rossi dice di non sapere cos'e'... :-)
Ah, gli svedesi... Loro si che sanno vivere... La loro speranza di vita sana si allunga mentre la nostra si accorcia...
www.beppegrillo.it/2013/05/riprendiamoci_la_qualita_della_vita.html
Peccato che faccia freddo li!

bertoldo ha detto...

http://coriintempesta.altervista.org/blog/si-squarcia-il-velo-delle-menzogne-sulla-siria/

ovviamente le armi chimiche le hanno usate i sionisti ...

Silvio Caggia ha detto...

@tia
Perche' non puo' vendere e-cat a grosse aziende ? Una volta che contrattualizzi i vincoli con tanto di penali sei abbastanza tranquillo.

Spat ha detto...

@ gio
La società di Rossi è la Leonardo Corporation.
La Leonardo Technologies l'ha venduta più di 10 anni fa.

tia_ ha detto...

>Perche' non puo' vendere e-cat a grosse aziende ? Una volta che contrattualizzi i vincoli con tanto di penali sei abbastanza tranquillo.

Abbastanza tranquillo di cosa? Sai quanto tempo ci si mette a farlo sparire senza violare le penali?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ giorjen

Ciao giorjen :-)

Personalmente non vedo particolari analogie tra E-CAT e staminali, a parte il fatto che da entrambi ci aspettiamo...miracoli! :-)
L' E-CAT è potenzialmente più destabilizzante a livello economico, politico e sociale, ma è ancora una incognita, un sogno per alcuni e un incubo per altri (questa l'ho rubata a Merlino in Excalibur ;-) ), mentre le staminali sono già una realtà consolidata, anche se ancora non completamente esplorata.

Silvio Caggia ha detto...

@laureti
Sarebbe cosi' gentile da farsi raccontare da giovanni tutti i dettagli della storia e raccontarceli?
Sono curioso... :-)
Io intanto uno scenario di come sia andata me lo sono fatto e vorrei essere corretto...

Giovanni contatta un agente della prometeon e questo non vede l'ora di portare a casa il suo primo contratto con tanto di caparra, ma quando proia (o rossi) legge il contratto sgrida l'agente:
-ma sei matto? Un privato per scaldarsi la piscina? Non se ne parla proprio per adesso... Ci servono clienti pilota, aziende di un certo livello e fatturato, mica pizza e fichi che domani il reattore e' gia' in mano alla defkalion! L'ingegnere ci spella vivi!
-ma capo, ho anche preso la caparra, un terzo di 1,5milioni di euro!
-la vai subito a restituire al signor giovanni porgendogli le nostre scuse e pregandolo di pazientare ancora un po', e da oggi nessuno di voi agenti e' piu' autorizzato a prendere soldi per conto della prometeon, ogni caparra deve essere ricevuta solo ed esclusivamente da me, anzi, per sicurezza lo faccio scrivere subito sul nostro sito a scanso di equivoci con i clienti, che voi agenti quando pensate alla vostra provvigione su 1,5milioni di euro non capite piu' niente!

Sara' andata piu' o meno cosi'? Mi faccia correggere da giovanni...
Tra l'altro se guarda nel sito della prometeon la frase sui soldi proia l'ha fatta proprio scrivere... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@laureti
L'e-cat da 1MW funziona proprio cosi', ha dei moduli ridondanti (in piu') ed un computer tiene sotto controllo quali attivare e quali disattivare.
La fonte e' l'ingegnere informatico cicciottello che l'ha progettato, in una delle conferenze in cui l'ha illustrato in tutti i dettagli.

piero41 ha detto...

@barnumxp
Ma che vuoi che possano saperne i passeri, vai da Nevanlinna al 04 Maggio 2013 11:27 ma forse per te è troppo sciocco anche lui!!

@Pagnini
“Non c'è dubbio che la foto potrebbe essere falsa; anche il tubo colorato con la lampadina accesa che qualcuno dice”
L’ho fatto notare per provocazione... ma non può esser un falso : una lampadina in un tubo di vetro rosso a destra dello spot dovrebbe mostrare un graduale ma evidente scurirsi del tubo verso Dx all’allontanarsi dalla sorgente illuminante. Quello è evidentemente un tubo che emette calore e per Rossi sarebbe stato impossibile scaldarlo al rosso in fucina, poi fissarlo sul banco e riscaldare al bianco lo spot!! propio da "grulli" ehh!! ;-))

tia_ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia_ ha detto...

> Ma che vuoi che possano saperne i passeri, vai da Nevanlinna al 04 Maggio 2013 11:27 ma forse per te è troppo sciocco anche lui!!

E per quale motivo i post di Nevanlinna sarebbero piu rilevanti di quelli di barnumxp o miei?

E.Laureti ha detto...

@Caggia

nome cognome e indirizzo di uno che ha acquistato un impianto da 1MW e ne è soddisfatto

saluti

E.Laureti ha detto...

@Caggia

ho dimenticato : da come si comporta Rossi ovvero la mancanza continua di prove terze di acquirenti non ci rimane che aspettare che Rossi venda quasi 7 miliardi di impianti .... così potrò fermare a caso gente per strada e prima o poi saprò chi ha acquistato :-)

gio ha detto...

@ silvio caggia

mi ero perso la tua domanda.....comunque sapevi già la risposta:):)

@ spat

ho postato quel link come memo per me.

piero41 ha detto...

“E per quale motivo i post di Nevanlinna sarebbero piu rilevanti di quelli di .... o miei?”
“24 Marzo 2013 18:21 Nevanlinna @Tutti

Mio Dio, a cosa ho dato la stura! Adesso Tia ci alluviona di carte ... “

Un po’ di mal di pancia arretrato ??? :-P.

tia_ ha detto...

>Un po’ di mal di pancia arretrato ??? :-P.

Oh ma mica mi da fastidio, certo avrei preferito che rispondesse sul pezzo, invece che sgusciare fuori quando messo alle strette.
Mi chiedo invece come mai tu (ed altri) prendiate in grande considerazione i post di nevalina, post appunto fatti un emerito sconoscito, neanche troppo precisi.

Anonimo ha detto...

>Un po’ di mal di pancia arretrato ??? :-P.
Che si risolve con un monumentale rutto che esce dalla cantina

Silvio Caggia ha detto...

@tia
"Sai quanto tempo ci si mette a farlo sparire senza violare le penali?"

E come faresti? Sono proprio curioso di conoscere il tia arsenio lupen... :-)

piero41 ha detto...

“Mi chiedo invece come mai tu (ed altri) prendiate in grande considerazione i post di nevalina,...”
Probablmente perchè è stimolante, fa spesso per primo osservazioni interessanti , curiose documentate da foto chiare, è divertente anche perchè magari sa sgusciarne fuori con una belle battuta ironica!! Non dico che abbia sempre ragione... ad es. non mi convince per niente il suo hot- cat quadrato racchiuso da 6 morsetti ?? mahh!!, abbrustolito..è la vernice aeronautica... Ciò non toglie che sia piacevole e stimolante da leggere anche per il suo linguaggio..”leggero”
Qualcun altro che potrebbe esser parimenti interessante se esponesse sue personali nuove osservazioni su certi argomenti invece preferisce intervenire sempre “contro” contro Rossi, contro certe inesattezze(?) di alcuni commenti ecc in modo per me pesante, irritante, certo non divertente... perchè ad es. non ha risposto alla domanda di barnumxp mostrado anche quale era la sua opinione? Amichevolmente ehh.

Anonimo ha detto...

Qualcuno chiede su JONP notizie sui report che dovevano materializzarsi per aprile e si sente finalmente rispondere che potrebbero passare anche 6 mesi.
Altri allora chiedono le (several) foto promesse della delivery dei 3 reattori alla volta degli USA. Niet! Ci vuole il permesso del Customer. Glielo chiederemo quando il pacco sarà arrivato a destinazione, perchè? Non si può fare prima? Non si sa.
E proprio (non propio, piero41) mentre il morale si affloscia eccoti che ti scappano 3 foto della spedizione del container azzurro (mica transoceanica, solo 70km) e 3 panoramiche (potenza di Iphone) di presunti test del Customer a Ferrara. Eccoti Nevanlinna che ti fa lo screening di tutto quello che si vede (analizzatore di gamma e cabaret di pasticcini compresi) omettendo l'unica cosa interessante: in una delle foto, seduto a smanettare sul suo cellulare, c'è un professore di Unibo inconfondibile nella sua fronte infinita contornata di ricci e l'orecchia a sventola che mi ricorda qualcuno scomparso oggi. Passerini, che si vede rubare la scena (ormai Robbins ha preso le redini del blog e Mistero è relegato a esigui post con allegati insulti a profusione)e vedendo che ormai 22passi è riempito quasi solo della logorrea di Caggia e Pagnini, ti pubblica una foto del HOTHOTCAT surriscaldato di 6 (sei) mesi fa con un commento del fantomatico Cures di 9 (nove) mesi fa. Ve lo do io l'asino che vola! Sticazzi! Non ha resistito, non poteva essere l'ultimo della classe. L'ingegnere dall'alto del JoNP redarguiva Passerini (nella solita maniera blanda e come fosse cascato dalle nuvole per lo scoop) come aveva fatto Cures nel hot agosto dell'anno scorso.
A vederlo da fuori sembra un teatrino ben organizzato fatto da bravi attori ma malamente curato da una regia da telenovelas sudamericana.
E come una telenovelas fatta di mille puntate (e mille puttanate), aspettiamo il prossimo colpo di scena che non serve ad avvicinare la fine della storia ma solo a prolungarla all'infinito.

:-(

The Schnibble

MISTERO ha detto...

Mistero è relegato a esigui post con allegati insulti a profusione

Cavoli, devo dedicarti un post per mandarti a quel paese.

:-(

Mistero

barnumxp ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
barnumxp ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
barnumxp ha detto...

rodrigo non è che bisogna fare i "simpatici" a tutti i costi ad ogni uscita.

rodrigo, non è che bisogna fare gli antipatici a tutti i costi nelle risposte a chi la pensa diversamente da te. I dubbi fanno bene a tutti, scettici e credenti: non si rimproverano forse agli scettici le loro certezze granitiche? i loro 'paradigmi'? la loro ottusa negazione della possibilità di 'altro'? Che fai rodrigo: mi diventi 'scettico' anche tu? non hai nemmeno provato a rispondere alla mia domanda: hai attaccato 'a prescindere'..

@piero41 che scrive: vai da Nevanlinna al 04 Maggio 2013 11:27 ma forse per te è troppo sciocco anche lui!!

non lo conosco, non lo seguo e ora che me lo ha fatto scoprire cercherò di dimenticarlo al più presto: è un personaggio tristo, affatto affascinante e innamorato più di se stesso che della scienza e del resto del mondo. Quanto alle cose che dice, a parte le divagazioni su bignè e camicie (...), non mi sembrano siano corrette: IHMO i fili sono tre SIA a dx che a sx (a dx due sono 'di taglio' e non si vedono troppo bene); il terzo filo o resistenza non va nel tubo ma passa DIETRO l'hot cat (perché?) e gli anelli NON incandescenti sono due, non uno, e al momento nessuno sa perché (non siano incandescenti). La spiegazione di nevanlinna (ceramiche piezoelettriche) non mi soddisfa: per quelle temperature ci vogliono i c.d. monocristalli per elevate temperature, materiali dai colori sgargianti e dai nomi esotici come 'zincite', 'langasite' o 'tetraborato di litio', laddove quelle in foto parrebbero nè più nè meno che delle comunissime flange in metallo e anche molto 'fredde', per così dire. Poi tutti possiamo sbagliare ma i dubbi vanno risolti, se no si fa come gli scettici....

piero41 ha detto...

@TheSchnibble
D22 direbbe ma guarda e passa.... per risponderle invece potrei dirle certo che mi interssa queto teatrino ben o male orchestrato, è vita a quanto risulta in rete, molti telefilm e talk politici sono molto più pallosi... Allora ogni tanto un occhio anche per mantenersi in palla a scrivere...Ma lei perchè viene quà con questo atteggiamento “disincantato e vispo” per far scena... davanti a dei semplici passeri?? ne val la pena .. meglio circoli più elevati nohh?. Allora? per divertirsi a scoraggiare ? ma il nemico si attizza e si unisce invero ?? Per agire direttamente sugli attori principalie danneggiarli, bloccarli magari?. Faccia pure ma ormai il teatrino è in moto e non credo si potrà fermare, e non dipenderà certo da lei o da chi dietro...Saranno miei convincimenti sbagliati ma ormai tra avvocati in causa, tra customers con i loro interessi, tra militari e forse Serv. S. politici , intorno a quel Rossi ho idea ci sia un casino che anche lui non ci capisce e non riesce a decider in propio quasi più nulla...sbaglierò ma la rischian di girar miliardi e non è certo che qualche italico baronetto possa illudersi di poter.. A prop. come si sta con la Carrozza??** mhhh..mhh imprevista, ha da passare ehh!! Good luck !! :-P
Certo non voglio credere che come qualche altro scettico convinto al fondo non conservi inconfessabile un gran desiderio di happy end rossiana, inaccettabile però. Oibò perbacco, che sghiribizzo ehh !!
NB hanno già notato che quella imponente presenza vicino al pistolero, ha messu su un bel po’ di.....circonferenza,, ;))

Ehh Mistero ** Profumi e Carrozze!! T’è andata male? anche te un tu ci credei ehh!! addidietro.

@barnumxp
La Scienza...bohh sai qua come direbbe qualcuno si razzola un po'basso.. cerco allora anche di divertirmi e vai!!..

Alessandro Pagnini ha detto...

" vedendo che ormai 22passi è riempito quasi solo della logorrea di Caggia e Pagnini... "

Olè e con questo sono servito! :-D
Già c'era robi a rimproverarmi :-(
Non è che ora Daniele, messo così esplicitamente sull'avviso, farà pagare qualcosa per l'occupazione del blog a me e Silvio? ;-)

giorjen ha detto...

@Pagnini

in realtà forse non sei informato sulle recenti inchieste (paradossalmente delle Iene come spesso accade con questo giornalismo) e dei risvolti con il mondo della ricerca "ufficiale". vai sul sito delle iene e guarda i filmati, sono molto interessanti.
possibili analogie:
- una ricerca assolutamente non ufficiale fatta da un non scienziato (secondo la scienza mainstream) che però vuole definirsi tale (e secondo me a buon titolo)
- la ricerca nasce all'estero ma adesso la questione è tutta italiana
- se la ricetta miracolosa funziona i gruppi multinazionali prendono un gran schiaffo economico, ma soprattutto morale a livello di ricerca organizzata
- la persona che l'ha proposta sta finendo la propria fortuna personale per portarla avanti, ma i sospetti che questo sia un investimento per lui, e non che sia un filantropo e basta, sono più che giustificato
- i maggiori ricercatori del mondo si sono sollevati contro di lui dicendo, in parole povere, che millanta risultati inesistenti
- tecnicamente, a livello ufficiale, i risultati sono inesistenti

scusate ma sto tirando via il mio post perchè ho fretta di tornare a casa a cena...

@Daniele
mi farebbe tanto piacere un tuo commento su questa questione. magari non hai seguito, se non lo hai fatto ti consiglio di farlo perchè penso che ti interesserebbe molto. cerca sul sito delle iene, sono usciti anche articoli su nature.
sono solo un lurker da anni oramai, non intervengo quasi mai, però ti ringrazio per offrire questo spazio con tanti spunti per la riflessione, ho potuto scoprire molte cose interessanti (e non solo sull'Ecat).
ciao

MISTERO ha detto...

Ehh Mistero ** Profumi e Carrozze!! T’è andata male?

Ma che tu dici?
N'lo capita!

o_0

p.s. lascia stare la chimica, meglio la cannabis fatta in casa.
:-)

Endymion ha detto...

@Silvio Caggia: le penali non le paghi mica tutte insieme, vendi l'ecat a X, non funziona, intanto ti ha già pagato Y... ci sono mille varianti in proposito. I clienti non si conoscono tra di loro e quindi non possono comunicare, è tutto congegnato per "minimizzare" certi effetti collaterali.

Silvio Caggia ha detto...

@endymion
Ed e' per questo che le aziende si proteggono pagando attraverso un escrow... :-)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Please, un'anima buona che mi incolli il link della richiesta cinese di brevetto del clone dell'ecat. Grazie
(Se non erro lo aveva postato Robbins una decina di giorni fa)

«Meno recenti ‹Vecchi   201 – 276 di 276   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

N.B.PER LASCIARE COMMENTI È NECESSARIO REGISTRARSI CON LA PROPRIA GMAIL
22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

Related Posts with Thumbnails