Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 9 luglio 2013

Eppur si fonde!


Mi è stata segnalata una breve rassegna di letteratura scientifica peer reviewed sulla fusione di atomi di Deuterio a temperatura ambiente con conseguente produzione di neutroni. 

Ops, ma allora gli infaticabili "scienziati della domenica" che da anni ribadiscono e spiegano, pazientemente e inesorabilmente, come la fusione nucleare possa avvenire solo ad altissime temperature nelle stelle o - un giorno - nei tokamak, cosa ci raccontano?

***

Journal of Applied Physics (2005) 97, 074109: Electron and positive ion acceleration with pyroelectric crystals di Jeffrey A. Geuther and Yaron Danon. "The phenomenon of pyroelectric electron emission has been employed to develop miniature x-ray sources, such as the Cool-X by Amptek (www.amptek.com/coolx.html). The source strength of a pyroelectric x-ray generator is dependent on the emitted electron energy and current. Similarly, the source strength of a pyroelectric neutron generator will be dependent on the energy and production rate of deuterium ions in the fill gas. This paper summarizes our results in experiments directed toward creating high-energy electrons and positive ions with a pyroelectric source. Single-crystal sources are shown to produce positive ions with energies of up to 98 keV and electron energies of up to 143 keV. X-ray spectra are presented as proof that a paired-crystal source can increase electron energy to at least 215 keV. In addition, we offer independent verification of the “bunched” electron emission effect observed by."

Nature (2005) vol. 434, 1115—1117: Observation of nuclear fusion driven by a pyroelectric crystal di B. Naranjo, J.K. Gimzewski & S. Putterman. "While progress in fusion research continues with magnetic and inertial confinement, alternative approaches — such as Coulomb explosions of deuterium clusters and ultrafast laser–plasma interactions — also provide insight into basic processes and technological applications. However, attempts to produce fusion in a room temperature solid-state setting, including ‘cold’ fusion and ‘bubble’ fusion, have met with deep scepticism. Here we report that gently heating a pyroelectric crystal in a deuterated atmosphere can generate fusion under desktop conditions. The electrostatic field of the crystal is used to generate and accelerate a deuteron beam (>100 keV and >4nA), which, upon striking a deuterated target, produces a neutron flux over 400 times the background level. The presence of neutrons from the reaction D + D --> 3He (820 keV) + n (2.45 MeV) within the target is confirmed by pulse shape analysis and proton recoil spectroscopy. As further evidence for this fusion reaction, we use a novel time-of-flight technique to demonstrate the delayed coincidence between the outgoing alpha-particle and the neutron. Although the reported fusion is not useful in the power-producing sense, we anticipate that the system will find application as a simple palm-sized neutron generator."

Nano Today (2009) 4, 227—234:  Enhanced pyroelectric crystal D—D nuclear fusion using tungsten nanorods di Donald J. Gillich, Ranganath Teki, Travis Z. Fullem, Andrew Kovanen, Ezekiel Blain, Douglas B. Chrisey, Toh-Ming Lu, Yaron Danon. "Thin films of vertically aligned tungsten nanorods were used to enhance field ionization in pyroelectric crystal D—D fusion experiments resulting in increased neutron production. The tungsten nanorods were deposited on a single LiTaO3 crystal using sputter deposition at glancing angles. The combination of a single tungsten tip with a thin film of nanorods on the face of the crystal yielded about four times the number of neutrons than did either a single tip or nanorods alone." 

Coursework for Physics 240, Stanford University, Fall 2010Pyroelectric Fusion di Firas Abuzaid. "After the significant breakthrough in 2005, when researchers at UCLA introduced what's unofficially referred to as "tabletop fusion," fusion research, particularly research in pyroelectric fusion, is now on the rise. This breakthrough had enormous implications: by gently heating a pyroelectric crystal in a deuterated atmosphere, one can generate fusion under desktop conditions. Prior to that, attempts to produce fusion in a room temperature solid-state setting, including "cold" fusion and "bubble" fusion, have met with deep skepticism. Now, however it has been show that pyroelectric crystals have been shown to be useful materials for the production of low-cost, portable X-ray sources."

***
Fusione piroelettrica... ma dove ne ho già sentito parlare? Ma certo,fu lo scorso mese di dicembre a Roma a Coherence 2012! Le slides presentate da Yogendra Srivastava: Neutron Production from Smart materials: Pyro and Piezo electrics.

E ne parla pure Wikipedia — http://en.wikipedia.org/wiki/Pyroelectric_fusion — ovviamente, però solo in lingua inglese: per noi Italiani, tanto per cambiare, nessuna voce che vada oltre la fisica del XX secolo.

22passi.blogspot.com: post n. 2151 (-71)

252 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 252   Nuovi›   Più recenti»
nemo ha detto...

Interessante la peoduzione di elio 3.
Potrebbe anche dipendere dalla cattura di un neutrone da parte del deuterio per formare il trizio che poi dovrebbe decadere in elio 3.
E dove lo piglia il deuterio il neutrone se non nel nucleo?

Hermano Tobia ha detto...

Non vorrei fare il guastafeste, ma in questo caso si tratta di mini acceleratori che realizzano la fusione DD esattamente secondo quanto previsto dalle sezioni d'urto delle banche dati. Vi sono numerosi dispositivi simili, che possono essere usati solo come sorgente di neutroni in quanto l'energia necessaria per farli funzionare è molto superiore a quella generata dalla fusione; ad esempio questo interessante gadget:
http://www.gizmag.com/sandia-neutristor-neutron-generator-chip/23856/
Anche il fusore "amatoriale" di fusor.net rientra in questa categoria di dispositivi "generally cold locally hot".

nemo ha detto...

certo, il deuterio viene sparato contro un besaglio che deve contenere altro deuterio..

Daniele Passerini ha detto...

@Hermano Tobia
Hehehe, guarda a che ora ho scritto il post, evidentemente non ho letto gli abstract con attenzione... però... che non fosse un fenomeno sfruttabile per produrre eventualmente energia mi era chiaro, a colpirmi è stato che si parlasse di desktop conditions e room temperature. È "mainstream" dire che la fusione nucleare possa avvenire in un semplice laboratorio e a temperatura ambiente invece che nel plasma di un tokamak?
Comunque ho tenuto conto del tuo appunto.

Fabio Crestani ha detto...

OT
interessanti novità su jonp, se Rossi comincia a diventare prolisso non può essere che un buon segno :)

bertoldo ha detto...

ma quell'EGG per cosa stà ?

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
E' la scala :-D

Salvatore Boi ha detto...

@ bertoldo
Secondo me è l'uovo che serve per il confronto dimensionale (proporzionale) con il reattorino produttore di neutroni... E quindi è utile per capire/rendersi conto di quanto piccolo sia il reattore.

morbido zampino ha detto...

passerini, nel post scrive "Ops, ma allora gli infaticabili "scienziati della domenica" che da anni ribadiscono e spiegano, pazientemente e inesorabilmente, come la fusione nucleare possa avvenire solo ad altissime temperature nelle stelle o - un giorno - nei tokamak, cosa ci raccontano?". La frase è FALSA. Lei evidentemente non legge o non sa leggere o dimentica quello che legge...sono anni che i fisici della domenica e non tentano di spiegarle la differenza fra la sua "fusione fredda" e fenomeni ben conosciuti e documentati.
Ci ha provato persino Hermano Tobia qui sopra, ma lei è imperturbabile e proteiforme (mi somiglia sempre di più al silvio nazionale, magari potrebbe fare un trapianto di capelli e sarebbe perfetto).

nemo ha detto...

<However, attempts to produce fusion in a room temperature solid-state setting, including ‘cold’ fusion and ‘bubble’ fusion, have met with deep scepticism. Here we report that gently heating a pyroelectric crystal in a deuterated atmosphere can generate fusion under desktop conditions.

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Ed ovviamente un omaggio a kevran... :-)
Un tale apparato e' appunto delle dimensioni di una gallina...
:-D

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Ed ovviamente un omaggio a kevran... :-)
Un tale apparato e' appunto delle dimensioni di una gallina...
:-D

Salvatore Boi ha detto...

@ bertoldo
Secondo me è l'uovo che serve per il confronto dimensionale (proporzionale) con il reattorino produttore di neutroni... E quindi è utile per capire/rendersi conto di quanto piccolo sia il reattore.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Sbaglio o ultimamente capita che i tuoi commenti raddoppino?
Silvio, ti prego, mi basti ed avanzi in singola copia! ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

"Andrea Rossi
July 8th, 2013 at 10:36 PM
Arthur B.:
You are right: the Factory will be totally supplied by the E-Cats for all the necessary thermal energy, starting this year.
Warm Regards,
A.R."

Bondeno2: 'La vendetta'? :-)

nemo ha detto...

<Silvio, ti prego, mi basti ed avanzi in singola copia! ;-)

non è possibile.. è entangled con se stesso!!!

:D

carloluna ha detto...

Salve.Sono un lettre di testi alchemici fissato con il quarzo,le polveri piezoceramiche e l'etere.
Da anni dico (anche in questo blog)che i catalizzatori delle trasmutazioni sono i cristalli piroelettrici(ma lor signori hanno argomenti molto più importanti da trqattare)ma finalmente......
i ricercatori finlandesi della ETIAM hanno brevettato l'uso di tali polveri piroelettriche
in reattori lern raggiungendo cop 10.




domanda di brevetto WO LENR ottenuto pubblicato il 30 maggio da Etiam OY, una LENR finlandese start-up.




Link a questo PA:


http://worldwide.espacenet.com/publicat ... cale = en_EP


Dal brevetto, reazioni LENR sono citati che producono radiazioni gamma.
Da alcuni esperimenti che sono realizzate come segue:
Affermare un COP di 10.

[0261] I seguenti esempi non limitativi illustrano la presente tecnologia.

ESEMPIO 1 [0262] nanopolveri nichel avente una dimensione media delle particelle di 10 nm era è mescolato con piroelettrico litio tetraborato L12B4O7 cristalli in polvere avente una dimensione delle particelle di circa 100 nm - 1000 nm. L12B4O7 crystallite polvere è stato preparato schiacciando meccanicamente commerciali L12B4O7 cristalli di polvere. La miscela di polveri viene posta alla cartuccia reazione. Il contenitore di reazione è stato collegato ad una linea di gas idrogeno ricezione di gas idrogeno da una bombola di gas idrogeno pressurizzato. Il contenitore di reazione è stato collegato anche la circolazione del liquido di raffreddamento. Il contenitore di reazione è stata pressurizzata con gas idrogeno a 20 bar (gauge) e lentamente riscaldata a 400 ° C.

[

Generata energia termica è stato rimosso dalla circolazione del fluido di raffreddamento dal recipiente di reazione. La quantità di energia termica raccolta era molto più grande di quella utilizzata per il pre-riscaldamento del recipiente di reazione. Dopo la prova la cartuccia reazione è stata de-pressurizzato e lasciate raffreddare a temperatura ambiente per alcuni giorni. Il materiale di reazione ottenuto dal contenitore di reazione raffreddato conteneva forse qualche gas elio e tracce di rame e berillio che non erano presenti nel materiale di reazione originale prima dell'esperimento. I materiali usati per il contenitore di reazione erano in origine privo di rame e berillio.

ESEMPIO 2 [0264] L'apparato sperimentale era la stessa come usato nell'Esempio 1 ma nanopolveri nichel è stato sostituito con il titanio nanopolveri e litio tetraborato stato sostituito con quarzo piezoelettrico polvere S1O2. Vibrazioni meccaniche a controllo esterno (sorgente di ultrasuoni) a condizione che il campo elettrico originale di polarizzazione del materiale piezoelettrico. Un sacco di energia termica è stata prodotta durante l'esperimento. Il COP è superiore a 10. Dopo le reazioni del materiale di reazione ottenuto dal contenitore di reazione eventualmente contenute tracce di isotopi vanadio e di fosforo che non erano presenti nel materiale di reazione originale, anche se la contaminazione dalla acciaio utilizzato per la costruzione non è completamente esclusa.

Salvatore Boi ha detto...

Riguardo a quanto scritto da carloluna ho trovato:

http://www.etiam.fi/

Ma in questo scarno sito non si parla di quanto riportato da carloluna...

Go Katto ha detto...

"Non vorrei fare il guastafeste, ma in questo caso si tratta di mini acceleratori che realizzano la fusione"

Hermano Tobia, lei ha perfettamente ragione, i generatori di neutroni da tavolo, come il fusor, sono minuscoli acceleratori di particelle e in tali dispositivi, una piccola percentuale di dette particelle, per banali motivi statistici, raggiunge una energia tale da generare la fusione, in maniera assolutamente classica, e nel pieno rispetto delle reazioni conosciute (nonché delle loro sezioni d'urto).

L'energia ottenuta è però enormemente inferiore a quella utilizzata, questo in realtà è il problema di sempre, ma i generatori di neutroni da tavolo sono utilizzati da svariati decenni nei laboratori dove occorrano neutroni.

Mi stupisce che qualcuno non lo abbia ancora capito.

bertoldo ha detto...

ed io che pensavo ad una cosa del genere ...

nemo ha detto...

:-)

Daniele Passerini ha detto...

@morbido zampino
@Go Katto
@Gatto degli stivali
@Gatto e la volpe
@e vari troll felini e felliniani dormienti
STANFORD UNIVERSITY: "by gently heating a pyroelectric crystal in a deuterated atmosphere, one can generate fusion under desktop conditions. Prior to that, attempts to produce fusion in a room temperature solid-state setting, including "cold" fusion and "bubble" fusion, have met with deep skepticism."
NATURE: "However, attempts to produce fusion
in a room temperature solid-state setting, including ‘cold’ fusion and ‘bubble’ fusion, have met with deep scepticism. Here we report that gently heating a pyroelectric crystal in a deuterated atmosphere can generate fusion under desktop conditions".

nemo ha detto...

@Daniele 22P
Incredibile la velocità di reazione verso il conformismo.. non serve nemmeno leggere.

nemo ha detto...

è tutto così facile e ovvio! roba da matti! :-)

Hermano Tobia ha detto...

@carloluna
la patent-application della Etiam è discusso qui su vortex:

http://www.mail-archive.com/vortex-l@eskimo.com/msg83918.html

A differenza di quello di Rossi, è ricca di particolari. Il titolare sembra sia un esperto di nanomateriali. Non ho ancora avuto tempo di leggerla ma sembra interessante.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go katto
Anche tu hai adottato il 'Lei'? :-(
E' invalso un atteggiamento singolare, da qualche tempo sembra che 'dar del lei', anziché del tu come sarebbe uso, conferisca maggiore peso e autorevolezza. Propongo di fare una scaletta cui adeguarsi da parte degli scriventi:

Fino al diploma si dà del 'tu' (io ci rientro e continuo con le mie abitudini)

Laurea breve o magistrale, si passa al 'lei'.

Dottorato di ricerca, o Master di prestigio (all'estero che fa figo) si usa il 'voi'

Premi Nobel e anche candidati allo stesso, useranno il 'coloro'

carloluna ha detto...

@Salvatore Boi

questo è il link del forum dove ho trovato il documento.Per inciso avevo chiesto a Rossi tempo fa del quarzo e delle polveri piezoceramiche ricevendo risposte evasive.

http://www.talk-polywell.org/bb/viewtopic.php?t=3200&p=102518

nemo ha detto...

@Alessandro
Ottima idea!
P.S. io sono diplomato e quindi continuate pure con il tu

Alessandro Pagnini ha detto...

@ nemo
Come dicevo, la regola vale per gli scriventi, anche perché degli altri non sempre è nota la carriera scolastica, quindi sia io che te possiamo dare del tu agli altri, ovviamente facendo la nostra figura pecoreccia....tanto ci tocca, caro nemo! :-D
Mentre chi vuol dare lustro alla propria superiorità intellettuale, come pare stia diventando di moda, adotterà le modalità che gli spettano. Ma senza barare, che poi magari si chiede di esibire prova, come per l'apertura nel poker ;-)

Daniele Passerini ha detto...

@nemo
@alessandro pagnini
Rifiuto di adeguarmi al nuovo metodo! In base ai criteri proposti da Alessandro potrei fregiarmi del "doppio lei", MA ESIGO CHE MI SI DIA DEL TU (parlo delle persone vere, se poi i troll vogliono darmi del lei, fatti loro). :)

nemo ha detto...

@Daniele22P
ahahahahahahah :D

robi ha detto...

comunque è stato un dialogo interessante.
Cannoni ,mossad ,giri del buco nero da una parte ,vernacolo cia e irritazione composta dall altra.
Peccato che sia servito solo per scaldar gli animi ,perchè come soluzioni siamo al punto di partenza..

saluti a tutti

giorgiomugnaini ha detto...

Beh, con un generatore di neutroni "economico" si potrebbero bruciare le cosiddette scorie radioattive prodotte dalla fissione, producendo energia.

sono solo un misero test ha detto...

@robi
il grano ci mette un anno a maturare e l'agave 25 a fiorire. resistere, resistere, resistere.

:-)

Mahler ha detto...

@Daniele
La fusione calda fatta in casa esiste da un sacco di tempo. Questa foto ad esempio mostra un fusor fatto da un liceale: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Homemade_fusion_reactor.JPG. Quell'accrocchietto grande quanto una lampadina fonde nuclei. Per questo vi dico di fare sempre attenzione quando vi scagliate contro i Tokamak: che sono tanto grossi per poter sfruttare al meglio l'energia prodotta nella maniera più efficiente possibile. Ma per fondere i nuclei basta quella specie di lampadina.
Ciao.

nemo ha detto...

Quindi la FF non ha più segreti. Bene!

Salvatore Boi ha detto...

@carloluna
Grazie 1000!!! :-)

Go Katto ha detto...

Pagnini, non do più del "voi" da anni, ormai, se non in occasioni veramente formali, e qui sarebbe decisamente fuori luogo. Del Lei, invece, sono aduso, specie quando mi rivolgo a personaggi del calibro di Robbins: serve a mantenere comunque una forma di rispetto, persino quando ci si scambi frecciate anche velenose: avrai notato che pure Robbins si è adeguato al volo. Nessun problema a dare del tu a te, a patto che tu non me ne voglia se di quando in quando capiterà che usi ancora il Lei: di norma è qualcosa di automatico per me.

Daniele, facciamo a capirci:
Hai postato un 'immagine che si legge così:
1) si scalda un cristallo piroelettrico
2) Il cristallo si carica e crea un forte campo elettrico, che ionizza ed accelera il deuterio in una camera attigua al cristallo
3) ioni di deuterio vanno a sbattere contro un bersaglio di metallo deuterato (magari proprio il palladio). La cosa è analogaa quanto avviene negli acceleratori di grossa taglia.
4) alcuni ioni generano la reazione DD. Pochi, perché le velocità sono ridotte (e le sezioni d'urto pure).
Qui gli ioni accelerano in stato di plasma, e non certo nella "condensed matter". Non c'è nulla di strano o che non si potesse spiegare anche 50 anni fa,
c'è solo un miglioramento meramente tecnologico di queste macchinette.

nemo ha detto...

sono le medesime caratteristiche della FF di F&P

nemo ha detto...

Evidentemente l'autore del paper non ne era consapevole...

AC/DC ha detto...

@sono0 solo un misero test
resistere, resistere, resistere

O le cose sono oppure non sono, cosa centrano le nostre opinioni?

Oppure consideri i LENRisti come dei perseguitati? costretti a rimanere nascosti come i cristiani nelle catacombe...

Nessuno dovrebbe essere LENRista fino a quando esserlo richiede un atto di fede, al massimo si può essere possibilLENRisti... ma questa è solo la mia misera opinione.

nemo ha detto...

Il mio punto di vista:

Unbeliever
sono tutti dei cantastorie

Beliver
hanno dei dubbi

sandro75k ha detto...

le perovskiti tornano sempre prima o poi...
Io direi che questo è un metodo di compromesso! Se devo accelerare particelle per colpire un bersaglio non è propriamente ff tuttavia il fatto che si sfruttino caratteristiche specifiche dei materiali senza somministrare energie sconvolgenti è un'ottima cosa!

Robbins ha detto...

@sono solo un misero test
"Ma questo lungo termine è una guida fallace ... : nel lungo termine saremo tutti morti."
(John Maynard Keynes, A Tract on Monetary Reform, tradotto e a memoria)

@Go Katto et al.
"A chi vi dà del Lei ancora adesso, non date né del tu né del Voi, ma dategli del fesso."
(Massima fascista, diffusa forzosamente dal MinCulPop all'inizio della campagna per l'autarchia linguistica)
(Ricordatevi, prima di ridere, che il record di velocità di Agello è ancora imbattutto, che a Roma lavorava Fermi, che la Treccani è la più bella enciclopedia del '900, che la bonifica pontina è opera mirabile, degna dei Romani - quelli con lo spazzolone sulla testa. Odiose le leggi razziali, contronatura l'alleanza coi Germani. Peccato anche per i tribunali speciali e le manganellate ai comunisti. Però, col senno di poi, forse non facevano male a tirargliele. )

nemo ha detto...

Qualcuno sa se Rossi accelera particelle? Perchè se lo fa allora non vale! Così tutto lo sanno fare accidenti! Ci sono sia le sezioni d'urto che i database, dinci.
Siam mica qui a pettinar bambole..!

sandro75k ha detto...

@nemo

Rigore c'è quando arbitro fischia...

AC/DC ha detto...

@nemo
dimentichi i true believer... detti anche i folgorati.

Non sono comunque d'accordo sulla tua definizione di unbeliever, io da unbeliever non mi sento un cantastorie, semplicemente non riesco a credere a qualcosa prima che venga dimostrato oltre ogni ragionevole dubbio.

Il resto sono solo sensazioni.

sandro75k ha detto...

Se Rossi produce energia chi diavolo se ne frega come avviene?

Il problema è che nel reattore di Rossi non ci sono radiazioni e quindi non credo utilizzi un metodo simile a quello descritto!

nemo ha detto...

Ahahahahahah

chissà che dinci se ne fanno della corrente elettrica..

mica volevano per caso creare una differenza di potenziale per accelerare una qualche carica, vero?

no, no... non è possibile...

nemo ha detto...

@AC/DC


I cantastorie non sono gli unbeliever, ma sarebbero TUTTI coloro che dicono di aver riscontrato anomalie termiche e/o trasmutazioni.

Questo a giudizio degli unbeliever.

MISTERO ha detto...

@Nemo
Mi sono appena svegliato, con questo fuso non riesco proprio ad adattarmi, ma leggerti è proprio uno spasso...
:-))

giorgiomugnaini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
giorgiomugnaini ha detto...

@sandro75k
Il fatto e' che non c'e' motivo di pensare che le reazioni nucleari in un reticolo cristallino (solido) avvengano com nel "vuoto" (gas).

Si veda il caso dell'effetto Mossbauer:

http://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_M%C3%B6ssbauer

Quindi, magari, la cosiddetta fusione fredda di Rossi, dopotutto, e' la stessa zuppa, nonostante il fatto che non si vedano radiazioni... sempre che funzioni veramente...

sandro75k ha detto...

@giorgiomugnaini

grazie, molto interessante!

Mahler ha detto...

@Robbins

> Peccato anche per i tribunali speciali e le manganellate ai comunisti. Però, col senno di poi, forse non facevano male a tirargliele.

Non so chi tu sia e per fortuna non ho mai incontrato un tuo commento.
All'epoca sarei stato sicuramente tra i comunisti che prendono le manganellate, felicissimo di non essere tra coloro che le manganellate le danno.
Oggi sto tra i comunisti che non hanno neanche un partito. Felice di averci provato fino all'ultimo.
La banalità di quello che scrivi è assordante. Tipica banalità del male…
Sparisci.

MISTERO ha detto...

Riporto da Coldfusion:

https://www.google.com/patents/US8419919?dq=ininventor:%22Pamela+A.+Boss%22&hl=en&sa=X&ei=pGnbUc_RO4fmtQaspoDQBQ&ved=0CDkQ6AEwAA

Brevetto richiesto nel 2007 dal US NAVY e ottenuto quest'anno: "System and method for generating particles"..

giovanni yacono ha detto...

primo miracolo di Papa Francesco: ha fatto fare un ragionamento sensato a Cicchitto...

Wam Bam ha detto...

La storia di questa invenzione risale agli anni 50

http://it.wikipedia.org/wiki/Fusore_di_Farnsworth-Hirsch

e questa è la biografia del suo geniale inventore (in inglese)

http://en.wikipedia.org/wiki/Philo_Farnsworth

Niente di nuovo sotto il sole..

Alessandro Pagnini ha detto...

@ D22
Ovviamente si fa per ruzzare e per sottolineare che le competenze si misurano dai contenuti, magari anche dalla forma, ma non dal rivolgersi col tu, o col lei, che invece è dettato dall'ambiente e dalla situazione.

Alessandro Pagnini ha detto...

"Quindi, magari, la cosiddetta fusione fredda di Rossi, dopotutto, e' la stessa zuppa, nonostante il fatto che non si vedano radiazioni... sempre che funzioni veramente... "
Ecco, proprio questo è il punto!
Non è chiaro se ci siano radiazioni nell'effetto Rossi. A volte sembra di sì, a volte sembra di no, comunque forse non sono un prodotto necessario di ciò che accade da Rossi. Un giorno, sempre che l'E-CAT funzioni naturalmente, avremo più chiaro quest'aspetto che dovrebbe indurre alla prudenza sulla possibilità attuale di identificare il fenomeno

robi ha detto...

mahler
dai...
ognuno ha il suo linguaggio (io apprezzo gli scritti di Robbins)e poi c era un sorriso alla fine della battuta..

sani

Silvio Caggia ha detto...

@nemo
Ma no... Si fa come da bambini... Meta' fanno le guardie e meta' fanno i ladri... Ma mica meta' sono per questo diventati delinquenti e meta' carabinieri... :-D

@sandro75k
Vale il tuo amato principio di conservazione: per ogni believer c'e' un un-believer... Questo spiega anche il florilegio di un-believer virtuali che si manifesta nella camera a bAlle ogni qual volta un believer vi entra con una certa energia... :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
"poi c era un sorriso alla fine della battuta.."

Veramente io vedo solo una parentesi a chiusura, ma se Robbins (che ha il lei come marchio di fabbrica, quindi lo considero un'eccezione al mio discorso di prima e comunque tanto sarebbe incorreggibile ;-) ) intendeva che per come si stanno facendo del male da soli (vedi ultime elezioni perse dagli eredi dei comunisti di allora) e per le occasioni che sprecano, di legnate se ne meriterebbero parecchie e a quanto pare l'eredità di quelle antiche non è bastata, credo che Bersani sarebbe il primo a sottoscriverlo, iniziando a vergar mazzate giusto sul proprio cranio recitando il mea culpa, naturalmente. ;-)
Spero e credo che il discorso di Robbins non fosse quello che ha recepito Mahler e al quale, pur non essendo mai stato comunista, mi assocerei in caso mi sbagliassi.

neutrino ha detto...

@robi

"e poi c era un sorriso alla fine della battuta"

Io non credo che che coloro che hanno avuto familiari manganellati ( e a qualcuno e' capitato di peggio) sorridano alla battuta ....

nemo ha detto...

@Silvio
E' che sono confuso... adesso basta un link su wiki e tutto diventa... 'peer reviewed' e verità condivisa.

Cioè alcuni, che affermavano che solo nelle stelle può avvenire la FF (vedi anche la teoria dei... miracoli), adesso affermano che è roba di tutti i giorni perchè c'è su wiki e che fino ad ora abbiamo preferito scegliere la strada più difficile e costosa del Tokamak perchè era più conveniente.. :/

robi ha detto...

uno scritto si può interpretare ..
chiedere una spiegazione, prima di criticare pesantemente ,è una questione di educazione.

mvit ha detto...

Questo l'avete visto?

http://it.ibtimes.com/articles/52396/20130708/fusione-fredda-gravi-critiche-test-indipendenti-intervista-bo-hoistad.htm

bertoldo ha detto...

Il link di prima .
http://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=2&hl=it&prev=/search%3Fq%3Djonp%26biw%3D1280%26bih%3D907&rurl=translate.google.com&sl=en&u=http://www.journal-of-nuclear-physics.com/%3Fp%3D810%26cpage%3D2&usg=ALkJrhhlnXlo8QFgHwTk9qI_Ap0xOa0s4w#comment-734628

o in versione originale : http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=810&cpage=2#comment-734628

nella speranza che non vengano tarpati come il primo ...

Il riferimento non era al buco nero ma proprio alla formadi uovo che acquistano gli atomi ...

"COMMENTO
Allora ti suggerisco di chiedere al fisico Peter Butler, dell'Università di Liverpool, che ha detto:

"Siamo stati in grado di dimostrare che, mentre il radio-224 è a forma di pera, il radon-220 non assume la forma di una pera fissa ma piuttosto vibra su questa forma. I dettagli di questi risultati sono in contraddizione con alcune teorie nucleari e volontà aiutare gli altri ad essere raffinato. "
http://www.triumf.ca/research-highlights/experimental-result/cern-isolde-reports-pear-shaped-nuclei

Naturalmente è molto facile capire perché 220Rd e 224Rn contraddicono le teorie nucleari.
Dopo tutto, entrambi hanno Z = coppia e N = coppia.

Non c'è modo di spiegare perché non hanno forma sferica, considerando le attuali teorie della fisica nucleare.

saluti
Wlad "

bertoldo ha detto...

che hanno e non acquistano ...

Silvio Caggia ha detto...

@nemo
Il meme si diffonde e cambia le menti dove passa...
Tutto diventa "ovvio" dopo...
Presto leggerai che e' ovvio che i nuclei atomici non sono sferici, e magari nemmeno i nucleoni... Ovvio che per entrare si passa dalla porta... Basta centrarla... Ovvio... :-D
Se hai la disgrazia di avere delle intuizioni la vita diventa un gioco di pazienza... :-)

nemo ha detto...

Mi sa che hai proprio ragione Silvio!

giorgiomugnaini ha detto...

La nasa sulle LENR:

http://nari.arc.nasa.gov/2013#SeedlingPhaseI

Argomento:

"Low Energy Nuclear Reaction Aircraft"

indopama ha detto...

il vecchio al comando.
http://www.rischiocalcolato.it/2013/07/il-grafico-del-giorno-la-generazione-perduta.html

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@Mahler
Lei è giovane e imprudente. Il Male, sappia mio giovane amico, non sparisce facendogli "Puff..."
E' una caratteristica del pensiero totaliario non riconoscere l'ironia e prendersi sempre sul serio - molto sul serio - e infatti i suoi Khmer hanno studiato tutti alla Sorbona, col tascapane e le scarpe sfondate. Non lo dico io, ma Eric J. Hobsbawm - da cui quattro milioni di morti. Morti ideologici, devo supporre.
Ah, dimenticavo, non sopporto la retorica di "Das Lied von der Erde", Alma e Kokoschka - tre palloni gonfiati mitteleuropei. Continui pure l'esegesi di Preparata, che è meglio.
Puff ... .

sandro75k ha detto...

@silvio caggia

Ad ogni modo credo a questo:

http://www.youtube.com/watch?v=PSvnIwg0lEA

Robbins ha detto...

@neutrino
Mio nonno ha avuto un polmone sfondato, dai manganelli. Il niveau medio è così basso, che senza faccine non ci si intende. Bene.

neutrino ha detto...

@Robbins

Lei ama stra-fare. Il suo commento limitato alla battuta ed alle primi parentesi era perfetto.

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

si certo ... e vettore per primo è quello che ha pensato a dare un forma di vortice o ad uovo al filo di costantana ...ma va a cagher ...

sandro75k ha detto...

@Robbins

Mahler è fra i miei preferiti... vorrei conoscerlo di persona. Ha già un invito ed una cena offerta da me! Grande testa e grande freschezza celebrale. Betata gioventù!

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@Robbins

Forse la polemica politica è OT... e lo si può perdonare...

GabriChan ha detto...

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=810&cpage=2#comment-734612

Rossi non serve più?

robi ha detto...

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.8664.5
intervista a Rossi dalla Florida

scusate se fosse già stata pubblicata su 22p.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ GabriChan
A detta di Rossi, ormai il misterioso partner (c'è in ballo il pranzo di 22passi con gio, su questo nome ;-) ) può camminare con le proprie gambe. In pratica hanno realizzato una replica, se si crede a quello che dice Rossi (personalmente ritengo probabile che la notizia sia fondata) e se avessero fatto bene le misure di efficienza, sarebbe una prima notevole prova della bontà dell'E-CAT. Ovviamente non avendo certezze neppure sulla veridicità di quanto Rossi afferma, non si può ancora esultare. Continuiamo ad aspettare......

Vettore ha detto...

Curiosa questa uscita di Nature: la discriminante adesso è sull'essere "table top" o meno di un dispositivo a fusione, non tanto il suo funzionamento fisico...
Riguardo alla distinsione tra "fusione fredda" o LENR e "fusione calda", a me sembra molto appropriata la definizione che ne ha dato E. Storms: se le energie di attivazione sono elevate e i prodotti sono particelle fortemente energetiche (alfa, neutroni, etc.) e gamma, allora si tratta di fusione calda. Se poi la si ottiene in un modo apparentemente "a bassa energia" non è che cambi il fenomeno fisico alla base... Cambia solo che magari diventa "table top"... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
"for the first time, an
E-Cat module, entirely produced by our USA
Partner in the new factory ( a magnificence),
charged with the charge made by the Partner’s
CEO
, using the materials we teached to buy,
prepare,manipulate, treat, to make the charges,
assembled , insulated, has started its operation,
and the results are the same of the E-Cats built
by us."

Ecco, ora puoi scartare fiat ed il 99% delle aziende americane il cui CEO non sarebbe assolutamente in grado di fare qualcosa del genere con le sue manine... :-D

MISTERO ha detto...

@Sylvie
Leggere e contare?
A star dietro a lei, alle sue insinuazioni, alle sue sparate una persona normale dovrebbe cambiare mestiere, perché come lei ha scritto se uno non interviene alle sue fallaci sparate con una smentita, automaticamente diventano magicamente vere (alla faccia delle scatolette); lei deve cambiare mestiere perché non è una giornalista, non sa fare questo lavoro perché per lei qualsiasi cosa è utile per fare notizia e di conseguenza (il suo scopo) farsi pagare, lo ha dimostrato innumerevoli volte, lei non è indipendente dall’informazione, lei l’informazione se la deve creare, o ci vuole raccontare che oltre ad andare a teatro o dalle carmelitane, esce di casa per fare interviste, incontri, indagini ed approfondimenti?
Dove, quando, come?
Lo dimostri, certo da dietro un pc può raccontare quello che vuole, magari ci racconta che rischia la sua vita per le api con il morbo di Fraisteithner… Se non le salva lei il mondo è perduto…
Se lei fosse una giornalista seria lavorerebbe in Francia la sua patria di origine e con questo le ho scritto pubblicamente quasi tutto.
Risponda a quanto le ha scritto il dr. Calamita, è inutile tenere la testa sotto la sabbia perché qualcos’altro resta scoperto e prima o poi…
Se la prenda pure con Obama su Marte, con Andrea Mistero Rampado, Daniele Passerini, Nexus, etc, etc, ma la sostanza non cambia, lei non è una giornalista, men che meno una giornalista scientifica; lei non ha argomenti, non ha intuizioni, non ha nulla, perché lei è il nulla assoluto, detto tra noi è meglio il fallimento professionale che quello che lei non è mai stata e mai sarà.
La saluto.

p.s. Franchini le devo le mie scuse, mi banni, mi cacci, mi faccia quello che vuole, sono OT e questa è casa sua e con tutto rispetto faccia come meglio le pare, ma è arrivato il momento di contare i nodi sul pettine della “signorina” Sylvie – il pettine a forma di sveglia lo evita da più di 30 anni – anche se si vanta di essere “scentifica” e con questo ho scritto quello che mancava.

giorjen ha detto...

Se non sbaglio gli utenti di questo Blog già hanno avuto modo di conoscere un CEO di una grande azienda americana che invece adora sporcarsi le mani...
g

domenico canino ha detto...

@mistero
lascia perdere le oche del campidoglio,non vale la pena; piuttosto, tu che sei più informato nell'ambiente delle energie, ci sai dire se c'è qualche notizia su chi possa essere il partner di Rossi in USA? Quella sarebbe LA notizia.
ciao e grazie

Pietro F. ha detto...

all'articolo possiamo aggiungerci questo:

Tests conducted at NASA Glenn Research Center and elsewhere consistently show evidence of anomalous heat during gaseous loading and unloading of deuterium into and out of bulk palladium. At one time called “cold fusion,” now called “low-energy nuclear reactions” (LENR), such effects are now published in peer-reviewed journals and are gaining attention and mainstream respectability. The instrumentation expertise of NASA GRC was applied to improve the diagnostics for investigating the anomalous heat in LENR.

http://www.grc.nasa.gov/WWW/sensors/PhySen/research.htm

giorgiomugnaini ha detto...

In relazione a nasa, lenr, nuclear aircraft... il misterioso acquirente potrebbe essere la boeing. E' soli una mia ipotesi. Giustificata pero' dagli sforzi recenti congiunti di nasa,e boeing in tal senso. In un documento pdf di tale doug wells della nasa, si parla di lenr basata sul nickel.

Robbins ha detto...

@giorjen
Cures su Cobraf 19/04/12:

Ho seguito la faccenda di Rossi e della National.
Sembrava che il CEO della National fosse intenzionato a finanziare lo sviluppo del modulo Ecat ed erano stati abbozzati accordi in tal senso. Ma, alla fine, il comportamento della National è stato una fotocopia di quello della Nasa: tu dicci come fai e poi vediamo.
E chiaro che il Rossi li ha mandati a quel paese, sia pure con una diplomazia per lui del tutto inconsueta
L’unica spiegazione plausibile che ho trovato è che fossero convinti di avere di fronte un tizio con l’acqua alla gola pronto a svendere pur di incassare. Ma lo hanno sottovalutato: il Rossi, se provi a strozzarlo, ti manda comunque a quel paese fregandosene delle conseguenze.

Gli yankees sono rimasti disorientati perché pensavano di avere a che fare con una persona normale. Squaletti che pensavano di aver trovato un tonno. Hanno trovato un pesce palla velenoso come pochi

Hermano Tobia ha detto...

@giorjen
Quando ho letto l'intervento di Rossi ho pensato esattamente alla stessa cosa ...

nemo ha detto...

@Pietro F
fa una certa impressione leggere certe cose sul portale della NASA...

Daniele Passerini ha detto...

@nemo
fa una certa impressione leggere certe cose sul portale della NASA...
Strano che non sia già spuntato Tia a ricordarci che non si tratta di dichiarazioni della NASA in quanto Ente, ma che "Tests conducted at NASA Glenn Research Center and elsewhere consistently show evidence of anomalous heat during gaseous loading and unloading of deuterium into and out of bulk palladium. At one time called “cold fusion,” now called “low-energy nuclear reactions” (LENR), such effects are now published in peer-reviewed journals and are gaining attention and mainstream respectability. The instrumentation expertise of NASA GRC was applied to improve the diagnostics for investigating the anomalous heat in LENR" è solo un'opinione personale di chi scrive sul portale della NASA!!! :D

nemo ha detto...

@22P
Daniele, mentre scrivevo pensavo propio ciò che tu hai scritto!!!

:D

triziocaioedeuterio ha detto...

@Daniele
è solo un'opinione personale di chi scrive sul portale della NASA!!! :D

Sei troppo buono a dire cosi'!
Io credo che sia l'inizio di un altra truffa alla Rossi,questa volta orchestrata dalla nasa che è sempre alla ricerca di nuovi fondi:D

Paul ha detto...

Ecco un'altra testimonianza sull'ottimo funzionamento del reattore Defkalion:

http://www.lenr-forum.com/showthread.php?2111-Defkalion-Europe-some-comment-about-Defkalion-reactors-from-french-Agoravox

Siamo proprio sicuri che raccontano balle?

Sono certo che Rossi conosce la verità, e ciò spiegherebbe le sue ultime mosse tecnico/commerciali. Si deve sbrigare!!

Mi fanno ridere tutte le elucubrazioni che vengono qui fatte sulla inconsistenza/truffa/incompetenza del test sull'Hot-Cat. Molti si sveglieranno tra non molto tempo, e si sentiranno fortissimi stridii di unghie sui vetri...

nemo ha detto...

@triziocaioeduterio
ma vah...
lo sanno tutti, dagli anni 80, che il deutorio fonde nella matrice metallica del palladio. questa è Scienza.

Invece è impossibile che avvenga nel nichel! questa è scienza patologica!!!

:D

Silvio Caggia ha detto...

@nemo
Si', va beh, ma sono ricerche fatte a titolo personale da alcuni dipendenti del glenn... E pubblicate sul sito a titolo personale dal web manager... :-D
E poi e' roba vecchia... Discorsi ipotetici... Si sa che la nasa non ha in mano alcun reattore lenr... Al massimo sanno che forse esiste e si lanciano in voli pindarici del tipo: se ne avessimo uno, cosa ci potremmo fare? :-D
Mi ricordano il matematico della barzelletta dei tre scienziati naufragati nell'isola deserta...

sandro75k ha detto...

Qualcuno fa il compleanno oggi... tanti auguri...

nemo ha detto...

Auguri Daniele!!!

sandro75k ha detto...

alemeno oggi cercfhiamo di non farlo "inca@@are"!!!!!! :D

Daniele Passerini ha detto...

@triziocaioedeuterio
...credo che sia l'inizio di un altra truffa alla Rossi,questa volta orchestrata dalla nasa che è sempre alla ricerca di nuovi fondi:D
È esattamente quello che scappa fuori dal rasoio di Occam di un unbé! ;D

@sandro75k
@nemo
sssssh, che già sono preoccupato per tutti i grazie che doverosamente mandare (su fb) in risposta ai tanti che sono stati allertati (da fb)... io che sono mesi che non entro nel mio profilo fb!!! :)))
Dove lo trovo il tempo???

Andrea Michielin ha detto...

Mi associo agli auguri. Sia un buon compleanno ed una felice occasione per sorridere alla vita, caro... padrone di casa... :)

gio ha detto...

@ daniele

auguri!

p.s.: certo che sono ciucci alla Nasa...che leggessero le banche dati!!:):)

@ silvio
>Ecco, ora puoi scartare fiat ed il 99% delle aziende americane il cui CEO non sarebbe assolutamente in grado di fare qualcosa del genere con le sue manine... :-D

..non scarto fiat:):) e sono pronto a farmi pagare il prossimo pranzo di 22 passi da te e alessandro:))


robi ha detto...

Daniele
mi sembra che ultimamente tu compi gli anni troppo spesso!!
auguri da parte di tutta la famiglia
ciao

Pietro F. ha detto...

auguri Daniele!!

domenico canino ha detto...

@daniele
auguri di cuore

giorjen ha detto...

@Robbins
@HT

già il fatto che Daniele stamani sia intervenuto per parlar di "niente" 2 volte e abbia rumorosamente ignorato i nostri commenti su questo tema a lui particolarmente caro mi pare la dica lunga...
tra l'altro di solito se vendi ma rimani come chief scientist immagino che lo fai solo se il titolo è veramente prestigioso
però ovviamente è un film tutto mio
g

giorjen ha detto...

aggiungo: notare nella dichiarazione che gli hanno insegnato di tutto tranne come testarli :-)
g

gibierre ha detto...

Terzo commento in più di 2 anni da un lurker incallito.Ma questo è molto dovuto per il divertimento
che mi crea questo blog.Auguroni Daniele e grazie .
ciao Gabriele

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

Auguroni! Allora non sono l'unico che invecchia! ;-)

Daniele Passerini ha detto...

GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE MI STANNO FACENDO GLI AUGURI PER I MIEI (PORTATI BENISSIMO OVVIAMENTE!) 48 ANNI OR ORA COMPIUTI. :)

@Paul
Ecco un'altra testimonianza sull'ottimo funzionamento del reattore Defkalion:
http://www.lenr-forum.com/showthread.php?2111-Defkalion-Europe-some-comment-about-Defkalion-reactors-from-french-Agoravox
Siamo proprio sicuri che raccontano balle?

Sono stato notoriamente molto critico nei confronti di Defkalion... ora, a prescindere da giudizi (comunque difficili dall'esterno) riguardo comportamenti tra ex soci, resta il fatto che è ormai evidente che Defkalion abbia preso parecchio know how da Rossi. L'impressione (dall'esterno) è che, come Rossi controlla la reazione modificando la variabile calore in ingresso (resistenze), Defkalion la controllerebbe tramite frequenze elettromagnetiche... due strade diverse per arrivare allo stesso obiettivo.
Essendo convinto che Rossi abbia una tecnologia funzionante in mano, trovo più che verosimile che Defkalion l'abbia replicata... trovo assolutamente inverosimile che entrambi fingano di avere qualcosa che non hanno... proprio per il rasoio di Occam... ma è ormai evidente che bé e unbé hanno modi moto differente di fare pelo e contropelo alla logica! ;)
In soldoni, penso che Defkalion al momento sia il competitor più consistente di Rossi. Anche il fatto che, come l'anno scorso, anche quest'anno avrà un ruolo impertante al NIweek ad Austin denota a favore della consistenza di Defkalion.
Continuo a fare il tifo per Rossi, che ha il merito indiscusso di stare facendo la storia, ma allo stesso non mi dispiace, dal punto di vista di cittadino, che la corsa alle LENR possa avere tanti vincitori.

Paul ha detto...

Tanti Auguri a Daniele anche da parte mia:-).

Tuttavia devo dire che anche se ci prova tutti gli anni, non riuscirà mai a raggiungermi.
Io sono (molto) più avanti di lui...

Silvio Caggia ha detto...

@paul
"intake [electric ndr] power (1.5 kW) will produce about 4.5 kilowatts of thermal energy" ... "It is easily understood that the cost per kWh is lower than any primary source currently available."

Easily?
:-D :-D :-D

Silvio Caggia ha detto...

@paul
"Easily"

Ah... Forse ho capito... L'installazione include anche l'allacciamento elettrico al contatore del vicino di casa ed un servizio di assistenza legale per la causa che questo ti fara' quando si accorge del furto... :-D
Del resto l'azienda ha maturato una pluriennale esperienza in questo campo...
:-D

Cari ragazzi della via gluck, in due anni siamo passati da un prodotto chemically assisted nuclear reactions, con cop 32 (trentadue), pronto alla produzione industiale... Ad un non-prodotto, non in vendita, basato sul plasma discharge, con cop 3 (tre), in attesa del nuovo prototipo sicuramente migliore... Chissa' dove saremo tra altri due anni! :-D
Nel frattempo vorrebbero vendere licenze di sfruttamento della tecnologia... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@paul
"Easily"

Ah... Forse ho capito... L'installazione include anche l'allacciamento elettrico al contatore del vicino di casa ed un servizio di assistenza legale per la causa che questo ti fara' quando si accorge del furto... :-D
Del resto l'azienda ha maturato una pluriennale esperienza in questo campo...
:-D

Cari ragazzi della via gluck, in due anni siamo passati da un prodotto chemically assisted nuclear reactions, con cop 32 (trentadue), pronto alla produzione industiale... Ad un non-prodotto, non in vendita, basato sul plasma discharge, con cop 3 (tre), in attesa del nuovo prototipo sicuramente migliore... Chissa' dove saremo tra altri due anni! :-D
Nel frattempo vorrebbero vendere licenze di sfruttamento della tecnologia... :-D

giorgiomugnaini ha detto...

Circa Doug Wells, Nasa, Boeing:

http://nari.arc.nasa.gov/Wells

"Experience
Douglas Wells research interests include the study of aircraft design, aerodynamics, unconventional configurations, personal air vehicles, and Low Energy Nuclear Reactions. Currently, Wells is the technical monitor for the Boeing SUGAR Phase 2 Truss-Braced Wing Concept Studies and Exploration task. He performed technical assessments for the subsonic Fixed-Wing Project Phase 1 and Environmentally Responsible Aviation Project Phase 1 contractor’s advanced concepts."

giorgiomugnaini ha detto...

Circa il Progetto SUGAR, e possibile reattore Nickel/Idrogeno:

http://ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi.ntrs.nasa.gov/20120009038_2012008934.pdf

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
Ti auguro un bel 48! :-)
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Primavera_dei_popoli

Shine ha detto...

"entirely produced by our USA
Partner in the new factory ( a magnificence)"

beh, anche la "old one" spaccava. E anche quella "overseas", naturalmente.



" è ormai evidente che Defkalion abbia preso parecchio know how da Rossi"

quoto. Sono QUASI altrettanto abili a sparare cazzate. Prove ancora nessuna.

"trovo assolutamente inverosimile che entrambi fingano di avere qualcosa che non hanno... proprio per il rasoio di Occam..."

Ho quasi paura a chiedere perchè

Robbins ha detto...

@giorjen
Magari ti tengono come "chief scientist" perché. avendo intuito che sei un "pesce palla velenoso come pochi" vogliono evitare che ti vengano idee fuori dallo schema contrattuale - ALTRE idee, intendo.
Oppure sei "chief scientist" perché le tue polverine sono bizzose e the money è collegata a conferme da avere o a regolarità da migliorare.

Le faccio notare che Rossi gioca sul sicuro: e-Cat, niente di più.
Poi, lavora 7/24 per definire una linea di produzione o per ottenere dopo decine di tentativi (manipolazioni, dice) una polverina funzionante?
Poi, per la prima volta l'e-Cat è stato caricato da ALTRI: altri è termine assoluto e indica che fino ad oggi la polverina l'ha sempre fatta lui da solo, con la scatola del piccolo chimico.
Ancora: il CEO prepara in proprio, a) pernacchia a Truchard, che l'anno scorso si è fatto fotografare che brindava a sciampagna con quelli di Defkalion, b) il CEO è l'unico con cui Rossi ha parlato - gli altri non conoscono il segreto - roba da pazzi, peggio della formula della Coca-cola.
Però, nelle poche foto del test prima della "spedizione" del container con 100-eCat-100, si notano camicie molto texane e, in angolo, il famigerato strumento del report delle terze parti, ACCESO. Ma non era di proprietà degli eroici scienziati? Forse ha dimostrato di funzionare così bene che anche Rossi se ne è comprato uno.

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Salvatore Boi ha detto...

22 + 22 + 2 + 2 Auguri, Daniele!!!
;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"Continuo a fare il tifo per Rossi, che ha il merito indiscusso di stare facendo la storia, ma allo stesso non mi dispiace, dal punto di vista di cittadino, che la corsa alle LENR possa avere tanti vincitori. "

Quoto in toto.


@ Silvio
"Cari ragazzi della via gluck, in due anni siamo passati da un prodotto chemically assisted nuclear reactions, con cop 32 (trentadue), pronto alla produzione industiale... Ad un non-prodotto, non in vendita, basato sul plasma discharge, con cop 3 (tre), in attesa del nuovo prototipo sicuramente migliore... Chissa' dove saremo tra altri due anni! :-D
Nel frattempo vorrebbero vendere licenze di sfruttamento "

Direi che vale più o meno anche per Rossi. A quanto pare la stabilità della reazione non consente facilmente di ottenere COP > 3, oppure vale la tesi di Shine che stanno a copiarsi le sparate, perché anche a Defkalion va di scherzare e screditarsi, purchè non manchi il buonumore. Comunque Rossi almeno dichiara COP>=6 per il termogatto, mentre per il gattobollente siamo all'incirca sulle cifre di Defkalion

AC/DC ha detto...

Eh già direi che il sunto su Defkalion del buon Silvio si può applicare anche ad altri... a meno che non si vogliano fare due pesi e due misure.

sono solo un misero test ha detto...

@AC/DC

non so cosa abbia DGT in mano, ma i 2 pesi e le 2 misure sono obbligatori: solo per citare la differenza più macroscopica, non ci sono andati proff. di 2 università diverse nei loro laboratori che abbiano poi pubblicato un report su arxiv.

Anche se a te non il report non piace, non puoi negare che esiste.

Paul ha detto...

Beh, ci sono alcuni fatti e molte parole.
Ai tempi del "matrimonio" tra Defkalion e Rossi, alla Defkalion era certamente stato mostrato un E-Cat funzionante, altrimenti ovviamente, non ci sarebbe stato tale matrimonio. Non posso certamente credere che i greci siano stati turlupinati, in considerazione anche della loro furbizia greca.

Altrettanto dicasi di Proia. Per sua stessa ammissione, e prima di accettare di diventare licenziatario (e pagare fior di quattrini), aveva fatto verificare il buon funzionamento del reattore da suoi tecnici e consulenti di fiducia. Tutti ingenui e turlupinabili?
Per non parlare di tutti gli altri personaggi che hanno gravitato intorno a Rossi nei suoi laboratori.

Vero è ben che di parole ne sono state dette una infinità. Ci sono state trasmesse certamente delle verità, mezze verità e "non verità". Il perché possiamo immaginarlo. Timore di spionaggio, timore dei competitors, timore delle "potenze occulte forti".

Ma questo è l'aspetto umano, comprensibile ed anche giustificabile sotto molti versi. A noi Rossi non deve niente, non ci ha chiesto una lira.

Ma il cosiddetto "Effetto Rossi" è una realtà.
Problemi anche seri certamente ci sono. COP, stabilità, certificazioni ecc. Ma è normale per un apparecchio nuovo e rivoluzionario. Prima di avere un prodotto acquistabile da Bricoman passeranno anni.

MISTERO ha detto...

@Domenico
ci sai dire se c'è qualche notizia su chi possa essere il partner di Rossi in USA

No, ma porta pazienza fino alla fine di Settembre.

Cari ragazzi della via gluck, in due anni siamo passati da un prodotto chemically assisted nuclear reactions, con cop 32 (trentadue), pronto alla produzione industiale... Ad un non-prodotto, non in vendita, basato sul plasma discharge, con cop 3 (tre), in attesa del nuovo prototipo sicuramente migliore... Chissa' dove saremo tra altri due anni! :-D
Nel frattempo vorrebbero vendere licenze di sfruttamento della tecnologia...


Quoto anch'io Silvio, almeno per le informazioni pubbliche ;-)

domenico canino ha detto...

@mistero
grazie

Robbins ha detto...

@sono solo un misero test
Secondo Peter Gluck la presentazione che Yeonk Kim della Purdue farà all'ICCF-18 dei risultati di Defkalion sarà "storica". Quindi un professore ce l'hanno anche loro - ed è sul piede di guerra.
http://www.physics.purdue.edu/people/faculty/yekim.shtml

Robbins ha detto...

Dimenticavo:

http://iccf18.research.missouri.edu/files/day5/Theoretical_Analysis_Reaction_Mechanisms.pdf

Mi piacerebbe sapere quanti dei paper della bibliografia NON sono peer-reviewed.

Alessandro Pagnini ha detto...

Io sto cominciando a credere che anche Defkalion abbia qualcosa di reale in cantiere. Nonostante la mia battuta, casomai non si fosse capito, non penso che sia loro che Rossi si stiano dando tanto da fare per screditarsi su qualcosa che si rivelerà una bolla di sapone, per spillare soldi a qualche incauto licenziatario (che poi forse tanto incauto non è e magari avrà avuto le opportune dimostrazioni). Piuttosto mi sembra che il percorso di entrambi i nostri protagonisti tenda molto ad assomigliarsi, anche se con qualche differenza. Soprattutto il COP che converge sul valore di 3 per le temperature sopra i 120°, pur se Rossi dichiara che il COP si alza al crescere della temperatura. C'è qualcosa di strano, ma anche di confortante nel loro allineamento nei 'valori di targa'. Probabilmente il grado di maturazione della tecnologia, questo consente, almeno finchè non arriveranno eventuali generatori 2.0 frutto di una miglior comprensione del fenomeno e/o del travaso di altre tecnologie. Credo che nonostante le bizze di Stremmenos e gli strali di Rossi, forse anche i greci potrebbero stupirci.

Alessandro Pagnini ha detto...

Tra l'altro la scelta di Defkalion di fornire la loro tecnologia come 'parte di prodotti altrui', mi ricorda quello che facevamo nella mia ex società con alcuni quadri di controllo per macchine. Fornendo parti di macchine incomplete, se ben ricordo, evitavamo tutta una parte di certificazione che spettava al produttore della macchina finale. Può darsi che la loro scelta sia dettata e da considerazioni commerciali, nient'affatto peregrine, secondo me, ma anche da questioni normative che potrebbero grandemente dipanarsi evitando di immettere un loro prodotto direttamente sui vari mercati aggredibili

piero41 ha detto...

“Poi, per la prima volta l'e-Cat è stato caricato da ALTRI: altri è termine assoluto e indica che fino ad oggi la polverina l'ha sempre fatta lui da solo, con la scatola del piccolo chimico.”
Ho dei dubbi , sicuramente sono stati realizzati 2 se non tre impianti da Rossi, più tutti i vari campioni di prova...250-350 e-cat , un po’ troppi... All’inizio tanto tempo fa mi sembra che il dott. insisteva sul fatto che i singoli gatti venivan realizzati in apposito stabilimento in Usa , il montaggio dell’impianto poi avveniva fuori .. Sarò maligno ma mi sa tanto che sulla realizzazione del core dei gatti ci siano delle mani molto protettive.... e forti USA , oltretutto questi montaggi non potevan certo esser lasciati a realizzare in uno scantinato dal vecchietto.. ..
Sul video svedese al tempo delle foto degli impianti, con l’animazione dell’interno del reattore,appariva Al centro una lastra col Ni sulla quale scorreva lo H (Era diversa dal disegno di Jack ma penso sarà stata abbastanza realistica ). Il Ni potrebbe esser riportato con qualche processo sopra e sotto la lastra come in fondo diceva Piantelli e anche Celani sul filo. Può darsi che il processo sia automatizzato.. e forse non molto semplice a replicare.. Quindi può darsi che la produzione automatica avvenga ancora in quel primo stabilimento!!? Sono illazioni ehh!! Ricordiamoci poi del mouse... verrà usato sugli impianti calore... o solo su quegli ad energia?
Il costumer sta ora producendo gli impianti, ma verrannomessi in vendita finchè non arriva il brevetto , o magari saranno usati e protetti tutti quanti in giro nel mondo dallo stesso costumer o da amici?

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Stai proiettando il tuo equilibrismo mentale su due cose che non si possono mettere sullo stesso piano.
Intanto se quei signori fossero stati onesti oggi avremmo gia' il loro reattore in casa con dentro il catalizzatore di rossi, e quello si che avrebbe cop 32 e sarebbe stata una rivoluzione sociale epocale.
Ma i signori si sono illusi di aver capito tutto e di poter fare il business da soli... Ma hanno fatto male i loro conti, non hanno tutte le tessere del puzzle, e senza il mitico catalizzatore, il massimo che riescono a fare, dopo anni di esperimenti, e' quell'ipotetico cop 3.
E' principalmente per colpa loro che il segreto dell'e-cat e' custodito meglio della formula della coca cola e gli e-cat saranno per un po' solo appannaggio industriale e sorvegliati giorno e notte.
Sei generazioni di prototipi, per un prodotto che dovrebbe costare poche migliaia di euro, e ti risulta che abbiano mai dichiarato di averne venduto uno?
Questi signori non hanno alcun prodotto vendibile, l'unica cosa a cui puntano e' vendere le tecnologie che hanno finora messo insieme a qualche folle che volesse entrare coi capitali in un very risky business che puzza di marcio...
Tu sei libero di metterli sullo stesso piano di rossi, io di non seguirti.
Se vuoi puoi ignorare totalmente gli aspetti di business e limitarti ad osservarli dal punto di vista scientifico... Allora li puoi paragonare a celani, e fare loro i complimenti, in pochi mesi sono riusciti a fare molto di piu' di quello che lui ha fatto in anni, e se un professore pubblichera' un articolo che spieghera' scientificamente come produrre un cop 3 tanto di cappello a lui ed a questi signori che avranno permesso un tale progresso scientifico, ma questo non cambiera' il mio giudizio morale e di strategia imprenditoriale nei loro confronti: Da anni ho scritto quello che pensavo e penso di loro sul loro forum, basta andarlo a leggere... Oh... Gia'... Non e' piu' possibile... Hanno cancellato tutto... Che peccato... :-D

Robbins ha detto...

I poster dell'ICCF-18. Ce ne sono un paio anche su Celani.
https://www.dropbox.com/s/dhe0vibuprjqeev/Poster%20ICCF-18.zip

Paul ha detto...

Poi c'è Stremmenos che è entrato nel gioco in modo pesante (con motivazioni abbastanza oscure).
Proviene dalla Defkalion, se ne è uscito dicendo loro peste e corna.
E' convinto che la Defkalion non abbia alcun esemplare funzionante. Anche Rossi dice che tutt'al più hanno un guscio vuoto, che attendono di riempire col primo E-cat sul quale riusciranno a mettere le mani.
Ma ciò è pesantemente contraddetto dalle testimonianze di alcuni che hanno assistito ai test sull'Hyperion.
Mentre Stremmenos è sicuro che l'E-Cat funziona bene.
Ne ha costruito un esemplare anche lui e ne ha testato il buon funzionamento. Sono certo che la carica gli sia stata fornita da Rossi in persona.

Comunque i tempi stanno maturando: o di riffa o di raffa qualcuno dovrebbe presto fare il Grande Annuncio.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Boh....vedremo, però a me le storie sembrano simili, se non per un punto su cui ti do ragione: la questione morale. Parrebbe persino da loro ammesso che hanno 'rubato' la tecnologia di Rossi e questo non è certo lodevole. Sul resto vedremo cosa presenteranno.

piero41 ha detto...

Quel che hanno in mano i greci... su Stremmenos ho un opinione diversa...lui aveva lavorato a lungo con Focardi e probabilmente come il collega aveva forse intuito sia i principi di Piantelli sulle nano e del catalizzatore di Rossi. Indirettamente avrà aiutato i suoi connazionali quando erano assieme a Rossi.. Poi poi..“Excusatio non petita, accusatio manifesta‎.” probabilmente dopo può averli un po’ spinti a differenziar qualcosa che probabilmente anche funziona.. Ma esistono i brevetti e le licenze che rendono possibili le commercializzazioni!!, E’ probabile che i tre gruppi si controllino a vista.. Piantelli, depositario del primo brevetto del ‘94 ha ottenuto poi quello europeo, ma ha scoperti gli USA il Japan la China, anche se potesse non può rischiarsi ad uscire ... “anche se”. Rossi ha quello italiano ma ancora non riesce a sfondare .. certo la prova delle terze parti è stato un buon colpo agli occhi di quell’ufficio. Forse propio per questo ha eseguito quella prova... non aveva valore scientifico ma “dimostrava” l’esistenza del fenomeno... Certo finchè qualcosa non si muove là.... I greci con le licenze sono a zero e li rimarranno penso. Ed allora? in questa situazione anche i responsabili di quegli uffici , sotto gli occhi di stuoli di avvocati, procederanno a piccoli piccoli passi su un terreno scivoloso al massimo... Ma chisssà in quale direzione e a favore di chi??

Go Katto ha detto...

"Questi signori non hanno alcun prodotto vendibile, l'unica cosa a cui puntano è vendere le tecnologie che hanno finora messo insieme a qualche folle che volesse entrare coi capitali in un very risky business che puzza di marcio..."

Signor Silvio, almeno nei confronti di Defkalion, lei è un unbe' autentico. Non riesco a capire però quale sarebbe la differenza con Rossi: qualche foto in più? La parola di personaggi a lei noti? Perché di sicuro anche per Defkalion qualcuno di noto in Grecia (o d'intorni) si sarà ben speso. Se cerca, sono certo che trova almeno l'equivalente di un Proia o di un Celani da noi, che di sicuro ne hanno scritto bene.

"(Stremmenos...) convinto che la Defkalion non abbia alcun esemplare funzionante. Anche Rossi dice che tutt'al più hanno un guscio vuoto, che attendono di riempire col primo E-cat sul quale riusciranno a mettere le mani.
Ma ciò è pesantemente contraddetto dalle testimonianze di alcuni che hanno assistito ai test sull'Hyperion."

Paul, che fare? Non erano unbe' a dubitare. Vale di più la parola di chi crede in Rossi e non in Defkalion o di chi dice di aver assistito a test funzionanti? Questi ultimi saranno stati presi per il naso? E se vale per loro, che ne è di quelli che hanno assistito ai test di Rossi?

Pagnini, sono dannatamente d'accordo col tuo ultimo intervento: anche a me le due storie sembrano simili, direi addirittura gemelle, proprio nel senso che hanno in comune persino il padre, anche se una delle due è scappata di casa che era ancora in fasce. Basterà davvero questo a sostenere che sono diverse?


E però, meglio premunirsi: poniamo, per pura ipotesi, che venga fuori senza ombra di dubbio che una delle due si riveli veramente non funzionante. Meglio tenere le distanze, che poi ad accorciarle si fa sempre a tempo, come ha dimostrato Daniele in persona più sopra.

Dammi retta, Pagnini, comincia a ripetere il coro ("Hyperion non è E-Cat"). Se poi si comincerà a dire che il primo funziona, potrai sempre trasformarlo in: "ma hanno lo stesso padre". Il successo è assicurato.

Silvio Caggia ha detto...

@go katto
Al contrario... se leggi con un minimo di attenzione tutto quello che ho scritto dovresti concluderne che sono un believer... Credo ai fatti che questi signori affermano, non condivido le opinioni che hanno.
Alcuni esempi:
- Il loro reattore con il catalizzatore di rossi aveva cop elevati -> Ci credo
- hanno rubato della tecnologia a rossi -> Ci credo
- il loro reattore senza catalizzatore di rossi ha oggi cop miseri -> Ci credo
- Non vendono ne hanno intenzione di vendere alcun prodotto -> Ci credo
- Vorrebbero vendere la loro tecnologia -> Ci credo
- La loro tecnologia ha di per se ha delle possibili applicazioni commerciali -> NON ci credo

Quindi un-believer sarai tu ed un-believerini tutti i tuoi... :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go katto
"Dammi retta, Pagnini, comincia a ripetere il coro ("Hyperion non è E-Cat"). Se poi si comincerà a dire che il primo funziona, potrai sempre trasformarlo in: "ma hanno lo stesso padre". Il successo è assicurato. "

Intanto ti ringrazio infinitamente di non aver usato il 'lei', il che avrebbe automaticamente comportato il passaggio alle pernacchie rituali! ;-)
Capita che siamo d'accordo e mi fa piacere, visto che l'importante è cercare la verità e far funzionare il cervello e non schierarsi sempre contro a coloro con i quali non siamo stati concordi su altri punti.
Per essere chiari, io avevo le seguenti notizie di Defkalion, ovviamente soliti rumours senza particolari prove a sostegno:

1) Tecnologia con base abbastanza solida, 'gattonata' allo 'schiumante' Rossi (e ne ha ben donde), in grado di produrre eccessi di calore.

2) Capacità di innescare facilmente la reazione, forse più di Rossi che per avviare l'E-CAT della prova ha dovuto mettere a disposizione dei prof un suo assistente.

3) Difficoltà a 'mantenere' la reazione nel tempo, cosa che invece Rossi, forse per la diversa strada seguita, parrebbe aver risolto.

I dubbi erano e sono che i proclami di Defkalion fossero aria fritta. Rossi afferma che essi aspettano l'uscita delle sua tecnologia sul mercato per completare il furto iniziato a suo tempo. Potrebbe non essere così, o non esserlo più, nel senso che potrebbero aver risolto alcuni dei problemi, oppure davvero aspettano Rossi che potrebbe essere l'unico ad aver stabilizzato la reazione. Di sicuro ne hanno un po' ricalcato anche il percorso, ma il tambureggiare di dichiarazioni dai lidi greci (anzi canadesi adesso se non sbaglio) potrebbe significare che anche loro sono molto vicini a presentare qualcosa di valido, oppure che vogliono essere credibili per quando riusciranno a 'copiare' Rossi, il dubbio rimane. Di certo, o che si siano ispirati e abbiano poi camminato per la loro strada, o che stiano facendo giochi di prestigio in attesa di potersi uniformare a Rossi per risolvere gli ultimi problemi, io la loro attività la leggo comunque come una conferma della realtà dell'effetto Rossi, che essi ben hanno conosciuto e sul quale stanno costruendo, o cercando di costruire, un business. Su questa mia considerazione, immagino il nostro giudizio tenderà a divergere :-)

gio ha detto...

su defkalion .....la mia speranza è che abbiano veramente in mano qualcosa ....al di là della questione morale...........e che magari ci siano altri concorrenti.....sarebbe meglio per tutti noi!!!!


sui postulanti Melis........devo essere sincero...mi hanno fatto tenerezza con l'illusione che Melis gli rispondesse!

Robbins ha detto...

Rimaniamo attaccati ai documenti. I poster dell'ICCF-18 sono deboli, deboli - nessuna novità e sempre le solite storie: a) effetto piccolo e interessante ma dobbiamo approfondire, b) nuova IPOTESI sull'origine dei fenomeni LENR (è stato notato che forse, sopra un certo livello, la fisica diventa un'opinione; nel caso dell'ICCF quel livello sembra sempre superato; i teorici DEVONO seguire gli sperimentali - se gli sperimentali languono, i teorici sollevano polveroni).
Presumiamo di essere alla soglia di una rivoluzione epocale - proprio subito prima. Possibile che non ci sia la minima avvisaglia?

Su Celani, Grimshaw-Concezzi:
The effect observed by Celani appears may not be as robust as initially indicated ... .

Kitamura:
To confirm the interesting phenomena, repeated measurements with improved signal-to-noise ratio are required.

Jones:
... one cannot definitively say that the anomalous heat is nuclear in origin. I allow that there may be other forms of energy in the universe that we earthlings have yet to ferret out.

Gupta:
"Preliminary" (virgolette mie) Investigation of Anomalous Excess-Heat Generation during Underwater Arcing using Industrial Electrodes.

Per non parlare di Bazuthov, che ottiene neutroni illuminando una soluzione di idrossido alcalino e li spiega con la teoria dell'"Erzion".

Boh ... in queste condizioni e se non ci sono sorprese dell'ultimo minuto, Rossi è davvero una speranza.



Alessandro Pagnini ha detto...

"Boh ... in queste condizioni e se non ci sono sorprese dell'ultimo minuto, Rossi è davvero una speranza."

Mi fa venire in mente le varie successive 'grandi speranze bianche', quando , all'epoca dell'incontrastato dominio dei pugili di colore, ogni tanto si affacciava un bianco che pareva in grado di competere per la corona dei massimi (senza successo generalmente) ;-)
Ora dominano i russi.....

Paul ha detto...

Qui si parla di Peter Gluck, Defkalion e, sprattutto, di Yeong E. Kim:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=60320

piero41 ha detto...

“Il loro reattore con il catalizzatore di rossi aveva cop elevati -> Ci credo
- hanno rubato della tecnologia a rossi -> Ci credo
- il loro reattore senza catalizzatore di rossi ha oggi cop miseri -> Ci credo”
E’ divertente usar le parole per giocare.... ma per GIOCARE ehh!! Rossi non consegna certo suoi reattori in giro e quando dice di esser sicuro di non aver dato loro il suo hardware son portato a credergli... Altra cosa sono le intuizioni e le idee nelle menti di chi da tempo ha fatto ricerca con Focardi sul tema. A lui bastano poche indicazioni per far procedere la tecnologia greca in parallelo a quella di Rossi... Per questa loro tecnologia (con cat & simile in “propietà” ) saranno stati accolti così bene in Canadà. Probabilmente là avranno incominciato a tentar di affrontare e risolvere i tanti e numerosi problemi dell Bizzosissima bestia!!. Ma poi si arriva al punto dei grossi investimenti per la commercializzazione . Chi vorrà mai rischiarli su una tecnoloogia derivata, parallela a quella di Rossi ? Troppi avvocati... Fra l’altro chissà se i ritardi nel riconoscimento dei brevetti Rossi-Piantelli non possano dipendere da una tecnica Ni H troppo simile . Il Catalizzatore allora? Certo anche Piant. anni fa era sicuro dei KW.
In questa situazione ritornando ai greci mi vien da pensare che il socio di Rossi dovrà porre molta attenzione e molta carota con loro.... se l’oriente China & India li prendono in considerazione loro fanno l’affare della vita e il nostro....nnnn... ;-( certo che: “Defkalion e' sotto stretto scrutinio di Kim, che e' pagato dal DOD”

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@Alessandro Pagnini
Peccato che il "campione" bianco abbia dichiarto - ORA! - di dover tenere il prodotto in R&D finché non soddisfarrà le elevate aspettative commerciali.
"Finché", cioè da domani all'infinito.
E poi, anche quella storia che non può divulgare neppure una foto della magnificent factory, perché verrebbe geolocalizzata - forse Rossi crede di avere a che fare solo con salami. Che taccia, che è meglio - è meglio anche se vuole scomparire nel vacuo indeterminato dell'R&D.

Come regola generale, tutti i dispositivi di moto perpetuo di prima specie sono e rimangono in R&D. E' l'unica caratteristica perpetua che hanno. Aspettiamo ancora il modello definitivo (e funzionante) del prototipo presentato da Leibniz/Bressler non ricordo a quale Mangravio, per dire.

AC/DC ha detto...

@Robbins
Vedo che finalmente anche Lei si sta stancando di campeggiare sulle rive del placido fiume... però eviti se può di fare insinuazioni sul campione bianco o potrebbe trovarsi alle calcagna uno sciame di fastidiose zanzare.

Robbins ha detto...

@AC/DC
Mai campeggiato, vado sempre a pensione - a Rimini.

AC/DC ha detto...

@Robbins
Capisco, quindi è un amante dei miei lidi...
Io per un po' ci ho provato a campeggiare in riva al fiume, ma la sua immutabile placidità mi ha estenuato, poi tutte quelle zanzare...

Paul ha detto...

OT: Sterling Allan presenta un "motore gravitazionale". Dai video si deduce che c'è un peso che scende connesso meccanicamente ad un generatore elettrico (lampadine accese). Fin qui tutto OK, vero?.
Non descrive però come tale peso venga sollevato
per ricominciare il ciclo.
L'inventore rumeno cerca finanziatori...

http://peswiki.com/index.php/Directory:Daniel_Bentea's_Gravity_Engine#Official_Websites

sandro75k ha detto...

@Paul

L'orologio della torre della mia scuola elementare funzionava alla stesso modo. Ci pensava il bidello a "carrucolare" il peso in alto quando era quasi scarico...

sandro75k ha detto...

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/4e/Tidens_naturl%C3%A6re_fig12.png/220px-Tidens_naturl%C3%A6re_fig12.png

Robbins ha detto...

@AC/DC
Sarei disposto ad aspettare anche vent'anni (senza zanzare, però).
Il report è un buon punto per Rossi, ma Rossi mi piace sempre meno. Avrà anche delle giustificazioni ma non può tirare la corda all'infinito - taccia O mostri - il nostro sta diventando il Silvio della fusione fredda, con musichette e supporter a prescindere. E pensi che la miglior giustificazione è ovvia: se ha davvero trovato quello che afferma, per capirne la portata saranno necessari decenni di buoni studi. Ma lui, no: ho scoperto, ho ingegnerizzato, produrrò. Appunto.

Paul ha detto...

@sandro75k:
"...ci pensava il bidello..."

Infatti. Mi meraviglio di Sterling Allan.
A onore del vero scrive che le informazioni ricevute erano incomplete e ne stava aspettando delle altre. Ma non è possibile perdere tempo e credibilità su cose di questo genere...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Robbins
"Peccato che il "campione" bianco abbia dichiarto - ORA! - di dover tenere il prodotto in R&D finché non soddisfarrà le elevate aspettative commerciali.
"Finché", cioè da domani all'infinito.
E poi, anche quella storia che non può divulgare neppure una foto della magnificent factory, perché verrebbe geolocalizzata - forse Rossi crede di avere a che fare solo con salami. Che taccia, che è meglio - è meglio anche se vuole scomparire nel vacuo indeterminato dell'R&D. "
Come dicevo, le grandi speranze bianche hanno spesso deluso (il nostro Carnera però....). Spero non sia così anche per Rossi. Comunque credo che il prodotto in R & D sia il gatto scottante, mentre il più tiepido termo gattone è 'nominalmente' già in vendita.

Alessandro Pagnini ha detto...

E poi se, come leggo, Montezemolo spera ancora in Massa, allora c'è speranza proprio per tutti! ;-)

sandro75k ha detto...

@Alessandro Pagnini

Se ci legge Daniele Vanoncini ci potrebbe spigare se lavora ancora in Ferrari...
Secondo me, ma siamo davvero OT di brutto, Massa fa il lavoro sporco. Prova soluzioni e strategie e cerca di facilitare il compito per Alonso. Quando la Ferrari è in dietro, storicamente ha fatto così! E' chiaro che il talento di Alonso è superiore ma non credo che Massa di colpo sia diventato il più brocco del circus!!!

sono solo un misero test ha detto...

@Robbins @AC/DC

zzzzzzzz... birichini...

perchè spostare l'attenzione su Rossi esattamente come fanno gli imbonitori citati ad esempio?

non è Rossi, si ripete perchè dev'essere un concetto particolarmente ostico per gli uomini di scienza, la fonte dell'interesse. è Levi.

non ripetere la solita litania è un buon equivalente generico dell' Autan.

Go Katto ha detto...

Robbins,
"forse Rossi crede di avere a che fare solo con salami. Che taccia, che è meglio - è meglio anche se vuole scomparire nel vacuo indeterminato dell'R&D.

Come regola generale, tutti i dispositivi di moto perpetuo di prima specie sono e rimangono in R&D. E' l'unica caratteristica perpetua che hanno"

Mi associo (preoccupato) a quanto detto da AC/DC : stia in campana, Mistero ha sicuramente già preso nota della sua targa. La voglio aiutare facendolo imbufalire più di quanto non stia facendo lei:

Mistero, hai notizie della mietitrebbia? Lo sai che non è una macchina del moto perpetuo? La smetti di favoleggiare di boiate?

Ecco, Robbins, lei dovrebbe essere in salvo ora: difficilmente Mistero resisterà alla mantella rossa che gli ho sventolato sotto il naso.
Chissà, magari a buon rendere?

Misero Test:
"Rossi NON E' CREDIBILE. Non tanto per la sua storia, che non aiuta, ma perché è semplicemente uno dei tanti che dice di avere trovato la pietra filosofale"

Lei è partito in quarta, però è un (spazio) be'. Infatti prosegue con:

"Ciò che Rossi ha, e lo rende credibile, sono i riscontri. Perché in quel capannone ho visto mezzo dipartimento di fisica della mia università ... Sarà solo quando questi signori diranno "ci siamo sbagliati" che calerà il sipario sull' interesse dei "believers" "

Ahimè, lei è un caso difficile: crede perché glielo ha detto l'Autorità Scientifica in persona a lei più prossima. Non è amico anche di Vannoni, vero? Quindi a quel signore proprio non dovrebbe credere, che lui di riscontri non ne ha - o il "suo" mezzo dipartimento si è espresso a favore? A proposito, lo sa che interi (e non "mezzi") dipartimenti altrove, quando si parla di UniBo' in relazione a questa vicenda si fanno grasse risate? Dovrebbe sentire quelli dalle mie parti : "baloney" è un complimento al confronto.
Immagino tuttavia che a lei non possa importare di meno, visto che di sicuro nel suo caso è la prossimità dell'autorevolezza scientifica che conta, e non sul serio l'autorevolezza scientifica in sé. Dico bene?


Pagnini: bravo ma non è abbastanza, devi dirlo chiaramente: l'Hyperion (sottolinea: a differenza dell'E-Cat) non funziona e, se per caso dovesse funzionare, è tutto merito di Rossi lo stesso. Tanto non funzionerà, ma Robbins oggi ha fatto molto, ha indicato una via d'uscita: il "prodotto" di Rossi (che funziona tanto quanto quello della Defkalion) non uscirà mai da R&D. Anzi, probabilmente sarà comprato a scatola chiusa da una holding sbucata dal nulla e dal nome scintillante, che lo farà scomparire prima che qualcuno possa dimostrare che effettivamente non funziona.

Tana libera tutti.

robi ha detto...

Ecco GO Katto ci ha raccontato la fine..
Accidenti a te Go Katto..

però sai veramente tutto tu..

Shine ha detto...

"Tana libera tutti."

Magari. Una delle cose che ho imparato frequentando questo blog è che i believers non hanno memoria storica. O magari ce l'hanno, ma cancellano selettivamente gli indizi (molti) per poter continuare, in FEDE, a credere agli sproloqui del filosofo. Che sguazza tra speranza, disinformazione (dagli "snakes" ai "puppeteers", dal "catalizzatore segreto" alla "pillola idrogeno magico") e scienza patologica.

robi ha detto...

Shine
come ho già detto una volta

-ad una certa età la seconda cosa che parte è la memoria-
è un qualcosa di naturale ,non ci si può far nulla

Shine ha detto...

@Robbins

"quella storia che non può divulgare neppure una foto della magnificent factory, perché verrebbe geolocalizzata"

Questa me l'ero persa, grazie della chicca.


@Silvio
abbiamo superato i 1000 euro. Pensi di pagare o continui a sole chiacchiere?

MISTERO ha detto...

@Go Katto
Mistero, hai notizie della mietitrebbia? Lo sai che non è una macchina del moto perpetuo? La smetti di favoleggiare di boiate?

Fai attenzione, che poi ti arrivano delle sorprese; non scherzare troppo con me, questa confidenza a parte il "tu" non te l'ho mai data e finisce che entro in confidenza anch'io, ti conviene?
Come provocatore vali molto poco, come sbruffone-troll sicuramente sei ben pagato questo te lo devo riconoscere anche se maldestramente ti fai riconoscere.

Robbins ha detto...

@Go Katto
Lei ha una particolare coazione a giudicare apoditticamente.
Se fosse stato Planck, staremmo ancora cercando un modo "classico" di evitare quella somma divergente.
E non prenderei tanto UNIBO sotto gamba.

@sono solo un misero test
Già, Levi. E quello strano PDFFFF consegnato a Passerini. E quell'unica parola nel brevetto - elettrochimica. E quella strana somiglianza tra il tubo rovente e un SOFC.

Go Katto ha detto...

Ha visto, Robbins? Lei è salvo.
Cordialità.

sandro75k ha detto...

@Robbins

Sono mesi che mi spremo per sto benedetto PdF4 (tetrafloruro di palladio). le indicazioni di Daniele erano chiare.. si sfrutta l'elettronegatività del Fluoro.. Ma come ????? :O

sandro75k ha detto...

..però mi è sembrato pure strano che l'abbia potuto dire, in modo un po' criptico ma neanche tanto.....

MISTERO ha detto...

però mi è sembrato pure strano che l'abbia potuto dire

A volte mi sorprendi per ingenuità...;-)

sandro75k ha detto...

@Mistero

... troppo complicato per me questo ambiente! :D

sandro75k ha detto...

@Tutti

Lo sapevate che Mistero in cucina è più bravo di me??? Non sto scherzando!

MISTERO ha detto...

@Sandro
Con questo leak ora mi hai messo allo scoperto...
Divertiti con con questo file:
http://www.nsa.gov/public_info/_files/tech_journals/extraterrestrial_messages.pdf

Il codice di decodifica non mi sembra corretto, se ci riesci metto una buona parola all'NSA.

F.C. ha detto...

Da quando riesco a capire un discorso non ho mai compreso perché due persone che abbiano una idea diversa non sono capaci di scambiarsi le proprie opinioni rinunciando ad usare toni presuntuosi, sarcastici o sfottenti che generalmente hanno l'unico risultato di mandare in vacca le discussioni, esacerbandone i toni.

Capisco che l'ironia è anche abbastanza divertente, ma basterebbe poco a capire quando usarla è spassoso ed innocuo e quando invece rende la discussione impossibile.

Mi viene in mente per esempio la recente questione del report di terze parti, la cui analisi avrebbe beneficiato certamente delle competenze dei bè ed unbè e dal loro confronto, se non si fosse arrivati ad uno scontro tra "personalità" troppo suscettibili. Ad ogni modo, da questo scontro, ho tratto qualche idea che vorrei condividere in un prossimo post se riesco a trovare il tempo di fare due calcoletti.

Restando in tema, vorrei fare una domanda al sig. Go Katto che è uno di quelli a cui piace molto usare toni di difficile digestione.

Lei chiede a solounmiserotest:
"Immagino tuttavia che a lei non possa importare di meno, visto che di sicuro nel suo caso è la prossimità dell'autorevolezza scientifica che conta, e non sul serio l'autorevolezza scientifica in sé. Dico bene?"

A parte il solito tono simpatico, mi viene da domandarle di rimando:
La prossimità a cui fa riferimento è quella tra il dipartimento citato da miserotest e miserotest stesso, oppure la prossimità tra il suddetto dipartimento e il fenomeno che si sta giudicando e valutando. Prossimità naturalmente non solo geografica ma "tattile".

Le chiedo questo poiché se lei intende il primo tipo di prossimità, essa probabilmente non sarebbe motivo sufficiente per assegnare una autorevolezza scientifica (andrebbe aggiunto su uno specifico argomento poiché vorrei ricordarle che nessuno sa tutto di tutto).

La prossimità che invece spinge miserotest, e altri come lui, ad assegnare una certa autorevolezza scientifica sull'argomento e-cat al gruppo di ricercatori di cui sopra è, molto più probabilmente, una prossimità del secondo tipo. Poiché, le ricordo, che tali ricercatori hanno potuto (e voluto) toccare con mano i claims relativi al fenomeno, mentre altri giudicano a distanza e altri ancora addirittura si permettono di utilizzare termini come "Baloney" dall'alto della loro alta preparazione in "prestidigimiritiritazione".

Le chiedo ancora se vorrà rispondermi:
A chi, la sola logica, suggerirebbe di dare maggior credito riguardo la valutazione di un fenomeno? Ad una autorevolezza scientifica generica e che si rifiuta di guardare nel cannocchiale per osservare l'asino che vola, ad una autorevolezza di stampo paragnostico tanto incredibile da risultare addirittura "magica" oppure all'umile valutazione di chi cerca, con le sue competenze e senza pregiudizi, di studiare tale fenomeno?

sandro75k ha detto...

@Mistero

Silvio Caggia è maestro in queste cose....

sandro75k ha detto...

@Mistero

Ad ogni modo, il sogno della mia vita è la scoperta da parte dell'uomo della vita extraterrestre. Se potessi esaudire un desiderio prima di morire, sceglierei questo!

carloluna ha detto...

Signori.C'è una ditta finladese,la ETIAM,che ha brevettato un reattore lenr nickel deuterio con cop 10 e che svela il nome del catalizzatore però a voi questo non interessa per niente!E' la prima volta che qualcuno svela il nome di un catalizzatore.Quanti ce ne sono?A parer mio solo quello svelato.E' il segreto di Rossi?Che implicazioni potrebbe avere tutto ciò?Manca solo un tutorial su youtube per farselo in casa!


Complimenti
per l'acutezza e la pregnanza dei vostri discorsi

Silvio Caggia ha detto...

@shine
"Una delle cose che ho imparato frequentando questo blog è che i believers non hanno memoria storica."
+
"abbiamo superato i 1000 euro. Pensi di pagare o continui a sole chiacchiere?"
=
:-D :-D :-D

Go Katto ha detto...

Egregio F.C.,
dovrebbe rivolgere la prima domanda a Misero Test. Oppure può rileggere quanto da lui scritto con attenzione:

"Ciò che Rossi ha, e lo rende credibile, sono i riscontri. Perchè in quel capannone ho visto mezzo dipartimento di fisica della mia università"

Sono certo che Misero Test sarà lieto di raccogliere la ciambella che lei ha lanciato, ma chi sa leggere potrà giudicare da solo di quale "prossimità" si trattasse nel suo caso.

Quanto alla seconda domanda, a mia volta le chiedo: guardando nel suo cannocchiale, riesce a scorgere luoghi dove le persone camminano a testa in giù lungo i soffitti? Sappia che, se anche giura di riuscirci, continuerò a non credere all'esistenza di un simile luogo (non solo sulla terra), senza sentire alcun bisogno di guardare effettivamente nel suo cannocchiale: che lei possa essere anche in buona fede, avrei pochi dubbi, così come non ne avrei a bocciarla ad un esame che avesse attinenza con gravità, diffrazione o perfino astrofisica o percezione. Se poi, dopo averla invitata ad esaminare meglio il suo strumento e il mondo noto intorno, lei insistesse, non mi resterebbe che salutarla in questo modo:

si riguardi.

nemo ha detto...

@Go Katto
eppur si fonde... :/

Silvio Caggia ha detto...

@go katto
"guardando nel suo cannocchiale, riesce a scorgere luoghi dove le persone camminano a testa in giù lungo i soffitti? Sappia che, se anche giura di riuscirci, continuerò a non credere all'esistenza di un simile luogo (non solo sulla terra), senza sentire alcun bisogno di guardare effettivamente nel suo cannocchiale"

L'avevamo capito.
Tuttavia senti il bisogno di camminare a testa in giu' in questo blog... Sei un curioso personaggio... Mi ricordi quelli con l'impermeabile delle strisce "Up" di alfredo chiappori... Chi ha una certa eta' magari se le ricorda... :-)

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
F.C. ha detto...

@Go Katto

Egregio F.C.,
dovrebbe rivolgere la prima domanda a Misero Test. Oppure può rileggere quanto da lui scritto con attenzione:

"Ciò che Rossi ha, e lo rende credibile, sono i riscontri. Perchè in quel capannone ho visto mezzo dipartimento di fisica della mia università"

Sono certo che Misero Test sarà lieto di raccogliere la ciambella che lei ha lanciato, ma chi sa leggere potrà giudicare da solo di quale "prossimità" si trattasse nel suo caso."


Il vero problema è che chi sa leggere non sempre sa capire, un po' come chi può guardare ma non vedere.
Spesso la stessa sequenza di simboli alfabetici comunica concetti diversi a persone diverse o addirittura alla stessa persona a seconda della diversa disposizione con cui si pone.

Se si è in buona fede, ciò accade quando si cerca di trovare nelle parole altrui il proprio pensiero preoccupandosi poco di quello che l'altro vorrebbe realmente dire.

In questo caso, per esempio, io non percepisco nelle parole di miserotest che lei cita la volontà di sottolineare la sua vicinanza geografica e/o affettiva con gli appartenenti al dipartimento in questione, ma piuttosto il fatto che ha visto con i suoi occhi molti ricercatori di un dipartimento universitario presenziare a test sull'e-cat e non esprimere alcun parere negativo.
Il fatto che essi siano appartenenti ad una università vicina allo scrivente, a me non comunica alcuna particolare informazione aggiuntiva, positiva o negativa che sia.

La mia, per inciso, non era una ciambella, e il suo astuto riferimento cerca solo di invalidare l'eventuale dichiarazione di miserotest riguardo chi di noi due abbia capito meglio quello che intendeva.
Ma non importa poiché a me premeva solo mostrare come a persone diverse e disposizioni diverse, possano corrispondere interpretazioni molto dissimili della stessa frase.
Poi, chi sa leggere e ha interesse a farlo può valutare chi di noi due è più vicino alla realtà, ma molto probabilmente a lei non interessa poiché crede di essere uno dei pochi a saperlo fare.


Per quanto riguarda la restante parte della sua risposta, se così si vuole definire, mi permetta di dirle che non centra l'argomento, a mio parere.

Io ho fatto una domanda in generale e non ho mai pensato di includerla in coloro di cui si stava valutando l'autorevolezza scientifica.
Io ho solo chiesto se le sembrava più logico fidarsi della valutazione di chi ha avuto modo di osservare un fenomeno o di chi lo valuta a priori o per sentito dire.

In realtà già conoscevo la sua risposta che è identica a quella di molti altri come lei e che mi è stata confermata dalle sue parole non richieste ma molto esplicative.

Perciò posso permettermi di abbandonare il nostro breve scambio di idee senza alcuna difficoltà né rammarico.
E guardi bene, non lo faccio con acrimonia, con superbia o per ripicca, ma solo ed esclusivamente perché ritengo per me completamente inutile, poiché privo di qualunque tipo di arricchimento interiore, scambiare o leggere le opinioni di chi le esprime, e ancor di più le forma, con prevenzione e presunzione (non le dico di chi è madre e contemporaneamente figlia, perché lo prenderebbe come una offesa).

Saluti.

Robbins ha detto...

@Sandro75k
Lei crede veramente che la soluzione sia così banale? L'invenzione del millennio - dei millenni, più precisamente - e il segreto dell' enigma sarebbe pdffff=tetrafluoruro di palladio?
Le faccio tre esempi.
A) PDFFF=tetrafluoruro d'alluminio, che è in grado di conservare per mesi nel reticolo idrogeno atomico - Rossi depone per evaporazione nel vuoto uno strato sottile di ALFLsub4 su nickel, genera H atomico per scarica elettrica, riscalda e voilà.
B) PDFFFF=PolyvinyliDene tetraFluoride - che c'incastra?
B1) è piezoelettrico, si tratta di analogia per il metodo di accensione;
B2) ci si fanno dei trasduttori ultrasonici - serve per compattare il "nickel" nella spugna prima della pirolisi - la tecnica si chiama "sonicazione" (perché nell'e-Cat la polvere di "nickel" potrebbe occupare le celle di una spugna di carbone attivo, e bisogna trovare il sistema di riempirla senza lacune);
B3) costituisce la schiuma della spugna prima della pirolisi.
C) Physical vapor Deposition of thin Films, le altre tre effe sono da definire - ci provi Lei, presumendo che l'indovinello non sia vuoto o avvelenato.

sono solo un misero test ha detto...

@F.C.

mi rivolgo a te, perchè come giustamente rilevi, rispondere ad altri sarebbe raccogliere provocazioni.

giusto per precisare cosa intendo con "mia università" rimando a questo intervento.

se poi qualcuno (ovviamente non parlo più direttamente a te, FC) si secca del ricorso continuo alla memoria storica, che a suo dire qualcun altro avrebbe perso, dispiace, ma pazienza.

il problema è che abbiamo già detto tutto, e si continua a ribattere e mantenere vivo il discorso nella speranza che, visto che non ci pensano i media tradizionali, qualche povera casalinga di Voghera sia avvertita prima di investire la pensione di reversibilità del marito qui, dopo che l'amministratore delegato di quell'azienda ha rilasciato audizioni come questa.

servirà a niente? dispiace, ma pazienza.


ps:
non ho mai compreso perché due persone che abbiano una idea diversa...

è vero che in medio stat virtus, ma non c'e' scritto da nessuna parte che in medio stat veritas. l'uguaglianza delle due locuzioni è un artificio retorico da venditori di pentole sulla corriera durante il viaggio di ritorno della gita gratuita a Loreto. Terribile immagine della patria a cui abbiamo fatto il callo.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go katto
"Quanto alla seconda domanda, a mia volta le chiedo: guardando nel suo cannocchiale, riesce a scorgere luoghi dove le persone camminano a testa in giù lungo i soffitti? "
Ma perché l'eventuale effetto Rossi deve essere vissuto con così tanta ansia? Perché deve essere paragonato a qualcosa di così sconvolgente da distruggere anche le più solide certezze? Ti sei fissato che se l'effetto Rossi fosse realmente foriero di eccessi di calore come dichiarato, questo dovrebbe essere un oltraggio inguardabile a ogni sacra verità della scienza. Magari potrebbe invece rivelarsi una trascurata possibilità teorica, nemmeno tanto sorprendente e invece è causa di un incredibile panico preventivo. Non mettiamo il carro avanti ai buoi. Non diciamo, non può essere perché distrugge ogni certezza, quando nemmeno si sa su cosa si basa; ma se poi anche fosse, se esiste va comunque accettato, ti pare? Se qualcuno ti dice che vede persone a testa in giù, prova a dare un'occhiata, poi magari scopri che hanno le ventose sotto le scarpe e non ti sembra più così incredibile.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ carloluna
"C'è una ditta finladese,la ETIAM,che ha brevettato un reattore lenr nickel deuterio con cop 10 e che svela il nome del catalizzatore però a voi questo non interessa per niente!"
A me interessa e parecchio!
Potresti postare un link dove si trova quella rivelazione? Grazie :-)

sono solo un misero test ha detto...

@Alessandro Pagnini:

link

magari è validissimo, ma il discorso è sempre quello: senza un minimo di riscontro serio, occorrerebbe andare dietro a tanta di quella roba...

l'accoglienza su vortex della notizia è stata tiepida

sandro75k ha detto...

@Robbins

Ho scritto più volte che la soluzione, se c'è, è al di fuori della mia portata ed ero certo che non fosse il catalizzatore segreto, ci mancherebbe. Sono ingenuo come dice l'amico Mistero , non scemo!

nemo ha detto...

Fossi un fisico non azzarderei ipotesi senza un dispositivo funzionante da esaminare.
Teorizzare senza dati certi e un vero azzardo

carloluna ha detto...

@Alessandro Pagnini

questo è il link del forum dove ho trovato il documento.

http://www.talk-polywell.org/bb/viewtopic.php?t=3200&p=102518

Per inciso avevo chiesto a Rossi tempo fa del quarzo e delle polveri piezoceramiche ricevendo risposte evasive.

Spiego il mio interesse:L'anno scorso avevo chiesto a Rossi se del quarzo polverizzato (che penso stia alla base dell'alchimia) fosse implicato anche nel processo dell'E-cat.


"Carloluna
December 20th, 2011 at 9:02 AM
Dear ing.Rossi
I venture to ask an opinion on an idea I have in mind for many years.The alchemist Fulcanelli in “The mystery of the cathedrals”:“The oak tree has been chosen by the ancient writers, to indicate the common name of the initial subject,as found in the mine. The Philosophers give us the information needed on this matter, only an approximation,the equivalent of which corresponds to the oak. ”
MY INTERPRETATION
for the ancient authors who wrote in Latin the name of the raw material was phonetically
equivalent to that of the oak
QUARTZ = QUERCUS
The transmutations in LENR are triggered by electricity.
The quartz subjected to heat produces pyroelectric phenomena……."

Non mi rispose con un secco no o con il suo solito"I cannot give information about what happens in the reactor".Riporto la criptica risposta:


"Andrea Rossi
December 20th, 2011 at 9:15 AM
Dear Carloluna:
Alchemy has been the root of Science before the eighteenth century… today we use Physics and Chemistry. To use Alchemy today is like to go to a war with bow and arrows.
Nevertheless, we still try to turn our barbaric instinct (iron) into Spiritual Achievements (gold), but this is Philosophy.
Warm Regards,
A.R.


Poi mi resi conto che il quarzo poteva essere sostituito da polveri piezoceramiche simili alle perovskiti del mantello terrestre che sono alla fonte secondo me del magnetismo terrestre ,dell'espansione della terra , delle trasmutazioni geologiche,della formazione del petrolio e della nascita dell'acqua nel mantello che rifornisce continuamente gli oceani(idee mie).

Mi ha folgorato l'idea che se il quarzo è paragonabile all'"arco e frecce" queste polveri figlie della fisica e chimica moderne sono paragonabili ad un'arma laser


http://www.piceramic.it/Materiali.html
http://www.cellucci.it/tesi/capitolo1. html
http://italian.alibaba.com/product-gs/piezoelectric-ceramic-material-213392492.html http://www.cellucci.it/tesi/capitolo4.html


carloluna ha detto...

@ Nemo
Fossi un fisico non azzarderei ipotesi senza un dispositivo funzionante da esaminare.
Teorizzare senza dati certi e un vero azzardo

ETIAM ha un brevetto.Altri truffatori alla ribalta?
Truffatori che mettono a disposizione procedure e nomi delle materie coinvolte.Non so.Basterebbe che Celani o Abundo aggiungessero un pò di polvere pyroelettrica ai loro reattori per verificare.Troppa fatica?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ carloluna
@ sono solo un misero test

Grazie.
Il brevetto l'avevo trovato anche io googlando un po' dopo la segnalazione di carloluna, ma sciropparmelo tutto e in ostrogoto pure ;-), era troppo per un'anima candida come la mia nemmeno pratica abbastanza da capire velocemente in quali parti viene evidenziato 'l'unico catalizzatore' veramente fondamentale.
L'ultimo intervento di carloluna, che evidentemente il documento se l'è letto con abnegazione e spirito di sacrificio ammirevoli, mi risolve il dubbio. Di nuovo grazie :-)

nemo ha detto...

@carloluna
non ho letto il brevetto. Non posso a stamparlo e leggerlo su pc è un'attività tediosa. Ho dato solo un occhiata a qualche pagina.
Non so quali informazioni siano contenute.
Mica ho detto che è truffa, solo che per costruire una teoria serve un oggetto per sperimentare/verificare/misurare

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 252   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails