BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 29 agosto 2012

relax
(autore: paolo)


I tre moschettieri sono finalmente diventati quattro.
sottotitolo: dato che non avete voglia di scrivere, almeno, leggete :))


I tre moschettieri (Les trois mousquetaires) è un romanzo d'appendice scritto dal francese Alexandre Dumas (padre) nel 1844 e pubblicato originariamente a puntate sul giornale Le Siècle. È uno dei romanzi più famosi e tradotti della letteratura francese e ha dato inizio ad una trilogia, che comprende Vent'anni dopo (1845) e Il visconte di Bragelonne (1850).

I tre moschettieri del titolo sono Athos, Porthos e Aramis, a cui poi si aggiunge il protagonista del romanzo, D'Artagnan.

Francia, 1625: un giovane guascone, Charles de Batz de Castelmore d'Artagnan, va a Parigi per entrare nelle guardie di re Luigi XIII. Porta con sé una lettera di presentazione indirizzata al signore di Tréville, capo dei moschettieri, ma questa lettera gli viene rubata dal cavaliere di Rochefort. Dopo l’udienza con Tréville, incontra casualmente, uno dopo l'altro, Athos, Porthos e Aramis, i più famosi moschettieri del re, e ciascuno di loro, ritenendosi provocato, lo sfida a duello all’insaputa degli altri.

All'incontro si presentano le guardie del cardinale Richelieu, per arrestarli perché la legge proibiva i duelli, ma i tre moschettieri e D’Artagnan si oppongono e combattono insieme, uscendo vittoriosi. D'Artagnan in questo duello conquista la fiducia e l'amicizia dei tre moschettieri combattendo molto valorosamente.

72 : commenti:

paolo ha detto...

@Rampa,
... leggere - a volte - non è sufficiente; "operare" congetture potrebbe servire!

Cesare Piccolo ha detto...

Che sia cercata o involontaria, davvero gustosa la metafora :)

Paul ha detto...

Non c'è un post dove inserirlo, quindi sono OT, sorry.
Volevo solo informarvi che Rossi sta lavorando su un impianto da 1 MW di forma cilindrica che contiene 100 reattori da 10 kW. Dimensioni esterne del cilindro: diametro 1,2 metri, altezza 40 cm.
Altri dettagli su JoNP

RED TURTLE ha detto...


http://www.greenstyle.it/e-cat-industriale-rossi-completa-le-certificazioni-11312.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+GreenStyle&utm_content=2012-08-29+E-Cat+industriale%2C+Rossi+completa+le+certificazioni
----------------------------------------------------

Non so perché ma nella mia mente ho "visualizzato" già da qualche mese l'elemento unitario da 1 MW LENR che verrà posizionato all'interno dei vecchi reattori nucleari. Forse addirittura all'interno dei vessel in pressione.

Immaginavo un cilindro costruito in ceramica, alto circa due metri, spesso non più di 20 centimetri.

400 elementi di questo tipo (in assemblaggi simili a quelli dei reattori RBMK di Chernobyl) forniranno 400 MW per 6 mesi, senza alcun rifiuto nucleare.

Saranno contenti Ansaldo, Areva, Siemens, ecc. e tutti gli altri produttori di scambiatori di calori.

Ai fini della produzione di energia elettrica si potranno utilizzare tutti i componenti dei vecchi impianti nucleari (pressurizzatori, scambiatori di calore, turbine, ecc).

NON servirà la gigantesca cupola in cemento armato, ma basterà un semplice grosso capannone in lamiera, anche se è meglio che sia antisismico (in quanto custodisce impianti abbastanza costosi).

Anche Giancarlo Ruocco (che crede ancora, povero illuso, che il nucleare a fissione possa avere un futuro), sarà contento e cercherà di far sparire tutti i documenti dove invocava la "soppressione" di queste ricerche o le paragonava al moto perpetuo.

Le banche-dati dovranno aggiornarsi, anche se non credo che lo faranno molto presto.

Le LENR saranno classificate come un "caso speciale" della forza elettrodebole, che in fondo tutti i fisici nucleari sospettavano possibile!

Carlo Rubbia potrà ribadire con pieno convincimento:

"Se le LENR esistono, vuol dire che Dio è molto ma molto buono"
----------------------------------------------------
Giancarlo Rossi

Silvio ha detto...

@cesare piccolo
Ahem... Quale metafora?
:-)

GPT ha detto...

Si cambia geometria ma non "metodo"!
Vanbbe' aspettiamo...

triziocaioedeuterio ha detto...

Spero che la leonardo corp. diventi una s.p.a. in breve tempo...

paolo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
paolo ha detto...

... piccoli indizi:

1) ... in un mondo che - a mio avviso gira al contrario - anche le favole vanno lette alla rovescia: "I buoni diventano cattivi e viceversa!"

2) http://www.paradisodegliorchi.com/cgi-bin/pagina.pl?Tipo=recensione&Chiave=1070

paolo

Silvio ha detto...

@paolo
Ma indizi per che cosa? C'e' qualcosa da indovinare? Mi sa che mi sono perso qualcosa...

paolo ha detto...

@per chi tentasse di interpretare:

"Il secondo indizio è di tipo indiretto, anche se nella recensione del libro vi è una frase che può essere considerata un indizio diretto, se pur difficile; quindi, è idiretto perché è stato "utilizzato" da altri, in queste ore, per stigmatizzare la medesima situazione e, devo dire, in maniera mirabile. Complimenti"

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Paolo
Brancolo nel buio anch'io! :)

paolo ha detto...

... e ciò è molto grave, perché è molto "velenoso" ==> :))

MISTERO ha detto...

Paolooooo!!!
Mi costringi a tornare dalle vacanze con 3 giorni di anticipo, Areva mi farà saltare l'accordo per questo, ma chi se ne frega.
:-))))

paolo ha detto...

... e di ciò mi dispiaccio assai, ma : "Ubi maior minor cessat" ==> :)))

giampi rm ha detto...

Piccolo ot :-)
Ma si scatenano tutti adesso?
http://www.keshefoundation.org/phpbb/viewtopic.php?f=2&t=2513

comRED ha detto...

Sono d'accordo su quasi tutto, manca la variabile "Keske"...
http://www.youtube.com/watch?v=UrN99RELqwo&feature=share

GPT ha detto...

Sarò stupido io ma il blog ha preso una deriva criptica poco fruibile a mio avviso...

Ma è voluto?

comRED ha detto...

Scusate, vedo ora che il messaggio ha bisogno dell'approvazione per questo non posterò null'altro. Saluti.

Tizzboom ha detto...

Credo di avere qualche idea di cosa si parli; se e` cio` che penso da un po' di tempo (e se cio` che penso corrisponde effettivamente alla realta`), si palesera` da sola quando sara` il momento opportuno, lasciando "buoni" e "cattivi" di sasso e provocando specie nei secondi reazioni scomposte.

Magari Daniele che probabilmente sa puo` confermarmi con un si`/no. Tanto non aggiungero` nulla in pubblico come gli ho gia` detto, ma anche pregato di fare altrettanto, altrove.

GPT ha detto...

Vi prego... Keshe foundation...
certo fare una batteria che non si esaurisce o simili semplici amenità da far vedere no eh??? video di gente curata miracolosamente invece a gogo e anche carta su carta di progetti...
Che tristezza...

Teknico ha detto...

" the time of travel for example from Tehran to New York will be about 10 minutes maximum."

Buono per un missile con testata termonucleare ma come la mettiamo con i G?
La Keshe foundation ha anche annullato l'inerzia per non far spappolare i passeggeri?

Marco_K ha detto...

@Paolo

Chissà se ho capito qualcosa??

I moschettieri sono personaggi negativi..
e la chiave è nel "serpente" (molto "velenoso")? :-))
Ma chi è il quarto moschettiere? Il dottor S.? E quindi..?

Bello il blog criptico!! Tanto non si può parlare di nulla, perché è meglio; almeno si fa esercizio mentale!

Red5goahead ha detto...

come Radio Londra ormai.

Silvio ha detto...

La risposta dell'indovinello ormai mi e' chiara... E' la domanda che non ho ancora capito! :-)

mimmocanino ha detto...

@paolo
chi è il cattivo ora diventato buono?
Un piccolo indizio per favore
ciao mimmo

paolo ha detto...

... "Silvio rimembri ancora[...] nooo , era Silvia... :)
quindi, dicevo che la tua affermazione è assai spiritosa, perché dirmi che hai la risposta, ma non la domanda, beh sinceramente questa non l'avevo ancora sentita; Sivio sei forte, bravo ... ma applicati ancora!

rict ha detto...

Il serpente -snake-e' Krivit. Non vedo il puppet e la macchinetta del caffe'. Quest'ultima pero' governa l'impero del male :)

paolo ha detto...

Marco,
confermo le tue "congetture" fino a "velenoso" ... quanto al resto (Radio Londra :) ottima questa)di più non può dire, anche perché di questi tempi aver qualcosa a cui pensare è già "grasso che cola" dicono dalle mie parti e, pare anche dalle tue, o sbaglio ? :)))

paolo ha detto...

... ammesso che fosse buono, ora è sicuramente "cattivo" infatti ho scritto che le favole vanno lette alla rovescia.

paolo ha detto...

rict,
spero di non dispiacerti, ma quel personaggio appartiene al passato, noi ci occupiamo di "attualità" purtroppo! Un piccolo imput lo avrai seguendo gli aiuti dati a chi è già sulla strada corretta :)

Ora interrompo ... Vi risponderò domani mattina, tanto mi sveglio presto.

Un saluto a tutti.

Paul ha detto...

L' Alveare Bollente è approvato ed ufficiale.
Adesso parlo anche io per enigmi...(ma è molto più facile di quelli di Paolo:-)

Bura ha detto...

Sta per uscire un film sulla cold fusion: the Belivers
http://www.137films.org/The-Believers.aspx
Il titolo è uguale ad un vecchio film del terrore.. Ma è un film che racconta la storia della ff fino ai nostri giorni :-)

Bura ha detto...

E la data di uscita è il 12 ottobre ... Mi sembra appropriata :-)

triziocaioedeuterio ha detto...

@Paul
Che l'alveare sia bollente s'era capito...ma l'ufficialità di tale cosa da cosa la si evince?Da tue fonti personali?

Cesare Piccolo ha detto...

cryptic rage senza senso e senza humor ispirato da Paolo ma che non c'azzecca niente :D

http://cheezburger.com/6552581120

Marco_K ha detto...

Paolo

intrighi, misteri,.. bellissimo!! :-)

Bene, dal secolo scorso ci giunge un racconto, utilizzato per descrivere una situazione dei giorni nostri.
Gut; chi sia dunque questo novello d'Artagnan alla rovescia, e chi siano nella realtà i tre moschettieri (in realtà pensavo che fossero ben di più) ha un'importanza relativa per me - tanto non li conoscerei comunque - anche se mi piacerebbe saperlo.
Invece, immagino quale sia la "location" degli eventi, e immagino anche che il nostro d'Artagnan abbia cattive intenzioni; la domanda è quindi: oltre a lucidare stivali, queste cattive intenzioni, le ha raggiunte?

Paul ha detto...

>.. tuefonti personali?
No, no, sono fonti pubbliche

paolo ha detto...

@tutti,
un indizio ed un doc.

Indizio: Il cobra è il nome comune utilizzato per identificare i membri di una famiglia di serpenti velenosi, gli Elapidae, ma non solo – se leggermente modificato!

Doc. : recentemente è girata sulla rete una prosa a mio avviso molto significativa, persino istruttiva, sotto molti punti di vista e, sarebbe "opportuno" che la leggeste.
Se avrete difficoltà a trovarla prometto che la pubblicherò integralmente, ma dato che stiamo giocando, facciamolo ancora per un po’, sempre che siate d'accordo :))
paolo

paolo ha detto...

@Paul,

... magari sbaglio, ma mi piace supporre che sia un verbo ... che scorre come un fiume impetuoso, ma non come un fiume carsico, quanto piuttosto come un impetuoso fiume americano che suscita molte preoccupazioni - in queste ore - perché potrebbe persino esondare; ergo ... in "allerta stà" il nostro d'Artagnan:)))

Paul ha detto...

Forse ci ho azzeccato!

su cobraf.com ho trovato:

"...A proposito di libertà accademiche, noto come il pervicace Dottor Stranamore abbia tirato fuori dall'armadio gli stivaloni che portava quando, giovane chimico, partecipò a un importante consiglio universitario, tenuto a Berlino nel '37. Johannes Stark vi propose di negare la cattedra di Monaco a uno sbarbatello perché il tizio era 'verseucht' [cioè appestato] dalle idee della nuova fisica, che erano false e di origini giudaiche. In particolare era insopportabile un certo lavoro sull'effetto fotoelettrico di fisico sionista e l'ultimo articolo del ragazzo, in cui si minavano i principi fondanti del terzo impero: Ordine, Disciplina e Gerarchia. Il Dottor Stranamore votò a favore e il coetaneo aspettò l'ordinariato per un anno [e gli andò bene, visto l'aria che tirava].
Due note alla storiella:
A) Il fisico ebreo era Albert Einstein e lo sbarbatello si chiamava Werner Heisemberg [e in vita sua non ha mai consultato una banca dati].
B) Allora alla Cancelleria ci stava baffino e, nel caso, gli si potevano sparare addosso cannonate risolutive, come fecero i russi anni dopo. Oggi per cassare un insegnamento basta una delibera in Consiglio di Facoltà, approvata per alzata di mano: "In ottemperanza alla circolare ministeriale ... si stabilisce per l'anno accademico ...", e ce l'hai nel c**o. Cannonate impossibili. Niente Norimberga. Il Dottor Stranamore, tramite pro-rettore, ha più spazio adesso che nel '37. E lucida gli stivali."

Marco_ties ha detto...

@Paolo
Non si capisce più niente, davvero.
Potresti essere più chiaro e meno criptico?
grazie

Silvio ha detto...

@cesare piccolo
Bellissima la tua rage comic!
Ora pero' facciamo attenzione a non confondere piu' Silvio e Sylvie... :-)

paolo ha detto...

... complimenti a tutti e due; ora collegate i "ghepardi" con i "cobra" e les jeux sont faits:))

Silvio ha detto...

Start brainstorming mode...

Cobra > Rettore > rettore > Ruocco

Cobra > cobraf > Cures

Dumas > scrittore francese > Oca

Stop brainstorming mode...

paolo ha detto...

e questa l'hai persa per strada: ... in "allerta stà" il nostro d'Artagnan

GUIDO310 ha detto...

Fino COBRAF ci ero arrivato...

Allerta Sta ...Sterling Allan?? Anche lui cattivone??

GUIDO310 ha detto...

Ghepardi..Gherardi???

GUIDO310 ha detto...

Come direbbe un mio illustre conterraneo:-)

"Che c'azzecca Gentzen con il Cures e Allan???"

Silvio ha detto...

Start brainstorming mode...

Ghepardi > Gherardi > Gentzen

Stop brainstorming mode...

paolo ha detto...

... senza il forse:)))))))))))

paolo ha detto...

@Paul, ti rispondo anche qui: senza il forse:))))))

... però lo hai tagliato:

"Articolo originale di WE:
http://image.sciencenet.cn
Traduzione francese, per chi legge "I Tre Moschettieri":
http://anna.svenbro.free.fr

Germania anni '30, dedicato agli imbecilli che invocano la censura per motivi di decoro [le università tedesche erano decorosissime]:
http://www.ibs.it

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@paolo
Ma non è che Oliva69 scrive in realtà da un repartino psichiatrico??? Perché, a leggere quello che scrive, manifesta segni di: paranoia e mania di persecuzione (o banalmente "complottismo acuto"), distacco dalla realtà e percezione allucinatoria, sindrome del "Salvatore del Mondo", grave sopravvalutazione delle proprie facoltà di discernimento... e forse la "diagnosi" andrebbe estesa a chi duetta amabilmente con lui dai bagni termali!
Intendo dire, a parte la lucida determinazione di "colui che s'avvia sul viale del tramonto" a fingere fino all'ultimo di non sapere, e argomentando brillantemente la negazione di ciò che sa, non sarà che i suoi compari son semplici (e abbastanza inconsapevoli) comparse affette dalle "turbe psichiche" di cui sopra? :)

paolo ha detto...

... bon jour Daniel, ben ritrovato!

Mi rendo conto di aver fornito un 'indicazione "farlocca" a proposito di D'Artagnan, ma ero in buona fede, poi gli eventi sono "precipitati" ed il nostro che pareva essere un autentico moschettiere, è sceso al ruolo di aspirante ed infine di un supplente moschettiere, ma non possiede "le physique du rôle".

Bura ha detto...

Ma no! Il compito dell'oliva è di prendere qualsiasi informazione o teoria esistente sul web e riscriverla alla luce dell'unico dato a lui certo "le LENR non esistono e non vi è calore anomalo"
Non si tira indietro di fronte a nulla anche se la logica lo abbandona e i conti non tornano. Senza timore del ridicolo affronta ogni punto di vista PRO dandogli una spiegazione CONTRO, inseguendo ogni argomentazione anche dove non ce ne sarebbe bisogno.
Che faticaccia la sua! ha passato ferragosto con la scaldiglia!

giorgiok ha detto...

Se lo scopo è quello di fare una discussione chiusa e autoreferenziale direi che ci siete riusciti.

E' un modo per uscire alla chetichella dalla saga Rossi/LENR ?

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@giorgiok
No, è proprio il contrario: è un "non parlate al conducente mentre guida", un intermezzo in attesa dell'atto conclusivo, un intervallo prima del lieto fine.
Saluti

triziocaioedeuterio ha detto...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

"No, è proprio il contrario: è un "non parlate al conducente mentre guida"

Parole giuste al momento giusto...come sempre d'altronde;-)

Shine ha detto...

e chi sarebbe il conducente?

paolo ha detto...

... mi associo e, colgo l'occasione per ringraziare tutti per la collaborazione.

paolo

sandro75k ha detto...

@Tutti

Vi dico la verità??? Non sto capendo una "cippa"...:)

Coraggio, prenotatevi al pranzo, ci saranno molti ospiti "illustri"...;)

GPT ha detto...

Senza riserve mi associo a Sandro.
Buio completo.

Paolo s ha detto...

Vi seguo da sempre e i vari post mi hanno sempre preso....ma ultimamente mi sembra un blog riservato a pochi adepti...mi spiace, ma non sono daccordo su questa impostazione.
Paolo

Andrea Michielin ha detto...

Sandro e GPT, avete un altro compagno in questo oscuro luogo rappresentato dalla comprensione del post... :)

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Shine
L'importante è che il conducente non segua solo il "navigatore"!!! ;)
http://22passi.blogspot.it/2012/08/la-strada-giusta-autore-utente-sandro75k.html

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@sandro75k
@GPT
@Paolo s
@Andrea Michielin
In realtà è tutto molto semplice. Paolo visita regolarmente anche il forum del COBRAF e i blog "antagonisti" storici di 22 passi... e incrocia e s'interroga su certi strani collegamenti. Nient'altro.

paolo ha detto...

@tutti,
ecco il mio pensiero:

Andrea Rossi
August 31st, 2012 at 3:56 AM
Dear Bernie Koppenhofer:
First of all, the certification process must be completed in Europe or in the USA at least before we make an installation, and this is valid also for Africa: it is deonthologically unacceptable to install a not certified apparatus in a Country just because in that Country the safety issues are not addressed.
We have no experience in desalination yet, and this operation can be made only after we will know exactly the problem. After that, there are many problems to think about, first of all the problem of the defence of the technology, that in those situations can be very critic: who makes secure the place? That is an action that will be possible only after our plants will be already diffused, the Intallectual Property well defined and our experience in desalination consolidated. We got the idea and we will take in account it: when we will set up our system of charity we will think about this and will look not for charity organizations, but directly to the utilizers, as well as we will give the money for children cancer care directly to the families, to avoid to pay wages of “non profit” organizations managers, secretaries etc instead of paying healthcare
Warm Regards,
A.R.
Solo una volta ho scritto al Signor Andrea Rossi e fu proprio per raccontargli la mia “amicizia “ con Don Peppino – un missionario dell’Etiopia che tenta disperatamente di salvare molte giovani vite da morte sicura – per sete - fame – malattie (anche le più semplici da curare) – predatori – altro e, quindi gli chiedevo se, una volta sviluppato E-cat avrebbe potuto essere utilizzato per estrarre acqua dal sottosuolo in zone dove energia elettrica manca completamente.
Perché senza l’acqua non è possibile la vita!
Il 31 di Agosto leggo la risposta di Rossi sopra riprodotta da cui traggo conferma che la mia ostinata difesa contro tutti coloro che hanno come obiettivo, non la verità sulla “ff” o sulle LENR - favorendone lo studio – ma ostacolare le ricerche in corso con ogni mezzo – lecito ed illecito – è giusta e degna di essere combattuta, magari sottraendo tempo ed energie alla mia vita privata e alla mia famiglia, seguendo l’esempio del “padrone di casa” che tanto lealmente e generosamente mi ospita.
Il sintetico riassunto racchiuso nel post conclusivo di Daniele ha quindi un duplice scopo:
1) far comprendere a chi non si sforzato di capire quale fosse lo scopo del mio ultimo post, nato un po’ per scherzo – titolo relax - per tentare di colmare un vuoto o non disturbare la concentrazione – prima di un grande evento come quello di Zurigo e ciò che seguirà – ma, che si è dovuto adattare in corsa a causa delle reiterate esternazioni farneticanti, di un altro individuo, di un altro blog, che avevano lo scopo di creare scompiglio – disturbo –altro.

2) far comprendere a chi avesse altri scopi, quelli che hanno motivato gli “altri” - fin dal lontano 1989 – ad agire, a pensare, a disturbare, a remare CONTRO a prescindere
Che
ora abbiamo internet e che pertanto sarà molto più dura ostacolarci o ridurci all’oblio!
paolo

paolo ha detto...

@chi necessità di ulteriori chiarimenti,

ritorno, per completezza di informazione, su di un brano centrale, nell’ambito della vicenda appena trattata, in quanto lo trovo molto intelligente – per gli accostamenti storici, per le metafore, perché induce alla riflessione, alla ricerca, alla conoscenza – quindi perché arricchisce.

Quello da me impropriamente descritto è l’aspetto più nobile, poi ce ne un altro che ai più appare strano, insolito, al punto da creare fastidio – come alcuni commenti hanno testimoniato – ma questo atteggiamento è tipico di coloro che, stando in poltrona, vogliono seguire il film e sono infastiditi dalla pubblicità, ma quest’ultima è necessaria, se vogliamo che il film continui; perbacco, ho deviato di nuovo ed ancora una volta chiedo a quelle persone di pensare perché la metafora impegna, ma questo è ciò che loro non vogliono fare! … pazienza!

Dicevo che c’è un altro significato ed è nascosto, in fondo allo scritto, od almeno mi piace pensarlo ma la dinamica ed i tempi con cui i miei - “indizi” – la mia favola – le farneticanti esternazioni dei moschettieri – il racconto che segue – si sono incrociati, mi fanno supporre che questa mia ipotesi sia vera:


30 Agosto 2012 10:31

“A proposito di libertà accademiche, noto come il pervicace Dottor Stranamore abbia tirato fuori dall'armadio gli stivaloni che portava quando, giovane chimico, partecipò a un importante consiglio universitario, tenuto a Berlino nel '37. Johannes Stark vi propose di negare la cattedra di Monaco a uno sbarbatello perché il tizio era 'verseucht' [cioè appestato] dalle idee della nuova fisica, che erano false e di origini giudaiche. In particolare era insopportabile un certo lavoro sull'effetto fotoelettrico di fisico sionista e l'ultimo articolo del ragazzo, in cui si minavano i principi fondanti del terzo impero: Ordine, Disciplina e Gerarchia. Il Dottor Stranamore votò a favore e il coetaneo aspettò l'ordinariato per un anno [e gli andò bene, visto l'aria che tirava].
Due note alla storiella:
A) Il fisico ebreo era Albert Einstein e lo sbarbatello si chiamava Werner Heisemberg [e in vita sua non ha mai consultato una banca dati].
B) Allora alla Cancelleria ci stava baffino e, nel caso, gli si potevano sparare addosso cannonate risolutive, come fecero i russi anni dopo. Oggi per cassare un insegnamento basta una delibera in Consiglio di Facoltà, approvata per alzata di mano: "In ottemperanza alla circolare ministeriale ... si stabilisce per l'anno accademico ...", e ce l'hai nel c**o. Cannonate impossibili. Niente Norimberga. Il Dottor Stranamore, tramite pro-rettore, ha più spazio adesso che nel '37. E lucida gli stivali.

Articolo originale di WE:
http://image.sciencenet.cn
Traduzione francese, per chi legge "I Tre Moschettieri":
http://anna.svenbro.free.fr

Germania anni '30, dedicato agli imbecilli che invocano la censura per motivi di decoro [le università tedesche erano decorosissime]:
http://www.ibs.it”



…tra i due link c’è scritto : “ traduzione francese per chi legge i Tre moschettieri”

Domanda: “è l’unico testo scritto in francese?”

Siccome la risposta ovvia è NO, allora ne consegue che, anche, altrove si legge, si segue, si partecipa direttamente o indirettamente allo svolgersi della vicenda.

Tanto dovevo …

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@paolo
Buongiorno Paolo, per ulteriore chiarezza, per quelli meno attenti a seguire i "giochi" che si sono sviluppati attorno all'E-Cat, aggiungo che l'autore del commento che hai riportato è l'utente NEVANLINNA del forum COBRAF che spesso scambia messaggi con l'utente 'gola profonda autorizzata' CURES.
Nella realtà Rolf Nevanlinna era un matematico norvegese colluso col nazismo che, al di là delle sue non apprezzabili inclinazioni politiche, ha lasciato una traccia importante nella Scienza.
Curioso no? A quanto pare va di moda scegliersi nick di importanti matematici collusi col nazismo!
Quale sarà dunque il link che lega il matematico che scrive nel blog di Franchini (dal vaporoso loco delle terme di Bath), usando il nick Gherardo Gentzen, a colui che si firma Nevanlinna nel blog del COBRAF (che scrive indifferentemente in italiano, tedesco, inglese)?

Silvio ha detto...

@daniele
Di questi tempi conviene avere almeno due nick, almeno uno pro ed uno contro, cosi che se si mettono male le cose in uno nell'altro possiamo sempre dire: l'ho sempre detto io! :-)
Anzi, io alla fine mi attaccherei da solo per potermi sconfiggere ed uscirne vincitore! :-)
Pensavo a Pascal con la sua scommessa e... magica sincronia: paolo intitola a Pascal un post! Magari in questo stesso momento Pascal sta ispirando qualcun altro con la sua legge sui gas... :-)

Silvio ha detto...

E-cat del 1646:
http://it.m.wikipedia.org/wiki/File:Principe_de_Pascal.jpg

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@tutti
Da Franchini son bravi in matematica, ma con la lettura della lingua italiana hanno seri problemi. Non è la prima volta infatti che mi vedo "interpretate" da loro in modo del tutto originale (per usare un eufemismo) le cose che scrivo. Non mi pare proprio di avere scritto (oggi alle 9:38) che Nevanlinna è Gentzen.
COSA SIGNIFICA Quale sarà dunque il link che lega il matematico che scrive nel blog di Franchini (dal vaporoso loco delle terme di Bath), usando il nick Gherardo Gentzen, a colui che si firma Nevanlinna nel blog del COBRAF (che scrive indifferentemente in italiano, tedesco, inglese)?
SIGNIFICA che probabilmente (e questo è il bello) fanno parte della stessa squadra. Per la cronaca.
P.S. Se anche Guglielmi scrive in tedesco, sinceramente non lo sapevo. Punto.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails