Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 20 agosto 2012

La verità sull'argento colloidale elettrolitico
(autori: Valeria, ComRED, Ulixes, Mistero)

Introduzione

Si parlava di Argento colloidale, ieri, quando qualcuno prontamente si è risentito e, balzando sulla sua sedia dalle rotelle piroettanti (non solo QUELLE rotelle piroettano!), ha scritto questo post sul suo blog a filtraggio “triplice”, praticamente una Linea Maginot!


Io - nella fattispecie “Valeria” - ho subito risposto controbattendo alla segnalazione di un link (L’Oca ne segnala a rotta di collo... auguri a chi cercherà di capire quale!) che parlava di un caso di “intossicazione da assunzione di argento in un paziente 75enne”. Nulla sull’assunzione, sulla posologia, sulla concentrazione, sul tipo di colloidi, sulla loro dimensione, sul tipo di sospensione... NULLA!
Nulla peraltro sull’anamnesi del paziente in oggetto che, dato il silenzio, probabilmente correva i 100 metri piani in 7 secondi scarsi, prima dell’assunzione.

Uno studio davvero esaustivo!

Dato che i miei ulteriori commenti a questo post dell’Oca, come quelli di Ulixes (in tutto, credo, nel numero di 5) sono ancora in attesa di moderazione da ieri sera e dato che ne ho alcuni dalla Sapiens che sono in moderazione da 5 mesi, aggiungendo il fatto che tal Claudio della Volpe (forse questo della Volpe? Il clima-alterato?) ha formulato precisa domanda, in forma di probabilmente di sfida, avendo utilizzato il maiuscolo incisivo, ringraziando Daniele Passerini per la sua offerta, mi accingo a postare una personale analisi dell’argomento ARGENTO COLLOIDALE, con l’ausilio preziosissimo di comRED, di Ulixes e di Mistero che sanno molto della materia e mi hanno aiutato a reperire le informazioni che servono a farsi un’opinione indipendente e forte nelle fonti sull’argomento.

Sembrerebbe brutto lasciare dall’Oca questa interessante conversazione così, TRONCA e senza ulteriore contenzioso... e non certo per colpa mia e di Ulixes!

Esattamente quella stessa opinione che auspico ciascuno di voi si faccia, prendendosi il tempo di leggere il documento allegato ed esplorare la nutrita, ma solo accennata, lista dei links utili. Una piccola parte, beninteso, poiché a citarli tutti, comprese le testimonianze di pazienti e medici che utilizzano questo presidio, ci vorrebbe più di un mese!
Trovate quanto di più attendibile e qualificato in rete, non preoccupatevi: potrete approfondire a vostro piacimento la vostra conoscenza, in sospensione di giudizio e con la curiosità intelligente e serena che, come sempre, è necessaria per questo tipo di indagine conoscitiva.

Aggiungo che, proprio in questo periodo, molti dei miei amici stanno testando su sé stessi l’argento colloidale, alcuni hanno la sclerosi multipla, altri forti depressioni del sistema immunitario in seguito a terapie farmacologiche molto invasive, altri li stanno testando sui loro acciacchi cronici di vario tipo, lievi e più gravi, dei quali conoscono molto bene andamenti ed insorgenze, altri hanno infiammazioni intestinali croniche, vicine per serietà al morbo di Crohn... insomma, un range che va dall’ascesso al dente fino a sindromi complesse e gravissime...

Sì perché vedete, proprio in questi ultimi mesi, curiosamente, stanno venendo fuori una serie di studi mainstream, sia in vitro che in vivo, che all’improvviso annunciano che la sclerosi multipla ha un’origine intestinale ed è un batterio silente per anni che all’improvviso scatena la malattia, aggredendo la guaina mielinica e danneggiando progressivamente e in modo degenerativo gli assoni… oppure che il diabete di tipo 1 (insulino-dipendente) sembra avere un’eziologia virale, o ancora l’autismo (un miceto che si annida nell’intestino tenue) o molti tipi di neoplasie, anche estremamente aggressive e letali, che sembrano originare da infezioni virali non indagate...
Inorridite?... beh, non mi fate inondare il post di links che ne rallenterebbero inevitabilmente la lettura e la comprensione, trovate tutto del documento allegato, come ho detto.
Basta mettersi comodi...come ho fatto io.


Valeria, ComRED, Ulixes, Mistero

158 : commenti:

AB ha detto...

Mi dispiace dirlo, ma l'argento è un metallo tossico non solo per microorganismi, ma anche per l'uomo. Tende ad accumularsi nell'organismo perchè il corpo umano ha capacità limitate ad escretarlo. L'esposizione quotidiana può causare una tossicità cumulativa. Una volta superato una certa concentrazione di argento nei tessuti sensibili i problemi compaiono. Il sistema nervoso è tra i primi a soffrire.

Non pensate che l'argento sia il rimedio "buono" che forse alcuni di voi cercano.

comRED ha detto...

La medicina occidentale e l'effetto "placebo".

I farmaci registrati nella Farmacopea Ufficiale conta migliaia di farmaci testati nei famosi trial dove principi attivi dei nuovi farmaci sono sottoposti a tre livelli di valutazione. In vitro, modello animale e clinico sugli uomini. In breve, il biologo molecolare passa il tempo osservando se la tal cellula ammalata reagisce positivamente con una data molecola x (badate bene, da BREVETTARE). Si passa al modello animale con le inevitabili stragi al fine di valutarne la tossicità e la presunta "sicurezza" e finalmente si passa all'uomo. Ed ecco la magia. Si arruolano due gruppi di umani statisticamente significativi e si somministrano in doppio cieco al gruppo A la molecola (brevettata) da testare e al gruppo B il fantomatico PLACEBO cioè il nulla. Questo blog è frequentato da gente con molta dimestichezza tecnica e potrà confermare la stranezza di questa pratica "scientifica" del PLACEBO. Faccio un esempio. Immaginate di trovarvi nel campo d'atletica con sole due corsie. Sfida a cronometro fra un manichino con i piedi imbullonati al blocco di partenza e lo sfidante è il Numero Uno del mitico gruppo TNT, se non sbaglia strada secondo voi chi vince? Per fortuna arriva la statistica e il gioco è fatto, è efficace! Pubblicità sui giornali, marchette a iosa, riviste "scientifiche" osannanti, FDA et affini concedono il bollino ufficiale. Poi come accade troppo spesso si contano i morti, come l'AZT per combattere AIDS, rimane nella storia della scienza medica al placebo. Dall'introduzione dell'AZT i morti di AIDS passarono da 7000 a 70.000 fino a ritirarlo in fretta e infuria senza scusarsi. Detto tra noi, si provi misurare l'efficienza dell'E-CAT con il placebo se si riesce...

comRED ha detto...

@AB. La notizia che dai è importante, sarebbe utile qualche riferimento in più.

Valeria ha detto...

...e magari sapere se ha aperto e LETTO il .pdf allegato al post....

comRED ha detto...

Tossicità Argento - Quanto è dannoso?
http://www.info-archive.com/colsil%20silvertox.htm

Hermano Tobia ha detto...

@Valeria ed altri autori

Ottimo lavoro, complimenti!

@AB
Anche l'acqua che si beve, in dosaggi eccessivi, è letale:

http://www.msnbc.msn.com/id/16614865/ns/us_news-life/t/woman-dies-after-water-drinking-contest/


Ci sono precise linee Guida per l'assunzione sicura dei vari integratori naturali, compreso l' argento colloidale:

http://www.silversafety.org/

Basta non esagerare, come in ogni cosa. Non creiamo inutili allarmiamo ...

sandro75k ha detto...

@Hermano Tobia

io direi che non dobbiamo esagerare, per lo stesso motivo, neppure con l'illusione degli effetti miracolosi... non credi?

Valeria ha detto...

Grazie @Hermano
grazie anche del tuo contributo...

Gli studi sul carcinoma mammario sono condotti anche in Italia, in ambito universitario....in vitro, su ghiandole del cavo ascellare neoplasiche, asportate in donne operate di cancro e poste a contatto con l'AC con ottimi risultati, pare.

Abbiamo richiesto copia...ancora non ci hanno dato il materiale

Valeria ha detto...

CHI è che sta illudendo e DOVE è scritto, Sandro?

Hai fatto caso alle firme degli studi pubblicati, oppure hai chiuso il cassetto?

sandro75k ha detto...

@Valeria
ho letto tutto...
Io non mi riferivo ad un "illusionista" in particolare, dico semplicemente che andarci piano per non creare inutili aspettative non guasta mai!

sandro75k ha detto...

ad ogni modo, è un ottimo lavoro!

AB ha detto...

Il PDF allegato tratta l'argomento in maniera poco seria.

Con altri argomenti di cui si discute spesso su questo blog non importa se si sbaglia, quando si parla della salute di una persona invece non ci si può permettere di sbagliare.

Il PDF non dice nemmeno che l'argento è tossico per l'uomo. Sono sicuro che gli autori sono tra i primi a criticare le grandi aziende farmaceutiche perché cercano di nascondere gli effetti collaterali dei loro farmaci.

Cosa dire poi del fatto che il PDF sembra suggerire argento colloidale per il trattamento di sclerosi multipla, diabete, autismo, alzheimer, cancro? Pensate veramente che questo si un comportamento corretto? Non vi vergognate?

Sapete che le civiltà antiche e i medici di una volta facevano anche cose estremamente stupide? I romani bollivano il vino in pentole di piombo per indolcirlo (conseguenza: intossicazione di piombo). Fino alla fine del 1800, i medici curavano pazienti con mercurio (altro metallo tossico antibatterico. conseguenza: morte, pazzia, danni permanenti).

So volete promuovere una terapia che ritenete utile, sforzatevi a farlo in maniera seria (e se non ci riuscite, meglio rinunciare).

Valeria ha detto...

Ma certo!
nessuna aspettativa...bisogna provare su sè stessi
magari cominci con l'uso topico, ti metti le gocce nel naso quando sei raffreddato...ci fai l'aereosol per la sinusite..ci curi la congiuntivite....

le afte in bocca...
io ho fatto così.
Nessuna illusione, ma anche nessuna paura, poichè come evidenziato molto bene da chi ne ha studiato l'assorbimento, l'argento elettrolitico assunto con intelligenza e senza "attaccarsi alle bottiglie" non ha controindicazioni

Valeria ha detto...

AB è un informatore scientifico....

Paul ha detto...

Dove si può comprare? Farmacie - parafarmacie - erboristerie?
Il nome di qualche marca? Quanto può / deve costare? Grazie, il discorso mi interessa molto.

sandro75k ha detto...

@Valeria

non credo che lo proverò... per fortuna sto molto molto bene... sono solo in sovrappeso, se conosci un metodo per dimagrire magari ci faccio un pensiero!

ulixes ha detto...

"Cosa dire poi del fatto che il PDF sembra suggerire argento colloidale per il trattamento di sclerosi multipla, diabete, autismo, alzheimer, cancro? Pensate veramente che questo si un comportamento corretto? Non vi vergognate?"

Si vergogni lei, piuttosto, nell'attribuire ad altri posizioni che non hanno mai assunto.

Paul ha detto...

Dove si può comprare? Farmacie - parafarmacie - erboristerie?
Il nome di qualche marca? Quanto può / deve costare? Grazie, il discorso mi interessa molto.

Silvio ha detto...

@ab
Fino alla fine del 1800, i medici curavano pazienti con mercurio (altro metallo tossico antibatterico. conseguenza: morte, pazzia, danni permanenti).

Ah, quindi quello delle mie otturazioni dentali, dei vaccini che mi hanno fatto e dei liquidi delle lenti a contatto che ho usato non era mercurio?
O forse sono cosi' vecchio? :-)

AB ha detto...

@ulixes

Mi spieghi allora cosa ci fanno riferimenti sulle origine virali di tali malattie in un documento che presenta l'argento colloidale come rimedio antibatterico e antivirale.

ulixes ha detto...

""Cosa dire poi del fatto che il PDF sembra suggerire argento colloidale per il trattamento di sclerosi multipla, diabete, autismo, alzheimer, cancro?"

Ancora:
noi non lo facciamo, ma qualcuno comincia a pensarci sul serio:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22682937

comRED ha detto...

Non mi risulta che si dia alcuna indicazione per curare la sclerosi multipla, il cancro ecc. La questione da mettere in evidenza invece è un'altra. Più prosaicamente qualcuno ha trovato la possibile causa in alcuni patogeni unicellulari ed è un fatto. Da qui ad assumere l'AC per curare le malattie ne passa. La media intelligenza e il discernimento è richiesto, quindi nulla di male parlare dell'AC come di altri rimedi che non siano il piombo o il mercurio ovviamente.

Valeria ha detto...

Cosa ci stanno a fare quei riferimenti?
Ci fanno quello che ci devono fare: informare la gente!
Che domanda!....

Ognuno è libero di provare su sè stesso cosa meglio desidera.
Specie dopo che solo tre settimane fa è stato dichiarato pubblicamente che l'interferone sembra non avere effetto sulla regressione e/o contenimento della Sclerosi Multipla...

hai idea di che effetti abbia sul resto dell'organismo l'interferone?
....E per quanti anni molti malati siano stati "curati" con l'interferone?
....E che ancora oggi sia prescritto ai pazienti affetti da SM?

http://www.disabili.com/medicina/26556-sclerosi-multipla-gli-interferoni-non-ne-riducono-la-progressione

http://jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleid=1217217


per @Paul
penso sia meglio che ti risponda comRED sugli aspetti del prodotto reperibile in vendita.
Non sono esperta.

Valeria ha detto...

Per @Daniele
comunicazione di servizio

Ho sbagliato ad inserire il link della tesi in Dottorato discussa presso UniBO nel .pdf

il link giusto è

http://amsdottorato.cib.unibo.it/2254/1/BREGOLI_LISA_TESI.pdf

Potresti correggerlo, per favore?

Silvio ha detto...

@valeria
Bel lavoro, pero' ti chiedo: perche dovremmo far fuori virus, batteri e funghi? Io su questo la penso come Hamer, hanno una loro importante utilita', pensaci...

ulixes ha detto...

Già, qualcuno comincia a fare qualche associazione di idee ed a lavorarci su concretamente:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22321936

Valeria ha detto...

@Silvio
sono cicli...io lo uso in questo modo
Una sorta di rieducazione e disintossicazione dell'organismo periodica

C'è molto da cui difendersi, credimi...
e pochissimi hanno oramai un sistema immunitario in grado davvero di farlo!

100 anni di prescrizioni indiscriminate di anti-virali e anti-biotici hanno fatto guai grossissimi...

Valeria ha detto...

@Ulixes

Di studi ne avevo letti diversi, ma con il tuo prezioso aiuto, mi sono resa conto che esiste un incredibile proliferare di studi molto recenti sull'AC

Una sorta di accelerazione evidente

Hermano Tobia ha detto...

@Sandro
Come ho scritto nel post relativo alla cura di bella, non esistono purtroppo cure miracolose ma armi che i medici usano per sconfiggere le malattie. E supportate da studi seri stanno emergendo molte "armi" non brevettabili ma sorprendentemente efficaci; l'argento colloidale è solo un esempio.

L'ennesima sparata della Maestra piumata di Scienza e Giornalismo ha dato l'occasione per approfondire questi interessanti argomenti.

Non so se hai mai sentito parlare del cosiddetto paradosso asiatico: è dimostrato che gli asiatici, che fumano più degli occidentali, hanno tassi meno elevato di tumori e malattie cardiovascolari. Pare che questo sia dovuto agli effetti benefici del te verde, che loro bevono in quantità.
Sicuramente non fa miracoli ...in ogni caso me ne bevo una tazza abbondante ogni mattina .... anche perché è veramente buono ....

AB ha detto...

@ulixes

Il lavoro da lei citato non parla dell'utilizzo di argento colloidale per il trattamento del cancro.

Parla di un composto chimico costituito da argento e un peptide. Questo composto era fino a 24 volte più efficace dell'argento da solo (almeno a quanto si riesce a capire dall'abstract).

E' certamente possibile che venga fuori un farmaco da questo lavoro, ma non ha nulla a che vedere con l'argento colloidale.

comRED ha detto...

Solitamente in farmacia si trova in confezione di vetro da 50 ml a 150 ml. Comunque bisogna chiederlo specificatamente elettrolitico altrimenti il farmacista lo prepara con l'argento colloidale "proteinato" in polvere in soluzione acquosa, ovviamente è un'altra cosa e non è bene ingerire sopratutto in alte dosi.

Silvio ha detto...

@valeria
Ed il collegamento con le scie chimiche dov'e'? Non era partita da li la questione ed il tuo consiglio? Forse mi e' sfuggito...

Valeria ha detto...

@AB

scusa....
Cosa vorresti brevettare??
l'Argento in legame con un peptide?
ossia una breve catena di aminoacidi?

Che dici, sarà ora di brevettare anche il fegato...o il pancreas?

ma per favore, via!
è proprio qui la bellezza di tutta questa faccenda...è proprio QUESTA la bellezza...

Valeria ha detto...

lo sta spiegando Marcianò in streaming

lo caricheranno in registrata domani: la banda è satura e non si entra. io sono dentro dalle 21:00

se domani lo trovo in rete, lo posto e capirai perchè...

ulixes ha detto...

"..Il lavoro da lei citato non parla dell'utilizzo di argento colloidale...E' certamente possibile che venga fuori un farmaco da questo lavoro.."

Questioni di brevettabilità?

Silvio ha detto...

@hermano tobia
Non hai pensato che semplicememte nei paesi asiatici mangiano molte meno proteine animali che da noi? Il "rapporto cina" e' stato abbastanza chiaro su questo...
Purtroppo si cerca sempre qualcosa da aggiungere come rimedio e mai qualcosa da togliere... Forse perche il togliere e' difficilmente vendibile? :-)

Valeria ha detto...

E certo!

Brevetti, lucro, sfruttamento, molecole
L'ARGENTO NON HA BISOGNO DI AGGREGAZIONE

grazie a Dio

comRED ha detto...

@AB L'argento colloidale si presta bene per essere associato con altre molecole come carrier. Produrre l'AC in laboratorio è molto facile e conveniente per molti aspetti che va dal costo alla sicurezza e stabilità. Infatti così risulta un nuovo principio attivo brevettabile.

Hermano Tobia ha detto...

@Silvio
Una cosa che mi ha colpito quando sono stato in corea x lavoro è stata la loro estrema attenzione ad un alimentazione sana ... sicuramente l'alimentazione ha un peso.
Però sui benefici del te verde ci sono diversi studi:
http://www.sciencedaily.com/releases/2006/06/060606183717.htm

Silvio ha detto...

@hermano tobia
Scusa ho tradotto male, volevo dire "progetto cina", questo:
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Progetto_Cina

sandro75k ha detto...

@hermano tobia

conosco le proprietà de te verde e del paradosso degli asiatici ma credo che i fattori siano sempre molteplici. LOro mangiano anche più pesce, meno carne, sono meno sedentari ecc...
Mesi fa, ad esempio, chiedevo quanti in questo blog facessero il brodo di gallina... é scomparso dalle nostre tavole. Ovviamente se la gallina è quella allevata in cortile è un'altra cosa.... Conoscete tutti le proprietà antibiotiche di tal brodo? Ovviamente non è la soluzione e sono d'accordo quando Valeria sostiene che l'uso indiscriminato di alcuni farmaci ha fatto molti danni ma è anche vero che ha salvato molte vite. Penso che il farmaco vada usato solo in caso di assoluta necessità ma poi le abitudini quotidiane facciano la vera differenza.
Ed il peperoncino? Sapevo che una volta il sud Italia era la regione al mondo con meno malattie cardiovascolari.. voi ne fate ancora uso? Lo coltivate nel vaso al balcone o prenotate dal cinese la sera? Quando fate il ragù, usate la mezza cipolla per persona? L'olio lo prendete dal contadini o prendete quello a 3 euro a bottiglia? Hai voglia a somministrare argento se come società ci siamo rincoglioniti!

ulixes ha detto...

Silvio ed Hermano (con cui mi complimento),

potreste avere ragione entrambi, anzi credo proprio che abbiate ragione.

Per l'ennesima volta, tuttavia, preferirei che si percepisse la necessità di evitare una cosiddetta "materializzazione" del discorso.

Per determinate patologie ritengo che entrino in gioco anche "forze" al momento non ben conosciute, sulle quali non è questa la sede più opportuna per poter dissertare.

Valeria ha detto...

Hai voglia a mangiare bene, Sandro...
hai voglia...

Non basta, credimi

ulixes ha detto...

... e Sandro non è da meno.

Bravo!

AB ha detto...

@Hermano Tobia

Per ritornare all'argomento del dosaggio:

Finché si rimane sotto un certo limite non dovrebbe esserci problemi. Assumere argento colloidale ogni giorno senza buon motivo è comunque sconsigliabile solamente per il principio di precauzione.

Il pericolo è quando le persone si producono l'argento colloidale in casa perché si possono sbagliare con il dosaggio, o quando esagerano con il dosaggio e l'utilizzo prolungato perchè convinti che non c'è tossicità. Il PDF qui è estremamente scorretto perché afferma proprio che non è tossico per l'uomo.

comRED ha detto...

Conosco molte persone che utilizzano l'AC elettrolitico in modo proficuo e avveduto, sono diventati dei maestri. Una mia vicina di casa ha risorto pure il suo criceto malandato...

Valeria ha detto...

@AB
per una soluzione in acqua bi-distillata in concentrazione 10 ppm

NE DOVRESTI BERE 5 LITRI AL GIORNO!

CE LA FAI?

10 particelle nanometriche per LITRO

se vogliamo parlarne in modo produttivo, bene
non sono una sprovveduta e mi piacerebbe che non mi trattaste da tale.

Cerchiamo invece di capire bene di cosa pariamo, facendoci confortare da quanto allegato a livelli di indagine scientifica

sandro75k ha detto...

e poi sui cereali potrei parlare per ore.... Ci siamo fatti fregare i nostri grani autoctoni ed ora andiamo dietro a prodotti commerciali come il Kamut... pazzesco! Ma che fine ha fatto il nostro grano "senator Cappelli"? e la "tenera" Solina?
E la saragolla??? Sapete cos'è la Saragolla? ...indovinello...

Valeria ha detto...

hai idea di cosa rilasciano h24 e per tutta la vita, le malgame utilizzate per le otturazioni dentarie?

Hai idea dei loro effetti sulla salute?
Sai che non sono mai state vietate e sono tutt'ora in uso, nonostante migliaia di studi ne abbiano dimostrato l'altissima tossicità per l'organismo?

e ci spaventiamo di un pugno di particelle in movimento di un metallo NON nocivo?

Valeria ha detto...

Non esiste prodotto della terra immune da veleni, non ne esiste uno...

non esiste il Bio
è solo un grande business
parlate con gli agricoltori onesti e vi sapranno dire

e ora, con questa siccità, la guerra sarà ancora più cruda...e chi ci rimetterà ,saremo noi consumatori.

La salute a tavola la puoi contribuire a mantenere, ma non ottenerla o averla garantita

comRED ha detto...

Anche l'acqua in alte dosi è tossica, ma non viene riportato sull'etichetta delle bottiglie. Visto che l'EPA americana pone dei limiti giornalieri di esposizione all'argento colloidale elettrolitico talmente alti francamente (sarò più preciso domani) berne un litro al giorno mi sembra fuori misura.

Hermano Tobia ha detto...

@Sandro
Il collega che era con me in corea ha preso al self service una abbondante porzione di insalata con pomodoro macinato (sembrava) ... invece era pasta di peperoncino, che loro usano abitualmente per condire la verdura, e che vendono in supermercato in vaschette da 2kg tipo quelle del gelato.
Mentre la mangiava sembrava il drago grisou ...
Per non parlare dell'aglio, sui cui sono estimatore : se ad un loro ristorante chiedi pane 99 su 100 ti arriva garlic bread ...

E comunque nella mia tavola il peperoncino calabrese non manca mai ..

comRED ha detto...

Il modem sta friggendo di nuovo...

sandro75k ha detto...

@Valeria

la salute a tavola non c'è nemmeno se ti fai l'orto a casa tua... I pomodori si seccano presto se non fai un trattamento chimico... poi la differenza è nelle sostanze usate e nella frequenza!

Valeria ha detto...

i veleni sono nell'aria, Sandro....

Silvio ha detto...

@ulixes
Hai ragione, nel campo salute non ci sono solo gli aspetti materiali, mi limitavo ad una interpretazione alternativa della statistica citata da hermano tobia, lungi da me voler dare tutte le colpe alla dieta.
Personalmente ritengo che la miglior spiegazione scientifica delle malattie rimane quella di Hamer, fuori dal campo scientifico ci sono poi discorsi "spirituali" che solo chi ha provato puo' capire...
Sul discorso dieta poi ricordiamoci che non siamo tutti uguali! Per fare un esempio a Limone Piemonte abbiamo un pool di individui che si sono "evoluti" e vivono benissimo con un tasso di colesterolo oltre 1000 cosa che farebbe schiattare qualunque altra nonnetta... Ci sono persone che vivono bene solo da vegane e persone che hanno bisogno di "magna' ciccia" tipo valeria... :-)
Scommessina: sei gruppo sanguigno "0" valeria?

Valeria ha detto...

Peperoncino, aglio, molte altre spezie (che contengono potentissimi principi attivi naturali) sono dei veri toccasana

Ma se ci sono diffusioni "opportune" di batteri e virus di "un certo tipo"...belli tosti, resistenti alle molecole antibiotiche

Virus dei quali "non si conosce l'origine"...forse zoonosi, forse salti suino-uomo, cetriolo-uomo, polli-uomo, bovini-uomo

non vi ricorda nulla?
Beh, pare che fossero solo prove generali.

Valeria ha detto...

ehehhe....
no: comunissimo A+

Ma il desiderio di mangiar carne sta scemando da solo...
forse riprenderà in inverno

Silvio ha detto...

@sandro75k
Da bambino in sicilia la tavola era apparecchiata solo se a fianco a coltello e forchetta c'era anche u' pipiddu! :-)

Pero' ragazzi, non vivete troppo nell'assillo di quello che mangiate... Un po' di sano equilibrio mentale su quello che vi sembra giusto mangiare informandovi su cosa state mangiando, ma non sentitevi "sotto attacco" o qualunque cosa mangerete vi fara' male!
Alla fine un po' della vecchia frase della nonna "quello che non uccide ingrassa" aiuta molto...

Anche un po' di beata ignoranza a volte... Mo mi faccio del male da solo: Sandro, che ha che non va l'olio extra vergine d'oliva a 3 euro? Io ho ancora cieca fiducia nelle normative italiane e suppongo che contenga solo olive spremute a freddo... Smontami anche questa illusione!

Silvio ha detto...

@valeria
Capisco la tua preoccupazione.
Pero rifletti: se sei bella piena dei tuoi batteri "di casa" se anche ti paracadutano addosso qualche batterio marine i tuoi (sono tanti!) lo pigliano a calci in culo e lo rimandano da dove e' venuto, se invece ti sei appena fatta un ciclo di purificazione preventiva, che succede?
Non so, saro' antico o estremista, ma tendo ad evitare ogni forma di "aiutino" che sia l'integratore o cose simili seguendo il principio: ma se poi mi abituo e per qualche ragione non posso prenderlo (che so, sono naufrago in un isola deserta), come faccio?
:-)

AC/DC ha detto...

Io penso che quando si parla di salute bisognerebbe andarci sempre molto cauti.

Preferisco non entrare nel merito dell'AC vista la mia piu' totale incompetenza, pero' vorei mettere in evidenza un semplice dato di fatto.

Nonostante ci si lanenti spesso dell'efficacia dei nostri farmaci, dei veleni dispersi nell'ambiente, del cibo poco sano, delle terapie iniefficaci ecc, l'aspettativa di vita e' comunque aumentata notevolmente negli ultimi 100 anni e, se non erro, continua tuttora ad aumentare.

Con questo non voglio dire che vada tutto bene e che il sistema non sia perfettibile anzi, pero' certi atteggiamenti alla "si stava meglio quando si stava peggio" mi sembrano un po' eccessivi.

comRED ha detto...

Giusto per tranquillizzare AB ed altri sulla irresponsabilità degli autori del PDF, propongo la lettura della legge in vigore sull'acqua potabile.
Il dato saliente è, l'argento nell'elenco dei minerali/metalli NON è contemplato. Se si misurasse la TDS (total dissolved solids) della vostra acqua di casa, trovereste 100ppm fino a 200 ppm di varie cose più o meno nocive o tossiche entro i limiti di legge. Con valori oltre 300ppm chiamare immediatamente l'ASL... Per non parlare delle acque minerali. Credo proprio che il PDF al punto incriminato il problema NON sussiste.
http://www.gwsonline.it/pdf/DL_31_2001.pdf

sandro75k ha detto...

@Silvio

ne ho parlato su questo blog 10 volte almeno.
a 3 euro comprensive di trasporto, bottiglia e iva le olive quell'olio non le ha viste neppure con il binocolo!
L'olio serio non può costare meno 7 euro sfuso dal contadino... Perchè? Perchè le olive hanno un costo esorbitante per una resa media del 15% in peso! La sola raccolta costa 60 euro a persona ..quanti quintali credi possa raccogliere una persona? Anche con i rastrelli automatici 5 q al giorno! quindi 75 kg di olio ovvero a 3 euro al kg ma facciamo 4 ed hai 300 euro di olio. Di queste 300 euro le prime 80 vanno via per pagare l'operaio (in regola), altre 80 per la macinatura, altre 100 per l'amamortamento degli strumenti, altre 100 per le varie fasi (potatura, concimazione ecc) e siamo a 360, poi mettici l'iva, imbottigliamento , trasporto, e dovrai incrementare di un altro 50% ..ed andiamo a 540 euro... ovvero 5,40 euro per kg di olio senza averci ancora guadagnato nulla... Questi sono i miei calcoli.. ad ogni modo sappi che le olive costano non meno di 50 euro per quintale e con un quintale come ho già detto ci fai 15-16 kg di olio.. a casa mia, 3 per 16 fa 48... non ripaghi neppure le olive sfuse e le devi ancora portare a macinare....

sandro75k ha detto...

solo in puglia e solo l'anno scorso proprio per questi problemi si è avuto un crollo del prezzo delle olive a 35 euro e così non le hanno neppure raccolte...

federico ha detto...

dove sta scritto che se aumenta l'aspettativa di vita è merito dei farmaci?

sandro75k ha detto...

ragazzi, ad ogni modo se non riusciamo neppure a dire che la medicina ci ha aiutato... spariamoci...
Sono d'accordo con tutto quello che ha detto Il metallaro...

Silvio ha detto...

@sandro75k
Il discorso che mi fai me lo aveva gia fatto un tizio (che voleva vendermi dell'olio "buono"!), pero' scusami il paragone, e' come se mi dicessi che "non e' una reazione in banca dati" :-)
Siamo sperimentali: quest'olio esiste in tutti i negozi, nessuno lo ha mai analizzato e denunciato chi lo produce? Che diavolo ci potra' mai essere dentro?
Forse il tuo calcolo e' giusto in teoria, ma magari nella pratica non avviene tutto come immagini tu, magari avvengono economie di scala che neanche immaginiamo...
Altrimenti potresti prendere un campione di questi oli e portarli dai carabinieri (nas) e fattogli verbalizzare il discorso che mi hai appena fatto pretendere l'obbligatorieta' dell'azione penale nei confronti delle ditte produttrici...

sandro75k ha detto...

@Silvio
si dà il caso che io sia un piccolo produttore...
Non è così facile scoprire le sofisticazioni dell'olio.. inoltre il vero grande problema è l'importazione comunitaria delle olive dal Marocco e da altri Paesi. Certamente che se puoi pagare un quintale di olive caricato con le navi 10 euro al quintale il prezzo cala! Tuttavia le olive per fare olio buono devono essere macinate in giornata o al massimo entro 48-72 ore. Con le olive estere l'olio buono non lo fai, è sicuramente privo del tutto degli oligoelementi fondamentali ed in più per abbassare l'acidità interviene la chimica... come nel doping non è semplice scoprire le sofisticazioni... in più non c'è la volontà perchè sono tanti a specularci!

sandro75k ha detto...

@Silvio

non amo linkare ma leggi qui http://www.diariodelweb.it/Articolo/Agroalimentare/?d=20120611&id=252507

Silvio ha detto...

@sandro75k
Ho capito, una sorta di problema di commercio equo e solidale, ma al contrario :-)
Grazie del link!

sandro75k ha detto...

@silvio

piccolo consiglio.. vai una giornata a raccogliere le olive e a portale al frantoio.. ti renderai conto da solo... di dove sei? SE passi qui in Abruzzo vieni con me, in Umbria puoi andare da Passerini che le raccolgie per la famiglia... ma lui ha una resa speciale: 22%

AC/DC ha detto...

@federico
Sicuramente non dipende solo dai farmaci ma non si puo' nemmeno negare il loro contributo.

@Sandro75k
Ti riquoto... capisco il tuo scoramento di fronte a certi atteggiamenti.

Valeria ha detto...

Le reali aspettative di vita in un organismo sano e immunitariamente a posto, la medicina le conosce molto bene...

ci ha lavorato molto, sopra.....

paolo ha detto...

@Valeria, ComRED, Ulixes, Mistero

l'ho letto solo ora: grazie ... ottimo lavoro!

Chi desidera imparare ha - ora - il Vs. Materiale, chi è scettico, ma curioso, potrà approfondire l'argomento e, poi forse, cambiare opinione o confermare lo scetticismo; chi non crede a prescindere, anche, se lo perdete per strada, pazienza, è un dato statistico ed ha, comunque, diritto all'asilo politico - pure lui - è pur sempre un essere umano ... speriamo :)
paolo

Valeria ha detto...

@paolo

meno male: era proprio l'intenzione iniziale...

sai, sull'ultima tua asserzione sarei leggermente scettica
Ho appena scritto altrove che, se per essere umano s'intende un corpo "incidentalmente" fisico, animato da una Coscienza, credo che possiamo parlare di un scarso 10% del totale...
e difettiamo per eccesso.
Sono serissima.

Valeria ha detto...

Quindi, potremo parlare di "esseri", tout court

Per gli "umani" ce ne corre...

paolo ha detto...

... come ha ragione ... Lei!

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Valeria
Modifica al pdf effettuata (versione 1.2)
Ovviamente possiamo caricare via via nuove versioni, includendo tutte le modifiche che tu e gli altri autori vorrete fare prendendo spunto dalle discussioni apertesi qui dentro.
Un abbraccio e buona giornata.

@tutti
Mi scuso con chi mi avesse fatto domande dirette a cui non ho risposto, ma è già tanto se sono riuscito a trovare il tempo di leggere tutti i commenti arrivati sul blog ieri e stanotte.

paolo ha detto...

Valeria,
hai per caso news da Rossi? ci vuole andare da Obama o no?
Ce l'ho in linea ... cosa dico? prendo tempo? o tanto lo invito, poi si vedrà? ... cosa consigli?

E pensare che mi pareva una genialata ... invece, vedi quando uno è troppo avanti, non viene mai preso sul serio; secondo me, Rossi ha buttato nel ce..o una grande occasione: Peggio per Lui!

Anzi, per protesta, revoco quei dieci ordini che amici ed io abbiamo fatto, così impara, manco 'na riga!
....ciao, son avvilito ...

Valeria ha detto...

@Daniele

grazie mille...ero intenta a postare 5 commenti per vederne pubblicati 3 dall'Oca

http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2012/08/18/fusione-calda/comment-page-1/#comment-198316

La media sale: è la legge dei grandi numeri...

Forse bisogna spammarla, per vedere pubblicate le proprie risposte.
La prenderemo sulla stanchezza!

Valeria ha detto...

@paolo

sursum corda!!

Ci andiamo io e te in forma privata dal "leggermente abbronzato", che te frega?

Sapessi le cose che gli devo chiedere!!

Valeria ha detto...

@daniele

allora approfitto e ti posto tre link che attestano ancora meglio il fatto che la NASA si avvantaggi dagli anni '60 di questo sistema di depurazione delle acque a bordo delle sue missioni

(a della Volpe non bastava, mi aveva "rigettato il claim")

http://www.nasa.gov/missions/science/f_water.html

addirittura la NASA patrocina sul suo sito lo spin off di un'azienda con la quale ha collaborato, per progetti ad uso civile

http://spinoff.nasa.gov/Spinoff2004/er_1.html

Vorranno pure assaggiarla, st'acqua?

Valeria ha detto...

scusa mi sono persa questo, il migliore!

http://www.mts.net/~revive/purify.txt

--->Silver will be used in two functions that will provide
Shuttle crews with pure water for drinking, air condition-
ing, food preparation and other operations. Water wastes
will be recycled in Shuttle flights and silver's first job
will be to treat hydrogen-saturated water coming from the
Shuttle fuel cells: this water will pass through a tubular
device of palladium and silver alloy. From the silver-
palladium tubes water will flow to a purifying unit where
silver will eliminate bacteria, including Pseudomonas A
and type IIIA bacteria, NASA scientists report. By establ-
ishing 100 parts of silver in a billion parts of water as
hygenic for drinking in the Shuttle, NASA eliminates the
need for 1,000 to 1,500 parts per billion of chlorine
generally used for purification.

paolo ha detto...

... beh la prima cosa che Gli chiederei è la seguente:
ma perché non la smettete di rompere i coxlioni in Sizia? ... e, poi in quell'altro Stato dalla strana forma, piuttosto allungata, bagnato da mari diversi, quello popolato da gente strana, succube, che si fa governare da tecnici, che si fanno aiutare da super cazzole, quelli che avrebbero tutto, ma han perso o non hanno mai avuto la cosa più importante la dignità - la morale - il senso civico ... e lasciateli stare, quindi, Voi e quegli altri ... che parlano con la k ... e basta! nooooooo

Valeria ha detto...

pure i russi

http://www.xpressnet.com/bhealthy/WaterPurification.html

Valeria ha detto...

@paolo

non mollano, a Roma si dice
"e nun ce vonno sta!"

Noi siamo il loro gregge, la loro vacca, i loro braccianti-schiavi

non mollano...fino a che non tireremo fuori ciò che Tia si perde ne blog

o, in seconda analisi, quando capiranno che abbiamo capito...quello è il momento che avranno perso.

O forse...hanno GIA' PERSO!?
(sono per la seconda)

AB ha detto...

@Valeria

> 10 particelle nanometriche per LITRO

10 ppm significa 10 mg di argento per litro d'acqua.


Valeria ha detto...

ma anche NO!

10 ppm = 0,0010%

quello di cui parli è il ppmw,
abbreviazione di parti per milionesimo di peso, è una sub-unità del ppm.
Si usa in riferimento al kg, non al lt, come in questo caso
quindi mg/kg


ma non è il ppm

Valeria ha detto...

c'è anche il ppmv
riferito a parti per milionesimo di volume
quindi ml/m3

ma non è il ppm....qui sono "parti" e nel caso di specie, particelle

comRED ha detto...

@ AB, ancora convito della tossicità dell'argento (puro)?

gian ha detto...

10 ppm = 0,0010%
Appunto, e visto che 1 litro di acqua pesa circa 1 kg, 10 ppm fanno 10 mg/l, o 10 mg/kg.
È chimica di base, no?

comRED ha detto...

Quando si dice "la forma è sostanza"...

AB ha detto...

@Valeria

ppm si usa solitamente in relazione al peso. Un litro d'acqua distillata pesa un kg. Quindi 10 ppm in un litro d'acqua distillata fanno 10 mg.

AB ha detto...

Sono curioso di sapere come i sostenitori dell'argento colloidale si immaginano come il tutto funzioni. Che l'argento abbia proprietà antibatteriche è cosa nota da tempo.

Un cosa è citare documenti che descrivono la disinfezione dell'acqua con argento o garze sterili impregnati d'argento, ben altra cosa è affermare che 10-50 mg d'argento colloidale per via orale siano un antibatterico e antivirale sistemico efficace. O forse volete dire che i presunti benefici sono da ascrivere all'acqua disinfettata? Spiegatemi come funziona.

bertoldo ha detto...

x AB quelle 10 parti per milioni fanno male o no ? Ancora non ho visto un qualche studio sulla tossicità sai se si può rimediare qualcosa ?

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

Secondo me AB ha dei seri problemi di comprensione logica ...basta rileggere cio che ha scritto .Prima afferma che è noto dà tempo che l'argento è antibatterico e in seguito che non si ha nessun benificio dall'acqua disinfettata con argento ...schiarisciti un'attimo i concetti e poi prova a ripostare ...sarai più fortunato .

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia_ ha detto...

>ma non è il ppm....qui sono "parti" e nel caso di specie, particelle

Si certo, 10 nano particelle da 1mg l'una :D

bertoldo ha detto...

Però anche il la foto del post ...e che c...o ...cosa ha usato per rappresentare l'argento puro ? un dollaro d'argento ma chi ha avuto la brillante idea ?

bertoldo ha detto...

AB"Sapete che le civiltà antiche e i medici di una volta facevano anche cose estremamente stupide? I romani bollivano il vino in pentole di piombo per indolcirlo (conseguenza: intossicazione di piombo)."

Si chiama saturnismo

AB "Fino alla fine del 1800, i medici curavano pazienti con mercurio (altro metallo tossico antibatterico. conseguenza: morte, pazzia, danni permanenti)."

Veramente il mercurio veniva usato correntemente fino a poco tempo fà , poi si sono accorti che dà effetti collaterali come autismo e svariate altre patologie e forse hanno smesso di usarlo ?
Fino a qualche anno fà veniva usato come componente essenziale dell'amalgama , roba che se chiedi a qualche dentista con esperienza ultradecennale , ti risponde che è sicuro ...
Per non parlare delle tubature di piombo utilizzate dal dopoguerra ad oggi , per non parlare dell'antidetonate al piombo per benzina sostituito con cancerogeno più forte che provoca leucemie per la maggior parte ...se vuoi possiamo continuare con le pentole in alluminio o in acciaio e relativi accumuli di materiali inorganici tossici .Pensa alle posate in argento e poi fai il parallelo con le posate in acciaio cromato ...

MISTERO ha detto...

@AB
Per mia personale esperienza non sono convinto che l'AG sia un antivirale, anche se ogni qual volta che sento i sintomi del raffreddore o dell'influenza prendo un po di gocce da 10 ppm.
L'influenza o il raffreddore spariscono in 24 ore.

Ho avuto modo di fare delle analisi proteomiche su alghe monocellulari, Botryococcus Brauniin e Scenedesmus dopo averle allevate in acqua con percentuali variabili di AG, da 10 fino a 1000 ppm.
Fino a 100 ppm, la crescita algale viene stimolata in un qualche modo che non siamo riusciti a comprendere (la totale mancanza di competitor sensibili ad una percentuale bassissima di AG dovrebbe essere la causa), al di sopra dei 100 ppm la crescita viene rallentata fino ad arrivare alla morte delle cellule algali a 1000 ppm.
Parameci e cigliati non sopravvivono a concentrazioni di circa 2 ppm, quindi non solo i batteri o virus subiscono in qualche modo l'azione dell'AG; con l'analisi proteomica non siamo riusciti a capire il meccanismo di azione.

AB ha detto...

@bertoldo

Non sono un esperto in tossicologia, quindi non potrei dire con precisione se si hanno effetti tossici con queste quantità.

Stando a http://www.whaintl.com/research-conclusion/european-union-s-assessment sembra di no. L'assorbimento intestinale di argento è di circa 10%. La quantità assorbita dal cibo, acqua ed aria di circa 5 mg/giorno per una persona media. Aggiungere 1-5 mg di argento al'organismo probabilmente non fa differenza per quanto riguarda tossicità sistemica (e neanche per quanto riguarda l'effetto antibatterico a livello sistemico).

Senza un buon motivo non c'è alcuna ragione nell'introdurre sostanze tossiche nell'organismo.

Come ho già detto, il problema è quando gente che non ha neanche una pallida idea di cosa sta facendo cominci a sperimentare, e magari si sbaglia in qualche modo (per esempio quando crede che 10 ppm significa 10 particelle nanometriche per litro)

L'idea di disinfettare il proprio sistema digestivo è comunque un'idea stupida. Voi sapete che il sistema digestivo funziona correttamente solo in presenza di batteri "buoni" e che l'argento uccide batteri senza discriminazioni?

MISTERO ha detto...

L'idea di disinfettare il proprio sistema digestivo è comunque un'idea stupida. Voi sapete che il sistema digestivo funziona correttamente solo in presenza di batteri "buoni" e che l'argento uccide batteri senza discriminazioni?

Non sono completamente d'accordo, l'insorgenza di alcune patologie è dovuta principalmente ad una proliferazione di patogeni che prendono il sopravvento sui "batteri buoni", nel caso di batteri normalmente assumiamo antibiotici a largo spettro che annientano sia i buoni che i cattivi dando in seguito al nostro organismo la possibilità di ripristinare quelli buoni.
L'AG ha di fatto la stessa funzione ma al contrario degli antibiotici non crea resistenza nel tempo, ossia mentre l'utilizzo di molecole antibiotiche nel tempo selezionano batteri sempre più resistenti, l'AG non da modo ai batteri di sviluppare ceppi restenti

AB ha detto...

@MISTERO

La disbiosi (squilibrio della flora intestinale) non viene trattata con gli antibiotici. Viene causata dagli antibiotici (e altri fattori). Consiglio di leggere un articolo sull'argomento http://www.thorne.com/altmedrev/.fulltext/9/2/180.pdf

Per ripristinare la flora intestinale si usano probiotici (dopo aver corretto le cause sottostani della disbiosi).

MISTERO ha detto...

L'AG, va utilizzato quando siamo certi che otteniamo dei risultati più importanti rispetto all'utilizzo di altre soluzioni, o quando altre soluzioni hanno fallito in parte o totalmente.
Gran parte delle nostre patologie partono dal nostro sistema gastro-intestinale, infezioni batteriche, virali o parassitarie sono dovute in maggior parte ad una scorretta alimentazione.
Dopo anni di spaghetti, pane, farinacei e zuccheri ultraraffinati, carne, latticini, il colon avrà una funzionalità ridotta perchè accumola sostanze che vengono solo parzialmente digerite che creano al tempo stesso l'ambiente ideale per patogeni e parassiti.
Esistono fortunatamente delle soluzioni in grado di elimimare queste sostanze tossiche che si accumolano soprattutto nel colon, brevi cure con particolari fibre vegetali abbinate ad un sistema naturale di eliminazione dei parassiti riportano il nostro corpo e la nostra mente nelle condizioni ottimali.
Solo per i più forti di stomaco suggerisco di visitare i prossimi link nei quali potrete vedere che cosa risiede dentro di noi da anni:

https://encrypted-tbn2.google.com/images?q=tbn:ANd9GcSLSDZguV4O2SNBu_ILZ5hkF97dzTo5tdXiQ1iNzI6rFA1Uhsyhfw

https://encrypted-tbn1.google.com/images?q=tbn:ANd9GcR_6DTlRYuWkMghNlim9Y7VsaoXYfQoCqsSmx_zNQ2JRnM04xt_

http://www.youtube.com/watch?v=QZCg8rd4FUQ

E' un sistema naturale che funziona, l'ho provato personalmente, esistono diverse case produttrici di questo tipo di prodotti, ma solo un paio ritengo per esperienza personale valide e sono quelle che trovate in cima a tutte le ricerche con google.

MISTERO ha detto...

@AB
La disbiosi (squilibrio della flora intestinale) non viene trattata con gli antibiotici.


Ho detto forse questo?
Ho scritto:
nel caso di batteri normalmente assumiamo antibiotici a largo spettro che annientano sia i buoni che i cattivi dando in seguito al nostro organismo la possibilità di ripristinare quelli buoni.

La possibilità di ripristinare è sosttointesa che deve essere aiutata con probiotici, fermenti lattici etc, mi sembra ovvio.

NOn capisco però il tuo modo di ragionare, è molto semplice, l'AG FUNZIONA COME ANTIBATTERICO, IN DOSI ECCESSIVE PUò ESSERE TOSSICO COME TOSSICI SONO ANCHE GLI ANTIBIOTICI, MA A DIFFERENZA DI QUEST'ULTIMI L'AG NON CREA BATTERIORESISTENZA.

bertoldo ha detto...

"L'idea di disinfettare il proprio sistema digestivo è comunque un'idea stupida. Voi sapete che il sistema digestivo funziona correttamente solo in presenza di batteri "buoni" e che l'argento uccide batteri senza discriminazioni? "

In caso di disbiosi la prevalenza e di batteri dannosi , quindi in percentuale accoppa più batteri dannosi di quanti siano i sani .E' chiaro che come nel casodegtli antibiotici ,è dà effettuare il ripopolamento dei batteri utili .

comRED ha detto...

E' risaputo che nell'apparato digerente conta più di 2000 specie di batteri simbionti diversi. All'esposizione dell'AC non hanno gravi alterazioni sia per quantità che per qualità. La buona norma suggerisce comunque di ingerire probiotici (Marcuzzi docet) e almeno due litri di acqua al giorno. In ogni caso, smettendo l'assunzione di AC, l'equilibrio batterico intestinale si ristabilisce velocemente. Che altro?

comRED ha detto...

Dimenticavo, comunque le nanoparticelle di argento con i succhi gastrici (acido cloridrico) non hanno vita facile sopratutto a basso dosaggio come di norma.

Valeria ha detto...

vabbè...
al di là delle quintalate/milione di parole...

c'è qualcuno che abbia trovato in rete uno studio che attesti con certezza che l'AC elettrolitico è nocivo per l'uomo?!

No perchè sugli antibiotici e loro effetti indesiderati e conseguenze patogeniche avrei una 30ina di bilici da scaricare...

dove li metto, dottò?!

paolo ha detto...

Signora li porti in cartiera che li ri- cicliamo, ma agratis, però ... sa braccino corto :)

paolo ha detto...

@valeria,

sto cercando di lanciare Daniele in una "LENR storm" ma non mi segue; hai agganci all'Espresso?

Valeria ha detto...

no, diretti no

sai che comunque credo che la fase sia talmente in dirittura e non solo per l'Ecat...ma per un altro, ben più solido motivo!

Stai seguendo gli andamenti del Ciclo 24?.....l'attività solare?

siamo in pieno minimo....l'equatore solare è zeppo di AR enormi...

Manca poco, pochissimo
La NASA può dire e fare tutta la disinfo che vuole e cercare di sbarrare alla meno peggio i flares con i suoi aeroplanini metallici del kaiser...

ci siamo
e sarà una botta di acceleratore potentissima!
dovremo tutti rimboccarci le maniche seriamente

Valeria ha detto...

Andiamo incontro ad una nuova piccola glaciazione tra poco, anni...non secoli

Valeria ha detto...

e prima del ghiaccio, ci sarà qualcosa di molto più evidente e repentino

da non poter nascondere in alcun modo

Valeria ha detto...

ma 'sta signora francese si vuole far trattare sempre così?
possibile?!....

Valeria ha scritto:
21 agosto, 2012 16:05

Lei MENTE sapendo di mentire….

Opzioni possibili:
perchè non ha letto
perchè non sa leggere
perchè non capisce quello che legge
perchè non le va di capire quello che legge
perchè le hanno detto di non leggere
perchè non le conviene capire quello che legge
perchè la sua religione/scienza glielo impedisce

nessuno di questi scenari è di mio interesse
Paura?…. e di chi?……di Lei?!

http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2012/08/18/fusione-calda/comment-page-1/#comment-198426

A voi l'onore...a me m'ha scocciato, lei e la sua AIA!

Hermano Tobia ha detto...

@Valeria
Valeria ma ... non l'hai ancora capito ? L'argento non va di moda ... non è trendy, è moscio, è roba da vecchi !!! Vuoi mettere con le ultime novità sull'AGW ?

A proposito forse l'oca ignora che in Groenlandia significa "Terra verde", chiamata così per il colore delle sue terre ... nel medioevo era rinomata per i suoi vini ... eh già, le industrie medievali, tutti quei fabbri e maniscalchi chissà quanta CO2 rilasciavano ...

Notare che poi a seguito delle poche idee sul blog dei telefonisti è venuto meno il materiale per il copia-incolla sul blog dell'oca ...

Valeria ha detto...

@Hermano

Tra poco ci insegnerà a fare borse di rafia e scatole con la tecnica del decoupage...

Vedrai che global warming, francesì!!
Preparate!

tia_ ha detto...

>ci siamo
e sarà una botta di acceleratore potentissima!
dovremo tutti rimboccarci le maniche seriamente

Benissimo, data e ora grazie.

Valeria ha detto...

ahhahah....
bravo, bravo....

Paul ha detto...

@ComRed: su suggerimento di Valeria, vorrei farti alcune domande:

Ho visto su ebay che sono in vendita bottigliette di soluzione già pronta. Il costo mi pare piuttosto alto.
Ho poi visto alcune inserzioni tedesche su apparecchi per l'autoproduzione dell'argento colloidale, costo intorno a 100 euro.Questo potrebbe essere interessante, alla lunga si risparmia certamente. Puoi darmi qualche consiglio? Grazie

ulixes ha detto...

Da qualche parte nel web si discute di argento colloidale.
Mi è precluso intervenire:

"valeria ma cosa devo leggere? secondo te basta mettere su un file su internet ed è la verità? oppure basta scrivere un file facendo parte di una certa organizzazione e quella è la verità? Valeria ma dove vivi? io di mestiere faccio lo scienziato e per pubblicare un solo articolo ci metto mesi o anni e spesso dopo averci lavorato duramente i miei colleghi me lo segano, se no sarebbe troppo facile; attualmente è in corso la idoneità nazionale dei docenti universitari; nel mio settore disciplinare non valgono i capitoli di libro e gli interventi a conferenza; solo i lavori su riviste referate; sai cosa vuol dire? che parte del mio lavoro, anni di lavoro non è accettabile; eppure è pubblicato su libroni così ed è stato comunque controllato da esperti; per fortuna me ne rimangono molte altre decine; ora vuoi che creda a tutte le boiate che sono scritte in rete solo perchè scritte in rete?
ripeto: dove vivi valeria? svegliati!!! la gran parte di quel che trovi su internet sono BOIATE!!! sciocchezze, cose non analizzate nè certificate; sei una credulona,..."

"..vedo che abbiamo un’invasione di argentisti; incredibile esiste gente che crede in TUTTO”! "

ulixes ha detto...

"..io di mestiere faccio lo scienziato.."

http://www.youtube.com/watch?v=fa3a50pLmu8

Hermano Tobia ha detto...

@ulixes
Beh una sana risatata prima di andate a letto va sempre bene ... ho avuto modo di scambiare qualche battuta sul blog dell'oca con il genio autore di quelle parole, è difficile stabilire se è più arrogante o ignorante ....
D'altra parte uno che a 62 anni suonati è ancora solo ricercatore tanto scienziato non deve essere ...

@Valeria
Se vuoi un consiglio, lascia perdere l'oca e le sue scemenze, è inutile si perde solo tempo.
Guarda il suo blog catacombale ... non ha nessun seguito, non commenta mai nessuno.
Scrive apposta articoli frivoli e provocatori ( di altri non sa parlare) , non darle corda, sennò fai solo il duo gioco. Cancellarla dai preferiti e dimenticala.

Silvio ha detto...

@valeria
Scusa ma non ho capito la storia del sole, dell'era glaciale e di cosa viene prima... Mi stai spaventando i bambini! :-)
Puoi fare un discorso un po' piu' ordinato e chiaro? Grazie

Valeria ha detto...

@Silvio
Mai avere paura...
Senza il Sole la Terra (senza di noi) sarebbe un pallina di rocce e ghiaccio da miliardi di anni....

Il Sole è la nostra batteria e la nostra eterna incubatrice e se adesso decide di cambiare polarità (è da qualche tempo omopolare, ma nessuno lo dice!) e di influenzarci con enormi emissioni di raggi e plasma, che fuoriescono dai tanti buchi coronali EQUATORIALI e quindi perfettamente allineati con il nostro pianeta in termini di traiettoria (siamo nel pieno dell'allineamento dei piani orbitali del nostro sistema solare), che lo si voglia o no, sta facendo solo il suo mestiere....

E io non lo temo affatto....

siamo nel pieno del ciclo 24 (il 24mo ciclo solare)

L'attività solare nel 2012 è enormemente diminuita: è possibile una Piccola Era Glaciale?

L’attività solare nel 2012, (anno previsto di massimo solare) secondo le ricerche e dall’osservazione di TESIS dell'Istituto di Fisica solare Lebedev dell'Accademia Russa delle Scienze, ha smesso di crescere ed è scesa al di sotto del livello dello scorso anno.

Il livello attuale di attività solare, dalle ultime rilevazioni, è risultato 4 volte inferiore ai valori massimi registrati durante tutti i 260 anni di osservazioni continue del Sole nel suo complesso, solo di poco, in percentuale, superiore a quello che fu l’ultimo profondo minimo solare.

Il famoso minimo di Dalton.

http://it.wikipedia.org/wiki/Minimo_di_Dalton

Queste conclusioni derivano dall’osservazione minuziosa dell’attività solare e dall'analisi dei numeri di Wolf, il più famoso e principale metodo di misurazione per descrivere la forza e la lunghezza dei cicli di attività solare.

Il 2012, oltre alla famosa e tanto nominata leggenda dei Maya, dove i riscontri storici ci raccontano della fine di un’era, con l’inizio di una nuova ci sta riservando anche questa fenomenale osservazione.
(si cui nessuno parla, vorrei sottolineare...tranne gli scienziati russi)

°/

Valeria ha detto...

°/

Gli astronomi di nuovo corso, oggi con strumenti moderni a disposizione, alcuni anni fa fecero intendere come il 2012 fosse ritenuto l’anno del MASSIMO solare.

Di fatto la nostra stella ogni 11 anni, entra in uno stato di elevata attività solare, questo è uno dei dati più certi e significativi fino ad oggi riscontrati dagli studi sul nostro Sole.

Ce lo fanno studiare anche a a scuola!!

Ma ora qualcosa si è inceppato nel meccanismo dei cicli solari a noi conosciuti.
Infatti si conferma che negli ultimi 263 anni di osservazioni, i livelli di attività solare sono di molto inferiori rispetto ai precedenti cicli.
Dal 1749, l'osservatorio di Tsyurih, a Zurigo, in Svizzera, iniziò le osservazioni giornaliere di attività solare, che continuano ancora oggi. Nella totalità dei cicli osservati, il massimo del ciclo 23 si è verificato nel 2001, ed è facile intuire come il prossimo picco massimo che ci si aspetta, sia proprio nel 2012.

Il minimo stimato (cioè dalla fine del ciclo 23 e l’inizio del 24) rappresentava il 2006-2007, poi avrebbe dovuto iniziare un recupero graduale. Ma in realtà questo non è accaduto.

Invece di un aumento, si è osservata una DIMINUZIONE REGOLARE e del tutto INCOMPRENSIBILE e nel 2008-2009 c’è stato un primo più profondo minimo di attività solare.

Solo dalla seconda metà del 2009 il Sole ha iniziato a registrare una nuova attività di crescita, era l'inizio dell’attuale ciclo 24.

Ma l’inizio del ciclo attuale è stato accompagnato da un particolare piuttosto sconcertante anche per i fisici solari. La nostra stella, da metà del 2006 alla metà del 2009, è caduta in un PROFONDISSIMO MINIMO SENZA MACCHIE, dal quale, nonostante tutte le previsioni sviluppate con metodi deterministici, non ne è più uscita!

Durante questo periodo, sono stati registrati molti record. L’attività solare ha raggiunto (nella sua breve storia delle osservazioni, poco più di 400 anni) la PIU' BASSA VELOCITA' MEDIA DEL VENTO SOLARE, record maggiore del numero totale di giorni senza macchie solari e una pausa molto prolungata di regioni attive, facendo scendere praticamente A ZERO il suo livello di attività, registrato in tutti i suoi indici.

Valeria ha detto...

@Hermano

hai ragione, ma di fronte a tanta scorrettezza, una botta gliel'ho dovuta dare

Inoltre mi rallegro del fatto che abbia deciso di scriverci un pezzo dedicato

questo argomento SCOTTA e di brutto!
sta molto bene appaiato all'ECat!!

Valeria ha detto...

@Silvio, dimenticavo

per era glaciale non si intende il ritorno dei Mammuth, eh?

http://it.wikipedia.org/wiki/Piccola_era_glaciale

Nota bene che la riga rosa (Wiki definisce senza fonte queste aggiunte) è relativa proprio a ciò che riporto io...

Nessuno si deve azzardare a mettere in relazione esteti torride e inverni piovosi e freddi con questa ipotesi!
Altrimenti la CARBON TAX A CHI CACCHIO LA FACCIAMO PAGARE?!

Vai a vedere qui come ha reagito l'anziano ricercatore amico dell'Oca
ehehehehe....

Punto sul vivissimo!
http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2012/08/18/fusione-calda/#comment-198485

Valeria ha detto...

Il PCM, il piccola caldo medioevale, è a mio avviso esattamente il periodo che stiamo vivendo noi...

Altro che CO2!!
Però è molto più remunerativo e spaventoso che la gente lo creda fermamente....
(tutto è molto più accelerato adesso rispetto ad allora, guardando l'attività solare...e il piano di allineamento galattico farà il resto: pioggia di fotoni per tutti, con tutto ciò che di bello ne conseguirà)

http://it.wikipedia.org/wiki/Periodo_caldo_medioevale

Valeria ha detto...

@DANIELE
METTO INSIEME MATERIALE INTERESSANTE PER AGGIORNARE ANCORA IL PDF E POI TI MANDO TUTTO IN POSTA.....

MA LEGGI QUA!

Ho trovato un bellissimo articolo di SRIVASTAVA sul tema

http://www.thesilveredge.com/pdf/Antiplatelet.pdf

SEMPRE PIU' LEGATI QUESTI DUE ARGOMENTI!

ulixes ha detto...

Cominciavo a prenderci gusto (che Dio mi perdoni) anche qui:

http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2012/08/21/informazione-it/#comments

nel rispondere , nei limiti di quanto mi è possibile, punto per punto ad una serie di "inesattezze", ma ora i miei commenti non compaiono più neanche fra quelli in moderazione.

Eppure qui:

http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2012/08/18/fusione-calda/comment-page-1/#comment-197828

alle 22,59 di ieri aveva scritto: "ho liberato i commenti".

MAH!!!

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@valeria
Quello è un altro Srivastava. Non è il Yogenda della WLT che insegna a Perugia. Mo' chi la sente l'Oca?!?
Non scapperai alla sua penna rossa :))))

Valeria ha detto...

le farò la punta, alla penna...
sarà il fratello, che ne sai?

Di parenti famosi ce ne sono a bizzeffe...OVUNQUE!
ANCHE IN INDIA

Valeria ha detto...

SENTI....ce l'avrà il tempo di leggerseli tutti...e, soprattutto, LI CAPIRA'?!

http://www.mediafire.com/?nbao16mt1dbd1

Valeria ha detto...

A ME QUESTO L'HA PRESO:

Valeria ha scritto:
22 agosto, 2012 07:50
“Debunker da tre soldi”

ci vorrebbe Brecht

Valeria ha detto...

Comunque Siddharta S. non è certo una mezza calzetta!

http://enzymes.che.rpi.edu/index.php/people/101-siddhartha-shrivastava

Lui è di Mumbai
Yogi (per gli amici) e di Bangalore

ulixes ha detto...

Il colmo:

prima citano uno studio che si smonta da solo (in realtà è stato necessario evidenziarglielo) e poi mi attribuiscono la paternità della citazione del medesimo studio.

PATETICI!!!

Comunque, dopo una breve quanto illusoria pausa di riapertura commenti, ora gli stessi sono nuovamente in moderazione.

Valeria ha detto...

I miei passano.....boh?
ci alterna, evidentemente: in due siamo troppi

ho detto all'eterno ricercatore (Diogene?) di farsi una passeggiata a piedi, dato che si trova a Napoli...
So che non li pagano bene...
Li conoscerà i vari dipartimenti, almeno!?

http://www.mdpi.com/1420-3049/16/10/8894

comRED ha detto...

@Paul, ti rispondo volentieri. Le cosiddette "macchinette" per fare l'AC ce ne sono molte ma per evitare pubblicità non indico uno in particolare.

In principio puoi fare riferimento al PDF dove alcune informazioni tecniche sono già dette.

Aggiungo altre info utili. In generale sono degli semplici alimentatori di corrente continua, il range è molto esteso che va da 12Vcc fino a 100Vcc e oltre, per piccole quantità (fino a 1/2 litro) di acqua distillata (meglio se bi-distillata) non serve andare troppo alti con la tensione. Durante il processo di produzione è importante tenere in movimento il liquido e si usano due sistemi principali. Il gorgogliatore d'aria per acquario o il mescolatore a paletta immersa. Con il primo si produce AC IONICO mentre con il secondo sistema si produce AC METALLICO. Infine è necessario misurare la concentrazione in PPM. Normalmente si usa lo strumentino chiamato TDS (Total dissolved solids)
https://en.wikipedia.org/wiki/Total_dissolved_solids.
Attenzione però, non sarebbe del tutto corretto ma è quello più economico (30-50 euro) e immediato. Per fare un buon AC in casa fare molta attenzione a queste indispensabili prescrizioni.

1° Alta purezza delle materie prime.
2° Estrema pulizia della preparazione della cella.
3° Evitare di contaminare l'acqua e gli elettrodi.
4° Evitare di mettere in contatto l'AC con oggetti metallici come cucchiai, ciotole ecc.
5° La cella deve essere di vetro e usare contenitori post-produzione sempre di vetro meglio se oscurato.

Va da se, l'eventuale presenza di patogeni sui materiali logicamente non è un problema...

Osservando queste poche regole si raggiungono 3 obbiettivi.

1° Godere dei risultati su se stessi.
2° Si evita di diventare argomento di prova per gli "espertologi".
3° Lasciare solo soletto l'arcinoto PUFFO-sveglione che ci metteva il sale da cucina nell'acqua.

Ovviamente in rete ci sono un sacco di informazioni sulla tecnica di produzione. Oppure sempre in rete si trovano manuali esaustivi sull'argomento.

Ultimo consiglio, prima bisogna studiare bene l'argomento e sapere come maneggiare con sicurezza la corrente elettrica al grido, safety first!!!

comRED ha detto...

Devo sinceramente ringraziare Daniele Passerini per l'ospitalità sul suo blog. L'Argento Colloidale è una di quelle "rogne" con molte affinità ad esempio la Fusione Fredda. Fa molto piacere leggere, ascoltare e interloquire con persone sconosciute e in breve diventano famigliari. Il comune denominatore è evidente, la voglia di incidere sulla realtà troppo spesso fustigante. La rete rende possibile l'incontro e lo scontro, questo è bene. Possiamo dare valore alle idee e alle cose elevando nel contempo la coscienza collettiva, ciò che meglio per SE sempre più spesso coincide con NOI. Infine voglio spezzare una lancia in favore dei cosiddetti "debunker", sono necessari anche loro (come i batteri intestinali) ci aiutano comunque a migliorare e perchè no talvolta il sorriso vale una terapia migliore dell'argento colloidale.

Valeria ha detto...

leggete cosa ha appena scritto Bardi a proposito di argento colloidale

ahahhahaa!!.....quanto gli dà fastidio, non se sa!

STA OVUNQUE...(appena senza starnazzare, CORRE!)
e poi pensa alla nostra salute, che carino!

http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2012/08/21/informazione-it/comment-page-1/#comment-198706

Paul ha detto...

Ringrazio comRED per i preziosi consigli. Ho stampato il messaggio e certamente dovrò approfondire.
Nel frattempo ho ordinato su ebay una confezione da 500 cc da 30 ppm. Lo sperimenterò, credo che 500 cc sia una quantità sufficiente per un lungo periodo. Quante gocce al giorno? Bastano 5? Applicazione sublinguale?

comRED ha detto...

Ciao Paul, se sei su FB puoi chiedere all'amm. di fare da ponte.

Jason Reddy ha detto...

The truth on silver colloidal electrolyte is very informative, thanks for sharing........


Linee di dosatura

Salvatore Boi ha detto...

@MISTERO
BIG OT

Mi sta venendo una sorta di fissa sull'argento colloidale e mi pare di ricordare che tu ne faccia uso...
Potresti gentilmente scrivermi che uso fai dell'AC (Argento Colloidale), quale efficacia hai riscontrato, etc, etc?
Grazie in anticipo.

@comRED
"... Durante il processo di produzione è importante tenere in movimento il liquido e si usano due sistemi principali. Il gorgogliatore d'aria per acquario o il mescolatore a paletta immersa. Con il primo si produce AC IONICO mentre con il secondo sistema si produce AC METALLICO. Infine è necessario misurare la concentrazione in PPM. Normalmente si usa lo strumentino chiamato TDS (Total dissolved solids)"

Credo che l'argento colloidale ionico si ottenga da semplice elettrolisi, invece quello metallico (da non confondersi con quello proteico) credo lo si ottenga con una supercentrifuga a 650.000 x G (G = accelerazione di gravità).

ANTONIO55 ha detto...

AB ha detto...
Mi dispiace dirlo, ma l'argento è un metallo tossico non solo per microorganismi, ma anche per l'uomo. Tende ad accumularsi nell'organismo perchè il corpo umano ha capacità limitate ad escretarlo. L'esposizione quotidiana può causare una tossicità cumulativa. Una volta superato una certa concentrazione di argento nei tessuti sensibili i problemi compaiono. Il sistema nervoso è tra i primi a soffrire.
Non pensate che l'argento sia il rimedio "buono" che forse alcuni di voi cercano.
20 agosto 2012 20:37

ANTONIO55
Basta leggere gli studi del Dr. R. Altman sulla permanenza dell’Argento Colloidale nel corpo per capire come stanno realmente le cose.
Sarei molto curioso di leggere le ricerche, se ci sono, dei danni dell’Ac una volta superata “una certa concentrazione” di argento nell’organismo. Credo che aspetteremo invano.
Link Dr. Altman Study:
http://www.silver-colloids.com/Papers/AltmanStudy.PDF

ANTONIO55 ha detto...

L’argento colloidale ionico si può produrre solo attraverso l’elettrolisi, mentre per produrre l’argento colloidale (particellare) vengono usati comunemente metodi chimici (si parte dal nitrato d’argento).
Un buon argento colloidale ionico va preparato con generatori professionali e non con i giocattoli che vendono sulla rete che hanno elettrodi microscopici e producono argento con grosse particelle scarsamente efficaci.
I movimentatori dell’acqua più efficaci sono quelli a paletta immersa che gira lentamente attraverso un motoriduttore (4/5 giri al sec.).
I gorgogliatori per acquario producono bolle d’aria che si attaccano sulla superficie degli elettrodi riducendone l’area utile oltre a facilitare l’ossidazione degli elettrodi stessi.

ANTONIO55 ha detto...

Chi è interessato a capire qualcosa di più sull'Ac si vada a leggere quanto scritto su:
http://www.iconicon.it/blog/2013/06/con-largento-vivo-addosso/
Troverà molte notizie interessanti e avrà molte risposte ai suoi dubbi..

max ha detto...

per la commercializzazione di qualsiasi sostanza deve essere provata la sua NON NOCIVITA'...piuttosto che lamentarsi di un divieto imposto nonostante l' assenza di dati sulla tossicita'.
Se vuoi commercializzare qualcosa, sei tu che devi dimostrare che non sia nociva alla salute, altrimenti io Ministero te lo impedisco.
Non e' che puoi commercializzare cio' che vuoi poiche' nessuno ha dimostrato che sia nocivo!!!!!!!

francesco garattini ha detto...

Vorrei segnalare la mia esperienza positiva con l'AC. Lo utilizzo da quasi un anno, non ho riscontrato alcun effetto negativo, anzi... Non ho nessun "segno blu" sulla pelle e lo do anche a mio figlio (di 13 anni).

francesco garattini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francesco garattini ha detto...

E comunque è un dispositivo medico, almeno quello che uso io prodotto secondo il metodo di O.Becker. Tant'è vero che lo scarico proprio come un farmaco: http://www.saluteinerba.com/bloginerba/argento-colloidale-come-dispositivo-medico/

ANTONIO55 ha detto...

Allora com’era la storia che gli ioni argento vengono distrutti immediatamente nell’organismo e quindi non sono efficaci, mentre secondo alcuni soloni le particelle metalliche sarebbero i veri responsabili dell’attività antimicrobica dell’argento colloidale?

La verità viene sempre a galla perchè si fa strada da sola con buona pace dei diffamatori e seminatori di dubbi all’umanità.
A buon intenditor poche parole!!

http://www.intopic.it/forum/salute/153219/

L’Argento Colloidale Inibisce il Virus EBOLA e Altri Virus MORTALI
Il seguente articolo dei ricercatori della Rice University documenta oltre ogni ombra di dubbio che è lo ione argento (quindi, l’Argento Colloidale Ionico) che è la forma attiva, anti-infettiva dell’argento. L’argento metallico prodotto chimicamente (con acidi – n.d.t.) oppure procedimenti fisici (arco elettrico, sublimazione laser, etc. – n.d.t.) – (spesso chiamato “vero argento colloidale” o “nanosilver”) NON ha alcuna attività antimicrobica, FATTA ECCEZIONE PER IL FATTO CHE COMUNQUE, questo EMETTE degli IONI quando viene in contatto con FLUIDI ACIDI del corpo.

Questo fatto smentisce definitivamente la bugia tanto spesso proclamata (dai rivenditori di “vero argento colloidale – nanosilver”) che l’argento ionico venga neutralizzato all’interno del corpo umano e che quindi sia poco efficace contro le infezioni. Se questo fatto fosse vero, nemmeno il così detto “vero argento colloidale – nanosilver” (ovvero nano polveri argento prodotte chimicamente e/o fisicamente, e messe in sospensione colloidale grazie all’aggiunta di gelificanti – n.d.t.) non potrebbe funzionare nel corpo umano, poiché nel seguente articolo, i ricercatori clinici documentano oltre ogni ombra di dubbio, che la forma metallica di argento colloidale, può agire contro i patogeni SOLO se rilascia IONI ARGENTO nel corpo.

In altre parole, se fosse vero che gli ioni argento venissero neutralizzati all’interno del corpo umano e quindi perderebbero l’azione antimicrobica, allora, allo stesso modo, gli ioni argento rilasciati dalle nano-particelle di argento metallico, anche loro verrebbero neutralizzate e non potrebbero essere di alcun valore antibatterico.

In breve, come i ricercatori della Rice University dimostrano nella relazione scientifica seguente, l’argento ionico è “la specie” attiva antinfettiva, di argento, mentre l’argento metallico è neutro e non ha qualità antimicrobiche a meno che rilasci ioni argento a seguito del contatto con fluidi corporei acidi.

Ecco perché la ricerca clinica ha sempre dimostrato che la forma di argento colloidale generato elettro-chimicamente, ovvero l’ACI-Argento Colloidale Ionico, è migliaia di volte più efficace contro i patogeni rispetto all’argento colloidale metallico (prodotto disperdendo nano polveri Argento nell’acqua bi-distillata e mantenendole in sospensione mediante aggiunta di “gelificanti” tipo gomma arabica o altro. Quelli che gli danno la caratteristica colorazione da giallo a marrone-bruno – n.d.t.).

Quando utilizzate la forma ionica di argento colloidale, state utilizzando la forma attiva anti-infettiva che inizia a uccidere i patogeni immediatamente appena ci viene in contatto.

Quando utilizzate argento colloidale prodotto con nano-polveri metalliche disperse e “gelificate” (il così detto “vero argento colloidale – nanosilver”) dovete aspettare che il corpo ne converta un poco in argento ionico, prima che possa uccidere anche un singolo patogeno.

http://news.rice.edu/2012/07/11/ions-no ... acteria-2/

ANTONIO55 ha detto...

Per chi non ha dimestichezza con l'inglese sotto c'è la traduzione della relazione della Rice University proposta nel link del mio post http://news.rice.edu/2012/07/11/ion...-bacteria-2/

TRADUZIONE
Prima parte
I ricercatori della Rice University riportano che una dose troppo piccola può migliorare l'immunità dei microbi (cioè i microbi sono più immuni agli attacchi dei germi. N.d.t).

I ricercatori della Rice University hanno risolto una controversia di lunga data sul meccanismo con cui le nanoparticelle d'argento, il nano materiale più utilizzato al mondo, uccidono i batteri.

Il loro lavoro viene fornito con un avvertimento Nietzsche-esque: Usane abbastanza. “Se non li uccidi, li rendi più forti”.

Gli ioni d'argento prodotti da nanoparticelle promuovono la “lisi” nei batteri, il processo attraverso il quale le cellule si rompono e infine muoiono, il che rende le nanoparticelle di argento, un agente antibatterico superiore e ampiamente utilizzato. Una nuova ricerca dalla Rice University ha scoperto che gli ioni d'argento, non le particelle stesse, sono tossici per i batteri. Hanno anche scoperto che ligandi nelle vicinanze di un batterio possono legare ioni d'argento, impedendo loro di raggiungere l’obiettivo.

Gli scienziati sapevano da tempo che gli ioni d'argento, che derivano dalle nanoparticelle quando ossidate, sono mortali per i batteri. Le nanoparticelle d'argento sono usate praticamente ovunque, anche nei cosmetici, nelle calze, nei contenitori per alimenti, nei detersivi, negli spray e in una vasta gamma di altri prodotti per fermare la diffusione dei germi.

Ma gli scienziati hanno anche sospettato che le stesse nanoparticelle di argento possono essere tossiche per i batteri, in particolare il più piccolo di loro a circa 3 nanometri.
Non è così, secondo il team della Rice che ha riportato i risultati di questo mese sulla rivista American Chemical Society Nano Letters.

Infatti, quando la possibilità di ionizzazione viene tolta all'argento, le nanoparticelle sono praticamente benigne in presenza di microbi (cioè hanno scarsa o nulla efficacia N.d.t.), dicono Pedro Alvarez, George R. Brown professore e presidente del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale della Rice.

«Sareste sorpresi di come spesso le persone di marketing siano senza piena comprensione meccanicistica della loro funzione", ha detto Alvarez, che studia il destino delle nanoparticelle nell'ambiente e la loro potenziale tossicità, in particolare per gli esseri umani.

ANTONIO55 ha detto...

Seconda parte
"Il prefisso 'nano' può essere una spada a doppio taglio. Può aiutare a vendere un prodotto, e in altri casi potrebbe suscitare preoccupazioni circa possibili conseguenze non intenzionali ".

Pedro Alvarez ha detto che la risposta immediata alla domanda da oltre una decade è che le nanoparticelle d'argento insolubili non uccidono le cellule mediante contatto diretto. Ma gli ioni solubili, attivati tramite ossidazione in prossimità di batteri, fanno bene il lavoro.

Per capirlo, i ricercatori hanno dovuto togliere alle particelle i loro poteri. "La nostra aspettativa originale era che più piccola è una particella, maggiore è la tossicità", ha detto Zongming Xiu, un ricercatore post-dottorato della Rice e autore principale dello studio.

Xiu propose test di nanoparticelle, entrambi disponibili e sintetizzate su misura da 3 a 11 nanometri, per vedere se ci fosse una correlazione tra le dimensioni e la tossicità dei prodotti commerciali.

"Non abbiamo potuto ottenere risultati coerenti," ha detto. "E 'stato molto frustrante e davvero strano."

Xiu ha deciso di testare la tossicità delle nanoparticelle in un ambiente anaerobico - cioè, sigillato all'interno di una camera senza esposizione all'ossigeno - per controllare il rilascio degli ioni d'argento.
Ha trovato che le particelle filtrate erano molto meno tossiche per i microbi rispetto agli ioni d'argento.

Zongming Xiu lavora con il laboratorio di farmacia Rice Vicki Colvin, il team ha poi sintetizzato nanoparticelle d'argento all'interno della camera anaerobica per eliminare ogni possibilità di ossidazione.
"Abbiamo trovato che le particelle, anche fino ad una concentrazione di 195 parti per milione, erano ancora non tossiche per i batteri", ha detto Xiu. "Ma per l'argento ionico, una concentrazione di circa 15 parti per miliardo (attenzione!!! 15 parti per miliardo e non 15 p.p.m. cioè parti per milione N.d.t.) avrebbe ucciso tutti i batteri presenti.

Questo ci ha detto che la particella (di argento Ag0 N.d.t) è 7665 volte meno tossica degli ioni d'argento (Ag+ N.d.t.), che indica (quindi) una tossicità trascurabile. "

"Il punto di questo esperimento," ha detto Alvarez, "è stato quello di dimostrare che un sacco di persone hanno ottenuto dati che sono stati confusi dal rilascio di ioni, che si verifica durante l'esposizione di cui forse non erano a conoscenza."

Alvarez ha suggerito che il metodo anaerobico può essere usato per testare molti altri tipi di nanoparticelle metalliche di tossicità e potrebbe contribuire a perfezionare le qualità antibatteriche di particelle d'argento.
Nei loro test, i ricercatori hanno sorriso trovando prove di ormesi: i batteri dell’ E. coli furono stimolati da ioni d'argento quando incontrarono dosi troppo piccole per ucciderli.

L'ormési, dal verbo greco ormao, che significa stimolare è una relazione dose/risposta caratterizzata da un effetto bifasico: molti organismi/sistemi biologici esposti ad un’ampia gamma di stimoli mostrano risposte opposte a seconda della dose; l’ormesi viene considerata una funzione adattativa.
Le risposte ormetiche sono caratterizzate da una modesta stimolazione della funzione interessata (endpoint) a basse dosi (30-60% maggiore del controllo) e dall’inibizione della stessa alle alte dosi. Da Wikipedia

ANTONIO55 ha detto...

Terza parte

"In ultima analisi, vogliamo controllare il tasso di rilascio di ioni per ottenere le concentrazioni desiderate che basta per fare il lavoro", ha detto Alvarez.

"Tu non vuoi oltrepassare e sovraccaricare l'ambiente con gli ioni tossici, mentre riducono l'argento, che è un metallo nobile, una risorsa preziosa - e un disinfettante un po’ costoso. Ma tu non vuoi che sia sotto tiro (al di sotto delle sue effettive possibilità N.d.t.). "

Ha detto che la constatazione dovrebbe spostare il dibattito sulla dimensione, la forma e rivestimento di nanoparticelle d'argento.

"Naturalmente sono importanti", ha detto Alvarez, "ma solo indirettamente, per quanto queste variabili influenzano la velocità di dissoluzione degli ioni.

Il fattore determinante di tossicità sono gli ioni d'argento. Così ci si dovrebbe concentrare sui processi di trasferimento di massa e meccanismi a rilascio controllato. "

"Questi risultati suggeriscono che l'applicazione antibatterica delle nanoparticelle d'argento potrebbe essere rafforzata e l'impatto ambientale potrebbe essere mitigato modulando il tasso di rilascio di ioni, per esempio, attraverso rivestimenti polimerici reattivi", ha detto Xiu.

Coautori della relazione sono il ricercatore post-dottorato Qingbo Zhang e lo studente laureato Hema Puppala, sia in laboratorio di Colvin, del Kenneth S. Pitzer-Schlumberger Professore di Chimica, professore di ingegneria chimica e biomolecolare e vice prevosto per la ricerca.

Il lavoro è stato sostenuto da un programma di ricerca americano-britannico congiunto gestito dalla Environmental Protection Agency e il Natural Environment Research Council del Regno Unito.

......................................

Piccolo riassunto:
Non conta la grandezza delle particelle d'argento metalliche (Ag0) se poi queste non sono efficaci quanto gli ioni d'argento (Ag+).

Infatti 195 p.p.m. (parti per milione) di particelle di argento (Ag0) non hanno ottenuto risultati positivi, mentre 15 parti per miliardo di ioni argento (Ag+) (quindi una quantità dieci volte inferiore rispetto alle particelle di argento) hanno ucciso tutti i batteri!!

Addirittura dosi troppo piccole di ioni argento (prodotti da poche particelle metalliche d'argento (10 p.p.m. per es. Da qui la maggiore densità proposta da Silver) sono in grado si stimolare la crescita di alcuni batteri (ormesi) e non la loro eliminazione.
Antonio

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails