Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

domenica 12 agosto 2012

La "Teoria dello Spazio Quantizzato"
potrebbe spiegare le LENR
(post di F. Santandrea e U. Abundo)

In primis ringrazio Daniele Passerini che mi ha dato la possibilità di scrivere sul blog 22 Passi d'amore e dintorni e anche Ugo Abundo che mi ha incoraggiato e aiutato ad esprimerla poichè ritiene il momento ormai maturo.

L'argomento del post è la "Teoria dello Spazio Quantizzato" brevemente TSQ che potrebbe dare una spiegazione molto semplice alle LENR e attestarsi come teoria di Unificazione della Fisica.

La pubblicazione risale al 1994, e recentemente è stata sottoposta a vari scienziati e ricercatori del settore LENR destando interesse.

Notiamo anche che la teoria di Widom-Larsen, basata essenzialmente sul comportamento collettivo / cooperativo degli elettroni nella materia condensata (in sintonia con le idee di Giuliano Preparata), può porsi come caso particolare sotto determinate condizioni di quanto deducibile dalla TSQ.

Infatti da quest'ultima può trarsi con naturalezza la perdita di individualità degli elettroni quando si trovino nel reticolo della materia condensata ed assegna priorità alle proprietà dello spazio che ne permettono e regolano l'esistenza e il comportamento, fornendo cosi una giustificazione all'assunto di Widom e Larsen.

La TSQ si trova anche in assonanza ad un modello di rete spaziale ad elementi distribuiti sviluppato indipendentemente da Ugo Abundo, vedere il link seguente:
  
La TSQ è un nuovo approccio alla struttura dello spazio e alle particelle, queste diventano secondarie ed espressione delle frequenze stabili di risonanza dello spazio stesso; l'elettrone, le particelle e la materia condensata in generale vengono considerati "oggetti elettromagnetici" onde stazionarie nel quanto di spazio individuato dalla TSQ.

Questa visione elettromagnetica apre prospettive nuove alla interpretazione della non-discretizzazione della carica e sulle emissioni anomale di energia.

La sintesi consiste in una nuova categorizzazione della realtà naturale (fisica) alla base della quale ci sono semplicemente lo spazio, le sue proprietà elettromagnetiche ε0 e μ0, la forza di Lorentz  e il  meccanismo / fenomeno della risonanza.
 
In questo contesto lo Spazio assume un ruolo primario di substrato generativo delle particelle che quindi assumono un ruolo secondario derivato dalle proprietà elettromagnetiche caratteristiche dello Spazio.

Risulta a questo punto utile generalizzare il fenomeno particella introducendo il nuovo concetto di protoparticella come elemento di possibile strutturazione dello spazio come  particella.


Caratteristiche dell'elettrone, della struttura dello Spazio Quantizzato e relazioni con la costante di Planck h e con la velocità della luce c:

e  = energia       8.187 * 10 ^-14 J
m = massa         9.109 * 10^-31 Kg
t = tempo          8.09   * 10^-21 s
s = spazio          2.426 * 10^-12 m

h = costante di Planck                           6.62 * 10^-34 Js
hd= costante di Planck distribuita          6.62 * 10^-34 Js^-1
Ese  = energia di struttura                     5.36 * 10 ^-54 J
Hcre = costante di struttura                   1.79 * 10 ^-62 Jsm^-1

In pratica la TSQ con il modello di protoparticella generalizza il concetto particella e individua nelle proprietà elettromagnetiche dello Spazio e nella sua risonanza la ragione prima dell'esistenza delle particelle stesse e delle loro reciproche interazioni e con i campi elettromagnetici.

Lo Spazio-Tempo di Einsteniana memoria è assimilabile alle proprietà elettromagnetiche dello Spazio: ε0 (permettività elettrica) e μ0 (permeabilità magnetica); la carica e la materia sono onde elettromagnetiche stazionarie che obbediscono alla forza / curvatura di Lorentz e si attestano come porzioni di spazio in risonanza che chiamiamo Elettrone, Protone, Neutrone, Deuterio, Trizio, Elio, ecc. ecc.

In questa ottica la TSQ si colloca come una nuova generalizzazione di base che potrebbe rivoluzionare l'intero edificio della materia e del modello standard.
Le proprietà elettriche e magnetiche dello spazio si manifestano mutuamente collegate dinamicamente; il collegamento dinamico tra campo elettrico e campo magnetico dello spazio quindi permette una frequenza di risonanza o più propriamente un volume o luogo dello spazio, ove campo magnetico derivato da un campo elettrico nascente incurva lo spazio e ne autosostiene (intrappola) in risonanza la perturbazione elettrica nascente generando l'elettrone (prima risonanza).

Le diverse modalità di esistenza del fotone, dell’elettrone e del protone (onda, carica, materia), possono essere così messe in relazione molto semplicemente constatando che di fatto la forza di Lorentz incurva lo spazio, quindi elettrone e protone possono essere concepiti come risonanze elettromagnetiche in equilibrio locale.

In altre parole la 'Curvatura di Lorentz' implica la possibilità che una perturbazione elettromagnetica nascente può trovarsi 'intrappolata' e trasformarsi in onda stazionante carica / materia attestandosi in questa nuova veste come nucleo attraverso il meccanismo della risonanza.

Questo fenomeno di nuclearizzazione o anche risonanza dello spazio è ridonante e quindi il protone può essere a sua volta visto come seconda risonanza dell’elettrone nello spazio.

Da qui gli elementi della tavola periodica: Idrogeno, Deuterio, Trizio, Elio, ecc. ecc., possono essere considerati le 'armoniche' della prima risonanza.



L' energia dalle LENR

Nota.: Il testo riportato in azzurro corsivo risale al 1994 e quindi può contenere notizie e concetti successivamente ampliati e rivisti.

dalla IV Parte della "Teoria dello Spazio Quantizzato"

Fusione / Annichilazione dell’elettrone
 

Per noi si tratta della fuoriuscita dell’energia costituente gli elettroni (e in generale della materia) dalla struttura dello Spazio Quantizzato da noi individuato.

Possiamo immaginare che l’energia degli elettroni e degli atomi è autostrutturante (grazie alla quantizzazione dello spazio) e che è possibile sollecitando la materia elettromagneticamente deformarne la struttura fino ad ottenere la liberazione di energia, a bassi livelli ottenendo annichilazione elettronica e ad alti livelli di fissione/annichilazione nucleare.

Questo può essere spiegato facilmente rifacendosi alla seconda parte della teoria che associa al singolo elettrone o protone una corrente e quindi un energia pura.

Tale energia una volta liberata determinerà una emissione su tutto lo spettro elettromagnetico,  la materia circostante converte questa energia principalmente in calore per “risonanza”.

E' importante anche mettere in relazione le LENR con gli studi ed esperimenti iniziati alla fine degli anni 80 che portarono alla scoperta degli ESD* (Electron Singular Devices) (Dispositivi a Singolo Elettrone)
*(Autori: D. Averin, K.K. Likharev, T. Claeson)
Ricordiamo che sono stati compiuti esperimenti sempre piu' precisi atti ad individuare una struttura dell'elettrone; si è arrivati ad indagare fino ad miliardesimo di miliardesimo di centimetro**  constatando che l'elettrone è privo di struttura.
** molti ordini di grandezza al di sotto delle sue dimensioni fisiche (raggio classico)
 
Tipico ESD è una giunzione conduttore-isolante-conduttore con lo strato isolante dell'ordine delle decine di  nanometri. 
Collegando una f.e.m. (tensione elettrica) su di una giunzione siffatta, si e' potuto constatare che pur essendo il passaggio delle cariche elettriche attraverso la giunzione quantizzato, l'assorbimento di energia da parte del dispositivo appare continuo, in pratica ci si trova di fronte ad un fenomeno paragonabile ad una goccia d'acqua che si forma da un rubinetto.

Solo quando la goccia avra' la quantita' di massa che le permette, attraverso la forza di gravita', di vincere la tensioattivita' del liquido stesso, potrà distaccarsi dal rubinetto.

Alla stessa maniera nel dispositivo ESD solo quando l'energia inviata dall'esterno riuscira' a  "costruire"  un elettrone se ne otterra'  il passaggio attraverso la giunzione.

Da un lato ci troviamo ad osservare che l'elettrone nello Spazio pur essendo privo di “struttura” è una particella stabile e con carica quantizzata, dall'altro constatiamo che all'interno di un conduttore l'elettrone come carica non è piu' quantizzato, e come particella non è piu’ individuabile.

A questo punto è stato facile dedurre che responsabile della quantizzazione è la natura dello Spazio da qui l'ipotesi della "Quantizzazione dello Spazio", dell’elettrone e delle sue caratteritiche.
 
Al riguardo soffermiamoci su cio' che si e' appena detto sul fluire dell'elettricita' nei conduttori  e  negli  isolanti,  in merito si può dedurre che:
 
            La carica elettrica dislocabile in un isolante è quantizzata
           
            La carica elettrica dislocabile in un conduttore appare continua
 
La domanda che ora ci poniamo è la seguente in quale punto di un qualsiasi corpo conduttore avviene la "conversione" da carica continua a quantizzata?

la risposta è semplice, sulla superficie. E' proprio nell'interfaccia tra spazio e materia condensata  che avviene lo "snocciolamento" di elettroni liberi.

Andiamo avanti, se "responsabili" della quantizzazione della carica sono le proprietà caratteristiche dello spazio ε0 e μ0 al variare di esse per presenza degli atomi del reticolo della materia condensata (coinvolgendo anche la εr e μr tipiche dei materiali utilizzati) si potrà avere una quantizzazione di entità diversa rispetto alla quantizzazione standard dell'elettrone nello spazio, e questo è cio che succede sulle superifici irregolari  delle polveri di Nichel di Rossi, il filo di Costantana di Celani o le polveri di Tungsteno di Abundo.

Tutto questo può essere descritto anche come cambiamento di fase elettromagnetico della carica e della materia da onda stazionaria a radiazione elettromagnetica (la materia si apre e diventa luce).
Quindi le superfici irregolari* dei conduttori se sottoposte a forte emissività elettronica sono sede di una caotica e massiccia emissione elettronica in cui gli elettroni possono fuoriuscire anche con dimensioni/energia non compatibili con la quantizzazione spaziale, e a quel punto una volta "fuori" devono "sottostare" alle proprietà dello spazio che gli impone di cedere l'energia in eccesso, cessione che avviene sottoforma di calore per risonanza delle strutture materiali immediatamente contigue.         

* Irregolari e/o con dimensionalità in relazione con la lunghezza d'onda Compton dell'elettrone 2.4263 * 10^-12 m

A rigor di logica si potrebbe addirittura pensare di riconvogliare direttamente verso gli elettroni l’energia prodotta (come energia cinetica), ottenendo cosi un reattore che fornisce direttamente energia elettrica, senza passare da turbine e alternatori! Anche se già così com’è la reazione è rivoluzionaria!!!


4.1  Nuovo principio di fusione / annichilazione degli elettroni

Molti scienziati che hanno effettuato esperimenti  sulla fusione fredda, hanno osservato una produzione di energia , ma non si riesce bene a capire quando e come questa energia  viene  ottenuta. A nostro avviso anche in questo caso si tratterrebbe di fusione/ annichilazione degli elettroni.

Nella prima parte in cui si ipotizza la natura dello Spazio 'quantizzata', si descrivono vari fenomeni attraverso questa ipotesi, e si arriva alla conclusione che l'elettrone puo' essere considerato la particella fondamentale per eccellenza e che esso segna il punto di demarcazione tra onda e particella, lo spazio appare come un contenitore 'quantizzato' dell'energia, che assume forma di materia.

Lo Spazio ha una frequenza di risonanza uguale a quella dell'energia dell'elettrone, quindi proprio uguale alla frequenza Compton per l'elettrone. Da ciò se l’elettrone è privo di struttura ed è confinato dallo ‘Spazio quantizzato’ è possibile fonderlo / annichilirlo, quindi far uscire dalla sua struttura l’energia di cui è fatto, a tal proposito si rammenta la seconda parte dove si introduce il fattore di merito dello spazio = 8.2775... , vincendo tale fattore l’elettrone si “sfascia”, e quale metodo migliore se non quello di sollecitarlo elettromagneticamente come ha fatto Mario Pandolfo!

L’effetto fotoelettrico dimostra che lo spazio è quantizzato e che è possibile ottenere l’energia dall’elettrone.

Infatti se possiamo scaricare un conduttore carico tramite l’energia di un fotone solo al di sopra di una determinata  frequenza(energia) (detta di soglia per il conduttore) si può dedurre che non sia energia cinetica, ma energia elettrica (pura) che va ad associarsi a quella che aveva l’elettrone nascente dal metallo e grazie alla quantizzazione dello spazio si costituisce un elettrone libero.

Se è quindi possibile trasformare gli elettroni-onda-gas(degenere) nel conduttore in elettroni-particella nello spazio ‘sommando’ ad essi una piccola’ quantità di energia (quella dei fotoni), sarà anche possibile ottenere tutta l’energia di cui sono fatti gli elettroni, creando una deformazione elettromagnetica stazionaria superiore all’energia dell’elettrone stesso.

La  'fusione a freddo'  non sarebbe altro che la fusione/annichilazione degli elettroni, altro sistema potrebbe essere quello di confinare o far scorrere in una struttura atomica conduttrice un grande numero di elettroni, fino ad ottenere una concentrazione  tale da innescarne la loro fusione / annichilazione ottenendo grandi quantità di energia.

Negli esperimenti di ‘fusione fredda’ ci si è limitati a confinare atomi di deuterio nella struttura metallica, quindi i livelli di reazione elettronica sono minimi, e forse quelle volte che si è ottenuta la reazione sono  dovute magari ad un difetto nell’apparato di elettrolisi dell’acqua pesante che ha inviato forti correnti (sollecitazioni elettromagnetiche) al reattore che, già saturato di atomi di deuterio (a questo punto forse sarebbe sufficiente anche solo idrogeno), ha liberato energia ottenuta per la fusione/annichilazione degli elettroni.


Mi scuso se ho concentrato in poche righe numerosi aspetti, ma era necessario farlo per raggiungere "una massa critica minima" che permettesse di entrare in una categorizzazione del tutto nuova.

Verranno gradualmente pubblicati in prossimi post riferimenti a trattazioni teoriche specifiche dei singoli aspetti della TSQ
  
Cogliamo l'occasione per esprimere grandissime congratulazioni e un vivo ringraziamento ad Andrea Rossi e Francesco Celani per aver portato il settore LERN oramai allo stato di indubbia frontiera scientifica.
Un Caro Saluto a tutti i partecipanti e lettori del Blog 22 passi d'amore e dintorni.
 
  
                                                                       Francesco Santandrea, Ugo Abundo

96 : commenti:

sandro75k ha detto...

Davvero molto molto interessante.... devo rileggere il tutto ancora un paio di volte per poter commentare. Intanto i miei complimenti!
Ad occhio mi sembbra che tale teoria possa invadere anche i noti dilemmi della meccanica quantistica e dare loro una spigazione più "facile"... ma ci devo pensare qualche giorno di più!

Julian ha detto...

"La pubblicazione risale al 1994 ..."

Potremmo sapere dove è stata pubblicata?
Grazie

SPAXIO ha detto...

@Julian

La teoria fu depositata nel 1994 e registrata sul bollettino del Servizio per il Diritto d'Autore e Diritti Connessi della P.C.M.

Julian ha detto...

@Spaxio

"La teoria fu depositata nel 1994 e registrata sul bollettino del Servizio per il Diritto d'Autore e Diritti Connessi della P.C.M."

Come un'opera teatrale, insomma.

robi ha detto...

julian
proprio così.Una teoria che magari potrebbe spiegare le lenr, nel 1994 era considerata alla stregua di un operetta.
Capirai cosa ne pensavano e ne pensano di questa energia

SPAXIO ha detto...

@Julian

mi ricordo che sul timbro che apposero sul certificato di deposito in bollo c'era scritto:

Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio della Proprietà Letteraria Artistica e Scientifica

All'epoca questo tipo di deposito era un'alternativa alla registrazione presso la SIAE avendone la stessa valenza giuridica

Julian ha detto...

@Robi
"proprio così.Una teoria che magari potrebbe spiegare le lenr, nel 1994 era considerata alla stregua di un operetta."

Evidentemente CHI l'ha depositata la considerava così.

SPAXIO ha detto...

si, l'operetta dell'Universo, come il bosone di Higgs "Particella di Dio"

SPAXIO ha detto...

@Sandro75k

Grazie per i complimenti

bertoldo ha detto...

"Questo può essere spiegato facilmente rifacendosi alla seconda parte della teoria che associa al singolo elettrone o protone una corrente e quindi un energia pura."

In definitiva è energia in rotazione e l'unica differenza tra materia e energia è il "numero di giri" ?
Se non raggiunge un certo numero di giri allora rimane energia appena supera il livello "stabilito" di numero di giri diventa materia visibile e palpabile ? comme ?

Julian ha detto...

"... l'elettrone puo' essere considerato la particella fondamentale per eccellenza e che esso segna il punto di demarcazione tra onda e particella ..."

Posso chiedere che cosa c'è da una parte (quella delle onde) e dall'altra (quella delle particelle) di questo punto di demarcazione?

bertoldo ha detto...

"A rigor di logica si potrebbe addirittura pensare di riconvogliare direttamente verso gli elettroni l’energia prodotta (come energia cinetica), ottenendo cosi un reattore che fornisce direttamente energia elettrica, senza passare da turbine e alternatori! Anche se già così com’è la reazione è rivoluzionaria!!!"
E magari la si immette in una spirale tipo questa di meyl-Tesla
Sfruttando la cicloide della bobina per incrementare del 1000% il travaso di etere trasformato in energia elettrica ...

robi ha detto...

julian
andiamo avanti all infinito.
Non penso che qualche giornale scientifico gliela avrebbe pubblicata.
L autore ha fatto ciò che gli era permesso

Bertoldo
dove ho sentito quella teoria?
ah sì sto leggendo il libro...

bertoldo ha detto...

4.1 Nuovo principio di fusione / "annichilazione degli elettroni

Molti scienziati che hanno effettuato esperimenti sulla fusione fredda, hanno osservato una produzione di energia , ma non si riesce bene a capire quando e come questa energia viene ottenuta. A nostro avviso anche in questo caso si tratterrebbe di fusione/ annichilazione degli elettroni."

Oppure ha semplicemente intrappolato un pò di etere trasformandolo in energia elettrica , come la grafite termalizza gli x ...comme ?

ravecarl ha detto...

Complimenti per l'articolo.
Non ho capito un granché se non nulla. Perché non ne ho le competenze e gli studi necessari.
Comunque ho fatto lo sforzo della lettura et dovrei leggerlo almeno 4 o 5 volte per cominciare e intravedere una barlume di comprensione.

Detto cio', durante la lettura una domanda è fuoriuscita dal mio inconscio, ed é la seguente :

Ma noi (l'essere umano, e il genere animale e vegetale) non è che per produrre energia facciamo della fusione fredda ?

Lo so sono uno che non capisce niente e ho un po' vergogna di porre una domanda del genere e scusate se ho detto una grande fesseria. Ma una parola chiave che è uscita ultimamente e forse anche in tempi addietro è "transmutazione". Allora mi sono detto che anche l'essere animale fa "transmutazione" o no ?

bertoldo ha detto...

x robi
Si in effetti stò copiando pari pari Todeschini , non sono originale ma so scegliere ...la differenza con la TSQ è solo il tempo in cui è stata scritta , tralasciando la psicobiofisica ovvero la trasformazione di quella "pura energia" in frequenza precisa che si adatta agli occhi il naso le orecchie ...per le relative sensazioni che si ottengono . comme ? si và nel criptico per i non udenti ...

Julian ha detto...

Eh già i tempi sono cambiati da allora.
Oggi basta farsi la propria rivista online.

Le spiegazioni bisogna sempre darle, però.

SPAXIO ha detto...

@Bertoldo ha scritto:

[In definitiva è energia in rotazione e l'unica differenza tra materia e energia è il "numero di giri"?]

si bertoldo, ma non solo la rotazione anche il campo magnetico che intrappola attraverso la Forza di Lorentz e induce la perturbazione elettrica nascente a ruotare, che quindi può attestarsi nello spazio come particella


[Se non raggiunge un certo numero di giri allora rimane energia appena supera il livello "stabilito" di numero di giri diventa materia visibile e palpabile ? comme ?"]

non è sufficiente il numero di giri o frequenza di oscillazione, c'è dell'altro sempre legato alla forza di Lorentz che cercherò di spiegare in un prossimo post magari con delle illustrazioni

bertoldo ha detto...

"L’effetto fotoelettrico dimostra che lo spazio è quantizzato e che è possibile ottenere l’energia dall’elettrone."

Se è quantizzato lo spazio significa che l'enrgia pervade tutto quindi ?

bertoldo ha detto...

con delle illustrazioni sarebbe perfetto , anche perchè tradurre formule matematiche astratte in forme più familiari , richiede una immaginazione e uno studio per pochi , mentre le figure le possono capire tutti .Grazie .

bertoldo ha detto...

"Se è quindi possibile trasformare gli elettroni-onda-gas(degenere) nel conduttore in elettroni-particella nello spazio ‘sommando’ ad essi una piccola’ quantità di energia (quella dei fotoni), sarà anche possibile ottenere tutta l’energia di cui sono fatti gli elettroni, creando una deformazione elettromagnetica stazionaria superiore all’energia dell’elettrone stesso."

Come sarebbe fatta questa trappola cinetica ? Pensavo al KDS di leonardo grieco ...cioè un volano meccanico che fà la parte della deformazione elettromagnetica stazionaria , mentre l'elettrone che dovrebbe fornire energia è la frizione che attacca la massa al volano , incrementando la rotazine (cedendo energia) ...Si potrebbe creare materia dal nulla conoscendo tutti i parametri necessari ...

SPAXIO ha detto...

@bertoldo ha scritto

[Se è quantizzato lo spazio significa che l'enrgia pervade tutto quindi ?]

Sei sulla buona strada, e sei in anticipo, sono argomenti che penso di trattare in prossimi post

L'Unificazione EM (di questo stiamo parlando) è complicata da spiegare, ma c'è da dire (come d'altronde tutte le cose) che dopo che è stata compresa diventa semplice

bertoldo ha detto...

"La 'fusione a freddo' non sarebbe altro che la fusione/annichilazione degli elettroni, altro sistema potrebbe essere quello di confinare o far scorrere in una struttura atomica conduttrice un grande numero di elettroni, fino ad ottenere una concentrazione tale da innescarne la loro fusione / annichilazione ottenendo grandi quantità di energia."
La fusione a freddo non è altro che l'estrazione di energia dallo spazio , che come visto è quantizzato e quindi più o meno uniformemente distribuita e pervade tutto .Questa estrazione secondo me è dovuta alla velocità di ricombinazione dell'idrogeno monoatomico in H2 seguendo un ciclo infinito e quindi non è altro che una bobina di Tesla con altra forma ... mi sa che sto esagerando eh ?

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nino23 ha detto...

@ravecarl

Interessante per approfondire sulla Trasmutazione:

http://vittoriodascanio.altervista.org/index.php?idCor=8&idArt=12

bertoldo ha detto...

"Negli esperimenti di ‘fusione fredda’ ci si è limitati a confinare atomi di deuterio nella struttura metallica, quindi i livelli di reazione elettronica sono minimi"
Siete rimasti un pò indietro con la questione del deuterio ...dà quando Rossi e altri prima di lui utilizzano il prozio la differenza è stata subito notevole , evidentemente il neutrone del deuterio ha una velocità di rotazione (frequenza) diversa dal prozio e mal si adatta alla trappola cinetica del Palladio , mentre il prozio ha una frequenza che è perfetta (almeno per le nostre intenzioni attuali , ovvero trarre etere dallo spazio...) per il nickel , che ha una struttura che comporta una risonanza diversa .Scusate il linguaggio semplice ma è tutto quello che mi è concesso .

SPAXIO ha detto...

@Bertoldo

[... mi sa che sto esagerando eh ?]

Si, non correre,

il meccanismo esatto di conversione materia ---> energia è ancora da risolvere e dovrà essere spiegato in maniera rigorosa con un modello matematico; ma se vogliamo lo spartito (lo spazio quantizzato) e le prime due note sono state date (l'elettrone e il protone), non dimenticando la forza di Lorentz e il meccanismo della risonanza

indopama ha detto...

come si spiega il fatto che la materia si muove nello spazio mantenendo una certa forma?

MISTERO ha detto...

@SPAXIO

Non ho capito il meccanismo che genera la rotazione o innesca la rotazione, puoi spiegarlo con parole semplici?
Grazie

Valeria ha detto...

@Ravecarl

BINGO!
hai scritto:
"Lo so sono uno che non capisce niente e ho un po' vergogna di porre una domanda del genere e scusate se ho detto una grande fesseria."

altro che fesseria!

prendi un testo semplice che ti spieghi cosa sia il TANTRA e come si convogliano e si amplificano le energie dell'Uomo e della Donna...
Come l'Uomo, se in perfetta efficenza energetica, funzioni esattamente come un TOROIDE e che valenza abbia l'esaltazione sessuale se rapportata al momentum spazio-temporale (Giuliana Conforto)
Poi vedrai che la trasmutazione "sorte fora"...Tu sei uno che non sghignazza, uno che si fa domande....

poi ne riparliamo....

Valeria ha detto...

(bravo!)

Valeria ha detto...

"La forza nucleare debole può generare processi vitali quali:
produzione di aminoacidi
fecondazione
sviluppo embrionale
secrezione ormonale
sentimenti/sensazioni/intuizioni
orgasmo

L'ARMONIA è trasmessa dal campo nucleare debole, il lato invisibile della forza ELETTRO-DEBOLE
il campo che l'uomo può sentire come EROS

La BELLEZZA è trasmessa
dall'altro lato della forza elettro-debole, il campo ELETTROMAGNETICO
VISIBILE A CAUSA DEI DUBBI DELLA NOSTRA PSICHE

I DUE LATI della forza
EROSe PSYCHE, armonia e bellezza
sono eternamente e reciprocamente legati"

La trasmutazione nell'Uomo
Giuliana Conforto

ravecarl ha detto...

@Valeria
Grazie! mi sono gonfiati o muscoli pettorali per l'orgoglio ;-))
Allora ora penso che un uomo ha una coscienza. E per me la coscienza è creatrice. Forse è possibile che è venuta l'ora per noi uomini di crearci la possibilità di avere un'energia pulita e all'infinito. Perché l'ora é giunta
E allora ecco che ci siamo "ricordati" di questa possibilità energetica. O no ?

poi ne riparliamo....

Ok. Vuoi dire che ci saranno altri post ?

@nino23
Grazie per il link. Mi piace l'idea del cervello quantico. Ma io parlerei meglio' di coscienza.

ravecarl ha detto...

@Valeria
Dici :
L'ARMONIA è trasmessa dal campo nucleare debole, il lato invisibile della forza ELETTRO-DEBOLE
il campo che l'uomo può sentire come EROS

La BELLEZZA è trasmessa
dall'altro lato della forza elettro-debole, il campo ELETTROMAGNETICO
VISIBILE A CAUSA DEI DUBBI DELLA NOSTRA PSICHE.

Dunque è possibile che se siamo in coerenza con noi stessi aumentiamo il nostro *campo nucleare debole" e il nostra "campo ELETTROMAGNETICO* ?

Valeria ha detto...

@Ravecarl
noi, il nostro campo energetico, potentissimo ed inesplorato, racchiuso (per modo di dire....si espande a qualche metro da noi e può farlo molto, ma molto di più!) nel corpo eterico, in quello animico ovvero della coscienza e in quello astrale

....la medicina misura ( e male!) solo le pinzillacchere del corpo fisico, che sono poco più che "pallidi riflessi" della "sorgente"

E quando "non li sente più"...esce scuotendo la testa e dice:
"Mi dispiace, il paziente è morto..."


ehehehehe...che visione MIOPE!

Valeria ha detto...

taglia una mela a metà
Noi siamo esattamente così:
la parte visibile sono solo i semi, tutto il resto, fino alla buccia è il nostro TOROIDE....

dal picciolo (zona in alto, sopra la testa) l'energia sfocia verso l'alto, ruota formando il campo attorno a noi e penetra di nuovo dal basso, rifluendo nel nostro canale energetico (nel nostro ECat personale!) ove trasmuta....

Sempre che il tuo canale sia pervio ed efficiente e che la tua coscienza sia "sveglia ed attiva"

indopama ha detto...

e la COSCIENZA di che roba e' fatta?
:D

SPAXIO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
indopama ha detto...

e l'INTELLIGENZA?

ravecarl ha detto...

@Valeria
Capito forte e chiaro. Grazie ancora.

SPAXIO ha detto...

@Ciao! MISTERO

la rotazione è dovuta alla forza di Lorentz, un elettrone che entra in una regione dove c'è un campo magnetico costante ortogonale alla direzione del moto inizia a curvare, il raggio di curvatura è direttamente proporzionale alla velocità dell'elettrone nel campo magnetico e inversamente proporzionale all'intensità del campo magnetico,

alla fine l'elettrone è come se entrasse in orbita su un punto,

nel mio lavoro ho semplicemente immaginato che l'elettrone potesse divenire un atomo se opportunamente eccitato

c'è dell'altro che cercherò di spiegare meglio in un prossimo post anche con l'aiuto di illustrazioni

ravecarl ha detto...

@ Indopama
"e la COSCIENZA di che roba e' fatta? "
C'è sempre qualche cosa piu' in là o qualcuno che "transmuta" meglio di noi ? Forse si.

Valeria ha detto...

la coscienza è puro Amore
per questo la teniamo chiusa e tappata...

scomoda, per menti iper-razionali

Valeria ha detto...

l'energia alla base dell'entanglement
e di ogni coesione di particelle, di qualsiasi dimensione esse siano....

anche di quelle "non misurabili attualmente"

Valeria ha detto...

@indopama

spieghi meglio di me...dai, che m'interroghi?!

;-))

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ravecarl ha detto...

@ Valeria
Sono d'accordo.
@ Indopama
Dai spiega.

Valeria ha detto...

@ravecarl

ecco....prova a sentirla....con la tua Coscienza
"azzitta" la Mente....
:-)

http://www.youtube.com/watch?v=SD4kgGuJLic&feature=relmfu

indopama ha detto...

coscienza, intelligenza ed emozioni sono IO.

tutto il resto (che siamo soliti chiamare "realta'") e' il MIO pensiero e come tale lo creo come VOGLIO. e' il voglio che non e' facile da distinguere in mezzo al non voglio.

in pratica la CREAZIONE (realta') non ha regole definite "a prescindere" ma ha quelle che gli do' IO per creare questo tipo gioco il cui scopo e' al mio piccolo IO ancora sconosciuto.

Valeria ha detto...

è solo questione di SPIN!

Bura ha detto...

Per la questione del colore della fotogrfia e dei 2000 K. Vorrei far notare che la temperatura di colore così espressa è relativa all'emissione di un coo nero, nel caso della foto siamo in presenza di un coo grigio, ed ha più senzo fare riferimento ai colori di temperatura di metallurgia, http://www.blksmth.com/heat_colors.htm

indopama ha detto...

E' un po' come giocare alla playstation, dopo un po' ci si immedesima col protagonista del gioco (il nostro CORPO) e ci sembra di essere lui perche' in mezzo a tutto il resto e' quello che riusciamo a PILOTARE meglio.

in realta' siamo esterni al gioco, attraverso di esso pero' sperimentiamo quella parte reale di noi che e' inconoscibile se descritta attraverso gli elementi del gioco.

se POI facciamo amicizia col CREATORE del software ecco allora che possiamo chidergli con pazienza di cambiarlo per cambiare il gioco a nostro piacimento.

Bura ha detto...

Corpo nero, e corpo grigio. :-) scusate

ravecarl ha detto...

@Valeria
Grazie per il video.
@Inopama Grazie

Posso dire solo una cosa.
Un'emozione immensa mi ha sommerso vedendo il video.
Stiamo vivendo un periodo di cambiamento stupendo. Grazie ancora.

Valeria ha detto...

@Indo

siamo esterni al gioco, solo fino al momento in cui non "interagiamo" con frazioni a noi similari, più che altro IDENTICHE E PARTE DEL TUTTO, perchè a quel punto si innesca una reazione a catena e si crea un reticolo di integrazione numerica, come quella di Gauss...

e ognuno di noi, anche se ancora crede di essere DISIGUNTO E INDIPENDENTE dagli altri, anche se non ha completamente capito le regole del gioco del Creatore, diventa un Punto di Gauss...un punto-campione del reticolo

Questo post è bellissimo!
Complimenti a Spaxio!

Valeria ha detto...

@ravecarl

ecco...sei un punto di Gauss!
;-))

ravecarl ha detto...

@Indopama
"se POI facciamo amicizia col CREATORE del software ecco allora che possiamo chidergli con pazienza di cambiarlo per cambiare il gioco a nostro piacimento."
D'accordo. Siamo co-creatori e spettatori della nostra realtà. In altre parole siamo "come" il CREATORE. Il segreto è li.

Valeria ha detto...

Hai attraversato l'Universo, andata e ritorno...utilizzando la tua fusione fredda personale

;-)

SPAXIO ha detto...

Grazie Valeria

ravecarl ha detto...

@Valeria
ecco...sei un punto di Gauss!

Ma allora offendi! ;-)))))))

E li è il problema. E' che non siamo soli. E il nostro "ruolo" é di cercare con il nostro esempio di "fare capire" quello che sappiamo.
Naturalmente proporzionalmente alle nostre conoscienze. (soprattutto alle mie che sono misere misere rispetto a voi).

indopama ha detto...

ravecarl
si, il segreto e' riuscire a SPERIMENTARE quella cosa li', poi piu' ti fai amico col CREATORE del software e piu' riesci a convincerlo di cambiare il gioco come piu' ti piace.
e' un lavoro di pazienza... :)

ravecarl ha detto...

@ Valeria
"Hai attraversato l'Universo, andata e ritorno...utilizzando la tua fusione fredda personale"
;-)))

ravecarl ha detto...

@Indopama
@Valeria
Grazie mille. Sono contento di aver dialogato con voi. E' rarissimo trovare persone con cui riflettere delle cose essenziali...

"e' un lavoro di pazienza... :)"

a chi lo dici. bisogna avere tanta di quella pazienza che delle volte perdo il filo.

ravecarl ha detto...

@SPAXIO
Grazie anche a te.

Valeria ha detto...

nessuno è misero
nessuno è eletto
non ci sono graduatorie
non esistono differenze di dotazione nel software
nessuno ha upgrade diversi dal mio, o dal tuo, o da quello di Indopama

dipende solo da un piccolo diaframma da fendere con un gentile colpo di lama, ma deciso....
si chiama Paura...non è nostra, è SPURIA

tutto il resto è una naturale progressione di conoscenza, un ritorno alle PURE ORIGINI DEL NOSTRO ESSERE (non esistere, è cosa diversa) che avviene momento per momento, ma sempre nell'ORA e nel QUI, la sola dimensione esistente, l'unica conosciuta per la Coscienza, che se ne frega del passato e del futuro, poichè E' e SA e PUO'....e basta...

Tu SEI.....e basta
lo sei SEMPRE, lo SEI adesso
lo SEI STATO mille anni fa
lo SARAI tra mille anni

L'unico che ancora non si conosce, sei TU
basta pochissimo....

indopama ha detto...

ravecarl,
il piacere e' reciproco :-))))

bertoldo ha detto...

http://www.circolotodeschini.com/video-e-audio/

Valeria ha detto...

Todeschini, bravo...

e un altro, grandissimo, che mi ha aperto molti orizzonti
Roberto Assagioli

http://www.youtube.com/watch?v=jeazNsB_E88

Valeria ha detto...

@ravecarl

ti rileggevo a mente (e coscienza) fresca

>>E' che non siamo soli. E il nostro "ruolo" é di cercare con il nostro esempio di "fare capire" quello che sappiamo.


Una piccola nota....non devi "far capire", non hai questo compito se ti sembra difficile, altri lo sentono innato e hanno più facilità ad eseguirlo, ma non è importante...

"Ogni cellula ha la sia specifica azione, ogni cellula ha le sue peculiarità, ma tutte concorrono allo stesso identico scopo"

Ti basta RICONOSCERTI per innescare il reticolo intorno a te...sempre Gauss, ma questa volta è l'onda da lui dimostrata che devi avere a mente, il suo amplificarsi, il suo moltiplicare l'effetto all'infinito...

Nella realtà e nel non visibile (che la scienza non studia perchè manca di occhiali) TUTTO è vibrazione.

Qualsiasi evento manifesto, un raggio, il calore, il freddo, la coesione degli atomi che formano l'acqua...l'aria....le LENR

Anche tu sei vibrazione
Anche tu, senza accorgertene, provochi COESIONE...se emetti Luce, sei una potentissima vibrazione di fotoni

Ti pare che questo non provochi effetti intorno a quello che percepisci come il Te Reale?
che è poi il 5% del Te effettivo.....

triziocaioedeuterio ha detto...

A rigor di logica agendo su un corpo solido ed alterandone il campo elettromagnetico nei dintorni di esso, si potrebbe rendere tale corpo(astronave?) equiparabile ad un onda quantistica e far si che esso si sposti nello spazio a velocità impensabili fino ad oggi,salvaguardando l'incolumità degli eventuali occupanti che nn risentirebbero delle "magnifiche" accelerazioni...

bertoldo ha detto...

"Ogni cellula ha la sia specifica azione, ogni cellula ha le sue peculiarità, ma tutte concorrono allo stesso identico scopo"
è solo il primo livello gli altri potrebbero essere che come umano concorri allo stesso scopo( non si sà qualè però..)e la terra come organismo vivente ...poi si sale e si sale :http://www.youtube.com/watch?v=kZ6ZXi-yDCc&feature=player_embedded#!

Lo scopo del post non era tanto trascendente , ma si sà è meglio metterla in caciara qualsiasi cosa si possa scrivere e far perdere di vista quello che realmente si può fare , con delle astrazioni inarrivabili .Per la serie : la disinformazione religiosa de noantri ...

Valeria ha detto...

Bertò...me sembri Brontolo!
Vai, guida tu le danze!
"Religioso" a me non me lo dici!
ahahah....

ravecarl ha detto...

@Valeria
Grazie.
Lontano da me il fatto che DEVO far capire.

Resta il fatto che i tempi stringono. Non lo so il perché. E' una sensazione strana. Siamo vibrazioni e vibriamo sempre di più. E mi sembra che la gente intorno a me non ce la fa a seguire il ritmo. E' quasi angosciante.
Lo so che che sono una cellula di un corpo ben più grande e che sono ben più' di ciò che sono. Nella "Realtà" sono il 5% OK. E il resto sono "Etat vibratoires" (Realtà vibratorie ?) che sono messi su più livelli (64 ?)(ma forse la parola "livelli" non è giusta). E ognuno ha il suo compito ben specifico.
Si se emetto luce emetto intorno a me chi sono veramente. Faccio vibrare la realtà ... Gauss...
E più le mie vibrazioni sono armoniose, più il mondo intorno a me ne sente l'effetto. E' come suonare una musica ben accordata (mi fa pensare alla teoria delle "stringhe").
E per rendere le mie vibrazioni armoniose, ho "bisogno" di "guarire" (accordare) le corde dello strumento che ho a disposizione (corpo reale).
Questo è quanto ho capito finora. Ma c'è di più ? (sicuramente vero ?)
"Chiedete e vi sarà dato. Qualcuno ha detto. Ma domandate senza motivo nascosto e siate come se questa preghiera sia esaudita, come se ciò sia già fatto".

indopama ha detto...

quello che "sentiamo" di volere arriva, il resto no.
questo "sentire" non e' facile da individuare perche' solo pochi pensieri "sentiamo" di volerli in mezzo alla marea quotidiana di pensieri.

qui a Bali dicono: segui il cuore.

che significa: i pensieri che pensati portano amore sono la strada giusta, anticipano quello che puoi ottenere facilmente (qualsiasi cosa sia), gli altri portano solo casini.

vi racconto due fatti appena successi qualche ora fa.
ero in moto con una ragazza senza casco, mi ferma la polizia, io gli dico che non voglio pagare. lui insiste e glielo ripeto. alla terza volta che lui insiste gli dico: il cuore si sta arrabbiando (ed era vero, non me la "sentivo" di pagare) al che mi fa, ok vai vai.

qualche ora dopo reincontro la polizia ma stavolta una specie di posto di blocco con 10/15 poliziotti che controllano chi ha la patente (a me e' scaduta da poco e non l'ho ancora rinnovata).
fermano tutte le moto che passano, non appena mi avvicino io chi comincia a chiacchierare con l'altro e chi si gira dall'altra parte. nessuno mi ha fermato.

cosi' funziona il caso.

bertoldo ha detto...

se preferisci nazicattolica per me è uguale ...

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Valeria ha detto...

@ravecarl

Tu prova
Non chiedere
Ringrazia, come se avessi già ottenuto

Hic et Nunc
esiste solo l'Ora e il Qui

Gioisci, sorridi, ringrazia e VIVI!

Valeria ha detto...

Quando Bertoldo arriva contro uno sbarramento della sua Mente razionale (che non intende rimuovere, almeno da quando lo leggo qui)

tira fuori il nazi-cattolicesimo
e bam!
chiuso il discorso!!
ehehhehe....

il limite è tuo, in questo momento
non te lo posso abbattere io, ce devi pensà da solo!

Valeria ha detto...

@ravecarl

l'armonia del tuo Te (fisico) sta nel tuo Sè Interiore...è lì che devi agire

Non ti preoccupare ORA del "luogo" dove interagiscono le tue energie sottili (dimensioni, stringhe, linee spazio-temporali) non è importante adesso e soprattutto non è CONOSCIBILE se non da pochissimi esseri molto evoluti (non "superiori", ma solo più avanti nel percorso)

Impara solo a SENTIRE, a PERCEPIRE, a DISCERNERE, a NON GIUDICARE, a USARE IL CUORE INVECE DELLA MENTE E BASTA....

il cambiamento è di per sè già ESALTANTE così...e poi è tutto un "automatismo" semplice...

di certo c'è che NON si torna indietro
e non esiste regressione, ma solo PROGRESSIONE

ravecarl ha detto...

@Valeria
Ringrazia, come se avessi già ottenuto

Gioisci, sorridi, ringrazia e VIVI!

Hai ragione ;-)))

bertoldo ha detto...

avendo un corpo dà portare appresso , che tral'altro non ho scelto , i limiti sono intrinsechi , non avere limiti è un delirio di onnipotenza ed è quello che cercate di rappresentare e quindi di conseguenza è completamente irrazionale , per non dire altro .

bertoldo ha detto...

Il post invece cercava di comprendere le regole del gioco ,un passo alla volta , mentre avete spostato completamente il discorso su altro , indefinito e indefinibile e come tale disinformazione allo stato puro o deviazioni varie che le chiese operano dà millenni e che voi proseguite spostando solo l'ostacolo dà saltare un pò più in alto .

indopama ha detto...

dal mio punto di vista quando un commento viene postato a questa ora:

13 agosto 2012 11:44

significa che e' azzeccato. :-)

oppure potrebbe non significare niente od essere un caso, a seconda di come uno vuole intenderlo.

bertoldo ha detto...

se è fatto apposta ha un unico significato e il caso non esiste .Quindi la disinformazione che operate di che tipo è ? massonica ? nazionalsionistacattolica ? oppure per voi queste espressioni sono riduttive in quanto eletti e non chiamati ?

bertoldo ha detto...

e poi mentre si scrive amore e si urla come fate scrivendo in maiuscolo ...mi ricorda molto il prete che ti pizzicava il braccio mentre faceva "lezione" ...

indopama ha detto...

aspetta bertoldo,
ognuno parla per cio' che conosce.

se uno conosce che le leggi della fisica sono le regole del gioco per lui e' questa la verita' e la esprime.

ma se un altro conosce che non sono queste le regole del gioco ma sono solo regole create ad hoc per questo particolare gioco e conosce regole superiori a queste allora anche lui non puo' che esrpimere cio' che conosce.

non posso mentire a me stesso dicendoti si sono le leggi della fisica che regolano e creano la vita perche' so che non e' cosi'.

quando ne parlo non lo faccio certo per fregarti, cosa mi viene in tasca? oltretutto io vivo a Bali, assai lontano da voi.
lo faccio solo perche' "sento" di farlo, i perche' esulano dalla mia conoscenza. io non so perche' la vita e' fatta cosi'. dico solo quello che conosco, ovvero quello che ho sperimentato perche' solo la prova offre una reale conoscenza, senza aver provato rimane pura informazione che puo' essere vera o falsa.

esula da me anche il fatto di giudicare o voler far fare ad altri quello che non vogliono fare, la liberta' e' la piu' bella cosa che abbiamo.

indopama ha detto...

anche io ho studiato fisica all'universita' anche se non ho finito perche' mi piaceva di piu' la meccanica che e' il mio lavoro da 23 anni.
per intenderci, non e' che sono un prete che vuole bendare e robotizzare la gente, a me mica va giu' la religione e l'ho gia' detto, e' un anestetico pericoloso, guarda gli estremisti per esempio, dove ci sono loro c'e' solo guerra.
no no, io sono piu' reale di quello che pensi, solo che ho avuto la fortuna di conoscere qualcosa di diverso che prima non conoscevo e non posso che raccontare quello che so.
altrimenti dovrei mentire per salire sul carro della massa dove tutti mi danno ragione, ma poi per cosa? ,per essere felice? ma la felicita' mica sta nelle situazioni la' fuori, arriva dentro di me non so come, quando e perche'.
ne ho anch'io ancora tanto da imparare... :-)

MISTERO ha detto...

Grazie SPAXIO per la risposta, provo a riformulare meglio la domanda: coma fa l'energia che permea lo spazio a ruotare e produrre particelle?
Immagino l'energia che permea lo spazio come un immenso fiume che fluisce verso una direzione; quali sono gli ostacoli che generano delle assimmetrie che producono delle rotazioni dell'energia?

SPAXIO ha detto...

@MISTERO

non ho parlato di energia che permea lo spazio, sarebbe improprio ed è fuorviante pensare che lo spazio è energia, sicuramente però lo spazio non è il nulla ma è il risultato di tutte le energie che lo hanno transitato e lo transitano. Per ora non voglio anticipare altre evidenze della TSQ.

Ritornando alla domanda:

ho fatto l'esempio di un elettrone che entra in una zona ove è presente un campo magnetico.
Inizia a ruotare perchè subisce la forza (di Lorentz) che lo devia continuamente e lo mette in rotazione, questa forza è dovuta all'interazione del suo campo magnetico (egli stesso è una corrente!) con il campo magnetico tagliato.

Andando subito al sodo: la carica elettrica, (l'elettrone), la materia (nucleo/protone) possono essere visti come oscillazioni elettromagnetiche stazionarie

ma ti ripeto che c'è dell'altro che non è semplice spiegare su un commento, spero presto di mettere on-line documenti più fruibili

indopama ha detto...

lo spazio 3D come fatto di tante onde stazionarie non mi e' facile concepirlo, mi immagino un quanto come un piccolo cubetto ma come questa onda oscilli nel cubetto accoppiandosi agli altri cubetti a fianco mi e' difficile da capire.
forse il cubetto non e' la forma giusta per il quanto di spazio?

SPAXIO ha detto...

@indopama

[lo spazio 3D come fatto di tante onde stazionarie non mi e' facile concepirlo]

il quanto di spazio non è fatto di onde stazionarie, è l'elettrone e il nucleo che sono onde stazionarie,

il titolo "Teoria dello Spazio Quantizzato"
può far pensare ad un reticolo, ma non c'è nessun cubetto nello spazio vuoto,

una perturbazione elettrica nascente crea un campo magnetico che incurva lo spazio e quindi in determinate condizioni la perturbazione elettrica non si propaga come onda e.m. ma rimane "intrappolata" generando un'onda stazionaria e.m. che ha le fattezze di un elettrone, è un elettrone!.

Come ho detto a MISTERO cercherò di scrivere documenti di più facile comprensione.

indopama ha detto...

ok, pero' come base alla creazione delle cose che facciamo rimane pur sempre il pensiero intelligente che non sappiamo proprio cosa sia. :-)

Franco Morici ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franco Morici ha detto...

Scusate forse sbaglio qualcosa, ma non vedo la "carica elettrica" analiticamente considerata nelle relazioni riportate a supporto di questa teoria, e nemmeno la carica elettrica dell'elettrone -1.602*10^-19 C (oppure multpli/sottomultipli di essa), seppur la carica elettrica sia notoriamente elemento fondamentale ed essenziale per esprimere la forza di Lorentz, forza a cui si fa ampiamente riferimento nel testo, oltre che alle presunte interazioni EM più volte citate.

SPAXIO ha detto...

@Franco Morici

Il testo presentato non è la teoria*, è divulgativo e volutamente non contiene formule ad eccetto di quelle dell'illustrazione che non vogliono mettere in evidenza la forza di Lorentz, ma alcune relazioni tra le caratteristiche dell'elettrone, la velocità della luce e la costante di Planck, nella stessa illustrazione si presentano nuove costanti universali.

* La teoria contiene oltre 200 righe di formule e passaggi matematici

Come già scritto, speriamo presto di fare dei post brevi in cui trattare in dettaglio le singole evidenze della teoria cercando di essere il più possibili esplicativi con argomenti facilmente fruibili

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails