BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

lunedì 23 luglio 2012

Silenzio (2)


Aspetto che si materializzi - non qui ma nelle sedi opportune - qualche esperto che commenti l'articolo caricato su ArXiv il 30/06/2012 in cui Carpinteri, Chiodoni, Manuello e Sandroni hanno evidenziato gravi errori e forzature nelle critiche avanzate il 29 maggio scorso da Amato, Bertotti, Bottauscio, Crotti, Fiorillo, Mana, Rastello, Tavella, Vinai contro i lavori del PoliTO sul piezonucleare.

Aspetto che chi fa parte della comunità scientifica replichi - non a me, ma nel merito - a queste parole (tratte dalla mia "Lettera aperta a Eugenio Iannone"):
Davvero non ha mai sospettato che accada che alcuni lavori vengano pubblicati su riviste con buon impact factor senza essere sottoposti in alcun modo a peer review?
Sarebbe un comportamento criminale non trova?
Eppure la voce gira nelle università e - le assicuro - proviene da fonti assolutamente attendibili... che ci tengono a non essere citate.
E indovini un po' di che tipo di articoli si tratterebbe... su provi a indovinare: di articoli che propongono spiegazioni a ciò che i modelli accettati bollano come mere anomalie/errori sperimentali? oppure di articoli che stroncano quelle spiegazioni?
E ovviamente - lo dico a chi finge di non capire - non mi aspetto una difesa impossibile della purezza della peer review: tutti sanno da un pezzo che la peer review ha pregi e difetti. Il comportamento criminale è che - in certi casi - i difetti vengano strumentalmente usati per boicottare solo certi tipi di ricerche scientifiche, invise per giochi di potere, piccole miserie umane e grandi interessi economici.
Alla fine degli anni '80 Eugene Mallove (1947-2004) denunciò che il MIT avesse taroccato i report delle repliche all'esperimento di Fleischmann e Pons per nascondere la conferma della misura di eccessi anomali di calore. Si licenziò dal MIT stesso per protesta.
Sarebbe tempo che anche qualche redattore o collaboratore di qualche importante rivista scientifica facesse qualcosa di simile e testimoniasse su comportamenti antiscientifici che avvengono nei processi di filtro del materiale da pubblicare, sia nel senso di rigettare articoli validi, sia nel senso di pubblicare articoli non validi, ma ben costruiti per discreditare altre ricerche.

Aspetto infine un commento - da parte di chi è certo che le LENR siano scienza patologica - su un documento della Commissione Europea per la Ricerca e l'Innovazione che ho linkato varie volte nel blog: MATERIALS FOR EMERGING ENERGY TECHNOLOGIES, da p. 23 a p. 26: "3.4 Low Energy Nuclear Reactions in Condensed Matter.

Invece il silenzio continua.

7 : commenti:

tia_ ha detto...

Potresti provare a fare un articolo sul L'indro, magari qualcuno ti risponde

MISTERO ha detto...

Tia, resta tra me e te, ma sei già disoccupato!

MISTERO ha detto...

Ocasapiens continua a fare Free Climbling e prova a rispondere:
Per approfondire le anomalie bisogna riprodurle e quelle di Cardone et al non erano riproducibili.

Dice cavolate!

NESSUNO ha pubblicato una critica negativa riproducendo esattamente lo stesso esperimento.
Basta leggere i papers Ocasapiens.
Chi ha pubblicato una critica negativa ha "riprodotto" un esperimento completamente diverso.

Le vicende sono legate; sul piezonucleare Carpinteri ha sempre pubblicato con Cardone fino al dicembre 2011, ma nessuno dei due risponde alle obiezioni.

Invece rispondono, solo che Lei non sa leggere (fa finta di non leggere) e non è attenta (fa finta di non essere attenta), leggasi questo post di Daniele.

X Tobia e la discussione con della Volpe; ci sono due nuove pubblicazioni sul piezonucleare, Maggio Giugno, CERCATELE!

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@MISTERO
Invece rispondono, solo che Lei non sa leggere (fa finta di non leggere) e non è attenta (fa finta di non essere attenta), leggasi questo post di Daniele.
Direi che tutto il giornalismo di certi giornalisti si basa sul non essere letti con attenzione o comunque giusto da 4 gatti di lettori... solo per questo possono permettersi di scrivere le bugie più spudorate, le distorsioni più fantasiose, le riscostruzioni più improbabili, le citazione più tirate per i capelli e così via.

paziente11 ha detto...

avete letto sul fatto q. che titola:piezonucleare scillipoti batte cassa
il prof. cardone non farebbe bene a scrivere una lettera al fatto?
io e non solo metto in dubbio l onestà intellettuale (e non solo) del sig. scillipoti?
il f.q. ha evidenziato l appoggio politico e con esso finanziamenti
non sarebbe meglio essere piu trasparenti e cosi evitare di essere bloccati su un esperimentazione ?

Barney ha detto...

Una sola domanda: ma la "difesa" di Carpinteri che si basa sul fatto che tutti i campioni sono stati presi dallo stesso dm^3 di materiale, vi sembra scientifica? Io capisco che gli n dati "favorevoli" all'idea della trasmutazione sono in realta' n letture dello stesso campione.

No?


Barney

studiobps ha detto...

@Daniele
"Direi che tutto il giornalismo di certi giornalisti si basa sul non essere letti con attenzione o comunque giusto da 4 gatti di lettori... solo per questo possono permettersi di scrivere le bugie più spudorate, le distorsioni più fantasiose, le riscostruzioni più improbabili, le citazione più tirate per i capelli e così via"
Come non quotarti! Sono perfettamente d'accordo!
Su tutto, tranne su un particolare: quelli che scrivono le bugie più spudorate, le distorsioni più fantasiose, e così via, cullandosi sulla complicità dei propri 4 lettori, quasi sempre poi sono costretti a pubblicare una rettifica...
Si chiama "principio di realtà", ed è una gran cosa.

Baci.
Matteo

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails