BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

martedì 17 gennaio 2012

Fusione fredda, ammissioni dalla NASA

Riporto volentieri un articolo di Albino Maggia, ben scritto e interessante, le cui tesi condivido in pieno.

Chi si fa guidare da buon senso e intuito, invece che da supponenza pseudo-logica, d'ora in poi avrà sempre più occasioni di collegare fatti e indizi tra loro e trarre le giuste conclusioni: questo è solo l'inizio.




 FUSIONE FREDDA, AMMISSIONI DALLA NASA
di Albino Maggia - pubblicato il 16/01/12 su www.pagina.to.it (qui)

Stiamo assistendo, nonostante il silenzio assordante dei grandi organi d’informazione, ad un thriller scientifico-politico assolutamente eccezionale.
Dalle mie riflessioni del mese scorso sulla fusione fredda molte cose sono avvenute nell’ultimo scorcio del 2011 e nelle due settimane del 2012 da far pensare che siamo effettivamente alla vigilia di una rivoluzione tecnologica, economica e politica di respiro mondiale.
Come già accennato l’ing. Andrea Rossi e il fisico prof. Sergio Focardi nel mese di ottobre hanno tenuto una pubblica dimostrazione di un dispositivo chiamato E-Cat basato sulla teoria della fusione fredda. Il sistema è in grado di erogare circa mezzo megawatt di potenza termica senza consumare che pochi grammi (1–2 g) di idrogeno e nichel. Per intenderci equivale alla potenza di un grosso motore diesel o della caldaia di un grosso condominio.

Negli ultimi 30-60 giorni sono successi i seguenti eventi:

· Rossi dichiara di essere pronto a vendere 1 milione di questi reattori ad uso riscaldamento domestico della potenza di 10 kW a partire dall’autunno del 2012. Il sistema di controllo è fornito da National Instruments (colosso americano della strumentazione scientifica), la distribuzione sarebbe affidata alla catena Home Depot (mancano conferme ufficiali) leader del bricolage americano, la produzione sarebbe verosimilmente localizzata in USA.

· Rossi è stato ricevuto del governatore del Massachussets Bruce Tarr e al MIT (la più prestigiosa università tecnologica del mondo) con l’idea di avviare in quello stato la produzione del suo E-Cat.

· Il riferimento alla tecnologia LENR o fusione fredda è comparso nella campagna elettorale americana specialmente da parte dello sfidante repubblicano Mill Romney, per ora Obama non ha reagito e chiaramente non lo può fare a meno di rilasciare una dichiarazione ufficiale come presidente USA.

· Sono stati resi disponibili sul web alcuni documenti interni della NASA che fanno il punto della situazione di questa tecnologia e prefigurano a medio termine un utilizzo in campo aeronautico e spaziale.

· Il fisico italiano Francesco Celani ha fatto il punto delle ricerche sulla fusione fredda alla conferenza dell’ISEO-WSEC (ONU) tenuta il 9-11 gennaio a Ginevra, portando tra l’altro un pesante attacco alla NASA accusata di aver nascosto per oltre vent’anni i risultati ottenuti nel 1989.

· Un video della NASA comparso in questi giorni (sembra quasi una reazione all’attacco di Celani), conferma l’interesse dell’ente spaziale a questa tecnologia e prevede un’applicazione a breve per il riscaldamento domestico con sistemi nichel idrogeno molto simili all’E-Cat di Rossi che peraltro non viene mai citato.

· Per spiegare i fenomeni stanno emergendo due teorie: la teoria della Coerenza che si basa sulle ricerche di Giuliano Preparata e che riconosce questi fenomeni come fusione fredda (si è svolto un congresso a dicembre sull’argomento) e la teoria degli americani Widom & Larsen abbastanza complicata, ma che esclude esplicitamente che si tratti di processi di fusione nucleare. La Widom & Larsen è preferita dalla NASA, poiché, a detta dei più maliziosi, costituirebbe un ottimo alibi per giustificare ex post l’ostracismo verso la fusione fredda condotto da tutta la comunità scientifica negli ultimi 20 anni.

Ma le conferme ufficiali per ora mancano e il mondo accademico e politico latita. Che cosa potrebbe succedere adesso:

· Una conferma ufficiale della scienza da parte di una grande istituzione accademica o di ricerca e da parte di uno o più Nobel per la fisica.

· Una dichiarazione di interesse da parte delle istituzioni politiche americane, europee, cinesi o giapponesi che prelude inevitabilmente alla riallocazione delle risorse per la ricerca e a modifiche profonde al piano energetico.

· Il lancio di un prodotto o di una tecnologia da parte di un grande gruppo industriale (GE, Shell, Toyota, Mitsubishi, EDF, ENI, Pirelli, Fiat….).

· L’assegnazione del premio Nobel 2012 per la fisica, come è noto le nomination si chiudono a febbraio e le nomine vengono poi comunicate a ottobre. Ci sono tre possibilità:

a. Martin Fleishmann e Stanley Pons che per primi osservarono il fenomeno nel 1989; sarebbe un riconoscimento tardivo, ma anche una completa riabilitazione accademica e umana.

b. Andrea Rossi e Sergio Focardi che hanno realizzato il primo dispositivo funzionante.
c. Un gran numero di ricercatori che con pochi mezzi hanno tenuto in vita la ricerca per 20 anni e tra questi ci sono: Yoshiaki Arata, Jean Paul Biberian, Francesco Celani, Lewis Larsen, Michael McKubre, Geroge Miley, David Nagel, Francesco Piantelli, Edmund Storms, Akito Takahashi e molti altri normalmente membri dell’ISCMNS.

Da notare che alcuni membri della Royal Swedish Academy of Sciences (l’istituzione più importante per la decisione dell’assegnazione del premio) erano presenti ai test di Rossi e hanno riportato commenti molto positivi. Come nota di cronaca ricordo che il Nobel 2011 è stato assegnato per una scoperta, l’accelerazione dell’espansione dell’universo, scientificamente molto importante, ma praticamente irrilevante per la vita di tutti i giorni dell’umanità; ben diversa la situazione della fusione fredda.

· Il riconoscimento a Rossi del brevetto da parte del Patent Office Americano o di quello Europeo.

· Il veto dell’ente americano per l’energia nucleare a commercializzare un dispositivo potenzialmente pericoloso per le emissioni di radiazioni ionizzanti.

Ovviamente non siamo in grado di dire se e quando queste cose succederanno; vivendo questa suspense possiamo solo stare attenti a cogliere le novità che possono emergere in ogni momento. I prossimi appuntamenti a cui volgere attenzione sono:

· 10-14 aprile 2012. 10° Workshop Internazionale Anomalie nei Metalli Caricati con Idrogeno – Siena

· 12-17 agosto 2012. ICCF17 (17° Conferenza Internazionale sulla Fusion Fredda) - Daejeon Sud Korea

· L’annunciata revisione del PEN (Piano Energetico Nazionale) da parte del ministro Corrado Passera.

754 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 754   Nuovi›   Più recenti»
Savio ha detto...

E' notizia di non molto tempo fa che la Kensigton University, nella quale Andrea Rossi ha conseguito la sua "Laurea" in Ingengeria Chimica è stata chiusa per frode al pubblico in quanto era un diplomificio. Rossi ha da fare alcuna dichiarazione in merito?

giulio ha detto...

Roy annuncia su EnergeticAmbiente che il CERN ha chiesto a Celani di fare una presentazione sullo stato della ricerca sulle LENR.
Forse è vero che sta succedendo qualcosa...

alessandro pepe ha detto...

ahhh, finalmente un articolo puntuale, preciso, lineare, equidistante, informato. Non ci voleva molto, Perdio. Grazie Daniele per averlo postato. Io il Nobel lo darei a te, che dal tuo sito di poesia e cultura generale part time (nel senso che ci stai dietro solo part time) sei stato l'unico al mondo (e non è una parola grossa) che ha seguito, cullato, gestito ogni singola informazione e indiscrezione sull'argomento.

tia ha detto...

>Rossi è stato ricevuto del governatore del Massachussets Bruce Tarr e al MIT (la più prestigiosa università tecnologica del mondo) con l’idea di avviare in quello stato la produzione del suo E-Cat.

L'idea era quella di vedere se l'e-cat funzionava, per poi pensare alla produzione.
Ma vedo che l'articolista se n'è ben guardato dallo scriverlo, insieme alla pernacchia di Rossi al MIT ed a Tarr.

Tizzie ha detto...

Un articolo da una testata generalista che si eleva sopra la media sull'argomento, in ogni caso.

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@D22
Non hai citato Cardone?

VM ha detto...

Salve.
Come molti di voi, seguo la vicenda Ecat dal'inizio del 2011. Ultimamente seguo principalmente le dichiarazioni di Rossi sul JONP leggendole da www.rossilivecat.com.
Intervengo per chiedere un parere a quella parte di voi lettori che segue soprattutto "tecnicamente" la vicenda.
Circa due gg. fà Rossi ha rilasciato un'intervista (http://pesn.com/2012/01/14/9602012_Momentous_Breakthroughs_Announced_During_Anniversary_E-Cat_Interview/) nella quale descrive l'architettura del sistema Ecat da 10kw. Dalla descrizione emerge un sistema molto diverso da quello fin'ora noto: maggiore compattezza, assenza di H2 gassoso ma al contrario rilascio di H2 da un solido, raffreddamento tramite olio minerale. Questi elementi richiamano molto alla memoria la cosiddetta "Chan Formula", accenno di replica del sistema che fin'ora poteva avere l'aspetto di essere solamente un fake. Alla luce delle ultime dichiarazioni di Rossi, invece, la Chan Formula potrebbe rivelarsi reale.
Qual'è il parere di quelli di voi che hanno maggiore conoscenza tecnica della questione (cioè soprattutto dal punto di vista della fisica del processo)?
Qualcuno di voi è a conoscenza di possibili connessioni tra il (misterioso) Chan e Rossi?

Grazie,

VM

Marco ha detto...

Mi viene da pensare che la Nasa, che ha visto i rubinetti chiudersi per il programma spaziale, cerchi in qualche modo di riaprirli con qualcosa che sta destando l'interesse nazionale e mondiale. D'altronde questi enti campano di sovvenzioni e come i ricercatori cercano soldi da qualsiasi parte per continuare a far ricerca (campare).

La National Instrument vende gli strumenti di misurazione non costruisce reattori per la fusione fredda. Se sono il più grande costruttore di termometri e li vendo ad un matto che vuole misurare la temperatura dell'acqua che riesce a scaldare con la sola imposizione delle mani, ciò non significa che sta dando credito al ciarlatano.

E già si parla di nobel per Rossi...
Trasecolo al sol pesarci

Perchè penso più ad un povero vecchio 80enne (un po' rincitrullito) quando vedo (e sento) il prof. Focardi invece di sentirmi al cospetto di un luminare?

Perchè penso a Rossi come al vecchio Panoramix con la pozione magica (super segreta) invece di un premio nobel per la fisica?

Perchè sono io lo scettico e non voi i creduloni?

Su questa questione così importante non bisogna dar più credito ai fatti e non a tante circostanze?

Rossi ha capito realmente qual'è l'importanza della sua invenzione se fosse vera? Ha la soluzione ai problemi più grandi della terra, della vita dell'umanità e io non voglio credere che voglia tenere segreta la lampada di aladino al solo scopo di lucrarci sopra.
Altro che nobel, ci vuole l'inferno.

Saluti
AZi

Saluti
AZi

robi ha detto...

i fatti dicono che in un anno sono sempre più le persone e gli enti (del settore)predisposti ad andarne in fondo.
Fin ad ora l unico che veramente è sceso dalla nave è krivit.
Sicurezze,per noi popolino,non ce ne sono ,certo che confronto ad un anno fa,quando si sentiva una sola voce ,ora sembra che sia iniziata una caccia.
A cosa?... vedremo..

Paul ha detto...

@ Marco:
>... io non voglio credere che voglia tenere segreta la lampada di aladino al solo scopo di lucrarci sopra.

Lui fa di meglio: venderà l'E-Cat da 10 kW a circa 400 euro.
Ovviamente dopo l'inizio della commercializzazione non ci sarà più alcun segreto.
E non sarà conveniente per nessuno copiarlo per venderlo ad un prezzo più basso. Questo non vuol dire certamente lucrarci. Ma dato che sono grandi numeri (un milione all'anno per cominciare), si fa presto ad incassare milioni di euro.
Se al netto delle spese ci guadagna ad esempio 10 euro, guadagnerebbe 10 milioni di euro l'anno.

MISTERO ha detto...

Finisce che mi decido e scrivo anch'io un articolo...:-)

La parte storica è un po superficiale risulta arbitraria o poco approfondita.
Lo stato dell'arte ad oggi non è completo e non definisce neppure di striscio gli aspetti applicativi di tali scoperte oltre all'aspetto energia.
Un bel riassuntino, ben fatto, ma molto incompleto.

Marco ha detto...

@Paul

10 milioni all'anno??? Se dimostra che il suo accrocchio funziona ci mette 2 secondi a trovare un'investitore che gliene da 100 sull'unghia!!!

Già solo dire di riuscire a produrre un milione di pezzi entro l'anno quando ancora l'ultimo e-cat che si è visto è avvolto dalla stagnola mi sembra abominevole.

Un anno forse non basta per concepirla una linea produttiva di questa portata...

Saluti
AZi

Paul ha detto...

@ Marco:
>10 milioni all'anno??? Se dimostra che il suo accrocchio funziona ci mette 2 secondi a trovare un'investitore che gliene da 100 sull'unghia!!!

Se è vera la mia ipotesi di guadagnare "solo" 10 milioni l'anno, e rinunciasse a 100 milioni sull'unghia, sarebbe la dimostrazione che non ci vuole speculare. O no??

>Già solo dire di riuscire a produrre un milione di pezzi entro l'anno...

Sembra un'impresa molto difficile anche a me. Evidentemente non abbiamo sufficienti informazioni. Però io non sono esperto nella progettazione di linee di montaggio robotizzate. Tu lo sei?
Rossi intanto è sicuro del fatto suo, e fino a prova contraria devo credere a ciò che dice.

>...quando ancora l'ultimo e-cat che si è visto è avvolto dalla stagnola mi sembra abominevole.

Quel tipo di E-Cat è stato completamente trasformato e reinventato anche con l'ausilio di National Instruments.
UL ha già ricevuto almeno un E-Cat del modello finale definitivo per essere testato e dare la certificazione di sicurezza
(vedi messaggi precedenti).

alessandro pepe ha detto...

Sei scettico o credulone? Possibile che non si riesca ad andare oltre l’appartenenza manichea ad uno di questi ordini? Vorrei fondare il partito degli osservatori, alle volte scettici , alle volte creduloni ma in ogni caso vigili, attenti, curiosi. Io non so chi vi dà tutte queste sicurezze, a parte Daniele che è l’unico tra noi, che grazie al suo contatto diretto con Levi, ha un rapporto con la vicenda non solamente virtuale. A cosa risponde la voglia di certezza su di un tema così nebuloso ed ambiguo? A volte ho il sospetto che creduloni e scettici facciano parte entrambi di uno stessa paura di affrontare l’imponderabile, l’ignoto, l’indefinito. La mia idea personale, al momento, mobile ed indefinita, è che
- Rossi non sia un cialtrone e basta (e non è stato certo Rossi a convincermene)
- che alle volte le scoperte eopcali avvengono, ai passaggi d’epoca appunto, e non è detto che chi è lì in quel momento se ne accorga e la nostra vita è troppo breve per accumulare esperienza a riguardo.
Da questo luogo incerto e con queste vaghe premesse osservo e registro i pochi fatti a disposizione e ringrazio chiunque riesca a darmene sia esso Daniele o Tia

alessandro pepe ha detto...

@mistero

smo0rzo un pò il mio entusiasmo, invero un giornalista degno di questo nome avrebbe già scoperto se è vero che Rossi ha un partner straniero e chi è, se è vero che la nasa ci sta lavorando e a che punto è lo stato dell'arte, chi o cosa c'è dietro la Defkalion e altro ancora. Detto questo è comunque l'articolo più equilibrato e completo che mi sia capitato di leggere a tutt'oggi. Questo la dice lunga sulla miseria del giornalismo moderno. Lo dico a prescindere che si tratti di bufala o no. Ma insomma tu non te la rischieresti,se fossi un giornalista, di andare a fondo della vicenda e magari fare lo scoop del secolo? Con tutto che se poi trovassi le prove della bufala un bell'articolo ci scapperebbe lo stesso

Franco Morici ha detto...

@ tutti

"Come già accennato l’ing. Andrea Rossi e il fisico prof. Sergio Focardi nel mese di ottobre hanno tenuto una pubblica dimostrazione di un dispositivo chiamato E-Cat basato sulla teoria della fusione fredda."

Magari fosse veramente così...
Riferisco il mio punto di vista.

La dimostrazione pubblica del 6 ottobre 2011 (purtroppo, ahimè), per come è stata condotta, soffre di una serie di "ombre" dal punto di vista tecnico che, per chi fosse interessato ad approfondire, ho provato ad illustrare nel Blog al Link.
Pregherei chi fosse (o non fosse) d'accordo con i contenuti di esprimere la propria opinione.

La cosiddetta dimostrazione pubblica del 28 Ottobre 2011 non mi pare che possa essere ritenuta "pubblica", cioè di realmente pubblico non si potuto vedere molto. I risultati derivano praticamente dall'unico vero testimone dell'evento, il noto, ma purtroppo anonimo, Customer.

Questo non vuole ovviamente dire che le L.E.N.R. sono una "bufala", io penso che rappresentino il nostro futuro.

Gianlu ha detto...

Che ci voglia l'inferno per Rossi..concordo
E' assurdo lucrare sull'invenzione del millennio

Valeria ha detto...

mi potevate fare un fischio?
Sono arrivati i Cavalieri dell'Apocalisse e non mi dite nulla?

Gianlu ha detto...

Ragazzi..per esperienza vi dico che in max 2 mesi si puo organizzare la produzione robotizzata. E un sistema semplicissimo da assemblare.gli ingredienti segreti e non, non fanno parte del sistema e non creano complessita nella realizzazione

piero41 ha detto...

"Lui venderà l'E-Cat da 10 kW a circa 400 euro".
Si, spedito in Usa con qualche altra decina di euro. Ma in Italia? Io per 10 kg di tavole di legni USA per la sola spedizione spesi € 120, per 20 kg ci volevano 214€ ,anni fa by US mail international, il meno caro, gli altri non se ne parla. Diciamo € 600+ 150 circa di iva e tasse. Si arriva a € 750. Poi Rossi potrà ottenere qualcosa in meno, mahh! Forse sarebbe meglio attendere una produzione europea??

Gi ha detto...

Forse arriveranno gli incentivi statali!!!! :-)

Paul ha detto...

@piero41:
>Forse sarebbe meglio attendere una produzione europea??

Hai ragione riguardo i costi di spedizione a-da Italia-Usa.
Anche io faccio spedizioni di materiali verso gli Usa con Pacco Celere Internazionale gestito da Poste Italiane. Per un pacco da 20 kg il costo è di circa 160 euro.
Tornando all'E-Cat, Rossi ha affermato che in Europa inizierà a produrre in Svezia per la Svezia.
Ad una mia domanda su una possibile produzione in Italia per vendite in Itala, ha affermato che non era da escludersi, dipendeva solo dalle richieste di mercato.

Valeria ha detto...

Andrea Rossi
January 17th, 2012 at 9:59 AM
Dear Roberto Vatteroni:
We will put for sale at the same time in all the World the E-Cats
Warm regards,
A.R.

Marco ha detto...

@Piero41
perchè se costasse 2000 euro non lo compreresti ugualmente???

@Gianlu
va bene organizzare la produzione in poco tempo ma da qui a produrne 1 milione in 10 mesi.... eppoi quanti soldi ci vogliono e chi li caccia fuori?

@Paul
"Quel tipo di E-Cat è stato completamente trasformato e reinventato anche con l'ausilio di National Instruments.
UL ha già ricevuto almeno un E-Cat del modello finale definitivo per essere testato e dare la certificazione di sicurezza"

Mi sono perso qualcosa? Reinventato con l'ausilio di NI? Ma se non l'ha detto a Focardi l'additivo segreto (mi pare di vedere Celentano che sputa nell'altoforno nel famoso film "Mani di velluto") figurati se lo dice ai tecnici NI!
Come faranno a produrre la logica di controllo dell'accrocchio se non sanno manco cosa c'è e cosa succede dentro?

Saluti
AZi

Marco ha detto...

@Valeria
non ti sembra che Rossi e Defkalion passino un po' troppo tempo nei blog e nei forum invece di lavorare alacremente sui propri progetti e a dimostrarne la validità.
Sembra che vogliano convincere le persone a parole invece che coi fatti.
Saluti
AZi

triziocaioedeuterio ha detto...

Verosimilmente i soggetti con cui rossi ha lavorato in questi mesi tipo customer e NI sono stati messi al corrente di ogni minimo dettaglio sui componenti dell'e cat...catalizzatore compreso...
Tutti sono vincolati alla segretezza e data la grandiosità di tale progetto rivoluzionario non si capisce perchè dovrebbero farsi le scarpe uno con l'altro...alla storia ci passeranno comunque tutti...

Paul ha detto...

@ Marco:
>Mi sono perso qualcosa? Reinventato con l'ausilio di NI?

Dai dati emersi recentemente, l'E-Cat è più piccolo di prima, e il core è contenuto in una cartuccia che lo stesso acquirente può togliere e mettere. Tale modifica strutturale è sicuramente molto importante e migliora certamente l'affidabilità. Quelli di National Instruments, oltre che fornire i sistemi di strumentazione e controllo hanno sicuramente contribuito a tali modifiche strutturali essendo super-esperti ANCHE di processi e di apparecchiature industriali. E tutto questo senza alcuna necessità di dover conoscere come funziona. In fondo, dal punto di vista idraulico e della regolazione automatica si può assimilare a uno scaldabagno elettrico.

>Come faranno a produrre la logica di controllo dell'accrocchio se non sanno manco cosa c'è e cosa succede dentro?

E chi ti detto che quelli di NI non sono a conoscenza di cosa succede? Io penso che invece hanno visto l'E-Cat in funzione ed hanno fatto tutti i test necessari (quelli che sarebbero piaciuti a tutti noi). Ed anche senza sapere niente di catalizzatore ecc., avranno rilevato tutta una serie di dati e cause ed effetti sui vari parametri correlati (temperature, pressioni, portate, potenze ecc.)
A quel punto è molto facile progettare il sistema di controllo automatico. Anche io ho fatto cose analoghe nel mio lavoro passato, e ti assicuro che è realmente molto facile.

Barney ha detto...

Se mi e' permesso, il titolo del post di Passerini e' un esempio di giornalismo d'accatto della peggiore specie.
Si tratta semplicemente di essere obiettivi e non partigiani: il contenuto del post e' un articolo di tale Albino Maggia, che non risulta almeno a me essere dipendente-collaboratore-consulente-sarca##o cosa di NASA. V'e' una serie di fatti E di illazioni che possono portare anche ad un altro titolo alternativo per il post di Passerini: "I Romulani tifano per la Juve Stabia". Tale titolo avrebbe la stessa dignita' e obiettivita' di quello attuale...


Barney

bertoldo ha detto...

ma si è riaperta la fogna ?

tia ha detto...

>Tale modifica strutturale è sicuramente molto importante e migliora certamente l'affidabilità. Quelli di National Instruments, oltre che fornire i sistemi di strumentazione e controllo hanno sicuramente contribuito a tali modifiche strutturali

E' commovente tutta questa sicurezza quando è basata solo sulle parole di Rossi e speculazioni

>A quel punto è molto facile progettare il sistema di controllo automatico. Anche io ho fatto cose analoghe nel mio lavoro passato, e ti assicuro che è realmente molto facile.

Beh, io da copntrollista t'assicuro che una retroazione positiva cosi come appare dai claims di Rossi è molto molto difficile da controllare, specie poi quando non si capisce come cacchio funziona.

MISTERO ha detto...

>Lo dico a prescindere che si tratti di bufala o no. Ma insomma tu non te la rischieresti,se fossi un giornalista, di andare a fondo della vicenda e magari fare lo scoop del secolo? Con tutto che se poi trovassi le prove della bufala un bell'articolo ci scapperebbe lo stesso

@Pepe
Questa risposta andrà persa nonostante il suo significato e quanto esprime, funziona così.

Ho paura di dire che non è una bufala, non perchè non ne sono certo (ci sono le prove), ma perchè sono certo del contrario.

amarcado ha detto...

Se nn ora quando ?

piero41 ha detto...

Quando Rossi è impegnato può probabilmente rispondere anche sua moglie o una segretaria, Il costo di vendita è uguale per tutti, il trasporto e le tasse ciascuno se le paga in più. Penso che subito dopo l'uscita anche se avrà il brevetto, cinesi e coreani si getteranno nell'affare, hanno una tecnologia di tutto rispetto. Per precederli Rossi dovrà probabilmente inserirci la produzione di energia, spero e penso che sarà una chicca... Se tutto va O.K fra due anni in Italia vi saranno anche i concessionari -assistenza... Allora preferisco aspettare un po'

Mahler ha detto...

http://www.vglobale.it/index.php?option=com_content&view=article&id=13892

Mahler ha detto...

The Chan Formula

tia ha detto...

Ormai pare piu facile fare la fusione fredda che accendere un fuoco. Funziona ovunque, palladio, nickel, deuterio, idrogeno, un pizzico di sale ed uno sputo.

Mahler ha detto...

@tia
> Ormai pare piu facile fare la fusione fredda che accendere un fuoco. Funziona ovunque, palladio, nickel, deuterio, idrogeno, un pizzico di sale ed uno sputo.

:-)

pultimo ha detto...

"Non c'è peggior sordo..."
E' vergognoso vedere uomini e donne adulti, padri e madri di famiglia altrimenti responsabili, seri, attenti, farsi infinocchiare da un cialtrone che si fregia di una laurea di ingegneria comprata, uno sparaballe a oltranza capace di inventarsi un "secret customer"(!!) degno dei peggiori fogliettoni di fine '800 e bersi beatamente l'ultima panzana di "un milione di e-cat entro l'autunno 2012", praticamente oggi dal punto di vista industriale.
L'ultimo sparaballe di un milione di posti lavoro non vi ha insegnato niente a quanto pare. Lo volete proprio, Rossi. Ve lo meritate, allora.
Correte dunque, correte a versare l'acconto che verrà chiesto per prenotare l'e-cat domestico...correte e non pensate. E sopratutto non dite che l'avete fatto: dopo potrete sempre negarlo, come avete fatto con "quello lì", che non si sa più chi mai e quando l'abbia votato...
E' proprio vero che: "Più che in Dio, gli italiani credono nei miracoli".
Che dire,allora..buona fortuna...

Fr@ncesco CH ha detto...

@pultimo

mi hai illuminato: ora mi rendo resipiscentemente conto che tu sei la fulgida voce della coscienza che noi, internauti smarriti e turlupinati vaganti qui su 22passi, non ci meritiamo.

Valeria ha detto...

Amen...

Valeria ha detto...

Ho trovato una vera chicca, su carta intestata importante a firma Celani...

"One of the Researchers interested in critics is an important and very influent Nuclear
Chemist: Prof. (?) Camillo Franchini...At present, he is the manager of another mailing-list whose main aim is to disprove most of
the very innovative results coming out from several advanced fields of research, in Chemistry,
Physics and Biology in particular."

Ah, ecco.
Poi accusa gli altri di fare dossieraggio: non fa che tempestare "colleghi, politici, opinion maker e chiunque abbia in lista di opinioni infamanti sulle ricerche che intende "depistare"...

Ma complimenti, franchini!
Andreotti style!?
Che lavorone dev'essere!...Specie quando ti tocca pure scrivere recensioni sull'ECat "ready to go"

Ne hai di tempo da buttare, eh?
http://www.lnf.infn.it/sis/preprint/pdf/getfile.php?filename=LNF-06-20%28P%29.pdf

Valeria ha detto...

Chi ti paga per fare questo, franchini?

A questo punto, gira le carte!

Valeria ha detto...

A proposito, ma 'sto benedetto Prof. Bier l'ha tradotto in inglese l'articoletto sull'ECat si o no?!
Dobbiamo aspettare ancora molto?!

Quasi quasi oggi gli scrivo...

Valeria ha detto...

A proposito di CISAM...sai qualcosa anche di questo, per caso?

http://www.youtube.com/watch?v=wTfzQIeH5Gk

Valeria ha detto...

A che punto siamo con lo smantellamento dei 6 su 11 reattori nucleari di ricerca che la difesa ha impiantato qua e là per la penisola, in barba alla sicurezza della popolazione?

Vi viene da ridere quando si va a votare i referendum, vero?

dagli anni '80 che si deve smantellare il G.Galieli di Pisa...e le barre sono ancora là, incastonate nel cemento....

Io VE LE FAREI MANGIARE a piccoli pezzettini!

http://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2010/08/08/news/un-reattore-nella-pineta-di-s-piero-1.2003190

Valeria ha detto...

Signori cari...e noi a questi li paghiamo pure!!

ci ficcano i reattori sotto al cu@o, se li dimenticano, o lamentano in modo cronico la mancanza di fondi per lo smantellamento, cincischiano e intanto si divertono a mandare in giro dossier falsi su ENERGIA PULITA, invece di occuparsi di rimediare ai loro disastri...

Capito CHE GENTE paghiamo?

Valeria ha detto...

TE LA DAREI IO LA "MACCHINA RADIOGENA INBREVETTABILE"!!

Paul ha detto...

Notiziola di questa mattina sul giornale.
In Italia ogni 100 euro destinati alla Ricerca, 70 vengono spesi per gli stipendi dei ricercatori.

Valeria ha detto...

Pensa che SPRECO!

Valeria ha detto...

se la popolazione sapesse come si divertono questi smidollati sulle loro pelle, assolutamente incuranti della loro salute, per poi giustificare l'aumento dei casi di cancro e di deformità o mortalità peri-natale con altrettanti bugiardissimi studi sull'emissioni dannose, i gas di scarico, le fresche 'e soret...

Poi solidarizza con Bardi e fa pure l'attivista del WWF...oramai è un paradigma assodato!

Eco-buffoni-catastrofisti per nascondere le vere nefandezze commesse a nostro danno!

Valeria ha detto...

Ecco se ne è occupato anche NEXUS....poi intorno ci hanno creato un bel parco: Migliarino - S.Rossore, ec tenuta presidenziale, fatta gentile omaggio alla Regione Toscana...

Vi farei vedere com'è ridotta!
Vi farei vedere come sono tenuti i preziosi chiari d'acqua tra i canneti dove una volta nidificavano milioni di uccelli in svernamento...
Il deserto...il silenzio....la MORTE!

Una volta la gente (I CACCIATORI PER PRIMI) del posto andava due volte all'anno con i barchini a fare il taglio delle canne (che usava per intrecciarle e poi venderle) e preparava degli specchi d'acqua ampi senza i quali gli uccelli non possono atterrare (e quindi non si fermano a nidificare!)

Il WWF che fa?
NULLA....adesso è un canneto indistinto, fittissimo e DESERTO!
Ma i soldi che si prende per gestirlo sono TANTISSIMI E DA DECENNI!

http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Geopolitica/LA-CENTRALE-ATOMICA-FANTASMA-di-Marco-Mostallino/

Paul ha detto...

Da JoNP di questa mattina:
"Andrea Rossi
January 17th, 2012 at 4:57 PM
Dear john46blog:
If we want to help Italy with this technology, we must develope it in the USA before. If we start in Italy, we will be stopped before beginning. If you want to understand what I am saying, please go to
http://www.ingandrearossi.com
Nevertheless, we will maintain in Italy the R&D stronghold we already have and will develope it; actually, we ARE developing it.
Besides, this will become a world diffused tech, therefore production sites will be born around the World, Italy enclosed.
Warm Regards, A.R."

Valeria ha detto...

"macchine radiogene inbrevettabili"

ad oggi oltre al G. Galilei esistono queste BOMBE A OROLOGERIA in Italia

- Caorso. Il reattore nucleare, originariamente destinato alla produzione di energia elettrica, venne arrestato nel 1988. Da allora rimangono stoccati 1.880 mc di rifiuti radioattivi e 1032 elementi di combustibile irraggiato (pari a 187 tonnellate).

- Latina. Il reattore nucleare modello Gcr venne fermato nel 1986 contiene circa 900 mc di scorie radioattive.

- Garigliano (Caserta). Il reattore nucleare del Garigliano destinato alla produzione di energia elettrica venne fermato nel 1978 per problemi di varia natura, ad oggi contiene circa 2.200 mc di scorie radioattive

- Saluggia (Vercelli) Il centro nucleare di Saluggia, per ritrattamento del materiale radioattivo, venne fermato nel 1983. Oggi è utilizzato come deposito di rifiuti radioattivi. Si parla di 1.600 mc di scorie radioattive e 53 elementi di combustibile irraggiato (2 tonnellate). è gestito da Fiat-Avio.

- Compoverde (Milano) depositi per la raccolta di materiale a bassa radioattività e sorgenti radioattive

- "Controlsonic" (circa 1.000 mc di rifiuti radioattivi)

- "Crad", attualmente in esercizio e circa 1.000 mc di rifiuti radioattivi

- "Gammatom" altrettanti 1.000 mc di rifiuti radioattivi

- "Protex": impianto-deposito contiene 1.000 mc di rifiuti a bassa radioattività

- "Sorin" deposito nucleare a bassa radioattività i mc sono sempre 1.000

- "Cemerad" in funzione. Sempre 1000 mc di materiali radioattivi

- impianti del Ccr-Ispra:
a) reattore nucleare di ricerca "Ispra 1"
b)"Essor", attualmente in fase di disattivazione
Stiamo parlando all’incirca di 3.000 mc di materiale radioattivo ed alcune decine di elementi di combustibile irraggiato.

- Legnano (Milano). Impianto nucleare di Legnano è destinato alla ricerca universitaria è in esercizio contiene poche decine di mc di rifiuti radioattivi e qualche decina di elementi di combustibile irraggiato.

- Trino Vercellese. Nel reattore nucleare Pwr di Trino Vercellese creato per produrre energia elettrica (arrestato nel 1987) ad oggi rimangono stoccati 780 mc di scorie radioattive e 47 elementi di combustibile irraggiato (pari a 14,3 tonnellate!!)

- Rotondella (Matera). Costruito come impianto pilota del "ciclo U-Th" subì però l’interruzione nel 1978. è gestito dall’Enea vi sono stoccati circa 2.700 mc di scorie ma soprattutto 64 elementi di combustibile irraggiato (1,7 tonnellate) provenienti da una centrale nucleare Usa

- Marengo (Alessandria) Questo centro nucleare fu costruito per la fabbricazione di combustibile per reattori è in fase di disattivazione ma contiene circa 250 mc di rifiuti radioattivi.

- Pavia Il reattore nucleare "Lena" dell’Università di Pavia usato per la ricerca è in funzione e contiene poche decine di mc di materiale radioattivo e qualche elemento di combustibile irraggiato.

- Milano. Il reattore nucleare "Cesnef" usato per la ricerca è in funzione. Anche qua sono presenti poche decine di mc di materiale radioattivo e qualche elemento di combustibile irraggiato.

- Montecuccolino (Bologna). Questo reattore nucleare è gestito dall’Enea ed è in fase di disattivazione.

- Casaccia (Roma). Esistono diverse attività tra le quali: l’impianto di trattamento e deposito di rifiuti radioattivi, attualmente in esercizio, dove sono stoccati circa 6.300 mc di rifiuti ai quali si aggiungono quelli dell’impianto "Plutonio" (60mc), "Opec1" utilizzato "per le celle calde per esami post irraggiamento", non è attivo, ma viene usato per lo stoccaggio di rifiuti nucleari. Infine c’è "Triga", attualmente attivo, che contiene 147 elementi di combustibile irraggiato.

AVETE VOTATO AL REFERENDUM??
...BRAVI!

Paul ha detto...

Le dimensioni del nuovo E-Cat sono cm. 30 x 30 x 12 circa.

Attualmente permette di essere usato per calore ed acqua sanitaria
(questa è una novità di oggi, problema risolto, dice Rossi)

Le dimensioni precedenti erano cm. 40 x 40 x 40.

Valeria ha detto...

OOHHH...bene!

Valeria ha detto...

Dal prof. Bier tutto tace!

http://personal.ecu.edu/bierm/§

Ma nel frattempo ho trovato una sua scheda dove figura VESTITO!
Vuless' 'a Maronn'!

http://www.ecu.edu/cs-cas/physics/Bier.cfm

Valeria ha detto...

Black Mamba - Krivit tenta acnhe oggi di appuntarsi da solo la medaglietta in petto!

(notate che uso inflazionato del pronome personale "we")

http://blog.newenergytimes.com/

Valeria ha detto...

"L'Italia è piena di comandanti Schettino.."
Ah, com'è vero!

http://video.corriere.it/crozza-schettino-comandante-costa-codardia/65bd4a10-414f-11e1-b71c-2a80ccba9858#

mwatt ha detto...

@VALERIA:
Per come la ho capita io, il tuo problema, di base, è che reagisci alle critiche con insulti e insinuazioni e attacchi alla persona.
Per te una critica è una OFFESA, e basta.
Uno che muove critiche è pagato per farlo.
IO sono pagato per fare l'avvocato di TIA (cfr. Mr. Porchetta)

Celani non è come te.

Legge le critiche e migliora i suoi esperimenti, perchè non prestino più il fianco a dette critiche. Quindi le critiche di Franchini hanno migliorato il lavoro di Celani.

Alla fine del paper c'è scritto:

"We have to thank Prof. Camillo Franchini, and his University Colleagues (at Rome and
Pisa), that, de-facto, forced us to reproduce the Arata_1955 experiment: we learn, by
experiments, very precious information (some of them not written in the text books) that we are happy to share between the world wide CMNS Researchers.

Tante pippe ma poi alla fine il metodo scientifico è questo.

Valeria ha detto...

non capisci nemmeno le prese per il cu@o, te!?

Dovrebbe fare questo franchini, chiuso dentro la pineta di San Rossore

http://blogs.aljazeera.net/asia/2011/09/12/ridding-fukushima-radiation-contamination

Valeria ha detto...

leggi bene fine pagina 5 e 6...ti dev'essere sfuggito qualcosa!

guido52 ha detto...

Daniele 22passi
su 60 interventi in questo post , 18 sono di "Valeria"e non si tratta del suo record. E' chiaro che si impadronita di quello che dovrebbe essere il tuo blog. Ma chi e' ?

Valeria ha detto...

@guido52

sei capace di commentare quello che c'è scritto sopra al tuo post?
No, vero?

mwatt ha detto...

molto semplice:

Celani nonostante tutto ringrazia Franchini, prendendolo implicitamente in giro.

Ma prima di prenderlo in giro ha fatto esperimenti, non dossieraggio.

Nel caso Bier tu cosa stai facendo?

Io stò sottolineando che nei fatti Celani non è come te.
Non stò parlando di Franchini, ma di Celani.

Nel caso che tu pensi che siccome non mi scaglio contro Franchini allora sono del tutto schierato con lui, questo significherebbe che tu hai una mentalità assolutamente rigida e schematica.

Praticamente saresti l'immagine speculare di una certa "scienza ufficiale".

Sarebbe come se tu fossi un prodotto speculare del Medioevo.

mwatt ha detto...

La cosa simpatica è che di là c'è il monoblog di Franchini, di quà c'è il monoblog di Valeria.
Questa specularità è affascinante.

gio ha detto...

continuo a chiedere quale siano le norme che ne dovrebbero fermare il commercio negli usa .......

e nussuno ad ora mi ha risposto..nessuno.....

.....perchè penso assolutamente che non esistano là norme di questo tipo .........in italia la macchina di rossi sarebbe( uso il condizionale perchè non sono assolutamente convinto di questa lettura essendo l'e.-cat uno strumento assolutamente nuovo e non possa essere inquadrato in una normativa pensata per altri oggetti) una macchina radiogena......rossi di questo è assolutamente consapevole e infatti produrrà e venderà negli usa.......come da sua risposta

l'affermazione che viene fatta ( così qui si scrive)in siti usa( il più citato è vortex) della non commerciabilità perche e-cat è macchina radiogena ...non vorrei che fosse un copiaincolla fatto da qui e che non abbia assolutamente alcun fondamento giuridico negli usa........

infatti continuo a chidere quale sia la normativa di riferimento sul suolo usa!

Valeria ha detto...

Mwatt
sei uno che capisce e vede solo quello che gli fa comodo: ma per stavolta, ti rispondo.

Io cerco di smascherarlo, il dossieraggio..ed è oramai evidente che sia il metodo attraverso il quale a noi, poveri mortali fessi e contribuenti, arriva SOLO ED UNICAMENTE quello che DEVE ARRIVARE....

chiaro il concetto?
Nessuno può giocare a rimpiattino dietro le quinte quando ci sono questo genere di SVOLTE in campo!
NESSUNO!
Bene così?!

mwatt ha detto...

ciao Giò.
Io non me ne intendo, ma se non sappiamo bene come è fatta al suo interno la macchina allora non sappiamo nemmeno quale sia la normativa di riferimento.
Siccome Rossi parla di gamma a circa 500keV, come minimo si parla di macchine radiogene.

Se poi la macchina fosse da considerarsi come un reattore nucleare allora sarebbe un DELIRIO!!!!

Comunque ripeto, se non sappiamo come è fatta dentro, chi vuoi che ti rilasci una certificazione di conformità a quale normativa????

Sono responsabilità, eh.
Tu te la assumeresti questa responsabilità?

Se verrà rilasciata una certificazione chi la rilascia deve motivare il suo parere, e quindi il contenuto della macchina deve essere noto a tutti, non c'è segreto che tenga.
ciao,
mW

Valeria ha detto...

Pure il contenuto della centrale G. Galilei dev'essere noto a tutti...

Valeria ha detto...

Con tutta la pletora di gente a cui scrive, un ex-direttore del CISAM (ricordo che adesso è sotto il controllo della M.M. italiana)vuoi che non si poteva fare un bel tete-à- tete con Domenico Fioravanti?

Magari c'ha pure il suo cellulare!

mwatt ha detto...

@VALERIA:
io cerco di riconoscere a tutti quello che c'è da riconoscere.
E' documentato. In questo caso riconosco a Celani quello che c'è da riconoscere.

Se tu prendi il rapporto Bier, fai una analisi, trovi quello che c'è di falso, lo pubblichi, io non ci trovo nulla di sbagliato.

Se passi il tempo a prendere in giro Bier personalmente è specularmente lo stesso dossieraggio che critichi.

Valeria ha detto...

io non sono una scienziata, caro mio!

Gdmster ha detto...

@Valeria
Black Mamba - Krivit tenta acnhe oggi di appuntarsi da solo la medaglietta in petto!

Ti devi essere confusa; si tratta di una lettera di Lewis Larsen al direttore (Krivit) e chi si dà del "we" è proprio LL.
Per il resto la lettera è un panegirico di un lavoro di F&P+Preparata comparso su Il Nuovo Cimento e a detta di LL rimasto sepolto per anni. LL dice che è un anticipo della loro teoria o giù di lì. Non ci sarebbe da essere contenti?

Shine ha detto...

allora taci di più

peter80 ha detto...

Dopo lo svantaggio accumulato inizialmente Valeria sta rapidamente rimontando. Già 25 post su 75 totali. Siamo al 33,3%. Si accettano scommesse su quando raggiungerà la maggioranza assoluta :)

Valeria ha detto...

@gdMSTER
Giusto: è di Larsen, il suo datore di lavoro...

Valeria ha detto...

> LL dice che è un anticipo della loro teoria o giù di lì

"Although Fleischmann, Pons, and Preparata did not manage to articulate any of the key underlying details behind the correct theoretical physics, their scientific instincts were conceptually on the right track"

sì: uno è morto anzitempo, gli altri due sono stati distrutti nel corpo e nello spirito, anche ad opera della a loro tanto cara NASA (fino a che doveva sganciare gli sghei per andare avanti, cinguettavano al telefono)

...mentre teneva le validazioni di F&P ben chiuse nello stipetto a bordo dell'Apollo!

alessandro pepe ha detto...

Nessuno si iscrive al partito degli curiosi-osservatori-ricercatori? sempre questo impellente bisogno di schierarsi?

mistero dice
'Ho paura di dire che non è una bufala, non perchè non ne sono certo (ci sono le prove), ma perchè sono certo del contrario'

Non sei quindi sicuro della tua incertezza o hai la certezza di non avere con sicurezza dei dubbi sulla non validità dei suddetti esperimenti?

Bando ai giochi logici...
propongo un referendum:

- chi di voi è disposto a dar credito ad uno sviluppo concreto delle FF o LERN a fini anche domestico-industriali entro diciamo 5 anni da ora non importa da parte di chi?

- chi di voi pensa che vi siano stati, negli ultimi anni, ostacoli di sorta allo sviluppo di questa ricerca vuoi per motivi politici, economici, ideologici?

- chi di voi è convinto che Rossi non abbia assolutamente niente tra le mani ma solo uno straordinario gioco di prestigio incomprensibile a tutti coloro che lo hanno visto in opera?

- chi di voi riesce a pensare alla FF o LERN non solo come risparmio sulla bolletta di casa?

- chi di voi sa con certezza che la propria 'weltanschauung' non sia figlia della visione del mondo del pensiero dominante?

Insomma per citare il fu 'Pasolini' abbi dei dubbi, sempre.

@Valeria
Scusa se mi permetto di dirti che il tuo atteggiamento sta diventando sempre più occlusivo (per non dire ottuso). Ho notato che Tia è molto più elastico di te e spesso più pertinente e collaborativo. Parlo ovviamente riferendomi solo a ciò che scrivi sui vari temi del blog, di te come persona nulla so e mai mi permetterei di giudicare.

mwatt ha detto...

@VALERIA
"io non sono una scienziata, caro mio!"

Allora come fai a dire che nel rapporto Bier c'è qualcosa che non và?

Questa è una aggravante, praticamente ti stai autoaccusando di diffamazione.

Niente di grave, eh, siamo in un blog e queste cose non pesano come nella realtà.

mW

Valeria ha detto...

vedi solo quello che vuoi vedere...stavolta non ti rispondo più

Gdmster ha detto...

@Tutti
c'è qualcuno che ha letto per intero il primo rapporto NASA citato da Celani?

Valeria ha detto...

piero80

quando Tia è più "collaborativo"?
Quando dice che l'ECat è una macchina radiogena?

gio ha detto...

ciao mwatt

>Siccome Rossi parla di gamma a circa 500keV, come minimo si parla di macchine radiogene.

sono d'accordo ...la norma italiana la ricomprende in questa categoria ..ma negli usa? perchè se rossi produrrà e venderà principalemente là bisogna capire a che norma si fa riferimento!

>Se poi la macchina fosse da considerarsi come un reattore nucleare allora sarebbe un DELIRIO!!!!

non è un reattore secondo la normativa italiana e anche questo è certo! stessa domanda negli usa?

>Comunque ripeto, se non sappiamo come è fatta dentro, chi vuoi che ti rilasci una certificazione di conformità a quale normativa????

Sono responsabilità, eh.
Tu te la assumeresti questa responsabilità?

io no perchè non è il mio lavoro ul si! viene pagata per questo e la sua responsabilità è limitata contrattualmente al prezzo pagato per quel servizio!....

>Se verrà rilasciata una certificazione chi la rilascia deve motivare il suo parere, e quindi il contenuto della macchina deve essere noto a tutti, non c'è segreto che tenga.

....non so ..deve motivare...boh...non c'è segreto..meglio....vedremo

Gdmster ha detto...

@Valeria
Che l'ecat sia una macchina radiogena lo ha veramente detto Rossi nell'ultima intervista audio, perchè dall'annichilazione positrone elettrone genera una coppia di raggi gamma a 511 keV. O era uno scherzo visto che siamo a carnevale?

Gdmster ha detto...

@gio
ho postato ieri un commento nel quale riportavo che l'ente americano preposto alle verifiche nucleari è NRC. Non mi pare da una visita sul loro sito che UL sia abilitata. Chi vuole può ricontrollare.

Valeria ha detto...

per me basta e avanza
http://www.ecatnews.net/

la storia non si fa solo se tutti partecipano, grazie a Dio

mwatt ha detto...

@Valeria:
allora smetti di parlare di Bier.
Tu stessa hai detto di non poter analizzare il contenuto del suo rapporto.
Quindi non sai nemmeno di cosa stai parlando.
Ma ne parli male.

Valeria ha detto...

io non "analizzo il contenuto del suo rapporto"

io mi chiedo se è DAVVERO SUO!
ci arrivi?????

mwatt ha detto...

@Gio,
le normative sono abbastanza unificate. Ad occhio, se una macchina è macchina radiogena in Italia, dovrebbe esserlo anche in USA.

Potrà cambiare qualche dettaglio normativo, ma il nocciolo è lo stesso.

Valeria ha detto...

non ci è arrivato...o forse fa solo finta e ciurla nel manico.
Più comodo

gio ha detto...

@mwatt
>le normative sono abbastanza unificate. Ad occhio, se una macchina è macchina radiogena in Italia, dovrebbe esserlo anche in USA.

bene se è così allora non dovrebbe essere assolutamente un problema trovare la norma di riferimento negli usa!

qulcuno prima o poi la posterà.


ma " ad occhio" non funziona nè in fisica e in ingegneria nè in diritto!

mwatt ha detto...

Bier è colui che ci mette la faccia e ne risponde.

Se qualcosa non và scrivi a Bier.
Se per ipotesi l'avesse scritto tutto Franchini non cambia nulla.
Bier ha letto, approvato, e ne risponde, anche PENALMENTE.

Ne risponde Bier e deve darti tutti i chiarimenti che gli chiedi.

Non è un documento anonimo, c'è un nome e un cognome.

Stai cambiando discorso.

bertoldo ha detto...

il nuovo fronte degli invasati e mentalmente instabili , stà cercando una nuova via di "uscita" , non se funziona o no , visto che ormai implicitamente lo dicono tutti che funge , ma sul fronte radiogeno ...
Ma quando sono state fatte le misurazioni nelle varie prove effettuate sono state misurate radiazioni ? Ma di che ca@@o scrivete , ma cosa vi inventate pur di continuare a scrivere castronerie ? La fogna si è riaperta e và beh ma fino a questo punto ...

gio ha detto...

@ gdmster
ho postato ieri un commento nel quale riportavo che l'ente americano preposto alle verifiche nucleari è NRC. Non mi pare da una visita sul loro sito che UL sia abilitata. Chi vuole può ricontrollare

non avevo visto grazie cmq sul sito nrc ho trovato questo

http://www.nrc.gov/materials/miau/regs-guides-comm.html

dovrebbero essere le norme di riferimeento!

Valeria ha detto...

La FDA stabilisce i parametri federali, validi in ogni stato degli USA
Qui c'è tutto

http://www.fda.gov/Radiation-EmittingProducts/ElectronicProductRadiationControlProgram/IndustryGuidance/ucm2007156.htm

mwatt ha detto...

@Gio,
dico "ad occhio" perchè non sono un esperto di normativa e sopratutto perchè non mi piace tirarmela. Vorrei essere umile.

Adesso faccio un esercizio di stile.

L'emissione di gamma a 500keV inscriverebbe la macchina Focardi Rossi nell'ambito delle macchine radiogene secondo la legislazione italiana.
D'altro canto la condizione di cui sopra non significa l'appartenenza esclusiva della macchina a tale classe.
Il fatto che in essa avvengano reazioni nucleari sconosciute potrebbe implicare l'appartenenza della macchina anche alla categoria dei reattori nucleari come definiti, o addirittura ad una categoria ancora da definire.
Questi reputo essere i termini del problema.
Come ingegnere posso aggiungere che la definizione di macchina radiogena è basata essenzialmente su criteri fisici riguardanti appunto le emissioni di carattere elettromagnetico. Tale definizione è pertanto la medesima per qualsiasi impianto normativo, italiano o statunitense.
In questo caso infatti l'esistenza di un fenomeno fisico preciso cui riferirsi, corrobora la naturale necessità di standardizzazione internazionale delle normative di carattere tecnico che afferiscono a prodotti in libera circolazione tra i vari paesi.

Ti piace lo stile "firma storica"?
Ho detto le stesse cose, ma la ggente ci crede di più!

gio ha detto...

@ mwatt
>dico "ad occhio" perchè non sono un esperto di normativa e sopratutto perchè non mi piace tirarmela. Vorrei essere umile.


Ti piace lo stile "firma storica"?
Ho detto le stesse cose, ma la ggente ci crede di più!



..apprezzo la spiegazione ,ma il problema non cambia: dov'è la norma?

mwatt ha detto...

@Gio,
non lo sò :)

gio ha detto...

@ mwatt

queste potrebbero esssere le norme di riferimento

http://www.nrc.gov/materials/miau/regs-guides-comm.html

Marco ha detto...

@Bertoldo
addirittura sei arrivato al ragionamento che tutti dicono che funziona e noi fognaroli abbiamo il prosciutto davanti agli occhi...
Allucino.
AZi

mwatt ha detto...

@Bertoldo:
qui non ci si permette di dire se la macchina funziona o no.

Si studia la congruenza delle dichiarazioni di Rossi.

Circa le tue affermazioni sulle radiazioni misurate, deduco che devi rileggerti tutto.
La macchina è radiogena se genera radiazioni. Questo non vuol dire che sia pericolosa, se è schermata bene. Però bisogna conoscere il meccanismo di produzione di tali radiazioni, che esistono, a detta di Rossi.

Banalmente, per dire che le schermature vanno bene, devo essere sicuro che la macchina non produrrà MAI E POI MAI IN NESSUN CASO radiazioni più intense di quelle per cui sono pensate le schermature. Nel caso della macchina per le radiografie, io questa certezza ce la ho.

Niente che non si possa fare, ma ci vorranno ANNI, prima che qualcuno si assuma la responsabilità di certificare una cosa del genere.

Quindi questo contraddice le dichiarazioni di Rossi circa una prossima uscita sul mercato di milioni di e-cat.

Ovviamente posso anche sbagliarmi. Non scommetto la testa su ciò che dico.

bertoldo ha detto...

Se siete pagati per uscire dalla fogna in momenti precisi non è certo colpa mia ...a proposito puoi fare un elenco dei fognaroli come te ?
E comunque se vi siete ridotti alle radiazioni emesse , significa che la sfiatella funziona ...
Ma dà quando scrivi in questo blog ? Non mi sembra di aver mai letto un tuo messaggio prima di qualche giorno fà ?
Il comando per l'uscita dalla fogna chi lo ha dato o è solo una reazione , un'ultimo sussulto del "gatto morto" ?

AZietà ...

gio ha detto...

questa potrebbe essere la definizione di macchina radiogena per la normativa usa:

Irradiator means a facility that uses radioactive sealed sources for the irradiation of objects or materials and in which radiation dose rates exceeding 5 grays (500 rads) per hour exist at 1 meter from the sealed radioactive sources in air or water, as applicable for the irradiator type, but does not include irradiators in which both the sealed source and the area subject to irradiation are contained within a device and are not accessible to personnel.

non ci scommetterei un €. ma dateci un occhio e ditemi cosa ne pensate!

mwatt ha detto...

"Irradiator means a facility that uses radioactive sealed sources for the irradiation of objects or materials"

Uhm, questa potrebbe essere proprio la macchina per le radiografie.
Però l'e-cat non mi sembra un "irradiator".

Torno nella mia fogna (radioattiva, per giunta...)

peter80 ha detto...

don't feed the trolls... neanche quelli da compagnia, quelli simpatici al gestore del blog

mwatt ha detto...

@P80
ok

ma voi che ve ne intendete del blog di Franchini, ma chi è Livio Varalta?

gio ha detto...

e la definizione prosegue :

but does not include irradiators in which both the sealed source and the area subject to irradiation are contained within a device

secondo me non è una macchina radiogena .

bertoldo ha detto...

"Circa le tue affermazioni sulle radiazioni misurate, deduco che devi rileggerti tutto.
La macchina è radiogena se genera radiazioni. Questo non vuol dire che sia pericolosa, se è schermata bene. Però bisogna conoscere il meccanismo di produzione di tali radiazioni, che esistono, a detta di Rossi."

Sei tu che devi rivederti i filmati e capire quando e come sono state emesse radiazioni al di fuori della scatola .Le radiazioni ,se ci sono ,vengono "termalizzate" .Se Rossi ha detto che esistono ...può anche averlo detto per dare l'impressione che sia effettivamente una fusione nucleare classica invece che altro .

"Banalmente, per dire che le schermature vanno bene, devo essere sicuro che la macchina non produrrà MAI E POI MAI IN NESSUN CASO radiazioni più intense di quelle per cui sono pensate le schermature. Nel caso della macchina per le radiografie, io questa certezza ce la ho."

Sei sicuro che quando vai a fare una radiografia quelle macchine non provochino danni a chi subisce quelle radiazioni ?

"Niente che non si possa fare, ma ci vorranno ANNI, prima che qualcuno si assuma la responsabilità di certificare una cosa del genere."

Questo è un tuo parere personale che non fà riferimento a nulla di concreto ...solo chiacchere da bar .

"Quindi questo contraddice le dichiarazioni di Rossi circa una prossima uscita sul mercato di milioni di e-cat."

Come logica deduttiva niente male... peccato che uno pensa di uscire con milioni di pezzi deve essere abbastanza sicuro delle normative e visto che è un imprenditore con 2 balls come un aerostato , penso che si sia tutelato .Quindi il tuo ragionamento è privo di qualsiasi logica .

"Ovviamente posso anche sbagliarmi. Non scommetto la testa su ciò che dico."

Come autotutela e sragionamento ci stà tutto ...d'altronde mai prendere una parte precisa , stare sempre al 99% dà un lato e riservarsi 1% in caso ,molto probabile al 100% , ti arrivi una mazzata .Cosi potrai sepre dire che avevi un dubbio ...un harakiri al 99% ... e del rimanete 1% che te ne fai ...lo dai al gatto ? comme ?

gio ha detto...

faq sulle radiazioni dal sito nrc

http://www.nrc.gov/about-nrc/radiation/related-info/faq.html

di cui una:

Why doesn’t the NRC regulate the radiation in my microwave oven?

There are a number of reasons, stemming primarily from our governing legislation (particularly the Atomic Energy Act of 1954, as amended). Microwave radiation is non-ionizing radiation. It causes electrons to vibrate, thereby generating heat, but it does not have sufficient energy to cause physical harm by removing electrons from atoms. The type of radiation that actually has sufficient energy to remove electrons from atoms is called ionizing radiation. The NRC regulates man-made, and some specific types of naturally occurring ionizing radiation.

Nessuno ha detto...

Il ragionamento è semplice: le sparate di Rossi, se fossero vere, necessiterebbero un comportamento completamente diverso di Rossi stesso per arrivare a qualcosa di vendibile a qualcuno.
3 sopra tutto:
1) i gamma di alta energia (che lui dice aver rilevato) sono schermabili solo in ambienti speciali costosi ed ingombranti (metri di cemento armato,.....): assolutamente fuori dalla portata di un privato cliente ma anche di molte aziende.
2) senza coinvolgere seriamente la comunità scientifica, non può garantire che la sua reazione non possa sfuggire al controllo e generare una reazione nucleare incontrollata. Di certo questa valutazione non la può fare un filosofo (laureato in filosofia) come Rossi.
3) La macchina produce KW di raggi x (a detta di Rossi). Se aperta per errore è una vera bomba mortale a raggi x. Opportunamente modificata rimuovendo lo schermo e posta in un ambiente a grande passaggio di persone (es. stazione metro) può essere un'arma terroristica micidiale quanto silenziosa ed economica.

(Anche) per questi motivi, ritengo che Rossi stia mentendo su tutto.

mwatt ha detto...

@gio,
la seconda parte che hai ripostato è meno importante.

Basta la prima per dire che non è un
"irradiator"

In pratica, l'"irradiator" è una macchina il cui lavoro è irraggiare.
Il lavoro dell'e-cat non è irraggiare. Allo stesso tempo al suo interno si producono dei gamma.

Hai provato a vedere se vi è equivalenza tra la definizione di "irradiator" e quella di "macchina radiogena"?

Scusa se non guardo personalmente ma non ho tempo.

mwatt ha detto...

quoto NESSUNO.
e mi fermo, altimenti divento top-poster.

Marco ha detto...

@Bertoldo
Ho letto tanto e scritto niente. Cerco di informarmi per riempire le mie lacune. Cerco tutti i pareri per farmi un'idea e attingendo da correnti diverse. Finora nessuno è riuscito a convincermi che l'e-cat funzioni e che Rossi è un genio. Ma sono qui e leggo anche i tuoi pareri (compresi gli insulti) perchè ho fame di capire se sono io il pirla o sei tu.
La differenza tra noi è che tu sei convinto che il pirla sono io mentre io ho riserve su di te.
AZi e sticazi

tia ha detto...

>"macchine radiogene inbrevettabili"


Non mi pare che qyalcuno abbia sostenuto l'equivalenza "macchiana radiogena"= inbrevettabile.
Se non è brevettabile è perchè il brevetto che abbiamo sottomano è inconcludente, non dice sostanzialmente nulla.

alessandro pepe ha detto...

@Marco,

ti appoggio in pieno.

Marco ha detto...

Qualcuno qui si era appassionato al motore magnetico di Perendev?
Mi sembra un flashback
AZi

patrol ha detto...

@ Valeria

"A che punto siamo con lo smantellamento dei 6 su 11 reattori nucleari di ricerca che la difesa ha impiantato qua e là per la penisola, in barba alla sicurezza della popolazione?

Vi viene da ridere quando si va a votare i referendum, vero?

dagli anni '80 che si deve smantellare il G.Galieli di Pisa...e le barre sono ancora là, incastonate nel cemento....

Io VE LE FAREI MANGIARE a piccoli pezzettini!"


Parli un po a sproposito, consiglio qualche lettura su ciclo combustibile e decommissioning...

piero41 ha detto...

Secondo buon senso burocratico penso vi saranno enti civili e militari addetti a testare e definire i limiti di pericolosità, i limiti e modalità d'uso di oggetti che non corrispondono a categorie standard, a certificazioni UNI ecc già definiti.. Nel caso, visto la novità della sorgente ecc, penso che e-cat e forse anche il gattone con i militari, saranno lasciati in funzione per 1 o 2 anni misurando tutto, per vedere concretamente quel che vien fuori e quel che può accadere anche in situazioni molto al limite di stress , Solo dopo prove secondo tempi standard definiti , qualcuno ( magari in qualche università) si azzarderà a metter una firma per consentire il rilascio tra i civili. Può anche darsi che molti stati decidano propri test e propri limiti...

piero41 ha detto...

Tanto per parlare, fossi la CIA vorrei provare a vedere che accade con un Kg o più di polveri dalle cartucce di sostituzione energizzate in tanti modi...è sempre stato il mio pallino...

Valeria ha detto...

patrol
parlerai a sproposito te!

il decomissioning mi interessarà quando trasmuterà in decomissioned: i soldi per i giocarelli ce li hanno sfilati dalle tasche?

Bene: adesso trovassero quelli per levarci sto schifo da dietro alle nostre case!

gio ha detto...

<@matt
Basta la prima per dire che non è un
"irradiator"

In pratica, l'"irradiator" è una macchina il cui lavoro è irraggiare.
Il lavoro dell'e-cat non è irraggiare. Allo stesso tempo al suo interno si producono dei gamma.

Hai provato a vedere se vi è equivalenza tra la definizione di "irradiator" e quella di "macchina radiogena"?


allora siamo d'accordo: l'e-cat non è un irradiator secondo la normativa usa

non ha senso un'equivalenza in senso giuridico le definizioni sono diverse anche se la macchina è lastessa( ecco perchè ad occhio non vale)

un commento : mi sembra più chia ra e inequivocabile la normativa usa

le leggi sono tutte lì sul sito nrc siamo tutti capaci di leggere sono benvenute opioni contrarie

Paul ha detto...

Aprposito di ricevere le autorizzazioni in Italia, vi ricordo quello che ha scritto Rossi ieri:

"...If we want to help Italy with this technology, we must develope it in the USA before. If we start in Italy, we will be stopped before beginning. If you want to understand what I am saying, please go to
http://www.ingandrearossi.com"

Quando si dice essere rimasti malamente scottati...
E nel frattempo ci rimettiamo tutti noi...

MISTERO ha detto...

@Pepe

>Non sei quindi sicuro della tua incertezza o hai la certezza di non avere con sicurezza dei dubbi sulla non validità dei suddetti esperimenti?

Complimenti, hai passato il primo livello dei giochi logici. ;-)

>- chi di voi è disposto a dar credito ad uno sviluppo concreto delle FF o LERN a fini anche domestico-industriali entro diciamo 5 anni da ora non importa da parte di chi?

Avevo già fatto questa scommessa più di 6 anni fa quando ho scritto "con 50 euro l'energia di un milioni di litri di benzina"
Cercalo in rete, non scommetto più, sia mai che porto sfiga ;-)

>- chi di voi pensa che vi siano stati, negli ultimi anni, ostacoli di sorta allo sviluppo di questa ricerca vuoi per motivi politici, economici, ideologici?

Si ci sono stati ed alcuni purtroppo li ho vissuti, attenzione però nel 99,999% dei casi se non sono bufale sono gli stessi inventori che si impantanano da soli.

>- chi di voi è convinto che Rossi non abbia assolutamente niente tra le mani ma solo uno straordinario gioco di prestigio incomprensibile a tutti coloro che lo hanno visto in opera?

Ha sicuramente qualcosa, ma fa il prestigiatore, lo fa per avere attenzioni e per tenere alto l'interesse.

>- chi di voi riesce a pensare alla FF o LERN non solo come risparmio sulla bolletta di casa?

Pensavo di essere l'unico, ma ora mi conforta il pensiero che siamo almeno in due.

>- chi di voi sa con certezza che la propria 'weltanschauung' non sia figlia della visione del mondo del pensiero dominante?

Ne sono certo.

mwatt ha detto...

@gio,
ho trovato questo:
Vengono definite macchine radiogene quelle che hanno una delle seguenti caratteristiche:

apparecchiature che accelerano particelle cariche con energia superiore a 30 KeV; (precedentemente 20 KeV);
apparecchiature che accelerano particelle cariche con energia maggiore di 5 KeV e minore o uguale di 30 KeV (precedentemente 20 KeV), quando l'intensità dell'equivalente di dose ad una distanza di 10 cm dalla superficie esterna è uguale o superiore a 1 m Sv/h;
tubi catodici, quando l'intensità di equivalente di dose ad una distanza di 5 cm da qualsiasi punto della superficie esterna è uguale o superiore a 5 m Sv/h.

NOTA:non parla di gamma o di raggi X ma credo vada bene lo stesso.

Qui non sì fà alcun riferimento alla funzione della macchina. E' una definizione più generale.

Quindi secondo tale definizione la macchina di Rossi è macchina radiogena.

Quindi i "radiators" (USA) sono un sottoinsiame delle "macchine radiogene" (I)

Mi sembra stranissimo che la normativa USA non contempli quelle macchine radiogene che però allo stesso tempo non sono "radiators".
Prosegui la tua ricerca.
ciao,
mW

mwatt ha detto...

@gio:
dai una occhiata a questo:
http://www.nrc.gov/reading-rm/doc-collections/cfr/part050/part050-0002.html

"Atomic energy means all forms of energy released in the course of nuclear fission or nuclear transformation."

Quindi l'energia dell'e-cat sarebbe energia atomica.

indopama ha detto...

hahaha leggendo i commenti mi e' sembrato di leggere novella2000.
a parte gli scherzi, c'e' qualcuno che ha voglia di parlare un po' di scienza e in particolare a proposito della teoria delle onde il cui link ho messo in un post precedente?
ed ancora in particolare, come la spieghiamo (con qualsiasi teoria) la discretizzazione della materia? perche' esistono i quanti e non anche tutto il resto che si potrebbe trovare in mezzo?

mimmocanino ha detto...

@MISTERO
>- chi di voi sa con certezza che la propria 'weltanschauung' non sia figlia della visione del mondo del pensiero dominante?

io ormai sono convinto che la prim a fatica è riuscire a (anche solo in parte)tirarsi via la nostra visione personale, figlia del pensiero mainstream, e poi cominciare a pensare da uomini liberi, sì, ma che fatica, ti prendono tutti per pazzo e di mandano su kazzenger...
indopama ha detto: l'oggetto/accadimento osservato, non è oggettivo, ma è in qualche modo influenzato/modificato dall'osservatore. Quoto.
Dunque tu che ti occupi professionalmente da tanti anni di cavitazione e sperimenti di persona questo itinererio accidentato, quanto pensi che il pensiero mainstream sia frutto di ignoranza, e quanto invece di volontà di manipolazione?
ciao mimmo

indopama ha detto...

wave theory
http://www.glafreniere.com/matter.htm

mimmocanino ha detto...

@indopama
ciao, è molto divertente come avrai notato che tu fai una domanda sul tema patate, ma la risposta ti arriva invece sul tema cavolfiori. Questo perchè nella testa di chi risponde ci sono solo cavolfiori, e non sa tirare fuori altro...
Ho visto con molto interesse il video delle onde, non capisco le equazioni, ma posso dire che la ricostruzione è molto interessante.
Il modello di realtà fisica dell'atomo che abbiamo in mente, è solo un modello, ed anche la fisica quantistica è un approssimazione, come anche le onde sono approssimazioni, un modello insomma. A me sembra migliore, ma è solo un altro piolo di una scala infinita.
ciao mimmo

Mahler ha detto...

@Daniele
Sai mica che fine abbia fatto Jack?

indopama ha detto...

hahaha mimmo, e' proprio come dici, l'interesse e' centrato al 99% sul gossip ma va bene cosi' se e' quello che desideriamo, non e' importante parlare di cose che non interessano.
sai, stavo pensando alla nostra evoluzione degli ultimi anni, io ho iniziato fisica ma non l'ho finita perche' il resto degli esami non mi interessava e sono tornato al mio lavoro nella ingegneria meccanica. pero' la fisica mi incurioscisce e appassiona sempre moltissimo.
quindi dicevo pensando a cosa abbiamo fatto come umanita' ho notato che la fisica delle particelle elementari per esempio non ha contribuito praticamente per niente alla realizzazione di nuovi materiali, abbiamo attorno sempre la stessa roba creata mischiando cio' che troviamo in natura e lo facciamo con conoscenze che potremmo definire da principiante.
e' quindi evidente che questa conoscenza della sceinza in questo campo e' errata e non serve a manipolare la materia, ovvero non conosciamo come si forma la materia e il perche' stia stabilmente insieme in quel modo.
ho notato invece che il campo in cui ci si e' evoluti di piu' e' stato quello delle onde, abbiamo cambiato la societa' con l'elettricita' e con la comunicazione, entrambe hanno come base la conoscenza delle onde. quindi qui sotto ci sta qualcosa di utile, che possiamo utilizzare, qualcosa che siamo in grado di manipolare. qui ci vedo dello sviluppo e se dovessi scegliere dove mettere le mie energie per implementare lo sviluppo le butterei gran parte in questo campo.
in fondo potrebbe anche essere che la realta' come la vediamo non sia altro che una diversa distribuzione di energia su di uno stesso mezzo di base (che non e' importante conoscere), se cosi' veramente fosse (da indagare) sarebbe necessario solo conoscere come si muove l'energia e il perche' si stabilizza nei suoi vari modi. qui mi piacerebbe molto che chi tra di voi e' esperto di scienza provi ad aiutarmi a capire di piu'.
lasciando da parte la relazione osservatore/osservato perche' fa parte della massima conoscenza della vita e ci si arriva alla fine, io mi limiterei all'analisi del matrix usando la conoscenza del matrix, tanto per dargli un nome. :-)

MISTERO ha detto...

@Mimmo
>quanto pensi che il pensiero mainstream sia frutto di ignoranza, e quanto invece di volontà di manipolazione?

Ti arrabbi se ti rispondo che sono entrambe, sia frutto di ignoranza sia frutto di manipolazione?
Purtroppo è così, pensa che la prima volta che ho parlato di cavitazione come un fenomeno sfruttabile per tantissime applicazioni pratiche, l'ing. con cui ne ho discusso (Eni-Agip nucleare), dopo qualche giorno mi chiama in ufficio da lui e mi dice che aveva sentito un suo amico alla NASA a questo proposito, questo suo amico lo aveva avvertito di non occuparsi assolutamente di cavitazione perchè qualcuno era stato già ammazzato dai militari...
Questo è accaduto circa 9 anni fa, e ancora oggi come all'ora scoppio a ridere quando ricordo la faccia dell'ing. che ha visto la mia reazione al suo "racconto".

Da ex parà sono ancora una testa calda e a fronte di minacce di certo non mi tiro indietro, ma a volte ci sono minacce che purtroppo non puoi ignorare, per questo è importante dimostrare sempre di non aver nulla da perdere; poi si cresce si cerca di far famiglia e alla fine ti ammorbidisci e senza accorgetene ti trovi dentro ciò che volevi cambiare...
Credimi è un lavoro del cazzo il mio, ma qualcuno lo deve pur fare.

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

"Ho letto tanto e scritto niente. Cerco di informarmi per riempire le mie lacune. Cerco tutti i pareri per farmi un'idea e attingendo da correnti diverse. "

Ma l'idea preconcetta che ti sei fatto è in base a quali letture ?

"Finora nessuno è riuscito a convincermi che l'e-cat funzioni e che Rossi è un genio. Ma sono qui e leggo anche i tuoi pareri (compresi gli insulti) perchè ho fame di capire se sono io il pirla o sei tu."
Allora sei veramente un pirla , visto che tutti i tuoi "simili" si sono buttati a pesce nella storia delle radiazioni ...le radiazioni implicano che l'oggetto funziona .Se poi ci sono e in quali momenti è difficile dà verificare ma le misure fatte nelle prove dicono che non ci sono .
Rivolgiti hai tuoi simili e fatti spegare perchè cercano di "dimostrare "che è un oggetto radiogeno ...ridotti proprio male ...dalla sfiatella alla radioattività e in mezzo il vuoto generato dai dollari ...

"La differenza tra noi è che tu sei convinto che il pirla sono io mentre io ho riserve su di te.
AZi e sticazi"

La differenza e che tu scrivi per preconcetti e io perchè segue la FF dal 1989 .Torna indietro nel tempo e rileggi tutto e se ancora non hai capito allora la questione diventa antropologica .

AZietà

x mwatt stai di nuovo spammando alla grande ma non avevi detto che non volevi diventare il maggior postatore ? Lo stile EA non si smentisce ...trovi sempre qualcuno che risponde alle tue invenzioni dal nulla ...

sandro75k ha detto...

@Mistero
Nei terremoti con epicentro negli oceani che precedono gli Tzunami posso verificarsi fenomeni riconducibili in qualche qualche modo alla cavitazione?

tia ha detto...

Prima di inventarsi teorie strampalate è utile studiare quello che si sa già, dove lo studiare non è leggersi un paio di libri di fisica e matematica divulgativa (che poi si vedono i risultati, vedi Nemo) ma studiare sul serio.
Per pigliarsi una leurea in fisica ci vogliono 5 anni, non 5 mesi.
Chissa che magari, studiando seriamente, molti dei "dubbi" che nascono e che si volgiono spiegare con "etere", "ologrammi", "spazioni" o altre teorie, si risolvono magicamente quando si conoscono le cose :)

sandro75k ha detto...

@ Mistero
le onde "P" in particolare possono creare effetti di risonanza...

MISTERO ha detto...

Sandro, dove c'è una pressione ci sono "quasi" sempre fenomeni di cavitazione.

sandro75k ha detto...

Tia, ma perchè offendere Nemo che ti si mette lettaralmente nel saccoccino e soprattutto non fa del male a nessuno?
Anche tu non mi sei sembrato una "cima" matematicamente parlando... Io ammetto di non esserlo ma non mi permetto di denigrare nessuno!

mimmocanino ha detto...

@indopama
tu vedi dunque nelle onde una possibilità di trovare applicazioni pratiche anche e sopratutto in campo energetico. A me appassionano le onde elettromagnetiche e quelle gravitazionali. Ho visto uno splendido esperimento di Boyd Bushman qualche anno fa che faceva vedere come una biglia di metallo magnetizzato cadeva velocissimamente dentro un tubo di plastica, e cadeva molto più lentamente dentro un tubo di rame. La gravità era chiaramente legata al magnetismo, e secondo Bushmann, vecchio ingegnere della Lockheed, i militari americani posseggono tale tecnologia gravitazionale dal 1959, e lui ci aveva lavorato, era veramente una conversazione interessante.
@Mistero
speriamo non fermino quelli come te, e quelli come Rossi, perchè noi tutti ci si possa liberare da alcune schiavitù energetiche. Tu pensi chle i petrolieri, le industrie d'auto, e tutto il resto se ne staranno a guardare, mentre le nuove tecnologie energetiche demoliscono il loro business? Può aiutare queste scoperte il fatto che giungano in un acongiuntura economico-politica disperata per alcune nazioni dell'occidente, e dunque potrebbe essere il momento giusto, me lo auguro, ma non mi illudo...
ciao mimmo

MISTERO ha detto...

La risonanza per come viene intesa soprattutto nelle spiegazioni "new age" porta con se incomprensione dei fenomeni.

Purtroppo siamo disabituati a ragionare e analizzare in 3D.

tia ha detto...

>Tia, ma perchè offendere Nemo che ti si mette lettaralmente nel saccoccino e soprattutto non fa del male a nessuno?

Perchè non hai visto i suoi ultimi interventi nel blogpost dei cerchi alla testa

>Anche tu non mi sei sembrato una "cima" matematicamente parlando..

Senti, non mji do certo le arie di matematico visto che sono un ingegnere e pertanto diprezzato automaticamente dai matematici, ma il sottoscritto l'analisi matematica pensa di saperla un pochino, e non sei certo tu a poter stabilire il mio livello di comprensione.

MISTERO ha detto...

>Ho visto uno splendido esperimento di Boyd Bushman

Cerca in rete:
"goccia d'acqua di Lord kelvin" o "water drop Lord Kelvin", anche sul Tubo.

Interessante ;-)

>Tu pensi chle i petrolieri, le industrie d'auto, e tutto il resto se ne staranno a guardare, mentre le nuove tecnologie energetiche demoliscono il loro business?

Assolutamente no, si stanno muovendo e si stanno muovendo parecchio, oggi non ti ammazzano più, ti riempiono di soldi e realizzano, se sei bravo.

sandro75k ha detto...

Hai ragione Tia, non posso essere io il tuo giudice nè tu di qualsiasi altro...

tia ha detto...

>Hai ragione Tia, non posso essere io il tuo giudice nè tu di qualsiasi altro...

Posso benissimo esserlo quando vengono scritte ovvi errori, come quello fatti da nemo sui limiti delle serie, nell'altro blogpost.

piero41 ha detto...

Con questa "prossima" uscita della caldaietta mi viene da pensare che il nostro dovrebbe prima pararsi le spalle ben bene con attestazioni e ricerche indipendenti sulla sicurezza: quale miglior sistema per certa gente, per toglierselo dai piedi di un bel botto in un grattacielo realizzato non si sa da chi ne con che cosa, basta ritrovare i resti di un a-cat..... Sarebbe la fine sua e della sua tecnologia finchè......qualcun altro, ora ancora al palo... Per i militari niente cambierebbe......

@indopama
Anche io sono un dilettante di fisica, mi ha molto colpito il fenomeno dell'interferenza quantistica, dirò una gran cavolata, ma forse ancora non si realizza niente con le particelle poichè ancora non si considerano in un loro aspetto duale onda-particella, energia-materia....ma non ne so niente e perciò è meglio tacere.... Tia ha molta ragione da un lato, però studiare spesso condiziona la mente ed il pensiero in una sola direzione , non per nulla Einstein non fu un studente disciplinato...anzi,, :-(

Marco ha detto...

@Bertoldo
oh, Bertoldo! Io uno come te cercavo! Chi meglio di te può spiegare a noi poveri fognaroli perchè l'e-cat funziona?
Qual'è la prova inconfutabile che spiega che l'accrocchio non è una bufala?
Saluti con Azietà

sandro75k ha detto...

>"Posso benissimo esserlo quando vengono scritte ovvi errori, come quello fatti da nemo sui limiti delle serie, nell'altro blogpost"

Analisi logica e grammaticale no???

tia ha detto...

>Analisi logica e grammaticale no???

Vuoi trollare?

tia ha detto...

>Tia ha molta ragione da un lato, però studiare spesso condiziona la mente ed il pensiero in una sola direzione , non per nulla Einstein non fu un studente disciplinato...anzi,, :-(

Balle, senza lo studio serio non si combina nulla

patrol ha detto...

@ valeria

"il decomissioning mi interessarà quando trasmuterà in decomissioned: i soldi per i giocarelli ce li hanno sfilati dalle tasche?"

Ripeto se ti informassi un minimo sulle procedure del decommissioning, sulle questioni di radiorotezione e condizionamento dei rifiuti nucleari, sulla loro classificazione in base al tempo di dimezzamento, probabilmente avresti evitato quelle sparate. Ti assicuro che non parlo a sproposito, è semplicemente che decommissionare un imianto nucleare non è come sgomberare una cantina...

tia ha detto...

@patrol

Inutile. Valeria non capisce assolutamente NULLA di questioni tecniche, ma vuole metterci comuqnue il becco. La classica oca.
Prova a chiedergli se reputa piu dannoso come livelli di esposizione, stare ad 1 metro di distanza da 1kg di combstibile nucleare nuovo (il temibile URANIO) o ad 1 metro dal reattore di rossi da 10kW di gamma (parole di rossi eh) senza schermo :)

piero41 ha detto...

@Tia
Ti ho dato ragione: studio serio delle basi, però gli indirizzi delle applicazioni di questo studio devono venire anche da te dal tuo modo di ipotizzare..( un fisico è anche, in certi momenti, un creativo, un ing. mai) "che accadrebbe ad un raggio di luce in un ascensore" diceva il nostro...noh!

sandro75k ha detto...

@Mistero
Ci sono studi sui terremoti del prof.Carpinteri del Politecnico di Torino, e sono partiti proprio dallo studio della rottura dei materiali. Cavitazione su solidi, Emissioni elettromagnetiche etc.. Successivamente, a quanto pare ha collaborato anche con Cardone....

tia ha detto...

> un ing. mai

Ma anche no

patrol ha detto...

@ Tia

Bhe essendo l'uranio un emettiore alfa non è particolarmente preoccupante al livello radiologico in quanto le particelle alfa percorrono appena qualche cm in aria ed assolutamente non riescono a bucare la pelle; problemi più seri si hanno con l'ingestione o l'inalazione.

Se il reattore di rossi è un emettitore gamma, allora il problema è più complesso dato che schermare i gamma non è semplice, data la loro scarsa interzione con la materia. Occorre frapporre un materiale ad alto Z per migliorare l'effetto ed occorrono spessori tutt'altro che trascurabili. Il piombo è sicuramente la soluzione più semplice ed economica...

tia ha detto...

@patrol

Si lo so. Il punto è cosa dice Valeria, che si basa solo sul senso comune :)

indopama ha detto...

si mimmo, penso che quello che hai detto nel tuo ultimo commento sia la strada giusta.
penso che la realta' "osservata" sia una variazione energetica di un qualcosa di sconosciuto ma che al momento non e' necessario conoscere, l'energia e' una ma noi gli diamo tanti nomi a seconda dello spazio in cui la osserviamo. io piuttosto proverei, con quello che gia' sappiamo, di vedere perche' certe energie si rilevano in microscala ed altre in macroscala.
non sappiamo gia' forse che piu' e' alta la frequenza di un'onda e piu' e' alto il suo smorzamento? quindi mi viene da pensare che le forze che agiscono a livello atomico (per dargli un termine conosciuto) siano ad altissima frequenza e per questo agiscono in spazi ristretti. anche i salti di orbita, incomprensibili nella odierna teoria, sarebbero piu' chiari con la teoria delle onde.

piero41 ha detto...

Dopo,Dopo quando s'è fatto le pa@@e ed ha introiettato bene come funzionan le regole allora qualcuno può realizzar cose nuove veramente oooh oooh!!!

gio ha detto...

@mwatt
>Quindi secondo tale definizione la macchina di Rossi è macchina radiogena.

Quindi i "radiators" (USA) sono un sottoinsiame delle "macchine radiogene" (I)

Mi sembra stranissimo che la normativa USA non contempli quelle macchine radiogene che però allo stesso tempo non sono "radiators".


..stai mettendo insieme normative di 2 paesi e non va bene secondo gli usa non è una macchina radiogena punto al massimo è:
"irradiators in which both the sealed source and the area subject to irradiation are contained within a device " ma che non ricade sotto prescrizion nrc.

>"Atomic energy means all forms of energy released in the course of nuclear fission or nuclear transformation."

Quindi l'energia dell'e-cat sarebbe energia atomica.


..beh non sono un tecnico , ma è pacifico che l'energia dell'e-cat è atomica!.....il problema è se l'e-cat secondo la normaticva è un impianto nucleare ..non lo è perchè non usa combustibili nucleari come definiti dalla normativa( uranio etc)


What is meant by source material?In general terms, "source material" means either the element thorium or the element uranium, provided that the uranium has not been enriched in the isotope uranium-235. Source material also includes any combination of thorium and uranium, in any physical or chemical form, or ores that contain by weight one-twentieth of one percent (0.05 percent) or more of uranium, thorium, or any combination thereof. Depleted uranium (left over from uranium enrichment) is considered source material.

tia ha detto...

>..beh non sono un tecnico , ma è pacifico che l'energia dell'e-cat è atomica!.....il problema è se l'e-cat secondo la normaticva è un impianto nucleare

Ma lo sai che energia atomica ed energia nucleare son sinonimi?

indopama ha detto...

@tia
"Balle, senza lo studio serio non si combina nulla"

secondo me ci vogliono entrambi, lo studioso serio e il fuori programma che con l'idea sballata mette la curiosita' allo studioso serio. io li farei sempre lavorare insieme per tirare fuori il meglio.

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@Indopama
Sono assolutamente d'accordo con te... Nel gioco del calcio ci vuole il fantasista, il mediano e quello che la mette dentro...

gio ha detto...

@TIA

Ma lo sai che energia atomica ed energia nucleare son sinonimi?

scusa hai ragione è energia prodotta da una LENR.

tia ha detto...

>scusa hai ragione è energia prodotta da una LENR.

E cosa singifica la sigla LENR?

gio ha detto...

@ TIA
cosa singifica la sigla LENR?

intendo che le lenr non sono previste da nessuna normativa!

ti faccio una domanda io:

perchè hai chiesto a rossi sul "jonp" delle ricariche?

tia ha detto...

>intendo che le lenr non sono previste da nessuna normativa!

Ma ancora vuoi cadere su questo punto? Guarda, sei gia caduto sulla normativa italiana, esattamente con questa frase.
LENR sta per Low Energy Nuclear Reactions. Reazioni nucleari.
Nulla di male eh, anzi, ma sono regolamentate da agenzie di controllo.
Negli USA è appunto la NRC.

gio ha detto...

@ TIA
Ma ancora vuoi cadere su questo punto? Guarda, sei gia caduto sulla normativa italiana, esattamente con questa frase.
LENR sta per Low Energy Nuclear Reactions. Reazioni nucleari.
Nulla di male eh, anzi, ma sono regolamentate da agenzie di controllo.
Negli USA è appunto la NRC.


devi citare la norma esatta di riferimento

se non vuoi rispondermi non farlo ma ti rifaccio la domanda:

perchè hai chiesto a rossi sul "jonp" delle ricariche?

tia ha detto...

>perchè hai chiesto a rossi sul "jonp" delle ricariche?

Perchè ero rimasto al "ti mando un mio tecnico a casa per la ricarica", ed è ovviamente impossibile una cosa del genere

Valeria ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mwatt ha detto...

@GIO!

"..stai mettendo insieme normative di 2 paesi e non va bene secondo gli usa non è una macchina radiogena punto"

anche tu stai mettendo insieme le norme di due paesi quando scrivi nella stessa frase "USA" e "macchina radiogena"

Se in usa non esiste la definizione di macchina radiogena, è ovvio che in usa non è una macchina radiogena!

Sicuramente non è un radiator (es. macchina radiografica), in USA, ma non credo sia un tosaerba, e per quanto abbiamo visto dal link che ho postato del sito che mi hai consigliato TU, è un dispositivo che produce energia nucleare.
ciao,
mW

gio ha detto...

@ mwatt

mi sono spiegato sicuramente male cercherò di essere chiaro:

l'e-cat è una macchina radiogena secondo la normativa italiana

l'e-cat non è un irradiator secondo la normativa usa.

penso che questi due punti siano inequivocabili.


la domanda é:cos'è l'e-cat secondo la normativa usa?

mwatt ha detto...

"Atomic energy means all forms of energy released in the course of nuclear fission or nuclear transformation."

Le LENR sono nuclear transformations.
E' roba pesa, il nucleo.
Fino agli elettroni ci arrivi con la chimica, come nella combustione.
Li pettini, gli atomi.

Arrivare a cambiare qualcosa nel nucleo è proprio un altro gioco!

Valeria ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
piero41 ha detto...

@Valeria
Chi è che: "lavoravamo insieme" al CAMEN.... dove è stato detto.. Link

mwatt ha detto...

Scusa Giò,
rispondo alla tua domanda:

1_produce energia
2_tramite trasformazioni nucleari

Quindi per ora sappiamo che SICURAMENTE
secondo la definizione che ho citato e di cui ti ho dato il link,

è un "dispositivo che produce energia atomica (o nucleare che dir si voglia)"

Quindi per me è più vicino a una centrale nucleare che a una macchina radiografica o una stirella:)

Per gli Americani PRODUCE ENERGIA ATOMICA (aka NUCLEARE).

Ad es. anche una centrale nucleare non è un "radiator"

mW

gio ha detto...

@ mwatt

>Scusa Giò,
rispondo alla tua domanda:


grazie ! cmq la domanda è rivolta a tutti.
vediamo se riusciamo ad arrivare come per gli altri due punti ad un terzo punto certo!

ciao

MISTERO ha detto...

@Valeria, ti stai buona un attimino?
:))))))
Se leggi bene il mio intervento capisci perchè. :-)

MISTERO ha detto...

http://www.nyteknik.se/incoming/article3303704.ece/BINARY/w142/DSC_0046_400px.jpg

bertoldo ha detto...

"oh, Bertoldo! Io uno come te cercavo! Chi meglio di te può spiegare a noi poveri fognaroli perchè l'e-cat funziona?
Qual'è la prova inconfutabile che spiega che l'accrocchio non è una bufala?
Saluti con Azietà"

Metti la mano nella sfiatella ...

AZietà

bertoldo ha detto...

lo stile si faccia una domanda e si dia una risposta , importati pari pari da EA ha il suo effetto gio domanda e mwatt su EA chi sono ?
e fanno lo stesso identico giochino ... a questo punto potrei pensare che siete pagati ha messaggio .

mwatt ha detto...

magari...

patrol ha detto...

esistono rove inconfutabili che l'e-cat funzioni?

piero41 ha detto...

@Mistero
"oggi non ti ammazzano più, ti riempiono di soldi e realizzano, se sei bravo"
Penso che tu intenda comprano il brevetto, addormentano temporaneamente il mercato, dopo qualche tempo quando son pronti bruciano i concorrenti con la novità, attualmente non posson permettersi che sia un concorrente a bruciarli.

Franco Morici ha detto...

patrol ha detto...

"esistono prove inconfutabili che l'e-cat funzioni?"

Purtroppo ad oggi non si può affermare che esistano prove inconfutabili pubblicate che l'E-Cat funziona.

gio ha detto...

mi associo a mwatt

magari...


cmq il testo normativo peincipale sul nucleare negli usa è questo:

http://www.nrc.gov/reading-rm/doc-collections/nuregs/staff/sr0980/v1/sr0980v1.pdf#page=13

Obroni ha detto...

rossi sembra essere a Bologna:
http://www.youtube.com/watch?v=odkfAjqA4pc

Tizzie ha detto...

Pure il container da 1 MW.

tia ha detto...

>http://www.youtube.com/watch?v=odkfAjqA4pc

Si vede il gattone di sottofondo.
Io sospettavo che il famoso ritorno del 1MW era solo per giustificare la sua presenza per le interviste e per i futuri acquirenti, perchè maliziosamente pensavo anchio che il gattone era rimasto nel suo nido. Ma son malizioso io.
Qualcuno l'ha visto arrivare?

sandro75k ha detto...

ma come si poteva pensare di spedire quel trombone? Dai ragazzi, su questo punto facciamo i seri.... Si fa molto prima, eventualmente, a costruirne uno in loco....

tia ha detto...

@Tizzie
Giusto per curiosità, ma ti ricordi quando Rossi ha iniziato a dire che il gattone era rientrato?

tia ha detto...

Certo che d'inverno fa sempre freddino nel locali dove è presente l'e-cat :)

Franco Morici ha detto...

Uhm, mi pare che ci siano delle novità...

Si intravede un set-up tipo quello del test del 6 Ottobre scorso ma il sistema che compone lo scambiatore di calore sembra differente, come diverso mi pare anche il sistema di controllo che gestisce l'E-Cat.

Tizzie ha detto...

@tia: ecco fatto:

Andrea Rossi
January 16th, 2012 at 7:09 AM
<http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=510&cpage=42#comment-170607>

Dear Roger:
Another “rumorist” has written somewhere that our Customer has given
us back the 1 MW E-Cat: this is another stupidity, totally false.
Warm Regards,
A.R.

tia ha detto...

@tizzie
Ma non c'era un messaggio piu vecchio in cui parlava del customer, della centrale e che il cliente l'aveva tornata indietro per metterci il sistema di controllo?

Mahler ha detto...

Secondo me ci sono punti su cui è perfettamente inutile ritornare, ricordo che se ne discuteva mesi e mesi fa. Provo a fare un riassunto delle certezze (se qualcuno ha da aggiungere qualcosa lo faccia pure), ma vi prego di prenderle per buone e non cercare di dimostrarle ulteriormente…

1) non esistono (ancora) prove inequivocabili che l'E-Cat funzioni, ma neppure che non funzioni (la sfiatella non è una prova in tal senso): alcune cose fanno propendere in un senso altre cose nell'altro;
2) la presenza dei gamma dichiarati da Rossi e Focardi non è spiegabile; in particolar modo, se anche ci fossero, la termalizzazione di cui parla Rossi è totalmente priva di significato: non nel senso che i gamma non producano calore, ma nel senso che il calore prodotto da eventuali gamma sarebbe del tutto trascurabile (sul perché sia così vi prego di leggervi le puntate precedenti);
3) l'eventuale certificazione è terreno impossibile da definire fin quando non è chiaro cosa accade dentro il reattore,
4) Rossi si contraddice spesso (secondo i sostenitori per scombussolare le carte in tavola, secondo i detrattori perché mente);
5) non ci sono teorie valide che spieghino perché un atomo di idrogeno debba entrare nel reticolo cristallino del Nichel a 400 °C; oltretutto il superamento della barriera di Coulomb senza sforzi costituirebbe una violazione locale della termodinamica, sanabile solo attraverso un aggiustamento collettivo del sistema – vedi coerenza di Preparata.

Spero di non aver dimenticato nulla…
Saluti.

Tizzie ha detto...

@tia: ricordo vagamente, e comunque non riesco a trovare il messaggio che intendi. In ogni caso ha recentemente negato che l'impianto da 1MW fosse tornato indietro.

tia ha detto...

Peccato, mi sembrava di ricordare dicesse una cosa del genere, non molto tempo fa (1/2 weeks)

>In ogni caso ha recentemente negato che l'impianto da 1MW fosse tornato indietro.

Ormai le interpretazioni Rossiane fanno intendere che con quella frase volesse smentire che il Customer gli avesse richiesto i soldi indietro e non che la centrale non fosse tornata indietro per un upgrade.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 754   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails