BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

domenica 8 gennaio 2012

Ancora una email da Francesco Celani

Veduta aerea dei Laboratori Nazionali di Frascati - INFN
Continuano (vd questo post) le precisazioni di Francesco Celani in risposta ai commenti lasciati su questo blog di fronte alle prime rivoluzioni sulla nuova interessante ipotesi del suo gruppo di lavoro: il comportamento NTC di una lega Cu-Ni quale "marker" di fenomeni LENR in corso (detto con parole mie).

Visto che in passato tra Celani e Rossi sono volate scintille e che alla fin fine sono competitors (al di là della loro reciproca stima), sottolineo che lo spazio che sto dando, ritengo doverosamente, a un ottimo ricercatore dei Laboratori Nazionali di Frascati che tra due giorni parlerà al WSEC 2012 a Ginevra, è tutt'altro che in contraddizione con l'opinione e la grande considerazione che ho di Andrea Rossi. Anzi, ne approfitto per ricordare a Rossi (sperando che la voce gli arrivi) che sarei lieto di potere accogliere presto sul blog, direttamente da lui, qualche news per tenerci informati sui progressi dell'E-Cat o sull'avvio della sperimentazione al Dipartimento di Fisica dell'università di Bologna.

Mi sento in dovere questa precisazione, poiché le consuete comari e le solite malelingue si sono subito affannate a inventarsi che mi sarei "buttato su Celani" perché mi sarei "accorto che Rossi non attira più l’attenzione". Veri e propri deliri. Questo è un blog aperto a ogni contributo intelligente, tutto qui: chi dice il contrario forse comincia a essere un po' troppo invidioso. Perciò, se c'è qualche chimico nucleare appassionato di fusione fredda che vuole intervenire su questo blog si accomodi pure, troverò un pochino di spazio anche per pubblicare le sue email.

Ma veniamo a quella oggetto di questo post, eccovela (i link li ho aggiunti io).


***

Caro Daniele,

Ti chiedo ancora una volta la cortesia di inviare alcuni miei, brevi, commenti al tuo Blog.

*Come al solito, risponderò in ordine sparso e purtroppo a solo una limitata parte delle domande, alcune realmente utili per lo sviluppo dei nostri esperimenti: ringrazio in anticipo gli autori dei messaggi.

*Nei prossimi 6 giorni sarò impegnato a Ginevra, quindi NON Ti disturberò più.

A) La nostra potenza di ingresso precedentemente era di 90-160W.

A1) Attualmente, da quando abbiamo ottenuto evidenza sperimentale del fenomeno di NTC (Coefficiente di Temperatura Negativo della Resistività) apparentemente CORRELATO con una sorgente imprevista di energia, la potenza di ingresso è stata via-via ridotta fino agli attuali 50-60W.

B) Ricordo che normalmente i metalli si comportano come PTC, cioè la loro resistività AUMENTA all'aumentare della temperatura.

B1) NON abbiamo fenomeni di "resistenza dinamica negativa", come scoperto, alla fine degli anni '60 dal Premio Nobel Leo ESAKI (Giapponese): DIODO TUNNEL.
In altre parole, in tale caso, all'aumentare della tensione di polarizzazione del diodo si ha un primo tratto "normale", cioè la corrente aumenta all'aumentare della tensione, successivamente, superata una certa tensione, si ha un brusca RIDUZIONE della CORRENTE, fino ad un certo valore minimo (=> Resistenza Dinamica Negativa).
Superato tale minimo, il tutto si ricomporta normalmente come un usuale diodo a semiconduttore, che tutti ben conosciamo. Il tutto dipende debolmente dalla temperatura, entro un certo intervallo.

C) È curioso (o significativo???) il fatto che la moglie di Esaki sia una "fans" della Fusione Fredda.
Ho avuto modo di saperlo personalmente poichè impegnati in un Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica e mia moglie (Giapponese e Chimica esperta di nanoparticelle) ha parlato a lungo con la moglie di Esaki...

C1) Altra coincidenza: Leo Esaki e Brian Josephson (noto "fan" della CMNS) hanno ottenuto il premio Nobel lo stesso anno (1973).

C2) Forse i fenomeni di Tunneling, in senso lato, potrebbero essere coinvolti: ci stiamo pensando........

D) Poichè utilizziamo calorimetria a flusso, come giustamente ricordato da un blogger, essa è AUTOCALIBRANTE. In altre parole, si riescono agevolmente ad effettuare misure assolute di potenza (il nostro fluido di raffreddamento è acqua ultrafiltrata e decalcificata). Il flusso viene mantenuto a monte costante tramite l'azione combinata di 2 pressostati ed un capillare.
Inoltre, per ulteriore sicurezza:

D1) Il flusso dell'acqua viene misurato COSTANTAMENTE tramite flussimetro per acqua (3 tau=5 secondi) e regolarmente, ogni 2-3 ore, l'acqua in uscita viene raccolta e pesata (indeterminazione della bilancia 0.1g, FS=2000g; peso tipico dell'acqua 900-1100g).
La indeterminazione sulla potenza in uscita è generalmente inferiore ad 1W e tiene conto delle indeterminazioni dei due termometri (termocoppie corazzate di tipo K in SS) oltre che di variazioni ambientali. Primo dell'utilizzo le termocoppie  (tipo ad alta risoluzione) sono state da me caratterizzate per verificarne le specifiche. Inoltre, circa ogni 1-2 mesi, senza toglierle dall'apparato, vengono ricontrollate sugli 0 utilizzando acqua in ingresso opportunamente riscaldata o raffreddata.

D2) Il sistema, prima dell'utilizzo con Idrogeno e/o Deuterio, viene a lungo caratterizzato con He, Ar, Xe, e loro miscele, oltre all'aria ed il vuoto.

D3) Per completare la descrizione, ripetutamente pubblicata, noi in genere abbiamo tre fili:

D3A) il primo è cosidetto ATTIVO,
D3B) il secondo è dello stesso materiale del primo ma con praticamene assenti trattamenti superficiali di nano-coating,
D3C) il terzo è Platino ultrapuro ed è usato come RIFERIMENTO.

E) Combinando, e STUDIANDO, la risposta con le varie combinazioni riusciamo a capire, con un certo margine di sicurezza, se è presente una qualche anomalia termica.

F) Ovviamente, poichè non abbiamo mai ottenuto, a livello costante, eccessi di potenza così elevati tipo Rossi e/o Defkalion, siamo sempre molto prudenti nell'esporre i nostri modesti risultati.

G) NON ABBIAMO ANCORA il Controllo del fenomeno PTC-->NTC, ma solo più o meno vaghe ipotesi di lavoro.

H) Quanto avremo risolto il punto G, ritengo che non dovrò andare a Ginevra, come in questi giorni, ma dovrò allungare il viaggio di altri (circa) 2000 km, sempre verso il freddo Nord...

A parte scherzi, Ti ringrazio per il lavoro che stai facendo per me.

Francesco  CELANI

***

Celani oltre a essere un bravo e serio ricercatore è anche -- chi lo conosce di persona lo sa bene -- un grande mattacchione. Il punto più importante del suo elenco è in effetti molto famoso, è un punto che genera molta eccitazione: G! :-)

P.S. del 09/01/12 - ATTENZIONE: tramite questo link è possibile scaricare già ora il file .pdf (3,2MB) con le slide complete dell'intervento che Francesco Celani farà domani a Ginevra.

146 : commenti:

Shine ha detto...

@daniele
i link gli ho aggiunti io

credo sia:

i link li ho aggiunti io

Daniele 22passi ha detto...

@Shine
Decisamente sì!!!
Grazie per la correzione del refuso.

nemo ha detto...

@Francesco Celani
Mi piacerebbe sapere se:

1) ci sono state emissioni di neutroni
2) radiazione gamma
3) radiazione x
4) radiazione beta
5) trasmutazione di elementi

Se possibile...

Grazie. Marco Favaron

alessandro pepe ha detto...

ciao Daniele,

grazie ancora per il servizio che stai facendo . Ti giro una mail che mi hanno mandato e volevo chiederti la cortesia di girarla a Celani. Non so se può interessare ma credo che qualsiasi informazione o aiuto può essere utile a detta dello stesso Celani. Non lascio dati personali della persona pubblicamente perchè così mi è stato chiesto, ma privatamente non c'è problema (a proposito il mio non è un nick name).

'Caro Alessandro, leggendo velocemente il blog di Passerini e le anticipazioni di Celani, ho intuito che uno dei fattori della fusione fredda è l’uso di un filo bicomposto coassiale con anima di rame e rivestimento in nichel del diametro complessivo di 200 micron. Questo materiale avrebbe sostituito il palladio e si pone l’accento sul fatto che il palladio ha una densità pari a 12, mentre il rame nichel ha una densità di 8. Poiché ritengo che le minime risorse investite in questa ricerca devono necessariamente reperire prodotti industriali già in commercio destinati ad impieghi maturi e quindi non specificatamente studiati per l’applicazione desiderata (nel caso specifico il filo di rame nichel è un materiale impiegato per la produzione di resistenze elettriche per il riscaldamento dei sedili di alcune automobili), penso sia interessante informare che esiste un processo assolutamente innovativo che permette l’applicazione attraverso elettrodeposizione di qualunque metallo conduttore su qualunque altro supporto (anima) conduttore e nelle quantità e percentuali desiderate. Il sistema è tale da garantire l’uniformità di deposito a partire da filamenti del diametro di 100 micron. Attualmente questo sistema è utilizzato per scopi completamente diversi che hanno applicazione nel settore tessile per la produzione di tessuti preziosi, ma la facilità di utilizzare su quella particolare macchina materiali differenti potrebbe permettere lo studio di un prodotto più efficiente e mirato, anche se non ho la più pallida idea di cosa possa essere utile.

Puoi informare Passerini che attualmente esiste una sola azienda al mondo in grado di realizzare questo tipo di prodotto e che se Andrea Rossi o Celani sono interessati puoi metterli in contatto diretto'.

RED TURTLE ha detto...

Scusate l'Off-Topic, ma guardate che cosa ho letto sulla voce:

"Salto con l'asta" di Wikipedia:
"La rincorsa degli atleti più forti è lunga 20/22 passi, per un totale di 40 metri circa. Si parte tenendo l'asta in posizione quasi ...
27 KB (3 140 parole) - 23:19, 24 dic 2011"

RED TURTLE ha detto...

Prof. Celani, poi ha provato il Cobalto (oppure la cobalto-porfirina) come catalizzatore?

Il fatto è che voi delle LENR state cercando di fare DUE COSE COMPLICATISSIME CONTEMPORANEAMENTE:

1) La reazione tra Nichel e Idrogeno a varie pressioni per formare IDRURI (in condizioni di assenza di ossigeno e altri ossidanti) sono reazioni ben conosciute, potreste servirvi di materiale GIA' PRONTO IN VENDITA IN COMMERCIO: OSSIA IDRURO DI NICHEL.

2) Avere la bombola di idrogeno da la comodità di potere chiudere la valvola... ma ad esempio lo sperimentatore CHAN ha provato ad usare idruro di magnesio... che gli fornisce idruri a circa 300° C.
(Chan però fa cose rischiose, come l'uso dell'atmosfera a propano, e poi vorrebbe costruire "l'auto a fusione fredda".

3) La LENR propriamente detta, che vedrebbe la ipotetica reazione nucleare di "fusione fredda" tra Nichel e Idrogeno per formare Rame (che poi essendo instabile, potrebbe scindersi per fissione nucleare in altri sottoprodotti).

Vi risulta questa cosa?

4) Riguardo alle radiofrequenze, applicabili con un KLYSTRON: chi non risica non rosica!

Giancarlo Rossi

Tizzie ha detto...

Un grazie al prof. Celani per la disponibilita` fuori dal comune piuttosto, specie per quest'ambito.

Valeria ha detto...

Beh, direi che adesso, grazie alla cortese disponibilità del Prof. Celani, non manca proprio nulla!

Potete passare all'azione!

Merlian ha detto...

Mi sembra quasi un peer review...

Valeria ha detto...

@GDmster

c'è postaaaaaaa!

la signora in rosso ha detto...

interessante... anche se non entro nel merito della disscussione...

Gdmster ha detto...

@Valeria
Su quale casella?

Valeria ha detto...

@GDmster

Non lo so: le ho messe tutte in vendita...sai, tempi duri!

Gdmster ha detto...

@Valeria
chiedevo dove dovevo controllare la posta...

Valeria ha detto...

ma nooo!
Dicevo che Celani ha mandato questo dettaglio: tu gli avevi chiesto più particolari stamane, no?

Gdmster ha detto...

@Valeria

mi debbo accontentare del punto G) ma non è male...

Valeria ha detto...

no, direi di no!

Merlian ha detto...

Hanno trovato il punto G?

Valeria ha detto...

@Merlian

Magari è un esca di Celani per far smuovere qualche cu@o di piombo a sperimentare a sua volta!

Shhhh....Zitto!

Gdmster ha detto...

@Merlian
Ma che ci fa un funzionario UE in piedi a quest'ora? non si riprende il lavoro domani?

marco i ha detto...

Una lavorazione economica dei nanofili potrebbe essere una modifica della macchina per stampaggio cellule fotovoltaiche della OMET tanto per rimanere in Italia.

Tizzie ha detto...

@marco i: ricordo che non sono i filamenti in se' che devono essere nanometricamente sottili, ma loro la struttura geometrica ad essere piuttosto nanoporosa.

Tizzie ha detto...

Aggiungo che questa pagina, a riguardo, dovrebbe risultare familiare per diversi motivi, scoperta ora per caso mentre cercavo immagini correlate su Google.

Chiave di ricerca: nanoporous foam

Merlian ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Merlian ha detto...

@Gdmster

Ho finito di guardare la partita del Napoli è dall'eccitazione non riesco ancora a prendere sonno, ma di solito non vado a letto prima dell'una di notte... recupero poi in ufficio!

;-)

Mahler ha detto...

A quanto pare tira più il punto G che la FF...

Valeria ha detto...

ahahhahahahaha!!!
Buonanotte..questa è stata fantastica!

Miglietto ha detto...

Ho finito di guardare la partita del Napoli ...
Bravi e bella partita ma io ho goduto questo pomeriggio a Bergamo. Grande Milan !

Miglietto ha detto...

Ovviamente intendevo ieri pomeriggio, visto che siamo già Lunedì, prima che il solito prrecisino mi corregga :))))

Valeria ha detto...

Ciao Miglietto e buongiorno a tutti

ti devo fare una domanda:
come hai trovato l'articolo sulla FF di Bier?
Quello che hai postato il 6 gennaio su Energeticambiente?

. ha detto...

@Celani
Manca ancora un chiarimento sul punto della lega Cu-Ni-H.
I risulttai del suo esperimento sembrano riferirsi ad una lega Cu-Ni di composizione costante che presenta una resistività anomala in funzione della temperatura.
In realtà, all'aumentare della temperatura la concentrazione di H (che è un metallo al pari degli altri) diminuisce andando a costituire in pratica una diversa lega.
Quindi nel'esperimento si confrontano resistività di leghe diverse (almeno nella percentuale di H) a temperature diverse: è molto difficile inferire qualcosa in queste condizioni.
Avendo a disposizione il diagramma di stato (concentrazione di H in funzione di temperatura e pressione nella lega Cu-Ni usata) si potrebbe regolare la pressione per compensare la desaturazone di H, stabilizzando la lega Cu-Ni-H al crescere della temperatura.
Io penso che questo sia il punto più importante da chiarire.
Grazie in anticipo per la risposta
Marco De Leonardis

Miglietto ha detto...

Buongiono.
L'articolo di Bier l'ho trovato qui: http://fusionefredda.wordpress.com/2011/12/31/fusionefredda4/#comment-2435

P.S. Bier a torso(lo) nudo non mi sembra indice di pedofilia. Certo poteva scegliere una foto migliore ma, avendo qualche scatto fatto al mare o a lago e non disponendo nient'altro in formato eletttronico in quel momento, ha usato una di quelle e ne ha ritagliato la cappoccia
Ovviamente sarà stato in costume da bagno (a meno che si trovasse su una spiaggia di nudisti in Croazia).

Valeria ha detto...

Guarda a questo punto potrebbe anche mettersi la tutina da Superman e farsi fotografare in una cabina del telefono...il punto è un altro.

Sei intelligente, prova a indovinare

....e comunque il tuo monito di ESTREMA TOLLERANZA E MODERNITA', se riferito ad un pincopallo qualsiasi che insegna "fischioni e trombette" in East Carolina NDREBBE APPLICATO A TUTTI, NON SOLO AI NUDISTI CHE "SCRIVONO" INTINGENDO LA PENNA NEL FANGO CONTRO ROSSI

ad es:
quante volte è stata infangata la "fisicità" di Rossi?
Non perderti a contare....finiresti dopo il 21/12/2012

bertoldo ha detto...

"A1) Attualmente, da quando abbiamo ottenuto evidenza sperimentale del fenomeno di NTC (Coefficiente di Temperatura Negativo della Resistività) apparentemente CORRELATO con una sorgente imprevista di energia, la potenza di ingresso è stata via-via ridotta fino agli attuali 50-60W."
La sorgente imprevista è la ricombinazione dell'idrogeno che genera energia apparentemente in surplus che il metallo intercetta e trasformandola in calore .Se il campo magnetico indotto è sufficente il metallo può fondersi con l'idrogeno , insomma se le ricombinazioni di idrogeno sono molte ed in prossimità del metallo avviene fusione nucleare altrimenti solo calore ...Ricombinandosi l'idrogeno genera un effetto interruttore che fà affluire più etere (forza controelettromotrice di equilibrio) di quello che serve per l'equilibrio , a cui tende il tutto (camillo ea) che si trasferisce al metallo ,che come un diodo lo intrappola , questo se la ricombinazione dell'idrogeno atomico in molecolare avviene presso la superfice , come un fulmine che si scarica a terra .Il vortice generato dal "fulmine" potrebbe intrappolare l'idrogeno e costringerlo a seguire il suo percorso scontrandosi con il metallo e a volte fondendosi .

"B) Ricordo che normalmente i metalli si comportano come PTC, cioè la loro resistività AUMENTA all'aumentare della temperatura."

Perchè non hanno giunzioni pn fisarmonica e si intasano ...

"B1) NON abbiamo fenomeni di "resistenza dinamica negativa", come scoperto, alla fine degli anni '60 dal Premio Nobel Leo ESAKI (Giapponese): DIODO TUNNEL.
In altre parole, in tale caso, all'aumentare della tensione di polarizzazione del diodo si ha un primo tratto "normale", cioè la corrente aumenta all'aumentare della tensione, successivamente, superata una certa tensione, si ha un brusca RIDUZIONE della CORRENTE, fino ad un certo valore minimo (=> Resistenza Dinamica Negativa).
Superato tale minimo, il tutto si ricomporta normalmente come un usuale diodo a semiconduttore, che tutti ben conosciamo. Il tutto dipende debolmente dalla temperatura, entro un certo intervallo."
L'effetto tunnel dato dalla tensione applicata che apre il muro della materia , più che per effetto tunnel , per effetto fisarmonica .A tensione 0 la fisarmonica è chiusa e non lascia passare nulla appena si dà tensione la fisarmonica si apre lasciando dei buchi aperti fino al limite di estensione intrinseco della fisarmonica (giunzione)...basta ampliare la zona dei buchi creando un filo fatto di continue giunzioni pn alimentato da due fili contigui posti hai lati del filo principale , che fanno dà bus per la tensione .La disposizione delle giunzioni potrebbe seguire fibonacci o altri schemi ...

"C2) Forse i fenomeni di Tunneling, in senso lato, potrebbero essere coinvolti: ci stiamo pensando........"

Di sicuro sono coinvolti ...collegare più trasistor 2n2222a in serie come fatto da jl naudin ?
A proposito per ottenere giunzioni a resistenza negativa usano la fibra di carbonio pressata : http://jlnlabs.online.fr/cnr/cnrexp1.htm

Valeria ha detto...

Messaggio per un cortese invito al Prof. Celani

Gentile Professore,

la invito, la esorto quasi, a divulgare i suoi dettagli sull'esperimento che ha voluto così gentilmente condividere qui, inviandoli anche a dottor franchini, per la pubblicazione sul suo blog "fusionefredda".

Lui La conosce da lunga pezza, verifica i suoi scritti da quando lei "aveva ancora i calzoncini corti" e soggiunge che "quindi non ha bisogno di leggere altro e non lo farà"

Ma siccome un blog è nella stessa accezione del termine, un metodo di condivisione potente e siccome franchini è persona molto democratica ed aperta al sapere ed alla ricerca di una nuova conoscenza, La inviterei a stimolarlo, se non altro alla pubblicazione ad uso divulgativo dello stesso frutto del suo/vostro lavoro...

Per carità!
Non parli di "acute intuizioni" e non faccia riferimento a me, sia cortese...

Sarebbe come parlare di corda in casa dell'impiccato!

bertoldo ha detto...

"A1) Attualmente, da quando abbiamo ottenuto evidenza sperimentale del fenomeno di NTC (Coefficiente di Temperatura Negativo della Resistività) apparentemente CORRELATO con una sorgente imprevista di energia, la potenza di ingresso è stata via-via ridotta fino agli attuali 50-60W."
La sorgente imprevista è la ricombinazione dell'idrogeno che genera energia apparentemente in surplus che il metallo intercetta e trasformandola in calore .Se il campo magnetico indotto è sufficente il metallo può fondersi con l'idrogeno , insomma se le ricombinazioni di idrogeno sono molte ed in prossimità del metallo avviene fusione nucleare altrimenti solo calore ...Ricombinandosi l'idrogeno genera un effetto interruttore che fà affluire più etere (forza controelettromotrice di equilibrio) di quello che serve per l'equilibrio , a cui tende il tutto (camillo ea) che si trasferisce al metallo ,che come un diodo lo intrappola , questo se la ricombinazione dell'idrogeno atomico in molecolare avviene presso la superfice , come un fulmine che si scarica a terra .Il vortice generato dal "fulmine" potrebbe intrappolare l'idrogeno e costringerlo a seguire il suo percorso scontrandosi con il metallo e a volte fondendosi .

"B) Ricordo che normalmente i metalli si comportano come PTC, cioè la loro resistività AUMENTA all'aumentare della temperatura."

Perchè non hanno giunzioni pn fisarmonica e si intasano ...

"B1) NON abbiamo fenomeni di "resistenza dinamica negativa", come scoperto, alla fine degli anni '60 dal Premio Nobel Leo ESAKI (Giapponese): DIODO TUNNEL.
In altre parole, in tale caso, all'aumentare della tensione di polarizzazione del diodo si ha un primo tratto "normale", cioè la corrente aumenta all'aumentare della tensione, successivamente, superata una certa tensione, si ha un brusca RIDUZIONE della CORRENTE, fino ad un certo valore minimo (=> Resistenza Dinamica Negativa).
Superato tale minimo, il tutto si ricomporta normalmente come un usuale diodo a semiconduttore, che tutti ben conosciamo. Il tutto dipende debolmente dalla temperatura, entro un certo intervallo."
L'effetto tunnel dato dalla tensione applicata che apre il muro della materia , più che per effetto tunnel , per effetto fisarmonica .A tensione 0 la fisarmonica è chiusa e non lascia passare nulla appena si dà tensione la fisarmonica si apre lasciando dei buchi aperti fino al limite di estensione intrinseco della fisarmonica (giunzione)...basta ampliare la zona dei buchi creando un filo fatto di continue giunzioni pn alimentato da due fili contigui posti hai lati del filo principale , che fanno dà bus per la tensione .La disposizione delle giunzioni potrebbe seguire fibonacci o altri schemi ...

"C2) Forse i fenomeni di Tunneling, in senso lato, potrebbero essere coinvolti: ci stiamo pensando........"

Di sicuro sono coinvolti ...collegare più trasistor 2n2222a in serie come fatto da jl naudin ?
A proposito per ottenere giunzioni a resistenza negativa usano la fibra di carbonio pressata : http://jlnlabs.online.fr/cnr/cnrexp1.htm

Miglietto ha detto...

Guarda Valeria, l'articolo non mi è sembrato poi tanto scandaloso. Vero è cha ha sparato tantissima EMME ad alzo zero, non solo su Rossi ma su tutta la FF e fenomeni correlati, ne più ne meno come hanno fatto tanti altri detrattori/debunkers/increduli/serpenti/pagliacci/ecc... Non è il primo e non sarà nemmeno l'ultimo.
Tuttalpiù potresti invocare il detto "da che pulpito viene la predica!".
Ha solo pescato e riunito in una paginetta quello che chiunque può tranquillamente trovare in rete riguardo a Rossi e i suoi precedenti. Ovviamente, ha pescato il peggio e questo è il risultato, ma nemmeno una parola è farina del suo sacco.
Insultarlo qui e dipingerlo come il peggior degli sfigati che bene può fare? Ti aspetti che legga 22passi e si metta a piangere o si tagli i polsi per il rimorso?

Gdmster ha detto...

@Mistero
Ho postato per te una risposta al tuo garbato commentio nei miei confronti che ti prego di leggere. E' nel post della conchiglia.

Valeria ha detto...

@Miglietto

e lo ha fatto DIRETTAMENTE IN ITALIANO?

dov'è la versione originale, lo ripeto per l'ennesima volta: io stessa la comparerò con la traduzione che ne DERIVA!

senti, Miglietto...evitiamo di prenderci per il culo, cortesemente... e di rimestare il fondo della pozzanghera...

Nessuno che abbia voglia di capire davvero?

Valeria ha detto...

....se volete VI FACCIO UN DISEGNO!

http://mamma.pourfemme.it/img/schema-svezzamento-pappa.jpg

Gdmster ha detto...

@Valeria
“Separation of Small Particles” – US Patent 09/083,571 – 1997 - Licensed to Arryx, Inc in 2003
“MicroCapillary Devices Using High Dielectric Constant Materials and Related Methods” –
US Patent Application 60/5564,755 –2004

Miglietto ha detto...

Giuro che non volevo prendere nessuno per il culo. Sono solo un po' lento e leggere fra le righe non è proprio il mio forte, ma alla fine ci arrivo pure io (credo).
Correggimi se sbaglio. La tua tesi sarebbe che Camillo abbia scritto lui quel tomo infamante, spacciandolo per opera di Bier, e gleilo abbia inviato con preghiera di metterlo sul suo sito personale ?
Voglio solo capire. Evitare le risposte retoriche o traverse mi è di grande aiuto.

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Valeria ha detto...

la risposta è SI'...ovviamente

Valeria ha detto...

@gdmster

Grazie...
In parole povere, che fa (o farebbe) questo dispositivo?

Tizzie ha detto...

Roy Virgilio ci informa che nuove informazioni sul lavoro di Piantelli saranno presentate durante il Workshop di Francesco Celani a Ginevra.

Red5goahead ha detto...

Il sospetto che ci sia stato il cambio di cavallo o almeno un piccolo test drive tipo "porte aperte alla Renault" della domenica mattina anche a me è venuto. Ma non ci vedo nulla di male . anzi. è un modo per fare capire a Rossi se legge il blog che alla fine mica c'è solo lui e se si intestardisce ad isolarsi è un problema serio ma è solo suo. Piuttosto dia al più presto l'e-cat ad UniBO .

Gdmster ha detto...

@valeria
Ora non ho tempo, poi li leggo con calma

Gdmster ha detto...

@Valeria
muove nano-oggetti con la luce, se ho ben capito, per non danneggiarli (comprese cellule e altri tessuti biologici)
http://www.arryx.com/

Valeria ha detto...

ah. ok! grazie
pensavo produzione di energia....

Gdmster ha detto...

@Valeria
Perché pensate sempre a interessi personali dietro le critiche? Alle volte, seppur raramente, non ci sono.

alessandro pepe ha detto...

riposto la lettera ricevuta per il prof Celani nela caso fosse sfuggita inserisco anche la mia mail personale per eventuali contatti:

pepealessandro@hotmail.com

Caro Alessandro, leggendo velocemente il blog di Passerini e le anticipazioni di Celani, ho intuito che uno dei fattori della fusione fredda è l’uso di un filo bicomposto coassiale con anima di rame e rivestimento in nichel del diametro complessivo di 200 micron. Questo materiale avrebbe sostituito il palladio e si pone l’accento sul fatto che il palladio ha una densità pari a 12, mentre il rame nichel ha una densità di 8. Poiché ritengo che le minime risorse investite in questa ricerca devono necessariamente reperire prodotti industriali già in commercio destinati ad impieghi maturi e quindi non specificatamente studiati per l’applicazione desiderata (nel caso specifico il filo di rame nichel è un materiale impiegato per la produzione di resistenze elettriche per il riscaldamento dei sedili di alcune automobili), penso sia interessante informare che esiste un processo assolutamente innovativo che permette l’applicazione attraverso elettrodeposizione di qualunque metallo conduttore su qualunque altro supporto (anima) conduttore e nelle quantità e percentuali desiderate. Il sistema è tale da garantire l’uniformità di deposito a partire da filamenti del diametro di 100 micron. Attualmente questo sistema è utilizzato per scopi completamente diversi che hanno applicazione nel settore tessile per la produzione di tessuti preziosi, ma la facilità di utilizzare su quella particolare macchina materiali differenti potrebbe permettere lo studio di un prodotto più efficiente e mirato, anche se non ho la più pallida idea di cosa possa essere utile.

Puoi informare Passerini che attualmente esiste una sola azienda al mondo in grado di realizzare questo tipo di prodotto e che se il professor Celani è interessato puoi metterlo in contatto diretto.

Baci a tutti

Guglielmo

Daniele 22passi ha detto...

@alessandro pepe
Per sicurezza gliela inoltro via email così sei certo che la legga. Ciso

Daniele 22passi ha detto...

@tizzie
Sapevo che c'erano finalmente news in arrivo da Piantelli, non sapevo che se ne sarebbe fatto portatore Celani! Ho da capi' come farà in 20 minuti a fare un riepilogo sullo stato dell'arte delle LENR, spiegare i risultati raggiunti dal suo gruppo di lavoro e pure da quello di Piantelli. Gli toccherà prendere esempio dai neutrini!! :))

Tizzie ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Valeria ha detto...

@gdmster

hai detto bene...
"raramente"...
io aggiungo anche un "molto".

Si solito non sono maligna e meschina nel mio pensare: ma dipende che argomenti e che persone affronto

Tizzie ha detto...

@Daniele: il giorno dopo il riepilogo di 15-20 minuti di domani ci sara` un workshop di Celani di un paio d'ore dove ci sara` abbastanza spazio per entrare nel dettaglio. C'e` scrito nel programma (pagina 2, Parallel Working Groups).

gio ha detto...

@gdmstr

<Perché pensate sempre a interessi personali dietro le critiche? Alle volte, seppur raramente, non ci sono.

perchè è una questione che tratta di energia........e ci sono in ballo molti soldi da guadagnare................. e sopratutto da perdere!

Gdmster ha detto...

@gio

per questo basta far funzionare l'ecat, non ci sono blog che tengano. Il fax funzionava, telex kaputt, il CD funzionava, nastri kaputt, la fotografia digitale funzionava, Kodak kaputt, l'MP3 funziona, CD Kaputt...

Funziona così, non ci sono interessi che tengano. Se funziona Exxon o BP comprano i brevetti.

Anto ha detto...

@GDmaster,Se funziona Exxon o BP comprano i brevetti.

Dici che glieli vende?

alessandro pepe ha detto...

@daniele

grazie e grazie ancora per lavoro che stai facendo con serietà, equilibrio e responsabilità.

gio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

@ gdmstr

exxon o bp o eni non hanno molto da perdere enel si ...e anche parecchio.....

Nessuno ha detto...

E' evidente che il cliente segreto (se esiste) non ha comprato il container per scaldare qualcosa. Ha comprato la possibilità di acquisire/capire/carpire la tecnologia, portandola da uno stadio "cantinaro" ad uno industriale. Quanto detto da Rossi sui quotidiani improvements (se è vero) va in questa direzione. Se la spectre esiste, è una organizzazione militare ed in questo caso non permetterà facilmente che il brevetto o più semplicemente dei dispositivi funzionanti vengano immessi sul mercato, da Exxon, BP o qualsiasi altro.
Senza pensare poi alla possibilità di innescare reazioni a catena (per chi sa come si innesca una bomba al plutonio è facile demolire il ragionamento sul nickel che fonde e che autolimita la reazione).
Per passare dalla pila di Fermi al trinity test ci sono state brillanti intuizioni che hanno trasformato un rilascio controllato di energia (di difficile attivazione e autoestinguente per fusione della struttura) in un rilascio istantaneo di energia.
Prima di queste intuizioni, la pila atomica stava nello stadio dell'università di Chicago....

tia ha detto...

>exxon o bp o eni non hanno molto da perdere enel si ...e anche parecchio...

Perchè tu pensi seriamente che ad autunno avremo un mini reattore nucleare a casa?

tia ha detto...

>(per chi sa come si innesca una bomba al plutonio è facile demolire il ragionamento sul nickel che fonde e che autolimita la reazione).

Quoto ed aggiungo, se la memoria non mi inganna, che la reazione di fissione nucleare è autolimitante: all'aumentare della temperatura diminuisce la sezione d'urto e quindi il rate di disintegrazioni. Un feedback negativo che rende molto facile fare una centrale nucleare, molto meno una bomba nucleare.

gio ha detto...

@ tia

bene vedo che sei d'accordo con me o sai bene che enel ha parecchio da perdere

... torni sempre a parlare di cose già superate qui in argomentazione ,in base alla normativa italiana e secondo quanto scritto nei brevetti di rossi ( lodite voi tecnici , mi aveva riposto gdmstr)quella di rossi è una macchina radiogena!.....ma rossi questo lo sabene ed è per questo che venderà principalmente negli usa!.....

tia ha detto...

>... torni sempre a parlare di cose già superate qui in argomentazione ,in base alla normativa italiana e secondo quanto scritto nei brevetti di rossi ( lodite voi tecnici , mi aveva riposto gdmstr)quella di rossi è una macchina radiogena!.....ma rossi questo lo sabene ed è per questo che venderà principalmente negli usa!.....

La commercilaizzazione in autunno di un reattore domestico è fuori questione in qualsiasi paese industrializzato. Inoltre non capisco perchè hai parlato di ENEL se poi hai scritto quelle cose lì. ENEL è in europa.

gio ha detto...

@ tia

>La commercilaizzazione in autunno di un reattore domestico è fuori questione in qualsiasi paese industrializzato

puoi argomentare?

Inoltre non capisco perchè hai parlato di ENEL se poi hai scritto quelle cose lì. ENEL è in europa.

enel sta in 26 paesi dentro e fuori dall'europa ...e allora?
sei consapevole dei danni che subirebbe enel per la novità tecnologica di rossi?

Roy Virgilio ha detto...

Ciao a tutti,
@ 22passi: Ho da capi' come farà in 20 minuti a fare un riepilogo sullo stato dell'arte delle LENR,

Celani parlerà di aspetti tecnici il 12 nel workgroup di 2 ore. Accennerà anche a Piantelli ma giustamente saranno accenni. deve parlare del mondo intero... comunque, come penso saprete, è prevista una conferenza ad aprile ove Piantelli dirà di più.

Comunque tutto procede... :)
Roy

MISTERO ha detto...

>Tanto Mistero è inafferrabile, si fa vivo solo quando vede pagliuzze in giro.

Giancarlo
1) Ti chiedo scusa pubblicamente quello che ti ho scritto qui dovevo scriverlo nel blog di Franchini.
2) Se sei d'accordo, chiedo la tua mail personale a Valeria e continuiamo privatamente ed eventualmente a voce.
3) Probabilmente sono a Roma giovedi e mi voglio abbuffare di carciofi alla romana.

A presto.

mario massa ha detto...

@Bertoldo
“A proposito per ottenere giunzioni a resistenza negativa usano la fibra di carbonio pressata : http://jlnlabs.online.fr/cnr/cnrexp1.htm”

Spero che non ti dispiaccia se sono io a risponderti, ma non rinuncio a cercare di condurti verso ragionamenti più ortodossi (Daniele un tempo mi chiamava in tono ironico “Buon Samaritano”). Ovviamente non sei obbligato a leggere.

Prima di tutto ti faccio presente che il termine NTC utilizzato da Celani indica un materiale che diminuisce la propria resistenza elettrica all’aumentare della temperatura (lo fanno i gas ionizzati, ma anche alcuni semiconduttori, detti appunto NTC molto usati in elettronica): ciò non ha nulla a che vedere con la caratteristica negativa di una giunzione (che diminuisce la caduta di potenziale ai suoi capi all’aumentare della temperatura di 2mV/°C nel caso del silicio) né tanto meno con i fantomatici sistemi a “resistenza negativa” come vorrebbe essere quello che compare nelle foto di Naudin.

Con riferimento alla terza foto del test CNRV2.0 (quella prima del diagramma), puoi notare come la sonda 1 sia correttamente posizionata (Gnd1 collegato a Signal Gnd e Ch1 collegato sul capo opposto della resistenza da 98 Ohm): in queste condizioni considerando un segnale positivo su Signal input la sonda Ch1 ha un segnale positivo.

Al contrario si vede che la sonda Ch2 è collegata dopo la sonda Gnd2, cioè in un punto (B) a potenziale minore di Gnd2 (D): per forza corrente e tensione appaiono in controfase sull’oscilloscopio facendo credere che la resistenza sia negativa!

Al di là di questo vorrei dirti che a partire da metà giugno 2003 replicai fedelmente i test di “fusione fredda” di Jean-Louis Naudin con elettrolita di carbonato di potassio e elettrodi di tungsteno e tungsteno toriato. Avendo ottenuto sempre COP = 1 (come mi aspettavo), avviammo uno scambio di EM. Alla fine emerse un evidente errore nella procedura che egli seguiva che portava a conteggiare due volte parte del calore di evaporazione. Quando glielo feci notare interruppe ogni comunicazione.

Lascio a te dedurre la serietà della persona.

Gdmster ha detto...

@Mistero

Io penso che proprio non lo dovevi scrivere e forse neppure pensare.
Valeria non ha la mia mail, per cui te la dò io

giancarlo.demarchis@tiscali.it

Non ho nulla da nascondere, non mi pagano né Franchini né l'enel né
la CIA

mario massa ha detto...

@Daniele
Spero che Francesco Celani possa trovare il tempo di partecipare anche in futuro, dopo il ritorno da Ginevra, alle discussioni qui su 22passi.

Ben conoscendo la sua serietà mi piacerebbe porgli le seguenti domande a conferma dell’affidabilità delle misure calorimetriche effettuate:

1 – Quale era la portata dell’acqua nella serpentina?

2 – Inserendo un filo di controllo con applicati 60 - 70W, quale era la potenza misurata dal calorimetro sulla base dei semplici calcoli e senza alcuna calibrazione? E con la sola calibrazione delle sonde di temperatura e del flussimetro? (In altre parole quale era la potenza non ceduta all’acqua?)

3 – Come avviene il passaggio dall’utilizzo di un filo di controllo a quello operativo?

4 – Perché sono state utilizzate termocoppie e non termoresistenze?

E questa riguardante invece i risultati:
5 – La correlazione tra “calore anomalo” e cambio di coefficiente di temperatura appare stretta o addirittura assoluta? E’ biunivoca?

Lo ringrazio fin da ora, con un in bocca al lupo per la presentazione.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
DOPO LA TEMPORANEA ATTIVAZIONE DELLA MODERAZIONE DEI COMMENTI DI QUALCHE ORA FA, STO PER RIATTIVARE LA PUBBLICAZIONE LIBERA DEI COMMENTI.
Cambiano le regole: divento rigidissimo nel non permettere commenti off topic ai post e procedere alla loro cancellazione. Per quel genere di commenti sarà sempre disponibile nel blog un post SASSOTTO (Spazio Aperto Sfogatoio Spam Off Topic e Temi Oltremisura). Confido nella collaborazione di tutti per rendere questo blog uno spazio fruibile e ricco di spunti positivi.

rodrigo ha detto...

@ Mario Massa
>elettrolita di carbonato di potassio e elettrodi di tungsteno e tungsteno toriato.

Sembra la stessa configurazione usata da Iorio-Cirillo per la loro cella elettrolitica.
qui i loro risultati esposti al CCMNS11 di Marsiglia nel 2004
http://www.lenr-canr.org/acrobat/CirilloDtransmutat.pdf
Qui le evidenze sembrano notevoli.

Hai avuto contatti anche con loro?
(tra l'atro Cirillo è l'utente Quantum Leap su EnergeticAmbiente).

Miglietto ha detto...

Iorio-Cirillo, già! Ma che fine hanno fatto? Non si sentono più? Sono ancora in attività o hanno chiuso la baracca?
Se non vado errato Krivit, nello stessa occasione della tragica visita a Rossi di Giugno, era stato anche da loro. Com'è finita? Qualcuno ha notizie? Su newenergytimes non è mai comparso nulla in proposito.

rodrigo ha detto...

Beh, a dirla tutta sono evidenti le trasmutazioni e non l'eccesso di energia.

rodrigo ha detto...

>Se non vado errato Krivit, nello stessa occasione della tragica visita a Rossi di Giugno, era stato anche da loro. Com'è finita?

E' finita che Krivit, dopo aver dichiarato che non avrebbe più parlato di Rossi, in effetti ha sempre parlato di lui, anche per le cose più insignificanti come si vede nel suo ultimo post dove già comincia con i riassunti.

Ha capito che un post su Rossi attira più visite suul suo sito di qualsiasi altra cosa e sta tirando la corda il più possibile.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Ho aggiunto al post il link per scaricare il file .pdf (3,2MB) con le slide complete dell'intervento che Celani farà domani al WSEC 2012 a Ginevra. Ve lo riporto anche qui: http://www.22passi.it/downloads/WSEC2012%20Present.pdf

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tizzie ha detto...

@Daniele: queste slide verranno mostrate durante l'intervento da 20 minuti, quindi?

bertoldo ha detto...

"Spero che non ti dispiaccia se sono io a risponderti, ma non rinuncio a cercare di condurti verso ragionamenti più ortodossi (Daniele un tempo mi chiamava in tono ironico “Buon Samaritano”). Ovviamente non sei obbligato a leggere."
Non sei obbligato a rispondere visto che non era rivolta a te e comunque se ho scritto una castroneria rimaneva lettera morta lì , ma se hai sentito il "dovere" di rispondere ...
Più che buon samaritano trovo che sei sempre fuorviante e dimentichi spesso lunghi tratti di cose scritte per riportare solo i "pezzi" che ti interessano .Come l'ultima volta con il motore magnetico ... o è proprio per quello che ti senti di dover rispondere ...ancora non hai digerito ?

"Prima di tutto ti faccio presente che il termine NTC utilizzato da Celani indica un materiale che diminuisce la propria resistenza elettrica all’aumentare della temperatura (lo fanno i gas ionizzati, ma anche alcuni semiconduttori, detti appunto NTC molto usati in elettronica): ciò non ha nulla a che vedere con la caratteristica negativa di una giunzione (che diminuisce la caduta di potenziale ai suoi capi all’aumentare della temperatura di 2mV/°C nel caso del silicio) né tanto meno con i fantomatici sistemi a “resistenza negativa” come vorrebbe essere quello che compare nelle foto di Naudin."

La giunzione di un 2n2222a ha una resistenza differenziale negativa presente in quel tipo di transistor e pensavo che il parallelo con il filo usato ricoperto di nanomateriali potesse creare una giunzione tale , da poter replicare quel tipo di transistor e generare un effetto tunnel (fisarmonica) sufficentemente esteso da indurre un comportamento NTC simile a quello del transistor con l'evidente uso di temperatura in luogo della differenza di potenziale usata nei transistor .
Quindi la domanda per te è : il transistor 2n2222a ha una resistenza differenziale negativa ?

"C2) Forse i fenomeni di Tunneling, in senso lato, potrebbero essere coinvolti: ci stiamo pensando........"

La risposta già era inclusa nel testo ovviamente ...
Basta solo trovare il modo di ottenere un 2n222a in formato filo .

P.S. Ti ricordo che l'ultima volta che hai voluto fare il samaritano ti sei leggermente bruciacchiato ... e comunque grazie al tuo intervento hai reso un servizio , non voluto ovviamente , all'inventore di quel motore .

bertoldo ha detto...

"Iorio-Cirillo, già! Ma che fine hanno fatto? Non si sentono più? Sono ancora in attività o hanno chiuso la baracca?"

Eppure scrivi e scandagli ogni giorno EA dovresti saperlo cosa fanno o no ?

"Se non vado errato Krivit, nello stessa occasione della tragica visita a Rossi di Giugno, era stato anche da loro. Com'è finita? Qualcuno ha notizie? Su newenergytimes non è mai comparso nulla in proposito."

Miii da un sito all'altro alla ricerca di minchiate ...

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Ha definito quel file la sua "presentazione a Ginevra".
Ah, pare che non ci siano novità sostanziali da parte di Piantelli, sempre le solite dichiarazioni... niente fatti.

tia ha detto...

>La giunzione di un 2n2222a ha una resistenza differenziale negativa presente in quel tipo di transistor

Incuriosito dalla nomenclatura fin troppo tecnica di bertoldo, son giunto all'impagabile Naudin e i suoi transistor con base flottante:
http://jlnlabs.online.fr/cnr/negosc.htm

Giuro, sto lollando forte.

mario massa ha detto...

@Rodrigo
Non frequento EnergeticAmbiente.

Sì, il cosiddetto plasma elettrolitico. Naudin si ispirava ai test di Mizuno. Iorio e Cirillo hanno replicato poco dopo Naudin ma non li ho mai contattati.

Nel settembre 2008 però scrivevano:"La cella elettrolitica, anche conosciuta con l'acronimo GDPE, che stiamo studiando da 4 anni, non presenta quegli eccessi di energia che inizialmente sono stati dichiarati nella nostra precedente relazione. Il nostro gruppo di ricerca di Caserta si è accorto che inizialmente sono stati effettuati errori a causa delle fluttuazioni di energia elettrica all'ingresso ad alta frequenza che questa cella normalmente produce. Viceversa le trasmutazioni inizialmente dichiarate a carico dell'elettrodo di tungsteno catodico sono ancora una controversia da verificare poichè questa anomalia viene tuttora rilevata e confermata dai nostri esperimenti".

Occorrerebbe più cautela nel fare dichiarazioni (e magari chiamare qualche ricercatore indipendente per una verifica), ma l'importante è che quando si scopre un errore si pubblichi la smentita dimostrando serietà come nel caso di Iorio e Cirillo. La cosa grave di Naudin non è certo avere commesso un errore in un test, ma il non averlo voluto ammettere. Il problema di Naudin comunque è che moltissimi dei suoi esperimenti sono una presa in giro (vedi risposta a Bertoldo).

Tizzie ha detto...

@Daniele 22passi: ......

I diretti interessati dovrebbero ben sapere che c'e` attenzione sulla cosa e che certe notizie girano molto in fretta per la rete... ma e` vero, non ne hanno colpa alla fine, la prossima volta vorra` dire che si aspetteranno conferme piu` concrete prima di fare passaparola.

Non si puo` ritrattare cosi` pero` [faccina sorridente che piange]

mario massa ha detto...

@Bertoldo
"Quindi la domanda per te è : il transistor 2n2222a ha una resistenza differenziale negativa?"

Il 2n2222a per me è un normale NPN da 0.5A 40V, cosa intendi con "resistenza differenziale negativa" non lo so. Mi piacerebbe un intervento di Vettore che è un elettronico: probabilmente il suo parere ti sembrerebbe più attendibile.

"grazie al tuo intervento hai reso un servizio , non voluto ovviamente , all'inventore di quel motore"

Se l'ho reso ne sono felicissimo e secondo me qui dentro sei l'unico a pensare il contrario (ammesso che lo pensi davvero e che tu non lo dica per partito preso)

Franco Morici ha detto...

@ Bertoldo

Mi permetto di intromettermi nella discussione per esprimere quel che mi ricordo rispetto alla questione posta...

Una resistenza differenziale negativa dovrebbe significare un differenziale dI/dV < 0 cioè che in qualche zona della curva del piano cartesiano (1° quadrante) che rappresenta la funzione caratteristica (V,I) si determini la condizione per cui la corrente si riduce all'aumentare della tensione applicata.

Un classico diodo a semiconduttore od anche la semplice giunzione Base-Emitter di un transistor come il 2N2222 non mi pare che risponda a questa condizione. Al contrario, particolari diodi detti "Tunnel" hanno zone della propria curva caratteristica che rispondono alla definizione.

tia ha detto...

>Mi piacerebbe un intervento di Vettore che è un elettronico: probabilmente il suo parere ti sembrerebbe più attendibile.

Sono anchio un elettronico, e sto lollando.
Bertoldo ha preso da qui:http://jlnlabs.online.fr/cnr/negosc.htm
Inutile anche solo commentare, c'è solo da ridere.

Miglietto ha detto...

Eppure scrivi e scandagli ogni giorno EA dovresti saperlo cosa fanno o no ?
No, non lo so. Non scandaglio EA, mi limito a segure Rossi e Piantelli. Poi non capisco chi ha interrogato questa specie di cafone. Daniele, credo che c'è l'abbia proprio con me. Non perde l'occasione per mordere i polpacci.
Quando scrive è solo per mordere o per dire cretinate.

Miii da un sito all'altro alla ricerca di minchiate ...
Non occorre andare tanto lontano per trovarle.
Tipo il 2N2222 a filo. Forse la GBC prima di chiudere doveva averne qualche campione o forse le messggerie musicali ne hanno qualcuno a fisarmonica.

@mario massa
Quanto tempo. In cambio cosa ottieni ? Insulti e pesci in faccia.
Mi sa che ha tentato di impressionare Celani con le sue strampalate farneticazioni. Strano che non l'abbia ancora contatto per accoglierlo nel suo team!

@Daniele ora bannami pure e tieniti questo folkloristico maleducato.
Tutte le parole che hai speso per tentare di recuperare Tia e a questo losco e idrofobo figuro perennemente con la bava alla bocca non gli dici mai nulla?
Forse lo ritieni una caso telmente disperato e lo tolleri per compassione?
Ohhhhhh finalmente mi sono sfogato. Ora che inizi pure il suo flamewar, che tra l'altro è l'unico scopo che lo tiene in piedi.
Uè Bertoldo, te se cuntent ades?
Ciapa l'os e a cuccia !

Daniele 22passi ha detto...

@Miglietto
No, mi hai solo anticipato di pochi minuti... devi capire che ho cose più importanti da fare che stare sempre a sorvegliare cosa succede nei commenti! :)

@Bertoldo
Do pienamente ragione a Miglietto. Basta con frecciatine e attacchi ad personam. Se non cambi registro ti cancello da qui e te ne vai nel SASSOTTO. Su dai, fa' il bravo.

marco i ha detto...

http://www.lescienze.it/lanci/2011/12/28/news/cnr_il_grafene_stropicciato_che_cattura_l_idrogeno-764374/
Questa ricerca evidenzia che il solito materiale ha comportamenti diversi con l'H in base alla forma che assume.

bertoldo ha detto...

Solo elettronico ?
E' importante ridere sopratutto quando le sparo grosse e grazie per aver risposto , ti devo un favore .

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvano Mattioli ha detto...

Salve,
è possibile contattati privatamente Daniele ?

Ciao Silvano
(la mia mail eventualmente) ing.mattioli@virgilio.it

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Daniele 22passi ha detto...

@Bertoldo
Basta. Se vuoi sfogarti c'è il SASSOTTO fatto apposta!
Ora ci vado a mettere dentro anche l'inno! ;)

mario massa ha detto...

@Bertoldo

Se vuoi continuiamo nel "sassotto": ho indagato sul 2N2222 e ho scoperto un suo comportamento (che hanno anche alcuni altri transistor come il più comune e economico BC337) che non conoscevo e che evidentemente non conoscono neanche Franco, Miglietto e Tia: è un comportamento noto e che per me non ha alcuna importanza dal punto di vista "energetico", ma pur sempre interessante dal punto di vista elettronico anche se le applicazioni sono pochissime: come vedi si può apprendere l'uno dall'altro se non ci si prende a randellate.

bertoldo ha detto...

"ho indagato sul 2N2222 e ho scoperto un suo comportamento (che hanno anche alcuni altri transistor come il più comune e economico BC337) che non conoscevo"

La resistenza negativa differenziale è uguale a quella dei diodi tunnel , collegandolo nel modo descritto in jl naudin (devo ringraziare ancora Tia l'elettronico per il link...) ?

"Se l'ho reso ne sono felicissimo e secondo me qui dentro sei l'unico a pensare il contrario (ammesso che lo pensi davvero e che tu non lo dica per partito preso)"

Ovviamente volevi solo fare bella figura , ma la fretta ti ha tradito e ti ha fatto trascurare cose che poi sono venute fuori , grazie anche hai tuoi spunti .Ma nel frattempo in tanti ti avevano seguito e il tuo ragionamento non faceva una grinza agli occhi di chi non conosceva il motore e con questo ho chiuso l'argomento .

Franco Morici ha detto...

@ mario massa

per me il "sassotto" è OK.

Ammetto la mia ignoranza, l'unica applicazione che ricorda una resistenza differenziale negativa che mi era venuta in mente è quella in cui si usi il 2N2222 collegato per andare in Breakdown Collettore-Emettitore una volta raggiunta una determinata tensione.
Se lo si collegasse ad un circuito LC potrebbe creare una specie di oscillatore (ammesso che il 2N2222 "sopravviva").
Sono curioso...

bertoldo ha detto...

"@Bertoldo
Basta. Se vuoi sfogarti c'è il SASSOTTO fatto apposta!
Ora ci vado a mettere dentro anche l'inno! ;)"

E' qualcun'altro che si è sfogato ...ed ha anche toppato (come al solito alla grande ...) e come nel caso parallel path ci sei cascato di nuovo e hai seguito il pregiudizio ...

tia ha detto...

>e ho scoperto un suo comportamento (che hanno anche alcuni altri transistor come il più comune e economico BC337) che non conoscevo e che evidentemente non conoscono neanche Franco, Miglietto e Ti

Quello che c'è da ridere è come Naudin ha usato i transistor, con la base flottante. E' una cosa che non si può nemmeno vedere.
Inoltre non mi torna assolutamente il fenomeno per come lo fa vedere Naudin, visto che usa la giunzione base-emettitore in inversa ai limiti della rottura della base. E' una schifezza.

mario massa ha detto...

@Bertoldo
@Tia
@Franco Morici

Passo al "sassotto" se qualcuno vuol continuare.

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Questa è quasi da SASSOTTO, ma non potevo esimermi: quale blog meglio di 22p per parlare di un transistor la cui sigla è 2n2222?!?! :))))

Daniele 22passi ha detto...

@mario massa
Grazie di cuore. Nella misura in cui la 2n2222 non c'entra con le email di Celani è doveroso... se invece potere ricondurre il discorso al topic restate pure.

gio ha detto...

@ tia
>La commercilaizzazione in autunno di un reattore domestico è fuori questione in qualsiasi paese industrializzato.

..in italia allo stato normativo sembrerebbe che non si può ....degli usa non so, ma se rossi va avanti vuol dire che si può fare...se conosci normative usa che lo vietano citale pure


>Inoltre non capisco perchè hai parlato di ENEL se poi hai scritto quelle cose lì. ENEL è in europa.

enel sta in sud america e in usa ...in tutto 25 paesi fuori e dentrol'europa , ma sopratutto è quotata in borsa.... a prima vista sul suo bilancio ci sono circa 25 mld di assets passibili di potenziali svalutazioni ...non è poco anche per enel......

tia ha detto...

>degli usa non so, ma se rossi va avanti vuol dire che si può fare...se conosci normative usa che lo vietano citale pure

La logica "rossi lo fa = si puo fare" lasciamola a casa.
Dubito altamente che negli USA si possano vendere reattori nucleari nei discount, soprattutto reattori nucleari dal funzionamento sconosciuto.
Inoltre c'è l'ulteriore problema delle assicurazioni (da quanto ho letto su vortex), che non rispondono se non compri roba certificata e chi la certifica di solito è l'Underwriters LAaboratories, coi lori lunghi tempi. Solo per certificare l'e-cat, Rossi deve divulgare il suo segreto a moltissime persone, e non sarebbe comunque sufficiente (dubito che quelli della nderwriters LAaboratories certifichino alcunchè prima di un dibattito scientifico aperto)

Ma come mai si è passati dai 2/3 anni per l'e-cat domestico, a due stagioni?

Daniele 22passi ha detto...

@Gio
@Tia
Sassotto! :))

vincenzo da torino ha detto...

Rossi ha una lunga esperienza in fatto di brevetti e quindi sa e saprà trovare gli argomenti e dimostrazioni giuste per i brevetti già in fase di richiesta.Credo conosca bene le normative Usa e non avebbe iniziato una produzione così enorme se non avesse una ragionevole certezza di buon esito. Sarebbe da pazzi e pazzo Rossi non lo é ,pur convinto che gli imprevisti e i bastoni tra le ruote fanno parte del lungo e tormentato cammino di una nuova scoperta. Da gennaio 2011 seguo costantemente l'e-cat. La mia esperienza commerciale e aziendale mi dice che il comportamento di Rossi è logico per un imprenditore deciso, con fantasia ,pronto a cambiare direzione in ogni momento per conseguire il risutato finale ad ogni costo. Spesso vedo critiche assurde e dettate da inesperienza nel campo industriale tipico di chi crede in un cammino lineare come prova di serietà. Nulla di più errato. E' un discorso del classico impiegato aministrativo. La certezza assoluta non c'è, ma una ragionevole sicurezza che Rossi ce la faccia si. Le bordate di Tia fanno solo pena e dimostrano i suoi paurosi limiti intuitivi e di comprensione di uomini e fatti. Tra l'altro non mi meraviglierei che Rossi possa ancora procrastinare il contratto con Unibo. Dipende, visto che dice di avere una nave bene equipaggiata e quindi non è u problea economico , dagli eventi e dai risultati che si ottengno volta per volta. Non è detto che poi sia il Mit a fare la parte del leone e di fondamentale importanza per la credibilità scietifica del e-cat. Rossi in Usa sta benissimo e ha i giusti agganci e protettori con la Leonardo c..Là si corre meglio e più veloci....Spero e credo di non sbagliarmi.

piero41 ha detto...

@ing.D.Fioravanti
>>Daniele 22passi ha detto...... :Sono ragionevolmente convinto che il customer esista. Anche se non so chi sia. Non ne sono molto felice, ma tutto fa pensare che il customer sia un ente militare... spero di essere smentito.
Sono convinto che se l'ing. Domenico Fioravanti non fosse stato davvero un ex ufficiale Nato sarebbero arrivate smentite da chi di dovere. >>>
Penso che lei ing. Domenico Fioravanti che a quanto riferito ha diretto e certificato positivamente il collaudo dell'impianto da 1 Mw del dott Rossi il 28/10/2011 a Bologna possa leggere questo Blog di Daniele Passerini che unico ha seguito quella importante prova da lei diretta. Ora considerando che al congresso WSEC del 10-12 aGinevra, il professor Celani nella sua presentazione dichiarerà:
"The recent, extraordinary claims of Rossi ...... group (Rossi EFA-Italy 2011 10kW 600% >100° Ni nanopowders+ H2, 25bar Flow calorim. NO ind. test ) until not verified by independent test, as to be regarded with attention and caution at the same time......... claims aren't impossible in principle but they have to be proved in public under strictcontrol, ASAP."
mi domando se non potrebbe/dovrebbe far variare, almeno in parte le parole: "until not verified by independent test," con una sua dichiarazione come professionista e soprattutto come ex ufficiale dell'esercito Italiano illustrando ,per quanto le è possibile, l'andamento ed i valori del collaudo ed attestando la validità dello stesso eseguito da lei professionista per conto di un terzo acquirente . Questa sua dichiarazione che attraverso Daniele 22 potrebbe pervenire al prof. Celani in tempo per la lettura del 2° intervento potrebbe esser importante e chiarificatrice sia per gli osservatori internazionali sia per lo stesso Rossi in quanto da lui non richiesta ed in quanto lui si potrebbe trovare in una situazione di riservatezza richiesta dall'acquirente probabilmente ancora per lungo tempo.
Mi chiedo se per lei, in quanto cittadino italiano, non dovrebbe prevalere il dovere di far chiarezza su tale situazione che sta di fatto oscurando sul web la credibilità del dott. Rossi, di tutti quelli che hanno creduto in lui ed in fondo anche della sua nazione di nascita. Grazie..


@Daniele22
Se lo ritieni inopportuno cancella pure questo intervento. Se pensi possa esser utile puoi modificarlo, indirizzarlo a tuo nome e magari porlo in una posizione di maggior evidenza..

Valeria ha detto...

@Piero

Molto bello, molto giusto...se i principi dai quali fai partire la richiesta fossero reali...

gio ha detto...

@ daniele

:):) rispondo qui a tia poi ...poi basta ..nemmeno sassotto


la logica dell" holettosuvortex" è la stessa del"meladettomicuggino"....su vortex se scrivono che non si può fare devono citare almeno la norma che lo impedisce....o almeno potresti chiedergliela tu..visto che frequenti ...

la logica per cui penso che rossi lo farà è la seguente
-Rossi raccoglie un preordine e dice a chi preordina che non c'è alcun impegno da parte del preordinante nei confronti di rossi; ma non penso che sia altrettanto vero il contrario: non conosco le norme americane , ma quello che lui sta prendendo è un impegno precontrattuale
; semplificando si impegna a comunicare un prezzo e un tempo di consegna ( autunno 2012).....tutto questo in un paese in cui la class action l'hanno inventata e non è la barzelletta che abbiamo qui in italia....... è un rischio inutile se ho in mano un bluff.....

su enel raccolgo il tuo silenzio di concordia!:):)

gio ha detto...

@ daniele

:):) rispondo qui a tia poi ...poi basta ..nemmeno sassotto


la logica dell" holettosuvortex" è la stessa del"meladettomicuggino"....su vortex se scrivono che non si può fare devono citare almeno la norma che lo impedisce....o almeno potresti chiedergliela tu..visto che frequenti ...

la logica per cui penso che rossi lo farà è la seguente
-Rossi raccoglie un preordine e dice a chi preordina che non c'è alcun impegno da parte del preordinante nei confronti di rossi; ma non penso che sia altrettanto vero il contrario: non conosco le norme americane , ma quello che lui sta prendendo è un impegno precontrattuale
; semplificando si impegna a comunicare un prezzo e un tempo di consegna ( autunno 2012).....tutto questo in un paese in cui la class action l'hanno inventata e non è la barzelletta che abbiamo qui in italia....... è un rischio inutile se ho in mano un bluff.....

su enel raccolgo il tuo silenzio di concordia!:):)

Nessuno ha detto...

@Celani
Manca ancora un chiarimento sul punto della lega Cu-Ni-H.
I risulttai del suo esperimento sembrano riferirsi ad una lega Cu-Ni di composizione costante che presenta una resistività anomala in funzione della temperatura.
In realtà, all'aumentare della temperatura la concentrazione di H (che è un metallo al pari degli altri) diminuisce andando a costituire in pratica una diversa lega.
Quindi nel'esperimento si confrontano resistività di leghe diverse (almeno nella percentuale di H) a temperature diverse: è molto difficile inferire qualcosa in queste condizioni.
Avendo a disposizione il diagramma di stato (concentrazione di H in funzione di temperatura e pressione nella lega Cu-Ni usata) si potrebbe regolare la pressione per compensare la desaturazone di H, stabilizzando la lega Cu-Ni-H al crescere della temperatura.
Io penso che questo sia il punto più importante da chiarire.
Grazie in anticipo per la risposta

gio ha detto...

vedi tia
come rossi si affretta a precisare perchè sa bene che con i consumatori negli usa non può scherzare....non può fare un bluff con loro:

Andrea Rossi
January 10th, 2012 at 4:05 PM

Dear Keith W:
We are making the certification .
Attention: I did not say that we will begin to deliver in August, I said we can be ready to make order confirmations in Autumn; we are right now making the engineerization of the factory ( the production will be completely robotized to squeeze down the price as much as possible) and, even if we will be very good, the first deliveries will start perhaps within the year, but I cannot promise it; I can say that the price will be lower than expected and that it will be a revolution. We are making a tremendous work with top level Partners.
Warm Regards,
A.R.

Tizzie ha detto...

Roy Virgilio ci informa:

Segnalo la messa on line della home page del sito della nichenergy: website

Ciao.
Roy

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Via Leonardo da Vinci... ma lo fanno apposta?!? :)))

giugual ha detto...

Fenomeno comune a tutti i BJT
effetto Early con VCE nagativa

giugual ha detto...

Fenomeno comune a tutti i BJT (NPN)
effetto Early con VCE nagativa (inversa)

bertoldo ha detto...

x tia

"Ma come mai si è passati dai 2/3 anni per l'e-cat domestico, a due stagioni?"

Quando ci sono le elezioni in Usa ?

bertoldo ha detto...

se non ti torna basta vedere il film girato dall'ex pistolero Gran Torino e poi vedere le foto che ritraggono Obama e Marchionne ...la finzione cinematografica che diventa realtà ...in questo caso non c'è stato il tempo di fare il film ...

Tizzie ha detto...

(OT qui?) La NASA appare essere seria sulle LENR. Ecco un video che sembra un vero e proprio endorsement sul fenomeno:

Method for Enhancement of Surface Plasmon Polaritons to Initiate & Sustain LENR

matteo ha detto...

Pare che il segnalato sito di Nichenergy non sia molto ricco....
saluti
matteo

Daniele 22passi ha detto...

@TUTTI
Ricevo da FRANCESCOI CELANI:
---------------------------


Cari Colleghi,

Vi invio brevi flash dal WSEC di Ginevra, secondo il mio (limitato) punto di vista.

*Il mio intervento in Plenaria è durato ben 35 minuti invece dei 20 previsti.

*Interesse molto alto.

* Sono stato contattato, fra l'altro, da un funzionario delle UN (Dirigente ICEC) per ulteriori approfondimenti.
Verrà anche alla Conferenza di Pontignano (Aprile 2012).
Si è AUTOINVITATO a Frascati.

* Il Presidente del BIT World Congress (Xiaodian Mei) ha inchiesto, MOLTO INSISTENTEMENTE, dettagli dei nostri esperimenti, in particolare la tecnica per "costruire" nanoparticelle su materiale pseudo-inerte a basso costo. Ritiene molto interessante la lega Cu-Ni ma vuole conoscere più dettagli sulla COMPOSIZIONE LOCALE delle nano-particelle (ho un pò glissato sui dettagli....). Mi è sembrato molto preparato tecnicamente, oppure le domande erano suggerite da altre 2 persone (che lo accompagnavano, di cui una ragazza molto bella) che apparentemente parlavano solo in cinese.
Mi ha chiesto anche dettagli sull'effetto spillover.

* Nel pomeriggio, sempre nella aula della Plenaria (non quella piccola come precedentemente previsto), abbiamo (con Haiko Leitz), monopolizzato la seduta (OLTRE 2 ore!), inclusa una viva sessione di domande e risposte.
C'è stato modo di accennare, da parte mia, anche agli esperimenti di Piatelli recenti e la loro collaborazione con la STMicrelectronics.

NB. ll previsto intervento, all'inaugurazione, del Presidente della Svizzera NON è avvenuto causa improvvisi impegni istituzionali (soldi, crisi....).
Quindi il previsto, grosso, codazzo di ambasciatori e politici NON c'è stato.

*A parte (pochi) rappresentanti ufficiali delle organizzazioni "satelliti" delle NU, c'erano praticamente solo tecnici (circa 80).
Per questo motivo la Conferenza, almeno secondo me, è stata molto utile ed abbastanza rilassata.

A presto,

Francesco

Tizzie ha detto...

@Daniele: consiglierei di farne un post se ci sono altre informazioni a riguardo. Ad esempio si sa se le varie sedute sono state filmate e se i video saranno disponibili al pubblico?

Maggiori informazioni sugli esperimenti di piantelli e la loro collaborazione con la STMicroelectronics (!) ?

ecc, insommma, l'interesse e` alto anche qui.

AC/DC ha detto...

Molto interessanti le notizie di Celani, soprattutto sarebbe interessante saperne di più sul rapporto tra Piantelli e STM anche se mi pare che la voce fosse già trapelata.

Poi è stata attivata finalmente la homepage di Nichenergy anche se per ora non contiene alcuna informazione utile, però c'è un indirizzo e-mail e magari qualcuno potrebbe provare a chiedere informazioni.

Pietro F. ha detto...

interessante video della Nasa sulle Lenr, 2 minuti:

http://technologygateway.nasa.gov/media/CC/lenr/lenr.html

Gdmster ha detto...

@Pietro F.
Perché lo giudichi interessante? Io non l'ho mica capito quello che dice. Mi pare che il titolo non c'entri nulla col contenuto. E poi come si fa a definire innocua una reazione che genera neutroni? Ci siamo già scordati delle bombe a neutroni che uccidevano la vita senza distruggere i manufatti?

Red5goahead ha detto...

@gdmaster

incontentabile!

tia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia ha detto...

>come rossi si affretta a precisare perchè sa bene che con i consumatori negli usa non può scherzare....non può fare un bluff con loro:

Rossi ha tirato su una mailing list, nulla di piu, nulla di meno, non ha alcun vincolo legale da ambo le parti.

>Quando ci sono le elezioni in Usa ?

Rossi è passato da 2 anni a 2 stagioni perchè deve monetizzare.
Poi, 1 milione di pezzi sono roba da multinazionale, a meno che non intenda 1 milione di tondini :D

tia ha detto...

Tra l'altro, ma ha parlato di ricariche ogni 6 mesi pure per l'e-cat domestico? E come fa?

gio ha detto...

@tia

>Rossi ha tirato su una mailing list, nulla di piu, nulla di meno, non ha alcun vincolo legale da ambo le parti.

sentito l'avvocato:):):) mi sa che è un penalista e non un civilista:):):):)..

no non è proprio non è solo una mailing list ammesso che in una mailing list non ci siano dei negozi giuridici anche li;

il modo normale di un contratto del consumatore:
1 faccio un ordine
2 la ditta si riserva di accettarlo o quanto meno mi deve comunicare che non può evaderlo ( gurada sui siti di vendita online dove si specifica che il bene è esaurito)...in questi casi ILCONTRATTO SI CHIUDE CON L'ACCETTAZIONE DELLA DITTA

rossi dice:
1- accetto il preordine ( testuale:Your pre-order has been accepted.)
2- dice a tutti i preordinanti:vi comunicherò tempi di consegna e il prezzo a quel punto mi dovete dire se volete il bene o no ...e in questo caso IL CONTRATTO SI CHIUDE CON L'ACCETTAZIONE DEL CLIENTE

sono due fatti un'bel pò differenti ..se devo tradurlo in contratti italiani il cleinte di rossi una volta comunicatogli prezzo e tempi di consegna è come se fosse titolare di un'opzione di acquisto(opzioni ex art.1331 cc\ in borsa vedi opzioni call) e con pieno diritto di esercitarla


perchè parlo di responsabilità precontrattuale? perchè rossi si è impegnato con ogni preordinante a comunicare prezzo e tempi di consegna ......

al penalista chiede altre cose ma non queste!:):):):)

Red5goahead ha detto...

http://www.greenme.it/informarsi/energie-rinnovabili/6672-ecat-fusione-fredda-storms

http://archive.thespaceshow.com/shows/1685-BWB-2012-01-08.mp3

"L' E-Cat cambierà le nostre vite. Ne è convinto Edmund Storms , scienziato del Los Alamos National Laboratory ora in pensione, che ha difeso la creazione di Andrea Rossi in occasione di un'intervista rilasciarta a David Livingston di The Space Show .

Interrogato sulla fusione fredda , meglio conosciuta al mondo scientifico con l'acronimo LENR ( Low Energy Nuclear Reaction ), Storms ha fatto intendere che il catalizzatore italiano testato a Bologna e ormai emigrato negli Stati Uniti insieme ad una serie di commenti diffidenti, potrebbe funzionare ea lungo termine determinare le sorti energetiche mondiali ."

tia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia ha detto...

>Ne è convinto Edmund Storms , scienziato del Los Alamos National Laboratory ora in pensione

C'è una vecchia ma interessante discussione di Storms su una mailing-list di vari fusionisti:

http://newenergytimes.com/v2/news/2011/37/3737appendixstorms.shtml

In pratica, Storms sostitene che Rossi nella demo fatta a giugno con krivit ha falsificato il test, ma solo quella volta (notare che ai tempi della discussione la sfiatella di giugno era l'unica prova visiva della produzione di calore).
Storms non fa neanche 2+2, visto che se Rossi ha tirato per il culo Krivit, allora Levi era d'accordo con Rossi? Mah. Vedo molte "ipotesi" ma mai che si discuta delle implicazioni.

tia ha detto...

Insomma, pare piu un fan-boy

gio ha detto...

@ tizzie
<Maggiori informazioni sugli esperimenti di piantelli e la loro collaborazione con la STMicroelectronics (!) ?


stm mmhmmh....stm ci può stare per piantelli... come ansaldo energia , che infatti era al test del 28, per rossi...

piero41 ha detto...

Penso che Daniele22 saprà ben fare il suo "mestiere" con un primo post ora ed un un bel post finale con ogni "ben di Dio" foto, articoli ufficiali, diario più dettagliato (fidando su tanta pazienza e gentilezza del professore). link.. è tutto un "bel grasso che cola"

@Gio
Vendite di Rossi, per quanto mi risulta:
A) Negli acquisti dai negozi on line ci deve essere online:
1)Una ben precisa descrizione dell'oggetto con foto,prezzi ,descrizioni e caratteristiche precise ed impegnative, modalità e tempi di consegna tutto da rispettare..
2) Sulla base delle precedenti impegnative l'acquirente decide di prendere un preciso impegno a comprare la merce come è presentata. In quel momento entrambi si sono impegnati a rispettare il contratto firmato e potrebbero iniziare le cause. Però.
2) Finchè non arriva il pagamento totale il negozio non inizia la spedizione. Mi è capitato due volte che il negozio mi ha rimborsato rapidamente con Pay pal non avendo più la disponibilità della merce. Se il rimborso è abbastanza rapido non vedo come si possa far causa tanto facilmente.
B) Quando ho acquistato in un negozio un oggetto che doveva prima esser costruito in fabbrica (caso Rossi) e consegnato dopo 30- 50 gg allora
1) come sopra
2) alla sottoscrizione specifica dell'ordine di pagamento, previo esame di tutte le caratteristiche e permessi dell'oggetto, dovevo pagare un anticipo del 30% e veniva fatto l'ordine alla fabbrica
3) All'arrivo dell'oggetto in negozio, previa comunicazione, dovevo effettuare il restante pagamento del 70% e l'oggetto mi veniva inviato.
In entrambi i casi, comprando on line si ha la facoltà di rispedire indietro a nostre spese l'oggetto ottenendone il rimborso senza cercare particolari giustificazioni.
Diverso se si acquista direttamente da un concessionario, comunque l'anticipo ci dovrà esser lo stesso probabilmente..

gio ha detto...

@ piero
>2) Finchè non arriva il pagamento totale il negozio non inizia la spedizione. Mi è capitato due volte che il negozio mi ha rimborsato rapidamente con Pay pal non avendo più la disponibilità della merce.
>Se il rimborso è abbastanza rapido non vedo come si possa far causa tanto facilmente

...ma io sono un consumatore inc****to come una iena, perchè voglio quel bene che mi è stato promesso a quel prezzo e a quelle condizioni non un altro; non mi accontento di avere indietro i miei soldi voglio persino un risarcimento!!!! voglio che venga risarcito il mio danno !.....e se questo avviene in un paese dove la class action è una cosa seria sono ca**i........

piero41 ha detto...

@Gio
" mi è stato promesso a quel prezzo e a quelle condizioni"
Contano le condizioni di vendita scritte e se vai a leggere quelle scritte in piccolo in fondo in genere vi sono tante altre clausule, le principali che il venditore non è responsabile delle piccole variazioni di fabbrica, poi sai vi possono inserire altre clausolette specie se separano le responsabilità del distributore venditore da quelle del costruttore e si rimpallano la mancata fornitura nei tempi giusti ecc. Comunque sai se Rossi decide di vendere in grande stile il massimo può aver ritardi perchè non fa in tempo a costruirli e a distribuirli ... se lasci l'acconto e aspetti ti posson dire avrai l'oggetto poniamo 50gg dopo.... Contro truffe è bene guardare i punteggi e i giudizi sul venditore degli altri acquirenti perciò magari sarebbe meglio aspettare un po' per esser sicuri... poi sai questa sarà una situazione particolari, vi saranno forse concessionari locali con loro regole..ma le clausole in piccolo vi saranno sempre...o le accetti o niente.

gio ha detto...

@ piero

il senso di quello che scrivevo a tia è che rossi raccogliendo i preordini e impegnandosi a comunicare prezzo e tempi di consegna sovverte le modalità ordinarie di vendita al consumatore....e si accolla un obbligo precontrattuale con conseguenti responsabilità!.....tutto qui!......io lo avrei sconsigliato dal fare una cosa del genere e al massimo avrei consigliato di raccogliere i nominativi delle persone che desideravano ricevere future informazioni commerciali( la classica mailing list)......nessun obbligo precontrattuale!......ma forse ha ragione rossi .....l'e-cat non è un bene di consume normale ed anche la sua strategia commerciale non può o forse non deve esserlo!

Red5goahead ha detto...

http://goo.gl/JDsct

è curioso il dettaglio sulla densità di energia che sarebbe 2 milioni di volte minore di quella del petrolio!

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails