Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 14 dicembre 2007

Se ami, ama apertamente

Questo racconto l'ho inserito tra le "storie per l'anima" del blog. Perché è una storia per la mia anima. E per quella di chiunque viva una situazione simile.
Se ami, ama apertamente Venti monaci e una monaca, che si chiamava Eshun, facevano esercizio di meditazione con un certo maestro di Zen.
Nonostante la testa rapata e il suo abito dismesso, Eshun era molto carina. Diversi monaci si innamorarono segretamente di lei. Uno di questi le scrisse una lettera d'amore, insistendo per vederla sola. Eschun non rispose. Il giorno dopo il maestro fece lezione ai suoi discepoli, e alla fine della conferenza Eschun si alzo. Rivolgendosi a quello che le aveva scritto, disse: «Se veramente mi ami tanto, vieni qui a prendermi subito tra le tue braccia.»
Quando lo lessi la prima volta su 101 Storie Zen non mi colpì più di tanto. Colpisce ciò che appartiene alla nostra esperienza o almeno possiamo concepire in modo abbastanza concreto. Ma in realtà questa storia dev'essermi rimasta dentro per vent'anni come un seme in latenza, se no non mi sarebbe sovvenuta di colpo un anno fa. Ora capisco bene cosa intende Eschun, giacché mi trovo in analoga situazione: mi arriva tanto amore, ma solo di nascosto. E di amori alla luce della Luna ne ho avuti a sufficienza... ora ne vorrei uno alla luce del Sole!

4 : commenti:

danDapit ha detto...

Molto carina la storia zen, e questa conclusione mi piace:
"E di amori alla luce della Luna ne ho avuti a sufficienza, adesso ne vorrei uno alla luce del Sole!"
...Mi chiedo: perchè l'immagine della fragola trafitta?
Un cuore colpito?
Tenera polpa dolce come un puntaspilli?
Storia zen d'insegnamento amoroso e bella fragola polposa sanguinante? abbinamento singolare!
Baci alla fragola! ;-)

Daniele ha detto...

Cara amica, come vedi mi piace sempre abbinare un'immagine ai miei post. La cerco digitando qualche parola chiave su Goggle immagini e ogni tanto mi spunta fuori qualcosa che non mi aspetto e spesso dico "perché no?"
Sai che amo i contrasti... nonostante gli abiti dimessi e nessuna concessione al proprio aspetto, Eschun resta una bella donna e suscita desiderio.
E bastano due spilli per trasformare un fragola dolce e succosa in una fragola ferita e sanguinolenta...
Comunque non c'è un perché, è solo un'intuizione: ho sentito questa foto in qualche modo corrispondente a quello che avevo scritto per accompagnare la storia zen... è un'immagine semplice, essenziale, efficace, dunque molto zen, in cui spiccano il rosso dell'amore e le trafitture tristi delle delusioni, insieme.

Donnachenina BLOG ha detto...

Daniele,
però nel tuo caso...le parti sinvertono..e non è che le tue innamorate alla luce della Luna, si aspettavano che fossi tu a farti avanti?
A volte, nei rispettivi campi si gioca a nascondersi e spesso si conclude qualcosa che non si sapeva bene cosa avrebbe potuto essere.
Magari vedo le cose a modo mio, forse le esperienze che ognuno fa.
Un saluto

Daniele ha detto...

No cara donnachenina, nel mio caso le parti non s'invertono: mi sono trovato esattamente nella situazione di Eschun e con una innammorata non con un mucchio: non sono un "collezionista". :-D

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails