BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 6 aprile 2016

Leonardo Corporation Press Release...
and Industrial Heat Statement.

Post di Daniele Passerini (22passi)

COLD FUSION (LENR) VERIFIED – INVENTOR SUES INDUSTRIAL HEAT, LLC.

Leonardo Corporation announced today that on March 29, 2016, Leonardo Corporation received independent third party validation of the overwhelmingly positive results of a nearly yearlong test of Leonardo’s 1MW Energy Catalyzer (“E-Cat”).

According to the inventor, Andrea Rossi, the E-Cat generates a low energy nuclear reaction (“LENR”) which produces excess heat energy at a cost substantially below more traditional energy sources. According to the independent third party report, over the 352 day test period, the E-Cat consistently generated energy at a rate in excess of six (6) times the amount of energy consumed by the plant, often generating energy exceeding fifty (50) times the amount of energy consumed during the same period. According to Andrea Rossi, Leonardo Corporation considers the results of the third party test to be “an overwhelming success” and that “the world is one step closer to the realization of a commercially available new, clean and efficient energy source.”

The independent third party validation test was performed by Dr. Ing. Fabio Penon, a Ph.D. in Nuclear Engineering, at the behest of Leonardo Corporation and one of its licensees, Industrial Heat, LLC. as both desired independent third party verification of the sustainability of the energy production of the E-Cat over a prolonged period. “The results of Dr. Penon’s test was consistent with the measurements taken by the representatives of Leonardo Corporation and Industrial Heat respectively during the course of the test” said inventor Andrea Rossi.

“Leonardo Corporation is working diligently with its licensees, corporate partners and material suppliers to implement a production and distribution plan consistent with the expected demand for the E-Cat units when they are made commercially available” stated Rossi.

Notwithstanding, Licensee Industrial Heat continued involvement in the development and manufacturing of the E-Cat is uncertain at this time. As stated in a lawsuit filed by Leonardo Corporation on April 5, 2016, Leonardo Corporation believes that Industrial Heat breached the terms of its license agreement and misappropriated Leonardo Corporation’s intellectual property relating to the E-Cat. Additional information is available regarding the E-Cat at www.ecat.com. The lawsuit can be viewed at www.pacer.gov, Case No. 16-CV-21199-JLK, U.S. District Court, Southern District of Florida. Leonardo Corporation does not anticipate that there will be any delay in the commercial release of the E-Cat technology as a result of the lawsuit.

Contact: Leonardo’s attorney John Annesser, Esq. JWA@silverlawgroup.com

SOURCE: Leonardo Corporation




***

INDUSTRIAL HEAT STATEMENT ON MERITLESS LITIGATION
FROM LEONARDO CORPORATION AND ANDREA ROSSI

RESEARCH TRIANGLE, N.C., April 7, 2016 /PRNewswire/ -- We are aware of the lawsuit filed by Andrea Rossi and Leonardo Corporation against Industrial Heat. Industrial Heat rejects the claims in the suit. They are without merit and we are prepared to vigorously defend ourselves against this action. Industrial Heat has worked for over three years to substantiate the results claimed by Mr. Rossi from the E-Cat technology – all without success. Leonardo Corporation and Mr. Rossi also have repeatedly breached their agreements. At the conclusion of these proceedings we are confident that the claims of Mr. Rossi and Leonardo Corporation will be rejected.

Industrial Heat continues to be focused on a scientifically rigorous approach that includes thorough, robust and accurate testing of promising LENR technologies. Our goal remains to deliver clean, safe and affordable energy.

SOURCE: Industrial Heat, LLC

***

Questa storia non smette di stupire, meriterebbe un canale del digitale terrestre dedicato: un E-Cat Channel!
Scherzi a parte, che la vicenda sia approdata in Tribunale, alla fin fine, può essere solo un fatto positivo: i giocatori saranno costretti a mostrare le loro carte e ad esibire prove del funzionamento o meno dell'E-Cat finalmente. E credo che la giustizia americana abbia tempi molto più "civili" di quella italiana, giusto?
A detta degli unbe' (ndr. unbeliavers) accaniti, sarebbe possibile montare tutto un universo di roba come la vicenda E-Cat, dal 2009 a questa parte (se non erro è dal 2009 che Rossi e Focardi uscirono allo scoperto), sul nulla, sul magheggio, sul VUOTO ASSOLUTO. Io continuo a ritenere decisamente più probabile che - se l'E-Cat fosse stato il bidone che loro credono - tutta la storia si sarebbe naturalmente sgonfiata da un bel pezzo.
Mi auguro che l'innalzamento del livello del gioco, ora approdato all'attenzione della giustizia USA, non possa che essere un segnale dell'avvicinarsi del finale.
Segnalo il post di Mats Lewan a proposito di questo nuovo avvincente capitolo della saga E-Cat e ne riporto i link finali:

Files regarding the lawsuit:

308 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 308   Nuovi›   Più recenti»
Giancarlo Lunardon ha detto...

congratulazioni al maratoneta Prometeo!

Carlo Ravedoni ha detto...

Se google ha tradotto bene, allora è un Gatto.
Se è un Gatto, complimenti a Rossi.

Daniele Passerini ha detto...

Ciao Giancarlo, hai avuto un tempismo incredibile per tornare nel blog. La tua email e quella di John W. Annesser sono arrivate a distanza di una manciata di minuti.
Felice di risentirti. :)
Ma quanto al comunicato della Leonardo, NON È quello che avrei sperato... anzi... per non lo è per niente... :(

Daniele Passerini ha detto...

@Carlo
Se google ha tradotto bene, allora è un Gatto.
Se io ho tradotto al volo bene, invece è sempre lo stesso gatto di 5 anni a questa parte... l'ultimo paragrafo non mi piace per niente...

Barney ha detto...

Dicevo a Pagnini che la valutazione dell'esperto per essere credibile avrebbe dovuto rispettare UN SOLO requisito: non coinvolgere uno dei soliti noti.

Toh, il valutatore e' Fabio Penon...

domenico canino ha detto...

Insomma ha fatto causa a IH perchè ha violato il brevetto, aprendo un suo stabilimento con Breuilluin e l'altro ing. italiano. Gli vogliono rubare il business. E per me, questa è la prova provata e matematica, che il gatto funziona. Hai capito Darden che lenza, prima gli dà la miseria di 11 milioni e poi dopo che ha visto che funziona e bene, gli vuole fregare il giocattolo. A questo punto, per me, cop e tecnicalità sono molto meno interessanti dell'intrigo. Follow the money funziona sempre. Ma Rossi però, non poteva pensare di prendersi 11 e più milioni e poi dargli solo la licenza per gli USA e Asia. Il piatto è troppo ricco, è DISRUPTIVE TECHNOLOGY, Andrea Rossi non poteva pensare che non avrebbero tentato di fregargli l'affare. Meucci-Bell insegna sempre. Vincerà chi ha più soldi, non chi ha ragione.

Giancarlo Lunardon ha detto...

ciao Daniele:sono all'oscuro di tutto.Perchè cop 6 non è positivo?

AleD ha detto...

"
Leonardo Corporation does not anticipate that there will be any delay in the commercial release of the E-Cat technology as a result of the lawsuit.
"
Vabbeh, pure pasqua 2017 è andata allora.
Siiiillvvvvvvvvioooooooooooo? I miei 10.000 euri!!!
C'è bisogno di far girare la fortuna! ROTFL

Daniele Passerini ha detto...

@Barney
@AleD
Stavolta mi sento vicino a voi.
Se l'E-Cat non fosse l'invenzione del secolo, a questo punto potrebbe aggiudicarsi la palma di SCENEGGIATURA del secolo! :)))

Daniele Passerini ha detto...

@Giancarlo
Perchè cop 6 non è positivo?
Perché non c'è nulla di nuovo, siamo sempre a livello di tante affermazioni e fatti sempre dietro l'angolo.

Paul ha detto...

>Vincerà chi ha più soldi, non chi ha ragione.
già, purtroppo. Adesso se IH dovesse smentire Rossi e Penon dicendo che non vero che il test è risultato positivo, sarebbe il crollo di tutto.
Se invece IH combatterà (per voler usare tale tecnologia), sarebbe la conferma che l'E-Cat funziona realmente.... O no?

Daniele Passerini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
domenico canino ha detto...

Per me Rossi è coriaceo, è un lottatore, ma questi hanno troppi soldi e troppe coperture politiche e e militari. Stavolta con la causa ha fatto il passo più lungo della gamba. E, dal nostro punto di vista, un ulteriore ritardo sull'arrivo della tech a scaffale. E ribadisco che proprio perchè l'e-cat funziona, c'è tutta questa guerra inntorno ai soldi che ci si possono tirare su. O pensate che Darden negli anni scorsi non abbia replicato per suo conto e con suoi scienziati la cosa. Una volta capito l'enorme potenziale della tecnologia ed avendone il segreto in mano, ed avendo soldi e conoscenze, la tentazione di fottere Rossi è stata troppo forte. Altro che industriali attenti all'ambiente, sono attenti solo alla quantità di soldi che possono fare.

Daniele Passerini ha detto...


@Paul
Ho la soddisfazione di essermi trovato per puro caso di fronte al computer nel momento in cui mi è arrivata la press release, ed essere stato forse il primo nel web a rilanciarla. Ma avrei preferito arrivare ultimo a rilanciare qualcosa di più sostanzioso e definitivo. Amo i bei film e odio serial, telenovelas, soap opera, in altre parole vorrei un finale per questa storia, positive or negative che sia, ma un finale!!! :)

Paul ha detto...

https://www.flsd.uscourts.gov/?page_id=7606

sopra c'è l'elenco delle cause civili.
Al 5 aprile si legge:

Rossi et al v. Darden et al - Giudice King

Davide contro Golia - chi vincerà stavolta?

Carlo Ravedoni ha detto...

Prima o poi questo Gatto o un' altro prodotto verrà fuori. Ho paura comunque che Rossi si sta facendo fregare.
@Daniele
Io parlavo ai non credenti.
Da come capisco tu tifi per Rossi. Anch'io tifo per lui, però porc# miseria nonostante tutte le precauzioni forse si fa proprio fregare. L'umanità intera con lui.

Carlo Ravedoni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney
"...non coinvolgere uno dei soliti noti...."

Escludiamo quindi Levi, quelli del TPR, Penon e il GSVIT perchè sono tutti ampiamente noti a tutti noi e a Rossi. Ma poi degli altri ci fidiamo o siamo guardinghi perchè non li conosciamo? Dubbio amletico! ;-)

Detto questo, se Rossi anzichè far fuori alleati, sia pure scomodi (vedi IH) o inadeguati (vedi Proia, secondo me), non inizia a produrre qualcosa e a metterlo sul mercato, come spesso sostiene di voler fare, e/o a darlo in pasto a più gruppi di collaudatori che possano validarlo oltre ogni ragionevole dubbio, rischia seriamente di venire scavalcato da altre tecnologie concorrenti e credo che proprio su questo tema si sia innestata la faida con IH. Che il rapporto era col coltello fra i denti e che si sarebbe arrivati al 'redde rationem', era nell'aria fin dall'intervento di Darden a Padova ( e dalle sottolineature velenose di quest'ultimo, sul fatto di essere alla ricerc di chi potesse migliorare il lavoro di Rossi), che Rossi commentò sul Jonp tentando di dissimulare al massimo la sua irritazione.
Qualunque sia il motivo, se Rossi non 'quaglia', non avrà molta importanza se l'effetto Rossi è reale o meno (a sentire anche Penon parrebbe di sì). Possibile che talvolta gli inventori si incartino così stupidamente? Ipotizzando che l'E-CAT abbia davvero funzionato mediamente a COP > 6 e che questo benedett'uomo abbia quindi per le mani una tecnologia rivoluzionaria, dove diavolo vuole arrivare? Capisco anche che uno voglia prendersi delle soddisfazioni economiche e professionali, guidando un'impresa che in altri tempi Rossi si è sentito, a suo dire, scippata, ma oltre un certo punto di egoismo bisogna mettere un freno. Se il risultato di tutti i suoi magheggi sono ancora ritardi, allora mi sento di appoggiare il partito di coloro che auspicano una apertura completa del know how in stile open source. Il modello di Rossi sarà anche la microsoft, ma evidentemente Rossi non è Bill Gates. Qui rischia di fare la fine di Meucci. Se ne faccia una ragione, per il bene suo e di chi potrebbe essere aiutato dal frutto del suo ingegno. Non tutti sono nati per essere capitani di industria. Si può esser eroi anche in maniera diversa e magari anche più utili, simpatici, famosi e comunque piuttosto ricchi.

Paul ha detto...

E bravo Domenico Canino! E Rossi è molto combattivo.

"domenico canino
April 6, 2016 at 3:22 PM
Dear Andrea,
here we are, Meucci-Bell once again?
sad regards

Andrea Rossi
April 6, 2016 at 4:07 PM
Domenico Canino:
This time the story goes that “Meucci” has the patent, the industry, the product and whomever will try to compete against us will discover what is there under the tip of the iceberg.
Warm Regards
A.R."

Alessandro Pagnini ha detto...

Ma dove diavolo è questo scambio tra Domenico e Rossi. Sul Jonp? Io non lo vedo. Sotto quale discussione?

ildrago ha detto...

Questo è il link ai documenti (se capisco bene)

http://tinyurl.com/jj8rf9s

ma bisogna pagare per accedervi ...

Ciao a tutti

CLaudio Rossi ha detto...

Decisamente imbarazzante questo epilogo del tanto atteso annuncio. Hanno ragione Alessandro e Domenico. Non si possono recitare troppe parti in commedia: se Rossi fa l'inventore e va in America dove hanno fregato Meucci, Tesla e chissà quanti altri ancora, per arricchirsi, il rischio di tornare suonato come i pifferi di montagna non è indifferente. Ovviamente (se sono confermati i risultati dell'ERV) tifo per lui, ma se avesse offerto il suo know how gratuitamente al mondo, avrebbe rimediato il Nobel, la fama e la gratitudine universale (nè avrebbe certo vissuto di stenti). Adesso c'è già qualcuno che gli contesterà quale parte del know-how gli compete e quale no.
Buona fortuna! Credo ne avrà bisogno.

vincenzo da torino ha detto...

SCUSATE. Devo ancora capire come si fa a parlare di Cop se non si indicano le fonti energetiche di entrate e di uscita. Nella prova sembra sia stato usato gas in entrata e vapore in uscita. Nella causa questo viene spiegato? E viene spiegato anche perchè Darden non si ritiene soddisfatto o voglia barare? Certo, Rossi nonostante le bastonate ricevute nella sua vita imprenditoriale non sembra molto abile a difendersi dai marpioni...Eppure ritiene di avere abili avvocati.Ho paura che la cosa si trascini e vada per le lunghe. Può darsi che Darden, ora che conosce bene la tecnologia voglia veramente fregarsi tutto? Oppure ha interesse a portarla aventi nel tempo a suo vantaggio. Sicuramente Darden ha studiato la mossa da tempo, il furbacchione. Però, finchè non si conoscono i termini del contendere come i termini del contratto non si può dire molto. Veramente mi ero chiesto già da tempo che senso avesse una terza parte tra Rossi e Darden pagata in parti eguali. Sicuramente, avevo pensato, poteva servire per perfezionare il contratto tra le parti oltre come garanzia ulteriore per i clienti. Invece...Sono veramente dispiaciuto.

Hermano Tobia ha detto...

La causa verte sostanzialmente su un mancato pagamento di IH verso Rossi a seguito di un ERV che pare positivo.

E' verosimile che IH contesterà la validità dell'ERV, e la cosa verrà risolta da un tribunale, che nominerà un CTU per dirimere tecnicamente la questione, e lì le carte dovranno, per forza, essere scoperte ...

vincenzo da torino ha detto...

A questo punto mi faccio una serie di domande. Perchè Darden è solo licenziatario per Usa e Cina ha avuto la conoscenza della tecnologia e altri licenziatari no? Per quei pochi milioni? Il rischio era grande rispetto a quello che poteva succedere ed ai saldi che un e-cat può portare. Rossi è CEO di Leonardo C., ma chi ha la maggioranza delle azioni? Una cordata con Rossi senza IH? Veramente HI e Leonardo C: sono cose distinte legati solo da contratti di concessione? Mi viene il sospetto che Darden abbia trovato di meglio sul mercato e cerchi di temporeggiare.Non vuole buttare soldi per una cosa che in tempo per lui ragionevolmente breve possa essere superata? Andare in causa a chi veramente serve?

vincenzo da torino ha detto...

@Hermano. Grazie della risposta. Si ripete il caso Grecia? Un pagamento per cosa? Almeno i greci non hanno avuto la tecnologia, Darden Si. Brutta faccenda e per noi che non conosciamo bene la situazione difficile da capire, purtroppo. Sto fiume si ingrossa, ma la barca dei relitti non arriva...

Silvio Caggia ha detto...

Intanto si parla di COP maggiore di 60 in buona parte del test... Ma dov'è il documento di Penon? Qualcuno lo ha capito? Io voglio leggere dov'era l'impianto...

Nel post dei brevetti si vedeva che Rossi e IH stavano brevettando in due le stesse cose... Scherzare con Rossi è pericoloso... Mostrati avido e, costi quel che costi, ti fa fuori...
La frase finale di Rossi contiene un NON che o è un refuso o è una garanzia.

Silvio Caggia ha detto...

Se bisogna decidere se stare dalla parte dell'industriale o dell'alta finanza non ho dubbi: tutte ste scatole cinesi e paradisi fiscali di Darden mi disgustano un po', ora almeno possiamo dirlo...

Paul ha detto...

@ A.Pagnini:
http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=940&cpage=2#comment-1169313

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Sì quel Non parrebbe dare sicurezza, ma Rossi con l'idioma della perfida Albione talvolta litiga. Comunque ho avuto la tua stessa impressione. Tuttavia qui é un continuo litigare con alleati prima incensati e poi accusati di inadempienze varie: Defkalion, Proia e ora Darden. Quanto starà a litigare anche con gli svedesi ad oggi definiti un pilastro?
Mi viene da chiedermi se il troppo avido e pervaso da manie di grandezza non sia proprio lui. Oppure ha un talento x trovarsi sempre alleati sbagliati. Comunque é preoccupante.

MISTERO ha detto...

Quoto Alessandro, rispecchia la mia teoria...
Non capisco una cosa, ma non era Andrea Rossi il ciarlatano truffatore?

Giancarlo Lunardon ha detto...

Un gabbiano catturò un pesce.Lo stormo lo inseguì per derubarlo.
Allora il NOSTRO si riparò sotto le ali di un'aquila che volava in zona.
L'aquila si mangiò il gabbiano e anche il pesce.

morale:meglio condividere specie se il pesce è enorme
https://it.wikipedia.org/wiki/Economia_del_dono
https://it.wikipedia.org/wiki/Potlatch

Hermano Tobia ha detto...

Gio dove sei ?!? Qui c'é pane per i tuoi denti ...

domenico canino ha detto...

@alessandro
La spiegazione di tutto è una sola parola: MONEY
Darden secondo me, ha finanziato non troppo convinto Rossi e poi invece si è reso conto c che il gatto funzionava e bene, ed ha pensato: ormai conosco tutti i dettagli del funzionamento, posso rifarmelo da solo con un altro team Breuilliuin-La Gatta, perchè devo accontentarmi di una piccola fetta della torta? Voglio tutta la torta, tanto ho i soldi, gli avvocati e le coperture politiche (ricordo che è nella cordata dei Clinton) e militari, a Rossi me lo mangio in un solo boccone! Non è mai questione di brevetti o funzionamenti, ma di soldi. Provate a giocare a poker con uno che ha molto più denaro di voi, perdete di sicuro, non c'è partita. A questo punto io spero per Rossi che anche lui abbia qualche copertura. Ma qui ci vuole qualche mio amico del Mossad.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul

Grazie! :-)

Paul ha detto...

@A. Pagnini: piccolo trucco.
leggendo i messaggi su http://www.rossilivecat.com/non si sa a priori in quale sezione di JoNP si trovino i vari messaggi.

Cliccando invece sulla data di un messaggio si viene automaticamente indirizzati sulla relativa sezione di JoNP.

(l'ho suggerito anche a Rossi :-))

gio ha detto...

@ HERMANO

la cosa è vermamente interessante e ricca di novità ...ma al momento non ho tempo di leggere tutto.......forse domenica ce a faccio

considera che è successo anche questo

https://beta.companieshouse.gov.uk/company/09553031/filing-history

resolutions del 23 dicembre 2015 di IH HOLDINGS INTERNATIONAL LIMITED

compare tra i votanti Woodford con i due fondi :Patient ed Equity

andrebbe letto anche questo ma.........

al volo, molto al volo, sembrerebbe una storia molto italica: tu che hai preso i soldi e mo paga pure a me!!!!!!!

sono solo un misero test ha detto...

@silvio e gio

state seguendo il thread su vortex "Rossi's Customer" ?

mi sembra che saltino fuori cose interessanti

http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/wp-content/uploads/2016/04/Rossi_et_al_v_Darden_et_al__flsdce-16-21199__0001.2.pdf

Non ho avuto modo di approfondire, ma riporto:

p. 25

JM Chemical Products
7861 NW 46th St,
Doral, FL 33166

andrew ha detto...

Su Ecw leggo : 'the customer is JM Chemical Products Inc of Florida (this is not a news, it was suspected long ago), who is not a big or well known entity as far as I know.'
È una supposizione o sta scritto da qualche parte ? Io non trovo conferma

andrew ha detto...

@Sono solo un misero test
hai postato la risposta in contemporanea alla mia domanda

gio ha detto...

molte cose in pentola. ...ma non ho tempo!

Mi dispiace.

Segnalo un altra cosa ,secondo me degna di attenzione, tra i defendant ,nella causa di rossi, c'è ip international bv...che è posseduta su suolo inglese dall'altra holding con Darden come officer.

Secondo me è interessante capire a che titolo è stata chiamata in causa da Rossi.

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
Se è vero che IH deve dare a Rossi 100 milioni di dollari magari semplicemente non li ha da darglieli... Magari contava di raccogliere 1000 milioni e poter dare il 10% a lui ma se sono lontani ad oggi da quell'obiettivo hanno avuto la classica crisi di liquidità...
Ma Rossi non è come Tesla che abbuona i debiti del suo partner, Rossi esige puntualità...

Silvio Caggia ha detto...

@sono solo un misero test
Non seguo vortex, ma la jm chemical products è una delle società del presidente di Leonardo corporation, non è il cliente finale, ma il capannone dove venivano esposti i container DIMOSTRATIVI dei vari modelli e-cat, foto allegata alla richiesta di marchio per dimostrarne l'uso (in una vetrina)

sono solo un misero test ha detto...

@silvio

e magari darden i 100 cucuzzoni li avrebbe anche da dare a rossi, ma metti che, come diceva l'amico di domenico, i russi (basta anche meno, eh?) non siano ancora pronti e tutti i giorni stiano a guardare il figlio di darden all'uscita dell'asilo...

beh, a quel punto io farei finta di non trovarli i 100, andrei in causa con rossi e tanti saluti

ovviamente è solo un'ipotesi, una delle tante, ma ci sta anche questa.

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Che domanda... Le varie scatole cinesi "millantano" di avere una licenza che non hanno più nel momento che non l'hanno pagata come pattuito. Sono i famosi venditori di un cane ad un miliardo di dollari, che non è che vale due gatti da cinquecento milioni...
Qui tecnicamente qualcuno da accusare di "truffa" tra un po' gli unbé mi sa che ce l'avranno, a meno che tutto si risolva a tarallucci e vino, se trovano i soldi ovviamente...

Silvio Caggia ha detto...

@sono solo un misero test
Quella è gente che i figli li vende e compra come ogni altra cosa...
Più facile che gliene dia uno sceicco più di 100 per NON darli a Rossi ancora per un po'...
Tutte ste scatole cinesi per non far capire chi investe a che servono se no?
Mica c'è da vergognarsi ad investire nell'e-cat, anzi, dovrebbe fare immagine... A meno che tu nel frattempo stia vendendo petrolio o roba simile...

Silvio Caggia ha detto...

@sono solo un misero test
Mi sa che gli uomini in nero hanno già fatto sparire il pdf di sifferkoll... È rimasto qualche link da cui scaricarlo?

sono solo un misero test ha detto...

@silvio

dici il link che ho postato qualche riga sopra? a me risulta al suo posto...

scanso equivioci ne ho salvato una copia, se ti serve te la mando/la mando a daniele che la pubblica/la pubblico da qualche parte

Silvio Caggia ha detto...

@sono solo un misero test
Ho scaricato il PDF da altrove (MFMP facebook).
Sono 75 pagine corpose, ho cominciato a leggerlo ed è molto interessante, finalmente svelato molti retroscena di questa vicenda...
La cosa interessante è che non parliamo più di chiacchiere da blog ma di un documento legale presentato in un tribunale... Il sogno degli unbé!

gio ha detto...

sempre al volo

https://beta.companieshouse.gov.uk/company/09553031/filing-history

modifica che balza subito all'occhio degli "articles of association" all'articolo 6 "exit provisions" è stato aggiunto il punto 6.4 ,con titolo :"IPO"

domenico canino ha detto...

@mistero
una visitina a fabio penon ad Abano terme, visto che è vicino casa tua? Senza infrangere nulla di legale, ci potrebbe dire se il COP sostanzialmente 50 è reale o no?

domenico canino ha detto...

Ottimo riassunto deifatti e possibili sviluppi:
http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/lenr-energy-blackswan-revolution-is-a-fact-ecat-at-cop-50-for-350-days/

Barney ha detto...

@Canino. Secondo me sbagli approccio. SE tu credi che l'E-Cat funzioni davvero, e ne sei convinto grazie alle tue inferenze e al follow the money, non hai bisogno dell'avallo di Penon.

Se IO non credo all'E-Cat, non credo neanche lontanamente al report di Penon, proprio perche' -come ho premesso prima che uscisse la notizia di chi l'aveva scritto- NON E' estraneo al "solito giro".

Mi sembri, scusa se te lo dico, il credente fervido che pero' ogni tanto chiede il miracolo (la madonnina sanguinante, la gamba che si riattacca...). La fede se ce l'hai non ha bisogno di queste conferme.

Se non ce l'hai, queste son tutto meno che conferme.

Ma comunque, per il miscredente patoscettico chiedere a Penon se il COP e' 50 e' quasi come chiedere all'oste come e' il vino. Quasi, ma nemmen troppo lontano...

domenico canino ha detto...

@Barney
Se vale quello che dici, perchè io dovrei credere ad un tuo test o ad uno di mario massa sulle batterie al grafene di ermanno franceschini? Allora nessuno devere credere a Nulla sinchè l'oggetto non è a scaffale. Sino ad allora tu sei libero di valutare negativamente il gatto come ti pare ed io sono libero di poter credere a Penon e Levi più che a te od altri scettici.

gabriele ha detto...

Ciao Domenico,

te lo spiego io (ma naturalmente Massa è più autorevole di me nello smentirmi/confermarmi) la differenza del test di Mario Massa (pizza tonno cipolla in arrivo! :) e quelli finora visti nei TPR.

============
Ripetibilità
============

Esempio, in
https://gsvit.wordpress.com/2013/12/23/esperimento-di-verifica-della-compressione-elettrochimica-dellidrogeno-utilizzando-un-catodo-di-palladio/

puoi trovare la descrizione dei metodi, strumenti e azioni svolte per il test del GSVIT.

Chiunque se volesse protrebbe rifarli.

Non così per i TPR.

Questo non significa necessariamente "meglio/peggio" TPR vs GSVIT (che altri non sarebbe che "mera" applicazione di un aspetto del metodo scientifico), ma significa due cose:
1 - che sono differenti
2 - che ho risposto alla tua domanda iniziale "perchè io dovrei credere ad un tuo test o ad uno di mario massa..."

In realtà la risposta è un po' più elaborata, ma pur sempre rimanendo nell'ambito delle conoscenze basiche del metodo scientifico.

Sarà una sola parolina, "ripetibilità", ma sarebbe meglio non dimenticarsela mai quando si fanno paragoni.

Ciao,

gabriele, con nuove puntate della vicenda rossiniana da guardare con immutata stima!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney
Esattamente avevi scritto:
"A meno che non sia di nuovo uno dei sette o otto di sempre, allora davvero sarebbe da ridere"

Pensavo ti riferissi a quelli del TPR, che più o meno come conteggio ci poteva stare. Invece c'è anche Penon nel novero degli inattendibili?
E perchè, poverello? Solo perchè ha già fatto una analisi simile sull'E-CAT?
Quindi siamo alle solite affermazioni:
1) E' incompetente
2) E' disonesto
3) Altro (specificare)

Perchè a escludere la professionalità di qualcuno si fa presto (Mario almeno lo dice chiaro che sospetta la truffa da parte di Levi, che è pure un illusionista dilettante), ma poi bisogna anche avere il coraggio di giustificare la propria posizione.
Se avesse detto che non funzionava? COP=1? Avresti comunque messo in dubbio la sua professionalità, o avresti accettato il suo verdetto? O non prendi per buono Penon, perchè non ti piace ciò che certifica?

Vabbe', allora tornando a quanto sopra, busta 1,2 o 3 (in questo caso specificare però ;-) )?

nemo ha detto...

Condivido i sentimenti di delusione di Daniele...

Barney ha detto...

@Alessandro & Domanico: Su, via, non scherziamo. Penon e' assimilabile ad un giornalista "embedded" in teatro di guerra, uno che gia' da anni racconta la stessa storia.

Ma la cosa che mi sembra vi sfugga e' che per chi gia' crede quasi ogni oltre ragionevole dubbio (Domenico) o per chi ritiene altamente probabile che l'E-Cat funzioni (Alessandro) questo report avrebbe potuto anche essere firmato da Nonna Abelarda, e avrebbe avuto -dopo un primo momento di stupito imbarazzo- una credibilita' prossima al 100%.

E' evidente che per chi dall'inizio ha dubbi (eufemismo) su tutta la storia -io, per esempio- un ERV che gia' ha messo le mani sull'impianto per certificare piu' o meno le stesse cose ha credibilita' prossima allo zero.

Mi ripeto con una metafora: non e' che convinci un darwiniano convinto che l'Intelligent Design e' una verita' scientifica chiamando a parlare un vescovo che legge la Bibbia. Non funziona, e davvero non capisco il senso di questa pagliacciata.

Chi gia' crede, non ha bisogno di altre prove (tanto, qualsiasi cosa succeda e' interpretata "bene").
Chi prima non credeva, oggi crede ancor meno.

Non mi pare ci sia troppo da spiegare, oltre a questo.

Antonio ha detto...

Ciao, visto che ora è attiva una causa tra la documentazione dovrebbe esserci la relazione, anzi le "due" relazioni di Penon che servono a far scattare il pagamento. Mi aspetto che non si tratti di un documento secondario ma io non riesco a trovarlo.
Sicuramente qualcuno di voi è più bravo di me e mi aiuta.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Gabriele

Ovviamente non puoi ripetere il TPR, è su una black bpx che non puoi procurarti in mesticheria.
Come per adesso lo sarebbe il test sulle batterie, sempre che non abbiano intenzione di svelare tutti i loro segreti.
Allora inutile dire che vanno bene anche i test fatti in black box.
Diciamolo chiaro, fuori dai denti: Se i test dicono che qualcosa in cui non crediamo non funziona sono fatti bene, se dicono funziona sono sbagliati. Basta questo come assioma e non si sta a perdere tempo inutilmente.


@ Domenico

Utilissimo quel documento. Purtroppo mi rende ancor più pessimista sugli sviluppi della cosa. O Rossi decide di mollare un po' la presa, o rischia di fare la classica fine di molti inventori testardi. Ma qui non stiamo parlando di un nuovo strumento musicale o della suola innovativa delle scarpe della Nike, ma di un segreto che ha un valore immenso per la ricchezza e la salute dell'umanità. Rimandare ancora la sua divulgazione per chissà quanto è una responsabilità che anche Rossi si sta assumendo. Non parliamo poi di chi eventualmente lo stesse ostacolando disonestamente, che sarebbe ancor più colpevole. Tuttavia qui ognuno ha le proprie responsabilità e Rossi deve capire che se il destino ha messo nelle sue mani una possibilità così dirompente, forse non è solo per il suo uso personale e che le esigenze di molti contano più di quelle di pochi (cit. Spock ;-) )

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney

Non ho capito la risposta?

Se è la 3, dovrei assumere che non ti va bene Penon perchè era già esperto della materia per averci già lavorato? Mi pare assurdo, ne convieni?

Oppure intendi che avendo già detto in altra occasione che l'E-CAT funzionava deve per forza essere:
1) Incompetente
2) Disonesto

Cerca di spiegarti al meglio perchè sono parecchio zuccone! ;-)

Sì comunque penso che l'E-CAT funzioni. Neppure io ci metterei la mano sul fuoco, per adesso, ma tutto questo casotto non mi crea più dubbi di tanto sul funzionamento (su quello il mio giudizio è sempre ottimistico), ma mi allarma molto sul futuro di questa invenzione e suall capacità di Rossi di compiere al meglio una missione storica, che egli vede solo come questione personale.

MISTERO ha detto...

Il blog fusione fredda di Franchini sembra morto, qualcuna sa se è successo qualcosa a Camillo?
Cercavo gli interventi di Ascoli65 e mi sono accorto che dal 6 Marzo non ci sono più interventi e che nei giorni precedenti si sono ridotti drasticamente..
Mi auguro nulla di grave.

gio ha detto...

sembra proprio così " hai preso i soldi , paga":

http://www.e-catworld.com/wp-content/uploads/2016/04/Leonardosuit01-main.pdf

pag. 13

70. Upon information and belief, IH, DARDEN and VAUGHN were able to raise
substantial sums of money from numerous investors including, but not limited to, approximately
Fifty Million Dollars ($50,000,000.00) from the Woodford Funds (including Woodford Patienr
Capital Trust, PLC and CF Woodford Equity Income Fund), predicated upon their claims that IH
andlor IPH had "acquired Rossi's intellectual property."

Andrea Michielin ha detto...

@Mistero
Nel post Bombolina l'ultimo intervento di CF risale a ieri, 6 aprile.

MISTERO ha detto...

@Andrea
Grazie avevo letto male.. :-))

domenico canino ha detto...

@Barney
Insomma qua l'unico credibile sei tu. test: Quante volte hai visto il marchese del grillo? Ma come ti permetti di dare dei giudizi di disonestà e credibilità su Penon? Lo sai che è un ingegnere nucleare libero professionista che vive della sua reputazione? Mi sa che siete troppo leggeri e superficiali nei giuduzi. Io non credo oltre ogni dubbio, io vedo gli stessi fatti che vedi tu, ma con una lente diversa. Solo alla fine della giostra sapremo se ci hai preso tu oppure io. Io, al contrario di te, non ho il verbo. vedo tutti i deifetti di Rossi, la sua paranoia difensiva, la strategia industriale traballante (in questo ha ragione Nevanlinna), ma distinguo la persona Rossi dal fatto che (secondo me) per fortuna o per bravura, ha in mani un oggetto che funziona.
@Gabriele
La ripetibilità sul gatto di Rossi non la si può avere, perchè nessuno ce l'ha in mano (tranne Darden che infatti lo vuole fottere e questo dà ragione alla paranoia di Rossi), e lui non ha interesse a farsi copiare l'accrocchio ancora. La ripetibiltà vale per l'accesso Open Source non per il mercato vero. Sospetto che Rossi non divulghi oltre che per mantenere il segreto, perchè l'oggetto è davvero semplice e poco costoso da riprodurre, e dunque potenzialmente appena si sa COME ce lo facciamo tutti d asoli, o al massimo lo troviamo su Ali Baba.

Barney ha detto...

@Alessandro. Non mi piace essere costretto negli schemi mentali di altri.

Sarebbe come se io ti costringessi a dire che l'E-Cat funziona di sicuro, senza che tu possa scrivere i tuoi pipponi sul perche' pensi plausibile questa ipotesi :-P

Per cui, visto che le categorie sono tue e che non corrispondono alle mie, non troverai mai una risposta a quello che tu pensi che io penso. Io scrivo quello che IO penso, e' piu' facile e mi permette di essere coerente con me stesso.

Ogni tanto.

Adesso lasciamo un attimo da parte il validatore "noto", visto che come la penso e' oramai chiaro (non aggiunge una virgola alla credibilita' della prova, anzi), e passiamo all'altro cote' della questione, che invece mi appassiona meno: quello legale-contrattuale.

Mi fa particolarmente ridere la ricostruzione di Sifferkoll di tutta la questione, perche' dopo avere elencato una serie di dati di fatto se ne esce con questa affermazione apodittica:
The only sensible conclusion is that Darden only intended to get the plant for “personal” research and reverse engineering, and did not intend to test it according to the license agreement.

Cioe', secondo Sifferkoll c'e' un' UNICA spiegazione a tutta questa faccenda, ossia che Darden volesse "rubare" l'idea a Rossi.

Io non ho i poteri di Sifferkoll, ma mi viene in mente una seconda ipotesi, molto meno poetica, che potrebbe spiegare altrettanto bene come mai adesso siamo agli avvocati. Anzi: diciamo che le spiegazioni sono due e convergenti.

Secondo la mia fervida immaginazione, Darden ha sempre fatto il suo lavoro: GUADAGNARE da speculazioni in startup.
Comperare per 10 milioni ipotetici una "idea" di azienda, tirare su senza fare nulla (a parte sborsare il milione e mezzo a Rossi per il test) 50 milioni di Dollari (che mi pare di capire e' quanto ramazzato da altri fondi in quest'anno) e poi volersene tirar fuori senza altro denaro da sborsare mi pare una strategia eccellente.
Soprattutto se sai che in tribunale puoi vincere la causa, perche' tu sai che il cop NON E' 600, ne' 6.

Dall'altra parte, la cosa conviene anche a Rossi. Per lui tutto questo significa prendere tempo. Tanto tempo. E promettere il mercato tra un anno. Per la quarta volta di fila.

Per i tifosi che sperano nel miracolo si tratta di aspettare ancora un dopodomani che gia' sappiamo non essere quello di ieri.

E nel frattempo, magari tra un paio di anni, si puo' andare a ricercare un nuovo fondo, magari cinese, e ripetere lo schema.

Tutto questo comporta che Rossi sia un truffatore seriale? Possibile, ma -come penso di avere gia' detto- per me la spiegazione del suo comportamento e' piu' basata sulla psicologia di un megalomane che CREDE di essere il novello Einstein. Sono in netta minoranza, in questo, ma porto a mio favore, in un eventuale tribunale, la mia diretta esperienza di almeno due casi simili, e aggiungerei anche il buon Laureti. Tutte persone che in buona fede pretendono di essere Nobel, e che vivono in un mondo tutto loro in cui e' impossibile entrare.

Saro' ottimista, ma cerco di non pensare mai troppo male.

Hermano Tobia ha detto...

Analisi di Mats Lewan, interessante come sempre:

https://animpossibleinvention.com/2016/04/07/andrea-rossi-sues-industrial-heat-for-89m/

domenico canino ha detto...

https://animpossibleinvention.com/2016/04/07/andrea-rossi-sues-industrial-heat-for-89m/

domenico canino ha detto...

@Barney
Gli esperti del test sono 3: Barry West e Fabiani dal lato di IH, e Penon, in qualità di ERV. Anche loro visionari o disonesti vero, e pagati da IH, non da Rossi. Si avevano le traveggole anche loro quando hanno certificato COP 50!

gio ha detto...

https://animpossibleinvention.com/2016/04/07/andrea-rossi-sues-industrial-heat-for-89m/

interessante e condivisibile, a questo punto Woodford non si potrà esimere dal fare una dichiarazione!!

andrew ha detto...

@Barney
interessante la tua analisi, non fosse che giungi a delle conclusioni palesemente condizionate dalla convinzione che il gatto non funziona a prescindere.
Un modello venture capital senza dubbio può spiegare la strategia di IH, e 1.5M$ su carta bianca prima e 10M$ dopo un misero test di 24h possono essere ordinaria size di un grosso fondo come Cherokee.
A questo punto poi aumentando di un ordine di grandezza gli investimenti 89M$ , chiaramente le condizioni si fanno più stringenti. Fino a qui IH mostra una logica perfettamente lineare, essendo tutelata dai vincoli dell'agreement, se il gatto funziona l'investimento ripaga non solo il rischio ma anche tutti gli n rischi alternativi del fondo che non si sono concretizzati, mentre se il gatto non funziona, probabilmente si concretizzerà uno degli alternativi n rischi e coprirà il fallimento nell'avventura FF.
Non vi è alcuna spiegazione invece di come la soluzione avvocati possa giovare a Rossi.
Sicuramente porterà ad un guadagno di tempo, ma in ultima analisi, se il gatto non funziona, dalla sentenza uscirà un verdetto che certifica che il gatto non funziona!
Non sono convinto che questa strategia potrebbe essere vincente.. Rossi sarebbe etichettato per la seconda volta come truffatore, e se un indizio non fa una prova, due indizi fanno una certezza... chi gli darebbe un altra opportunità ? I cinesi ? ne sei sicuro ?

MISTERO ha detto...

@Domenico
Penon...
Risposta: NDA
Era ovvio, ma ci ho provato lo stesso..
A brevissimo comunque uscirà il report.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney

Guarda mi sono fermato aleggere il tuo commento all'inizio, dove NON dai spiegazioni al rifiuto di Penon.
Non vuoi usare i miei schemi? Spiega al meglio i tuoi, come ti ho chiesto, ma dai una spiegazione plausibile oppure lascia perdere la facile ironia su i 'soliti noti'. Tu non hai usato alcun schema che non sia il dileggio. Assumiti le tue responsabilità e di' CHIARAMENTE perchè il test di Penon non è credibile.

Barney ha detto...

@Andrew:

Non vi è alcuna spiegazione invece di come la soluzione avvocati possa giovare a Rossi.

A parte guadagnare tempo, dici? :-)

E guarda che potrebbe continuare a farlo in buona fede, per ottimizzare l'altro aggeggio cui lavora adesso perche' convinto che l'E-Cat "venduto" a IH funzioni gia' alla grande, e quindi che non sia piu' il caso di giocarci.

Su CHI puo' dare credito un'altra volta a Rossi, beh: direi che qua dentro c'e' pieno :-)
Magari -vestendo i panni dello scettico convinto che sia una truffa- la prossima mossa dopo avere preso milioni a un solo soggetto (IH) sara' racimolare ancor piu' milioni in banconote di piccolo taglio, attraverso un azionariato popolare tipo kickstarter.
Tubo Tucker 3.0, no?
(lo ridico: mi pare pochissimo probabile, ma e' un'altra possibilita')

gabriele ha detto...

Domenico,
quando dici
"La ripetibilità sul gatto di Rossi non la si può avere..."
ti sei già risposto alla tua domanda
"perchè io dovrei credere ad un tuo test o ad uno di mario massa..."

Perché il secondo è ripetibile, il primo no.

Dopo tu sei libero di scegliere che la ripetibilità è un criterio poco rilevante, ma permetti a chi invece lo considera un criterio rilevante di sottolinearti questa differenza tra i due test.

Per il resto, non voglio invocare Occam a sproposito, ma la versione di Barney mi sembra occamiana, è Occam mantiene sempre il suo fascino.

Ciao,

gabriele

domenico canino ha detto...

@mistero
grazie lo stesso per averci provato;
@gabriele
la ripetibilità vale sempre, ma non con i vostri tempi, con i tempi di chi inventa, che fa i suoi interessi; money never sleeps;
@me stesso
ma chi te la fa fare?

Alessandro Pagnini ha detto...

Sul documento linkato di Mats c'è un commento che riporta una considerazione interessante:

"The License Agreement also states in Section 10: “Upon request of the Company, Leonardo and Rossi shall assign to the Company the Licensed Patents with respect to the Territory”. Perhaps that’s a basis for IH’s claim. Anyway, I suppose soon enough we’ll see court documents from IH."

andrew ha detto...

@Barney
ok se tu avessi ragione, cosa aspetta IH a pubblicare il report dove mostra che il test è risultato negativo ?
O vuoi dirmi che il test condotto da un ERV pagato e scelto di comune accordo è positivo ma IH non si fida ?
E se ne accorge dopo un anno che il gatto non funziona ?
Mi manca un passaggio nella tua logica

MISTERO ha detto...

Oh madonnina...
Gabriele, mi citi Occam ovvero il principio di pigrizia..
Guarda chi te lo spiega bene e perché:http://itis.volta.alessandria.it/episteme/ep3-20.htm

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney

Fantastico! Esce un report che dà piena soddisfazione alla tecnologia di Rossi e più questa viene confermata, più la liquidate con un'alzata di spalle.
Nemmeno un dubbiettino in più. Anzi....ancor più convinti! Mah...vabbe'....

Barney ha detto...

@Pagnini. Cristo santo, e quante volte te lo devo ripetere?
Uno che ha "validato" l'E-Cat anni fa e il cui report non e' stato creduto allora (e c'era Fabiani pure quella volta!) mi spieghi PERCHE' dovrebbe essere credibile ORA, per coloro che nel 2012 non c'han creduto?

Ma era cosi' difficile trovare un istituto universitario che facesse quei test li'? Per dire, solo a Pisa ti trovo io due spinoff dell'Universita' in grado di fare quelle misurazioni.

Detta in altri termini: mi sai te spiegare PERCHE' attorno all'E-Cat girano sempre le stesse persone?

Tra l'altro che questo fatto sia stato accettato da Darden (ovvero: due tizi su tre che hanno bazzicato per un anno attorno all'E-Cat erano gia' stati coinvolti in prove precedenti, tutte andate mirabilmente bene) a me perplette. A te no?

Hermano Tobia ha detto...

@Barney

Concordo con Andrew. Senza contare che se fosse vera la tua ipotesi Darden si sarebbe giocato la credibilità ... e questo, nella sua posizione, gli costerebbe molto di più di quanto ha incassato da Woodford ... senza contare che rischierebbe a sua volta una causa da parte loro ...

Leggendo la licenza (l'unico documento non di parte), una possibilità e che Rossi si è invece fatto fregare anticipando il trasferimento dell'IP (che è l'unica cosa che conta nell'ipotesi - ovviamente - che il gatto funzioni) ... mentre il test della durata di un anno serve a validare l'ingegneria, pochissimo valore aggiunto. Penso che Rossi non vedrà una lira, piuttosto a IH conviene fallire.

Volendo fare cattivi pensieri, se fosse andata come dici tu, a Darden sarebbe convenuto agire diversamente: avrebbe potuto chiamare Rossi e dirgli: caro Rossi, qui ci sono le prove che non funziona un c***o, adesso hai 2 possibilità:

1) passi il resto della vita perseguitato dai nostri avvocati

2) dici che il test è andato bene ma purtroppo dopo un po' il sistema diventa radioattivo e quindi non è industrializzabile, pace e bene a tutti, chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto

MISTERO ha detto...

@Barney
Ci possiamo sentire per telefono?

MISTERO ha detto...

@Hermano
La seconda opzione mi suona molto famigliare..
Nei prossimi giorni penso che non mancheranno i colpi di scena..

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney
"...Cristo santo, e quante volte te lo devo ripetere?
Uno che ha "validato" l'E-Cat anni fa e il cui report non e' stato creduto allora (e c'era Fabiani pure quella volta!) mi spieghi PERCHE' dovrebbe essere credibile ORA, per coloro che nel 2012 non c'han creduto?..."

Cristo Santo (ti copi) ma allora quando è che mi spieghi perchè non gli hai creduto e non gli credi adesso?
1) Incompetente
2) Disonesto
3) Altro (libero di inserire un TUO schema mentale che sia comprensibile)

gio ha detto...

https://animpossibleinvention.files.wordpress.com/2016/04/rossi_et_al_v_darden_et_al__flsdce-16-21199__0001-2.pdf

pag.25 exhibit A

sono citate 9 patents, oggetto del contratto di licenza ; qualcuno è in grado di fare un match, con quanto abbiamo fino ad ora ?

per me , non ne abbiamo 9. Intendo di quelle viste fino ad ora con Rossi.

MISTERO ha detto...

@gio
Il post di Silvio sui patents:
http://22passi.blogspot.it/2016/03/tutti-i-brevetti-di-andrea-rossi-sulle.html

gio ha detto...

al licence agreement manca l'exhibit B).

Non è giustamente stato allegato. E' il contratto con cui Rossi, licenziava Ampennergo per la produzione in America.

Contratto rilevato , molto probabilmente, da IH Holdings UK.

gio ha detto...

@ mistero

grazie

gio ha detto...

@ silvio

ti ritrovi con le descrizioni dell'exhibit a)

Antonio ha detto...

@Alessandro,
@Barney

forse la cosa migliore è leggerlo:
http://coldfusionnow.org/wp-content/uploads/2012/09/105322688-Penon4-1.pdf

Poi rimuovere tutte le prevenzioni metodologiche derivanti dalle somiglianze con TRPI e II; alla fine vedere tutti i possibili errori di stima della potenza in ingresso (e soprattutto) di quella in uscita (su GSVIT ormai c'è un intero corso di studi sulle due questioni) e quindi concludere in autonomia su quale possa essere il "tasso di fiducia" nel report anche considerando tutto quanto fatto dall'autore (cioè nulla) per stimare e contenere questi rischi di errore.

bertoldo ha detto...

"morale:meglio condividere specie se il pesce è enorme" sembra che ancora questa nuova economia non si possa sviluppare per le ristrettezze mentali di non saper vedere oltre . Basterebbe veramente poco e il mondo attuale potrebbe essere rovesciato da un momento all'altro .

Hermano Tobia ha detto...

@Antonio

A me sembra strano che un pagamento da 89M sia basato sul giudizio di un singolo professionista [concordato tra le parti], e non di una società tipo UL o simili. Anche il cliente mi sembra di aver capito che l'ha trovato Rossi, ed a IH andava bene.

Se fossi un complottista penserei che IH ha accettato quelle condizioni col solo scopo di contestarle nel seguito e non pagare ...

vincenzo da torino ha detto...

Secondo me questa volta è Rossi che ha gabbato Darden, il furbacchione. Non gli ha passato tutta la tecnologia e così ha scoperto che Darden stava armeggiando con altri suoi tecnici per arrivare da solo ad avere la soluzione, magari con qualche modifica sufficiente per un nuovo brevetto. Rossi non gli ha dato i dati della polverina, ad esempio? Dimostrerebbe che Rossi è più furbo di Darden e che si è ben garantito dopo troppi inganni. E' una ipotesi, credo non del tutto fuori realtà. Ora Rossi, se non risolve in fretta la situazione, può agire in Europa tramite gli amici svedesi e mettere sul mercato gli e-cat e così sputtanare Darden con la conseguenza che i vari investitori di Darden potrebbero ritirarsi in fretta. Chi mette è sul mercato prima ha la vittoria in mano.

MISTERO ha detto...

Se fossi un complottista penserei che IH ha accettato quelle condizioni col solo scopo di contestarle nel seguito e non pagare ...

Io sono un complottista per cui posso scrivere quello che penso..:-))
Darden sicuramente prima di ogni accordo/investimento si è letto tutta la vicenda Rossi-Ecat in rete.
Ha preso contatto con Cimpy-Ocasapiens-Dr. Tuscolana e li ha pagati per contestare e diffamare Rossi con maggiore energia rispetto a quanto fatto fino a prima.
Ha chiesto a Mario Massa di non trovare mai un accordo con Rossi per fare un test, poteva anche non chiederlo, tanto non ci sarebbe mai andato d'accordo, ma abbiamo un report della telefonata intercettata da Echelon/NSA.

Non solo, abbiamo un rapporto dell'incontro segreto avvenuto durante l'ICCF19 a Padova in un bar del centro, all'incontro erano presenti:
Darden
Cimpy
Dr. Tuscolana
Ocasapiens
Shine
Barney
Onanilbarbaro (Ghentzen)
Gigrobot
Nevanlinna (cambiava parrucca ogni 10 minuti al bagno)
Mario Massa
Daniele Passerini
Mazzinga Z
UFO ROBOT
Robbins (cambiava parrucca ogni 10 minuti al bagno)

Alla fine dell'incontro segretissimo erano tutti concordi nel fottere Rossi e dividersi gli utili con Darden.

Io ora spiffero tutto perché non mi hanno messo in torta, quindi lo giuro le cose sono andate in questo modo e lo posso dimostrare, non ho preso un euro..


Mauro elia ha detto...

Fratelli Tyler e Cameron Winklevoss Vs Zuckemberg sostenevano che gli fosse stata rubata un'idea con il patteggiamento ottennero 65 milioni di dollari,la causa è andata avanti anni...

Carlo Ravedoni ha detto...

Mistero
Mi fai morire dal ridere ;-) Ma dove le trovi ?

Hermano Tobia ha detto...

@Mistero
Accidenti non hanno chiamato nemmeno me !! Mal comune mezzo gaudio, ci consoleremo con un buon prosecco o un taglietto di Merlot :)

Antonio ha detto...

@Hermano:
Non è strano, è scritto chiaramente nell'agreement iniziale.
Piuttosto dobbiamo riflettere che i soldi non sono mica di Darden, e se all'investitore "terzo" va bene così perché rischiare andando a fare chissà quale test ;-)

Hermano Tobia ha detto...

Intanto é arrivata la risposta di IH
http://www.prnewswire.com/news-releases/industrial-heat-statement-on-meritless-litigation-from-leonardo-corporation-and-andrea-rossi-300248066.html?tc=eml_cleartime

Barney ha detto...



"We are aware of the lawsuit filed by Andrea Rossi and Leonardo Corporation against Industrial Heat. Industrial Heat rejects the claims in the suit. They are without merit and we are prepared to vigorously defend ourselves against this action. Industrial Heat has worked for over three years to substantiate the results claimed by Mr. Rossi from the E-Cat technology – all without success. Leonardo Corporation and Mr. Rossi also have repeatedly breached their agreements. At the conclusion of these proceedings we are confident that the claims of Mr. Rossi and Leonardo Corporation will be rejected.

Industrial Heat continues to be focused on a scientifically rigorous approach that includes thorough, robust and accurate testing of promising LENR technologies. Our goal remains to deliver clean, safe and affordable energy.



Non prendo NESSUNA delle due tesi per buona ma vi chiedo: e perche' Rossi sarebbe piu' credibile di Darden?
Perche' e' italiano?
Perche' e' piu' povero?
Perche' e' l'underdog?
Perche' e' il genio contro il kattivo kapitalista?

Non certo perche' ha una storia di specchiata onesta' e di parole che -come pietra- non cambiano mai. O no?

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
"Industrial Heat has worked for over three years to substantiate the results claimed by Mr. Rossi from the E-Cat technology – all without success." e siccome gli abbiamo dato 11,5 milioni di dollari vuol dire che siamo dei veri babbaloni...
Oppure mentiamo sapendo di mentire...
Decidete voi.
Tom

gio ha detto...

The LICENSE AGREEMENT

sottolineatura n.1

https://animpossibleinvention.files.wordpress.com/2016/04/rossi_et_al_v_darden_et_al__flsdce-16-21199__0001-2.pdf

a pag.1

1. Grant of License and Sale of 1MW E-CAT Unit

............ The License specifically does not
ínclude any military applications in ltaly........



ah però!!!

Hermano Tobia ha detto...

@Barney
Se Rossi é riuscito a vendere una stufa elettrica a Darden per 10M senza essere denunciato per 3 anni é comunque un genio assoluto :)

Cmq guardiamo il lato positivo: se la causa proseguirà il CTU del tribunale sarà chiamato a valutare il gatto e quello sarà un ERV indipendente!

Paul ha detto...

Forse IH ha fatto le sue prove usando solo le informazioni (parziali) fornite da Rossi. A tali informazioni sarebbe mancato quel "quid" che Rossi non ha voluto svelare - fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio... Quindi per IH successiva e prolungata ricerca di altri tecnici per cercare di sviscerare il segreto. Senza successo. Ma Darden l'ha visto funzionare.

Silvio Caggia ha detto...

@barney
Tu hai già deciso che sono dei babbaloni quindi.
E allora Woodford sono ancora più babbaloni a farsi babbare da dei babbaloni...
Ma chi riesce a babbare 50M$ pur avendone persi 11,5M$ tanto babbalone non mi sembra...
Mi disegni un quadro coerente con tutti gli elementi noti?
Grazie

Silvio Caggia ha detto...

@gio
A me sembra che di brevetti granted ci siano solo i primi due della lista. Gli altri sette sono ancora pending e per questo forse noi non li abbiamo mai visti.
Però Darden sì.

gio ha detto...

@ silvio

il license agreement è firmato nel 2012 !

e la ciccia del contratto è questa :

1- ltalian patent granted for process and apparatus
2- USA patent pending for process and apparatus
3- Europe patent pending for process and apparatus
4- USA patent pending for particulars and theory
5- USA patent pending for control systems
6- USA patent pending for additives and catalyzers in process and apparatus
7- USA patent pending for HotCat
8-USA patent pending for direct conversion of photons into erlectric energy
9- USA patent pending for particulars of the reactor


direi 4, 5, 6 e 8 mai nemmeno viste all'Uspto , ma dovrebbero essere già pubbliche!!!

la ciccia comprende anche questo:

The lP is constituted by a volume in whích are explayned all the constructive drawíngs, with the dimension and the characteristlcs of the materials, along with the lnstructions necessary to:

1- Manufacture the E Cats
2- Operate the E-Cats
3- Manufacture the control systems
4- Operate the control systems

MISTERO ha detto...

The License specifically does not
ínclude any military applications in ltaly


Per forza, noi le abbiamo già.. ;-)
Grande gio!!!

Barney ha detto...

@Silvio:
Ma chi riesce a babbare 50M$ pur avendone persi 11,5M$ tanto babbalone non mi sembra...

E io che ho detto?
In questo scensario Darden ha fatto il suo lavoro alla grande, anzi: alla grandissima.
Il ROI dell'operazione, nel caso vinca la causa e nel caso l'E-Cat sia fuffa, mi sembra dimolto interessante.

Riesci a fare di meglio, avendo da vendere il vuoto pneumatico?
Io, lo dico immediatamente, no.

vincenzo da torino ha detto...

Dalla risposta incomprensibile di Darden mi sembra di comprendere quale sia il contendere. Darden sa benisssimo che l'e-cat funziona, perchè prima lo ha testato.Lamentarsi che dopo 3 anni il "coso" non sia ancora maturo per il mercato. (proprio ora che la cosa è imminente e deve sganciare soldi grossi dopo il test)già la dice lunga per un imprenditore del suo calibro e ci fa una figuraccia. Allora deve per forza dire, senza prove, che l'ecat non è pronto e quindi lui non paga.Che senso ha parlare di tre anni infruttuosi? Non lo sapeva? Come già detto probabilmente Rossi prudentemente ha tenuto per se qualcosa di determinante del progetto. Sarà dura, perchè Rossi credo che non si fidi più di Darden e Darden non paga se non ha tutto il pacchetto. Mi sembra ora abbastanza tutto chiaro per me leggendo la diffida di Rossi e la risposta di Darden nelle motivazioni di fondo del contendere. Come fa Darden dire che il tecnico preso di comune accordo sbaglia? E' fregarsi da solo. Allora tira fuori i tre anni infruttuosi.Chi ci crede? Qualcuno sa quanto tempo ci vorrà perchè il giudica dia una sentenza in Usa per queste

Pasquale De Santis ha detto...

Barney
Non prendo NESSUNA delle due tesi per buona ma vi chiedo: e perche' Rossi sarebbe piu' credibile di Darden?

Rossi è più credibile di Darden per i seguenti motivi:
1) Se Darden ha versato a Rossi undicimilionicinquecentomiladollari con le modalità che oggi tutti noi conosciamo,qualcosa Rossi gli ha fatto vedere.Questo qualcosa giustifica il fatto che Darden ha continuato a comprare brevetti e ad investire su questa linea di ricerca.

2) Darden afferma che Rossi non ha nulla in mano ma allora perchè ha sborsato tutti quei soldi? mah molto strano da uno che fa l'alta finanza.

3) Darden avrebbe avuto più credibilità da parte mia se fosse stato lui a denunciare Rossi e non il contrario.

4) Penon è del 1957 ha 59 anni "persona matura" ed è un tecnico che vive sulla sua credibilità.Pensare che non sia credibile, ci vogliono prove inconfutabili "che non abbiamo" e dico non abbiamo perchè seguo questa storia dal 2011.

5)Alla fine non dimentichiamo che persone come il compianto Focardi,Levi,Stremmenos e molti altri con Rossi ci hanno messo la faccia.Per me questa è un ulteriore garanzia.

Per tanto io Credo a Rossi e non a Darden.

Grazie Daniele che hai accettato la mia iscrizione al blog.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney

"...Industrial Heat has worked for over three years to substantiate the results claimed by Mr. Rossi from the E-Cat technology – all without success...."

Assoluatamente accuse degne di nota, una volta chiarito cosa significa 'substantiate' in questo contesto.
Non mi pare abbiano contestato il risultato del test, ancora.
Comunque se ci sarà un tribunale a decidere SUL RISULTATO TECNICO DEL TEST (altre beghe legali non ne voglio saper niente) io mi rimetterò al pronunciamento delllo stesso.
Va bene così o nella giuria devono esserci solo membri del CICAP? Può andare bene anche per i negazionisti o se venisse fuori che il risultato va preso per indubitabilmente reale e positivo (diciamo almeno COP>=2 ?) cominceranno a dire che Rossi si è comprato pure i giudici USA?
Mi sono rimesso al TPR1, al TPR2, al Test di un anno, sempre confortato dai risultati (e mica è colpa mia...) e sempre pronto ad accettare anche quelli negativi. Ce la possiamo fare ad accettare una sentenza, oppure vi andrà bene solo se sarà quella che sperate voi?

Detto questo, sono sempre più imbufalito con Rossi. Quasi preferirei fosse un imbroglione, sarebbe più ammirevole. Un artista, a suo modo. Ma se invece è il depositario di quello che dice, meriterebbe tante di quelle bacchettate sulle orecchie da gonfiargliele tanto, ma tanto, che alla fine Dumbo sarebbe invidioso.

sono solo un misero test ha detto...

@gio

The License specifically does not ínclude any military applications in ltaly

veramente una gran bella sottolineatura. che fa riflettere molto. Camillo "CF" Franchini un eroe dei nostri giorni? :-D

scherzi a parte, quanti particolari andrebbero al loro posto. mica tutti, ma diversi. e fioravanti, e il brevetto ita, e il primo customer...

vincenzo da torino ha detto...

Come fa IH dire "il tutto senza successo". Si da zappa sui piedi e i suoi investitori si sentiranno enormemente imbrogliati, o no?Boh!

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Tutti si vomitano accuse uno con l'altro, i documenti legali rivelano retroscena interessanti, ma nessuno parla più della cosa per me più importante in questo momento: il secret customer.
Chi è questo secret customer che per un anno ha pagato solo 1000 dollari al giorno la fornitura di 1MW di potenza termica 24 ore su 24?

Se sbaglio i conti correggetemi, ma questo customer ha pagato il singolo kWh termico 1000$ / 24000kWh = 4,17 centesimi di dollaro a kWh, non male, praticamente quanto una pompa di calore elettrica...

Io vorrei sentire lui.

gio ha detto...

manca solo il comunicato stampa di Woodford adesso

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Manca il comunicato stampa del secret customer!

gio ha detto...

sottolineatura n.2:

https://animpossibleinvention.files.wordpress.com/2016/04/rossi_et_al_v_darden_et_al__flsdce-16-21199__0001-2.pdf

nel nostro contratto rientra anche Ampenenrgo Inc.("AEG") e a che titolo viene spiegato a pag.1:

Leonardo, Rossi and AEG entered into an agreement dated April 7,2011, a copy of which is attached hereto as Exhibit B (the "AEG Agreement"), pursuant to which Leonardo and Rossi agreed to grant to AEG the exclusive right to "commercially market, sellthe ECAT Technologies and License of manufacturing in the Americad' for the term set forththerein, and.........

giustamente l'exhibit B non viene allegato nei documenti di causa, Rossi non a nulla da lamentare nei confronti di Ampenergo.

MA la sottolineatura riguarda il comportamento di Darden, che non paga Rossi , invece paga Ampenergo che ha la licenza di vendita dei prodotti per le Americhe.

Daniele Passerini ha detto...

@gio
@Silvio
Ma manca soprattutto il comunicato stampa del Leroy Merlin... direbbe Emidio! ;)

gio ha detto...

:):):):)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Questa storia non smette di stupire, meriterebbe un canale del digitale terrestre dedicato: un E-Cat Channel! :D
Scherzi a parte, che la vicenda sia approdata in Tribunale, alla fin fine, può essere solo un fatto positivo: i giocatori saranno costretti a mostrare le loro carte e ad esibire prove del funzionamento o meno dell'E-Cat finalmente.
E credo che la giustizia americana abbia tempi molto più "civili" di quella italiana, giusto?
A detta degli unbe' accaniti sarebbe possibile montare tutto un universo di roba come la vicenda E-Cat, dal 2009 a questa parte (se non erro è dal 2009 che Rossi e Focardi uscirono allo sscoperto), sul nulla, sul magheggio, sul VUOTO ASSOLUTO. Io continuo a ritenere decisamente più probabile che, se l'E-Cat fosse stato il bidone che loro credono, tutta la storia si sarebbe naturalmente sgonfiata da un bel pezzo.
Mi auguro che l'innalzamento del livello del gioco, ora approdato all'attenzione della giustizia USA, non possa che essere un segnale dell'avvicinarsi del finale.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"...Ma manca soprattutto il comunicato stampa del Leroy Merlin..."

Appunto!
E con la piega che sta prendendo la faccenda, ci toccherà aspettare un bel po', anche nel caso che l'E-CAT funzioni benissimo.

gio ha detto...

@silvio

Magari il customer ha a che fare con Woodford. ..

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Ho integrato al post il mio ultimo commento inserendo in appendice i link del post di Mats Lewan, per completezza.

@Alessandro
E con la piega che sta prendendo la faccenda, ci toccherà aspettare un bel po', anche nel caso che l'E-CAT funzioni benissimo.
A questo punto tocca fare il tifo per i tempi rapidi della giustizia americana...

Antonio ha detto...

@Daniele: nessun nel corso della causa avrà interesse a verificare se e-cat funziona veramente o meno. E non verrà fatto, sono pronto a scommettere. Il tema del contenzioso è tutt'altro... vedremo.

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Comunque Darden sembrerebbe averla combinata davvero MOLTO GROSSA, e se Rossi lo vuole portare di fronte al giudice deve sentirsi abbastanza convinto delle proprie carte.
Tra l'altro chissà cosa ne pensa UniBo, a parte quel che ne pensa Rossi stesso, del fatto che IH abbia usato i report in cui appare il logo dell'Alma Mater per sottomettere domande di brevetto?
E con questo per oggi vi saluto, buonanotte.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
nessun nel corso della causa avrà interesse a verificare se e-cat funziona veramente o meno. E non verrà fatto, sono pronto a scommettere. Il tema del contenzioso è tutt'altro...
Avevo capito - proprio in soldoni - che Darden non avesse dato a Rossi quanto pattuito lamentando che l'e-cat non funzionasse quanto Rossi gli avesse dato da intendere... non gira tutto intorno al funzionamento o meno dell'e-cat? Spiegati meglio.
Comunque ti leggero domattina, buonanotte.

MISTERO ha detto...

@Cimpuccyo (mi piace)
ad esempio, nella vicenda parallela di qualche anno fa, non risulta che i Traci abbiano restituito il maltolto o che siano finiti sotto processo, no?

- Il Presidente della DEFKALION si è fatto un anno di galera. FONTE Capiello
- Capiello non ha recuperato un cent. FONTE Capiello

andrew ha detto...

Io rimango convinto che se avessi in mano una stufa da COP==1 e fossi così geniale da riuscire a farmi pagare 11 Milioni $ da un fondo per una licenza, venderei l'intero pacchetto brevetti compresi per poco più, e mi ritirerei in un isola tropicale a succhiare piña colada.
Invece il buon Rossi che fa? si rinchiude in una scatola per un anno...
Bisogna decidere, delle due una, o è un genio o è un pazzo.
Chi crede che non sia geniale, mi dimostri che quello che ha fatto fino ad ora è alla portata di tutti.

vincenzo da torino ha detto...

Mi sembra che in parte si ripeta la storia con i greci.Quando si arriva ai soldi veri tutto salta. Secondo me Rossi ormai sicuro del suo "coso", si svincola in qualche modo da Darden e va per conto suo aumentando i soci con portafoglio di Leonardo C. Credo che darà un colpo mortale a Darden se tramite gli svedesi riesce in breve tempo a piazzare alcuni e-cat in Europa funzionanti. Darden non potra dire che "non funziona" e perde la causa. Rossi sul blog dice di essere ben deciso da solo di andare avanti. Se lo fa in tempi brevi in un anno vince la causa. Lo spero.

MISTERO ha detto...

Se lo fa in tempi brevi in un anno vince la causa.

Consiglio di guardare SUITS in onda su NETFLIX in questo momento, con un avvocato come Lewis (il mio preferito di tutta la serie) vincerebbe la causa in 3 giorni..

Silvio Caggia ha detto...

Ma chi è il secret customer?
Leggendo l'ultima pagina del licence agreement, pagina 25, troviamo la dichiarazione di Compliance with OFAC del "secret customer", una specie di autocertificazione antiterrorismo, a firma di Henry W. Johnson, presidente di:
"JM Chemicals, Inc." (versione stampata)
"JM Chemical Products, Inc." (correzione a penna)
"JM Products, Inc." (come risulta su internet)

Henry W. Johnson, come si può vedere qui
https://www.corporationwiki.com/Florida/Coral-Springs/henry-w-johnson-14210.aspx
È presidente di "JM Products, Inc." fondata June 27, 2014.
È presidente di Leonardo Corporation, di cui Rossi è CEO
È presidente di REFC REAL ESTATE CORP., di cui Rossi è CEO
E di tante altre società non correlate tra loro... È infatti uno studio legale.
Per esempio è registered agent di United States Quantum Leap LLC di cui Fulvio Fabiani è manager.
Era anche officer del Florida Energy Trust (ora inattivo)

Capisco che Henry abbia tante società da non ricordarsi il vero nome della sua azienda chimica...
Ma perché creare una azienda chimica con un nome così difficile da ricordare?
Specialmente se assomiglia a quello di una azienda chimica che si chiama Johnson Matthey Chemical Products con cui probabilmente non c'entra nulla...
http://chemicals.matthey.com

Silvio Caggia ha detto...

"But the worse has still to come out. The worse is in the 18 volumes we will present in due time, in due place."
(Rossi sfogandosi riguardo IH)

camillo ha detto...

@Barney
hai scritto alcuni post fa:
"...Dall'altra parte, la cosa conviene anche a Rossi. Per lui tutto questo significa prendere tempo. Tanto tempo. E promettere il mercato tra un anno. Per la quarta volta di fila...."
Io mi trovo a metà strada con la tua visione, da una parte sono assolutamente sicuro che il fenomeno ci sia, perché... perché l'ho visto di persona e controllato bene.
Quello che però risulta altrettanto chiaro è il continuo rimando di una applicazione industriale, una perdita di tempo continua esattamente come dici tu, condivido.
Io penso che il punto chiave della questione sta nella ripetibilità del fenomeno e nel suo controllo, per quello che ho visto io è peggio di un'anguilla viscida. Poiché non è chiara la base di partenza, ogni protocollo d'innesco sembra funzionare in modo aleatorio.
Per me Rossi ne è COSCIENTE, l'1MW lo ha fatto funzionare per un anno a suon di interventi personali, aggiustamenti più o meno improvvisati. In realtà non ha un vero e proprio protocollo affidabile. Quindi ha venduto un prodotto non ancora commerciabile.

gabriele ha detto...

Ciao Daniele,

tu dici:
"sarebbe possibile montare tutto un universo di roba...sul VUOTO ASSOLUTO".

Parlando in generale,
non voglio tirare in ballo l'etere,
e nemmeno il vero volano del mondo (il classico pelo di ...),
ma non sottovalutare un'altra componente umana che spiega spesso una quantità industriale di cose:
"il desidero umano e innato di ascoltare quello che si vuole sentire".

Ci si possono fare imprese su questo umano desiderio!

Ciao,

gabriele

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Camillo
@ Barney

Siamo almeno d'accordo sul preoccuparci del fatto che in tempi brevi forse non sentiremo miagolare il gatto, sia pure imputandolo a motivi diversi.
Quanto dice Camillo, tuttavia era da me condiviso fino a qualche tempo fa, ma adesso, o Rossi é un mago della truffa, non lo credo ms ancora non posso dimostrare il contrario, oppure mi dà l'idea che abbia ormai capito come ottenere certe prestazioni. Penso che egli abbia passato a ih la ricetta x ottenere un Tavernello, che comunque potesse essere definito come vino, alla prova dei tpr, ma non gli ha insegnato come si f il sassicaia e per il Tavernello di mercato Darden non ne vede. Farebbe meglio i quel caso ad usare altre fonti energetiche.
Rossi é incapace di fidarsi e condividere il proprio segreto e anche se di là si partisse con le migliori intenzioni, poi i rapporti si guastano.
E l'umanità aspetta......

Hermano Tobia ha detto...

Rossi, scatenato e senza freni, risponde alla press release di IH:

http://www.e-catworld.com/2016/04/08/rossi-responds-to-ih-statement/

Ragazzi, munitevi di pop corn (meglio razione doppia), penso che ne vedremo delle belle :)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Hermano

Sicuramente ci sarà da divertirsi, da un certo punto di vista.
Mi spiace immensamente vedere una persona che ritengo abbia ricevuto un dono prezioso dal...destino(?)....che da anni si balocca giocando al piccolo industriale litigioso, quando avrebbe già potuto essere un eroe, amato e benestante.
Vabbene, basta, ora smetto di bastorare Rossi, perchè tutto sommato ritengo che egli sia parte lesa in questa faccenda e, anche se mi sembra che con le sue scelte se le vada a cercare, nel fatto specifico faccio il tifo per lui

domenico canino ha detto...

Adoro quest'uomo!
Andrea Rossi
April 7, 2016 at 9:09 PM
Hank Mills:
In the press release of IH they write that ” for three years they tried to replicate the Rossi effect, with no avail”: very good, but during those three years Industrial Heat collected about 60 million dollars from Woodford, more millions from other sources, exclusively based on my E-Cats technology. This before making shopping to buy other patents. Now, the cases are two: either they are lying when they say they didn’t replicate, or they made a fraud collecting 60 millions from Woodford, more from others, not to mention Cherokee fund. You had to see Tom Darden and JT Vaughn dance like ballet etoiles around the investors, showing them the E-Cats, and telling them that the E-Cats had been built by them! “Stellar” coherently Darden, in his role of etoile, repeated to the enchanted attandees, ready to spend 50 millions. Now, that my bill arrived, the E-Cat had not been replicated , they say. For three years.
Again, I am just answering to a press release of IH.
Warm Regards,
A.R.

domenico canino ha detto...

Again
Hank Mills:
They prepared everything, the charges, the body of the reactor EVERYTHING !!!.
I just teached to them what to do.
They never used anything pre-prepared by Leonardo Corp.
Now, let me talk to you of a very singular coincidence: Brillouin has always made only electrolytic apparatuses: go to read all their patent applications made before their agreement with IH, and you will find confirmation of what I am saying ( I know their patents by heart, because I have studied them and probably I know them better than themselves : I wrote about 100 pages of notes about their patents ). And now the singular coincidence: they make the agreement with IH in April 2015, and Voilà, they made a public demo in Capitol Hill ( Washington, DC) with a device that is the Copy-Cat of something I am familiar with. Nothing that Brillouin has ever made before the agreement with IH. What a coincidence !!!
Warm Regards,
A.R.

domenico canino ha detto...

Ribadisco la mia posizione. Darden ha visto una torta grossa, e ha pensato, adesso Rossi me lo mangio in un boccone,non gli pago il brevetto, so come funziona e me lo faccio da solo con Bruilluin e La Gatta.
In USA tutto è fondato sul denaro, il loro Dio è il denaro, non capisco perchè Rossi si aspettava delle persone corrette invece che degli squali. E si ricordi che questi hanno molti soldi e la verità nelle corti USA è proporzionale all'investimenti sugli avvocati.
Grande Giò per la notizia su installazioni militari in Italia. E' una pista interessante, che seguirò con le mie fonti.

domenico canino ha detto...

Interessante analisi di Sifferkoll, l'Eenel svedese.
Sifferkoll®
IH only have the COP 6 tech, not the COP 50. It makes a huge difference. This is what it is all about. And now they are obliged to pay $89M for outdated tech because they underestimated Rossi.

Also you underestimate the work of separating investors from their money. For sure Darden did that, even though he had the "holy grail" och COP 6 in his hands. He was being forced to lie owning IP to get Woodford in. Now the IP he has is outdated, so he claims he hasn't got it at all.

Three are so many uncertainties in the LENR business. The limited time window is one. When COP 50 works seamlessly, then it will be everywhere quickly, but then energy will be worth nothing... It'l become like an MP3 music file as I elaborated on here: http://www.sifferkoll.se/siffe...

This is why Rossi is correct about making a lot of cats quickly and sell them cheaply. Nothing else will work. Think of it as future products with "E-Cat Inside" or an Ipod that includes all music recorded through history. At $100. A gadget. That is the only LENR business model that will work 5+ years.

This is not a top-down revolution replacing coal and nuclear powerplants reducing CO2. This is a bottom-up revolution of individual freedom from energy constraints and scarcity. The business model needs to accept that. Of course coal and oil will be replaced.

camillo ha detto...

@Alessandro Pagnini, Hermano Tobia
anch'io ho l'impressione che qualcosa sia cambiato, se è vero quello che dice Rossi la concorrenza ha la concreta possibilità di aver qualcosa di industrializzabile, e quindi da mettere sul mercato con una certa sicurezza di funzionamento,bisognerà vedere in che limiti c'è il controllo.
Condivido l'aspettativa di Hermano:
Ci sarà da divertirsi! Speriamo anche che qualcosa vada in commercio in tempi brevi, così sdoganiamo definitivamente il LENR

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico

Non so quando Sifferkoll ha pubblicato quello che riporti, ma giuro che non l'avevo letto e che quanto avevo scritto è solo una mia deduzione:

"... Penso che egli abbia passato a ih la ricetta x ottenere un Tavernello, che comunque potesse essere definito come vino, alla prova dei tpr, ma non gli ha insegnato come si f il sassicaia e per il Tavernello di mercato Darden non ne vede..."

Stesso concetto espresso da loro, ma in una più gradevole veste enologica (COP da 3 a 6 = tavernello; COP più alti = Sassicaia);-)

gio ha detto...

sottolineatura n.3:

https://animpossibleinvention.files.wordpress.com/2016/04/rossi_et_al_v_darden_et_al__flsdce-16-21199__0001-2.pdf

pag.14

16.4 publicity;...........While this Agreement is in effect and after this Agreement terminate*, each party hereto and its Affiliates shall keep confidential and shall not disclose. the terms of this Agreement to any other Person without the prior consent of each other Party hereto.........

.....Rossi era a conoscenza dellaa trattativa con Woodford , ne ha autorizzato la disclosure ......

Antonio ha detto...

@Daniele: come avrai notato nessuno contesta il funzionamento di e-cat (se ne guardano bene secondo me perché sanno che non funziona, ma questo è il parere di un unbè :-) ).
Darden non gli da i soldi perché ritiene che il percorso di "improvement" promesso da Rossi non sia avvenuto e che, anzi, sia stato lui "autonomamente" a fare della strada depositando anche della proprietà intellettuale. Nel frattempo Rossi, nel mentre era impegnato nel percorso di improvement promesso a Darden si è dedicato a gestire la sua proprietà intellettuale tecnicamente a danno di Darnen ma con i suoi soldi.
Per questo motivo Darden si ritiene (giustamente) non in obbligo di pagare la seconda trance di investimento in quanto il milestone non è stato raggiunto. Rossi, di converso, chiede il rispetto dell'agreement esibendo il test di 365gg (che però non mia pare sia definito condizione necessaria e sufficiente per l'erogazione della seconda trance)
A nessuno interessa sapere se e come funziona e infatti non verrà fatto ma ci si baserà sui documenti e le testimonianze prodotte... a meno che il giudice non decida per un "colpo di scena"; è difficile ma è una speranza.

GuidoGG ha detto...

Interessante ragionamento unbe' di Antonio: mi sembra quasi che al moltiplicarsi delle repliche (Brillouin Parkhomov, Songsheng, ...) si rafforzi anche la convinzione che sono non-repliche di un dispositivo non funzionante.

Antonio ha detto...

@GuidoGG: "convinzione"? A me pare evidente: nessuno di questi è riuscito a scrivere un report non dico convincente ma almeno "leggibile", il che "certifica" che no hanno in mano nulla.

Mutuo da un altro blog:
"Darden pompa l’ego di Rossi per tre anni sapendo che non ha niente in mano e così facendo riesce a raschiare 65 milioni di dollari dai boccaloni di Woodford. Dopodiché prende e lo accanna lasciandogli nient’altro che la colpa."

La mia è una "piccola variante: non c'è colpa di nessuno e tutti vivranno felici e contenti ma con qualche milione di Euro in più. Succede abitualmente nel mondo dei capitali e dei VC... sto lavorando in questi giorni su un withdrawal da 30Ml di Euro... e non è in ballo nemmeno il nuovo fuoco dell'umanità.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

La questione legale è sempre di lana caprina e infatti si usa dire che l'unica causa vinta è quella 'non fatta' (scusa gio....so che ti rovino la piazza ;-) )

Barney ha detto...

A costo di apparire blasfemo, aggiungo una mia considerazione da kattivo scientista ateo e materialista a quanto detto sopra da GuidoGG.

Tutte 'ste repliche a me fanno venire in mente la pletora di madonnine sanguinanti, di apparizioni a Medjugorje, di messaggi di Fatima.
C'e' pieno di gente che ci crede e che le considera reali, ma tra coloro che NON credono tutti questi episodi non fanno che rafforzare la convinzione che si tratti di suggestione collettiva o (nel caso delle madonnine sanguinanti) di truffa.

Approfitto per chiedere a Silvio se e' ancora convinto che INEOS abbia ospitato l'accrocchio per un anno. Mi pare che la risposta sia "no", ma solo una settimana fa la cosa era data per certa. Erano solo supposizioni, ma mi sembrava convintissimo, ci avrebbe scommesso dei soldi.

Ho capito male?

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
"Mi pare che la risposta sia "no""
Le allucinazioni collettive le hai tutte tu... Cosa ti fa pensare che la risposta sia no?
Il fatto che vi inviti a fare ricerca su chi sia il customer evidenziando stranezze nei documenti ufficiali non cambia la mia ipotesi che tutti gli indizi portano a INEOS.
Ultimo: abbiamo appena scoperto la data di inizio del test 1MW, dai documenti legali risulta il 19 febbraio 2015 e finito il 15 febbraio 2016.
A quando risale l'ultima notizia di cronaca sul plant INEOS? 19 febbraio 2015...
Ciao uomo del caso, che il cavallo sia con te.

gio ha detto...

@ Alessandro

assolutamente d'accordo con te :):) ...Meglio 'nu mal' accordo ca 'na causa vinciuta

AleD ha detto...

@Silvio: guarda, per la cronaca, se canni anche questa volta, pensa su altre questioni più sensibili... Ma forse ti verrà in mente che i puntini si possono collegare un po' come pare per arrivare a conclusioni verosimili ma che sono errate.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney
"...Tutte 'ste repliche a me fanno venire in mente la pletora di madonnine sanguinanti, di apparizioni a Medjugorje, di messaggi di Fatima...."

Si poteva dire lo stesso di quei pazzi eliocentristi, ai tempi di Galileo, che osservavano cose NON AMMESSE dal mainstream del pensiero dell'epoca, che era di natura religiosa. Il negazionismo lo è spessissimo

Hermano Tobia ha detto...

@Barney
@Antonio

Come ho già osservato in precedenza, la vostra ipotesi non mi convince molto.

Darden nel migliore dei casi farebbe la figura del pollo di dimensioni stratosferiche [ per capire se il gatto scalda bastano 1-2 gg di lavoro di un tecnico caldaista, non servono certo 3 anni ], nel peggiore del truffatore, soprattutto adesso che i documentazione e licenza sono stati resi pubblici.

Poi non mi è chiaro come sono computati contabilmente i soldi versati da Woodford: normalmente dovrebbero essere capitale della società, con il quale fare investimenti, ecc ... Non credo che Darden, anche volendo, possa metterseli in tasca ...

Pietro F. ha detto...

@Gio
ma secondo te come si sta finanziando Rossi, i suoi progetti sono economicamente pesanti (industrializzazione, robot...).

Silvio Caggia ha detto...

@AleD
"@Silvio: guarda, per la cronaca, se canni anche questa volta, pensa su altre questioni più sensibili... Ma forse ti verrà in mente che i puntini si possono collegare un po' come pare per arrivare a conclusioni verosimili ma che sono errate."
Primo: io raccolgo informazioni, le condivido con tutti, e faccio delle ipotesi. Le informazioni nessuno le ha smentite, l'ipotesi equivale ad un processo indiziario in cui tutti gli indizi convergono, ma nessuna pistola fumante è stata trovata ovviamente. Tu hai ipotesi migliori? Hai portato qualche informazione utile? Hai fatto qualche deduzione intelligente a parte dire che potrebbero essere tutte coincidenze?
Secondo: "anche questa volta"? Quali altre volte? Qui chi n volte ha cannato qualcosa, e tra l'altro non ha mai chiesto scusa, sei tu semmai...
Terzo: se vuoi "giocare", fai anche tu la tua ipotesi su chi potrebbe essere il secret customer, così poi possiamo "sfidarci" su chi ha vinto e chi ha cannato ad avvicinarsi di più... In mancanza di una alternativa stai implicitamente confermando che la mia ipotesi è la più probabile anche per te...

CLaudio Rossi ha detto...

...then energy will be worth nothing..
Qui si riprende un tema che affrontammo mesi se non anni fa: se l'energia non avrà più bisogno di reti di distribuzione e l'e-cat funzionerà con COP 50, la stessa energia (e con lei tutti i prodotti che valgono in quanto ne contengono molta) non varrebbe più quasi niente. Chi glielo va a spiegare ai padroni del vapore? E agli arabi, a Putin agli USA e a tutti quelli che con l'energia dominano o condizionamo il mondo?

Barney ha detto...

@Hermano:
sul tempo necessario per scoprire se l'E-Cat e' una balla o un prodotto eccezionale, io sto nel mezzo tra i tuoi 2-3 giorni e l'anno.
Tutto sta nel CHI fa le prove, in COSA gli e' permesso misurare e con QUALI strumenti.

Su Darden: se per te fare la figura del pollo di dimensioni stratosferiche coincide con l'investire 11,5 M$ e tirarne fuori in un anno ALMENO 50M$, abbiamo visioni del mondo del business assai diverse. Io sto col pollo, da questo punto di vista.

Posso convenire che -fosse vero quello che penso io- Darden si sia comportato un po' da filibustiere, ma IMVHO rientra tutto nella (relativa) legalita' dell'ambiente dei venture capitalist: non ne conosco di idealisti e puri che vogliono fare altro se non moltiplicare i loro capitali.

@Silvio: ne prendo atto e metto agli atti. Per te il Secret Customer e' INEOS.
Avrai visto che in giro si sente parlare di altro, ho letto da qualche parte che sarebbe coinvolta una cartiera (forse questa e' davvero un'allucinazione...). Io non ho alcuna certezza, per questo cliente.

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
"Avrai visto che in giro si sente parlare di altro, ho letto da qualche parte che sarebbe coinvolta una cartiera (forse questa e' davvero un'allucinazione...)."
No, non o visto nulla, riporta quello che sai per favore con i relativi link, grazie.

gio ha detto...

@pietro

Sinceramente non so, anche perché se di darden una parte di informazioni è uscita per quanto accade sul suolo finanziario UK,di Rossi si sa molto meno...al momento.

AleD ha detto...

@Silvio: mi spiace, non facio induzioni così per sport, non è nel mio carattere. Per le altre volte, beh, hai memoria corta, no problem.

domenico canino ha detto...

@Claudio Rossi
E' per questo che ho segnalato il link. Ha voglia Rossi a dire che tutte le sorgenti si integreranno. Se il gatto va a COP 50 tutto il resto non vale più nulla, ottima osservazione degli svedesi. E' per questo che lo ostacoleranno a morte, io gli ho ricordato la fine di Meucci contro Bell, spero di sbagliare. Qua Bell non è solo Darden, ma tutto il mondo dell'energia di oggi, tra cui Russia e Putin, Arabi vari, Libia, Nigeria, Venezuela, USA e petrolieri alla Bush, industria automobilistiva da riconvertire in LENR il giorno dopo etc. Forse ha ragione Silvio, l'approccio frontale di Rossi non è stato quello giusto. però un consiglio mi va di darlo a Rossi, se legge, alle strette, se non riuscirà ad andare in massive production, visto che ha una finestra di time to market soli 5 anni di vendita, prima che lo clonino e migliorino tutti, che sveli tutto e renda tutto Open Source , a quel punto lui non ci ha fatto i soldi che voleva, ma almeno avrà la gloria e la vendetta. perchè a quel punto petrolio, gas, petroliere, oleodotti, gasdotti, solari vari, pannelli fotovoltaici ed eolico, e tutti gl altri investimenti varranno ZERO e tutti i venture capitalist come darden et cetera, saranno con le pezze la culo, almeno si guadagna un posto nella storia e campa di conferenze a 200.000 dollari a gettone come i Clinton o Gore.
@scettici patologici
Non vi viene in mente che se Rossi è il truffatore che dite ed il gatto non va, allora sarebbe Darden a dover ricorrere alla legge? E pensate all afigura che farà con tutti quelli che hanno investito nelle sue imprese; se il gatto va lui ha sta tentando di fottere Rossi, se non va ha ha fottuto tutti gli altri come il fondo inglese che gli ha dato 50 milioni. Non ci fa bella figura in ogni caso. L'ingordigia gioca brutti scherzi.

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
"Forse ha ragione Silvio, l'approccio frontale di Rossi non è stato quello giusto."
Quale sarebbe l'approccio frontale di Rossi?
Davvero l'ho detto io?
Non ricordo...

Barney ha detto...

@Canino: scusa, ma in tutto questo quadro allora i $poteri$forti$ avrebbero gia' dovuto ammazzare Elon Musk da mo'.

Sai a quanto ammontano le PREVENDITE della Tesla 3, che NON va a petrolio ma a energia elettrica (e che se funzionasse davvero l'E-Cat, una persona davvero geniale sarebbe andata SUBITO da Elon, invece che da Darden...)?
Te lo dico io: in pochi giorni hanno sfiorato le 300.000 macchine preordinate, con consegne da inizio 2017.
A 35.000 $ l'una.

Se fai i conti, Tesla ha sulla carta un fatturato di una decina di MILIARDI di $ per i prossimi anni. Solo per il Model 3. Non li fara' tutti, ma diciamo pessimisticamente che almeno il 50% li fara? Bene, sono 5 MILIARDI di $. E aggiungiamoci l'altro business, SpaceX...

E non vendendo sogni o promesse, ma prodotti.

Musk e' vivo e vegeto, e' pure un po' pazzo, ma porca miseria se sa fare l'industriale seriale fottendosene dei petrolieri...

Pasquale De Santis ha detto...

Barney

http://www.tuttomotoriweb.com/2016/04/08/olanda-addio-auto-diesel-benzina-dal-2025/

Non è solo l'Olanda ad intraprendere questa strada.

domenico canino ha detto...

@slvio
scusami è stato un lapsus, volevo dire Alessandro;
@Barney
Su Elon Musk ti quoto, lui sa fare l'industriale, niente da dire; Rossi sinora ha sempre fallito, perchè è paranoico della sua invenzione; ma perchè funziona e vorrebbe farci (legittimamente) tanti soldi come dico io o perchè non funziona e vuole truffare tutti come affermi tu? Sicoome tertium non datur, aspettiamo la fine della storia. Se i fossi un truffatore l'ultima cosa che farei è andare in un tribunale americano, ma a voi sembra normale...

andrew ha detto...

Si da il caso però che Elon Musk, sia tra i 100 uomini più ricchi del pianeta.. Lasciando perdere discorsi conplottisti non è forse parte dei poteri forti ?
Diciamo che il paragone è abbastanza illogico.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney

"...che NON va a petrolio ma a energia elettrica..."

Che notoriamente cresce sugli alberi ;-)

Ovviamente non si può rimanere all'età della pietra, è politicamente scorretto, e Pasquale ti ha fornito un link che lo dimostra, tuttavia tra il ricavare energia elettrica dalle centrali esistenti , o farlo in tempi anche piuttosto brevi, da un dispositivo LENR, ce ne passa, non credi?

O fai come quelli che dicono che l'auto a idrogeno è perfetta perchè emette solo acqua? Finchè dura l'idrogeno reperibile sì, poi quando devi ricavarlo dall'accqua di nuovo, eccoci al dunque. L'idrogeno, o le batterie di Musk, sono 'accumulatori' di energia altrimenti prodotta.

Barney ha detto...

Scusa, Domenico. Lo ripeto per la decimillesima volta. La MIA idea e' che Rossi sia un paranoico convinto di essere un genio, e che si sia AUTOCONVINTO che l'accrocchio funzioni. Puo' anche essere un truffatore, ma non mi interessa questo aspetto, anche perche' se fosse vero, sarebbe un truffatore per necessita': lo sarebbe perche' ha ingannato cosi' tanto se stesso che "deve" anche ingannare gli altri.
Ma -ribadisco- non credo sia un truffatore.

Lo sostengo sulla base della MIA personale esperienza con personaggi di questo tipo, che ti assicuro sono molto piu' numerosi di quel che si pensi. Per lavoro ne ho incontrati molti, che venivano a proporre le loro idee a noi. Nessuno ha superato un esame minimo, tutti sono rimasti dei signori Nessuno (e io non sono ancora miliardario come Elon Musk).

Tutti questi tizi hanno un modus operandi identico, tutti sono paranoicamente convinti che la scienza ufficiale li boicotti, che il Mossad e la CIA vogliano rubare i loro segreti industriali, che -in quanto geni assoluti- loro meritino soldi e fama.
Tutti quelli che ho incontrato io non hanno MAI pubblicato un lavoro su una rivista riconosciuta, sia perche' non ne sarebbero in grado, ma soprattutto perche' pubblicare per loro significa perdere la titolarieta' della loro invenzione.

Alcuni riescono nell'impossibile: farsi BREVETTARE l'invenzione.
Guarda, non piu' tardi di dieci giorni fa m'e' capitato per le mani l'ennesimo genio di questa serie. Non ci crederai, ma e' riuscito a farsi assegnare tre brevetti (WO2006/106375A1, EPO05718376.6, WO2014087438A1 e A8) per... scoprilo da solo e dimmi se secondo te quella roba funziona, se si puo' definire "sistema di propulsione" e in caso positivo se immagini su quale principio fisico dovrebbe funzionare.

domenico canino ha detto...

@barney
scusa, ora ho capito bene; è un paranoico che ci crede tanto ma in realtà non ha nulla; e nell'ordine di Focardi, Levi, Penon, Fioravanti (cures),Fabiani, Darden e tutti i suoi ingegneri, etc. Tutti matti anche loro? Et dulcis in fundo ti ricordo la noterella sul contratto che esclude Darden dalle license su insediamenti militari in Italia (vedi Nato non esercito italiano); anche loro paranoici convinti da un paranoico? Se fosse solo lui, quello che dici avrebbe una logica, ma tutti i passaggi successivi ed il numero ed il valore delle persone coinvolte da rossi smentiscono il tuo assunto iniziale. Insommma se tu fossi un mitomane paranoico e riuscissi a scucire a Darden 11,5 milioni di dollari come lui ha fatto, ti darei il premio nobel per la truffa inconsapevole!

Antonio ha detto...

@Barney: standing ovation per quello che hai scritto.
Non avrei potuto raccontarlo meglio. Quando dico che Rossi è un inventore "serial killer" intendo esattamente questo.
Mi pare strano che solo io e te abbiamo incontrato con una certa sistematicità soggetti del genere al punto che vi "riconosciamo" alla perfezione Rossi e le sue gesta.

gio ha detto...

sottolineatura n.4:

https://animpossibleinvention.files.wordpress.com/2016/04/rossi_et_al_v_darden_et_al__flsdce-16-21199__0001-2.pdf

pag.3

3.2 The payment terms will be as follows:

c).... until aggregate compensation paid to
Leonardo pursuant to this Agreement equals $l billion.


stessa cifra della valutazione dell'Ipo contenuta nell'Ipo progettata da IH UK Holdings.

CLaudio Rossi ha detto...

@Barney, Antonio
La differenza tra Rossi e gli allucinati che giurano di avere la pietra filosofale, sta nel fatto che lui la spara grossa anche con molta gente che sta benissimo coi piedi per terra e che gliela riconosce. Vedo poi difficile che un allucinato riesca anche a falsificare così bene il suo trabiccolo e a raccontarla per anni in modo così verisimile da sollevare interesse in mezzo mondo. Chi ha turbe mentali è difficile che non sbagli una mossa e non si tradisca in poco tempo. Accetterei l'ipotesi della truffa; ma in quel caso sarebbe forse il più grande truffatore di tutti i tempi. Strano, invece, che la lezione di Tesla non induca qualche dubbio sul fatto che possa esistere un genio che dice cose che sembrano impossibili, viene regolarmente fottuto dai potenti che lo temono, ma dopo un secolo lo stesso Elon Musk sente il bisogno di celebrarlo.

triziocaioedeuterio ha detto...

Cmq questa sorta di,chiamiamola così,competizione tra rossi ed IH non potrà far altro che accelerare gli eventi...commercialmente parlando...

vincenzo da torino ha detto...

@Barney. Penso che tu sia fuori completamente dal seminato.Non è una novità che vi siano persone che si sentano dei geni oppure che pensino di aver fatto scoperte mirabolanti. La tua personale esperienza come quella di Antonio semplicemente confermano quanto è di dominio pubblico, almeno secondo mia conoscenza. Quello che ritengo che sia offensivo e sopratutto , a mio parere, espressione della tua incapacità di valida analisi oppure espressione di analisi diversa, è il considerare Rossi un paranoico. Qui l'hai sparata grossa. Solo perchè ha fallito con una impresa?. Ho lavorato molti anni nel settore immobiliare e conosciuto personalmente grandi, quotati e storici costruttori. Eppure quanti di questi sono falliti dopo essersi arricchiti! Forse costoro erano persone incapaci? Assolutamente no sempre. Infatti alcuni sono riemersi, perchè hanno trovato chi ha creduto in loro. Rossi viene da una famiglia di imprenditori di successo. Come egli stesso ammise fece grossi errori, tuttavia gli atti del processo dimostrano la sua buona fede (condannato solo per problemi amministrativi) e in certo modo anche di una persecuzione immeritata. In Usa, dove la valutazione della persona ha ben altri parametri ha trovato lavoro e fiducia, riuscendo pure a fare bei soldoni. Ora come fai a pensare che, come giustamente osserva Domenico, Rossi sia così bravo da imbrogliare tanta gente? Sarebbe allora un genio inarrivabile e Darden un...incapace, mentre sembra un gran furbacchione. Questo processo finalmente ci permetterà di avere dati chiari e validati da un tribunale. Non pretendo che tutti la pensino come me.Mi auguro che Rossi in breve tempo(2016) esca sul mercato con prodotti. Credo sia l'unico modo per vincere la causa. almeno salvando il IP. Trovo interessante quanto scrive
WWW.Sifferkoll.se. saluti

MISTERO ha detto...

@Claudio Rossi
Un intervento ineccepibile, lo quoto in toto.
@Antonio
Mi pare strano che solo io e te abbiamo incontrato con una certa sistematicità soggetti del genere al punto che vi "riconosciamo" alla perfezione Rossi e le sue gesta.

Infatti, non è strano.
Anch'io ho incontrato inventori come da voi descritti, ma non hanno nulla a che vedere con Rossi.
Confondete per preconcetto, mi spiace dirlo ma è così.
Probabilmente ne ho incontrati non uno o due più di voi, ma parecchi assai visto che mi sono occupato solo di questo per quasi 15 anni, ciò ovviamente non significa avere ragione, significa avere statiscamente più numeri a disposizione.
Sono partito, e sono stanco di riperterlo, per smacherare truffe!!!
Avendo io lavorato in un altra vita nel campo delle truffe legali (banche e assicurazioni, in qualità di direttore marketing post vendita), responsabile dei contenziosi e gestione legale dei contenziosi, ritenevo essere in grado di sbufalare e smascherare anche le truffe in ambito tecnico e tecnologico e non solo.
Ma sulla via di Damasco, oltre ad esperienze simili alle vostre ho conosciuto visto e toccato con mano realtà ben diverse.
Rossi è tra queste, non ostante sia profondamente un testa di cavolo che mette continuamente alla prova se stesso giocando con il suo prossimo, alla ricerca continua e spasmodica delle conferme che già il suo intuito ed esperienza gli forniscono come prova.
Come dice Silvio tante bacchettate sulle orecchie, ma non basterebbero solo quelle, punterei direttamente a calci ben piazzati e a coppie di due+due fino a che diventano dispari.

Roberto Bletzo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney e Antonio

Quoto le risposte di Domenico e Claudio. Resta in piedi l'ipotesi di Mario, della truffa (o dell'eventuale funzionamento, anche se da lui considerato al limite dell'impossibile). Le vostre mi paiono tanto delle accuse pavide. Non ci credete manco per niente nell'effetto Rossi, però dare del truffatore a qualcuno non è fine e soprattutto è pericoloso e allora diciamo che magari l'inventore di turno (nella fattispecie Rossi) ha preso una cantonata ed è un po' confuso, tanto da ingannare pure sè stesso.
Con tutti i report e le prove fatte e i personaggi coinvolti c'è poco da fare, o funziona, o siamo ad una truffa, nella quale in diversi hanno le mani in pasta. Diciamola come è e magari speriamo che il gatto faccio le fusa e tutti siano onesti!

Alessandro Pagnini ha detto...

Riguardo al secret customer:

"...Andrea Rossi
April 8, 2016 at 9:54 AM

Teemu:
I knew the Customer in the office of my Attorney Henry Johnson. They were enthusiast to test our 1 MW plant, to see if it really worked, because they were ( and are ) interested to buy more plants for their facilities in Europe. They wanted not to be exposed, though, therefore incorporated JM Products and made a plant for their production to make the test and appointed President their Attorney, who was also, as I said, my Attorney. IH knew all this and agreed, obviously, on this, making a rental agreement with JM Products to make the test in their factory. When IH met with the President of JM in Raleigh, I was present and I explained that he was also my Attorney. No problem has been raised by IH.
Warm Regards,
A.R..."

Silvio Caggia ha detto...

@Mistero
"Come dice Silvio tante bacchettate sulle orecchie"
Ma che ci avete tutti? Come fate a confondermi con Pagnini?

Silvio Caggia ha detto...

@lmwillys5s
"Andrea Rossi

April 8, 2016 at 10:13 AM

Silvio Caggia:

A) JM Products

B) Chemicals

C) No because this is information from the report

Warm Regards,

A.R."
Hai azzeccato solo la C)
La A) è un paravento, come lui stesso ha spiegato.
La B) è un ulteriore indizio che conferma la mia ipotesi

Carlo Ravedoni ha detto...

@Claudio
Discorso ineccepibile.
Secondo me terrei conto di una cosa.
Ora abbiamo un enorme bisogno di energia. Molta di più che all'inizio del secolo scorso.
La Germania chiude le centrali nucleari. La Svizzera pure (quella di Berna) ne chiude una nel 2018. Le centrali idroelettriche non sono redditizie causa sovvenzioni della Germania sulle centrali di carbone. Immagino che nel resto del mondo ci sono gli stessi problemi (lo so non sono uno specialista).
Ora, se io fossi un potente e so che l'energia prima o poi va a mancare, faccio profilo basso e apro bene (mi tapperei anche il naso se occorre) gli occhi. Sto attento a tutte le possibilità di approvvigionamento energetico.

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Ma che ci avete tutti? Come fate a confondermi con Pagnini? ..."

Quoto con profonda preoccupazione! :-D

domenico canino ha detto...

Felice come un fringuello!
Happy as a lark! Così le fonti di Mats Lewan che hanno visitato l'impianto in funzione durante il test definiscono il proprietario dell'azienda JM chemical sede americana, dopo aver visto l'enorme quantità di energia che gli ha fatto risparmiare il gatto che produce hot steam. ovviamente anche lui è un paranoico e sarà dichiarato incapace di intendere al processo contro Rossi. Ovvio.

vincenzo da torino ha detto...

stando a quanto Rossi ha detto mi immagino quanti bocconi amari abbia dovuto buttare giù in questi tre anni. Per sua fortuna Darden sembra abbia agito con troppa sicurezza fino ad inguaiarsi da solo, per ora. Rossi afferma che ha tutto registrato passo per passo: 18 volumi! Sta qui la sua forza assieme alle firme di Darden nei momenti topici. Mi viene il sospetto che Rossi, prevedendo come sarebbe finita visto il comportamento di Darden che ha agito a volte senza il suo consenso, si sia riservato i dati degli ultimi dati e variazioni.Quanto importanti? Puo essere che trovino un accordo. Rossi afferma l'urgenza di andare sul mercato accelendo i tempi. E' quello che tutti aspettavamo. Questo è la parte più positiva per noi e tutti. Ha ancora il 50% del mercato per esplodere. Darden ora è bloccato. E' lui credo che deve sboccarsi. Partire ugualmente rischia grosso. E' proprio il caso?. Vista dalla nostra parte possiamo dire che non tutti i mali vengono per nuocere. Però dispiace molto che sia finito così.

giorjen ha detto...

se vi può interessare il prezzo medio all'ingrosso del MWh in Florida ai tempi dell'accordo, nel 2013-2014, era di circa 100 USD. Oggi è drammaticamente crollato a poco più di 50. Le aziende che producono shale gas stanno fallendo perchè non riescono con questi pressi a ripagare gli investimenti che han fatto. Non mi stupisce che IH stia tentando di rinegoziare la cifra pattuita nel 2013 col prezzo del petrolio sopra i 100 dollari e mi sembra doveroso per i suoi amministratori. Nella peggiore delle ipotesi Darden avrà speso poche centinaia di migliaia di dollari (in realtà meno per una causa di quel livello) e sicuramente non dovrà pagare di più dei rimanenti 89 milioni. Realisticamente si accorderanno e IH avrà risparmiato qualche decina di milioni. E poi amici (moderatamente) come prima.
g

vincenzo da torino ha detto...

@giorjen. L'accordo era per un COP maggiore di 4 e poi 6. Ora abbiamo pure un COP 50 che rende l'impianto maggiormente vantaggioso anche con il petrolio a 50$ o meno Il problema farà l'affidabilità, poi assisteremo all'effetto domino, se qualche potere forte non ci mette un tappo.Rossi deve uscire entro il 2016 con e-cat calore e e-cat X quark. Entro un anno il tutto sarà chiaro. Poi interverranno in massa sia i governi come la pressione sociale per un ambiente più salutare. Vedi la legge in Olanda.Assisteremo a varie applicazioni come l'auto elettrica con e-cat. Speriamo.

Paul ha detto...

Una analisi pacata, lucida e dettagliata con conclusioni che fanno ben sperare tempi brevi:

http://www.drboblog.com/better-call-saul-andrea-rossi-vs-darden-co/

vincenzo da torino ha detto...

@Paul. Non sarei così speranzoso. Le cose si muoveranno quando Rossi sarà sul mercato in modo credibile e Darden al palo. Mi sembra che Darden prima tenti di uscire con un brevetto tutto suo, naturalmente copiando da e-cat. Se non gli riesce dovrà pagare. Verrà pure modificato il contratto. Ognuno per conto suo. Un bene per noi. Tutto e niente è possibile. Di certo Rossi non si lasciearà intimidire e giocherà tutte le sue carte. Finora vi è riuscito avendo una lunga pratica di contenzioso.Vediamo...una saga.

Silvio Caggia ha detto...

@Nevanlinna (at cobraf)
"Io immagino un'umanità di semidei che discutono alla pari di questioni fondamentali, vivendo se necessario in spelonche."
Se sei sincero, ti stimo molto, fratello!

gabriele ha detto...

Salve a tutti,

ma soprattutto ai "bè":
ma voi nei documenti della causa legale in corso tra Rossi e IH, dove vedete che il giudice farà una verifica sostanziale del funzionamento dell'ecat?

E' una domanda solo per mettervi il dubbio di quando sia forte la volontà di vedere solo quello che ci piace vedere, sì, lo so, questa mia frase sa di un po' di pedanteria/saccentino, ma veramente la mia impressione e che si voglia solo focalizzarsi su quello che si desidera che fosse!

Gabriele, fermo come un paracarro sulla sua ipotesi iniziale :)

gabriele ha detto...

Vorrei rivolgere un'altra domanda ai "bè", giusto per capire il filone di ragionamento.

Con il 1MW Plant funzionante con 50 COP (quindi non più sotto il mantra del positive/negative, finalmente), mi potreste spiegare cosa obbliga/induce a non portarlo sul mercato quanto prima ed impegnare invece risorse (e di sicuro non rappresenta una multinazionale che può permettersi interi filoni diversi di R&D) sulla ecat equark X?

Cioè, è sempre titolare di cose funzionanti e rivoluzionare, ma sempre nel momento in cui c'è sempre tutto per fare decollare sul mercato, ha già rivolto le sue attenzioni per l'invenzioni futura?
Pensate pensi di essere in grado di fare entrambe le cose bene?

Potrebbe essere, ma è solo per capire che motivazione si danno su questo punto chi è un fan di Rossi.

Ciao,

gabriele

AleD ha detto...

@gabriele: siccome Tesla sta costruendo la gigafactory, allora giustamente egli si sente in dovere di non mettere nulla sul mercato fin tanto che non avrà costruito la sua petafactory, solo quello sarà il momento giudicato come dignitoso per avviare la produzione di mamozi!
Non metto faccine alla fine perché non saprei che faccina mettere...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Gabriele

Non è detto che la causa implichi una ulteriore perizia. E' comunque probabile che venga resa pubblica quella di Penon.
Questo per dare una mia risposta.
Ora ti rigiro la frittata: ma com'è che più testimonianze positive ci sono e più voi invece che aprirvi ad un ragionevole scetticismo, vi irrigidite nei vostri 'desiderata'?
Sembra che vogliate ignorare il più possibile di quanto, perlomeno SEMBRA stia avvenendo in termini di verifiche, scongiurandolo con un atteggiamento di negazione a priori. Meditate un po' anche su questo vostro atteggiamento e non solo su quello dei possibilisti. Potreste scoprire di non piacervi più tanto, se avrete il coraggio di essere onesti fino in fondo nell'esaminarvi. Questo a prescindere dal fatto che poi potreste anche avere ragione sulla faccenda. Ma non l'avete nel modo di ragionare, secondo me.

domenico canino ha detto...

@alessandro
semplicemente grande!
Qua qualcuno ha le fette di sopressata sugli occhi, chissà se siamo noi o loro! A sto punto la storia si allunga troppo per i miei gusti. Non è che potrò dire con orgoglio di averci preso ancora una volta dopo che sarò morto!

Paul ha detto...

Nuovo commento di Mats Lewan di oggi. Da leggere:
https://animpossibleinvention.com/2016/04/09/heres-my-hypothesis-on-the-rossi-ih-affair/

Barney ha detto...

@Alessandro. Le testimonianze positive sono i TPR che -casualmente- sono redatti SEMPRE dalle stesse persone, che -casualmente- girano attorno a Rossi da anni. Anche Mr. Penon, giusto per ribadire.
Le "repliche" sono annunci fatti su blog da parte di improbabili russi, cinesi, altro a piacere, che "pubblicano" sul loro blog o su giornali peer reviewed come "La Smarrita di Altopascio" (impact Factor 100 tra i parrocchiani, ZERO nella comunita' scientifica) esperimenti che se non ti fermi al setup sperimentale e' perche' quel giorno sei in buona.
I "leaks" sono di Mats Lewan che ha parlato con uno che conosce un altro che e' stato nel plant e ha detto che il Customer e' very satisfied. Roba di primissima mano, affidabile e sicura: ci baserei un investimento da un miliardo di dollari, quasi quasi.

Non e' che gli scettici vogliano ignorare: e' che qua si sta cercando di imporre il metodo "alla Carlona" per certificare scientificamente che un accrocchio di cui si sa quasi nulla funziona in modo scientifico.
Mi spiace essere diretto, ma ho fatto il ricercatore nella mia vita precedente, e lavoro da dieci anni in un'azienda che fa della rigorosita' delle prove l'unico motivo di esistere, e guarda che facciamo roba oprdini di grandezza piu' complicata che calcolare l'efficienza energetica di un bussolo attaccato a un quadro elettrico.
Gia' dare credito a prove fatte con un tizio che -dice lui- sta 16-18 ore al giorno sull'impianto, e' da ingenui, da persone che un test non l'hanno mai visto. Abbiamo visto il test team di Leonardo Corporation mille volte: Rossi e Rossi. Piu' Rossi dalle 20 alle 4 del mattino. Dai, basta... Questa non e' ricerca, e' una buffonata di uno che si crede dio e che ha perso il contatto con la realta'.

Mi ripeto: se Rossi vuole andare sul mercato, che ci vada, e la smetta di cercare di spiegare con la scienZa l'esistenza di dio.
Sara' il mercato a giudicare? Io non chiedo altro.
Se pero' Rossi vuole che giudichi anche la scienza, che si attenga alle regole della scienza, che mi pare qua dentro siano poco note. E no: non sto parlando dell'Open Science e della democrazia della rete: la scienza di per se NON E' democratica. E meno male.

Mi sia permesso fare una previsione: non succedera' nemmeno stavolta che Rossi andra' sul mercato. Come non succede -dopodomani di sicuro- da almeno 4 anni.

Io ho un'idea del perche', credo anche tu, e non c'entrano le certificazioni, le radiazioni, le kattive multinazionali del petrolio e i folletti.
C'entra che sul mercato hai bisogno di un prodotto. E qua di prodotti abbiamo solo tante, tante parole dette dal genio della Brianza.

Aspetto con ansia il plant robotizzato che sforna centinaia di E-Cat (quale modello?) al giorno, overseas.
Aspetto dal 2011, ma forse anche qua -come nel caso Keshe- le mie vibrazioni negative influiscono sul non-prodotto...

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 308   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails