Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 17 marzo 2015

Putin, è imminente l'annuncio di una nuova fonte energetica?

(post di Andrea Rampado)

Che stia per accadere qualcosa di importante è ormai una certezza. Ma che cosa?

Perché il vertice programmato tra i leader di Germania, Francia, Bielorussia, Ucraina, organizzato ad Astana con il presidente del Kazakistan, è stato rimandato?(1)
Ma soprattutto perché questo vertice era stato organizzato proprio in Kazakistan?

video

Astana, la nuova capitale del Kazakistan, una città costruita dal nulla in pochi anni, si dice che sia il centro mondiale del commercio petrolifero. Infatti, per il vertice programmato, erano previste discussioni importanti per gli scambi commerciali ed economici.
Pochi al mondo conoscono un fatto eccezionale di cui in Occidente nessuno "parla"; la stampa oltre cortina ne parla, ma ai nostri media a quanto pare non interessa.(2)(3)

Il presidente kazako Nursultan Nazarbayev e l'inventore Alexandr Borissenko
(crediti: http://www.absalutecology.com/en/index.php)
In Kazakistan da molti anni stanno sviluppando un'invenzione incredibile, un sistema che è in grado di rompere la molecola di CO2 con molta meno energia dell'energia prodotta dal carbonio che si ottiene, il rapporto tra energia spesa e ottenuta è di 1/100.
Crediti: http://www.absalutecology.com/photo.php
Ma la cosa più incredibile è lo sviluppo applicativo di questa macchina. Oggi dalla CO2 producono direttamente metano. Proprio così, si produce energia bruciando il metano, il metano diventa CO2 + acqua, la CO2 viene ritrasformata in metano in un ciclo praticamente infinito.(4)

Questa invenzione ha ricevuto l'interesse diretto del Presidente del Kazakistan, importanti finanziamenti sono stati messi a disposizione per lo sviluppo.(5)(6)
Il sistema è stato sperimentato anche nello spazio in assenza di gravità durante alcune missioni russe.(7)

Sappiamo che l'inventore di questa macchina vive ormai da alcuni anni in Germania; la Germania(8) è stata la prima ad interessarsi a questa invenzione durante le dimostrazioni fatte a Marzo del 2004. Sempre dalle stesse fonti sappiamo che la più importante multinazionale francese che costruisce centrali a carbone e centrali nucleari, sta collaborando con l'inventore. Germania, Francia, Russia, Kazakistan: il cerchio si chiude?
Potrebbe essere questa la risposta russa agli Americani che si sono comprati Andrea Rossi e la sua invenzione E-Cat? (9)

Tra poco meno di un mese in Italia a Padova ci sarà il 19° ICCF, durante il quale scienziati provenienti da quasi tutto il mondo presenteranno i risultati delle ricerche nel campo della fusione fredda; Andrea Rossi e il suo E-Cat non ci saranno, ma sicuramente le novità non mancheranno, come le sorprese del resto...
Sono tornato da  pochi giorni da un viaggio molto interessante in Ucraina, ho visitato i laboratori (privati) di un gruppo di scienziati che hanno replicato l'E-Cat di Rossi sulla base delle indicazioni e specifiche rilasciate pubblicamente dallo scienziato russo Parkhomov, che a sua volta ha replicato con successo il sistema di Rossi.
Il mio interesse era specifico sulla misura di una eventuale emissione di neutroni.
Qualche tempo fa dopo l'uscita del TPRII, ho avuto modo di discutere con il prof. Fabio Cardone chiedendogli come fosse possibile che dal report risultasse che non fossero stati rilevati neutroni se pur con delle evidenze macroscopiche di trasmutazione del Nichel e del Litio. Come si inquadravano queste reazioni aneutroniche nelle reazioni a Deformazione Spazio Temporale? 
Riporto per correttezza una sua risposta scritta:
Il giorno 31 gennaio 2015 19:59, fabio.cardone@xxxxxx ha scritto: 
NOTA SU ARTICOLO E-CAT 
Le reazioni a Deformazione Spazio Temporale (DST) hanno quattro caratteristiche fondamentali che possono ritrovarsi nel testo in cui si descrive il funzionamento del dispositivo E-Cat di A.Rossi: "Observation of abundant heat production from a reactor device and of isotopic changes in the fuel" G.Levi, E.foschi, B.Holistad, R.Pettersson, L.Tegner, H.Essen con Appendici di D.Bianchini, E.Bonetti, J.Hall.
Le quattro caratteristiche sono riportate con le pagine relative al testo citato e l'aggiunta di note brevi.
  1. Esistenza di una soglia di energia p.23 grafici 5,6 ; p.24 grafici 7,8.  Si noti che un comportamento similare a quello di tali grafici è stato descritto da F.Celani nelle sue misure del fenomeno scoperto da Y.Arata. 
  2. Assenza di raggi gamma p.36 Appendice 1. 
  3. Modifica del peso atomico p.28,29 ; p.42 Tav.1 Appendice 3 ; p.53 Appendice 4. Si noti la diminuzione dell'isotopo più abbondante del Litio ma che ha più neutroni e viceversa l'aumento dell'isotopo meno abbondante del Nichel ma che ha più neutroni. 
  4. Emissione di neutroni in impulsi. Si noti l'assenza di misure di neutroni al di sopra del fondo: p.36 Appendice 1. Le misure sono eseguite col metodo integrale su periodi di 5 ore con intervallo di integrazione di 1 minuto, questa procedura può rendere ogni rivelatore con acquisizione elettronica del segnale pressoché cieco agli impulsi di neutroni da emissioni DST così come sono stati misurati in precedenti lavori. 
I punti (1) e (2) si inquadrano perfettamente nella Teoria dello Spazio Tempo Deformato(10), infatti si deve attraversare una soglia di energia perché le reazioni avvengano nello spazio-tempo deforme e 
l'energia necessaria alla deformazione non è disponibile per le emissioni di raggi gamma che avvengono invece in una spazio-tempo piatto.
I punti (3) e (4) sono in evidente contraddizione poiché se aumenta un isotopo con maggior numero di neutroni essi devono esser stati prodotti, la loro mancata rivelazione è un problema di strumenti e metodi usati.
I siti telematici seguenti sono utili per la lettura del testo citato:
In pratica Rossi ha messo assieme il sistema di Piantelli con il sistema di Arata...
Quindi riassumendo, se l'E-Cat di Rossi funziona, i neutroni ci devono essere.
Molto probabilmente, anzi certamente, la causa della mancata rilevazione sta nello strumento utilizzato e più precisamente nel suo software. Questi tipi di strumenti sono stati progettati per rilevare emissioni di neutroni continue, come avviene in un reattore nucleare tradizionale. Se il rilevatore misura una emissione di neutroni discontinua o pulsata, per le caratteristiche del suo software lo strumento è cieco, non misura nulla. Infatti la cosa migliore per questo tipo di misure è modificare il settaggio del software (togliere l'automatico) e parallelamente utilizzare altri sistemi di misura, come da qualche anno fanno tutti i ricercatori che sperimentano le reazioni a Deformazione Spazio Temporale.(11)

La conferma ucraina della replica di Rossi, da me visionata, ne è la prova evidente, i neutroni sono stati misurati seguendo proprio le indicazioni dettate dagli esperimenti sulle reazioni a Deformazione Spazio Temporale. Purtroppo dovremo attendere almeno un anno per una pubblicazione scientifica; si tratta di un laboratorio privato e il loro scopo in questo momento non è assolutamente di carattere scientifico.

Perché il team di Rossi non utilizza anche altri tipi di rilevatori di neutroni come i CR39 modificati con il Boro o dei semplici dosimetri a bolle?
Oppure, se li hanno in un qualche modo misurati, perché non ne è stata fatta menzione nel report?
Andrea Rossi, perché?
Andrea Rampado
NOTE:
Crediti: Andrea Rampado

74 : commenti:

Vettore ha detto...

@Andrea
Parkhomov usa un rivelatore di neutroni a foglio di indio, che è un metodo estremamente affidabile di rilevare i neutroni. Eppure non ha riportato nessuna evidenza di emissione di neutroni dal suo esperimento (che come dici tu dovrebbe replicare il funzionamento dell'E-Cat)...

domenico canino ha detto...

@mistero
bellissimo reportage; per il ciclo del metano, per la rilevazione di neutroni; e sopratutto per la ennesima replica simil parkhomov. Una piccola domanda: l'hai visto in funzione? sai qualcosa sul COP?

Peter Gluck ha detto...

Dear Andrea

Your paper goes as a first presentation but the essence of the Rossi-Lugano-
Parkhomov line is very high power density (2000W/g) and huge energy (1.5MWhours) produced during 32 days. Not political issues, not neutrons, not a creative Theory.
Question:were power and energy densities reproduced?
Thank you for a pragmatic answer- in advance,

Peter

Mario Massa ha detto...

Pronto a mangiarmi il cappello se la notizia verrà confermata.

Andrea spiegami perchè Focardi (che nei primi test con Rossi usava i CR39 che tu invochi) non ha mai rilevato neutroni.

triziocaioedeuterio ha detto...

Focardi ha chiaramente detto in una intervista di aver rilevato neutroni.

triziocaioedeuterio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
triziocaioedeuterio ha detto...

Evidentemente l'emissione di neutroni è legata a particolari condizioni forse riconducibili alla composizione del fuel che per l'e cat è stata comunque variata nel tempo.

vincenzo da torino ha detto...

Confermo. Anche Rossi nei primi tempi ha sempre detto che vi erano neutroni, ma che venivano assorbiti dalla base del "coso" aumentando il calore(quindi assorbito) e che esternamente non appariva ne veniva misurato nulla. Forse Rossi lo pensava solo per darsi una spiegazione del fenomeno o lo aveva veramente misurato? Credo che aprendo il "coso" nulla ormai appariva. La successiva negazione mi ha sempre lasciato perplesso. Perché? Mistero! Ora forse la conferma dei neutroni con apparati giusti?

Mahler ha detto...

Proprio così, si produce energia bruciando il metano, il metano diventa CO2 + acqua, la CO2 viene ritrasformata in metano in un ciclo praticamente infinito

Se questa frase è vera farò quanto segue:

1) Mi convertirò a una qualsiasi religione a scelta della maggioranza dei lettori, inclusa questa e questa (lì però poi sono cazzi vostri).
2) Aprirò ogni commento con la frase: «Sono un misero miscredente e non merito il perdono di Dio».
3) Andrò a dare un bacio in bocca a Cardone.
4) Investirò un cospicuo capitale in Cyclone Power Technologies.
5) Farò un'altra cosa a scelta libera dei lettori.

Se non è vera però – come sembra probabile – mi si consenta di dubitare su tutto il resto dell'articolo

Ave Patata

MISTERO ha detto...

Ciao Vettore, sono d'accordo il rilevatore a foglio di Indio è affidabile, ma questo non significa che è stato utilizzato nel modo giusto.))

Hello Peter, I try to be pragmatic))
Scientists I visited, they are not working to produce energy, it is not their primary purpose. Their purpose is to provide a source of neutrons economic.
The calorimetry system I've seen, I do not think reliable, on the contrary, the systems of neutron measurements that I have seen, are among the most precise and advanced.

@Vincenzo
E' proprio questo il punto che tu sottolinei.
Ti rispondo con un'altra domanda: Perché non hanno fatto una analisi isotopica precisa delle polveri e perché non hanno fatto una analisi isotopica altrettanto precisa dell'involucro?
Per analisi precisa intendo l'utilizzo di un reattore nucleare.
Al contrario, se li hanno misurati e continuano a misurarli, perché non lo dichiarano? Proviamo a fare delle ipotesi su questa ultima domanda e partiamo proprio dall'involucro...

MISTERO ha detto...

@Mario
Anche Cirillo ha utilizzato i CR39 modificati su indicazione del gruppo DST, ma lo ha fatto nel modo sbagliato il che non significa che produceva reazioni nucleari elettrolitiche e non sono state misurate, significa che lo ha fatto nel modo sbagliato.
Mi sembra comunque che sia Focardi che Piantelli abbiano misurato più volte emissioni di neutroni e Piantelli continua a vederli e misurarli.

MISTERO ha detto...

@Mahler
"come sembra probabile"

Quello che è certo è che questa e solo una tua opinione.))
Dalla pubblicazione di questo post alle 00:00 al tuo intervento sono passate 11 ore e 48 minuti, ne hai fatti parecchi di approfondimenti..

Dal 10 Febbraio 2007 data in cui è stata scattata l'ultima foto presente in questo articolo alla pubblicazione di questo articolo quanto tempo è passato?
;-)

Quello che ho scritto non è una opinione.
Mi aspettavo da te un qualcosa di più gustoso da leggere, "suona" male quello che hai scritto.
Ad esempio hai verificato i brevetti, visto che è un argomento che ti piace tanto?
Scaricati questa monografia: http://www.absalutecology.com/monography.pdf
Non ti è venuto spontaneo un non-parallelismo tra i due inventori Rossi/Borissenko?

In merito alla patata, su fb un like me lo potresti mettere no?
Ti tolgo l'amicizia se non lo fai.. ))))

Peter Gluck ha detto...

Dear Mistero,

You can write me In Italian- for me it is a bit difficult with the grammatica.

What you say is changing completely the terms of the equation.

To reproduce Lugano & Parkhomov means to detect excess heat, uge excess heat. Neutrons are an other game- my guess is that they come from some fractofusion here.

I have seen the photos of the set-up really not made for enrgy measurement. But it could be converted to it.
Then it will be a replication.
Thank you, now I understand,
Tanti auguri,

Peter

CLaudio Rossi ha detto...

@ Andrea Rampado

Si può avere l'indirizzo youtube del primo filmato?
Vi sono altre pubblicazioni al riguardo?
Possibile che su Google non si trovi praticamente nulla di Borissenko in materia?

Anonimo ha detto...

Avete osservato emissione di neutroni nel processo studiato?
Posso affermare con certezza di no: sin dall’inizio degli esperimenti abbiamo posizionato
rivelatori di neutroni all’esterno del sistema e non è mai stata rivelata alcuna emissione
neutronica. Inoltre sono state svolte misure dal gruppo di radioprotezione del
Dipartimento di Fisica dell’Università di Bologna che a loro volta non hanno portato
all’osservazione di neutroni.

Intervista al Prof. Focardi, 11 luglio 2011
http://www.energylabfoundation.org/wp-content/uploads/2011/10/11-luglio-2011_Intervista_Prof_Focardi__2_.pdf

Anonimo ha detto...

"Quello che ho scritto non è una opinione."

Quello che hai scritto sono opinioni: non vedo formule matematiche, ma solo foto e tante parole spese per un dispositivo che, se funzionasse, violerebbe il principio di conservazione dell'energia (che non è un'opinione, invece).

In tutte queste vicende lascia sgomento il fattore tempo: se un'invenzione del genere avesse la parvenza di fare la metà di quello che le attribuisci, sarebbe già usata 8 secondi dopo la sua costruzione, non "oggetto di studi e di interesse" per 8 anni. Non è spiegabile. Una cosa promettente è promettente. Se non sfonda, è perchè non è promettente per nulla.

vincenzo da torino ha detto...

Per me e per chi non è molto pratico gradirei una spiegazione più chiara e dettagliata nei passaggi della frase "si produce energia bruciando il metano, il metano diventa CO2 + acqua, la CO2 viene ritrasformata in metano in un ciclo praticamente infinito.(4)" In pratica: brucio metano per produrre energia elettrica; ricupero la CO2 che esce e la trasformo in metano con quale aggeggio(credo sia la vera scoperta) con costo, e quanta e quale energia uso per questa trasformazione? Dove sta e come si ricava il rapporto 1/100? Allora: una centrale elettrica si fa un magazzino iniziale di metano e poi va all'infinito? Sarebbe risolta la problematica dell'energia elettrica che si ha costi infimi! Boh! Grazie

MISTERO ha detto...

@Anonimo
"non vedo formule matematiche"

Non vedi i link??
Strano mi sembrano scritti e riportati chiaramente, provo a controllarli.....
Funzionano tutti..
Te ne riporto uno a caso:
http://www.absalutecology.com/monography.pdf
Ci potevi arrivare da solo dal punto (7)
Non lo apri?
Si dai un commento per le formule ora lo puoi fare? )))

@Vincenzo
Idem come sopra ))

@Claudio
Devi cambiare le impostazioni di ricerca di google, utilizza la lingua russa e kazzaka.
Come chiavi oltre al nome completo di inventore e società (tradotti), prova ad utilizzare Borisenko con una "s". ;)

F.C. ha detto...

@Anonimo
"Quello che hai scritto sono opinioni: non vedo formule matematiche, ma solo foto e tante parole spese per un dispositivo che, se funzionasse, violerebbe il principio di conservazione dell'energia (che non è un'opinione, invece)"

In realtà l'affermazione di Mistero, che tra parentesi non è una opinione ma al più una notizia, molto probabilmente manca della (scontata) precisazione che si spende molta meno energia di quella "apparentemente" fornita per rompere la molecola di CO2. Altrimenti anche le reazioni nucleari GA violerebbero il principio di conservazione dell'energia.

F.C. ha detto...

@Mistero
Mi piacerebbe molto poter capire il tuo link:
http://www.absalutecology.com/monography.pdf

Ma per me sarebbe più agevole se potessi almeno dirmi a grandi linee se conosci il principio di funzionamento.

Grazie.

Anonimo ha detto...

@mistero: il tuo link è un pfd in russo. Io non conosco il russo e non mi sento in dovere di conoscerlo per poterti contestare una violazione del primo principio della termodinamica. Anch'io mi accodo alla richiesta di conoscere il (presunto) principio di funzionamento in attesa di una traduzione

MISTERO ha detto...

@F.C.
Alta tensione, un banale ionizzatore ad aghi tra 40 kVolts 115 kVolts, il "trucco", passami il termine, è l'utilizzo di acqua che funge da "catalizzatore".
In pratica degli aghi posti ad una distanza opportuna da un velo d'acqua tale per cui non si produce un arco ma un "vento ionico", tra gli aghi e l'acqua passa il gas, smog, CO2, NOx, SOx, etc.
L'ipotesi, ed il motivo per il quale nel 2007 ho scoperto l'esistenza di questa invenzione, è lo shockwave; cavitazione ionica sulla superficie dell'acqua.. Questa è la mia ipotesi e convinzione, i ricercatori che ci lavorano oltre a questa ne hanno altre..
Curioso come sono arrivati a questa scoperta, il sistema è stato inventato per abbattere la polvere di silice che nelle miniere provocava la morte per silicosi..
http://www.ngpedia.ru/id351013p1.html

MISTERO ha detto...

"il tuo link è un pfd in russo"

Anche le formule che chiedevi sono scritte in russo?
Poi scusa, cosa contesti a me il primo principio (sicuro che sia il primo principio?), io ho riportato la notizia e le informazioni che possiedo..
Contesta le formule riportate nella monografia, scrivi all'inventore, fatti una vacanza in Kazakistan.
Buon viaggio e buona fortuna.

gabriele ha detto...

Mahler,

non la conosco e non so la sua età,
ma vista l'entità della sua scommessa rapportata all'entità dell'analoga scommessa di Mario Massa,
deduco che lei è alquanto più giovane di Mario Massa!

Beata giovinezza.

:-)

bel sognar e oziar

Shine ha detto...

Bianchini non ha mai rilevato Neutroni. E se Bianchini non sa misurare neutroni, o sbaglia il metodo per farlo, non sa fare il suo lavoro.

Perchè quando qualche scettico insinua che la competenza nucleare dei fusionisti sia dubbia apriti cielo, se incvece lo fa Mistero tutto ok?

"la CO2 viene ritrasformata in metano in un ciclo praticamente infinito"

si vabbè

"Quello che ho scritto non è una opinione."

ah ok, meno male.

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Mistero

> "come sembra probabile"
>
> Quello che è certo è che questa e solo una tua opinione.))
>
> […]
>
> Ad esempio hai verificato i brevetti, visto che è un argomento che ti piace tanto?

Diciamo che io non sono così tetragono da considerare la violazione del Primo Principio della Termodinamica impossibile: pensi che debba andare a esaminare qualcosa per definirla quantomeno improbabile o pensi che il Primo Principio si violi tutti i giorni dal fruttivendolo? No, giusto per sapere…

> Scaricati questa monografia: http://www.absalutecology.com/monography.pdf

Lo so, è un mio limite, ma le monografie in kazzaro proprio non le capisco!!

> Non ti è venuto spontaneo un non-parallelismo tra i due inventori Rossi/Borissenko?

Uhm… :)

> In merito alla patata, su fb un like me lo potresti mettere no?
> Ti tolgo l'amicizia se non lo fai.. ))))

È che fb non ha ancora inventato il tasto “sticazzi”, altrimenti te lo metterei! ;P

@gabirele

> Beata giovinezza.

…che si fugge tuttavia!
Chi vuol esser lieto, sia:
del doman non c’è certezza.

F.C. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
F.C. ha detto...

@Andrea
"Alta tensione, un banale ionizzatore ad aghi tra 40 kVolts 115 kVolts, il "trucco", passami il termine, è l'utilizzo di acqua che funge da "catalizzatore"."

Grazie. Altra domanda se possibile. Hai (hanno) una idea di quale sia la sorgente dell'energia in più, poiché io sono certo che sia tu che i russi non pensate di stare violando la conservazione dell'energia?

Mahler ha detto...

@F.C.

> poiché io sono certo che sia tu che i russi non pensano di stare violando la conservazione delle'energia.

Si vede che non conosci Andrea. Vedrai che ti dirà che è proprio la conservazione dell'energia a essere stata violata. Ma ti dira anche che questo non è affatto un problema in quanto c'è già stato un inventore in Stronzistan che l'aveva violata dieci anni prima e che da allora le conferme non fanno altro che succedersi più spesso delle minorenni ad Arcore. Malfidato!

F.C. ha detto...

@Mahler
Non sono così sicuro che conosci Andrea meglio di me, cmq aspettiamo la sua risposta.
In ogni caso sbagliare è umano perseverare no, quindi evito di rimettermi a discutere con te, già ho perseverato troppo.

Ad ognuno le sue convinzioni.

MISTERO ha detto...

@F.C.
Non lo so, non ne ho idea, non è mio compito dare questa risposta.
Quello che posso ipotizzare, visto che funziona e non è una bufala, è una violazione dell'Invarianza Locale di Lorentz.
Ipotesi che è stata presa in seria considerazione da chi ne ha formulato la teoria.
Lo hai "spulciato" bene questo sito?
http://www.newnuclearscience.eu/it/
;)

Mahler ha detto...

@Mistero

> Quello che posso ipotizzare, visto che funziona e non è una bufala, è una violazione dell'Invarianza Locale di Lorentz.

Se «una violazione dell'Invarianza Locale di Lorentz» porta a produrre energia infinita allora il Primo Principio viene violato e non è più valido (il PPT è una frase piuttosto semplice).
Io ci sto, ma vogliamo chiamare le cose come stanno e rispondere correttamente a F.C.?

@F.C.

Che ti avevo detto? Energia infinita! :)
Ci aggiungo io che la «violazione dell'Invarianza Locale di Lorentz» è una spiegazione data da Mistero sulla scia delle idee di Cardone sullo “spaziotempo deformato” e da cui gli inventori kazzari probabilmente declinano ogni responsabilità.

Bonanotte, Popolo.

Anonimo ha detto...

@Mistero: chiariamoci su cosa vuol dire che una cosa "funziona". Dal mio punto di vista, per "funzionare" deve funzionare in base alle descrizioni che mi hai dato: ossia, per un tempo indefinito (tu dici infinito), produrre energia bruciando ogni volta lo stesso combustibile. In alternativa, potrebbe funzionare in modo sempre stupefacente, ma con un principio diverso. Però deve produrre energia dal nulla. Lo fa? Chi lo dice? Come fai ad esserne sicuro? Non mi dire "l'ho visto"...

L'argomento "conosci le formule" è risibile: le formule vanno lette, ci sono simboli che vanno associati a concetti, e così via. Il tutto in russo, non in italiano o in inglese. Non puoi onestamente pensare di difendere un'idea in questo modo, non ha senso ed è anche offensiva per chi ti legge. Oltretutto nulla mi dice che il testo da te citato difenda la tua idea di caldaia infinita. Che non c'entra un tubo colla "violazione dell'invarianza locale di Lorenz"

Mario Massa ha detto...

Dal filmato si direbbe che con 45kW ottengano 6000 m3/h di metano, con un guadagno energetico addirittura di 1000 (non di 100 come scrive Mistero).
Mi chiedo: hanno preso un gruppo elettrogeno alimentato a metano e chiuso il sistema senza alcuna connessione alla linea elettrica? Nulla di più semplice e senza possibilità di errore: il gruppo consumerebbe 10 m3/h e resterebbero altri 5990 m3/h di metano da utilizzare a piacere (scaldare 5000 appartamenti per esempio).
Ma ovviamente non l'hanno fatto perchè non devono dimostrare niente a nessuno: "funziona e basta". Ma mi sa che questa volta l'hanno sparata un po' troppo grossa e non ci credono neanche i be.

MISTERO ha detto...

vogliamo chiamare le cose come stanno e rispondere correttamente a F.C.?

La mia è una ricerca che ti ho messo a disposizione Mahler.

-Il fenomeno è un fenomeno a soglia
-Non emette gamma
-Variazione del peso atomico
-Non verificato

Della verifica dei neutroni mi preoccupo relativamente in questo caso. Non ho avuto a disposizione i migliori neutronisti sulla piazza perché erano impegnati alle verifiche dei loro esperimenti e hanno fatto molte altre cose non riportate al momento..
Basta che guardi le pubblicazioni e gli esperimenti elencati nel sito newnuclearscienze.eu...
Hai notato che più ne parlano male e più aumentano le pubblicazioni e gli esperimenti?
Scrivo anche di questo nel prossimo post, condito con qualche prova e qualche documento inedito.. Come linea temporale parto da Monti e finisco da Rossi con qualche ovvio passaggio oltre cortina, spero lo commenterai...

Non rompere)) se ti metto a disposizione "le cagate" che sono andato a conoscere e toccare negli ultimi 15 anni, non sei obbligato a comprare nulla, a meno che tu non voglia cercare in rete quello che trovi già disponibile per fare una prova, ma questo è meglio che lo lasciamo fare al GSVIT o altri con competenza..Non sono certo io ad obbligarti a farlo...
Vuoi conoscere la mia esperienza, sei curioso, basta che non mi rompi e chiedi, ti dirò quello che so nei limiti della riservatezza e del rispetto..
8 anni sembrano infiniti quando pensi a quello che poteva cambiare. ;)

Vorrei discutere anche di questo, ma è meglio che finisco il post per il momento..


MISTERO ha detto...

Che non c'entra un tubo colla "violazione dell'invarianza locale di Lorenz"
Se conosci già le risposte Anonimo non serve che mi fai domande..
Non serve che ti rispondo.

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Antonio ha detto...

@silvio: Stavolta di stupisco ;-)
http://www.libreriauniversitaria.it/incenerimento-rifiuti-depurazione-fumi-rossi/libro/9788870815214

F.C. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
F.C. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
F.C. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
F.C. ha detto...

@Mahler
"Che ti avevo detto? Energia infinita! :)
Ci aggiungo io che la «violazione dell'Invarianza Locale di Lorentz» è una spiegazione data da Mistero sulla scia delle idee di Cardone sullo “spaziotempo deformato”..."

Non so come fai a dire sempre qualcosa che mi spinge a risponderti nonostante tutto. Ad ogni modo, mi viene da chiederti se hai letto e capito La teoria "deformed spacetime" di Cardone. In tal caso sei proprio sicuro che preveda una violazione del principio di conservazione dell'energia? Io purtroppo non ho approfondito ma ad occhio mi era parso che violi il primo principio più o meno quanto le reazioni nucleari classiche. Ma potrei sbagliarmi, tu che sei così brillante ed appassionato di fisica di certo puoi capirlo meglio.

@Andrea
Grazie per condividere le info e per l'impegno che riesci a mettere in questa tua passione che tanto ti invidio.

vincenzo da torino ha detto...

Ho un mio amico mago-stregone che si picchia di conoscere anche la chimica oltre ai vari trucchetti con cui illude e frega un poco di persone che mi ha spiegato bene come stanno le cose e che non ci troviamo nella situazione del tipo moto perpetuo con quei russi, ma è tutta..chimica..Mi dice:non viene violato nessun primo principio, perché impossibile..Dunque: Brucio metano CH4 per produrre corrente elettrica e produco CO2 , ossia il C rimane perché brucio solo H4 e becco O2 dall'atmosfera per fare il CO2. Passo il CO2 tramite un pendolo ingegnoso in cui transita corrente elettrica ed acqua che fa da catalizzatore e mi trovo CH4, perché nello scontro il O si è perso per strada, non si sa come, ma è così che succede a volte. Quindi il tutto mi costa solo un poco di corrente e un poco d'acqua per avere elettricità a gogò. Diabolico! Costui, lo so, è scemo e imbroglione, ma a me inesperto intriga. Tanto per sorridere e augurare a tutti una buona notte. Speruma...

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Mistero

Sai che sono a caccia di discussioni e ipotesi tra le più assurde e mi piace discutere di tutto. Ci sono modi di presentare gli articoli che però per me sono inaccettabili. Ma basterebbe presentare le cose in modo diverso e mi troverai molto meno canzonatorio e saremo tutti più costruttivi. Tipo? Esempio:

Io cambierei le frasi alla «Rossi produce neutroni» in:

--> «Nel caso l'E-Cat fosse davvero un dispositivo a fusione fredda funzionante e non una frottola, c'è una teoria, dubbia e mai verificata, quella del Prof. Cardone, che implica che i fenomeni di FuF siano spesso accompagnati dalla produzione di neutroni. Nel caso in cui il formalismo matematico del prof. Cardone fosse corretto, un reattore a FuF funzionante sarebbe un ottimo banco di prova per verificare una previsione falsificabile della sua teoria.»

È più lungo e meno sensazionale di come lo poni tu, lo so. Ma non trovi sia più interessante?

…Poi dipende anche dal tipo di pubblico che cerchi. Se cerchi gente alla Silvio, che si schiererà con te solo perché cerca di trovare nei tuoi neutroni che ci devono essere anche se non si trovano un parallelo con le TAC del nazista psicosomatico, continua così. Se invece hai voglia di discutere sul serio, io riguarderei un po' la linea… Tu che dici? :)

P.S. Ad esempio, Anonimo ha espresso il commento più lucido di tutta questa discussione ma ha il difetto di non conoscere Cardone (= è una persona normale). Sei sicuro che il tuo sia stato il modo migliore di rispondergli?

Ciao!

@F.C.

> Non so come fai a dire sempre qualcosa che mi spinge a risponderti nonostante tutto.

Non sei obbligato, è un tuo diritto considerare il discutere con me un errore: basta che te decidi! :P

> Ad ogni modo, mi viene da chiederti se hai letto e capito La teoria "deformed spacetime" di Cardone. In tal caso sei proprio sicuro che preveda una violazione del principio di conservazione dell'energia?

Ho letto, discusso e spero infine capito la teoria di Cardone. La teoria si colloca fuori dai modelli standard (nulla di male) e prevede la creazione di meccanismi in grado di estrarre energia dal nulla.
Come dice Andrea, sarebbe “a soglia”, e superate determinate condizioni le interazioni fondamentali si modificherebbero. Per farti capire, immagina di avere una stanza dove giace un grave di piombo. Immagina che modificando le condizioni del pavimento la gravità agisca inaspettatamente verso l'alto invece che verso il basso e ripristinando le condizioni iniziali la gravità agisca di nuovo verso il basso: hai ottenuto il moto perpetuo.
È lo stesso meccanismo con cui Cardone pretende di fissionare il ferro: non si fissionerebbe perché bombardato (= assorbendo energia), ma perché, sotto determinate condizioni, diverrebbe improvvisamente instabile (= decadrebbe producendo energia). In teoria sarebbe possibile sparare quest'energia in cicli infiniti (= moto perpetuo, violazione del PPT, etc.). E questo è il motivo per cui Andrea ritiene tanto normale che ci siano in giro macchine a combustibile infinito.

> Io purtroppo non ho approfondito ma ad occhio mi era parso che violi il primo principio più o meno quanto le reazioni nucleari classiche.

Per chiudere, le reazioni nucleari (classiche e di solito anche FuF) non violano il primo principio.

Ciao

Anonimo ha detto...

@mistero: il problema non sono le risposte che io ho, ma quelle che non dai tu. Linkare a quel pentolone un libro di 270 pagine in russo è una presa in giro. Tu lo hai letto? Lo hai capito?

F.C. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
F.C. ha detto...

@Mahler
"È lo stesso meccanismo con cui Cardone pretende di fissionare il ferro: non si fissionerebbe perché bombardato (= assorbendo energia), ma perché, sotto determinate condizioni, diverrebbe improvvisamente instabile (= decadrebbe producendo energia). In teoria sarebbe possibile sparare quest'energia in cicli infiniti (= moto perpetuo, violazione del PPT, etc.). "

Domanda, per raggiungere le condizioni in cui per Cardone si inverte la "tendenza" del ferro non bisogna utilizzare energia? (Anche se la fissione diventa più facile, sempre di fissione si tratta.)
Domanda 2. Nella fusione e fissione classiche non si ottiene più energia di quella immessa? Perché non le consideri FuF?
Domanda3. Da cosa deduci che le reazioni di Cardone e la macchina kazaka siano a combustibile infinito? (Andrea scrive "ciclo praticamente infinito")

Per finire:
"le reazioni nucleari (classiche e di solito anche FuF) non violano il primo principio."
Appunto! La presunzione e la prevenzione so brutte bestie...

vincenzo da torino ha detto...

@Mistero. Come è possibile che questa che ritieni una rivoluzione energetica non sia a conoscenza in Italia ed Europa ed applicata? Problemi politici e di equilibri finanziari imposti? Oppure blocco da parte della Russia per sua convenienza dovendo vendere gas e petrolio? Qualcosa non quadra o no?

Anonimo ha detto...

Occorre studiare un nuovo principio, analogo a quello dell'autoconsistenza di Novikov, ma per le fonti energetiche: in sostanza, quando non funzionano non è mai colpa loro, ma sempre di qualcun altro. Soprattutto di chi non ci crede. Soprattutto.

Paolo Savaris ha detto...

@Mistero;
Ti chiedo un favore. Quando avrai la possibilità di interpellare il prof. Cardone, puoi chiedere cosa ne pensa della possibilità che nel HotCat sia stato utilizzato del deuteruro... di Litio, Allumino invece che il normale idruro?
grazie

Daniele Passerini ha detto...

@Anonimo
Occorre studiare un nuovo principio, analogo a quello dell'autoconsistenza di Novikov, ma per le fonti energetiche: in sostanza, quando non funzionano non è mai colpa loro, ma sempre di qualcun altro. Soprattutto di chi non ci crede. Soprattutto.
E perché no? :)
In fondo le "Leggi di Murphy" sembravano uno scherzo e invece guarda quanto successo hanno avuto.
Dai, formula le Leggi dell'auto consistenza delle fonti energetiche in modo spiritoso, poi però esci allo scoperto, ché come "Leggi di Anonimo" non avrebbero molto appeal... molto meglio "Leggi di De Marchis" per esempio! :)

MISTERO ha detto...

Eh si non sai quanto hai ragione Daniele...))
Ritengo impossibile un suo silenzio..

@Paolo
Ciao, ho appena finito di parlare con Cardone, ma ho letto solo ora il tuo post.
Lo sento nuovamente domani e chiedo.
Per la mail che mi hai inviato, scusa se non ho risposto, sono carico al limite del boom in questi giorni.. Comunque ok quando vuoi chiamami..

@Vincenzo
Nulla quadra purtroppo, se leggi l'ultimo articolo di Daniele dovresti risponderti da solo.

@Mahler
Non avevo la pretesa di scrivere un articolo, l'ho messo gù in meno di un ora su richiesta di Daniele..
Fai finta che sono degli appunti buttati li.
In merito alla risposta ad Anonimo, ha ricevuto quel che merita.
Io metto la mia faccia nel riportare queste cose per te, per tutti e per tutti gli anonimi, lui?

giorjen ha detto...

@Mistero
con tutto il sincero bene che ti voglio proprio non ho capito questa sparata sul metano. Da quello che si vede nel video e che si legge sul loro sito si tratta di un interessante (e dal poco che so anche innovativo) filtro per il CCS, estremamente importante per raggiungere gli obiettivi di riduzione dei gas serra, e non di un dispositivo per produrre energia nè tantomeno metano. In sostanza un filtro come detto molte volte nel video, con l'interessante pregio che produce fullereni ed altri materiali utili.

non capisco il russo, ma quella a pagina 49 non è chiaramente una molecola di metano.

Voglio sperare che fosse solo un esperimento sociologico per capire quanti leggono i documenti e guardano i video che posti. Personalmente io non leggo quasi mai (non solo i tuoi), e mi stupisco di averlo fatto questa volta, però siccome è successo mi è sembrato di dover dire la mia.

Se sbaglio, mi dici dove si parla di metano, anche nella pubblicazione in russo, e ci guardo meglio... L'unico punto che ho trovato è il loro processo per i rifiuti solidi urbani (e animali), tramite pirolisi, e non è certo una novità che si produca metano o carbone, ma non certo a partire da CO2.

detto questo, se fossero verificati i claims di questa azienda sarebbero comunque degli ottimi risultati, visto che l'alternativa per il CCS più promettente era un trattamento col calcare per poi buttare tutto a mare...

Ho cercato di non essere polemico, spero di esserci riuscito, nel caso ti chiedo scusa in anticipo
g

F.C. ha detto...

@Massa
"Dal filmato si direbbe che con 45kW ottengano 6000 m3/h di metano, con un guadagno energetico addirittura di 1000 (non di 100 come scrive Mistero)"

A quale video fai riferimento?
In quello dell'articolo credo di aver captato i numeri che citi ma mi sembra di capire che si riferiscano a 6000 m3/h di fumi filtrati con 45 kW di potenza consumata. Ma non sono riuscito a capire bene tutte le parole del filmato.

@Andrea.
Ma la tecnologia di cui parli la hai vista con i tuoi occhi? Non si riferisce alla tecnologia primaria di cui parlano nel filmato e nel sito che sembrerebbe un sistema di abbattimento degli inquinanti nei fumi di combustione con recupero di sostanze di qualità come C60?
Potresti dirci qualche cosa di più. Grazie in anticipo.

P.S..:questa storia mi fa pensare a quel sistema italiano di abbattimento rivoluzionario della contaminazione radioattiva dall'acqua. Qualcuno sa che fine ha fatto il grande esperimento che stavano effettuando con il CNR, mi pare?

MISTERO ha detto...

@giorjen
Nessun problema a spiegarti, ripeto quello che ho detto a Mahler, questo non è proprio un articolo ma qualcosa di molto simile agli appunti..
Ho messo molte cose e molti link, altri si possono trovare in rete come ad esempio i brevetti riconosciuti in circa 60 paesi..
Ho molto materiale in cui si fanno affermazioni mirabolanti in merito a questa tecnologia che ho visto in funzione e ho parlato con gli scienziati coinvolti.
Preparerò un post dedicato, ora ne ho altri due in cantiere da finire..

Chiaramente senza polemica ti rivolgo una domanda, in questa pagina accessibile dai link che ho riportato http://www.absalutecology.com/en/tech.php c'è scritto:

The degree of gas cleanin:
- SO2 not less then 90%
- NOx not less then 80%
- CO2 not less then 90%

Il 90% è più di CO2 viene abbattuta sotto forma di carbonio e fullereni.
Quindi l'innovazione sarebbe spendere più del 90% di energia, dopo che l'hai prodotta, per abbattere il 90% degli inquinanti compreso il prodotto primo della combustione??
Non ha senso, no? )))
p.s. ti ricordi la mia domanda di qualche tempo fa su google vero? ;-)

Grazie F.C.
Vedo che stai spulciando molto bene... ;-)

http://www.patentbuddy.com/Patent/7553354
While it is believed that the important and unexpected results achieved in the apparatus and method of the invention are the result of the production of elemental hydrogen produced at the tips of the point source electrodes by unipolar ionization, which very actively reduces the oxidized particles, applicants do not intend to be limited in the coverage of the present invention to any theory of its operation. With this in mind, applicant suggests the following possible mechanism for sulfur dioxide reduction in accordance with the invention, with other materials such as carbon, iron, silver, copper, etc. being converted to their elemental form by a like mechanism. description='In-line Formulae' end='lead'H2O=OH−+H+description='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'H++e−=Hdescription='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'4OH−−4e−=O2=2H2Odescription='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'6H+SO2=H2S+2H2Odescription='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'SO2+2H2S=3S↓+2H2Odescription='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'Ordescription='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'SO2+4H=S↓+2H2Odescription='In-line Formulae' end='tail'
Similarly, carbon dioxide may be reduced according to the present mechanism: description='In-line Formulae' end='lead'4H+CO2=C↓+2H2Odescription='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'CO2+8H=CH4+2H2Odescription='In-line Formulae' end='tail' description='In-line Formulae' end='lead'CH4+CO2=2C↓+2H2Odescription='In-line Formulae' end='tail'

MISTERO ha detto...

questa storia mi fa pensare a quel sistema italiano di abbattimento rivoluzionario della contaminazione radioattiva dall'acqua

Si, e qualcuno si sta smerdando di nuovo scrivendo che anche questa è una bufala come la WoW..

http://www.corriere.it/scienze/14_ottobre_17/con-wow-anche-l-acqua-radioattiva-torna-pura-scoperta-italiana-99dfd9ca-55d8-11e4-8d72-a992ad018e37.shtml

13 mesi prima l'Ocainsapiens, giornalista non iscritta all'albo, non laureata che si permette di dire all'università di Astronomia di Padova a fronte di una platea di studenti e professori che il prof. Levi è un imbroglione [ha truccato i dati del report evidentemente], scriveva:
http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/09/20/perle-os-undigested/

Porta bene...Quando scrive lei la parola bufala stai certo che non lo è..
Non ho ancora capito se ce l'ha con me o con le notizie ed informazioni che riporto; appena scrivo qualcosa è una bufala o peggio una truffa.
Ma anziché darsi l'appellativo di Ocasapiens si dava l'appellativo di Ocascema, non era forse più in linea. Lasciamola rosicare con gli ochi che la seguono e la consigliano...

MISTERO ha detto...

Per rinfrescare la memoria:
https://fusionefredda.wordpress.com/2013/05/29/levi/#comment-21939

E la signora oca incalza subito con "bufala":
http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/06/08/giornata-anti-bufale-per-signore/

Chissà quale macchina ho menzionato che produce fullereni...
:-)

F.C. ha detto...

@Andrea
Nel link del corriere di WoW si parla di una sperimentazione che sarebbe dovuta terminare il 5 dicembre. Si sa nulla dei risultati?

Attendo i nuovi post con grande curiosità.

Un saluto.

Anonimo ha detto...

"Dai, formula le Leggi dell'auto consistenza delle fonti energetiche in modo spiritoso, poi però esci allo scoperto, ché come "Leggi di Anonimo" non avrebbero molto appeal"

Quand'ero piccolo e suonavo il pianoforte mi chiedevo spesso chi fosse quell' "Anonìmo" (accento sulla i) che leggevo di tanto in tanto come autore degli spartiti, e me lo ricordo con affetto: in fin dei conti era un tipo veramente versatile. Comunque leggo nel disclaimer che il blog permette la pubblicazione anonima, senza violare regole di sorta. Ovviamente accetto la possibile confusione con altri anonimi e la moderazione preventiva: è uno scambio accettabile.

Per il resto... io non ho avuto risposte nel merito ma solo battute. Possibile veramente che si ritenga corretto giustificare (e pubblicare, soprattutto) una notizia del genere usando come supporto un libro di 270 pagine in russo che, per quanto ne so, potrebbe parlare delle gambe della Sharapova? Ritengo che sia un dovere, per chi pubblica una notizia, per lo meno fornire un minimo di riferimenti comprensibili anche ai non addetti. Io sono un NON addetto, quindi...

Anonimo ha detto...

Buongiorno Sig. Rampado.
La avviso di un refuso.
I links (5) e (6) da lei forniti sono inattinenti a quanto lei scrive.
Attendo che inserisca i links corretti.
Grazie.

F.C. ha detto...

@Anonimo
Non conosco il russo ma con il traduttore automatico mi sembra di capire che i link 5 e 6 parlano rispettivamente di finanziamenti per il sistema di filtraggio gas e dell'interessamento del presidente per il sistema di Borisenko per produrre silicio dai gas, o qualcosa del genere.

Perché dice che sono inattinenti?

Daniele Passerini ha detto...

@Anonimo
Per il resto... io non ho avuto risposte nel merito ma solo battute. Possibile veramente che si ritenga corretto giustificare (e pubblicare, soprattutto) una notizia del genere usando come supporto un libro di 270 pagine in russo che, per quanto ne so, potrebbe parlare delle gambe della Sharapova? Ritengo che sia un dovere, per chi pubblica una notizia, per lo meno fornire un minimo di riferimenti comprensibili anche ai non addetti. Io sono un NON addetto, quindi...
Sa, mi ricorda una persona che scriveva usando il nick GoKatto, aveva uno stile assai simile al Suo. Lei non deve dimenticare che sta scrivendo in un blog, non a una testata giornalistica. Qui ognuno è libero di dare credito o meno a quel che legge e, se c'è qualche svista, perdonarla coi metri che si applicano a un blog, non certo a un quotidiano con un direttore responsabile.
Cordialità
P.S. Spassionatamente: si trovi un nick, un anonimo "Anonimo" è peggio di un'ombra senza un corpo che la produce.

Mario Massa ha detto...

@F.C.
"A quale video fai riferimento?"

Nel video del post si dice che vengono trattati 60.000 m3/h di fumi con un consumo di 45kW. Ho preso per buono quanto dice Andrea, che cioè oggi produrrebbero metano e non carbone come sembra al tempo del filmato (anche se lo speaker dice che in uscita c'è solo ossigeno e non c'è azoto, ma ritengo sia un errore di traduzione e intendesse ossidi di azoto come del resto si vede sul display dello strumento). Considerando un contenuto ragionevole del 10% di CO2 nei fumi, avresti circa i 6000 m3/h di metano in uscita.
Ovviamente la cosa rimane assolutamente incredibile anche se invece di metano producessero carbone come al tempo del filmato: in ogni caso sarebbe il moto perpetuo "chimico".
Discussi molto tempo fa con Andrea di questa storia, ma siccome disse che era riservata non ne ho mai parlato. Dal momento che ora l'ha postata qui, penso di poter dire quello che dissi a lui allora: prendi una bombola di CO2, alimenta il depuratore con quella (anzichè con copertoni bruciati e cose simili come facevano nelle dimostrazioni) e guarda se esce ancora carbone. Credo non abbia mai avuto l'opportunità di farlo, anche se arrivò al punto di progettare la costruzione di un piccolo esemplare (dimostrazione che lui ci crede veramente).

@Andrea Rampado
Andrea, sulla riduzione della CO2 mi presentasti anche i dati delle prove di Josè F. Abrego che utilizzava ultrasuoni. Egli sosteneva di ridurre 500ml di CO2 con una spesa energetica di 113 J. Peccato che i suoi calcoli erano senza senso e dagli stessi dati da lui riportati si ricavava un consumo energetico di 960.000 J , cioè circa il doppio del minimo teorico. Non ho il link a quel test che sarebbe utile affinchè anche chi legge si possa rendere conto di questo incredibile errore, ma solo il PDF. Non credi che anche nel caso dell'impianto in Kazakistan, come già ti suggerii allora, ci possa essere un fondamentale errore e alla fine esso sia un semplice filtro elettrostatico?

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Nuovo post in arrivo a mezzanotte:
Andrea Rossi, Neutroni sì, neutroni no...
di Andrea Rampado

NON PERDETEVELO!

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Nuovo post in arrivo a mezzanotte:
Andrea Rossi, Neutroni sì, neutroni no...
di Andrea Rampado

NON PERDETEVELO!

F.C. ha detto...

@Massa
Capito che intendevi.
Solo una cosa, quale è la reazione che consideri per la trasformazione di CO2 in metano? Con che efficienza?

Infine, capisco che affermazioni tanto incredibili sono difficili da considerare veritiere, quindi la tua ipotesi di carbonio proveniente da particolato dei fumi, immagino, è comprensibile. Ma non è altrettanto incredibile pensare che si facciano tali affermazioni ottenendo finanziamenti ed endorsement importanti senza aver escluso evenienze tanto scontate o fatto verifiche minimamente soddisfacenti?

Mario Massa ha detto...

@F.C.
"Ma non è altrettanto incredibile pensare che si facciano tali affermazioni ottenendo finanziamenti ed endorsement importanti senza aver escluso evenienze tanto scontate o fatto verifiche minimamente soddisfacenti?"

Anche questo è incredibile, ma non "altrettanto". L'"evidenza" (che nel filmato viene indicata come stupefacente) data dal fatto che accendendo o spegnendo corrente, il fumo scompare o riappare ti pare molto "scientifica"? Quando le cose passano in mano a politici e commerciali tutto diventa possibile (pensa al caso Defkalion).

Anonimo ha detto...

"Lei non deve dimenticare che sta scrivendo in un blog, non a una testata giornalistica. Qui ognuno è libero di dare credito o meno a quel che legge e, se c'è qualche svista, perdonarla coi metri che si applicano a un blog, non certo a un quotidiano con un direttore responsabile.
Cordialità"

Immagino, ma io non ho certo censurato nulla (neanche potrei). La credibilità personale è sempre un'arma a doppio taglio. Delinea persone di serie A e serie B. Alla lunga non regge, parere mio. E certe buone norme, tipo di presentare meglio i fatti circostanziandoli (sempre che siano fatti, altrimenti sorge il dubbio), valgono ovunque.

Anonimo ha detto...

Sigg. Mario Massa ed F.C.:
rispondo ad entrambi, citando F.C.
"non è altrettanto incredibile pensare che si facciano tali affermazioni ottenendo finanziamenti ed endorsement importanti"

Chiariamo: non è stata fatta alcuna affermazione. Non c'è stato ne endorsement ne finanziamenti.

Leggete con attenzione i links (5) e (6) che Rampado porta a supporto delle sue, affermazioni. Usate la traduzione kazako-inglese. I due links parlano rispettivamente di un progetto per estrarre metano da un bacino carbonifero Kazako, e della visita del Ministro dell'Ambiente Kazako alla fabbrica di filtri Absalut.
L'estrazione di metano dai bacini carboniferi è una tecnica nota:
http://it.wikipedia.org/wiki/Metano_da_carbone
Non si trova alcun riferimento ad una invenzione che scinde la CO2 con meno energia di quella ottenuta creandola, ne all'interesse diretto del Presidente del Kazakistan, ne a finanziamenti alla ricerca su questa presunta invenzione.

In sintesi: in questo articolo troviamo la dichiarazione dell'esistenza di una macchina che permette il moto perpetuo, supportata da due articoli che parlano di tutt'altro. Una bufala.

Queste cose distruggono la credibilità di un blog.
Cordialmente.

Anonimo ha detto...

prova

Mario Massa ha detto...

@anonimo
"Queste cose distruggono la credibilità di un blog."

Se le cose stanno come dici direi che distruggono la credibilità di Andrea Rampado che è un autore del blog: non pretenderai che Daniele vada a controllare tutto.

Però in quel filmato parlano veramente di scoperta epocale e anche se non mi pare venga mai detto esplicitamente, tutto, a partire dalle prime immagini, lascia intendere che (a loro dire) eliminino oltre alla CO anche la CO2.
In ogni caso mi sembra doveroso da parte di Daniele chiedere ad Andrea di replicare alla tua osservazione.

Anonimo ha detto...

@Mario Massa:
hai ragione, un conto è ciò che viene fatto intendere, un conto è ciò che è effettivamente. Al momento 4:23, un display indica l'assenza di CO, NO, NO2, e non indica nulla circa la CO2. Molto strano che nessuno parli di riscaldamento globale, visto che il principale vantaggio di eliminare la CO2 dalle emissioni è quello di non alimentare l'effetto serra.
Si parla di questo dispositivo come di un filtro.
Credo sia comunque possibile segregare la CO2, ma il problema è cosa farne.
Io non pretendo nulla da Passerini, e non vedo che diritto avrei di farlo. E' lui che decide quale credibilità deve avere il suo blog.
Un caro saluto.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails