Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 16 luglio 2012

Il Big Bang e la crema pasticcera
(autore: utente sandro75k)

Nei miei "studi" di cucina  da autodidatta un giorno mi sono imbattuto nella crema pasticcera. Ho creduto sin da subito  e lo credo tutt'ora  che la formazione dell'Universo sia del tutto simile a quella della crema pasticcera, non ci credete?  Come dice sempre il nostro Nemo (e non solo lui), la natura tende a replicare se stessa. Spero che questo post, volutamente "leggero"  possa aiutarci a riprendere con il sorriso e con serenità l'attività di questo blog. Grazie a tutti e un "bentornato" speciale a Daniele Passerini che ci sopporta.

Sandro75k

Leggete qui:

Nel libro Uovo Perfetto a pag. 34, si legge che:
“L’uovo crudo è un liquido viscoso, essenzialmente acqua e proteine, nel rapporto di 1.000 a 1. Le proteine sono delle macromolecole fatte da migliaia di atomi legati insieme in una lunga catena. Le catene proteiche sono ripiegate su se stesse e mantenute in questa forma da legami tra le catene laterali. Nell’ambiente chimico dell’albume la maggior parte delle proteine accumulano una carica elettrica negativa e si respingono una con l’altra; mentre nel tuorlo alcune proteine si respingono e alcune formano degli agglomerati proteine-grassi. Pertanto nell’uovo crudo le proteine rimangono arrotolate e separate. Quando riscaldiamo l’uovo, cediamo del calore che non è altro che una forma di energia. Le molecole cominciano a muoversi sempre più velocemente man mano che sono esposte al calore, collidono fra di loro e i legami che le tenevano in una forma compatta cominciano a scindersi e le proteine passano dalla forma compatta a quella distesa.
Le proteine che si sono srotolate cominciano a intrecciarsi o a formare nuovi legami chimici in un reticolo tridimensionale. L’acqua adesso non è più un mezzo continuo in cui le proteine sono disperse, ma è suddivisa in piccole quantità imprigionate nel reticolo proteico.
Le proteine dell’uovo disperse nel latte, quando coagulano tendono ad imprigiona nel reticolo il latte e la crema si addensa.

Ed io aggiungo, la materia si è "creata"....

27 : commenti:

robi ha detto...

Daniele
ci dirai dove siete stati....

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
carloluna ha detto...

Sull'Etere


Credo nell'Etere omnipervadente e omnipotente e forse omnisciente(ma non ho prove certe a parte l'i-ching), creatore della massa delle particelle e quindi, di tutte le cose visibili , sostenitore del modello alpha esteso dell'atomo(di Roberto Monti).
Per mezzo di Lui tutte le cose sono state create dentro al tempo e allo spazio assoluto newtoniano(l'alchimista Newton). Per noi uomini e per nostra salvezza discende dal cielo e per opera degli antichi alchimisti si è condensato nell'athanor e si è fatto pietra dei filosofi. Fu abbandonato all'oblio sotto Albert Einstein, morì e fu sepolto e 100 anni dopo è resuscitato secondo le teorie di Peter Higgs ed è confermato dalle repliche moderne dell'esperimento Michelson-Morley(vedi youtube)ed è salito Cern e di nuovo verrà nella gloria per giudicare tutte le teorie usurpatrici ( UNIVERSO IN ESPANSIONE per esempio)ed il suo paradigma non avrà fine.
Credo nell'Etere che fu studiato da scienziati profetici(Tesla,Leedscalnin,Schauberger,Reich,Osawa ,
Fleischmann-Pons,Ighina,Fulcanelli....etc)
Credo la scienza sia una ,vera e universale.
Aspetto la sua ressurrezione che di certo verrà.

AC/DC ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
AC/DC ha detto...

@Sandro
molto simpatica la teoria della crema pasticcera... non hai mai paura di essere colpito da un flusso di neutroni mentre sperimenti in cucina? ;-)

sandro75k ha detto...

Ac/DC
Sono alto 1,85 cm per 103 kg... non ho paura di nulla... ;)
..e poi in cucina sono un tradizionalista convinto!!!!

robi ha detto...

sandro
ma va là
che uno schizzo di olio o burro fuso
fa imprecare anche te....

ciao

robi ha detto...

a proposito
voyager 1 sta uscendo dal sistema solare
a parte quelli che mentalmente sanno già (apertura mentale universale),per noi ,poveri cristi,come faremo ad interpretare i dati matematici in emozioni!?
sandro ,tu che sei di casa chiedi a Franchini come si potranno trasformare la mole di dati matematici che arriveranno da voyager 1 in un semplice stupido ...feeling
così da poterlo vivere questo outdoor

sandro75k ha detto...

@Robi
..hai ragione! :)
Burro però non ne uso... qui solo olio e.v. da Moraiolo macinato a freddo! ;)

sandro75k ha detto...

@Robi
io non sono di "casa Franchini" perchè ho postato lì qualche opinione...

sandro75k ha detto...

Vorrei anche sottolineare che Franchini pur essendo "distante" da alcune mie convinzioni, con me è stato cordialissimo e lo ringrazio...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Robi
ci dirai dove siete stati...
Un mucchio di posti, ti dirò a voce! :)

Paul ha detto...

Visto che si parla di olio extra vergine...
Lo sapete, si, che in caratteri piccoli piccoli sull'etichetta del retro delle bottiglie di tantissime marche c'è scritto: "prodotto con oli comunitari" ??

Bisogna cercare le bottiglie dove c'è scritto "100% italiano".
Se poi si conosce un agricoltore di fiducia con frantoio è MOOOLTO meglio...
Quand'ero ragazzino al mio paesino in sicilia c'era un frantoio, e ricordo ancora le macine di pietra che giravano, ed i filtri formati da dischi di paglia(?) intrecciata e pressata.
E l'olio che usciva, denso, cremoso e profumato..

robi ha detto...

e quello prima di te aveva l oliva piena di vermi
così la tua prendeva il gusto
i bei dischi di canapa impregnati di carne di vermi...
un giorno faremo una discussione sui bei tempi di una volta quando si usava....

sandro75k ha detto...

@Paul
Come Passerini, io ho gli alberi e le raccolgo di persona... Fai bene a diffondere le giuste informazioni, potremmo parlare di olio di oliva per mesi, è un discorso più complesso della fusione!

robi ha detto...

sandro
la molitura a freddo è una grande cazzata se non sai che tipo di oliva è stata macinata prima di te

sandro75k ha detto...

..aggiungo che nel mio paese a 100 metri da casa mia c'è un frantoio, con le macine in pietra di granito come una volta e che funziona alla perfezione...

sandro75k ha detto...

Robi...
non è una cazzata il freddo... semmai lo è la "tradizionale", se tu preferisci la "continua" è un altro discorso...
aggiungo che qui in paese io so perfettamente chi ha macinato prima di me...

sandro75k ha detto...

il freddo è indespensbile per avere un grande prodotto!

robi ha detto...

senza considerare i vermi
basta già pensare a come si è raccolta
ricordo che al sud aspettavano che cadesse così poi era un attimo raccoglierla. Naturalmente sapeva da muffa l olio
questioni di gusti

sandro75k ha detto...

@Robi
il sud è un cocetto generico... qui si raccolgono dall'albero a fine ottobre e le faccio macinare in giornata volta per volta...

robi ha detto...

sandro
hai ragione
ma in puglia in calabria e in sicilia facevano un piccolo terrapieno intorno alla pianta e dopo con la scopa le raccoglievano.
penso che abbiano cambiato sistema (neanche nelle infinite distese greche usano questa maniera di raccolta)
però è strano che vendo olio della valpolicella in sicilia

sandro75k ha detto...

io sono Abruzzese, parlo di quello che vedo ed ho sempre visto!

robi ha detto...

ok
un giorno facciamo uno scambio
quello dell umbria lo conosco
ma quello dell abruzzo ,sinceramente mi ispira

ciao

GUIDO310 ha detto...

Anche il Molisano è spettacolare...dal basso Molise...Rotello, Colletorto, Montorio...ho due tre fornitori di fiducia locali e ogni anno mi rifornisco di squisito Olio Extravergine a 5-6 Euro il litro

sandro75k ha detto...

@GUIDO310
vero! Quello Molisano è simile al nostro, ad ogni modo la qualità la fanno i contadini, la pulizia del frantoio, la tempistica, il metodo... più che il territorio!!!

sandro75k ha detto...

secondo me la varietà ed il territorio, eccetto qualche particolare microclima, incidono solo sul gusto ma non sulla qualità in senso assoluto..questione di gusti!

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails