Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

domenica 29 gennaio 2012

Obama annuncia una svolta energetica

"We can also spur energy innovation with new incentives. The differences in this chamber may be too deep right now to pass a comprehensive plan to fight climate change. But there's no reason why Congress shouldn't at least set a clean energy standard that creates a market for innovation. So far, you haven't acted. Well tonight, I will. I'm directing my Administration to allow the development of clean energy on enough public land to power three million homes. And I'm proud to announce that the Department of Defense, the world's largest consumer of energy, will make one of the largest commitments to clean energy in history - with the Navy purchasing enough capacity to power a quarter of a million homes a year."

"Possiamo anche stimolare l'innovazione di energia con nuovi incentivi. Le divergenze in questo consesso possono essere troppo profonde ora per approvare un piano globale per la lotta al cambiamento climatico. Ma non c'è alcun motivo per cui il Congresso non debba stabilire almeno uno standard di energia pulita che crei un mercato per l'innovazione. Finora non avete agito. Bene, stasera lo farò. Sto ordinando alla mia Amministrazione di consentire lo sviluppo di energia pulita su abbastanza terreni pubblici da alimentarci tre milioni di case. E sono orgoglioso di annunciare che il Dipartimento della Difesa, il più grande consumatore mondiale di energia, farà uno dei più grandi impegni di energia pulita della storia, dotandosi insieme alla Marina di capacità sufficiente ad alimentare 250.000 abitazioni all'anno. " (fonte)
 
Di cosa starà parlando il Presidente Obama?

47 : commenti:

Tizzie ha detto...

Facendo un conto rapidissimo la capacita` sufficiente ad alimentare 250.000 abitazioni all'anno ammonterebbe ad 1 GW. Pochino. Dubito si parli dell'E-Cat ed ho "paura" che si tratti di un dispendioso progetto per l'energia eolica e/o fotovoltaica.

tia ha detto...

Gia, di cosa starà parlando?
Ah già: http://www.rinnovabili.it/energia/fotovoltaico/usa-7-gw-fotovoltaici-per-le-basi-militari-nel-mojave/

Ma del resto è ovvio no?
Obama spinge la Fusione Fredda, addirittura attraverso l'US Navy, e poi si scopre che quest'ultima ha recentemente chiuso la ricerca sulla fusione fredda allo SPAWAR, lab militare dell'US Navy.
Logico.

tia ha detto...

La Edwards Air Force Base, Fort Erwin, China Lake e la Twenty-Nine Palms mettono quindi a diposizione oltre 15 ettari di terra per la costruzione di questi nuovi impianti fotovoltaici, senza alcun impatto sulla disponibilità di spazio necessario per le azioni dei militari e per le esigenze operative in corso o future.
Un potenziale di 7 GW andrebbe quindi a rappresentare il 30% della potenza utilizzata dall’intero Dipartimento della Difesa Usa che ad oggi rimane il maggiore consumatore di elettricità tra le istituzioni del paese con bollette che ogni anno sfiorano i 4 miliardi di dollari.


Daniele, hai fatto Epic Fail.

alessandro pepe ha detto...

15 ettari solo sei sicuro?

tia ha detto...

Ho solo riportato la notizia dal link, che fa capire a cosa si riferisse Obama con quelle parole.

alessandro pepe ha detto...

Si lo so. Mi chiedevo se non fosse un refuso che con 15 ettari di fotovoltaico si arrivasse a 7GW

Gi ha detto...

non penso si riferisca all'ecat e lo si deduce da: "lo sviluppo di energia pulita su abbastanza terreni pubblici da alimentarci tre milioni di case", a mio avviso o si parla di fotovoltaico o solare a concentrazione, entrambe le tecnologie hanno bisogno di grandi superfici,,, e via discorrendo

Barney ha detto...

Di certo NON si riferisce all'E-Cat.
Scommettiamo, stavolta soldi veri?


Cool regards,

Barney

Daniele 22passi ha detto...

@Tia
Ho ragionato diversamente da te (tanto per cambiare). Fotovoltaico ed eolico li ho pensati in relazione a "to allow the development of clean energy on enough public land to power three million homes", mentre mi chiedo cosa abbia in mente Obama per "I'm proud to announce that the Department of Defense, the world's largest consumer of energy, will make one of the largest commitments to clean energy in history - with the Navy purchasing enough capacity to power a quarter of a million homes a year."
Posso sbagliarmi ok, e allora? Possiamo solo fare ipotesi su questo scarno testo.
Non c'è nient'altro di cui discutere (tu ormai senti gli epicfall sotto di te pure quando sei seduto sul wc).

@tutti
Ho deciso da oggi di ABBANDONARE lo spazio commenti, non sono più in grado di seguirvi durante la giornata, troppi impegni in ufficio e desiderio di dedicare più tempo alla mia nuova famiglia allargata. Naturalmente continuerò a leggervi tutti, per lo più a notte fonda, ma interverrò il meno possibile. Preferisco dedicare il tempo in cui mi collego al blog a scrivere post che a scrivere commenti. Ormai i vostri commenti si autosostengono benissimo, e forse persino meglio, senza che io mi intrometta. Grazie a tutti.

Gi ha detto...

Vai tranquillo D22 tanto qui c'è Tia che tiene gli animi... :-)
Un saluto.
GI

tia ha detto...

>Posso sbagliarmi ok, e allora? Possiamo solo fare ipotesi su questo scarno testo.

Ci sono ipotesi piu valide di altre, e visto che il DoD, come da link riportato, vuole installare 7GW di fotovoltaico, direi che l'emkblematica (solo per te) frase si riferisce a quella notizia, non certo all'e-cat.

alessandro pepe ha detto...

@tia

Secondo i miei calcoli casalinghi e inesperti con 15 ettari di fotovoltaico allo stato attuale si producono circa 18 MW. Ti chiedevo un parere, visto che sei sempre molto preciso (non e' ironico)

GianLupi ha detto...

la marina che si impegna alla piu' grande impresa di energia pulita per installare panelli fotovoltaici su un terreno? in un mondo al contrario ok, poi l'esercito va in mare e l'aeronautica boh, forse a fare l'eolico con le onde.. ok, e quello sarebbe l'epico impegno della us navy?

Sal ha detto...

Leggi la notizia in inglese, si parla di 38.000 acri, ovvero circa 15.000 ettari, non 15. I giornalisti con i numeri non c'azzeccano mai, è cosa nota.

alessandro pepe ha detto...

Ah ecco

gpt ha detto...

Pero'... Sarebbe bello se fosse vero ! La notizia in effetti l'aveva già riportata Valeria qualche gg fa, non ho voluto far polemica ma... Mi sembra alquanto improbabile che Obama dichiari tra le righe in un discorso pubblico che sicuramente investe milioni di dollari nel gatto di Mr. R o similari. Se è stato convinto che funzionano avrebbe potuto far MOLTO di più non trovate :)?
Pero' ripeto... Sarebbe bello :)

gpt ha detto...

mezzo OT: dell'iniziativa defkalion/enoteca news? Il post dedicato l'ho visto inchiodato nei commenti, da Alessandro ho avuto info per sabato 11 alle 17.00, qualcuno sa se è ancora in piedi l'idea?

tra l'altro se è vero quel che si ipotizza qui forse i greci hanno qualche possibilità in più di aver effettivente in mano qualcosa no? ;)

Tizzie ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
alessandro pepe ha detto...

A gpt
Attendo sviluppi da Daniele22. La mia offerta e' comunque ancora valida. Problemi di coordinazione credo.

alessandro pepe ha detto...

Ps
Si e' parlato poi di sabato18 ma non voglio ulteriormente fare pressioni su D22 che ha anche altro da fare credo

AC/DC ha detto...

@Daniele
mi dispiace per la tua decisione di non partecipare più ai commenti del blog, ma in fondo la capisco.

Io stesso fatico a partecipare attivamente alle discussioni del blog perchè i commenti sono veramente tanti e le divagazioni pure.

Spero comunque che il tuo impegno di informatore nella vicenda e-cat rimanga invariato visto che lo considero veramente prezioso.

@Tutti
Sarebbe bello se si iniziasse a rimanere sul pezzo, su alcuni post ci sono divagazioni di deciene e decine di messaggi su argomenti non inerenti il tema del post stesso che rendono molto difficele la comprensione e lo sviluppo della discussione.

Argomenti ricorrenti come le scie chimiche, piuttosto che tutta una serie di altri presunti complotti, sebbene possano interessare una parte degli utenti di questo blog, risultano evidentemente molesti ad altri, pertanto riterrei opportuno che venissero confinati ad appositi post dedicati.

Miglietto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anto ha detto...

Non so quanti hanno ascoltato l'intervista al dottor Biberian, postata dal qualcuno la settimana scorsa. Biberian dice che in USA il DoD, con la Navy, fa ricerche sulla FF (mentre il DoE non è interessato).

Non mi sembra troppo azzardato fare 2+2 dopo il discorso di Obama.

Valeria ha detto...

@Anto

ma nooo, scherzi?
Sta parlando di pannellare il tetto della Casa Bianca e quello del Pentagono...Ma come fai a non capirlo!

comRED ha detto...

Più che altro potrebbe in qualche modo raddrizzare la faccenda Solyndra oppure minacciare il sud-america per farsi dare il petrolio.FF? Nisba. http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/obama-green-drama-alla-casa-bianca-esplode-lo-scandalo-solyndra-unazienda-di-pannelli-solari-30724.htm

Pietro F. ha detto...

Sicuramente sono ipotesi azzardate ma, personalmente, l'idea cha Obama nella parte finale del suo discorso sull'Unione parli di pannelli solari
mi sembra un po riduttivo.

http://freeenergytruth.blogspot.com/2012/01/obama-state-of-union-clean-energy.html#comment-form

AC/DC ha detto...

Il discorso di Obama mi pare molto generico ed inoltre fa chiaro riferimento all'utilizzo di suolo pubblico, riferimento molto chiaro a tecnologie che necessitano di ampi spazi come fotovoltaico ed eolico.

Mi pare quindi una forzatura volerci leggere un riferimento preciso alle LENR, ad ogni modo costituisce un'apertura e un incentivo allo sviluppo di nuove tecnologie energetiche e questa è la parte importante.

Un presidente non entrerà mai nel dettaglio di qualcosa che non è ancora disponibile sul mercato anche se fosse a conoscenza di sviluppi molto avanzati, la ricerca e il mercato devono fare il loro corso.

Merlian ha detto...

@Anto
@Valeria

President Obama's Blueprint for American-Made Energy:

"Committing to clean energy
Implementing a clean energy standard: The centerpiece of President Obama’s plan to develop and use more clean energy calls for establishing a “clean energy standard," which would require utility companies to produce a larger percentage of their electricity from clean energy sources over time --including renewable sources such as wind, solar, biomass, hydropower, and nuclear, among others. With this requirement in place, clean sources would account for 80 percent of our electricity by 2035. Besides reducing carbon emissions, implementing a standard would create a larger domestic market for developing new, innovative energy technologies—and the many jobs that would come along with it.

[...]

Opening public lands: Developing the new technologies we need is only one part of the clean energy equation. The other part requires putting the new technologies to use. To answer this call, the Department of the Interior has committed to issuing permits on public lands that will enable the generation of 10 gigawatts of renewable generation capacity – enough to power 3 million homes.

Powering the U.S. military with renewable energy: Just because Congress hasn’t moved forward with establishing a clean energy economy doesn’t prevent all progress toward using more renewable energy. To this end, President Obama announced that the Department of the Navy will make a 1 gigawatt renewable energy purchase—the largest purchase of its kind in history, and enough energy to power 250,000 homes.

Additionally, the Air Force is installing solar panels on its bases and developing cleaner, more efficient ways to fuel the military’s aircraft. In 2010, the Air Force flew an A-10 Thunderbolt entirely on alternative fuels, a first for the military."


http://www.whitehouse.gov/blog/2012/01/26/everything-you-need-know-president-obamas-blueprint-american-made-energy?tw_p=twt

Per quanto mi piacerebbe che così fosse, qui non vedo nessun riferimento all'e-cat o tecnologie similari, tranne per il nucleare tradizionale. Correggetemi se sbaglio. Magari in un futuro, ma per ora penso che ignori, giustamente, tale possibilità. Mi sa proprio che, come hai detto tu, vorrà montare i pannelli sulla Casa Bianca...

Shine ha detto...

Fail.

E poi sta in campagna elettorale, quindi è inattendibile.

RED TURTLE ha detto...

Questi hanno capito che lo Stretto di Hormuz è indifendibile... se gli iraniani installano un centinaio di cannoni da 155 mm (raggio 40-60 km) o da 200 mm (raggio 60-80 km) anche in un entroterra relativamente distante dallo stretto, possono colpire tranquillamente qualsiasi petroliera in Hormuz (bersaglio enorme, visibilissimo, infiammabile, lento e dalla rotta prevedibile), soprattutto se utilizzano ogive a controllo di navigazione GPS, e radar o infrarosso terminale (che i cinesi possiedono).

I missili anti-nave (specialmente quelli a guida radar) possono essere messi in confusione dalle tecnologie della guerra elettronica e intercettati da missili antimissile come i Patriot e il side RIM. Possono essere abbattuti da difese del punto come il cannone Phalanx 20mm o quelli a 40mm della Oto Melara o quelli svedesi.

Il potenziale bellico americano può affondare qualsiasi nave o sommergibile e abbattere qualsiasi aereo e spesso anche i missili.
Non possono nulla contro un proiettile di cannone.

Se ci troviamo con 20 petroliere in fiamme, che disperdono nello stretto di Hormuz petrolio in fiamme, lo stretto è bloccato e anche eventuali navi militari sono bloccate. Il petrolio arriverebbe a 200 dollari per barile. SUPER-RECESSIONE INCOMBENTE.

I militari USA si curano in salute e almeno le loro basi e i loro famigliari non rimarranno senza corrente.

Poi che una delle soluzioni possa essere l'E-CAT non mi meraviglierebbe... Celani parla di "Realtà Tecnologica ma non ancora Realtà Industriale"...

Giancarlo

RED TURTLE ha detto...

La US Navy sta investendo sicuramente negli apparecchi di fusione "tiepida" noti come POLYWELL...

http://it.wikipedia.org/wiki/Polywell

RED TURTLE ha detto...

Io vorrei anche manifestare apertamente il mio PROFONDO DISPREZZO verso i VERTICI del CNR; verso il SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO (bravo a dispensare lauree onoris causa a chi davvero non ne ha bisogno)... facendo spendere dei bei soldoni a tutti i contribuenti per pagare apparati di sicurezza che proteggono un inutile personaggio.

Mentre costringono un inventore a pagare per una approfondire il funzionamento di un apparato che un giorno potrebbe essere il VANTO DELL'ITALIA... come lo furono una volta la RADIO di MARCONI e il B-REACTOR di ENRICO FERMI.

Vorrei esprimere tutto il disprezzo possibile verso i MORATTI, capaci di spendere 100 MILIONI DI EURO all'ANNO OGNI ANNO per pagare i giocolieri del calcio... incapaci di spendere 1 MILIONE all'anno per finanziare la ricerca sull'E-CAT.

Io vi disprezzo, e vi maledico solennemente...

Anto ha detto...

@Merlian

vero, non ci si legge nulla che faccia pensare all'e-cat, e chi non sa nulla dell'e-cat (la stramaggioranza degli elettori) pensa immediatamente alle rinnovabili.

Mi chiedo però cosa abia trattenuto Obama dal fare anche un minimo accenno alla FF, dopo che un paio di candidati l'hanno messa nel programma elettorale e che la Nasa ha fatto outing in proposito. Non voleva confondre il popolo?
Parla di "clean energies...including renewable sources such as wind, solar, biomass, hydropower, and nuclear, among others." Quali others, mi chiedo; e la FF è pure nucleare, no?

Insomma, se dovesse saltare fuori un Super(tele)Gattone alla Navy, questo discorso letto a posteriori non farà una piega.

Di conseguenza a questo ragionamento, tengo la finestra aperta all'ottimismo, "che è meglio" per il mio umore :D

tia ha detto...

>Vorrei esprimere tutto il disprezzo possibile verso i MORATTI, capaci di spendere 100 MILIONI DI EURO all'ANNO OGNI ANNO per pagare i giocolieri del calcio... incapaci di spendere 1 MILIONE all'anno per finanziare la ricerca sull'E-CAT.

Quando la schiuma alla bocca ti si sarà asciugata magari fai una ricerchina, potresti scoprire che proprio i moratti hanno finanziato le ricerche sulla fusione fredda. Si proprio Milly moratti, la moglie di quel moratti.


>Mentre costringono un inventore a pagare per una approfondire il funzionamento di un apparato che un giorno potrebbe essere il VANTO DELL'ITALIA... come lo furono una volta la RADIO di MARCONI e il B-REACTOR di ENRICO FERMI.

Al genio italico di italianissima nazionalità era stato piu volte offerto di fare dei test gratuiti, sempre rifiutati

AC/DC ha detto...

@Anto
stai pure tranquilla, il fatto che Obama non si riferisse all'e-cat o alle LENR in generale non è assolutamente rilevante ai fini della validazione di questo tipo di fenomeni.

Sarebbe bello se il Presidente degli stati uniti, magari pure in mondovisione, dichiarasse che è stato trovato il modo di creare energia praticamente infinita ecc ecc, ma queste cose succedono solo nei film.

Tornando nel mondo reale ivece, penso sia necessario essere molto obiettivi e capire quando una prova può essere realisticamente considerata come validante o quando si tratta di puro esercizio immaginativo.

Anto ha detto...

@AC/DC
>stai pure tranquilla, il fatto che Obama non si riferisse all'e-cat o alle LENR in generale non è assolutamente rilevante ai fini della validazione di questo tipo di fenomeni.

uhm..non capisco bene cosa tu voglia dire. E' ovvio che se Obama non si riferisce all'e-cat, o almeno alla FF in generale, può significare o che il gatto non funziona o che gli States non sono interessati.
Ma se invece è di quello che parla, puoi star tranquillo che l'hanno provato.

Anto ha detto...

ah, scusa, ho riletto il tuo post, mi era persa un NON.
forse diciamo la stessa cosa...

triziocaioedeuterio ha detto...

"...which would require utility companies to produce a larger percentage of their electricity from clean energy sources over time --including renewable sources such as wind, solar, biomass, hydropower, and nuclear, among others..."

Allora se obama parla di fonti di energia pulite e ci infila la parola " nuclear" che vorrà dire?
Il nucleare da fissione non è certo pulito,quello da fusione lontano anni luce,ci rimane il nucleare da lenr...piu' chiaro di così!

AC/DC ha detto...

@Anto

Il fatto che Obama non si riferisca alle LENR o all'ecat non rappresenta in alcun modo una prova della loro inesistenza.

E comunque ripeto lasciamo stare Obama (e pure tutti gli altri politici, pure quelli che si sono spesi per le LENR) e concentriamoci sulle evidenze e i dettagli più concreti che questo Febbraio si preannuncia molto caldo anche se inizierà con forti nevicate in tutta Italia.

francesco G ha detto...

@red turtle "Il potenziale bellico americano può affondare qualsiasi nave o sommergibile e abbattere qualsiasi aereo e spesso anche i missili.
Non possono nulla contro un proiettile di cannone"

non è vero ci sono sistemi denominati CRAM (Counter Rocket Artillery and Mortar) ecco una lista:http://www.aereimilitari.org/forum/topic/9556-counter-rocket-artillery-and-mortar-defence/ poi lo sviluppo di laser di elevata potenza (da 50kW a 1MW) sta procedendo bene....

Anto ha detto...

@ACDC

E comunque ripeto lasciamo stare Obama

mah...veramente a me piacerebbe trovare qualcuno che si intenda di alta politica e che mi aiuti a ragionarci su...E mi piacerebbero anche commenti sulla situazione etica di UniBo, dopo quella lettera di Varalta a Braga...l'avete vista, su FusioneFredda7, quella al "contatto"? cosa significa che Braga fa da contatto?

> concentriamoci sulle evidenze e i dettagli più concreti che questo Febbraio si preannuncia molto caldo anche se inizierà con forti nevicate in tutta Italia.

Sono concentratissima :D

AC/DC ha detto...

@Anto
Lascia perdere anche Varalta e tutta la combricola del piccolo chimico e rimani concentrata mi raccomando ;)

Anto ha detto...

:) vedi, ACDC, al contrario di Daniele e di molti utenti, a me non importa niente di sapere di più sul lato scientifico: se funziona o non funziona prima o poi lo scopriremo, e di come funziona...cosa me ne frega, LOL, tanto non ci capisco niente!

Mi interessa invece la parte sociopolitica del..romanzo. Sarà che son lettrice di Fantascienza, dove la Scienza è quasi sempre un pretesto per parlare del sociale.
Conosci "L'anomalia" di Pieraccini? c'è un'atmosfera simile, sul lato politico.

AC/DC ha detto...

@Anto
Sei fortunata... ho letto "L'anomalia" proprio l'estate scorsa, devo dire che l'atmosfera era molto interessante, oltretutto nella bellissima Erice ci sono pure stato da turista un paio di anni fa quindi riuscivo a figurarmi abbastanza bene gli ambienti in cui si muovevano i protagonisti.

Devo dire che la prima parte del libro mi è piaciuta, poi mi è un pò scaduto nel finale, inoltre non ho apprezzato tanto l'apologia del nucleare tradizionale (reattori a fissione) unita all'opportunismo di publicare il libro a pochi mesi dal referendum sul necleare.

Anto ha detto...

sì, non è un capolavoro, ma per essere italiano :D e non scritto da un romanziere professionista, non è niente male.
Sul nucleare a fissione...non che mi piaccia, ovvio, ma credo che abbia ragione: ci hanno messo troppa paura, non era il caso. Finché la FF non parte, se parte, piuttosto che con il fotovoltaico personalmente andrei col nucleare. Non è vero che le energie verdi sono verdi, e smaltire gli impianti fotovoltaici non è una catzata. Vabbé, non ho intenzione di discutere su quanto mi stiano antipatici i pannelli solari, eh, sto solo chiacchierando...

AC/DC ha detto...

@Anto

questo discorso sarebbe troppo complesso da affrontare in poche righe comunqhe condivido le tue perplessità riguardanti l'attuale tecnologia fotovoltaica, allo stesso tempo però sono convinto che il nucleare attuale oltre ad essere potenzialmente pericoloso non rappresenti nemmeno un grosso affare dal punto di vista economico.

piero41 ha detto...

Quanto al discoso di Obama il punto fondamentale è che ha annunciato agli americani di aver deciso di dirottare dopo un secolo di finanziamenti alle compagnie petrolifere , quei fondi al gas e alle rinnovabili, un gran cambio di rotta. E' evidente che finchè il gattone o i gattini non produrranno energia non potranno esser presentati in società, anche per non crear false speranze. I militari potranno riempir di pannelli fotovoltaici distese di terreni e coperture per i loro uffici e basi a terra, ma le navi, portaerei, sommergibili ecc le vedrei molto"carine" agghindate di pannelli. La chiusura della ricerca sulle FF potrebbe sottendere un nuovo accorpamento più ampio sulle LENR magari con le altre marine NATO , con la NASA, boh! chissà i militari che fanno !! Ho letto che NI pur non facendo riferimento a Rossi, ha aperto un nuovo gruppo di ricerca sulle LENR... guarda strano..... A chi evidenzia che il gattone è sempre li fermo a Bologna potrei far notare che si posson spostar meglio gli esecutivi e gli aggiornamenti, poi ciascuno si costruisce e controlla il suo.....

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails