BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

venerdì 13 maggio 2011

E chi lo ferma più?

Panoramica della rupe di Orvieto
Diavolo di un "prezzemolo" Focardi, uno di voi lettori mi ha informato su Facebook che il nostro benemerito professore bolognese ieri è stato intervistato su Radio 1 Rai nel corso del programma Baobab, durante il quale veniva trasmessa la cronaca del Giro d'Italia che arrivava proprio dalle mie parti, nella magica Orvieto. 

Qui potete ascoltare o scaricare l'mp3: l'intervista va da 1:26:20 e dura circa tre quattro minuti, prima di essere interrotta dalla caduta del ciclista olandese Tom-Jelte Slagter.

L'intervistatore ha presentato con enfasi il rivoluzionario reattore Nichel-Idrogeno sul principale canale radio nazionale. Di tappa in tappa, non manca molto che ci vedremo comparire l'amabile professor Focardi a Porta a Porta e ad Anno Zero, il suo giro d'Italia lo sta vincendo.

26 : commenti:

Tizzie ha detto...

Il link l'avevo visto di sfuggita, ma mi ero perso il podcast scaricabile. Ora me lo ascolto.

Carlo Ombello ha detto...

Spero davvero stavolta non ci siano mezzi per occultare o sminuire i risultati ottenuti... ri-posto qui un commento che Rossi non mi ha pubblicato sul suo blog, io penso non sarebbe una cattiva idea per chiarire una volta per tutte la realtà delle reazioni in gioco:

Dear Rossi,

The skepticism around your device is such also because many scientists still don't believe in the reality of an exothermal reaction between nickel and hydrogen, although this has been proved by several experiments, started by Piantelli-Focardi and also replicated by NASA and others, as far as I can read on the web. Focardi and you also confirmed you had several experiments where the exothermal reaction was violent, to the point you had to terminate the experiment abruptly.

I'm sure that offering in video a public demonstration of such a powerful exothermal reaction experiment would put this discovery on the spotlight, therefore "killing" the chatter of many who doubt your reactor can generate any heat at all through Ni-H. Just pick a high res camera, and do your "magic", as Rainews calls it. The best defense is... :)

Kind regards

robi ha detto...

Carlo Ombello
una cosa che contraddistingue questi esperimentatori è il totale disinteresse nell opinione di chi da loro non interpellato.

robi ha detto...

Come mai si sono modificate le parole?
sarebbe:
una cosa che contraddistingue questi esperimentatori è il totale disinteresse nell opinione di chi da loro non interpellato.

Daniele ha detto...

@Carlo Ombello
Ormai ho preso atto che a Rossi non gliene frega un accidente di cosa pensi l'opinione pubblica: il suo obiettivo e dare ai clienti prodotti che offrano quel che promettono e affidarsi alle Università di Bologna e Uppsala per la ricerca e sviluppo. Tutto il resto lo considera tempo buttato via.

@robi
Che cosa??? :)
Non ci ho capito nulla...

robi ha detto...

è successo che ad un certo punto si è modificata completamente la prima mia lettera. Ti dirò che addirittura si è tradotta la lettera di Carlo....

Fabio V. ha detto...

Se devo essere proprio sicero, non posso nascondere che provo sempre un po' di delusione ascoltando gli interventi del Prof. Focardi e anzi mi chiedo come possa rivendicare la co-paternità dell'invenzione dell'E-cat, tenuto conto che:
1) ammette candidamente di non sapere spiegare esattamente cosa accade del reatture;
2) non conosce, e non vuole conoscere, l' "ingrediente segreto";
Per qunto riguarda la ricerca sul Ni-H, certamente Piantelli-Focardi ne sono stati i precursori ma, nel caso specifico, a parte un po' di consulenza e forse le specifiche sulla schermatura in piombo del reattore, mi pare che si debba considerare Rossi, nel bene e nel male, il papà dell'E-cat. Tanto più che anche nelle domande di brevetto il nome di Focardi non si trova proprio.

Cesare ha detto...

Colpisce che l'intervento di uno scienziato che annuncia una svolta fondamentale per l'umanità e il pianeta venga interrotta da una caduta al giro d'Italia.

tia ha detto...

>although this has been proved by several experiments, started by Piantelli-Focardi and also replicated by NASA and others

La solita balla. Ti consiglio di cercare fonti meno "entusiaste".
Il reattore NI-H è stato replicato all'università di siena e dal CERN (per piu di un anno) ed i risultati son stati negativi.
E guarda che scrivono:
Noi abbiamo trovato gli stessi risultati del gruppo di Piantelli-Focardi, risultati in linea con le nostre osservazioni; vale a dire noi misurammo temperature più alte rispetto al contributo di calore immesso, quando l'idrogeno è assorbito durante un ciclo di riscaldamento. Ciononostante, a questo aumento di temperatura non sembra corrispondere un aumento in produzione di calore. Noi abbiamo aggiunto un sensore di temperatura al contenitore dell'esperimento...
In pratica essi affermano che hanno registrato un certo assorbimento dell'idrogeno da parte del nichel nell'intervallo di temperature segnalato da Pinatelli-Focardi, hanno anche rilevato un aumento di temperatura all'interno del campione di nichel, ma, ed è questo il punto considerato determinante dagli autori del lavoro, non hanno rilevato un apprezzabile aumento di temperatura sul contenitore esterno. Quest'ultimo fatto rende quindi plausibile una spiegazione di natura elettrochimica del fenomeno di riscaldamento del campione di nichel, senza dover implicare fenomeni di natura nucleare.

tia ha detto...

pardon, replica all'uni di pavia

Fr@ncesco CH ha detto...

Tia,

aspetta un attimo: se non ho capito male il CERN avrebbe quindi rilevato il medesimo fenomeno ma gli avrebbe dato una interpretazione differente

Luigi Versaggi ha detto...

Scusatemi tutti per la franchezza. Non voglio essere scortese e nemmeno vorrei essere interpretato male.
Credo che se il Professor Focardi concedesse meno interviste sarebbe un bene per tutti. Per tutti quelli che lavorano all'E-Cat, per quelli che hanno presenziato ai test, e per coloro che sono fiduciosi nella genuinità dei risultati mostrati nei test.
Sarà l'età, sarà la poca dimestichezza con i microfoni, ma il Professore quando viene intervistato e quando tiene conferenze sembra sempre ammettere candidamente di non sapere nulla della reazione Ni-H all'interno del reattore Rossi. Le risposte di Focardi sono identiche a quelle che potrebbe dare un qualsiasi cittadino un pò informato sui fenomeni di LENR e FF. Non capisco perché il Professore si stia così sovraesponendo.

tia ha detto...

@franceso ch

Si, esatto.

Fr@ncesco CH ha detto...

Luigi Versaggi: forse perché Focardi ritiene di avere misurato con assoluta precisione l'eccesso di calore prodotto dall'E-Cat.

Il punto è tutto lì: se l'eccesso di calore è comprovato allora tutto il resto viene di conseguenza.

Un giorno un tizio vide una mela cadere e disse: "la mela cade" e quindi ci elaborò una legge sopra. Ma le mele cadevano anche PRIMA che quel tizio lo notasse. Con questo esempio spero di essermi spiegato con sufficiente chiarezza.

Daniele ha detto...

@Luigi Versaggi
Sono d'accordissimo con te, sarebbe meglio per tutti. Non vorrei mancargli di rispetto in alcun modo e non lo scriverò mai dentro un post, ma si sta sovraesponendo mediaticamente ed è un peccato.

@Fr@ncesco CH
Focardi è da tre anni che traffica con quei reattori, alla conclusione che si tratti di un fenomeno reale c'è arrivato da qualche anno mica da qualche mese. Che poi possa avere frainteso completamente quello che accade lì dentro è un altro par di maniche. Ma sicuramente in questo momento le sue interviste a tutto servono meno che a fare chiarezza.

Fabio V. ha detto...

secondo me il punto più strano è: tutto il mondo vuole sapere quale è l' "ingrediente segreto" della ricetta di Rossi, perchè proprio Focardi che da anni segue la cosa non lo vuol sapere? incomprensibile.

ant0p. ha detto...

anche a me non frega niente di quale sia l'ingradiente segreto per adesso. prima voglio vedere l'acqua che con un e-gattino da 4kw si scalda di 50° con una portata di 0.02kg/s (o litri/s che nel caso dell'acqua è la stessa cosa). invece delle formule nucleari che piacciono tanto allaggente perchè essendo incomprensibili fanno fico per il momento voglio solo la formula del giardiniere per la potenza:
W=4186J/(°C*kg)*0.02kg/s*50°C=4186J/s=4.168kw e basta:)) chiedo troppo?

Tizzie ha detto...

Io ho due ipotesi:

- Puo` essere che faccia finta di non sapere. Dato che e` un personaggio molto piu` "pubblico" di Rossi, se si venisse a sapere che conosce i particolari tecnici del reattore, verrebbe tempestato di domande in ogni momento, a cui finirebbe per rispondere.

- Effettivamente ha solo lavorato sulla progettazione della schermatura per le radiazioni ed altri particolari minori, essendosi gia` occupato in passato su reattori simili.

Il Santo ha detto...

@antOp

Mi associo completamente alla tua richiesta. Non mi frega una mazza di cosa succede li dentro, voglio vedere il calore in eccesso rispetto a quello fornito dalla resistenza con misurazioni fatte bene.

Non chiedo molto, stiamo parlando di due sensori di temperatura e uno di portata. Solo acqua liquida, niente vapore. Non bisogna rivoluzionare il setup... basta cambiare la pompa. E per favore, le sonde vanno messe, ben visibili all'uscita dell'ecat, non dentro al cartoccio.

Il Santo ha detto...

@TUTTI

E se il secondo cavo elettrico che entra nell'ecat servisse ad attivare una elettrovalvola in uscita? Questo spiegherebbe:

1) perche' nel filmato si vede Rossi che armeggia appena il tizio inquadra il tubo da cui fuoriesce (improvvisamente) vapore.

2) perche' la sonda di temperatura viene messa sempre prima dell'uscita (a monte della valvola).

Questa spiegazione mi convince troppo! Daniele, prepara l'accappatoio!

Daniele ha detto...

@TUTTI
Ancora con le moviole?? :)
Ma provate a mettervi nei panni di Rossi.

I test fatti in Italia li ho fatti solo per fare un piacere al caro Focardi, che ci teneva tanto. L'ECat funziona, e lo sanno bene le persone che lo hanno testato coi loro tecnici di parte e che hanno accettato di entrare in affari con me per questo. Devo pensare ad andare sul mercato ora, sto costruendo l'impianto da 1MW, sto testando due, tre nuovi ECat al giorno. Ma chi diavolo se ne frega se ci sta una marea di web-people che vorrebbe questa o quella prova perché se no non ci credono e pensano che sono un imbroglione. Ma si friggessero pure! Sai che faccia faranno il giorno che lo monterà il vicino di casa prima di loro!

Ovviamente questa è solo una mia immedesimazione. Però il fatto è che anche io mi sono sempre infischiato di quello che la gente pensa di me: se sono a posto con la mia coscienza possono dire le peggio cose di me, ma non mi toccano. E giuro che mi è successo davvero, e ho fatto esattamente così: all'inizio ho provato a spiegargli le cose, poi gli ho mandati a quel paese: È UN PROBLEMA LORO PENSAR MALE, NON MIO.

ant0p. ha detto...

mi rendo conto che dall'esterno non si può pretendere di capire e sapere tutto. sono pochi che accusano rossi di essere un imbroglione (franchini, tia e pochi altri), poi ci sarà qualche altro suo concorrente nel campo delle lenr che non lo dice pubblicamente ma lo pensa:))
noi che non sappiamo niente vorremmo che tutto andasse bene..io rimango sempre possibilista, sono sempre stato ben disposto verso le lenr, e adesso che finalmente si trova qualcuno che sembra aver trovato il modo di sfruttarle per produrre sul serio energia mi piacerebbe avere una conferma pubblica chiara e inequivocabile..non vedo quale problema potrebbe creare a rossi dimostrare in modo sicuro al 100% per tutti che l'e-cat ha in effetti un grosso eccesso di energia, a noi estranei mica frega niente del catalizzatore, basta che sia sicuro che funzioni. può essere che non voglia dare certezze prima di entrare nel mercato con gli impianti per disorientare i concorrenti..c'è anche il fatto che più si va avanti e più l'eccesso dichiarato di potenza diminuisce.. ultimamente qui si parlava di 6 per l'impianto da 1mega..che poi non è un mega in uscita ma un mega totale..insomma molto meno entusiasmante delle prospettive iniziali. con un rapporto 6:1 l'utilità dell'impianto rimane per la produzione di calore e batterebbe solo la concorrenza delle pompe di calore, mentre per la produzione di elettricità rischierebbe di non essere conveniente..sarà che fa così per non spaventare troppo il mercato con un entrata già devastante da subito per le sorti delle altre fonti energetiche..però come si fa a immaginarsi i motivi di tutto questo? al massimo si possono fare ipotesi dietrologiche come quelle che ho appena fatto ma che lasciano il tempo che trovano. ci vuole la prova del giardiniere, senza quella prova fatta bene e resa pubblica possono pure fare un comunicato congiunto di tutte le istituzioni accademiche del mondo in favore dell'e-cat (con franchini che vede la luce e si converte in diretta:)), ma la mia posizione rimarrà la solita, possibilista ma necessariamente attendista.
non vorrei che a ottobre se ci fossero problemi con l'impianto poi il tutto scemasse e non se ne sapesse più niente, perchè dopo tutto quello che si è visto e sentito il chiarimento definitivo della prova della serva/giardiniera ci vorrebbe in ogni caso, anche in caso di bufala/truffa..in quel caso mi dispiacerebbe non avere una fonte comoda di energia ma mi complimenterei lo stesso con rossi per essere riuscito a tenere tutti sulla corda per moltissimo tempo, almeno sarebbe un truffatore serio, mica un nano-pagliaccio qualsiasi:))

lorenzo ha detto...

A questo punto mi sono messo il cuore in pace: a ottobre ci si arriva più velocemente di quanto sembra, e tutti i dubbi saranno chiariti, sia in senso positivo che negativo.
Sono 22 anni che aspetto il grande balzo in avanti della fusione fredda, dai giorni incredibili della conferenza stampa di Fleischmann e Pons, posso ben aspettare altri 5 mesi..

Daniele ha detto...

@ant0p
Ormai coonosco bene la tua posizione, è la considero estremamente equilibrata e corretta.
Solo una precisazione terminologica... se tu sei un possibilista attendista, allora Lorenzo cosa è? :)

@lorenzo
Un possibilista EsCATologico? :)))

SCUSATEMI MA NON SONO RIUSCITO A TENERMELA!

Tizzboom ha detto...

Repost?

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Tizzboom
Grazie per la segnalazione. Mentre facevo l'L22P ho aggiornato le etichette di questo post e non so per quale motivo Blogger mi ha pure aggiornato la data: dal 2011 al 2012!
Ora ho rimesso tutto a posto.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails