IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA,
TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

venerdì 27 maggio 2011

Ancora l'E-Cat in arrivo su Radio 24

Volete tenervi aggiornati sulla vicenda E-Cat? Allora continuate a fare riferimento a Radio 24, l'emittente del Sole 24 ore: con due nuovi programmi in scaletta nei prossimi giorni, ripassa a condurre la gara tra i pochi (ma buoni) mezzi di informazione che ci stanno raccontando gli sviluppi della "fusione fredda"  à la bolognaise

SABATO 
28 maggio
ore 08.15

Apre il weekend l'approfondimento settimanale della redazione di Radio 24. Intitolato A qualcuno piace fredda, illustrerà nuovi aspetti di una storia che sta tenendo tanti appassionati col fiato sospeso. Ci sarà anche un intervento del professor Christos Stremmenos.

LUNEDI' 
30 maggio
ore 09.00

Oscar Giannino ospiterà nella sua trasmissione l'ormai celebre professor Sergio Focardi, Francesco Celani (Infn di Frascati), Stefano Bagnasco (Cicap), Maurizio Melis (Mr Kilowat) per discutere insieme dell'invenzione che promette di rivoluzionare il mondo.

Aspettiamo le contromosse di Rainews24... se vuole contendere a Radio 24 il ruolo di capofila in questa entusiasmante corsa alla notizia!


P.S. E chi altro può darvi anticipazioni così se non questo blog? :)))

75 : commenti:

mimmo canino ha detto...

@daniele
sei grande
ciao grazie

Tizzie ha detto...

Ottimo!
Ma si parla di mattina o sera?
Se si usa il formato a 24 ore va anteposto lo 0 alle ore a singole cifre. esempio: 09:00

Altrimenti va specificato se e` di mattina o sera.

Daniele 22passi ha detto...

@Mimmo
Lieto d'essere utile.

@Tizzie
Di sicuro non scriverei mai 8 e 9 al posto di 20 e 21, ma, a scanso d'ogni equivoco, ti ho accontentato! ;)

Fr@ncesco CH ha detto...

...Wow è interessante: adesso anche "El Chatun" (come lo chiama mia madre, ovverosia "Il Gattone") Oscar Giannino, già direttore dell'allora LiberoMercato, si interessa all'oggetto misterioso...

Bella notizia, è un nuovo mattone messo nella crescente costruzione della popolarità dell'E-Cat.

D'altronde, chi meglio di un gattone poteva nutrire interesse per l'E-Cat?

Il Santo ha detto...

Mi chiedo se ci saranno news o solo olds...

Daniele 22passi ha detto...

@Fr@ncesco CH
L'E-Cat dall'El Chatun: troppo carina questa! ;)

Il Santo
Maurizio Melis mi ha fatto capire di avere in serbo qualche sorpresa... ma parlare di olds è improprio: EVERGREENS semmai! :)))

Enrico Maria Podestà ha detto...

Grande! Me lo segno subito!!

Andrea G. S. ha detto...

Spero vivmente che si dica qualcosa di nuovo !

Enrico Maria Podestà ha detto...

qualcuno di voi sa se per caso è stato rilasciato il brevetto per gli stati uniti?? C'è uno che mi ha pubblicato sulla pagina di FB del Catlizzatore di energia di Rossi e Focardi (LENR) il link di google patent... dicendo che è stato concesso? Mah...

Daniele 22passi ha detto...

@Enrico Maria Podestà
Qui accanto in side-bar ci sono i link sia al brevetto europeo sia a quello USA... controllo tutti i giorni. Che cavolo hanno scritto su fb???

Enrico Maria Podestà ha detto...

Leggi pure...

http://www.facebook.com/pages/Catalizzatore-di-energia-di-Rossi-e-Focardi-LENR/218563591491940

Daniele 22passi ha detto...

@Enrico Maria Podestà
Guardo ma non trovo nulla del brevetto... hanno rimosso il link?

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele

Il link che mi hanno postato è questo

http://www.google.com/patents?id=84vwAAAAEBAJ&printsec=abstract&zoom=4&source=gbs_overview_r&cad=0#v=onepage&q&f=false

Daniele 22passi ha detto...

@Enrico
Appunto, quella è la DOMANDA di brevetto. Non il brevetto concesso.

My2Cents ha detto...

La trasmissione Reportage delle 08:15 di oggi su Radio 24 non mi pare abbia aggiunto nulla di nuovo a quanto si sapeva già; da qui una riflessione negativa ed una positiva:

- quella negativa è che la nostra scarsa pazienza è nuovamente messa alla prova
- quella positiva è che questo blog, col suo padrone di casa (coadiuvato da coloro che lo frequentano) ci ha abituato ad essere sempre un passo (o forse 22? ;^) "avanti": e scusate se è poco!

Confido nella trasmissione di lunedì di Oscar Giannino, se sarà organizzata nel formato di una "diretta" potremmo assistere a sviluppi interessanti, i tempi sono maturi....

Tizzie ha detto...

E` stato principalmente un recap delle informazioni gia` note. L'unica novita`, le ultime battute riguardanti un annuncio che avverra` in Grecia prima dell'estate:

"Sarà un annuncio a livello delle autorità greche. Verrà convalidata, con naturalmente una commissione ad hoc, la validità di quello che Rossi sostiene: ossia che viene prodotta energia maggiore di 1 e che l'apparato non produce radiazioni pericolose per la salute umana"

David ha detto...

Che funzioni o meno il dispositivo, i greci devono per forza spararla grossa: sono ad un passo dal default quindi devono pompare tutte le notizie su una loro rinascita economica per dare un po' di fiducia ai mercati.

Anonimo ha detto...

pietro

forse il 21 aprile è stata fatta la prova a cui si riferirà l'annuncio delle autorità greche ?

Daniele 22passi ha detto...

@My2Cents
Purtroppo devo tenervi un passo indietro da me, nel senso che certe informazioni mi arrivano in diretta o quasi, a patto che le renda pubbliche in differita.
Eesiste una sorta di principio di indeterminazione di Heisenberg anche nella comunicazione mass-mediatica: anticipare con uno scoop una notizia può modificare la notizia stessa! ;)

@Tizzie
Non sottovaluterei il punto che hai evidenziato: potrebbe essere la famosa "prova della serva" con delta T paragonabile a quello di una comune caldaia da riscaldamento domestico, flusso d'acqua consistente, 24/24h, quella che da mesi il buon ant0p, Celani e tanti altri invocano.

@David
Be', di sicuro se pompassero qualcosa della cui validità non fossero sicuri al 100% a maggior ragione sarebbero matti, non ti pare? In altre parole non credo proprio che Stremmonos ci tenga a passare alla storia come l'uomo che ha portato al collasso la Grecia. ;)

@pietro
No.

Mahler ha detto...

Quando sarà...

http://www.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2011/110529-reportage.mp3

e...

http://www.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2011/110530-noveinpunto.mp3

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Mahler

Nel link dell'mp3 di Reportage c'è scritto 29 non 28...

Mahler ha detto...

@Enrico Maria Podestà
fidati ;-)

Daniele 22passi ha detto...

@Mahler
Grazie! Ancora nulla però...

Riccardo T. ha detto...

@Qualche elettronico :)

Off Topic

http://pesn.com/2011/05/27/9501835_Steven_E_Jones_demonstrates_overunity_circuit/

Qualcuno vuol divertirsi a replicarlo :) ?

Daniele 22passi ha detto...

@qualche micro-elettricista :)))

altro off topic

http://www.repubblica.it/scienze/2011/05/28/news/batterie_futuro-16637710/?ref=HREC2-5

Che futuro meraviglioso potrebbe regalarci la scienza se l'umanità la smettesse di sprecare tempo ed energie a far guerra a se stessa...

tia ha detto...

>http://pesn.com/2011/05/27/9501835_Steven_E_Jones_demonstrates_overunity_circuit/

Commento da un elettronico: LOL.

bertoldo ha detto...

più che futuro meraviglioso credo che sia solo un'altro annuncio dei migliaia di miliardi che ogni anno vengono propagandati e che irrimediabilmente cozzano contro auto che vanno ancora a petrolio ...per la serie l'illusione del progresso mentre si affoga nella ca cca...

Vanesio ha detto...

>Daniele
@qualche micro-elettricista :)))

quello è un batterìo :)

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Tutti

Visto che il Podcast tarda ad arrivare, ho provveduto a tagliare lo spezzone che ci interessa Multiupload, cosi ve lo scaricate come volete :)

Spezzone Reportage Radio24 28/06/2011

Riccardo T. ha detto...

@Tia

si in effetti fa sorridere :)
Però sarebbe interessante capire se è riproducibile e capire dove sta l'errore - non penso ci sia surplus di energia :)

Peccato non sappia saldare e non capisca nulla di eletronica, altrimenti sarebe stato...divertente in tutti i sensi!

Ric

tia ha detto...

Ci sono tanti errori.
Il primo è usare una bread-board per costruire un circuito che oscilla a frequenze di MHz. Il secondo è non curare attentamente le linee di massa e le sonde dell'oscilloscopio.
Un altro errore è usare incorrettamente l'oscilloscopio, come vedi qui: http://pesn.com/2011/05/27/9501835_Steven_E_Jones_demonstrates_overunity_circuit/Tektronix_8xOU_79mV_full_redu.jpg
A sinistra c'è V, I e il loro prodotto preso dalle batterie, a destra preso sul carico.
Come vedi a sinistra la base dei tempi (2 us) è assolutamente sbagliata, sei palesemente sotto la frequenza di campionamento propria del segnale, che a occhio ha componenti oltre i 100 MHz.
Purtroppo i fisici non hanno certo le conoscenze di digital processing che servono quando si lavora con segnali ad alta frequenza con oscilloscopi digitali.

tia ha detto...

O meglio, quella parte di fisici in cui fa parte quel fisico citato nell'articolo.

Vanesio ha detto...

>tia
la base dei tempi (2 us) è assolutamente sbagliata, sei palesemente sotto la frequenza di campionamento propria del segnale, che a occhio ha componenti oltre i 100 MHz.
La base dei tempi non ha nulla a che vedere colla frequenza di campionamento. Mi chiedo quand'è l'ultima volta che hai usato un oscilloscopio. A meno che non vuoi impressionare gli ignoranti in materia...
Per tua norma, Il tek3032 ha una frequenza di campionamento di 2500MHz (2.5G) (www.wikipedia.it/consigli/pratici/usa_it_tuo_cervello)
Dico solo questo, senza voler entrare nel merito del circuito.

tia ha detto...

Si bravissimo peccato che vai a 2.5 Gsample/s solo quando la base dei tempi è sui nanosecondi, quando stai sui microsecondi non li raggiungi perchè il buffer di memoria si esaurirebbe prima di completare la videata. E la serie Tek3k ha 10kpunti di memoria.
Per inciso: con 2.5 Gsamples/s il buffer si esaurirebbe in 4us, mentre dalla videata si vede un segnale oltre i 20us.

Vanesio ha detto...

>tia
Intanto lascia perdere il bravissimo, va.
Il buffer di memoria di 10k campioni è il buffer di acquisizione, e non ha niente a che vedere colla memoria della "videata". (www.wikipedia.it/consigli/pratici/informati_prima_di_sparare/idiozie)

Continua a stupirmi che riesci ad esternare blaterate tipo "Purtroppo i fisici non hanno certo le conoscenze di digital processing..." come se il digital processing lo avessi inventato tu (che poi in buon italiano sarebbe elaborazione numerica, chi credi di impressionare coll'inglese, hai forse una laurea della Kensington University?)
Altra cosa, si vede che non hai mai usato un bread-board come si deve. 100MHz vanno benone, se ci sai fare.

tia ha detto...

>Il buffer di memoria di 10k campioni è il buffer di acquisizione, e non ha niente a che vedere colla memoria della "videata".

Per "videata" intendo il tempo di acquisizione che si vede a video. Che è di 20us. E con un buffer di 10ksample non riesci ad acquisire a 2.5 Gsample/s per 20us. Devi abbassare la frequnza di campionamento. Che è quello che si fa. O credi che impostando una base dei tempi di 1s il campionatore lavora lo stesso a 2.5Gsample/s, usando una memoria da 100 GB, che non esiste dentro lo strumento?

>100MHz vanno benone, se ci sai fare.

Si vabbè. Fatti un piacere e guarda il filmato del tizio.

Vanesio ha detto...

>tia
Per "videata" intendo il tempo di acquisizione che si vede a video.
Appunto, non ha niente a che vedere con il buffer di acquisizione.
E con un buffer di 10ksample non riesci ad acquisire a 2.5 Gsample/s per 20us. Devi abbassare la frequnza di campionamento.
Guarda che non ho intenzione di darti lezioni di recupero. Rileggi il mio commento, e fatti una ripassata di elaborazione numerica.
Fatti un piacere e guarda il filmato del tizio.
Non preoccuparti, l'ho visto, e non vedo stranezze a livello di misure. Ma perché non te lo replichi come ha suggerito Riccardo T., tu che sei l'avvocato campione delle repliche indipendenti? (evidentemente su di un circuito stampato tradizionale, visto che coi breadboard non sei pratico. Posso aiutarti coi CAD? Ti servono contatti? Ti serve il mio tek 3032B?)

tia ha detto...

>Appunto, non ha niente a che vedere con il buffer di acquisizione.

E' ovvio che se imposti una visualizzazione di 20us (la videata) devi avere un buffer di acquisizione che tenga i campioni del segnale per un tempo d'acquisizione di almeno 20us. E con 10ksample di buffer (tek 3032) non puoi campionare a 2.5Gs/s e pensare di farci stare 20us di acquisizione. Significa che bisogna portare il campionatore ad una frequenza di 500 Ms/s max. Ma guarda un pò, il limite per non incorrere in aliasing è una frequenza di 250 Mhz e quel segnali li c'arriva eccome a 250Mhz, e li supera pure, nelle sue componenti armoniche. Claro?

>e fatti una ripassata di elaborazione numerica.

Ho rispolverato le slide d'un paio d'anni fa del corso di Strumentazione Elettronica, tenuto da Umberto Minoni a Unibs:
http://imageshack.us/photo/my-images/821/scansionen.jpg/
Ancora qualche dubbio? Vuoi mandargli una mail?

tia ha detto...

Vanesio
La base dei tempi non ha nulla a che vedere colla frequenza di campionamento.


Tanto per ricordartelo.
http://imageshack.us/photo/my-images/821/scansionen.jpg/

>Non preoccuparti, l'ho visto, e non vedo stranezze a livello di misure.

Ora è evidente che stai trollando.
Fili volanti. Componenti butati lì cosi. Ed è roba che ha componenti spettrali oltre i centinaia di Mhz.

Vanesio ha detto...

Ora è evidente che stai trollando.
andiamoci piano.
Intanto vorrei scusarmi col blogmaster, questi commenti sono totalmente OT ma mi preme insistere, perché a futura memoria salti fuori che sul web non si possono sparare castronerie impunemente.
Allora tia, vedo che qui il dito proprio non basta.
Immagina lo schermo (video) del 3032. Sai che la scansione immagine è di ca. 100Hz, ha 640 punti orizzontali, dunque la frequenza di “scansione” del segnale è di 64kHz, indipendente dal timebase. A questo punto devi per forza postulare un buffer intermedio tra buffer di “videata” e, a monte, il buffer di acquisizione che viaggia alla frequenza di, appunto, acquisizione. La domanda a questo punto è, come faresti a conciliare le due esigenze? Domanda tranello, perché salterebbe fuori che come detto in precedenza, il buffer di acquisizione non ha nulla a che vedere colla timebase. Checchè ne dica il tuo esimio Prof, che è evidentemente restato agli anni settanta, con oscilloscopi analogici. Niente di grave, anch’io uso un tek 2465 perchè del 3032 non mi fido sempre (tante volte fa casini proprio colle armoniche).

roba che ha componenti spettrali oltre i centinaia di Mhz.
ma chi te lo dice? tua nonna? o hai misurato colle tue manine?

e allora, la replica?

tia ha detto...

Ma cosa tiri in ballo la frequenza di scansione dello schermo? Ma che diavolo c'entra?
Quello di cui stai parlando non c'entra con la parte di acquisizione del segnale.
E nella parte di acquisizione del segnale il tempo di divisione c'entra eccome, per via del buffer di acquisizione e del tempo di acquisizione.

>che è evidentemente restato agli anni settanta, con oscilloscopi analogici

Eh si certo, infatti gli oscilloscopi analogici avevano il buffer di acquisizione e i campionatori eh?
Dai, guarda che l'ho capito che ti stai arrampicando sugli specchi.

Dai, rispondimi alla domanda: base dei tempi di 1s, tempo di acquisizione 10s. 10ksample di buffer.
A quanto va il campionatore del tek3032?
Dai.

Red5goahesd ha detto...

Riguardo la trasmissione di Giannino credo che Rossi dovrebbe almeno pretendere una eventuale rettifica da parte del conduttore perché continuare a citare l'affare Petroldragon senza precisarne i particolari giudiziari è piuttosto irritante. Quali che siano si intendo ed io non lo. Rossi dice che è stato assolto da qualunque accusa? Bene Giannino l'ha buttata li come si fa al bar con le corna del compagno di briscola.

Mahler ha detto...

@Enrico Maria Podestà
avevi ragione tu sul link :-)
ma mi sa che ancora non è uscito...

http://www.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2011/110528-reportage.mp3

Vanesio ha detto...

>tia
Ma cosa tiri in ballo la frequenza di scansione dello schermo? Ma che diavolo c'entra?
C’entra che la domanda avrebbe potuto farti ragionare. Ma speranze vane...
Nel 3032 la frequenza di campionamento non è legata indissociabilmente alla base temporale. In altre parole acquisizione e (calcoli, interpolazioni, presentazione ecc.) indirizzano due buffer separati. Non so quant’è grande il secondo, ma di sicuro dev’essere molto più grande dei 10k dell’acquisizione. (Quello della schermata è ancora un altro).
Difatti posso avere una base di tempo di 1s/div e vedere/azionare un trigger da un impulso di 1ns, che implica una f di campionamento >2Gs/s. Se poi tutti i campioni vengono effetticamente copiati nel secondo buffer non te lo so dire, direi non necessariamente. Del resto posso anche formare medie da campioni acquisiti, zoomare ecc. tutto senza cambiare la base di tempo. Inoltre, la funzione di “Digital Phosphor” deve per forza usare un buffer intermedio tra acquisizione e schermata.

Ecco, tutto questo per ribadire che, partendo dalla schermata di Steven Jones e conoscendone la base temporale, non è lecito dedurre che la frequenza di campionamento è troppo bassa. Sarebbe solo speculazione, punto e basta. CVD

E adesso puoi anche rispondere alle restanti due domande, magari arrampicandoti sui vetri:

roba che ha componenti spettrali oltre i centinaia di Mhz.
1) ma chi te lo dice? tua nonna? o hai misurato colle tue manine?

2) e allora, la replica?

tia ha detto...

Vedo che continui a pigliarla per larghe. Con 10k di buffer non puoi acquisire a 2.5Gs/s, ma al massimo a 500Ms/s, ed è insufficiente per quel segnale.
E per capire le alte componenti spettrali basta guardare la schermata a dx, in cui in certi punti la traccia del segnale collassa su se stessa, talmente varia rapidamente.
La replica non la faccio visto che ci vuole uno strumento ad ampissima banda per fare misure un attimo decenti, che io non ho.

Tizzie ha detto...

@Daniele 22passi: sarebbe possibile chiedere a Celani di approfondire il discorso dell'apparato (molto simile a quello di Rossi) e delle misurazioni di Brian Ahern menzionato da Oscar questa mattina? Mi sembra che nella trasmissione, del discorso si sia perso qualche pezzo per strada, e della email accennata non c'e` stata piu` menzione diretta.

Daniele 22passi ha detto...

@Mahler e Enrico Maria Podestà
Ok il file di Reportage è uscito e funziona (http://www.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2011/110528-reportage.mp3): ora lo integro nel post. Grazie :)
Fatemi avere anche quello della trasmissione di oggi per favore, che non ho potuto ascoltarla! :-(

@Tizzie
Celani mi aveva accennato la news qualche giorno fa (esperimento fatto da Ahern: 5 W ottenuti con polvere di Ni-Cu-Zr scaldata a 550°C), ma ho preferito verificarla bene prima, soprattutto rispetto all'entità del risultato convalidato. Così (grazie all'intermediazione di Steven Krivit), posso riportarti la risposta dello stesso Brian Ahern alla mia richiesta di ulteriori dati.
"I have found about 5 watts, but with an input of 90watts to heat the dewar. My coefficient of Performance (COP) is on 1.05.
I sent it around just to show there is something going on even with very low H loading.
I am hoping that Rossi has an additional Promoter element to get to higher loading and perhaps higher power output."

tia ha detto...

Si buonanotte. 1.05.

Tizzie ha detto...

@Daniele: grazie. I risultati sono piccoli, ma immagino che la cosa importante in questo caso sia la qualita` delle misurazioni effettuate, come accennato nella trasmissione.

A proposito, vedi che anche loro parlano di COP (ricollegando ad una discussione di qualche settimana fa) ?

Tizzie ha detto...

A-ha! Peter Gluck ha proprio appena scritto questa e-mail su Vortex-l, riportando quella di Ahern:

Dear Mic,
take care please, I will listen again to the release

The message from Brian at CMNS was probably this.

From: Brian Ahern, Boxborough MA
Re: Zr-Ni-Cu alloy performance

Ames National Laboratory processed metal alloy foils via arc melting followed by melt spinning. This is the Yamaura process employed by Arata and others. The foils were baked in ordinary air at 445C for 28 hours.

The brittle, oxidized foils were placed in a tumble mill for 24 hours.

This resulted in 30 grams of black powder with a median grain size of about 40 microns.Presumably, each grain has about one million nanoscale islands of NiCu inside.

The 30 grams occupies about 7 ml inside the 50 ml dewar. The system was vacuum baked at 220C for 24 hours and cooled to room temperature.

H2 gas was added at 200psi. The pressure dropped only to about 185 psi over twenty minutes. In these replication experiments the exothermic reactions have had peak temperatures above 220C with substantial loading above 3.0 H/M ratios. This time the temperature only rose by 2 degrees C.

The system was heated with a band heater to high temperature. There was no controller. A rheostat was set at an arbitrary position and the system comes to a an arbitrary temperature.The average power input was 90 watts.

After several hours the hydrated system was evacuated overnight at a constant high temperature at 530C. The next day H2 gas was again added at 100psi and the temperature rose by 40C to 570C and came back down to 530C after two hours. At the end of the day the dewar was again evacuated while still at 530C overnight.

The third day repeated the same procedure. H2 gas was added at 100psi and the temperature rose by 44C to 574C. However, this time it did not come back to the initial temperature. It remained at the elevated temperature overnight.

On the fourth day H2 gas was again added at 100psi and the system rose by 50C to 580C and again stayed at the elevated temperature indefinitely.

A rough calibration suggests that the 30 grams of hydrated nanopowder is putting out 5 watts of excess power.

Yesterday Peter Gluck suggested that the relationship between loading and excess power may be a myth. This seemed to be true for electrolysis with Pd and heavy water where loading levels exceeding 0.9 D/M were a prerequisite for observing excess power.

My loading level with this nanopowder sample as less than 0.1 H/M.

This 5 watt excess is very much less than Rossi, but it is a real and repeatable experiment There was no radiation above the background level.

Other alloys from Ames NL are expected within ten days

Anonimo ha detto...

Trasmissione di oggi:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?articolo=fukushima-fusione-fredda-rossi-italia-focardi-reattore-nucleare-energia

Daniele 22passi ha detto...

@Vanesio e Tia
Se assisto a un dibattito politico in cui entrambe le parti dimostrano all'altro di avere ragione, ritengo di avere abbastanza conoscenze da farmi un'idea e propendere per l'una o l'altra posizione, o meglio, per sposare l'interpretazione della realtà che meglio combacia con la mia mappa cognitiva della realtà.
Nel vostro caso per me è come se parlaste in un'altra lingua! :)))
Posso solo dire che se potessi vedervi mentre discutete di queste questioni a quattr'occhi, uno di fronte all'altro, rispettando i vostri turni di parola senza sovrapporvi, allora sono certo che, anche se non capisco una mazza di quello che dite, dal vostro tono, dal vostro non verbale (postura, mimica ecc.), riuscirei a farmi un'idea di chi di voi due è convinto della sua verità perché ci crede profondamente e chi, consapevolmente o inconsapevolmente, si "sente vivo" nel rendere forte una verità controvertibilissima. In altre parole, leggendovi non posso capire chi di voi due ha più sostanza dietro le sue parole e chi sofisticheggia. Oddio, un'idea ce l'ho... ma è più intuito che altro, quindi non sarebbe corretto esprimerla! ;)
Aspetto di vedere come evolve il match... ma non c'è nessuno qui con competenze tecniche che può fare da arbitro? Mo', vado a cercarlo...

tia ha detto...

@daniele
Guarda non mi stupisco affatto, ormai ti conosco.
Del resto ho portato pure una scansione del mio corso di strumentazione elettronica. Ribattuto con un "il tuo prof non ne capisce niente".
Ma potrei portare pure un: http://www.tiepie.com/classroom/Measurement_basics/Digital_Data_Acquisition#time%20base
Con 10k di record length e dalla base dei tempi, dalla formuletta si ricava la frequenza di campionamento. Pari pari al documento scansionato.
Ma tanto che cambierebbe?

tia ha detto...

Tanto per farlo capire a chi ha un oscilloscopio digitale a casa:
Collegatelo ad un generatore di signali a 1 khz (preferibile sinusoidale), base dei tempi 1/2 ms.
A questo punto fermate l'acquisizione (STOP).
Ora che è fermata, zoomate portando la base dei tempi verso i us. Noterete sullo schermo i singoli campioni. E noterete che non sono spaziati temporalmente di 1/fs (con fs=frequenza campionamento max scritta sullo chassis dell'oscilloscopio) ma a molto meno. Saranno spaziati di circa 1 us l'un l'altro (dipende dalla memoria [record length] del vostro oscillo).

Mahler ha detto...

Il link alla trasmissione dell'improbabile giannino che avevo postato è invece quello giusto...

(http://www.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2011/110530-noveinpunto.mp3)

Riccardo T. ha detto...

@Tizzie

Certo è che se l'e-cat si rivelerà una bufala ma nel frattempo ha fatto risvegliare interesse esperimenti che inequivocabilmente produrrano (magari poca) energia in eccesso come quella di Ahern, beh una pacca sulla spalla a Rossi dovremmo dargliela (anzichè rincorrerlo con un bastone nodoso mentre scappa :))

Dott.Rossi, si sta a scherzà, ovviamente :)

Ric

Daniele 22passi ha detto...

@Mahler
Grazie 1000. Ho integrato il link nel post e lo sto ascoltando! :)

tia ha detto...

Altro link, altre conferme:
The chosen timebase implicitly sets the sample rate used for data capture; the DSO always trys to use the highest sample rate it can based on the current buffer size to capture waveforms at the selected timebase.

http://www.bitscope.com/software/dso/guide/1.3/?p=timebase

Tanto per mettere le cose in chiaro con Vanesio, che mi da continuamente addosso e pensa vanamente di smentirmi dicendo falsità.

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Tutti

Qualche notizia in più riguardo Brian Aherne dove le trovo?

Grazie per la comprensione... :)

Daniele 22passi ha detto...

@Enrico Maria Podestà
Fai su google questa ricerca:
brian ahern cold fusion
Vengono fuori un po' di link.

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele

Ho provato, ma dettagli sulla persona ne trovo poche..

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele

Ho trovato questo video su youtube, dove è immortalato..

http://www.youtube.com/watch?v=fZDeJrFxd3E

Questa dovrebbe essere la società per cui lavora, ma la pagina non si carica..

http://catalyzedcombustion.com/

Per visualizzarla bisogna fare "copia cache" in google

Daniele 22passi ha detto...

@Enrico Maria Podestà
Grazie Enrico, ho visto il video e mi sono divertito tantissimo... ma ora vado a nanna. Sai cosa mi ha fatto ridere? Guardandolo ho provato a immedesimarmi in menti come quella di Tia e Franchini (cosa non facile, ma io sono testardo e ce la metto tutta!) e allora coi loro (para)occhi vedevo un convegno di gente appena scappata dal manicomio! :)))

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele

Leggo un po' di sarcasmo? :))

AR ha detto...

@Daniele
Progettomeg e in seguito il forum di energeticambiente è nato proprio dal confronto tra più tecnici nel forum di promiseland, confronto di cui non ci si capiva una mazza...poi qualcuno ha detto ok, va bene avete tutti ragione ma visto che lo schema e il progetto del MEG è libero in rete perchè non replicarlo, testarlo e verificarlo condividendo tutti i passaggi in rete?
Vanesio e TIA per quanto mi riguarda (per quello che ne capisco) hanno entrambi ragione fino a che non viene replicato l'oggetto di tanta diatriba.
L'ennesima dimostrazione che si perde più tempo ed energie in chiacchere che nel fare.

In merito alla dimostrazione e ai risultati ottenuti da Brian Aherne, il poco valore di COP misurato conferma il fenomeno ma altresì è una quasi conferma che o Rossi ha trovato un catalizzatore eccezionale (ma sembrerebbe più un uovo di colombo che in tutti i modi deve essere nascosto) o il COP elevatissimo misurato in alcune circostanze è la somma di molti errori veniali?
Non solo, entrando nel merito alchemico e prendendo per buone le affermazioni di Roberto Monti, quando ci si adopera nelle trasmutazioni bisogna tener conto della giusta stagione; le due stagioni migliori sono l'autunno e la primavera, mentre in inverno ed estate i risultati sono scarsi e difficilmente ripetibili-dimostrabili.
Se fossero vere queste affermazioni dovremmo tirare in ballo un nuovo tipo di catalizzatore di tipo ESOGENO, quindi esterno al pianeta in cui viviamo tenendo conto della terra nella sua posizione in riferimento al sole, al centro della galassia e a cos'altro; raggi cosmici, neutrini, energia oscura e etere???
Scusatemi è stato solo un volo di fantasia ;-)

p.s. a fine ottobre per fortuna siamo in autunno, sono le prove di luglio che mi preoccupano un pochino ;-)

tia ha detto...

>Vanesio e TIA per quanto mi riguarda (per quello che ne capisco) hanno entrambi ragione fino a che non viene replicato l'oggetto di tanta diatriba.


Balle. Le misure sono fatte con una acquisizione indecente: è un fatto.

>L'ennesima dimostrazione che si perde più tempo ed energie in chiacchere che nel fare.

Vedo che non hai capito nulla del discorso. Quel coso lì oscilla e ha segnali con componenti a centinaia di MHz. Nessuno ha a casa un oscilloscopio con sonde adeguate per fare una misura decente.
Per farla con strumentazione che non costi una automobile bisogna piazzarci qualche condensatore sul carico e sulla alimetazione, per filtrare un po. In quel caso magicamente i guadagni spariranno. Ma ovviamente come risposta otterei un "eh beh hai modificato il circuito!". Se leggi tra i commenti nell'articolo trovi qualcuno che la replica (fallita) l'ha fatta.
Resta poi il fatto che qualcuno non si riesce mai a mettere in testa: E' l'autore della scoperta che deve dimostrare che funziona in modo inequivocaile. In questo caso, con 8x di guadagno, bastava un minimo di elettronica per chiudere l'anello e fare in modo che si autoalimentasse (tra l'altro usa pile ricaricabili).
Ogni giorno saltano fuori 1-2 tizi che sostengono di aver scoperto chissa cosa. A starci dietro su ogni caso, campa cavallo!

AR ha detto...

Tia come non detto, hai ragione è l'autore della scoperta che deve dimostrare..
Dal mio punto di vista è un principio stupido, spalleggiato da chi non ha un briciolo di inventiva e pretende di saper tutto e di poter giudicare stando comodamente seduto dietro una scrivania con un pc acceso.

L'autore ha l'obbligo della dimostrazione, ma il ricercatore ha l'obbligo della verifica.

Mi spiace Tia, ma non farai mai strada nel futuro che ci attende fino a che non cambierai atteggiamento.
Buona fortuna

tia ha detto...

Il ricercatore cerca la verifica quando c'è qualcosa da verificare, non quando l'ennesimo "guardate tiro fuori i soldi dai muri" presenta l'ennesima patacca. E basta entrare nel merito del lavoro svolto dal fisico in questione per capire che le misure fanno pena.Il problema qui è che non si entra mai nel merito della vicenda, mai. Mai.
E su pesn.com di questo "news" ce n'è una al giorno, da quando è nato. Ma purtroppo per noi i soldi dai muri non si tirano ancora fuori.
Però le truffe non mancano. Vedi tipo il motore di Perendev.
Anche li doveva esserci la verifica? Bastava vedere il brevetto coi magneti statici da 36 TESLA per rotolarsi sul pavimento.

mario massa ha detto...

Il motore Perendev o l’auto di Ismael Aviso o il circuito di Steven E. Jones di cui ho sentito parlare anche qui sono una offesa alla intelligenza come tutte le macchine overunit. L’ E-CAT aveva le carte in regola per poter essere credibile e per questo deve essere testato.

A Tia dico: ritengo le tue opinioni corrette, i tuoi modi controproducenti, soprattutto perché hai solo 24 anni. La prima volta che ho parlato con Levi abbiamo discusso a lungo amichevolmente. Era appena dopo la prova di gennaio: allora, avendone parlato prima anche con Focardi, ero convinto al 100%. Quando l’ho risentito qualche tempo dopo era completamente cambiato e mi ha sbattuto la porta in faccia con la frase “da quando mi offendono tutti su internet parlo solo per comunicati ufficiali”. L’ho reincontrato un giorno per caso in facoltà (andavo a trovare Focardi) e si è scusato dicendo che non ce l’aveva con me ed è rimasto a parlare un po’ con noi, ma si vedeva che era cambiato: dalla persona mite e disponibile che mi era apparsa la prima volta era divenuta una persona aggressiva: come se si dovesse difendere da tutto e da tutti. Fatto sta che da allora non ci siamo mai più parlati se non per interposta persona (Daniele) e me ne dispiace. Non è un “volemose tutti bene”: le proprie tesi vanno sostenute con forza, ma il rispetto reciproco prima di tutto.

tia ha detto...

@ mario massa

E' logico incazzarsi o essere scorbutici quando una persona (Vanesio) ti piglia allegramente per il culo.
Non solo ha avuto il coraggio di dire che il set-up di misura (bread-board e fili e componenti volanti) è adeguato, ma addirittura che il mio prof si confonde tra oscilloscopi analogici e digitali, quando basta leggere il suo delirante commento sulla frequenza di scansione dello schermo per capire che non ha capito un tubo.
E bastava leggersi uno dei due link che ho riportato (da gente che gli oscilloscopi li costruisce) per capire come stavano le cose.

Daniele 22passi ha detto...

@Tia
E no eh! Ero stato zitto sperando che l'avevi capita. Non vedo l'ora che cominci a lavorare da qualche parte, perché sbattendo la faccia in un gruppo di lavoro forse finalmente imparerai qualcosa, a come ci si comporta con la gente, in primis a essere meno arrogante e supponente dall'alto della tua esperienza di neolaureato 24enne. L'ho già scritto e lo ripeto: o sei un genio (e te lo auguro) o sei un presuntuoso incapace di rimetterre in discussiuone le proprie opinioni.
Riguardo la discussione tra te e Vanesio, ti riporto l'opinione di due tuoi colleghi ingegneri le cui valutazioni e la cui esperienza, se permetti, valgono un bel po' piu delle tue.

JACK. Ho letto il post. Sinceramente lascerei sbollire il Tia nel silenzio a prescindere, dato che non è in grado di discutere in modo decente. La questione tecnicamente sembra la versione digitale del sesso degli angeli… dirti chi vince senza avere quello strumento in mano è impossibile, ma soprattutto... cosa cambia ?!

VETTORE. A proposito della discussione tra Vanesio e Tia (ti rispondo qui per evitare di esserne tirato dentro), dicono entrambi cose condivisibili in generale, ma se le applichiamo al caso specifico di cui si discuteva mi trovo più d'accordo con Vanesio (per diverse ragioni che sarebbe OT spiegare qui). Tuttavia penso anche io, come Tia, che quell'esperimento dia quei risultati strani a causa di un errore di misura. I claim di "overunity" associati a circuiti induttivi sono vecchi come l'elettricità stessa, ma cadono sempre tutti quando li si cerca di dimostrare nell'unico modo inequivocabilmente: produrre calore!

RISOTTOLINEO infine che la discussione tra te e Vanesio non verteva sul fatto che quella roba possa essere una bufala, ma sulle tue argomentazioni. Mi pare che Vanesio ha fatto di tutto per fartelo capire, ma tu come al solito peggio dei muli.

@Mario Massa
Io non ho alcun dubbio che se un giorno venisse fuori che Levi ha preso un granchio e che dunque tu avevi ragione, lui si scuserebbe con te. Voglio sperare che nel momento in cui viceversa venisse fuori il contrario, tu farai lo stesso e scriverai su internet una "scusa" per ogni "accusa" che hai scritto. Parlo spesso con Levi e so quanto sia amareggiato delle persone che stanno dimostrando così poca fiducia nell'operato del DF di Bologna... lui e i suoi colleghi non hanno fretta di rispondervi... i prossimi test che faranno saranno condotti in modo da essere pubblicati, con tutto il tempo che servirà, in quelle "prestigiose" riviste che per magia trasformeranno una bufala nell'invenzione del secolo. Io ci credo molto più ora che 5 mesi fa. Vedremo chi avrà ragione (ovviamente anche io mi scuserò con te se si dimostrerà che mi sbaglio).

tia ha detto...

>ma tu come al solito peggio dei muli.

Io, il mio prof di Strumentazione e due costruttori di oscilloscopi digitali. Eeeh.
Non sono un genio, queste sono cazzatine!
E ancora una volta vedo discussioni generiche mentre io porto dati e documentazione.

mario massa ha detto...

Non mi pare di avere mai fatto accuse a Levi, almeno non da internet. L’unica “accusa” gliela ho rivolta a quattrocchi nell’ufficio di Focardi: le misure condotte così come sono giunte a noi non prendevano in seria considerazione la possibilità che Rossi imbrogliasse e che fin dall’inizio avesse imbrogliato anche Focardi. A difesa della mia tesi dissi che ero capace di ottenere gli stessi risultati in tutte le prove fatte senza un solo watt erogato in più di quelli in ingresso e che ero pronto a mostrarglielo. Dissi anche che non mi stupivo: un fisico onesto è abituato a controllare affermazioni e misure, non a indagare se la persona che ha di fronte è un falsario. Oggi le mie stesse argomentazioni le puoi trovare nel sito http://lenr.qumbu.com/rossi_ecat_proof_frames_v401.php indicato da Tal dei Tali. La mia impressione è che Rossi sia persona con grande carisma e chi ha contatti con lui tenda a dargli piena fiducia (te compreso).

Comunque, se allora l’ ho offeso chiedo scusa, non era mia intenzione: il mio intervento voleva essere propositivo. Infatti gli proposi di chiedere a Rossi una prova differente, molto semplice, ma molto difficile da falsificare. Tale prova fu chiesta su JoNP anche dal Dr Rothwell , e Rossi la bocciò dicendo che non si poteva fare.

mario massa ha detto...

@Daniele

Scusa, le righe precedenti erano per te.
Approfitto per chiederti una cosa visto che come sai non sono esperto di blog: se uno è assente per alcuni giorni, è bene che non risponda a cose di giorni prima per non introdurre confusione, o è bene che risponda comunque ai messaggi?

Daniele 22passi ha detto...

@Mario Masso.
Basta che indichi oltre alla persona a cui ti rivolgi anche la data e l'ora del commento a cui ti riferisci, in modo che faciliti per tutti la ricostruzione del dialogo.
Scusa ma crollo dal sonno. Buonanotte

Posta un commento

N.B. La responsabilità di quanto contenuto nei commenti è sempre esclusivamente di chi li scrive. È particolarmente benvenuto chi si esprime e argomenta in modo educato, chiaro, non polemico. Le opinioni espresse da chi usa la sua vera identità (e non si "nasconde" dietro a un nick) sono particolarmente apprezzate.
Nota del 10/11/14 - da oggi vige di nuovo la moderazione dei commenti, per tutti salvo che per gli "autori" del blog.

Related Posts with Thumbnails