Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 11 aprile 2011

Estrazione di Nickel nel mondo

Molto interessante la cartina (dati 2005) scovata da Tizzie relativa alla presenza di miniere di Nickel nel mondo. Va molto molto molto bene alla Russia; un ordine di grandezza sotto va bene ad Australia, Indonesia, Nuova Caledonia, USA, Canada, Cuba, Colombia, Cina, Brasile, Botswana, Sudafrica; un altro ordine di grandezza sotto non si possono lamentare Filippine, Grecia, Venezuela, Zimbabwe, Spagna e Finlandia. Russia a parte, che è su un altro pianeta, in Europa la parta da leone la fa proprio la Grecia, dove si sta costruendo la fabbrica di reattori Ni-H Rossi-Focardi.

Facendo paragoni con le attuali fonti d'energia, divertitevi a fare tutte le considerazioni che vi vengono in mente...

P.S. Alla voce Nichel Wikipedia recita "Il nome deriva dal nome svedese Nickel, diminutivo di Nicolaus, anticamente associato a persona da poco, folletto o ragazzo irrequieto, troppo pieno di vitalità"... una definizione perfetta per un elemento che promette di rivoluzionare il sistema energetico mondiale e le teorie della fisica nucleare. Tra l'altro la Svezia continua a far capolino nella vicenda dell'E-Cat: davvero un ottimo auspicio! ;-)

59 : commenti:

Tizzie ha detto...

C'e` anche da considerare che all'occorrenza, l'estrazione di nickel nel mondo puo` essere potenziata rispetto ad oggi in quanto e` un elemento relativamente abbondante nella crosta terrestre. E` un'industria tutto sommato a bassa tecnologia.

zippo ha detto...

beh, noi italiani possiamo sempre metterci a grattugiare le vecchie monete da 5 lire. e con quello che salta fuori dall'e-cat farci le nuove monete da 1 euro-cent... sono rompiscatole uguale, ma almeno valgono il quadruplo e sono di corso legale :-)

robi ha detto...

In Giappone ora è come chernobyl.Alzato a 7 il livello pericolo.

Enrico Maria Podestà ha detto...

Ma quanto costa estrarre il nichel a livello di energia spesa?

Gilberto ha detto...

da quello che leggo il nickel estratto nel mondo dovrebbe essere intorno alle 500.000 tonnellate.
quindi 500.000.000 Kg. ovvero 5.000.000.000 di ettogrammi .
da quello che si dice riguardo
l'e-Cat consuma circa 2 etti di nickel all'anno per produrre 10 KW/h di potenza termica. cioè 5 Kw/h di potenza elettrica. 5 KW/H sono all'anno 43 megawatt di potenza.
con tutto il nichel estratto all'anno si possono quindi produrre
107 Milioni di GW. L'italia mediamente produce 40 GW/H quindi circa 350.000 GW all'anno .
Ho l'impressione che l'attuale produzione mondiale non basterebbe e che quindi costo tenderebbe al rialzo se dovesse aumentare.

zippo ha detto...

@ enrico: l'ordine di grandezza e' quello del costo del petrolio, ma renderebbe molto di piu'

@ gilberto: ovvio che crescerebbe ma:
- un ecat non cosuma 2 etti l'anno di nichel: solo il 10% ca reagisce, mentre il 90% sarebbe riciclabile
- il nichel e' il 5% della crosta terrestre; somma petrolio, carbone, metano, uranio e vediamo a che aliquota arriviamo
- il vero punto e' SI APRE UNA NUOVA PAGINA DELLA FISICA! questo e' l'inizio, sia come sviluppo ingegneristico della reazione Ni-H che come sviluppo dei principi che ne stanno alla base.

Insomma: non sono buoni motivi per non volere, con tutte le proprie forze, l'e-cat funzionante.

Tizzie ha detto...

@Gilberto: vedendo questo documento dell'USGS, la produzione di nickel nel 2002 era di 1,320,000 tonnellate:

http://minerals.usgs.gov/minerals/pubs/commodity/nickel/500303.pdf

Le riserve accessibili nelle miniere attuali ammonterebbero a 61,000,000 tonnnellate.

Questo link riporta che nel mondo ci sarebbero 220,000,000 tonnellate di nickel disponibili nel mondo in forma metallica:

http://www.pecc.org/resources/doc_view/1284-the-status-of-nickel-resources-in-the-world-and-the-development-of-mineral-resources-in-mcc-

Piu` giu` nel test poi menziona che nel 2004 il tasso di crescita della produzione era inferiore a quello di crescita della domanda. Questo con il semplice uso attuale, figuriamoci se ne scoppia il boom energetico.

Effettivamente il dubbio che nel caso di una adozione in massa del nickel come fonte energetica mediante reazioni nucleari in apparecchi come l'E-Cat, a me a questo punto viene. Mi sembra pero` di aver letto che all'occorrenza altri elementi oltre al nickel possono essere utilizzati (credo che il brevetto preveda che il rame possa essere utilizzato al suo posto, correggetemi se sbaglio), e sicuramente una volta capito completamente il processo ottimizzazioni in tal senso saranno possibili.

Rossi dice semplicemente che le reazioni Ni-H nel suo reattore sono le piu` vantaggiose, anche se non e` chiaro esattamente in che senso.

Occorrerebbero informazioni piu` precise sul consumo di nickel dell'E-Cat, in ogni caso.

Vedo se riesco a trovare altre informazioni...

Tizzie ha detto...

A proposito, da Wikipedia risulta che il rame (Cu) nella crosta terrestre sia meno abbondante del nickel (Ni), eppure la produzione mondiale e` oltre 10 volte superiore:

Abundance of elements in Earth's crust

Quindi, magari non c'e` troppo di cui preoccuparsi come fra l'altro ho scritto nel post iniziale (con meno informazioni a disposizione).

amarcado ha detto...

Durante la prova del 14 gennaio,
alla domanda se il sistema funzionasse non solo col nichel,
Rossi rispose "ebbene si".

Per cui....

ant0p. ha detto...

a me il calcolo risulta: considerando più o meno una potenza termica mondiale di 25terawatt (non in terawatth, che è un'energia), ci vorrebbero 25*10^12/10^4 ecat da 10kw per coprirla. quindi 25*10^8 e-cat quindi 2.5miliardi, che consumerebbero 0.2kg di nichel all'anno per dare i 10kw di potenza costanti. e quindi 500milioni di kg di nichel necessari, giusto quelli prodotti al momento:)) ma sperando in un miglioramento dell'efficienza si potrebbe stare anche sotto..

ciccio ha detto...

Usare il nickel non dara' alcun problema di scarsita' della risorsa, tutt'al piu' si scatenera' di certo un aumento esponenziale del prezzo al chilo, dai 7 $/lb di adesso a centinaia di dollari, per pura speculazione. Ma comunque non farebbe alcuna differenza, visto che il nickel viene usato molto lentamente.

Ragazzi non confondiamo le unita' di misura: kW = potenza, cioe' energia al secondo (un flusso), kWh = energia, cioe' un "volume" prodotto, tot kW per tot ore. La dicitura "kw/h" non vuol dire niente, e farebbe presumere una divisione, quando il kWh e' al contrario la moltiplicazione di kW per un numero di ore.

Ciao :)

ant0p. ha detto...

io i kwh li odio, preferirei le patate piuttosto coem unità di misura:)) meglio considerare sempre le potenze in watt.
però per semplificare il calcolo si può pensare che se tutti avessero il loro e-cat da 10kw con 7miliardi di persone nel mondo che consumano tutte 0.2kg di nichel all'anno si arriverebbe a oltre 1miliardo di kg/anno, cioè più o meno il doppio della produzione attuale, che comunque è molto sottodimensionata rispetto alla disponibilità reale.

Tizzie ha detto...

@ant0p: pero` non hai considerato l'uso del nickel per le industrie ed i trasporti.

francescog ha detto...

l'energia che ci si aspetta dalla reazione è tra 8 MeV a 35 MeV (megaeletronvolt); il consumo di energia primaria è di 11,3 Gtep (nel 2008 l'equivalente di 14 TW di potenza media) che fanno circa 33.000 tonnellate a 7.600 tonnellate di Ni effettivi trasmutati in rame...Rossi ha detto che gran parte della carica (la parte non trasmutata) può essere riciclata se non ricordo male

Amedeo ha detto...

Non ricordavo male:

http://it.wikipedia.org/wiki/Noduli_di_manganese

...ci sono milioni di tonnellate di nichel a disposizione anche in fondo al mare sotto forma di noduli polimetallici a principale composizione Manganese...

...se Focardi e Rossi hanno visto giusto l'umanità avrà energia gratuita a impatto climatico nullo per eoni.

Tizzie ha detto...

@Amedeo: l'oceano, anche in virtu` della sua estensione, e` ricco di risorse, ma dragarne i fondali a km di profondita` per recuperarle credo sia molto dispendioso, soprattutto energeticamente.

Vanesio ha detto...

>francescog
allora fatemi fare il paperone per un minuto, poi torno al lavoro eh?
14 TW medi in un anno fanno 12000TWh al costo di mettiamo 5 cent/KWh fa un giro d'affari annuale di 6000 Geuro. A seconda del modello che si vuole usare, l'invenzione e-cat verrebbe valutata ad es. a cinque volte tanto.

In altre parole, potenzialmente l'e-cat "toglie" 6000 Geuro di cifra d'affari annuale alle aziende che attualmente si occupano di produzione / conversione / distribuzione di energia.

Cifre che fanno pensare, direi (se il cervello non è già scoppiato. Anzi, facciamo che torno al lavoro, che è meglio va).

ant0p. ha detto...

@tizzie
si alla fine sarebbero in aggiunta a quello già prodotto, ma quello che viene estratto adesso è molto poco rispetto a quello che si potrebbe estrarre senza nemmeno dover andare sotto il mare..da quello che so il nichel è tra i principali metalli della crosta terrestre, dovrebbe essercene nell'ordine di grandezza del ferro. si vede che per adesso serviva principalmente in piccole percentuali per fare leghe varie e nessuno ha mai pensato di estrarlo più di tanto.

Daniele ha detto...

Ragazzi che bella discussione sul Nickel, ho imparato un mucchio di cose su questo "folletto pieno di vitalità" (alludo al post scriptum ovviamente).
E bravo Tizzie che ha proposto lo stimolo di questa bella cartina :)

Rampa ha detto...

http://www.commodityonline.com/commoditymarket/futurestrading/mcx/nickel/2470803
C'è anche l'ETF quotato a Mi, oggi in calo del 3,8%

Rampa ha detto...

Non consigliabile...comunque.
C'è più ferro e rame che non Nichel in un E-Cat...

Rampa ha detto...

mi ha saltato un post, questo, sennò non si capisce niente...

http://www.commodityonline.com/commoditymarket/futurestrading/mcx/nickel/2470803
C'è anche l'ETF quotato a Mi, oggi in calo del 3,8%

Daniele ha detto...

@robi
Mi era sfuggito il riferimento al livello 7 a Fukushima... a me pare che fin dall'inizio abbiano voluto dare la notizia per gradi... in modo che la gente si assuefacesse. Ora ci dicono che è 7 ma comunque è meno grave di Chernobyl... ci scommetterei che tra qualche mese diranno il contrario.

@Rampa
Non mi stupirei che, come qualche mese fa i prezzi di tutte le materie prime erano in salita, adesso stessero scendendo a causa del blocco forzato dell'industria giapponese e la ripercussione a dominio su tutta l'industria mondiale (vedi componentistica elettronica e automobilistica). Verosimile?

Tizzie ha detto...

@ant0p: questi sono i metalli in ordine di abbondanza (come elementi) nella crosta terrestre in percentuale media:

8.166666% Al - Alluminio
5.660000% Fe - Ferro
2.436667% Mg - Magnesio
0.613333% Ti - Titanio
0.098333% Mn - Manganese
0.042166% Ba - Bario
0.036500% Sr - Stronzio
0.019733% Cr - Cromo
0.018166% Zr - Zirconio
0.015750% W - Tungsteno
0.015500% V - Vanadio
0.012133% Ni - Nickel
0.007450% Zn - Zinco
0.006400% Cu - Rame

Fonte: Wikipedia

Il Nickel e` relativamente abbondante.

robi ha detto...

Secondo don Juan
c è un momento , diverso per ogni persona,della giornata che ci "appartiene". è il momento in cui noi siamo più sensibili e percettivi.Per me,ad esempio,è un pò prima dell alba. Lo è sempre stato fin da bambino.
Cosa c entra con il nichel? nulla! ma in questo momento non penso di disturbare...
Buongiorno il mio messaggio oggi è:
Amleto ha orari ben precisi
vedremo....

Amedeo ha detto...

Faccio ancora notare a tutti l'incredibile silenzio dei mass media su quest'invenzione. Se fosse vera tra dieci anni il mondo così come lo conosciamo non esisterebbe più.

Un altro tema interessante è la densità di potenza del reattore FR: fossero anche 10 KW termici in 50 cmc, in teoria nell'ingombro di un motore d'utilitaria ci starebbero 75000/50 = 1500; 1500*10 = 15000 KW termici, cioè 6000 KW elettrici con un rendimento di trasformazione del 40%, sufficienti a muovere un traghetto...

Tizzie ha detto...

@Daniele: credo mi sia rimasto un commento in spam dove elencavo le percentuali di abbondanza nella crosta terrestre dei principali elementi metallici, fra cui il nickel.

zippo ha detto...

@tizzie: grazie della tabellina.

azz... in un mio precedente post ho sostenuto il nichel essere il 5%... evidentemente mi sono confuso col ferro. chiedo scusa ai lettori della castroneria detta.

ant0p. ha detto...

@tizzie
speravo un po' di più sulla crosta:)) però non è poco lo stesso, ma sarà sempre meglio migliorare l'efficienza delle lenr per poterne usare molto meno..mi confondevo col nucleo terrestre dove invece si suppone sia molto abbondante insieme al ferro.

Tizzie ha detto...

@ant0p, oppure, una volta capito il processo, magari si potra` perfezionare in maniera da usare elementi metallici piu` comuni (pensa se per assurdo fosse possibile con l'alluminio: energia infinita, in pratica).

A proposito, il fatto che il nucleo terrestre sarebbe composto principalmente da ferro e nickel a me ha sempre fatto pensare che (mia speculazione non scientificamente fondata) potrebbero verificarsi al suo interno fenomeni di LENR non troppo dissimili da quelli in piccola scala che avverrebbero nell'E-Cat.

Fra l'altro si sospetta alla luce anche del recente articolo di Ny Teknik sulla composizione della carica usata, proprio che il ferro (o comunque un suo ossido) sia una componente fondamentale del "catalizzatore segreto" usato.

Coincidenza?

ant0p. ha detto...

@tizzie
secondo me è difficile nel centro della terra ci siano lenr generalizzate, perchè l'energia totale che ha la terra dal nucleo alla crosta è sui 40terawatt, che è poca in rapporto al volume. se ci fossero reazioni nucleari me la aspetterei molto più alta..

Anonimo ha detto...

Vi informo che in Italia ci sono miniere di Nichel attualmente abbandonate.
Se tutto va secondo i piani di Rossi l'abbandono non durerà a lungo

Vi lascio alcuni link

http://www.minieredisardegna.it/LeMiniere.php?IdM=11&IdCM=&SID=

http://www.convegnocaurbino.it/index.php?option=com_content&view=article&id=40:le-miniere-abbandonate-e-dismesse-della-regione-lombardia-loro-recupero-e-valorizzazione&catid=2:comunicazioni-orali&Itemid=5


http://www.torriste.it/83571.php


Phileas Fogg

ant'p. ha detto...

ah ho visto dalla tabella che il rame è meno abbondante però è estratto 10 volte il nichel (che qui danno a 1.3milioni di tonnellate annuali, il rame a 15milioni), quindi il nichel volendo potrebbe essere estratto molto di più di quello che si sta facendo..poi più in basso vedo il povero scandio (?) che è proprio malcagato, 0.5 tonnellate all'anno eppure non è così raro:))
invece il palladio ad esempio è tra i più rari.

Piero41 ha detto...

@tizzie
Ho trovato che anche altri hanno detto che Focardi e Rossi, "Nella polvere metallica (a loro detta, in precedenza nichel senza rame)
residuata dalla reazione avrebbero trovato 10% di rame e 11% di ferro.
Stranamente però la composizione isotopica di quel rame è esattamente la stessa presente in natura! Delle due l'una: o tutto il rame della
litosfera si è formato dalla fusione del nichel del nucleo terrestre
con idrogeno incarcerato in fullereni trattenuti per ferromagnetismo o....dovrebbero essere loro due a venire incarcerati.." da http://www.foonews.info/it-scienza-chimica/13917757-fusione-fredda-again-r-and-f.html

Mahler ha detto...

@Piero41

"Il rame ha due isotopi, il rapporto tra questi due isotopi non è nella concentrazione naturale, quindi non è rame aggiunto, l'abbiamo prodotto noi in questo modo."

È Focardi a parlare (http://22passi.blogspot.com/2011/04/il-professor-focardi-spiega-la-fusione.html).

tia ha detto...

>Stranamente però la composizione isotopica di quel rame è esattamente la stessa presente in natura!

Ti scrivo qua perchè non ho altri recapiti: lascia perdere, è tempo perso entrare in questioni tecniche in questo blog.
Il principio è semplice, si prende una cosa che non si sa nulla e si presume che sia vera.
Poi iniziano le eccezioni. 1) va CONTRO le leggi fisiche attuali
2) non c'è nessuna emissione (gamma, beta, etc) riscontrabile da terzi
e si continuano ad aggiungere eccezzioni su eccezzioni, perchè "è fisica nuova".
Tra l'altro, Focardi e Rossi dicono che il rapporto isotopico del rame è differente da quello naturale, MA i campioni portati da Rossi agli svedesi (verifica independente quindi) hanno un rapporto isotopico naturale. Altra eccezione.

Daniele ha detto...

@robi
Trovo una certa sincronicità tra il tuo commento di stamattina (6:28) che non c'entra nulla col nichel e il post che ho scritto più tardi (che non c'entra nulla con l'E-Cat). :)

@Amedeo
Se fosse vera tra dieci anni il mondo così come lo conosciamo non esisterebbe più... sì, potrebbe diventare davvero molto migliore, se non ci becchiamo altre Fukushima nel frattempo, naturalmente.
Interessante l'osservazione sul rapporto dimensione/potenza. Anche ant0p mi pare abbia detto qualcosa di simile giorni fa.

@tizzie
L'antispam ne fa cadere in trappola parecchi di commenti linkosi, fortuna che alla fine arriva sempre Super22 a liberarli! ;)

@zippo, ant0p, tizzie
Certo che vi siete impipiniti 'n bel po' co' 'sto nichelino! :)

@tia
Ciao Tia, questo blog non è un blog scientifico, l'ho sempre detto, quindi non capisco perché ribadisci spesso tale "critica": le questioni tecniche potete affrontarle e sbrigarvele tra di voi nei commenti (ci sono molti altri tuoi colleghi che partecipano alle discussioni).
Il tuo ragionamento sull'effetto valanga delle eccezioni non fa una piega... però ti faccio notare che hai scritto su 4 volte 2 volte eccezzioni con 2 z invece che una: se io ora facessi per la grammatica quel che fai tu per le questioni tecniche (vai a focalizzare i punti dove ci sono contraddizioni che potrebbero però essere semplici sviste) allora dovrei dire che non sai scrivere in italiano, mentre penso che siano solo sviste. Chiaro il concetto?
Comunque bentornato, non ci ho mai creduto che te ne andassi sul serio ;)

Daniele ha detto...

@Phileas Fogg
I link spersso non perdonano: eri finito nell'antispam. Link interessantissimi però, grazie.

Anonimo ha detto...

C'è qualcuno che sappia almeno dare di conto di questa elementare stima : fissati ad esempio 100.000 Kwatt termici prodotti pesa di meno un set di E-Cat o l'equivalente reattore nucleare all'uranio? La mia impressione è che con l'E-Cat si può,a pare la sicurezza, miniaturizzare la sorgente termica con reattore all'uranio no.
Vedo la cosa come ottima prospettiva per l'E-Cat per ogni tipologia di motore elettrico adibito al trasporto.

grazie per le risposte


Phileas Fogg

Vanesio ha detto...

>tia
lascia perdere, è tempo perso entrare in questioni tecniche in questo blog.

oh, dopo che ti hanno tartassato a dovere sui "grossi siti", torni qua a fare il bulletto di periferia?

Il principio è semplice, si prende una cosa che non si sa nulla e si presume che sia vera.

Ugualmente semplice, si prende una cosa di cui non si sa nulla e la li presume falsa.

Per il resto perché non provi a presentare il tuo ragionamento e la tua critica in maniera un pò più ordinata, strutturata?
Perché così com'è lascia l'impressione di imbrattatura di muri, e non ti risponde nessuno.

francescog ha detto...

daniele sarò fastidioso ma dato che mancano due giorni utili per questa settimana;l'annuccio è ancora possibile (presumo che manchi l'atto notarile)??? non so quale sia il problema io ho ipotizzato che l'amministrazione del DF vuole o voleva più soldi oppure alcuni non si fidano e vogliono una verifica al DF prima di ogni ufficializazione (se è così e se considero le "100 ore" di levi per questa settimana ....niente)

e scusa di nuovo se rompo le scatole.

Vanesio ha detto...

>Phileas
Difficile paragonare, perché anche i reattori nucleari più piccoli (a parte quelli di ricerca) producono decine di MW. Questa pagina descrive RN per navi e sottomarini, con di funzionamento: www.fas.org/man/dod-101/sys/ship/eng/reactor.html
Se pensi a un uso automobilistico, escluderei i RN classici per questioni di sicurezza.
Spero di averti interpretato correttamente.

Vanesio ha detto...

>Phileas
Vanesio: Spero di averti interpretato correttamente.
Scusa, invece no! ho preso KW per W...
Allora dimentichiamo l'automobile, e vale piuttosto il secondo schemino, colorato, al link.
Vedi il reattore, a sinistra, nel contesto della soluzione intera.

Anonimo ha detto...

>Vanesio

grazie per le risposte

Da quello che ho visto dai link sembra che praticamente bisogna solo sostituire la sorgente termica
del reattore nucleare con un serie di E-Cat appunto in serie (ipotizzo).Tolta la pesante schermatura e blindatura di quello all'uranio mi sembra che con gli E-Cat tutto dovrebbe pesare di meno.Anche se quanto di meno non so.

Philes Fogg

tia ha detto...

Hanno Essèn mi ha detto che ci sarà un altro test settimana prossima.

francescog ha detto...

allora ho "indovinato"???la seconda ipotesi da me scritta?? oppure questi giorni ufficializzeranno il contratto (prima di inziare)....Tia ma se stato tu a chiedere al prof.????

Vanesio ha detto...

... Tolta la pesante schermatura e blindatura di quello all'uranio mi sembra che con gli E-Cat tutto dovrebbe pesare di meno.Anche se quanto di meno non so.

Giusto. Provo a fare tre calcoli occhiometrici: Partendo dai dati che abbiamo dell e-cat, e immaginando di intassarne quasi come sardine tanti più che possiamo, si arriverebbe forse a una densità di potenza di 250 KW/metrocubo. Ora prendendo, dal disegnino dei volumi allo stesso link (“comparison of reactor compartment power packages”) uno a caso, il Long Beach, e assumendo che si parli di volumi per il solo reattore (non è chiaro; vabbè semmai sarà un fattore 2-3) arrivo a una potenza e-cat nello stesso volume di 450 MW termici. Madonna son tanti! Stimo il Long Beach a 100MW termici.

Per quanto concerne il peso, metti 15Kg/ecat compresi raccordi e tubature, che significa 3Kg/KW, per un totale, a ugual potenza, di 300 tonnellate contro le 2250 del Long Beach. Bel colpo Phileas.
I calcoli andrebbero fatti meglio, però forse già questo spiega l’interesse immediato del NRL (Naval Reseach Laboratory) all’e-cat...

Anonimo ha detto...

>Vanesio ha detto
>Per quanto concerne il peso, >metti 15Kg/ecat compresi raccordi >e tubature, che significa 3Kg/KW, >per un totale, a ugual potenza, >di 300 tonnellate contro le 2250 >del Long Beach. Bel colpo Phileas.
>I calcoli andrebbero fatti >meglio, però forse già questo >spiega l’interesse immediato del >NRL (Naval Reseach Laboratory) >all’e-cat...

e metti che in futuro si ottimizzasse l'E-Cat e si passasse da 3Kg/Kw a 1Kg/Kw mettendo che 3 Kw termici rendano con un ciclo di Rankine 1Kw elettrico avremmo con 300 Kg di super E-Cat termici 100 Kw elettrici ovvero l'energia per far girare un automobile per un anno senza rifornimento :-)
[ammettendo che ciclo di rankine + motori elettrici non vadano come peso al di la di 1 tonellata compresi gli E-Cat]
Chissà forse la shell e la bp e tutto il magna magna costruito attorno al petrolio potrebbero avere qualche problema :-)

Phileas Fogg

tia ha detto...

Io non ho chiesto nulla a riguardo di un altro test. Ho fatto presente al prof essén una problematica relativa al controllo del flusso e lui mi ha risposto che controlli aggiuntivi saranno fatti nel prossimo test settimana prossima.

Vanesio ha detto...

>Phileas
e metti che in futuro si ottimizzasse l'E-Cat e si passasse da 3Kg/Kw a 1Kg/Kw

Stando a Rossi, il rendimento dell'e-cat attuale è 10-20 volte al di sotto del potenziale. Volutamente per motivi di sicurezza, e perché il principio di funzionamento non è ancora chiaro.
Se è così, e metti che si usano materiali più leggeri, anche un etto/KW è probabile, in futuro.

Daniele ha detto...

@Vanesio e Phileas Fogg
La mia personalissima opinione è che abbiate fatto bingo... non che la cosa mi entusiasmi, che preferirei che questa tecnologia fosse utilizzata solo per scopi civili. Tuttavia l'idea che la flotta di superficie e sottomarina con propulsione atomica possa essere riconvertita a una propulsione senza conseguenze catastrofiche in caso di incidenti sarebbe senz'altro un fatto positivo.
Sapete per caso quante navi o sottomarini circolino negli oceani con un reattore nucleare nel ventre? Giusto per sapere...

@Tia
Ma la notizia dove sarebbe? :)
Potrei anche dirti il giorno del test a cui allude Essén, ma a che pro? Test simili vengono fatti tutti i giorni dall'ingegner Rossi, vari reattori sono costantemente in funzione. I test non sono pubblici, salvo quando Rossi decide di renderli pubblici e da quel che mi risulta non non sono in vista altri test pubblici fino a ottobre. Tutto il resto riguarda Rossi, il gruppo di ricerca dell'Università di Bologna e a questo punto, suppongo, pure quello delle Università di Stoccolma/Uppsala.

@francescog
Ahò, ma la pazienza è una virtù così rara? :)))
Senti, proprio perché insisti... metto la mano sul fuoco che entro una settimana (a partire da domani) questo benedetto annuncio che tu, io e tantissimi altri attendiamo, ARRIVERA'!
Contento? :-)

tia ha detto...

>Potrei anche dirti il giorno del test a cui allude Essén

Beh allora perchè non ci dici pure il giorno, a questo punto?
Io sono interessato.

Daniele ha detto...

@Tia
Non era un "potrei" di chi non vede l'ora di rivelare un'informazione riservata, era un "potrei" di chi si tiene per sé, come ho sempre fatto, le confidenze.
Io da non addetto ai lavori mi sento più che garantito dal sapere che nella ricerca ci stanno di mezzo le Università di Bologna e svedesi, tu quando ti darai pace? Quando salterà fuori un gruppo di ricerca pure in una Università USA? Ah già, dimenticavo, ti serve il foglietto della calorimetria... guarda, personalmente spero che Essén te lo giri, così almeno passeresti tra le fila ecattoliche e noi ti accoglieremmo a braccia aperte, figliuol prodigo! ;)

tia ha detto...

ecattoliche?? Rabbrividisco.
Mai mescolare scienza e tecnica con religione.

Vanesio ha detto...

>Daniele
quante navi o sottomarini circolino negli oceani con un reattore nucleare nel ventre?
in totale 140, per la maggioranza sottomarini, poi portaerei ed alcuni rompighiaccio.
www.world-nuclear.org/info/inf34.html
Concordo circa l'utilizzo militare. Poi l'NRL è un gran viperaio, speriamo in bene...

>Phileas Fogg
ho trovato un commento di Rossi dove parla di densità volumetrica, 200W/litro. Bè ho sbagliato di poco...

Daniele ha detto...

@Tia
Cavolo, era solo esclusivamente un gioco di parole... un po' di ironia mannaggia! Ma sei sempre così serio te??? :)))
E sempre in chiave ironica aggiungo: ecattoliche ma ecumeniche... se no Giuseppe Levi? Non ti dice nulla il cognome? :)

@Vanesio
Grazie, sempre puntualissimo.

@Phileas Fogg
:-)

Anonimo ha detto...

> Vanesio

hai per caso qualche link relativo all’interesse del NRL (Naval Reseach Laboratory) per l’E-Cat?

Grazie

Phileas Fogg

Anonimo ha detto...

facciamo il tifo per andrea rossi....
il tipo mi ispira fiducia
iamfab

Miro ha detto...

cano00@libero.it

Sarebbe interessante sapere qual'è il terzo elemento oltre alnichel e l'idrogeno.
Chiaramente per il momento è tenuto segreto,io un'idea l'avrei, che sia il Torio?
Vista la reazione che avviene e l'emissione blanda di raddioattività ,potrebbe essere. Voi che ne dite?
Ciao -Miro-

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails