Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 10 settembre 2010

Il vecchio saggio

Avrete già letta in tanti questa piccola storia, a me l'ha girata stamattina una persona molto cara. Non poteva non colpirmi la differenza di età tra l'anziano e la moglie: 22! Ma potevano essere anche 20, non è quello: la pubblico perché è una bella parabola sul miglior modo di affrontare la vita.
Un uomo di 92 anni, piccolo, molto fiero, vestito e ben rasato, una mattina alle 8.00, con i suoi capelli perfettamente pettinati, trasloca in una casa per persone anziane. Sua moglie di 70 anni è recentemente deceduta, cosa che lo obbliga a lasciare la sua casa. Dopo parecchie ore di attesa nella hall della casa per anziani, ci sorride gentilmente quando gli diciamo che la sua camera è pronta. Mentre si reca fino all’ascensore con il suo deambulatore, gli faccio una descrizione della sua piccola camera, includendo il drappo sospeso alla sua finestra come tenda. “Mi piace molto”, dice con l’entusiasmo di un ragazzino di 8 anni che ha appena ricevuto un nuovo cucciolo. “Signor Vito, lei non ha ancora visto la camera, aspetti un attimo. ” “Questo non c’entra niente”, dice. “La felicità è qualcosa che scelgo a priori. Che mi piaccia la mia camera o no, non dipende dai mobili o dalle decorazioni, dipende piuttosto dal modo in cui la percepisco. Nella mia testa è già deciso che la mia camera mi piace. E’ una decisione che prendo ogni mattina al mio risveglio.” “Posso scegliere, posso passare la giornata a letto contando le difficoltà che ho con le parti del mio corpo che non funzionano, oppure alzarmi e ringraziare il cielo per quelle che funzionano ancora.” “Ogni giorno è un regalo e finché potrò aprire i miei occhi, focalizzerò sul nuovo giorno e su tutti i ricordi felici che ho raccolto durante tutta la mia vita.” “La vecchiaia è come un conto in banca. Prelevi da ciò che hai accumulato.”
Nella presentazione powerpoint che mi è arrivata la storia era seguita da questa appendice...
Perciò, il mio consiglio per voi, sarebbe di depositare molta felicità nel vostro conto in banca dei ricordi. Grazie di aver partecipato a riempire il mio conto in banca, dove continuo a depositare. Ricordate queste semplici regole per essere felici:

  1. Liberate il vostro cuore dall’odio
  2. Liberate la vostra testa dalle preoccupazioni
  3. Vivete con semplicità
  4. Date di più
  5. Aspettatevi di meno
  6. Siate grati
Verissimo!

4 : commenti:

Fay ha detto...

A me 'sto vecchietto piace. E ho meno di settant'anni. ;)

Daniele ha detto...

Vale a dire?
Che sei ancora in tempo per incontrarlo? ;)

Fay ha detto...

Esatto! E spero di incontrarne tanti, come lui! :D

P.S. Sono contenta che il tuo papà si stia rimettendo.

Daniele ha detto...

Grazie, mio padre ha "solo" 80 anni... però non è saggio per niente, o per lo meno mi sento molto ma molto più saggio di lui! :)

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails