BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 8 ottobre 2014

Finalmente il TPR2 sull'E-Cat

Oggi il sito svedese www.sifferkoll.se ha tolto il velo al secondo Third Party Report sull'E-Cat di Andrea Rossi. I coraggiosi firmatari di queste nuove 53 pagine - che non dubitiamo, tanto per cambiare, porteranno all'ebolizione entusiasmi e polemiche in eguale misura - sono sei (gli stessi del primo report di maggio 2013 tranne Torbjörn Hartman):
  1. Giuseppe Levi........Università di Bologna
  2. Evelyn Foschi.........Bologna
  3. Bo Höistad............Uppsala University
  4. Roland Pettersson...Uppsala University
  5. Lars Tegnér...........Uppsala University
  6. Hanno Essén..........Royal Institute of Technology di Stoccolma
Il sito svedese intitola il post "arXiv.org censuring the 2nd ITPR of Rossis E-cat" (censura di arXiv.org sul secondo indipendent third party report sull'E-Cat di Rossi) spiegando che "Apparently arXiv.org have put the second independent third party report on hold for unknown reasons that can only interpreted as censorship.  It shows an undeniable COP of 3,2-3.6 over a 32 day period and substantial isostope changes in nickel and lithium. Anyway here it is for those interested." (traduzione: sembrerebbe che arXiv.org stia tenendo in attesa il secondo test indipendente di terze parti, ciò per motivi ignoti che possono essere interpretati solo come censura. Il report mostra un innegabile COP 3,2-3,6 nel corso di 32 giorni di misura e modifiche isotopiche sostanziali in Nichel e Litio).

In evidente dissenso con la "censura" di arXiv.org (ma più che di censura parlerei di normali e fisologici tempi di pubblicazione), il sito www.sifferkoll.se ha reso perciò scaricabile il report questo link: 


Ne vedremo delle belle. Da notare che i firmatari del TPR2 ribadiscono quali siano le loro istituzioni di appartenenza... e francamente do molto più peso alla nostra millenaria Alma Mater Studiorum, all'Università di Uppsala e al Royal Institute of Technology di Stoccolma che ai miserrimi blogger e troll prezzolati che da mesi e mesi spargano fango e fango nel web in prospettiva di questo momento. A questo punto è infatti indubitabile che il report sia stato sottoposto a una lunga e meticolosa peer review incrociata tra gli istituti di ricerca di Bologna, Uppsala e Stoccolma (e non solo).


P.S. Oltre alle firme dei sei di cui sopra, segnalo quelle degli autori delle 4 appendici al report:
  • David Bianchini, Bologna (Appendix 1. Radiation measurements during the long-term test of the E-Cat prototype)
  • Ennio BonettiDipartimento di Fisica e Astronomia, Università di Bologna (Appendix 2. Alumina sample analysis)
  • Ulf Bexell e Josefin Hall, Dipartimento di Scienza dei Materiali, Högskolan Dalarna (Appendix 3. Investigation of a fuel and its reactin product using SEM/EDS and ToF-SIMS)
  • Jean Pettersson Inst. of Chemistry-BMC, Analytical Chemistry, Uppsala University (Appendix 4. Results ECAT ICP-MS and ICP-AES)
Onore a tutti gli undici coraggiosi ricercatori, che amano seguire le vie della Scienza (e della propria coscienza) in favore dell'umanità, senza farsi intimidire dai mercenari che si dilettano (e ci provano pure gusto) a lastricarle di fango in favore del proprio tornaconto.

P.S. dal 13 ottobre 2014 il report è scaricabile anche dal sito dell'Alma Mater Studiorum:

164 : commenti:

Mauro elia ha detto...

oooooleeeeèè !! :-)

Vito Palumbo ha detto...

"Le prestazioni del Reattore E-Cat sono notevoli . Abbiamo un dispositivo che produce energia termica compatibile con le trasformazioni nucleari , ma che funziona a bassa energia e non produce scorie radioattive nucleari né emette radiazioni . Dalle conoscenze generali di base di fisica nucleare questo non dovrebbe essere possibile ."

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
Ma guarda... Litio!
Pensa che il 25/1/2013 alle 9:42 il cieco dei cappelli scriveva in questo blog:
"7Li, 7Li... Proprio 7Li! He He! :-)
Mi sa che gli svedesi si daranno il nobel da soli... :-)"
http://22passi.blogspot.it/2013/01/alle-oche-piace-vendere-la-pelle.html?commentPage=1&showComment=1359103376654&m=1

Carlo Ravedoni ha detto...

@Daniele
Spero che sei disponibile perchè i commenti fioriranno.

Alessandro Pagnini ha detto...

Bravo Silvio.
Per premio terrai il discorso di apertura del prossimo pranzo :-D
E non in teleconferenza, ma di persona. ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

Scusate, ma qui si parla di 32 giorni di prova ininterrotta. E il resto del tempo? Mi pareva si parlasse di 6 mesi. O il report ad uso pubblico è quello fatto sui 32 giorni di prova documentati, mentre ci sono dati 'riservati' ottenuti in altri periodi di test? Dubbio.... ;-)

Merlian ha detto...

Sinceramente, sono un po' disorientato: i firmatari sono tutta gente che gli unbé hanno cercato di bollare come incompetenti! Ho l'impressione che si continuerà, anche a dispetto delle evidenze nei nuovi risultati, a non dare rilevanza scientifica a questo report.

sono solo un misero test ha detto...

@Pagnini

fatte le debite proporzioni, sembri me che dico di no alla Arcuri perchè non mi piace lo smalto che si è dato sulle mani... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ sono solo...
Non l'ho capita, ma se fai una cosa del genere, almeno provvedi a comunicare alla gentile signorina che un tuo conoscente, assai più abboccato, sarebbe felice di tenerele compagnia ;-) :-D

Via, ora si aspettano le 'demolizioni'. Immagino che ci saranno critiche, alcune irose e inconsistenti e altre anche da tenere in debito conto. Anche se non nascondo la soddisfazione, prima di cantare vittoria, sentiamo le campane dei negazionisti e degli scettici competenti. Io tanto per cominciare, sono incompetente, quindi dovrò cercare di capire almeno qualcosa (ma proprio poco mi sa) delle argomentazioni che verranno proposte e che mi immagino in copioso arrivo.

La bottiglia è pronta e il fiume scorre placido, per ora :-)

Paul ha detto...

Mi pare che sia un equivoco. Questo report NON E' il TPRII, ma un altro test fatto a Lugano da Bianchini & C.
O no?

Antonio ha detto...

Scusate, mentre leggo questo documento nel dettaglio, ma siamo sicuri che è quello che stiamo attendendo noto come TPRII?
Chi è costui?

Author: Henry Higgins
Creator: Microsoft® Word 2010
Producer: Microsoft® Word 2010
CreationDate: Sun Oct 5 14:44:46 2014
ModDate: Sun Oct 5 18:11:24 2014

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul

Sul jonp:


Andrea Rossi
October 8th, 2014 at 7:50 AM

To all the Readers of the Journal of Nuclear Physics:
The Report of the Independent Third Party has been published on
http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/wp-content/uploads/2014/10/
Warm Regards
Andrea Rossi


Quindi sembrerebbe il TPR tanto atteso

gio ha detto...

“In summary, the performance of the E-Cat reactor is remarkable. We have a device giving heat energy compatible with nuclear transformations, but it operates at low energy and gives neither nuclear radioactive waste nor emits radiation. From basic general knowledge in nuclear physics this should not be possible. Nevertheless we have to relate to the fact that the experimental results from our test show heat production beyond chemical burning, and that the E-Cat fuel undergoes nuclear transformations. It is certainly most unsatisfying that these results so far have no convincing theoretical explanation, but the experimental results cannot be dismissed or ignored just because of lack of theoretical understanding.”

essendo essenzialmente uomo di strada , non mi esalto alla scoperta scientifica, ma aspetto il lato pratico \ commerciale.

però le conclusioni del report sono indubbiamente eclatanti!!!!!!

Alessandro Pagnini ha detto...

Devo dire che tono più dimesso per rendere noto il lavoro, non potevano trovarlo. All'incirca siamo al:
"Toh, guarda, mentre si stava qui a scherzare è uscito il report. Ragazzi, venite a vedere il report, su che è una notizia importante! Finirete dopo di fare merenda"

Insomma un po' più di fanfare potevano anche mettergliele. Boh....!!!

triziocaioedeuterio ha detto...

Attendo commenti tecnici da parte degli utenti piu' preparati nel frattempo mi piacerebbe sapere se il cop dichiarato tra il 3.2 ed il 3.8 rappresenti effettivamente un qualcosa di davvero eclatante....anche e soprattuto considerando il tipo di "combustibile" impiegato.
Se cosi' è allora credo ci sia da attendersi l'inizio di una esposizione mediatica del fenomeno...altrimenti cosa dovremmo aspettare....un altro TPR?

Andrea Michielin ha detto...

Ciao a tutti!
A quanto pare ci sarà da discutere per diverso tempo.

Però... qualcuno dica a Rossi che l'url corretto della pubblicazione è quello indicato da pg e riportato dal nostro padrone di casa qui sopra! :)

Paul ha detto...

@ Pagnini: si è vero, Rossi dice che è il TPRII ma dà un link tronco che non funziona essendo incompleto.
Il link funzionante è questo di Lugano.
Ma sono 32 giorni invece di 6 mesi. E parlano di un solo E-Cat e non anche degli altri due di scorta...Boh.

gio ha detto...

@ alessandro

effettivamente !!!!

Andrea Michielin ha detto...

Alessandro, pensa che AR riporta pure i link sbagliati.
Forse deve ancora leggere se il responso sia... positive or negative... ed è un pò stanco.
In ogni caso, bravo AR. Complimenti per la tenacia!!!
:)

Daniele Passerini ha detto...

UN SALUTO A TUTTI.
Ci tengo a precisare che prima di pubblicare questo post ho verificato, con uno degli autori del report, se era proprio quello che tutti si aspettava. Solo dopo averne avuto conferma ho aperto i megafoni. A essere sincero anche lui è rimasto sorpreso dell'uscita anticipata per iniziativa autonoma di un altro autore (svedese), piuttosto che aspettare i tempi di pubblicazione di un lavoro sottoposto ad arXiv. Indubbiamente non solo in Italia, ma anche in Svezia, molti non ce la facevano più ad aspettare di togliersi i proverbiali sassolini dalla scarpa... ma più che di sassolini si trattava del fango buttatogli addosso da oche, franchi(ni) tiratori ecc. ecc. ecc.
Il report me lo leggo con calma stasera, ma da quello che mi è stato riferito tra le cose più succose che contiene c'è l'analisi delle polveri prima e dopo e le differenze riscontrate. Diciamo che la ricetta dell'E-Cat a questo punto è nota ingrediente per ingrediente, mancherebbe solo la modalità di preparazione della pietanza.

Silvio Caggia ha detto...

@triziocaiodeuterio
Mi aspettavo il commento sul COP dallo phatoskeptic di turno, non da te... :-)
La risposta ce l'avevo pronta e mi dispiace doverla dare a te: l'hai letto il report?
Si e' scelto di fare il test disattivando la modalita' on-off, quella che spegne ciclicamente l'input, al fine di misurare tenperature costanti e non oscillanti ed avere piu' precisione e meno problemi. Ma quello di questo test NON e' il COP operativo dell'e-cat ovviamente...

Daniele Passerini ha detto...

@Carlo Ravedoni
Spero che sei disponibile perchè i commenti fioriranno.
Oggi riesco a partecipare, domani non potrò commentare per buona parte della giornata (ma sbloccherò i commenti in moderazione come sempre).

@Merlian
Sinceramente, sono un po' disorientato: i firmatari sono tutta gente che gli unbé hanno cercato di bollare come incompetenti!
"Cercato di bollare come incompetenti" appunto, "cercato", con un'ostinazione e una pertinacia che dovrebbe aprire gli occhi a chi ha ancora dubbi su quale sia "fronte" su cui la buona fede ha ben alto il proprio vessillo e quello in cui il fango e il letame impera.
Ho l'impressione che si continuerà, anche a dispetto delle evidenze nei nuovi risultati, a non dare rilevanza scientifica a questo report.
In Italia probabilmente si... purtroppo per noi Italiani.

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Sto scorrendo velocemente il report. Tra gli acknowledgments mi piace molto questo: "This paper was partially sponsored by the Royal Swedish Academy of Sciences, and Elforsk AB." ;)

Inoltre, se si guarda alle varie appendici in calce al report, oltre ai 6 firmatari vediamo coinvolti altri ricercatori ed enti di ricerca... è il caso di sottolinearlo nel post.

gio ha detto...

il punto è però questo:" the performance of the E-Cat reactor is remarkable"!

quindi o abbiamo a che fare con una banda di imbroglioni incalliti o funziona!!!!!

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Detto fatto. Ho aggiunto questo post scriptum al post:

P.S. Oltre alle firme dei sei di cui sopra, segnalo quelle degli autori delle 4 appendici al report:
- David Bianchini, ricercatore indipendente, Bologna (Appendix 1. Radiation measurements during the long-term test of the E-Cat prototype)
- Ennio Bonetti, Dipartimento di Fisica e Astronomia, Università di Bologna (Appendix 2. Alumina sample analysis)
- Ulf Bexell e Josefin Hall, Dipartimento di Scienza dei Materiali, Högskolan Dalarna (Appendix 3. Investigation of a fuel and its reactin product using SEM/EDS and ToF-SIMS)
- Jean Pettersson - Inst. of Chemistry-BMC, Analytical Chemistry, Uppsala University (Appendix 4. Results ECAT ICP-MS and ICP-AES)

Onore a questi altri cinque coraggiosi, che amano seguire le vie della Scienza (e della propria coscienza) in favore dell'umanità, senza farsi intimidire dai mercenari che si dilettano (e ci provano pure gusto) a lastricarle di fango in favore del proprio tornaconto.

Alessandro Pagnini ha detto...

Leggo su altro blog (Cobraf) che si scandalizzano per la presenza di Rossi, addirittura tacciato di aver mentito su quel punto. Io non sono bravo a rintracciare vecchi post, ma da qualche parte Rossi aveva già detto che era stato lì per circa il 30% del tempo, se non ricordo male.

Quanto agli altri due HotCat erano di scorta e Rossi aveva già precisato che non era stato necessario utilizzarli.

I 32 giorni sorprendono anche me. Credo siano state fatte altre prove, ma quelle non erano destinate al pubblico. A noi viene intanto fatto capire che il fenomeno esiste, che è quanto per adesso è possibile (ed è già grassa) raccontare. La potenzialità della tecnologia, anche allo stato attuale, non è stata testata (almeno così raccontano). O forse non è stata testata durante quei 32 giorni. I prof riportano fedelmente ciò che è accaduto nel test destinato al pubblico, quello fatto in tutta sicurezza e col freno a mano tirato. Sbaglierò, ma continuo a credere che il TPR non può esimersi dall'essere 'vagliato' politicamente. Questa non è un'accusa complottista, ma il riconoscimento di un certo sano uso del cervello, in quanto una tecnologia così dirompente, se non centellinata adeguatamente, può far più danni che benefici. E' brutto a dirsi, ma credo che siano stati tutti richiamati ad un senso di responsabilità, che non posso non condividere se è dettato dalle motivazioni migliori, ovvero quelle di evitare tracolli di intere economie e conseguenti conflitti di portata imprevedibile. Ora però cerchiamo di far crescere il gatto, sia pure con tempo e maniera da consentire un riposizionamento non eccessivamente drammatico dell'economia mondiale. Di energia pulita c'è bisogno e non solo di quella, perchè le trasmutazioni a bassa energia significheranno qualcosa anche come aggiornamento della conoscenza scientifica, direi. Poi ben venga anche il solare, che è una delle mie alternative preferite, ma l'E-CAT è energia pulita dovunque, anche sosttoterra o nello spazio e apre molte possibilità.
Aspettiamo il vaglio del TPR2 da parte di altri esperti 'scettici', perchè è giusto che sia così, ma un primo sconsiderato entusiasmo duro fatica a tenerlo a freno ;-)

triziocaioedeuterio ha detto...

@silvio

Si si ti capisco però mi aspettavo un cop più alto anche se i relatori specificano chiaramente che le performance dell e cat possono essere molto superiori.
Però un patoskept non avrebbe parlato del cop ma della sorella dello zio del fratello del cugino di Levi che aveva un banco di abbacchi e polli a Testaccio e quindi lui non sa fare le
Misure :-D

Daniele Passerini ha detto...

@gio
...quindi o abbiamo a che fare con una banda di imbroglioni incalliti o funziona!!!!!
Direi che funziona e che la "banda di imbroglioni incalliti" è piuttosto quella delle oche e dei franchi tiratori.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
"..quindi o abbiamo a che fare con una banda di imbroglioni incalliti o funziona!!!!! .."

E' più o meno quello che sostiene anche Mario da Franchini. Lo fa in modo un po' infelice, facendo apparire che dà per scontata l'ipotesi truffa, ma non credo sia il suo reale pensiero. Sono convinto che spulcerà il report e farà bene a farlo, perchè è un lavoro che fa a beneficio di tutti, ma sono anche certo che se le evidenze saranno bastanti, non esiterà a prendere in considerazione che gli asini hanno imparato a volare ;-)
E a pagare da bere al pranzo, soprattutto! :-D

Emidio Laureti ha detto...


Niente sarà più come prima?

http://matslew.wordpress.com/2014/10/08/new-scientific-report-on-the-e-cat-shows-excess-heat-and-nuclear-process/

http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/?p=384

Comunque Rossi per evitare ogni critica deve


1)dire la data di immissione dell'E-Cat nel mercato

o

2)fare un test pubblico a scatola chiusa dell'E-Cat della durata di almeno 6 mesi ( questo pare duri 32 giorni) mantenendo "sempre il know-how" e facendo controllare a una commissione congiunta di scettici , credenti e neutrali l'input e l'output energetico della sua trappola

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Laureti
Rossi per evitare ogni critica deve suicidarsi :-D
Finchè sarà vivo, la vedo dura e anche da morto non è detto che la scamperà! ;-)

Ovviamente solo il mercato di unità funzionanti potrà tacitare ogni dubbio, tuttavia quando questo sarà possibile, su larga scala e non come poco più che esperimenti pilota, non credo sia nelle mani di Rossi e neppure di IH/Cherokee.
Se io avessi inventato un virus potenzialmente utile, ma anche capace di uccidere miliardi di persone, mi ci lascerebbero giocare impunemente?
La tecnologia di Rossi, che semnbra essere confermata dal TPR2, ha potenzialità simili ed è piuttosto logico che vi siano interventi di contenimento. Che poi risultino efficaci bastantemente, è da vedersi, ma che non gli permettano di fare di testa sua, mi pare più che probabile.

Silvio Caggia ha detto...

evidenzio alcuni passi salienti del report:

It must be remarked that the COP values quoted here refer only to the performance of the reactor running at the capacity selected by us, not at its maximum potential, any evaluation of which lies beyond the purposes for which this test was designed. Awareness of the fact that the test would have lasted a considerable length of time prompted us to keep the reactor running at a level of operation capable of warranting both the stability and the safety of the test. Therefore, we do not know what the limits of the current technology are, in terms of performance and life span of the charges.

The Lithium content in the fuel is found to have the natural composition, i.e. 6Li 7 % and 7Li 93 %. However at the end of the run a depletion of 7Li in the ash was revealed by both the SIMS and the ICP-MS methods. In the SIMS analysis the 7Li content was only 7.9% and in the ICP-MS analysis it was 42.5 %.

It is notable, but maybe only a coincidence, that also in Astrophysics a 7Li depletion is observed

One can speculate about the nature of such reactions. Considering Li and disregarding for a moment from the problem with the Coulomb barrier the depletion of 7Li might be due to the reaction p + 7Li ->8Be ->4He + 4He. The momentum mismatch in the first step before 8Be decays can be picked up by any other particle in the vicinity. In this case the large kinetic energy of the 4He (distributed between 7 and 10 MeV ) is transferred to heat in the reactor via multiple Coulomb scattering in the usual stopping process.

In order to assure that the reactor would operate for a prolonged length of time, we chose to supply power to the E-Cat in such a way as to keep it working in a stable and controlled manner. For this reason, the performances obtained do not reflect the maximum potential of the reactor, which was not an object of study here.

p + 7Li ->8Be ->4He + 4He

7Li, 7Li... Proprio 7Li! He He!

:-D

Mauro elia ha detto...

L'ing. Rossi che è stato capace di realizzare una simile invenzione, anche con la collaborazione del Prof. Focardi, probabilmente, se 'tanto mi da tanto' faceva anche i carburanti dai rifiuti con la Petroldragon, non penso che la stessa persona adesso viene considerato un genio e prima non lo fosse ugualmente.. Si riconsidereranno anche i meriti dei pionieri Fleischmann e Pons dopo 25 anni.

Silvio Caggia ha detto...

Questa invece la parte piu' divertente, che fa capire come IH abbia avvocati che sanno fare il loro mestiere: per quanto ci crediamo che sia sicuro meglio non rischiare :-D

Lastly, our thanks to Industrial Heat LLC (USA) for providing financial support for the measurements performed for radiation protection purposes.

Emidio Laureti ha detto...

@Pagnini

Concordo pienamente con te che solo il mercato di unità funzionanti potrà far evaporare ogni dubbio... e che il peggio che potrebbe capitare è che qualcuno riesca a imbrigliare la cosa chiudendone o ritardandone alle calende greche l'uscita sul mercato.
Per il resto non so e non conosco ne i giochi sotterranei ne i dettagli operativi della procedura di ricerca e commercializzazione che intende seguire Rossi.
Per questo avendo visto in precedenza già cose che dovevano essere risolutive e non lo sono state ho ormai purtroppo il cattivo sospetto che la cosa si trascinerà a lungo di tpr in tpr fino ad un estenuante e finalmente fatale TPR22 per chi avrà ancora pazienza e salute :-)

saluti a tutti

domenico canino ha detto...

grazie a levi, agli altri testers, a daniele, a me non sorprende affatto che arxiv lo teneva fermo; io ho sempre pensato che funziona di sicuro, ma ce lo faranno sapere a piccoli bocconcini; niente Nature O science e niente TG! o CNN o copertina di Time. E dunque se tengono il profilo basso non ci sono crolli di mercato delle azioni dei combustibili fossili. Qual è il prossimo step per me? Dire a Levi e company, diteci l'analisi delle polveri e provate a riprodurre voi in laboratorio l'esperimento e/o Galileianamente farlo fare a tutti i Lab del mondo. A proposito si evince qual è il catalizzatore misterioso? Levi dillo a tutti che andiamo in cantina a provare, e poi Rossi farà i soldi sul 90% di persone che non sono in grado di replicare. Ma dare la ricetta al 10% dei makers, potrebbe addirittura aiutarlo nel processo di verifica del funzionamento della invenzione.Galileo diceva processo replicabile da persone diverse in tempi e luoghi diversi per verificare. Se è chiaro il catalizzatore e la dimensione delle oolveri si può fare.

Silvio Caggia ha detto...

@triziocaiodeuterio
Quel COP non e' poco, e' tantissimo:
1) E' una misura conservativa
2) Non avevano attivato il self-sustain mode
3) Lavoravano a temperature di sicurezza, gia' solo aumentando di 100W l'input hanno ottenuto un incremento di 700W nell'output, un "cop parziale" di 7, lo sai che COP avresti ottenuto se ci avessi aumentato di altri 100W?
Il COP NON E' UN PROBLEMA, e' una questione meramente ingegneristica come la velocita' dei processori ai tempi dei primi transistor...

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
A me sembra che le carte si siano scoperte abbastanza, l'e-cat di Rossi e' una supernovae in bottiglia come immaginavamo da tempo, cosi' semplice e naturale che la guerra dei brevetti si giochera' sulla tecnologia industriale e sull'essere avanti rispetto ai competitor non sulla formula segreta che secondo me non c'e'... Mi aspetto a breve che altri replichino, ma senza prospettive di business, a meno di inventarsi applicazioni diverse tipo un micro e-cat allo stato solido... :-)

triziocaioedeuterio ha detto...

Daniele per favore puoi sbloccare la
Moderazione per i miei commenti?
Sai che sono nu bravo quajone:)

Antonio ha detto...

Non voglio subito avviare le polemiche ma anche questo report mi pare troppo superficiale sul fronte delle misure elettriche, non è per nulla scontato che la misura sia facile e il tasso di errore sia quello indicato nelle condizioni di commutazione del regolatore che si vedono dalla foto riportata.
Poi vi chiedo una cosa: vi sembra normale che l'unica foto che si vede dell'analizzatore elettrico mostra una situazione di "over load" e infatti, si vede chiaramente, che non misura nulla a parte la forma d'onda? (evidentemente fuori scala anch'essa).

Daniele Passerini ha detto...

@triziocaioedeuterio
Fammi avere in privato la tua email, così posso mandarti l'invito con cui potrai iscriverti come "autore" al blog. È l'unico modo che ho per farti bypassare la moderazione.

carloluna ha detto...

NIOBATO DI LITIO (LiNbO 3) T c = 1140 °C Ottime proprietà piezoelettriche

Si noti la coincidenza tra la massima temperatura raggiunta con l'ecate quella del niobato di litio

Silvio Caggia ha detto...

@antonio
Hanno fatto un blank, ovvero una prova in bianco senza combustibile prima, e dopo quella con il combustibile... Non ti basta a fugare tutti i dubbi sulla buona impostazione delle misurazioni?

@triziocaioedeuterio
Io cambierei nome in litioberillioedelio :-)
Qui non si vedono ma altrove, come prevedevo, si leggono delle idiozie tipo questa: "L’unica novità è che dopo un anno di “miglioramenti”, il COP è calato da 5,6 a 3,2-3,6."
:-D :-D :-D

Antonio ha detto...

@silvio
La prova in bianco è sicuramente un elemento importante da valutare ma ti faccio notare che il sistema di regolazione è ad anello chiuso (almeno così si intuisce dall'unico schema presentato) il che fa presagire una "reazione" del regolatore che insegue un setpoint. Se ciò è vero le forme d'onda possono cambiare a seconda del punto di lavoro che dipende "anche" dal "combustibile" come si vede chiaramente.
Stasera leggerò con molta attenzione (per le parti che posso comprendere) il lavoro.
Devi ammettere che però pubblicare una sola foto dello strumento e prendere proprio quella nel quale il medesimo è "fuori scala" e quindi non può leggere nulla di sensato mi pare almeno "avventato" (viste anche le questioni passate).
O no?

Per onestà devo dire che l'analisi dello spettro in appendice 3 a pag 42 è l'aspetto che trovo realmente stupefacente, anche nell'ipotesi che ci sia un errore di misura ed il COP sia 0,99

Daniele Passerini ha detto...

@carloluna
L'invito che ho fatto a triziocaioedeuterio vale anche per te ;)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
Ma ho capito male io o il COP <1 è stpefacente tanto quanto quello >1?
Certo se mi scordo di misurare qualcosa dell'output, o sovrastimo l'input, mi verrà <1, ma credo che il concetto sia che nella normalità, l'energia si trasforma e non scompare, quindi COP=1. Ovviamente potrei sbagliarmi, non sono un esperto del settore

Silvio Caggia ha detto...

@antonio
Non ho capito come potrebbe la presenza di milligrammi di un materiale passivo cambiare il punto di lavoro...

Di strumenti di misura non mi intendo, ma pensi che abbiano sbagliato la misura di 1,5megawattora? Neanche il mio tester cinese ci riuscirebbe... :-)

Spat ha detto...

E' un risultato straordinario, tutto qua.
Complimenti a Rossi, a Focardi (e pure a Piantelli hehehehe 4 volte!)
Il risultato sulle polveri è straordinario e farà discutere moltissimo.
Per quanto riguarda il test, anche se fosse stato condotto da 10 premi nobel di fisica avrebbe visto qualcuno sparare ad alzo zero e accusare tutti di truffa e incapacità.

Antonio ha detto...

@alessandro
Dico che nel paper ci sono almeno tre aspetti che potrebbe valere la pena considerare in maniera autonoma:
1)una "stima" della funzione di trasferimento OUT/IN che ha prodotto il famoso COP medio del quale stiamo discutendo, ritengo che il paper sia molto lacunoso sul fronte della misura delle grandezze elettriche. L'unica foto dello strumento lo mostra in OL (Overload) il che non è un assetto di misura adeguato per quello strumento (che per inciso posseggo). Se ci sono degli errori di misura consistenti su questo fronte potrebbe essere molto diverso il COP reale rispetto a quello calcolato, per assurdo il COP potrebbe anche essere < 1 (anche se onestamente mi pare molto difficile sebbene la forma d'onda è molto "curiosa").
2)una analisi delle emissioni nucleari o assimilabili del dispositivo, per le mie conoscenze ben condotta, che mostra, sostanzialmente che non vi sono emissioni e questo testimonia che non avvengono al proprio interno reazioni nucleari (in accordo con la scienza nota).
2)una analisi spettrografica della composizione delle polveri (quello che noi chiamiamo combustibile) prima e dopo il funzionamento che, per le mie conoscenze, mi pare ben condotta e che mostra dei risultati che, sempre in base alle mie conoscenze che su questo fronte sono modeste, mi sembrano *sorprendenti*.

Quello che dico è che il p.to 3 mi pare veramente incredibile e vale da solo la "sorpresa", anche se, per ipotesi, facendo le misure energetiche e di potenza per bene si scoprirebbe che non vi è guadagno (e cioè COP intorno a 1).

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
Indubbiamente il report va messo in discussione, perchè è utile e corretto che gli si facciano le pulci. Non so se, oltre un certo limite, qualcuno (non tu) vuole spingersi a dire che semplicemente hanno barato e che le misure se le sono inventate. Anche questo è ovviamente possibile, per carità, ma allora inutile leggerlo. Spero non saranno in molti a invocare questa soluzione.
Riguardo alla prova col Dummy, credo che l'utilità sia nel vedere se l'uscita, comprensiva di tutte le forme di energia in cui si trasforma quella introdotta in ingresso, equivale grossomodo a quest'ultima. Diciamo che è una verifica della qualità della misura, ovvero della capacità di misurare le energie in ingresso e in uscita. Ovviamente variando il regime di lavoro, le cose possono cambiare, ma bisogna ipotizzare una forte variabilità nella funzione che descrive la suddetta 'competenza nella misura' al cambiare di quel punto di lavoro (essenzialmente i watt in ingresso, mi pare). Se in alcuni punti e col dummy, vedo che misuro un COP grossomodo unitario (quindi sto facendo bene il mio lavoro) e poi, con gli stessi strumenti lo vedo triplicare, può anche essere che a quei regimi di temperatura e potenza in ingresso io sbarelli completamente la misura, ma non è facilissimo immaginare una buona ragione per cui ciò possa accadere. Perlomeno così su due piedi non mi viene in mente niente.

bach ha detto...

È la storia infinita. Anni sono passati e siamo ancora qui a dibattere sempre sulle stesse cose. Quale sarebbe la novità del TPRII rispetto al precedente? È passato un anno ma nulla è accaduto e nulla accadrà.

Alessandro Pagnini ha detto...

Va evidenziato che il TPR2 era già dato per defunto e farlocco prima ancora della sua uscita. Già si alzano voci che confermano quanto già avevano deciso che avrebbero detto, aprescindere da ciò che sarebbe stato, praticamente per fede incrollabile nelle loro convinzioni! Francamente mi interessano le critiche serie, dei veri scettici, e a quelle presterò attento orecchio, come alle eventuali repliche dei firmatari del report. Per adesso sono soddisfatto del risultato, anche se dovremo aspettare che il polverone si posi, per vederci meglio.
Direi che si può andare a dormire soddisfatti. Il report è uscito, i negazionisti continuano a rotolarsi dalle risate, esattamente come facevano prima (risus abundat...) e dato che, oltretutto, gente allegra il ciel l'aiuta, si può essere doppiamente contenti per loro. Grande giornata per tutti, direi che oggi ci siamo attenuti al paradigma: WIN WIN.
Buonanotte :-)

Antonio ha detto...

@alessandro mi fa piacere che ritieni utile discutere nel merito di quello che è stato fatto senza né vederlo come la verità rivelata, né rifiutandosi di leggerlo.
Non è possibile per nessuno dire "hanno barato" (e non sarebbe onesto senza prima dimostrarlo) ma un fatto è certo: si sono ormai messi tutti su una strada "strettissima" dalla quali si esce solo e soltanto in due modi: o hanno ragione e l'eccesso di calore (e le trasmutazioni che mi sembrano la vera bomba) c'è o hanno "barato".
E bada che la mia non è una posizione preconcetta, ma un semplice esercizio logico.

s-t-i-c-a ha detto...

Maremma m.... hanno fatto il test proprio di fianco al negozio dove andavo spesso a comprare componenti per computers, la pista di Lugano era vera, mi sarebbe piaciuto vedere Rossi sgattaiolare via.

Comunque misure elettriche a parte, sfido chiunque a trasformare il contenuto isotopico di una sostanza semplicemente scaldandola, onore al merito a Rossi e un pensiero per Focardi che credeva in lui.

Paul ha detto...

Il primo pensiero appena alzato, ma non sono ancora lucido...
Ai militari che attraversano marciando un ponte viene detto di "rompere il passo". Il motivo è noto: una spinta sincronizzata può avere un effetto cumulativo tale da raggiungere forze molto intense e rompere il ponte.

Che c'entra questo con l'E-Cat? Presto detto. La barriera di Coulomb non può essere superata se non in condizioni estreme.
L'E-Cat, per funzionare, ha bisogno *anche* di impulsi elettromagnetici non meglio specificati. Io penso (immagino) che tali impulsi abbiano la funzione, opportunamente sincronizzati, di generare forze immense microlocalizzate tali da aiutare a superare tale barriera.
Vabbé, fine della fantasticheria - vado a prendere il caffé

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
Assolutamente d'accordo. Si potrebbero anche ipotizzare errori consistenti, ma non credo tali da invalidare l'overunity. Rimane l'ipotesi del 'dolo', cioè dell'aver barato. Sembra anche a me che da qui non si esca, a meno di non volerli tacciare tutti quanti di una incompetenza tale da farli preferire di essere ritenuti 'truffatori', ma almeno capaci.

La notte porta consiglio, oltre a tante zanzare. Stamani mi trovo ancor più convinto che ci sono dei consistenti buchi nel report:
- la durata del periodo monitorato
- la mancata presenza di una rappresentanza asiatica, annunciata invece da Rossi (ve lo ricordate anche voi, spero)

Questo mi conferma nella mia convinzione che il report pubblicato è solo ciò che adesso è opportuno pubblicare, in funzione anche brevettuale. Dietro le quinte, sono state probabilmente eseguite altre misure 'riservate', con la partecipazione di altri 'professori', che però non hanno nè voglia, nè convenienza ad apparire, anzi tuttaltro.
Il rapporto dice probabilmente la verità, salvo errori da quantificare, ma NON TUTTA la verità.
Ovviamente chi già si era esposto e che è stato pesantemente attaccato, aveva voglia e necessità di riscattarsi. Se poi, come mi sembra che qualcuno sostenga, si vuole invalidare il TPR2 perchè lo hanno firmato i soliti del TPR1, si può anche fare, ma equivale pari pari a dire che sono truffatori, o totalmente incapaci e che, indipendentemente dalle modalità e dai dati raccolti (sui quali invece è opportuno discutere e si potrebbe giungere forse anche ad invalidarli) si ha una sfiducia a prescindere. In tal caso inutile perdere tempo, per chi la pensa così conviene dedicarsi alla floricoltura. Chi invece analizzerà le modalità di misura e ne evidenzierà debolezze e margini di errore, sarà un benemerito. Se poi la conclusione sarà, come penso, che, una volta fatte le pulci, l'overunity rimane, salvo ipotizzare la truffa, a quel punto ognuno sceglierà l'ipotesi che vuole e che ritiene più ragionevole.

fabioDJ ha detto...

Grazie a tutto il Team di Rossi per la caparbietà del loro fare
Grazie a Daniele Passerini per il suo fare
Buon Vento E-Cat e sempre in poppa

gio ha detto...

affari immobiliari dello zio "Tom":

http://www.newsobserver.com/2014/10/08/4218123_citrix-systems-injects-new-blood.html?rh=1

Alessandro Pagnini ha detto...

Si cominciano ad affilare le armi. Giancarlo (credo sia lui anche se usa il nick Raman) mi pare abbia già pronto qualcosa. Siccome è persona competente, sarebbe interessante conoscere di cosa si tratta. Purtroppo per noi, ma ne comprendo i motivi, sostiene che prima di agire vorrebbe avere la certezza che si tratta del report ufficiale, per poi scrivere in privato agli autori per segnalare le inesattezze che pensa di aver rilevato , dando così la possibilità a loro di ritirare il lavoro. Anche se mi spiace non poter sapere cosa ha visto, devo complimentarmi per la cavalleria di Giancarlo. Vedremo poi se potrà dimostrare la ragione nei suoi rilievi o se il report verrà difeso dai firmatari.

gio ha detto...

sinceramente è assolutamente inutile un esercizio di questo tipo, ma si sa ;de gustibus......

Carlo Ravedoni ha detto...

Secondo me Rossi si sta muovendo bene e sa quello che fa.
E di sicuro fa i suoi interessi.
Se le mie presupposizioni sono giuste, abbiamo già il nuovo combustibile del futuro. Rossi ha bisogno di tempo per togliersi tutti i dubbi riguardo alla sicurezza del gatto, e ha bisogno di tempo per creare un sistema di produzione in larga scala.
Per Rossi quello che dice il TPRII non ha importanza. Se non per argomentare e accreditare il suo "savoir faire".
Sto tranquillo vedremo tra qualche tempo delle novità.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Carlo
Tieni comunque presente che questa cosa la gestisce IH e dietro vi è anche un gruppo con le spalle ben ampie (Cherokee), per cui Rossi ha certamente il suo bel tornaconto, ma come, quando e a chi vendere, non è più decisione sua.

gio ha detto...

1 °endorsement pesante:

http://www.elforsk.se/LENR-Matrapport-publicerad/

Measurements on LENR reactor reported – energy release and isotopes

Yesterday, astounding results from month-long measurements on a so-called “energy catalyser” were reported. The report, written by researchers from Uppsala University, KTH and the University of Bologna, describes a release of heat that cannot be explained by chemical reactions alone. Isotope changes in the analysed fuel instead indicate that nuclear reactions might have occurred at low temperatures. It implies that we may be facing a new way to extract nuclear energy possibly without ionizing radiation and radioactive waste. The discovery could potentially become very important for the world's energy supply.

The central part of the reactor is a narrow cylinder that is two decimetre long. In the experiments, the reactor operated at temperatures up to about 1 400 degrees Celsius. A net energy release of 1 500 kWh was observed. The thermal energy output was three to four times the electrical energy input. The reactor was filled with 1 gram hydrogen-loaded nickel powder and some additives.

In recent years, Elforsk has followed the development of what has come to be called LENR – Low Energy Nuclear Reactions. Elforsk has published an overview summary of LENR. Elforsk has co-funded the work described in the report in addition to earlier measurements that showed an anomalous excess of energy.

If it is possible to safely operate and control these reactions that are now believed to be nuclear reactions, we may see a fundamental transformation of our energy system. Electricity and heat could then be produced with relatively simple components, facilitating a decentralization of energy supply that could be both inexpensive and part of a solution for global climate change.

More research is needed to understand and explain. Let us engage more researchers in trying to validate and then explain how it works.

Magnus Olofsson, CEO Elforsk

gio ha detto...

da cobraf segnalano che la notizia è ribatutta da Nyteknik:

http://www.nyteknik.se/asikter/debatt/article3854541.ece

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
I ragazzoni nordici ci credono, evidentemente :-)

Paul ha detto...

>I ragazzoni nordici ci credono, evidentemente :-)

Pomp dice di no: per lui il gatto è morto...

http://stephanpomp.blogspot.se/2014/10/the-cat-is-dead.html

gio ha detto...

@ alessandro

e visto che i ragazzoni nordici ci sono dentro di brutto , le critiche sono caute caute ....sai com'è...il magnus non parla a titolo personale , ma in nome e per conto di Elforsk

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
Come dice Paul, Pomp ci va giù di brutto, invece.
Hanno trovato la falla, finalmente. Le trasmutazioni senza radiazioni non possono esserci, quindi hanno barato. Lo dicevano anche del collegamento transatlantico di Marconi, che la ricezione del segnale se l'era inventata.

Così si ragiona tra sordi. Puoi dire quello che vuoi, tanto se non dici quello che voglio io, ti do del bugiardo. Tiè! ;-)

Aspettiamo critiche serie, che di sicuro ci saranno e valutiamo quelle, magari.

gio ha detto...

@ alessandro

come ho già scritto , non conta solo ciò che si dice , ma anche chi lodice : l'affermazione di magnus olm è pesante perchè rappresenta Elforsk!!!, non fa affermazioni a titolo personale

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
Sono d'accordo con te. Sottolineavo solo che Pomp non sembra confermare che "... le critiche sono caute caute ...."., anzi, direi che critiche così incaute non si vedono tutti i giorni!
Ma se si limitassero a controllare i conti e i metodi usati, ammettendo (pur nn concedendola) la buona fede e l'onestà degli autori, non sarebbe meglio? Se si parte con l'idea che se c'è overunity è un falso di sicuro, come fanno tanti, non si vamolto lontano. Chi non ha argomenti (e sono convinto che qualche argomento intelligente qualcuno lo tirerà fuori) invoca la frode, ma come si dice dalle mie parti:"Così vanno avanti anche i funai! (coloro che producevano funi, appunto)", volendo indicare che con certe regole del gioco assurde, anche il più inadeguato può avere successo.

gio ha detto...

@ alessandro

le critiche che ci siano , è legittimo , che siano sfanculanti un pò meno,

i vituperati testatori no sono stati cambiati da elforsk dopo essere stati massacrati da tutti al limite della querela.

Ed è questa la prima cosa che avrei fatto nei panni di magnu olm se li reputassi o incompetenti o imbroglioncelli, visto che pago e tengo diritto!!!

Dopo un anno sono sempre loro a fare il test e scrivere il report.

A questo punto dopo l'uscita di magnus come ceo di Elforsk, allora si deve avere il coraggio di scrivere che un importante ente di ricerca svedese propaganda la stregoneria......non sei d'accordo?????!!!!!

non lo trovi più grave che lofaccia elfrsk invece che un gruppetto sparuto di scienziati, di cui i più in pensione!!!???

che lo accendiamo il post Elforsk 1??!!!

triziocaioedeuterio ha detto...

A mio avviso aspettarsi critiche intelligenti al report è' cosa buona e giusta ma non ci si facciano troppe illusioni.alla fine dopo mesi di querelle sul TPR 1 non dobbiamo dimenticare che la critica più "seria" fu quella relativa all'immissione fraudolenta della DC...il che equivale a dire che son tutti coinvolti nella truffa del secolo. Ora non vedo perché le cose dovrebbero essere diverse...

triziocaioedeuterio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paul ha detto...

Di là, nel blog di Franchini, si avanza la pesante ipotesi che i numeri del report possono essere stati inventati di sana pianta dai professori imbroglioni. A questo punto concludono che non vale neanche la pena di leggere il report. Insomma: negazione totale.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
Ma certo che è importante il riconoscimento di Elforsk! Anzi spero che questo faccia un po' più riflettere. Con questo non significa che dobbiamo prendere tutto per buono, ma liquidare il tutto invocando imbrogli o magheggi vari, direi che è un'opzione abbastanza debole.

Alessandro Pagnini ha detto...

A proposito di truffe energetiche ( e stavolta non si parla di Petroldragon) :

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/calabria/calabria-carburante-bioavio-progetto-truffa-da-11-milioni-di-soldi-pubblici_2072771201402a.shtml

gio ha detto...

@alessandro

d'accordo ma per me la discussione ora può solo avere solo spunti critici sulla corretta impostazione del test e redazione del TPR2 , è una materia per"burocroscienziati ";

dal mio punto di vista non ci sono più dubbi sul fatto che il device funzioni!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
Penso anch'io che, a parte qualche limatura, magari anche importante, dei valori calcolati, rimanga la certezza del funzionamento. Salvo frode, che è sempre una possibilità. Sai che qui più di uno si è espresso con sicurezza sul fatto che è tutta una truffa, quindi per questi probabilmente rimane solo da invocare l'inganno. Se poi inganno fosse e lo smascherassero, gli andrebbe fatto un monumento, ma l'impressione mia è che non abbiano alcuna certezza che sia così, solo un'incrollabile fede nelle loro convinzioni.
Poi c'è anche la corrente di pensiero di coloro che dicono: "Tutto qui? Ma questo è solo la prosecuzione del primo!". Infatti si chiama TPR2 (la vendetta! ;-) ) apposta ed è stato impostato per ampliare e correggere le mancanze del primo, però sembra che quella acuta osservazione, basti a rendere inutile il report. Mah....!!!
Nota che quando ti cambiano radicalmente il setup, dicono che non fanno mai due misure di seguito usando i suggerimenti avuti. Quando più o meno le stesse persone ripetono l'esperimento, integrandolo (DC misurata, laboratorio neutro, ecc...) secondo le critiche avute, non va bene perchè dovevano avere un colpo d'ala e inventarsi qualcosa di nuovo, altrimenti è roba già vista. Della serie: Qualunque cosa tu faccia, io ti dirò che sbagli. Rassegnati! ;-)
Ora non gli sta bene che abbiano cambiato il modello di Hot Cat. Ma se è una BlackBox da misurare, che ve ne frega? Se vi piace, pensate pure che quello di prima non funzionava, ma cosa cambia ai fini di questo report?

Silvio Caggia ha detto...

Pensate che qualcuno ne ha trovate ben 10 di critiche al report! :-D
-niente peer-review = sminuiamolo
-primo autore Giuseppe Levi = e' una truffa
-i “7 professori di 7 università internazionali” sono 4 pensionati svedesi = sminuiamolo
-il test non dei sei mesi annunciati dopo il TPR del maggio 2013, ma di 32 giorni = sminuiamolo
-nella Fig. 6, il PCE 830 riporta la sigla OL per overload al posto dei valori che starebbe registrando = e' una truffa
-curve dei plots prive di fluttuazioni = e' una truffa
-estrapolazioni del calore in eccesso da misure indirette = e' una truffa
-dati essenziali mancanti (dov’è finito il rame?) = e' una truffa
-Wikipedia in bibliografia = sminuiamolo
-assenza di radiazioni da reazioni nucleari = e' una truffa
:-D :-D :-D
Chissa' Mario che dice stavolta...

Marco_ties ha detto...

Scusate le domande forse banali, il combustibile esausto è stato prelevato dai professori oppure l'ha fornito Rossi senza prove di dove l'abbia preso? Tutto il combustibile è trasmutato senza lasciare tracce degli isotopi originari?

gio ha detto...

http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/?p=394

The Big Banks are Certainly Paying Attention to the E-Cat
Postat 2014/10/09
While looking in the logs after publishing the E-Cat report I found out that within minutes it was downloaded by an IP number owned by Blackrock/Barcleys. Within minutes after that oil futures started to fall and have stayed volatile since…

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Ma infatti stavolta probabilmente siamo al redde rationem: o si ipotizza la truffa, o si accetta la scoperta. Sminuire è funzionale, non tanto a sollevare dubbi sulla bontà delle misure (anche a ridurre il COP alla metà e lo stesso per le percentuali di trasmutazione, non si scappa dal ricoscere la scoperta), ma per poter più agevolmente parlare di truffa, ordita dai prof o magari solo da alcuni di loro che sono riusciti a turlupinare gli altri del team.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
Grande segugio! :-)
Vediamo...magari domani torna sopra i 90$. Non sembra che per adesso il TPR2 abbia fatto molto rumore sui media. E non sembra che nemmeno interessi più di tanto, nè a Rossi, nè a IH. Il che mi riporta a pensare che il report è funzionale sicuramente ad iniziare un percorso 'controllato' di diffusione della tecnologia e magari di ottenimento di brevetti, ma che non è loro intenzione fare annunci troppo roboanti, anzi preferiscono tenere il prudente profilo con cui DEVONO gestire questa cosa.

Alessandro Pagnini ha detto...

A quanto pare, se di truffa si tratta, chi l'ha ordita è stato più realista del re, infatti Rossi scrive:

"...The results of the analysis have been partially surprising also to me. I perfectly expected the depletion of 7Li ( I have a patent pending for this, filed much before the test), I knew that during the operation 62Ni is formed ( we found many times a shift toward 62Ni in our private tests) and its percentage grows, but not in that measure. We are studying this fact to try to understand..."

Antonio ha detto...

A parte le questioni sulle misure energetiche IN e OUT sulle quali ho delle perplessità che, non appena troverò il tempo, cercherò di argomentare, ritengo che *qualunque* sia il COP reale, anche meno di 1 la vera parte "incredibile" del report è nelle tabelle in appendice 3 e 4.
Io non ho competenze specifiche su quel fronte ma "annuso" che tutte le risposte che cerchiamo e la via di uscita di quella "via stretta" che ho citato in un precedente commento è scritta in quelle due tabelle.
E non mi pare che vi si possano nascondere "errori di misura" (come sulla parte elettrica e calorimetrica).
I numeri sono tali che o diventano terreno per un Nobel o per la "certificazione" del raggiro!
Chiedo a chi di voi è esperto di queste cose un parere, inutile discutere del COP a questo punto, ci porterebbe inutilmente fuori strada facendoci perdere in mille supposizioni e nel loro contrario.
Quelle due appendici: o sono vere e siamo di fronte ad un momento epocale o sono false e allora siamo di fronte ad una truffa o almeno ad un "raggiro"; l'errore di misura in quel contesto e con quei risultati è incoferente.

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Ci sono pathoskeptic che sostengono la tesi dello sminuire e pathoskeptic che sostengono la tesi che e' una truffa...
Ma allora, sono competentemente truffaldini o sono onestamente scarsi?
Non si puo' essere simultaneamente le due cose... Quindi basta mandare a passeggio questi pathoskeptic a coppie e lasciarli litigare tra di loro... :-D
Poi abbiamo il caso pietoso di pathoskeptic che sostengono simultaneamente le due cose... Questi sono casi umani che bisogna comprendere... Hanno il cervello scisso e non sanno piu' che pesci pigliare... :-D
Purtroppo non ho visto ancora una seria critica in merito a questo report, gli skeptics non stanno facendo un buon lavoro... Attendiamo...

Nero of Florence ha detto...

The results of the analysis have been partially surprising also to me. I perfectly expected the depletion of 7Li ( I have a patent pending for this, filed much before the test), I knew that during the operation 62Ni is formed ( we found many times a shift toward 62Ni in our private tests) and its percentage grows, but not in that measure. We are studying this fact to try to understand.
Warm Regards,
A.R.

Paul ha detto...

La CNN parla del Report:
http://ireport.cnn.com/docs/DOC-1177868

ant0p. ha detto...

finalmente qualcosa di seminuovo, dico semi perché sono sempre dei report non verificabili dall'esterno: in teoria nei report non c'è mai stato niente che non andava, nemmeno in questo. i problemi ci sono quando uno nel 2011 diceva che in pochi mesi avrebbe avuto un prodotto in commercio e tre anni e mezzo dopo va ancora avanti a report (fatti sempre dagli stessi). e stavolta sono report che non possono essere contraddetti da sbuffi di vapore che diventano sfiatelle:)) adesso la calorimetria avviene per irraggiamento e dai video o dalle foto non ci si può nemmeno provare a trovare qualcosa che confermi o smentisca quello che c'è scritto nel report.
penso che sia sempre una vicenda da seguire, ma senza farsi troppe illusioni, i tempi sono sempre più dilatati e se si arrivasse sul serio a una conclusione per me sarebbe una sorpresa.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ antop
"... i problemi ci sono quando uno nel 2011 diceva che in pochi mesi avrebbe avuto un prodotto in commercio e tre anni e mezzo dopo va ancora avanti a report (fatti sempre dagli stessi)...."

Sapessi quanti buoni propositi si infrangono sugli scogli delle difficoltà. Un generale incita sempre i soldati parlando di vittoria. Non vorrei sbagliare, mi pare che fosse Caio Duilio che prima di un'epica battaglia navale spiego ai suoi uomini che in quel giorno non c'era tempo per morire da eroi, ma solo per vincere. E così fu! Rossi ha detto quello che serviva dire, come l'oracolo di Matrix e a quanto pare ci ha azzeccato, perchè è sopravvissuto ed ora ha potenti alleati. Se non gli avesse trovati, sarebbe stato costretto a usare la sua Armata Brancaleone di licenziatari e forse avrebbe azzardato la produzione di E-CAT sbuffanti, finendo per la seconda volta in galera per l'uso di tecnologie che sarebbero immediatamente state contestate (con motivi non facilmente ricusabili data la natura nucleare) da chi non le voleva. Per sua, e io penso anche per nostra, fortuna, ha trovato delle guide che possono far sviluppare con tempi, modi e gradualità adeguati, la sua invenzione.

@ Silvio
Sì, per adesso i critici si limitano allo sberleffo, oscillando tra le due posizioni cui accenni. Aspettiamo e vediamo, in fondo, se scoprissero una vera falla nel report, ci farebbero un favore. Se invece continueranno su questa solfa, potremo cominciare a stappare le bottiglie, alla salute di tutti, anche della loro, perchè a quel punto sarebbe stato Rossi a fare un favore a noi e a loro e spero che questo lo capiamo tutti e ci si confronti senza animosità. :-)

nemo ha detto...

La 'truffa' più noiosa ed infruttuosa della storia delle truffe. E' dal 2011 (o forse 2010, non ricordo più) che va avanti e non ho ancora capito chi e come dovrebbe essere stato truffato. Pare che fin'ora glli unici caduti nelle sue maglie siano stati scienziati...
mah...

Daniele Passerini ha detto...

@FabioDJ
Grazie a tutto il Team di Rossi per la caparbietà del loro fare.
Caro Fabio, occhio che qualcuno potrebbe credere che parli degli autori del report, che è la versione che i patoscettici cercano di far credere vera in tutti i modi, ormai quasi disperatamente. Mi gioco la testa sulla indipendenza ed onestà di Levi. E se nel post parlo di coraggiosi non è per retorica. Sono stati coraggiosi a credere all'evidenza sperimentale, sono stati coraggiosi a infischiarsene del mare di fango che gli veniva gettato addosso e delle pressioni esercitate su di loro affinchè abiurassero ciò che in cosciensa sanno essere vero. E saranno per tutta la vita creditori di tante scuse da parte di tanti saccenti megalomani che non avranno mai il buon gusto e l'umiltà di chiedere scusa. Rossi in fondo non aveva nulla da perdere dopo la storia del Petroldragon, loro invece avevano tutto da perdere a fidarsi di Rossi (e il primo fu Focardi) e a fare misure sull'E-Cat: la Storia darà ragione a loro e a Rossi.

Daniele Passerini ha detto...

@gio
1 °endorsement pesante:
http://www.elforsk.se/LENR-Matrapport-publicerad/

Endorsement altrettanto pesanti - e i patoscettici si rodono le mani - sono i placet delle università coinvolte. Gli patoscettici si trincererano dietro il principio della libertà della ricerca, tipo: persino l'università di Cambridge permette al Nobel Brian Josephson di fare ricerche sul paranormale. Certo! Ma vorrei vedere, avendo il ragionevole sospetto che Josephson fosse coinvolto in una truffa da cartomanti, se la sua università gli permetterebbe di continuare a farlo! È chiaro il concetto? ;)
Franchini rosica, ma la verità è che a Levi e Bonetti è permesso di fare quello che fanno e il discredito che ne deriverebbe è solo esclusivamente negli occhi degli patoscetticoni.
I patoscettici stanno sempre più avvitandosi su se stessi, ormai hanno infranto il rasoio di Occam tante di quelle volte da far tornare Occam dall'aldilà a prenderli a schiaffi. :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"... sono stati coraggiosi a infischiarsene del mare di fango che gli veniva gettato addosso..."
Ecco, anche questo è un punto che mi lascia basito. Alcuni si lamentano che alla fine siano sempre i soliti a firmare il report, quando è stato fatto di tutto per fare terra bruciata intorno a Rossi, come con la trasmissione radio svedese (guarda caso), proprio a ridosso della fine delle misure.

Presumo che altri che dovevano vedere e misurare, abbiano partecipato (ricordiamoci l'asiatico annunciato) e con molta discrezione si siano defilati, per più motivi. Hanno fatto altre misure nei 5 mesi mancanti all'appello, ma hanno ritenuto di non apparire, visto la caciara che sarebbe stata organizzata contro di loro, che invece probabilmente devono riportare a chi di dovere i risultati ottenuti, col minor clamore possibile. Ovviamente è una mia ipotesi, ma mi pare realistica.

MISTERO ha detto...

Puntata mercoledì 8/10/2014 alle Iene:
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/487174/viviani-e-se-l%E2%80%99acqua-fosse-un-carburante-.html

Shine ha detto...


Finalmente qualcosa di davvero buono. I calcoli sono abbondanti ed espliciti, le appendici parlano chiaro come dopo un mese di fritto. Transmutazioni senza firma nucleare, cavolo un mondo da scoprire. Meglio dell'alchimia. Roba da Nobel, davvero.

Peccato per il COP di solo 3, dopo tutti questi mesi di ricerca incessante. Il gatto vecchio faceva buon brodo...E` anche vero che questo non stava spingendo al massimo (in autosostentamento cop infinito, no?), poi con tutti quei gradi ci possono fare l'elettricita` ed avanza anche per una vaporella e una doccia a Giancarlo, che la chiede da tre anni.

BTW magari fatevi un giro su Vortex, che` la` non mi sembrano tutti proprio pato e neanche scettici. E neanche cosi convinti che secondo il rasoio di Occam le cose stiano come dice Daniele...

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Grazie del link, me lo guardo oggi pomeriggio... si parla di Cirillo?

Daniele Passerini ha detto...

@shine
BTW magari fatevi un giro su Vortex, che` la` non mi sembrano tutti proprio pato e neanche scettici. E neanche cosi convinti che secondo il rasoio di Occam le cose stiano come dice Daniele...
Angelo mio, tocca vedere "a cosa ci fai il contropelo" con il rasoio! Su Vortex-I amano spaccare il capello in 4 quanto e come da Franchini, anche se gli "scopi istituzionali" delle due "legioni" sono diametralmente opposti. Qui da noi si osserva semplicemente (come fa il "cieco del cappello") che se fossero veri soltanto una piccola parte dei dubbi, sospetti, critiche su Rossi, allora sarebbe scomparso dalla scena da un bel pezzo, nessuno lo sosterrebbe e tutti prenderebbero le distanze da lui e dall'e-cat... ti pare stia succedendo questo?

nemo ha detto...

Il coraggio è il primo requisito necessario per fare scienza

nemo ha detto...

Franchini è l'anti scienza per antonomasia. Basta ricordare il vergognoso episodio della compressione elettrochimica e di come si negasse il principio di funzionamento di apparecchiature che da anni sono all'interno dei laboratori.

Paul ha detto...

Poi c'è anche il "fuoco amico".
Rossi ha segnalato un articolo sulla CNN ma ha dato il link sbagliato (al solito).

Il link corretto infatti è questo:
http://ireport.cnn.com/docs/DOC-1177868

Ma se leggete l'articolo vi rendete conto di incredibili svarioni sui milioni di megawatt e pollici anziché cm.

Era meglio non scriverlo quell'articolo....

Alessandro Pagnini ha detto...

@ shine
"...Peccato per il COP di solo 3..."
Incontentabile! :-D

nemo ha detto...

Franchini, nel suo blog è in buona compagnia. Anche gli 'intelligenti' possono essere ottusi

nemo ha detto...

P.s: non c'è rame nelle ceneri e, questo, probabilmente è l'indizio più importante per comprendere il fenomeno

Andreino ha detto...

Ho un' impressione ,che mi trascino dietro da quando ho sentito per la prima volta parlare dell ecat . Sono e voglio restare fiducioso,ma ho l impressione che fino a quando non verrà svelato il catalizzatore segreto non usciremo mai da questo cul de sac . Rossi avrebbe dovuto svelare a tutti il suo segreto e non farne solo una questione di marketing . Sarebbe stato universalmente riconosciuto come un benefattore per l umanita e non credo che comunque avrebbe avuto problemi finanziari...

domenico canino ha detto...

This comment was originally submitted by Donk970 on this thread.

What cracks me up about the claims being made by the skeptics at this point is that the conspiracy that is necessary to support the claim of fraud for this length of time is so far reaching and involves so many people and organizations and requires such complete incompetence/dishonesty in both the scientists doing tests and the investors that it’s ridiculous. It’s far easier to believe that the E-Cat is just what it claims to be.

SOTTOSCRIVO.

bertoldo ha detto...

"MISTERO ha detto...

Puntata mercoledì 8/10/2014 alle Iene:
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/487174/viviani-e-se-l%E2%80%99acqua-fosse-un-carburante-.html
10 ottobre 2014 01:15 "

incredibile posta un video dell'avversario di sempre ...

Alessandro Pagnini ha detto...

Ciao bertoldo, allora ci sei, sia pure acquattato nell'ombra! :-D
Piacere di rileggerti, dopo un bel po'! :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico
In effetti verrebbe anche a me di pensarla così, però 'altrove' si citano casi in cui istituzioni prestigiose si sono fatte prendere per il naso e quindi conservo un minimo di prudenza anche su questo. Certo verrebbe da chiedersi: cui prodest?
Chi glielo fa fare a Cherokee di spu******si con una cosa del genere? Capirei forse il solo Rossi, come cane sciolto o con sparuta pattuglia al seguito, ma un fondo da un miliardo di dollari con personaggi avvezzi a trattare con governi di mezzo mondo, che si mette a fare le vannamarcate, mi pare clamorosamente improbabile. Ok, improbabile non è impossibile, però per insistere su quel punto come se invece fosse l'unico possibile, ci vuole una grande fede. Tenerlo come remota possibilità e quindi continuare a scavare, per eliminare ogni possibile dubbio, data l'importanza della posta in palio, è invece da scettico costruttivo e va lodato, secondo me.

gio ha detto...

un pò di tempo è passato e ,noto che i critici hanno scelto tutti la funzione "basso profilo" .

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Tutti basso profilo tranne la gatta morta.
Penso che con questo nome passera' alla storia del giornalismo.
:-D

Silvio Caggia ha detto...

@gio
La gatta morta mi ricorda quella barzelletta della vecchia signora che guida in auto in tangenziale mentre la radio interrompe le trasmissioni per un comunicato speciale:
- Attenzione! C'e' un pazzo che sta guidando contromano in tangenziale!
E lei commenta sgomitando col volante:
- Uno?!? Ma saranno centinaia qui!
:-D

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
Chi di penna ferisce di penna perisce! ;)
La GATTA MORTA è un soprannome fantastico. Da oggi l'appellerò solo così, puoi sconnetterci. :D :D :D

Silvio Caggia ha detto...

Parlando di cose serie, ma dove si compra l'isotopo 62 del Nichel con una purezza del 99% e quanto costerebbe?
L'ho trovato al 95% e con quotazioni da richiedere privatamente... Mi sa che vale piu' dell'oro...
Temo che Rossi abbia pestato i piedi al cartello degli isotopi rari, non manchera' molto che lo faranno fuori con qualche isotopo radioattivo... E' gente che non scherza questa... :-D

gio ha detto...

@ silvio

sicuramente vi stupirò , ma sinceramente ne apprezzo la coerenza;

altri, invece, di cui sarebbe utile una opinione scientifica aperta e da discutere, magari ancora più aggressiva di altre volte, si sono fatti improvvisamente timidi!!!!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
"...altri, invece, di cui sarebbe utile una opinione scientifica aperta e da discutere, magari ancora più aggressiva di altre volte, si sono fatti improvvisamente timidi!!!!..."

Dagli tempo. Devono cercare tra le pieghe. Giancarlo non so quanto abbia impiegato per notare il problema sulle schermate del PCE, però poi lo ha trovato e ha fatto un bel lavoro. A noi può dispiacere che ci sciupino il giocattolo, ma se vogliamo rimanere coi piedi per terra, dobbiamo ammettere che un rigoroso vaglio della documentazione è la via maestra e osservazioni del genere, sia pure un po' a malincuore, vanno applaudite. Stavolta però, penso che, a parte qualche limatura, i giochi siano ormai fatti e che sarà difficile trovare errori o dimenticanze (tipo la DC non controllata) che smontino il report. Però è giusto e utile a tutti, che gli scettici veri facciano il loro lavoro. Se andrà come credo, dovranno deporre le armi e decidere se accettare almeno come probabile il funzionamento del gatto (da scettici), o dare per certa l'ipotesi del complotto internazionale (da negazionisti).

Mauro elia ha detto...

La tecnologia di Rossi, determinerà la scomparsa delle altre forme di approvvigionamento energetico, esattamente come in natura soccombono le specie meno adatte e si estinguono..
Il petrolio e tutti i suoi derivati, l’energia atomica (fissione), l’energia derivante dal sole, dal vento… etc, soccomberanno, perché non potranno competere con questa energia innovativa..
Penso quindi che, dovendo avanzare con molta cautela nel mercato globale per non distruggere tutto in sol colpo, ci vorranno tanti tanti anni prima che potremo utilizzare un e cat domestico..

F.C. ha detto...

Dite che gli scettici si sono fatti timidi, ma a me non sembra proprio.
Piuttosto sembrano solo un po' più cauti, ad eccezione di Pomp che sprizzaq sicurezza da tutti i pori.
Probabilmente temono solo conseguenze legali, vista la potenza finanziaria che oggi pare affiancare Rossi, leggi fondi indiani ed Erfolk.

Da alcune frasi del De Marchis e Massa traspare, invece, una certa sicurezza riguardo non si sa bene quali evidenti errori che, conoscendo i personaggi, non sarà basata sul nulla degli altri frequentatori del blog franchiniano.

Stiamo a vedere.

F.C. ha detto...

Cfr.:

mario massa ha detto:
9 ottobre 2014 alle 9:44 pm
@Giancarlo
“Io sono quasi certo (99%) che lì dentro, guardando i dati riportati dagli autori, non c’è alcun calore in eccesso.”

Incredibile! Sei diventato più ottimista di me.

oppure:

Giancarlo ha detto:
10 ottobre 2014 alle 10:03 am
@Camillo
Non ci credererai ma l’articolo contiene goffaggini così goffe che un occhio attento le scova in pochi minuti. A me sembra incredibile che alimentino un carico trifase a triangolo e non sappiano neppure come si divide la corrente. Eppure è vero.
Io ho una proposta alternativa per Rossi: invece di pagare 6 professori paga solo un professionista [il nome magari glielo dò io :-) ] con la metà dei soldi. Tanto è un lavoro che si può fare tranquillamente a casa propria.

tratte da:
http://fusionefredda.wordpress.com/2014/09/19/neutrino-4/

Silvio Caggia ha detto...

@F.C.
Se escono con una paginetta critica a breve li ringrazieremo, se si fermano li' rimangono le
spacconate di tecnici che si sentono superiori a professori universitari ed a tutto lo staff tecnico di IH... Chiari casi di "costellazione megalomane della sostanza bianca cerebrale" :-)

nemo ha detto...

Ricordo a tutti le assurde posizioni di alcuni avute a riguardo della compressione elettrochimica.. Chissà, semichiusa, aperta... Da spanciarsi dalle risate se non fosse gente che si picca di avere un atteggiamento "scientifico"

nemo ha detto...

Chissà = chiusa

MISTERO ha detto...

incredibile posta un video dell'avversario di sempre ...
Avversario???
Un bugiardo incallito non è un avversario per me.

Nel video intervistano il buon Cirillo il quale dichiara che l'apparecchio del bugiardo incallito funziona perché lo ha costruito utilizzando i dati e le teorie di Preparata e Del Giudice.
Per quanto mi riguarda questa sparata poteva risparmiarla e rimanere sul fatto che utilizzando ossidrogeno in piccole quantità si risparmia carburante e si inquina molto meno.
Non c'è nulla di esoterico o misterioso nel sistema di idrolisi che funzionava anche prima delle cazzate che spara Cirillo.

tia_ ha detto...

>Gli patoscettici si trincererano dietro il principio della libertà della ricerca, tipo: persino l'università di Cambridge permette al Nobel Brian Josephson di fare ricerche sul paranormale. Certo! Ma vorrei vedere, avendo il ragionevole sospetto che Josephson fosse coinvolto in una truffa da cartomanti, se la sua università gli permetterebbe di continuare a farlo! È chiaro il concetto? ;)

Peccato che, almeno in italia, l'unico modo per vietare a levi di usare i riferimenti di unibo è quello di licenziarlo, e per farlo non basta un sospetto.

nemo ha detto...

Infine, come ha giustamente fatto notare Silvio, il vero casino e procurarsi il nichel 62 puro al 99%

nemo ha detto...

Acc.. Forse per quello hanno fatto il test in Svizzera! Rossi si è fatto 'allungare' il Nichel dal CERN!!! :-D

giorjen ha detto...

su wiki svedese è disponibile il profilo di magnus olofsson, così ognuno si può fare una idea dell'autorevolezza e del profilo professionale di un altro ingegnere che ha letto il report.
la scritta OL nell'unica foto disponibile riguardo le misure elettriche, oltre al fatto che abbiano usato 2 PCE, in un report che ci sono voluti 6 mesi per scrivere (e pesare) è un raro esempio di puntiglioso "umorismo" svedese, sorprendente che abbocchino i geni nostrani. Solo per questo hanno tutta la mia stima.

g

F.C. ha detto...

@Silvio
"Se escono con una paginetta critica a breve li ringrazieremo, se si fermano li' rimangono le
spacconate di tecnici che si sentono superiori a professori universitari ed a tutto lo staff tecnico di IH... Chiari casi di "costellazione megalomane della sostanza bianca cerebrale"


Non sarei così sarcastico, a quanto pare Giancarlo ha reso partecipe in privato Hanno Essén delle sue considerazioni per evitare che (parole sue) "scorra sangue pubblicamente"

Gilberto ha detto...

New Energy Foundation Issues Press Release on E-Cat (Endorsement from NASA’s Michael Nelson)

http://goo.gl/StnixT

giorjen ha detto...

idrometano+enea+mhybus
g

Daniele Passerini ha detto...

@giorjen
su wiki svedese è disponibile il profilo di magnus olofsson, così ognuno si può fare una idea dell'autorevolezza e del profilo professionale di un altro ingegnere che ha letto il report...
Mi hai preceduto di un soffio! Ci sto per l'appunto lavorando sopra... ;)

Silvio Caggia ha detto...

@f.c.
Il sangue di cui giancarlo e' preoccupato e' ovviamente il suo...
Se hai trovato un errore lo segnali privatamente ai redattori E non te ne vanti al bar, farlo cosi' e' moralmente peggio che porre pubblicamente il dubbio...
Il business di questi signori e' proprio affermare con assoluta sicumera che al 99% il report e' sbagliato senza pero' dire nulla...
Io ripeto la domanda a te: mi puoi procurare un milligrammo di nichel 62 puro al 99%? Quanto me lo faresti pagare?

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

Mister mistero ..."Un bugiardo incallito non è un avversario per me."

Te non sai riconoscere di aver toppato alla grande .

"Nel video intervistano il buon Cirillo il quale dichiara che l'apparecchio del bugiardo incallito funziona perché lo ha costruito utilizzando i dati e le teorie di Preparata e Del Giudice.
Per quanto mi riguarda questa sparata poteva risparmiarla e rimanere sul fatto che utilizzando ossidrogeno in piccole quantità si risparmia carburante e si inquina molto meno."

Te che ne sai degli sviluppi del sistema di alimentazione ? al massimo puoi ricordarti quando ti ha fatto provare il suo congegno , ma ovviamente ci sono stati dei progressi significativi dei quali non puoi essere al corrente .

"Non c'è nulla di esoterico o misterioso nel sistema di idrolisi che funzionava anche prima delle cazzate che spara Cirillo. "

A quanto pare anche jlnaudin è riuscito ad ottenere ossidrogeno alimentandolo con una bobina di Tesla e qualche altro componente e senza alcun bisogno di elettroliti ... magia dei domini di coerenza ... comme ?
http://www.youtube.com/watch?v=SKOxjC6mGx8#t=90

Stefanop ha detto...

Oltre al costo, di per se alto, per l'acquisto del materiale trasmutato (non solo il NI), Rossi avrebbe dovuto sostenere anche i costi, forse ancora più alti, necessari a comprare (corrompere) il silenzio dell'azienda e dei tecnici che glielo hanno fornito.
Dunque anche costoro dovrebbero essere corrotti e partecipi alla truffa.
In caso contrario, una volta pubblicato il report, non ci avrebbero messo molto a comprendere che fine aveva fatto il materiale da loro prodotto e venduto, e spiattellare tutto.
Inoltre Rossi avrebbe dovuto sostenere questi costi prima ancora di essere certo che la situazione contingente durante l’unload dell’ecat gli consentisse un momento privato per poter effettuare lo scambio (altrimenti sarebbe andato tutto in fumo).

bertoldo ha detto...

Mister mistero ..."Un bugiardo incallito non è un avversario per me."

Te non sai riconoscere di aver toppato alla grande .

"Nel video intervistano il buon Cirillo il quale dichiara che l'apparecchio del bugiardo incallito funziona perché lo ha costruito utilizzando i dati e le teorie di Preparata e Del Giudice.
Per quanto mi riguarda questa sparata poteva risparmiarla e rimanere sul fatto che utilizzando ossidrogeno in piccole quantità si risparmia carburante e si inquina molto meno."

Te che ne sai degli sviluppi del sistema di alimentazione ? al massimo puoi ricordarti quando ti ha fatto provare il suo congegno , ma ovviamente ci sono stati dei progressi significativi dei quali non puoi essere al corrente .

"Non c'è nulla di esoterico o misterioso nel sistema di idrolisi che funzionava anche prima delle cazzate che spara Cirillo. "

A quanto pare anche jlnaudin è riuscito ad ottenere ossidrogeno alimentandolo con una bobina di Tesla e qualche altro componente e senza alcun bisogno di elettroliti ... magia dei domini di coerenza ... comme ?

bertoldo ha detto...

Mister mistero ..."Un bugiardo incallito non è un avversario per me."

Te non sai riconoscere di aver toppato alla grande .

"Nel video intervistano il buon Cirillo il quale dichiara che l'apparecchio del bugiardo incallito funziona perché lo ha costruito utilizzando i dati e le teorie di Preparata e Del Giudice.
Per quanto mi riguarda questa sparata poteva risparmiarla e rimanere sul fatto che utilizzando ossidrogeno in piccole quantità si risparmia carburante e si inquina molto meno."

Te che ne sai degli sviluppi del sistema di alimentazione ? al massimo puoi ricordarti quando ti ha fatto provare il suo congegno , ma ovviamente ci sono stati dei progressi significativi dei quali non puoi essere al corrente .

"Non c'è nulla di esoterico o misterioso nel sistema di idrolisi che funzionava anche prima delle cazzate che spara Cirillo. "

A quanto pare anche jlnaudin è riuscito ad ottenere ossidrogeno alimentandolo con una bobina di Tesla e qualche altro componente e senza alcun bisogno di elettroliti ... magia dei domini di coerenza ... comme ?

triziocaioedeuterio ha detto...

Michael Nelson, Alternate Discipline Leader for SLS Propulsion at NASA’s Propulsion Research and Development Laboratory, notes:
“I was impressed with the work that was done to insure the measurements claiming a 3.2 to 3.6 COP were accurate. Aside from the fact that this could not have been produced from any known chemical reaction, the most significant finding to me is the evidence of isotopic shifts in lithium and nickel. Understanding this could possibly be the beginning of a whole new era in both material transmutations and energy for the planet and for space exploration. This is an exciting time to live in and this is an exciting technology to witness come about.”
Certo alla nasa son proprio dei frallocconi...dare il posto di "Alternate Discipline Leader" al Propulsion Research and Development Laboratory a sto tal Michael Nelson che si esprime in questi termini sul TPR2...io credo che lo lincenzieranno in tronco:-D

AmaRoby ha detto...

Avevo Postato ieri il link del servizio delle iene, che fortunatamente Mistero ha riproposto ......non capisco perchè non sia publicato (pensavo fosse OT)
Comunque il problema dell'Italia (è più forte di me... continuo ad usare la I maiuscola), è che poi si sentono notizie come quelle postate da Alessandro, sulla truffa del finanziamento al bioavio, che evidenziano come, chi ha poteri forti alle spalle, riesca ad avere danaro anche per progettare nuove e più performanti SRI (Sputacchiere Robotizzate auto Inseguenti)
e poi non si riesce a portare avanti una tecnologia così vantaggiosa come quella dell'idrolisi!!

gio ha detto...

>Non sarei così sarcastico, a quanto pare Giancarlo ha reso partecipe in privato Hanno Essén delle sue considerazioni per evitare che (parole sue) "scorra sangue pubblicamente"


comportamento lodevole!

Alessandro Pagnini ha detto...

“Io sono quasi certo (99%) che lì dentro, guardando i dati riportati dagli autori, non c’è alcun calore in eccesso.”

Se è vera questa affermazione, allora si ricade nell'ipotesi C, che sta anche per Cretinaggine. In pratica non c'è dolo, perché sono pubblicati non dati contraffatti, ma dati corretti, solo male interpretati. Boh...vediamo come lo smontano, ormai dovrebbe essere questione di ore o pochi giorni, visto che la falla è già evidente.
A questo punto avremmo solo l'1% di probabilità di avere un overunity :-(
Forse lo E-CAT è buono solo per trasmutare. Certo che non fa ben sperare che tra tutto lo staff tecnico di IH che ci lavora e il team del TPR2, non riescano a stabilire se c'è un COP, non dico di 1,1, ma addirittura > 3.
Francamente, se così fosse, molti dovrebbero essere presi a sonore pedate nelle terga e cacciati, in barba all'articolo 18, ormai comunque in via di licenziamento anch'esso. SE così fosse.... Aspettiamo e vediamo.

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
“Io sono quasi certo (99%) che lì dentro, guardando i dati riportati dagli autori, non c’è alcun calore in eccesso.”
Io sono quasi certo (99%) che questa di giancarlo e' una cazzata... :-D :-D :-D

bertoldo ha detto...

Mister mistero ..."Un bugiardo incallito non è un avversario per me."

Te non sai riconoscere di aver toppato alla grande .

"Nel video intervistano il buon Cirillo il quale dichiara che l'apparecchio del bugiardo incallito funziona perché lo ha costruito utilizzando i dati e le teorie di Preparata e Del Giudice.
Per quanto mi riguarda questa sparata poteva risparmiarla e rimanere sul fatto che utilizzando ossidrogeno in piccole quantità si risparmia carburante e si inquina molto meno."

Te che ne sai degli sviluppi del sistema di alimentazione ? al massimo puoi ricordarti quando ti ha fatto provare il suo congegno , ma ovviamente ci sono stati dei progressi significativi dei quali non puoi essere al corrente .

"Non c'è nulla di esoterico o misterioso nel sistema di idrolisi che funzionava anche prima delle cazzate che spara Cirillo. "

A quanto pare anche jlnaudin è riuscito ad ottenere ossidrogeno alimentandolo con una bobina di Tesla e qualche altro componente e senza alcun bisogno di elettroliti ... magia dei domini di coerenza ... comme ?

bertoldo ha detto...

Mister mistero ..."Un bugiardo incallito non è un avversario per me."

Te non sai riconoscere di aver toppato alla grande .

"Nel video intervistano il buon Cirillo il quale dichiara che l'apparecchio del bugiardo incallito funziona perché lo ha costruito utilizzando i dati e le teorie di Preparata e Del Giudice.
Per quanto mi riguarda questa sparata poteva risparmiarla e rimanere sul fatto che utilizzando ossidrogeno in piccole quantità si risparmia carburante e si inquina molto meno."

Te che ne sai degli sviluppi del sistema di alimentazione ? al massimo puoi ricordarti quando ti ha fatto provare il suo congegno , ma ovviamente ci sono stati dei progressi significativi dei quali non puoi essere al corrente .

"Non c'è nulla di esoterico o misterioso nel sistema di idrolisi che funzionava anche prima delle cazzate che spara Cirillo. "

A quanto pare anche jlnaudin è riuscito ad ottenere ossidrogeno alimentandolo con una bobina di Tesla e qualche altro componente e senza alcun bisogno di elettroliti ... magia dei domini di coerenza ... comme ?

Alessandro Pagnini ha detto...

Questa è una ricostruzione di Giancarlo. Un po' scherzosa, ma si sa che Arlecchino si confessò burlando ;-)

"Si stanno tutti concentrando, anche tu, su chi potrebbe eventualmente aver sostituito con opera di prestidigitazione le ceneri prima di mandarle al laboratorio.
E' evidente come il nostro cervello sia abituato a considerare le situazioni normali e cercare di capire come qualcuno possa imbrogliarci partendo però da questa situazione giudicata normale. Pochi sanno partire direttamente da situazioni anormali; specialmente gli ingegneri.
Immaginiamo questa.

L'hot-cat non funziona (temporaneamente)ma io ho comunque necessità di dimostrarne il funzionamento. Scelgo il metodo delle analisi isotopiche e preparo due boccette, una col fuel e l'altra con le ceneri. Non dico che quest'ultima sia taroccata col 99% di Ni62 acquistato sul mercato, ma potrebbe provenire da un esperimento positivo precedente.

Poi comincio la prova e faccio il dummy test. Poi debbo introdurre il fuel per procedere alla prova definitiva. Approfittando dell'atmosfera ancora rilassata ci metto dentro invece le ceneri. Finita la prova, in cui sono assenti trasmutazioni perché l'hot-cat momentaneamente non funziona, sego il tubo e raccolgo le ceneri.

Non debbo neppure ricorrere al prestigio."

Quindi saremmo alla demolizione dell'overunity per incapacità e delle trasmutazioni per truffa (del solo Rossi mi pare, quindi si salva l'onorabilità dei prof, che continuano solo a far la figura dei fessi)

Tuttavia abbiamo visto che una percentuale del genere di NI62, non solo non era necessaria, ma neppure economica e mette in difficoltà pure Rossi che ammette di non poterla spiegare. Come si dice in questi casi: Troppa grazia, Sant'Antonio!
Quindi si deve ricorrere a immaginare un E-CAT che abbia funzionato, almeno come trasmutatore e che ha fornito le ceneri, le quali non erano, probabilmente, ancora state analizzate da Rossi.
Ma se ha funzionato come trasmutatore, facendo fuori una serie di teorie, non poteva anche fornire calore in eccesso? Forse, ma non quello in prova, perché altri calorimetristi e forse lo stesso Giancarlo, hanno già smontato il report, almeno al 99%. Che casotto, speriamo che verghino giù qualcosa di scritto, usando le comuni rilevazioni (Giancarlo, Mario, ecc...) per sottoporle ai prof, provocando qualche suicidio per la vergogna, suppongo ;-)
Ma almeno si farà chiarezza.

bertoldo ha detto...

http://jnaudin.free.fr/wfcbooster/index.htm voilà le joue son fait ... la magia dei domini di coerenza ...

bertoldo ha detto...

comme ?

MISTERO ha detto...

Bertoldo è totalmente inutile discutere con te.
Non ho toppato nulla, "l'ing" Errico è uno dei tanti che fa elettrolisi.
I sistemi elettrolitici abbinati ai motori ciclo otto danno degli ottimi risultati, sia con benzina sia soparattutto con gpl (con metano non danno risultati significativi), come ho sempre documentato dal 2003, con il ciclo diesel i risultati sono buoni per le emissioni ma meno buoni per i consumi, come sempre ho documentato.

Voler dimostrare che i sistemi elettrolitici abbinati ai motori endotermici oggi funzionano perché "l'ing." Errico ha applicato le teorie di Preparata è l'equivalente di darsi un calcio nel deretano da soli.

I sistemi elettrolitici avevano solo bisogno di ingegnerizzazione per essere affidabili e duraturi nel tempo, non per produrre carburante ma per produrre ossidrogeno come additivo ai carburanti.

Che dici comme??
Anche questi hanno seguito la via di preparata?
http://www.h2o-impianti-idrogeno.it/

Lo hai detto a Cirillo e al tuo amico "ing."?

p.s. il suo congegno non lo ho mai provato pur avendolo pagato profumatamente, questa come si chiama?
E' un poveretto che fa solo pena, di contro gli devo riconoscere come gli avevo già riconosciuto una buona ingegnerizzazione di sistema.

Vito Palumbo ha detto...

http://pesn.com/2014/10/10/9602543_Apocalypse-Revealed--The-Four-Horsemen_of_Andrea-Rossis_E-Cat/

bertoldo ha detto...

"Bertoldo è totalmente inutile discutere con te."
perfettamente d'accordo non puoi perchè perchè di verità ce ne sempre una sola e mai due .
"Non ho toppato nulla, "l'ing" Errico è uno dei tanti che fa elettrolisi.
I sistemi elettrolitici abbinati ai motori ciclo otto danno degli ottimi risultati, sia con benzina sia soparattutto con gpl (con metano non danno risultati significativi), come ho sempre documentato dal 2003, con il ciclo diesel i risultati sono buoni per le emissioni ma meno buoni per i consumi, come sempre ho documentato." se avessi seguito gli sviluppi dell'hydromoving avresti appreso che i consumi sarebbero ridotti del 30% mantenendo i vantaggi sulle emissioni e nel suo sito riporta la motivazione del perchè i consumi aumentano invece che diminuire , immettendo semplicemente hho a caso ...

"Che dici comme??
Anche questi hanno seguito la via di preparata?
http://www.h2o-impianti-idrogeno.it/"

Non penso proprio e non so come funziona ma da quel che si vede è un semplice elettrolizzatore e forse consuma pure parecchio ...

"Voler dimostrare che i sistemi elettrolitici abbinati ai motori endotermici oggi funzionano perché "l'ing." Errico ha applicato le teorie di Preparata è l'equivalente di darsi un calcio nel deretano da soli."

te non sai neanche cos'è un dominio di coerenza e quindi tutto il resto che ne deriva per te non esiste . I domini di coerenza sono una teoria di Preparata e di molti altri ... benvenuto nel futuro .

"I sistemi elettrolitici avevano solo bisogno di ingegnerizzazione per essere affidabili e duraturi nel tempo, non per produrre carburante ma per produrre ossidrogeno come additivo ai carburanti." l' idrogeno è un carburante specie se si scinde ulteriolmente l'hho con HV e lo si trasforma in hh + o ... la ricombinazione dei due "soggetti" da luogo a calore che è molto più elevato d'ellenergia che serve per scinderli ... comme ?

"p.s. il suo congegno non lo ho mai provato pur avendolo pagato profumatamente, questa come si chiama?
E' un poveretto che fa solo pena, di contro gli devo riconoscere come gli avevo già riconosciuto una buona ingegnerizzazione di sistema."

Meglio cosi ! per essere uno che fa pena mi sembra molto ben messo ... ti farò sapere appena installa il suo congegno LOW COST sulla mia auto diesel ...un saluto e stammi bene eh !

AmaRoby ha detto...

Per chi volesse provare.....
http://fuel-efficient-vehicles.org/energy-news/?page_id=927
Un pò di manualità, un minimo di officina.... e ti aumenti di qualche punto l'autostima.
Sempre meglio che stare con le mani in mano ad aspettare seduti in riva a un fiume ;-)

Andrea Michielin ha detto...

Ciao a tutti. :)

Leggo nel link postato da Vito Palumbo:
"As an apparent miscommunication or misunderstanding, it was the full-length, 54-page version, instead a of a 15-page version intended for the public, providing crucial information about the technology. "
Ehm, mi verrebbe da esclamare come i trettre ("a me, me pare una...").
Sarà mai possibile commettere degli errori così banali e poi non cercare nemmeno di rimediare?
Il report in questione, nella versione da 54 pagine, è ancora lì al suo posto.
Sarà... :)

F.C. ha detto...

@Silvio
Io non voglio sostenere che i prof hanno sbagliato, ma a quanto pare Mario e Giancarlo sembrano molto sicuri di questo. E considerando che hanno un approccio diverso dal loro padrone di casa, cioè in genere non affermano che le misure sono sbagliate solo perché il fenomeno non è nelle banche dati, io sarei curioso di sapere da cosa derivano la loro convinzione.

Per quanto riguarda le analisi isotopiche ritengo che possono essere messe in discussione solo ipotizzando:
-O un gioco di prestigio da parte di Rossi, cosa peraltro smentibile facilmente potendo conoscere il modo in cui sono avvenute le fasi di caricamento del combustibile e scarico delle ceneri. In questo Daniele con i suoi contatti potrebbe venire in aiuto.

-Oppure un errore di misura. In tal caso non so valutare quanto un tale errore possa essere probabile non conoscendo assolutamente la materia.

triziocaioedeuterio ha detto...

@fc
Se son sicuri come lo erano con la corrente continua riguardo al TP1 allora siamo apposto!
Io dico che con certa gente bisogna fare come fece Dante all'inferno ..."nn ti curar di loro ma guarda e passa"...

F.C. ha detto...

@Mistero
"I sistemi elettrolitici abbinati ai motori ciclo otto danno degli ottimi risultati, sia con benzina sia soparattutto con gpl (con metano non danno risultati significativi), come ho sempre documentato dal 2003, con il ciclo diesel i risultati sono buoni per le emissioni ma meno buoni per i consumi, come sempre ho documentato.

La cosa mi incuriosice, anche considerando che sono "del campo".
Alcuni colleghi, tempo fa, provarono un elettrolizzatore per il quale erano dichiarati miglioramenti di rendimento ed emissioni dell'ordine del 20%, se ricordo bene. Non fu misurato alcun effetto.

Ora, si da il caso che conosco un po' gli effetti che l'aggiunta di idrogeno può avere su un motore, in particolare ad accensione comandata, e non c'è nulla di "esoterico". Bisogna però considerare che molto dipende dalla quantità di idrogeno che viene aggiunta e quindi che viene prodotta dal sistema. Quantità che chiaramente non può essere infinitesimale, altrimenti rientriamo nell'esoterico.

Ora, veniamo al punto, conosci le portate di idrogeno prodotte dai sistemi che ritieni affidabili? Tali sistemi sono dei semplici elettrolizzatori, quindi con un rendimento noto, o vi sono sistemi con rendimenti eccezionali?

In ogni caso si potrebbe organizzare qualche test se sei interessato o se conosci qualcuno che potrebbe esserlo.

Saluti.

P.S.:
Non mi hai più contattato per qul progettino.

Antonio ha detto...

@ F.C.
Le analisi isotopiche *SONO* il report e non possono essere sbagliate per errori di misura, mi sono informato presso un esperto: è materialmente impossibile sbagliarsi, ed eventuali errori anche nel ampio range di incertezza non invaliderebbero il risultato.
I casi sono due:
1)siamo di fronte ad una scoperta che porterà al Nobel qualcuno
2)siamo di fronte ad una truffa
3)Tertium non datur

SIamo al momento della verità, misure elettriche e calorimetriche, COP e altro non contano più a questo punto.

bertoldo ha detto...

"La cosa mi incuriosice, anche considerando che sono "del campo".
Alcuni colleghi, tempo fa, provarono un elettrolizzatore per il quale erano dichiarati miglioramenti di rendimento ed emissioni dell'ordine del 20%, se ricordo bene. Non fu misurato alcun effetto."

HHO immesso a caso non serve a nulla e peggiora il consumo delle auto .

vincenzo da torino ha detto...

Sul suo blog Rossi prende per i fondelli un certo Prof. Raman(Giancarlo?) per una contestazione che gli è pervenuta e con la quale il citato professore afferma la totale falsità del rapporto. Io ci capisco poco. ma...

nemo ha detto...

Ricordatevi dell'episodio della compresione elettrochimica. E' la dimostrazione scientifica dell'imbecillità di alcuni e di assenza di onestà intelettuale. Perchè continuare a dare credito a certa gente? Giancarlo fu l'unico a prendere le distanze. Se poi sia lui o no Raman io non lo so, però dico che non ha alcun senso supporre per falsificare. Non funziona mica così...

Silvio Caggia ha detto...

@f.c.
Anche io sono curioso di conoscere il dubbio di mario e giancarlo sul report... Anche se sono convinto che al 99% sia un problema che i professori si siano gia' posti.
La mia domanda comunque e' seria: quanto costa 1mg di Nichel 62 puro al 99%?

Ubaldo Mastromatteo ha detto...

Devo con piacere riconoscere a Rossi e collaboratori il merito di aver contribuito alla conferma dei fenomeni LENR (per me non era necessario), aprendo strade nuove con perseveranza ammirevole, vista la pioggia di critiche che potevano scoraggiare. Comunque vorrei esporre qualche mia perplessità sul report, visto che sto ancora lavorando attivamente sulla stessa materia, anche se privatamente dopo essere andato in pensione. Prima però, lasciatemi dire che Rossi e soci non hanno scoperto nulla di particolarmente nuovo; e infatti non bisogna dimenticare che i primi risultati sul nichel e idrogeno appartengono sicuramente a Piantelli e Focardi, che videro energia in eccesso e trasmutazioni. Inoltre, io stesso ho potuto verificare (ci sono le pubblicazioni in proposito), energia in eccesso col palladio e idrogeno, palladio e deuterio, costantana e idrogeno, collaborando con Celani e Nassisi (Lecce). A proposito delle trasmutazioni viste nel report in discussione, potrebbe anche essere che l'isotopo 62 del nichel sia più abbondante perché non reagisce, mentre gli altri isotopi diminuiscono perché trasmutano in elementi leggeri come Al, Si, Ca, O, Fe, Cl, che mi sembra di vedere apparsi nelle analisi del combustibile esausto e come visto in passato da altri ricercatori, me compreso. Quegli elementi infatti appaiono sovente nelle trasmutazioni osservate sul nichel, costantana e palladio.
Nel report i miei dubbi sono sull'analisi termica del reattore. In particolare, mi pare che il bilancio della produzione extra di potenza, manchi della "prova del 9" tra virgolette, nel senso che si può stimare la correttezza dei calcoli con un metodo semplice e alternativo a quello usato. In breve: usando la potenza totale del primo periodo (790 W in ingresso) e 1260 C, si calcola la resistenza termica del sistema verso l'ambiente facendo la differenza tra la temperatura misurata e quella ambiente, diviso la potenza totale presunta (2440 W) (si ottengono circa 0.5 C/W), lo stesso per il periodo con 900 W in ingresso (3200 W) (si ottengono 0.43 C/W). Facendo la media di questi due valori e moltiplicando per i circa 750 W di differenza tra le potenze totali, si dovrebbe ottenere il salto termico misurato di 160 C, mentre ne vengono fuori circa il doppio (325 C).
Questo non vuol dire che la potenza non sia stata prodotta, ma probabilmente meno di quello che è stato stimato dagli autori del report.
Potrei anche aver sbagliato io e quindi volevo solo stimolare altri commenti utili al dibattito. Usando i dati del report e facendo i calcoli col metodo appena illustrato operando per approssimazioni successive, la mia stima del COP scende a circa 1.5.
Saluti a tutti.

bertoldo ha detto...

come prova definitiva voglio il micio in prova nel mio forno elettrico per vetro , se non fà scattare il contatore e mi cuoce il vetro significa che consuma meno delle classiche resistenze in kanthal ... quando si organizza questa fantastica prova ?

Gio85 ha detto...

Ora l'e-cat è diventato un ordigno nucleare tascabile... ma mica non funzionava? Ora funziona ma è pericoloso... È proprio vero che per essere dei bravi bugiardi bisogna avere la memoria lunga per non cadere in logiche contraddizioni... sinceramente mi fai schifo e spero che il prezzo che pagherai sarà superiore a quanto hai incassato.

Daniele Passerini ha detto...

@gio85
Con chi ce l'ha???
Con Rossi? Guardi che non credo proprio che Rossi legga questo blog: 22 passi è troppo super partes per i suoi gusti (faccio il tifo per lui quanto per Celani o Piantelli).
Comunque, visto che almeno noi La leggiamo, La invito a riflettere. Se uno che EVIDENTEMENTE non è un bravo bugiardo si è guadagnato la fiducia di così tante persone, da Focardi a Levi, da Darden a Olofsson, da me a Lewan ecc. e continua a godere dell'appoggio di così tante persone (e capitali) a distanza di 4 anni dallo svelamento del primo E-Cat, allora la logica porta a escludere che sia un truffatore.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails