BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

venerdì 1 marzo 2013

22 passi di solidarietà
per una famiglia in difficoltà

Ciao Daniele, volevo scriverti una lettera in cui potessi esprimere ciò che provo, specialmente nei tuoi confronti, certo c’è l’imbarazzo, nasce dal mio senso di colpa per averti coinvolto in questa nostra cattiva sorte, il mio dispiacere per gravare su di te e la tua benedetta nuova famiglia. Sto facendo tutto quello che posso e riesco a trovare, anche perché non è soltanto il problema di pagare la banca, ma di sopravvivere, pagare l’affitto, le bollette ed il cibo. Mia moglie è disperata, sta male fisicamente e psicologicamente, il peso sulle mie spalle è davvero grave, mi sto dando da fare e spero che con la fine dell’inverno ormai alle porte potrò trovare qualche lavoro. La tua mi sembra una buona idea, non so come farai a pubblicizzarla, e se da ciò potesse uscire una soluzione anche parziale, sarebbe moltissimo. L’unica cosa che ti chiedo è quella se è possibile di mettere dei dati un po’ meno precisi affinché io, ma soprattutto la mia famiglia, sia meno identificabile, già la mia vergogna ed il nostro disagio è così grande. Prosegui pure con la tua idea, se da ciò potesse uscirne la liberazione da questa trappola ne sarei felice, soprattutto perché tu sia libero che colpe non hai se non quella di aver accettato di aiutare un amico. Grazie DANIELE, GRAZIE PER OGNI COSA E PERDONAMI SE PUOI DI AVERTI MESSO IN QUESTA BRUTTA SITUAZIONE. CIAO

AAA Cercansi buoni samaritani per soccorrere una famiglia in difficoltà, originaria del Nord Italia e residente in Umbria da molti anni, composta da capofamiglia (>60 anni), moglie (>40 anni) e figlia frequentante la scuola media.

In due parole, si tratta di estinguere un finanziamento (erogato da Santander Consumer Bank)  che il nucleo in questione non è più in grado di onorare a causa sia della crisi occupazionale che si è particolarmente accanita sul capofamiglia, sia delle condizioni di salute della coniuge.

L'importo della rata mensile del finanziamento è 456€ e le rate residue ad oggi sono 93 (scadono a novembre 2020).
La somma necessaria a estinguere il debito è 29.513€ (pari a 42.362 € di debito residuo, più 286€ di commissione di estinzione, più 189€ di interessi di mora, meno 13.094€ di interessi e 230€ di spese incasso RID delle 93 rate a scadere).

Ho aperto un foglio elettronico su Google Drive (cliccate qui per aprirlo) dove potete inserire la vostra disponibilità massima a concorrere all'estinzione del debito della famiglia in questione. Se la somma delle vostre intenzioni di offerta raggiungerà l'obiettivo di 29.513€, concorderemo insieme le modalità di raccolta e il trasferimento alla Santander.
  • Se fossimo in dieci, servirebbero 2.951€ a testa per estinguere il debito.
  • Se fossimo in cento basterebbero 295€ a testa.
  • Se fossimo in mille (mai porre limiti alla provvidenza) basterebbero 29€ a testa.
Naturalmente anche io partecipo alla colletta e posso fornire a tutti i benefattori che vorranno partecipare a questa "cordata di solidarietà" copia della documentazione del finanziamento e - se l'iniziativa andrà a buon fine - la certificazione Santander dell'avvenuta estinzione grazie al vostro contributo.


Si tratta veramente di un'opera buona e meritoria, garantisco personalmente... garantisco in tutti i sensi, visto che il capofamiglia in questione ottenne il prestito dalla Santander, 5 anni fa, grazie alla mia fideiussione; l'email sopra riportata è quella che mi ha scritto pochi giorni fa, dopo che gli avevo proposto di mettere in piedi questa colletta.

Ringrazio sin d'ora a tutti quelli che, secondo le loro possibilità, daranno una mano. 
Per ulteriori informazioni, contattatemi in privato.

P.S. Evitate off topic in questo post, per favore.

N.B. il totale delle disponibilità pervenute è periodicamente aggiornato nella bacheca del blog, in cima alla home page.

17 : commenti:

sandro75k ha detto...

Bravissimo Daniele!!!
Un abbraccio a tutta la Famiglia... Non vi è nulla di cui vergognarsi, coraggio!!!!!

RED TURTLE ha detto...


Vi consiglio di emigrare in latino-america: (Argentina,
Cile, Colombia, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Venezuela) e mandare la banca a farsi fottere.

Le case in questi paesi costano da circa 1/4 a 1/10
rispetto ai prezzi italiani. Specialmente in Cile, potete costruirvi da soli una casa in legno.

NON avrete spese di riscaldamento, NON SERVE.
NON dovete comprare ne cappotti ne maglioni... NON SERVONO!

In Venezuela la benzina costa 1 CENTESIMO AL LITRO.
In Colombia la benzina costa circa 10/20 CENTESIMI.

Certo NON AVRETE LA SANITA' GRATIS (anzi neanche a pagamento in alcuni paesi)... Ma è quello che il signor MONTI STA PROGETTANDO PER L'ITALIA.

Secondo il MES l'Italia dovrà corrispondere OGNI ANNO circa 60.000 MILIONI DI EURO tra interessi e riduzione del debito... questo è l'equivalente di 1000 EURO a PERSONA, 4000 EURO all'anno per OGNI FAMIGLIA di 4, spesi per NON AVERE NULLA IN RITORNO!

I POLITICI ITALIANI E SPAGNOLI HANNO RUBATO QUELLO CHE C'ERA, MA ANCHE QUELLO CHE NON C'ERA... INDEBITANDOCI CON LE SANGUISUGHE TEDESCHE E FRANCESI!

(IL DEBITO COMINCIA AD ESSERE TRASFERITO ALL'ESTERO QUANDO MARIO MONTI DIVENTA L'ASSESSORE ECONOMICO DEL MINISTRO CIRINO POMICINO, NEL GOVERNO ANDREOTTI)

Così vi salverete anche dalla crisi risultante dal ritorno alla lira, quando verrà svalutata del 30%
e gas, benzina, gasolio, ecc... aumenteranno di circa il 15% (perché il prezzo è composto da tasse).

Forse ci sarà anche una GUERRA CIVILE: perché il popolo non sarà troppo contento di vedere il "carissimo" GIULIANO AMATO alla Presidenza della Repubblica e FRANCESCO RUITELLI alla Presidenza del Consiglio: CHE FARANNO FINTE RIFORME CHE SARANNO UNIVERSALMENTE CONSIDERATE UNA PRESA PER IL CULO!

Giancarlo Rossi

PS->EMIGRATE! (avete 10 anni "argentini" davanti a voi)

LucaCh ha detto...

Ciao Daniele, ti inoltro un testo con cui una mia amica sta ottenendo buoni risultati con Equitalia. Penso che si potrebbe seguire la stessa strada anche per questa situazione. Per approfondire, io andrei sul forum di "tempo di cambiare", c'è parecchio materiale. Ciao! Luca
----------------------

Spettabile ***
Via *
****

Oggetto: Accettazione condizionata e verifica avviso di debito a seguito notifica di rimborso e proposta di compensazione.



In riferimento a vostra lettera del *, con oggetto il credito di *, in essere a nome *, e la relativa proposta di compensazione, formulo la presente per informarvi che previa accettazione dello strumento negoziale si rende necessaria da parte vostra, prova di tale credito. Tale prova dovra' a me pervenire entro e non oltre la data del * (ndL credo 3 mesi - da approfondire).


In particolare vi chiedo di avere copia:


Documento che certifica che ogni singola cartella sia stata a me personalmente notificata.

Documento che certifichi che tale notifica sia avvenuta da parte di ufficiale autorizzato e non tramite raccomandata postale.

Delle singole cartelle originarie che dimostrano l'originalita' del debito.

Di tutta la documentazione attestante il calcolo degli interessi, il calcolo delle spese e il totale di ogni singola cartella.

Del contratto di cessione del credito.

Estratto conto dei conti correnti bancari che attestino il valore a cui il debito e' stato ceduto.

Contratto originale tra cliente originale (ente o agenzia) e vostra agenzia.

Dell'avviso di interruzione del servizio e recessione dello stesso da parte di ogni singolo istituto (inps, camera di commercio, ecc)

Una copia contabile che dimostri l'effettiva perdita del debito sopraelencato.

La prova che la moneta legale in circolazione per fornire quel credito sia sostenuta da un controvalore reale che ne dimostri la perdita, con allegata la dimostrazione nelle pari unita' di misura per dimostrare questo.


Allo stato attuale non sono in grado di effettuare suddetta verifica dei dati di debito a causa di carenza documentale.

Da notare che qualsiasi contatto sara' mandato in maniera impropria sara' respinto e se non si forniscono tutte le informazioni richieste da me entro e non oltre la data del per la legge del tacito consenso accettate che il debito non esiste.


Ogni presentazione di documentazione parziale sara' ritenuta nulla e respinta.


Tengo a precisare, che il vostro Istituto potra' eventualmente chiedere un contributo spese non eccedente i costi effettivamente supportati per l'invio della documentazione richiesta.


Si prega di inoltrare la corrispondenza a:****

Daniele Passerini ha detto...

@Luca Ch
Ti ringrazio, ma Equitalia non c'entra nulla in questo caso: non si tratta di tasse (non pagate o contestate) ma di un finanziamento. Fino a qualche anno fa il mio amico riusciva a pagare regolarmente le rate in scadenza... oramai fa fatica a pagare affitto e bollette e le rate restano insolute... nel corso dell'ultimo anno sono intervenuto personalmente per pagare le rate che non riusciva a pagare... praticamente una ogni due gliel'ho pagata io.
Un abbraccio

Daniele Passerini ha detto...

@RED TURTLE
Consiglio non insensato il tuo. Ma poco praticabile per via di lavoro e figli in primis. :)

@sandro75k
Grazie 1000, stamattina hai rotto il ghiaccio e ora siamo già in 15!

sandro75k ha detto...

L'ho fatto con tutto il cuore!!! :))

LucaCh ha detto...

Ciao Daniele! Ho cpaito che non c'entra nulla Equitalia, ma la lettera (cambiando qualcosina) va bene anche per i finanziamenti, per quello che ne so io. Sul forum di "Tempo di Cambiare" c'è parecchio, per non dire tutto.
Io non butterei via l'ipotesi. E' praticabile. Ora non ho tempo per cercare tutti i link, ma secondo c'è quello che vi serve.
Ciao!

Daniele Passerini ha detto...

@LucaCh
Il debito è già stato rinegoziato un paio di anni fa Luca. Non si può farlo ancora, da quel che dice la consulente della Santander.
Inoltre vorrei farti capire che il mio amico ha 62 anni, con tutto quello che consegue rispetto al mercato del lavoro. È uno di 1000 risorse e che non se ne sta mai con le mani in mano, ma non riesce più a pagare le rate del prestito fatto 5 anni fa, quando riusciva a guadagnare sufficientemente come rappresentante di prodotti di antiinfortunistica, di edilizia, per istallazione impianti GPL ecc. Ora già fatica ad arrivare a fine mese pagando l'affitto e mantenendo la sua famiglia... se non lo liberiamo dal debito con la Santander non si risolleverà mai. Ciao

Daniele Passerini ha detto...

@barbagianni
@Tal dei tali
Grazie, ma se non lasciate una email per essere ricontattati le vostre offerte non hanno valore. :(

Pietro F. ha detto...

é possibile via paypal?

Vettore ha detto...

@Daniele
Ti lancio un suggerimento (forse scontato) che potrebbe essere utile ad allargare la quantità di donazioni: visto che molti dei lettori sono professionisti o proprietari di aziende (qualsiasi sia la dimensione) potrebbero detrarre completamente l'importo donato se solo si trovasse il modo di certificarlo come donazione benefica. Praticamente quella stessa cifra invece di pagarla in tasse la si può devolvere in beneficienza (mi sembra fino ad un massimo del 10% dell'imponibile). Il risultando quindi sarebbe non solo un costo "nullo" (tanto si pagherebbe lo stesso in IRES e IRAP o IRPEF), ma anche una maggiore soddisfazione nel sapere che quei soldi vengono utilizzati decisamente meglio che se finissero nelle farraginose maglie dello Stato... :-) Penso che vista in questa prospettiva aderirebbero volentieri ancora più lettori e possibilmente anche con cifre più alte. Bisgonerebbe interpellare un commercialista però per maggiori dettagli. Saluti e tanti auguri!

Daniele Passerini ha detto...

@Vettore
Ciao e innanzitutto grazie del tuo contributo. Sarebbe bello quello che suggerisci e posso provare a sentire un commercialista, ma non credo proprio ci sia modo di fare rientrare una iniziativa di solidarietà tra privati, come questa, tra le donazione detraibili. Quelle van fatte ad assoziazioni riconosciute...

Merlian ha detto...

Magari se qualcuno conoscesse un'associazione che potrebbe "girare" quei fondi provenienti dai professionisti alla famiglia, non a gratis, ma con la promessa di donare l'eccedente a loro?

sandro75k ha detto...

Siete fantastici ragazzi di 22 passi..... Grandi grandi grandi!!!!!!!!!!!!!!!!!

Daniele Passerini ha detto...

@Merlian
Scusa se ti rispondo solo ora, conosco parecchie associazioni, ma francamente nessuna che potrebbe farsi coinvolgere in un'operazione d'aiuto diretta a una singola famiglia come in questo caso, con un importo che comunque dovrebbe transitare sul suo c/c...
Sto scrivendo in questo momento un post in cui provo a fare il punto e propongo come passare alla seconda parte.

Daniele Passerini ha detto...

@Luca Ch
Sul forum di "Tempo di Cambiare" c'è parecchio, per non dire tutto.
Io non butterei via l'ipotesi. E' praticabile.

Sto esplorando infatti, grazie 1000. La strada che sto percorrendo non è in antitesi con quella che proponi tu... lunedì pomeriggio vado alla Santander e mi faccio dare copia di tutta la pratica del mio amico... devo capire come sia possibile che da un prestito originario di 25.000€ sia finito a trovarsi nella situazione attuale.

fred ha detto...

Ciao,

Il mio nome è Mr. Fred Peterson Io sono il proprietario di fredpetersonworldloan Offro prestiti a un tasso di interesse del 3%. se si ha realmente bisogno di un prestito è necessario compilare il modulo di richiesta preventivo di seguito prima di poter iniziare legalmente questa transazione. i tuoi dati sono al sicuro con noi, quindi non hai nulla di cui preoccuparsi.

Se siete interessati, vi prego di contattarmi tramite il mio indirizzo di posta elettronica fredpetersonworldloan@yahoo.com.

Cordiali Saluti

fred

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails