BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

domenica 25 novembre 2012

Il manifesto MMT domani sul Corsera


Tempi di mobilitazione popolare: degli studenti nelle piazze, degli elettori della sinistra alle primarie del PD, dei cittadini per incidere sulle politiche macro-economiche.

E 22 passi - grazie in particolare alle segnalazioni e ai contributi del lettore Fr@ncesco CH - continua a offrire spazio all'informazione e alla discussione sulla MMT (Teoria Monetaria Moderna), restando disponibile - come ho sempre ribadito - a ospitare anche la voce di chi critica la MMT. 

Ricorderete che a ottobre si svolsero due conferenze in Italia per promuovere la MMT:
Obiettivo delle due conferenze, di Rimini e Cagliari, era redigere un manifesto/programma nazionale della Teoria Monetaria Moderna. Ebbene, ora il programma è pronto e lo trovate integralmente a questo link:
Fr@ncesco CH ci informa che "per lanciarlo è stata acquistato un paginone che verrà pubblicato domani sul Corriere della Sera! (e raggiungere questo obiettivo non è stata una cosa agevole, sia per il costo sostenuto sia per le pressioni politiche "esogene" fatte sul direttore Ferruccio De Bortoli per non pubblicarlo)."

Eccone un piccolo assaggio:
PROGRAMMA MMT DI SALVEZZA ECONOMICA PER L'ITALIA 
Lunedì 26 novembre 2012 sul Corriere della Sera  
Cari Cittadini,  
abbiamo sotto i nostri occhi la più pericolosa crisi sistemica della democrazia e dell'economia italiana dal 1948 a oggi. La struttura dell'Eurozona non lascia scampo al Paese, proprio perché disegnata per sottometterlo, in tutte le sue sovranità, agli interessi di élite sovranazionali finanziarie e speculative che lucrano depredando la nostra ricchezza così faticosamente costruita in decenni. Nessuno di voi aveva mai sentito parlare di SPREAD fino a pochi anni fa. Oggi questo arnese finanziario ricatta l'intera nazione, Parlamento incluso.  
L'Italia, con oltre dieci mila miliardi di Euro di ricchezza privata, è la prima mira in Europa di quelle élite. L'attacco sta distruggendo i nostri redditi, il tesoro nazionale delle nostre Piccole Medie Imprese, e ha interamente abolito le sovranità parlamentari fondamentali. L'attacco non si fermerà, le presenti politiche del 'rigore' mirano esattamente a garantire la sua tragica efficacia.

Tornare Italia si può e si deve. Questo PROGRAMMA vi ha descritto come, con la massima autorevolezza accademica in economia. Ora lo sapete. È la vostra arma per salvarvi, per salvare i vostri figli, la ricchezza che abbiamo tutti costruito in sessant'anni, la democrazia stessa.

Presentate questo PROGRAMMA alla vostra forza politica di riferimento, e pretendete che esso divenga politica economica nazionale, scelta politica dell'Italia in Europa, in cambio del vostro voto. Pegno: il vostro voto.

Non eravamo i PIIGS. Torniamo Italia.

Paolo Barnard

Novembre 2012 
LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO

113 : commenti:

Fr@ncesco CH ha detto...

Daniele, grazie: SEI UN GRANDE!!!

Go Katto ha detto...

Nel "PROGRAMMA ME-MMT DI SALVEZZA ECONOMICA PER IL PAESE" linkato leggo tra l'altro:

"le corporation franco-tedesche (a discapito dei loro stessi lavoratori, si legga più sotto), che hanno visto, grazie ai complessi meccanismi imposti dall'Euro, disintegrarsi la temibile concorrenza delle aziende italiane, da sempre le uniche in Europa a impensierire Berlino e Parigi.
Infatti l'Italia della Lira era nel 2000 la prima in Europa per produzione industriale, oggi siamo fra gli ultimi. Nel 2000 la Germania era ultima in Europa per produzione industriale, oggi è prima."


A me pare che i conti non tornino:
Intanto la Germania ha avuto, con la caduta del muro di Berlino, un grosso buco da risanare, e ce l'ha fatta, ma che ci abbia messo un po' di anni è quantomeno normale.
Poi quanto alla "temibile concorrenza" dell'Italia, noialtri la si faceva svalutando la nostra moneta ogni anno, e non certo grazie a prodotti industriali di prima qualità - al limite si era primi nei prodotti del vestiario (facendo a pugni coi francesi) e nel settore alimentare. L'industria però non è solo quello, e sostenere che,ad esempio, la Fiat potesse impensierire la Mercedes o la Renault, o l'Alitalia potesse pensare di far lo sgambetto alla Luftansa fuori da un sistema protezionistico, mi pare quantomeno un po' azzardato. E' a questo che si punta? A tornare ad una moneta sovrana per poter svalutare come prima? Sicuri che sia la ricetta giusta? Pensate che sia ancora possibile imporre dazi altissimi alla merce "straniera" e poi svbalutare la propria moneta del 10% o del 15% tutti gli anni per avere prezzi di esportazione più bassi? Per capire. Grazie.

luca ha detto...

Vorrei vedere con la MMT con l'economia finanziata direttamente dai soliti burocrati cosa sarebbe di rossi......

ulixes ha detto...

Data la mia ignoranza in tema di europeismo, approfitterei per chiedere a qualcuno degli "espertoni" (in tono, ovviamente, provocatorio) qui presenti di indicarmi uno stato dell'unione i cui cittadini abbiano inconfutabilmente visto crescere il loro tenore di vita dal momento dell'introduzione dell'euro.

Grazie.

comRED ha detto...

La risposta è semplice, chi ruba legalmente e continua a farlo indisturbato. Non c'è MMT che tiene se non si ELIMINANO i privilegi.

vincenzo da torino ha detto...

@Ulisse.Dovrebbe chiedersi in quale condizione sarebbe l'Italia se non avesse aderito all'Euro.E' più corretto. L'appunto che è stato sempre dichiarato , ma che i vari particolarismi hanno impedito , è che occorreva una unità finanziaria e politica. Questo, come succede negli Usa, dove uno stato più indebitato dela Grecia noncrea problemi al dllar. L'euro ci ha permeso una stabilità monetaria e una riduzione degli interessi sul debito pubblico di cui i nostri politici hanno abusato anzichè approffitare dell'occasione per rimettere i conti in ordine e cambiare le obsolete strutture burocratiche e statali.Un paragone poi non è possibile totalmente,poichè la globalizzazione ha cambiato le carte in tavola facendo soffrire le nostre aziende particolarmente dedite alla trasformazione del prodotto dove vince la...Cina.Tenga anche presente che nel frattempo è successo la crisi dei subprime. Questo è veramente lo scandalo dei poteri forti finanziari che i politici non hanno impedito. Perche noi dobbiamo avere delle regole e la finanza no? E continuano a non volerle? . Si dice che con la lira avremmo potuto svalutare e così progredire econicamente. Prima osservazione:siamo in grado di svalutare come...la cina? E allora? Poi la svalutazione, fatto che quasi mai viene detto dai soloni, impoverisce una nazione . In un primo momento permette una spinta buona all'esportazione. In breve, poichè siamo essenzialmente dei trasformatori, ci freghiamo con le importazioni più costose ed in così si ritorna al punt di partenza, impoveriti. Non ho dubbi, senza l'euro l'Italia sarebbe più povera. Sul MMT preferisco dire chiaro che li prenderei a ...pedate. Illusionisti! Non dubito che ci possano esserci dei cambiamenti per migliorare il modo di impostare l'economia, ma dire, ad esempio, che lo stato può farsi tutti i debiti che le necessitano e che così si può arrivare alla piena occupazone vuol dire semplicemente prendere in giro la gente e soprattutto prenderla per fessa. Poi usano delle falsità con analisi superficiali e distorte.

bertoldo ha detto...

allora spiega perchè il cosoto delle materie prime con il passaggio dalla lira all'euro è raddoppiato ?
Spiega perchè industrie come l'alcoa dismettono e non c'è un compratore perchè al ministero impediscono che ci sia ...si chiama deindustrializzazione forzata e se non si riesce a vedere i danni che ha causato l'euro avete dei seri problemi di comprensione .

ulixes ha detto...

Ripeto la domanda:

Data la mia ignoranza in tema di europeismo, approfitterei per chiedere a qualcuno degli "espertoni" (in tono, ovviamente, provocatorio) qui presenti di indicarmi uno stato dell'unione i cui cittadini abbiano inconfutabilmente visto crescere il loro tenore di vita dal momento dell'introduzione dell'euro.

Grazie.
________________

http://www.ilgiornale.it/news/esteri/831629.html

http://finanzanostop.finanza.com/2011/11/28/anche-la-cina-in-recessione/

ulixes ha detto...

Gli esperti perdonino il mio voler approfittare, ma vorrei aggiungere......

Data questa premessa:

http://www.youtube.com/watch?v=JlLlqQKsAZE

Qual'è la situazione, ad oggi, del debito pubblico italiano, ad un anno dalla dichiarazione di guerra del governo Monti?

http://video.corriere.it/italia-guerra-contro-pregiudizio-cinismo-debito-pubblico/f5e12b92-cb48-11e1-8cce-dd4226d6abe6

Alessandro Pagnini ha detto...

Tendo ad essere in buona parte d'accordo con Vincenzo da Torino, con qualche distinguo e precisazione.

Non credo che l'Italia starebbe necessariamente peggio se fosse rimasta fuori dall'euro. Io all'epoca ero contrario, perchè sostenevo che la nostra economia non era pronta e perchè prima di fare un'unione monetaria, si fa un'unione politica. Qui non si parla neppure la stessa lingua! E siamo una tale armata Brancaleone, che abbiamo il francese come lingua europea ufficiale, ma nella pratica tutti usano l'inglese (per fortuna, però è comunque una incongruenza)!
Il problema che ha l'Italia è che purtroppo è abitata dagli italiani, popolo di santi, navigatori, ecc..., ma con consolidate abitudini levantine (qui i crucchi hanno ragione, maledetti loro!) che ci portano ad avere scarsissimo senso civico e un concetto di onestà piuttosto labile, per cui si possono non pagare le tasse, si frega quello che si può dal settore pubblico, se si hanno poteri si sfruttano per favorire anche sonori incapaci (industrie o privati) dietro congruo compenso (bustarella) e se possibile non si cerca un lavoro, ma un 'posto', cioè un luogo nel quale permanere e faticare il meno possibile e percepire comunque uno stipendio. Ovviamente sto estremizzando, ma molte inchieste, anche ad effetto, tipo quelle di striscia o di report, ci fanno vedere un quadro italico sconfortante. E per brevità ho omesso la criminalità organizzata ed altre perle. Direte, ma queste cose le abbiamo solo noi? No, certo, anche gli altri, ma noi le abbiamo in misura maggiore e infatti siamo proporzionalmente più nei guai. Si dice che in Grecia la corruzione e l'evasione fiscale siano più alte e infatti.....
Vogliamo smettere di sperare in un salvatore che ci consegna il paese dei balocchi, nel quale possiamo continuare a indulgere nei nostri antichi vizi?
Se tornassimo ora alla lira (che io non avrei abbandonato), non solo non risolveremmo comunque i nostri problemi di mentalità, che andavano comunque affrontati anche se fossimo rimasti col conio nostrano, ma ci troveremmo a dover pagare in 'nuove lire' dei debiti contratti in euro. Gli euro non li possiamo stampare e quindi che facciamo per ripagarli, stampiamo moneta nostrana impunemente, pensando che questo non comporti automaticamente una contemporanea svalutazione? Poi dobbiamo acquistare in valute stabili, perchè nessuno vorrebbe una moneta il cui valore è in discesa libera e alla fine ci troveremmo in mano una cosa buona solo per il mercato interno, a fronte comunque di un'inflazione prevedibilmente altissima. Alla fine non avremmo più lire sufficenti per acquistare la carta su cui stamparle ;-)
Che poi la rigidità mentale dell'Europa sia assurda e inadeguata a gestire questa fase e che stia massacrando le economie più deboli, è altrettanto vero, infatti non sono un fan dell'euro, dico soltanto che il problema principale è nelle nostre abitudini e che uscire ora dall'euro sarebbe un bel problema. Insomma, ci siamo messi in un pasticcio e ora siamo ostaggi della grande finanza e dello spread, è vero, ma perchè ci siamo resi ricattabili, come si diceva del Cavaliere quando trascorreva serate con escort varie di fronte ad un palo per la lap dance. I vizi si pagano, prima o poi!

ulixes ha detto...

... in quale stato dell'unione europea la popolazione ha visto innalzarsi il proprio tenore di vita?

AC/DC ha detto...

@Vincenzo da Torino
Condivido in pieno il tuo messaggio.

Proporre la pillolina che risolve tutti i mali è da ciarlatani perchè tale pillola non esiste, inoltre negare i problemi del nostro Paese è da scellerati, la svalutazione servirebbe a ben poco se non si risolvono quelli che sono i virus che ci corrodono dall'interno, virus che tra l'altro hanno prosperato allegramente anche quando avevamo la Lira.

Siamo un Paese con livelli di corruzione , evasione e criminalità organizzata che non ha eguali in Europa, abbiamo una burocrazia e un sistema giudiziaro a dir poco farraginosi, pesanti ingerenze da parte del varticano, e una classe dirigenziale spesso non all'altezza sia nel pubblico che nel privato.

Senza un bel esame di coscienza e una conseguente consapevolezza che i mali perggiori stanno dentro di noi non si va da nessuna parte.

L'Europa in questo può esserci molto di aiuto, soprattutto se si riuscisse ad arrivare ad una forma di unione fiscale.

ulixes ha detto...

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=571757&IDCategoria=2686

http://www.blitzquotidiano.it/politica-mondiale/usa-vuole-lasciare-gli-stati-uniti-1405704/

ulixes ha detto...

... ad un anno dalla dichiarazione di guerra al debito pubblico (che mi ricorda tanto la dichiarazione di guerra al terrorismo mondiale), a che punto siamo?

ulixes ha detto...

... insomma, qualche cifra viene fuori si o no?

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

L'ANNUNCIO DEL PROGRAMMA MMT DI SALVEZZA ECONOMICA PER L'ITALIA è a pagina 16 del Corriere della Sera di oggi.

Riporto qui di seguito il testo dell'ANNUNCIO:

http://memmt.info/site/wp-content/uploads/2012/11/programma-memmt-corriere.jpg

APPELLO AI CITTADINI E ALLE IMPRESE ITALIANE.

L'EUROZONA E L'IMPOVERIMENTO STRUTTURALE CHE ESSA CI INFLIGGE, COADIUVATI DALLE DISTRUTTIVE E FALLIMENTARI POLITICHE ECONOMICHE DEL TECNICO MARIO MONTI, HANNO MESSO IN GINOCCHIO L'ECONOMIA ITALIANA COME MAI DAL 1948 A OGGI. IL PIL CALA SENZA SOSTA, LE TASSE SONO IMPOSSIBILI, LE AZIENDE E I LAVORATORI SONO ALLA DISPERAZIONE, NE SOFFRIRANNO I NOSTRI FIGLI PER DECENNI. BASTA.

"NON ERAVAMO I PIIGS. TORNEREMO ITALIA."
PROGRAMMA DI SALVEZZA ECONOMICA DEL PAESE

• L'USCITA PROTETTA DELL'ITALIA DALL'EUROZONA
• IL RECUPERO DELLA SOVRANITÀ MONETARIA E PARLAMENTARE
• IL SALVATAGGIO IMMEDIATO DI IMPRESE E OCCUPAZIONE
• IL RILANCIO DELL'ECONOMIA SU LARGA SCALA

ESTENSORI:
DOTT. WARREN MOSLER, MACROECONOMISTA, ME-MMT, USA
PROF. MATHEW FORSTATER, MACROECONOMISTA, UNIV. MISSOURI KC, USA
PROF. ALAIN PARGUEZ, MACROECONOMISTA, UNIV. BESANÇON, FRANCIA
PAOLO BARNARD, GIORNALISTA, ITALIA

“Adottando l'Euro, l'Italia si è ridotta allo stato di una nazione del Terzo Mondo che deve prendere in prestito una moneta straniera, con tutti i danni che ciò implica.”
PAUL KRUGMAN, PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA, USA

PUOI SALVARE LA TUA DEMOCRAZIA, L'ECONOMIA DEL TUO LAVORO ORA.
IL PAESE PRODUTTIVO È AL COLLASSO, LA CRISI NON SI FERMERÀ.
QUESTO PROGRAMMA È FRUTTO DI UN LAVORO ACCADEMICO DI LIVELLO INTERNAZIONALE CON RADICI IN CENTO ANNI DI SCIENZA ECONOMICA.
LEGGILO E CHIEDI ALLA POLITICA DI ADOTTARLO AL GOVERNO, IN CAMBIO DEL TUO VOTO.

PAOLO ROSSI BARNARD ME-MMT


Mosler economics
modern money theory
for public purpose


“IL PROGRAMMA DI SALVEZZA ECONOMICA DEL PAESE” SI SCARICA GRATUITAMENTE QUI:
WWW.PAOLOBARNARD.INFO E QUI WWW.MEMMT.INFO • INFORMAZIONI: INFO@MEMMT.INFO

VERSIONE CARTACEA ORDINABILE QUI:
EDIZIONI ARIANNA - VIA ZEFIRO, 1 - 90010 GERACI SICULO (PA) • TEL. +39.0921.643378 WWW.EDIZIONIARIANNA.IT • INFO@EDIZIONIARIANNA.IT
EDIZIONI SÌ - VIA ORSELLI, 36/A - 47121 FORLÌ (FC) • TEL. +39.0547.661570 WWW.EDIZIONISI.COM • INFO@EDIZIONISI.COM

Valeria ha detto...

questa lettura dello status patrimoniale e di spesa dei cittadini italiani all'indomani dell'entrata nella moneta unica sembra il frutto di un viaggio lisergico....


...non vi calate roba chimica, fa male!!!
Usate al cannabis, se proprio volete sballare!

Valeria ha detto...

io non lo so...

ma a questo punto è arrivato il condizionamento mentale?!

siamo al capovolgimento della realtà totale?!

ulixes ha detto...

OK, in attesa di qualche cifra sull'andamento del debito pubblico, mettiamo su questo:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=7JIr9__LsGk

Però!
Chissà che già 40 anni fa non volessero comunicarci qualcosa!

Valeria ha detto...

PREVEGGENZE (poi dici che non esistono!)

conosco i miei polli e le mie pecore....

ulixes ha detto...

Già!

Profezie televisive.

ulixes ha detto...

I Pastori tracciano il sentiero che verrà percorso dal gregge con almeno mezzo secolo di anticipo, lasciando al gregge l'illusione di potersi muovere in libertà.

Procedo lungo la palizzata di destra o lungo quella di sinistra?
Mah!
E questo sentiero dove porta?

AC/DC ha detto...

Ragazzi con la MMT + Keshe siamo a cavallo!

Che bello quando potrò acquistare un generatore al plasma da 10kw che si accende e spegne col pensiero, mi vedo già lì con un milione e mezzo di nuove Lire in pezzi cento, quelli belli con la faccia del grande statista di Arcore.

Stasera mi sa che stappo quella bottiglia di prosecco che avevo comprato per festeggiare la conferma dell'ecat... si sta invecchiando un pò troppo, poi chi se ne frega dell'ecat quando ci sono la MMT + Keshe.

vincenzo da torino ha detto...

http://www.lindipendenza.com/mmt-barnard-moneta/
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/quei-pazzi-dellmmt/2195297/10
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/06/ovvero-miracoli-stiamo-attrezzando/195623/
leggere, prego

ravecarl ha detto...

Mah !!
Come sempre la verità sta in mezzo.

agobit ha detto...

Tornare alla lira oggi non mi sembra una buona idea. Stampare denaro non mi sembra neanche una buona idea: significherebbe tornare all'inflazione a due cifre, e quindi dimezzare i salari reali in qualche anno. Il concetto di Deficit Positivo mi lascia perplesso: il Positivo svanirebbe presto lasciandoci tutti alle prese con il Deficit punto. Purtroppo rispetto ai tempi dell'Italia al settimo posto nel mondo c'è che sono entrati nel frattempo grossi produttori come Cina e altri paesi orientali che producono a basso prezzo e buona qualità. Magari bastasse tornare alla lira e stampare stampare...Trovo più utile far governare l'euro da un potere politico europeo sovranazionale che oggi non esiste.

Valeria ha detto...

>>>Trovo più utile far governare l'euro da un potere politico europeo sovranazionale che oggi non esiste.

MAGNIFICO!
ahahahhahaha!!
(sto cercando il tasto "pause" nella mia vita....qualcuno ha il congelatore libero?!)

Valeria ha detto...

...Pindaro in confronto a voi
era un uomo "terra-terra"!!

comRED ha detto...

in quanto espertissimo di economia e finanza dico le 3 cose da fare in fretta.

- La BPE (banca pubblica europea) al posto della BCE.

- In italia, ELIMINARE SCIENTIFICAMENTE TUTTI i privilegi.

- NAZIONALIZZARE le banche e chiuderne la metà.

tia_ ha detto...

>Come sempre la verità sta in mezzo.

Mica vero

ulixes ha detto...

Qualcuno mi aiuta?

... ad un anno dalla dichiarazione di guerra al debito pubblico (che mi ricorda tanto la dichiarazione di guerra al terrorismo mondiale), a che punto siamo?

marco da rallo ha detto...

@Tia
posso (in OT) sfruttare la tua memoria?

ho cercato il post dove argomentavi sulle esperienze DoE e DoD e US Navy(?) della Leonardo .. ti ricordi il titolo per favore

ho fatto scorrere tutto ottobre e novembre ma non l'ho ritrovato, ti dispiace?

Grazie Marco

ulixes ha detto...

Macchè!
Niente da fare.
________

http://memoirsofadownwarddog.files.wordpress.com/2011/12/light-tunnel-01.jpg

http://netanimations.net/Laughing-chimp-gif-animation.gif

sandro75k ha detto...

io ripropongo la domanda delle domande:
-secondo voi , siamo più ricchi o più poveri della nostra capacità produttiva????

ulixes ha detto...

"io ripropongo la domanda delle domande:
-secondo voi , siamo più ricchi o più poveri della nostra capacità produttiva????"

http://static.televisionando.it/625X0/www/televisionando/it/img/emanuele-filiberto-savoia_mediaset.jpg

comRED ha detto...

-secondo voi , siamo più ricchi o più poveri della nostra capacità produttiva????

Ricchi di cose inutili sicuramente.

Valeria ha detto...

>>>secondo voi , siamo più ricchi o più poveri della nostra capacità produttiva????

produciamo ricchezza o povertà, alla bisogna...

Dovremmo prima fare pace col cervello

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
piero41 ha detto...

"siamo più ricchi o più poveri..."
Il punto è quel "siamo"... :una percentuale sempre più inferiore al 10% sta aumentando sempre più oltre il 50% il possesso della massa monetaria italiana dislocandola nei paradisi all'estero mentre l'altro 90-95% della popolazione sta impoverendosi rapidamente sempre più iniziando dalla famosa borghesia anche imprenditoriale e produttiva. Tenendo conto che i capitali nei paradisi fiscali servono solo all'arricchimento personale con giochi finanziari senza giovamento per la nazione (niente tasse..)si può ben capire come si sta rapidamente riducendo con continui fallimenti ( per mancanza di liquidità) la capacità produttiva..
Se invece la BCE potesse stampar denaro per sostenere le imprese come fanno la FED e le altre banche nazionali che inondano di moneta i loro mercati... ma la germania ed i nordici no...no...no hanno paura poi ci stanno guadagnando ..per ora.. IO l'ho capita così. Certo non possiamo permetterci di ridurre oltre la nostra capacità produttiva, ma se in Piemonte a To devon chiudere ospedali (un buco di 10 miliardi!!) perchè non ce n'è figurrsi se posson finanziar la produzione. Forse allora sarà il momento per il bersani(?) ...almeno di iniziar a minacciare di incominciar a stampar "europig" coi nostri vicini.... Ma son discorsi di 2 mesi fa.... e via e via..

vincenzo da torino ha detto...

@ Piero41. Produrre cosa che abbia mercato, dia ricchezza e batta la concorrenza?

Go Katto ha detto...

@Marco Da Rallo
DOD, DOE US NAvy
qualcosa come questo?
http://e-catsite.com/2012/03/11/the-e-cat-and-the-us-navy/

piero41 ha detto...

@Vincenzo
In Usa Obama sappiamo che per la chrysler... qua in It. le banche oltre che riscuotere senza rischi gli interessi dei Bot al massimo giocano con la finanza virtuale.. per gli imprenditori anche se hanno crediti per lavori fatti non ce n'è.. Se poi l'imprenditore non sa fare il suo lavoro battendo la concorrenza .. beh fallirà ma chi subentra con buone idee dovrebbe aver finanziamenti... invece niente.. troppo rischio meglio la finanza..

Go Katto ha detto...

@Marco Da Rallo:
questo forse è più preciso:
http://dodfuelcell.cecer.army.mil/library_items/Thermo(2004).pdf

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Go Katto
Grazie

@Marco Da Rallo
Sì è proprio questo:
http://dodfuelcell.cecer.army.mil/library_items/Thermo(2004).pdf

Un abbraccio

marco da rallo ha detto...

grazie @Go Catto!
Grazie @Daniele, come state?

marco da rallo ha detto...

scusa ho storpiato il tuo nick Go Katto, scusa!.

Fr@ncesco CH ha detto...

ulixes 26 novembre 2012 13:17

... insomma, qualche cifra viene fuori si o no?


---------


UN ANNO DI MARIO MONTI

DEBITO PUBBLICO: DAL 120% IN RAPPORTO AL PIL NEL 2011 AL 126% IN RAPPORTO AL PIL NEL 2012

PIL: DA -0,5 NEL 2011 A -3% NEL 2012

DISOCCUPAZIONE: DAL 9,3% NEL 2011 AL 11% NEL 2012

VARIAZIONE DELLE COMPRAVENDITE IMMOBILIARI RISPETTO ALL'ANNO SCORSO: -50%

PRODUZIONE INDUSTRIALE (VARIAZ. 2011-2012): -5%

Conclusione tracciata da rischiocalcolato:

http://www.rischiocalcolato.it/2012/10/i-numeri-del-disastroso-governo-monti.html

"...Nella logica di Monti, si continuerà ad aumentare l’IVA, l’IMU/ICI, le altre imposte e tasse, a ridurre le pensioni, gli stipendi, ecc… ma tutto questo farà ulteriormente diminuire la domanda (i consumatori disporranno di sempre meno soldi da spendere) e per conseguenza le imprese reagiranno riducendo l’offerta, ossia licenziando e spostando all’estero i propri stabilimenti (almeno le grandi imprese; mentre le piccole chiuderanno)..."

Fr@ncesco CH ha detto...

PER CHI SI FOSSE PERSO IL MANIFESTO SUL CORSERA, VIDEO:

http://www.youtube.com/watch?v=wBoIi7p_nnk

comRED ha detto...

Un'altro puntatone di Rossi, la TE sul termo-gatto... Vai Andrea!

indopama ha detto...

Monti e' uscito dalla scuola dei Gesuiti e li' la prima cosa che insegnano e' che questa realta' e' maya, l'illusione. quindi Monti non e' certo un pirla, magari non illuminato ma a conoscenza di come funziona il gioco della vita e del fatto che lui deve fare la sua parte. la sua parte consiste nello spingere il materialismo e il concetto di denaro al massimo per far capire alla massa che li' dove ha ora l'attenzione non porta bene.... e' la massa che non e' consapevole....

ulixes ha detto...

"Con il termine coglione si intende l'accezione popolare di una parte anatomica del corpo umano: vedi testicolo.

Il termine è anche un insulto entrato da tempo nel linguaggio corrente con il significato di persona poco avveduta che non prevede le conseguenze dei propri atti per insufficiente intelligenza; e tuttavia mantiene caratteristiche di innegabile volgarità. Viene frequentemente adoperato per prendere in giro o ingiuriare qualcuno facendo riferimento a un attributo sessuale al fine di evidenziare la sprovvedutezza, dabbenaggine o stupidità della persona destinataria dell'ingiuria..."

http://it.wikipedia.org/wiki/Coglione

ulixes ha detto...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/22/napolitano-prenota-monti-bis-non-candidabile-si-puo-coinvolgere-dopo-voto/422708/

http://www.ilgiornale.it/news/interni/adesso-monti-apre-2013-non-escludo-mio-bis-859279.html
______________

Alla luce di quanto sopra, quale categoria di persone si chiederà: "E' meglio Renzi o Bersani?"

(Per il momento; perchè, poi, ci saranno altre primarie)

ulixes ha detto...

Ma, soprattutto, per i più ... "uomini":

A cosa servono, in realtà, le primarie in questo momento storico?

ulixes ha detto...

No, vabbè, qui c'è qualcosa che non mi torna.
Sarà perchè sono particolarmente rintronato e non ci ho mai capito niente di politica e di economia...

Grazie Fr@ncesco Ch!

"DEBITO PUBBLICO: DAL 120% IN RAPPORTO AL PIL NEL 2011 AL 126% IN RAPPORTO AL PIL NEL 2012"

MAH!

Provo a riassumere:

Il comandante in capo di una nazione dichiara che al primo posto degli obiettivi c'è la riduzione del debito pubblico:

http://www.youtube.com/watch?v=JlLlqQKsAZE

... e sceglie un generale superpartes per condurre questa guerra:

http://video.corriere.it/italia-guerra-contro-pregiudizio-cinismo-debito-pubblico/f5e12b92-cb48-11e1-8cce-dd4226d6abe6

Dopo un anno di guerra i risultati sono questi:
""DEBITO PUBBLICO: DAL 120% IN RAPPORTO AL PIL NEL 2011 AL 126% IN RAPPORTO AL PIL NEL 2012"

E adesso sembra che siano in molti a voler riconfermare l'esperienza del "generale Monti".

Non ci capisco proprio nulla.
Ah, quanto invidio gli esperti di economia politica (o politica economica? boh!)

Se Daniele ci facesse un post per aiutare gli ignoranti come me a capirci qualcosa, gliene sarei grato.

ulixes ha detto...

... dimenticavo di menzionare le "lacrime e sangue" che sono già state versate in quest'anno di guerra.

ulixes ha detto...

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=7JIr9__LsGk

ulixes ha detto...

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=7JIr9__LsGk

Alessandro Pagnini ha detto...

Ho appena letto che Mario Monti comincia a pensare che bisognerà mettere amno alla sanità e trovare qualche modo alternativo di finanziarla, o rischia di non poter essere mantenuta! Si va bene!!! Poi ci toccherà votare Obama per farcela ripristinare ;-)
Comunque sia, non credo che la si risolva con rotative dedicate a stampare moneta 24/7. Magari potessi pensarlo! Certo un po' meno di rigidità in questi burocrati iperstipendiati, che faticano a rendersi conto di quello che passa la gente 'normale' e non sembrano avere la minima percezione dell'angoscia in cui stanno gettando i consumatori e quindi il mercato, ci vorrebbe proprio. Saranno anche dei gran bei professori e illustri accademici, ma come spesso ci capita di vedere, non sempre tanti titoli e tante riverenze sono sinonimi di vera competenza e attitudine a svolgere un lavoro.

Fr@ncesco CH ha detto...

Il fatto è che NON E' VERO CHE SI TRATTA DI BEI PROFESSORI E ILLUSTRI ACCADEMICI.

Se fai una ricerca su Mario Monti scopri che egli ha effettuato UNO SOLO LAVORO DI RICERCA ACCADEMICA IN TUTTA LA SUA VITA!!!

E' probabilmente l'unica persona al mondo a essere diventata prima professore, e poi - cosa ancora più clamorosa - rettore, di una università senza pubblicazioni scientifiche!

Alessandro fidati: è tutta una presa per i fondelli, i veri economisti sanno benissimo che quella di Monti è una politica disastrosa, vedi ad esempio cosa dice Margot Rendall qui:

http://www.youtube.com/watch?v=wX8PSKcEZ4E

Cioè, non sono solo gli economisti MMT a contestare Monti, è praticamente la quasi totalità del mondo accademico che lo sconfessa.

Riguardo alle "rotative dedicate a stampare moneta 24/7": è ciò che avviene in qualunque paese del mondo dotato della propria moneta sovrana.

Ascolta cosa si dice nel video: «la FED (=Federal Reserve, la banca centrale americana) pompa ogni settimana un qualcosa come 40 miliardi di dollari nel sistema»

In ogni caso, tecnicamente più che "stampare moneta" si dovrebbe dire "emettere moneta" in quanto la moneta è solo un CODICE, vedi oggi nel mondo dove circa il 90% delle transazioni è sotto forma elettronica. Vedi qui cosa dicono in proposito i presidenti della FED:

http://www.youtube.com/watch?v=XliLR4WLavM

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Francesco CH

"In ogni caso, tecnicamente più che "stampare moneta" si dovrebbe dire "emettere moneta" in quanto la moneta è solo un CODICE, vedi oggi nel mondo dove circa il 90% delle transazioni è sotto forma elettronica"
Sì, certo, era solo un modo di dire. Ormai è tutto virtualizzato :-)

"Alessandro fidati: è tutta una presa per i fondelli, i veri economisti sanno benissimo che quella di Monti è una politica disastrosa, vedi ad esempio cosa dice Margot Rendall qui..."
D'accordissimo sulla miopia della politica di Monti. Se continua così e non ci distrugge, avremo dimostrato che noi italiani siamo veramente delle 'coriacee bestiacce', più di quanto ci si attrbuisca, noi per primi.

Almeno abbiamo qualcosa su cui siamo d'accordo.:-)

E tra l'altro, la cosa più bella è che si stanno attrezzando per propinarci un bel Monti bis, pena lo spread alle stelle e altri ricatti finanziari. Un bel 'golpe bianco', non c'è che dire!
Ce lo vogliono fare proprio odiare questo euro. Oltretutto ai nostri amici yankee piacerebbe molto vederlo saltare (non è che la MMT la pompano segretamente per questo scopo? Sto diventando complottista anch'io ;-) )e se si continua così, rischiano di vedere soddisfatti i propri desideri, a furor di popolo!

ulixes ha detto...

MAH!!!

Continua a non essermi chiaro.

In guerra contro il debito pubblico il "generale Monti" ha clamorosamente perso la prima battaglia.
Eppure il fior fiore della nostra classe politica ne auspica la riconferma.
Non mi è chiaro il disegno.
Non riesco ad unire i puntini.
Eppure ci sarà il modo per "sconfiggere" questo nemico chiamato debito pubblico.
E che caspita! Abbiamo sconfitto Osama Bin Laden, vuoi che non ci riusciamo col debito pubblico?!

Stasera vedrò il TG per cercare di capirci qualcosa.
_____________

http://4.bp.blogspot.com/_H-epOMi850o/S-iNZHcN0gI/AAAAAAAAAIs/XwKvaU46Z1s/s1600/last+light.jpg

http://www.freegratisonline.com/wp-content/uploads/2008/04/smile.jpg

ulixes ha detto...

(Monti bis, ter, quater ...)

Si, vabbè, ma chi è meglio Renzi o Bersani???

http://1.bp.blogspot.com/_--YjWiyF8eE/R8XriImttXI/AAAAAAAAB5Q/d4Vps8mKzTo/s400/Laughing_ChimpM.gif
_____________

http://herebethewordonthestreet.files.wordpress.com/2010/07/istockphoto_1453461_tv_head.jpg

Fr@ncesco CH ha detto...

Alessandro Pagnini:

non è che la MMT la pompano segretamente per questo scopo? Sto diventando complottista anch'io ;-)


-----------


Alessandro,

l'euro è già morto.

E non è un complotto degli USA, fidati.

Ciò che dovrebbe fare un capo di governo serio - ossia L'OPPOSTO DI MARIO MONTI - è di arrivare alla prossima riunione del Consiglio Europeo, prendere la parola e dire ai suoi colleghi europei: «salve, da stasera a mezzanotte usciamo dall'euro.»

E se uno gli risponde: «ma non potete farlo!» allora il nostro capo di governo serio - ossia L'OPPOSTO DI MARIO MONTI, lo ribadisco - dovrebbe ribattere: «lo abbiamo già fatto. Vi annuncio che da mezzanotte tutti i pagamenti dello Stato italiano saranno effettuati esclusivamente in FIORINI ITALIANI e le tasse imposte dallo Stato italiano saranno esatte esclusivamente in FIORINI ITALIANI.»

Basta. Non c'è bisogno di fare altro, non c'è bisogno di dire altro. Fai partire la nuova valuta nazionale con un rapporto di cambio uno a uno con l'euro, e vai in libera fluttuazione. Così hai già risolto istantaneamente l'80% della crisi economica italiana. Per risolvere il restante 20% applichi la MMT. Se fai così, nel giro di sei mesi hai un boom economico mai visto in Italia. Contemporaneamente hai anche la non indifferente soddisfazione di vedere la Germania finire nella recessione più nera, ma proprio nera nera nera. Ci riprendiamo tutto quello che questi ladri di vite e anime ci hanno fregato, e pure con gli interessi!

Se invece aspettiamo che l'euro salti, alla fine magari ce la caviamo lo stesso ma più resteremo all'interno dell'eurozona e più perderemo in tutti i sensi - diritti, servizi, industrie, SOLDI (ma tanti soldi, proprio tanti stiamo perdendo adesso a causa dell'euro, ma tanti tanti tanti), posti di lavoro, e per molti anche ore di sonno come conseguenza di tutto ciò.

OCCHIO, PERCHE' SE SALTA L'EURO E POI A GESTIRE IL POST-EURO HAI MARIO MONTI E I POLITICI CHE LO SOSTENGONO ALLORA SI' CHE FINIAMO PEGGIO DELLO ZIMBABWE.

Insomma, sia se esci dall'euro subito sia se ci esci poi, è in ogni caso importante avere politici pronti e preparati ad applicare subito il PROGRAMMA MMT - altrimenti le rovine di Pompei non rappresenteranno più solo il nostro passato ma anche il nostro futuro prossimo. Come dicevano i latini: SEMPER STARE PARATI.

piero41 ha detto...

"Fai partire la nuova valuta nazionale con un rapporto di cambio uno a uno con l'euro, e vai in libera fluttuazione." Già e crolla giù, giù... ma a chi interessa il fiorino quando tutti gli italiani farebbero a gara a ricever euro con i quali comprar materie prime e merci e vacanze all'estero....quello è il principale buco nero della MMT per una nazione con il nostro debito e la nostra corruzione e nomea... Al massimo si possono fare scambi di merci a prezzi impostici dal mercato e sotto ricatto per le forniture..
Per il resto mi sembra che la MMT incuta un gran terrore perchè di fatto con lo stato che stampando moneta e toglie valore alle precedenti accumulazioni impedisce l'arricchimento eccessivo portando ad un'economia socialista-comunista. Col solito difetto che l'individuo imprenditore non fornisce più la sua funzione di ricerca-sviluppo-arricchimento personale che mancava all'economia sovietica... Bahh.... Meglio avere un bersani che riesce a batter il pugno sul banco: subito un presidente EU e la BCE faccia la FED altrimenti ...

AC/DC ha detto...

@Francesco CH
Chi vedresti bene come nuovo capo di Governo per l'Italia?

Fr@ncesco CH ha detto...

piero41:

"Fai partire la nuova valuta nazionale con un rapporto di cambio uno a uno con l'euro, e vai in libera fluttuazione." Già e crolla giù, giù... ma a chi interessa il fiorino quando tutti gli italiani farebbero a gara a ricever euro con i quali comprar materie prime e merci e vacanze all'estero....quello è il principale buco nero della MMT per una nazione con il nostro debito e la nostra corruzione e nomea... Al massimo si possono fare scambi di merci a prezzi impostici dal mercato e sotto ricatto per le forniture..
Per il resto mi sembra che la MMT incuta un gran terrore perchè di fatto con lo stato che stampando moneta e toglie valore alle precedenti accumulazioni impedisce l'arricchimento eccessivo portando ad un'economia socialista-comunista. Col solito difetto che l'individuo imprenditore non fornisce più la sua funzione di ricerca-sviluppo-arricchimento personale che mancava all'economia sovietica... Bahh.... Meglio avere un bersani che riesce a batter il pugno sul banco: subito un presidente EU e la BCE faccia la FED altrimenti ...


------------


Guarda che il debito pubblico è solo un mero segno contabile, senza alcun effetto pratico per una nazione dotata di sovranità monetaria.

Il debito pubblico non è un vero debito, in quanto debitore e creditore coincidono: E' LO STATO.

Il problema del debito pubblico sono GLI INTERESSI SUL DEBITO PUBBLICO, ma il problema lo risolvi semplicemente NON E' EMETTENDO PIU' TITOLI DI STATO.

L'EMISSIONE DI TITOLI DI STATO E' IL PIU' GRANDE SPRECO DI SOLDI PUBBLICI CHE ESISTA, CI SI INDIGNA PER LE PENSIONI D'ORO DI FUNZIONARI E POLITICI, E PER LE RUBERIE DEI LADRI DI POLLI. EPPURE NESSUNO DICE ALCUNCHE' SUI TITOLI DI STATO: PERCHE'?

EMETTERE TITOLI DI STATO E' UN FURTO DI SOLDI NEI CONFRONTI DELLA COLLETIVITA', E DISTRUGGE ANCHE L'ECONOMIA SUL MEDIO E LUNGO PERIODO. E LA LORO EMISSIONE ANDREBBE BLOCCATA ISTANTANEAMENTE.

Se si vuole, basta un secondo per eliminare tutto il debito pubblico. Basta un terminale della Banca d'Italia. Personalmente sono per eliminarlo del tutto.

Fr@ncesco CH ha detto...

AC/DC 28 novembre 2012 09:56

@Francesco CH
Chi vedresti bene come nuovo capo di Governo per l'Italia?


-----------


Come capo di governo?

Warren Mosler.

Fr@ncesco CH ha detto...

piero4128 novembre 2012 08:36

Meglio avere un bersani che riesce a batter il pugno sul banco


---------


Bersani? IN GALERA.

Criminale lui, e tutti quelli che hanno sostenuto il governo Monti.

E' un criminale, e tu lo vuol mettere pure come capo del governo? Ma roba da matti!

AC/DC ha detto...

@Francesco CH
Ormai sei conpletamente partito per la tangente della MMT magari un giorno te ne renderai conto... fortunatamente voi MMT siete una minoranza, altrimenti sarebbero cazzi amari per l'Italia, molto peggio che con Monti.

Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

AC/DC28 novembre 2012 13:37

@Francesco CH
Ormai sei conpletamente partito per la tangente della MMT magari un giorno te ne renderai conto... fortunatamente voi MMT siete una minoranza, altrimenti sarebbero cazzi amari per l'Italia, molto peggio che con Monti.


-----------


Caro AC/DC,

tu stai solo sostenendo dei gruppi di nazisti.

Cioè, praticamente, gruppi di nazisti per cui i nazisti hanno vinto. Quello che è successo veramente è che si è creata (o meglio, è stata creata) una finta situazione "buono-cattivo" per cui quando poi, in modo finto, vinceranno i "finti buoni" allora tu sarai contento. Siamo in mano a dei nazisti.

Magari un giorno te ne renderai conto... sperando che quel giorno non sia troppo tardi.

AC/DC ha detto...

@Francesco CH
Vedi che mi cadi sul complottismo... il complottismo è una brutta bestia che ti mangia da dentro e io non intendo dargli corda.

Lascia perdere queste vecchie teorie (spacciate per nuove), da retta a un patacca: la pillolina magica non esiste.

Fr@ncesco CH ha detto...

AC/DC28 novembre 2012 14:14
@Francesco CH
Vedi che mi cadi sul complottismo... il complottismo è una brutta bestia che ti mangia da dentro e io non intendo dargli corda.

Lascia perdere queste vecchie teorie (spacciate per nuove), da retta a un patacca: la pillolina magica non esiste.


----------


Ma quale complottismo.

La mia è solo una opinione personale.

In ogni caso, a me piace parlare chiaro perché cerco di svegliare le coscienze.

Ci saranno altri che faranno da ambasciatori, e non sarò io:

http://www.giornalettismo.com/archives/627829/riccardo-scamarcio-a-colloquio-segreto-con-bersani/

Riccardo Scamarcio a colloquio con Pierluigi Bersani. E non si parla di cinema e fondi per le pellicole, ma di teorie monetariste. Scamarcio, a quanto pare, è un sostenitore della Modern Money Theory. E ieri ha voluto illustrarla al segretario del Partito Democratico, come racconta il Corriere:

«...L’ospite inatteso del Pd è Riccardo Scamarcio, l’attore pugliese idolatrato dalle adolescenti (e non solo). Il suo blitz alla casa madre dei democratici ha messo in agitazione lo staff del segretario, perché Bersani, che era in diretta internet, non poteva sapere di essere atteso dal protagonista di «Cosimo e Nicole». Dopo un frenetico scambio di sms con i responsabili dell’ufficio stampa, a ricevere Scamarcio sono scesi lo storico Miguel Gotor, biografo del leader, e il coordinatore del Comitato di Bersani per le primarie, Roberto Speranza...»

Ma Scamarcio voleva parlare con il leader e solo con lui. E così ha pazientemente aspettato, sulla porta del Nazareno, per un’ora buona:

«...E quando Bersani è arrivato in via di Sant’Andrea delle Fratte, l’attore si è fermato a lungo a parlare con lui. Dei fondi per il cinema? Di politica? Macché, di macroeconomia. Sì perché Scamarcio— al debutto come produttore —si è appassionato a una certa teoria monetarista i cui capisaldi ha voluto illustrare al segretario del Pd...»

AC/DC ha detto...

@Frqncesco CH
Scusa ma secondo te dovrei farmi impressionare dall'endorsement di Scamarcio?

Fortunatamente penso proprio che anche Bersani non si sia fatto impressionare.

Fr@ncesco CH ha detto...

AC/DC28 novembre 2012 14:41

Scusa ma secondo te dovrei farmi impressionare dall'endorsement di Scamarcio?

Fortunatamente penso proprio che anche Bersani non si sia fatto impressionare.


--------------


Tu non ti devi fare impressionare da alcuno,

tu ti devi semplicemente rendere conto che stai sostenendo un gruppo di NAZISTI.

AC/DC ha detto...

@Francesco CH
E daje con sti nazisti... e poi dici che non sei un complottista.

Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

Io non sono un complottista in quanto non faccio complotti. I complotti sono però una realtà della vita, avvengono tutti i giorni sul posto di lavoro, tra le persone... pensare che non avvengano anche tra Stati e organizzazioni è palesemente ridicolo. E' sufficiente aprire un libro di storia, e trovi spiegati una media di 10 complotti per pagina.

E' quindi assolutamente macchiettistico, antistorico, illogico, insensato, irragionevole questa specie di ossessione moderna nei confronti di una sorta di fantomatico "complottismo". Questa storia del "complottismo" è nata nella Bastardamerica dopo l'Undici Settembre, in quanto l'evento dell'Undici Settembre era una cazzata talmente evidente che persino gli americani hanno incominciato a dubitare della versione ufficiale.

Per cui è scattata questa idiozia di additare coloro che - giustamente - hanno smesso di credere che Babbo Natale porta i regali a natale come aderenti a una specie di "complottismo" mentale.

Si tratta quindi di un tentativo - anche piuttosto goffo, a dirla tutta - di ostacolare la nascita di un pensiero critico tra la cittadinanza.

AC/DC ha detto...

@Francesco CH
Il Nazismo è stata una bruttissima pagina nella storia della nostra civiltà, ora, considerando anche tutti i problemi che abbiamo, mi viene piuttosto difficile poterlo anche lontanamente paragonale alla nostra situazione attuale.

Di problemi ce ne sono a non finire nella nostra società ma affermare che siamo governati da Nazisti mi sembra a dir poco esagerato, fortunatamente.

piero41 ha detto...

"Il debito pubblico non è un vero debito, in quanto debitore e creditore coincidono: E' LO STATO."
In teoria forse...ma vai a dirlo al 40% di fondi stranieri in possesso dei nostri bond se vogliono indietro carrettate di carta straccia "fiorinita" o gli euro che ci hanno dato?? E credi che il 60% di italiani stian li tranquilli a farsi xxxx... ci sarà una fuga -svendita di bond con ricavati euro imbucati nei paradisi.... e chi resta coi bond o gli rivuole in euro o al massimo in scambio merci.... Poi se esporti per pagare il debito con cosa compri tutti le merci ,semilavorati, elettronica, metalli ecc alla base del nostro tipo di sviluppo e civiltà ?? Altro che: " Il debito non è un vero debito" almeno ORA..!! Se non lo restituisci i poveracci muoion di fame in it , il 10% emigrano a viver coi milioni imbucati all'estero...Solo se poi i poveracci riusciranno a sopravvivere alla fame e lavorando più dei cinesi ce la faranno a vender merci in tutto il mondo solo allora i mercati ridaranno loro FIDUCIA ed il fiorino avrà valore come avvien per lo Yen...FIDUCIA FIDUCIA in NOI ed ora i mercati non ne hanno..!!
Non mi hai risposto al pericolo di sovietizzazione dell'economia anche se per un futura alla Star Trek con produzioni automatizzate e senza costi questa economia potrebbe andar molto bene..
"Criminale lui, e tutti quelli che hanno sostenuto il governo Monti......" Io credo in Renzi .. però tutta l'organizzazione del sistema gli è contro... Certo il tuo infantilismo nel ragionare a questo punto ti si ritorce contro.. ma che dopo il Berlusca dovevi andar tu o Mosler da Nap.. a farsi nominare per ..ohh!!. siamo realisti , si parla per convincere con il ragionamento e se così l'idea della MMt sarà conosciuta e potrà esser presa in considerazione da una maggioranza , solo allora se sarà realistca... o vuoi far anche tu l'educatore-grillo parlante ciabattato sulla parete...

ulixes ha detto...

Un anno di guerra contro il debito pubblico:

http://www.wallstreetitalia.com/article/1464994/crisi-euro/il-fallimento-numeri-alla-mano-dell-agenda-monti.aspx

_____________

Mancano poche ore al DUELLO televisivo fra il Rottamatore ("Lo chiamavano il rottamatore") e Bersani.

_____________

http://www.youtube.com/watch?v=d0-TUzi8bbw

ulixes ha detto...

http://24timezones.com/ora_esatta.php

http://www.youtube.com/watch?v=d0-TUzi8bbw

ulixes ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=_xwyUwBQkJ4

piero41 ha detto...

@Francesco CH
A.Pagnini ha detto:"... questo euro. Oltretutto ai nostri amici yankee piacerebbe molto vederlo saltare (non è che la MMT la pompano segretamente per questo scopo? Sto diventando complottista anch'io" Già con una lira -fiorino ai minimi termini loro con i tedeschi ecc ci potrebbero depredare a man bassa di immobili, beni artistici, infrastrutture per poche manciate di euro... La cosa fa un po' tanto pensare.... non tu però :"l'euro è già morto.E non è un complotto degli USA, fidati."...mahh!!

Fr@ncesco CH ha detto...

Piero41:

In teoria forse...ma vai a dirlo al 40% di fondi stranieri in possesso dei nostri bond se vogliono indietro carrettate di carta straccia "fiorinita" o gli euro che ci hanno dato?


------


Questo è un ragionamento totalmente privo di logica.

LO STATO E' FONTE DI MONETA. Ed è lo Stato a stabilire cosa è moneta.

DOMANDA: E ALLORA COM'E' POSSIBILE PRESTARE ALLO STATO UN QUALCOSA CHE E' STATO PRIMA EMESSO DALLO STATO STESSO?

TI RENDI CONTO CHE NON HA SENSO?

QUELLI NON HANNO PRESTATO PROPRIO NIENTE: SONO SOLDI NOSTRI, SONO SOLDI DELLO STATO!

LA DOMANDA CHE TI DEVI PORRE E': DA DOVE PROVIENE LA MONETA? CHI EMETTE LA MONETA?

LA MONETA E' LO STATO, E LO STATO E' LA MONETA.

NON ESISTE CHE UN PRIVATO VADA A PRESTARE SOLDI ALLO STATO. NON ESISTE: E' SOLO UNA FICTION!

RAGIONA RAGIONA RAGIONA, NON E' DIFFICILE VEDRAI CHE CI ARRIVI.

E' UNA PRESA PER I FONDELLI, TI STANNO PRENDENDO PER IL CULO!

TI STANNO FOTTENDO I TUOI SOLDI, E' DENARO TUO, ALTRO CHE "GLI EURO CHE CI HANNO DATO": NON CI HANNO DATO PROPRIO UN CAZZO!

SVEGLIA!!!

ulixes ha detto...

Insomma, abbiamo fatto l'impossibile, abbiamo acciuffato e disintegrato l'imprendibile Bin Laden.

Questa guerra al debito pubblico la vinciamo o no???

Ma, soprattutto, chi è meglio Renzi o Bersani???
(questo non mi fa dormire la notte!)

Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

Piero41:

@Francesco CH
A.Pagnini ha detto:"... questo euro. Oltretutto ai nostri amici yankee piacerebbe molto vederlo saltare (non è che la MMT la pompano segretamente per questo scopo? Sto diventando complottista anch'io" Già con una lira -fiorino ai minimi termini loro con i tedeschi ecc ci potrebbero depredare a man bassa di immobili, beni artistici, infrastrutture per poche manciate di euro... La cosa fa un po' tanto pensare.... non tu però :"l'euro è già morto.E non è un complotto degli USA, fidati."...mahh!!


-----


Caro Piero41

invece è proprio l'INCONTRARIO: E' ADESSO CON L'EURO CHE FRANCESI E TEDESCHI STANNO DEPREDANDO L'INDUSTRIA ITALIANA.

Chiedilo a chi conosce bene la manifattura dell'Emilia-Romangna, dove non c'è più un marchio di prestigio nella meccanica che non sia già in mano tedesca.

Per non parlare della indecente svendita di Parmalat ai francesi, premiata da Mario Monti con la promozione di Enrico Bondi a commissario del governo. E la svendita del settore della grande distribuzione ai francesi, è uno shopping continuo qui da noi, shopping permesso solo da una cosa:

L'€URO.

L'€URO E' UNO STRUMENTO APPOSITAMENTE IDEATO DAI GOVERNI DI FRANCIA E GERMANIA PER DISTRUGGERE E DEPREDARE IL TESSUTO INDUSTRIALE ITALIANO.

CI HANNO TUTTI SPEDITI NELL'€URO, IL NUOVO LAGER NAZISTA.

Fr@ncesco CH ha detto...

ps

Piero41,

E comunque accusare me di filo-americanismo è una cosa che non sta né in cielo né in terra.

Non so se hai notato che qualche volta io definisco gli USA con il termine di Bastardamerica, per cui non ho alcuna simpatia per il governo degli Stati Uniti, tutt'altro. Ma qui non c'entrano gli USA, il nostro nemico sono i governi di FRANCIA e GERMANIA i quali hanno creato uno strumento - L'€URO - per trasformarci in una loro colonia da Terzo Mondo.

AC/DC ha detto...

@Francesco CH
La smetti per favore di abusare dei caratteri maiuscoli, sembri delirante.

Fr@ncesco CH ha detto...

Serve per rendere i concetti meglio intelleggibili.

EUMCQ ha detto...

@fch
tranquillo, il problema non è l'intelleggibilità, piuttosto l'intelligenza ...
puri deliri!

Mirco Romanato ha detto...

"Il debito pubblico non è un vero debito, in quanto debitore e creditore coincidono: E' LO STATO."

Che frase falsa, totalmente falsa e delirante.

Il creditore del debito pubblico è chi ha dato i soldi allo stato (un fesso di sicuro) pensando che li restituisse secondo i patti pagando un onesto interesse.

Se mia madre ha fatto un BOT, non è lo stesso se viene ripagato con soldi estratti dalle tasse raccolte oppure con soldi stampati di fresco. I soldi stampati di fresco riducono il valore del resto della moneta (e del credito) esistenti, derubando chi possiede denaro o titoli denominati nella moneta stampata ed in generale ci si compra meno roba che con i soldi raccolti con le tasse.

Quindi, monetizzare il debito deruba i risparmiatori (tutta la gente che ha soldi in mano) che hanno prestato soldi al governo e deruba anche quelli che hanno mantenuto i loro risparmi in moneta svalutata.

L'effetto di monetizzare il debito è, semplicemente, quello di far salire i prezzi (se la gente spende) di tutto quello che viene consumato. Nello stesso tempo, dato che la moneta vale sempre meno e quindi ci puoi comprare meno roba, il prezzi della roba "superflua" crolleranno relativamente a quelli della roba "essenziale".
Per esempio, i prezzi delle case potrebbero scendere anche in presenza di una grossa inflazione, se la gente che le possiede è costretta a vendere le case per pagarsi il pranzo è la cena.

Un effetto che non è sorprendente, dato che la MMT non è diversa dall'intervento di un falsario. Che il falsario si chiami stato o banca centrale cambia poco o nulla. Che si ammanti di buoni propositi non soprende, lo fanno tutti.

Mirco Romanato ha detto...

Interesante come una teoria economica porti a determinare dei "nemici". In questo caso per Francesco@CH Germania e Francia (gli USA comunque fanno schifo pure loro).

Mises lo aveva chiaramente detto: la scelta non è tra socialismo o capitalismo, ma tra capitalismo e barbarie.

**
A man who chooses between drinking a glass of milk and a
glass of a solution of potassium cyanide does not choose
between two beverages; he chooses between life and death. A
society that chooses between capitalism and socialism does not
choose between two social systems; it chooses between social
cooperation and the disintegration of society. Socialism is not
an alternative to capitalism; it is an alternative to any system
under which men can live as human beings.
Human Action, p. 676; p. 680
Every socialist is a disguised dictator.
Human Action, p. 689; p. 693
People frequently call socialism a religion. It is indeed the
religion of self-deification.
Human Action, p. 689; p. 6
**

La realtà dei fatti è che se l'Italia è in questi casini la colpa è degli italiani e della classe politica eletta dagli italiani.
L'Euro sta solo avvantaggiando le economie meno disastrate a vantaggio di quelle più disastrate. Ma anche quelle meno disastrate sono destinate a fallire, solo un po' più tardi.
Semplicemente ogni una di queste economie è insostenibile perché produce meno di quello che consuma. Cambia solo la velocità con cui si stanno esaurendo i risparmi e i punti di crisi specifici.

Nel franttempo, i paesi asiatici crescono e diventano più ricchi sia a livello di nazioni che a livello di singoli individui. Ma loro non gli fa schifo lavorare.

Mirco Romanato ha detto...

It is impossible to grasp the meaning of the idea of sound
money if one does not realize that it was devised as an instrument
for the protection of civil liberties against despotic inroads
on the part of governments. Ideologically it belongs in the same
class with political constitutions and bills of rights.
The Theory of Money and Credit, p. 454


Thus the sound-money principle has two aspects. It is affirmative
in approving the market’s choice of a commonly used
medium of exchange. It is negative in obstructing the government’s
propensity to meddle with the currency system.
The Theory of Money and Credit, p. 455

Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fr@ncesco CH ha detto...

Mirco Romanato:

"Il debito pubblico non è un vero debito, in quanto debitore e creditore coincidono: E' LO STATO."

Che frase falsa, totalmente falsa e delirante.

Il creditore del debito pubblico è chi ha dato i soldi allo stato (un fesso di sicuro) pensando che li restituisse secondo i patti pagando un onesto interesse.


--------


Allora, visto che tu hai affermato che la mia frase (che poi non è la mia frase bensì è ciò che tutti i macroeconomisti del mondo sanno) è falsa, rispondi tu a questa mia domanda:

DA DOVE PROVIENE LA MONETA?

CIOE', PARTIAMO DA "BIG BANG" DELLA MONETA.

NASCE LA MONETA. CHI LA EMETTE?

FORZA, UN PASSO ALLA VOLTA.

ulixes ha detto...

MAH!

Insomma, che tipo di armi dovremmo usare per vincere questa "GUERRA AL DEBITO PUBBLICO".

Ripeto: è trascorso un anno dalla dichiarazione di guerra; il debito pubblico ha continuato a crescere più di quanto non lo facesse prima dell'ATTACCO ed il tessuto produttivo nazionale si è notevolmente indebolito.
Oltre a lacrime, sangue e suicidi.

Mi viene in mente una battuta; non so chi fosse...:

"ME SA' CHE CE STANNO A PIJA' PER CULO A TUTTI QUANTI!"

ulixes ha detto...

Lei, Mirco Romanato, cosa ne pensa dei risultati di questo primo anno di guerra conclamata?

Fr@ncesco CH ha detto...

EUMCQ 29 novembre 2012 15:07

@fch
tranquillo, il problema non è l'intelleggibilità, piuttosto l'intelligenza ...
puri deliri!


--------


Concordo.

Sono puri deliri: I DELIRI DI QUEI GRUPPI DI NAZISTI CHE SOSTENGONO IL NAZISTA MARIO MONTI.

Ma lasciamo la parola al diretto interessato:


M A R I O
M O N T I

«Oggi, secondo me, stiamo assistendo, non è un paradosso, al grande successo dell'euro. E qual'è la manifestazione più concreta del grande successo dell'euro? La Grecia.

Perché? Perché l'euro è stato creato sì per avere una moneta unica, ma soprattutto per convincere la Germania, che ha fatto il grande sacrificio di rinunciare al marco per avere una moneta comune europea, che attraverso l'euro, attraverso i vincoli che nascevano con l'euro, la cultura della stabilità - il presidente Ciampi richiamava sempre la cultura della stabilità tedesca - si sarebbe diffusa un po' per volta a tutti.

Quale caso di scuola si sarebbe mai potuto immaginare, caso limite, di una Grecia - che dà, è costretta a dare, abbastanza peso alla cultura della stabilità - che sta trasformando se stessa.» - Mario Monti


Fonte: http://www.youtube.com/watch?v=Qq7omxEXhR8

RISULTATO: I NAZISTI DI ALBA DORATA AL 22%...E IN CRESCITA, VEDI QUI NOTIZIE DALLA GRECIA:

Un greco su cinque sta con la destra xenofoba di Alba dorata. Il consenso con metodi da fascismo anni Venti

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-09-22/strategie-mafiose-vuoto-stato-132702.shtml?uuid=Abb1frhG

In altre parole, la strategia adottata è quella di fare scontrare due tipi di NAZISMI:

1) IL NAZISMO DEI TECNOCRATICI ALLA MARIO MONTI DI FMI, BCE E COMMISSIONE EUROPEA

2) E IL NAZISMO MUSCOLARE DI ALBA DORATA

MA TRA I DUE NAZISMI, ALLA FINE, CHI VINCE?

Difficile dirlo. Tuttavia, qualunque dei due nazismi vinca, una sola cosa è certa. Ossia che IL NAZISMO VINCE IN OGNI CASO. Siamo in mano a dei nazisti.

Mirco Romanato ha detto...

Prima di domandarsi da dove proviene la moneta, si domandi a cosa serve.

La moneta (ma sarebbe meglio dire il denaro) serve per permettere lo scambio indiretto delle merci, cioè per andare oltre al baratto e permettere di estendere la specializzazione del lavoro. In un regime di baratto è impossibile creare una società complessa e lavoratorispecializzati.

Ma come nasce la moneta?
La moneta nasce con il baratto. Nel passato si sono usate tantissime merci come moneta e, anche nel presente, in determinate circostanze alcune merci sono usate come moneta. Per esempio, se lei entra in una galera (dove è proibito avere denaro), le sigarette sono usate come moneta al posto degli €. La parte interessante è che nessuno obbliga i carcerati ad usare le sigarette come moneta, semplicemente le usano perché hanno delle caratteristiche che le rendono più simili alla moneta ocrrente all'esterno. In altri momenti storici si è usato il sale, le pellicce, le conchiglie.

Ma, ad un certo punto, due metalli sono diventati la moneta più usata in assoluto: oro e argento. Se lei conoscesse il Teorema della Regressione di Mises saprebbe come si è passati dal baratto all'uso delle monete d'oro e poi all'uso delle monete fiat (dicesi cartamoneta o banconote).

L'oro e l'argento si avvicinavano (e si avvicinano) di più rispetto ad altre commodity alle caratteristiche che una moneta deve avere: fungibilità, omogeneità, divisibilita, riconoscibilità, etc.

Nel passato (ma anche nel presente) chiunque poteva scambiare le merci e i servizi che produceva con monete d'oro o argento. Il valore di queste monete era legato al loro contenuto di oro o di argento. Non aveva realmente importanza chi le coniava o la faccia che c'era sopra. L'importante era che fossero fatte di oro e argento. Una moneta d'oro fusa ha sempre lo stesso valore di una moneta non fusa. Il cambio tra $ d'oro e £ d'oro si faceva a peso (tanto sempre oro era), idem per le monete in l'argento. Nell'XIX secolo il Gold Standard faceva si che i paesi con monete auree potessero commerciare liberamente tra di loro senza tanti problemi. In pratica avevano la stessa moneta: l'oro.

Detto questo, la domanda "chi crea la moneta?" riceve una semplice risposta: chiunque voglia crearla.

Il problema è "chi accetta la moneta?".
Chiunque abbia fiducia in essa (o sia costretto con la violenza).

Basti vedere l'esempio di Bitcoin: non c'è nessun governo che la garantisce, il suo valore oscilla con la domanda e l'offerta di bitcoin rispetto ad altre valute. La rete garantisce con la sua potenza di calcolo distribuita che le transazioni siano regolari e il protocollo garantisce che sono una determinata quantità di bitcoin può essere creata (con un massimo definito). Nessuno può cambiare il protocollo.
Non di meno, anche se nessuna particolare entità è dietro a bitcoin, viene usata come moneta a livello internazionale per pagamenti di grandi e piccole somme.

La moneta non è affare dello stato, ma del mercato. La MMT può solo essere implementata con l'uso della violenza di stato che forzi la gente ad accettare pezzetti di carta (igienica) che non valgono nulla in cambio di beni e servizi che essi producono con il loro lavoro.

Fr@ncesco CH ha detto...

Mirco Romanato:

Detto questo, la domanda "chi crea la moneta?" riceve una semplice risposta: chiunque voglia crearla.


----------


E tu sembra la risposta alla mia domanda questa qui?

Allora, io rifaccio la domanda. Chissà che prima o poi tu ti degnerai di fornirmi la risposta:

DA DOVE PROVIENE LA MONETA?

CIOE', PARTIAMO DA "BIG BANG" DELLA MONETA.

NASCE LA MONETA. CHI LA EMETTE?

FORZA, UN PASSO ALLA VOLTA.


ps
Un piccolo suggerimento: le prime due lettere sono "ST" e le ultime tre sono "ATO". E sono 4000 anni che funziona così, non è che si è deciso l'altro ieri...

Fr@ncesco CH ha detto...

Mirco Romanato:

La MMT può solo essere implementata con l'uso della violenza di stato che forzi la gente ad accettare pezzetti di carta (igienica) che non valgono nulla in cambio di beni e servizi che essi producono con il loro lavoro.


-------


Ti svelo un segreto: IN TUTTO IL MONDO FUNZIONA COSI'.

Una controprova? Dimmi il nome di un paese in cui le tasse non vengono imposte dallo Stato per garantire la circolazione della propria moneta.

Non te ne chiedo dieci di paesi, non te ne chiedo cinque di paesi: me ne basta UNO.

Citamene uno. Ci sarà un paese al mondo in cui le tasse non vengono imposte dallo Stato per garantire la circolazione della propria moneta, no?

Basta che me ne citi uno, che ci vuole.

piero41 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
piero41 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ulixes ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=fhzwE1oNA30

Mirco Romanato ha detto...

Fr@ncescoCH scrisse:
"Ti svelo un segreto: IN TUTTO IL MONDO FUNZIONA COSI'.

Una controprova? Dimmi il nome di un paese in cui le tasse non vengono imposte dallo Stato per garantire la circolazione della propria moneta.

Non te ne chiedo dieci di paesi, non te ne chiedo cinque di paesi: me ne basta UNO.

Citamene uno. Ci sarà un paese al mondo in cui le tasse non vengono imposte dallo Stato per garantire la circolazione della propria moneta, no?

Basta che me ne citi uno, che ci vuole."

Panama. Ma anche El Salvador e Equador.

http://en.wikipedia.org/wiki/Dollarization
Qui c'è l'elendo dei paesi che usano valute di altri stati.

La moneta di Panama è il Balboa, che è agganciato al US$ con un cambio 1:1.
Ma, in pratica, l'economia è completamente dollarizzata, perché in circolazione ci sono solo monete denominate in Balboa, non banconote (ci sono state per una settimana nel 1941). Gli US$ (sia monete che banconote) circolano liberamente e sono considerate legal tender (cioè non le puoi rifiutare se usate per pagare un debito).

Inoltre, recentemente, il governo panamense ha mostrato interesse a introdurre anche l'Euro come legal tender a fianco del dollaro USA.

Da notare che non solo il governo panamense in pratica non stampa moneta, ma che non esiste nemmeno una banca centrale che intervenga a controllare o salvare le banche panamensi in difficoltà, a svalutare, etc. Il mercato si arrangia da solo e, meraviglia delle meraviglie, Panama è un centro di servizi bancari a livello internazionale.

Fr@ncesco CH ha detto...

Mirco Romanato scusa,

ma perché non hai portato l'esempio più palese e semplice ossia L'€URO?

Prendi come esempio l'€URO e le nazioni dell'€urozona, fai prima.

O no?

Fr@ncesco CH ha detto...

Sto seguendo la DIRETTA STREAMING del convegno

MMT CALABRIA EUROPA

l'audio è pessimo ma gli interventi sono estremamente interessanti:

http://www.mmtcalabria.it/diretta-streaming-mmt-calabria/

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails