BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 25 maggio 2011

Speculative Renderings
of Rossi's Energy Catalyzer

Il logo di New Energy Times
Ancora una volta siamo finiti su New Energy Times, stavolta grazie a Giacomo "Jack" Guidi.

I due incredibili post che hanno ospitato le sue interessantissime speculazioni sul misterioso core del reattore Ni-H Rossi-Focardi, oltre a essere apprezzati dai lettori del blog con centinaia e centinaia di commenti e suggerimenti, hanno catturato l'attenzione di Steven Krivit, incantato anche dai rendering 3D di Jack che ormai stanno facendo il giro del mondo.

Ecco dunque la versione in inglese (ulteriormente migliorata da Jack) pubblicata su New Energy Times, nella traduzione di Alex Passi e Vanesio, intitolata:


Ringrazio di cuore oltre a Jack, Steven, Alex e Vanesio per avere reso possibile tutto ciò.

I post originali in italiano su questo blog:

58 : commenti:

Andrea G. S. ha detto...

Graficamente, un bellissimo post, forse il migliore mai circolato :)
Sarebbe una fig@ta se Rossi stesso saltasse dentro con un semplice commento tipo "acqua, fuochino, fuocherello, fuoco ....."

Davide ha detto...

Se continua così, fra poco dovremo creare una pagina di wikipedia dedicata a Jack!

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Daniele

Hai mai sentito parlare del Gas di Brown?

È H2O trasformata in H2 e O tramite elettrolisi e rimiscelata. Il risultato è molto bizzarro.. Una volta accesa la fiamma creata dalla miscela, si crea una fiamma dalle capacità molto speciali, riesce a fondere insieme pietra ferro vetro e svariati altri materiali.

La cosa che mi sconfinfera, è che usa H2 che è quello dell'e-cat e pare che questo tipo di miscela sia in grado, non di fondere i materiali, ma di vaporizzarli agendo a livello molecolare.

Qui un link con tante foto!
http://www.rafoeg.de/index.php/seite/10,Forschungsprojekte/40,Brownsgas/Brownsgas.html

Daniele 22passi ha detto...

@Enrico Maria Podestà
Cavolo, la saldatura del XXI secolo che salda perfino la pietra col metallo... applicazioni infinite, dalla tecnica all'arte, fantastico!
Ma con l'eCat che c'azzecca?

Enrico Maria Podestà ha detto...

Che sia l'ossigeno l'ingrediente segreto?

Anonimo ha detto...

che ne dite?

http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=497

Anonimo ha detto...

Il sito dell'inventore Errico Lorenzo anche conosciuto come lorenz1955 in energeticambiente dove ha letto casualmente gli articoli su hho ispiratori ...

bertoldo ha detto...

"applicazioni infinite, dalla tecnica all'arte, fantastico!"

Alle auto

<a href="http://www.hydromoving.com/profile.html>Il sito dell'inventore Errico Lorenzo</a> anche conosciuto come lorenz1955 in energeticambiente dove ha letto casualmente gli articoli su hho ispiratori ...

Painlord2k ha detto...

L'articolo di Stremmenos implica che Stremmenos ed altri hanno avuto la possibilità di misurare degli e-cat in prove riservate. Non solo questo, ma che hanno potuto vederne il funzionamento in modalità autosostenuta per circa 3 ore.

Non sappiamo, per quanto, prima di questo l'e-cat fosse stato in funzione.

Altre dichiarazioni di Rossi nel JNF implicano che hanno già sviluppato o stanno sviluppando un manuale per gli utenti dei generatori che saranno commercializzati. Che hanno il supporto per far rispettare i diritti commerciali di uno stato dalle spalle larghe (aka US).

interessante anche quello che scrive Rossi, cioè che la reazione avviene anche se al posto della resistenza elettrica si usa una fiamma per portare l'e-cat alla temperatura di accessione.

Enzo de Angelis ha detto...

Ciao Daniele,
Sono daccordo con l'Ing. Jack cieca il fatto che propende per la prima versione da lui data sulla costituzione dell'E-Cat, anche perchè essa si accorda con l'ipotesi del processo di reazione che ho esposto nei miei precedenti post e che ho dedotto dalla lettura di tutti i report e le interviste fatte ai vari attori della vicenda.
Vorrei sottolineare ancora che come teorizzato dai Fisici ,Preparata e Del Giudice, in queste reazioni nucleari a bassa energia l'azione degli elettroni liberi possa svolgere un ruolo determinante.
Per chi non avesse avuto occasione di leggere i miei post precedenti posto di seguito un riassunto sintetico della mia ipotesi del processo di reazione che potrebbe avvenire nell'E-Cat.
Sarei curioso di conoscere in proposito il parere dell'Ing. Jack.
Ipotesi teorica funzionamento E-Cat

Elementi in gioco:

 nano particelle di Nichel;
 idrogeno atomico;
 pressione 20-30 bar;
 temperatura 400 – 500 gradi C°;
 catalizzatore segreto;

Problema: come fa il nucleo dell’idrogeno (un protone) a vincere la repulsione elettrostatica con il nucleo di Nichel (28 protoni) e fondersi con esso.

Principi fisici ipotizzati:

 cattura elettronica K;
 effetto termoionico;

L’effetto termoionico (causato dal calore generato dalle termo resistenze) indotto in un materiale (il catalizzatore) miscelato alle nano particelle di nichel e all’idrogeno atomico (scisso per la perfusione dell’idrogeno molecolare all’interno del reticolo delle nano particelle di nichel) produce all’interno della miscela una costante nube di elettroni liberi, aumentando così la probabilità di reazioni di cattura K e la formazione di neutroni virtuali, i quali venendosi a trovare a strettissimo contatto con le nano particelle di Nichel ne penetrano i nuclei con una frequenza tale da generare una amplificazione dell’eccesso di calore rispetto al modello già proposto da Piantelli e Focardi.

Fasi del processo di reazione:

La pressione provoca la perfusione dell’idrogeno molecolare all’interno del reticolo delle nano particelle di nichel con la sua conseguente scissione in idrogeno atomico.

La temperatura produce l’effetto termoionico nel materiale cosiddetto catalizzatore (ad esempio ossido di bario) che a sua volta genera la liberazione di elettroni liberi dotati di energia cinetica all’interno della miscela. Per ottimizzare l’emissione termoionica il materiale emettitore o catalizzatore quindi deve essere miscelato alle nano particelle di nichel e all’idrogeno.

La presenza di una forte concentrazione di elettroni intorno agli atomi di idrogeno destabilizza il suo elettrone orbitale avvicinandolo al nucleo e favorendo così la cattura K e la formazione di un neutrone virtuale per un tempo sufficiente alla reazione.

Il neutrone virtuale formatosi per cattura K da parte del protone dell’idrogeno penetra nel nucleo di Nichel senza risentire della barriera di Coulomb e con un successivo decadimento Beta- lo trasforma, o direttamente o attraverso successivi decadimenti dei vari isotopi del nichel, in rame stabile.

N.B. - A conferma di ciò il Prof. Focardi accenna brevemente a particolari comportamenti e camuffamenti di particelle, in questo caso del protone dell’idrogeno, ed esclude quasi del tutto la presenza di decadimenti Beta +, ipotizzando quindi che la reazione provochi solo decadimenti Beta– con emissione di raggi gamma a bassa energia.

JacK ha detto...

@Enzo

Sul modello teorico sei molto preparato e dettagliato nella tua spiegazione... più che con me dovresti parlarne con Stremmenos :) Su questo tipo di problemi di cattura protonica nel nucleo di Nickel ha scritto degli articoli molto interessanti (come quello citato poco sopra) e sicuramente ha delle idee ben supportate da competenze fisico-chimiche che purtroppo io non posso vantare.

Secondo me i fenomeni misteriosi riguardano due fronti: il primo è come entra il protone nel nickel, il secondo è come questa situazione instabile sia "normalizzata termicamente" senza che una pioggia di gamma esca dal reattore. Stremmenos ha diverse idee che giustificano entrambi i fenomeni.

Difficilissimo dire dove finisce la certezza scientifica e dove iniziano le supposizioni.

Per quanto mi riguarda mi piace moltissimo la teoria sulla coerenza di Del Giudice/Preparata, dove questi due fenomeni si inquadrano in un'ottica di popolazione coerente di atomi e particelle che agisce insieme. Poi ci sono Widom-Larsen con una bella descrizione più particellare classica.

Al solito: posso dire che mi piace e che sono molto affascinanti, ma per dire che sono vere ci vuole un background che purtroppo non ho :)

Saluti a tutti e grazie per i complimenti all'articolo. Va sempre ricordato che molti dettagli sono nati dal blog e sono frutto della comunità più che della mia testa.

JacK

Cesare ha detto...

@Daniele
Purtroppo la pagina di Wikipedia dedicata a Jack verrebbe cancellata da Vituzzo e compagni in un battibaleno

Enzo de Angelis ha detto...

@Jack
Ti ringrazio per la risposta e per la competenza dimostrata nelle tue ipotesi.
Abbiamo fatto un buon esercizio speculativo basato sulle notizie a disposizione forniteci da Rossi e Focardi e dai report di seri ed eminenti scienziati che sono intervenuti nella vicenda.
In fondo non ha molta importanza se ci siamo avvicinati o meno al segreto di Rossi. La cosa più importante è che esso sia reale e produca il passaggio dall'energia monopolizzata e inquinante a quella distribuita e pulita.
Io ho un bambino di quattro anni e spero possa vedere l'alba di un mondo migliore.
Non ci resta che attendere e sperare.
Un cordiale saluto.

Stefano ha detto...

Molti esperimenti dimostrano che le trasmutazioni di elementi avvengono per varie cause anche in sistemi biologici. Servirebbe quindi una teoria in grado di spiegare in generale le trasmutazioni a bassa energia e non solo questo caso particolare. Queste reazioni possono essere esogene o endogene e coinvolgere energie bassissime. C'è il notevole lavoro fatto da Kervran, puntualmente censurato su Wikipedia.

Cesare ha detto...

@Enzo di Angelis
Focardi afferma che non avviene il decadimento beta+ ma il processo alternativo è la cattura elettronica (processo in un certo senso gemello del beta+), ovvero il nucleo dopo aver incamerato il protone cattura a sua volta un elettrone, in tal caso la carica cresce sempre di uno ma non si producono positroni che si annichilano per cui non si hanno gamma energetici a 500 KeV ma gamma "mosci" a bassa energia figli della diseccitazione del nucleo. Su molti testi si dice che i due processi avvengono entrambi con probabilità del 50% ma Focardi ha detto che studiando la letteratura un po' più a fondo ha visto che in realtà quello preferito è la cattura elettronica (per i nuclei in questione che credo siano stati poco studiati perché in passato non molto interessanti) e l'unico che realmente avviene. In ogni caso i decadimenti beta- sono esclusi dalla catena di decadimenti in quanto i nuclei in questione si trovano sul versante opposto della valle dei nuclei. Per cui io resto dell'idea che ci vuole il piombo a schermare i gamma a bassa energia e questo mi pare che basti a spiegare la questione ed è anche la spiegazione più semplice.
Sulla cattura K ho grossi dubbi, anche se ho visto che molti ne hanno parlato, perché ho provato a fare una stima a partire dal principio di indeterminazione di Heisenberg e mi viene che lo spazio che può percorrere il neutrone virtuale è troppo breve.
Cesare

Enzo de Angelis ha detto...

@ Cesare

Per quanto riguarda l'ipotesi della cattura elettronica di un elettrone da parte del nucleo di nichel dopo l'ingresso del protone mi rimetto al Prof. Focardi.
Per quanto riguarda invece il decadimento B- esso è stato confermato già nel dibattito seguente all'esperimento del 14 gennaio sia dallo scienziato che è intervenuto dopo il Prof. Celani che dallo stesso Rossi. Infatti per quanto ipotizzato dal Prof. Focardi nei vari decadimenti dal nichel al rame e viceversa fino alla formazione di rame stabile, c'è uno spostamento dei nuclei verso la parte destra della tavola degli elementi ove i decadimenti sono B- e quindi non c'è da aspettarsi emissione di positroni e per annichilimento emissione di gamma ad alta energia.
La cattura K in effetti ha un tempo di vita molto breve ma la vicinanza dei nuclei in funzione della pressione fornita potrebbe essere tale da consentire la reazione.

Enzo de Angelis ha detto...

@ Cesare

Vorrei aggiungere che entrambi i fenomeni potrebbero coesistere:
La cattura dell'elettrone da parte del nucleo di nichel per la produzione di gamma a bassa energia e il decadimento B- per le trasmutazioni.
Ti ringrazio comunque per le tue osservazioni.
Enzo

Cesare ha detto...

@Enzo
La cattura dell'elettrone da la stessa trasmutazione del decadimento beta+ (diminuendo la carica di uno) solitamente coesistono, Focardi a Rainews24 ha detto che avviene solo la prima (si vede che è molto più probabile) l'effeto per i gamma è molto diverso infatti nel primo caso c'è una cascata di decadimenti a bassa energia, nel secondo caso due gamma a 500 Kev; per questo la cattura elettronica spiega l'assenza di gamma energetici. Io ho dato un occhiata agli isotopi di rame e nichel su Wikipedia in inglese e ho trovato solo decadimenti beta+ che in realtà sono probabilmente secondo Focardi catture elettroniche.
Per il neutrone virtuale la strada è davvero troppo poca; per far entrare il protone ciò che a me viene in mente è che in fondo il campo elettro-magnetico vicino al nucleo non è conoscituto ne è mai stato studiato sopratutto con protoni poco energetici forse viene da li la spiegazione si deve riformulare l'elettromagnetismo(le sparo grosse).
Cesare

Cesare ha detto...

@Jack
Ciao Jack, anch'io come te non riesco a tenere fermo il cervello ma al posto di creare controllo e ricontrollo.
Forse ho risolto il problema del piombo: nel brevetto si dice chiaramente che il piombo serve per termalizzare i gamma ma soprattutto:
"All'esterno della corazza di piombo scorre l'acqua di raffreddamento del reattore di rame..."; parla anche di un altra versione in cui c'è un fluido primario che riscalda un fluido secondario ma penso che questo non sia quello che utilizzato;
tale descrizione la trovi qui:

https://register.epo.org/espacenet/application?documentId=EPUAGNB37400FI4&number=EP08873805&lng=en&npl=false

Cesare.

tia ha detto...

I gamma non vengono "termalizzati" dalla schermatura.
O meglio, prima Rossi&Focardi dicevano che venivano termalizzati, poi Focardi ha recentemente detto che senza schermatura c'era una debole radiazione che hanno schermato con il piombo.
Una delle tantissime inconsistenze.

AR ha detto...

Ciao Daniele, in merito alla segnalazione di Enrico Maria Podestà, mi permetto di provare a spiegarti il motivo di tale segnalazione in merito al gas di Brown.

Il gas di Brown lo possiamo chiamare anche HHO o gas di klein, gas di Santilli, aquafuel o bingofuel (con carbonio), o Aquygen, o acqualux, o magnegas (con carbonio)...
In pratica gira che ti rigira è sempre un gas prodotto da elettrolisi a piastre-tubi-spugne metalliche, o da plasma in arco voltaico con acqua.

E'un gas di tipo IMPLOSIVO, nonostante qualche inetto in EA abbia provato a sostenere il contrario.
Essendo un gas altamente ionizzato possiamo immaginare (Santilli lo ha dimostrato con delle analisi speciali) che abbiamo sia idrogeno Atomico sia dei cluster di idrogeno legato magneticamente, H, H8, H14, H16...BLASFEMO PER LA CHIMICA E PER LA FISICA DI OGGI.

Diversi anni fa è stato dimostrato che questo gas derivato dall'acqua, sia elettrolitico (Brown) sia da arco voltaico (Santilli) ha proprietà molto particolari, comprese le trasmutazioni di elementi radioattivi:

http://pacenet.homestead.com/Transmutation.html

http://pacenet.homestead.com/Nucwaste.html

In merito a quanto segnala Stefano, ha perfettamente ragione quando sostiene che se le tramutazioni a debole energia fanno parte anche del mondo animale e vegetale e oggi sappiamo anche nel mondo minerale (vedi piezonucleare) ciò che avviene non può essere sostanzialmente diverso da quanto avviene nel reattore E-CAT, esiste un principio che li accomuna, come per l'utilizzo dei gas elettrolitici o arcovoltaici.

Negli esseri viventi le trasmutazioni avvengono durante il passaggio di ioni H+, Na+, k+ etc, nella pompa protonica, un passaggio di tipo IMPLOSIVO!!!
Ci sta tutta o in parte anche la teoria di Preparata e i domini di coerenza quantistica, quello che ancora si tarda a capire è che cosa è la coerenza geometricamente parlando, solo per i domini di coerenza, il resto della teoria di Preparata non è scienza ma filosofia che deve essere integrata con altre teorie e con nuove prove sperimentali.

Quello che aimè Rossi e Focardi, non hanno ancora voluto ascoltare per timore di perdere la proprietà brevettuale, che nulla centra con il merito scientico di aver formulato la giusta teoria o proprietà intellettuale...Sarebbe tutto molto più semplice se condividessero questo aspetto.

Le trasmiutazioni nucleari a debole energia sono un fenomeno comune in natura, ma purtroppo a partire dalla legge sulla conservazione della massa di Lavoisier verso la fine del 1700, nessuno (a parte pochi alchemici) si è preso la briga di verificarla quantitativamente, neppure oggi che abbiamo mezzi decisamente superiori al tardo 1700; nonostante Lavoisier tra le tante cose che studiava sosteneva il principio del "calorico", studi che non ha potuto approfondire e concludere a causa del fatto che ha perso la testa per ghigliottinamento, pratica in uso in quegli anni in Francia.
Calorico che sparisce definitamente con la sparizione dell'etere ad opera di Einstein.
Eppure il nostro corpo produce più calore delle calorie ingerite, la frutta quando viene essicata ha una composizione isotopica molto diversa da quella di partenza, la putrefazione di carcasse animali produce grandi quantità di cloro ma nessuno sa da dove arriva e gli eccessi di calore vengono spiegati come semplici reazioni chimiche..Lavoisier appunto!!!

Il grande merito di Rossi, se riuscirà a dimostrarlo, è di aver messo a punto una macchina che produce energia, ma non può disconoscere chi prima di lui ha ipotizzato e molte volte misurato quello che per noi è un nuovo fenomeno che la natura produce da miliardi di anni...
Il NOBEL, si compra non è un problema.
:-)

tia ha detto...

@AR
Hai dimenticato l'auto di tesla.

Anonimo ha detto...

Scusate l'OT rispetto al post ma vorrei dire due parole a quelli , come su QOL, che ormai dicono esclusivamente che sia una truffa e ve lo spiego come se Rossi parlasse in prima persona:

"immaginate che io, Andrea Rossi, sia un truffatore. Cosa faccio? Truffo gli americani che si suppone stiano finanziando,
così quando questi si accorgono che l'E-cat non funziona mi prendono e mi sbattono in carcere per 30 anni. Sono un genio!"

E mai possibile che questi signori non riescano a fare un ragionamento così semplice e giudicare l'assurdità di questa accusa?
Se non funziona sarà perchè il fenomeno non è sempre perfettamente riproducibile negli effetti ma la buona fede non è in discussione.

Quasichimico.

Author ha detto...

@Cesare
@Enzo

Focardi ha bisogno di eliminare i gamma a 500 KeV e quindi parla di cattura del protone e successiva cattura dell'elettrone.

la prima cattura Stremmenos la spiega con i miniatomi.

Widom Larsen ha il pregio di far entrare direttamente un neutrone.

Il difetto della Widom Larsen (ma bisognerebbe chiamarla Widom Larsen Srivastava!) è l'esotico meccanismo di generazione del neutrone da protone e elettrone-super-eccitato.

La NASA vuole testare la WLS.

Secondo me qualcuno sa esattamente qual'è la teoria; sennò non ci metterebbero i soldi.

Author ha detto...

@Cesare
@Enzo

ultima cosa: Kullander ha annunciato di voler uscire con una sua interpretazione che non ha bisogno di nuova fisica.

Anonimo ha detto...

http://www.pomezia5stelle.it/2011/05/25/importante-aggiornamento-di-fisica-che-se-confermato-sarebbe-epocale/
guardate i commenti, uno dice che l'inventore è stato aiutato da qualcuno, avrebbe qualche senso?

robi ha detto...

Notaio Zippo
indaghi l arcano!

Cesare ha detto...

@Autor
Non c'è bisogno di una teoria per metterci i soldi, l'importante è che scaldi! Sono curioso di sapere che cosa produrrà Kullandern ma io sono scettico su una interpretazione troppo semplice credo che per ora esistono solo ipotesi.
Cesare.

Davide ha detto...

Piccolo O.T.
Avete mai visto il catalogo online dei motoriduttori del gruppo Rossi (che non c'entra niente con Andrea Rossi)?
Si chiama proprio e-cat!
http://e-cat.rossi-group.com

Incredibile, eh?

Tizzie ha detto...

Ad occhio mi sembra un maldestro quanto truffaldino tentativo di raccogliere contatti sfruttando la recente notorieta` di Rossi... a meno che il dominio non esista da anni.

Davide ha detto...

No, esiste da diversi anni, è proprio una coincidenza.

mirco ha detto...

minnnkkiaaa...
scusate lo sfogo! ma non e' Nichel...ma nikel hidruro...che e' praticamente lo stesso!! mah...

gli idruri metallici possono assorbire 650 volte il loro volume in idrogeno a pressione appena sopra 1 atm...

quindi NON e' corretto parlare di pressione, ma di densita'-concentrazione di H
http://www.actaenergy.it/prodotti.asp?pag=bici

leggete: L'idrogeno viene immagazzinato in piccoli serbatoi ai metallidruri, una polvere metallica che si comporta come una spugna: assorbe l'idrogeno in quantità notevolmente superiori al proprio volume (650 volte) e lo contiene a bassissima pressione.

Gwon ha detto...

@AR
Mi sembrano molto interessanti le applicazioni del gas di Brown, ma come è visto dalla scienza mainstream ? Anche questo non esiste ? E' documentato che la Norinco produce i generatori di tale gas ? E' documentato che riduce drasticamente le emissioni radioattive ? E' economicamente conveniente usarlo ?

Daniele 22passi ha detto...

@AR
Grazie, bella sintesi e concordo che le trasmutazioni nucleari a bassa energia sono attorno e dentro noi da sempre. Gli antichi Cinesi nel simbolo dello Yin-Yang hanno veramente condensato l'Universo: è tempo che la nostra Scienza troppo yanghizzata esplori le vie dello Yin.

@Quasichimico
Il tuo è sano buon senso e la penso esattamente come te. Beh, il problema è che lo studio richiede anche un equilibrio psicologico, se no uno ci gonfia il proprio ego più che il cervello, e finisce per dare più credito alle proprie "intelligenti" congetture piuttosto che a ciò che semplicemente è. Tra i commentatori di QOL ce n'è tanta di gente così. Per fortuna c'è anche il mitico ant0p che a furia di marcare a uomo Franchini ne sta disvelando l'inconsistenza metodologica e lo scientismo ossessivo... anche la redazione di QOL mi pare cominci a preoccuparsi per l'equilibrio mentale del nostro chimico nucleare... altro che manuali della fisica, quello sta diventando un caso da manuali di psichiatria!!! ;)

@Davide e Tizzie
Avevo trovato quel link con google ai primi di febbraio mi pare, sì c'è da prima ed è solo una coincidenza.

@Mirco
Mi son perso... a cosa ti riferisci?

Anonimo ha detto...

...non per mettere un pola pressione
.........mahhhh

oggi, nessuna novità

ciao Dané

tia ha detto...

@quasichimico

Ragionamento che se applicato al mondo reale significa che nessuno farebbe una truffa perchè lo sgamano.
Eppure le truffe energetiche sono all'ordine del giorno nell'ambito "energia gratis&affini".
Parlo ad esempio del famoso motore di Perendev, patacca che ha fregato una 50ina di tedeschi. Parlo di GWE (vedi il racconto: http://www.mail-archive.com/vortex-l@eskimo.com/msg46646.html nota: non lancio accuse a Defkalion, è solo una delle poche fonti che parlano di GWE) con cui hanno fregato un sacco di investitori.
E questi sono solo quelli che si son fatti beccare.
I rimanenti son stati meno avidi, avranno restituito solo una parte degli investimenti agli investitori adducendo i soliti problemi tecnici. Ed i poveri investitori per non rischiare la figuraccia se ne sono stati zitti.

tia ha detto...

Un altro esempio di truffa a medio/bassa remunerazione è quella fatta da Tom Bearden, famoso inventore del Motionless Electric Generator (MEG).
Bearden dice di avere un PhD (comprato) e che ha inventato un generatore di elettricità (energia dal nulla) e sono pure riusciti a brevettarlo.
Naturalmente chi cerca di costruirlo non riesce a farlo funzionare e i due prototipi funzionanti di Bearden spariscono misteriosamente.
Naturalmente Bearden ha ben descritto tutto l'apparato nel suo libro, che vari gonzi stanno tutt'ora comprando.
Ora vive scrivendo vari libri sull'estrazione dell'energia dal nulla.

AR ha detto...

@Tia
Ho una relazione di una università italiana su un simil MEG, non posso divulgarla ancora per un anno, ma se vuoi privatamente te la faccio leggere, il problema del MEG pur producendo un fenomeno OU è difficilmente controllabile per i picchi di energia superiori agli 80 amper e la risonanza (reattiva) che bruciava i filtri delle cabine ENEL, nel centro dove ho fatto molte prove 3 anni fa almeno 2 volte sono venuti a cambiare i filtri...
Il problema è il controllo!!!
Questo per la cronaca.

@Quasichimico seguendo il tuo ragionamento hai perfettamente ragione, non fa una piega, ma se fosse sempre così non ci sarebbero più truffatori in giro.

@Gown
perdona la franchezza, ma le risposte ci sono e sono pubbliche, basta che cerchi, gli indizzzi li ho messi e molto chiaramente.

Ciao Daniele, sono a Roma e sto per tornare alla civiltà (al nord:-), conosci un certo NICOS che produce e vende prosciutti a bologna?

:-)

Daniele 22passi ha detto...

@AR
No, non conosco... guarda che sono di Perugia non di Bologna! :)

tia ha detto...

Il problema del MEG è che non ha mai prodotto OU. Li ha prodotti solo quando chi misurava non teneva conto dello sfasamento tra corrente e tensione e le forme d'onda non standard (non sono sinusoidi).
Comunque se vuoi mandarmi qualcosa la mia mail è mattia.rizzi AT gmail.com

bertoldo ha detto...

NICOS è un nome greco ...

Daniele 22passi ha detto...

@AR e bertoldo
E quindi...? :)

AR ha detto...

@Tia, purtroppo non posso inviarti il documento via mail, è riservato e non divulgabile, ma se ci incontriamo posso fartelo visionare.
Il problema che tu sostieni non è un problema per due semplici motivi; il primo è che non lo hai mai costruito, il secondo è che non ne hai mai avuto uno tra le mani, dichiaratamente funzionante per poterlo verificare, trai delle conclusioni solo basandoti su quanto hai letto in rete.
Ti ripeto, il problema non è se funziona o meno, il problema è gestire il tipo di energia che esce.
Chi ti ha detto poi che non è sinuisoidale?
Scusa ma mi fai tanta tenerezza.

Ciao Daniele, NICOS è il figlio del viceonorario defliakon, ho assistito oggi ad alcune interessanti conversazioni di cui al momento non posso parlare, ma che credimi mi hanno lasciato molto perplesso......
:-)

p.s. ;-)

Daniele 22passi ha detto...

@AR
E dire che hanno dato a me della Sibilla Cumana! ;)))

Anonimo ha detto...

per tutti coloro che hanno risposto al mio post obbiettando che ragionando in questo modo non potrebbero esserci truffe nel mondo reale mentre vi sono in realtà, occorre fare un altro piccolo sforzo:
il truffatore truffa se pensa di poterla fare franca e/o di pagare un fio minore dei vantaggi ottenuti.

Questo non è applicabile a Rossi che è così sotto controllo da potercelo immaginare con una pistola perennemente puntata alla testa, nel caso migliore gli danno 30 anni che equivale sempre ad una condanna a morte.

Quasichimico.

Pino Grasso ha detto...

AR ha detto...

Ho una relazione di una università italiana su un simil MEG,...il problema del MEG pur producendo un fenomeno OU è difficilmente controllabile per i picchi di energia superiori agli 80 amper e la risonanza (reattiva) che bruciava i filtri delle cabine ENEL, nel centro dove ho fatto molte prove 3 anni fa almeno 2 volte sono venuti a cambiare i filtri...
Il problema è il controllo!!!
Questo per la cronaca.

*******

Non capisco.
Intendi dire che provavi l'oggetto con i suoi secondari connessi direttamente alla rete ?

zippo ha detto...

@robi

hai presente la corazzata potemkin? ma proprio la sera che c'e' Inghilterra-Italia a Wembley...

:-)

Gwon ha detto...

@Daniele
Ti riferisci per caso a me quando dici che ti hanno dato della sibilla cumana ?
Se pensi che fosse riferito a te (il post su qol) mi dispiace, pensavo di avertelo già spiegato con un post anche qui, che era un discorso generico.
Va bene che il post su qol era diretto al tuo antagonista per eccellenza, ma non voleva essere riferito a te.
Vedi io desidero solo capire e dovrebbe essere indicativo il fatto che frequenti sia il tuo blog, sia qol, sia altri ambienti.
Non do giudizi per partito preso e desidero come tutti (quasi) che la vicenda abbia maggiore limpidezza possibile, più se ne parla e più ci si confronta, meglio sarà (a prescindere di come vada a finire).
Ripeto che secondo me il tuo lavoro è apprezzabile e anche le tue opinioni, come posso dire lo stesso di Franchini. Voi due siete relativamente facili da capire, le sibille sono altre ;)

Gwon ha detto...

@AR
Le risposte alle mie domande su quei due link (dello stesso sito) non c'erano se no non le avrei fatte, (per documentato non intendo una frase di due righe).
Ho fatto qualche ricerca ma non molto accurata, non trovando comunque molte risposte e dati sulle applicazioni più "interessanti".
Grazie comunque per la risposta, vedrò di cercare meglio ;)

Daniele 22passi ha detto...

@Gwon
Tranquillo, l'ho usata come figura retorica a prescindere. Un abbraccio

AR ha detto...

Ciao Gown, scusami di nuovo, ma quando si aprla di gas elettrolitici per motivi che non ho tempo di spiegarti, mi viene un attacco allergico.
Un esempio delle proprietà trasmutative del gas lo puoi visionare nel fimato a seguito, documentario che ho prodotto qualche anno fa con l'aiuto di un caro amico scomparso prematuramente; il reatore che vedi è un reattore MAGNEGAS costruito su progetto del Prof. Santilli nei primi anni del terzo millenio, alla fine del filmato potrai notare che dall'analisi del gas di combustione del MAGNEGAS c'è un eccesso di ossigeno post combusto, il magnegas è composto da carbonio + osigeno e idrogeno stecchiometrico derivato dalla scoposizione di semplice acqua, la domanda a cui risposndere è da dove arriva l'ossigeno in eccesso:
http://www.youtube.com/watch?v=KgIvw0Pcfag

Gwon ha detto...

@AR
Grazie sono sempre interessato alle cose che non conosco e cerco di approfondirle sempre quando posso, cercando di farmi una idea obiettiva sulla cosa. Penso che purtroppo se a volte le cose non si usano, non è perchè non esistono o non sono convenienti... al pari altre cose che invece si vogliono far pasare per fondamentali nonostante gli enormi svantaggi non lo sono e anzi sono deleterie per l'umanità.Devo però morigerare questa visione generale per definire le singole fattispeci.
Approfondirò insieme alle altre cose che ho in sospeso, grazie ;)

Gwon ha detto...

@Daniele
Un abbraccio anche a te :)
Non prendertela se Franchini ti "strapazza", deve tenere alto la sua qualifica di negazionista numero 1 in Italia, ora che è anche citato su esowatch probabilmante ci darà ancora più dentro...

Daniele 22passi ha detto...

@Gwon
Ci darà ancora più dentro di così??? :)))
Se fossi il Sindaco del suo Comune firmerei un'ordinanza di TSO... per la sua salute eh... che se non si dà una calmata a ottobre arriva allo stremo delle forze... figuriamoci dopo.

Gwon ha detto...

@Daniele

"Non importa che se ne parli bene o male, l'importante è che se ne parli"

Oscar Wilde

Franchini (non volendolo) aiuta a dare risalto mediatico all'e-cat.
Come ogni buona trama che si rispetti serve un eroe ed un antagonista, servono due fazioni, servono sottotrame, tutto questo rende la vicenda affascinante e degna di essere vissuta. Se ci fate caso questa vicenda potrebbe essere un best seller, c'è veramente di tutto per renderla interessante. C'è un uomo dal passato misterioso, forse un genio incompreso e boicottato forse altro... c'è una invenzione che promette di cambiare il mondo prima abbandonata e poi ripresa e migliorata con l'aiuto di uno dei suoi primi inventori, ci sono di mezzo soci occulti che investono nell'invenzione, ci sono università ed enti indipendenti, ci sono guerre civili scatenate dalla scarsità di materie prime e dalla lotta per il petrolio, c'è nello stesso periodo la possibile fine del revival del nucleare da fissione filiera uranio-plutonio, c'è di mezzo il governo dello stato che rischia di distruggere l'Europa, c'è di mezzo un chimico nucleare negazionista della fusione fredda che ha avuto un passato nel nucleare militare, c'è di mezzo un giovane idealista che crede assolutamente nella cosa ed è diventato lo stato dell'arte nella diffusione di informazioni relative alla vicenda, ci sono probabilmente di mezzo anche poteri forti ........
Cosa chiedere di più ? Tutte strane coincidenze ? Eventi che si intrecciano casualmente ? Può essere... ma Franchini è un pezzo interessante di questa storia, come lo sei tu Daniele, se non ci fosse l'uno o l'altro, bisognerebbe crearlo.

Andrea G. S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea G. S. ha detto...

@gwon
Lo scenario che descrivi è indubbiamente avvincente, buono per un romanzo di Ludlum :)
Io penso invece che il nostro caro Franchini (a me è invece è simpatico) dice cose tutto sommato basate sul solido (non credo che nella nostra platea qualcun altro conoosca le reazioni nucleari quanto lui). E' una persona anziana in pensione, non ha nulla da perdere visto che la carriera c'è l'ha tutta alle spalle e tutto sommato secondo me si sta anche divertendo a rompere le uova nel paniere agli interessati.
Sono sicuro che nel mondo accademico italiano esistono decine e decine di professori che la pensano come lui, a cui non viene in tasca nulla esporsi. Si limitano probabilmente a sghignazzare, forse un po' vigliaccamente, fra di loro nei break di lavoro o negli incontri extraprofessionali.

Gwon ha detto...

@Andrea G.S.
Anche se ho utilizzato un tono faceto, quello che ho scritto è "abbasatanza" realistico.
Sinceramente Franchini piace anche a me, di certo non sono un esperto in FF etc., ma mi sembra che esageri quando aprioristicamente nega qualsiasi fenomeno di FF. Egli si ancora alla mancanza di positività della FF, lasciatemi passare il parallelo:
Per Franchini conta solo la "religione" positiva, quella scritta nei sacri testi delle reazioni ammesse della IAEA.Il primo comandamento è:
Non avrai altro dio all'infuori di me. E' una religione rigida, codificata, molto poco incline ai cambiamenti, con delle caste predefinite, chi si azzarda ad uscirne deve farlo in modo clandestino e se fa outing rischia la scomunica e l'emarginazione dalla società. I "credenti" nella fusione fredda invece, pensano che possa esistere una "religione" naturale, non rigidamente codificata e non ancora del tutto compresa, ma credono che perseguendola si potrà giungere al sapere. Ora inizio a capire perchè Preparata faceva tali e tanti accostamenti alla religione, voleva far capire che la scienza purtroppo pare essere considerata alla stregua di una religione positiva. Il bosone di Higgs tra l'altro (unica particella non ancora verificata sperimetalmente che garantirebbe consistenza al modello standard) è nota come particella di Dio. Molti scienziati tra l'altro sono convinti che la fede in Dio non sia contraria alla scienza, ma anzi confermi l'esistenza di Dio, perchè se ci sono tutte queste regole codificate che dominano l'universo, qualcuno per forza deve averle scritte...
Mi sembra ci sia un pò di confusione sul rapporto scienza/religione...
Scusate ho divagato un pò, tornando a Franchini, ripeto da un certo punto di vista molte sue considerazioni sono intelligenti, ma negare tutto e tutti, non mi sembra molto sostenibile a meno che tutto (qualsiasi anomalia anche non perfettamente riproducibile da ff, lenr, piezonucleare )sia il nulla e tutti (enea, infn, pirelli, hitachi,edf, etc. etc.) siano i pazzi. Per quanto riguarda gli scienziati che stanno zitti e ridacchiano, sono solo dei vigliacchi, perchè dovrebbero avere gli attributi per prendere una posizione sulla vicenda. Mi sembra che cose del genere siano successe anche in passato.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails