Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

sabato 6 marzo 2010

Il successo è...


Ci sono alcune cose che il successo non è.

Non è fama, non è denaro o potere.
Il successo è svegliarsi la mattina, talmente eccitata per quello che devi fare che non vedi l'ora di uscire di casa.
È lavorare con gente che la pensa come te.
Il successo è avere un contatto con il mondo e dare emozioni agli altri.
È riuscire a trovare un modo per unire persone che non hanno nulla in comune se non un sogno.
È andare a dormire la sera sapendo che hai dato il meglio di te.
Il successo è gioia e libertà e amicizia.
E il successo è amore.
(dal film Fame
versione 2009)

Condivido pienamente la critica di Edoardo Becattini alla recente riedizione del primo Fame girato da Alan Parker nel 1980, pellicola che 30 anni fa marcò indelebilmente la mia adolescenza. È però senz'altro da salvare il monologo qui sopra riportato, recitato verso la fine del film da Jenny (l'attrice Kay Panakaber, nella foto): è il successo che ho sempre sognato anch'io.

3 : commenti:

Annarita ha detto...

Ciao Daniele, a proposito del successo ti cito un bellissimo scritto di Joyce Lussu che conservo da tanti anni...

Da "INVENTARIO DELLE COSE CERTE'

di JOYCE LUSSU:

Un giornalista mi ha chiesto

se mi considero una donna di successo

E ho risposto di sì;



"Non puoi rispondere così"

ha osservato un amico

che mi segue dappresso

cercando d'impedirmi di far brutte figure

"I tuoi libri hanno scarse tirature

raramente hai accesso alle televisioni

il sociologo Alberoni

non ti ha mai citata...



"Allora avevo capito male

dissi, credevo che il successo

nella vita, fosse svegliarmi la mattina

di buon umore, senza problemi al fegato

guardando alla nuovissima giornata

come a un'avventura piacevole..."



"Ma lo sai bene che le femministe

ti hanno sempre snobbata

che Panorama e L'Espresso

non ti chiedono articoli

ai politologia..."



"senti, sia come sia, ti confesso

che non m'interesso molto al successo

ma appassionatamente al succede

e al succederà,

Il successo è un paracarro

una pietra miliare

che segna il cammino già fatto.

Ma quanto più bello il cammino ancora da fare

la strada da percorrere, il ponte

da traversare

verso l'imprevedibile orizzonte

e la sorpresa del domani

che hai costruito anche tu..."

Ciao!!!

rosellinea ha detto...

ciao daniele:) il successo credo abbia a che fare con gli "altri", soprattutto l'"altro" dentro di noi. si tratta del riconoscimento di obiettivi raggiunti, o anche soltanto sentire di avere un obiettivo da perseguire. e quello di "svegliarmi eccitata e felice e di addormentarmi soddisfatta di me"... ogni giorno ? oddio!!! allora io sono di quelli che " la comunione almeno a pasqua" e beato chi la fa ogni giorno :)

Daniele ha detto...

@Annarita

Veramente bello, grazie infinite!

@Rosellinea

Infatti il successo "vero", di cui parliamo, è ancora più difficile da ottenere di quello "finto", che la società ci spinge a inseguire.

Un abbraccio a tutte e due

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails