BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 24 febbraio 2016

MFMP scopre la ricetta della fusione fredda? Lo sapremo presto.

Post di Daniele Passerini (22passi)

Mezzo mondo ora andrà in cantina a "cucinare"...?

The Cookbook is in the signal…
Prepare thoroughly (Ni + LiAlH4 + Li)

1. Bake Ni
2. Reduce Ni
3. Hydrogenate Ni
4. Mix: Ni + LiAlH4 + Li
5. Bake and vac reactor, add Nickel, vac warm, add H2, Vac
6. Heat to above Mossbauer determined Ni Debye (say 135C), pressure regulated to approx 1bar abs.
7. Hold, pressure regulated to approx 1bar abs.
8. Heat slowly to as close to Ni Curie as comfortable (Say 340C), pressure regulated to approx 1bar abs.
9. Hold, pressure regulated to approx 1bar abs.
10. Slowly lower temp to above highest known Ni Debye (Say 220C), pressure regulated to approx 1bar abs.
11. Hold, pressure regulated to approx 1bar abs.
12. Go as fast as possible through Ni Curie
13. Hold, pressure regulated to approx 0.5bar abs.
14. Cycle through 500C internal, pressure regulated to approx 0.5bar abs.
15. Hold, pressure regulated to approx 0.5bar abs.
16. Raise internal temperature to over 1200, pressure regulated to approx 0.5bar abs.
17. Drop to around 1000 and hold, pressure regulated to approx 0.5bar abs.
18. Raise internal temperature to near boiling point of Lithium
1h Thermal > x/β- emissions > Pb > IR/THz > 5h (SSM)
where ‘>’ means ‘leads to’

The End of the Carbon Age is Nigh

Thankyou to all those that helped us

https://www.lenr-forum.com/forum/index.php/Thread/2800-LENR-Recipe-from-MFMP/

***

AGGIORNAMENTO:

101 : commenti:

Mauro elia ha detto...

Mi auguro tantissimo che sia la volta buona, ma senza alcuna competenza, questa ricetta mi suona come una cavolata galattica... I MFMP potrebbero mettere su un bell'esperimento pubblico (diretta streaming e dati) come per i precedenti esperimenti?

Alessandro Pagnini ha detto...

Chi di voi frequenta le altre zone calde di discussione (Cobraf, Franchini, Oca)?
Mi sa che potrei rompere un digiuno e andare almeno a dare un'occhiata su Cobraf. Se lì i protagonisti sono rimasti più o meno gli stessi di qualche mese fa, almeno potrei riuscire a capire qualcosa e ad apprezzare eventuali 'spostamenti'.
Chissà come sarà contento il tenacissimo LMWillis, se posta sempre :-)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Ricopio il commento che ho scritto nel precedente post:
Ho aperto al volo un "istante post" per darvi modo di commentare la notizia del... giorno... anno... secolo...?
Se hanno visto bene quelli del MFMP passeranno alla storia e toglieranno la scena a Rossi... se hanno bevuto troppo toglieranno dalla scena Rossi e loro stessi.
Dunque breaking news come sperano i bé o bufala come suppongono gli unbé? :)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro
IO credo che quella ricetta sia il risultato di uno dei loro esperimenti, forse anche in streaming, forse no, ma se ne hanno provate 230 varianti e più, non credo che in molti le abbiano seguite tutte e forse neppure loro le hanno pubblicate tutte. Magari ce n'era più di una in corso contemporaneamente. Non capisco perchè ti paia una cavolata, però. Attendere repliche confirmatorie è buona cosa sicuramente; aldilà dell'entusiasmo suscitato dal fatto che allo MFMP non si erano mai fatti prendere la mano dalla tifoseria e avevano sempre 'cassato' senza pietà gli esperiomenti non convincenti, direi che l'attesa di altri successi è una prudenza doverosa, prima di 'stappare la bottiglia', ma credo che il grande lavoro e la serietà sempre dimostrata dal MFMP meritino un certo rispetto e autorizzino qualche aspettativa positiva.
Che non era facile e che talvolta, almeno nei primi tempi, forse la reazione non partiva neppure a Rossi, chi non liquidava tutto come 'fuffa' lo aveva potuto intuire da un pezzo. E da qui tutta una serie di rocambolesche arrampicate sugli specchi, magliette scure a far da sfondo, eccetera. Chi ha voluto vederci per forza una truffa, ce l'ha vista, chi ha voluto cercare una spiegazione diversa, che gli desse ragione di tutta una serie di altri indizi, si era fatto un'idea tale che questa complicata ricetta senbrerebbe confermare.
Probabilmente adesso Rossi è già un bel pezzo avanti e avrà avuto modo di trovare anche vie alternative e più rapide per innescare e mantenere la reazione (vedi ECAT X), però all'inizio anch'egli ha lottato con algoritmi di innesco critici e non del tutto chiariti.
E mi pare che questa sia la storia di molti fusionisti, che non riuscendo a replicare ciò che magari avevano inequivocabilmente visto, venivano derisi e allontanati dai salotti buoni.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

MFMP può solo confermare Rossi. Rossi può bruciarsi da solo se non tiene fede a quanto promette e ormai le aspettative sono parecchie. Se lo ERV dice che il suo E-CAT funziona, che importa a Rossi di avere la conferma da parte di MFMP? Credo gli dia solo fastidio, se è corretta, che qualcuno conosca questa 'ricetta'

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Io ci andrei coi piedi di piombo, molto di piombo!
E poi lo sanno tutti che i passi son 22 e non 18... :D

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
In conclusione, consiglio di non gasarsi troppo per la ricetta e di aspettare di vedere e assaggiare la torta!
Buona giornata

Daniele Passerini ha detto...

Aggiornamento:
http://www.quantumheat.org/index.php/en/home/mfmp-blog/519-the-cookbook-is-in-the-signal

gio ha detto...

chessstoria:):)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

Io ho l'impressione che quella sia una delle possibili ricette e non è detto sia la più affidabile. Per loro ha funzionato, forse anche più volte, ma potrebbe non essere quella di Rossi. Quello che mi sembra da sottolineare, è che evidentemente hanno avuto una o più repliche positive, che si sommano ai vari Parkhomov e company, che però erano stati snobbati. MFMP credo goda di un certa fiducia, almeno così era quando rispondeva picche a Celani. Vogliamo tenere conto delle 5 ore di SSM ottenute, o hanno preso un abbaglio, anche loro, come tutti quelli che replicano?

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro
Speriamo che non abbiano preso alcun abbaglio e adesso che sono capaci lo dimostrino con un esperimento pubblico... mi sembra una schedina del totocalcio con diciotto pronostici anzichè tredici :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro
"... lo dimostrino con un esperimento pubblico..."

Le repliche daranno eventuali certezze. Gli esperimenti possono essere taroccati. O essere supposti tali. E anche le repliche debbono essere numerose e di persone stimate.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro

Hai presente gli esperimenti in streaming di Defkalion. Pare che non fossero esattamente a prova di bomba (eufemismo). Non è chiaro cosa avesse in mano Defkalion, forse niente o forse poco. Pare non fosse dove dichiarava di essere, perlomeno. Anche il Rossi dei primi tempi, probabilmente si è tratto d'impaccio con qualche magheggio. Sfortuna, per Defkalion, ha voluto che sul loro setup qualcuno smaliziato abbia messo gli occhi. Se avessero fatto solo l'esperimento spot in streaming e poi smontato tutto, ci avresti creduto, allora?
Di sicuro per loro avrebbe funzionato meglio. Invece hanno esagerato e lì si sono fregati. E bada bene che questo non esclude per forza che avessereo qualcosa in mano anche loro, ma solo che la ripetibilità e la affidabilità che decantavano, non era ancora nelle loro corde e per non essere da meno di Rossi, che invece era probabilmente già avanti, anzi per tentare di accreditarsi come 'i migliori' sulla piazza della FF, hanno imbastito un bel casotto. Se qualcosa di buono avevano, ora l'hanno sciupato, nel tentativo di strafare.
Quindi: repliche indipendenti. O anche le verifiche come piacciono a Mario, ma quelle sono solo il primo step, il primo filtro, perchè anche verificando potresti non accorgerti del trucco, soprattutto se il setup non lo puoi imporre o comunque predisporre personalmente.

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro
ok a repliche indipendenti, ok anche: una dimostrazione streaming può essere taroccata, ma un esperimento pubblico aiuterebbe anche i replicatori

Mauro elia ha detto...

Anche i fratelli Wright dopo avere fatto tutte le prove necessarie alla fine hanno fatto una dimostrazione pubblica del primo volo.. non è che hanno dato le specifiche tecniche del velivolo e poi hanno detto: adesso ognuno si costruisca il suo di aereo per vedere che vola..

Tizzie ha detto...

L'esperimento da cui hanno preso ispirazione per scrivere questo era pubblico. Era il "GS 5.2".

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro
"...un esperimento pubblico aiuterebbe anche i replicatori ..."

In questo senso forse sì. Un po' come le figure a volte aiutano la comprensione del testo. Importante è comunque una buona documentazione e, se necessario e neui casi più importanti, un eventuale affiancamento di supporto.

Hermano Tobia ha detto...

Un estratto dalla mail inviata da MFMP ai donatori:

What we will share is that the way in which we discovered it and the journey of analysis that makes it virtually impossible to say that Rossi does not have what he claims. It also shows that, whilst he may have been optimistic in how fast this would play out, he [Rossi] has been telling the truth, quite openly for years. Not only that, nature itself has been telling the same story and it told us too.

Condivido comunque l'invito di Daniele alla cautela, anche se lo accompagnerei ad un cauto ottimismo, le coincidenze sarebbero veramente troppe.

In ogni caso con la ricetta divulgata penso che i tentativi di replica non tarderanno.

gio ha detto...

arriva per tutti prima o poi il momento della grande....."figura di mmmmerda ....."

Silvio Caggia ha detto...

Ottimo lavoro quello del MFMP ma dal punto di vista scientifico, non pratico. Hanno trovato una ricetta riproducibile che dimostra che le LENR esistono, con segnali evidenti di reazioni nucleari, ma non pensiate che sia la ricetta per scaldarsi la casa, secondo me sono a cop ancora bassi e non paragonabili a Rossi. Quello che ci dimostra è che Rossi ha qualcosa in mano ed un vantaggio di anni...

Silvio Caggia ha detto...

Ottimo lavoro quello del MFMP ma dal punto di vista scientifico, non pratico. Hanno trovato una ricetta riproducibile che dimostra che le LENR esistono, con segnali evidenti di reazioni nucleari, ma non pensiate che sia la ricetta per scaldarsi la casa, secondo me sono a cop ancora bassi e non paragonabili a Rossi. Quello che ci dimostra è che Rossi ha qualcosa in mano ed un vantaggio di anni...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Hermano
"...In ogni caso con la ricetta divulgata penso che i tentativi di replica non tarderanno..."

Basta che non ci mettano l'odiosa sigla "q.b." (quanto basta), che ogni tanto mi trovo davanti quando cerco di improvvisarmi chef. E che ne so io quanto basta? Se vengo a leggere la ricetta è proprio perchè sono un ignorantone in materia, no? ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"...ma non pensiate che sia la ricetta per scaldarsi la casa, secondo me sono a cop ancora bassi e non paragonabili a Rossi. Quello che ci dimostra è che Rossi ha qualcosa in mano ed un vantaggio di anni... ..."

Lo penso anche io. Rossi dovrebbe ormai avere ben altre frecce al proprio arco. Comunque abbiamo da attendere lo ERV che ci dica se il gatto miagola intonato bene, o se ha steccato! Un mese scarso, soltanto uno, non 12, non 6 e non 3! Si è inceppato qualcosa? ;-)
Poi vabbe', MFMP ha preso un abbaglio, lo ERV è corrotto e/o ipnotizzato da 'Silvan', la Terra è piatta e Manitou è grande e condurrà i Sioux all'inevitabile vittoria finale. Basta impegnarsi un po' e si crede pro, o contro, qualunque affermazione.

E via via che quelli che erano gli amici di un tempo ( ricordo le parole di apprezzamento quando MFMP diceva che certe repliche non avevano dato alcun esito positivo), cominciano a dirti cose che non ti piacciono, diventano traditori venduti al nemico, o quantomeno stupidi incompetenti. Pura paranoia!

gio ha detto...

possibile che non abbiano filmato l'esperimento

Mauro elia ha detto...

un bel video documentario o andiamo avanti all'infinito

Mauro elia ha detto...

Hai 5 ore di SSM è non fai un video? a volte vedo che le persone fanno un video per qualsiasi motivo (anche i più futili).. loro non lo hanno fatto? fuori il videooooooooooooooooooo !!!!! :-)))))

MISTERO ha detto...

Calma ragazzi, attendiamo il report.
Leggo già di caccia alle streghe e di vecchi conti in sospeso che si ripresentano, invito tutti alla calma.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mistero
"...Calma ragazzi, attendiamo il report..."

Infatti. Non concordo che un insuccesso di MFMP potrebbe affossare Rossi. Allora lo avrebbero già affossato 230 volte, almeno, stando a quanto dicono! ;-)
Possono soltanto validarlo. E PARREBBE l'avessero fatto.
Comunque mi rimetto, salvo evidenti successive clamorose smentite (tipo che Rossi ha corrotto i validatori, o li ha minacciati facendo rapire i loro familiari dalla mafia ;-) ) al risultato del report dello ERV. Vediamo in che forma arriva, anche, ovvero chi è lo ERV che ci mette la faccia.
Se poi prima arrivassero conferme e repliche di MFMP, tanto meglio. A me del video importa poco, tanto duro fatica a seguirlo e basta. Vorrei repliche indipendenti e le più numerose possibili.

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Augurando al MFMP di avere trovato UNA valida ricetta per le LERN (e che arrivi uno tsunami di repliche positive), valida se non a produrre COP strabilianti a dimostrare scientificamente il fenomeno, di certo non è la ricetta di Rossi.
Quiz.
Quale vi sembra la differenza più grande tra la ricetta di Rossi e quella del MFMP? Anche se la prima è segreta e la seconda è pubblica un mio amico mi ha fatto notare una differenza lampante nel "procedimento di cottura" ;)

Silvio Caggia ha detto...

@Mauro Elia
@gio
L'esperimento è il glowstick 5.2
Tutti i dati sono disponibili online.
Tant'è che i primi ad accorgersi del signal sono stati quelli della rete...

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele Passerini
Lo scopo del MFMP non è emulare l'e-cat ma dimostrare scientificamente l'esistenza delle LENR. E ci sono riusciti.

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele Passerini
Il tuo post è incompleto.
La parte finale del post su FB è molto importante, contiene il link al racconto di quanto era successo quando Celani era andato a vedere l'e-cat portandosi dietro dei rivelatori che erano andati in alarm per un secondo quando Rossi ha acceso l'e-cat...
Episodio molto importante di questa storia come vi ho già più e più volte detto...

Robbins ha detto...

@Daniele

Tempo fa correva voce che il reverse engineering del reattore fosse stimato in due-tre mesi e dovesse essere portato ad almeno un anno prima della commercializzazione.

Cosa che, se vera, sarebbe una conferma che le "cotture" sono ben diverse.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
Il tuo post è incompleto.
La parte finale del post su FB è molto importante, contiene il link...

E ci credo che è incompleto: l'ho copincollato stamattina in 60 secondi mentre andavo a lavorare! :)
Dammi i link in questione e appena ho un momento li aggiungo al post.

Mauro elia ha detto...

MFMP:
Photometric analysis published of 'the signal' by Bob Higgins who notes:

"There was a significant gamma outburst measured in GS5.2 whose broadband high energy spectrum is not only unexplainable by known chemistry and physics, but may also not be explainable by many of the present theories for LENR!"

Uhmm.. mi sa che Alessandro ha ragione a spernacchiare..

gio ha detto...

#66 Robert Greenyer 2016-02-24 13:51
@Rick,

Yes, it is solved - at least the biggest question.
Quote


0 #65 Rich K 2016-02-24 13:44
Hello, I rarely comment since I'm a pharmacist, not a physicist. If I'm understanding all this correctly, you have succeeded in recording gamma emissions and have put the pieces together to realize the importance of lead shielding to absorb the gammas and transform their energy into heat? This explains why in some why in some experiments you had difficulty seeing excess heat? So all this put together solves the puzzle? Am I on the right track??
Quote

gio ha detto...

#67 Rich K 2016-02-24 14:28
Wow! Then if this is the case congratulations to your team is definitely in order! I know you're probably very tired and busy but I wonder if you could tell in a few words how that eureka moment happened when all of the pieces clicked into place. I'm assuming that last week you must have been working to confirm that all of this is correct. That is the information I will look forward to reading today?


vediamo se risponde:)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro

Lo spero, perchè...PRRRRR...PRR.....PRRRRR...., mi sto veramente dando tanto da fare per farmi trovare pronto. Non vorrei andare in superallenamento, bisogna che non esageri! ;-)

triziocaioedeuterio ha detto...

Bella storia quelli del MFPMP
trovano una delle tante reazioni lenr ma Rossi ne ha già imbrigliata ed ingegnerizzata una (più performante?).
Non scherziamo ha un lustro almeno di vantaggio tanti soldi investiti ed il supporto di un team di ingegneri/scienziati...nessuno potrà rubargli la scena in caso di "positive".
Csua...cos sto positive c'ha fatto du palle...ma che nu lo sai se è positive...vivi H16 per dai in dello container :-D

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro
Qualche "scienziato" dovrà darsi all'ippica, gli faremo una statua, i bambini verranno portati al cospetto per lanciare le uova.. :-D

gio ha detto...

#69 Robert Greenyer 2016-02-24 15:14
Hi Rick,

I recorded a "bad hand waving" video 2 days ago, walking through the realisation of the last week.

I only had 3 hours sleep last night, I am going to rest for a few hours and then I get up and try to get it out.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ trizio

"...trovano una delle tante reazioni lenr ma Rossi ne ha già imbrigliata ed ingegnerizzata una (più performante?)..."

Al MFMP puntano alla conferma del fenomeno, mentre Rossi lo sta ingegnerizzando da anni. Il lavoro di MFMP non è direttamente in concorrenza con Rossi, che dovrebbe essere ben più avanti, se le voci di COP tra 20 e 80 fossero confermate (aspettiamo il report dello ERV). Il loro è un interesse scientifico, non da imprenditori. Però potrebbero incoraggiare altri ad investire, dando credibilità alla materia. Rossi non ha interesse a rendere il suo lavoro più credibile di quello che gli serve per trovare finanziamenti ed appoggi, anzi! Secondo me molti troll li paga Rossi! ;-) :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro
"...Qualche "scienziato" dovrà darsi all'ippica, gli faremo una statua, i bambini verranno portati al cospetto per lanciare le uova.. :-D ..."

Quello che temo è che, una volta epurati i ranghi dalla fazione perdente, i nuovi non siano migliori. Magari crederanno alla FF, ma saranno diversi in caso si affacci un nuovo paradigma al quale essi non sono abituati? Vorrei che, oltre all'inevitabile cambio della guardia, ci fosse memoria di quanto si spera stia per accadere, perchè in futuro le menti siano più aperte. Non vorrei cambiassero solo i suonatori e non la musica, dal punto di vista della qualità della ricerca. Dal punto di vista pratico immediato, mi basta che il gatto scaldi a basso costo! Scusate la grettezza, ma qui i soldi non si trovano mica sugli alberi, eh! :-D

Mario Massa ha detto...

Confesso di non aver capito l'esperimento del MFMP. Se qualcuno (Hermano?) me lo spiega gliene sarei grato. Io vedo una dichiarazione esultante a seguito di una misura di segnali nucleari (che lascio discutere ad altri) e una misura di presunto eccesso di potenza dedotto dalla misura di due temperature a confronto. Al di là del metodo termometrico il cui utilizzo in quest'ambito ritengo non possa sostituire un vero metodo calorimetrico, mi chiedo come mai la post calibrazione eseguita nei giorni 7 e 8 ha dato coincidenza delle temperature entro 2 o 3°C in tutto il campo 450-1050°C, mentre l'inizio del diagramma del run attivo, il giorno 1 e l'inizio del 2 indicava la temperatura del modulo attivo 20°C al di sotto del Null pur essendo nel campo 770-1050°C cioè entro il campo della postcalibrazione. Dico subito che ho guardato le cose velocemente quindi è probabile che mi sia sfuggito qualcosa.

triziocaioedeuterio ha detto...

@Alessandro

Infatti rispondevo alla (credo provocatoria) visione di chi supponeva un Rossi spodestato dalla scena in caso di successo del MFMP...

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro
yeess ! :-))

Poi mi aspetto che tutti i telegiornali annuncino la notizia dei MFMP :-D (seeeeee) come hanno fatto per la conferma delle onde gravitazionali che (han detto) ha risvolti epocali pazzeschi e inimmaginabili..

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro
"...Poi mi aspetto che tutti i telegiornali annuncino la notizia dei MFMP :-D..."

Questo sarebbe ovviamente fuori luogo. L'autorevolezza è ben diversa. Casomai lo faranno dopo eventuali repliche positive.

Hermano Tobia ha detto...

@Mario
Da quello che ho capito:

a) il risultato più importante è "the signal", ovvero il picco gamma che hanno rilevato quando è iniziato l'eccesso di calore (ovvero il 02/02/2016, ma su questo ci ritorno dopo);

b) il picco si può vedere chiaramente nell'animazione sulla loro pagina (1)

c) va detto che tale segnale anomalo è stato riscontrato diverse volte nell'ambito di esperimenti Ni-H, in particolare:

c1) durante la demo di Rossi (rilevati da Celani, (2))

c2) di nuovo da Celani durante i suoi esperimenti (3)

c3) da Focardi e Piantelli (4)

c4) dallo SPAWAR (5)

d) osservando gli spettri di c3) e di c4), ad un profano come me, sembrano simili a quello MFMP

e) quanto osservato coincide con quanto ha sempre sostenuto Rossi a proposito del suo reattore (gamma di bassa energia all'interno)

f) l'analisi dello spettro gamma misurato viene fatta qui (6)

g) relativamente alla correlazione tra picco gamma ed emissione, dai grafici si osserva che dopo il picco la temperatura dell'active si porta verso quella del null, ma penso che la misura del null sia scalibrata (come hai osservato tu); ritengo che su questo punto daranno ulteriori delucidazioni (sostengono di avere ottenuto un COP 1.2)

h) mia considerazione finale: sebbene ritengo molto improbabile che la misura MFMP e le c1-c4 possano essere tutti errori / coincidenze, penso che sia opportuno aspettare ulteriori conferme e repliche, sperando che la ricetta fornita da MFMP sia sufficiente e non solo necessaria.

(1) http://www.quantumheat.org/index.php/en/home/mfmp-blog/519-the-cookbook-is-in-the-signal
(2) http://22passi.blogspot.it/2011/08/celani-risponde-sulla-misura-dei-gamma.html
(3) http://www.francescocelanienergy.org/files/Art.ICCF19_100915H3_Aggiornato.pdf
(4) http://newenergytimes.com/v2/library/2004/2004Focardi-EvidenceOfElectromagneticRadiation.pdf
(5) http://www.monetazione.it/forum/topic.php?topic_id=5747, post di Nevanlinna 24 Febbraio 2016 11:26
(6) https://docs.google.com/document/d/1OAcb975m_AXMFz25zcl07kllERqVjSbZsWv_P1A3xQc/edit

Robbins ha detto...

Il picco di Celani durante la demo di Rossi era artificiale - lo dichiara Rossi stesso, quindici minuti dopo e nello stesso filmato. Forse andrebbe fatto sapere in giro per evitare che altri facciano figuracce.

Hermano Tobia ha detto...

Bob Higgins riassume qui la situazione:

https://www.lenr-forum.com/forum/index.php/Thread/2800-MFMP-18-steps-to-LENR-excess-heat-BasE-Cat-recipe/?postID=14297#post14297

Hermano Tobia ha detto...

@Robbins
Il picco di Celani durante la demo di Rossi era artificiale - lo dichiara Rossi stesso

Artificiale ? Cioè Rossi aveva una sorgente gamma in officina ? Gliela ha prestata Elon Musk ?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Hermano
"...sperando che la ricetta fornita da MFMP sia sufficiente e non solo necessaria. ..."

Bella osservazione!
In effetti questo pare sia sempre stato il problema di fondo nelle LENR, il non aver capito esattamente come ottenerle in maniera affidabile. Con poche eccezioni, tra cui Rossi F9 ;-)

Mario Massa ha detto...

@Hermano Tobia
Grazie Hermano, quindi mi pare di poter dire che dobbiamo fidarci dei segni nucleari perchè la misura dell'eccesso di calore è aleatoria, per cui è altrettanto aleatoria la presunta contemporaneità dei segnali. Se fossi nel MFMP sarei più cauto, perchè a me pare un po poco per fare dichiarazioni così entusiastiche: mi sembra di tornare 15 anni indietro nel laboratorio di Piantelli, che però sosteneva che quando aveva eccesso di calore (che misurava solo lui, perchè "con un calorimetro non si può misurare") i gamma sparivano e viceversa.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mario
"... per cui è altrettanto aleatoria la presunta contemporaneità dei segnali..."

Ma sbaglio o c'è una coincidenza con una variazione di temperatura, eccesso o meno che sia?

gio ha detto...

@ mario massa
> mi sembra di tornare 15 anni indietro nel laboratorio di Piantelli.......

solo per questo dovresti essere grato al MFMP!

Hermano Tobia ha detto...

@Mario

Concordo con il tuo invito alla cautela; per quanto riguarda la correlazione tra misura nucleare e calorimetrica, quello che si può osservare è un avvicinamento dell'active al null; ma penso sarebbero opportune maggiori delucidazioni da parte dell'MFMP su questo aspetto.

Sulle misure nucleari sarebbe interessante sentire l'analisi di qualche esperto del settore; ricordo infine sempre il "misterioso" episodio di Brasimone (centro ricerche ENEA) dove pare Focardi si convinse della realtà dell'ecat proprio grazie alle misure nucleari effettuate portando l'e-cat in runaway.

Robbins ha detto...

No, Elon Musk ancora non lo portava in giro in aereo e la Vessela non pubblicava.

A Lei mancano molti fondamentali. Forse Lei sa meglio di Rossi quello che ha detto Rossi stesso?.

Hermano Tobia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mauro elia ha detto...


“The E-Cat Has Been Replicated” — Mats Lewan Summarizes

https://animpossibleinvention.com/2016/02/24/breaking-the-e-cat-has-been-replicated-hers-the-recipe/

Here’s an excerpt:

The main evidence for the effect in MFMP’s experiment is a combination of ‘excess heat’—i.e. thermal energy released from the reaction, beyond the input energy—and x-ray radiation—i.e. the same kind of low energy radiation used in medical radiography. Important is that the x-ray emissions were observed only together with excess heat.

The character of the x-ray signal is, according to MFMP, the best way to detect that the replication is successful. The energy of the x-ray photons are between 0 and 300 keV (medical radiography typically uses x-rays between 5 and 150 keV), and there’s a brief but massive burst of x-rays when the reaction starts. This was observed also at the first semi-public demonstration of the E-Cat by Rossi in January 2011.

MISTERO ha detto...

Calma ragazzi, calma.. :-)
Mi diverte Cimpy, sono diventato la sua ossessione, gli avranno già notificato l'avviso?
Tic Tac...
Onan o Gherardo...Mistero.

Alessandro Pagnini ha detto...

Se può essere utile, magari anche per i dubbi di Mario (sempre giustamente attento):

The fueled side is lower in temperature because of the thermocouple bonding, the geometry and many other reason.
This is shown during calibration.
It is not endothermic. We are in a comparative thermometric configuration here. Having side by side measurement is a conservative measure to track ambient variations.
As long as you characterized this before, it is fine.

Hermano Tobia ha detto...

@Mario
Dimenticavo, penso che manche la parte più interessante dal punto di vista calorimetrico; Bob Greenyer ha detto che presto posterà un video sull'argomento fatto 2 giorni fa; questo mi fa pensare che siano riusciti anche a riprodurre l'effetto (l'esperimento originale è di inizio febbraio).

La formula "criptica" con cui MFMP ha annunciato il loro risultato è infatti la seguente:

1h Thermal > x/β- (0-100KeV) emissions thermalised in Lead > IR/THz (via blackbody) > 5h (SSM)

Finora si è parlato solo delle emissioni x/β-, mentre manca la parte relativa ad 1h attiva / 5h self-sustained.

Mi incuriosisce l'accenno alla radiazione THz, che come ha notato Raman su Cobraf sembrerebbe fuori luogo ...

Silvio Caggia ha detto...

@Hermano Tobia
Cosa ci trovi di strano nella radiazione Infrarossa lontana (TeraHertz)?

@Robbins
In quale filmato ed a che punto Rossi dichiarerebbe che l'emissione è artificiale?
Cosa intende per artificiale? Tipo i discorsi di Mastromatteo sugli esperimenti di Borghi?

Hermano Tobia ha detto...

@Silvio
Cosa ci trovi di strano nella radiazione Infrarossa lontana (TeraHertz)?

Che la potenza termica emessa in quelle frequenze dal corpo nero è (normalmente) minimale.

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@Hermano Tobia
Perdonami ma non colgo comunque la stranezza... Visto che l'energia immessa in 1h è poi restituita in quasi 5h va bene che la potenza sia minore, ma che intendi per minimale? Quella del singolo fotone? Magari sono tanti?
Puoi essere più didattico?

Hermano Tobia ha detto...

@Silvio

Questo è lo spettro di emissione del corpo nero (blackbody):

https://it.wikipedia.org/wiki/Corpo_nero#/media/File:Black_body.svg

Come vedi il grosso della potenza emessa avviene nel visibile e nell'infrarosso vicino. La lunghezza d'onda delle radiazioni THz è 2-3 ordini di grandezza più grande (100 μm - 1mm), dove la curva è praticamente a 0.

Hermano Tobia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@Hermano Tobia
Intuisco quello che vuoi dire... Alle temperature del tubo, anche se la campana si schiaccia e si sposta verso destra, non si sposta così tanto...

Ora ti buttò lì una cosa, che magari non c'entra niente, o magari sì, dimmi tu...
Se uso questo calcolatore:
http://www.translatorscafe.com/cafe/EN/misc/unitconv/mobile.asp?m=cvt&c=energy
E ci metto 1000 K, convertiti in THz fa 20,8
Può interessare?

Barney ha detto...

@Silvio: se metti 1000k converti in unita' di massa atomica unificata e fa 9.251086655312 x 10^-11.

Puo' interessare?

In Newton-metro fa 1.380648780669 x 10^-20.

Vuole dire qualcosa? Per noi di Boyager NO, pero' ci possiamo sbagliare :-P

gio ha detto...

#99 Robert Greenyer 2016-02-25 10:22
I can't explain the radiation data other than it is coming as a result of an interaction in the reactor just be for and during excess heat. It is a good indicator that it is working AFAIK, but maybe not optimally and it is necessary to have reactor geometry to shield for it.

The energy mix - depends on your pet theory, here is a few.

Thermalisation of 'emissions' which may only in part be what we observed - or what we observed was in someway an after effect of nuclear spallation resulting in Muons (Olafsson/Holml id) leading to the signal
Nickel transmutation, stepwise (Piantelli/Foca rdi) - this may result in the observed emissions but not the bulk of energy
Nickel transmutation, via neutron stripping (Gullstrom)
Lithium conversion, either to 6Li (via neutron stripping) or to 2X 4He aneutronic fusion (Piantelli)

Mario Massa ha detto...

@Alessandro Pagnini
"This is shown during calibration."

Ti pare normale che uno in fase di calibrazione veda un errore di 30°C e va avanti come se nulla fosse dicendo "sarà un problema di incollaggio della sonda o qualcosa d'altro"? Io comunque questa calibrazione non l'ho vista e ho visto la post-calibrazione che ha un errore di 2-3°C circa simmetrico.
E un COP = 1.2 come l'anno calcolato? Se ci fosse stato davvero una differenza di 30°C la potenza in eccesso mi risulta del 10%, non del 20%. E la lenta risalita della temperatura dalle ore 21 del giorno 1 alle ore 5 del giorno 2, che non segue l'andamento a gradini della potenza in ingresso, come la spiegano?
Ma ha ragione Hermano, inutile discutere in mancanza di dati, aspettiamo il video di Bob Greenyer.

CLaudio Rossi ha detto...

"The End of the Carbon Age is Nigh"

Qualcuno mi sa tradurre questa frase ?

sono solo un misero test ha detto...

#@CLaudio

la fine dell'era del carbonio è nott ? :-D

scherzi a parte

la fine dell'era del carbonio è vicina

CLaudio Rossi ha detto...

@ssumt

Grazie!
(mai sentito usare però "night" come avverbio nè come "vicino")

Silvio Caggia ha detto...

@Mario Massa
La descrizione dell'esperimento glowstick 5.2 è sufficientemente dettagliata da essere facilmente riproducibile?
http://www.quantumheat.org/index.php/en/home/mfmp-blog/515-glowstick-5-2

Silvio Caggia ha detto...

@Claudio Rossi
È nigh non night, è arcaico ma nelle carole natalizie lo trovi spesso, o nell'Apocalisse...
"Repent! The end is nigh"

Silvio Caggia ha detto...

Ma che c....
Il prezzo del petrolio crolla...
...ma è per le sabbie bituminose, eh!
Il prezzo del Litio è alle stelle...
...ma è per la guerra delle auto elettriche, eh!
Non pensate male!
Ma una bella accise sul litio, no?

Silvio Caggia ha detto...

E comunque basta, non se ne può più...
Tutti adesso devono uscire?
E cavoli, si mettessero d'accordo...
Facessero le programmate...
Non si possono verificare tutte queste invenzioni simultaneamente...
Su, in coda per favore...
Troppi salvatori del mondo...
Troppi pochi unbé per occuparsene...
È un dramma!
Chi ci salverà dai salvatori?

CLaudio Rossi ha detto...

@ Silvio & Ssumt

Ehm, sorry!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

"...Su, in coda per favore...
Troppi salvatori del mondo..."

Quoto! Quando hai ragione, hai ragione :-)

Oddio...accade di rado, ma se succede sono il primo ad ammetterlo! :-D

Mario Massa ha detto...

@Silvio Caggia
"La descrizione dell'esperimento glowstick 5.2 è sufficientemente dettagliata da essere facilmente riproducibile?"

Direi di sì. Ma quando non sai cosa è importante e cosa no è difficile dirlo. Se fosse essenziale il colore delle mutande dello sperimentatore?

Silvio Caggia ha detto...

@Mario Massa
Una volta che hai un protocollo riproducibile dovrebbe essere relativamente facile scoprire cosa puoi togliere e cosa è essenziale.
A me la cosa che colpisce di più e questa faccenda delle radiazioni nel TeraHertz gap
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Terahertz_gap
Solo per questo meriterebbero un nobel a se...
Voglio dire... Metti della roba chimica in un tubo, la scaldi, fai roba chimico-fisica insomma, ed ottieni la produzione di onde elettromagnetiche a frequenze praticamente proibite dalle tecnologie attuali?
È proprio l'anomalia che fa ridere Barney che dovrebbe far smettere di ridere la persona saggia...

Silvio Caggia ha detto...

O.T.?
@Franco Morici
Intanto c'è gente che gioca all'elettrotecnico con ciò che Steorn gli ha mandato... Servirebbe la tua opinione su come stanno andando le cose analizzando quello che dice e fa sto tizio... Possibile che dopo 3 settimane non si è ancora accorto della sola?
http://www.e-catworld.com/2016/02/24/ecw-ocube-testing-week-3-thread/
Dagli una mano!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mario
"...Se fosse essenziale il colore delle mutande dello sperimentatore? ..."

Stesso dubbio che mi pare abbia espresso Hermano e lo stesso che ho manche io: Basteranno quegli ingredienti, di cui magari qualcuno sarà anche ridondante, come giustamente ammettono gli sperimentatori?
Speriamo di sì, ma è sempre stata la criticità delle LENR

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"...onde elettromagnetiche a frequenze praticamente proibite dalle tecnologie attuali?..."

Frequenze proibite? Boh...lascio la materia ai fisici e ai chimici nucleari, ovviamente, che sicuramente avranno i loro buoni motivi per azzuffarsi su questo. Comunque con un certo numero di frequenze, se ne possono ottenere tutta una serie di altre per somma e differenza, purchè si disponga di un miscelatore, o di un mezzo fisico che ne svolga le funzioni. Questa è solo una riflessione da radioamatore, che magari è inapplicabile nel caso in questione. Al solito, non mi addentro più di tanto in cose dove le mie competenze o i miei impegni non mi consentono, perchè sono troppo pignolo per affrontare un livello di discussione in cui non sono in grado di esprimermi come desidero. Preferisco astrarmi al livello superiore (come fanno Java o VB.Net ;-) ) e valutare le analisi e le argomentazioni di chi ha competenze, tempo e voglia per svolgere un encomiabile lavoro di dissezione delle questioni.

Mario Massa ha detto...

@Silvio Caggia
"Intanto c'è gente che gioca all'elettrotecnico con ciò che Steorn gli ha mandato..."

Se l'Orbo (1200 euro!) contenesse delle semplici pile al litio cloruro di tionile? La loro densità di energia (parlo di quelle commerciali di dimensioni standard che puoi comprare ovunque come la SL2780 che paghi 24 euro al dettaglio) è di 700 Wh/kg e 1400Wh/litro. Se l'orbo ha il volume di 1 litro e pesa 2 kg conterrebbe 1400 Wh, considerando che la ricarica completa da 0 di un grosso cellulare è 10Wh, puoi ricaricarlo 140 volte, cioè prima che ti accorgi che il tuo Orbo si è scaricato passa un anno, scade la garanzia (che è solo di un anno dalla spedizione, mentre per legge dovrebbe essere 24 mesi dalla consegna) e sei fregato. Non per niente è completamente resinato (contro l'umidità dicono loro).

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Se l'Orbo (1200 euro!) contenesse delle semplici pile al litio cloruro di tionile? La loro densità di energia (parlo di quelle commerciali di dimensioni standard che puoi comprare ovunque come la SL2780 che paghi 24 euro al dettaglio) è di 700 Wh/kg e 1400Wh/litro...."

Stavolta sono d'accordo con Mario.
Il fatto di poter estrarre così poca energia rende il tutto papabile di essere una discreta fregatura, di cui ti accorgeresti solo tardi. Avevo ipotizzato esattamente la stessa cosa di Mario, anche se non mi ero spinto a identificare la tecnologia delle batterie più papabili. Francamente per il tipo di utilizzo che consente, lo Orbo si presta ad essere una fregatura galattica....ma anche no. Comunque per far 'sì che si possa escludere una fonte convenzionale chimica, dovremmo riferirci a Ragone e Mario ha ben spiegato come si dovrebbero aspettare molti mesi, a questo ritmo di erogazione.
Io sento odore di bruciato, stle Keshe, poi sono disponibile a ricredermi, ovviamente.

MISTERO ha detto...

Ciao Mario, domanda stupida su Orbo:
E' possibile scaricare i 1400 wattora da te ipotizzati dell'Orbo in pochi minuti o in un paio d'ore?

Ieri sera ero con Ermanno, ti abbiamo chiamato verso le 21 (mi spiace se ti abbiamo disturbato)...Hai visto la chiamata?
Voleva parlare con te.

Mauro elia ha detto...

Per casualità tantissimi commenti fa, scrissi (prima che avvenisse) che avrebbero tirato giù un jet russo..
Recentemente ho parlato di microonde e di cesio e adesso ho visto che si parla di cesio137.. tra un po' vi darò i numeri del super enalotto.. :-D

Antonio ha detto...


@Alessandro: non ho capito quale sia la massima corrente/potenza erogabile da Orbo, per la verità non sono riuscito a trovare nemmeno il classico riassunto delle caratteristiche tecniche.
Tu lo hai visto?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
"...Tu lo hai visto?..."

No. Mi interesserebbe vederlo, però, anche perchè quello un po' lo dovrei pur decifrare. Però ho capito che il dispositivo viene in qualche modo specificato per piccole potenze; molto piccole, dell'ordine di quelle impiegate per una ricarica non velocissima di un cellulare. Credo la tensione sia vicina ai 5V, ma di più non saprei. Diciamo che le modalità di impiego proposte, mi lasciano parecchio sospettoso. Al solito, il discrimine è Ragone e bisognerebbe calcolare quanta energia si deve estrarre per escludere qualche fonte convenzionale. Non solo batterie ricaricabili, quindi, ma anche reazioni non reversibili, ma magari più capaci di fornire energia per unità di volume e peso.
Francamente, non mi ispira fiducia questa cosa, ma se i conti ci dicessero che hanno ecceduto i parametri di Ragone, allora dovremmo stropicciarci gli occhi. Però bisogna che sia possibile verificarlo prima di essere troppo vecchi, perchè, come diceva Keynes: Nei tempi lunghi siamo tutti morti! :-)

Antonio ha detto...

@Alessandro: concordo su quanto dici, a parte i limiti di Ragone loro sostengono che, in qualche modo, il dispositivo si ricarica da solo il che potrebbe anche essere possibile (se sei fortunato, si fa per dire ( ;-) ) puoi contare anche su qualche V/m di campo elettrico che ti circonda e quindi ricavare qualche uW su una antenna interna al dispositivo). Ma comunque i cicli di scarica dovrebbero essere modesti rispetto alla capacità della batteria (o supercondensatore) e brevi a fronte di lunghi cicli di inutilizzo.
Leggendo tra le righe è un po' quello che loro dicono in effetti e quindi un vero test "nelle loro condizioni di utilizzo suggerite" finirebbe per durare anni.
Quello che voglio dire è che è probabile che non si tratti di energia eterna (anzi io penso sia certo) ma se sono stati bravi (e pare sia così) hanno previsto delle condizioni di utilizzo che, a rispettarle, ci metti anni prima di dimostrare che l'oggetto non fa nulla di fantascientifico.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
Concordo
Ogni tanto capita anche che vediamo le cose nello stesso modo :-)

SPAXIO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
SPAXIO ha detto...

@MISTERO

non so quale è la massima corrente erogabile da Orbo,

su ECW si vede che hanno messo sull'uscita di Orbo una resistenza da 100 Ohm e la tensione rimane pressochè stabile a 4.67 - 4.68 Volt,

la potenza dissipata dalla resistenza è V^2/R = 0.22 Watt,

dalle foto di Orbo (molto a spanne) possiamo ricavare che Orbo ha un diametro di 12 cm e un altezza di 5 cm

da cui otteniamo il volume 6 x 6 * 3,14 * 5 cm^3 circa 565 cm^3 che arrotondiamo a 0.5 litri di volume utile per alloggiare le batterie,

ora prendiamo le pile/batterie con il maggiore rapporto energia / volume, fonte wikipedia sarebbero le Thionyl chloride da 1200 Wh per litro

quindi con 0.5 litri di Orbo avremo 600 Wh di energia,

prelevando 0,22 W continuamente si avrà la scarica in : 600/0.22 ore ---> 2727 ore ---> 113 giorni ca. ---> 3.78 mesi ca.

quindi se dopo tale periodo di tempo (magari dando un margine di sicurezza del 30% in più ---> 5 mesi) Orbo continuasse a funzionare la cosa diventa interessante,

se poi Orbo consente la connessione di resistenze di valore inferiori la durata del test sarebbe proporzionalmente più rapida

Mario Massa ha detto...

@Spaxio
Ciò che scrivi è condivisibile, ma le misure non le ho trovate da nessuna parte. Se supponi che anzichè un cilindro di 12cm (dalle foto si vede che ha forma diversa), lo si possa assimilare a un cilindro di 15cm e l'altezza anzichè 5cm sia 6cm, il volume diviene un litro. Se poi ti dicono che non si può prelevare energia continuamente ma devi obbligatoriamente lasciare una lunga pausa ogni volta, i 4-5 mesi che hai calcolato superano l'anno, un test breve non lo puoi fare, scade la garanzia e tanti saluti.

Mario Massa ha detto...

@Mistero
"Ciao Mario, domanda stupida su Orbo: E' possibile scaricare i 1400 wattora da te ipotizzati dell'Orbo in pochi minuti o in un paio d'ore?"

L'uscita è una USB a 5V. La massima corrente che normalmente si consiglia di prelevare da una presa USB è 1 A, ma è teoricamente possibile usarla a 2A e le specifiche di alcuni costruttori dicono 5A.
Supponendo di usare 2A i 1400Wh li scaricheresti in meno di una settimana, a 5A ti servono almeno 2 giorni, ma rischi già di superare la massima corrente erogabile dalle batterie. Vale inoltre quanto ho scritto a Spaxio.

"Ieri sera ero con Ermanno, ti abbiamo chiamato verso le 21 (mi spiace se ti abbiamo disturbato)...Hai visto la chiamata? Voleva parlare con te."

Non mi avreste affatto disturbato! Non so sul fisso, ma non ci sono chiamate perse sul mio cellulare: ho il dubbio che tu abbia un numero errato. Te lo riscrivo: 335 6155162 il fisso dello studio è: 0522 283979. Se senti Ermanno digli pure di chiamarmi, o di scrivermi mettendoti in copia (mariomassa@mail2italy.com): sono molto curioso anche se sono convinto che facendo misure inoppugnabili sarà costretto a disilludersi.

Mario Massa ha detto...

@Mistero
"Ciao Mario, domanda stupida su Orbo: E' possibile scaricare i 1400 wattora da te ipotizzati dell'Orbo in pochi minuti o in un paio d'ore?"

L'uscita è una USB a 5V. La massima corrente che normalmente si consiglia di prelevare da una presa USB è 1 A, ma è teoricamente possibile usarla a 2A e le specifiche di alcuni costruttori dicono 5A.
Supponendo di usare 2A i 1400Wh li scaricheresti in meno di una settimana, a 5A ti servono almeno 2 giorni, ma rischi già di superare la massima corrente erogabile dalle batterie. Vale inoltre quanto ho scritto a Spaxio.

"Ieri sera ero con Ermanno, ti abbiamo chiamato verso le 21 (mi spiace se ti abbiamo disturbato)...Hai visto la chiamata? Voleva parlare con te."

Non mi avreste affatto disturbato! Non so sul fisso, ma non ci sono chiamate perse sul mio cellulare: ho il dubbio che tu abbia un numero errato. Te lo riscrivo: 335 6155162 il fisso dello studio è: 0522 283979. Se senti Ermanno digli pure di chiamarmi, o di scrivermi mettendoti in copia (mariomassa@mail2italy.com): sono molto curioso anche se sono convinto che facendo misure inoppugnabili sarà costretto a disilludersi.

SPAXIO ha detto...

@Mario Massa

"Ciò che scrivi è condivisibile, ma le misure non le ho trovate da nessuna parte."

si non si trovano da nessuna parte, mi sono basato ad occhio su una foto che lo mostrava nel del palmo di una mano,

ho ora verificato che ci sono andato molto vicino,

ho preso una foto dell'Orbo che si trova in rete, ho copiato e incollato tante volte il connettore USB sul diametro dell'Orbo (solo la parte bianca che misura poco intorno agli 11 mm), bene ci entra 11 volte! che fanno 12,1 cm, avevo detto 12 cm! per l'altezza secondo me sono anche meno di 5 cm,

poi ho visto le foto su ECW,

http://www.e-catworld.com/2016/02/12/ecw-orbo-o-cube-testing-week-1-feb-9/

Frank Ackland l'ha aperto e si vede chiaramente che gran parte del volume interno è occupato dalla resina e da un paio di morsetti mamuth, senza considerare che l'involucro ha un certo spessore, inoltre il coperchio inferiore è fissato all'interno, quindi il volume utile calcolato sulle dimensioni esterne deve essere ridotto, ed è molto ragionevole pensare che si tratti meno di mezzo litro, anche considerando la sporgenza del "muso" della scimmietta che è molto contenuto,

poi da quello che si vede sulle foto nell'interno ci sono due soli pacchi di batterie / pile, quindi il volume di queste è una piccola parte di quello disponibile, certo ci possono essere altri tipi di batterie, ma sai che casino con batterie di diverse taglie messe in serie e/o parallelo? boh!?

In conclusione i calcoli di scarica completa di 3,78 / 5 mesi che ho esposto sono anche troppo cautelativi.

Personalmente ho la sensazione che la Steorn ha copiato il brevetto di Ermanno Franceschini e Stefano Giardina e oggi più che mai sono convinto che siamo davanti ad Breakthrough E P O C A L E.

Mario Massa ha detto...

@SPAXIO
"oggi più che mai sono convinto che siamo davanti ad Breakthrough E P O C A L E."

Fosse vero, ma il mio pessimismo bilancia il tuo entusiasmo.
Speriamo che qualcuno con la dovuta attrezzatura e tempo (anche con i tuoi conti occorrono molti mesi) decida di mettere Orbo alla prova.

Spero che Mistero riesca a mettermi in contatto con Franceschini: avere qui a due passi uno che dichiara queste cose e non poterle andare a verificare con la dovuta strumentazione che fortunatamente ho a disposizione mi pare assurdo. Sono convinto che sbaglia in buona fede, ma proprio per questo appare molto credibile e può accendere falsi e pericolosi entusiasmi.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails