BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

giovedì 14 maggio 2015

Pietre che cantano

(Post di Franco Sarbia)


In principio fu il verbo. «Questo suono di luce, che dapprima creò soltanto un mondo puramente acustico e luminoso, costituisce la sostanza primordiale di tutto il creato»: accordo aureo del quale risuona tutto ciò che appare e la pietra ne è materializzazione. Sono inni al cielo le stele della civiltà megalitica. E quando assumono forma di uomini o animali come a Göbekli Tepe rappresentano l’espressione musicale delle creature viventi, prima come imitazione ed articolazione dei loro versi poi come simbologia e codifica dei suoni.

Seguendo questa geniale intuizione, attraverso l’interpretazione delle testimonianze di remote culture, il musicologo Marius Schnaider nel saggio che reca il nome di questa nota è giunto a stabilire inequivoche equivalenze tra le note musicali ed i “mostri” rappresentati nei capitelli di tre chiostri di monasteri romanici catalani. Ed a decodificare la musica scandita dal ritmo e dall’orientamento delle colonne con il succedersi delle ore. Ad esempio a San Cugat ha ricostruito con esattezza la composizione dell’inno mozarabico Barchinon laeto Cucufate vernans dedicato al santo patrono del monastero.

Per noi quelle testimonianze, e chissà quante altre della simbologia medievale e dell’arte rinascimentale ad essa ispirata, sono perdutamente mute. Né conosciamo o siamo in grado di ascoltare le voci “gorgoglianti” dei doccioni delle chiese gotiche: le Gargolle o Gargoyles. Tali sublimi mostruosità simboliche di pietra scolpita furono concepite per associare alla loro vista il paesaggio sonoro dei Templi.


Durante i temporali, la celeste manifestazione del rombo dei tuoni e l'armonia della musica sacra si combinavano con i suggestivi versi prodotti dallo sgorgar dell'acqua dagli orifizi delle gargolle, alimentati dalle grondaie. Queste furono progettate per emettere dagli scarichi, come flauti, un concerto di suoni diversi a seconda della loro configurazione e dell'altezza da terra. Vi lascio immaginare quali dovevano essere i suoni prodotti dalle dissacratorie gargolle defecanti. Ebbene di tanto straordinaria ricchezza “multimediale” ante litteram se cercate in rete troverete questo solo video amatoriale che documenta accidentalmente il concerto delle gargolle, relativamente moderne, di Notre Dame di Parigi.

Franco Sarbia

36 : commenti:

carloluna ha detto...

Leggendo il tuo interessantissimo post mi sono ricordato del chiostro dell'abbazia di Santa Maria di Follina: esempio insuperato di arte muratoria medioevale. Tra le magnifiche colonne che lo compongono gli è un esempio di colonna annodata o ofitica che sembra essere la firma dei maestri comacini che sembrano costituire lo snodo tra l’architettura romana E l’architettura gotica(nonché I padri della massoneria. Spero di non sventolare un drappo rosso davanti a Bertoldo)Ti invito a visitare questo sito: http://www.duepassinelmistero.com/Comacini,%20i%20Maestri.htm
Sui rapporti tra architettura e musica E alchimia: mi sono interessato ultimamente dell’opera di Francesco zorzi umanista veneziano.
http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Zorzi
http://paduaresearch.cab.unipd.it/5623/1/Lorenzin_Ruggero_tesi.pdf
Mi permetto anche di ricordarti l’opera insuperata di Fulcanelli
http://www.gianfrancobertagni.it/materiali/alchimia/fulcanelli.pdf

Daniele Passerini ha detto...

@Franco Sarbia
Grazie, i tuoi post hanno la qualità di aprire allo sguardo prospettive e mondi che oggi tendono a essere obliati.

@Caroluna
Ottima associazione. Ora ti inoltro una email di tre anni fa (che ho mandato ieri anche a Franco) in cui scrivo dell'Abbazia benedettina di Sassovivo, vicino a Fologno (PG). Visitandola, notai nel chiostro la presenza di alcune colonnine a doppia spirale (vd immagine: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Chiostro_abbazia_sassovivo.jpg).
Considerato che 7 è il numero di Dio, quel chiostro pare essere come minimo un inno in pietra a Dio, tutto appare infatti legato al 7 (e alle potenze di 2): 128 colonne (2^7) di cui 121 lisce e 7 a doppia spirale. Ma le suggestioni numerologiche sono assai più!
Ma soffermati solo sulla piantina del chiostro e dimmi se secondo te la particolare posizione delle colonne a spirale in mezzo alle altre lisce è casuale o potrebbe avere un significato... io l'ho cercato nei numeri, ma magari la spiegazione è di tutt'altra natura.
Grazie

N.B. Nel link che hai riportato si parla di colonne a spirale e si elencano vare abbazie benedettine MA NON quella di Sassovivo!

Silvio Caggia ha detto...

Non sono mai stato a Sassovivo (nomen omen!) ma mi ha incuriosito il tuo discorso sulle colonne...
Non ho trovato una pianta delle colonne a spirale ma da questa foto qualcosa si vede:
upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/70/Abbazia_di_sassovivo%2C_chiostro_01.JPG
Le potenze del 2 sono facilmente spiegate: il chiostro ha 4 lati (2x2) ogni lato è diviso in due ordini, e le colonne sono doppie, siamo così arrivato a 2^4.
Ogni ordine però sembra avere 7 colonne e non 8 come mi sarei atteso perché i conti quadrassero... Mancano quindi 16 colonne... Dove sono?
Dalla foto le colonne a spirale sembrano semplicemente essere quelle centrali di ogni ordine di 7... Però così dovrebbero essere 8 colonne a spirale e tu parli di 7...
Hai una pianta delle colonne?

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
Ho inoltrato la mail: in essa c'è una "piantina" disegnate con caratteri testuali ( X per muratura e O per colonnine ) ma dubito che dal telefonino possa vederla se non come accozzaglia di X e O senza senso! :)
Quando ho un attimo te la disegno per bene una piantina.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
Intendevo dire che te l'avevo appena inoltrata anche a te naturalmente! :)
Ci sentiamo dopo le 14.

bertoldo ha detto...

"In principio fu il verbo. «Questo suono di luce, che dapprima creò soltanto un mondo puramente acustico e luminoso, costituisce la sostanza primordiale di tutto il creato»:"

ma infatti è ancora solo un suono o per meglio dire una frequenza . "Il titolo della canzone si riferisce ad un fatto realmente avvenuto a New York nel 1986, quando il famoso giornalista televisivo Dan Rather, mentre camminava per una via di Manhattan, fu vittima di un attacco da parte di uno o due assalitori, i quali, mentre lo picchiavano, gli avrebbero chiesto ripetutamente: “Kenneth, qual è la frequenza?” (in inglese “Kenneth, what is the frequency?”). In seguito uno dei due assalitori è stato identificato come William Tager, il quale sembra che abbia attaccato Rather perché, convinto che i media lo stessero controllando tramite l’invio di segnali dentro la sua testa, egli pensava che se fosse riuscito a scoprire la frequenza esatta di quei segnali, sarebbe riuscito a bloccarli e così a liberarsi dal controllo dei media." o magari stava cercando la frequenza base ...

bertoldo ha detto...

post di Sarbia molto bello , ma è solo l'inizio .

domenico canino ha detto...

@franco sarbia
suggestivo

carloluna ha detto...

Le colonne del chiostro dell'abbazia di Santa Maria A follina

http://lalunadicarlo.blogspot.it/search?updated-min=2015-01-01T00:00:00-08:00&updated-max=2016-01-01T00:00:00-08:00&max-results=1

bertoldo ha detto...

quelle colonne rappresentano visivamente com'è fatto l'universo nella sua essenza elettromagnetica . Plasma Space Experiment osservate attentamente il video , vi sono le tracce che in altre epoche altri hanno scoperto e immortalato nei marmi nelle chiese in monumenti . Questo dovrebbe far capire a molte persone che non siamo i primi su questa Terra chissà quanti ne sono passati e ogni volta riscoprono sempre le stesse cose , chi in un modo chi nell'altro .

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Faccio due ipotesi.
Prima ipotesi:
Immaginiamo che le colonne a spirale venissero prodotte lavorando in situ le colonne cilindriche, possiamo immaginare che l'idea progettuale fosse di alleggerire il centro di ogni ordine di colonne, per cui la colonna di mezzo della serie di 7 colonne dovesse diventare a spirale. le colonne del corridoio nord-est sono state realzzate come da progetto, nel corridoio sud-est il lavoro è stato fatto al 50% (solo 2 colonne), e nel corridoio sud-ovest il lavoro è stato completato al 25% (solo 1 colonna) e nel corridoio nord-ovest non abbiano proprio cominciato il lavoro... sai, le spending review si sono sempre fatte... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Seconda ipotesi:
Il lasciare il lavoro incompleto sia stato intenzionale per lasciare un messaggio.
Ragionando solo sui corridoi abbiamo una serie numerica che partendo dal corridoio nord-ovest ed andando in senso antiorario indica la progressione: 0, 1, 2, 4.
Qual è il senso di questa progressione? forse che andando in senso antiorario si progredisce. Forse guardando la forma della torsione delle colonne a spirale, se si segue il verso antiorario si va dall'alto verso il basso, come a trapanare il terreno... che sia un invito a visitare l'interno (V.I.T.R.I.O.L)? :-)

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
P.S. La progressione 0, 1, 2, 4 è prettamente informatica:
0000 = 0
0001 = 1
0010 = 2
0100 = 4
ma la puoi trovare anche in astronomia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_Titius-Bode
così da pensare che i 4 corridoi corrispondano a:
Mercurio 0
Venere 1
Terra 2
Marte 4
:-)

bertoldo ha detto...

"Forse guardando la forma della torsione delle colonne a spirale" la forma a spirale della torsione delle colonne rappresenta la torsione del dna che deriva dalla torsione del plasma visibile in quel video che ho postato prima .

bertoldo ha detto...

dal minuto 4:00 in poi anche i getti di plasma del sole hano quella forma , ovviamente .L'intreccio di 3-4 di quelle spirali in un unica colonna rappresenta il fatto che ci sono più mondi che si sovrappongono e sono interconnessi .

Daniele Passerini ha detto...

@Carloluna
Santa Maria a Follina ha un "codice" ancora più complicato!
Quello di Sassovivo sembra più "semplice".
Quante simbologie sono state scolpite nella pietra e oggi ne ignoriamo il significato...
Molto interessanti i link che hai lasciato: in Italia il fatto che i massoni di oggi siano gli eredi dei costruttori di cattedrali e abbazie è stato spazzato via nel pensiero comune dallo scandalo P2, mentre la Massoneria originaria è una scuola esoterica che ha un fine prettamente spirituale (ahimé, temo che la stessa caduta di valori che interessa la società in generale, abbia trascinato con se anche una buona quota delle "società segrete".

@Silvio Caggia
La tua prima ipotesi non mi convince: non sono per nulla convinto che le colonne a spirale siano ottenute scolpendo la colonna liscia utilizzata per tutto il chiostro, se le osservi bene ti accorgerai che in esse si alternano 3 zone in cui sono più strette della colonna liscia e 3 zone in cui sono PIU' SPESSE! :)

L'ipotesi due mi sembra migliore: c'è un codice. Quale? La legge di Titius-Bode è una bellissima suggestione: c'è la sequenza 0 (Mercurio), 1 (Venere), 2 (Terra), 4 (Marte) nella disposizione delle 7 colonne a spirale. L'8 (Cerere) c'è nel pozzo ottagonale al centro del chiostro. Il 32 (Saturno) per ora mi sfugge, però ci sono 64 (Urano) coppie di colonnine e 128 (Nettuno-Plutone) colonnine in tutto! :)

bertoldo ha detto...

i vari pianeti che viaggiano nello spazio del sistema solare tra di loro sviluppano dei monocordi elettromagnetici tali da generare frequenze non udibili .

Franco Sarbia ha detto...

@Tutti
Sto partendo per Lampedusa, dove resterò per 15 giorni: non so se vi troverò Wi-fi. Sono. Sono sorpreso delle molte possibili memorie che possono dare voce alle pietre, Prima di leggere "pietre che cantano" neppure lo immaginavo. Chissà se le trascorse simpatie per il nazismo dello straordinario autore lo avranno reso capace di una lettura esoterica dell'arte antica. Penso che le vostre ipotesi numerologiche sul "ritmo" delle colonnine dei chiostri dovrebbero essere associate ad una conoscenza degli esercizi spirituali e delle pratiche alchemiche della loro epoca, ma richiederebbero uno studio e competenze che io non ho. Di sicuro il canti mozarabici e lo stesso canto ambrosiano avevano origini orientali e avranno incorporato antichi codici dei quali non si ha più memoria. Così come le 99 sure del Corano trasferiscono a noi da remotissimi tempi la struttura dei 106 sacri Me della liturgia sumerica. Credo che il sacro furore dei terroristi contro quelle antiche culture costituisca proprio una forma di rimozione di tali loro ancestrali radici. Un abbraccio a tutti.

Silvio Caggia ha detto...

O.T. Ma neanche tanto...
Da JoNP:

Koen Vandewalle
May 14th, 2015 at 3:30 PM
Since we’re waiting for something that can be positive or negative between december and february.
One day, God visited the Earth. He arrived in kindergarten, introduced himself and explained everything about the universe. How the atomic nuclei are made, how gravity works, how we are
connected to each other, why life is made finite, and how people should organize their economy and their society in order to live happily in harmony with nature and the earth. All attendees must record everything he had said. Years later
he discovered that the people, despite his personal explanation, had learned little.
I wrote “kindergarten”, but we can write whatever we want, the outcome will be the same. Why is that ?
Kind Regards,
Koen

Andrea Rossi
May 14th, 2015 at 4:32 PM
Koen Vandewalle:
Because if you explain the same thing in the same way to billions of persons, they will understand the same things in millions of completely different ways, then will try pacifically to prevail upon the other interpretations, then, when any diplomatic way will have failed, they will make series of wars to make their way of
understanding prevail. At the end, will not prevail who will have understood better, but who will kill more enemies. The latter is also the one who will write the History.
Warm Regards,
A.R.


La storia del mondo -passato, presente e futuro-, in una domanda ed una risposta... Complimenti ad entrambi!
@Daniele: ci si potresti aprire un post a se stante su queste due battute, tanto saranno bellamente ignorate da Ecatworld ed altri siti commentatori su Rossi cui interessa solo la techne' dell'e-cat... A nessuno purtroppo interessa l'uomo Rossi...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"...A nessuno purtroppo interessa l'uomo Rossi... ..."

Invece, l'unico motivo valido che mi spinge ad essere possibilista sull'E-CAT è l'analisi delle persone coinvolte e dei loro comportamenti, anche prendendo atto di alcune possibili 'furbate', che cerco di collocare in uno schema credibile. Tecnicamente sono state fornite prove che da sole non mi convincerebbero affatto. Non sarei mai un negazionista, ma solo in base a quelle, sarei quantomeno un pessimista.

Mai trascurare il fattore umano!

domenico canino ha detto...

@silvio
A me, non tecnico è la cosa che interessa di più, ed infatti se segui JONP gli ho posto una domanda sequenziale a quel tema e lui mi ha gentilmente risposto.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
@Domenico Canino
L'istant- post è già pronto, va on line a mezzanotte. :)
Buona domenica.

Daniele Passerini ha detto...

@Franco Sarbia
Penso che le vostre ipotesi numerologiche sul "ritmo" delle colonnine dei chiostri dovrebbero essere associate ad una conoscenza degli esercizi spirituali e delle pratiche alchemiche della loro epoca...
Concordo, poiché trovo improbabile che i committenti che finanziavano l'edificazione della basilica non fossero consapevoli del significato dei particolari che venivano inseriti nella pietra. In altre parole, i monaci benedettini dovevano conoscere il codice sotteso... una sorta di "rosario di pietra" da recitare quando camminavano/meditavano nel chiostro?
Un abbraccio e buona Lampedusa ;)

bertoldo ha detto...

"Credo che il sacro furore dei terroristi contro quelle antiche culture costituisca proprio una forma di rimozione di tali loro ancestrali radici. Un abbraccio a tutti"
Esatto ma se l'ISIS è targato Stati uniti d'america ? chi è che rimuove le conoscenze ? i terroristi ? o piuttosto i terroristi Usa e chi gli stà dietro ?

domenico canino ha detto...

@bertoldo
Io penso che lSIS sia nato autonomamente e non da segreti complotti USA; Poi però solo 15.000 uomini che tengono in scacco metà Siria e metà IRAQ mi puzza un pò; penso che se gli USA volessero davvero con i mezzi che hanno li prenderebbero/ucciderebbero tutti in una settimana; ma poi le industrie d'armi, quelle dei contractor, quello dell'aeronautica, e tutto quello che economicamente ci gira intorno, sai quanto ci perde in denaro? Esattamente quanto ci perdono i petrolieri se arriva il gatto!

domenico canino ha detto...

E sulle pietre che cantano, non mi pronuncio per evidentissimo conflitto di interessi con i miei libri e saggi di archeologia. A me le pietre raccontano storie, suonano musiche, evocano immagini di civiltà passate. Non avete idea di quante cose possano dire a chi sa guardare ed ascoltare.

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Una bellissima galleria fotografica:
https://www.flickr.com/photos/77974574@N03/galleries/72157649236473220/
Che tra le tante perle contiene anche questa foto a grandangolo del chiostro dell'Abbazia di Sassovivo:
https://www.flickr.com/photos/robertofoto/8128823112/in/gallery-77974574@N03-72157649236473220/
Il lato in primo piano è quello che contiene 4 colonne a spirale in coppia e in posizione simmetrica, il lato a sinistra è quello che contiene una sola coppia di colonne a spirale, il lato in fondo è quello che contiene un'unica colonna a spirale, il lato a destra è quello che non ne ha nessuna.

carloluna ha detto...

@Daniele
Grazie per le straordinarie immagini. Non ho ricevuto la tua e-mail. Credo di ricordare di aver cambiato il mio indirizzo di posta elettronica mesi fa. Ti invierò quello nuovo. Vorrei proporti un post sulle yurte. Ne ho costruita una in giardino con innovazioni costruttive. Penso sia un modo di abitare da riscoprire.

Daniele Passerini ha detto...

@carloluna
Ti ho scritto alla email che hai usato per iscriverti come autore mi pare, ora controllo! :)

Daniele Passerini ha detto...

@carloluna
Confermo: ho usato l'indirizzo di Gmail col tuo nick e (suppongo) la tua data di nascita... tramite la quale c'eravamo già scritti in passato. Hai modo di recuperare le due mail che ti ho inviato oggi?

carloluna ha detto...

@daniele.
tutto ok.le ho ricevute.

bertoldo ha detto...

X Domenico Canino
ha volte faccio fatica a comprendere la ritrosia ad accusare direttamente gli Usa di tutte o quasi le nefandezze di questo mondo , eppure dimostrate una intelligenza superiore alla media , ma alcuni dogmi rimangono quasi come se fosse una religione di cui non si può fare a meno , visto che poi il vuoto sarebbe incolmabile e sopratutto il pensiero di dover cambiare quello in cui si è sempre creduto . Basta pensare che Istraele è l'unico Stato dove l'isis non esiste . ci sono notizie in merito , non quelle che vedi nei tg nostrani , che ISIS Usa e la loro giornalista preferita Rita Katz , organo ufficiale di informazione dell'ISIS , sono pappa e ciccia e sono dimostrati anche i soldi che gli USA versano ad ISIS e le armi gettate nel deserto anche dagli inglesi . Senza dover pensare a quello che succede ora in macedonia , dall'altra parte dell'adriatico oppure dell'invasione e di un vero atto di guerra diretto , contro la siria ... basta ! cercate di svegliarvi almeno ben presto saprete con chi prendervela per quello che succederà ,senza dare la colpa hai soliti fantasmi terroristici inventati apposta per l'occasione . ISIS =$$ che coincidenze simboliche ...

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Riguardo la simbologia delle colonne tortili, sono simboli di sapienza, come il caduceo ermetico, l’albero biblico della conoscenza al quale è avvolto il serpente...
La progressione 0, 1, 2, 4 è quindi legata ad una conoscenza molto antica, pre-umana direi.

bertoldo ha detto...

a proposito di :"all'inizio fu il verbo" ovvero una frequenza : https://www.youtube.com/watch?v=_eBJIv4qv8k minuto 8 in poi , domini di coerenza e loro frequenza , super domini di coerenza , super super domini ect.ect.fino ad arrivare al baobab o all'elefante ... tutte le frequenze sono simultanee e quindi si ha una sinfonia della vita . The capì ?
Ovvio per arrivare ai domini di coerenza vi dovete leggere qualcosa come il libro di Germano AQUA o realizzare una cella hho in stile Meyer . Argomenti assai lontani apparentemente che sono contigui secondo il mio punto di vista .

bertoldo ha detto...

oppure se volete qualcosa sulla memoria dell'acqua o su come funziona l'omeopatia ... roba forte per autentici eretici .

Franco Sarbia ha detto...

@bertoldo
Grazie, non avevo attivato le notifiche e m'erano sfuggiti i tuoi commenti: assai pertinenti dal mio punto di vista.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails