BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 12 novembre 2014

Fisica dello stato solido? No.
Monopolio di Stato sadico!

Ieri sera ho acquistato un gratta&vinci da 5 euro. Un gratta&vinci indubbiamente "molto fortunato", eccolo...


Ignoravo che il Monopolio di Stato delle Lotterie potesse essere talmente sadico: 10 (dieci!) vincite sullo stesso "grattino" ma tutte pari al premio minimo di 5 euro, per un totale di 50€. 
Caro Stato, grazie di cuore, però avrei preferito essere "10 volte meno fortunato" e vincere un solo premio d'importo più serio! ;-)
 
NUMERI VINCENTI
35 - 11 - 38 - 45
 
I TUOI NUMERI
44 (5000€) [mi sarei accontentato di questo unico premio!]
12 (200€)
1. 11 (5€)
2. 35 (5€)
3. 35 (5€)
4. 35 (5€)
5. 38 (5€)
6. 38 (5€)
7. 45 (5€)
 
SIMBOLI FORTUNATI
vela - palma
 
I TUOI SIMBOLI
8. palma (5€)
9. vela    (5€)
10. vela  (5€)
 
Totale vincite
5€ x 10 = 50€

A proposito, ho avuto l'impressione che questo gratta&vinci simboleggi molto bene la mia stessa vita: sono fortunato, è vero... ma magari dovrei imparare a mettere meglio a frutto tutta questa fortuna. :-)

195 : commenti:

Mauro elia ha detto...

Da: La notizia Giornale
“Turista per sempre”, uno dei quei Gratta e Vinci che consente al più fortunato di incassare 200 mila euro subito, 6 mila euro al mese per 240 mensilità consecutive più un bonus finale non inferiore a 100 mila euro. Il decreto di istituzione, a partire dal gennaio del 2010, prevedeva un distribuzione di 100 milioni e 800 mila biglietti. Il premio più ricco, del valore nominale di 1 milione e 450 mila euro, è previsto in 35 biglietti. Che su un totale di 100 milioni e 800 mila restituisce una possibilità di vittoria dello 0,00003%. Se invece si va a vedere il premio minore, quello di 5 euro che corrisponde al prezzo di un biglietto, viene fuori che è contenuto in 30.319.800 biglietti. Il tutto con una possibilità di vincere del 30%, che però ad altro non si riferisce se non al recupero della giocata
Ti consiglierei la roulette.. alla lunga perdi sempre, ma quella francese è il gioco d'azzardo più equo..

gabriele ha detto...

Daniele, complimenti!

I direi che ci sono tutti i presupposti per parlare di un "Effetto Passerini", COP 10.

Adesso basta che pubblichi (ti fai pubblicare) un TPR intitolato
"Observation of abundant money production from a "Scratch and Win" and an abundant stroke of luck" ed entri nella storia.

Restiamo in attesa della sua divulgazione,

ciao,

gabriele

Mauro elia ha detto...

@ Gabriele
Ammetto la bella battuta.. :-D
Se è vero che rossi possiede 15 appartamenti a miami, anche lui potrebbe pubblicare: "Observation of abundant money production"

domenico canino ha detto...

@gabriele
ottima battuta, veramente;
intanto a pg 82 di panorama oggi in edicola...

triziocaioedeuterio ha detto...

Che dice Panorama?

domenico canino ha detto...

servizio su ecat pg.82

domenico canino ha detto...

Non posto l'articolo per violazione di copyright; ma una cosa bella che non sapevo e che Rossi faceva gioielli in Irpinia e faceva spot in Tv!
"Constatato che nei processi di trasformazione di componenti elettronici la raffineria scartava oro e argento, Rossi aprì un'azienda orafa in Irpinia che produsse lo Status Single, braccialetto che cambiava colore a seconda della situazione sentimentale di chi lo portava. Testimonial: Ambra Angiolini. Regista degli spot: Carlo Verdone"

Silvio Caggia ha detto...

www.ecat-thenewfire.com/blog/wp-content/uploads/2014/11/Page1-2_small.jpg
Non c'è bisogno di leggere l'articolo, basta vedere la foto di rossi... :-)

gabriele ha detto...

Pure modesti!

In fondo all'articolo c'è scritto "Questa è la scoperta più importante dell'anno" ha scritto il premio Nobel per...".

Io che non sono premio Nobel, se fossi convinto della validità della scoperta, avrei detto perlomeno del "secolo" (e starei forse stretto, vista anche la giovane età del nostro secolo).

Si vede che non so calcolare bene l'importanza della cosa.

Una cosa è certa: se trovo qualcuno che a dimostrazione della validità tecnica dell'eCat cita il fatto che anche Panorama lo menziona, significa che io e quel qualcuno ragionamento diversamente.

gabriele

gabriele ha detto...

@Mauro, @Domenico.

Grazie!

Sono (ben) suscettibile ai complimenti :-)

Bel sognar e oziar

triziocaioedeuterio ha detto...

Più andiamo avanti e piu i fegati degli unbè sono a rischio cirrosi...mamma mia quanto ci sarà da divertirsi ;-D

Daniele Passerini ha detto...

@Gabriele
Una cosa è certa: se trovo qualcuno che a dimostrazione della validità tecnica dell'eCat cita il fatto che anche Panorama lo menziona, significa che io e quel qualcuno ragionamento diversamente.
Conoscendo il livello di Panorama, quell'articolo (anche io come Silvio ritengo superfluo leggerlo!) potrà essere utilizzato soltanto dagli unbè come prova a sostegno che è tutta fuffa. Sarebbe veramente velleitario da parte di chicchessia prenderlo "a dimostrazione della validità tecnica dell'E-Cat". :)
Non sono di quelli che dice "l'importante è che se ne parli"... mi emozionerò solo il giorno che ne vedrò parlare su Science! ;)

gabriele ha detto...

Perfetto, Daniele.

" mi emozionerò solo il giorno che ne vedrò parlare su Science! ;)"

Allora penso sei parecchio più in linea di quello che pensi con gli "unbé" (virgolettato, ma ahimè senza caporali).

Anche "dall'altra parte", per l'idea che mi sono fatto, una simile pubblicazione sarebbe vista come dirimente.

Ciao,

gabriele, alla continua ricerca di punto di contatto più che di conflitto

(*) "Le Scienze" (penso fai riferimento a questa rivista) è la versione italiana della rivista americana SCIENTIFIC AMERICAN, che sostanzialmente accetta solo articoli sottoposti a peer-reviewed.
http://www.nature.com/scientificamericanmind/information/submit.html
Generally speaking, SCIENTIFIC AMERICAN presents ideas that have already been published in the peer-reviewed technical literature. We do not publish new theories or results of original research.

Mauro elia ha detto...

Io prendo atto del coraggio che ha avuto l'università di Bologna, e i giornalisti del mensile Panorama che si espongono a critiche che avrebbero potuto facilmente evitare facendo finta di niente..

gabriele ha detto...

Ecco, sull'Università di Bologna invece sono, sulle loro procedure, ignorante :(

Nel senso che non so se un loro ricercatore ha il diritto di pubblicazione nel sito http://amsacta.unibo.it/ senza nessun tipo di ulteriore requisito (se non appunto fare parte del corpo docente/di ricerca dell'Università stessa), e quali (e cosa significano) sono gli stati di una pubblicazione (leggo che http://amsacta.unibo.it/4084/) è in "preprint", che non so esattamente cosa indichi e quali saranno gli stati successivi.

Qualcuno qua lo sa?

Mauro elia ha detto...

Volevo dire settimanale Panorama

gabriele ha detto...

per i giornalisti di "Panorama" invece il discorso mi sembra totalmente diverso; penso che "l'importante è che se ne parli" sia uno dei criteri base del giornalismo di una rivista di attualità, politica, società ed economia; specialmente nel "attualità".

Daniele Passerini ha detto...

@Mauro Elia
A leggere il breve stralcio riportato da Domenico non sembrerebbe che i giornalisti di Panorama abbiamo avuto intenzione di fare una pubblicità positiva all'E-Cat. Comunque tocca leggere l'articolo e poi giudicare... più tardi mi fermo all'edicola! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@Gabriele
Io so benissimo di essere più in linea con gli ambè di quanto certi caporioni e caporali unbè mi dipingano! ;)
Forse tu non mi seguivi ancora nel 2011... mi sono stufato di ripetere che ho dato gli esami del biennio di ingegneria, che non sono in alcun modo contro il metodo scientifico e la conoscenza scientifica, tutt'altro! M'infastidisce semmai proprio il loro travisamento e strumentalizzazione pur di gonfiare qualche ego o dirottare la ricerca dove spingono gli interessi economici, tramite le pressioni lobbistiche esercitate sui decision makers della politica.
M'infastidiscono quelli unbè che di fronte a un dato sperimentale che non si inquadra con le teorie (quelle teorie che sono frutto dello stato dell'arte della scienza attuale), allora presuppongono un errore di misura o una truffa vera e propria.
Sono straconvinto che la scienza sia alle porte di un salto epocale, che spingerà i confini della conoscenza dentro territori che oggi gli unbè ritengono mero regno di superstizione, paranormale, imbroglio ecc. e snobbano con sufficienza.
P.S. Intendevo proprio SCIENCE! :)
Ma mi "accontento" anche di Scientific American, che sfogliavo avidamente con curiosità quando ero bambino visto che mio padre - che era laureato in scienze naturali - è stato abbonato per diversi anni alla versione italiana.

MISTERO ha detto...

Risparmia i soldi Daniele, ecco l'articolo completo:
http://www.astampa.rassegnestampa.it/GruppoTotoAc/View.aspx?ID=2014111928829069

MISTERO ha detto...

A seguire la visita del fondatore di Microsoft al centro Enea di Frascati, uno dei maggiori laboratori di ricerca su fusione nucleare, sorgenti laser e acceleratori di particelle. Arrivato ieri pomeriggio alle sedici e trenta, è uscito solo tre ore dopo. Prima ha ascoltato la presentazione delle attività di Enea - l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile -, poi si è concentrato sulla fusione a freddo, ricerca di frontiera nel campo della fusione nucleare, fiore all’occhiello del centro laziale.

:-o

http://www.lastampa.it/2014/11/12/scienza/bill-gates-un-giorno-a-scuola-all-enea-w4oFkKdCdbOUjeLBD5PWDL/pagina.html

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Bill Gates allora è un bè?!
Tempi sempre più duri per gli unbè...

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Risparmia i soldi Daniele, ecco l'articolo completo
Eddai, non son messo tanto bene, ma non sono alla canna del gas da non potermi permettere una rivista! :)
E poi saranno vent'anni che non leggo più Panorama - per divergenze politiche inconciliabili - a dispetto del fatto che proprio questa rivista ha avuto un ruolo importantissimo nella mia educazione ehm sentimentale... avrò avuto 6 o 7 anni quando vidi sulle sue pagine per la prima volta un corpo femminile nudo, anzi due! :D
Era una sequenza fotografica di due belle ragazze che camminavano verso una guardia reale inglese, tutte incappottate e poi, quando passavano di fronte alla guardia, aprivano i loro cappotti e mostravano tutte le loro grazie - erano come mamma le aveva fatto - agli occhi del giovane milite che doveva però restare imperturbabile!
Tu pensa la vita, l'immagine di quelle donne che, per nulla imbarazzate, ma allegre, solari e sorridenti, si mostravano completamente mi rendo conto adesso ha sicuramente influenzato il mio immaginario erotico: sicuramente tutte le donne di cui mi sono innamorato in qualche modo avevano a che fare con quell' "imprinting"!
Da quel giorno andavo ogni settimana - i miei genitori lo compravano sempre Panorama - a sbirciare di nascosto la rubrica "Periscopio" che non conteneva immancabilmente almeno una foto osè o erotica.
Ricordo ancora quelle prime foto "proibite" come se le vedessi adesso. :)

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico Canino
Ma tu dove abiti? Mi dicono che qui a PG Panorama esce venerdì mattina.

gabriele ha detto...

E' proprio vero.

Non ci sono più le Guardie Reali inglesi di una volta.

https://www.youtube.com/watch?v=yb1Mh6Bs9M8

bseo

Daniele Passerini ha detto...

@Emidio Laureti
perché Rossi non fa un test sperimentale inoppugnabile
che metta d'accordo tutti (Massa compreso tanto per citarne uno)
conservando pure l'essenziale know-how?

Una risposta ci sarebbe e che mette pure d'accordo tutti, bè e unbè... sono certo che qualcun altro è in grado di intravederla.

Mauro elia ha detto...

Penso che Bill Gates non sappia che la FF è tutta una truffa e che nel test di Lugano c'erano delle pinze girate e che comunque anche se no, non quadra nulla con le conoscenze attuali.. Poverino..

Silvio Caggia ha detto...

@Mistero
Che mattacchione che sei... Quelli che ha incontrato Bill Gates si occupano di ITER!
Si vede che i giornalisti hanno la fusione fredda in testa però... Lapsus freudiano? :-)

Silvio Caggia ha detto...

@Laureti
Ha letto del test calorimetrico dell'e-cat con cop > 11?

Silvio Caggia ha detto...

Sono preoccupato... Panorama che dedica un articolo così a Rossi... C'è il rischio che presto al tg1 della sera dicano che l'e-cat funzioni... Allora sarebbe un bel problema per me... :-)

Paul ha detto...

Questo è un articolo INTERESSANTISSIMO:

http://www.nexusedizioni.it/it/CT/chi-ha-paura-della-fusione-fredda-di-antonella-de-ninno-533b2c0e01a92

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Emilio Laureti
"..: perché Rossi non fa un test sperimentale inoppugnabile
che metta d'accordo tutti (Massa compreso tanto per citarne uno)
conservando pure l'essenziale know-how?..."
Dico la mie:
1) Perchè rivelerebbe che la tecnologia è meno performante di quello che vuol far credere, almeno in termini di affidabilità

2) Perchè rivelerebbe prestazioni troppo buone, che non è il momento di far conoscere. Problemi politici

3) Un mix della 1 e della 2

4) Perchè è un truffatore e ha preso tutti per il naso.

Queste mi vengono in mente. Io propendo per la 3 e il TPR2 mi ha rafforzato questa impressione. Però tutto è ancora possibile.

Mauro elia ha detto...

Mistero mi ha fatto fare una figura da pirla... :D va be.. Fa niente..
Silvio xk sarebbe un problema x te?

Daniele Passerini ha detto...

@Mauro Elia
Mistero mi ha fatto fare una figura da pirla... :D va be.. Fa niente...
Dai siamo in due :)
Manco l'ho aperto quel link, ho letto solo quello che aveva riportato MISTERO e ci son cascato anche io :D

Silvio Caggia ha detto...

@Mauro Elia
Perché quando capiterà dovrò passare a fare l'unbeliever come promesso... :-)
Più che l'unbeliever diciamo il Bertoldo...

Mauro elia ha detto...

@daniele
:D

domenico canino ha detto...

@daniele
io abito in Calabria a Cosenza; ma saputo di Panorama da un sito, e sono andato dal distributore dei giornali , dove era arrivato per la consegna di domani alle edicole; un piccolo escamotage; comunque a Roma e Milano è in edicola il giovedì;
ciao

Mauro elia ha detto...

@SIlvio
Ah! Giusto! Il Bastian contrario

domenico canino ha detto...

@Silvio
anche Rossi dice che sei intelligente, ma noi lo sapevamo da un pezzo!
Andrea Rossi
November 13th, 2014 at 1:59 PM
Silvio Caggia:
The photo #5 of the Report of the Independent Third Party is very important and has been made in purpose from the Professors. They explained to me that the photo has been taken during the set up of the measurement stuff and they were controlling that the PCE830 was surely able to read perfectly the waves also in extreme conditions: for this reason , as surely have understood the experts and the reviewers to whom the Professors have given the report before the publication, the photo shows the wave also when the system has been put in overload; you can understand it from the acronym “OL” that you can read on the display, while the wave is perfectly described by the instrument.
Thank you for the intelligent question.

miau ha detto...

è da vedere se la giornalista si sia sbagliato sull'argomento preciso di cui si è interessato Bill Gates. avrà chiesto, credo.

http://www.fusione.enea.it/WHO/orga.html.it

da qui mi sembra di capire che il settore "Attività relative alle reazioni
nucleari a bassa energia" di violante faccia parte dell'UTFUS di cui è responsabile l'intervistato.

e non c'è nulla di strano che in presenza di bill gates sia il capoccia dei capoccia (UTFUS) a parlare.

a meno che voi non sappiate per certo da altre fonti

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Ritiro quel che ho scritto prima. Ho aperto il link di MISTERO e letto l'articolo di Panorama... i giornalisti non hanno espresso alcuna riserva sul funzionamento dell'E-Cat, siamo anni luce dagli articoli decisamente critici e negativi pubblicati nel 2011 dal Fatto Quotidiano.

@Silvio Caggia
Di 'sto passo TG1, TG2, TG5 e pure Porta a Porta assicurati... dai vengo anche io tra gli unbè!!! :D

gabriele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Dice che la domanda è intelligente... Il problema è capire la risposta... :-(
Sembra dire che sia stata fatta prima del dummy... Ma cosa misurava? Sicuramente c'era il Fusion attaccato da una parte, ma dall'altra parte c'era l'e-cat dummy o un corto circuito? L'angolo di conduzione è quello che sarebbe stato poi usato nel dummy o uno a caso?

@tecnici
Come la capite voi?

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Tornando alla domanda un po' provocatoria ma intelligente di Laureti, mi pare evidente che dal 2011 Rossi dà un colpo al cerchio (far intravedere una rivoluzione energetica epocale) e uno alla botte (non fornire mai prove dirimenti, anzi scientemente alimentare dubbi).
Ricordiamo bene la questione del TEG: al di là del "fallimento" tecnico o ha convinto gli yankees di essere una persona affidabile o li ha convinti di essere un truffatore. Ma Rossi continua a fare affari in USA, ad avere un passaporto USA, a trovare finanziatori (e pure di livello alto) USA, quindi è accreditato di sicuro negli USA come persona affidabile, a dispetto di tutti gli sforzi dei web-denigratori che hanno esperito 1000 tentativi (inconcludenti) di dimostrare il contrario.
Tutto questo cosa ti fa pensare?
Chi c'è alle spalle di Rossi?
Chi lo ha schierato, come si schiera una forte Regina, sullo scacchiere degli equilibri geopolitici mondiali legati all'energia?
Veramente non vedete emergere una risposta da tutto ciò?

Silvio Caggia ha detto...

@miau
Io ho semplicemente cercato il nome del tizio Enea ed ho letto il suo CV dal quale si evince che lavora su ITER, unito al termine "fusione a freddo" ho pensato ad uno strafalcione del giornalista... Se invece fosse vero che da ITER passano alle LENR... Magari! :-)
In ogni caso è buono che la giornalista abbia in testa la fusione fredda... Qualcosa le sarà arrivato alle orecchie!
Purrrrrrr...

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Come ti dicevo si vede dalla foto/disegno di Rossi che è un articolo molto "pro". La foto/disegno è del genere "santo subito!" :-)

Carlo Ravedoni ha detto...

@Daniele
Tutto questo cosa ti fa pensare?
Chi c'è alle spalle di Rossi?
Per me dietro c'è il governo d'oltreoceano.
Appena in questi giorni hanno firmato un accordo con i c*nesi per ridusse i gas a effetto serra. Che ci sia una certezza che possono farcela? Senno l'accordo è solo polvere negli occhi.

Daniele Passerini ha detto...

@Carlo Ravedoni
Già il governo USA, è esattamente quello che penso.

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

certo che rimanete sempre un passo indietro ... dietro il governo degli Usa egetta chi c'è ? Sempre loro ... cambia tutto per non cambiare nulla e se i cinesi hanno fatto un accordo del genere significa solo che i capi di tali governi sono tutti dalla stessa parte ovvero del nazisionismo e non c'è proprio altro da aggiungere , purtroppo .Sono gli stessi che hanno impedito a Speri e Zorzi di produrre il loro motore ...

Daniele Passerini ha detto...

@Paul
Scusa, ero convinto di avere sbloccato il tuo commento e invece mi era rimasto in moderazione, me ne sono accorto soltanto adesso. Ora l'ho sbloccato.

Antonio ha detto...

@Silvio: Rossi ha ribadito quello che è già scritto nel TPR2 e ciò che le armoniche sono comprese nel range di affidabilità di misura del PCE, la foto rappresenta infatti un PCE fuori scala (OL). Abbiamo fatto dei test e siamo convinti che quella foto sia stata presa commutando la pinza sulla portata 10A (la pinza usata ha due portate: 10 e 100A) e siccome la corrente di picco dai nostri calcoli (e anche simulazioni) è compresa tra i 100 e i 200A a seconda del punto di lavoro nella foto hanno realizzato il fuori scala volutamente il fuori scala per esaltare la visualizzazione delle armoniche.
Probabilmente gli Autori hanno messo il PCE in quelle condizioni per mostrare che il contenuto armonico in modo da rassicurare sulla precisione delle altre misure. Sempre da test fatti il PCE in quelle condizioni non misura nulla tranne la forma d'onda e la FFT delle armoniche.
Diciamo che gli autori "non si sono spiegati bene" sulla fig.5 ma l'intento con la quale l'hanno riportata era, molto probabilmente, di rassicurare gli esperti ;-)
Le questioni "dubbie" comunque non sono quelle correlate all'Over Load ma altre ben più serie.

triziocaioedeuterio ha detto...

Tranqui...per le cirrosi prossime venture te poi buttà sull'interferone...dicono che funziona eh;-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"...Già il governo USA, è esattamente quello che penso..."
Se l'E-CAT non è la più colossale bugia dell'ultimo decennio (prima c'era stata quella prodiana dei grandi vantaggi dell'euro), è sicuramente controllato con mano 'politica', come altrimenti non potrebbe essere per un dispositivo con quelle potenzialità. Rossi non sarebbe dove è se non fosse sotto controllo stretto, magari anche attraverso i suoi 'datori di lavoro', a loro volta ben consci dei loro doveri. Non si agisce liberamente in tecnologie così strategiche, leviamocelo dalla testa. E non è detto che sia male....dipende da quali interessi si tutelano, il che ancora non mi è chiaro.

Silvio Caggia ha detto...

@Antonio
La mia domanda "vera" a Rossi era: l'angolo di conduzione che vediamo nella figure 5 corrisponde a quello usato nel dummy, a 1200 o a 1400 gradi?
La sua risposta non risponde alla mia domanda... Posso supporre che si stessero predisponendo al dummy e che quindi avessero regolato la potenza come per fare quel test. Ma è una supposizione, ragionevole, ma una supposizione. Secondo te?
Se mi contatti via mail ti mando le mie simulazioni.

MISTERO ha detto...

Taciturnitas virtutes plurimas docet Sivsiv ;-)
Tradotto: "se meio taser che far na figura de merda" o "un bel taser no fu mai scritto" o "Gianca tasi che se meio" o "imbecille, che casso disito?"

Mistero mi ha fatto fare una figura da pirla...
Per cosa, per questa foto?
http://media.cinquequotidiano.it/2014/11/gates-violante-enea-619x376.jpg

Violante con Bill Gates???
Ah si Bill è interessato al progetto ITER di cui Violante è un portavoce scientifico nazionale...:-)

@Silvio
Che mattacchione che sei... Quelli che ha incontrato Bill Gates si occupano di ITER!
Quando un'immagina dice più di cento parole:
http://www.cinquequotidiano.it/cronaca/hinterland/2014/11/13/bill-gates-arriva-frascati-visita-al-centro-enea/#.VGUvZkLznqA

@Daniele
Da quel giorno andavo ogni settimana - i miei genitori lo compravano sempre Panorama - a sbirciare di nascosto la rubrica "Periscopio" che non conteneva immancabilmente almeno una foto osè o erotica.

Io di nascosto "guardavo" PostalMarket :-)))

Silvio Caggia ha detto...

@mistero
Quindi da ITER passano alle LENR...
Sto immaginando Patrol... :-D

MISTERO ha detto...

Tempori aptari decet

Troppo tardi per chi ora starà in silenzio - assordante - ma messaggero di novità previste, intuite, ALIENE.

Tasi, mona...:-))))

MISTERO ha detto...

Quindi da ITER passano alle LENR...

E' l'infinito conflitto luce-oscurità, buono-cativo, negativo-positivo, esplosione-implosione..
Che la FORZA sia con noi mio giovane Skywalker.
:-)))

MISTERO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@mistero
"Troppo tardi per chi ora starà in silenzio -
assordante - ma messaggero di novità previste,intuite, ALIENE."
Ah, ho capito... Hai detto sì alle aliene e si sono fatte vedere... :-)
http://www.retenews24.it/rtn24/societa/alieni-volete-ci-mostriamo-scelta-in-realta-pubblicato-messaggio-segreto-aviatore-francesce/

Emidio Laureti ha detto...

@Pagnini ".... "

"Dico la mie:
1) Perchè rivelerebbe che la tecnologia è meno performante di quello che vuol far credere, almeno in termini di affidabilità

2) Perchè rivelerebbe prestazioni troppo buone, che non è il momento di far conoscere. Problemi politici

3) Un mix della 1 e della 2

4) Perchè è un truffatore e ha preso tutti per il naso."

Propendo per la 1) .... ma quando dico propendo significa che non posso valutare minimamente quale è il cop reale e la stabilità nel tempo dell'attrezzo e delle sue nuove varianti.
Tutte le acrobazie sperimentali dimostrative di Rossi secondo me cercano di nascondere il reale stato dell'arte dell'E-Cat.
Ovvero che è qualcosa che richiede ancora lavoro e finanziamenti e non può essere commercializzata . Il che implica l'orrore di esistenza di un fenomeno ma con un cop e stabilità tale da non essere competitivo con altre produzioni energetiche.
Quanto alla ipotesi 4) ..questa implicherebbe un fatto di tipo epidemico
ovvero che i truffati da Rossi (IH per esempio) vogliono dedicarsi a loro volta a una truffa start-up su larga scala. :-)
In conclusione molti indizi nel corso di questi anni sembrano indicare
che qualcosa c'è ... ma che gli esterni ai TPR non ne sanno letteralmente nulla.
Cerco di essere ancora più preciso : i collaboratori di Rossi sono d'accordo con questa sua strategia di magnificare le doti di un oggetto
facendo credere di essere più avanti di quanto sono.
Ammetiammo per ipotesi che il cop reale sia compreso tra1,1 e 1.5 e che esista qualche trasmutazione .
E' da considerare successo o fallimento questo tipo di cop?
Ci si potrebbe trovare in una situazione di successo scientifico e ciò spiegherebbe l'entusiasmo dei suoi collaboratori ... ma di insuccesso commerciale.
Insomma limitando Rossi il numero degli indagatori della sua FF per i suoi problemi di mantenimento del know-how ... la commercializzazione può allontanarsi di molto nel tempo.
Ma ripeto che ho purtroppo ho perso il mio ottimismo di 4 anni fa ...dato che se c'è qualcosa di reale nella FF di Rossi .... Rossi con le sue procedure è il peggior nemico di se stesso e della cold fusion (e ho preso in prestito questa valutazione da altri).

Saluti

Silvio Caggia ha detto...

@Laureti
L'ha letto questo?
"In the ‘experimental results’ of the patent application, describing instead a test on a multiple reactor device, we read that a COP of 11.07 was measured using water calorimetry."
www.ecat-thenewfire.com/blog/industrial-heat-patent-cop-11/

MISTERO ha detto...

@E.Laureti

Ti risponde Gianca, il super esperto europeo in fuffologia applica, memoria dell'acqua, clonazione e staminali, evaporazione dell'acqua a bassa energia (circa 666 kWh/l, record mondiale), amico di amici che amicano a favore delle scie chimiche e profondo conoscitore entOcosoantropologicoepistemologicosotuttoio della fuffa aliena (anche se non si ricorda perchè).
Ti dice chiaramente che lui ormai ci crede, dopo innumerevoli porte in faccia, sportellate sui fianchi, dita negli occhi, nel naso, alla fine, nel finale, proprio alla fine, si è finalmente allineato con i fuffari senza gonellino (poteva essere l'ultimo giapponese "de Roma") e ti dice chiaramente:
Trovo molto positivo che il TPR2 abbia smosso le acque anche se non gode ancora, ma immagino per poco, dello status di pubblicazione scientifica. Mi pare che tutte le critiche fatte in precedenza riguardo ai poteri forti e alla stampa da essi condizionata che ostacolavano questa preziosissima ricerca si stiano dimostrando prive di fondamento: quando un report scientifico serio come il TPR2 si fa strada, è interesse di tutti che si vada a fondo nella vicenda. Oggi, poi, c’è pure la notizia di Bill Gates, cui l’ENEA ha mostrato gli indubbi risultati raggiunti dall’Ente nel campo della fusione fredda con trasferimento di tecnologia e della decontaminazione tramite appositi batteri resistenti alle radiazioni e al peso dei metalli pesanti.
E’ ora di deporre le armi e cercare di collaborare con questi nuovi pionieri, così disponibili a discutere tutte le obiezioni fatte al TPR2 nell’ottica di migliorare il tutto e arrivare alla versione 2.0 che possa finalmente ricevere una degna accoglienza su Nature, o se il suo editore continua a mettersi di traverso per ragioni a noi incomprensibili, almeno su Science.
Non posso che far mia una frase tratta da Panorama:
«Anche la relatività di Einstein è stata considerata una buffonata per parecchio tempo. Qui non si tratta più di scienza. Si tratta di frontiera».


Taciturnitas virtutes plurimas docet

E se lo scrive lui..

p.s. Scusa Daniele, non ho resistito, mi autocensuro per circa 12 ore come autopunizione.
:-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@Laureti
Se segui il link di Silvio, capisci meglio perchè la mia personale valutazione è un mix di due dei punti che ho presentato.
Propendo per l'ipotesi che l'E-CAT possa esprimere COP molto alti, tali da permettere anche la generazione di energia elettrica, tuttavia sia ancora immaturo per molti altri aspetti. Annunciare risultati così eclatanti, però, potrebbe essere destabilizzante. Maglio esibire un COP bassino e dire che si deve ancora fare molta ricerca per migliorare. Ci si posiziona, ci si fa vedere negli specchietti, come si dice in Formula 1, ma siamo ancora in regime di bandiere gialle e sorpassare non si può :-)
Comunque, potresti avere pienamente ragione, ho solo spiegato meglio il mio punto di vista, ma resta solo un mio parere.
Ti dirò che per come me la sto figurando io, non escluderei che Rossi potrebbe non capire pienamente se e quando sta effettivamente funzionando il suo E-CAT. Molti di coloro che gli gravitano intorno, hanno capito (potrebbero aver capito) che c'è un fenomeno nuovo e rivoluzionario e hanno (potrebbero avere) preso in consegna la cosa. In uno degli ipotetici scenari che vedo io, non è detto che Rossi abbia sempre ragione quando è convinto che la reazione sia in atto. Come dice Silvio, ho idee ancora ben confuse :-D

domenico canino ha detto...

@daniele
Dietro il governo USA? Non so, a me interessa il risultato:quando sarà possibile utilizzare questa tecnologia in applicazioni di massa, non in impianti privati in North Carolina o Svezia. L'accelerazione secondo me la può dare la forte crisi economica mondiale, che richiede un cambio di passo se non si vogliono rivoluzioni sociali. Quando il fico è in fiore il frutto sta per arrivare.

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Non puoi farne a meno eh... mannaggia a te che fai da megafono ai blog che - senza continui rimandi come i tuoi - imploderebbero nel loro onanistico autocommentare! :D :D :D
P.S. Si pure io sfogliavo postalmarket, è vero, mi ero scordato! Ma vuoi mettere le foto osè di Periscopio con quelle di Postalmarket dove non vedevi manco un capezzolo! ;)

Mauro elia ha detto...

@ Bertoldo
Hai sostenuto, sostieni che c'è un disegno da parte di alcuni potenti, di fare tabula rasa della popolazione mondiale x poi ricostruire un mondo come lo vogliono loro.. Bene, volendo anche prendere in considerazione questa ipotesi possibile .. Secondo te l'esistenza di questa nuova tecnologia (come dici) sempre controllata da loro, non potrebbe fare riconsiderare questo progetto, che sicuramente era nato prima di questa scoperta? Non possiamo considerarla un imprevisto che farà loro cambiare i piani? Se sei sicuro di no, dimmelo che ritiro tutti i soldi e mi trasferisco in Brasile col cocktail in spiaggia a divertirmi..

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
@ Mistero
Mi sa che con certe rivista ci siamo tutti fatti venire i calli alla mano destra (per chi non è mancino) ;-)
Bei tempi di gioventù! :-D

Merlian ha detto...

@Daniel
@Mistero
@Pagnini

In Italia all'epoca eravate censurati proprio di brutto, meno male che in Germania erano un po' più emancipati: li almeno, sui cataloghi, alla voce "biancheria intima" si riuscivano a vedere anche i capezzoli!!!

patrol ha detto...

"Sto immaginando Patrol... :-D"

Qui in ITER tutto come sempre. Anche se credimi con tutti i problemi che ha questo affare ci spero proprio che esista una unergia nucleare da fusione un tantino piu semplice da controllare.

Per il resto a leggere tutto le vostre menate su scenari politici intrighi e via dicendo, spero che la trama del prossimo capitolo di CALL OF DUTY venga commissionata a questo blog, ne verrebbe una opera videoludica meravigliosa. COD Ghost ed Advanced Warfare mi hanno deluso.

Si voglio proporre ad Activision il Cieco dei Cappelli ed il nostro bertoldo per il prossimo capitolo di COD.

Emidio Laureti ha detto...

@Caggia "...."

"L'ha letto questo?
In the ‘experimental results’ of the patent application, describing instead a test on a multiple reactor device, we read that a COP of 11.07 was measured using water calorimetry."
www.ecat-thenewfire.com/blog/industrial-heat-patent-cop-11/ "

Non l'ho letto e sono costretto purtroppo a ribadire
che quello che scrive Rossi e supportes a lui vicini vale per me quasi zero....
Il cop potrebbe pure di più , ma è Rossi che vuole rimanere il dominus della vicenda ... e questa sua posizione ha un prezzo : la credibilità incompleta o a macchia di leopardo.
Egli non ha nessun alibi per non permettere a scettici o neutrali di controllare input e output energetico della sua trappola senza perdere nulla
del suo know-how.
Se non lo fa è perché il suo E-Cat non è ancora quello che la commercializzazione richiederebbe.
E se non lo farà fare mai un controllo imparziale delle sue asserzioni le probabilità di bufala non si annulleranno mai.
E ribadisco pure che se ha acquisito appartamenti e $$$ lo controparti sono pure state convinte SPERIMENTALMENTE che qualcosa c'è....

Dunque le chiavi della credibilità completa dell'E-Cat e varianti sono in mano a Rossi e a quello che di tutta la storia lui vuole farci sapere.
Io avendo perso la pazienza con le sue procedure dimostrative TPR burla o peggio dimostrative che in fondo anche lui in buona compagnia ci capisce poco , mi rimetto solo a quello che lui diceva ai primordi: lo scaldino a FF in vendita ,oppure un impianto Hot Ecat per un condominio o qualunque altro accidenti in cui il vero giudice è il mecato.

saluti

E.Laureti

triziocaioedeuterio ha detto...

Mi spieghi perchè Rossi (che poi nn è piu' il sig. rossi di sfiatellesca memoria ma lo chief scientist di IH) dovrebbe fare una dimostrazione che soddisfi le voglie curiose di massa et co?
Le dimostrazioni giuste già le ha date a chi potenzialmente poteva essere coinvolto nel business nn certo a quattro elettrotecnici dal fegato ingrossato di bile ;-D
Rossi nn deve una beneamata cippa a nessuno dato che a nessuno ha chiesto una cippa beneamata...ha rischiato di tasca propria e fino ad ora ha avuto ragione lui...e se qualcuno fa i capricci perchè vuole vedere il giocattolo da vicino e nn puo' farlo pazienza...anzi provi lui stesso a costruirsene uno per conto proprio...se ne è capace.

Antonio ha detto...

@Silvio: scrivimi qui: bad at oc12.it (non mi va di dare il mio indirizzo vero in questa sede, poi ti rispondo con quello giusto).

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Laureti
"...E se non lo farà fare mai un controllo imparziale delle sue asserzioni le probabilità di bufala non si annulleranno mai...."
Su questo ti quoto. Infatti la bottiglia è sempre in fresco, per adesso. Ci sono interessanti movimenti, ma nessuna certezza. Ovviamente, anche se si avrebbe tutti voglia di vedere il 'gatto' finalmente disponibile, per ora ci tocca contentarci di farci sopra delle belle speculazioni. Già Rossi ci fornisce un appassionante passatempo e di questo gliene va reso merito :-)

Emidio Laureti ha detto...

@trizio
"Mi spieghi perchè Rossi (che poi nn è piu' il sig. rossi di sfiatellesca memoria ma lo chief scientist di IH) dovrebbe fare una dimostrazione che soddisfi le voglie curiose di massa et co?"

perché pubblica dei report in rete con pretese scientifiche di verificabilità
+ attendibilità galileiana e sono presenti pure collaboratori universitari. Se tu mi dici che può contraddirsi sperimentalmente e fare quel che ecatso gli pare ... allora ti rispondo: perché non se ne sta zitto e invece fa casino pseudosperimentale in rete ?

"Le dimostrazioni giuste già le ha date a chi potenzialmente poteva essere coinvolto nel business nn certo a quattro elettrotecnici dal fegato ingrossato di bile ;-D"

ok ... ma allora perché mette in rete foto e report soggetti palesemente a critiche ... vuole farsi dire bravo comunque asserendo che 2+2 = 5 ?

"Rossi nn deve una beneamata cippa a nessuno dato che a nessuno ha chiesto una cippa beneamata...ha rischiato di tasca propria e fino ad ora ha avuto ragione lui..."

i fatti sono che ha intascato e ha dei collaboratori ma il gatto non è in commercio

"e se qualcuno fa i capricci perchè vuole vedere il giocattolo da vicino e nn puo' farlo pazienza...anzi provi lui stesso a costruirsene uno per conto proprio...se ne è capace. "

non faccio ricerca pura ovvero non mi metto a fare quello che non so fare
(motto di Von Braun) ... ma ancora il gatto in commercio non c'è!
e la storia è piena di gente che intasca qualcosa e poi non mantiene le promesse di commercializzazione.
Rossi per essere preso sul serio deve evitare questo tipo di critiche.
Io non vedo l'ora che il gatto produca energia elettrica in autosostentamento
ovvero dia prova di totale affidabilità
(dato che pure mi servirebbe avendo questo paese rinunciato al nucleare classico) .... ma le verifiche delle sue affermazioni SENZA PERDERE ALCUN KNOW-HOW Rossi non le fa e NON LE VUIOLE FARE e ciò fa pensare in malo modo più il tempo passa.
Quanto al fegato ingrossato o ai rosicamenti nascosti me ne strafrego alla grande dato che ho ben altro a cui pensare (spero che intuisca senza chiedermi dettagli!) .
Auspico che Rossi giunga al goal delle sue affermazioni anche
con 2+2=5 :-) ....
ma fintanto che su uno scaffale non di vendono E-Cat le critiche alle esibizioni sperimentali che mette in rete sono lecite.

Saluti

E.Laureti





triziocaioedeuterio ha detto...

Sui travasi di bile non mi riferivo certo a te...il tuo è un punto di vista espresso educatamente che non condivido ma che ovviamente rispetto.diciamo che il tuo è uno scetticismo sano che allo stato attuale dell'arte ci può anche stare...
Saluti

Carlo Ravedoni ha detto...

@bertoldo
"certo che rimanete sempre un passo indietro ... dietro il governo degli Usa egetta chi c'è ? Sempre loro ... cambia tutto per non cambiare nulla e se i cinesi hanno fatto un accordo del genere significa solo che i capi di tali governi sono tutti dalla stessa parte ovvero del nazisionismo e non c'è proprio altro da aggiungere , purtroppo .Sono gli stessi che hanno impedito a Speri e Zorzi di produrre il loro motore ..."

Su questo non ci piove.

Paul ha detto...

@Daniele: ti ringrazio, ma il mio messaggio risulta ancora bloccato (o, almeno, non l'ho visto tra gli altri). Ho perso il link contenuto nel mio messaggio, che rivela da una protagonista come sono andate realmente le ricerche sulla FF in Italia. Mi pare di non averne ancora sentito parlare in questo modo. Per questo l'argomento è realmente illuminante.

Daniele Passerini ha detto...

@Paul
Stranissimo, questo è proprio un bug di Google. Tra i commenti in moderazione il tuo non c'è più come accade sempre dopo uno sblocco e mi è pure arrivata la notifica della avvenuta pubblicazione, eccola:

Paul ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "Fisica dello stato solido? No. Monopolio di Stato ...":

Questo è un articolo INTERESSANTISSIMO:

http://www.nexusedizioni.it/it/CT/chi-ha-paura-della-fusione-fredda-di-antonella-de-ninno-533b2c0e01a92

Postato da Paul in 22 PASSI D'AMORE e dintorni alle 13 novembre 2014 19:20


Ma in effetti non risulta pubblicato dentro il blog, incomprensibile! :(
Mi chiedo se sia già successo in passato... e qualcuno abbia pensato che avessi censurato commenti che avevo tranquillamente fatto passare (in verità i commenti che blocco sono pochissimi, solo quelli di chiaro intento trollesco).

Comunque l'importante è che ora il link all'articolo della De Ninno c'è.

Silvio Caggia ha detto...

@Laureti
"quello che scrive Rossi e supportes a lui vicini vale per me quasi zero"
Allora ha un bel problema, perché chiunque si avvicina a Rossi diventa poi un suo supporter... :-)
Alla fine dovrà non credere nemmeno a se stesso... :-D
In ogni caso dovrebbe sapere che la palla non è più in mano a Rossi, trovo risibile chi si ostina a riferirsi a lui...

"perché pubblica dei report in rete"
Rossi non ha pubblicato alcunché, altri lo hanno fatto, se ne faccia una ragione.

@Antonio
Il mio indirizzo è pubblico e lo si legge dal profilo: Silvio.Caggia@Tiscali.it

@Alessandro Pagnini
Anche tu fai fatica a digerire che Rossi abbia venduto l'IP e non sia più lui a decidere le strategie?

@Daniele
Il link alla De Lillo io ricordo di averlo ricevuto ieri dal blog via sottoscrizione... Sarà un problema html... :-)

Emidio Laureti ha detto...

@Caggia

""quello che scrive Rossi e supportes a lui vicini vale per me quasi zero"
Allora ha un bel problema, perché chiunque si avvicina a Rossi diventa poi un suo supporter... :-)
Alla fine dovrà non credere nemmeno a se stesso... :-D "

non mi resta che aspettare che Massa si avvicini a Rossi :-)


"In ogni caso dovrebbe sapere che la palla non è più in mano a Rossi, trovo risibile chi si ostina a riferirsi a lui..."

l'origine di tutto spetta a Rossi ...se i suoi collaboratori e/o dirigenti si comportano a livello sperimentale come lui, i termini della questione e/o dei problemi irrisolti non cambiano.

Saluti

E.Laureti


Spat ha detto...

Ho letto l'articolo sulla Stampa. Ma non è che il giornalista ha confuso la fusione fredda con la fusione a bassa temperatura critica?
Che poi Bill Gates si sia intrattenuto con Violante è certo, ma non so se l'ha fatto anche quest'anno. Bisognerebbe sentire Violante in persona per sapere se è stato escluso dall'incontro.

Silvio Caggia ha detto...

@Laureti
"se i suoi collaboratori e/o dirigenti si comportano a livello sperimentale come lui, i termini della questione e/o dei problemi irrisolti non cambiano."
Provi a fare l'esercizio mentale di ripetere le stesse frasi che vengono dette sostituendo il soggetto Rossi con il nuovo proprietario dell'IP, Industrial Heat, vedrà che spontaneamente le frasi le si cambiano in testa prima ancora di essere pronunciate... :-)
Infatti non ho ancora letto una-frase-una di qualcuno che scriva di IH le stesse cose di cui scrivono di Rossi... Evidentemente cambiando soggetto le frasi perdono di significato...

Emidio Laureti ha detto...

@Caggia

1)Dove sta in rete un documento di IH/Rossi che dice che tutto è ormai in
mano IH e Rossi non centra più nulla?
2) Lei ha ragione ... dunque magari pure IH farà FPR spacciandoli per TPR
e Rossi sarà innocente perché non partecipe (poi chi verifica la non partecipazione?)
3) Io ho torto e lei ha ragione ... ma i termini del problema restano sempre quelli: che una verità scientifica procede per verifiche sperimentali inoppugnabili e non per vendite, deleghe, timbri , movimenti finanziari, crolli del prezzo della benzina,principi di autorità , articoli + certificazioni prima, seconde , terze, quarte ....etc... da parte qualunque tipo di fonte.
4) Possiamo imbastire qualunque tipo di affabulazione che salvi Rossi, IH , università e cadreghe varie... ma alla fine a vincere sarà lo scaffale con qualunque tipo di impianto a FF in vendita
5) Purtroppo neanche Obama il Papa o la Nasa che elogiano e danno ragione a Rossi possono vincere contro lo scaffale :-)

saluti

E.Laureti

Paul ha detto...

@Laureti:
certamente è frustrante non riuscire ancora a comprate l'E- gatto domestico, ma siamo vissuti fino ad ora senza e potremo attendere ancora almeno un paio d'anni senza farne una tragedia.
Ma nel frattempo ogni giorno succedono varie cose più o meno eclatanti che mantengono desta l'attenzione. Tra queste ad esempio, uno degli ultimi fatti:

http://www.ecat-thenewfire.com/blog/industrial-heat-patent-cop-11/

COP=11 !!

Le faccio una domanda diretta: Lei ci crede a quei dati?

piero41 ha detto...

22passi Paul...... 13 novembre 19:20 è là.. Proppio a tutti inosservato mahh... ....le cose interessanti sfuggono?? ehh!! ( a proposito e le foto delle Ore??) Anche la dott.ssa Del Ninno mi sembra però non si spinga sino al fondo :
"In compenso, questa volta il sistema mostrò una insolita efficienza e la “nicchia” in cui era stato possibile continuare le ricerche fino a quel momento venne definitivamente chiusa (13)....
(13) Non ottenemmo mai da Rubbia, ne da alcuno, spiegazioni sul perché la nostra attività venne chiusa dall’ENEA" dice lei nell'articolo , però mi sembra che Rubbia si (fu?) dimise e quasi sfuggi in Spagna mentre il nuovo finanziamento concesso da Berlinguer a quella ricerca fu girato invece all'amico americano ..... Penso che chi maneggia il money della ricerca non è tanto influenzato dalle "normali" voci a livello pubblico, ecc ma da ragioni (pressanti costrizioni politiche ??) ben più ... specie a quei tempi.
Pur ricordando le ricerche millitari atomiche del '45 qua da lei vengono ignorate mi sembra le ricerche(?) di del Giudice sullo U impoverito e le sue consequenze... bohh!! Sarebbe interessante anche sapere perchè D22 non ottenne sull'argomento, interviste ne della dottoressa ne di Rubbia su 22passi come a lungo aveva preannunziato...ehh D22?? misteri?!!

A questo proposito su Rossi qualcuno ha detto "ma la commercializzazione non c'è...." Ma c'è propio da credere che questa verrebbe diffusa a cani e porci o magari le centrali ad energia sarebbero fornite prima , in silenzio, a sicure multinazionali USA per abbassarne enormemente i costi energetici di produzione e lasciar noi a subire i costi del fossile USA?

"governo americano. ". mi sembra che vi sia (stato) un Obama più favorevole alla green economy al quale poi le lobby petrolifere repubblicane(?) abbian gettato fra i piedi il petrolio USA nazionale con le nuove tecnologie per bloccarlo sulla sua via verde per loro pericolosa..

Il money cinese però sta entrando a gamba tesa anche sul mercato USA. Dai recenti incontri sulla tragica situazione ecologica di quei luoghi sembra che dovrà esserci un rapido passaggio alle centrali atomiche: 150 entro 6o 7 anni ... 1000 GW occorreranno entro il '30 dicono senza pensare all'India-- Immaginate il numero tragico di centrali atomiche!!
State sicuri che entro pochi anni vedremo sicuramente se l'aggeggio del nostro sarà capace di inserirsi e subentrare al posto dell'uranio in quelle centrali.... Altro che compagnie petrolifere, subentreranno quelle dell'affare atomico!! ehh ehh!!

Certo che mi sto sempre più convincendo che con nuovi pannelli solari, , con nuove batterie, con l' uso di teg ecc sia molto più facile e semplice economico usare l'enorme quantità di energia del nostro sole specie se essa venisse magari spostata dai deserti ecc sulle dorsali dove ora viaggia il fossile!! La germania ci da dentro..


Emidio Laureti ha detto...

@Paul

"Le faccio una domanda diretta: Lei ci crede a quei dati? "

No , ci credo solo se una commissione di esperti credenti, non credenti e neutrali può verificare le asserzioni sperimentmente SALVANDO IL KNOW-HOW!
Ma lo so che non si può fare ... non si si può fare ...perché..perché..perché. e ancora perché.....:-)
Lo sa quale è la base del pensiero fisico (e non religioso)....è un concetto che urta la sensibilità e che nessuno invoca più forse perché fuori moda
o forse perché nella sua brutalità disturba :
solo ciò che è osservabile (leggasi misurabile) è reale.

Saluti

E.Laureti

Daniele Passerini ha detto...

@Piero41
Sarebbe interessante anche sapere perchè D22 non ottenne sull'argomento, interviste ne della dottoressa ne di Rubbia su 22passi come a lungo aveva preannunziato...ehh D22?? misteri?!!
La De Ninno era disponibilissima, ma proprio in quel periodo mutò la mia situazione familiare, aumentarono le mie responsabilità quotidiane e - come avete avuto modo di osservare tutti - si ridusse drasticamente il tempo che avevo per dedicarmi al blog e agli argomenti che vi si discutevano. Ma non ho rimpianti, oggi sono molto più sereno di allora, ho una moglie fantastica e una vera famiglia! :)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"...Anche tu fai fatica a digerire che Rossi abbia venduto l'IP e non sia più lui a decidere le strategie?..."

Forse non ho spiegato bene il punto qui e magari si è capito il contrario:

"... Rossi non sarebbe dove è se non fosse sotto controllo stretto, magari anche attraverso i suoi 'datori di lavoro', a loro volta ben consci dei loro doveri..."
Commento del 13 novembre 2014 22:55

Intendo quindi dire che le strategie sono decise da almeno uno o due livelli (penso due, come Daniele, cioè che siano dirette a livello governativo). Che poi lui ci metta del suo, almeno mediaticamente, glielo ha rinfacciato anche Darden e che a volte Rossi scriva cose che forse fanno venir la voglia a IH di amputargli le dita che usa per scrivere sul PC, è ancora un altro paio di maniche ;-)
Insomma, Rossi non può muoversi liberamente, secondo me. Però si muove disordinatamente, da irrequieto incontenibile, che penso abbia un'energia veramente invidiabile. Ovviamente ogni tanto trabocca... :-D

Ah....per dovere di cronaca, potrebbe sempre essere vera l'ipotesi che credo abbia ancora in testa qualcuno, ovvero che Rossi, Levi e forse anche basta, o comunque poco più, siano riusciti a infinocchiare IH e che magari gli abbiano predisposto un'attrezzatura di collaudo taroccata, magari con le pinze invertite, forse corrompendo il loro ingegnere del collaudo. Tutto può essere, certo sarebbero da Tapiro di zirconio, ma tant'è alla stupidità umana in effetti non si possono porre limiti, quindi teniamo presente anche questo, giusto perchè poi non ci dicano che siamo distratti quando ci segnalano le possibilità che non ci piacciono :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
Ah....per dovere di cronaca, potrebbe sempre essere vera l'ipotesi che credo abbia ancora in testa qualcuno, ovvero che Rossi, Levi e forse anche basta, o comunque poco più, siano riusciti a infinocchiare IH e che magari gli abbiano predisposto
Avesse anche 1000 difetti, se c'è una qualità di Giuseppe su cui metterei due mani e due piedi sul fuoco è l'ONESTA'. Per me questo è stato sempre un punto fermo. Lo conosco da 38 anni e so quel che dico.

piero41 ha detto...

@ Daniele
La De Ninno le sue spiegazioni le ha date ora in fondo, ma Rubbia che conosceva la situazione delle ricerche ma soprattutto conosceva la situazione e la volontà politico-militare(?) del tempo, ha sempre taciuto, anche ora che è in senato!! Bohh!!
Mi fa tanto piacere che ti sei conservato e ti ritrovi una bella famiglia, nonostante tutto .. :))

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
Io di Levi so poco o niente, ma sono abbastanza sicuro che c'è chi pensa una cosa del genere, ovvero che l'E-CAT sia proprio una truffa ben congegnata, ovviamente con delle responsabilità che difficilmente potrebbero prescindere da chi lo ha sempre accompagnato.
La mia idea è diversa e contempla che l'E-CAT funzioni, anche se non esattamente come ci raccontano. Ecco, tra quello che realmente è e quello che viene fatto conoscere, lì ci potrebbe stare una qualche distorsione, ma sono convinto che questo aspetto, rispetto a Rossi e a Levi, è eterodiretto, quantomeno da Darden, che comunque non è personaggio che si muove a caso, ma ben sapendo come e quando farlo.
Insomma, ipotizzare che IH non si sia ancora accorta che gli fanno costruire degli scaldini o delle termocoperte, è molto complicato, eppure si sta tentando ancora di percorrere questa strada, perchè è l'unica spiegazione che si ritiene accettabile, posto che di un reale 'Effetto Rossi' non si vuole neppure sentire parlare. Come ho già scritto, ci sono dati che non tornano, sia nell'ipotesi che tutto sia stato detto esattamente com'è, sia nell'ipotesi che il gatto sia una truffa bella e buona. E' mia opinione che ci siano molte pressioni perchè la carriera del termogatto abbia un certo iter, che ancora forse non è deciso nei dettagli e che dipenderà molto, almeno in termini di tempistica, dall'evoluzione dello scenario economico e politico internazionale. Che invece sia solo una stufetta, è un'ipotesi parecchio ardita.

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
"potrebbe sempre essere vera l'ipotesi che [...] magari con le pinze invertite"
Elettrotecnico Pagnini, la prego, analizzi la mia simulazione dell'e-cat di Lugano e mi dica poi in tutta onestà professionale se l'ipotesi "pinze invertite" sta ancora in piedi da un punto di vista strettamente tecnico...
https://www.dropbox.com/s/cke608hja5ngrx7/Lugano4.xls?dl=0
O mi corregge le formule o cancella il termine "pinze invertite" dal suo vocabolario...
Grazie

Antonio ha detto...

@Alessandro hai provato a considerare l'ipotesi in base alla quale tutti siano onesti (non mi piace mettere in dubbio questo aspetto senza averne la certezza) e siano vittima della loro stessa voglia di "vedere" l'effetto rivoluzionario?
Conosci la storia dei "raggi N"?

Silvio Caggia ha detto...

@Laureti
Nel sito di IH c'è scritto che hanno acquisito l'IP dell'e-cat. L'e-cat oggi sono quindi loro, poi possono assumere il signor Rossi a lavorare per loro, ma parlare di Rossi come soggetto è ad oggi forviante.
Ma poi, a lei interessa l'e-cat o Rossi?
Se vuole l'e-cat non deve più chiederlo a Rossi.
Se le interessa Rossi ci sono libri appositi con la sua biografia.

Hermano Tobia ha detto...

@Antonio

hai provato a considerare l'ipotesi in base alla quale tutti siano onesti (non mi piace mettere in dubbio questo aspetto senza averne la certezza) e siano vittima della loro stessa voglia di "vedere" l'effetto rivoluzionario?

Scusa se mi intrometto, ma la tua è una domanda interessante, e volevo condividere un ragionamento in merito: è un'ipotesi che inizialmente avevo preso in considerazione, ovvero l'errore colossale e collettivo di misura. Ma la probabilità di tale ipotesi è inversamente proporzionale al tempo che passa ed al numero di persone coinvolte. Inoltre non dimentichiamo l'analisi isotopica del TPR2, che non lascia spazio ad errori e/o "voglia di vedere".

@Daniele
@Mistero

Vi trovo nuovamente tonici ed in forma, è sempre un piacere leggervi :)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
HT ha dato una risposta che non fatico a sottoscrivere. Troppe mani e troppi occhi hanno fabbricato e misurato quesl dispositivo. Un abbaglio collettivo lo reputo molto improbabile, ma non voglio dire che sia impossibile o che tu non abbia facoltà di crederci.

@ Silvio
Aspirante elettrotecnico Caggia :-D, le risponde l'elettronico a riposo (non quello eterno però ;-) ) Pagnini. Pur di farla contento, cancellerò la pinza invertita, ma di escludere l'astronave aliena che irraggia il termogatto non se ne ragiona neppure, anzi è la mia ipotesi preferita ;-)

Emidio Laureti ha detto...

@Caggia

>Se vuole l'e-cat non deve più chiederlo a Rossi.

Mai chiesto e mai chiederò nulla a Rossi ... ho solo notizie riservate di altri tentativi di acquisto non riusciti (miei amici/conoscenti di cui non intendo parlare).
Cmq per la pnn ci sono i sicuri e certi reattori nucleari del tipo SP100
http://fti.neep.wisc.edu/neep533/SPRING2004/lecture23.pdf
...pesano certo ma non è detto che non siano idonei al fine.

Personalmente penso che IH o successivi venditori di FF from Rossi ,
se la loro FF non è antani x2, non produrranno nulla di commerciale almeno entro 10 anni e quindi è inutile lagnarsi e questionare troppo.

Buon
quo fata ferunt
a tutti




Barney ha detto...

@Laureti. Stavolta ha pienamente ragione. Have a look: http://www.megahit-eu.org/ E' un progetto UE FP7 che "prosegue" una attivita' di cui ero PM. I russi sono serissimamente intenzionati a qualificare per il volo un reattore da 1 MW entro il 2018. Il piccolo problema saranno i radiatori (vabbe', il resto non e' piu' semplice, ma quelli sono IL problema...).

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Laureti
"...non produrranno nulla di commerciale almeno entro 10 anni ..."
Spero che i fatti saranno diversi, ma non è detto che alla fine non saranno quantomeno simili, purtroppo.

"...Cmq per la pnn..."
Per la pnn ti faccio i miei migliori auguri. Spero che avremo presto modo di seguire qualcosa di interessante anche su codesto fronte. Tienici informati :-)

Antonio ha detto...

@Hermano: L'analisi isotopica lasciamola da parte, è una cosa che "sta li" ma è fuori del raggio d'azione (e quindi del trust scientifico) degli autori. Non sono un esperto ma prenderla sul serio è veramente dura e finiremmo per decretare con "un bluff" il tutto. Io preferisco ignorarlo, qualcuno più competente di me se ne occuperà (anche se lo trovo un esercizio inutile in quanto c'è completa soluzione di continuità tra il test, la modalità di prelievo e le analisi).

Ritorniamo invece alla ipotesi "raggio N". A me sembra che i vari esperimenti (limitiamoci a quelli per hot cat) sono tutti apparentemente diversi (e infatti rimproveriamo a Rossi di cambiare continuamente setup) ma sono tutti accomunati dallo "stressare" alcuni aspetti:
1)calorimetrie "fantasiose"
2)alimentazioni elettriche "fantasiose"
3)protocolli di running "controintuitivi".

Ho come l'impressione che ci fosse una ricerca spasmodica e "artigianale" di trovare situazioni che dimostrino un COP > 1 (e sempre maggiore).

Hai notato l'uso "controintuitivo" della trifase?
Hai notato l'uso "controintuitivo" della calorimetria fotoemissiva?
Hai notato l'uso "controintuitivo" di resistenze dalla potenza nominale assurda? (centinaia di KW).

E se lo facessero in buona fede convinti che stanno "ottimizzando" il tutto?

Paul ha detto...

@ Laureti:
>Mai chiesto e mai chiederò nulla a Rossi

Eppure ricordo alcuni suoi interventi su JoNP. Chiedeva a Rossi se l'E-Cat potesse essere utilizzato per alimentare la sua PNN....

Antonio ha detto...

@alessandro: debbo fare una precisazione. Io non sto pensando ad un "abbaglio collettivo" sto pensando ad un "entusiasmo in autosostentamento" da parte di Rossi che ha "contagiato" le persone che ha inconsciamente (o meno ma non in cattiva fede) selezionato alle quali far "toccare con mano" i suoi x-cat.
Io pur essendo blandamente agnostico mi porrei nei confronti del suo hot cat in maniera critica e analitica, lui questo lo percepirebbe e non mi farebbe mai avvicinare al suo oggetto.
E non farebbe nemmeno mai avvicinare Mario Massa o Franco Morici o Giancarlo ecc ecc.
Paradossalmente potrebbe far avvicinare uno come Camillo Franchini che è così disinteressato all'aspetto sperimentale che non ci andrebbe nemmeno.

Emidio Laureti ha detto...

@Barney

Interssante link. Comunque che significa PM e che facevi se è lecito chiedere

Emidio Laureti ha detto...

@Paul

Pensavo allora che il passaggio alla produzione elettrica fosse rapido.
Ho chiesto info generiche e non : se mi dai questo reattore ti do un pezzetto di pnn :-)
Ho anche avuto email private con Rossi su temi generici.

robi ha detto...

Antonio
ci sono troppe persone ed enti coinvolti...

Emidio Laureti ha detto...

@Pagnini


"Per la pnn ti faccio i miei migliori auguri. Spero che avremo presto modo di seguire qualcosa di interessante anche su codesto fronte. Tienici informati :-) "

è mia intenzione chiamare alcuni di voi ad assistere e fare misure con strumentazione vostra ... per non ricadere nella procedura di accertamento sperimentale di tipo Rossi.
I miei antagonisti standard di Usenet sono scappati in massa alla mia proposta ruvida di invito
http://www.asps.it/lafrandefuga.htm
Ma ciò richiederà pazienza fatica e purtroppo c*** da parte vostra ..perché misurare non è parlare.
Massa in primis è già disposto ... ma dovete avere pazienza ...
perché i miei problemi sono grandi e passo gran parte del tempo sperimentale ad adattare la strumentazione esistente alla pnn oltre che a riparare e far riparare quello che rompo.

Saluti

E.Laureti

Emidio Laureti ha detto...

@Pagnini

scusa ho sbagliato a scrivere un mio link
http://www.asps.it/lagrandefuga.htm

Antonio ha detto...

@robi si molto coinvolti ma nessuno che "tocca palla" seriamente.
Alla fine non si fa nulla in assenza di Rossi, ma proprio nulla.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Laureti
Darò un'occhiata al link. Ti ringrazio e ti rinnovo i migliori auguri. :-)

@ Camillo
Già che parliamo di link, ho scaricato il documento e l'ho inviato anche a mia sorella, da sempre interessata a questo genere di argomenti. Spero di avere il tempo di leggere la 70ina di pagine che per adesso ho appenza scorso. Il cerchio 77 lo conoscevo, ho già letto un loro libro e mi risulta di aver incontrato anche una frequentatrice del loro gruppo, o perlomeno so che ogni tanto capitava di incontrarla da mia nonna, ma non me lo sarei ricordato se non fosse stato, appunto, per mia sorella che ha 5 anni in più di me e anche più memoria ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
Mi risulta però che IH costruisca i suoi reattori, incuso quello del test e immagno li collauderà pure. Penso anche che le varie prove in cui la reazione è finita con la fusione del dispositivo (ne ha accennato Rossi sul jonp), qualcosa dovrebbero dire. Comunque a questo livello ancora niente è totalmente escludibile. Le conferme sono le benvenute anche per me.

Antonio ha detto...

@alessandro: devi ammettere che costruire quei reattori non è molto difficile, quello su cui ci stiamo rompendo la testa è come ottenere le misure mostrate nel TPR ;-)
Fin ora l'unica cosa veramente facile e su cui siamo d'accordo tutti (almeno coloro con i quali mi sono confrontato sui "numeri") è la possibilità di "fondere", anzi direi di fare "esplodere" il dispositivo.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
Sì, non sono roba di grande impegno come costruzione ;-), ma volevo intendere che c'è una indipendenza da Rossi e che, logicamente, se li devono pure collaudare da soli. Ed è alquanto poco probabile che non ci siano state anche prove 'particolari'. Insomma, si può pensare di tutto, al momento, solo che ognuno di noi attribuisce un diverso grado di probabilità alla cosa, in base forse ai propri convincimenti e desideri, ma comunque sia soltanto tra un po', forse, sapremo come stanno davvero le cose.

Barney ha detto...

@Laureti: PM= project Manager. Coordinavo il progetto HiPER, propulsione elettrica e relativa generazione di potenza (anche nucleare), taglia dei sistemi 100 kW per la limitazione posta dal fairing (lo spazio utile per il carico) di Ariane 5, il problema anche in questo caso e' l'enorme ingombro dei radiatori. Abbiamo sviluppato e provato a terra propulsori elettrici HET da 25 kW e MPD da 100 kW.

Silvio Caggia ha detto...

@Antonio
"quello su cui ci stiamo rompendo la testa è come ottenere le misure mostrate nel TPR"
Nel link indicato a Pagnini c'è la mia versione.

Antonio ha detto...

@silvio: l'ho scaricato e lo stavo guardando proprio adesso. Non mi tornano alcuni numeri rispetto alla mia simulazione ma devo capire perché.
Comunque la questione della pinza è indecidibile con certezza finché non capiamo come si sincronizza il PCE con tensioni non sinusoidali. La fig. 5 è relativa al PCE "a valle" del regolatore che non è alimentato da tensione sinusoidale ma parzializzata.
Stiamo allestendo un test per vedere come realmente si sincronizza prima di valutare con certezza la questione della pinza.
Tu hai fatto un'analisi sulle grandezze elettriche che è una parte del problema ma affinché la teoria della pinza girata sia compatibile con quello che si vede nel TPR2 deve "tornare" anche la fig. 5.
Al momento non ho questa certezza.

Paul ha detto...

Ecco come cambia il prezzo del petrolio secondo le notizie sulle LENR:
dove arriverà?

http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/wp-content/uploads/2014/11/primeOil1.png

Silvio Caggia ha detto...

@Antonio
"Non mi tornano alcuni numeri rispetto alla mia simulazione ma devo capire perché."
La mia simulazione segue questo schema:
1) Conduction Angle ->
2) Peak Voltage ->
3) Rms Voltage -> [with Power]
4) Rms phase Current ->
5) Rms line Current -> [with Rms Voltage]
6) Resistancy
7) calcolo del Joule heating partendo dalle correnti
8) regolazione fine del conduction angle (tramite loop di formule excel) per ottenere il valore di Joule heating del report, come dire in programmazione "goto 1)"

"Comunque la questione della pinza è indecidibile con certezza finché non capiamo come si sincronizza il PCE con tensioni non sinusoidali."
Cosa c'entra la mia simulazione con la sincronizzazione del PCE?

"La fig. 5 è relativa al PCE "a valle" del regolatore che non è alimentato da tensione sinusoidale ma parzializzata."
Yes

"Stiamo allestendo un test per vedere come realmente si sincronizza prima di valutare con certezza la questione della pinza."
E cosa c'entra con le mie contestazioni basate sull'angolo di conduzione e sulla resistivity?

"Tu hai fatto un'analisi sulle grandezze elettriche che è una parte del problema ma affinché la teoria della pinza girata sia compatibile con quello che si vede nel TPR2 deve "tornare" anche la fig. 5.
Al momento non ho questa certezza."
La foto in figura 5 è stata fatta prima di iniziare il dummy, non potrà mai essere compatibile con una pinza invertita, ma questo non c'entra con la mia simulazione.

Emidio Laureti ha detto...

@Barney

" Coordinavo il progetto HiPER, propulsione elettrica e relativa generazione di potenza (anche nucleare), taglia dei sistemi 100 kW per la limitazione posta dal fairing (lo spazio utile per il carico) di Ariane 5 "

Quanto pesano rispettivamente un 25kW e un 100 kW senza radiatori e quanto durano?

" il problema anche in questo caso e' l'enorme ingombro dei radiatori. Abbiamo sviluppato e provato a terra propulsori elettrici HET da 25 kW e MPD da 100 kW. "

Che area e peso approssimativamente hanno i soli radiatori?
Con la pnn non si hanno problemi di necessarie partenze brusche per massimizzare l'impulso specifico, e i radiatori non sono un problema
http://www.calmagorod.eu/astropnn.jpg :-)

Saluti

E.Laureti

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
@mistero
@Alessandro Pagnini
Alle vostre citazioni di:
- Panorama / l'Espresso
- PostalMarket
- Le Ore
Aggiungo:
- l'enciclopedia medica
- le tavole anatomiche e le voci riguardanti il sesso delle enciclopedie di casa
- i calendarietti profumati del barbiere trovati nei cassetti di papà
- Valentina di Crepax nei Linus del vicino di casa
- la rivista Duepiu' della vicina di casa
:-)

domenico canino ha detto...

Ogni individuo si costruisce una realtà pari al suo quoziente intellettivo. Nel caso specifico del Gatto, non si può non tener conto delle ricostruzioni di realtà fatte da persone sul cui QI, mi pare non avere dubbi da ciò chr ho letto:Focardi, Levi,Colonnello Fioravanti. Conterà pure qualcosa se un affermazione la fa una persona intelligente piuttosto che un cretino? Per me è dirimente nella valutazione di qualsiasi evento umano:Chi capisce cosa?

piero41 ha detto...

Su e-catworld vi sono maggiori informazioni su B.Gates all'Enea assieme(?) a V.Violante che in 20 di ricerche "americane" sulle Lenr dopo il subentro alla De Ninno si è fatto conoscere anche là. C'è anche un minuto di TG1 per la notizia...

http://www.e-catworld.com/2014/11/14/bill-gates-addressed-at-enea-by-lenr-research-coordinator-what-does-he-know-about-lenr/

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.545371602265096.1073741831.263506500451609&type=3

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Non mi è mai piaciuto rifarmi al principio di autorità, preferisco citare John Stuart Mill:
«Quand'anche l'intera umanità, a eccezione di una sola persona, avesse una certa opinione, e quell'unica persona ne avesse una opposta, non per questo l'umanità potrebbe metterla a tacere: non avrebbe maggiori giustificazioni di quante ne avrebbe quell'unica persona per mettere a tacere l'umanità, avendone il potere.»

Riassunto da wikipedia:
A fondamento di ciò vi è la convinzione che mentre l'unanimità non è mai utile, la diversità è invece sempre altamente auspicabile; questo perché l' uomo, che è di per sé relativo, non può avere sempre verità assolute, e quello che è falso oggi potrebbe essere vero domani (e viceversa). L'anticonformismo è apprezzabile e l'originalità di ogni uomo va sempre valorizzata e mai annullata.

Ecco perché quando arriverà la notizia sul tg della sera dovrò diventare unbeliever! :-)

domenico canino ha detto...

@silvio
Sono piani totalmente diversi e distinti. L'autorità non c'entra nulla con l'intelligenza. L'una è data dalla carica (forma), l'altra è data e dimostrata dalle azioni concrete (sostanza). Non mi interessa che uno sia un professore universitario o un dirigente delle Nasa od un contadino, contano le ricerche che ha fatto, le cose che scritto. Non c'entra nulla l'autorità. Per me Focardi, Levi, e Fioravanti sono solo persone intelligenti. E tendo a fidarmi più di loro che di altri. Forse mi sbaglio, ma è la mia maniera di vedere le cose. Cercare di distinguere le azioni umane tra intelligenti e non.

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Non credo che l'intelligenza c'entri molto in questo caso, si tratta di avere o non avere delle informazioni. C'è chi ha avuto la possibilità di accedere a delle informazioni e chi no. Non è che gli unbeliever siano stupidi ed i believer più intelligenti, faresti lo stesso errore degli unbeliever che pensano che i professori siano stupidi e si lascino infinocchiare mentre a loro non la si fa'... :-)
Io credo che tutti abbiano la possibilità di ragionare logicamente, come tutti hanno la possibilità di sbagliare.
Io direi: per la quantità e qualità di informazioni che hanno avuto a loro disposizione Focardi, Levi e Fioravanti e per quelle che hanno avuto gli unbeliever considero più affidabili le affermazioni dei primi.
Ma soprattutto considero le informazioni cui ha avuto accesso IH per essere riuscita in totale autonomia (altre persone, altro luogo, altro tempo) a costruire e testare degli e-cat funzionanti e quindi sviluppare la tecnologia fino a produrre i gioielli che abbiamo visto.
La scienza si basa sul fatto che un fenomeno sia riproducibile da altre persone in altri luoghi ed altri tempi, certo non siamo ancora al livello di disclosure in cui chiunque possa fare questo, ma il sapere che qualcuno come IH lo abbia fatto fa diventare per me il fenomeno "scientifico" anche se "in privato".
Ciò non toglie che come il cieco dei cappelli possiamo ricavare anche noi delle informazioni preziose da quel poco che ci viene detto vista la segretezza che copre tutto e magari escludere anche delle ipotesi tipo quelle delle pinze invertite. La mia simulazione va proprio in quella direzione.

gio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Piergiorgio Varrone ha detto...

Mi sento di dare un consiglio personale a tutti: invece di chiacchierare inutilmente sul sesso degli angeli, provate ad applicare le leggi fondamentali della meccanica, dell'elettrotecnica e della fisica elementare all'e-cat e cercate una spiegazione sul suo funzionamento. Rossi non è un marziano, e meno che mai un imbroglione, ma sa usare molto bene il suo cervello.
ps: qualcuno dice che in una induttanza la corrente non può salire a gradino.
Non ha mai sentito parlare di "trasformatore"? Da pochi HZ a GHZ ve ne sono MILIARDI che funzionano benissimo in tutto il mondo, compreso il PC che sta usando.
Nota di servizio: qualcuno vi ha definito "troll", ma se non volete sembrare "zombi" usate anche il cervello prima di parlare. pvarrone

gio ha detto...

https://www.researchitaly.it/conoscere/stampa-e-media/news/presentato-il-pnr-2014-2020-dal-miur-900-milioni-l-anno-per-la-ricerca-italiana/

...........Nella sua struttura, il Programma identifica undici grandi “sfide della società”, attraverso le quali si delineano le diverse “traiettorie” di sviluppo del Paese. Identificate a livello comunitario, le sfide del nuovo PNR 2014-2020 sono declinate a livello nazionale secondo i principi della Smart Specialisation Strategy.

Queste le undici sfide individuate:

Progresso culturale e scientifico;
Salute, evoluzione demografica e benessere;
Bioeconomia europea;
Energia sicura, pulita ed efficiente;
Trasporti intelligenti, ecologici e integrati;
Azioni per il clima, efficienza delle risorse e materie prime;
L’Europa in un mondo che cambia ̶ società inclusive, innovative e riflessive;
Spazio e astronomia;
Società sicure ̶ proteggere la libertà e la sicurezza dell'Europa e dei suoi cittadini;
Recupero, tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale europeo e creatività;
Agenda digitale.......................


non dobbiamo dimenticare che siamo in Italia...........anche lo sCienziato tiene famiglia e pure bisogno;)

e quei 900 mln da dividere , restano sempre 900 mln se ne danno una parte alla FF a qualcun altro li devono togliere.....

gio ha detto...

forse è per questo che c'è un pò di gente nervosetta :):):)

triziocaioedeuterio ha detto...

Facevo una riflessione...Silvio e gio o chi vorrà mi diranno quanto possa essere piu' o meno campata nell'aere:)
Le attuali richieste di brevetto da parte della Leonardo corp e/o di IH nn riguardano il catalizzatore che implementa esponenzialmente la reazione.
Pensate che una volta ottenuti i brevetti presentati in questi anni poi si passi a richiedere una patent anche per il catalizzatore?
Mi chiedo questo perchè a mio avviso fino a quando anche il catalizzatore nn sarà coperto da brevetto nn ne sapremo molto di piu' su come funzioni l'e cat ne tantomeno potremo sperare di acquistarne la versione domestica.
Secondo voi la strategia potrebbe essere questa?
In fondo se si conoscesse la composizione delle nanopolveri si potrebbe ingegnerizzare un altro reattore con una configurazione diversa che bypassi le patents eventualmente ottenute....con la propietà intellettuale delle nanopolveri invece bisognerebbe che i competitors trovino un mix di additivi diverso da quello dell'eventuale brevetto per ottenere una reazione equiparabile in termini di resa energetica,e questo sarebbe ovviamente assai piu' complicato.
Grazie in anticipo per coloro i quali vorranno rispondere...siete fantastici;-D

gio ha detto...

@ trizio
copioncollo , la mia risposta a mvit , due giorni fa, fotografa il mio pensiero ( di getto e sgrammaticato.):):)

@ mvit
>gio, non sono del tutto d'accordo sul fatto che il catalizzatore verrà brevettato. Forse resterà segreto industriale.

e questa è l'idea che avevo anch'io, ma come ogni tanto capita l'ho cambiata:).
perchè l'ho cambiata:
1) in primis perchè ripensando agli accadimenti rossiniani, il nostro non ha mai messo in atto una dimostrazione chiara ed evidente, sopratutto perchè la strada del segreto industriale non sia percorribile( ricordi la preoccupazione e la stizza di rossi verso celani quando si era presentato co i suoi aggeggi alla dimostrazioe e gli aveva intimato di spegnerli)

2) la cronologia degli avvenimenti e gli avvenimenti stessi relativi a questo ultimo brevetto:

-- in merito alla cronologia, i depositi dei brevetti "provisional"(di questo brevetto) all'uspto sono esattamente antecedenti alla pubblicazione del TPR1( pochi giorni ma antecedenti) , ma nel TPR1 non c'era alcuna analisi delle polveri); ora nel TPR2 c'era analisi delle polveri quindi mi aspetto un deposito del brevetto polveri o antecedente alle pubblicazione del TPR2( come per il TPR1) o addirittura antecedente alla consegna delle polveri al professore che le ha analizzate ; da una delle due date - e la seconda non è desumibile-dobbiamo contare i 18 mesi perchè il brevetto sia pubblico;

-- in merito agli avvenimenti stessi: su questo brevetto contano di fare soldi e ottenere risparmi fiscali- da li il trasferimento nella società veicolo fiduciaria(trust) lussemburghese, ma nel brevetto stesso c'è il rimando al catalizzatore , quindi senza il brevetto del catalizzatore e magari di qualche altro brevetto a completare come può stare in piedi questo!

triziocaioedeuterio ha detto...

Quindi sei d'accordo che ,data l'impraticabilita per ovvie ragioni del segreto industriale,si proceda prima o poi con una richiesta di brevetto per il catalizzatore?
E che senza di esso le cose in termini di disclosure e/o commercializzazione su vasta scala si complichino maledettamente?

gio ha detto...

Penso che abbiano gia depositato la richiesta di brevetto con le tempistiche di cui sopra

Silvio Caggia ha detto...

@triziocaiodeuterio
Non mi intendo di brevetti, mi spiace.
Penso comunque che il "catalizzatore" sia già lì in bella vista nel report, e che prima dell'inizio del test possano aver già fatto richiesta di brevetto.

gio ha detto...

@ trizio

quindi il deposito potrebbe essere avvenuto tra maggio 2013 e ottobre 2014!!!

quindi a partire già da adesso e nei i prossimi 18 mesi ogni giorno è buono perchè il brevetto possa diventare pubblico :):)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Se l'hanno depositato dovrebbe essere stato fatto prima di consegnare ai professori il fuel per condurre il test

gio ha detto...

@ silvio

di quello sono convinto anch'io....almeno prima!

gio ha detto...

o mglio avrei fatto anch'io così!

triziocaioedeuterio ha detto...

Allora se avete ragione voi siamo in dirittura d'arrivo:)

Piergiorgio Varrone ha detto...

E se il catalizzatore non fosse nelle polveri, ma nella struttura dell'e-cat?
Provate a fare questa ipotesi. Non vi sono dubbi che le polveri analizzate sono quelle utilizzate nei test e quindi il "catalizzatore" sarebbe compreso.
E qual è, che non si vede? Forse non c'è. pvarrone

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Allora se avete ragione voi siamo in dirittura d'arrivo:) ..."
tic-tac, tic-tac un altro countdown emozionante. Vada come vada, ce ne ha regalate di emozioni la saga dell'E-CAT. Se poi ci regalerà anche un po' di energia low cost e pulita, avrà fatto filotto! ;-)

robi ha detto...

http://terrarealtime.blogspot.it/2014/11/ecco-la-foto-sat-prima-dellabbattimento.html#more

Fuori Tema
io non so cosa sia successo.
di sicuro è un classico esempio per cui l informazione può esser manipolata verso qualsiasi verità si voglia.
è vero , non è vero..
non possiamo sapere
ci tocca subire le dichiarazioni sia che siano bugie o verità

piero41 ha detto...

Non è che abbia ben seguito il deposito dei brevetti comunque al 26 aprile 2014 vi è un primo deposito mentre le tavole (images) risultano depositate ora il 6/11/14... dirittura d'arrivo mmm!!
. per chi ne capisce di più tecnicamente!!! :-(

http://appft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PTO2&Sect2=HITOFF&u=%2Fnetahtml%2FPTO%2Fsearch-adv.html&r=1&p=1&f=G&l=50&d=PG01&S1=20140326711.PGNR.&OS=DN%2F20140326711&RS=DN%2F20140326711

triziocaioedeuterio ha detto...

>Vada come vada, ce ne ha regalate di emozioni la saga dell'E-CAT
Quotone autosostentato! :)

Silvio Caggia ha detto...

@Piergiorgio Varrone
Tolto il nichel e l'idrogeno, tutto il resto è il catalizzatore... :-)

robi ha detto...

una cosa interessante sul discorso e-cat è che ci si ripete sulle problematiche a livello intuitiivo
Per esempio Antonio sosteneva una possibile "sindrome"da ecat
All inizio ci fu lo stesso discorso e gli unici a cui appoggiarsi erano Focardi (per la critica ormai anziano) e Levi (sconosciuto ai più)
I discorsi non cambiano solo che adesso si è ampliata notevolmente la cerchia dei "fiduciari" e come faceva notare Ale ( l ecumenico) hanno avuto anche la possibilità di gestirsi.

ps. Ale è" colpa "di. Domenico se ci ha azzeccato il soprannome

ciao

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
Non preoccuparti, mi hanno detto di peggio! ;-)
In effetti è abbastanza vero,perchè cerco sempre di far dialogare anche fazioni apparentemente distanti. :-)
Mica solo Renzi ha fatto il boy scout. Anch'io lo fui! :-D

robi ha detto...

un mio breve commento su Focardi

Quando uscì l e-cat e le dichiarazioni positive di Focardi ,tutte le persone scettiche misero in dubbio la sua lucidità o almeno i più controllati dichiararono che era stato illuso e plagiato.
Non ho mai pensato che una persona anziana lucida di mente ad una certa età riesca a bleffare con se stesso per una scoperta che è stato lo studio dei suoi ultimi anni.
Ho sempre pensato che in quel periodo con Rossi (2-3 anni)abbia sempre cercato di trovare un possibile sbaglio una possibile svista per poter metter l anima in pace.
Invece ha dichiarato apertamente la validità della reazione.
Mi fa molto piacere pensare che se ne sia andato sapendo che "aveva ragione"
Non è importante che abbia ottenuto un consenso scientifico mondiale.
Era una cosa sua
Un suo dilemma che è stato per se stesso risolto

Mauro elia ha detto...


E' possibile che una considerazione che vorrei fare sia già stata fatta in passato su questo blog o esista già una teoria del genere quindi se sto per ripetere una cosa già detta, mi scuso..
Da wikipedia
La barriera di Coulomb (o anche barriera coulombiana) è una barriera di potenziale riferita al potenziale di una carica elettrica. Descrive l'energia necessaria, espressa in MeV, affinché una qualsiasi reazione nucleare, tra isotopi o tra isotopi e particelle, possa effettivamente avvenire.
È necessario che il reagente in oggetto abbia almeno energia eguale o maggiore di quella di barriera: tale necessità e dovuta al superamento della repulsione coulombiana tra i nuclei.

Bene, sappiamo anche che per effetto tunnel alcune particelle su un numero elevatissimo riescono a passare senza "troppa fatica"..
Mi chiedevo la barriera coulombiana che natura avesse.. Secondo logica se essa oppone una forza dovrebbe opporla continuativamente e non lasciare passare mai alcuna particella senza eccezioni, quindi non dovrebbe essere possibile scavalcarla senza l'energia necessaria.. Visto invece che esistono eccezioni allora significa che è una barriera che pulsa.. Molto rapidamente in maniera che le particelle non riescano per lo più a superarla se non hanno l'energia sufficiente e trovano opposizione.. Immaginando quindi che essa abbia natura pulsante, una particella "fortunata" si trova a scontrarsi con la barriera proprio nel momento di pulsazione e cioè quando non oppone resistenza.. Come una luce stroboscopia ma decisamente molto più rapida nel pulsare.. Quindi.. Se fosse possibile modulare le particelle in relazione alla pulsazione della barriera coulombiana esse passerebbero senza fatica.. Immagino che tale pulsazione sia talmente rapida che sia impossibile controllare una frequenza così veloce, ma si potrebbe trovare una frequenza che lasci passare per esempio una particella ogni 20 pulsazioni della barriera..

Endymion ha detto...

Non è la barriera che pulsa, o la particella. Semplicemente la descrizione della barriere coulombiana a mo' di muro e della particella a mo' di biglia non collima con la fisica delle piccole dimensioni. La particella non ha una posizione E una velocità definite allo stesso tempo con precisione arbitraria, nè ha un'energia misurabile al tempo t con precisione arbitraria. Da lì discende l'effetto tunnel. Per quanto ne sappiamo il fenomeno è intrinseco nella natura, non è questione di controllo o di precisione strumentale

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro Elia
Bella la tua considerazione. :-)
Non so che natura abbiano certe forze, come da dopo l'esperimento della doppia fenditura non siamo più sicuri neppure della natura della materia.
Stai cercando di visualizzarti un meccanismo pensando alle particelle come palline che sbattono su uno schermo e inevitabilmente è così che faccio anch'io. Per quel pochissimo che ho sentito raccontare di meccanica quantistica, certe considerazioni sono poco applicabili. Non mi ricordo quale fisico sosteneva, più o meno, che chi parla di meccanica quantistica, ovviamente non sa cosa dice :-D
Però, proprio perchè l'argomento è tutt'ora così elusivo, forse sarebbe bene non opporre dei NO così netti alla possibilità che esponi. Come anche potrebbe essere possibile creare un meccanismo per cui si generano, per vie attualmente non chiare, le energie sufficienti per superare la repulsione tra le cariche, anche senza invocare l'effetto Tunnel. Mai dire mai! :-)

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
"Pur di farla contento, cancellerò la pinza invertita, ma di escludere l'astronave aliena che irraggia il termogatto non se ne ragiona neppure, anzi è la mia ipotesi preferita ;-)"
Certo, dalla finestra sempre aperta dello stanzone... :-)
Bene, vediamo quanto tempo ci metteranno gli altri unbeliever a cancellare la pinza invertita...

domenico canino ha detto...

Mats ha chiesto agli scienziati del test ed hanno escluso la pinza invertita;
padroni di credergli o no lui dice;
Mats Lewan permalink
Hi DickeFix (I wonder why so many people here want to be anonymous),
Two main issues have been raised:
1. The measured absorbed energy in the effective run is about a third of what you would expect when looking at the Joule heating in the copper wires, as calculated from the measured current.
2. If one clamp is inverted on both power analyzers, they would measure a third of the effective power but still show the correct current value (but negative).
No 1 has had a possible explanation in a material in the heating coils with a resistivity that decreases by a factor three in the temperature interval between the dummy run and the effective run, while being constant or linear in the temperature interval of the effective run. Such materials exist, and as far as I know, the material in the coils was discussed in the group of the researchers before this issue was raised.
No 2. I have discussed this with the researchers and they tell me that they have excluded this hypothesis, looking at log files and photos.
Then there’s also the issue with the statement regarding Kirchoff’s law, but this has no significant impact on the final result.

If you are confident that the researchers have done their job with due diligence, you could probably trust them. Otherwise I cannot help you. Obviously I have no influence on what they choose to do or disclose. They say they will address some issues in an updated version, but I don’t now at what extent or when.
You will have to judge for yourself, as anyone else.

Piergiorgio Varrone ha detto...

@silvio caggia
Bene, e come funziona? Non lo sa nessuno.
Forse, dovrebbe riflettere un po' di più su quello che ho detto e cercare di spiegarsi CHE COS'E' quell'avvolgimento trifase che sta attorno all'e-cat.
Guardi che non è difficile, qualunque manuale di elettrotecnica lo spiega.
pvarrone

Piergiorgio Varrone ha detto...

Qualcuno ha mostrato meraviglia per un COP di 11 ottenuto con misure mediante calorimetro. Forse è sfuggito il fatto che nel test oggetto dell'ultimo report l'e-cat ha erogato circa 1/3 della sua potenza, perché era dissipato in aria stagnante e non a liquido come al solito. Questa riduzione di potenza è stata necessaria per evitare di LIQUEFARE il tutto.
Dal report, si nota come il COP sia notevolmente aumentato quando la temperatura è stata portata da 1200 a 1400°C, con il corrispondente aumento della potenza erogata. Quindi, il COP minimo di 6 che Rossi ha sempre garantito è più che attendibile. pvarrone

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Then there’s also the issue with the statement regarding Kirchoff’s law, but this has no significant impact on the final result...."
Almeno un accenno di cenere sul capo se la sono messa! ;-)
Ok, in effetti questa gli era scappata, ma non sposta le cose più di tanto.
Vediamo se la 'updated version' dirà qualcosa di più preciso. Specialmente sulla provenienza dell'astronave che stazionava sopra al finestrone. Io dico pleiadiani. Mi stanno così simpatici, sempre pronti alla battuta! ;-)

Angelo Girovati ha detto...

Qualche anno fa ho vinto cinquanta euro, forse in maniera ancora peggiore, al Miliardario. Il primo dei miei numeri che scopro è il Lingotto d'oro -
Se ne "I tuoi numeri" si trova il simbolo del LINGOTTO D’ORO si vincono tutti i 10 premi presenti nell’area di gioco. - Io non ne avevo grattato ancora nessuno e quando ho scoperto che erano tutti da 5€ la delusione è stata sicuramente superiore alla soddisfazione della vincita!
E pensare che ero arrivato qui cercando notizie sull'E-Cat :)

Daniele Passerini ha detto...

@Piergiorgio Varrone
Buongiorno, mi può scrivere per favore via email? Le devo chiedere una cosa. Grazie

Mauro elia ha detto...

Endymion ha detto...
Non è la barriera che pulsa, o la particella. Semplicemente la descrizione della barriere coulombiana a mo' di muro e della particella a mo' di biglia non collima con la fisica delle piccole dimensioni. La particella non ha una posizione E una velocità definite allo stesso tempo con precisione arbitraria, nè ha un'energia misurabile al tempo t con precisione arbitraria. Da lì discende l'effetto tunnel. Per quanto ne sappiamo il fenomeno è intrinseco nella natura, non è questione di controllo o di precisione strumentale

Si, infatti, tu hai ragione, io facevo una considerazione cercando un altro punto di vista rispetto a quello che è scritto sui libri.. Come ipotizzando senza alcuna possibilità di avere ragione, che chi sostiene certezze perchè le ha lette sul libro di fisica con tanto di dimostrazione, si trovasse in un punto di osservazione detto "gabbia concettuale".. Certo non voglio creare rivoluzioni io non so se dico cose sensate o cavolaie.. Però se confermate, stanno succedendo cose un pochino strane (e cat). fatto questo gioco di "astrazione" me ne vo sereno a prendere un caffettucio con amici..

Silvio Caggia ha detto...

@Piergiorgio Varrone
Guarda, da tempo evidenzio che quella non è una resistenza ma un solenoide, ma i tecnici mi dicono che l'aspetto induttivo è trascurabile, se vuoi discutere tu questa cosa con il gruppo GSVIT ne sarei felice.

Piergiorgio Varrone ha detto...

@daniele passerini
Le scriverei volentieri, ma non sono certo del suo indirizzo e-mail.
Il mio è: pvarrone@libero.it
Credo che lei abbia ricevuto una mia lettera, chiedo conferma.
Sarei molto lieto di scambiare posta con lei. Grazie varrone

Piergiorgio Varrone ha detto...

@silvio caggia
Io non so chi sia il gruppo GSVIT.
Le dico questo: se io avvolgo un filo di rame attorno al manico di legno di una scopa, ho fatto una induttanza, ma anche una resistenza, che chiamo "parassita".
Se avvolgo un filo di nichel-cromo su uno stuzzicadenti, ho fatto una resistenza, ma anche una induttanza, che chiamo "parassita".
Se avvolgo un filo di nichel- cromo su un manico di scopa in legno, che cosa ho fatto? Entrambi, e nessuno dei 2 è "parassita", ma voluto.
Ricordo che per le alte frequenze i TRASFORMATORI si avvolgono anche in aria, e presentano induttanze piuttosto piccole, ma non per questo si possono trascurare. pvarrone

Silvio Caggia ha detto...

@Piergiorgio Varrone
Il gruppo GSVIT sono Mario Massa, Franco Morici e GdMster.
Con me sfondi una porta aperta sul discorso che ci sia una induttanza li' dentro, anzi, ce ne sono 3, una per fase, e poiché condividono lo stesso spazio formano una specie di strano trasformatore con 1 primario e 2 secondari a turno...
E volendo ci sarebbe anche un nucleo metallico in questo trasformatore: il fuel.
Ma i tecnici di cui sopra mi dicono che:
- non ci sono le alte frequenze
- i valori delle induttanze sono ridicoli
- le temperature sono sopra i punti di curie dei metalli
Sono sicuro che interverranno a risponderti direttamente per cui mi metto comodo e mi godo la scena... :-)

piero41 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@Piergiorgio Varrone
Pensa che ho anche pronta da tempo la battuta:
reattore
‹re·at·tó·re›
s.m.
[...]
2. (CHIM/FIS). Impianto per la produzione e il controllo di reazioni chimiche o nucleari a catena, capaci di liberare enormi quantità di energia: Esempio: r. nucleare.
3. (ELETTR). Apparecchio o circuito destinato a offrire una certa reattanza al passaggio della corrente.
:-)

Yuz ha detto...

@Mauro elia
Anch’io mi sto sbizzarrendo nell’elaborare ipotesi al limite dell’assurdo (e anche oltre), proprio per individuare possibili percorsi di reazione che diano una spiegazione del superamento della barriera di Coulomb nelle LENR.
La tua idea di una barriera pulsante dà una spiegazione insolita, ma molto intuitiva. Ritengo di aver maturato un’idea molto simile alla tua per una via completamente diversa. Ne ho descritto alcuni passaggi in una teoria che ho chiamato HNN (nucleo neutro dell’idrogeno).
L’intuizione di base è questa. Mentre in un atomo di idrogeno isolato la probabilità di trovare l’elettrone all’interno del nucleo (protone) è estremamente bassa, potrebbe diventare sensibilmente maggiore quando l’idrogeno viene adsorbito su una matrice metallica a causa della perturbazione derivante dalla presenza di altre cariche elettriche nelle vicinanze. In questo modo la carica del protone nucleare risulta neutralizzata e quindi la barriera Coulombiana scompare.
Di recente ho suggerito la possibilità che nell’E-cat di Rossi l’intero atomo di idrogeno possa smaterializzarsi con emissione di un treno di fotoni a bassa energia termalizzabili dalla matrice solida circostante e che le reazioni LENR costituiscano per l’E-cat soltanto dei processi di tipo parassita.
Per approfondimenti: http://www.scienzalaterale.altervista.org/forum/viewtopic.php?f=22&p=105#p105

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Piergiorgio Varrone
Intanto benvenuto, poi magari diamoci del tu, come è uso in questi contesti :-)
Le tue considerazioni sono interessanti, credo vadano quantificate, magari. Mi pare di aver letto che il PCE830 depone le armi sopra ai 5 Mhz, può darsi?. Bisogna capire quali frequenze dovrebbero entrare in gioco per scatenare certi effetti.
Con avvolgimento trifase a cosa stai pensando? Una specie di campo magnetico rotante, il principio di Galileo Ferraris che muove i motori asincroni?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Angelo Girovati
"... pensare che ero arrivato qui cercando notizie sull'E-Cat :) ..."
Le vie del Signore sono davvero infinite! :-D

Franco Morici ha detto...

Alessandro Pagnini wrote:
"Mi pare di aver letto che il PCE830 depone le armi sopra ai 5 Mhz, può darsi?"

Piuttosto direi 5kHz, non 5 MHz

bertoldo ha detto...

"Immaginando quindi che essa abbia natura pulsante, una particella "fortunata" si trova a scontrarsi con la barriera proprio nel momento di pulsazione e cioè quando non oppone resistenza.. Come una luce stroboscopia ma decisamente molto più rapida nel pulsare.. Quindi.. Se fosse possibile modulare le particelle in relazione alla pulsazione della barriera coulombiana esse passerebbero senza fatica.. " M.E. "un effetto fisarmonica" o compressione e rilascio , dovuto alla tensione al calore e alla frequenza della tensione applicata . Questo per quanto riguarda la fusione , ma la fusione è solo una minima parte il resto viene da fissione e sopratutto dalla ricombinazione dell'idrogeno monoatomico in atomico che intrappola etere e nell'ecat viene trasformato in energia sotto forma di calore , mentre Tesla aveva direttamente energia elettrica , l'unica cosa che differenzia l'ecat da Tesla è la "frequenza della emissione" .

triziocaioedeuterio ha detto...

@bertoldo

Vogliamo le equazioni bertó:)

Piergiorgio Varrone ha detto...

@GSVIT
Come sarebbe che non ci sono alte frequenze? E le armoniche che sono state rilevare e misurate cosa sono?
Se le resistenze sono anche, e soprattutto, delle induttanze, si possono considerare come il primario di un trasformatore, il cui secondario è costituito dal tubo in acciaio che contiene la carica. Questo tubo costituisce l'unica spira del secondario ed è chiusa in corto circuito su se stessa. Di conseguenza, la carica di nichel contenuta al suo interno è attraversata dal flusso risultante primario/secondario.
Il materiale di cui è costituito il tubo è definito "steel", ma sappiamo che in realtà è acciaio inox, che nella sua composizione 18/8 è antimagnetico.
Quindi, il suddetto trasformatore è da considerarsi avvolto in aria, visto che il nichel ha un punto di Curie intorno ai 350°C, che già vengono raggiunti nella fase di preriscaldo.
E' da notare che l'avvolgimento trifase ha l'asse magnetico perpendicolare all'asse del cilindro, e si può quindi definire il trasformatore "con flusso radialmente confinato". E poiché a 50 HZ presenta una impedenza molto bassa, perchè l'induttanza primaria è bassa,il secondario è in cortocircuito e l'accoppiamento primario/secondario è lasco perché in aria, è stata aggiunta in serie al primario una resistenza, che è insita nel primario stesso.
Quindi, l'e-cat funziona grazie alle armoniche in alta frequenza, mentre la sinusoide di rete è solo il mezzo per ottenerle a basso costo.
Mi dite ora cosa c'è di sbagliato in tutto questo? pvarrone

GianLupi ha detto...

Dal 2010 circa quà, l'entusiasmo trasmesso da parte di di chi il micio lo ha visto o anzi ne ha creato delle parti è stato sempre a milleuno, io personalmente, già davo buon credito alle energie sconosciute, poi la buona fede di fondo di Daniele ha alimentato ancor piu' queste mie convinzioni, e, per quanto possa fare piu' o meno sorridere, cio' che mi ha dato certezza del funzionamento del gatto è stata l'immagine del dottor Levi in t-shirt visiblmente perchè il micio stava scaldando, davvero mi ha tolto ogni dubbio, ma scherziamo, un professore universitario in quelle materie che con vera simpatica nonchalance fà vedere in mondo visione che ha caldo in quanto un apparecchio circa atomico stà producendo energia.

domenico canino ha detto...

An Italian tide lifts all boats.
Una marea italiana solleva tutte le barche. Lo Black Swan, il cigno nero è arrivato. Secondo un articolo americano la visita di Bill Gates a Frascati per parlare Cold Fusion proprio in questo periodo in cui il petrolio è in discesa libera, ed in cui a Putin al G20 australiano è stato detto: continuerà a scendere ancora molto e tu ti indebolirai e finirà la tua fonte di ricchezza.
Loro vedono in tutto questo lo black swan, il cigno nero, che è la fusione fredda, ed in Rossi e negli italiani, quelli che sono più vicini a farla. ecco perchè concludono che la marea italiana solleverà tutte le barche. E' talmente bella la frase che mi ricorda il mio amatissimo Seneca.

triziocaioedeuterio ha detto...

Purtroppo la marea italiana solleverà le barche...degli altri!
Come è sempre accaduto dalla controriforma in poi non abbiamo mai tratto il max vantaggio dalle invenzioni partorite dai nostri scienziati/inventori.
E l'e cat non fa eccezione purtroppo...comunque si bella frase condivido il tuo pensiero :-/

Silvio Caggia ha detto...

@Piergiorgio Varrone
Vedo che sei ferrato sulle induttanze (mentre io sono a meno dell'abc), ne approfitto per chiederti quindi:
Se i tre avvolgimenti delle fasi formano una specie di "trifilare", a turno il secondario (oltre al cilindro d'acciaio) lo farebbero anche i 2 solenoidi non sotto tensione?
Che effetto avrebbe questo "ritorno"?
Grazie

Mauro elia ha detto...

@ Bertoldo
Prendo atto di non aver detto nulla di nuovo, ma almeno tu hai avuto la possibilità di fare delle precisazioni.. Speriamo che si possano dimostrare anche sperimentalmente..

Robbins ha detto...

@Piergiorgio Varrone
E' sicuro che l'asse magnetico sia perpendicolare all'asse del cilindro?

piero41 ha detto...

"An Italian tide lifts all boats".
Già è tanto, di questi tempi, che la marea sia riconosciuta a merito del pensiero ITALIANO... certo che noi poi non saremmo stati in grado di gestirla in modo adeguato ... Solo le grandi potenze produttive orientali potranno far galleggiare rapidamente TUTTE le barche senza lasciar affondare i meno fortunati..... Anche la nostra barca/ economia galleggerà certo meglio di ora!! Lasciamo stare i miliardari e i loro "pseudo regali"!!

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico Canino
An Italian tide lifts all boats.
Una marea italiana solleva tutte le barche. Lo Black Swan, il cigno nero è arrivato. Secondo un articolo americano...

Ma lo sai che mi è appena arrivata una email dall'autore dell'articolo in questione... mi chiede di dare ampia diffusione al suo lavoro... dunque il prossimo istant-post di 22 passi.

Silvio Caggia ha detto...

Marea italiana di nome, ma non di fatto... Cosa pensate che ritorni all'Italia di tutto ciò? Ringraziamo chi ha fatto in modo che Rossi sia dovuto andare negli USA per concludere qualcosa...
Comunque rallegriamoci dei nostro sistema di istruzione (la facoltà di filosofia di Milano almeno) le nostre fiamme gialle ed il nostro sistema carcerario perché sono ancora in grado di produrre dei genii che altri paesi ci invidiano... :-)

CLaudio Rossi ha detto...

Se effettivamente (se) l'economia mondiale risuterà stravolta dalla più grande rivoluzione energetica della storia dovuta agli sviluppi delle ricerche "in garage" di A.R., l'immagine dell'Italia ne esce a pezzi.
Certo, ci saranno i soliti trombettieri che citeranno il genio italico ecc. ecc. ma il vero timbro italiano sulla vicenda l'avranno messo i vari "professoroni" che hanno dichiarato che gli asini non volano, che hanno compatito Focardi, che hanno fatto abortire le ricerche dell'ENEA, che hanno modificato le leggi in corsa facendo fallire la Petrodragon...in una parola che hanno costretto Rossi (come tanti altri) a espatriare.
E la cosa più vergognosa è che ora cambieranno cappello e si faranno vanto di essere scienziati italiani come Rossi.

gio ha detto...

che paese il nostro !!!....che paese, meglio non pensarci!!

cmq a proposito della nostra " Euopean genarating sarl" a cui viene conferito il brevetto ultimo in gestione fiduciaria(trust):

http://www.youngmoorelaw.com/h/our-people/lawyers/josephine-darden/#

non che aggiunga alcunchè di particolarmente nuovo, ma la gentile consorte del nostro Tom in cosa è specializzata:
"Her specialty is in drafting complicated wills and trusts............We advise executors and trustees on their fiduciary duties and assist with such tasks as the preparation and filing of accountings and tax returns; determining the value of assets for transfer tax purposes; and handling estate tax and fiduciary income tax returns while taking full advantage of the tax laws to reduce the impact of taxes on estates and trusts."

Silvio Caggia ha detto...

@Claudio Rossi
E' l'epilogo di ogni progetto:
Onore e gloria ai non partecipanti.
:-)

bertoldo ha detto...

"Certo, ci saranno i soliti trombettieri che citeranno il genio italico ecc. ecc. ma il vero timbro italiano sulla vicenda l'avranno messo i vari "professoroni" che hanno dichiarato che gli asini non volano, che hanno compatito Focardi, che hanno fatto abortire le ricerche dell'ENEA, che hanno modificato le leggi in corsa facendo fallire la Petrodragon...in una parola che hanno costretto Rossi (come tanti altri) a espatriare. "

Guarda che i soliti professoroni erano e sono pagati ancoradagli stessi che ora vogliono portare avanti l'ecat solo per abbattere la Russia e non certo per far "godere" il popolo di questo oggetto misterioso quasi programmato a tavolino . Tutto questo entusiasmo nel voler abbattere la Russia e i produttori di petrolio mi sembra fuori luogo e appena le scaramucce in ukraina si riveleranno per quelle che sono , avrete un'idea precisa che il vostro entusiasmo avrà un'effetto boomerang ...Si và verso una estremizzazione dei rapporti e basterà poco per passare dall'entusiasmo ad altro ...

MISTERO ha detto...

Berto, abbattere la Russia?
Si ok, forse ci provano o forse vogliono far intendere questo?
"Capire" perchè la Russia con 4 bulloni serrati bene (con una lima e una bottiglia di vodka arrivano sulla Luna) sono più competitivi degli shuttle, che non solo sono passati di moda, sono obsoleti rispetto a qualcosa che è ancora più osoleto, decrepito, si rompe, scoppia in aria, talvolta non parte.
Non è l'E-cat di Rossi che fa paura alla Russia..
Analisi, analisti, e poi e poi e poi; c'è chi gioca a scacchi e chi gioca a Risico.
Putin gioca a scacchi come nella miglior tradizione russa, negli scacchi vince chi è avanti con le mosse. Ne riparliamo tra poco. :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Franco Morici
Solo 5 Khz, dunque!
Grazie per la info :-)

gio ha detto...

Piergiorgio Varrone ha scritto:

>@GSVIT
>Come sarebbe che non ci sono alte frequenze? E le armoniche che sono state rilevare e misurate cosa sono?
Se le resistenze sono anche, e soprattutto, delle induttanze, si possono considerare come il primario di un trasformatore, il cui secondario è costituito dal tubo in acciaio che contiene la carica. Questo tubo costituisce l'unica spira del secondario ed è chiusa in corto circuito su se stessa. Di conseguenza, la carica di nichel contenuta al suo interno è attraversata dal flusso risultante primario/secondario.
Il materiale di cui è costituito il tubo è definito "steel", ma sappiamo che in realtà è acciaio inox, che nella sua composizione 18/8 è antimagnetico.
Quindi, il suddetto trasformatore è da considerarsi avvolto in aria, visto che il nichel ha un punto di Curie intorno ai 350°C, che già vengono raggiunti nella fase di preriscaldo.
E' da notare che l'avvolgimento trifase ha l'asse magnetico perpendicolare all'asse del cilindro, e si può quindi definire il trasformatore "con flusso radialmente confinato". E poiché a 50 HZ presenta una impedenza molto bassa, perchè l'induttanza primaria è bassa,il secondario è in cortocircuito e l'accoppiamento primario/secondario è lasco perché in aria, è stata aggiunta in serie al primario una resistenza, che è insita nel primario stesso.
Quindi, l'e-cat funziona grazie alle armoniche in alta frequenza, mentre la sinusoide di rete è solo il mezzo per ottenerle a basso costo.
Mi dite ora cosa c'è di sbagliato in tutto questo? pvarrone


nessuno risponde!!!??

Piergiorgio Varrone ha detto...

Se la disposizione delle resistenze/induttanze è quella indicata nei disegni del brevetto, l'asse magnetico è perpendicolare all'asse del cilindro. E deve essere così, perché questa disposizione è rivendicata nel brevetto stesso.
Riguardo agli effetti degli avvolgimenti l'uno sull'altro, dobbiamo pensare più a tre trasformatori monofasi che condividono lo stesso nucleo, piuttosto che a un vero trasformatore trifase. Sicuramente ogni avvolgimento viene indotto dal flusso prodotto dagli altri avvolgimenti, ma a 50 hz con un nucleo essenzialmente in aria la mutua induzione è molto scarsa, e quindi la corrente negli avvolgimenti è limitata più che altro dalla resistenza degli avvolgimenti stessi. pvarrone

gio ha detto...

@GSVIT

mi sembra vi abbiano appena offerto altri spunti di discussione : nada??

Daniele Passerini ha detto...

@gio
...nessuno risponde!!!??
...mi sembra vi abbiano appena offerto altri spunti di discussione : nada??

Un silenzio veramente assordante! ;)

Mario Massa ha detto...

@gio
"mi sembra vi abbiano appena offerto altri spunti di discussione : nada??"

Non è che non vogliamo rispondere, ma siamo impegnati con una simulazione (e di giorno lavoriamo anche noi). Personalmente non escludo nulla, ma l'ipotesi trasformatore in aria mi pare irreale: le armoniche non arrivano alla 50 (e lì la potenza è irrisoria), cioè poche migliaia di Hz. Con così poche spire in aria devi andare a molte centinaia di kHz se vuoi trasferire qualcosa. Saremo dei "maledetti scettici", ma per ora ragioniamo partendo dal presupposto che non funzioni. Se nessuna spiegazione sarà accettabile in questa direzione allora, ma solo allora, si potrà prendere in considerazione l'ipotesi "funziona".

gio ha detto...

@ mario massa

grazie!

buon lavoro!

gio ha detto...

@ mario massa
>Saremo dei "maledetti scettici", ma per ora ragioniamo partendo dal presupposto che non funzioni.

una postilla!


io invece penso che questo sia il brevetto buono , rispetto all'altro e penso dia la possibilità di costruire un oggetto funzionante ;

tutto questo al netto del catalizzatore ( eventuale??!!) e procedimento di fronte all'Uspto!!



spero che Piergiorgio Varrone abbia comunque voglia di replicare !!!

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails