BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

sabato 10 agosto 2013

L'elettrocomica di chi nega la compressione elettrochimica! (I)


Visto che ultimamente è rinato interesse sulla compressione elettrochimica dell'Idrogeno e/o Deuterio nel Palladio - brevettata dal Prof. Yoshiaki Arata (Università di Osaka) nel 1994 nonché replicata nel 2006 in Italia nei laboratori INFN di Frascati da Francesco Celani - sarà il caso di ribadire che allorché l'esperimento rimase (parecchio tempo) in funzione presso i laboratori di Frascati, fu invitato ad assistere lo stesso Camillo Franchini (da sempre punto di riferimento dei negazionisti italiani della fusione fredda), ma questi inspiegabilmente non volle spostar le sue dotte terga dalla Toscana al Lazio!

Ricordo che secondo Francesco Celani:
  • il principio di funzionamento del compressore elettrochimico è alla base dei fenomeni di "Fusione Fredda";
  • TUTTI i metodi elettrochimici di iper-carica di Idrogeno o Deuterio nel Palladio si basano direttamente su tale apparato, sviluppato originariamente, sempre da Arata, nel 1954-55 nell'ambito degli studi sulla Fusione Calda ad Osaka.
Così scriveva Celani, il 7 aprile 2006, in una email che molti suoi corrispondenti ancora conservano: 
Come molti di Voi ricorderanno, il brevetto è stato violentemente contestato dal Prof. Camillo Franchini del CISAM (ex CAMEN) di S. Pietro a Grado, dopo che lo avevo reso pubblico (circa 15 Dicembre 2005).
Successivamente, anche il Prof. Malatesta aveva espresso numerosissime riserve sulla possibilità di funzionamento di tale apparato.


La relazione, rispetto alla versione originale (preparata circa 20 giorni fa), è stata notevolmente "alleggerita" per permetterne una più agevole lettura ad un pubblico non necessariamente specialistico.

Le poche formule utilizzate hanno il simbolismo "standard" dei chimici.
Invito dunque i lettori appassionati alla compressione elettrochimica alla lettura di Ipercarica catodica di idrogeno nel palladio in cella aperta di V. Di Stefano e P. Marini (2006)


(segue)

22passi.blogspot.com: post n. 2172 (-50)

184 : commenti:

Antonio ha detto...

@daniele perché non aggiungi nel corpo dell'articolo il paper di Celani dell'esperimento che mi ha segnalato Briel.
http://www.lnf.infn.it/sis/preprint/detail.php?id=4994

Briel ha detto...

Scusate, lo so che non è carino ridere dei non italofoni…ma questa è troppo spassosa :
Dal blog FF :
"larmor scrive:
10 agosto 2013 alle 6:18 pm
I haven’t understood what this guy Rodrego means.
What does it mean “Calcio nelle balle, no ?”.
Is it related to palladium-deuterium experiments ? Is he asking if spheres of metallic calcium may be used ?
I am not so bad in understanding written italian but this post is quite incomprehensible for me."

Rodrigo, ora devi essere gentile e spiegargli il senso :)

neutrino ha detto...

I numeri sono:

Arata: diverse centinaia di atmosfere
Celani: con la cella in esame 5-6 atmosfere.

da Electrochemical Compression of Hydrogen inside a PD-AG Thin Wall Tube, by Alcohol-Water Electrolyte (linkato da antonio)

Arata was able to reach pressures as high as several hundred atmospheres; up to now, we can’t say anything regarding the capability of our electrolyte in obtaining such a high pressures.
In a further set of experiments we are going to use a thicker (0.250mm) ultra-pure (99.99%) Pd tube, specially developed for this purpose by ORIM SpA Company (Italy).

In conclusion the effectiveness of the original device developed by Yoshiaki Arata since 1955 was fully confirmed;

Se interpreto bene Celani da per confermata l'idea di base di arata con un primo valore sperimentale di 6 atmosfere e imputa a limiti strumentali tale basso (rispetto a quelli di arata) valore.
Quello che non ci e' dato sapere e se cambiando il set up sperimentale il valore massimo raggiunto sia aumentato.

Due domande

1) 6 atmosfere sono abbastanza per validare il claim di arata (che parla di diverse centinaia di atmosfere) ?

2) Perche' pur avendolo annunciato non sono usciti risultati sul nuovo compressore ?

Il resto non e' molto interessante

Antonio ha detto...

Ho letto il paper e devo essere molto sicero: il test mi ha convinto a rivedere le mie posizioni. Il limite massimo che potevano raggiungere con quel tubo di Pd era 9 bar (sinceramente ho molte perplessità strutturali in tal senso anche se la teoria é dalla loro parte). Anche solo 2 o 3 bar non sono spiegabili come semplici anomalie da dissimmetria. La spiegazione di Malatesta ha un senso.

Direi che a tutti gli effetti la classificherei come una replica positiva del claim di Arata. Difficilmente possiamo chiedere altro a Celani sull'argomento; la mia richiesta di stamane era fatta senza conoscere il paper. Ci sarà qualche altro pretesto per andarlo a trovare.

Franchini é convinto che non sia possibile, sicuramente ne sa piú di me che peró, a valle delle letture di oggi pomeriggio sono diventato più che possibilista.
Magari la replica di Mario Massa potrà aggiungere ulteriore certezza alla cosa.

Mi ero sbagliato... magari a Celani scrivo lo stesso ;-)

Briel ha detto...

@Giancarlo
Ma tu, dopo i vari scambi che abbiamo avuto, pensi davvero che io sia scemo (o addormentato, se preferisci) ?
Rileggi bene cio' che ho scritto, dove l'ho scritto e, soprattutto, a chi l'ho scritto ;)

bertoldo ha detto...

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-08-10/metodo-stamina-cura-costerebbe-165704.shtml?cq_mod=1376207955711#comments

Le invereconde falsità dei giornali di farmindustria ...il tutto è basato sul fattore soldi , importante ma secondario .Il giornale in questione è fatto di emeriti buffoni che pur di tutelare i propri interessi riescono a sparare tali falsità senza alcun ritegno ...che paese di merda dove il massimo giornale industriale si può permettere tali boiate assortite ...per questo siamo al 69 per la libertà di stampa ...un vero e proprio regime .

carloluna ha detto...

@bertoldo
"medioevo relativistico" mi è piaciuta moltissimo.
Unbelivers,belivers e flag-belivers(banderuole):quasi tutti credono in una stessa religione nata dal messia einstein.
Tesla,Newton,Keplero son per loro gli idoli pagani del passato da esecrare.Etere?vade retro!
Però se chiedi loro come fa una gallina a ricavare il calcio per il guscio dell'uovo dalla mica,non rispondono.Certo pensano che avvenga per
Magia!e poi saremmo noi "i prescientifici" ad avere una mentalità magica!

bertoldo ha detto...

A proposito di Tesla e fonti di energia già disponibili , senza inventarsi nulla :
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.8727
evidentemente non siamo la prima "razza" intelligente apparsa su questo pianeta e la riscoperta di fonti di energia disponibilissime è solo una questione di tempo e di condizioni "mentali" sufficentemente libere dà "sovrastrutture" create ad arte per confinare la libertà .

Paul ha detto...

>...dove il campo magnetico naturale raggiunge in genere 500 o 600 Volt per metro verticale

E' sufficiente questa frase. Ho smesso di leggere.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul
Dove l'hai letta? Non mi sembra che si misuri il campo magnetico V/m. Penso sia uno svarione dovuto alla calura ;-)

Paul ha detto...

dal messaggio di bertoldo qui sopra, è scritto nel relativo link:

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.8727

più che uno svarione mi pare solo ignoranza

Alessandro Pagnini ha detto...

Ah... l'arca dell'alleanza. Ce ne sono di teorie su quell'oggetto, sarebbe bello ritrovarlo. Magari si scoprirebbe che è poco più che una scatola impreziosita, ma sarei curioso.

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Io per due volte in un locale ho vinto una specie di lotteria di apertura della stagione piu' la tombola di capodanno, ed ogni volta che ci metto piede, a distanza di anni, mi guardano male... :-D il proprietario mi aveva anche diffidato di partecipare alle lotterie degli anni successivi... ovviamente non ho barato, al massimo ho usato l'intento... Pero' il buonsenso umano non digerisce queste fluttuazioni statistiche... :-)

bertoldo ha detto...

la frase per intero : "La costruzione dell'Arca ricorda il principio dei condensatori elettrici, due conduttori separati da un isolante. Costruita con legno di acacia e rivestita d'oro, in modo analogo ad altre casse rivestite d'oro rinvenute in Egitto, veniva posta in una zona secca dove il campo magnetico naturale raggiunge in genere 500 o 600 Volt per metro verticale, in modo da caricarla attraverso la ghirlanda d'oro che la circondava; in pratica l'arca si comportava come un condensatore. "

evidentemente il campo è elettrico anche se i 500 - 600v sembrano eccessivi , almeno in prossimità della superficie , forse il rivestimento in oro aiuta cosi come il clima secco e l'altitudine...
Dal link : http://www.progettomem.it/appr_campinaturali.php?id=9 sembra che la differenza di potenziale in "superficie" sia di 120 v/m .Quindi più che uno svarione o ignoranza mi sembra che abbiate risposto all'unisono sempre per l'effetto "relativistico-medioevale" ... un riflesso pavloviano .

AleD ha detto...

@bertoldo
"
la riscoperta di fonti di energia disponibilissime è solo una questione di tempo e di condizioni "mentali" sufficentemente libere dà "sovrastrutture" create ad arte per confinare la libertà
"
Basta che chiedi a Chuck Norris, lui sa tutto

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"Io per due volte in un locale ho vinto una specie di lotteria di apertura della stagione piu' la tombola di capodanno, ed ogni volta che ci metto piede, a distanza di anni, mi guardano male... :-D "

Io ti consiglio un consulto con un buon proctologo! :-D

@ Bertoldo
Premetto che trovo spesso molto stimolanti i tuoi interventi, anche se non ti seguo sul filone sionista, ,ma tu ci scrivi:
".Quindi più che uno svarione o ignoranza mi sembra che abbiate risposto all'unisono sempre per l'effetto "relativistico-medioevale" ... un riflesso pavloviano "

Però lo svarione c'era. Io non gli do più peso di tanto, ne ho visto stamani uno anche qui sul blog, ma non ricordo dove, che è sicuramente un 'errore di sbaglio', una confusione che ci può stare se chi scrive è affaticato, o non è molto competente (magari un archeologo che sta rimettendo a pulito la consulenza avuta da un tecnico). Tra l'altro mi interessano molto certi reperti impossibili che ogni tanto saltano fuori, ma il dire che c'è stato uno svarione non è un assalto all'arma bianca a tutto quello in cui credi tu, che forse in buona parte interessa anche a me.

bertoldo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=iNeshiY4ixI&html5=1

Quel tipo di apparecchiatura è molto simile agli apparati realizzati da hutchinson o alle bottiglie di Leyda o altre variazioni sul tema .
Se i video non si aprono , per evidenti motivi , provate ad uscire da google e togliere htpps ovvero connettersi con connessione senza la loro "sicurezza" di censurarvi elementi per loro nocivi...

bertoldo ha detto...

Sia tu che Silvio Caggia che altri siete , come detto , facce della stessa medaglia , tipicamente inconcludenti e abili solo nel rimestare e nel rendersi vacui ma prolissi .Insomma siete la versione web del PD degli unbe con gli stessi identici modi di fare , tranne quando si devono toccare tasti dolenti , come appunto l'etere o altre cosette che vi danno immensamente fastidio o meglio che danno fastidio a chi vi comanda... Sul sionismo non mi segui perchè probabilmente ne fai parte o per paura ... in entrambi i casi rimani pure comodo comodo ...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ bertoldo
Buono Bertoldo, buono che è caldo! :-)
Non riscaldiamoci ancora di più. Sull'etere ho molti dubbi, soprattutto da quando qualcuno mi fornì dei link a cui dare un'occhiata. Non sono un tuttologo e su certe cose mi limito a cercare di capire se quello che riesco ad assimilare basta a convincermi, ma per poter dire si, o no, su qualcosa di quel tipo, bisogna avere competenze maggiori delle mie nel campo della fisica o delle scienze in generale. Non sono a zero, ma conviene che non faccia troppo il galletto, perché rischio di far brutta figura! ;-)
Di bello, almeno così lo valuto io, ho che mi piace pensarmi scettico e quindi non mi fido ciecamente né delle teorie mainstream (che spesso hanno il brutto vizio di diventare obsolete), né delle teorie 'alternative' (che spesso sono mode o visioni campate per aria, ma non sempre ovviamente). Do una certa dose di credibilità a seconda dei casi, o all'una, o all'altra campana. Cerco però di essere pronto a rimettere in discussione le mie 'sensazioni' a riguardo, se ne ravviso la necessità. Non permetto neppure agli esperti di dirmi cosa devo credere, dall'alto della loro supposta conoscenza, perché spesso i sapienti di oggi sono i tromboni ridicolizzati di domani, però cerco di rispettarne la preparazione, pur riservandomi di farmi un'idea mia. Cerco di non correre al comando di nessuno, sionista o meno, o perlomeno non mi pare di farlo, ma se lo faccio senza accorgermene e se è possibile che questo accada per me, allora bisogna chiedersi se non può accadere anche per te o per altri, di credere di essere piuttosto libero, ma in realtà di essere intruppato in un'idea, che magari è un po' border line e quindi appare trasgressiva e apparentemente libera. La libertà non sta nell'idea che al momento ti sembra la migliore, ma nella capacità di rimetterla in discussione e di non venerarla come verità assoluta. Comunque ho visto il video, ma anche se parla abbastanza lentamente, mi riesce faticosissimo capire dove vuole andare a parare, mi ci vorrebbero i sottotitoli ;-) Grazie comunque del link, ma dovrei molto migliorare il mio inglese :-)

AleD ha detto...

@bertoldo:
"
Quel tipo di apparecchiatura è molto simile agli apparati realizzati da hutchinson
"
Non sapevo che il collega di Starsky fosse un inventore.
Ma tu qualcosetta di concreto invece ce l'hai in mano? Mi riferisco a queste mirabolanti macchine per la produzione di energia che le persone normali non possono capire perché costantemente sotto controllo mentale da parte di matrix.
Il caldo è una brutta bestia...

AleD ha detto...

@bertoldo:
"
Se i video non si aprono , per evidenti motivi , provate ad uscire da google e togliere htpps ovvero connettersi con connessione senza la loro "sicurezza" di censurarvi elementi per loro nocivi...
"
:-D Per la cronaca io li vedo anche se loggato con account google e anche in https.
Azz, si vede che sono ancora libero o non interesso per il controllo mentale, che fortunato che sono... ROTFL

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Sei ingiusto con me...
-Sono eterista e me le sono quasi prese da mahler per questo di recente
-Sono antisionista e me le sono prese da tia per questo in passato
-potrei essere anche bertoldista ma il maestro, non so perche', me le da ogni volta che apro bocca sul tema... :-D

@sandro75k
@vettore
Vi ricordo sempre mondaini...

Vettore ha detto...

@Silvio Caggia
L'indimenticabile Sandra Mondaini? :-)

robi ha detto...

Silvio
intanto comprati "Psicobiofisica"
e già li non è facile ,perchè devi risultare "persona gradita" alla signora Antonella.
Poi leggere il libro e ..chissà se sarà sufficiente

auguri

Vettore ha detto...

@Amico dall'altro lato
Il discorso dei gradienti di temperatura, non solo lo trovo interessante, ma mi evoca anche qualche un accorgimento dell'infernale che potrebbe essere servito per implementarlo (e anche in maniera evoluta). Sicuramente da approfondire...
Gli altri argomenti teorici mi entusiasmano meno, ma non è detto che siano da scartare. Uno mi ha fatto sorgere una domanda: ma per i fononi si può avere emissione stimolata?!? La domanda può sembrare stupida, la risposta potrebbe non esserlo...
Nel frattempo sono curioso di leggere il brevetto Varta (basta il numero, che ora Espacenet ha anche il traduttore, se applicabile...)

robi ha detto...

Silvio
il discorso non finisce li.
Un ingegnere di verona ha costruito secondo le direttive di Todeschini un motore a forza propulsiva centrifuga
http://www.fortunadrago.it/?page_id=1145 ...
noi ne abbiamo a suo tempo già discusso
ma, non essendo presente l inventore ,tutto finì in no possible.
ce nè di carne al fuoco se solo si volesse indagare

nemo ha detto...

Sull'etere bisogna intendersi. Un gigante della fisica quale PAM Dirac fa pubblicato un articolo nel 1950 su nature ( mi pare) spiegando come deve essere inteso nell'ambito della meccanica quantistica. Il bosone di Higgs è probabilmente la cos più terribilmente simile all'etere. Se non è lui, è diga massima...

robi ha detto...

Silvio
ho sbagliato link scusa
comunque se sei interessato lo trovi da solo

nemo ha detto...

Diga = sfiga ( maledetti iPhone )!

nemo ha detto...

Dimenticavo, sono un fanatico della teoria dell'anti o astronauta! :-D

Secondo tale teoria l'arca dell'alleanza potrebbe essere stato un ordigno nucleare.

Ci sarebbero anche varie evidenze in India ( radiazioni e vetrificazione delle rocce) e nei racconti delle guerre passate

:-D

Ps bellissima la serie battlestar galattica!

robi ha detto...

Accidenti scusate ancora
il link è giusto e sta alla fine della pagina

sparisco

Paul ha detto...

Battlestar Galactica!! Avevo tutti i DVD, adesso ho tutti i Blu-Ray e me li sto riguardando in HD su un tv da 65" in 3D - Immerso dentro l'azione - Fantastico!!
Scusate l'OT ma è entusiasmante.

nemo ha detto...

Vi avvisò, il salto FTL è fisica quotidiana! Molto reale, non come la velocità di curvatura di star trek!!! :-D

robi ha detto...

ma guardatevi la natura
cavoli faccio le ferie ad ottobre nelle dolomiti
non c è anima viva ,cammino per una giornata intera senza veder una persona
gli animali sono rilassati e si fanno vedere ..

ma si state li con il vostro talismano davanti agli occhi a sognare..

briggart ha detto...

@carloluna (& tutti gli appassionati di etere)

Mi pare che questi video li avessi postati tu:

https://www.youtube.com/watch?v=5vqa_ZqOzvA
https://www.youtube.com/watch?v=Mq3D8j_VJvY

Mi aiuteresti a capire perche', almeno in base a quello che si vede nel video, l'esperimento 4 smentisce l'esperimento 1?



briggart ha detto...

@nemo
@paul

BSG e' una delle mie serie preferite di tutti i tempi. secondo me l'apice l'hanno toccato all'inizio della 3a stagione, da li in poi la qualita' e' stata altalenante e mediamente in calando.

*mini-spoiler* il colpo di scena alla fine della 3a stagione e' stato bello sul momento, ma col senno di poi li ha portati in un vicolo cieco da cui per cercare di uscirne si sono inventati le peggio cose. e il finale e' stato abbastanza deludente, soprattutto perche' in contraddizione col quanto mostrato in precedenza.

nemo ha detto...

Non è facile fare 4 serie di successo.. Però hanno ben ..'interpretato' la teoria dell'antico astronauta..

nemo ha detto...

P.A.M. Dirac e l'etere, 1951 - Nature è per reviewed :-)

http://www.fisicateorica.me/repositorio/howto/artigoshistoricosordemcronologica/1951b%20-Dirac1951b.pdf

nemo ha detto...

Dirac, ha portato la relatività speciale all'interno della meccanica quantistica, teorizzando in anticipo su qualsiasi evidenza, l'esistenza dell'antimateria. Praticamente era come dire che esistevano gli asini volanti...

briggart ha detto...

@nemo

son d'accordo. nonostante secondo me nel finale siano andati calando, BSG rimane comunque meglio del 99% di quello che passa in TV, specialmente fantascienza.

*spoiler*


anche a me piace l'idea degli antichi astronauti, ma BSG ha toppato su quello. per quello che avevano mostrato nelle stagioni precedenti (tomba di Atena in particolare) la serie non poteva essere ambientata nel passato, ma solo nel presente o nel futuro relativamente prossimo.

nemo ha detto...

Ahh... Giusto... Non avevo fatto caso a quel particolare! :-D

carloluna ha detto...

-@briggart
mi sembra che in entrambi gli esperimenti le frange si muovono in determinate direzioni (est-ovest e verticale
sono positive:l'etere entra a spirale nella superfice terrestre seguendo la rotazione del pianeta?)Comunque le frange si muovono e pure in altri esperimenti su youtube.
l'esperimento M-M non diede risultato nullo.Questo lo affermò falsamente Einstein per supportare la sua teoria.
Peccato perchè senza l'etere le galline non fanno l'uovo,i granchi non mutano la corazza,la terra non si espande eccetera eccetera.
grazie per essere entrato nel merito della questione.

robi ha detto...

briggart
per libri come identifichi fantascienza
pura curiosità

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

Gli scienziati hanno messo a punto degli esperimenti per rilevare le onde gravitazionali estremamente sensibili e super precisi. Sono interferometri laser sviluppati sull'idea originale di MeM. Se esistesse l'etere di MeM lo avrebbero già scoperto.

nemo ha detto...

http://www.ligo.caltech.edu/

tia_ ha detto...

>l'esperimento M-M non diede risultato nullo.Questo lo affermò falsamente Einstein per supportare la sua teoria.

Lo affermarono M&M, ed Einstein si baso su questo per la sua teoria.

bertoldo ha detto...

"allora bisogna chiedersi se non può accadere anche per te o per altri, di credere di essere piuttosto libero, ma in realtà di essere intruppato in un'idea, che magari è un po' border line e quindi appare trasgressiva e apparentemente libera."
Hai un'idea della conoscenza un pò distorta e come diceva qualcuno sopra esistono anche i flag belivers ...a seconda di come tira il vento .Mi sembra una scelta azzeccata per gli ignavi ...Ti metto al corrente che l'universo è qualcosa di complesso ma che sembra abbia una base logica e una matematica perfetta , quindi non ci sono idee border line ma solo verità e falsità , le vie di mezzo non esistono , ma servono solo a chi vuole agitarsi al vento e non sà mantenere una posizione .

"La libertà non sta nell'idea che al momento ti sembra la migliore, ma nella capacità di rimetterla in discussione e di non venerarla come verità assoluta. Comunque ho visto il video, ma anche se parla abbastanza lentamente, mi riesce faticosissimo capire dove vuole andare a parare, mi ci vorrebbero i sottotitoli ;-) Grazie comunque del link, ma dovrei molto migliorare il mio inglese :-) "

La verità non stà in chi con mezzi mediatici la propaganda oltre il limite della decenza e se in qualche modo viene messa in discussione , ci sono subito i "ben pensanti " ovviamente strapagati dalla propaganda sionista , per raddrizzare le cose e porle nella maniera "giusta" la loro .Evidentemente qusti concetti fanno parte o di una religione o di una dittatura , che in questo caso si equivalgono .Dove vai a parare tu e' del tutto evidente e penso che chi legge si sia fatto un'idea dei sofismi pacchiani dietro il quale ti agiti a vuoto .

x aled da cassano ...

briggart ha detto...

@carloluna

grazie per la risposta. le frange si muovono non c'e' dubbio, il punto e' cercare di capire il perche'.

nel primo esperimento, l'interferometro ruota sempre attorno ad un asse che e' perpendicolare al suo piano. questo sia quando l'interferometro e' orizzontale, sia quando e' verticale.

nell'esperimento 4 l'interferometro e' sempre in verticale, e puo' oscillare attorno ad un asse perpendicolare al suo piano (come nell'esperimento 1) oppure attorno ad un asse parallelo al suo piano.

indipendentemente dalla direzione di oscillazione (nord-sud o est-ovest), le frange non cambiano quando l'interferometro oscilla attorno all'asse perpendicolare al suo piano ( e quindi le oscillazioni sono parallele al piano dell'interferometro). ma questo e' esattamente il caso dell'esperimento 1, in cui invece le frange cambiavano.

a me questo fa pensare che quello che vediamo in realta' sia stress meccanico che fa muovere qualche parte dell'interferometro in maniera asimmetrica rispetto ai 2 bracci. tieni conto che per vedere lo spostamento delle frange, il percorso di uno dei 2 fasci di luce deve cambiare rispetto all'altro di una distanza paragonabile alla lunghezza d'onda utilizzata, quindi qualche micron in questo caso.

un paio di altre considerazioni. nessun esperimento da mai un risultato nullo, perche' tutte le misure sono affette da errori. al massimo si puo' dire che un risultato e' compatibile con 0 entro l'errore.

migliorando le misure, alle volte si trova che qualcosa in realta' e' molto piccolo, ma diverso da 0, altre volte si continua a ritrovare un risultato compatibile con 0.

M&M trovarono dei valori che erano 1) molto piu' piccoli di quanto previsto dal modello che volevano verificare 2) compatibili con 0. e migliorando la sensitivita' si e' continuato a trovare risultati compatibili con 0.

SEGUE

carloluna ha detto...

nemo
non so cos'è l'etere.penso che sia il campo di Higgs
che da massa alla materia.il vuoto relativistico non regge,non spiega una miriade di osservazioni secolari in tutti i campi della scienza,non spiega le trasmutazioni
geologiche,biofisiche etc.penso che il magnetismo terrestre sia l'etere cosmico penetrato nella terra rimesso in circolo dal solenoide nucleo-mantello.

bertoldo ha detto...

"Gli scienziati hanno messo a punto degli esperimenti per rilevare le onde gravitazionali estremamente sensibili e super precisi. Sono interferometri laser sviluppati sull'idea originale di MeM. Se esistesse l'etere di MeM lo avrebbero già scoperto."

Se non esiste l'etere non esiste nulla e quindi l'esperimento o gli esperimenti sono sballati e come al solito hanno speso un sacco di soldi a vuoto , semplicemente per dimostrare la non esistenza .Se questa si chiama libertà .Perchè non rifanno lo stesso esperimento di mem migliorato ? All'inizio degli anni '20, Miller condusse svariati esperimenti con esito negativo sul Monte Wilson, sperimentando i consueti disagi riguardo al controllo della temperatura, alla mancanza di rigidità dell'apparato strumentale, e così via.

Egli ricostruì l'apparato sperimentale ed eseguì ancora le osservazioni il 4, il 5 e il 6 settembre 1924.

Miller riscontrò questa volta la presenza di una persistente traslazione del sistema di frange, e concluse che gli "effetti erano reali e sistematici, rimuovendo finalmente qualunque dubbio".

L'esperimento di Miller era diverso dagli altri poichè egli portò a compimento il quarto punto del programma di svolgimento dell'esperimento ed eseguì infatti ulteriori osservazioni nella primavera, nell'estate, nell'autunno seguenti.

Nel 1925 Miller fu insignito del premio dell' "Associazione Americana per lo Sviluppo della Scienza" per questo suo lavoro.

Così, nonostante il famoso esperimento di Michelson-Morley del 1887 sia abitualmente ricordato come la prima, anche se involontaria, prova della relatività, nel 1925 una versione più completa ed accurata dell'esperimento fu acclamata in tutto il mondo come una decisiva confutazione della relatività.

Questo esperimento non era stato condotto da un eccentrico o da un ciarlatano.

Era stato condotto da uno dei più stretti collaboratori di Michelson, con l'incoraggiamento di Einstein, ed era stato premiato con un importante riconoscimento della comunità scientifica.

Le risposte sperimentali alle scoperte di Miller furono molte, e tutte fornivano risultati negativi.

L'impegno più intenso fu quello profuso da Michelson stesso.

Egli costruì un enorme interferometro e lo collocò in un laboratorio isolato, ottenendo di nuovo risultati negativi.

Michelson e Miller parteciparono ad un confronto pubblico durante una riunione scientifica nel 1928 e riconobbero l'impossibilità di intendersi.

bertoldo ha detto...

Circa nello stesso periodo venne portato a termine un accurato esperimento ad opera di scienziati tedeschi, e anche questo non riscontrò alcuna traccia dello spostamento cercato.

Entrambi tali esperimenti, e questo va detto, erano accuratamente schermati e nessuno dei due era stato eseguito ad una altitudine significativa.

I risultati di questi due esperimenti sembravano aver placato la rinnovata questione sollevata dai risultati positivi degli esperimenti di Miller, anche se entrambi non erano stati eseguiti in condizioni particolarmente favorevoli per la rilevazione del vento d'etere.

Un ulteriore esperimento era stato eseguito da un pallone aerostatico, ovviando così al problema dell'altitudine, ma rendendo necessaria una pesante schermatura.

Come spesso accade quando si tratta di scienza, una "massa critica" di risultati sperimentali concordanti può "pesare" più delle obiezioni sollevate da un singolo, per quanto accuratamente argomentate.

Nel 1930 l'enorme dispositivo di Michelson fu installato sulla cima del Monte Wilson, nella sede di un telescopio.

La struttura che lo ospitava era costruita in metallo e costituiva, quindi, una migliore schermatura rispetto alle sedi degli esperimenti di Miller sul Monte Wilson.

In ogni caso, sembra che nulla sia emerso da queste osservazioni.

Inoltre, sebbene si supponesse che l'interferometro di Michelson fosse fatto di "Invar", una lega di ferro e nickel non soggetta ad espansione per calore, una analisi successiva mostrò che la formula della composizione di questo materiale non era corretta.

Nel 1933 Miller pubblicò un articolo di rassegna sull'argomento, concludendo che la prova dell'esistenza del vento d'etere era ancora molto forte. Ci troviamo, quindi, di fronte ad un classico problema di "ripetibilità" in ambito fisico. Miller affermava di aver ottenuto un risultato positivo, gli avversari affermavano di aver ottenuto un risultato negativo, ma Miller riuscì a mostrare che le condizioni in cui erano stati condotti gli esperimenti che avevano dato esiti negativi non erano le stesse condizioni in cui egli aveva eseguito il suo esperimento.

In particolare, il suo era l'unico esperimento ad essere stato compiuto ad una certa altitudine e con il minimo di schermatura necessario per impedire che il vento d'etere soffiasse attraverso l'apparato di prova.

Miller così sosteneva i suoi argomenti:

"IN TRE DEI QUATTRO ESPERIMENTI [negativi], GLI INTERFEROMETRI SONO STATI RACCHIUSI ENTRO PESANTI GABBIE METALLICHE SIGILLATE ED INOLTRE SONO STATI COLLOCATI IN STANZE SOTTERRANEE ALL'INTERNO DI SOLIDI EDIFICI E SOTTO IL LIVELLO DEL SUOLO; NELL'ESPERIMENTO DI PICCARD E STAHEL [un interferometro trasportato in volo in un aerostato], ERA STATA UTILIZZATA UNA SOLA CAMERA A VUOTO DI METALLO ... SE SI CONSIDERA ANCHE LA QUESTIONE DEL TRASCINAMENTO DELL'ETERE, SEMBRA CHE L'ESISTENZA DI QUESTA MASSICCIA E OPACA SCHERMATURA NON SIA PIU' GIUSTIFICABILE. L'ESPERIMENTO E' STATO PROGETTATO PER RIVELARE UN EFFETTO MOLTO PICCOLO SULLA VELOCITA' DELLA LUCE, CHE DOVREBBE ESSERE PROVOCATO SULLA LUCE DA PARTE DELL'ETERE STESSO, E SEMBRA ESSENZIALE CHE LA SCHERMATURA FRA L'ETERE LIBERO E LA TRAIETTORIA DELLA LUCE NELL'INTERFEROMETRO DEBBA ESSERE RIDOTTA AL MINIMO POSSIBILE ... IN NESSUNO DI QUESTI ALTRI ESPERIMENTI SONO STATE EFFETTUATE OSSERVAZIONI DI TALE PORTATA E CON TALE REGOLARITA' DA POTER DETERMINARE L'ESATTA NATURA DELLO SPOSTAMENTO DIURNO [dovuto alla rotazione della Terra] E STAGIONALE" (Miller,1933,pag.240).

briggart ha detto...

quello che storicamente e' successo e' che ad un certo punto Einstein ha sviluppato una teoria che spiegava i fenomeni osservati senza richiedere l'esistenza dell'etere.

"tutto va come se non ci fosse l'etere" credo sia la citazione corretta.

poi dobbiamo chiarirci, se si nomina l'etere e si fa riferimento a M&M, io assumo che si stia parlando di etere luminifero. e questo 1) ha delle proprieta' che sono contrarie ai dati sperimentali 2) abbiamo dei modelli alternativi che invece sono in accordo con questi dati.

se invece con etere si intende un generico qualcosa che riempie lo spaziotempo "vuoto" ed e' responsabile per qualche proprieta' dell'universo, allora di questi eteri ce ne sono tanti, ma in genere in fisica oggi li si chiama in modo diverso: campi, dark energy, ... perche' a parte la caratteristica di essere 'dappertutto' sono molto diversi dall'etere luminifero.


Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
perché non aggiungi nel corpo dell'articolo il paper di Celani dell'esperimento che mi ha segnalato Briel.
Grazie, ti sarai accorto che ho accolto subito il tuo buon consiglio.
Ho letto il paper e devo essere molto sincero: il test mi ha convinto a rivedere le mie posizioni... Direi che a tutti gli effetti la classificherei come una replica positiva del claim di Arata. Difficilmente possiamo chiedere altro a Celani sull'argomento...
Ora potrai capire meglio perché Celani è totalmente convinto della mala fede di Franchini.

tia_ ha detto...

>-Sono antisionista e me le sono prese da tia per questo in passato

Prego? Al massimo ho dato del nazista al tuo amico Hamer.

briggart ha detto...

@nemo

grazie per il link di Dirac, ma se leggi con attenzione vedrai che di fatto quello che lui sta facendo e' di introdurre un concetto nuovo, che ha sicuramente alcune analogie con l'etere luminifero, e dargli il nome di etere.

come dicevo sopra, se si parla di etere luminifero, per me non ci sono dubbi che "tutto vada come se non ci fosse". se parliamo di un altro etere, va bene, pero' allora varrebbe la pena specificare bene cosa faccia, che proprieta' abbia, ..., possibilemte dal punto di vista matematico, cosi' si evitano ambiguita' e si puo' esser sicuri che stiam parlando tutti della stessa cosa.

briggart ha detto...

@robi

Greg Egan e' uno che secondo me scrive SF hard: fa premesse fisiche piu' o meno realistiche, ma una volta fissate, e' molto coerente e spesso la scienza ha un ruolo di primo piano nella storia.

All'estremo opposto ci sono i libri di Guerre Stellari che sono spesso un fantasy travestito da fantascienza.

Poi SF e' uno scatolone enorme, ci puoi mettere tante cose.

Ad esempio, Peter F. Hamilton scrive complessivamente SF, ma all'interno ci mette space opera, azione militare, crime mistery, spesso tutto assieme nello stesso libro.

nemo ha detto...

beh, Briggart, ho già parlato del campo di Higgs, e poi come dicevi tu nella teoria dei campi, di eteri ce ne sono molti...

Il problema è che lo spazio-tempo di Einstein è un po' come l'etere luminifero.. impalpabile, senza proprietà, e senza nessuna caratteristica reale. Einstein ne era ben consapevole. Lo spazio-tempo che si piega o viene trascinato dalle masse in movimento è un analogia che non regge in prossimità dei buchi neri..

tia_ ha detto...

>impalpabile, senza proprietà, e senza nessuna caratteristica reale

L'etere luminifero ne aveva eccome di proprietà. E sarebbe stato un sistema di riferimento privilegiato.

mario massa ha detto...

@Daniele
"È veramente acqua passata: un esperimento validato e confermato... a che pro ripeterlo?"

Daniele io non sono un elettrochimico, ma Camillo dice che l'elettrochimica classica non spiega il fenomeno. Anche quel po' che ho fatto io a ingegneria sembra non spiegarlo. Anche Malatesta non se lo spiegava. Poi ha ammesso che una spiegazione ci poteva essere, ma la sua spiegazione non convince Camillo.

Ti chiedo: esiste una spiegazione universalmente accettata del fenomeno e pubblicata sui testi (per esempio quelli universitari per elettrochimici)? Perchè se i testi ancora dichiarano la cosa impossibile mi dispiace ma quell'esperimento va rifatto e individuata la teoria che lo guida. Ecco perchè rifarlo. O si scopre un fenomeno (e anche di una certa rilevanza scientifica) e facciamo finta che non esista?

robi ha detto...

grazie Briggart
mi informerò sui tuoi autori
io son rimasto a Lem e Dick
ace

nemo ha detto...

@_tia
sorry, non era mia intenzione di discutere le proprietà dell'etere luminifero
Volevo rifarmi a quello che disse Einstein..

nemo ha detto...

e cioè che le cose funzionavano anche senza...

nemo ha detto...

una nota scritta velocemente..

Spazio-Tempo e Curvatura
Il nostro concetto di spazio e di tempo, è stato modifica nel corso della storia della fisica almeno tre volte.
Con Newton avevamo lo spazio assoluto ed il tempo assoluto sui quali concetti ha costruito tutta la fisica che ancora oggi viene utilizzata e studiata.
Nel 1905 Einstein, con la teoria della relatività speciale ha modificato lo spazio ed il tempo assoluto nello spazio-tempo assoluto. Minkowski infatti mostrò come la separazione degli eventi fosse invariante per qualsiasi osservatore, purché esso sia in moto rettilineo uniforme (sistema di riferimento inerziale).
Le limitazione della teoria delle relatività speciale ai sistemi di riferimento inerziali e la mancanza di una teoria sulla gravitazione che tenesse in debito conto dei limiti imposti dalla velocità limite della luce portò Einstein a formulare nel 1915 la teoria della relatività generale.
Lo spazio-tempo assoluto einsteiniano, per la terza volta, perde le sue proprietà e diventa locale. Ora i calcoli in RG si possono fare solo per variazioni di coordinate infinitesime in modo tale che la curvatura possa essere approssimata ad una superficie euclidea. La natura dello spazio-tempo non è più definibile a priori ma solo nell'intorno del punto considerato.
La formulazione della relatività generale fu confermata per via sperimentale, per la prima volta, da Eddington nel 1921. Durante un eclissi di sole si poté notare lo spostamento apparente di una stella che doveva essere oscurata dal disco solare a causa della curvatura che la luce subisce nel passare in prossimità di un intenso campo gravitazionale qual’è quello del nostro sole. La descrizione geometrica della gravità di Einstein divenne quindi l’interpretazione ovvia. La massa deforma lo spazio-tempo e lo spazio tempo dice alla massa come muoversi.
La cosa curiosa è pur tuttavia vera è che la curvatura di un raggio luminoso è calcolabile anche con le equazioni di Newton, dove lo spazio ed il tempo sono assoluti e la geometria è euclidea. Ovviamente la soluzione non è esatta ma apparentemente anche con la fisica di Newton la luce viene deviata in prossimità di una massa. Basta solo riflettere sul fatto che i buchi neri furono postulati per la prima volta dal reverendo John Michell nel 1783, ben prima della teoria della relatività generale.
A questo punto, con la teoria della relatività generale, abbiamo una teoria che descrive le geodetiche dei corpi in libera fluttuazione in modo perfettamente geometrico.
Mi chiedo quindi:

1) Questo fatto, è veramente sufficiente a giustificare la reale natura della gravità? Se si, perché?


2) Lo spazio-tempo è un ente reale oppure una comoda convenzione che ci permette di descrivere il mondo?


3) Possiamo considerarlo solo come un ente astratto che trasporta l’informazione sulla gravità ma senza dirci nulla sulla origine fisica del campo?

Io sono sempre più convinto che non sia possibile dare allo spazio-tempo alcun significato fisico.

robi ha detto...

Briggart
ma un libro come "Solaris"
lo hai mai letto?
o "ubik" di Dick

notte

Silvio Caggia ha detto...

@robi
Non ho capito niente...
Che e' la psicobiofisica? Chi e' antonella? Stavi parlando a me?!?

MISTERO ha detto...

C'è qualcuno qui dentro che non vorrebbe vedere la bomboletta in funzione, con tanti scienziati in libertà attorno, liberi di toccare e smontare tutto?
Non si può ridurre tutto al fatto che Franchini sia antipatico. E' pazzesco.


Si hai perfettamente ragione Radio Capodistria.
Ricordo però a tutti che Arata nella sua dimostrazione con un motore stirling ha ricevuto il premio imperiale giapponese, non solo, quanto ha dimostrato è passato alla storia sotto il nome di "Fenomeno Arata". Chiedo scusa ma vorrei tanto il supporto dei "topi" da biblioteche e filosofi della storia della scienza, la definizione di "Fenomeno Arata" può o deve essere considerato un passaggio scientifico fondamentale indipendente dalle parole "fusione fredda", mi sbaglio?

Il primo esperimento pubblico, in cui erano presenti circa 60 persone, tra scienziati e giornalisti.....
In un apposito contenitore a pressione, posto all'interno di un calorimetro e collegato, per mezzo di una tubazione, ad uno spettrometro di massa ad altissima risoluzione (Necessario per dimostrare la presenza di 4He (Elio 4), come eventuale residuo della reazione di fusione), sono stati inseriti 7 grammi di nano-particelle di Palladio disperse in una matrice di Ossido di Zirconio appositamente preparate dal laboratorio di Arata. Nella prima fase del test, in tale recipiente, è stato inserito idrogeno a 50 atmosfere, generando così un breve picco termico dovuto alla idratazione delle stesse, seguito poi da un lento raffreddamento, dimostrando così che in tale situazione non vi è ne emissione di calore, ne presenza di 4He. Il recipiente è stato poi svuotato, degasato e nuovamente riempito, ma questa volta con deuterio a 50 atmosfere. A questo punto vi è stato di nuovo il picco termico dovuto alla idratazione (il deuterio, essendo un isotopo dell'idrogeno, si comporta chimicamente allo stesso modo), ma questa volta il calore, non è andato via via scemando, ma è continuato in modo costante, tanto da permettere il funzionamento di un motore termico a ciclo di Stirling. Il funzionamento è proseguito per diverso tempo, in modo da poter accumulare nel sistema una sufficiente quantità di elio, successivamente è stata fatta una nuova misura del gas presente nel contenitore e questa volta, lo spettrometro di massa, ha rilevato nettamente la presenza di elio mescolato con deuterio, segno evidente che il calore prodotto era dovuto ad una reazione termonucleare.

MISTERO ha detto...

Scomodiamo per un momento Thomas Kuhn:

La transizione da un paradigma in crisi a uno nuovo, dal quale possa emergere una nuova tradizione di scienza normale, è tutt’altro che un processo cumulativo, che si attui attraverso un’articolazione o un’estensione del vecchio paradigma […] Questi esempi ci guidano verso il terzo e più fondamentale aspetto dell’incommensurabilità tra paradigmi in competizione. In una maniera che sono incapace di spiegare ulteriormente, i sostenitori di paradigmi opposti praticano i loro affari in mondi differenti […] I due gruppi di scienziati vedono cose differenti quando guardano dallo stesso punto nella stessa direzione. Ciò però, vale la pena ripeterlo, non significa che essi possano vedere qualunque cosa piaccia loro. Entrambi guardano il mondo, e ciò che guardano non cambia. Ma in alcune aree essi vedono cose differenti, e le vedono in differenti relazioni tra loro [...] Per la stessa ragione, prima che possano sperare di comunicare completamente, uno dei due gruppi deve far l’esperienza di quella conversione che abbiamo chiamato spostamento di paradigma. Proprio perché è un passaggio tra incommensurabili, il passaggio da un paradigma a uno opposto non può essere realizzato con un passo alla volta, né imposto dalla logica o da un’esperienza neutrale. Come il riordinamento gestaltico, esso deve compiersi tutto in una volta (sebbene non necessariamente in un istante), oppure non si compirà affatto […] Il trasferimento della fiducia da un paradigma a un altro è un’esperienza di conversione che non può essere imposta con la forza (ed. 1978, pp. 109-112, 139, 151, 179-183).

Le rivoluzioni scientifiche passano per il riconoscimento di un nuovo fenomeno?
Chiedo aiuto di nuovo.

Celani dopo la replica che cosa avrebbe dovuto fare?

Secondo me lo dice wiki:
disperse in una matrice di Ossido di Zirconio appositamente preparate dal laboratorio di Arata.

O forse avrebbe dovuto aspettare Franchini con la sua benedizione o Mario Massa con la sua replica?

Kuhn esclude la logica (robbins mi manchi) non esclude la razionalità.

briggart ha detto...

robi,

di Lem ho letto Solaris, il Pianeta del Silenzio e il Pianeta Morto.

mi sembra che sia un filone che si e' un po' perso nella SF di oggi.

tra gli autori moderni che conosco io, forse Egan e Ian M. Banks gli si avvicinano, quantomento per il voler cercare di proporre spunti di riflessione su temi che trascendono la storia in se.

di Dick ho letto solo Man in the High Castle e Scorrete lacrime.

Radio Capodistria ha detto...

@Daniele Passerini:
scusa se mi ero accodato nel post precedente.
La compressione elettrochimica di Arata è un esperimento semplicissimo, economico e rivoluzionario.
Fino ad ora è incredibilmente rimasto del tutto sconosciuto. Tu ne parli come di una cosa che non vale la pena ripetere? Dovrebbe diventare un esperimento da esercitazioni di chimica al liceo, altro che "esperimento validato, acqua passata".
Già è stato ingiustamente trascurato, e tutti noi ne siamo al corrente da pochi mesi. vogliamo far cadere tutto nel dimenticatoio?
Non voglio più sentir parlare di Franchini.
Il compressore di Arata vale mille volte i fili di costantana, e voi mi parlate di Franchini. Ma chi se ne frega di Franchini!
Voglio una replica, altrimenti siete come Tafazzi e ve lo meritate. Oppure cosa dobbiamo pensare? Due lire, costa, quell'esperimento. Non lo so, cosa dobbiamo pensare? Dimmelo tu, cosa devo pensare.

Antonio ha detto...

@Mistero: dalle informazioni in mio possesso la "fase II" del "fenomeno Arata", quello della matrice di ossido di zirconio è del 2008, successiva alla replica di Celani del compressore elettrochimico (2006), da quello che ho capito la replica dell'esperimento era cessata e, forse, Celani già passato ad altri interessi per cercare una sua "originalità" (i ricercatori sono tutti scientificamente edonisti :-) ).
Sono stato tra coloro che che hanno fatto un po' di pressione affinché Celani tornasse ad occuparsi della questione viste le discussioni di Franchini e le attività di replica di Mario Massa; ignoravo però una parte della storia e anche il "paper di rapporto" dell'esperimento.

Ho letto tutto con molta attenzione, principalmente il paper, e sta in piedi. Poi uno potrebbe pensare che sia "tutto finto" ma così non si va da nessuna parte e non ritengo che il dubbio di malafede porti molto lontano.
L'esperimento mi pare corretto, ben condotto e ben documentato (certo per un esperimento così importante non avrei usato un tubicino di Pd "avanzato" e "usato" ma avranno avuto le loro ragioni ;-) )

A questo punto siamo a un claim provato sperimentalmente e una verifica indipendente, sinceramente ho difficoltà a dubitarne.
La scienza però in questi casi funziona bene (quanto tutto è ben documentato): Mario Massa sta provando una replica, se non avrà successo allora avremo un motivo "scientifico" per tentare di coinvolgere Celani.

E non è questione di 2 o 300 bar. La mia idea "ex ante" era che non potesse proprio succedere che una cella aperta e un materiale permeabile all'idrogeno avrebbe generato una sovrapressione "misurabile" nel cavo dell'elettrodo. Non sono un chimico, nella mia vita ho "studiato seriamente" chimica solo sul Silvestroni (che ho conosciuto personalmente) e "di rimando" a proposito della fisica dello stato solido; conservo sono una passione sia per la fisica che per la chimica quindi al più mi posso definire "un appassionato".
La mia preclusione derivava intanto da un errore di fondo: quello di ragionare sempre avendo in mente H2 e non H e pensando alla reazione come una progressione di stati stazionari. La lettera di Malatesta mi ha "aperto una possibilità" mettendomi di fronte gli effetti "collaterali" della cinetica delle reazioni coinvolte alla quale, con grande ignoranza, non avevo pensato. Non sono in grado di dire se la spiegazione di Malatesta sia quella giusta, mi pare solo "plausibile" e il fenomeno che darebbe luogo alla compressione lo ritroviamo in molti altri contesti (il fatto che esista una metabarriera che finisce per essere attraversata solo in un verso).

Per tutto questo ho fatto un picco passo indietro, fermo restando che mi farebbe molto piacere conoscere Celani che, oltretutto, è mio compaesano.

Aspettiamo la replica di Mario Massa ormai mi pare il fatto più interessante all'orizzonte sull'argomento.

Radio Capodistria ha detto...

@MISTERO:
scusa se non ti ho risposto prima, non avevo visto il tuo intervento. Quello che dici è interessante, e io non sono in grado di risponderti sull'effetto Arata. Anche quella dimostrazione in giapponese ha suscitato enormi discussioni. Io direi di affrontare i problemi uno alla volta. Cominciamo dal compressore elettrochimico e dalle pressioni che può raggiungere, che per Arata sono migliaia di bar.
Se quello funziona, si può procedere. Mi è sembrato di capire che Franchini neghi non il funzionamento in toto, ma il fatto che si possano raggiungere pressioni superiori a qualche bar. Comunque fattelo dire da lui, perchè onestamente non ricordo. Per Massa, la cosa è diversa, per Giancarlo Demarchis forse è diversa ancora. Poi c'è il problema che sopra i 100 bar il Pd si infragilisca e scoppi tutto, e quindi come avrebbe fatto a raggiungere migliaia di bar?
In conclusione, io penso che prima di parlare dello stirling di Arata bisogna esaminare i fondamentali.
Per questo aspetto con ansia la replica di Mario Massa. Io di Kuhn non ne mastico, ma per me un esperimento è vero quando tutti se lo possono ripetere a casa loro. Mi dispiace che, visto l'interesse e le implicazioni sconvolgenti di un esperimento finora rimasto SCONOSCIUTO ai più e che avrebbe meritato 10.000 repliche in 10.000 università, Celani non reputi di impegnarsi in prima persona per dare delle "dritte" a tutti coloro che lo volgiono ripetere, anche solo per noi!!!!! Mi sembra che voglia solo polemizzare con Franchini. Magari mi sbaglio. Dico, hai in mano una bomba e ti curi solo di litigare con Franchini? Per me dovrebbe tirare fuori la sua bomboletta e poi aiutare Mario Massa a replicarla, sperando che sia una serie di eventi felici in tutto il mondo!
@Passerini,
se Celani adesso si impunta a non mettersi in gioco, da solo l'impressione di non avere in mano nulla. Non ha senso, e per me non ha senso che tu appoggi questa posizione.
Dimentichiamoci di Franchini.
Domentichiamoci di queste ridicole beghe e andiamo al sodo.

Sarò sprovveduto, sarò incosciente, e neppure saggio come tu scrivi nella intestazione del tuo blog, ma l'occasione è unica, e se Celani non si rende conto dell'importanza di ciò che ha in mano, bisogna dargli una energica svegliata:
CELANI, SVEGLIA! LASCIA PERDERE I FILI DI COSTANTANA PER UN MOMENTO E TIRA FUORI LA BOMBOLINA!!!






sandro75k ha detto...

@Capodistria

Io sono perchè Massa rifaccia l'esperimento così ci divertiamo un po' noi ma Franchini, se ha rifiutato l'invito o solo per il semplice fatto che non ci sarebbe cmq andato, ha perso i diritti sulla bomboletta...su questo non ho dubbi!

Vettore ha detto...

@Mario Massa
Non è che se un fenomeno non ha ancora spiegazione significa che il fenomeno non esiste! Le spiegazioni e le teorie vengono dopo l'osservazione dei fenomeni, anche molto dopo, ma nel frattempo non è che ci si può tappare gli occhi!
Per inciso, la spiegazione di Malatesta non convince del tutto neanche a me, anche se ha degli aspetti interessanti...

@Radio Capodistria
L'esperimento di Arata è stato replicato con successo dai laboratori Toyota in Giappone e da McKubre dalla SRI negli USA. Se nessuno ne sa niente... Chiedi ti il perchè...
Celani, scientificamente parlando, ha fatto il suo dovere: ha fatto un esperimento ed ha pubblicato i risultati. Adesso tocca ad altri replicarle e confermare o confutare i risultati. È questa la procedura "standard" che non prevede che ci siano rompiscatole sul web che invece di mettersi a lavoro lanciano critiche campate in aria, sfide e pretendono di vedere voi loro occhi l'esperimento per dargli l'imprimatur. Il si o il no di un Franchini (basato su opinioni e non su fatto) non conta un cavolo in ambito scientifico. Per cui queste discussioni sono solo una perdita di tempo: che si adoperassero a replicare l'esperimento! Ricordo tra l'altro che Franchini ha pubblicamente più volte scritto che il suo scopo è far togliere finanziamenti a Celani ed alle sue ricerche. Ti pare coerente che ora si interessi ad un suo esperimento?

Paul ha detto...

Forse (azzardo la mia) non conta tanto il valore della merce quanto il saperla vendere meglio.
Quelli che hanno poteri decisionali sono ignoranti, e ascoltano perciò chi sa decantare in modo più convincente la propria merce. Sono battaglie che esulano totalmente dalla Scienza.
Succede, ma non è comunque giusto.

sandro75k ha detto...

Ottimo Vettore...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Bertoldo
"La verità non stà in chi con mezzi mediatici la propaganda oltre il limite della decenza e se in qualche modo viene messa in discussione , ci sono subito i "ben pensanti " ovviamente strapagati dalla propaganda sionista "

Strapagati? Sta (senza accento) andando di moda in questo periodo insinuare di dazioni a vari personaggi del blog, da entrambi gli estremi del multiforme gruppo umano che si agita sul blog. Ne è stato vittima Daniele e sostenni che chi lo insinuò fece una vigliaccata. Ora tocca a me? Per le vicende che mi riguardano sono più di bocca buona e sono comprabilissimo! :-D
Mi vendo anche per poco. In effetti sono qui nella speranza che qualche 'osservatore' (come nel calcio) mi segnali a qualche pluto-giudeo per essere arruolato, così finalmente potrò mandare mia figlia in vacanza senza dover sperare negli inviti delle amiche. Dura farsi notare, ma per fortuna ci sei tu, caro Bertoldo, che amplificando gli effetti della mia presenza mi stai dando una bella mano. Se finisco su un pingue libro paga, stai tranquillo che una ricompensa ci sarà anche per te.
Tanto 'pecunia non olet'! ;-)

Comunque, confermo che a volte dici cose interessanti e non sottovaluto alcuni tuoi interventi, insomma tu vedi un'ostilità che non esiste. In effetti le cose che cambierei in te, se potessi, sono il massacrare l'ortografia e una la forte paranoia, mentre per il resto sei una voce comunque stimolante a cui presto buona attenzione. Io spero che tu smetta di vedermi come un nemico. Non lo sono. E non sono pagato da nessuno per dire quello che dico...per adesso, ma in futuro, forse...speriamo... ;-)))

Giovanni Costantini ha detto...

@Bertoldo @Pagnini
"così finalmente potrò mandare mia figlia in vacanza senza dover sperare negli inviti delle amiche."
Ecco tre righe che dovrebbero farti pensare a quello scrivi prima di postarlo, caro bertoldo/valeria/who.

"Comunque, confermo che a volte dici cose interessanti e non sottovaluto alcuni tuoi interventi, insomma tu vedi un'ostilità che non esiste. "
Ed ecco altre due righe che mostrano ancora una volta che Pagnini dovrebbe essere il moderatore ufficiale del blog.

Radio Capodistria ha detto...

@tutti:
sono scoraggiato.Nei miei precedenti posts avrò scritto 10 volte che non voglio più sentire parlare di Franchini, e tutti, a parte Mistero, continuate a parlarmi di Franchini. Siete come mesmerizzati. E' come se la vostra ragione di vita fosse Franchini.

@Sandro 75K.
Franchini avrà perso i suoi diritti sulla bombolina, ma tu no. Sei come molti un sincero appassionato. Se glielo chiedi te la dovrebbe far vedere di sicuro. Se Passerini glielo chiede, ve la mostra di sicuro. Se poi mi dici chiaramente che non ti interessa e non la vuoi vedere, va bene. E' vero che ha già pubblicato, e che sono gli altri a dover replicare. Si, va bene. Ma io non conosco un ricercatore che uno che di fronte alla richiesta degli appassionati non mostrerebbe le proprie facilities con orgoglio.
@Vettore:
se Celani, al contrario, non ci tiene a mostrare le proprie facilities, dovresti essere tu a chiederti il perchè, tu che conosci il modo della ricerca. Si, ha già pubblicato, e ha fatto il suo dovere, ho capito.Ora sta agli altri replicare, ho capito.Ma se in tutti questi anni nessuno ha mai replicato il suo semplice esperimento, questo può significare, due cose: o non ci hanno mai provato, o non ci sono mai riusciti. Notare che se qualcuno ci fosse riuscito avrebbe potuto fare un bel paper e quindi ci avrebbe guadagnato pure lui. Secondo te uno fa un paper dove scrive di un esperimento fallito??? Allora, se tu te ne intendi tanto del metodo scientifico, allora devi dire che è molto più probabile che altri abbiano provato a replicare il compressore elettrochimico e non ci siano mai riusciti. Questo era per mettere i puntini sulle "i" con coloro che criticano l'estabilishment scientifico, per poi trincerarsi rigidamente dietro alle sue regole quando lo reputano opportuno. E' come se voi diceste: tempo scaduto, l'esperimento non si fa più vedere a nessuno. Questo è autolesionismo.
Io aspetto con ansia la replica di Massa, ma se io fossi Celani, darei a Massa tutto il supporto possibile perchè la replica riesca.L'esperimento di Arata non mi interessa, io voglio partire da cose semplici. Il prossimo che mi parla ancora di Franchini, per me non è ne un appassionato, ne una persona seria.
@Pagnini:
quando ti assoldano, gli puoi girare il mio CV? I complotti veri esistono davvero, ma i omplottisti non li scoprono mai. Loro scoprono solo i complotti falsi, oppure scoprono che esiste la FIAT, per intenderci.


nemo ha detto...

@Radio Capodistria
"Secondo te uno fa un paper dove scrive di un esperimento fallito???"

Ovvio che si... capita continuaente che qualcuno faccia un paper e che poi venga smentito da un collegacon un altro paper.


nemo ha detto...

@Radio Capodistria
2 parte: http://22passi.blogspot.it/2013/08/qualcuno-ha-notizie-di-francesco.html?showComment=1376298389875#c7708928842981344163

Radio Capodistria ha detto...

@Nemo,
in effetti hai ragione.
Non ci sono smentite.Ma d'altro canto eventuali repliche riuscite dovrebbero avere lasciato traccia, sotto forma di papers, perchè un compressore elettrolitico da mille bar non è una cosa da poco.
Ciao.

Vettore ha detto...

@Radio
Se qualcuno replica un esperimento e non ottiene gli stessa risultati in genere fa lo stesso un paper in cui descrive la cosa (e da velatamente e sadicamente del cretino al primo). Recentemente se ne sono visti tanti articoli così, figuriamoci se non succederebbe nel caso di un esperimento di FF, che è come un coniglio nella gabbia dei leoni... La verità è che nessuno lo replica perchè non interessa a nessuno! Ci sono migliaia di esperimenti simili (anche più rilevanti) nella stessa situazione nel campo delle LENR, questo perchè per gli addetti non è necessario replicarle perchè ci credono, per i non addetti è solo una collezione di errori o una perdita di tempo. Non ci credi? Chiediti come mai non hai sentito parlare i mass media ne di questo esperimento ne di quello di Arata (che è ben più clamoroso)...
Poi non ho capito perchè dai tanta importanza a questo esperimento piuttosto che a centinaia di altri, tutti ugualmente importanti e sorprendenti. Visita www.lenr-canr.org per farti un idea...
Per me se qualcuno fa una replica è sempre positivo, ma la trovo inessenziale, visto che già quella di Celani era una replica, e comunque trovo del tutto inutile "vederla" tipo spettacolino circense

Radio Capodistria ha detto...

@Nemo
Leggo orora il post che hai linkato. Un post di Rodrigo che parla di Franchini.
Devo prendere atto che vi interessa più schiumare bile su Franchini piuttosto che la replica dell'esperimento. Come se una replica riuscita dell'esperimento di Celani danneggiasse Celani. Come se fosse un affronto a Celani. Questo è essere fuori di senno.
Devo prendere atto che a Celani non interessa minimamente che la replica di Mario Massa riesca. Signor Massa, ha sentito? Si faccia aiutare da Franchini, a fare la replica, lei che conosce Franchini, e quindi, sig. Massa, qualche colpa ce la avrà anche lei.
Cercare di replicare un esperimento. Che onta. Che malfidenza!
Nemo, ma ti leggi, quando scrivi?

robi ha detto...

Silvio
Psicobiofisica è un libro di M.Todeschini
Non è in vendita nelle librerie ,per averlo bisogna contrattare un certo Fiorenzo il quale ti rimanda alla signora Antonella (figlia di Todeschini)
io te lo consiglio il libro (anche perchè ormai restano poche copie)ma soprattutto per l avvincente teoria e per la voglia di allargare gli orizzonti del pensiero.
Ti dico questo perchè so che sei curioso di novità(anche se datate ma dimenticate)e per di più tu avresti la possibilità di fare un analisi critica ben superiore alla mia

ciao

nemo ha detto...

@Radio
Si, e non ti auguro di dover subire ciò che ha dovuto subire Celani

Radio Capodistria ha detto...

@Vettore,
in realtà questi scontri dialettici e dietrologici mi annoiano abbastanza, e credo che anche tu ti stufi.
Io spero che Massa replichi con successo, e se fossi in Celani gli darei tutto il supporto possibile.
Se fanno un compressore elettrolitico da 1.000 bar, magari si fa un paper che si riesce a pubblicare anche fuori da lenr-canr, dove i papers si misurano a peso, ormai. Non c'è nemmeno il tempo materiale di replicarli o di smentirli, o anche solo di studiarli bene. Invece questa situazione dialettica di negazione teorica e di scontro, a molti sembra una offesa, invece è quanto di più scientifico ci possa essere. Il germe della scienza sta in queste situazioni. Non lo dico per te, che queste cose le sai, ma per gli altri.

nemo ha detto...

P.S.: Franchini e Mario sono liberi ed hanno sia le capacità che le possibilità di farlo in qualsiasi momento. Mica mi turba la cosa. Trovi scritto qualcosa del genere da qualche parte?

nemo ha detto...

p.s.: la replica intendo

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Giovanni Costantini
"Ecco tre righe che dovrebbero farti pensare a quello scrivi prima di postarlo, caro bertoldo/valeria/who "

Giovanni, ma tu ipotizzi per caso che Bertoldo e Valeria siano la stessa persona? Io non credo proprio. Con Valeria mi sembrava di aver impostato un rapporto personale migliore, che non l'avrebbe portata a insinuare certe cose. Con Bertoldo spero di riuscirci col tempo :-)

@ Radio Capodistria
"quando ti assoldano, gli puoi girare il mio CV? "
Sì, ma voglio una percentuale, da buon procuratore. Sai, qui non si fa niente gratis! ;-)

Daniele Passerini ha detto...

@Radio
sono scoraggiato.Nei miei precedenti posts avrò scritto 10 volte che non voglio più sentire parlare di Franchini, e tutti, a parte Mistero, continuate a parlarmi di Franchini. Siete come mesmerizzati. E' come se la vostra ragione di vita fosse Franchini.
Sei qui per dare man forte a Franchini e polemizzare con chi tenta di inquadrare la vicenda esattamente per quello che è. La sala giochi per quelli come te chiude.

@tutti
Mi dispiace molto, ma non se ne può più di vedere le discussioni sommerse dalle provocazioni di chi entra proprio per disturbare le discussioni.
Ho attivato la moderazione dei commenti, che non riguarda però chi è iscritto al blog come autore.
Come già detto sono disponibilissimo ad attivare come autore chi non appartiene alla categoria, troll, provocatori, polemisti, zizzanieri ecc.
Naturalmente chi non è autore vedrà comunque pubblicati i suoi commenti, anche se non più in tempo reale come avveniva finora (e a patto che il contenuto dei commenti stessi non rientri nella categoria troll ecc. di cui sopra).

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Giovanni Costantini

"Ed ecco altre due righe che mostrano ancora una volta che Pagnini dovrebbe essere il moderatore ufficiale del blog "

Grazie Giovanni, ma il blog è di Daniele ed è un blog moooolto complicato da tenere in mano. Non invidio Daniele, in questo.
Sono moderatore in altra comunità, da ormai molti anni, ma lì siamo uno staff compatto e trattasi di un forum molto tranquillo ( www.masterdrive.it lì sono alextyx ) e già lì a volte penso di volermi tirare indietro, figurati se potrei sopravvivere qui, dove è tutta un'altra aria. Bertoldo lancia alcune accuse avventate, ma una cosa è certa, alcuni degli argomenti trattati qui hanno un potenziale di disturbo, anche economico (e quindi sociale e politico), consistente e tale che forse neppure Daniele si aspettava. Daniele ha tutta la mia stima e solidarietà e cerco di dare una mano quando posso (capita anche che non mi allinei con lui talvolta) , ma non sarei all'altezza di gestire una comunità del genere, come lui, ormai mitridatizzato, ha via via imparato a fare. Rendiamogli onore per questo! :-)

Giovanni Costantini ha detto...

@Pagnini
"Giovanni, ma tu ipotizzi per caso che Bertoldo e Valeria siano la stessa persona?" [cit.]

Si, ritengo di si.

rodrigo ha detto...

@ AleD
>Però risponderesti anche alla mia domandina?
Le tue domande dovrebbero essere quelle del commento 11 agosto 2013 09:15

Non so niente di quello che chiedi ma credo che non si sia fatto niente di altro su quel fronte per ovvi motivi: l'esperimento non è così fondamentale come Franchini vuole fare intendere. Celani ha voluto dimostrare che quanto dichiarato da Arata aveva una base reale in modo da mettere un freno al costante dilagare di illazioni, insulti e prese per i fondelli. Punto.
Gli esperimenti hanno un costo e Celani per l'ambito in cui opera non è esattamente il ricercatore meglio foraggiato dell'INFN. Franchini ha già accusato Celani di sperperare denaro pubblico perché a sentire lui la famosa bombolina doveva costare una fortuna (cerca nei suoi vecchi commenti perché questa cosa salta fuori ciclicamente) quindi Celani era colpevole anche di questo oltre di occuparsi di cose legate alla ff. Lascio immaginare che reazione avrebbe provocato se fosse andato avanti su quella linea di sperimentazione con cose anche più costose.
È inutile che Franchini tiri in ballo il discorso che il brevetto di Arata "serve per la fusione fredda" (tutte cose dette per provocare e irritare le persone come suo solito modo di fare), dalla dimostrazione della fattibilità del principio fisico alla realizzazione di un brevetto industriale da centinaia di bar, ce n'è di differenza e non è certo nei compiti di Celani muoversi in quella direzione. E per quanto Franchini cerchi ora di correggere il tiro con "asimmetrie" o "centinaia di bar", lui ha sempre negato l'impossibilità fisica del fenomeno.

Se vuoi sapere chi c'è andato devi chiedere all'INFN, ma anche questa domanda secondo me ha una risposta ovvia: non c'è andato nessuno. Lo hai letto Franchini: "Se mi avesse invitato non ci sarei andato, questo è sicuro.. Questo è il tipo di persone con cui si ha a che fare, criticano, denigrano, offendono ma non gli interessa nulla di esperimenti fatti da chi lavora nell'ambito delle LENR/ff se non per cercare errori, tanto sono tutti ricercatori di "serie C" buoni solo quando scrivono di cose che confutano altri ricercatori del ramo (come Spallone con la sua relazione della misura dei neutroni sul caso Cardone) in quel caso diventano delle autorità assolute.

>(come poi abbia fatto Malatesta a fare dietro front senza vedere nulla di sperimentale per me è un mistero), ok, ma tra i partecipanti invece chi c'era?

Non capisco se anche tu, assieme a Radio Capodistria, scrivi per prendere per i fondelli, o cosa.
Cosa hai visto "di sperimentale" che ti faccia credere all'esistenza del bosone di Higgs?
Ci sono n ricercatori che hanno fatto un esperimento dalla realizzazione piuttosto banale (unico strumento un manometro) e ne hanno scritto un paper. Hanno descritto il setup sperimentale, la procedura e i risultati ottenuti. Vista la particolarità di tutta la vicenda, Celani si è visto costretto anche a farsi una fotografia con un quotidiano tra le mani attestante la data (cosa ridicola per un normale esperimento scientifico) e con inquadrato il manometro che indicava la pressione raggiunta.
Tra l'altro credo che l'esperimento lo abbia fatto anche McKubre, ma non ho alcun link a riguardo.
Tra scienziati seri e rispettati, si leggono i paper, e si esprime un giudizio, se non ci sono particolari critiche da fare si accettano i risultati, altrimenti si chiede di rifarlo applicando opportuni correttivi.
Una persona per bene non ritiene che 10 ricercatori dell'INFN (o quanti erano) truccano un risultato di un esperimento banale fatto nei laboratori dell'INFN, con supervisione dell'INFN, inventandosi dati e truccando le fotografie con Photoshop, mettendo quindi a rischio anche le proprie carriere, semplicemente per avere ragione. Questo lo fa chi ha il tarlo della paranoia che gli rode il cervello.

Giovanni Costantini ha detto...

@Pagnini
"Rendiamogli onore per questo! :-)"

Daniele ha tutta la mia stima, stima che non ho problemi ha riconfermare anche ora!

Fabio Crestani ha detto...

@Daniele
"Ho attivato la moderazione dei commenti"
Hai fatto bene, soprattutto alla luce delle strumentalizzazioni fatte...

robi ha detto...

Giovanni
è dal gennaio 2011 che seguo 22p(prima come roberto)
Bertoldo viene da energeticambiente ,Valeria è parsa in un bel giorno di primavera e sinceramente ricordo anche un accanito battibecco fra loro (solita storia uno pensa di esser "amico"di Bertoldo e poco dopo si ritrova un intervento in cui viene ridicolizzato da Bertoldo eheh)
no non sono la stessa persona

saluti

MISTERO ha detto...

@Daniele
Hai fatto bene, questo commento rivolto a te era più che censurabile:
Voglio una replica, altrimenti siete come Tafazzi e ve lo meritate. Oppure cosa dobbiamo pensare? Due lire, costa, quell'esperimento. Non lo so, cosa dobbiamo pensare? Dimmelo tu, cosa devo pensare.

Tornando ad Arata riporto gli articoli di giornale usciti all'epoca, il Sole24Ore:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2008/05/nucleare-fusione-fredda.shtml

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2008/05/samurai-caravita.shtml

Conferenza, presentazione e demo:
http://www.youtube.com/watch?v=MlN_SPintzo
http://www.youtube.com/watch?v=A5lwRnvR0os
http://www.youtube.com/watch?v=ak3xMyNVvCQ

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Fabio Crestani

"@Daniele
"Ho attivato la moderazione dei commenti"
Hai fatto bene, soprattutto alla luce delle strumentalizzazioni fatte... "

Sì, concordo. Io in genere sono contrario alla moderazione a tappeto, ma con questo escamotage di poter validare alcuni utenti, che quindi non avranno il problema di dover aspettare la moderazione del commento, la cosa può funzionare bene. Spiace per chi dovrà aspettare, ma la fiducia la si può sempre conquistare. Purtroppo qualcuno stava davvero usando male la popolarità di questo blog e Daniele ha fatto una cosa quasi obbligata.

AC/DC ha detto...

Che palle ormai siamo alla pura guerra di religione, se vi piace cosi'...

A me importa una sega di tutte ste manfrine, e penso di non essere l'unico, qua tra indications, cilecche sotto NDA e menate varie si continua a brancolare nel buio.

La storia della bombolina mi pare solo una questione personale tra Franchini e Celani e francamente la trovo poco interessante, mi piacerebbe di piu' sapere se i fili di Celani funzionano o meno, ma pare che mesi di test non siano bastati per capirlo.

Ma vedrete che entro 6 mesi sara' tutto piu' chiaro, diceva quello la'... l'anno delle LENR e' sempre il prossimo mi pare.

nemo ha detto...

"Purtroppo qualcuno stava davvero usando male la popolarità di questo blog e Daniele ha fatto una cosa quasi obbligata."

Esatto

Yuz ha detto...

@Daniele Passerini
Sono un commentatore saltuario, ma un lettore abituale del tuo blog.
L'invasione di troll che hai subito mi stava facendo passare la voglia di tornare a leggere le novità e le disquisizioni fra gli altri utenti.
Approvo a pieni voti la scelta di introdurre la moderazione.

comRED ha detto...

.

sandro75k ha detto...

Fare una prova per dimostrare che Franchini sbagli significa fargli un favore? Questa cosa mi sfugge davvero e non riesco proprio a capirla mentre sono d'accordo al 100% che Celani non debba proprio nulla a Camillo.
Celani dopo aver invitato tutta la comunità scientifica a visionare l'esperimento, è con la coscienza più che pulita e non deve più nulla a nessuno ma ciò non può fermare la curiosità degli altri uomini di scienza che vogliano provare la stessa "brezza elettrolitica" e soprattutto capire e guardare da vicino questo fenomeno...

Ale ha detto...

Ma si parla di questo?

http://www.hydrogen.energy.gov/pdfs/review08/pdp_29_lipp.pdf

Ale ha detto...

o di questo...

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0013468698001443

http://www.google.com/patents/US6994929

http://www.iphe.net/docs/Events/Seville_11-12/Workshop/Posters/IPHE%20workshop_HyET_poster.pdf

NOn mi sembra una cosa totalmente sconosciuta.

nemo ha detto...

@Ale
Ops.... :-)))

nemo ha detto...

P.S.
Che qualcuno prenda nota del nome degli autori dei paper. Bisogna aggiungersi nella lista degli imbroglioni!

:-)

nemo ha detto...

Azz... Nemmeno con l'ipad si riesce a scrivere! È come l'iPhone

Pietro F. ha detto...

GeNiE Reactor technology is based on 20 years of experimental research by Global Energy Corporation, JWK International, and SPAWAR Systems Center San Diego scientists and engineers. The results have been published in over 20 peer-reviewed technical journal articles. Our most recent publications document the ability to efficiently produce high-energy neutrons that are capable of fissioning uranium. We have answered the critical scientific questions:

Our experiments are repeatable.
Our experiments have been replicated by others.
Our experiments provide direct evidence that nuclear reactions are involved including the production of high-energy neutrons. Although our experimental results are not predicted by current nuclear physics theories, the results are real.
The GeNiE Reactor takes advantage of the efficiently produced high-energy neutrons in a proprietary hybrid fusion, fast-fission reactor design to produce power from un-enriched uranium. The GeNiE Reactor is not prone to melt down since it doesn't rely on a chain-reaction to produce high-energy neutrons. The GeNiE Reactor will extract more energy from the fuel than conventional nuclear Reactors. The GeNiE Reactor is lower cost since it doesn't required enriched uranium and it doesn't produce hazardous nuclear waste that is costly to handle. By fissioning existing hazardous waste, the GeNiE Reactor can generate power and mitigate existing hazardous waste at the same time. And by eliminating the need for enrichment, the GeNiE Reactor removes all requirements for uranium enrichment except for weapons production, thereby removing the uncertainty in the purpose of enrichment programs such as the current program in Iran.

Global Energy Corporation and their collaborators are currently experimenting with small pilot GeNiE Reactors and are designing prototype GeNiE Reactors for commercial applications. While there are numerous products possible, GEC is currently focusing on the GeNiE Hybrid Fusion, Fast-Fission Reactor that will use either natural uranium or existing hazardous waste as fuel.



fonte:
http://globalenergycorporation.net/Tech.aspx


Paul ha detto...

Se non siete stanchi di sentir parlare di Defkalion, ecco qui un link suggerito da Peter Gluck:

http://egooutpeters.blogspot.ro/2013/08/great-greek-article-about-defkalion.html

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Ale

Bravo! :-)

Se Mario vorrà comunque replicare l'esperimento, anche non a 1000 bar che pare sia (o fosse) il record, sarà un'esperienza personale interessante e se abitassimo vicini, gli chiederei di assistere per aiutare Sandro nelle riprese :-), ma a questo punto viene da chiedersi se, dopo tante polemiche, Franchini davvero ignorasse ancora l'esistenza di questi documenti. Davvero 'poteva non sapere'? Comunque direi che Celani non solo ha già dato, ma che di fronte a tutto questo a Franchini VA DATO del disinformato e incompetente rimanendo nel caso per lui migliore, al quale per mia abitudine cerco sempre di rifarmi (in dubbio pro reo).

Briel ha detto...

@Ale, Nemo...
Attenzione !
I sistemi dei links più sopra non hanno nulla a che vedere con il compressore di Arata replicato da Celani.
Infatti si tratta di sistemi basati sul trasporto di protoni attraverso una membrana, e sono effettivamente utilizzati industrialmente da tempo.

Vincenzo Bonomo ha detto...

@Mistero
Hai visto questo?

http://www.youtube.com/watch?v=TSZlBBDspQU

Alessandro Pagnini ha detto...

"I sistemi dei links più sopra non hanno nulla a che vedere con il compressore di Arata replicato da Celani.
Infatti si tratta di sistemi basati sul trasporto di protoni attraverso una membrana, e sono effettivamente utilizzati industrialmente da tempo. "

Allora devo ritirare il giudizio espresso su Franchini nello specifico, anche se continuo a dire che l'esperimento se lo può replicare da solo, anziché punzecchiare Celani per avere un secondo spettacolo, dopo aver disertato 'la prima'. Se Mario dovesse farlo, comunque, sarò curioso di sapere che ne viene fuori e immagino che sarà una bella esperienza tecnica, anche se si trattasse di cosa arcinota.

nemo ha detto...

L'idrogeno è fatto da un protone e da un elettrone.
Non mi sono mai dedicato a studiare nè le celle a combustibile nè il compressore di Arata. Comprendere le differenze adesso non sono in grado di farlo, certo che per aumenare la presione non usano compressori.

nemo ha detto...

P.S. le celle a combustibile, da quello che so, servono a produrre corrente elettrica

rodrigo ha detto...

>Leggo orora il post che hai linkato. Un post di Rodrigo che parla di Franchini.
Devo prendere atto che vi interessa più schiumare bile su Franchini piuttosto che la replica dell'esperimento


Ti correggo. dovevi scrivere "devo prendere atto che ti interessa più schiumare bile su Franchini piuttosto che la replica dell'esperimento"
non usare il plurale. Il post l'ho scritto io non "i commentatori del blog".

Tu che leggi Franchini, non ti sei ancora reso conto che sfrutta tutta la situazione creata per continuare a sfottere Celani?
Non vedi che ogni tre commenti ne scrive uno in cui parla male di Celani?

>Non si può ridurre tutto al fatto che Franchini sia antipatico. E' pazzesco.

L'essere antipatico non c'entra nulla, è la meschinità, la bassezza della persona che invita a girargli lontano.
Prova a cercare in rete commenti di Malatesta (che pure aveva appoggiato la campagna di Franchini all'inizio) indirizzati sulla persona di Celani per vedere se ne trovi.
La classe e la signorilità non stanno di sicuro a casa Franchini questo è certo.

Ti ripeto: se vuole replicare l'esperimento che lo faccia, che problema c'è? Non c'è bisogno che vieni qui a colpevolizzare quelli che pensano che Celani non dovrebbe lasciarsi coinvolgere dato il trascorso che c'è stato tra i due.
Aiutalo tu che ti interessa tanto, inviagli un po' di soldi per contribuire alle spese della costosissima "bombolina".

Briel ha detto...

@ Nemo
Certo che il nucleo d’H è un protone ! :)
Il compressore di Arata funziona in base al caricamento elettrolitico H/Pd, fino all’attraversamento della massa del catodo cavo di Pd e accumulo di H2 nella cavità del catodo stesso.
Il sistema di Lipp (primo link) si basa sulla technologia delle membrane di scambio di protoni (PEM), tipo Nafion (fluorocarbon), la cui messa a punto risale ai primi anni 60, per le missioni Gemini.
I punti in comune sono effettivamente l’H2, la tensione fra gli elettrodi e l’accumulo/compressione dell’H2.
Ma il principio sottostante e la geometria delle celle sono diversi.

nemo ha detto...

Briel, a me sembra che il principio per aumentare la pressione sia il medesimo, anzi ti dirò, la presentazione che ho letto, il primo link, mi pare una genialata.

Usano la differenza di potenziale del campo elettrico per accelerare i protoni.

Unisce la tecnologia a celle con l'idea di Arata.

e si potrebbe fare pure il contrario.. con i reattori.. :-D

Yuz ha detto...

Per chi mastica l'inglese forse può aiutare

http://en.wikipedia.org/wiki/Proton_exchange_membrane

Silvio Caggia ha detto...

Ma nessuno che volesse dare torto a me e volesse replicare gli esperimenti di mondaini? :-)
Nessun piccolo elettrochimico? :-)

@vettore
Non e' sandra ma renzo. Usa search22

Silvio Caggia ha detto...

Ma nessuno che volesse dare torto a me e volesse replicare gli esperimenti di mondaini? :-)
Nessun piccolo elettrochimico? :-)

@vettore
Non e' sandra ma renzo. Usa search22

bertoldo ha detto...

molto bello il video di bonomo e dimostra che macchine come il trim probe possono essere utilizzate anche per curare basta tararle sulle frequenze giuste ...come avevo detto qualche tempo fà ...

Briel ha detto...

@ Nemo
Certo, ci sono somiglianze, ed anche affinità.
Ma non mi sembra che si possa dire che il principio è lo stesso.
Non foss’altro perché nel sistema di Arata si suppone che l’idrogeno atomico caricato nel Pd resti « atomo intero » (protone ed elettrone), mentre nel sistema ripreso da Lipp (che ottimizza un principio ben anteriore) solo i protoni attraversano la membrana, mentre gli elettroni passano da un’altra via, esterna ad essa.
Un piccolo OT per commemorare Schrödinger e…per ridere un po’ :
http://www.crazylocalhost.com/2012/11/alive-and-very-angry/
:))

nemo ha detto...

Le celle a combustibile si possono fare anche con il nichel.. :-D

http://it.wikipedia.org/wiki/Pila_a_combustibile

bertoldo ha detto...

"Giovanni Costantini ha detto...

@Pagnini
"Giovanni, ma tu ipotizzi per caso che Bertoldo e Valeria siano la stessa persona?" [cit.]

Si, ritengo di si."

e' per questo che ti ho sempre detto che non capisci una mazza ...sei un due di coppe ...

"Alessandro Pagnini ha detto...

@ Bertoldo
"La verità non stà in chi con mezzi mediatici la propaganda oltre il limite della decenza e se in qualche modo viene messa in discussione , ci sono subito i "ben pensanti " ovviamente strapagati dalla propaganda sionista "

Strapagati? Sta (senza accento) andando di moda in questo periodo insinuare di dazioni a vari personaggi del blog, da entrambi gli estremi del multiforme gruppo umano che si agita sul blog. Ne è stato vittima Daniele e sostenni che chi lo insinuò fece una vigliaccata. Ora tocca a me? Per le vicende che mi riguardano sono più di bocca buona e sono comprabilissimo! :-D
Mi vendo anche per poco. In effetti sono qui nella speranza che qualche 'osservatore' (come nel calcio) mi segnali a qualche pluto-giudeo per essere arruolato, così finalmente potrò mandare mia figlia in vacanza senza dover sperare negli inviti delle amiche."

Risposta sbagliata ...e se vuoi farti segnalare a qualche "pluto-giudeo" rivolgiti a Costantini visto che ti apprezza fai al loro caso ...

"Dura farsi notare, ma per fortuna ci sei tu, caro Bertoldo, che amplificando gli effetti della mia presenza mi stai dando una bella mano. Se finisco su un pingue libro paga, stai tranquillo che una ricompensa ci sarà anche per te.
Tanto 'pecunia non olet'! ;-)"

Tanto per chiarirti la situazione ... i pochi spiccioli che ho accumulato lavorando come operai li ho sempre lasciati a fare la muffa , neanche in bot o btp li ho messi , tranne una volta che mi prese la smania della borsa (2001) .Tendenzialmente se volessi fare dei soldi investento potrei anche riuscirci , ma finora non ho avuto sufficenti motivazioni , quindi il "pecunia non olet" tienilo per te e per quelli come che si prezzano al mercato delle vacche un tanto al peso ...

" Comunque, confermo che a volte dici cose interessanti e non sottovaluto alcuni tuoi interventi, insomma tu vedi un'ostilità che non esiste."
Ho imparato a riconoscere gli ignavi , molto tempo fà e visto che vuoi usare il blog per trovarti un lavoro , puoi sempre chiedere a Rossi se gli serve un venditore di coperte ...potresti intortare chiunque .

bertoldo ha detto...


"In effetti le cose che cambierei in te, se potessi, sono il massacrare l'ortografia e una la forte paranoia, mentre per il resto sei una voce comunque stimolante a cui presto buona attenzione."
Se non fossi paranoico non avrei mai potuto seguire un argomento del genere , cosa che tu ovviamente non hai mai fatto , ma visto che ti serve un lavoro e viste le "crescenti prospettive" in questo campo hai pensato bene di fiondarti ...mi dispiace per l'ortografia il diploma mi è stato letteralmente regalato , ma come detto ha tanti prima di te ...voi avrete anche l'ortografia ma zero originalità e quindi zero prospettive , se non quella di leccare qualcuno per ottenere un posto di lavoro comodo comodo ...

"Io spero che tu smetta di vedermi come un nemico. Non lo sono. E non sono pagato da nessuno per dire quello che dico...per adesso, ma in futuro, forse...speriamo... ;-)))
12 agosto 2013 10:27 "

Non hai sufficenti argomenti per crescere di livello e quindi non vedo prospettive di crescita ...una linea orizzontale su cui le creste sono assenti giustificate ...

E comunque per tua informazione a me le idee vengono dà sole (Ma le canzoni son come i fiori
Nascon da sole, sono come i sogni
e a noi non resta che scriverle in fretta
Perché poi svaniscono e non si ricordano piu!)e l'originalità e' solo frutto del cervello bacato e paranoico che mi ritrovo ... e scusate se molte volte uso il blog come diario delle c.....e che mi frullano per la testa ...mi sembra che molte volte ci ho preso e aspetto con ansia la pubblicazione della "teoria" che dirà dà dove deriva sto c...o di surplus energetico .Come già vi ho gentilmente spiegato un miliardo di volte l'ecat è un apparato simile ad una bobina di Tesla con la differenza che estrae calore e non direttamente energia elettrica , quindi rispetto a 100 anni fà è un passo indietro e nel frattempo sono passati 100 anni in un "medioevo relativistico" immobili senza alcun passo avanti , fermi a contemplare il sionismo che si è autoattribuito una insuperabile teoria di fantozziana memoria 2+2=2 ...incredibile ma vero ...non è un problema personale ma quello che rappresenti , volente o meno .

Vettore ha detto...

@Silvio
I risiltati di Renzo Mondaini non li considero conclusivi come invece quelli di Mastromatteo, per esempio. Mondaini non ha adottato tutti gli accorgimenti del caso per essere sicuro che gli elementi "nuovi" nei prodotti di reazione siano in effetti risultato di trasmutazione. Il procedimento che usa non è differente da quello che usano altri (per altri scopi) che non ottengono trasmutazioni, e inoltre la quantità degli elementi trasmutati sarebbe veramente enorme in base ai dati che ha pubblicato (com'è che Mizuno che fa cose molto più esotiche necessità della risoluzione di un SEM per rilevare i nuovi elementi, e lui invece parla di analisi chimiche!). La cosa quindi non mi convince tantissimo.
Per rimanere in argomento, in questo caso prima di una replica bisognerebbe rispondere alle osservazioni (se è in ascolto e gli interessa sarei felice di dargli qualche suggerimento...)

Giovanni Costantini ha detto...

@Bertoldo et al.

Beh, diciamo che l'ipotesi della personalità dissociata potrebbe anche verosimilmente emergere.

http://goo.gl/9QYVhM

Ovviamente con il beneficio del dubbio.

Agli insulti, come al solito, non rispondo.

mario massa ha detto...

@Nemo
"Briel, a me sembra che il principio per aumentare la pressione sia il medesimo"

No Nemo,come ti ha già detto Briel il principio è completamente diverso (all'interno delle PEM il campo elettrico è diverso da 0, all'interno del palladio con la geometria di Arata è 0). Il problema è che nel caso di Arata il principio non c'è: come dice Camillo quel compressore non dovrebbe funzionare. Io però come te sono convinto che funzioni. E dico questo in base a ciò che ho letto in testi che non hanno nulla a che vedere con la ff e neppure con il palladio e vecchi di 50 anni.
Ma Camillo è un elettrochimico e posso ben capire il suo desiderio di scoprire la verità su questa cosa. Come te concordo che se in passato ha avuto l'opportunità di andare a vedere l'esperimento e non c'è andato, oggi dovrebbe chiedere con molta umiltà e per piacere a Celani di farglielo vedere.

nemo ha detto...

Briel, tutte le teorie in quest 'ambito fanno... acqua da tutte le parti! :-)

Bello il micio! :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Bertoldo

" e visto che vuoi usare il blog per trovarti un lavoro , puoi sempre chiedere a Rossi se gli serve un venditore di coperte ...potresti intortare chiunque ."

Un lavoro l'ho già e per adesso vado con quello. Certo se ci fosse qualche offertona...! ;-)

Comunque non riesco ad intortare nessuno. Sono un tecnico e mi scontro sempre con i venditori, perché se è ragionevole che possiamo fornire 10, loro dicono 20 e io vorrei parlare di 8. Tu confondi l'ignavia, con la prudenza e la misura, ma a me piace rispondere di quello che dico e promettere sempre un po' meno di quello che ritengo di poter fare. Questione di carattere, il mio è questo. Comunque per il funzionamento dell'E-CAT, siamo tutti curiosi, direi. E soprattutto siamo speranzosi che mantenga le promesse, almeno su questo spero che siamo d'accordo. Buonanotte Bertoldo, qualunque cosa tu pensi di me :-)

MISTERO ha detto...

Camillo Franchini scrive:
13 agosto 2013 alle 12:05 am
Mi sento molto tranquillo perché sia Mario che Giancarlo sono convinti che il metodo elettrochimico produca arricchimenti in idrogeno molto elevati; questo li fa orientare su Arata. Se i risultati diranno che la bombolina non funziona come compressore, nessuno potrà dire che gli ingegneri sono condizionati. Sono io a rischiare, non Celani. Se la bombolina funziona, Celani riavrà il suo prestigio e il suo laboratorio.


A me basta questa frase:

Se la bombolina funziona, Celani riavrà il suo prestigio e il suo laboratorio.

Mario, Giancarlo, quanto costa l'esperimento della bombolina?

Scommetto 150.000 euro, non pago il notaio, se funziona Franchini oltre a far riavere il laboratorio a Celani farà ammenda legato con catene alla torre degli Asinelli e pagherà 150.000 euro per finanziare un progetto per la trasformazione a bassa energia della CO2 in C+O2.
Se non funziona decidete voi che cosa farne dei miei 150.000 euro.

MISTERO ha detto...

p.s. vecchia megera prenda nota anche di questa scommessa.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
@ silvio

Incuriosito e sbagliando pure qualche chiave di ricerca, è saltato fuori questo link sul lavoro di Todeschini (citato da robi):

https://www.facebook.com/notes/quintino-aiello/fisica-quantistica-la-mente-di-dio-di-massimo-teodorani-httpwwwyoutubecomwatchvt/10150990520784249?comment_id=22788592&offset=0&total_comments=1

Sembra interessante. Probabile che se ne sia già parlato. Non ho ancora capito cosa faccia di speciale quel motore, ma pare che metta alla frusta alcune consolidate teorie. Ne sai qualcosa, robi?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mistero
"se funziona Franchini oltre a far riavere il laboratorio a Celani..."

Ma Franchini ha questo potere???
O può solo vagamente influenzare qualche decisione?
Perché se ha questo potere capisco ancor meglio l'indignazione di Celani.

MISTERO ha detto...

@Alessandro
Non entriamo nel merito del potere di Franchini, ha scritto questo e questo è oggetto fondamentale della scommessa.
Altrimenti è un quaquaraquà, oltre a tutti gli altri epiteti che già ha ricevuto e che troveranno conferma.

Chiedo scusa alla veccia megera per come ho scritto quanto sopra, dimenticavo che lei chiaramente non fa marchette a comando o su invito, le fa solo per beneficenza e quando Giancarlo De Marchis le scrive privatamente e poi formalizza pubblicamente.
Lo chiamo domani per pregarlo di seguire questo iter, faccia pure come non avessi scritto nulla.

Silvio Caggia ha detto...

@vettore
"Mondaini non ha adottato tutti gli accorgimenti del caso per essere sicuro che gli elementi "nuovi" nei prodotti di reazione siano in effetti risultato di trasmutazione."
+
"la quantità degli elementi trasmutati sarebbe veramente enorme in base ai dati che ha pubblicato"
=
"La cosa quindi non mi convince tantissimo."
+
"prima di una replica bisognerebbe rispondere alle osservazioni"

Stai dicendo che siccome ottiene trasmutazioni su larga scala si sta sicuramente sbagliando... Come dire che siccome rossi ottiene megawatt e' sicuramente farlocco...
sono basito...
Mi sembra che ti stai comportando come le persone che critichi... :-(
Ma secondo te ha senso scientificamente dire che altri hanno fatto cose SIMILI e non hanno ottenuto gli stessi risultati quindi ignoriamolo?!? Perche' ci dovrebbe essere continuita' ed analogia di risultati in cose solo SIMILI?!?
Si replichino piuttosto i sui esperimenti, se ha raccontato cucche gli si sputi in un occhio, ma se ha ragione ci si chieda cosa significa dal punto di vista fisico!
Se io fossi capace ed attrezzato la prima cosa che farei sarebbe tentare le repliche degli esperimenti di mondaini, altro che bomboline e bamboline...
Scusa lo sfogo, ma sei tra le persone che stimo di piu' qui dentro per le cose che scrivi e questa tua risposta mi ha gettato un po' nello sconforto...

tia_ ha detto...

>Stai dicendo che siccome ottiene trasmutazioni su larga scala si sta sicuramente sbagliando... Come dire che siccome rossi ottiene megawatt e' sicuramente farlocco...

Ti risulta che mondaini ed il quartiere dove vive sono cenere?

Silvio Caggia ha detto...

@tia
"Ti risulta che mondaini ed il quartiere dove vive sono cenere?"

Ti risulta che hai il cuore a destra? :-)

Silvio Caggia ha detto...

@tia
"Ti risulta che mondaini ed il quartiere dove vive sono cenere?"

Ti risulta che hai il cuore a destra? :-)

Silvio Caggia ha detto...

@tia
"Ti risulta che mondaini ed il quartiere dove vive sono cenere?"

Ti risulta che hai il cuore a destra? :-)

tia_ ha detto...

Lo prendo per un no. Visto che sarebbe gia morto per le radiazioni se avesse trasmutato qualche picogrammo, e che se ben ricordo ha trasmutato milligrammi in un contenitore da un litro, si capisce benissimo che c'è qualcosa che non va se non è saltato in aria.
Non è che se qualcuno dice che ha fatto qualcosa subito si va a testa bassa a cercare di replicare, prima si fa una analisi di plausibilità, anche perchè spesso tali claim non sono falsificabili visto che non sono ben descritti.
Ad esempio questo "circuito overunity" di S. Jones (quello del 9/11 e della fusione muonica): http://pesn.com/2011/05/27/9501835_Steven_E_Jones_demonstrates_overunity_circuit/
E' una baggianata come qualsiasi elettronico può capire, ma è anche difficile da falsificare perchè (a parte il fatto che è fatto coi fili volanti) oscilla ad altissima frequenza e per fare una misura corretta bisognerebbe modificare il circuito. Ma se poi ci metto un condensatore per limitare la banda e non misuro overunity mi vieni a dire che può essere per colpa della mia modifica, anche se io ti garantisco che è ininfluente.
Ecco perchè considero una perdita di tempo replicare esperimenti mal descritti ed in cui l'autore può attaccarsi ad ogni virgola piuttosto che mettersi in discussione. Soitamente basta un poco di ragionamento.

sandro75k ha detto...

Dato che un amico si è proposto spontaneamente di farmi da garante, scommetto 50mila euro che nella prova della replica di Arata/Celani il manometro di Mario supererà 1,5 atmosfere.
Chi vuole scommettere contro?

MISTERO ha detto...

@Silvio
Vettore ha sicuramente letto i mie interventi su EA dove intervenivo in merito alla replica degli esperimenti di Mondaini. Ho ricevuto i campioni e fatti analizzare al SEM, il risultato è stato in buona parte negativo, necessitavano altri test ed ulteriori analisi, molte contaminazioni preesistenti sui campioni in bianco, ovviamente erano una replica di Mondaini.

sandro75k ha detto...

Belle le scommesse "garantite"...
Amico garante, posso aumentare ? Posso giocare anche qualche schedina al superenalotto o mi fermo così? :)

Silvio Caggia ha detto...

@mistero
Interessante, mi puoi linkare il report di questa replica? Mondaini che ne dice?

@sandro75k

Il problema del liquido che crea 1 atm

Ad una estremita' di un tubo di nichel di un centimetro di diametro ed un metro di lunghezza viene pompato idrogeno alla pressione di mezza atmosfera.
All'interno del tubo vi e' un liquido misterioso che all'altra estremita' crea una atmosfera.
Quale e' il liquido misterioso?

Suggerimento: bisogna probabilmente essere della mia generazione per conoscere la risposta... :-)
Tu sono sicuro che lo sai quindi non dirlo... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@tia
Lo prendo per un si'...
Lo hanno creduto in tanti per centinaia di anni visto che aristotele aveva scritto cosi'... Ma ad un certo punto qualcuno si e' deciso a guardare dentro un cadavere...
Tu continua a leggere aristotele... :-)

indopama ha detto...

buongiorno

nemo ha detto...

@Mario Massa
"(all'interno delle PEM il campo elettrico è diverso da 0, all'interno del palladio con la geometria di Arata è 0)"

Perché dovrebbe essere 0?

Dove trovo gli schemi? Non trovo più il brevetto di Arata e non sono certo di ricordarlo correttamente

Vettore ha detto...

@Silvio Caggia
Leggi bene quello che ho scritto, il senso non era quello che hai inteso tu. Non ho detto che gli esperimenti di Mondaini non sono credibili perché i prodotti delle eventuali trasmutazioni sono in quantità troppo grossa. Ho detto che 1) non ha osservato tutte le precauzioni ed i cross check del caso, quindi è leggittimo avere qualche dubbio; 2) non ho capito cosa c'è di diverso nel suo procedimento rispetto una normale elettrolisi o un elettrolisi al plasma, quale accorgimento particolare permette di avere risultati così eclatanti rispetto a quelli ottenuti di solito? (Se non lo si capisce come si fa una replica?); 3) considerando che i primi due punti non hanno risposta, il terzo cioè la quantità smisurata dei prodotti di trasmutazione, risulta un tantino poco credibile e più sintomo di errore che non di scoperta rivoluzionaria... Infine aggiungo un punto che oramai per me è una crociata: usare dei video invece di report scritti in modo chiaro, completo e preciso è inaccettabile!
Per questo prima di tentare una replica, vorrei che lui chiarisse questi punti e rifacesse gli esperimenti. Se otterrà ancora risultati positivi, non ho problemi a tentare di replicarli...
Per esempio mi piacerebbe replicare quelli di Mastromatteo, che a mio avviso non hanno "falle" di nessun genere.

@Mistero
Non sapevo delle tue analisi e della discussione su EA, potresti dare il link?

nemo ha detto...

Forse ho capito cosa intendi. È 0 all'interno del catodo.

Bene fatevi la bomboletta e sperimentate

nemo ha detto...

Se è così non capisco che cosa turba i sonni :-)

Comunque l'ultima parola ai tester

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mistero
"@Alessandro
Non entriamo nel merito del potere di Franchini, ha scritto questo e questo è oggetto fondamentale della scommessa.
Altrimenti è un quaquaraquà, oltre a tutti gli altri epiteti che già ha ricevuto e che troveranno conferma."

Mi rendo conto di non aver chiaro lo scenario, ma la cosa è inquietante. E appassionante per altri versi.
Teneteci informati.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Indopama
Buongiorno anche a te :-)

s-t-i-c-a ha detto...

Se qualcuno avesse voglia di digitare in Google (non e' obbligato a farlo)
"palladium hollow cathode hydrogen generator"
si potrebbe smettere di chiedere a Celani od altri di rifare questo "esperimento".

Per i piu' pigri un link al volo di esempio,
http://pubs.acs.org/doi/abs/10.1021/ac60291a014
e' parte di un documento del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena CA,
parla di un generatore elettrolitico di Idrogeno ultrapuro
che puo' raggiungere una pressione di 40 atmosfere
e' un documento pubblicato in Analytical Cehmistry nel 1970 !!!!

Se parimenti qualcuno avesse voglia di informare la madre di tutti i Trolls -> Franchini,
questo potrebbe rinfrescarsi le idee e piantarla di dire fesserie su questo argomento.

Grazie.

AleD ha detto...

@s-t-i-c-a: tu che sai adesso spieghi che c'entra quel dispositivo con la cella aperta di Arata

bertoldo ha detto...

"Giovanni Costantini ha detto...

@Bertoldo et al.

Beh, diciamo che l'ipotesi della personalità dissociata potrebbe anche verosimilmente emergere."

La tua personalità è dissociata ...anche per te cassano è una risposta concreta ...

bertoldo ha detto...

"Agli insulti, come al solito, non rispondo. "

infatti non hai risposto ... la berlusconite è ormai intrinseca in certi venditori di coperte , negano anche l'evidenza ...

nemo ha detto...

@ Mario Massa
Mi piacerebbe capire perché non dovrebbe funzionare. Non riesco a capirlo. Forse non ricordo bene lo schema. Hai un link? Non riesco a ritrovarlo... Ho solo l'Ipad...

s-t-i-c-a ha detto...

N.B. giusto per completare l'opera,
nel link citato prima e come era intuibile dal titolo viene anche citato un'altro articolo del 1963 questa volta
http://rsi.aip.org/resource/1/rsinak/v34/i4/p374_s1
dove si puo' leggere come uno tubo di Palladio contenete Idrogeno,
questa volta non usato come elettrodo ma in base ad un altro principio che fa si che l'Idrogeno attraversi le pareti del tubo per ricombinarsi dall'altra parte e permette di creare al suo interno un vuoto che puo' arrivare a 10-9 Torr con una buona capacita' di pompaggio.
Lo stesso fenomeno si evidenzia anche con Nichel e Titanio ma in misura minore.

Dunque se qualcuno crede ancora che non sia possibile creare una differenza di pressione facendo attraversare un diaframma di Palladio o altro metallo opportuno da degli atomi di Idrogeno usando un processo elettrolitico o di ricombinazione chimica e' meglio che si aggiorni.

s-t-i-c-a ha detto...

@AleD
Se sai leggere l'inglese dovrebbe esserti chiaro il tutto,
cito solo la prima frase dell'articolo
"An electrolytic cell with a hollow palladium alloy cathode is known as a source of high pressure, ultrapure hydrogen"
che in italiano fa' "Una cella Elettrolitica con un catodo cavo di una lega di Palladio e' una Conosciuta fonte di Idrogeno ad Alta pressione ed ultrapuro", questo veniva scritto nel 1970,
il motivo per cui il "buon" Franchini insiste che non sia possibile esula dalla mia comprensione.

Per venire ad Arata,
quanto scritto nella prima frase dell'articolo parla di una cella elettrolitica con un catodo cavo,
il resto dell'articolo cita l'applicazione di questo principio ad un circuito chiuso dell'idrogeno per uso gascromatografico, dunque e' solo un esempio di applicazione,
il nocciolo della questione e' che Arata continuava poi sperimentando l'uso di polveri all'interno del catodo cavo ed in pressione costatando fenomeni di produzione di calore, il vero punto della FF.

Celani ha riprodotto solo il fenomeno della compressione dell'idrogeno e Franchini ed altri si sono arenati a disquisire su quello, figuriamoci il resto.

s-t-i-c-a ha detto...

@AleD
P.S. La cella e' aperta ed e' il catodo cavo che evidentemente e' chiuso per poter conservare la pressione,
tra l'altro se la cella fosse chiusa ed in pressione l'efficenza sarebbe maggiore, google "high pressure hydrogen electrolyser compressor",
piu' chiaro di cosi' ...

Silvio Caggia ha detto...

@vettore
Non mi riferisco ad alcun video ma alle slide pubblicate qui su 22 passi mesi fa. Le ho segnalate alla nausea. Usa search22.
Mi sembrava desse indicazioni operative sufficienti, ma non sono un fisico sperimentale, potrei sbagliarmi.
Se vi risulta che qualcuno (del mondo reale) ha replicato con esito negativo vi prego di segnalarmi link.
Qualunque ragionamento deduttivo (tipo: migliaia di esperimenti hanno fatto una cosa SIMILE e non e' successo niente) non lo prendo nemmeno in considerazione.
Il dirti cosa fa di diverso lui per riuscirgli rispetto a chi fa cose SIMILI e non gli riesce non e' compito suo o mio, ma dei futuri teorici che analizzeranno gli eventuali risultati positivi di esperimenti UGUALI ai suoi ed i risultati negativi di esperimenti SIMILI. Nelle differenze troveranno le risposte.
La questione e': c'e' questa produzione macroscopica, evidente ad occhio nudo, di trasmutazioni? Che cavolo sono i cambiamenti di colore che si vedono? Gli escono dei coloranti dalla manica? Vive in un posto altamente inquinato? C'ha l'alito pesante?
Grazie

@sandro75k
Visto che nessuno ha tentato di indovinare il liquido dillo tu, dai...

MISTERO ha detto...

@Vettore
Comincia più o meno da qui:

http://www.energeticambiente.it/l-e-n-r-trasmutazioni-bassa-energia/14745374-wsec-2012-la-fusione-fredda-diventa-scienza-ufficiale-11.html#post119353907

Vettore ha detto...

@Silvio Caggia
Tutti i documenti che ho visto di Mondaini (può darsi che ce ne siano che non conosco) o sono dei video o sono testi non sufficientemente dettagliati per poterne fare una replica. In più come ti ho detto ho delle perplessità metodologiche sul suo modo di procedere. In questa situazione che dovrei fare? Procedere a casaccio sperando che prima o poi ottengo qualcosa? In più se non ricordo male Abundo scrisse qui che aveva tentato una replica ed otteneva i suoi stessi risultati solo quando non usava materiali puri, e Mistero ci dice ora che se n'era discusso già su EA.
Ora, in questa situazione ti sembra più logico che Mondaini ripeta i suoi esperimenti recependo i nostri suggerimenti, o io che non ho informazioni a sufficienza e molte perplessità proceda a caso con risultati quasi certamente negativi (e non si saprà mai perchè).
Se si vuole far progredire la conoscenza bisogna procedere ben ancorati a certezze, altrimenti non si arriva mai a niente di solido...
Cerca anche tu la risposta di Abundo qui e leggiti la discussione su EA, e poi ne riparliamo... Se nel frattempo si riesce a contattare anche Mondaini, non sarebbe male...

Alessandro Pagnini ha detto...

"Se si vuole far progredire la conoscenza bisogna procedere ben ancorati a certezze, altrimenti non si arriva mai a niente di solido..."

Quoto Vettore. Con questo non voglio dire che Mondaini sta certamente inseguendo chimere, ma dobbiamo cercare di rimanere abbastanza ancorati ad una certa oggettività, la quale ci consentirà di separare il grano dal loglio. Chi, come molti di noi, è ottimista ed entusiasta di fronte a un universo di possibili esaltanti novità, tende a lasciarsi trascinare da quello che desidera vedere. Ne parlavo qualche post addietro, specificando che è un problema comune ad ottimisti e a pessimisti, ovviamente con direzioni opposte. Non rinunciamo a cercare e a mettere in dubbio anche quello che cercano di darci per consolidato, ma non dobbiamo neppure rinunciare a mettere in dubbio noi stessi e le nostre convinzioni, pertanto dobbiamo revisionarle di continuo e rimanere in un'ottica di ragionato scetticismo; è quello che ci salva dal diventare visionari, come forse nel nostro animo vorremmo essere, per certi versi :-) E' uno sforzo che va fatto se vogliamo davvero progredire e non vivere di illusioni, per quanto accattivanti. Coraggio, che di cose straordinarie sono convinto che ce ne sono moltissime e di concretissime, pure! :-) Scremiamo e portiamo avanti quelle. Se Mondaini è fra quelle, ben venga anche lui! :-)

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

approssimando e se ho capito il problema..

sandro75k ha detto...

@Silvio
non ho capito bene la storia del tubo e della pressione... sembra nel tuo racconto, che il liquido produca in 100 cm di colonna di liquido mezza atmosfera.. in 2 metri presumo una atmosfera. Dovrebbe avere un peso specifico poco intorno a 5... prima avevo visto ad occhio e croce che doveva essere un liquido molto pesante e senza calcolare, stavo pranzando, avevo detto mercurio.. ma nn ci siamo per niente.. Considerando che siamo sicuramente a T amb. altrimenti lo avresti specificato, e che forse è uno dei tuoi giochi, nn saprei proprio, direi la spuma o una bevanda dei tuoi tempi gasata....:)

sandro75k ha detto...

@Silvio

quando hai conosciuto Dalton? :)

GuidoGG ha detto...

@Silvio

Ho la risposta sul liquido dell'indovinello, forse siamo della stessa generazione.
Si tratta (senza fare pubblicità) di V@@@@@ R@@@@@@ E@@@@@@@ N@@@, il brandy che crea un'atmosfera.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Sandro75k
"quando hai conosciuto Dalton? :) "

Quale dei quattro fratelli, arcinemici di Lucky Luke? ;-)

Silvio Caggia ha detto...

@GuidoGG
Bravo Guido! :-)
Prosit!
Ma ricorda di essere prudente: o bevo o Guido... :-D

@sandro75k
Dalton sta bene, ti saluta insieme con pascal, boyle-mariotte e tutti gli amici dei gas perfetti... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@vettore
Io mi riferivo a queste slide:
http://
www.22passi.it/coherence2012/Mondaini-
Trasmutazioni.pps
Che aveva messo a disposizione daniele dopo coherence 2012 e che ho citato una infinita' di volte... Ti ringrazio comunque di essere stato il primo a rispondermi dopo mesi e mesi...

sandro75k ha detto...

@Silvio

Te possino te e la Vecchia Romagna...
Mw probabilmente sbevazza più di me... :D

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@vettore
@alessandro pagnini
Io con search22 ho cercato mondaini nei commenti, e di abundo non ho trovato nulla, ho trovato solo commenti miei in quantita'...
Al link di mistero non mi sembra ci sia la parola mondaini...
Mi sono riletto per l'ennesima volta le slide... Che manca per poter riprodurre gli esperimenti? La marca delle vaschette di gelato che usa? Il modello della cucina in cui fa gli esperimenti? Perche' se sono importanti avete ragione, chiediamoglieli!
La mia e' ikea quindi non posso replicare...
Avete anche voi lo stesso problema?

Vettore ha detto...

@Silvio Caggia
Su Sesrch22 trovi solo i post fatti da chi ha usato account Google. Probabilmente Abundo non era tra questi.
Sul link di Mistero in effetti non mi sembra si parli di Mondaini ma di un esperimento simile.
Comunque nelle slides che hai citato mancano dati fondamentali quali le concentrazioni degli elettroliti, la qualità del solvente (acqua di rubinetto?), la dimensione degli elettrodi e soprattutto tensione, corrente e temperatura. No, direi che non è una questione di bicchierino Ikea o meno... Ma anche quello è importante quando si sostiene di trovare elementi nuovi! Vetro normale o borosilicato?
Come vedi siamo distanti anni luce dal fare una replica che abbia senso. E proprio per questo ripeto, io non prendo in considerazione niente se non è messo a forma di documento serio, preciso e completo. Vale per Mondaini e anche per chiunque altro.
Tra l'altro perchè ti sei fissato con questi esperimenti? C'è ne sono in giro di più interessanti, promettenti e ben documentati! Sinceramente se devo scegliere di dedicare tempo e risorse a qualcosa quelli di Mondaini non sono proprio in classifica...

Silvio Caggia ha detto...

Riflessione:
Platone disse:
Armonia = energia senza sforzo
Chissa' che possa aiutarci a capire le lenr... :-)

@endymion
Bravo, ma guido e' gia' arrivato da un pezzo

@vettore
"Su Sesrch22 trovi solo i post fatti da chi ha usato account Google. Probabilmente Abundo non era tra questi."

Sono solo un misero test: aiuto! Se e' vero e' un bacone della madonna! Mettiti subito al lavoro!

"nelle slides che hai citato mancano dati fondamentali quali le concentrazioni degli elettroliti, la qualità del solvente (acqua di rubinetto?), la dimensione degli elettrodi e soprattutto tensione, corrente e temperatura."

Ero convinto che un bravo fisico sperimentale sapesse dedurre quelle info dal contesto e dalle foto... Pero' c'e' la mail di mondaini, che ti ha risposto alla domanda?
A me sembra che il punto chiave sia il tempo: 3 giorni di reazione!

"Vetro normale o borosilicato?"

Hai presente la barzelletta della cartoleria "la precisa"? :-)

"Tra l'altro perchè ti sei fissato con questi esperimenti?"

Perche' mi sembrano di una semplicita' estrema, quasi alla mia portata di gnugnu, e con risultati macroscopici come la produzione di 5,3% di zolfo, o 7,93% di sodio e soprattutto la sparizione totale del potassio! Mi spiegate come possa avvenire la sparizione del potassio dalla soluzione? Una forma di dis-inquinamento dei campioni? :-D

bertoldo ha detto...

"se invece con etere si intende un generico qualcosa che riempie lo spaziotempo "vuoto" ed e' responsabile per qualche proprieta' dell'universo, allora di questi eteri ce ne sono tanti, ma in genere in fisica oggi li si chiama in modo diverso: campi, dark energy, ... perche' a parte la caratteristica di essere 'dappertutto' sono molto diversi dall'etere luminifero. "

Per la serie l'innominabile ...altrimenti il castello di carte cade irrimediabilmente , cosi come chi lo ha generato e le relative propagande di retorica " ma quanto sono intelligenti i sionisti..." .Sono solo dei nazisti che usano la relatività come un bastone per controllare l'energia e lo sviluppo umano e permettergli di acquisire sempre più potere tramite il controllo dell'energia e prossimamente di cancellare 5/6 dell'umanità con la scusa della co2...

bertoldo ha detto...

Un'altro suggerimento x silvio caggia e chi pensa che le trasmutazioni alla mondaini siano possibili , è quello di guardare cosa fà Lorenzo Errico e l'hho che usa per supportare l'alimentazione l'auto , ora lo usa anche per pulire i filtri dal carbonio di cui si intasano e per la qulae bisogna portare le auto in officina e smontare letteralmente la marmitta ...Lorenz lo risolve semplicemente iniettando quantità calibrate di hho ottenuto dalle sue celle elettrolitiche super efficenti e cancellando l'intervento di smontaggio , semplicemente elimina il carbonio con l'immissione di idrogeno , e lo trasforma in vapore acqueo (e forse qualcos'altro)e passa direttamente dallo stato solido (particolato) a quello gassoso semplicemente per contatto .Ve l'avevo già segnalato ma le vostre "connessioni" sono troppo intente a correre dietro al relativismo ...

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails