BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

martedì 30 agosto 2011

Sui cieli della Cappadocia

Una piccola selezione della cinquantina di foto scattate all'alba del 24 agosto scorso in mongolfiera, sui panorama mozzafiato della Cappadocia (camera Nikon D80, obiettivo Nikkor 18-135). Si ringrazia Royal Baloon e il pilota Ercument Sandikcioglu (nella foto accanto).
N.B. Il volo in aerostato a segnato la metà esatta dei miei 10 giorni di vacanza in Turchia.

Dopo avere volato spesso con aerei di linea e talvolta su piccoli monomotori a elica o in parapendio, la sorpresa del galleggiare in aerostato è la totale assenza di scosse o vibrazioni. La sensazione del moto abbandona il corpo, resta legata al solo senso della vista, alle prospettive che mutano. Quante cose della vita sfuggono alla capacità di fare previsioni.


Non c'è più alcuna percezione d'inerzia, solo piacere puro di muoversi nella bambagia, nel silenzio del vuoto, in compagna della luce. Morsi di fuoco, domati da briglie di tela, ci issano su nel cielo. 



Chiaramente tutto ciò accade in condizioni atmosferiche ottimali, la mattina presto, quando ancora non si sono formate termiche. Ciononostante è stupefacente osservare come tanti palloni decollati da un'area molto ristretta si disperdano su traiettorie differenti. Il caso...



Anche in mancanza di venti l'atmosfera nasconde geografie di correnti d'aria che scorrono l'una sull'altra con velocità e direzioni discordi. Quante dinamiche invisibili accadono sopra le nostre testa senza che ce ne accorgiamo.




Poche decine di metri bastano a condannare un pallone alla caduta rapida dentro una cascata d'aria fredda e magari consentire a quello accanto di arrampicarsi su un'erta colonna d'aria tiepida.



Così a volte si sale per grazia di Dio, a volte si scende all'improvviso, prima che le fiamme aperte dal pilota riescano a rinvigorire l'ascesa del pallone. 




Siamo abituati, camminando passi attaccati a terra, alla sicurezza della nostra ombra accanto. Vederla lontana e staccata da noi è un inno alla libertà e all'ebrezza che i figli provano allontanandosi da Madre Terra. 




Le pietre antiche della Cappadocia ostentano indifferenza al nostro girovagare, solo le meno meditative di tanto in tanto lanciano brevi curiose occhiate alle traiettorie degli aeronauti.




Sorvolare le punte aguzze della vita, senza scossoni, impatti, cadute, è soltanto uno stato di gioia temporaneo. Arriva il momento di ritoccare il suolo, ma si resta sospesi al ricordo di quegli attimi "perfetti", privi di gravità.

33 : commenti:

piero41 ha detto...

Magico l'accostamento fra la staticità delle guglie e la leggerezza colorata delle mongolfiere... Ma qualche breve filmato dei moti ascensionali? Forse qualche illuminazione laterale o qualche lieve controluce in più avrebbero aggiunto maggior profondità. E la gente? Qualche bella faccia caratteristica? Comunque belle immagini e godibili specie in alta risuluzione. Buone anche le immagini dei Link.
Ammirazione e rispetto per l'enorme lavoro dentro quelle rocce,,,

paitnicola ha detto...

Il volo in mongolfiera mi manca, e mi manca anche l'adrenalina che solo il volo libero ti sa dare... e già che ci sono rubo un paio di parole a Angelo D'Arrigo tanto per portare avanti il filo delle cose "impossibili" che la scienza sta cercando
"Sono qui, immerso con la mia ala tecnologica in una poderosa corrente ascensionale che mi porterà con sé in volo libero, come un uccello veleggiatore, sopra il tetto del mondo. In tanti mi hanno detto: è impossibile. Non conoscevano la “teoria del calabrone”. Il suo volo è tuttora un mistero di cui si è occupata anche la NASA. Dall'analisi di peso e forma del corpo in rapporto alla superficie e al profilo alari risulta semplicemente “no fly”: secondo le leggi dell'aerodinamica è impossibile che il calabrone stia sospeso in aria. Eppure ci sta. Qualcuno ha trovato una risposta. Tutto dice che il calabrone non potrebbe volare. Ma lui ci riesce perché non lo sa."

Giulio ha detto...

meraviglioso vero?
non ci siamo incrociati per poco, io ero nel Baloon in Cappadocia il 16 Agosto!
...e non ti nascondo che ad ogni sfiammata pensavo all' e-cat e alle evoluzioni della saga (ero partito con la bomba in testa della separazione Rossi-Defkalion...).
Ma secondo te il gattino vedrà la luce o sarà affossato da interessi piu' grandi?
ciao,
Giulio

gio ha detto...

spettacolare!

foto bellissime!

Luca ha detto...

Complimenti per le foto e la poesia nelle descrizioni... Meravigliose!

Maurizio kkk ha detto...

Sono un nuovo visitatore di questo sito. Volevo solo complimentarmi per le emozioni che ci hai trasmesso.

Il Santo ha detto...

L'e-cat, se funzionasse, sarebbe ottimo per gli aerostati!

GinoSoDiVino :-) ha detto...

ma ..... mentre volavi ti sei chiesto quanto Ni c'è in quelle rocce ?
se si .. è grave :-)

Tizzie ha detto...

@Il Santo: indubbiamente sarebbe una possibile applicazione.

Il Santo ha detto...

Solo che, come da foto del mio profilo, l'hyperion e' troppo ingombrante :)

Servirebbe un ecat che riscaldi direttamente l'aria!

Il Santo ha detto...

Rossi-said:
>If the Ecat work or not will be evidenced by our Customers

L'università di Bologna quando ce lo dirà? E' stata pagata la prima rata per l'uni? Se no, si ha un'idea almeno a grandi linee di quando l'UniBo comincerà le sue ricerche?

Daniele 22passi ha detto...

@Piero41
Niente video, solo foto. Il movimento devi immaginarlo! :))
Illuminazione laterale??? C'era il sole all'orizzonte... più di così che dovevo fa'? Foto in studio? :))
Ho preso un migliaio di scatti, ce n'è per tutti i gusti, e mano a mano che ho tempo ne porterò altri qui dentro... purché diano qualche emozione naturalmente.

@Paitnicola
;-)

@Giulio
Wow anche tu: che coincidenza! :)
Penso che non ce la faranno ad affogare il gattino... ma chidiamola qui che è off topic.

@gio
@Luca
Grazie di cuore, ma sono solo cose buttate giù al volo per accompagnare le foto nel post... quando scrivo per trasmettere sul serio emozioni volo su quote molto più alte! :)

@Mauriziokk
Grazie anche a te. Una volta questo era l'unico tipo di post che m'interessava scrivere. Bei tempi, spero tornino presto! :)

@GinoSo...
Non ci ho pensato nemmeno per un attimo al Ni: conservo ancora un minimo di sanità mentale! :))

@Il Santo
Sei Off Topic. Per favore vai sui post dove si parla di Ecat se sei interessato solo a quello. Grazie

Max Altana ha detto...

bellissime foto e grandissima invidia!

robi ha detto...

ah Daniele ,questo post aiuta a distendere i nervi...
ace

Enrico Maria Podestà ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giulio ha detto...

caro Daniele,
io ho il filmatino del "decollo" (docilissimo), se sei in vena di nostalgia è sul mio profilo FB :)

meno bello è stato l'atterraggio di una mongolfiera non distante dalla nostra, che è finita a campi, con gran corsa del trattore con rimorchio che se la doveva portare a casa...

Paul ha detto...

Che meraviglia e che foto emozionanti!!

E stare lassù nel silenzio e senza movimento apparente.

Oggi ho trovato un filmato in alta definizione che suggerisco di guardare, per analogia.
E' ancora un volo umano, but very different! E' adrenalico e fortemente emozionante....

http://tecnologia.tiscali.it/videogallery/video.php?id=88205&ord=date

Paul

ant0p. ha detto...

sembra quasi più rischioso che prendere i cammelli a hammamet

Daniele 22passi ha detto...

@Max Altana
Grazie, per i complimenti... ma non esageriamo: sono foto fatte abbastanza bene non bellissime.
Quanto all'invidia... non navigo nell'oro, ma il modo migliore di fare fruttare i propri risparmi e spendergli per viaggiare e arricchirsi dentro. Considera che sono partito il 19 dopo avere deciso di farlo il 14... ho organizzato la partenza in 4 giorni... morivo dalla voglia di fare un viaggetto. E conto ad ottobre di farne pure un altro in USA naturalmente! ;)

@robi
Quanto il post precedente gli fa venire i nervi... non per colpa del contributo di Gio ovviamente, ma della eruzione stromboliana di commenti sopravvenuta.

@Giulio
Noi avevamo un pilota "pirata" (dico sul serio, avevamo la bandiera con teschio e tibie!) che si divertiva a sfiorare i pinnacoli di roccia... uno è passato sotto il "cesto" a una distanza che ad occhio abbiamo stimato 20-30 cm... ammetto che un po' di apprensione in quel momento l'ho avuta.
Il nostro atterraggio è stato a dir poco fantozziano: siamo andati un bel po' "lunghi" rispetto al carrello che ci aspettava... :)
Vedrò volentieri il tuo video. Abbiamo l'amicizia su fb? Fatti vivo comunque. Grazie.

@Paul
Una quindicina d'anni fa feci 7 o 8 voli in parapendio, emozionante... ma nulla a che vedere con l'uomo-razzo! Avevo visto un altro suo video, questo del Gran Canyon no, grazie. La gioia nei suoi occhi appena toccata terra col paracaduto vale più di 1000 discorsi.

@ant0p
I cammelli sono senz'altro più rischiosi... piloti pirata a parte! :))

piero41 ha detto...

"Niente video, solo foto. Il movimento devi immaginarlo! "
Ma viviamo al tempo di Youtube!! Gestisci un Blog, non puoi ignorare questo linguaggio... Piuttosto diciamo che, se oltre che sul SUV- D80 , potevi usufruire per esempio di una bridge da 300€ (magari della figlia) es. una Nikon Coolpix P100 con mirino elettronico, zoom da 26x ma soprattutto con filmati Full HD forse ora, per esempio nella 5° foto ci avresti potuto mostrare quelle 3 mongolfiere in basso a destra, in primo piano mentre danzavano sfiorando i pinnacoli come dici. Magari ingrandendo ancora apparivano anche le facce preoccupate dei viaggiatori..
I pinnacoli e gli altri oggetti ripresi col sole di fianco, si stagliano con l'ombra dietro allontanandosi in una bella prospettiva aerea dando un bel senso di profondità. Bella foto. Col sole alle spalle se possibile meglio girasi di fianco verso altri soggetti e magari saper aspettare, il momento giusto.
Per i video spero la prossima volta,magari dall'America...

Massimo P. ha detto...

uhm... potrei postare qualche bellissima foto delle sedute di Burraco a cui sono stato sottoposto questa estate, ma non vorrei farvi schiattare di invidia.

Kylie ha detto...

Non potrei mai volare, soffro di vertigini, però queste foto sono davvero splendide.

Un bacione buon mercoledì!

Daniele 22passi ha detto...

@Piero41
Hai ragione da vendere, ma io so' strano forte! Considera che fino ha 25 anni odiavo fare foto. Mi pareva tempo rubato alla vita... poi ho cominciato a rendermi conto che la mia memoria faceva acqua da tutte le parti e che proprio le foto potevano essere pezzi di vita, o se vuoi cerotti contro l'oblio. Ora in effetti penso spesso all'utilità dei video per trasmettere emozioni... per me stesso intendo. Che la nostra società sia oggi intrinsecamente collegata alle forme con cui comunica più che in ogni altra epoca è un dato persino ovvio. La videocamera dell'iPhone mi sta stretta... è un po' che accarezzo l'idea di passare dalla Nikon D80 alla D90 o altro... ma ci sono sempre 1000 cose più urgenti e il portafoglio ha i suoi limiti! :)

@Massimo
:)))
Comunque il burraco con gli amici o in famiglia ha i suoi nobili perché... spesso ci casco anche io (e pure con piacere)! :)

@Kylie
Come dice il Poeta?? Ah sì:
"la vertigine non è
paura di cadere
ma voglia di volare..."

Un bacione anche a te... mi mancano molto i tuoi commenti, sai... forse quanto a te i miei post di una volta? ;)

Daniele 22passi ha detto...

@Piero41
P.S. naturalmente ho accennato alla D90 perché può anche girare video Full HD oltre che scattare foto e simulare in manuale perfettamente una reflex analogica di una volta. Ciao, corro al lavoro.

Giulio ha detto...

...magari era lo stesso pilota che ho visto io la settimana prima!!
per noi solo un delicatissimo appoggio su un albero, a 50 cm da un camino di fata, e un atterraggio davvero da manuale (non è stato neppure necessario accucciarci!!).
Su FB non siamo ancora connessi, ti ho mandato la richiesta.
ciao,
Giulio (Maccaroni)

GinoSoDiVino :-) ha detto...

una vacanza con NI+H in testa :-) http://coldfusionnow.wordpress.com/2011/08/29/cold-fusion-now-cross-country-tour/

Francesco ha detto...

@Daniele

Un rapido saluto dall'ufficio nel quale sono ritornato da una settimana, purtroppo :).

Bellissime foto, veramente... per quanto mi riguarda la luce che hai "scelto" è molto suggestiva.
Non so come avresti potuto fare meglio, forse posizionando preventivamente dei fari giganteschi in punti strategici che avreste attraversato durante il volo...:D

Un abbraccio e bentornato.

Francesco ha detto...

P.S::
I video oggigiorno permettono di trasmettere ancor di più la realtà, ma secondo me ci sono delle foto che riescono a volte a superare la realtà, permettendo di congelare e conservare le emozioni in modo più completo e profondo, sia per l'autore che per lo "spettatore".

Mahler ha detto...

Wow ^_^
Non pensavo esistessero posti simili ^_^

Daniele 22passi ha detto...

@Giulio
Ho aggiunto al post la foto del pilota, vedi se lo riconosci (ma hai volato con Royal Baloon anche tu?).
Appena ho un attimo passo a vedere i video che hai girato. :-)
Il nostro atterraggio, come ti ho detto è stato fantozziano: siamo andati lunghi e auto, carrello ci ha inseguito. Una volta sistemati, non senza affanno, sul carrello, abbiamo scorrazzato in auto (sempre con il pallone gonfio sopra di noi) per cinque minuti prima di trovare un punto buono per sgonfiarlo. Insomma, una mongolfiera su ruote! :))

@GinoSoDiVino
Oh my God! :))

@Francesco
Ma Francesco kataclisma...? Con questi nomi non si capisce mai con chi si parla! :)
Eh eh, carina quella dei fari giganteschi! :))
Condivido punti di forza e specifiche peculiarità di video e foto... in effetti si integrano piuttosto che confliggere.

@Mahler
E non sono nemmeno così lontani da qui! :))
Comunque certi calanchi dell'Appennino ricordano assai il paesaggio della Cappadocia... camini delle fate a parte :))

Giulio ha detto...

Non lo riconosco... io ero con la mongolfiera verde e blu, l'unica di tutta la cappadocia (primo piano nella seconda foto da te pubblicata), non ricordo il nome della cooperativa.
...comunque un pilota che vi fa fare anche il safari meritava una bella mancia!! :)

Francesco ha detto...

@Daniele
Sì, Francesco kataclisma...forse era quasi meglio se non avessi adeguato il nick, sarei stato più riconoscibile :).

Bentornato, di nuovo.

Daniele 22passi ha detto...

@Giulio
Be, ci sono talmente tante baloonlines là che sarebbe stata una coincidenza esagerata! :))
La mia mongolfiera era gemella monozigote di quella della terza foto (grigia con la scritta Royal).

@Francesco
Eh sì. di Kataclisma ce n'è solo uno!
Un abbraccio e bentornato anche a te...
P.S. mo' però ti si mangiano per averli lasciati in suspense aerostatica... nel senso dell'aria calda delle mongolfiere o del vapore dell'Ecat, fa tu!!! :))

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails