Siamo appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Siamo uno specchio capovolto della realtà, fuori c’è il patriarcato qui una "società gilanica", fuori c’è il petrolio qui siamo pro E-Cat: per previsioni sull’esterno invertite (quasi) sempre i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

BACHECA DEL BLOG

22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

domenica 25 febbraio 2007

La falena e la sua stella

Devo ancora all'amico Franco, questo simpaticissimo brano... a volte la differenza tra una vita vissuta e una vita bruciata sta in un po' di sana e sacra follia!
Un giorno una piccola falena s'innamorò di una stella. Ne parlò alla madre e questa le consigliò di invaghirsi di un abat-jour: "Le stelle non sono fatte per svolazzarci dietro, almeno con le lampade approdi a qualcosa", disse. "Ad andar dietro a una stella non avrai mai nulla", aggiunse il padre. Ma la falena non ascoltò né l'uno né l'altro. Ogni sera al tramonto, quando la sua stella spuntava, si avviava in volo verso di essa e ogni mattina all'alba tornava a casa stremata di fatica. Ma non si dava per vinta: continuò ostinatamente i suoi inutili tentativi di raggiungere la sua stella. La sua stella era lontana migliaia di anni luce ma lei pensava che fosse impigliata fra i rami del vecchio olmo. Provare e riprovare, ogni notte, le dava anche un certo piacere, tanto che visse fino a tardissima età. I suoi genitori, i suoi fratelli e le sue sorelle, invece, erano morti tutti giovani bruciandosi le ali mentre svolazzavano attorno ad abat-jour, lampade e lampioni.
VOLA SOLO CHI OSA FARLO

1 : commenti:

* DANIELE PASSERINI * ha detto...

Rileggere a distanza di un anno e mezzo questi contributi di Franco mi riempie di commozione... era malato di un tumore molto esteso, ma aveva conservato un'incredibile gioia di vivere. Ora è lassù. Ciao Franco.

Posta un commento

22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

Related Posts with Thumbnails