Pagine

sabato 31 agosto 2013

Some results from the Martin Fleischmann Memorial Project...

da: Francesco Celani

data: 31 agosto 2013 19:02

oggetto: Risposta, positiva, da Pell e Hunt per pubblicazione breve report.[ Re: It is possible to share report?


Cari Colleghi,
SEMBRA che il reattore differenziale realizzato recentemente dal gruppo USA del Martin Fleischmann Memorial Project  coordinatore Ryan Hunt, abbia ottenuto dei risultati, a LIVELLO SCIENTIFICO, realmente significativi riguardo la realtà delle anomalie termiche utilizzando la Costantana nanostrutturata, in atmosfera di Idrogeno, rispetto ad un filo di Ni-Cr utilizzato come riferimento.
  • Comunque, a mio parere, una ulteriore "rifinitura editoriale" potrebbe migliorare ulteriormente la comprensione per i non esperti e correggere qualche piccolo refuso. 
  • Ovviamente sono in attesa di ulteriore conferme, da altri sperimentatori, per mettere un punto fermo su tale (importante, reattore DIFFERENZIALE!) vicenda.
  • Sembra che il ritorno al lavoro, per chi di Voi è stato fortunato da poter fare un po' di meritate vacanze, parta sotto il migliore degli auspici.
  • Per Vostra comodità Vi riallego il file. 
Grazie per l'attenzione,
Francesco CELANI
PRE-REPORT:

"Some results from the Martin Fleischmann Memorial Project (MFMP) differential Celani wire experiment done by the Hunt Utilities Group (HUG) are presented here. The experiment consists of two identical reactors. Each containing two wires wound around a mica support contained in a glass cylinder. In cell A both wires are NiCr and in Cell B both are NiCu with Celani's coating. In both cells the power current is put through wire #1 and a small resistance monitoring current is put through wire #2. The power is held for about 24 hours before it is stepped up by 2.5 watts, starting at 22.5 watts and going up to 37.5 watts..."

P.S. del 06/09/2013. È stato finalmente diffuso il report vero e proprio, lo trovate nel nuovo post: Report on MFMP Celani Wire Test in V 1.3 Celani Replica Cells Running in Differential Mode.

22passi.blogspot.com: post n. 2178 (-44)

121 commenti:

  1. Secondo me affrettato e inconclusivo, infatti come detto nel blog, che seguo e a cui cerco di dare una mano nel mio piccolo, questo è solo un riassunto dei risultati (con una interpretazione del tutto personale).

    Primo appunto è che gli eccessi di calore rilevati, non sarebbero ancora al di sopra dei limiti di confidenza. Poi io personalmente sono piuttosto positivo nei risultati ottenuti, ma finchè manca robustezza nei dati, secondo me è un po pericoloso, controproducente ( e irresponsabile data la situazione) dargli molta visibilità.

    RispondiElimina
  2. ormai siamo ad un passo da una guerra mondiale , quindi l'uscita dell'ecat , come previsto avverrà dopo che la guerra sia iniziata ...per l'aviaria ci sono in atto prove tecniche di spargimento , vedi gli allevamenti italioti che dovranno essere distrutti ...quindi la pandemia che distruggerà 5/6 della popolazione mondiale comincerà da noi mentre qualcuno già stà progettando elysium ovviamente per i soli "eletti" .

    Ovviamente il nuovo 9/11 o 11/9 o 11/11 è alle porte ...

    RispondiElimina
  3. @bertoldo

    ...a Bertò, te dispiace se me gratto?

    RispondiElimina
  4. @bertoldo

    mo me tocco anch'io.. (magari farò parte del 1/6 che si salva)

    RispondiElimina
  5. @all
    hope MFMP succeed soon!

    @danielle
    off-topic, for your information
    http://www.iconicon.it/blog/2013/08/lostato-dellarte/
    ( http://www.lenr-forum.com/showthread.php?2356-FUSIONE-FREDDA-lo-stato-dell_arte&p=5769#post5769 )


    "Un importante resoconto del prof. Camillo Urbani, fisico e didatta, che con una analisi estremamente equilibrata fa il punto della situazione su una tecnologia che con certezza farà parte di quelle che daranno vita al futuro prossimo della Free Energy: la FUSIONE FREDDA, ribattezzata recentemente con l’acronimo di LENR.
    Mai come ora vale la pena di leggere questa preziosa sintesi, pubblicata sul forum di Altrogiornale, che ci fa sperare, con prudenza ma con molti elementi confortanti, in un prossimo sblocco per il progresso della produzione sostenibile di energia."
    freely inspired by
    http://lenrnews.eu/evidences-that-le...sonable-doubt/
    The author took the information from my article, but propose some different opinion...
    Sometime I disagree, but that is author freedom.

    RispondiElimina
  6. Quoto Claudio, una grattatina al cavallo ci sta proprio bene! ;-)

    RispondiElimina
  7. vi potete grattare quanto vi pare ma non è che riuscite a cambiare i programmi già scritti , mi dispiace ma dovete solo attrezzarvi e avere un pò di fortuna e magari una casa all'estero magari nel sud dell'america o in africa ...insomma in posti abbastanza primitivi .

    RispondiElimina
  8. a meno che non inseriate nel vostro dna la parte di batterio radiodurans che resiste alle radiazioni la vedo difficile sopravvivere alle radiazioni di fukushima ...sembra che il livello di radiazioni sia aumentato di 18 volte in pochi giorni ...

    RispondiElimina
  9. @bertoldo: E vai con le fesserie ad oltranza!
    Le radiazioni sono aumentate dove?
    http://www.tepco.co.jp/en/announcements/2013/1230191_5502.html

    Daniele me lo pubblichi, oppure cassi le baggianate di bertoldo!

    RispondiElimina
  10. Bertoldigno
    bisogna studiare i venti

    in ogni caso solo degli imbecilli DOC a questo punto avrebbero qualcosa ancora da giustificare per la fissione

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Pardon
    bisognerà seguire le correnti oceaniche
    perchè è lì che si scarica

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. http://www.constructalia.com/italiano/notizie/articoli/articoli_102/La_nuova_struttura_di_contenimento_sicuro_di_Chernobyl_realizzata_con_acciaio_ArcelorMittal
    per 100 anni sarà sicura.....

    RispondiElimina
  17. Daniele
    doppie sempre
    adesso anche in ordine sbagliato di invio
    non capisco più niente
    stesso
    amen

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. @robi
    Continuo a non avere idea del perché i tuoi commenti abbiano l'eco :)

    @AleD
    http://oggiscienza.wordpress.com/2013/08/27/fukushima-e-solo-linizio/
    Riguardo Fukushima Ezio Puppin pare molto più vicino alle posizioni di Bertoldo che alle tue!

    RispondiElimina
  20. @ Daniele

    Infatti l'articolo da te linkato sfiora il ridicolo. L'autore non ha la minima idea di quello che ha scritto.

    Qui un chiaro esempio delle sparate. Ricordate che in internet si trova tutto ed il contrario di tutto, è uno strumento potente ma spesso viene utilizzato solo per selezionare la voce che conferma la propria "fede".

    "Per Chernobyl si trattava di una tecnologia differente, non di un reattore raffreddato ad acqua. C’è stato un incendio, e ovviamente ne è stata utilizzata per spegnerlo, ma ora non è più necessario farlo per evitare il surriscaldamento. La nube radioattiva in quel caso si è diffusa nell’atmosfera, e noi ora scopriamo che i cinghiali in Piemonte hanno livelli di cesio anormali. Ma la maggior parte delle radiazioni è ancora là, e a differenza di Fukushima non si sposteranno. Fukushima è diversa anche perché si parla di quattro reattori e non uno, gravemente danneggiati, e di migliaia di tonnellate di materiale radioattivo che vanno continuamente raffreddate. Per di più l’acqua salata che viene usata a questo scopo è corrosiva, e andando avanti così per centinaia di anni a un certo punto si sarà “mangiata” gran parte della centrale, diffondendo radiazioni con effetti molto peggiori rispetto a Chernobyl."

    RispondiElimina
  21. ormai siamo ad un passo da una guerra mondiale
    Passeremo anche questo.

    quindi l'uscita dell'ecat
    Quando uscirà avrà un altro nome.

    come previsto avverrà dopo che la guerra sia iniziata
    Infatti, è da più di 30 anni che partecipiamo solo a missioni di pace, sono gli altri che sono sempre in guerra.

    @robi
    Purtroppo con Fukushima non abbiamo 100 anni per pensare ad una soluzione.
    Mi riguardavo in questi giorni alcuni filmati di Chernobyl. "La zampa di elefante" viene chiamata una specie di colata lavica composta dal materiale fissile del reattore che è esploso. Veramente impressionante:
    http://www.youtube.com/watch?v=kS_0UcRVeAI

    In Giappone purtroppo a quanto sembra ci sono delle situazioni fuori controllo.
    Ipotizzare di stoccare miliardi di m3 di acqua di mare in 1000 anni mi sembra decisamente una situazione fuori controllo, anche solo nella scala dei prossimi 50-100 anni in attesa di una improbabile soluzione.
    Possiamo sperare in Celani e alle evoluzioni che potrebbero nascere, immaginare il fantascientifico raggio ad antimateria o aspettare che madre natura faccia il suo corso.

    L'ipotesi di cercare all'interno dei serbatoi di stoccaggio la soluzione non è affatto assurda. Negli anni di stoccaggio dell'acqua di mare le selezioni naturali potrebbero favorire la sopravvivenza di microrganismi biologici in grado di assimilare le sostanze radioattive. Gestire 300-3000-30.000 m3 di acqua di mare al giorno con soluzioni biologiche non mi sembra affatto una follia. Già oggi potrebbero iniziare a testare il grado di depurazione che si ottiene con la selezione di piante acquatiche, macro e micro alghe, cianobatteri e così via, lavorare con diluizioni 1/10-1/100-1/1000. Se esistessero delle soluzioni biologiche o se venissero un giorno individuate, comunque non si sarebbe risolto il problema ma sarebbe solamente spostato nella biomassa prodotta. Da 150 kg giorno a 15 tons di biomassa secca nell'ipotesi di diluizione 1/1000 utilizzando come parametro una crescita algale/vegetale elevata di 500 gr/giorno/m3 (sistemi indor ad alta automazione, poco più di serbatoi/vasche tradizionali con un po di valvole). Comunque sia si tratterebbe nella peggiore delle ipotesi di qualche tonnellata giorno di biomassa contro le 300 tonnellate di acqua che ogni giorno devono essere stoccate e lasciate li per migliaia di anni. Poi con la biomassa si produce mangime per gamberetti e quest'ultimi vengono dati da mangiare a tutti gli scienziati pro-nucleare, sia mai che dopo che viene trovata una soluzione non la prendono come scusa per costruire nuove centrali.

    Anziché aspettare di inquinare l'oceano e quindi la catena alimentare partendo appunto da alghe piante marine e pesci, mi sembra semplice fare accedere tutto ciò in un ambiente controllato.


    RispondiElimina
  22. @Patrol
    Infatti l'articolo da te linkato sfiora il ridicolo. L'autore non ha la minima idea di quello che ha scritto.
    Ma come? Una firma sbandierata come tra le più autorevoli quando andava "sparata contro" Carpinteri ora non va più bene se non avvalla i tuoi deliri di onnipotenza nucleari?! :D
    Fatti una bella doccia fredda che è meglio...

    RispondiElimina
  23. @Patrol
    P.S. Certo, considerato che l'articolo è uscito su Oggi Scienza, potrebbe sempre trattasi di una gogliardata della Coyaud d'accordo con Puppin... coi livelli sempre piu infimi del giornalismo nostrano di oggi tutto è possibile. È questa la tua ipotesi?

    RispondiElimina
  24. bentrovati a tutti!

    >Quando uscirà avrà un altro nome.

    e allora le probabilità che sia un motore salgono:)

    RispondiElimina
  25. @Patrol
    Ricordate che in internet si trova tutto ed il contrario di tutto, è uno strumento potente ma spesso viene utilizzato solo per selezionare la voce che conferma la propria "fede".

    Quoto e condivido.

    RispondiElimina
  26. @mistero

    Beh...sei ben informato.ti riferisci agli pianti industriali o alle unità domestiche o a nessuna delle due?parlo dell'ex catche uscirà con un altro nome .

    @gio

    Naturalmente un motore FIAT:-D

    RispondiElimina
  27. @ trizio

    :) diciamo che la mia idea sta cambiando verso una joint venture tra più imprese, insieme a fiat, per realizzare un motore per veicoli industriali :):)...al momento direi volvo con fiat:):)

    p.s.: sempre come Keyser Söze creo la storia con gli appunti sparsi sulla lavagna:):)

    RispondiElimina
  28. La bioaccumulazione delle scorie nucleari all'interno degli scienziati pro-fissione è geniale, mi ha fatto molto ridere.
    Andrebbe brevettata!

    RispondiElimina
  29. Per quanto riguarda Fukushima, devono solo pregare che non si verifichi nella zona un altro terremoto ad alta intensità perchè allora sì che la situazione precipiterebbe. E comunque, vista l'area altamente sismica, è solo questione di tempo perchè questo avvenga.

    RispondiElimina
  30. @trizio
    @gio

    Chiedo scusa, la mia era solo una provocazione rivolta a Bertoldo condita con un pochino di intuito. ;-)

    Per tutti, visto che il post riguarda Celani e le sue ricerche ho appena letto nel fanghificio che un certo "mbar" ha rimesso le cose apposto in merito alle scommesse sulla brevetto del compressore elettrochimico di Arata replicato da Celani.
    I soliti troll estimatori di Franchini/Ocasapiens e potenti crononauti inspiegabilmente non hanno mai letto l'unica affermazione di Franchini sul brevetto di Arata replicato da Celani degna di nota e oggetto reale della scommessa.
    I soliti troll sostengono che Franchini ha scommesso con certezza assoluta di poter arrivare a 2-3 bar ma al di sotto dei 10 bar.

    Falsi e bugiardi a quanto pare perché un utente con il nik "mbar" ha scovato un commento di Franchini nel quale scrive che forse con fortuna misureranno frazioni di millibar!!!
    http://fusionefredda.wordpress.com/2012/07/06/arata3/#comment-9178

    Camillo scrive:
    7 luglio 2012 alle 12:58 pm
    Come si capisce che Arata è riuscito a realizzarlo? A spanne, se riesce a creare un gradiente di pressione di frazioni di millibar è già fortunato.


    Infatti Mario Massa riprende questa affermazione di Franchini e scrive:

    Ho anche scritto che se fosse una azione puramente coulombiana la pressione risultante sarebbe ridicola: tu scrivi frazioni di millibar (con E che consideravo io 100 volte di più, ma sempre ridicola): continui a prendermi in giro? Difficile discutere con chi non si prende il tempo di leggere cosa risponde l’interlocutore. Non ti offendere, cerco solo di farti notare che avere una grande cultura in un campo non dà la licenza di ignorare il parere altrui, soprattutto dopo averglielo chiesto.

    Risposta molto diplomatica che sottende un VAFFANCULO velato e non troppo diretto.
    Secondo me Mario si è legato al dito questo passaggio, ecco il vero motivo per il quale sta realizzando una replica del brevetto di Arata.
    Da oggi anch'io farò il tifo.

    RispondiElimina
  31. @mistero
    vedi che su le scienze italia agosto 2013 c'è un articolo a pagina 24 su una università Barbu di Los Angeles che ha brevettato dei percorsi della luce a spirali e vortici su fibre ottiche per ottenere più velocità di trasferimento e più capacità di stoccaggio dati; arrivano così a densità altissime; non è che con sta fissa dei vortici e delle spirali forse ci hai preso; del resto l'aveva anche archimede nel suo magistrale trattato Helikoi, bellissimo;
    ciao

    RispondiElimina
  32. @ Mistero
    @ Domenico Canino

    Ogni tanto leggo da qualche parte che i celebri 'Chakra' sarebbero della specie di vortici. Ma che è tutto un vortice? ;-)

    @ gio
    Uhmmm...FIAT ma non solo FIAT? Come la metteremmo con la scommessa se così fosse? :-)

    RispondiElimina
  33. @Domenico
    non è che con sta fissa dei vortici e delle spirali forse ci hai preso

    Toglierei il "forse".

    Sono un illetterato come scrive Giancarlo ma sono in grado di ragionare con la mia testa.
    Mi sono sempre chiesto perché in tempi antichi (materia più tua che mia) in ogni civiltà, dai pigmei ai trogloditi di 30.000 ani fa venivano rappresentate continuamente delle spirali, petroglifi, pitture, sculture, amuleti, collane, Nazca, etc etc...
    AI giorni nostri tutte le culture religiose riportano la spirale, il fiore logaritmico, il fiore della vita, l'uomo vitruviano, etc etc..
    La stessa croce cristiana è un vortice stilizzato che per formarsi ha bisogno di una assimmetria, la gamba lunga della croce nella completezza dello Yin e Yang, sia destrogiro che levogiro. La svastica è altro vortice e via così.

    Poi le scoperte scientifiche oggi non si contano più..

    RispondiElimina
  34. http://ilnavigatorecurioso.myblog.it/archive/2013/05/10/straordinari-geoglifi-a-spirale-scoperti-nel-deserto-del-su.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.exposingthetruth.co/lost-city-found-in-kalahari-desert/#axzz2dkQtSB1k

      Elimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Ma che è tutto un vortice?

    Il vortice è l'assimmetria che tanto cercano i fusionisti freddi, è davanti ai loro occhi, sotto il loro naso, ma sono un illetterato e quello che dico non vale nulla

    RispondiElimina
  37. la croce cristiana se la fai roteare intorno all'asse più lungo ottieni un uovo ...

    RispondiElimina
  38. resta solo da chiedersi quando anche Celani avvolgerà il filo ad uovo come gli ho sempre detto tramite questo blog ...ha recepito il filo fatto di 2n2222a adesso vediamo se avvolge lo stesso .e comunque anche la camera di contenimento deve avere una forma e dimensioni specifiche ad occhio non la fare più grande di 4cm il tubo interno ...

    RispondiElimina
  39. @mistero
    confermo, le spirali sia in incisione rupestre in caverna, sia in forma di fibula in bronzo (spille decorative) o bracciali, sono tra i simboli più diffusi in epoca preistorica e protostorica; ma credo avessero più valenza estetica che non di rappresentazione matematica o scientifica; in realtà se il simbolo della spirale avesse un qualche significato specifico, non lo si sa con certezza; invece da quando mi hai fatto vedere il tornado in a can di frank polifka, russo americano,anche io mi sono innamorato della potenza dei vortici;
    ciao

    RispondiElimina
  40. per via dei cluster superconduttivi di acqua che hanno una dimensione massima di 4 cm ...

    RispondiElimina
  41. Domenico canino avranno mica rubato il brevetto a tamburini ?

    RispondiElimina
  42. @ alessandro pagnini
    >Uhmmm...FIAT ma non solo FIAT? Come la metteremmo con la scommessa se così fosse? :-)

    .......beh ...per un bel pezzo...e che pezzo... ci avrei cmq preso, ma sarebbe tale la soddisfazione ( viva e vibrante):)) che accetterei di pagare:):)

    RispondiElimina
  43. @bertoldo
    bellissimo il servizio su leonardo, trasmissione scientifica di raitre; mi sa che hai ragione, questi americani devono aver in qualche modo scopiazzato il lavoro dell'università di Padova e di tamburini in particolare; e tamburini cita i moti vorticosi della luce prendendoli da una teoria di ettore maiorana del 1932; li chiama fusilli luminosi od alla veneta, fotoni mbriaghi! Mi sa che mistero ci ha visto lungo, se tante università in tutto il mondo lavorano su queste strade vorticose; ancora un ringraziamento alla redazione di Leonardo di Raitre che mi dedicò un lungo servizio nel 2003, che aveva a che fare con le mie piccolissime scoperte archeologiche;
    ciao

    RispondiElimina
  44. Daniele ho un commento in moderazione puoi sbloccarmelo please.

    RispondiElimina
  45. @tranga
    vedi che non le veda mistero, sennò stanotte parte per l'africa e va a vedere queste meraviglie; me ne aveva parlato nel 2009 syusy blady, mentre giravamo un doc di archeologia; veramente interessante; ma quanti soldi ci vorrebbero per girare il mondo e cercare e studiare tutte queste meraviglie dellarcheologia davvero "de visu";
    ciao

    RispondiElimina
  46. @Domenico
    le avevo già postate le immagini delle spirali in Africa ;-)

    Mai sentito parlare dei pozzi di rugiada?
    Dall'Europa alle Americhe, dall'Asia all'Africa, sono stati trovati ovunque nel mondo, costruiti in epoche lontanissime.
    I più belli li ho viti in Perù vicino a Nazca in un resort di proprietà di un italiano.
    Questo è europeo poi se vuoi ti cerco le altre foto:
    http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/images/1dewpond.gif

    @Bertoldo
    Domenico canino avranno mica rubato il brevetto a tamburini ?

    No collaborano.

    la croce cristiana se la fai roteare intorno all'asse più lungo ottieni un uovo ...

    Mi sembrava di avertelo scritto, ho controllato ma è rimasto solo nei miei pensieri. Santilli nel suo reattore inserisce tra gli elettrodi un supporto realizzato a forma di uovo che obbliga il plasma ad assumere quella forma.

    Nel 2009 ho brevettato un agitatore per turbidostat (fotobioreattore per alghe) a forma di uovo, sfrutta l'effetto Coanda, rispetto ad una normale agitatore ad elica consuma 10 volte meno energia.

    Il contrario di un uovo in geometria tridimensionale è un cono.

    p.s. che botte da orbi nel fanghificio, tutti subito a correre in difesa di Franchini che ha scritto che non misureranno pressioni oltre a frazioni di millibar, che ridicoli che sono. 0_o

    RispondiElimina
  47. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  48. @domenico canino
    Non a caso i miei fisici eretici preferiti, guglinski e sarg, vedono le loro particelle (elettrone, fotone) muoversi sempre in modo elicoidale... Il sito di sarg si chiama qualcosa tipo helical structures .org...
    E se ci pensi bene... anche la terra si muove nello spazio con moto elicoidale...
    Vabbe', stasera fusilli al pesto... :-D

    RispondiElimina
  49. @mistero
    Ripassati le frazioni.
    Ti ricordo che esistono le frazioni proprie, improprie e degeneri...
    Anche 1.000.000/10 e' una frazione... :-D

    RispondiElimina
  50. @Patrol
    Daniele ho un commento in moderazione puoi sbloccarmelo please.
    Immagino che dici il commento che iniziava con "Ma quale onnipotenza... A me di... non frega un tubo, mai preso parte alle discussioni sterili tra i vostri battibecchi da bimbetti viziati" e che finiva con "...se tanto ti preoccupano le radiazioni evita di dormire ogni notte con la tua compagna o comincia ad avere paura delle tua ossa le quali contengono il potassio 40. Un corpo umano in genere emette tra i 5000 e 7000 Bequerel, questo dovrebbe dar misura di come gli 80 Bequerel a litro rilasciati dalle acque di fukushima non sono poi così tragici. Ripeto, usa internet per approfondire le cose non per rafforzare la tua fede. Sei tu che ti fai prendere da deliri di onnipotenza. Se una cosa non la conosci, non giudicarla". Dicevi quel commento vero?
    Facciamo una cosa, ti elimino tutta la premessa e la conclusione che non aggiungono un ficosecco alla discussione e ti pubblico tutto il resto.

    @tutti
    Il Prof. Enzo Puppin, elogiatissimo da tutto il fronte scientista italico, dalla Coyaud a Franchini, quando si trattava di attaccare Carpinteri e ora autore di un articolo che apre molti interrogativi sulle prospettive della messa in sicurezza della centrale di Fukushima è stato duramente contestato dal nostro Patrol...
    Queste le contestazioni avanzate da Patrol che evidentemente deve essere molto più competente e ben informato del Prof. Ezio Puppin, che parecchi anni fa si laureò con il massimo dei voti proprio in ingegneria nucleare... incredibile!

    alle 02 settembre 2013 14:05 patrol ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "Some results from the Martin Fleischmann Memorial ...":

    @ Daniele
    [...]
    Dico semplicemente che chi ha scritto quell'articolo non capisce proprio la differenza fra la situazione di Chernobyl e Fukushima.

    Se non te ne sei accorto in Fukushima continuano a raffreddare i reattori proprio per evitare quello che é successo a Chernobyl ovvero la totale fusione del nocciolo con conseguente sfondamento del basamento.

    L'autore non capisce che un nocciolo fuso é un nocciolo fuso ovvero una agglomerato di elementi di combustibile che hanno perso la loro geometria originaria.

    Chernobyl ha avuto la grandissima sfiga di essere un reattore a moderato a grafite, la grafite ha preso fuoco e tramite un incendio ha disperso in atmosfera tutti i prodotti fissioni tra cui il piu pericoloso ed immediato che é lo iodio il quale va subito a fissarsi nella tiroide. Ora Chernobyl é un ammasso fuso tombato che nessuno sa come rimuovere e come gestire. A fukushima stanno raffreddando proprio per evitare questo, ovvero aspettano un decadimento sufficiente in modo da dare inizio al decomissioning completo dell'isola nucleare... E non come dice l autore che i reattori di fukushima a differenza di quello di chernobyl vanno raffreddati.

    [...]

    RispondiElimina
  51. Io sono assolutamente sicuro di quello che ho detto ... Se ho errato prego ti prego di correggermi ma almeno uno straccio di argomentazione portala ogni tanto.

    RispondiElimina
  52. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  53. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  54. @patrol
    Io sono assolutamente sicuro di quello che ho detto ... Se ho errato prego ti prego di correggermi ma almeno uno straccio di argomentazione portala ogni tanto.
    Anche io sono assolutamente sicuro che tu sei assolutamente sicuro. Ma la questione devi risolverla con Puppin non con me che non ne so un millesimo di quanto ne sapete voi due.

    RispondiElimina
  55. @patrol
    @tutti
    Ho lasciato questo commento (ora è in moderazione) sul post di Oggi Scienza dove è stata pubblicata l'intervista a Puppin.

    Personalmente ho apprezzato molto l’articolo del prof. Puppin, ma un mio lettore, che si dice molto esperto e competente in materia, non ne condivide molte affermazioni e, al riguardo, ha lasciato sul mio blog questo commento:

    alle 02 settembre 2013 14:05 patrol ha lasciato un nuovo commento sul tuo post…:

    Dico semplicemente che chi ha scritto quell’articolo non capisce proprio la differenza fra la situazione di Chernobyl e Fukushima.

    Se non te ne sei accorto in Fukushima continuano a raffreddare i reattori proprio per evitare quello che é successo a Chernobyl ovvero la totale fusione del nocciolo con conseguente sfondamento del basamento.

    L’autore non capisce che un nocciolo fuso é un nocciolo fuso ovvero una agglomerato di elementi di combustibile che hanno perso la loro geometria originaria.

    Chernobyl ha avuto la grandissima sfiga di essere un reattore a moderato a grafite, la grafite ha preso fuoco e tramite un incendio ha disperso in atmosfera tutti i prodotti fissioni tra cui il più pericoloso ed immediato che é lo iodio il quale va subito a fissarsi nella tiroide. Ora Chernobyl é un ammasso fuso tombato che nessuno sa come rimuovere e come gestire. A Fukushima stanno raffreddando proprio per evitare questo, ovvero aspettano un decadimento sufficiente in modo da dare inizio al decomissioning completo dell’isola nucleare… E non come dice l autore che i reattori di Fukushima a differenza di quello di Chernobyl vanno raffreddati.


    Penso che se il prof. Puppin rispondesse a tali appunti, si renderebbe un servizio a tutte le persone che vorrebbero avere una informazione chiara e sincera su quello che sta accadendo a Fukushima (messa in sicurezza dei reattori) e sulle prospettive per il futuro (possibili conseguenze e possibili contromisure). Grazie 1000

    RispondiElimina
  56. Daniele
    è dal mio primo intervento che cerco di descrivere un disastro come chernobyl dal punto di vista di chi l ha vissuto e subito.
    La prima cosa nella gente è il silenzio.Si cerca di rimediare ,in silenzio,agli aborti (mai dichiarati) e alle persone più contaminate.
    C è una speranza di fondo che tutto finirà lì.
    Nessuno ha esperienza , ma ,la volontà è così grande che pensi che sia sufficiente.Non ti sembra possibile immaginare uno sviluppo peggiore.
    Purtroppo più passa il tempo e più ci si accorge che è un qualcosa che va al di la dei tempi prefissi.
    Nuovi casi ,e sì che son passati mesi e mesi,
    allora comincia l inquietudine che mai avrà un fine questa radiazione.

    non c è da ridere o dirmi che son patetico..
    siete fortunati che non vi sia successo un problema del genere a voi e alla vostra famiglia

    RispondiElimina
  57. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  58. @patrol
    "Se non te ne sei accorto in Fukushima continuano a raffreddare i reattori proprio per evitare quello che é successo a Chernobyl ovvero la totale fusione del nocciolo con conseguente sfondamento del basamento."

    Ma cosa dici patrol! I reattori di fukushima sono SPENTI! Non lo hai letto qui sul blog? Spenti!
    E poi il nocciolo non e' critico... Non capisco di cosa ti stai preoccupando... Non essendo critico che problema c'e'? :-D

    Tu che mi sembri piu' informato, quanto tempo ci vuole, di questo passo, per raffreddarlo al punto da poter mettere in sicurezza tutto? Giorni? Mesi? Anni? Come mai non ci sono ancora riusciti?

    RispondiElimina
  59. @ Daniele

    "Per Chernobyl si trattava di una tecnologia differente, non di un reattore raffreddato ad acqua."

    Vorrei sottolineare un'altra inesattezza. Chernobyil era un reattore raffreddato ad acqua e moderato a grafite.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Reattore_nucleare_RBMK

    "I reattori RBMK furono il punto culminante del programma sovietico per produrre un reattore di potenza raffreddato ad acqua basato sui reattori militari per la produzione di plutonio moderati a grafite".

    RispondiElimina
  60. @Silvio
    Ti ricordo che esistono le frazioni proprie

    Ti ricordo che sono un illetterato e penso che ci sei anche tu nell'elenco di Giancarlo, .azzo vuoi da me?? :-)

    Se ho scritto un errore riporta la correzione se ne sei certo altrimenti lascia perdere..:-)))

    RispondiElimina
  61. Che poi il bello è che nessuno mi ha mai chiesto cosa io penso della tecnologia nucleare attuale... Il fatto che uno argomento su delle questioni tecniche automaticamente stabilisce il proprio schieramento da stadio...

    RispondiElimina
  62. @Mistero
    "Secondo me Mario si è legato al dito questo passaggio, ecco il vero motivo per il quale sta realizzando una replica del brevetto di Arata."

    Andrea, quell'intervento di più di un anno fa nemmeno me lo ricordavo e non è per quello che tento questa replica (comunque mi hai fatto ricordare che quella volta Camillo mi ha mandato fuori dai gangheri, cosa rarissima).

    Che Camillo abbia via via aumentato il limite è vero, infatti poco tempo fa ha parlato di 50 bar e gli ho detto che con i nostri mezzi (miei e di Gabrichan) era un limite molto difficile da raggiungere (ammesso che il sistema funzioni). A mio parere già se si superano i 10 - 12 bar Camillo dovrebbe chiedere scusa a Celani.

    Ribadisco comunque che questo insistere da parte sua perchè il test venga fatto dimostra la sua buonafede e non capisco l'accanimento contro di lui e se perderà spero che tu e gli altri vi comporterete civilmente limitandovi a chiedergli pubbliche e dovute scuse verso Celani (che comunque sono certo presenterebbe subito spontaneamente). Verso Arata la cosa è più discutibile, dato che 12 o anche 50 bar non sono comparabili con le migliaia o milioni di bar da lui dichiarati.

    RispondiElimina
  63. @Mistero
    Ti sto solo facendo notare che anche dieci milioni di decimi e' una "frazione"... Mica ha parlato di "frazioni proprie" franchini... Esistono anche le "frazioni improprie"! :-)
    Quindi franchini ha ragione: mario riuscira' a produrre "frazioni" di bar... Magari improprie, ma pur sempre "frazioni"... :-D
    Per fregarlo basterebbe produrre un numero irrazionale di bar, tipo pi greco o radice di 2... Non dovrebbe essere difficile... Dai mario! :-D

    Se vuoi fare un ripassino sulle frazioni proprie, improprie e apparenti prima dell'inizio dell'anno scolastico: www.lezionidimatematica.net/Frazioni/lezioni/fraz_lezione_05.htm e' programma delle elementari... :-)

    Se non fosse ancora chiaro... era una battuta!!! Ma... senso dell'umorismo zero quando si e' arrabbiati con franchini? Va beh...

    RispondiElimina
  64. Ma cosa dici patrol! I reattori di fukushima sono SPENTI!

    Guarda che ha ragione Patrol, i reattori sono spenti e l'acqua la utilizzano solo per pulire i reattori dalla polvere che si è depositata dopo le esplosioni, solo in un caso la utilizzano per cercare di riportare in superficie il nocciolo che è sprofondato nella falda,non sapevi che il MOX è più leggero dell'acqua?
    Per fortuna che c'era la falda che ha raffreddato e fermato la corsa ne
    del nocciolo in stile "sindrome cinese". La falda finisce nell'oceano che è tanto tanto grande, che potrà mai succedere?

    RispondiElimina
  65. @Silvio
    Mica metto le faccine a ca@@o, se ti sono sembrato arrabbiato mi spiace, l'esatto opposto.
    Avevo capito la battuta e volevo che continuassi con il gioco...maledizione Nik, ci hanno sgamato..
    Mi rendo conto che sono stato più criptico del solito, pace?

    Vediamo quanto ci mettono a scrivere che sono io millibar dopo che hanno scritto che è robi, Bertolto, Nevanlina, Hermano Tobia...etc etc etc..

    Mi spiace solo per Giancarlo che lo mettono sempre in mezzo, lui che non c'entra nulla.
    :-)

    p.s. conoscendolo avrà messo in moto i servizi di mezzo mondo, se lo becca lo fa nero..

    RispondiElimina
  66. @Mario
    Andrea, quell'intervento di più di un anno fa nemmeno me lo ricordavo

    Figurati io, ritengo più importante seguire quello che accade in Siria, in Giappone, in Africa e in Messico, il mondo va a puttane e l'ultimo dei miei pensieri sinceramente è la bombolina.
    Oggi sono passato per caso di la e sto ridendo ancora, ma poi si ritorna alla realtà purtroppo.

    RispondiElimina
  67. Per l'idiota che si firma U c l B f (alias Cimpy, alias Lo psicologo alias idiota al cubo alias Cesare Imperiali) da Ocasapiens, quanto ho scritto parte dai dati scritti dal tuo amato Puppin.

    300 m3 di acqua di mare al giorno utilizzata in diluizioni 1/10-1/100-1/1000 al massimo diventano 300.000 m3 di acqua da trattare nella peggiore delle ipotesi (mi sono fermato a 30.000).
    Con 80 Bequerel al litro delle acque di Fukushima (grazie Patrol) NON SERVE DILUIZIONE!
    Quindi l'acqua da trattare al giorno riempie una piscina di 15m x10m x2m.

    RispondiElimina
  68. @mistero
    "300 m3 di acqua di mare al giorno utilizzata in diluizioni 1/10-1/100-1/1000..."

    Diluizioni... Ideona! La trasformiamo in rimedio omeopatico e la somministriamo alla popolazione! :-D

    Ma in questo brainstorming non e' ancora venuto fuori l'amerikano di turno che proponga di sganciarci sopra una bomba termonucleare? Chiodo scaccia chiodo... :-)

    RispondiElimina
  69. Il mito di Pandora ci insegna che non vanno aperte cose che non sappiamo come richiuderle...
    Non vanno accese cose che non sappiamo spegnere...
    Certi errori catastrofici li abbiamo gia' fatti nel passato ed il mito e' rimasto a monito per le remote generazioni future... Ma e' inutile, la pandora di turno ci sara' sempre... E' nella natura umana ripetere in eterno i propri errori... Anche il mito di Cassandra dovrebbe insegnarci qualcosa... Ma da millenni invece continuiamo a parlare al vento... :-)
    Cassandra

    RispondiElimina
  70. http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-09-03/fukushima-tokyo-stanzia-mezzo-081134.shtml?uuid=Abb4omSI


    L'equivalente di circa 10 miliardi di dollari è già stato speso dal governo per ricapitalizzare la Tepco dopo l'incidente. Il processo di decommissionamento della centrale durerà 30-40 anni, secondo le stime ufficiali. Per qualche esperto potrebbe in realtà durare cento anni: un buco nero perle finanze pubbliche giapponesi. I 47 miliardi di yen addizionali stanziati oggi certo non basteranno.

    RispondiElimina
  71. @ Alessandro Pagnini

    sempre come Keyser Söze, quest'appunto sulla lavagna non l'avevo visto:):) ...ed è pure un pò datato :


    http://www.ilgiornale.it/news/bordo-motori-marini-caterpillar-ftp-fiat-883804.html

    quindi rettificherei , se me lo concedi, :)joint venture con caterpillar ...di fatto c'è già...per i motori marine! :):)

    considera che caterpillar aveva fatto opposizione al marchio e-cat depositato da rossi, ottenendo che il marchio e-cat non sia usato per macchine, utensili , MOTORI e giunti e organi di trasmissione etc.

    RispondiElimina
  72. @ alessandro pagnini

    ..aggiungo al discorso sopra, non escluderei comunque volvo):)

    RispondiElimina
  73. @ alessandro pagnini

    considera che volvo fiat ind. e caterpillar sono le prime tre società al mondo nel campo veicoli industriali:):)

    ...

    RispondiElimina
  74. Tornando in-topic, da quello che mi sembra di capire il "report" è semplicemente un documento scritto da uno degli utenti che segue gli ultimi esperimenti, non è qualcosa di "ufficiale" creato da chi li sta svolgendo (HUGLab, Minnesota, USA).

    Sinceramente, dopo una rapida lettura, devo dire che avrei evitato di dargli tutta questa visibilità.

    RispondiElimina
  75. @ gio
    Va bene, va bene: Volvo, FIAT e Caterpillar, me li segno! ;-)

    RispondiElimina
  76. @ alessandro pagnini

    ....troisianamente.....segna , segna:):)

    RispondiElimina
  77. @robi
    Che tu ce l'abbia con Chernobyl per questioni personali è chiaro.
    E' anche molto triste che tu voglia continuare a paragonare gli effetti di Fukushima con Chernobyl visto che la risposta nei confronti della popolazione è stata molto diversa.
    E farei notare che non è che se il nucleare viene cancellato, allora di tumori non ci si ammala più, leucemia compresa. A Fukushima ci saranno bambini che la leucemia se la prenderanno in ogni caso, anche se il botto nucleare non fosse successo.
    ORA è troppo presto per gridare vittoria (... bella come metafora, ma se vi piace metterla in questi termini...), come detto altre volte, se il fallout di Daichi sarà stato tanto pesante da determinare un'incidenza MAGGIORE di tumori, allora questo verrà fuori (così come è venuto fuori per Chernobyl). L'OMS non la pensa così, vedremo.

    @Daniele, bertoldo & altri:
    http://news.nationalgeographic.com/news/energy/2013/08/130807-fukushima-radioactive-water-leak/
    E' del national geographic.

    RispondiElimina
  78. MISTERO ha detto...
    03 settembre 2013 00:49
    Vediamo quanto ci mettono a scrivere che sono io millibar dopo che hanno scritto che è robi, Bertolto, Nevanlina, Hermano Tobia...etc etc etc..


    Cimpy scrive:
    3 settembre 2013 alle 2:12 pm
    non sto dicendo che Sacha=MIstero (quello era milliBar, credo che ormai sia chiaro a tutti) e neanche HT (non ne sarebbe capace)…


    LoL, l'idiota si è espresso..

    RispondiElimina
  79. E Terzilio che fine ha fatto?

    Capito Giancarlo?
    Dai su chi è Cimpy?

    Lo psicologo?
    Nasturzio?
    Sacha?
    Terzilio?
    millibar?

    Facciamo una previsione sul prossimo nik che utilizzerà?

    RispondiElimina
  80. @Mario
    La foto del pressostato la stanno cercando, la motivazione del perché non è uscita fino ad oggi è banale ma concreta, inutile scriverla.
    Ti "suggerisco" di utilizzare una soluzione 0,1 millimolare di nitrato di stronzio in aggiunta alla soluzione che hai previsto di utilizzare.
    Dovrebbe bastare fino a 50 bar.

    RispondiElimina
  81. @ Mario Massa
    "Che Camillo abbia via via aumentato il limite è vero, infatti poco tempo fa ha parlato di 50 bar e gli ho detto che con i nostri mezzi (miei e di Gabrichan) era un limite molto difficile da raggiungere (ammesso che il sistema funzioni). A mio parere già se si superano i 10 - 12 bar Camillo dovrebbe chiedere scusa a Celani. "

    Sto da un pezzo perdendomi in questa vicenda, ma mi pareva si fosse partiti da contestazioni più di principio; di qualità più che di quantità. Ora mi pare si stia cercando di raggiungere quasi un limite tecnologico, anziché stabilire la possibilità che un fenomeno sia reale e possibile in maniera chiaramente misurabile. Pare più la 'via di fuga' di chi si sta accorgendo di aver 'fatto pipì fuori dal vaso ad essa deputato' ;-)
    Alla fine chiederà pressioni da 'Fossa delle Marianne' e poi, se non saranno raggiunte, gongolerà dichiarandosi vincitore! Certo è bello poter cambiare le regole in corsa. Non parlava di frazioni di bar? Bene, allora a parer mio, se si raggiungono i 2 bar (e ci vado già largo) ha l'obbligo di dichiararsi sconfitto, con quel che ne consegue. Altrimenti riconosciamo che tutta questa sfida è una farsa, magari involontaria (è partito con un'idea e ora si sta rendendo conto che forse era sbagliata e la butta in caciara?), ma da non meritare particolare attenzione, se non per allenarsi alla celeberrima specialità napoletana tanto cara al principe De Curtis, che del 'pernacchio', appunto, fece un'opera d'arte!

    RispondiElimina
  82. 2 bar in aggiunta alla locale pressione atmosferica, intendevo...

    RispondiElimina
  83. @mistero
    Ma che ce frega a noi di cosa fanno i vicini di casa? :-) non sei troppo giovane per stare con l'orecchio sul bicchiere tutto il giorno a sentire che fanno? :-)

    Per far arrivare mario a 50 bar ti ci vogliono “copas e pinchos” ed una lunga passeggiata sulla rambla... :-D

    RispondiElimina
  84. @ Daniele

    Non è che potresti abilitarmi automaticamente i post, non penso di essere un elemento cosi trolloso.

    RispondiElimina
  85. @Massa
    "Che Camillo abbia via via aumentato il limite è vero, infatti poco tempo fa ha parlato di 50 bar e gli ho detto che con i nostri mezzi (miei e di Gabrichan) era un limite molto difficile da raggiungere (ammesso che il sistema funzioni). A mio parere già se si superano i 10 - 12 bar Camillo dovrebbe chiedere scusa a Celani."

    A mio modesto avviso Franchini dovrebbe chiedere scusa a Celani, e a diverse altre persone, a prescindere dall'esito dell'esperimento tuo e di gabrichan. Ha usato modi e termini ampiamente indegni secondo me, e mi meraviglio che non sia lo stesso per te. Oltretutto non ti sembra strano che nel tempo abbia modificato le sue previsioni di 2 ordini di grandezza? Eppure sembrava così sicuro e scostumato anche quando parlava di decimi (propri) di bar.
    Come te lo spieghi?

    Ad ogni modo immagino che Celani et altri diano alle parole e alle convinzioni del suddetto molto meno peso di quanto gliene stiate dando sia qui che in altri luoghi e di quanto in passato gliene abbia dato io.

    Per non parlare delle affermazioni apodittiche di altri "seguaci", come ad esempio:
    "Per ora qui di ridicolo c’è il signore della costantana, almeno finché Massa e GabriChan non dinostrassero il contrario."

    Una volta superato il fetore, queste frasi riescono a provocare in me una succosa esplosione di ilarità, quelle rare volte che mi ci imbatto.
    Tu come le digerisci?


    @Mistero
    Dai su chi è Cimpy?

    Lo psicologo?
    Nasturzio?
    Sacha?
    Terzilio?
    millibar?

    Facciamo una previsione sul prossimo nik che utilizzerà?


    Devo ammettere di aver pensato che in qualche passaggio millibar potessi essere tu, anche se ho letto solo qualcosina e molto in fretta.
    Ma a parte questo, credi davvero che cimpy possa essere tutti quei personaggi?

    Secondo me non ha la stoffa né l'acume per poter essere almeno alcuni di quelli che citi...

    RispondiElimina
  86. @ Silvio

    Non prendermi in giro lo sai bene che la mia risposta sui reattori critici era di stampo puramente tecnico.

    RispondiElimina
  87. @Daniele
    Non è che potresti abilitarmi automaticamente i post, non penso di essere un elemento cosi trolloso.

    Io metterei ai voti e visto che siamo in democrazia decidi tu..:-)))

    Se posso, io lo abiliterei alle stesse condizioni di tutti gli altri, a me sta simpatico che te devo dì, in più è molto preparato.

    @F.C.
    Secondo me non ha la stoffa né l'acume per poter essere almeno alcuni di quelli che citi...

    Di sicuro è "Lo psicologo", ci sono le prove nella sua pagina Linkedin.

    Devo ammettere di aver pensato che in qualche passaggio millibar potessi essere tu

    Anche la mia ragazza ha detto la stessa cosa, ha trovato degli errori che commetto sempre, ma forse la risposta la da lo stesso troll:

    http://fusionefredda.wordpress.com/2013/08/31/bockris/#comment-26804

    RispondiElimina
  88. @patrol
    Ma anche io, da un punto di vista squisitamente tecnico, affermo che chi dice che i reattori di fukushima sono spenti e' uno psicolabile. Dal punto di vista tecnico della psichiatria ovviamente, non dal punto di vista tecnico della fisica nucleare... :-D
    Basta specificarlo ed e' tutto a posto, no?

    Guarda patrol, capita a tutti di inserirsi in un discorso mancando completamente il contesto... Pensa che un giorno mi ero inserito in una discussione calcistica tra colleghi dove qualcuno disse: "la palla e' rotonda" ed io intervenni dicendo che tecnicamente era un poliedro... Dallo sguardo di tutti capii che forse non avevo ben centrato il contesto della discussione... :-D

    E' vero che non ti abbiamo chiesto cosa ne pensi del nucleare, ma me lo posso immaginare... Tu sei contrario alla fissione e favorevole alla fusione calda di iter... Sbaglio? :-)

    RispondiElimina
  89. @patrol
    Non è che potresti abilitarmi automaticamente i post, non penso di essere un elemento cosi trolloso.
    Certo che c'è una sottile ironia nel chiamarsi pa-trol e chiamarsi allo stesso tempo fuori dai troll! :)))
    La risposta è NI. Insomma, per i miei gusti a volte la butti un po' troppo sul personale... in un certo senso vedo te e bertoldo come due estremi opposti che a volte si toccano, figurati!
    Facciamo così, mentre ci penso (e sento che ne pensano gli altri) tu intanto scrivimi in privato (sì, mia pare che in passato mi avessi già scritto qualche email, ma risparmiami la fatica di cercarle) così ho pronto il tuo indirizzo di posta elettronica indispensabile per attivarti.

    P.S. Su Oggi Scienza ho intravisto la Coyaud rispondere ai tuoi appunti a Puppin e darti parzialmente ragione. Ora sto uscendo e non ho tempo di andare là, a ringraziarla in primis per l'attenzione e la risposta data. Lo farò appena posso. Devo dire che quando scrive fuori dal suo blog è più leggibile e comprensibile e posata. Magari puoi intervenire tu stesso là su Oggi Scienza. Ciao

    @MISTERO
    Ok mettiamola ai voti.

    @tutti (autori del blog in particolare)
    Che ne pensate, siete d'accordo a dare anche a patrol il privilegio di autore? Non nego di avere qualche dubbio.

    RispondiElimina
  90. @Alessandro Pagnini
    "Non parlava di frazioni di bar? Bene, allora a parer mio, se si raggiungono i 2 bar (e ci vado già largo) ha l'obbligo di dichiararsi sconfitto, con quel che ne consegue."

    Alessandro secondo me la storia è più complicata: secondo me Camillo anni fa aveva creduto vere le affermazioni di Celani (anche i 48 bar), ma pensava fosse un limite invalicabile, dichiarando assurdi i 10000 bar di Arata. Recentemente , sempre secondo me, Camillo ha cominciato a pensare che Celani avesse effettivamente raggiunto i 5 bar del primo esperimento ma lo avesse imbrogliato riguardo i 50 bar. Puoi capire questa mia interpretazione dalle mail intercorse tra Camillo e Celani lincate da Ascoli65 di cui ti riporto sotto uno stralcio di quella del 25 marzo 2006:
    "Le 48 bar che Lei dice di avere ottenuto e di cui
    comunque mi felicito sinceramente, possono
    benissimo rappresentare l' "asymmetry effect" che
    avevo già allora previsto. E' probabile che Lei
    non possa andare oltre quel valore, perché lo
    spessore della cella diventa proibitivo
    ("spessore infinito") e tutto l'idrogeno si
    scarica nell'atmosfera. La strada tra 48 e 10000
    bar è molto impervia e non rappresenta solo uno
    scaling up."

    RispondiElimina
  91. "Che ne pensate, siete d'accordo a dare anche a patrol il privilegio di autore? Non nego di avere qualche dubbio"

    Sì, perché è bene che la moderazione non diventi una schiavitù per chi non lo merita, ma chi si rendesse colpevole di 'trollaggine', o 'maleducazione sguaiata', o di accensione continua di flame, dovrebbe essere moderato ed eventualmente revocato dai privilegi di autore che gli fossero stati concessi e questo deve valere per tutti, me compreso. E' possibile revocare i privilegi, tecnicamente? Presumo di sì, vero?

    RispondiElimina
  92. @daniele
    So di essere in minoranza, ma ritengo che il privilegio di status di autore dovrebbe comportare la completa visibilita' dell'autore stesso nei confronti dei lettori. Io, lettore, devo sapere chi sto leggendo.
    Dovrebbero avere il privilegio di autore i vari celani, mastromatteo, abundo, massa, morici, pagnini che ci mettono insieme ai loro pensieri la loro faccia... Non vedo perche' dare il privilegio di autore a chi, cliccando sulla sua icona, non mostra nemmeno una sua email privata cui poter replicare personalmente o segnalare qualcosa.
    E a chi mi dice che non puo' rivelarsi perche' avrebbe dei problemi sul lavoro se scoprissero che fa l'autore in questo blog rispondo: bene, non farlo! Fai una scelta... Cambia lavoro! O cambia blog!
    Che poi ci fosse davvero qualcuno qui che scrive qualcosa di inviso al suo datore di lavoro... Non ne vedo nemmeno uno! Al massimo abbiamo persone che si vergognerebbero di quello che hanno scritto di fronte ai colleghi... Ma allora vergognatevene a priori! Mi fate un esempio di cose che avete scritto sotto anonimato e non avreste potuto scrivere col vostro nome, e che valga tuttavia la pena leggere? Non mi sembra che qui ci sia qualche cures...
    Ok, sono pronto agli strali degli autori... Mirate al cuore, cosi' che non debba agonizzare a lungo, grazie...

    RispondiElimina
  93. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  94. @ Silvio

    L'ho gia detto un sacco di volte qui dentro.

    Sono Marco Mazzei, 27 anni, nato a roma, studiato a Pisa, residente ad Aix En Provence, attualmente lavoro presso ITER. Il numero di tel lo evito...

    RispondiElimina
  95. @patrol

    Non era un discorso ad personam. Nel tuo caso voto a favore.

    @mario massa
    Interessante discorso... Ma che succede di bello a 10000 bar? Si scatena la fusione calda o ce ne vorrebbero molti di piu? :-)
    E' chiaro che l'aumento di pressione di un gas dentro una cella ne fara' aumentare la temperatura ed erodera' pian piano la cella stessa fino a demolirla completamente facendola esplodere, cosa c'e' di strano in questo?
    Puoi spiegare meglio quali sono gli obiettivi di questo test? Cosa vuoi verificare esattamente?
    Va bene anche una risposta tipo: come da bambini, ci piace fare i botti... :-)

    RispondiElimina
  96. copio paro paro il post di silvio::):)

    a favore per patrol

    stessa domanda per mario massa:
    quali sono gli obiettivi del test?

    RispondiElimina
  97. A proposito di Cures, mi è piaciuta questa sua frae (da cobraf):
    "...Lasci perdere i cànidi che sbranano qualunque iniziativa per nutrire il proprio ego..."

    RispondiElimina
  98. @ Mario Massa

    Quindi adesso l'affermazione a cui non crede Franchini sono il raggiungimento di 48 bar e non più la realizzabilità fisica del fenomeno, perché qualunque valore di pressione inferiore che si ottiene è comunque spiegabile con una "asimmetria". Mi sembra una posizione molto comoda.

    Ricordo che quando correvo in bici, gonfiare i tubolari a 10-12 bar costava una certa fatica e più di uno mi è scoppiato in faccia perché non di buona qualità, ma le pressioni da "pompa da biciclette" ora sono diventate 50 bar con l'esplicita indicazione che alla fine anche queste non dimostreranno niente.
    E allora qual'è o scopo del tuo esperimento visto che hai un manometro che raggiunge "solo" 40 bar? Non potrai dimostrare comunque i 48 bar dichiarati da Celani, neanche se metterai un decimo delle attenzione e degli accorgimenti che ha usato lui nei suoi esperimenti (cosa che personalmente credo che non farai, non per malafede, ma semplicemente perché non è il tuo mestiere e fondamentalmente è una cosa in cui non credi), quindi Franchini ha già ragione in anticipo, ancora prima che tu inizi il tuo esperimento.

    Mi pare evidente che la tua nobiltà di intenti e i tuoi dati saranno da lui usati per corroborare la sua tesi, indipendentemente dai risultati che otterrai, niente di nuovo sotto il sole per chi ha capito che tipo è Franchini.

    Se poi vuoi considerare anche tu 50 bar o anche solo 10 come frutto di una asimmetria(!), fa pure come ti pare, ma mi sembra che qui l'asticella la si sposta a piacimento, e mi sembra di capire che alla fine il fenomeno sarà da lui considerato reale solo se si raggiungono 1000 bar, alla faccia del diavoletto di Maxwell e delle sue potenti braccia intente ad aprire la botola.

    Tutta la vostra faccenda (tua e di Gabrichan) assume i contorni della completa inutilità se non che per gli scopi del Pontifex, ancora prima di cominciare. Il vostro lavoro sarà usato e abusato alla grande per la sua causa, altro che chiedere scusa o "mettersi a studiare" per correggere la letteratura carente sull'argomento, mi viene da sorridere quando leggo certe cose, come mi viene da sorridere quando dici che il suo insistere perché il test venga fatto dimostra la sua buona fede. Viste le premesse, a me sembra invece che indichi l'esatto contrario.

    RispondiElimina
  99. “Dovrebbero avere il privilegio di autore i vari celani, mastromatteo, abundo, massa, morici, pagnini che ci mettono insieme ai loro pensieri la loro faccia... Non vedo perche' dare il privilegio di autore a chi, cliccando sulla sua icona, non mostra nemmeno una sua email privata cui poter replicare personalmente o segnalare qualcosa.”
    Ogni tanto ritorniamo alle solite “care” discussioni.. ehh Silvio!! Non mi dire che apprezzi i commenti di qualcuno solo perchè ne conosci la faccia e l’indirizzo... Personalmente a me piace molto di più giudicare il loro pensiero ed anche il nick col quale magari un po’ si definiscono nel Blog, mentre non mi dicono niente un nome e cognome e la mail di un qualcuno dei 60 o forse più di milioni di connazionali... Questi cognomi garantivano nelle piccole comunità dove un po’ tutti si conoscevano, lo sai quanti Andrea Rossi vi sono in It o anche a MI? Come ho già detto le mail di una 70ina di noi vi sono già nel famoso elenco di D22 donazione. Per un po’ misi anche la mia foto... ma mi faceva uggia!!
    Vi è poi la questione più spinosa a mio parere : mi sembra e forse è anche naturale e umano che si tendano ad instaurare rapporti personali sempre più stretti anche qua, così va a finire che i giudizi e le valutazioni sui commenti terranno anche inconsciamente sempre più conto dei rapporti personali di simpatia –antipatia o magari dell’importanza definita dal ruolo di un nome... E’ un po’ difficile magari dibattere con Celani anche su argomenti generali, se avesse un nick invece ..

    Ora con Patrol per es. se parlasse in un certo modo dei finanziamenti all’Iter ci penserei un po’ prima di contrappormi a lui del ramo di fronte agli altri!!... D’altra parte non so ma può darsi che ora lui si sia un po’ bruciato per parlarne un po’ più liberamente ed, oggettivamente, sarei curioso di sapere come vanno le cose là all’Iter, se si sentono un po’il fiato sul collo!!
    Certo, da giovane impetuoso si è forse anche un po’ troppo contrapposto ruvidamente... con chi forse cercava di parlare ad una maggioranza di lettori abbastanza terra terra. In fondo a Fukushima penso con tutte le vasche fessurate dal maremoto e sempre più corrose dal salino diventeranno col tempo sempre più colabrodi che perderanno tutta l’acqua di raffreddamento- Un vero casino m’immagino nel futuro a continuare a raffreddare!! Se non fossero 4 i reattori in pericolo chissà per quant’anni e per qunte perdite ancora forse potrebbero pensare anche lì ad una chiusura tombale nel cemento, bohh? purtroppo sicurmente sotto vi saranno falde freatiche dal colle verso il mare che continuerebbero l’opera. Certo che se anche sotto il reattore russo vi fosse stato una falda freatica ..forse altro che chiusura tombale delle radiazioni.!! Tutto è un po’ relativo!! :-D

    RispondiElimina
  100. "mi sembra che qui l'asticella la si sposta a piacimento"

    " Il vostro lavoro sarà usato e abusato alla grande per la sua causa, altro che chiedere scusa o "mettersi a studiare" per correggere la letteratura carente sull'argomento "

    Pur non essendo quasi mai contrario ad avventure di carattere tecnico e scientifico, cui mi piacerebbe anche partecipare, da appassionato, temo che in questo caso Rodrigo abbia cento ragioni. Facciamo una cosa, tu e Gabrichan fate segretamente il test, ma a Franchini raccontate che non avete tempo e ora non potete proprio, così vi divertite e istruite, ma evitate di farvi strumentalizzare ;-)

    @ Silvio
    Più volte mi sono espresso contro l'anonimato, sul quale sarei tendenzialmente integralista, però siccome nell'invecchiare le energie diminuiscono, ho ristretto i miei obbiettivi a far 'sì che almeno Daniele abbia i dati del soggetto, anche se a noi appare come un nick. Comunque tendenzialmente sono d'accordo con te, solo un po' più disponibile al compromesso :-)

    RispondiElimina
  101. @Rodrigo
    Camillo oggi mi pare confermi la mia interpretazione:

    Camillo Franchini scrive:
    4 settembre 2013 alle 9:31 am
    @mario massa
    secondo me Camillo anni fa aveva creduto vere le affermazioni di Celani (anche i 48 bar), ma pensava fosse un limite invalicabile, dichiarando assurdi i 10000 bar di Arata.

    A quell’epoca ero ancora disposto ad un’apertura di credito nei confronti di Celani, che si presentava come sperimentale esperto. Ora però non credo che un “effetto di asimmetria”, se esiste, possa andare oltre qualche atmosfera. Se posso fare un’ipotesi, escluderei perfino tale effetto. Non esistono presupposti teorici consistenti per esso, se non si vuole prendere per buona la teoria di Malatesta. Più la leggo meno mi convince; le prime considerazioni di Malatesta erano molto più serie e basate su solide conoscenze di elettrochimica. Purtroppo appartengono a messaggi a circolazione limitata e io non voglio abusare della sua fiducia. Il cambiamento repentino di posizione su un argomento scientifico mi lascia sconcertato.

    E comunque mi pare abbia dichiarato in precedenza che a 10 bar si dichiara sconfitto. Credo che il test abbia senso anche se si limiterà a una quindicina di bar. Se il male fosse il manometro ne posso comprare un altro: costa meno di 20 euro.

    RispondiElimina
  102. @Silvio
    "Ma che succede di bello a 10000 bar?"

    Niente, e neanche a 100.000. Ma Arata parla di milioni e allora succede.

    "Cosa vuoi verificare esattamente?"

    Se esiste il fenomeno. A me pare carino anche se arriva a 10 bar. Se arriva a 10 bar vuol dire che Camillo trascura qualcosa, allora forse arriva ai 50 di Celani, o ai 250 indicati da Hermano, o ai 10000 di Arata o chissà. Forse allora è meglio che qualcun'altro indaghi il fenomeno elettrochimico fuori dal mondo FF (mi pare ottimo argomento per una tesi).

    RispondiElimina
  103. @ Mario Massa
    E comunque mi pare abbia dichiarato in precedenza che a 10 bar si dichiara sconfitto.

    Quindi, siccome Celani ha dichiarato esplicitamente nel suo report di aver raggiunto 9.5 bar (lasciamo perdere i 48 per via della sicurezza), il vostro test si riduce ad un semplice "vediamo se Celani è un bugiardo".

    In altre parole: credo a Mario Massa e GabriChan, ma non credo a 22 (ventidue) ricercatori tra INFN, STM, e laboratori privati vari, dopo che mi avevano anche invitato a vedere con i miei occhi.
    Bene, avanti così, evviva la scienza "ad personam"

    RispondiElimina
  104. beh aggiungerei un'altra cosa, o meglio un'altra stranezza:
    una persona(franchini) che in questo campo, al di là di antipatie e personalizzazioni negative, è indubbio che abbia un'esperienza maturata sul campo che in italia avranno forse 10....... che dico ...5 persone.......che dico.... 2 persone:):) la fa fare a due persone che fanno l'esperimento per diletto e divertimento, nel senso che tale attività va in direzione opposta dalle loro attività abituali........

    RispondiElimina
  105. Domanda banale, ma al di la' della pressione quale sarebbe la portata dell'idrogeno? proporzionale alla superficie del pd?

    RispondiElimina
  106. @Massa

    Anche se non hai risposto alle mie domande di qualche giorno fa, vorrei sottoporti un'altra considerazione, lasciando da parte la questione Franchini e Co. per la quale nutro scarsissimo interesse.

    Partendo però dallo strano e spropositato aumento della "tollerabilità" da parte dei camillidi di eventuali sovrapressioni misurate nel bombolino, mi chiedevo quale fosse il limite, non tanto per le scuse secondo me necessarie in qualunque caso, per asserire che un qualche fenomeno non spiegabile con le conoscenze attuali si stia verificando.

    Mi spiego meglio.

    Nell'ottica di stabilire se gli esperimenti di Celani, Arata et altri e la replica eventuale di Massa e gabrichan, stiano mostrando un fenomeno nuovo ed inspiegabile secondo la scienza standard", è necessario capire quale valore di pressione ci assicura che nessuna teoria tradizionale possa spiegarlo.

    Questo proprio perché, mentre inizialmente Franchini ammetteva la possibilità di ottenimento di soli pochi millibar a causa di asimmetrie e quant'altro, adesso sembrerebbe che anche la 50ina di bar misurati da Celani sarebbero spiegabili in questo modo (proprio questo dimostra la necessità delle scuse dei franchiniani in qualunque caso).

    Se avessi il tempo, le risorse e le capacità, a questo tenderebbe una mia replica cioè, non tanto a capire se Franchini debba o meno delle scuse a Celani et altri, ma a stabilire se di fenomeno inspiegabile si tratti e quindi quale pressione misurata mi assicurerebbe questa conclusione.

    RispondiElimina
  107. @F.C.
    Scusa se non ho risposto a tue precedenti domande: non leggo continuamente il blog e mi possono sfuggire o una volta lette mi posso dimenticare poi di rispondere. Se capita e ti aspetti una risposta abbi pazienza e ricordamelo.

    Forse le domande a cui ti riferisci sono:
    "Oltretutto non ti sembra strano che nel tempo abbia modificato le sue previsioni di 2 ordini di grandezza?"

    Sì, mi sembrava strano, ma quella mail indicata da Ascoli65 del 2006 e l'intervento di Camillo che ho riportato mi pare chiariscano la storia.

    " "Per ora qui di ridicolo c’è il signore della costantana, almeno finché Massa e GabriChan non dinostrassero il contrario."
    Tu come le digerisci?"

    Non la accetto, avendo sempre sostenuto che l'eventuale esito negativo del nostro test non può essere usato per convalidare una frase simile: il test può dare solo falsi negativi. Solo se Celani in quel caso si rifiutasse di collaborare per cercare un risultato positivo ammetterei una qualche valenza di un esito negativo, ma ho già avuto assicurazioni di collaborazione dal signore della costantana.

    "a questo tenderebbe una mia replica cioè... a stabilire se di fenomeno inspiegabile si tratti e quindi quale pressione misurata mi assicurerebbe questa conclusione."

    Non sono un elettrochimico, per cui non mi stupirei se il fenomeno in realtà fosse perfettamente noto e descritto anche nel suo aspetto teorico. Per questo avevo chiesto a Hermano di individuare un testo universitario che ne parlasse (non era polemica, cui non sono solito). Allo stato attuale delle mie conoscenze si direbbe che il fenomeno è noto ma trascurato, considerato una irrilevante anomalia di comportamento del palladio. Se in realtà sia di una certa importanza sul piano scientifico non lo so ma come ogni fenomeno non perfettamente descritto mi pare sia degno di analisi da qualche teorico del settore (come ha fatto Malatesta, che però ha dato una spiegazione che Camillo definisce per niente convincente e io non sono in grado di giudicare).
    Per rispondere alla tua domanda direi che il valore che gabrichan e io (sopra una decina di bar) e che anche Camillo giudica non spiegabile con semplici asimmetrie, sia un valore sufficiente a classificare il fenomeno come degno di essere approfondito.

    @Rodrigo
    " In altre parole: credo a Mario Massa e GabriChan, ma non credo a 22 (ventidue) ricercatori" Bene, avanti così, evviva la scienza "ad personam""

    Quando pensi di essere stato imbrogliato è normale fidarsi di più di uno che in generale la pensa come te, ma che su quella specifica cosa ti contraddice. Credo inoltre si aspetti una descrizione e una documentazione a prova di imbroglio (sbaglio o del test a 50bar, a 250 bar, a 1000 bar non c'è nemmeno una foto?)

    RispondiElimina

  108. Ribadisco la stranezza della situazione ; Mario Massa è sempre preciso e coerente nelle sue risposte , e questo è, in primis, il segno della sua buona fede e onestà intellettuale.

    Non altrettanto si può dire dell'ispiratore dell'esperimento.

    Mi sembra alquanto strano che in questi anni di polemica , dal'alto della sua notevole esperienza, non si sia mai cimentato nella riproduzione dello stesso.

    E' la prima cosa che avrei fatto io, se fossi stato nei suoi panni, invece di sperticarmi in sgradevoli attacchi personali.

    E' quello che si accinge a fare Mario Massa, che pur non avendo la sua stessa esperienza, ha cultura e intelligenza scientifica, per cimentarti nell'impresa.

    Possibile che Franchini, in tutti questi anni di polemica, non si sia mai cimentato nella riproduzione dell'esperimento??!!!



    RispondiElimina
  109. @Tizzbom
    ...il "report" è semplicemente un documento scritto da uno degli utenti che segue gli ultimi esperimenti, non è qualcosa di "ufficiale" creato da chi li sta svolgendo (HUGLab, Minnesota, USA). Sinceramente, dopo una rapida lettura, devo dire che avrei evitato di dargli tutta questa visibilità.
    Ti do ragione, Celani ha volte esagera perfino nella trasparenza... ma fossero tutti così gli scienziati!
    Il report "vero" è arrivato oggi.

    @tutti
    È stato finalmente diffuso il report vero e proprio degli esperimenti HUGlab, lo trovate nel nuovo post: Report on MFMP Celani Wire Test in V 1.3 Celani Replica Cells Running in Differential Mode.

    RispondiElimina
  110. ERRATA CORRIGE
    Ops... ho scritto ha volte! Sorry :)

    RispondiElimina
  111. @tutti
    Ottime notizie in arrivo per il MFMP... più che ottime, superlative! :)
    Stay tuned...

    P.S. Era da fine primavera che aspettavo che si concretizzasse quello che presto saprete tutti. ;)

    RispondiElimina
  112. @Massa
    "Scusa se non ho risposto a tue precedenti domande: non leggo continuamente il blog e mi possono sfuggire o una volta lette mi posso dimenticare poi di rispondere. Se capita e ti aspetti una risposta abbi pazienza e ricordamelo."


    Figurati, piuttosto grazie per le risposte anche con un po' di delay.
    Anche io leggo e partecipo poco, da un po' di tempo a questa parte.


    Sì, mi sembrava strano, ma quella mail indicata da Ascoli65 del 2006 e l'intervento di Camillo che ho riportato mi pare chiariscano la storia."

    Allora vediamo se ho capito come sarebbe andata la storia, ricapitolo:

    Franchini avrebbe anche creduto ai 48 bar di Celani ma poiché egli si occupa di ff diventa automaticamente non solo incompetente ma anche bugiardo, secondo il buon camillo.

    Quindi, nonostante Malatesta elabori anche una teoria che a Franchini non piace ma che non mi pare abbia contestato completamente, per cui l'effetto sarebbe spiegabile senza ricorrere a teorie esotiche, Franchini non crede più ai 48, né ai 10 né ai 5 bar di Celani e afferma che poiché secondo lui è palese che non si possono ottenere neanche pochi millibar, allora Celani mente.

    Senza contare che se ho capito bene non crede ad altri ricercatori nonché a case produttrici che sfrutterebbero da anni il fenomeno.

    Adesso, mentre tu e gabrichan mettete su la replica, inizia a dire che se anche si misurasse qualche decina di bar alla fin fine non ci sarebbe nulla di tanto strano, vista la teoria di Malatesta. Continua però ad offendere in lungo ed in largo lasciando intendere che secondo lui non si otterranno neanche pochi millibar.

    BAHrrrr, io non ci voglio perdere neanche più un minuto ad ascoltarlo, anelerei sentire solo poche semplici parole da lui, che non credo pronuncerà mai. Non so come lo sopportate e perché lo supportate, ho una mezza idea di quale sia il motivo del suo comportamento ma preferisco tenerlo per me.

    Così come non capisco come sopporti personaggi di ancor più bassa lega, io cercherei di evitare in tutti i modi di far strumentalizzare le mie parole.

    In ogni caso in bocca al lupo per la vostra replica.



    RispondiElimina
  113. @Mario Massa

    Secondo te non sarebbe il caso di fare una sorta di esperimento "di controllo" usando come catodo un atro catalizzatore metallico tipo il Nichel per capire se un eventuale effetto sia prerogativa del palladio oppure "normale" effetto elettrochimico? Tutte le spiegazioni che ho letto mi appaiono generalistiche e potrebbero "sdoganare" anche altri materiali. Secondo il prof. Pellegrino Conte si potrebbe usare anche il Titanio (qualcuno suggeriva in lega)...

    RispondiElimina
  114. @Sandro75k
    "Secondo te non sarebbe il caso di fare una sorta di esperimento "di controllo" usando come catodo un atro catalizzatore metallico tipo il Nichel"

    Sandro, questi test hanno tempi tecnici lunghi e potendoci lavorare solo la sera e un po' il fine settimana non è che si può fare tutto quello che sarebbe opportuno. Certo quello che dici è sacrosanto, ma solo dopo aver verificato il fenomeno. Una cosa è una verifica, un'altra la ricerca: vanno tenute ben distinte: ricordi quando dicevo ad Abundo di non commettere questo errore?
    In ogni caso per curiosità, in attesa del catodo di palladio, ho provato col nichel per una giornata senza alcun risultato (ma la permeabilità del nichel è molto inferiore a quella del palladio).

    RispondiElimina
  115. @FC
    "Senza contare che se ho capito bene non crede ad altri ricercatori nonché a case produttrici che sfrutterebbero da anni il fenomeno."

    Secondo me fino a credere ai 5 bar del primo test di Celani ci arriva. Questo probabilmente elimina il problema degli altri sperimentatori che credo parteciparono in modo accertato solo a quel test e gli apparati commerciali che lavorano intorno a quella pressione a parte quell'elettrolizzatore che gli avevo indicato del 1963 che dichiarava 28 bar (che dal disegno io sono certo essere a cella aperta ma Camillo dice di pensare che sia a cella chiusa).

    RispondiElimina
  116. @Mario

    Tanto per curiosità eh??? :)
    Mi fa piacere che ci avevi già pensato... non avevo dubbi!

    RispondiElimina

N.B.PER LASCIARE COMMENTI È NECESSARIO REGISTRARSI CON LA PROPRIA GMAIL
22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).