Siamo appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Siamo uno specchio capovolto della realtà, fuori c’è il patriarcato qui una "società gilanica", fuori c’è il petrolio qui siamo pro E-Cat: per previsioni sull’esterno invertite (quasi) sempre i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

BACHECA DEL BLOG

22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

Tra i 22 spassi del post di Capodanno quali mi sono piaciuti di più?

sabato 3 dicembre 2016

Violazione dell'art. 9 della L. 212/1956 e ss.mm.


Post di Daniele Passerini

Cari lettori di 22passi.

Oggi, sabato 3 dicembre, invece di potere riflettere serenamente sul voto che esprimerà al referendum di domani, ogni elettore viene raggiunto costantementeovunque (stampa, internet, TV, radio) dalla propaganda a favore del SI...

Per contrastare questa gravissima violazione dell'art. 9 della legge 4 aprile 1956 n. 212, così come modificato dalla legge 24 aprile 1975 n. 130, invito caldamente tutti i frequentatori del blog a rispettare la giornata di

SONNO ELETTORALE

119 : commenti:

Alessandro Pagnini ha detto...

Con me sfondi una porta aperta! Non ne posso più di queste discussioni!

Silvio Caggia ha detto...

Ma la mia proposta di farci rappresentare dai parrucchieri alla Camera non è piaciuta a nessuNO?

Alessandro Pagnini ha detto...

SIamo tutti basiti da codesta stravaganza! ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

Per caso, parlando della violazione, ti riferisci alla lettura del testo del quesito referendario?

Franco Sarbia ha detto...

@Tutti In attesa che si compia il destino, approfitto del sonno elettorale per chiedervi di contribuire alla revisione critica di questo documento su una straordinaria magia della natura che ho avuto il privilegio di osservare nei giorni scorsi. Vi chiedo anche la gentilezza di portarlo a conoscenza di vostri interlocutori esperti che mi aiutino a completarlo ed a verificare l'appropriatezza delle ipotesi qui formulate. Grazie. Dopo la revisione mi piacerebbe pubblicarlo qui, se Daniele sarà d'accordo. https://www.academia.edu/s/9130e460d9/limpero-dei-ragni

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
Con me sfondi una porta aperta! Non ne posso più di queste discussioni!
La tua NO-biltà d'animo ti tradisce...
Oh che tu fai ancor dall'altra parte?
torna ai NO-madi che preferiscoNO
il libero pensier che vaga a Sud
a quel che stanzia in 4 mura a NOrd!
Tosto abbandona il SI-billino verbo
del leader fiorentiNO con la Boschi.
:)))
(Non avevo tempo per le rime, ma la metrica più o meno c'è). ;)

Daniele Passerini ha detto...

@Sivio
Ma la mia proposta di farci rappresentare dai parrucchieri alla Camera non è piaciuta a nessuNO?
Forse a te la chioma regge ancora, ma io ormai son uomo più da parruccaio che da parrucchiere! :D

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
Per caso, parlando della violazione, ti riferisci alla lettura del testo del quesito referendario?
Ma... ma... ma... ehm... mi prendi in giro? :)

Daniele Passerini ha detto...

@Franco
...mi piacerebbe pubblicarlo qui, se Daniele sarà d'accordo.
Caro Franco, d'accordo come sempre!
Ho provato a scaricarlo... credo che sia partita una sorta di richiesta che devi approvare tu per permettere di procedere.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Franco

Idem come per Daniele. Il browser sta lì bloccato come davanti ad una scheda elettorale con un SI e con un NO, quando si cerca di votare un compromissorio e temporeggiante FORSE ;-)

Franco Sarbia ha detto...

@Daniele. Approvato

Franco Sarbia ha detto...

@Alessandro. Questa è la prima volta che uso lo strumento di discussione di Academia. Nel caso di Daniele ho autorizzato la partecipazione, ma ora mi dice "No pending participants to review". Per qualche ragione non hai chiesto o potuto chedere, di partecipare alla revisione.

Daniele Passerini ha detto...

@Franco
Aperto in questo preciso istante, ma dal computer. Dallo smartphone non era possibile. Grazie e a presissimo

Silvio Caggia ha detto...

Farci rappresentare dai parrucchieri alla Camera è esattamente la stessa cosa che farci rappresentare in senato dai consiglieri regionali e dai sindaci, stessa identica logica.
Se sei calvo e non ci vai mai è come se tu vivessi all'estero o ti astenessi alle amministrative perché non ti piace nessun candidato.
Però a nessuno piace la mia proposta di mandare il lunedì i 630 parrucchieri più gettonati d'Italia a parlamentare alla Camera...
Chi vi capisce...

Daniele Passerini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
Controproposta. Mandiamo 630 professionisti iscritti nella sezione specialistica dell'albo degli assistenti sociali. NESSUNO conosce meglio i problemi delle persone REALI con stipendi e pensioni REALI, mancanze di reddito, affitti e bollette da pagare ecc. MOLTO MEGLIO DI SINDACI E CONSIGLIERI REGIONALI, stanne certo, e senza obblighi con la politica.
Unico problema, chi lasciamo al posto loro nei servizi pubblici a occuparsi delle persone. Non riesco a immaginare a chi far fare il mio lavoro mentre sto a Roma a occuparmi della Res Pubblica... mah!

Daniele Passerini ha detto...

@Franco
Letto! Incredibile! Ho la reminiscenza di avere visto qualcosa del genere da bambino... ma il ricordo è davvero molto vago. Spero tanto che trovi qualche aracnologo con cui condividere e confrontare le tue osservazioni. Complimenti.

Franco Sarbia ha detto...

@Daniele
Grazie. Ho ritoccato alcuni refusi ma non riesco a sostituire il documento. aprirò una nuova sessione di discussione con il documento corretto, alla quale inviterò di nuovo tutti. Intanto finora non sono ancora arrivate osservazioni. A tra poco

Franco Sarbia ha detto...

Ecco il nuovo link.
https://www.academia.edu/s/1d5d3efc38/impero-dei-ragni

CLaudio Rossi ha detto...

Ciao Franco, per leggere la pagina a cui rinvii vengono fatte un po' troppe domande. Sarà che ho visto ieri "Snowden" di Oliver Stone, lo consiglio a tutti (se non hanno visto "Citizen four") ma non capisco tutte queste autorizzazioni per un banale accesso ad una pagina web.
Saluti.

Franco Sarbia ha detto...

@Claudio
mi spiace, credo sia necessario iscriversi per partecipare alla discussione dei documenti. Io ho trovato utile il sito e vi ho pubblicato i miei principali documenti perché ne vedevo circolare in rete estratti senza citazione. Perlomeno chi dovesse verificare se si tratta di testi copiati trova qui l'originale e l'autore. Ma soprattutto ho piacere che le idee circolino e possano tornare utili a qualcuno. Ad esempio ho pubblicato alcuni progetti a beneficio delle persone sorde e sarei felice che chi ne ha bisogno li utilizzasse.

CLaudio Rossi ha detto...

Caro Franco,
mi dai l’occasione di affrontare un tema che non ritengo secondario. Ovviamente non ne faccio un caso personale e, soprattutto, ne parlo con te sapendoti persona di amplissime vedute. Mi sono ripromesso di non aderire a iniziative che prevedano schedature (absit iniuria verbis) di qualsiasi tipo per quanto riguarda le idee e i punti di vista. Capisco l’esigenza, come nel caso di 22 Passi, di regolamentare la possibilità di esprimersi quando si viene infestati da personaggi che non hanno alcuna intenzione di partecipare ad una discussione ma solo di sabotarne lo svolgimento. Ma per leggere? per informarsi? per avere accesso alle idee? che motivo c’è di avere porte sbarrate?! Fossi anche un bruto assassino, per quale ragione dovrei essere tenuto fuori dalla conoscenza? Che male potrei arrecare soltanto ascoltando le idee degli altri? Questa mania di introdursi nell’individualità altrui, di tenere memoria di quante più persone possibile per classificare e registrare, mi spaventa. E’ ormai veramente una mania e non c’è bisogno di arrivare a Snowden e all’assurdità della sua condanna a morte (esiste questa ipotesi per minaccia della “sicurezza” in USA) perché ormai abbiamo tutti introjettato questa abitudine come fosse un fatto naturale. Secondo me l’”uomo nuovo” nato con il Rinascimento è ormai morto con gli stati e i governi pervasivi, con le impronte digitali, con la fotografia dell’iride, con i grandi archivi per distinguere i “nostri” dagli altri, tutti potenziali nemici se non dimostrano il contrario. E’ una visione orrenda dell’umanità che solo la bruttezza e la paura delle menti chiuse hanno reso possibile e imperante. Pillola rossa o pillola blu?
Ci siamo. Un caro saluto.

Franco Sarbia ha detto...

@Daniele
Ho riposto su Facebook e su Academia la Jacopo Ranieri, un blogger appassionato del tema trattato nell'articolo. Saresti d'accordo con la soluzione che gli propongo?
Caro Jacopo, ho appena pubblicato su Academia.edu un commento che trascrivo qui sotto. Modificherò di conseguenza l'articolo citando i contributi. La sua struttura di thriller si presta a collocare, a mo' di conclusione, le scoperte prodotte dalla discussione. Aspetterei la sua conclusione a pubblicare l'articolo. Poiché sono coautore del blog "22 passi d'amore e dintorni" di Daniele Passerini ho già proposto a lui di ospitarmi, ma apprezzo molto il tuo invito e se anche lui sarà d'accordo lo pubblicherei simultaneamente sui due Blog. Il tuo è assai più mirato a questo tema e non credo vi sottrarreste contatti. Può andar bene?
Ecco il commento:
«Devo a Jacopo Ranieri la scoperta di questo bell'articolo su un evento simile accaduto nel nord dell'Inghilterra a inizio novembre. Gli esperti identificano in Dictyna Arundinacea la specie, effettivamente appartenente alla famiglia Dictyna che avevo ipotizzato. E associano correttamente il fenomeno alla deposizione delle uova. Il periodo nel quale è stato osservato corrisponde con la transizione all'inverno a mese prima di quello da me documentato alle nostre latitudini. Quel che più m'impressiona è l'intelligenza collettiva di questi ragnetti nell'uso della "rete": da far invidia a quella umana nell'uso del "web". Nelle immagini dell'articolo la rete riveste la sommità di un muretto a secco, utilizzando la vegetazione spontanea che lo ha colonizzato per tenerla a pochi centimetri dalla superficie. Per regolare il microclima questi esseri stanno utilizzando una versione sofisticata della tecnica umana dei pozzi di rugiada. Com'è noto, specialmente sulle isole o sulle sommità delle colline prive di acque di falda, i muri a secco erano utilizzati per la loro capacità di catturare l'umidità e fornire acqua fresca. Subito dopo il tramonto le pietre sono le prime a raffreddarsi e subito condensano l'umidità dell'aria. Lo sgocciolio è raccolto da canalette che alimentano vicini pozzi. I nostri ragni intrappolano il muro mentre assorbe l'umidità della notte. Al mattino la sua sommità è la prima a scaldarsi ed a riprendere l'evaporazione. Ma la fitta tela la cattura idratando le uova mentre il sole scalda l'aria della serra da loro coperta di fitto tessuto traslucido trasformandola in incubatrice. Nel contempo gli insetti che s'erano rifugiati nelle fenditure del muro, si risvegliano al caldo, si cacciano infallibilmente nella rete e vanno a nutrire i vecchi ragni affaticati dal duro lavoro di tessitura e nuovi nati. Questo si chiama sistema integrato. Ed è perfetto quanto a sostenibilità. http://www.dailymail.co.uk/.../Giant-cobwebs-appear.... Grazie Jacopo.»

Franco Sarbia ha detto...

Questo è il link completo all'articolo
http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-3916666/Giant-cobwebs-appear-Lancashire-village-overnight-THOUSANDS-spiders-invade-area.html.

Franco Sarbia ha detto...

Questa è la risposta di Jacopo Ranieri
«Ti ringrazio molto della citazione e sarò lieto di pubblicizzare il tuo articolo una volta completo. Eviterei però di duplicarne il testo completo per non penalizzare il ranking dei nostri rispettivi blog ^^»

Alessandro Pagnini ha detto...

Parlando di cose che non riguardano il referendum:
Parkhomov colpisce ancora! ;-)

Silvio Caggia ha detto...

Conclusions

Numerous experiments carried out in different laboratories in many countries confirm excess heat in nickel-hydrogen thermal energy systems; exceeding heat possible from a chemical process by many times.

Experiments with nickel-hydrogen systems that demonstrate long periods of excess heat are found to change the elemental and isotopic composition of the fuel. This suggests that high excess heat output from these systems involves transformations at the nuclear level.

That such transformations occur at very low temperatures by nuclear standards, and lack prompt nuclear radiation and
radioactivity, points to the need to look for unusual explanations for the observed effects

Daniele Passerini ha detto...

@Franco
A me sta benissimo di publicare contemporaneamente l'articolo su 2, 3, 4 ecc. tutti i blog che vuoi! :)))
Chi se ne frega del ranking! :))
Ai nostri livelli di accesso, meglio moltiplicare le possibilità di visibilità che fissarsi con discorsi di ranking, roba più dei blog "falsificatori" di cui hai parlato nell'ultimo post che di quello mio e quello di Jacopo.

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
State seguendo la notizia delle matite nei seggi, normali e cancellabili invece che copiative e indelebili?!?!?!? O.o

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Già siamo ai livelli del Mozambico per la moratoria dei sondaggi elettorali a due settimane dal voto, ma queste delle matite è. ancora di più roba da terzo mondo... :(((

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

E' l'effetto della spending review: hanno acquistato uno stock di convenientissime matite cinesi! ;-D

camillo ha detto...

Sbalorditiva affluenza alle urne da me qui nel Vicentino. E' inaspettata (almeno da me). Da molte elezioni non vedevo tanta folla, c'era una processione incredibile.
Se il NORD ha grande affluenza e il SUD minore le prospettive cambiano radicalmente.

Daniele Passerini ha detto...

@camillo
Questo non era un referendum qualsiasi, gli Italiani questo lo hanno capito benissimo.
Insisto: un governo tecnico (il terzo di fila) non può in ogni caso, qualunque sia il suo colore politico, proporre una modifica della Costituzione così radicale... può anche essere un'azione legittimo, ma di certo è politicamente inopportuna e ben poco democratica.

triziocaioedeuterio ha detto...

VITTORIA!!!!!

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Non sono mai stato così contento di aver sbagliato un "pronostico" eheheheheh!!!!!!!! :))))))))))))))))))))))
La scaramanzia paga sempre! ;)
Sonora pernacchia a Renzi e buonanotte a domani

Alessandro Pagnini ha detto...

Che legnata!!!

Alessandro Pagnini ha detto...

'notte a tutti! :-)

Silvio Caggia ha detto...

@Pietro F.
Onestà non fa rima con capacità?
Intanto il suo contrario, disonestà, con qualunque cosa faccia rima fa danno , la coppia disonestà-capacità anche peggio.
Poi smettiamola di pensare ai m5* come un partito qualsiasi. Le decisioni politiche non vengono prese da una banda degli onesti ma da decine di migliaia di persone come me che votano le proposte sulla piattaforma Rousseau.
Tra una decina di migliaia di persone volontarie ed una banda di disonesti io penso che i primi abbiano molta più capacità.
Non confondiamo poi la capacità con la strategia e con la tattica. Il m5s non ha tattica e non ha strategia, ed è questo il suo pregio. Non punta alla vittoria di una battaglia e nemmeno della guerra, ma al cambiamento della società partendo dal cambiamento della mentalità delle persone.
E ci sta cominciando a riuscire, se con un rapporto di forza economica 3 a 100 ha ottenuto un risultato 60 a 40 (con una affluenza storica del 70%) comincio a vedere un futuro per questo paese.

Silvio Caggia ha detto...

P.S. Se ci aggiungi poi i dati riportati da Parkhomov sulle varie repliche di Rossi nel mondo e l'articolo di Nature sulle LENR al centro della Terra viene da mettersi a ballare...

Silvio Caggia ha detto...

http://www.beppegrillo.it/m/2016/12/evviva_havintolademocrazia.html

Andrea ha detto...

" There can be no democratic choice against the european treaties " Jean-Claude Juncker

Un ciaone al nostro caro ubriacone

camillo ha detto...

Caspita! Avevo azzeccato la vittoria del no, ma non così alta.
La maxi_affluenza da noi sembra (ho detto sembra) dovuta al fattore migranti. Sono incazzatissimi.

Concordo ora la cosa migliore è AL VOTO SUBITO!
Le modifiche alla legge elettorale o altro la farà il nuovo parlamento eletto, ma a questo punto forse non è più necessario modificarla, fra l'altro non vedo i numeri.

Daniele Passerini ha detto...

EVVIVA!
#HaVintoLaDemocrazia


di Beppe Grillo

Evviva! Ha vinto la democrazia. La risposta degli italiani come affluenza alle urne e come indicazione è stata netta. La propaganda di regime e tutte le sue menzogne sono i primi sconfitti di questo referendum. I tempi sono cambiati. La sovranità appartiene al popolo, da oggi si inizia ad applicare veramente la nostra Costituzione.
I primi vincitori sono i cittadini che hanno alzato la testa e sono andati a votare in massa fregandosene delle TV e dei giornali per bocciare la riforma costituzionale e chi l'ha proposta senza nessun mandato popolare.
Questo voto ha due conseguenze rilevanti.
1) Addio Renzi
2) Gli italiani devono essere chiamati al voto al più presto. La cosa più veloce, realistica e concreta per andare subito al voto è andarci con una legge che c'è già: l’Italicum. Abbiamo sempre criticato questa legge, ma questi partiti farebbero di peggio e ci metterebbero anni legittimando l'insediamento di un governo tecnico alla Monti. Per quanto riguarda il Senato, proponiamo di applicare dei correttivi per la governabilità alla legge che c'è già: il Consultellum. Ci vogliono cinque giornate di lavoro. La nostra proposta a tutti è di iniziare a lavorarci domani e avere la nuova legge elettorale in settimana. Non si può bloccare il Parlamento discutendo una nuova legge elettorale. Si deve votare il prima possibile. I partiti faranno di tutto per tirarla per le lunghe e arrivare a settembre 2017 per prendere la pensione d'oro. Non glielo permetteremo e l'unica soluzione è quella che proponiamo. Chiediamo agli italiani di stare al nostro fianco in questa battaglia.
Il MoVimento 5 Stelle ha fatto la sua parte. Siamo andati in tutta Italia a fare informazione per mesi, nessuno di noi si è risparmiato. Ringraziamo tutti i portavoce e tutti gli attivisti che hanno reso possibile il treno tour senza spendere milioni di euro. Grazie a tutte le persone che ci hanno ospitato e che ci hanno rifocillato lungo il percorso.
Dalla prossima settimana inizieremo a votare online il programma di governo e in seguito la squadra di governo.
Auguriamo buon lavoro al Presidente Mattarella in questo momento cruciale. Come prima forza politica del Paese siamo disponibili a fare tutti i passi necessari per arrivare alle elezioni politiche.
Una lezione per tutti: non si può mentire per sempre al popolo senza subire conseguenze.

#HaVintoLaDemocrazia

vincenzo da torino ha detto...

Ha vinto il populismo, la demagogia, la paura e direi che anche gli italiani si sono sono fregati da soli.Oggi neppure un Napoleone riesce a farsi capire e vincere. Trovo pessimo l'articolo di Daniele, alla Robespiere.. Renzi ha mentito? Mi piacerebbe che Daniele me lo spiegi. Chi mente di certo sono i 5S e la loro propaganda fatta di illusioni che vogliono far passare per speranza.La crisi c'è perchè manca il lavoro. Ce lo danno i 5S?. Siamo messi malissimo e la pagheremo amaramente tutti.

Andrea ha detto...

@vincenzo " La crisi c'è perchè manca il lavoro. Ce lo danno i 5S?. Siamo messi malissimo e la pagheremo amaramente tutti. "

questa è la fotografia dell'economia italiana
https://pbs.twimg.com/media/CtIBVM2XgAAl7Lm.jpg

costruzioni: -30% dal 2008

la speranza che aveva diffuso renzi quando è salito al potere è stata quella che con le riforme si sarebbero risolti i problemi dell'italia. Sono passati 3 anni: i problemi sono sempre lì.
Allora: chi è che ha usato la " propaganda fatta di illusioni che vogliono far passare per speranza "?

Ma ci vuole un dottorato in macro-economia o basta la licenza media per capire che senza un intervento statale il settore delle costruzioni non si riprenderà mai? Che chi vuole e si vanta di rispettare le regole europee vuole il collasso di quello che resta dell'economia?

gio ha detto...

ma non direi , ha vinto il classico "italian way of life" :))vai con il 64/66 esimo governo italiano del dopoguerrra:)

Andrea ha detto...

@gio la ricchezza degli italiani e' stata accumulata negli anni in cui i governi cambiavano ogni 5 minuti. Ricchezza dei nostri padri/nonni che stiamo dilapidando con i governi stabili.

gio ha detto...

@andrea

magari battevamo moneta( "Per una lira io vendo tutti i sogni miei per una lira ci metto sopra pure lei......")

Pietro F. ha detto...

Sicuramente un governo M5S combatterà la corruzione e forse, forse ci riuscirà!
.....e poi?
Disoccupazione, debito pubblico, quali soluzioni? uscire dall'Europa? l'unica cosa che uscirà dall'Europa sarà Grillo inseguito da una marea di italiani in.....ti.

bertoldo ha detto...

cit.
Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre.
Abramo Lincoln
Nel tempo di internet finalmente l'inganno è più facile smascherarlo , il fare credere delle merdatv non basta ma nonostante tutto ha ancora presa su una fetta troppo ampia di popolazione specialmente gli over 65 . Questa mattina le merdatv non danno più spazio al referendum e cercano di dimenticare sempre su ordine della censura globale dei nazisionisti , il fattaccio .

vincenzo da torino ha detto...

@Andrea. Renzi aveva promesso di impegnarsi per risollevare l'Italia,mai aveva promesso di risolvere tutti problemi. Ha dato speranza, cosa fondamentale per la ripresa economica,ed aveva un programma che ha realizzato al 50-60%.Purtroppo anche lui sperava, come tutti compresi i suoi predecessori, che la crisi fosse meno pesante, ma essendo mondiale sarà ancora molto lunga.Renzi non si mai illuso di risolvere in poco tempo tutti i problemi. Nessuno ,se è serio, lo può promettere, salvi gli sbruffoni, incompetenti ed illusionisti dei 5S che magari anche ci credono come un liceale che ha studiato qualcosa e pensa di avere la soluzione a tutto.Ho sentito per pochi minuti Di Battista a Roma. Per qualcuno è stato perfetto e gli ha dato ragione. A me ha fatto l'effetto opposto. Un bel mal di stomaco al pensiero che la gente creda a quelle fanfaronate da populista incosciente. Ho 70 anni, amo gli ideali, ma ho imparato che la loro realizzazione ha bisogno d tempo e bisogna andare per gradi. Invece si crede alla magia. L'unico che stimo dei 5S è Pizzarotti. L'hanno fatto fuori ed allora probabilmente avremo al governo dei veri ciarlatani, un disastro per l'Italia senza alcun dubbio. Non per nulla sono giovanissimi e senza esperienza alcuna...Un'altra delusione per l'Italia.

bertoldo ha detto...

vincenzo da torino ha detto...

" Ha vinto il populismo, la demagogia, la paura e direi che anche gli italiani si sono sono fregati da soli."
No ha vinto la realtà fatta di gente allo stremo , portata a tali livello da un govenro di inetti al servizio del capitale nazisionista .

"Oggi neppure un Napoleone riesce a farsi capire e vincere."
Lo traduco con il fatto che l'occupazione militare delle merdatv non ha funzionato e quindi constatato questo la reazione di sdegno di fronte al fatto che le informazioni girano in un altro modo su cui non avete più controllo , vi fà al quanto irritare ...

"Trovo pessimo l'articolo di Daniele, alla Robespiere.. Renzi ha mentito? Mi piacerebbe che Daniele me lo spiegi."
La spiegazione fattela dare a tutti i terremotati che vivranno nelle tende sotto il ghiaccio , sia quelli di agosto che quelli dopo , che non hanno nemmeno da mangiare mentre le merdatv invitano il resto degli italioti a dare dei soldi alle banche per i terremotati . questo è solo un esempoio ma se vuoi si puo parlare del fu fatto ai danni di 150000 persone e dei loro depositi bancari ... con che moneta pensate vi avrebbero ripagati ? oppure vogoliamo parlare del "job act" scritto nella lingua del padrone nazista Usa e getta ?

"Chi mente di certo sono i 5S e la loro propaganda fatta di illusioni che vogliono far passare per speranza.La crisi c'è perchè manca il lavoro. Ce lo danno i 5S?. Siamo messi malissimo e la pagheremo amaramente tutti."
Di certo non ce lo darà l'europa e i vincoli di bilancio , quindi si procede ad uscire dall'euro dalla NATO si ripristina una banca centrale con la quale stampare moneta , quella che serve e che non c'è attualmente , e se lo faranno i m5s saranno benvenuti , sempre meglio che consegnarsi mani e piedi alla finanza nazisionista .
5 dicembre 2016 09:14

Andrea ha detto...

@vincenzo " Purtroppo anche lui sperava, come tutti compresi i suoi predecessori, che la crisi fosse meno pesante, ma essendo mondiale sarà ancora molto lunga. "

PIL reale paesi G7 ed eurozona
http://www.vincitorievinti.com/2016/11/la-folgorante-ripresa-dellitalia.html

saluti
Andrea S.

bertoldo ha detto...

un pernacchio rivoluzionario https://www.youtube.com/watch?v=gkrnK0igAP0

vincenzo da torino ha detto...

@Andrea. I nostri padri e nonni hanno ricostruito l'Italia grazie al loro impegno e sacrificio grazie anche alla DC che cambiava governo facilmente, ma che per 20 anni ha dato stabilità politica. Poi per altri 20 anni è degenerata con troppi furbastri che sono saliti sul carro dl vincitori, Poi sono cominciati i pentagoverni e similia creando instabilità continua. Se, caduta la DC, si fosse subito fatta la riforma costituzionale ed elettorale per governi stabili non saremmo in queste condizioni.Guarda che noi abbiamo visto il boom economico, vissuto il '68 deleterio su tutti gli aspetti,la crisi petrolifera, la congiuntura ecc. I furbastri li cogliamo al fiuto in poco tempo, voi ci cadete come delle pere cotte....Il futuro è vostro e non c'è da stare tranquilli con la vostra mentalità...

camillo ha detto...

A chi appartiene la VITTORIA.
Beh.. risposta generica direbbe agli Italiani.
Ma si da il caso che il fronte del NO era MOLTO variegato.

Io non posso parlare per altre località, ma posso esprimere quello che emerge qui nel Veneto:
Qui il NO ha vinto perchè sono INCAVOLATI neri con la devastazione che l'immigrazione incontrollata sta portando: Furti accattoni ovunque, Italiani in che lavorano nelle così dette cooperati che offrono lavoro, dove migranti si accontentano di poco, non denunciano soprusi insomma Renzi non ha capito quale gravissimo errore è stata la politica dell'accoglienza... Andarli a prendere a casa loro a pochi chilometri dalla libia, ormai bastava darli un salvagente e un cellulare.
hotel requisiti...

Voi mi direte ma da noi non è così... Certo in altre località non hanno già il 25% di immigrati pregressi.

ipotesi come quelle dette da Marco Travaglio che gli Italiani hanno votato No perchè volevano eleggere direttamente i candidati, qui in veneto è una cavolata pazzesca, dimostra una lontananza enorme con la gente.

bertoldo ha detto...

"ipotesi come quelle dette da Marco Travaglio che gli Italiani hanno votato No perchè volevano eleggere direttamente i candidati, qui in veneto è una cavolata pazzesca, dimostra una lontananza enorme con la gente. " detto da chi fino a ieri votava si per gli stessi motivi ...

bertoldo ha detto...

"I furbastri li cogliamo al fiuto in poco tempo, voi ci cadete come delle pere cotte....Il futuro è vostro e non c'è da stare tranquilli con la vostra mentalità... " per questo votavi si ? ma uno psichiatra bravo per gente come voi non si trova mai ?

Daniele Passerini ha detto...

@Bertoldo
Ah vinto il NO. E non condivido nemmeno io il pessimismo e la visione di Vincenzo da Torino, ma ora datti una calmata per favore e niente offese o frecciatine a chi non la pensa come te. Grazie

camillo ha detto...

@Bertoldo
"detto da chi i votava sì per li stessi motivi?"
Ma cosa stai dicendo... probabilmente sei uno che spara e non legge l'altrui.. comunque non voglio entrare in polemica con te.

Si vede dal tipo di messaggio che fai... tanti brevi.

Sai perchè lo fai? perchè tu non hai la pazienza di leggere i lunghi.

A me interessa un rapporto scarno e fiero giustamente Daniele ha puntualizzato elogiando tutti per la civiltà, a parte casi rari finora siamo sempre stati su di un bel tono MOLTO corretto.
Fra l'altro il sottoscritto ha pubblicato tutta la legge nel suo sito... SENZA alcuna indicazione di voto.
E ho azzeccato il risultato previsionale meglio di te che hai sparato un 70% al no.
Se tu credi di capire la realtà del VENETO, magari vivendo nel Burundi... te la sogni.




Alessandro Pagnini ha detto...

Che giubbata, ragazzi!!!

@ Daniele

Ma il tentativo di Renzi di vincere al referendum, ostentando insensato ottimismo e pensando di poter fare tutto da solo (vabbe', anche con Alfano e Verdini), non ti ricorda un altro leader, convinto di poter a questo giro sconfigere l'odiato rivale teutonico, con le sole forze interne? ;-D
A' Marchio', qui se non assumi Newey, ci diventiamo (molto più) vecchi ad aspettare il titolo! :-D

camillo ha detto...

@Daniele.
Ho visto Berlusconi arrogarsi il merito... Eh...'
Ho Visto Marco Travaglio dire che il popolo vuole eleggere Dalema...
Io non posso parlare per le altre località qui mappa risultati provincia per provincia nazionale
http://speciali.gelocal.it/elezioni/2016/nuovavenezia/referendum/costituzionale/veneto.html?refresh_cens

Il VENETO incavolato nero ha detto chiaramente NO.
Si nota nettamente che le provincie con l’immigrazione massima hanno dato il massimo del no!
Dimostrando una DIRETTA PROPORZIONALITA'.
In testa la MIA provincia VICENZA 63,13% NO ( qui siamo molto oltre la media di immigrati)
La seconda provincia Treviso 62,7% NO (vale lo stesso discorso)

Strano… il Veneto di solito faceva prevalere il punto di vista utilitaristico sull’emotivo.


gio ha detto...

http://video.corriere.it/referendum-dentro-cnel-giorno-dopo-gli-serviva-palazzo-ma-ringraziamo-dio/d01c22f2-bae7-11e6-99a2-8ca865283c9e?intcmp=video_wall_hp&vclk=videowall%7Creferendum-dentro-cnel-giorno-dopo-gli-serviva-palazzo-ma-ringraziamo-dio

..ma sì ringraziamo Dio!

gio ha detto...

:)

bertoldo ha detto...

"Se tu credi di capire la realtà del VENETO, magari vivendo nel Burundi... te la sogni."
ma il veneto è il burundi e comunque basta rileggere i tuoi commenti per il si e ora che hai capito che la realtà è diversa dalle tue inutili castronerie sulle ragioni del si e su l'utilitarismo e su come ti pare strano che la maggior parte della gente non sono imprenditori ... il burundi siete voi e la vostra smania di fabbrichette a cui servono degli schiavi a basso prezzo da importare con navi militari e poi quando vi levano il lavoro per altri interessi geopolitici vi lamentate che gli schiavi sono in eccesso e volete rispedirli indietro . Almeno avere la faccia di stare in silenzio e buoni dopo aver preso una mazzata clamorosa che vi ricorderete per un sacco di tempo...

Alessandro Pagnini ha detto...

Via, ormai è andata così. Magari hanno ragione i NOisti e ci sbagliamo noi. Comunque sia, la democrazia ha le sue leggi e anche se si è convinti che talvolta portino in una direzione sbagliata, vanno rispettate, almeno finchè si vuole mantenerla (la democrazia).
Ora vediamo se, a zio piacendo, riusciranno a fare una riforma condivisa, magari anche migliore, come diceva il Berlusca, che secondo me nel segreto dell'urna ha votato SI ;-)
Se andasse così, accenderei un cero alla Madonna del Pilar (cit. Yanez de Gomera).
La speranza è l'ultima a morire: sto ancora ad aspettare le LENR....avrò pazienza, secondo voi?! :-D

gio ha detto...

quando si vota, la democrazia vince sempre e comunque!!

la riforma costituzionale penso che ce le scordiamo per i prossimi 20 anni!

per il breve \medio termine, che la Madonna del Pilar ci assista( cit. Io):):)

vincenzo da torino ha detto...

@Bertoldo. "nazisionismo"? meglio lasciare perdere. Con te è tempo perso, non ci sei proprio con la testa e non basta neppure una squadra di psicoanalisti.

camillo ha detto...

@bertoldo
il veneto è il burundi che in Italia ha la migliore sanità al minor prezzo. La migliore amministrazione, il miglior riciclaggio, il miglior senso ecologico, in testa per la donazione del sangue, degli organi, da allo stato infinitamente di più di quanto riceve, ha un volontariato elevatissimo e gratis..
Altri mangiano da quella minestra e ci sputano sopra e manco hanno il coraggio di dire dove abitano...

camillo ha detto...

@Alessandro, vedi si analizza per comprendere, in genere.
Alcuni invece per altri motivi.
Ripeto da me il voto è stato di protesta fondamentalmente per immigrazione.
Se questo invece verrà ignorato è servito a poco. Il prossimo governo (probabile 5 stelle) trascurerà il messaggio e la lezione non sarà servita a nulla.
Certo in altre aree le motivazioni del no saranno state altre, ma qui è così piaccia o non piaccia.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Camillo

Io ho visto uno schierarsi principalmente politico. Chi ce l'aveva a vario titolo con Renzi, ha preso posizione per il NO, chi lo vedeva di buon occhio, ha preso posizione per il SI. A naso, almeno il 90% dei votanti ha deciso così e avrebbero tranquillamente potuto cambiare la loro idea sul referendum se fossero cambiati i loro riferimenti. Berlusconi è stato emblematico nelle sue contraddizioni e comunque è stato seguito dai suoi. Ha litgato per il patto del nazareno e gliel'ha giurata a Renzi, anche se la riforma in cuor suo la condivideva. A parer mio, si è giocato sulla pelle degli italiani, solo per calcolo politico e interessi di bottega. Se una riforma del genere l'avessa proposta qualcun altro, si sarebbero rovesciate le posizioni. Non ho avuto l'impressione di una reale discussione nel merito. O meglio, tutti, in qualche misura hanno portato argomenti potenzialmente validi, ma come al solito, in questi casi conta il peso che gli si attribuisce. Chi voleva affossare Renzi attribuiva un alto peso a certe innegabili brutture della riforma e chi invece era pro Renzi, ne vedeva più importanti i lati positivi. In gran parte in perfetta buonafede, penso, praticamente un lavoro inconscio, come quasi sempre accade quando ci si schiera tifosamente: si finisce per fare nostre le ragioni del gruppo, ma avremmo accettato anche quelle opposte, se fossero prevalse quelle nel nostro ambito di riferimento. Ovviamente questo può valere anche per me o per te, perchè ciascuno di noi è convinto di essere fra quella minoranza che ha scelto prevalentemente per proprio ragionamento indipendente e che mai avrebbe pesato diversamente i vari aspetti, perchè influenzata dai propri gruppi di riferimento. Oddio, io ho il vantaggio di non avere riferimenti fissi, anzi mi trovo talvolta ad annuire ad un'affermazione di Grillo (se non urla troppo), come di Salvini o di Renzi e mi è capitato persino con Alfano, mi pare (sarà grave? ;-) ).
Quando propose la sua riforma il Berlusca, mi parve un passo avanti anche quella....e infatti pure quella l'hanno cassata, gli stessi che oggi l'hanno proposta e che sono stati ripagati con la stessa moneta e secondo me per gli stessi motivi di mera rivalità politica.
Però il gioco è questo. Si ragiona così, infatti non siamo un paese facile da governare, ma bisogna prendersi per quello che siamo. La prossima proposta di modifica, se e quando ci sarà, dovrà essere condivisa, non tanto per essere migliore, ma perchè tutti, o molti, possano piantare bandiera sulla vetta di un eventuale successo. Nel merito potrà essere anche peggio, anzi probabilmente lo sarà, perchè a voler accontentare tutti, si finisce per non far niente di buono, ma da lì si deve passare. E speriamo che ci si passi, almeno.
Cerchiamo di essere ottimisti, va'! :-)

Andrea ha detto...

correlazione tra disoccupazione giovanile e risultato referendum per regione
http://www.zerohedge.com/sites/default/files/images/user5/imageroot/2016/11/29/gs%20reform%201_0.jpg

lo stesso e' accaduto per la brexit e le elezioni usa.
la morale è questa: se le mie condizioni economiche sono peggiorate/non sono migliorate allora l'unica arma che ho per farmi sentire e' il voto e lo uso per mandarti a ...

vincenzo da torino ha detto...

@Camillo. Hai perfettamente ragione. Almeno l'80% dei votanti ha seguito le indicazioni di partito. Per il PD credo sia stato molto negativa la posizione di Bersani, che ho pure apprezzato per un certo periodo, che ha dimostrato di assomigliare più a mister vaghezza e tentenna che a un vero capo partito con l'intenzione di mettere d'accordo tutti sempre. E' stato in fondo un referendum su Renzi, governo, la situazione di crisi e insofferenza per la situazione economica, pochissimo sul merito. In questa situazione spaventare è stato gioco facile.Ancora oggi ho cercato di dialogare con due persone diverse dei 5S. Sono come cercare di scalfire qualche punto della dottrina dei testimoni di Geova..Mi piacerebbe vedere Di Battista primo ministro e vedere se è migliore di Renzi, che lui ha distrutto in modo ignominioso e i suoi hanno bevuto senza un minimo di critica personale. Creare il mostro è importante.Mah!

camillo ha detto...

Ed ora?
Come sempre sgretolare è facile... costruire?
Ho visto che un po' tutti i commentatori hanno costatato che il contenuto referendario è stato ignorato. Voto politico.
1° motivazione scontento punto e basta
2° motivazione disoccupazione giovanile
3° destabilizzazione da immigrazione subita, imposta, con una microdelinquenza impossibile da tollerare (questo punto è diverso da aree ad aree)
4° Renzi era cambiato, forse preso dalla foga efficentista non ascoltava più. Aveva perso il polso del popolo era lontano.
5° Banche figlie di buona... Dirigenti strapagati per rubare ai poveracci e... non pagano. Ci sentiamo traditi dallo stato.
6° all'interno del PD... un macello vergognoso, altro che democrazia tanti piccoli orticelli.
7° può darsi che qualcuno abbia avuto la voglia di leggere la legge ma.. al terzo comma del 4 articolo s'è addormentato e si è fidato della confusione generale.

Silvio Caggia ha detto...

Ma proprio l'idea che quella riforma facesse schifo e gli italiani non l'abbiano voluta non vi piace, eh?
Quindi 10 milioni di euro di campagna referendaria per il Sì sono stati inutili come tutti gli spot ministeriali, gli articoli sui giornali e le trasmissioni televisive?

gio ha detto...

@ andrea

panem et circenses......regola antica e vera !


siamo stati una grande civiltà , ce ne siamo dimenticati

gio ha detto...

altro aspetto sensibile della riforma ; toglieva poteri e competenze alle regioni!

a futura memoria :) per la prossima riforma per i nostri figli: riportare i poteri al centro non si può più!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

Potresti avere ragione, ma il mio modesto parere è quello che ho scritto sopra: voto per tifoseria politica! Comunque le regole sono regole e la dietrologia serve solo, eventualmente, a non rifare lo stesso errore, ma sono i capoccioni a doversene occupare, così da non ricascarci, tanto a noi chi ci fila? ;-)
Sarei più soddisfatto se ricominciassimo ad occuparci di argomenti più accattivanti, secondo il nostro standard, piuttosto che insistere ad arrovellarci su una cosa che è andata.
Ah...una cosa che deve venire, invece, sono le elezioni. Non sono tanto esperto dei 5S e può darsi che mi abbiano raccontato una stupidata riguardo a loro, ma ho sentito dire che adesso aprono anche all'italicum per il senato. Ma non erano contrari e pensavano ad un proporzionale? Mi sono perso qualcosa, o le tattiche politiche le hanno imparate in fretta "come sempre, come tutti!" (cit. Di Pietro)?
Nulla di male, si capisce, fanno il loro gioco come fanno tutti e ne hanno pieni diritti, come ce li hanno i loro colleghi di altri schieramenti.
Del resto "Questa è la legge e per quanto possa sembrare strano, va rispettata" (cit. Bud Spencer in Lo chiamavano Trinità).
Lo so che tu citi Calamandrei, ma io ho una cultura più ruspante! ;-)

vincenzo da torino ha detto...

@Silvio. Salvemini, storico antifascista e professore ad Harvard ebbe a dire che della costituzione non gli piaceva nulla salvo l'articolo in cui si diceva come riformarla. Non sono in grado di fare una mia valutazione, per summa capita a me piaceva nell'impostazione e la ritenevo indispensabile. Poi si sa che una nuova legge ha da essere capita, praticata e modificata, quando nella pratica non è chiara. Modificare qualcosa non è difficile per un parlamento, fare una legge che intacca troppi interessi(vedi le Regioni e il rapporto stato-regioni) o visioni politiche contrapposte in Italia è quasi impossibile. Secondo me da come è stata impostata la polemica sul schifezza o no della legge è solo strumentale , a partire dagli stessi costituzionalisti amanti di protagonismo, per motivi squisitamente politici e di contrapposizione. Si è perso un'occasione unica. Siamo complicati e poco furbi noi italiani. Ascoltiamo chi dice di votare con la pancia e pretende di andare al governo. La solita italietta...Personalmente ho messo l'anima in pace per età e per totale sfiducia negli italiani in genere, non sui singoli per fortuna.

bertoldo ha detto...

"camillo ha detto...

@bertoldo
il veneto è il burundi che in Italia ha la migliore sanità al minor prezzo. La migliore amministrazione, il miglior riciclaggio, il miglior senso ecologico, in testa per la donazione del sangue, degli organi, da allo stato infinitamente di più di quanto riceve, ha un volontariato elevatissimo e gratis.."

A quando il federalismo economico e fiscale ? solo dopo che il nord avra restituito al sud tutti l'oro i soldi le macchine industriali che c'erano all'epoca prima del nazisionista garibaldi e soci

" Altri mangiano da quella minestra e ci sputano sopra e manco hanno il coraggio di dire dove abitano...
5 dicembre 2016 16:47 "

Io abito in abruzzo e avere la presunzione di pagarmi qualcosa è tipica dei nordisti psicotici che pensano di essere chissà chi . Qua non arriva nemmeno la fibra ottica eppure le tasse le paghiamo lo stesso , le infrastrutture sono inesistenti e le tasse le paghiamo lo stesso , magari è l'inverso e le mie tasse e quelle dell'abruzzo se le prende il veneto , mentre i presunti imprenditori del veneto esportano capitali all'estero e pagano 0 tasse in italia . ora puoi prepararti un pò di candeggina e sciaquarti la bocca

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

L'occupazione militare della televisione da parte di fonzie ha funzionato alla perfezione e l'esperimento è riuscito . Sapendo benissimo che avrebbe perso il referendum ha inondato le tv con il solito metodo goebbelsiano . Ha usato il referendum come test per vedere il livello di preferenze che poteva raggiungere , in modo che se si dovesse modificare l'italicum o altre leggi che faranno lo tareranno un pò più basso del livello ottenuto al referendum cosi da garantirsi l'elezione al primo colpo e senza ballottaggio che inevitabilemnte perderebbero con un 65-35 . E questo è quanto ! ha stressato la gente inutilmente per effettuare questo esperimento , il sorriso iniziale della presentazione delle dimissioni era appunto dovuto a questo . Ha la faccia come il culo e si ripresenterà e vorrà fare elezioni il prima possibile e sfruttare di nuovo la propaganda come ha fatto ora . Questo è il senso di quello che è successo e nessuno sembra aver afferrato questo particolare modo di fare dei test come a dei topi da laboratorio . Un soggetto del genere deve essere eliminato politicamente il più presto possibile e senza dargli modo di risorgere .

camillo ha detto...

@Bertoldo, guarda che la presunzione di pagare qualcosa a qualcuno non c'è in se stessa.
C'è invece in CHIARO quanto da e quanto riceve una REGIONE.
C'è in chiaro quanto spende per la sanità, quanti addetti vengono pagati a parità di funzione.
Detto questo l'Abruzzo ha fama di bravi lavoratori, poco inclini a mendicare e capaci di rimboccarsi le maniche.

Silvio Caggia ha detto...

@Pagnini
"Ah...una cosa che dev­e venire, invece, son­o le elezioni. Non so­no tanto esperto dei ­5S e può darsi che mi­ abbiano raccontato u­na stupidata riguardo­ a loro, ma ho sentit­o dire che adesso apr­ono anche all'italicu­m per il senato. Ma n­on erano contrari e p­ensavano ad un propor­zionale? Mi sono pers­o qualcosa, o le tatt­iche politiche le han­no imparate in fretta­ "come sempre, come t­utti!" (cit. Di Pietr­o)?
Nulla di male, si cap­isce, fanno il loro g­ioco come fanno tutti­ e ne hanno pieni dir­itti, come ce li hann­o i loro colleghi di ­altri schieramenti."
Se non vuoi sentire stupidate sul m5* informati direttamente alla fonte e non dai suoi detrattori.
Il m5s considera questo parlamento eletto con un sistema elettorale bocciato dalla corte costituzionale come illegittimo e chiede da tempo di andare a nuove elezioni. Con quale sistema elettorale farle? Su queste prime elezioni si rimette alle decisioni che prenderà la consulta, col solo obiettivo che si elegga un parlamento legittimato al più presto possibile. Quando ci sarà un parlamento legittimato il m*5 ha già in mano la sua proposta di legge elettorale composta democraticamente da decine di migliaia di iscritti attraverso una serie di consultazioni interne pubbliche che abbiamo fatto e che dovresti conoscere.
Come ho già detto, il pregio del m5* è di muoversi in modo chiaro ed alla luce del sole per cui tutto quello che fa è perfettamente prevedibile e non è mai una sorpresa, per il semplice fatto che non può esserlo, deve sempre rispecchiare il mandato ricevuto dagli elettori, costi quello che costi.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

"...Con quale sistema elettorale farle? Su queste prime elezioni si rimette alle decisioni che prenderà la consulta, col solo obiettivo che si elegga un parlamento legittimato al più presto possibile..."

Decisamente mi arrivano tutte notizie distorte. Io ero convinto che la stessa Consulta, che ora si invoca per avere una legge elettorale, avesse detto che il parlamento era comunque legittimato. Boh....

Comunque io insisto a dire che le regole si rispettano. Alla Camera c'è l'Italicum, ma al Senato no. Allora cosa vogliamo fare? Io ho sentito dire (ma mi sembra tu mi dica che ho sentito male) che i 5S propongono di estendere l'Italicum al Senato. Però adesso mi smentisci le voci e quindi mi stoppo. No, perchè se si dovesse rifare la legge per un ramo del Parlamento, allora si potrebbe rifare quella della Camera, e rimetterla di tipo proporzionale. Questo sarebbe coerente col dichiarato dei 5S. Oppure sarebbe coerente forse anche andare al voto senza toccare nulla, come dici tu. Ma mettere mano comunque alla legge elettorale per spostare verso l'Italicum il Senato, questo mi sembra tattica politica. Ma tu mi assicuri che i 5S non l'hanno detto e quindi saranno le solite malignità messe in giro dai nemici del rinnovamento. Probabilmente si chiarirà anche chi è stato a propalare tali nefandezze. Teniamo d'occhio le varie interviste, che prima o poi il bugiardo verrà identificato!

triziocaioedeuterio ha detto...

L'ebetino vuole andare subito alle urne "forte" del 40% preso al referendum .
L'ebetino continua a scorreggiare dal cervello perché se pensa che quel 40% siano tutti voti per lui allora sta ancora più aggravato di quello che pensavo perché gli sfugge un piccolo particolare: se nn ci fosse stata una campagna referendaria all'insegna della censura,dell'occupazione di tutte le televisioni Mediaset compresa(esclusa la7) ,dei giornali degli endorsment delle potenze straniere e di tutte le istituzioni in Italia,se nn ci fosse stato tutto questo la riforma sarebbe stata bocciata al 90%.
Quindi la fossa che si sta scavando l'ebetino si fa sempre più profonda..

triziocaioedeuterio ha detto...

Continua così ebetino che presto sarai solo un brutto ricordo....

camillo ha detto...

@Silvio scrive:
Ma proprio l'idea che quella riforma facesse schifo e gli italiani non l'abbiano voluta non vi piace, eh?
Quindi 10 milioni di euro di campagna referendaria per il Sì sono stati inutili come tutti gli spot ministeriali, gli articoli sui giornali e le trasmissioni televisive?

Io la riforma l'ho giudicata accettabile, comunque ad ognuno il suo pensiero.
Quello che è certo è che la stragrande maggioranza di quelli con cui ho parlato ed hanno votato NO hanno chiaramente detto che era un voto politico.

Sbaglia Renzi se pensa che chi ha votato sì sia un voto a LUI, per quanto riguarda il sottoscritto si sbaglia alla grande.
Ha immensamente sottovalutato la faccenda immigrati, non ha fatto uno sforzo equo per i privilegi della casta... e molto altro.

camillo ha detto...

Ed ora?
Ora siamo in mano alla più potente casta mai esistita avvocati, magistrati, costituzionalisti.

Hanno una velocità negativa, demandano, confondono, reinterpretano...

Altri 40 giorni per "pensare" a cosa fare della legge elettorale. Heee?

Tecnicamente loro potrebbero dare una soluzione che è esecutiva, cioè NON ha bisogno di ripassare per il Parlamento.

Ma le cose non sono semplici.
1° soluzione dichiariamo incostituzionale il ballottaggio.
Ha... ha... Ha... anche l'ultimo cretino capirebbe che stanno tentando di tagliar fuori 5stelle, dando dei cretini al resto d'Europa, con paesi come la Francia che riderebbero a crepapelle.

2° soluzione fare stesso sistema anche al senato, non ho idea di come proporrebbero la cosa, ma ho imparato dalla vita che la legge è POCO uguale per tutti.
I legislatori sono esseri umani e con i vari regimi totalitari lo abbiamo purtroppo costatato, sono poco inclini al martirio.
Infine in Italia è così:
Per ogni legge ne esiste almeno una uguale e contraria, o comunque un'interpretazione contraria.

Riferito al mio ambiente di lavoro (la scuola) si diceva così.
A ben guardare per ogni circolare ne esiste almeno una uguale e contraria.

Quindi la vedo brutta.

Pietro F. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pietro F. ha detto...

Pietro F. ha detto...
.....no ma, scherzate,
.. vero?
https://www.youtube.com/watch?v=bAzvoRBrUAQ

sono solo un misero test ha detto...

@Pietro F.

pietà, basta, pace, è passata! andiamo al bar a bere, pago io (non spingete!!! solo i primi 10! :-D )

al netto delle semplificazioni da messaggio broadcast, e quindi per farsi capire anche dalla casalinga di chiesolin del fosso, quel messaggio ha qualità da vendere. ha respiro. è politico, politica vera.

devo dirti la vera verità: io vorrei tanto che quel messaggio lo avesse registrato renzi. sarò strano, a me renzi piace! capisco perfettamente perchè, dovendo battere certa gente senza scrupoli (chi ha conosciuto da vicino bersaniani, dalemiani, unipoliani, coopiani e chi ne ha ne metta, sa cosa intendo) si sia alleato/appoggiato a gente altrettanto sprovvista di scrupoli; l'errore, se non è il mio che sono troppo pollo, è che si sopravvaluta: lo stanno usando, lo hanno usato, spero non bruciato. berlusca era perfettamente consapevole di questo, e col cavolo che si faceva bruciare, un volpone. renzi mi sa che è stato un po' ingenuo.

ma spero non bruciato perchè vorrei tanto vedere renzi che sta con grillo, o se vuoi che gli porta via tutto l'elettorato, non fa differenza. i cristiano-sociali con gli unici rimasti a dire qualcosa di civile, visto che di sinistra, in questo momento di ritirata strategica, non è possibile.

ma non sarebbe stato meraviglioso vedere uno in gamba come renzi fare un discorso sull'italia tra 30 anni e lanciare un programma che guarda l'orizzonte? invece ci ha offerto il brodino muffo della maria etruria boschi... e ci è sembrato veramente impossibile chiamarla Costituzione.

tutto qui. ma le riforme si fanno, si possono fare. non vediamo l'ora. lasciamo le zuffe condominiali fuori da questo ballatoio: qui, senza offesa, siamo gilanici! :-D


ps: sia detto per inciso, ma lo strategic-planning disegnato, o se preferisci delirato, da grillo si incastrerebbe industrialmente bene anche con l'ecat...

Alessandro Pagnini ha detto...

Mi associo a SSUMT per stendere un velo pietoso sulla politica e tornare alle cose serie: Stasera gioca la juve, per esempio ;-D

Vincenzo Bonomo ha detto...

Anch'io mi associo a SSUMT e Alessandro per superare la questione referendum e per rilassarsi come meglio non si può suggerisco di "gustarsi" questo video:
https://www.youtube.com/watch?v=KZalSMSFnWo

gio ha detto...

belle parole...belle parole ...mi associo !

mi auguro che questo clima prosegua quando ci saranno altri argomenti di discussione!!

vincenzo da torino ha detto...

@Vincenzo Bonomo. Certo, se troviamo personaggi come questo giudice che le spara a capocchia non mi meraviglio che nascano i 5S e troppi ci cascano. Mi dispiace, perchè Imposimato come giudice mi piaceva, come politologo è impresentabile con questi discorsi.Unica cosa che condivido è il discorso sulla trasparenza, per il resto lo ritengo da fuori di testa completamente. Non vorrei che gente così o suoi discepoli vadano al governo. Ritorniamo indietro di trent'anni. Sembra una caccia all'untore

Daniele Passerini ha detto...

@Vincenzo da torino
Caro Vincenzo, ho "solo" 51 anni, lavoro nel campo delle politiche sociali da 25 anni e cerco in tutti i modi di restare al passo coi tempi, ovvero di dotarmi di chiavi di lettura per comprendere un mondo che è diverso non solo da quello in cui sono cresciuti i nostri padri, ma anche da quello in cui sono cresciuto io stesso. Eppure - nonostante abbia "solo" 51 anni - sono sempre più in difficoltà e spesso mi rendo conto di fare fatica a comprendere un mondo sempre più complicato e di non facile lettura.
A te non viene mai il dubbio di applicare chiavi vecchie e consumate a "bulloni" nuovi? Bulloni che non girano nel senso che vorresti tu, ma nel senso che, In Italia, gli dà una maggioranza silenziosa. Una maggioranza sempre meno silenziosa che tu non riesci a vedere, ma c'è, vuole arrivare al governo della nazione (dopo una rapida gavetta nelle autonomie locali) e dimostrare che un nuovo modo di fare politica esiste davvero.
Tu puoi benissimo non rimanere impressionato dagli 80 milioni di euro restituiti dal M5S, ma è esattamente un segno di "diversità" che io, nemmeno nel PCI di Berlinguer, avevo mai visto in nessuna forza politica italiana.
Perché non cogli l'invito di SSUMT, Alessandro, gio, il tuo ononimo Bonomo, ad andare oltre? Perché non dai fiducia a quella che è - a mio avviso, con la mia esperienza nel mondo del sociale (sai a livello di P.A. che di associazionismo e volontariato) - l'unica chance che ha l'Italia di ritrovare l'unità e la solidarietà della società civile?
Un altro amico di 22passi ha preferito non risponderti qui, proprio per accogliere l'invito degli altri amici di cui sopra a passare oltre la DIVISIVITA' creato dallo sciaguratissimo referendum ormai alle spalle. Trovo che le opinioni esposte da Imposimato siano legittime, documentate e valide... tra l'altro la maggioranza degli Italiani ha votato NO... come io avrei rispettato la vittoria del SI, ti invito a rispettare la vittoria del NO e a osservare con speranza e non con diffidenza cosa farà chi, riconoscendosi anche nelle parole di Imposimato, proverà a tradurle in pratica politica.
Io se avesse vinto il SI mi sarei augurato di non averci capito un benemerito cappero dell'Italia di oggi, visto cha ha vinto il NO t'invito a fare altrettanto.
Un abbraccio

vincenzo da torino ha detto...

@DANIELE. Innanzitutto ti ringrazio per il tuo scritto. Dic Una maggioranza sempre meno silenziosa che tu non riesci a vedere, ma c'è, vuole arrivare al governo della nazione (dopo una rapida gavetta nelle autonomie locali) e dimostrare che un nuovo modo di fare politica esiste davvero." Che i 5S vogliano andare al governo non è una novità. Che siano talmente, non tanto fuori dagli schemi, illusi e pronti ad illudere questo si,, perchè non si rendono minimamente conto della complessità dei problemi sopratutto oggi in tempo di crisi, dove anche i più esperti politici e tecnici faticano a trovare soluzioni. Non si tratta di avere un approccio diverso alla politica, ma capire di gestione, di governo e di economia, dove devi tenere un eaquilibrio tra le esigenze deipiù poveri e cercare di facilitare gli investimenti con un contesto debitorio da far paura. Questi a me paiono apprendisti stregoni che credono pure magari di essere migliori di Marchionne alla FCA. Già, avremo dei tecnici bravi, qualcuno mi ha detto, ma se costoro devono rispondere a politici sprovveduti, idealizzati all'estremo, è facile che rinuncino, anche se si trovano sempre chi vorrà mettersi in mostra e sfruttare l'occasione che mai si ripeterà. Grillo ha creato una pentola a pressione sfruttando la crisi tanto da avere un esercito che si sente una legione imbattibile. Non ho dubbio della loro buona volontà e buona fede, ma il modo semplicistico con cui rispondono mi dice che devono fare una lunga gavetta prima di andare al governo. Nel frattempo spero, anzi è certo che si sgonfieranno parecchio. Ora farebbero solo danni incalcolabili,oltre probabilmente perdere del tutto le loro illusioni.Nessuno capisce e probabilmente neppure loro sanno cosa sono e vogliono essere nella realtà.Servizio?onestà? Buono, ma non basta.Il modo con cui disprezzano tutto il passato e qualunque politico di oggi che lo contesta indica squilibrio e presunzione.Grillo parla della massaia di Voghera, tu di persone che conoscono il mondo sociale ottimi per governare.Se la prendo come battuta mi sta bene. Invece se è cosa seria mi preoccupo. Guarda che conosco benissimo il disagio sociale, lo respiro ogni giorno, perchè amo chiacchierare con tanti di ogni livello lavorativo. Conosco molto bene la situazione dei piccoli e medi imprenditori e i loro tormenti.Sto osservando nella cittadina in cui abito attività che aprono e chiudono in brevissimo tempo. Penso di avere un panorama più largo di tanti del blog.Il fatto che i 5S si siano ridotti lo stipendio a me non sta bene, anzi mi ha dato fastidio e lo trovo semplicemente una trovata propagandistica, anche se a tanti fa un bel effetto. Vuol dire che considerano ben poco l'essere parlamentare dove possono andare oves et boves. Io penso che debbano andare i migliori, preparati e anche i più onesti, che devono essere ben pagati, senza negare che occorre fare una bella sforbiciata dei tanti privilegi.Per questo devono essere pagati quanto meritano. Io credo alla tua buona fede, ma non credo ai vari Di Battista, Di Maio ecc. Se riesco cerco di rispondere anche alle dichiarazioni di Imposimato che trovo forzature volute e inaccettabili.

vincenzo da torino ha detto...

@Daniele. Accetto la vittoria del no, ma non sono disposto a considerarlo un no alla Riforma costituzionale. La maggioranza dei NO, secondo me, ha votato secondo le indicazioni dei partiti, contro Renzi e di pancia. Vogliono cambiare sperando che qualcuno aggiusti le cose. Il problema è che sperano il cambio e la soluzione dei problemi in brevissimo tempo. I 5S se ne accorgeranno presto e saranno dolori per tutta Italia.La protesta in Spagna insegna. Podemos a votazioni successive si è sgonfiato. Per i 5S sarà un modo nuovo di far politica, ma i problemi sono sempre gli stessi. Ora non parlo più di politica salvo il post, se riesco, su Imposimato. grazie e buona notte

Daniele Passerini ha detto...

Perdonami, ma non sono proprio riuscito a resistere...

"È assurdo pensare che una locomotiva possa andar più veloce di una carrozza a cavalli."
The Quarley Review (Gran Bretagna), 1825

"Non esiste un compositore più incapace di Giuseppe Verdi."
Gazzette musicale de Paris, 22 maggio 1853

"Il cavallo resterà, l'auto è passeggera."
Horace Rackham, avvocato di Henry Ford, 1903

"Gli aerei sono dei bei giocattoli, ma di nessuna utilità militare."
Ferdinand Foch, comandante dell'esercito francese, 1911

La fama di Picasso sfiorirà rapidamente."
Thomas Craven, critico d'arte, Art Digest 15 novembre 1934

"Entro sei mesi la gente si stancherà di stare a guardare quella scatola di legno chiamata tv."
Darryl F. Zanuck, presidente della 20th Century Fox, 1946

"Non li vogliamo. La loro musica non funziona e le band che usano chitarre sono fuori moda."
Un portavoce della Decca Records, riferendosi ai Beatles, 1962

"L'uomo non arriverà mai sulla Luna."
Lee De Forest, scienziato, uno dei padri della radio, 1967

"Che bisogno ha una persona di tenersi un computer in casa?"
Kenneth Olsen, fondatore della Digital Equipment, 1977

"Se Grillo vuol fare politica fondi un partito, si presenti alle elezioni e vediamo quanti voti prende."
Piero Fassino, 2009

"Io non mi voglio candidare Premier nè far cadere Letta, mi ricandiderò sindaco di Firenze”
Matteo Renzi, 2013

"È certo che si sgonfieranno parecchio. Ora farebbero solo danni incalcolabili, oltre probabilmente perdere del tutto le loro illusioni."
Vincenzo "da Torino", riferendosi al M5S dopo la caduta del governo Renzi, 7 dicembre 2016

vincenzo da torino ha detto...

@Daniele. Ci metterei anche tutti i detrattori dell'e-cat di Rossi in cui credo, ma devo aspettare ancora un poco. In politica le cose sono molto più mobili e mai troppo sicure. Quello che vi fregherà saranno le troppe aspettative che avete creato in un periodo facile per avere adepti e difficile alla prova dei fatti a perderli rapidamente. Rimarrà lo zoccolo duro che se ha un poco di idee chiare e valide forse resisterà. Ora a me pare che le idee siano molto confuse. Manca il pragmatismo che in politica senza rinunciare agli ideali è tutto e che cozza con, come giustamente dice Pizzarotti, lo stile e la volontà dei 5S ora. Nessuno è più contento di me se ci riuscite, ma non credo sia possibile. E' una grossa sfida, certo. Purtroppo vedo una superficialità incredibile, una lettura degli eventi politici, economici e sociale sbagliata e in toni fuori dalle righe.A mio parere avete dei pessimi maestri. Vi faccio gli auguri e nulla più. Io i discorsi del direttorio 5S non li digerisco, anzi li ripudio. Auguri e complimenti per il tuo impegno.

CLaudio Rossi ha detto...

@Vincenzo da Torino

“...perchè non si rendono minimamente conto della complessità dei problemi sopratutto oggi in tempo di crisi, dove anche i più esperti politici e tecnici faticano a trovare soluzioni...”

Restiamo ai fatti: tutti “i più esperti politici e tecnici” e la classe dirigente che li ha espressi negli ultimi trent’anni hanno fallito miseramente. Dopo cinquanta’ anni di “crescita ininterrotta”, senza guerre generali, con un progresso tecnologico travolgente e lo spolpamento (gratis) dell’ambiente naturale, oggi la gente comune si trova peggio di quarant’ anni fa, senza lavoro, senza protezioni sociali, senza prospettive per i giovani, con una povertà dilagante e istituzioni penose.
E cosa si inventano “ i più esperti politici e tecnici” per far fronte a tutto questo? Sacrifici, austerità, tasse più alte, aiuti alle banche, taglio delle tutele sociali e ultimamente, con “le riforme”, minore rappresentanza e compressione della democrazia.
Sono questi professori alla “Monti”, che hanno studiato sui testi del liberismo sfrenato e che hanno dettato la politica nell’intero mondo occidentale, coloro ai quali si deve affidare la soluzione dei problemi che loro stessi – come classe dirigente – hanno prodotto, o comunque non hanno saputo nè prevedere nè gestire?
Se non si prova in queste “condizioni” a cambiare veramente paradigma e ad andare controcorrente cosa dovremmo aspettare, qualche altro professore iperliberista o le soluzioni disinteressatamente dettate dal Bilderberg o dalla J.P.Morgan?
Ben venga gente onesta che se riuscirà a far peggio di così, almeno l’avrà fatto in buona fede e senza tanta prosopopea.

vincenzo da torino ha detto...

@Claudio. La sua idea uguale a quella di tanti che si ascoltano in giro è piuttosto balzana, perché manca di un minimo di analisi critica degli avvenimenti politici. Non basta cambiare perché le cose migliorino, ma cambiare facendo tesoro del passato(la storia è sempre maestra se sappiamo intrpretarla, far tesoro degli errori) e avendo bene in mente cosa programmare per il futuro senza avventurismo, come è facile avvenga con i 5S per inesperienza massima unita a una dose di superficialità e granitica certezza nei propri mezzi che spaventa. Appunto, se hanno sbagliato i tecnici e gli esperti, perché questi ragazzotti dovrebbero fare meglio? Perché sono onesti? Se lo stesso Grillo alle prime vittorie elettorali disse chiaro: non basta mettere un persona onesta ed educata al governo. Ve lo siete e se lo è già dimenticato? Credo che Grillo é forse dei pochi che sa perfettamente che se non manda i suoi al governo presto il movimento si sgonfia in breve tempo. Un po’ di anni di governo di città e poi di Regioni e la frittata è fatta. Si è mai chiesto perché insistono tanto nel non volere alleanze con i partiti? Per non contaminarsi, dicono loro, in realtà è perché Grillo sta tentando il colpaccio per il quale ha bisogno di una forza integra e almeno inizialmente non compromessa. Governare vuol dire anche sporcarsi le mani. Se gli va bene forse ha fatto un movimento utile per gli italiani, cosa di cui dubita fortemente lui stesso se fosse sincero, se va male almeno ha tentato sfruttando l’unico momento storico possibile. Per questo considero Grillo un utopista pericoloso e incosciente.

vincenzo da torino ha detto...

. Il grosso problema oggi è la crisi economica che si porta dietro tutti i problemi sociali. Un poco di cronostoria econonimica-politica come l’ho vissuta e compresa in prima persona senza la pretesa di dire che sia esattissima e del tutto attendibile. La crisi economica italiana è cominciata con il governo Amato. Ha dovuto fare una svalutazione per dare respiro all’economia. Va ben chiarito che per un paese come l’Italia svalutare peggiora sempre in breve sia l’economia come la quantità di soldi nelle tasche dei cittadini. Il motivo è semplice. Non abbiamo ricchezze naturali e dobbiamo importare tutto a prezzo più caro. Le nostre merci sono competitive finchè non si devono rifornire i magazzini. Siamo un paese di trasformatori. Senza considerare l’innalzamento del debito pubblico per interessi più gravosi. Infatti siamo entrati in zona euro con il fiatone. Il cambio è stato penalizzante non perché Ciampi, uomo onesto e competente che non aveva uguali, ha sbagliato, ma per la nostra debolezza economica. Va messo in conto l’errore madornale di Berlusconi che per molto tempo lo negò e poi ci mise un anno a capire la rapina che i commercianti stavano operando nel cambio per poi dire:è la legge del libero commercio, signori!. Tolse pure i controlli provinciali che Prodi aveva messo temendo qualche scherzo. Gli altri stati europei intervennero e contennero la perdita al 5%, noi subimmo una svalutazione del 30%. Quello che mi era chiaro è che dalla data dell’introduzione dell’euro l’economia era bloccata, non cresceva , non c’erano investimenti e si aveva difficoltà a trovare lavoro. Con l’euro e la conseguente apertura dei mercati per una globalizzazione vista come panacea vedevo chiusure di fabbriche sempre più frequenti. Nel 2008-9 abbiamo avuto un’altra crisi procurato ad arte dalla grande finanza che ha potuto usufruire dell’insensatezza americana di Clinton che ha permesso alle banche di darsi alle speculazioni, naturalmente seguito a ruota dagli europei. Trump lo ha capito e detto chiaro. Oggi bisogna governare la globalizzazione. Come? E’ la vera sfida che hanno tutti i governi europei e non. Non è l’Europa il problema, anzi essa l’unica nostra speranza, come abbiamo visto dopo il referendum in cui Draghi ci ha salvato da un bel salasso almeno per un poco di tempo. E’ l’Europa che abbiamo fatta di libertà di scambi commerciali utili, ma senza unità politica. Ci vuole un’Europa politica come federazione sulla falsa riga degli Usa superando i nazionalismi. Noi dobbiamo per sopravvivere e creare ricchezza esportare. Da soli non possiamo competere con i grandi colossi come gli Usa e la Cina. Se assieme all’Euro avessimo fatta l’unione politica ora i nostri guai sarebbero di tutta l’europa, compresi i debiti. Ho letto che i 5S vogliono un referendum sull’Europa. Allora torniamo alla nostra liretta, dobbiamo svalutare almeno del 30% e il debito pubblico aumentare di altrettanto . Insomma dovremmo pure ridurre gli stipendi e livellarli a quelli della Cina per rendere competitivi le nostre merci? Lasciamolo dire a Salvini queste fesserie. Invece il nuovo che avanza sembra della stessa pasta, purtroppo, demagogia pura.Dovrei fare un trattato per spiegarmi meglio…

gio ha detto...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/12/chi-ha-scritto-su-fb-un-altro-presidente-del-consiglio-non-eletto-vada-a-scienze-delle-piadine-il-post-del-prof-di-giurisprudenza/3254123/

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@Gio
https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/12/governo-non-eletto-e-solo-un-equivoco-terminologico/3252663/

gio ha detto...

@ silvio

" guagliò , qui ci vuole qualcuno che ne capisce, ma ò vero(cit.)"

Silvio Caggia ha detto...

@Gio
Sì, Aristotele.
C'è una sentenza della corte costituzionale che dichiara incostituzionale una legge elettorale. La logica sillogistica direbbe che il parlamento eletto con tale legge, il presidente eletto da tale parlamento ed il governo nominato da tale presidente siano quindi...?
Poi ti puoi divertire ad inventare sofismi per cui malgrado la logica decidi che questo governo è legittimato a fare leggi elettorali ed arrivare a fine legislatura, ma non sarà mai la mia logica.
Questo parlamento ha già fatto troppi danni, deve essere sciolto e si deve andare a nuove elezioni subito, con le regole costituzionali che darà la consulta. Il nuovo parlamento penserà poi ad una legge elettorale in cui tutto il paese si riconosca e non per blindare il governo.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
Ehm, il sillogismo aristotelico viene meno rispetto al concetto di non retroattività giuridica, non ti pare? ;)
Potresti però avere un po' ragione paragonando l'attuale Parlamento alla Petroldragon... ricordi cosa successe ad Andrea Rossi con gli impianti che dall'oggi al domani, da a norma che erano, diventarono fuori norma? :)))
Scherzi (ma mica tanto!) a parte, il Parlamento è stato eletto con una legge in quel momento ritenuta giuridicamente valida, nonostante ogni persona di buon senso comprendesse bene fosse molto discutibile e forse persino incostituzionale, proprio come successivamente acclarato dalla Corte. Pertanto ritengo anche io che la proposta del M5S di andare subito al voto dopo il 24 gennaio sia la meno peggio di quelle che girano. Non so se sia tecnicamente fattibile l'idea di applicare l'Italicum "normalizzato" a entrambe le camere, ma, se fosse possibile, perché no? Eviteremmo di perdere altro tempo con un "governo di scopo" inviso alla maggioranza degli italiani e sostenuto da una maggioranza parlamentare totalmente NON rappresentativa della nazione reale.

gio ha detto...

@Silvio

Daniele ti ha descritto una parte di concetti giuridici sensati oltre ad altri che sono :continuità dello stato,prorogatio, tempus regit actum..

Sono le prime cose che mi vengono in mente da modesto operatore delle norme.

La tua versione prevederebbe che tutte le leggi approvate da parlamento e i suoi atti siano nulli.....capisci che è una ipotesi che non sta' in piedi..

Daniele Passerini ha detto...

@gio
...prevederebbe che tutte le leggi approvate da parlamento e i suoi atti siano nulli.....capisci che è una ipotesi che non sta' in piedi..
In altre parole se la posizione "estrema" di Silvio passasse, tutti gli italiani che hanno preso gli 80€ al mese "di Renzi" dovrebbero restituirli tutti!!! :)))

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Nessuno dice che la sentenza della corte costituzionale debba essere retroattiva, ma se non è nemmeno attiva dal momento in cui è stata emessa che è stata emessa a fare?
Per essere bellamente ignorata?
Per essere raggirata con una nuova legge elettorale fatta dal parlamento eletto con quella incostituzionale?
Ma secondo quale logica un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale può permettersi di fare un'altra legge elettorale?
La consulta aveva annullato la porcata del porcellum facendo tornare in vigore il proporzionale così che si potesse votare, non per fare in modo che Renzi facesse mezza riforma elettorale così da incasinare di nuovo tutto e di fatto impedire di poter votare!
Ora mettiamoci d'accordo: quando la consulta a gennaio per la seconda volta sistemerà le leggi elettorali di questo paese affinché si possa votare, sarebbe logico che poi finalmente ci si andasse o volete che si continui a tergiversare ?
Chi dobbiamo ringraziare che in questo momento non si possa tecnicamente votare, nemmeno se avessimo un Presidente illuminato che sciogliesse le camere?

@Gio
Gentiloni è stato eletto deputato dal 2001 fino alle ultime elezioni del 2013, non vi è quindi dubbio che sia stato NOMINATO (da Mattarella) un primo ministro eletto (al Parlamento dal popolo italiano). Non si può certo dire la stessa cosa di Renzi o Mario Monti.

Cosa avrebbe dovuto fare un Presidente della Repubblica per rispettare i suoi giuramenti fatti dinanzi al popolo italiano?
Fare come se Renzi fosse morto: Nominare una carica istituzionale (es. Il presidente del senato Grasso) al posto di Renzi, magari tenendo gli stessi ministri, per un governo di bassissimo profilo fino alle elezioni da indirre as soon as possibile.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio
Nessuno dice che la sentenza della corte costituzionale debba essere retroattiva, ma se non è nemmeno attiva dal momento in cui è stata emessa che è stata emessa a fare?
Ok, su questo concordo al 100%. Su questo e su tutte le conseguenze che ne trai.
La cosiddetta "opportunità politica" dell'attuale neogoverno è prossima allo zero, senza offesa la definirei una "operazione di presa per il culo" del popolo italiano perfettamente riuscita! :D
Ora servono mobilitazioni di piazza EPOCALI, per arrivare alle elezioni IL PRIMA POSSIBILE, con la legge elettorale MENO PEGGIO POSSIBILE e fare in modo che il parlamento attuale non la tiri per le lunghe (fino a settembre) giusto per consentire a una sua "fetta" di maturare il vitalizio... pardon, la pensione!!!
Altro che "archi" parlamentari, ormai è d'obbligo parlare di "fette parlamentari" di spartizione/accaparramento della "torta" di vantaggi che derivano dalle carriere politiche! :D
Spero che il M5S riuscirà nel complesso a restare fuori da cotanto "affettamento" (come finora ha fatto) e a portare gente nelle piazze, e a inventarsi nuove forme di DISUBBIDIENZA CIVILE, e ad accrescere consenso e peso politico fino ad arrivare al Governo.
Qualche mela marcia che cade sulla torta va sempre tenuta in conto, l'importante è che il "bastimento carico di mele" continui a restare nel complesso SANO e determinato.
Il PD del XXI secolo è stato messo alla prova e non ci è piaciuto, ora è la volta del M5S provare a RIFORMARE il "sistema Italia" e confido e spero che non ci deluda.

gio ha detto...

@ daniele

>In altre parole se la posizione "estrema" di Silvio passasse, tutti gli italiani che hanno preso gli 80€ al mese "di Renzi" dovrebbero restituirli tutti!!! :)))

:):):)....sarebbe forte , Crozza ci potrebbe fare una situation....

>Il PD del XXI secolo è stato messo alla prova e non ci è piaciuto, ora è la volta del M5S provare a RIFORMARE il "sistema Italia" e confido e spero che non ci deluda.

speriamo , ci sono tante cose positive , ma molte non funzionano assolutamente ; speriamo correggano il tiro!!

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
@Gio
Gli 80 euro? Avete già dimenticato quelli che devono restituirli veramente?
https://www.google.it/amp/www.ilpost.it/2016/06/01/restituzione-80-euro/amp/

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Vincenzo Bonomo ha detto...

@Daniele Passerini
Caro Daniele ieri sera Di Maio da Floris ha preannunciato una nostra iniziativa per impedire ai nuovi eletti di maturare il vitalizio passati i 4 anni 6 mesi e un giorno di mandato parlamentare. Se ho capito bene è una questione di regolamento interno alle Camere per cui basterà il voto delle rispettive Commissioni (poche decine di persone) senza passare dal voto in aula. Speriamo bene!

gio ha detto...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/15/cohn-mnuchin-e-il-clan-di-goldman-sachs-cosi-trump-consegna-alla-banca-daffari-i-vertici-del-governo-usa/3258897/

Posta un commento

22passi è un blog non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti dovrebbe appartenere solo ai rispettivi autori. In ogni caso (cfr. Sentenza Corte di Cassazione n. 54946 del 27 dicembre 2016), le persone fisiche o giuridiche che si reputassero diffamate da determinati contenuti, possono chiederne la rimozione contattando via email l'amministratore del blog (vd. sezione "Contatti") e indicandone le "coordinate" (per es. link, autore, data e ora della messa on line).

Related Posts with Thumbnails