Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

mercoledì 9 settembre 2015

"Lotta anti-FF"


(Post di MISTERO)

Non ho mai creduto che si possa lottare contro un qualcosa che non esiste, eppure qualcuno ogni tanto con visionaria ostinazione indossa l'armatura di don Chisciotte e si lancia al galoppo contro i mulini a vento.
Se la Fusione Fredda non esiste ed è il frutto di allucinazioni, a volte collettive, quale può essere il senso di una lotta anti-FF?
Esiste uno scopo che conduce qualcuno a indossare l'armatura di don Chisciotte per combattere e lottare contro un qualcosa che non esiste. Questo scopo non è noto, ma ci dovrà pur essere visto che vengono impiegate risorse, uomini e mezzi contro il nulla.

Leggendo l'intervento di Giancarlo De Marchis sul blog di Camillo Franchini sono rimasto colpito dalla veemenza con la quale si esprime e al tempo stesso sono rimasto incuriosito da alcuni passaggi che meritano di essere sottolineati e riportati:
Ciò detto, questo è il mio ultimo intervento, ti puoi sfogare come vuoi e continuare a pensare per il resto dei tuoi giorni che sulla bombolina avevi ragione tu.
Da parte mia, io non voglio avere a che fare con una persona incapace di riconoscere i propri errori, anche quando sono evidenti, ed essere associato a te, Io sono uno scettico onesto, la fusione fredda è una balla colossale superata solo dal creazionismo, e non accetto la menzogna solo perché sto dalla stessa parte del fiume come mi pare sia accaduto con altri qui.
Questo blog e tu state infliggendo seri danni alla lotta anti-FF e mi dissocio prima che sia troppo tardi. Buona fortuna, ti lascio ai tuoi amici fedeli che non esitano a dar via la propria credibilità scientifica per sostenerti e a chi ha operato, nella tua totale incapacità di discernere, per arrivare a questo punto. 
« La credenza che la realtà che ognuno vede sia l'unica realtà
 è la più pericolosa di tutte le illusioni »
(Paul Watzlawick, La realtà della realtà)
Questo passaggio è interessante perché il De Marchis rivolgendosi a Camillo Franchini scrive che la Fusione Fredda è una balla colossale, che lui è uno scettico onesto e non ostante questo lotta contro quella che lui definisce appunto una balla colossale!!
Ma se la Fusione Fredda è una balla colossale perché tanta ostinazione, perché tutta questa energia contro un mulino a vento? Come può definirsi uno scettico onesto e al tempo stesso affermare con convinzione che la Fusione Fredda è una balla?
Lo scetticismo è una posizione scientifica o/e filosofica, fondata sull'analisi critica e la verifica del contenuto di affermazioni delle quali si cerca la VERITA', non delle quali invece si ha la certezza assoluta che si tratta di una balla... non ha senso!
In questo intervento, nel quale l'Ing. De Marchis sembrerebbe aver perso il senno della ragione, fornisce delle indicazioni abbastanza chiare su un problema gravissimo, lo scetticismo patologico.

Patologico perché si definisce lui stesso un lottatore, un condottiero che armato di lancia e scudo lotta contro una balla, la Fusione Fredda. 
Divertiti e buona giornata. Amici come prima e stima per la persona, ma nulla da condividere più nella lotta anti-FF, io la conduco con altri mezzi e metodi. 
Come nell'opera di Cervantes il nostro novello condottiero De Marchis combatterà contro avversari immaginari e rimarrà sempre sonoramente sconfitto provocando in noi dei rotoloni per terra dalle risate? 
Risate che già oggi non ho potuto trattenere leggendo questo intervento e gli altri che lo precedono.

234 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 234   Nuovi›   Più recenti»
nemo ha detto...

Non credo che De Marchis sia da colpevolizzare, anzi.

Quello che sto leggendo gli fa onore.

Nel mondo della fisica teorica, ad esempio, c'è chi scommete tutta la propria vita di ricerca sulla teoria delle stringhe mentre, teorici altrettanto competenti, la ritengono una perdita di tempo.

Avere un opinione non è un dramma, essere antiscientifici come lo è camillo franchini si.

Quindi, dal mio punto di vista, chapeau a De Marchis.

Daniele Passerini ha detto...

@nemo
Ti quoto! :)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Sia quel che sia, grazie a Giancarlo ora sappiamo che c'è davvero una Lotta anti-FF in corso (abbreviamola in LAFF) e ci sono persone che la conducono e si preoccupano perfino che possa subire battute d'arresto e sconfitte (magari contro le ultime "trince" della verità!).
Ma volevo condividere con tutti la buffa coincidenza tra il post sulla LAFF pubblicato oggi da Andrea Rampado e il manifesto che ho visto stamattina ad Assisi, questo qui (particolare):
https://drive.google.com/file/d/0B766VMrC-BKoMlpLQ1dxTl92VHc/view?usp=sharing
Se Giancarlo o altri "militanti" della LAFF capitassero ad Assisi potrebbe prendergli un infarto scoprendo che la città di S. Francesco è amministrata da un sindaco pro Fusione Fredda, sì un autentico Sindaco FF!!! :D

Siccome non voglio far prendere infarti a nessuno, bando agli equivoci: in questo caso FF sta solo per Facente Funzioni! :)

Però, visto che come Andrea Rampado mi è difficile spiegarmi perché mai qualcuno dovrebbe combattere contro qualcosa che lui stesso è convinto che non esista, ora mi sorge un dubbio: sarà mica che la LAFF inneggiata da Giancarlo non è una Lotta Anti Fusione Fredda bensì una Lotta Anti Facenti Funzioni??? Devo dire al Sindaco FF di Assisi di preoccuparsi??? ;)

nemo ha detto...

La lotta ci stà Daniele. Quello che fa la differenza è che quando Giancarlo ha verificato le prove sperimentali, le ha accettate con spirito sereno, come deve fare ogni scienziato che si rispetti. Inoltre, anche dal punto di vista teorico, aveva sollevato obiezioni concrete. C'è chi lotta per molto meno, e ne fa una bandiera.

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pagnini ha detto...

In questo caso Giancarlo critica giustamente Camillo per la sua incapacità a riconoscere un errore dimostrato empiricamente come tale. Bravo Giancarlo.

Poi però mi scivola sulla buccia di banana del definirsi scettico e anti FF. Mah...

Va detto che, semplificando molto, la sua affermazione non è priva di senso. Dovrebbe più propriamente scrivere, dato che la FF, come dice Mistero, per lui non esiste: " Sono contro alla credenza nella FF, che pure non esiste, e ai nefasti effetti che tale credenza può generare".
La credenza può essere reale, anche se si reputa irreale l'oggetto creduto e quindi abbiamo messo le cose a posto, almeno da questo punto di vista.

Come la mettiamo però con lo scetticismo?
Per tutte le cose c'è un limite di ragionevolezza, che convengo sia certamente opinabile, ma il buonsenso dovrebbe venirci in aiuto, se non a decidere con certezza, quantomeno ad attenuare gli errori.
Se credere ai draghi rosa in garage può apparire decisamente eccentrico, la FF ha conquistato ormai cittadinanza, almeno come 'possibilità', in molti ambiti scientifici e fior di ricercatori ci stanno lavorando e ci hanno lavorato. Si può pensare che probabilmente sia un abbaglio di massa, ma arrivare a escluderlo in maniera così categorica da partecipare ad una lotta 'contro', mi sembra squilibrato e poco ragionevole. Comunque tutt'altro che da 'scettico'. Anche Giancarlo ha la sua fornma di fede 'contro' la FF, come Camillo ce l'ha contro la bombolina ( e anche contro la FF, giusto per non farsi mancare niente ;-) ).

Mi viene il sospetto che quando tempo fa Giancarlo affermava di partecipare a certi blog/forum per 'sbugiardare' chi proponeva cure miracolose (erano i tempi delle discussioni sulla NMG se non erro), forse si schermisse. Adesso pare che il suo obiettivo fosse anche (o soltanto?) la battaglia contro la FF. Chissà perchè, ma lo sospettavo. ;-)

Boh....per me va bene criticare e far notare inesattezze e incongruienze (tanto di cappello al GSVIT), ma un BIAS così marcato da parte dei suoi componenti non depone a loro favore. Se, come dice Mario, un test a prova di bomba e positivo su un E-CAT potrebbe essere inficiato dalla simpatia reale o supposta del collaudatore, per la causa FF, cosa dovremmo pensare allora di tutto quello che in negativo può uscire da chi vede la FF come il fumo negli occhi?
Fortunatamente, alcuni di noi cercano di rimanere nel merito delle critiche e io insisto a dire che mi piacerebbe vedere lo E-CAT testato dal GSVIT e che sono convinto che l'onestà prevarrebbe e le misure sarebbero impietose, ma corrette.
Probabilmente è lo stesso meccanismo difettoso che ci fa dare un'apertura di credito a Rossi, che ingenuamente ci porta persino a credre alle parole di chi si dichiara nemico di ciò su cui pontifica e senza nemmeno avere evidenze 'a prova di bomba', come si diceva per l'eventuale test.

E' che noi siamo degli inguaribili ottimisti! :-)

nemo ha detto...

Vorrei invece passarvi una notizia che ad alcuni farà piacere: Il mio lavoro, "Interstellar Trek", è errato.
Per esserne certo devo attendere tuttavia gli esiti della revisione del secondo lavoro, "Accelerazione Centrifuga e Spazio-Tempo". Potrebbe essere la fine di un bel sogno oppure la conferma che comunque le mie idee sono corrette. Vi terrò aggiornati come è giusto che sia.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ nemo

"...Il mio lavoro, "Interstellar Trek", è errato...."

Sapessi quanti errori faccio io! :-(

Comunque aspettiamo la conferma definitiva :-)

Antonio ha detto...

Non è che scopriamo adesso che esistono gli scettici, qui definiti amichevolmente "unbè", suvvia!
Parte del divertimento (e anche dell'arricchimento) di questo blog è proprio legato alla contrapposizione bè / unbè ;-)

E non scopriamo certo adesso che Giancarlo ne fa parte. Ne faccio parte anche io, mi pare dichiaratamente e penso di essere in larga compagnia.

Poi ci sono le modalità con le quali si esercita lo status e queste esistono sia tra i bè che tra gli unbè. Andiamo dalla "fede incondizionata alla "fiducia critica" alla "speranza incondizionata" da un lato così come abbiamo i "tetragoni ortodossi", "i negazionisti ex ante", "i possibilisti in attesa della prova solida" ecc.
Giancarlo è uno di quelli che "ama vedere le carte" (intese come carte da gioco, oltre che come documenti scientifici) ma paradossalmente rientra tra i "possibilisti in attesa della prova solida" principalmente perché si diverte a studiare e "demolire" le prove che di volta in volta vengono proposte e poi perché lui, come me, come Mario, Franco e migliaia di altri è affascinato dall'innovazione, da "quello che non sa".
Allo stato la FF è una balla colossale, lo penso anche io perché, oggettivamente, non esiste *una sola* dimostrazione scientifica (nel senso Galileiano del termine) della sua possibile esistenza. Ciononostante continuo (e Giancarlo prima di me) a seguire le gesta dei prodi "FFers" perché è divertente, certe volte ci si rimane anche male com'è successo con Franchini.

Sinceramente penso che Giancarlo sia stato un grande in questa circostanza e questo fatto, da solo, dovrebbe garantire che il giorno che gli passerà tra le mani un articolo, un test, una replica che sarà "vera" e "inattaccabile" lui sarà il primo a studiarla con dettaglio, curiosità e interesse e chiamare a raccolta tutti.

Oggi, purtroppo, considerando il materiale che gira (includendo gli ultimi due brevetti) la FF rimane ancora nell'ambito della "balla colossale".

Ma noi (bè) continuiamo seriamente a sperare che prima o poi qualcuno ci metta con le spalle al muro.

Circa la "lotta" è, molto banalmente, "una lotta per la verità" e ho la presunzione di pensare che bè e unbè non possono che stare dalla stessa parte in questo.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
LAFF for ever!! :))
http://it.urbandictionary.com/define.php?term=laff

domenico canino ha detto...

@mistero
Ci sono due tipi di scettici, quelli che fanno affermazioni "sino a prova contraria",e li rispetto e quelli che apoditticamente dicono tout court che loro hanno la verità rivelata e tutti gli altri non capiscono un tubo. Questi non mi stanno simpatici perchè la loro non è scienza ma fede. E Galileo si rivolta nella tomba.

gio ha detto...

@ Antonio

diciamo che Giancarlo ha fatto una scelta "win win" smarcandosi da Franchini in questo momento ;)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
"...Allo stato la FF è una balla colossale, lo penso anche io perché, oggettivamente, non esiste *una sola* dimostrazione scientifica (nel senso Galileiano del termine) della sua possibile esistenza..."

Quindi tutto ciò che non è scientificamente dimostrato E' UNA BALLA COLOSSALE? Complimentoni! Allora smettiamo di spendere soldi in molte ricerche di frontiera, perchè non c'è niente di inaspettato che non sia una balla colossale, in quanto, al momento attuale, non è ancora dimostrato scientificamente. Quindi è una balla e quindi non merita investimenti e attenzioni.
Mah.....! :-(

Attualmente la FF non è scientificamente dimostrata, almeno non nella misura in cui si possano ritenere affidabili tali dimostrazioni (di annunci di laboratori e ricercatori ce ne sono, ma convengo che ancora non hanno 'demolito' un legittimo muro di diffidenza). Questo dicono i fatti. Il resto sono opinioni, quindi non citiamo Galileo a sproposito.
Non puoi pensare che una cosa è una balla PERCHE' NON E' DIMOSTRATA. Una cosa non è dimostrata (quindi può essere come no) e pensi che sia una balla PERCHE' TU COSI' HAI DECISO in base a ragionamenti tutt'altro che scientifici. Non nascondiamoci dietro il paravento della scienza per giustificare le proprie idee.

Antonio ha detto...

@Alessandro: frena... una cosa deve anzitutto "esistere", quindi ne va dimostrata l'esistenza; poi occorre capirne i motivi dell'esistenza e questo, a volte è molto molto più complesso.
L'uomo ha scoperto, dimostrato l'esistenza e costruito un modello di replicabilità affidabile per il fuoco nel Paleolitico ( Domenico Canino, correggimi se sbaglio) ma solo negli ultimi millenni è riuscito a capire come funziona e perché.

In questo frattempo nessuno ha messo in dubbio la dimostrazione dell'esistenza del fuoco in quanto le prove erano oggettive e incontrovertibili.

Oggi, nell'ambito della FF e dopo più di 25 anni di sperimentazione non esiste ancora una dimostrazione affidabile, replicabile e incontrovertibile dell'esistenza.
Secondo te perché ci interessiamo così tanto a Rossi? Perché afferma di avere una prova di esistenza facile da verificare (COP alto = no effetto di errori di misura se la stessa è fatta bene).

In cosa non siamo d'accordo?

Alessandro Pagnini ha detto...

Non siamo d'accordo che tu possa intendere che una cosa, qualunque cosa, è una balla, adducendo a conferma la mancata dimostrazione scientifica della sua esistenza.

"...Oggi, nell'ambito della FF e dopo più di 25 anni di sperimentazione non esiste ancora una dimostrazione affidabile, replicabile e incontrovertibile dell'esistenza..."

Giustissimo, o perlomeno assumiamolo come tale, ma questo secondo te può essere tradotto in:

"..Allo stato la FF è una balla colossale..."
"..perché, oggettivamente, non esiste *una sola* dimostrazione scientifica..."
???

Guarda, direi che non siamo d'accordo sulle conseguenze logiche dei ragionamenti, più che su un argomento in particolare.
Per me se una cosa non è dimostrata, io non mi sento di definirla una balla, come se una persona non può dimostrarsi innocente, non mi sento per questo di definirla colpevole. Non è che se non tutte le pecore sono bianche, allora sono tutte nere. La deduzione logica è che almeno una non è bianca. Il resto, se voglio, ce lo metto io di mia iniziativa, rischiando di dire una stupidaggine.
Semplice logica.

Se mi dici: "Per me la FF è una balla colossale perchè me lo sento dentro, poi me l'ha detto un tipo 'fico' di cui mi fido un sacco e mi è anche apparso Padre Pio a confermarlo", che ti devo dire? Ognuno può avere le proprie opinioni, basate su sensazioni, convincimenti, credo religioso, ecc...
Però che siano presentate come tali e non come avallate dalla scienza, che non ti è affato di sostegno nel classificare come 'balla' un qualcosa che non è stato dimostrato (almeno per adesso).

domenico canino ha detto...

@alessandro
Ti confermi il migliore; equilibrato ma incisivo;
ti voglio raccontare cosa è la disinformazione per me; aprile 2003 il quotidiano la Repubblica manda un inviato speciale in Calabria per intervistarmi sulle mie scoperte archeologiche in Sila. Mandano Sergio Frau, uno dei fondatori di Repubblica, appassionato vero di storia e competente; infatti ottimo sopralluogo e dopo accurate verifiche esce una pagina intera nell'agosto 2003. Verifiche accurate perchè non volevano prendere"sole" come si dice a Roma. E Sergio mi raccontò, che se fosse capitato un giornalista meno serio ed appassionato di lui, sarebbe bastato qualche trucchetto per screditarmi, chessò parlare en passant di UFO, di creazionismo, o di qualche altro argomento di frontiera, così da usare il paradigma l'architetto canino ha scoperto delle cose, ma non è credibile, crede agli UFO, o ai fantasmi, o qualunque altra sciocchezza, dunque le sue scoperte archeologiche non sono attendibili. Questo indipendentemente dal fatto che le cose che avevo scoperto o studiato avessero un valore o meno. E' un metodo sempre valido. Tu parli di patate, ma io ti scredito parlando di cipolle. Lo usa bene Cimpy. Ma funziona solo con gli imbecilli.

Antonio ha detto...

@Alessandro: come mi definisci se io ti racconto che ho inventato una fonte di energia del futuro ma poi non riesco a fornirti un test "vero" che lo dimostri?

Attenzione non ho detto che ti devo spiegare "come" funziona ma "se" funziona.

E se te lo racconto per 10 anni senza riuscire mai a dimostrarti il funzionamento ma avendo cura in questi 10 anni di raccontarti sempre di modi diversi per farlo?

A Roma sarei un "pallonaro" che racconta "balle pazzesche" dalla tue parti come mi chiameresti?

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Professor David Nagel explains LENR at Tohoku University (1/2)
Professor David Nagel explains LENR at Tohoku University (2/2)
È questo David Nagel qui?
https://en.wikipedia.org/wiki/David_Nagel
Boh, se è lui, considerato che secondo te non sussiste alcuna prova scientifica che la FF esista, tu lo considerarai un POLLO... a me invece da più l'idea dell'AQUILA. Buffo come la gente si possa fare opinioni diametralmente opposte basandosi sulle stesse informazioni.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Dunque nella tua ottica è un "pallonaro" pure questo:
https://en.wikipedia.org/wiki/George_H._Miley

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
E questi qui alll'University of Missouri dei visionari/perditempo:
http://mizzouadvantage.missouri.edu/project/intense-beam-loading-and-shock-compression-of-deuterium-loaded-palladium-for-lenr-studies/

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Un altro visionario:
http://utexas.academia.edu/LawrenceForsley

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Altro esempio di scienziati che, partendo dalle stesse info in tuo possesso, arrivano a ben altre ipotesi:
http://ijpanet.com/journals/ijpa/Vol_1_No_1_December_2013/3.pdf

Salvatore Boi ha detto...

@Daniele
Tutti link di "pallonari" stando alle "condizioni al contorno" poste da Antonio...
;-)

gio ha detto...

@Antonio

>come mi definisci se io ti racconto che ho inventato una fonte di energia del futuro ma poi non riesco a fornirti un test "vero" che lo dimostri?

una descrizione dei fatti , che non corrisponde assolutamente all'accaduto; come dicevo: questo mina fortemente la vostra affidabilità!!!!!!

Silvio Caggia ha detto...

La visione dell'evoluzione scientifica di Antonio è chiara, TUTTI devono pensare che le cose siano come è ufficialmente riconosciuto e dimostrato.
Poi magicamente qualcuno fuori dal TUTTI dimostra una cosa diversa (chi?) e TUTTI istantaneamente si allineano alla nuova versione.
In questa visione non esistono opinioni, tutti sono uniformati alla Verità unica.
Non si capisce comunque in quesa visione chi possa dimostrare una cosa diversa se non può nemmeno pensarla...
Forse c'è una ristretta casta di umani cui è concesso di avere pensieri divergenti per poter progredire?
Forse i cambiamenti di paradigma li possono introdurre solo gli alieni?
La storia della scienza per Antonio è un continuum preprogrammato?
Ammette Antonio che se fossero TUTTI come lui saremmo ancora all'età della pietra?

Salvatore Boi ha detto...

28 International Journal of Physics and Astronomy, Vol. 1 No. 1, December 2013
©American Research Institute for Policy Development www.aripd.org/ijpa
6. Conclusion
Numerous experiments with the LERN (including the latest of Andrea Rossi - Italy) have shown
that nuclear reactions do exist but the nuclear reactions products by themselves are not enough for the
explanation of huge amount of heat being produced. It is the responsibility of the UQT solutions
“Maternity home” [3, 4, 21]. So it looks like catalysis mechanism described [3, 4, 22]. Besides all the
equation with oscillating charge (3, 4, 5, 21-29) is quite good in describing the wave properties of the
particle. We predict that experiments on the diffraction reflection of electrons from the lattice (classical
experiments of Davisson-Germer) can be simulated by supercomputer, but authors do not have such
possibility.

Sti "pallonari", perfino sprovvisti di supercomputer... :-D

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
E ti ricordi (se ne parlò parecchio qui) anche l'agguerrito gruppo di (come diresti tu) "pallonari" che andò al Parlamento Europeo a spiegare perché vale la pena di investire sulle LENR?
http://www.enea.it/it/Ufficio-Bruxelles/news/new-advancements-on-the-fleischmann-pons-effect-paving-the-way-for-a-potential-new-clean-renewable-energy-source/
Perché il GSVIT non chiede un analogo incontro per andare a spiegare come stanno davvero le cose?

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Ancora Miley e l'università dell'Illinois: dunque per te non varrebbe nemmeno la pena leggere i dati che riporta, tanto sono inventati?
http://www.lpi.usra.edu/meetings/nets2012/pdf/3051.pdf

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Ancora matti dentro l'università del Colorado... perdono tempo a fare una bibliografia sulle LENR... nessuno deve avergli spiegato che non esistono!!
http://ecee.colorado.edu/~moddel/QEL/LENR.html

Antonio ha detto...

@Daniele: ma perché ti da fastidio quando dico che *nessuno* ha prodotto un'evidenza sperimentale che il fenomeno esista realmente? (Ripeto: non di come funzioni).
Hai citato tanti nomi e lavori, te ne cito uno che mi pare un "mostro sacro": Mizuno, non sfigura rispetto ai tuoi.
Bene, ha prodotto un lavoro che doveva dimostrare, sopra ogni dubbio, la produzione di energia in eccesso. Il lavoro aveva dei gravi "buchi", se ne è parlato qui:
https://gsvit.wordpress.com/2014/12/04/analisi-della-calorimetria-della-cella-mizuno-e-del-relativo-report-di-jed-rothwell/

Dopo di che Rothwell, molto seriamente ha deciso di ritirare il paper e non se ne è saputo più nulla.

Ora chiedo: ti pare normale che solo a qualche ingegnere hobbista interessi scoprire se c'è o meno questo benedetto eccesso di calore e invece gli autori diretti, alla fine, fanno orecchie da mercante?
E ancora se può avere senso per Franchini discutere della teoria che c'è dietro e che sconfessa la FF e quindi non vuole nemmeno guardare i dati sperimentali, com'è possibile che gli attori stessi della FF lavorino tutti su teoria più o meno fantasiose dando tutti quasi per scontato un eccesso di calore che però non si preoccupano di verificare (e questo vale per *tutti* tranne Rossi visto che gli eccessi sono così piccoli da rendere veramente complessa la misura).

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Questi poi sembrano sul serio i più folli di tutti, forse assumono sostanze allucinogene: non solo ritengono assodata l'esistenza delle LENR, speculano su ciò che emerge sperimentalmente quando i ricercatori ne innescano qualcuna... completamente fatti!!!
In numerous experimental LENR-related works were presented the results of investigation of hard electromagnetic radiation emitted from working chamber when palladium or nickel samples were exposed to deuterium and hydrogen. Such effects were observed regularly during electrolysis, gas discharge, thermocycling etc. Intensity of this radiation was uncorrelated with heat generation and isotope changes into working chamber. Moreover, this radiation was frequently registered in absolutely abnormal systems - e.g. behind the "black" screen (wall) which thickness much surpasses absorption mean free path of radiation. These abnormal results are similar to the results of investigation of external X-Ray radiation generated on outer surface of closed chamber at cavitation of liquid. In these works the radiation processes have been associated with a liquid (machine oil or water) jet moving through the narrow channel. It has been found during detailed investigation that the outer surface of the working chamber are sources of intense X-radiation, generation of which is related to cavitation processes in the liquid jet bulk and subsequent excitation of internal shock waves. Interaction of these shock waves with external surface atoms of water jet, metal tube or thick screen leads to external X-Ray generation. The frequency (energy) of X-radiation depends on the types of atoms on a radiating surface (for a jet, it is water; for a channel, the metal atoms on the surface (e.g. Fe, Cu, Pb, etc) and increases with the increase of atoms charge.

MISTERO ha detto...

@nemo
Ciao, ti quoto anch'io.. :-)

Vorrei invece passarvi una notizia che ad alcuni farà piacere: Il mio lavoro, "Interstellar Trek", è errato.
Per esserne certo devo attendere tuttavia gli esiti della revisione del secondo lavoro, "Accelerazione Centrifuga e Spazio-Tempo". Potrebbe essere la fine di un bel sogno oppure la conferma che comunque le mie idee sono corrette. Vi terrò aggiornati come è giusto che sia.


Fantastico, era ora che qualcuno si interessasse alla tua teoria, l'ho sempre trovata interessante e affascinante..
Per curiosità ci puoi dire i nomi dei revisori?

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
@possibilmente anche qualche tecnico competente a rispondermi
Ho una domanda INGENUA.
Un tempo per cercare qualcosa di cui si ricordavo che si era scritto nel blog usavo google. Tra l'altro il blog 22 passi usciva in prima pagina su quasi tutte le ricerche che facevo su cold fusion, fusione fredda, LENR ecc. semplicemente perché in pochi siti come questo si condensano così tante parole, link, documenti scaricabili, dedicato a questi temi.
Da un po' di tempo, ho smesso di usare google per cercare dentro il blog: non mi trova più un tubo! Uso il search22 fatto in casa da sonosolounmiserotest, solo così ritrovo qualcosa.
Si direbbe che il blog sia stato come "oscurato" dal web... è possibile?

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
ma perché ti da fastidio quando dico che *nessuno* ha prodotto un'evidenza sperimentale che il fenomeno esista realmente?
Perché la verità è che tu ritieni non valide TUTTE le evidenze sperimentali prodotte: o gli autori sono incompetenti o sono fraudolenti.
Mi dispiace ma non riesco a credere come te che esista un mega-complotto-internazionale per far credere che la FF esista... perché solo l'esistenza di un tale complotto giustificherebbe la LAFF! :)

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Se proprio dovessi credere a un (improbabile) complotto, crederei a uno teso a nascondere l'esistenza della FF. E ci ritroviamo agli antipodi.

gio ha detto...

OT

http://www.motori24.ilsole24ore.com/Industria-Protagonisti/2015/09/Dieter-Zetsche-presidente-gruppo-Daimler-migranti-risorsa.php

scusate , ma lo trovo inquietante!!!

Antonio ha detto...

@Daniele: non credo assolutamente ci sia un complotto (non ne vedo il motivo), credo piuttosto che si sia diffuso, più o meno inconsapevolmente, un "certo modo" di fare le cose fortemente autoreferenziale e che, come tale, diventa antiscientifico.

gio ha detto...

>credo piuttosto che si sia diffuso, più o meno inconsapevolmente, un "certo modo" di fare le cose fortemente autoreferenziale e che, come tale, diventa antiscientifico.

>Hai citato tanti nomi e lavori, te ne cito uno che mi pare un "mostro sacro": Mizuno, non sfigura rispetto ai tuoi.
Bene, ha prodotto un lavoro che doveva dimostrare, sopra ogni dubbio, la produzione di energia in eccesso. Il lavoro aveva dei gravi "buchi", se ne è parlato qui:
https://gsvit.wordpress.com/2014/12/04/analisi-della-calorimetria-della-cella-mizuno-e-del-relativo-report-di-jed-rothwell/


su questo sono d'accordo!!!

Daniele Passerini ha detto...

@gio
... lo trovo inquietante!!!
E sì.
La conclusione dell'articolo è molto condivisibile:
...la reazione del Governo tedesco di fronte all'attuale ondata migratoria ha accanto ad un aspetto umanitario e lodevole anche una non insignificante componente di convenienza e di egoismo nazionale.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
...credo piuttosto che si sia diffuso, più o meno inconsapevolmente, un "certo modo" di fare le cose fortemente autoreferenziale e che, come tale, diventa antiscientifico.
E mettendomi dal tuo punto di vista lo comprendo. Ma tu, mettendoti dal mio punto di vista, comprendi che allo stesso modo le tue opinioni sulle LENR appaiono autoreferenziali?

Antonio ha detto...

@Daniele: certo che ti appaiono autoreferenziali, lo capisco benissimo ed è per questo che cerchiamo di scrivere, di parlarne mettendoci la faccia come nell'articolo su Mizuno/Rothwell. Se guardi ce ne sono altri, quello sulla calorimetria fotospettrale per esempio discute di alcuni errori fatti da Levi (ma anche no, certo se Levi non ne discute rimangono errori contestati e non risolti).
Quello sui possibili errori fatti con PCE pone questioni non certo secondarie, le pone a tutti.
Chiunque può replicare/concordare/sputtanare.

Non mi pare propriamente un tentativo autoreferenziale o no?

Il fatto che non si riesca ad avere una misura energetica in/out della cella Piantelli della quale si discute da anni come lo definisci? Autoreferenziale?

nemo ha detto...

"Per curiosità ci puoi dire i nomi dei revisori?"

Sono anonimi, però considerando il 'culo' che mi stanno facendo sono veramente bravissimi. Non so nemmeno se siano uno solo o molti. Hanno capito tutto immediatemente (ovviamente). Ho impiegato 1,5 mesi per capire le critiche e per sistemare il lavoro. Sepero di essere sulla giusta strada, perchè se non ho risposto correttamente mi segano.

Alessandro Pagnini ha detto...

Attenzione, discutere così è fuorviante. La questione non è se ci sono prove o no. Diamo per scontato che non ci siano e veniamo al punto vero:

"
Antonio ha detto...

@Alessandro: come mi definisci se io ti racconto che ho inventato una fonte di energia del futuro ma poi non riesco a fornirti un test "vero" che lo dimostri?

Attenzione non ho detto che ti devo spiegare "come" funziona ma "se" funziona.

E se te lo racconto per 10 anni senza riuscire mai a dimostrarti il funzionamento ma avendo cura in questi 10 anni di raccontarti sempre di modi diversi per farlo?

A Roma sarei un "pallonaro" che racconta "balle pazzesche" dalla tue parti come mi chiameresti? "

Ti chiamerei come mi pare, salvo prendermi una sberla se lo vieni a sapere e mi incontri, probabilmente 'pallonaro'.
E allora?
Io posso crederti o meno, sarò padrone di farmi un'opinione, sì o no (quante volte ho dovuto ripeterlo!)?
L'alibi che voglio togliere agli pseudoscienziati come te, è che la scienza vi autorizzi a definire pallonaro qualcuno che non ha dimostrato qualcosa. La scienza sospebde il giudizio. I singoli scienziati/tecnici, come del resto tutte le persone, avranno le loro opinioni.
Sarebbe ora di piantarla di ammantarsi di negazionismo con un usurpato imprimatur della scienza. Non vi spetta questo privilegio, di fronte a quella siete pari e patta. Non sei più scientifico tu a dire che è una balla, di chi dice che è vera di sicuro (la FF)
Tu pensala come ti pare, ma non dire che una cosa è una balla, perchè ancora non ha fornito prove scientifiche (e comunque sarebbe da discuterne, ma ammettiamolo).
Il punto è solo questo.


@ Silvio

"...La visione dell'evoluzione scientifica di Antonio è chiara, TUTTI devono pensare che le cose siano come è ufficialmente riconosciuto e dimostrato.
Poi magicamente qualcuno fuori dal TUTTI dimostra una cosa diversa (chi?) e TUTTI istantaneamente si allineano alla nuova versione.
In questa visione non esistono opinioni, tutti sono uniformati alla Verità unica.
Non si capisce comunque in quesa visione chi possa dimostrare una cosa diversa se non può nemmeno pensarla...
Forse c'è una ristretta casta di umani cui è concesso di avere pensieri divergenti per poter progredire?
Forse i cambiamenti di paradigma li possono introdurre solo gli alieni?
La storia della scienza per Antonio è un continuum preprogrammato?
Ammette Antonio che se fossero TUTTI come lui saremmo ancora all'età della pietra? ..."


Volevo scrivere una cosa simile, ma mi hai risparmiato la fatica. Bravo! :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

Suggerirei un ripassino di questo post, sul metodo scientifico. Le affermazioni di Feynman dovrebbero essere tenute in buona considerazione:

http://22passi.blogspot.it/2013/06/il-metodo-scientifico-spiegato-da.html

SPAXIO ha detto...

http://www.enea.it/it/Stampa/news/robert-duncan-visita-gli-impianti-enea/

domenico canino ha detto...

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=2017516&codiciTestate=1

Daniele Passerini ha detto...

@SPAXIO
http://www.enea.it/it/Stampa/news/robert-duncan-visita-gli-impianti-enea/
Ora m'immedesimo nel punto di vista della LAFF...
Allarme, o prodi difensori della vera scienza!!!
Urge raccolta di firme per chiudere quanto prima tutti i laboratori coinvolti in questo deprecabilissimo sperpero di fondi pubblici: LE LENR NON ESISTONO, possibile che non si vuole capire, diavolo zampone!!! :D

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
A scanso di equivoci, capisco il punto di vista di Antonio e di tanti altri che la pensano come lui. Ed è un punto di vista che rispetto e che ha cittadinanza anche in questo blog... ma non riesco proprio a fare a meno di scherzarci sopra e punzecchiare un po' Antonio.

@Antonio
Un abbraccio :)

Antonio ha detto...

@Daniele: se scrivo qui ne capisco le regole, i pro ed i contro.
Il mio "sogno nel cassetto" è che un giorno tu mi aiuterai a riuscire a fare delle misure serie sul sistema di Rossi (o uno simile) e io dovrò venire qui a pubblicarle ammettendo di aver rilevato un eccesso di energia.

E la cosa bella è che tu sei proprio la persona giusta che può consentire ciò e quindi non ti mollo ;-)

nemo ha detto...

C'è molto fermento nell'ambiente scientifico in questi giorni, da quando Hawking ha comunicato in una riunione al Nordita in Svezia che aveva risolto il paradosso dell'informazione. Se fosse vero, potrebbe essere un bel passo in avanti nella comprensione delle leggi fisiche e potrebbe portare alla gravità quantistica. Potrebbe essere la volta buona per comprendere, dal punto di visto teorico, anche le possibilità della fusione fredda. Io sono sempre ottimista...

triziocaioedeuterio ha detto...

@Nemo

Ancora credi ad Hawking?;)

GuidoGG ha detto...

Tornando alla base del problema, la lotta contro la ricerca nel campo della fusione fredda, riporto da Superquark 1/9/2011, un frammento dell'intervista al Prof. Carlo Someda.
[Il nostro Paese] ...dovrebbe trovare il giusto equilibrio fra quelle ricerche in cui il progresso è molto lento, si conquista un metro al giorno come in una guerra di trincea ... [e] altri settori in cui il colpo di mano del commando può veramente essere una grande carta vincente... Dobbiamo trovare il giusto equilibrio fra i due, trascurare uno dei due è un atteggiamento perdente in partenza.

Mario Massa ha detto...

@Alessandro Pagnini
"Se, come dice Mario, un test a prova di bomba e positivo su un E-CAT potrebbe essere inficiato dalla simpatia reale o supposta del collaudatore, per la causa FF, cosa dovremmo pensare allora di tutto quello che in negativo può uscire da chi vede la FF come il fumo negli occhi?"

Esprimere il proprio parere (anche assolutamente positivo o negativo) deve sempre sottointendere "fino a prova contraria". E come riconosci tu, Giancarlo, davanti a prove certe non ha mai esitato a dichiarare di essersi sbagliato.
Non vorrei quindi che queste sue affermazioni di "lotta alla FF" venissero strumentalizzate: certamente Giancarlo si è rotto le p...le di essere preso in giro da una parte o dall'altra e si è sfogato. Sono sempre certissimo che se al GSVIT venisse proposta in modo serio una verifica di una apparecchiatura FF farebbe la sua parte in modo assolutamente professionale e intellettualmente onesto.

Aggiungo che le due scene che proponi sono profondamente diverse: chi certifica l'effettivo funzionamento di una apparecchiatura FF o è persona credibile o le sue affermazioni non valgono nulla, dato che può benissimo essersi inventato i dati. Al contrario chi certifica il non funzionamento è tenuto anche a spiegare in che modo i dati apparentemente positivi erano ottenuti (o in altre parole a svelare l'errore o il trucco), esattamente come è stato nel caso Hyperion: in questo caso cosa conta chi è colui che scopre l'errore/inganno?

Antonio ha detto...

Silvio:
"Ammette Antonio che se fossero TUTTI come lui saremmo ancora all'età
della pietra? ..."

Ma non credo proprio, non è questa la sede per fare discorsi sulla capacità di innovazione delle persone senza conoscerle. Non ho mai amato i discorsi alla "lei non sa chi sono io" e non inizierò io, mi piace 22P proprio perché è un atteggiamento che non appartiene al luogo né al suo ideatore Daniele.

Probabilmente non mi spiego, ti prego Silvio aiutami.

Io ho detto: prima di discutere nel merito di una cosa dobbiamo essere tutti certi che questa "cosa" esista. In ambito FF siamo esattamente fermi a questo punto. Quella che tu chiami "scienza ufficiale" non è ancora entrata in scena nel mio discorso.

Il tema è:

Tizio A fa "grande claim" e dice: Io sollevo il mondo con un dito

Tizio B chiede: "me lo fai vedere, voglio misurare quando si sposta"?

Tizio A dice: "devi guardare da lontano, siamo in molti ad averlo verificato"

Tizio B dice: "ma da lontano sembra che non si muova nulla"

Tizio A dice: "sei un negazionista scientista, io e altri vediamo chiaramente il fenomeno".

Da 25 anni siamo fermi a questo pragma.

La parte divertente è che, nel frattempo, sono fiorite le teorie più fantasiose per dimostrare come di possa spostare il mondo con un dito come se fosse usuale farlo.

Ma realmente ancora nessuno ha mai fornito la prova di riuscire a spostare il mondo con un dito.

sono solo un misero test ha detto...

@Daniele

Ho una domanda INGENUA....

E' una sensazione che hanno da qualche tempo (2/3 anni?) tutti i miei colleghi programmatori, ossia tutti coloro i quali hanno visto crescere la rete e quindi google

Non ho una sentenza. Ma si possono fare 2 considerazioni

1) sicuramente i sistemi di ricerca di google si evolvono nel tempo e secondo numeri giganteschi. il problema è che i programmatori e (quasi) tutte le persone che hanno una istruzione superiore di tipo occidentale (quelle per cui è nato all'epoca google) hanno uno schema mentale logico-matematico che, pur essendo l'unico linguaggio potenzialmente universale, NON è quelo della maggioranza degli utenti; anzi. Come diceva Galimberti del festival di Sanremo: ragazzi, che volete dalla RAI? l'italia è questa! Ha ragione, e ha ragione anche google: il mondo (se vuoi, i consumatori) non sono i laureati occidentali, ma un insieme molto più complesso e che quindi, in maggioranza, ricerca in modo diverso da come faremmo io e te, che sappiamo mettere gli AND e gli OR dove servono. google, a volte con scossoni, a volte auto-adattandosi, sta andando in questa direzione. che è poi la sua mission di sempre (arriva in cima il link più clickato), solo che all'inizio la maggioranza eravamo noi, ora no

2) indipendentemente dal punto precedente, magari google al momento non si approfitta della sua posizione dominante; sicuramente prima o poi lo farà. cioè, non è riuscita a resistere alla tentazione neppure la chiesa... figurati un'azienda...

Silvio Caggia ha detto...

@sonosolounmiserotest
Anima candida...
Chi pensi che paghi tutte le risorse per le tue ricerche su google?
Secondo te perché l'algoritmo di ranking di google è più segreto della ricetta della Coca-Cola?
Chi pensi venga messo su e chi giù nelle ricerche a questo punto?
Quando esistevano ancora i giornali a te che facevi pubblicità con delle campagne di marketing un po' serie venivano offerti dei "redazionali"... Sai cosa sono? Degli articoli scritti apposta per te (se non direttamente da te) che praticamente preparano il terreno alla tua pubblicità che casualmente appare poche pagine dopo...
Cosa pensi sia cambiato?

Silvio Caggia ha detto...

@Antonio
Non puoi fare il finto tonto, la mia non era una valutazione sulla tua persona ma un ragionamento logico sull'evoluzione della scienza che hai saltato bellamente a piè pari... Non hai niente da dire in merito?

Tu ti sei spiegato benissimo: per te non bisogna neanche parlarne finché non c'è la certezza scientifica, ti sfugge che se avessimo la certezza scientifica non saremmo qua a parlarne ergo non bisogna parlarne comunque e mai! Questo è puro negazionismo.

Stai usando degli schemi impropri: quello del tuo tema, che è stile CICAP, va bene per difendere la casalinga di Voghera dal do Nascimiento di turno, se la tua visione di Rossi è questa ha perfettamente ragione Gio a dirti che avete perso il contatto con la realtà...
Stai mescolando cosa dice Tizio/Rossi con cosa dice Caggia... Rossi non ti dice affatto di guardare da lontano, Rossi ti dice che te lo guarderai da vicino quando ti comprerai il tuo, non sei il suo interlocutore adesso, rassegnati!
Rossi ti dice addirittura che bisogna ancora vedere se in fin dei conti c'è una convenienza economica in tutto questo, motto che ha associato ad un tasto funzione a furia di ripeterlo: F9.
È Caggia che ti dice che sicuramente funziona o è un mega complotto internazionale, mica Rossi!

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
l mio "sogno nel cassetto" è che un giorno tu mi aiuterai a riuscire a fare delle misure serie sul sistema di Rossi (o uno simile) e io dovrò venire qui a pubblicarle ammettendo di aver rilevato un eccesso di energia.
E la cosa bella è che tu sei proprio la persona giusta che può consentire ciò e quindi non ti mollo ;-)

Mi lusinghi, e tanto, ma le idee che ti sei fatto circa i "gradi di separazione" di 22 passi da Rossi sono decisamente troppo ottimistiche! :-)
Comunque sognare insieme non costa niente: sempre meglio mirare alto ché poi, mal che vada, si coglierá più in basso qualcosa!

Daniele Passerini ha detto...

@GuidoGG
Sono molto d'accordo con quel che dice il prof. Someda nel passo che hai citato.
Aggiungo che un pizzico di "follia" e "illogicità" mescolati con moderazione alla Scienza hanno sempre dato ottimi risultati.
Un po' come il sale nel cibo, troppo lo rovina, poco lo rende insipido, giusto ne esalta il gusto! ;)

Del resto se TUTTE le persone agissero in base a considerazioni perfettamente logiche e razionali NESSUNO giocherebbe alle lotterie visto che la probabilità di vincere è prossima a zero (e da questo punto di vista io stesso sono logico e razionale al 99,99999999999%!) di conseguenza nessuno potrebbe vincere!
O meglio vincerebbe solo l'unico idiota esistente sulla terra! :))))

P.S. Libera associazione. Mi ha molto colpito quello che si sta scoprendo con le auto a guida automatica come quella che sta sperimentando Google: a volte vanno in tilt perché (ancora) gli algoritmi che le "guidano" nel traffico reale non riescano a prevedere tutte le sfaccettature dei comportamenti reali degli autisti umani che spesso non rispettano le regole.
Certi scienziati, di fronte al "traffico" del mondo reale (quando devono analizzarlo, comprendere e prevedere) mi sembrano andare nel pallone come l'auto automatica di Google! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
A proposito del mio OT "ingenuo" riguardo l'indicizzazione di 22passi su Google.
Per prima cosa ringrazio chi mi ha risposto.
Come GuidoGG (in privato) che mi ha suggerito di usare la funzione "site:" nelle ricerche fatte col motore di Mountain View. Ma il problema non è che i risultati del mio sito ora compaiono nella 50esima pagina invece che nelle prime tre: spesso ho verificato che non compaiono più per niente. :(
Come sonosolounmiserotest: si anche la mia impressione è che lo spartiacque temporale risalga a 2/3 anni fa.
Come Silvio Caggia di cui condivido molte considerazioni.

Ora posso dirvi che in realtà la mia domanda "ingenua" tanto ingenua non era: perché credo di conoscere una risposta.
Circa 2/3 anni fa lessi da qualche parte che Google stava per cambiare qualcosa (nel suo algoritmo di ricerca) relativo alla rilevanza dei blog nei risultati. I blog ormai avevano (inaspettatamente) raggiunto un numero globale impressionante e succedeva che spesso monopolizzavano le top ten dei risultati scavalcando i veri e propri siti con fior di webmaster alle spalle.
Lo stesso 22passi in effetti, spesso compariva ai primi posti, davanti a siti come Repubblica per esempio, soprattutto quando era tra i primi a riportare news di nicchia. Poi col tempo naturalmente il risultato retrocedeva, fino a scivolare indietro di qualche pagina MA NON SCOMPARIVA.
Ok, la scelta di epurare dai risultati delle ricerche gran parte della blogsphera puó avere tante motivazioni valide, non discuto. Se io volessi fare una ricerca su Giacomo Leopardi e ai primi posti invece che Wikipedia mi saltassero fuori decine di blog personali in cui se ne parla, magari in modo non storicamente o letterariamente corretto, l'utente medio di Google potrebbe risultarne un po' confuso.
Resta il fatto che certa informazione "non di regime" e "di nicchia" circola solo sui blog e tagliare con l'accetta i blog dalle pagine dei risultati (ed è proprio questo quello che Google pare aver fatto) non è assolutamente detto che sia un bene per tutti.

Naturalmente un webmaster potrà dirmi che io non faccio nulla (anzi che faccio quasi l'opposto) per favorire l'indicizzazione del mio blog su google, ed è vero. Ma il punto è che fino a 2/3 anni fa, sempre senza far nulla, 22passi su google usciva fuori lo stesso bene!
In altre parole Google "fotografava" il web in modo molto più "democratico", mettendo alla pari blog "poveri" e portali "ricchi".
In altre parole i blog rappresentavano da una parte una "falla" nel sistema massmediatico dell'informazione (controllata, pilotata, manipolata?) dall'altra una risorsa per chi cercava un'informazione libera e dal basso.

Forse si è fatto un favore all'utente medio, ma non a quello più smaliziato e informato in grado di soppesare e valutare la rilevanza di una fonte.
Personalmente vorrei poter decidere io a chi credere e a chi no e non delegare Google a scegliere per me.

Ovviamente sto estremizzando, ma il succo c'è.

Stanotte sono un po' insonne e ne approfitto... luce spenta... iPhone in mano... moglie addormentata accanto... figli addormentati nelle stanze vicine... pure il gatto addormentato sopra il lenzuolo! ;)

domenico canino ha detto...

E' proprio la varietà la ricchezza di questo blog, grazie alla apertura mentale di Daniele, e grazie a Mario Massa, Antonio, etc. Essere be o unbe non conta, alla fine conta essere uomini che parlano a cui è riconosciuta pari dignità di opinione. E qui c'è.

GuidoGG ha detto...

@Daniele
L'intervista completa al prof. Someda si trova su archivi Rai.tv, ci sono altri spunti interessanti, lontano anni luce dalla lotta contro una ricerca.

...parametro site:
l'indicazione non è merito mio

Daniele Passerini ha detto...

@GuidoGG
...site:
l'indicazione non è merito mio

È molto utile usarla associata a "filetype:" (per es "filetype:pdf"); da quando mi fu spiegato l'ho usate spesso per cercare documenti mirati su siti istituzionali! :)

P.S. Appena ho tempo mi guardo quel l'intervista a Someda, grazie mille.

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico
E' proprio la varietà la ricchezza di questo blog, grazie alla apertura mentale di Daniele, e grazie a Mario Massa, Antonio, etc. Essere be o unbe non conta, alla fine conta essere uomini che parlano a cui è riconosciuta pari dignità di opinione. E qui c'è.
Grazie. Lo spirito a cui è giunto il blog è proprio questo. Ma N.B. che per permettere la convivenza pacifica di opinioni diverse è stato necessario bloccare l'accesso ai finti utenti che venivano qui dentro, in nome della libertà di espressione, solo per offendere e seminare zizzania a cottimo (Cimpy è l'esempio più lampante). La libertà va difesa.

gabriele ha detto...

Ciao Daniele,

secondo me tu sottovaluti le capacità delle persone raziocinanti, e, *forse*, sottovaluti le potenzialità di un approccio raziocinante.

Tu dici:
"Del resto se TUTTE le persone agissero in base a considerazioni perfettamente logiche e razionali NESSUNO giocherebbe alle lotterie visto che la probabilità di vincere è prossima a zero (e da questo punto di vista io stesso sono logico e razionale al 99,99999999999%!) di conseguenza nessuno potrebbe vincere!
O meglio vincerebbe solo l'unico idiota esistente sulla terra! :))))"

Non è così.
Conosco un sacco di persone (io, ad esempio, ma ti assicuro un sacco di altre), che qualche volta, qualche euro all'anno, lo mettono nel super enalotto, pur essendo *pienamente* coscienti delle poche/pressoché nulle speranze di fare 6, e delle non nulle speranze di fare un 3 o un 4 AND coscienti della disparità (a vantaggio del banco) della scommessa.

Ma, appunto perché razionanti, mettiamo sul piatto anche l'acquisto:
- della non esclusione certa della speranza di fare il botto contro ogni logica probabilistica
- del piccolo piacere di fare qualcosa di non logico ma tutto sommato anche poco pericoloso
- dello svago puro di scegliere numeretti a noi amici (quando vado al cinema addirittura io pago 5 euro (con tessera) sapendo che nessuno me le tornerà; sono certo che in cambio dei 5 euro riceverò solo lo svago della visione del film.

Daniele, non sottovalutare il raziocinio applicato "ontologicamente"!

Esso è la strada maestra dell'imprevedibile.

ciao,

gabriele

gabriele ha detto...

Daniele,

ci ho riflettuto.

E ti do' anche un altro consiglio (non richiesto, i migliori!).

Occhio anche a chi ti mette sul piatto la parolina magica "ontologico" che tuttoniente vuol dire, di fronte ad esse non si sa mai se si celia oppure no :-)

bel sognar e oziar

Mario Massa ha detto...

@Silvio Caggia
"ti sfugge che se avessimo la certezza scientifica non saremmo qua a parlarne"

Ma sei impazzito? Se avessimo la certezza scientifica dell'esistenza di un fenomeno nucleare non previsto che può fornire energia pulita scoppierebbe la rivoluzione a tutti i livelli, non si parlerebbe di altro! Anche qui su 22passi i tecnici ne parlerebbero in termini di possibili sviluppi tecnici, chi si interessa di economia di rivoluzione economica, ecc.

La posizione di Antonio è la mia da 20 anni. Ho ricordato più volte come Focardi, Collis, Stremmenos, (il recalcitrante Piantelli) ed io demmo inizio al progetto "Prometeo" proprio con lo scopo di chiarire una volta per tutte la questione funziona/non funziona.
E' una questione di buon senso: non puoi continuare a parlare per 25 anni di una cosa senza porti prima (o almeno contemporaneamente) il problema di arrivare alla conclusione condivisa della sua esistenza.

Daniele Passerini ha detto...

@Gabriele
Guarda che scherzavo! :D
Anche io molto raramente (per questo mi sono attribuito un ironico 99,999...%!) compro un gratta&vinci o gioco persino qualche euro al lotto anche se so che le possibilità di vincere una bella somma sono prossime a zero! :)))
Ma da come mi rispondi sembrerebbe mi hai preso sul serio al 100%... allora chi è che sopravvaluta/sottovaluta chi?! ;)
Un abbraccio

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
@ Mario

Ho scritto

"..Boh....per me va bene criticare e far notare inesattezze e incongruienze (tanto di cappello al GSVIT), ma un BIAS così marcato da parte dei suoi componenti non depone a loro favore. Se, come dice Mario, un test a prova di bomba e positivo su un E-CAT potrebbe essere inficiato dalla simpatia reale o supposta del collaudatore, per la causa FF, cosa dovremmo pensare allora di tutto quello che in negativo può uscire da chi vede la FF come il fumo negli occhi? ..."

Non mi riferivo specificatamente alla taroccatura di un test da parte di un anti FF, ma per focalizzarci comunque su questo, mi ricordo, ad esempio, che Nevanlinna ipotizzava riprogrammazioni al volo del PCE 830. Giusto? Egli ne parlava ipotizzando che avrebbero potuto, nel TPR, 'favorire' la misurazione degli eccessi di calore, ma chissà quante ne possono venire in mente anche per 'azzerare' tali eccessi.

Mario tu scrivi:
"...chi certifica l'effettivo funzionamento di una apparecchiatura FF o è persona credibile o le sue affermazioni non valgono nulla..."

No! Leggi sopra e convinciti che chi certifica qualunque cosa, funzionamento o NON funzionamento, deve essere credibile e competente. Chi esegue un test, può avere a disposizione molte armi per essere arbitro del risultato e l'arbitro non deve essere tifoso di una delle squadre.
Sarebbe ideale, per i miei gusti, che fosse una persona (o squadra) non convinta della FF, ma neppure uno che si fosse sbilanciato troppo e avesse messo la faccia nel negarla. L'orgoglio e la difesa della propria reputazione possono indurre molte tentazioni insane.
Una presenza 'anti', sarebbe utile, purchè non divenga provocatrice e molesta, nell'ambito di un gruppo non 'anti'. O viceversa.
Ma questo varrebbe anche se Mario, ipotizziamolo convertito alla FF (o, Dio non voglia, persino autore di 22passi ;-) ), eseguisse il test con Franco o Giancarlo occhiutamente presenti.
Il problema si pone se è presente solo una delle due componenti, o se una delle due è relegata in ruoli di secondo piano e messa in condizioni di non poter esercitare sorveglianza efficace.
Tuttavia, con la stessa presunzione di riuscire a farmi un'idea delle persone, che mi porta ad essere ottimista su Rossi, ho anche affermato anche che:

"... io insisto a dire che mi piacerebbe vedere lo E-CAT testato dal GSVIT e che sono convinto che l'onestà prevarrebbe e le misure sarebbero impietose, ma corrette...."

Sono ottimisticamente convinto che siate persone oneste e non riterrei neppure necessaria una presenza di controllo con convinzioni diverse dalle vostre, anche se ai miei occhi siete irragionevolmente troppo schierati (chi più, chi meno).
Insisto invece sulla possibilità e l'opportunità di collaborare per cercare di far emergere il più possibile la verità.
Invito, ma poi fate un po' come vi pare, a non supporre di averla già in tasca (la verità), per qualche strano ragionamento che in realtà si riconduce a: "Quello che so e che pure non garantisce certezze, mi FA SUPPORRE così"
Se tutti ci rendessimo conto di questo, le posizioni estreme si smusserebbero e il confronto non sarebbe tra tifoserie opposte, o religioni concorrenti, se preferite.



@ Domenico

Carino il link. L'autrice sembra quasi sorpresa che il tutto passi sotto silenzio. Ingenua! ;-)


Daniele Passerini ha detto...

@gabriele
Quanto alla "parolina" magica... non ho capito bene, vuoi sotterrare un paio di millenni e qualche secolo di speculazione filosofica in nome della Ragione!?!? :D
La Ragione di chi?!? :D
La Ragione ontologizzata a vero, unico, assoluto Dio della Scienza?!?! :D :D
Doppio abbraccio

gio ha detto...

@ daniele

>Stanotte sono un po' insonne e ne approfitto.......

notte insonne anche per me....a tratti.....con trasferimento in soggiorno!!:):)

ho dato un occhio all'argomento " pastiglia",( abilità limitata con il serch): in mezzo alle ironie dei più, solo RED TURTLE aveva ipotizzato che si potesse trattare di idruro di litio!!!!!

Silvio Caggia ha detto...

@Mario Massa
Non staremmo a parlare con Antonio o con te dell'esistenza o meno del fenomeno!
Chiaro che la discussione si sposterebbe su come l'umanità dovrebbe sfruttare questa manna.
Fosse per me sarebbe già ora di discuterne, ma ad oggi penso che a parte lmwillis e Bertoldo non ci siano molti altri propensi.

Mauro elia ha detto...

@ Daniele
Come ci sono finito qui a leggere i tuoi post?
Circa tre anni fa, avevo googlato 'e cat' o forse 'fusione fredda' ,mi aveva portato su 22 passi non me lo ricordo con precisione ma forse era il primo risultato di google l'ho rifatto ora e adesso 22 passi (come dicevi) non c'è più..
Cambia nome al blog " 22 e cat " :-)

Mario Massa ha detto...

@Silvio Caggia
"Fosse per me sarebbe già ora di discuterne, ma ad oggi penso che a parte lmwillis e Bertoldo non ci siano molti altri propensi."

La tua logica non ti porta quindi a dire che è fondamentale dimostrare senza se e senza ma che il fenomeno esiste/non esiste?

Daniele Passerini ha detto...

@gio
ho dato un occhio all'argomento " pastiglia",( abilità limitata con il serch): in mezzo alle ironie dei più, solo RED TURTLE aveva ipotizzato che si potesse trattare di idruro di litio!!!!!
Onori al merito a RED TURTLE !
Ricordo quanti sbeffegiamenti da parte degli iperscettici quando si parlava della "pastiglia"!
Dedichiamo loro la ben nota canzone, da accompagnare con un po' di diger selz!
http://m.youtube.com/watch?v=YbQlYvpPrHg

Mario Massa ha detto...

@Alessandro Pagnini
"non riterrei neppure necessaria una presenza di controllo con convinzioni diverse dalle vostre"

Ma è ragionevole ritenerlo necessario: Hermano sa benissimo che è invitato da sempre (e con lui altri tecnici molto possibilisti) ad assistere ad un eventuale test. Forse non ricordi che fin dagli inizi qui su 22passi organizzammo una richiesta di verifica dell' E-Cat, cappeggiata dal believer entusiasta Marco Pilati (a proposito, io non ho più sue notizie da molto tempo).

gio ha detto...

@ daniele

è anche un modo per tracciare una linea di confine tra chi è affidabile e chi no!!

aggiungo anch'io una canzone di dedica:

https://www.youtube.com/watch?v=UGlEkzatCDY

E MAGNETE 'O LIMONE:):)

Silvio Caggia ha detto...

@Mario Massa
La mia logica mi portava a chiedere di Elforsk quando Rossi negava di conoscerli... a parlare di From Cradle to Cradle quando Rossi negava di conoscerne il significato... a parlare di "Proprio Li7... He He" quando non era stato pubblicato nulla da Rossi a proposito...
La mia logica mi consiglierebbe di trasferirmi su Alpha Centauri e mandarvi da lì i miei messaggi, forse così mi capireste...
Cassandra

Robbins ha detto...

Stai 'bbono, Daniele.

La "pastiglia" è comparsa per la prima volta nella conferenza di Pordenone come conseguenza dell'eliminazione della bombola con l'idrogeno, bombola che impediva la certificazione domestica dell'apparato.

Si trattava di un semplice escamotage e Rossi le aveva dato il nome di "molecola koala", perché rilasciava e riprendeva reversibilmente l'idrogeno. Un dettaglio carino, niente di più, come si può constatare con il video di YouTube.
Adesso, a distanza di anni, è diventata la soluzione fusionista principale,

Attenzione a non farsi auto-dirigere da suggerimenti terzi interessati alla confusione o alla protezione della vera privativa.

Strano che siano necessarie puntualizzazioni così elementari. Non tanto nei blog, perché può ben esserci chi non ha seguito dall'inizio alla fine o non ricorda, ma a livello di professionisti. In particolare i tecnici del MFMP stanno perdendo tempo da mesi. Contenti loro ... .

Daniele Passerini ha detto...

@Mario Massa
La tua logica non ti porta quindi a dire che è fondamentale dimostrare senza se e senza ma che il fenomeno esiste/non esiste?
Come ho detto con altre parole ad Antonio, il tuo punto di vista è ben comprensibile, ma non necessariamente condivisibile.
Esistono scienziati convinti che possa esistere vita intelligente extraterrestre, esistono da molti anni investimenti e programmi di ricerca di vita intelligente extraterrestre.
Esistono scienziati che, visto che non è in alcun modo dimostrata l'esistenza del fenomeno "vita intelligente extraterrestre", nemmeno si pongono il problema MA NON OSTACOLANO i colleghi che vi si dedicano!
Tu dovresti rientrare tra questi ultimi.
Ma "qualcun altro del GSVIT" invece vuole programmaticamente ostacolare i colleghi che lavorano nel campo della FF, tant'è che ha coniato l'espressione LAFF (lotta anti-FF, il copyright del l'acronimo invece è mio :D)... a te sembra ragionevole?
Sì lo so, sono un "estremizzatore", ma a volte aiuta a vedere le cose da prospettive diverse... ;)

Antonio ha detto...

@Daniele: questo però un po' il discorso di Franchini (che infatti stigmatizza Mario perché lui sarebbe disposto ad appostarsi per vedere se "l'asino vola"). Se io fossi Franchini con il suo modello di pensiero di capirei.

Per me il punto è diverso, molto più banale.

Non mi pare che nessuno (adesso parliamo di Antonio, Mario, GSVIT) ecc abbia mai ostacolato i vari Celani, Piantelli ecc ecc, figuriamoci Rossi.

La questione a me parte diversa da come la poni tu. Qui non siamo di fronte ad uno scienziato che dice: "sono convinto ci sia vita extraterrestre e quindi mi dedico a cercarla" (per inciso lo fanno in tanti).

Qui siamo di fronte ad uno scienziato che ci dice:
"ho nel garage un extraterrestre e ho scoperto che è in grado di tramutare piombo in oro".
A questo punto parte una discussione che dura da 25 anni che cerca di spiegare in tutti i modi possibili come si riesca a tramutare piombo in oro.

Poi arriva Mario, Antonio e mille altri che chiedono:
1)siamo sicuri che hai un extraterrestre in garage? Possiamo organizzare un test di esistenza "certo"?
2)Ove 1) sia verificato siamo sicuri che quello che ti pare oro è tale o è piombo verniciato? Possiamo fare delle analisi "certe" al piombo e all'oro nella continuità del processo?

A fronte di questo la risposta è: negazionista scientista nemico del progresso.

E, cosa che non capisco proprio, arriva Daniele, Silvio, Alessandro ecc ecc a difendere lo scienziato in questione e a riportare tutti alla discussione su come avvenga la tramutazione del piombo in oro.

Ci deve essere qualche cosa che proprio non capisco.

Hermano Tobia ha detto...

Il "processo" alle LENR, per adesso, é indiziario; ma di indizi ce ne sono parecchi, basta volerli considerare. Ad esempio pare che Focardi si convinse definitivamente del funzionamento dell'ecat durante i test a Brasimone, e non si trattava di misure calorimetriche ... forse hanno visto le stesse emissioni gamma che AirBus descrive nella sua richiesta di brevetto.

A proposito di brevetti ... se il fenomeno esiste, non e' comunque brevettabile (essendo un fenomeno naturale), eventualmente sono brevettabili le metodologie di sfruttamento. Ma sfruttare bene un fenomeno sconosciuto e' praticamente impossibile. Pertanto il sistema piu' semplice per difendere la proprieta' intellettuale e' la segretezza, come a suo tempo fece, ad esempio, Thermacore.

Questo mi porterebbe a concludere che certo pseudoscetticismo forse a Rossi (ed a chi si occupa di LENR a fini di lucro, diciamo) fa proprio comodo ... o forse sono troppo complottista :)

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Ci deve essere qualche cosa che proprio non capisco.
A me invece pare che ci stiamo avvicinando sempre di più a una reciproca comprensione.
Ok, prendiamo il tuo esempio di ET in garage. A me sembra che le cose sono un po' diverse da come le riepiloghi.
La posizione tua e del GSVIT è che a parte chi dichiara di avere ET in garage NESSUNO HA MAI AVUTO MODO DI DIMOSTRARE la presenza di tale ospite.
A differenza tua, io valuto che sono veramente TROPPE le persone, le competenze, le istituzioni coinvolte che hanno testimoniato e dichiarato e messo nero su bianco che ET nel garage ci sta, per non dare per probabile che l'ET effettivamente ci sia.
Tu ritieni che chi ha visto/misurato/riportato non è credibile... io non riesco a dare più valore alla tua opinione che a quelle di chi nel garage è entrato.
Mi fido troppo? Può darsi.
A fidarsi a volte si viene fregati, a volte si scopre di aver riposto bene la propria fiducia.
C'è altro che questo a portarci a opposte conclusioni?

gio ha detto...

il commento di Red Turtle sulla pastiglia:


http://22passi.blogspot.it/2012/10/resoconto-da-pordenone-parte-2.html?commentPage=1&showComment=1350228908721#c3768962378307320817

@ a tutti gli interessati sulla pastiglia che rilascia o assorbe idrogeno:

1) Nei reattori nucleari francesi (non so se alla sommità del core oppure all'interno del contenimento) esistono delle superfici adsorbenti l'idrogeno.

2) In quanto alle fonti di idrogeno solide che lo rilasciano a determinate temperature abbiamo tutti questi sali noti come "idruri": idruro di litio, idruro di magnesio, idruro di calcio, idruro di bario.
Tutta roba che si trova in commercio, ma che non è impiegabile nei serbatoi delle auto per le elevate temperature necessari a provocarne la dissociazione.

3) Comunque esiste una modernissima fonte di idrogeno a temperatura ambiente, una polvere di borani e di nanoparticelle di carbonio prodotta dall'inglese CELLA ENERGY (ma alcuni sostengono che si tratti di bufala).

http://www.cellaenergy.com/

Per le temperature descritte possibilmente Andrea Rossi utilizza idruro di calcio o di bario.

http://www.sigmaaldrich.com/catalog/product/aldrich/683043?lang=it&region=IT

http://www.sigmaaldrich.com/catalog/product/sial/208027?lang=it&region=IT

http://www.americanelements.com/bahid.html
---------------------------------------------------
Giancarlo Rossi

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

"...Poi arriva Mario, Antonio e mille altri che chiedono:
1)siamo sicuri che hai un extraterrestre in garage? Possiamo organizzare un test di esistenza "certo"?
2)Ove 1) sia verificato siamo sicuri che quello che ti pare oro è tale o è piombo verniciato? Possiamo fare delle analisi "certe" al piombo e all'oro nella continuità del processo?..."


Ma ne sarei felicissimo anch'io. Perchè (già che sono pure prolisso) mi si costringe a riscrivere ancora che:

"... io insisto a dire che mi piacerebbe vedere lo E-CAT testato dal GSVIT e che sono convinto che l'onestà prevarrebbe e le misure sarebbero impietose, ma corrette...." ?

Allora sono un negazionista anch'io? Qua la mano compare! :-)

O forse la differenza è che da questa impossibilità io non derivo automaticamente che è tutta una bufala? Cosa possibile, ma non strettamente necessaria.

Tu insisti a trarre dal fatto di non poter provare una cosa, che logicamente la cosa non esista. Questa è una forma di negazionismo. Illogico, insisto!

Un ragionamento 'indiziario', invece, potrebbe darti ragione, ma allora puoi introdurre tutta una serie di circostanze, indicazioni e valutazioni, che allargano il campo molto al di fuori del laboratorio. Una volta introdotte tutte le variabili, potrai decidere cosa PER TE è più probabile, in base alla tua esperienza, sensibilità, ecc... Avrai una OPINIONE.

Se mi vieni a dire che la FF è una balla, perchè non ha raggiunto il numero di repliche o di misurazioni (qualcuna si mormora ci sia stata) da farla ritenere scientificamente dimostrata, fai un'affermazione che non può che essere contestabile.

Se mi dici che secondo te è una balla, per le argomentazioni che vuoi, sulle quali nemmeno mi interessa discutere in quanto soggettive e opinabili, e che non è intevenuta alcuna prova scientifica a farti recedere, allora il discorso torna. Hai una tua opinione e dici che la cambierai solo di fronte a fatti certi. E' la posizione di Gabriele, credo.

Il problema nasce quando ti picchi che qualcuno (Rossi ) debba consentirti di fare le misure che vuoi e che un diniego a ciò sia la PROVA che la FF o almeno l'effetto Rossi non esistano.

Io non so più come spiegarlo. Se stavolta ci sono riuscito, ne sono lieto, altrimenti lasciamo fare, avremo altre interessanti cose su cui disquisire.

Antonio ha detto...

@Daniele: non riesco a quotare bene ma spero si capisca.

"La posizione tua e del GSVIT è che a parte chi dichiara di avere ET in garage NESSUNO HA MAI AVUTO MODO DI DIMOSTRARE la presenza di tale ospite."

La posizione "mia" (e penso anche di GSVIT, ma non mi sono confrontato chiaramente sul punto) è che:

Nessuno degli attori di questa storia abbia *VOLUTO* dimostrare in modo *ESENTE DA DUBBI* la presenza di tale ospite

"A differenza tua, io valuto che sono veramente TROPPE le persone, le competenze, le istituzioni coinvolte che hanno testimoniato e dichiarato e messo nero su bianco che ET nel garage ci sta, per non dare per probabile che l'ET effettivamente ci sia."

Ma su questo siamo d'accordo di "testimonianze" e "dichiarazioni" ce ne sono fin troppe. Ma sono tutte che che non costituiscono "prova dell'esistenza"


"Tu ritieni che chi ha visto/misurato/riportato non è credibile... io non riesco a dare più valore alla tua opinione che a quelle di chi nel garage è entrato."

Assolutamente no, semplicemente non capisco perché, avendo avuto l'occasione della propria vita (e sappiamo benissimo a chi mi sto riferendo) l'abbia sciupata non facendo le prove giuste ed incontrovertibili che avrebbero tolto ogni dubbio.
Poi ci sono tutti gli altri casi delle prove "autoreferenzaiali" che lasciano il tempo che trovano per ovvi motivi.

gio ha detto...

@ hermano tobia

quoto anche le virgole!!:)

anche se il tentativo di brevettare il metodo è in corso!!

Daniele Passerini ha detto...

@Hermano
Il "processo" alle LENR, per adesso, é indiziario; ma di indizi ce ne sono parecchi, basta volerli considerare. Ad esempio...
La penso come te.
La somma di tanti indizi costruisce un "quadro indiziale".
Ma chi non la pensa alla nostra maniera, non vede il quadro ma si sofferma sui singoli indizi smontandoli indipendentemente uno a uno.
Le conclusioni vanno agli antipodi.

A proposito di brevetti ... se il fenomeno esiste, non e' comunque brevettabile ... il sistema piu' semplice per difendere la proprieta' intellettuale e' la segretezza, come a suo tempo fece, ad esempio, Thermacore.
Questo mi porterebbe a concludere che certo pseudoscetticismo forse a Rossi (ed a chi si occupa di LENR a fini di lucro, diciamo) fa proprio comodo ... o forse sono troppo complottista :)

Mi sembra di avere già riferito a suo tempo in qualche commento, che in occasione dell'ultimo test fatto a Bologna in via dell'elettricista (quello del megagattone per intenderci, autunno 2011) si avvicinò a me una persona che si qualificò nome e cognome come investigatore privato (identità accertata e dimostratasi reale) presente al test perché a sua volta in contatto (3 gradi di separazione) con Rossi (da parte mia i gradi di separazione erano 2).
Mi spiegò che, venuto anche lui come me a sapere dell'e-cat, incuriosito stava seguendo tutta la vicenda, anche tramite il mio blog, e mi avvertì di avere scoperto, facendo buon uso del proprio mestiere, che lo scettico per antonomasia che allora scriveva commento su commento dentro 22 passi gli risultava di essere PAGATO DA ROSSI STESSO.
Due le possibilità:
1) quell'investigatore privato mi ha raccontato una balla (ma se fosse così a che pro? non riesco a immaginare...);
2) effettivamente il criticone "a cottimo" lo faceva come "mission" per minare volutamente nel web l'immagine di Rossi, Focardi, Levi ecc.

Tutt'ora non posso essere certo di come stiano le cose, ma pure io tendo a essere un po' complottista in certe questioni, e se proprio dovessi scommettere scommetterei sulla seconda ipotesi! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
La posizione "mia" (e penso anche di GSVIT, ma non mi sono confrontato chiaramente sul punto) è che: Nessuno degli attori di questa storia abbia *VOLUTO* dimostrare in modo *ESENTE DA DUBBI* la presenza di tale ospite...<
...non capisco perché, avendo avuto l'occasione della propria vita (e sappiamo benissimo a chi mi sto riferendo) l'abbia sciupata non facendo le prove giuste ed incontrovertibili che avrebbero tolto ogni dubbio.

Ok, vedi che ho ragione che ci stiamo chiarendo sempre di più?
Partiamo da qui.
Perché volutamente non è stata data nessuna prova incontrovertibile?
Vedi solo l'ipotesi truffa come possibile o sono altrettanto possibili per te le ipotesi avanzate da Hermano e condivise da me e gio?

MISTERO ha detto...

@Nemo
Grazie della risposta :)
Sono anonimi, però considerando il 'culo' che mi stanno facendo sono veramente bravissimi.

Sei certo che non sia qualcuno del GSVIT!??

Non credo che De Marchis sia da colpevolizzare, anzi.
Non mi sembra di averlo colpevolizzato, di cosa?
Di voler far il don Chisciotte o meglio il Sancio Panza (per la somiglianza fisica)?
Assolutamente no, mi ha fatto tornare il sorriso.. ;-)

Ho riportato la fine di una lunghissima discussione iniziata parecchi mesi fa, in questo finale ho evidenziato delle parole che a mio modesto avviso sono delle conferme per molte ipotesi fatte in passato.

Pagnini ha centrato il punto e ha aggiunto delle considerazioni che io stesso avevo sottovalutato..

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Hermano

"...Questo mi porterebbe a concludere che certo pseudoscetticismo forse a Rossi (ed a chi si occupa di LENR a fini di lucro, diciamo) fa proprio comodo ... o ..."

Confessa che l'hai letto sul jonp. :-)

Tempo fa l'affermò proprio Rossi.

Non gliene frega un piffero, a Rossi, di convincere Antonio, Mario, Giancarlo e neppure me, anche se io sono già molto sbilanciato a suo favore (ma la convinzione l'avrò anch'io solo di fronte a fatti solidi). Anzi, per adesso l'attenzione che ha gli basta e non essere preso troppo sul serio gli fa solo comodo.
Chi doveva convincere, l'ha attirato (Rossi ha dovuto fare un bel po' di teatro per arrivare a farsi notare) e convinto, presumibilmente mostrando a lui i 'fatti solidi'. Che gliene frega degli altri? :-)
Questo è come la vedo io. Ovviamente è solo la mia interpretazione dei fatti, passibile di essere errata. Mi torna molto meglio della truffa estesa, comunque possibile.

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
Il problema nasce quando ti picchi che qualcuno (Rossi ) debba consentirti di fare le misure che vuoi e che un diniego a ciò sia la PROVA che la FF o almeno l'effetto Rossi non esistano.
Quoto, quoto, quoto e straquoto!

gio ha detto...

quoto daniele che quota alessandro:):)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
Ovviamente è solo la mia interpretazione dei fatti, passibile di essere errata. Mi torna molto meglio della truffa estesa, comunque possibile.
E quoto pure questo, anche a me sembra molto più "complottistico" pensare che le LENR non siano provate che viceversa ;)

Silvio Caggia ha detto...

@Antonio
Seguiamo il tuo esempio...

"Qui siamo di fronte ad uno scienziato che ci dice:
"ho nel garage un extraterrestre e ho scoperto che è in grado di tramutare piombo in oro".
A questo punto parte una discussione che dura da 25 anni che cerca di spiegare in tutti i modi possibili come si riesca a tramutare piombo in oro."
Stai pasticciando mettendo assieme tutti gli scienziati della FF e gli imprenditori/inventori come Rossi.
Dovresti dire: Siamo di fronte ad un imprenditore che dice che... E la discussione dura da soli 5 anni.

"Poi arriva Mario, Antonio e mille altri che chiedono:
1)siamo sicuri che hai un extraterrestre in garage? Possiamo organizzare un test di esistenza "certo"?"
Mi fai vedere la mail datata dove tu e/o gli altri avete chiesto A Rossi questo? A me sembra che l'avete detto ovunque ed in tutti i modi eccetto che a lui nel modo giusto.

"2)Ove 1) sia verificato siamo sicuri che quello che ti pare oro è tale o è piombo verniciato? Possiamo fare delle analisi "certe" al piombo e all'oro nella continuità del processo?"
Idem come sopra.

Se invece la domanda era: siamo sicuri che Rossi HA... La risposta deve essere contestualizzata:
Siamo sicuri da un punto di vista scientifico?
Siamo sicuri da un punto di vista legale?
Siamo sicuri da un punto di vista personale?
Per lo scientifico hai poi vari gradi di "sicuro", in base agli esperimenti fatti finora ed al grado di affidabilità di questi. Parlò dei TPR e delle repliche. Ed il grado di sicurezza scientifica massima che cerchi tu ovviamente NON c'è altrimenti non staresti qui a discuterne.
Dal punto di vista legale invece sì, siamo sicuri e coperti da brevetti.
Da un punto di vista personale sono sicuro al 99% il restante 1% è l'ipotesi del mega complotto internazionale.

"A fronte di questo la risposta è: negazionista scientista nemico del progresso."
Certo, ma non è un'offesa, tu ti arrocchi sul primo punto e neghi gli altri due. Come ti devo definire se non scientista e negazionista? Se ti offendi non sei coerente, dovresti esserne orgoglioso! Come io di essere antiscientista.
Non ho detto che sei nemico del progresso ma che se tutti fossero come te non ci sarebbe stato progresso, come che se tutti fossero come Rossi saremmo nel caos più totale... Non è un giudizio, è una verità che spero tu condivida, il mondo ha bisogno di varietà non di omologazione.

"E, cosa che non capisco proprio, arriva Daniele, Silvio, Alessandro ecc ecc a difendere lo scienziato in questione e a riportare tutti alla discussione su come avvenga la tramutazione del piombo in oro."
Ripetiamo intanto che Rossi non è uno scienziato, e poi certo che lo difendo da chiunque lo attacchi, come difendo chi esce dagli schemi e tenta strade nuove, ben vengano sempre! Come difenderei te se ti volessero eliminare nel nome dell'immaginazione al potere... Servono anche gli ingegneri purtroppo!

Vediamo cosa ancora non capisci...

gio ha detto...

chiedo un pò di attenzione a chi è tecnico ( sicuramente più tecnico di me):):)

quindi

@ hermano,
@ alesssandro
@silvio
@ daniele
@ chi vuole partecipare:):)

a me sembra che questa possa essere la pastiglia di Rossi( inventata e brevettata) :

HYDROGEN PERMEABLE ENCAPSULATED SOLID-STATE HYDRIDE MATERIALS AND METHOD FOR FORMING AND USING SAME

Applicants: HRL Laboratories, LLC

Inventors: Vajo John J.
Salguero Tina T.


https://patentscope.wipo.int/search/en/detail.jsf?docId=US73899091&redirectedID=true

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Il concetto è simile ma rossi non usa membrane, non gli serve separare l'idrogeno, anzi...

Daniele Passerini ha detto...

@gio
a me sembra che questa possa essere la pastiglia di Rossi (inventata e brevettata) :
HYDROGEN PERMEABLE ENCAPSULATED SOLID-STATE HYDRIDE MATERIALS AND METHOD FOR FORMING AND USING SAME
Applicants: HRL Laboratories, LLC
Inventors: Vajo John J.
Salguero Tina T.

Io non sono un tecnico... ma scommetterei che hai fatto BINGO! :)
Mi pare collimino pure le date. :)

@Robbins
Stai 'bbono, Daniele.
Io ipotizzavo esattamente quello che ha scovato il nostro prezioso gio, anzi seguGIO! ;)
Che ne pensi?

MISTERO ha detto...

@Mario
Ciao:-)
Non vorrei quindi che queste sue affermazioni di "lotta alla FF" venissero strumentalizzate: certamente Giancarlo si è rotto le p...le di essere preso in giro da una parte o dall'altra e si è sfogato. Sono sempre certissimo che se al GSVIT venisse proposta in modo serio una verifica di una apparecchiatura FF farebbe la sua parte in modo assolutamente professionale e intellettualmente onesto.

Strumentalizzate o meno, le sue parole sono un macigno!
Come sono un macigno le parole espresse nei confronti dell'Oca nello stesso ambito di discussione.
Parole che quando venivano proferite in questa sede non avevano nessun valore, dette da Franchini??

L’iniziativa di rilanciare la bombolina è venuta da ocasapiens in modo del tutto inaspettato.

Qui Camillo addirittura ipotizza un complotto contro di lui ad opera della Oca, leggiti il suo intervento completo..

Ti sei reso conto di come sia nociva ocasapiens? Interviene a tifare per te a partita in corso. Lo sa tua moglie?

Ocasapiens nociva? Ma se fino a pochi mesi fa e per diversi anni sono andati a braccetto per distruggere, denigrare, diffamare.. Ora è solo lei che compie questo tipo di opera?

Giancarlo scrive:
Divertiti e buona giornata. Amici come prima e stima per la persona, ma nulla da condividere più nella lotta anti-FF, io la conduco con altri mezzi e metodi.

Quali sarebbero i mezzi e i metodi?

Andare a braccetto con Ocasapiens della quale Camillo ora scrive:
Vedo che ocasapiens ci tampina da presso. In campana amico, altrimenti ci stragia. Vedo con piacere che accorre sempre in tuo soccorso; non mi piacerebbe averla alleata, troppo ingombrante.

E’ fuori dubbio che l’iniziativa di ocasapiens era di strumentalizzare il confronto a fini personali. A lei fa comodo dimostrare che non sono un chimico preparato, perché ogni tanto le rompo le uova nel paniere. I suoi boys le stanno dando una mano con la solita solerzia.

Questa si chiama associazione denunciata da Franchini, finalizzata a quale scopo?

L’aspetto antipatico di tutta la vicenda è la ricerca di incompetenti da mazziare, cui tutti in quel periodo si dedicarono, al servizio di ocasapiens, che dedicò un post alla vicenda (non ricordo il titolo, c’era un agnello in intestazione, inteso come capro espiatorio).

Ricercare incompetenti da mazziare!!!???
La guerra di Giancarlo contro la FF??

Ho imparato a diffidare di chi è ammiratore incondizionato di ocasapiens e dei suoi metodi.

Oh mamma, se ne è accorto anche Franchini?

In ogni modo ognuno di noi è una singolarità. Lei stima ocasapiens, io no. Una bella differenza.

Prevalse la funesta tendenza allo sfascio di ocasapiens che volle aggiungermi al già lungo elenco dei cattivi. Una volta che ci sei è come l’inferno, non c’è riscatto.

E via così caro Mario..
Capisci, non vuoi capire, fai finta di non capire, fai come ti pare. Qualche mese fa in merito alla vicenda Ralstonia ti dissi chiaramente che Giancarlo non è una persona adatta allo scopo dello GSVIT, oggi sei ancora convinto che mi sbagliavo?

Ti sei accorto che a meno di 3 ore dalla pubblicazione di questo post, Oca ha subito preparato il suo? lo hai letto?
E' corretto quello che scrive e come lo scrive?
Non ti sembra che abbia, leggermente manipolato, leggermente eh, la realtà?
Trovi giusto avere un membro dello GSVIT culo e camicia con questa gentile signora che fa della disinformazione e manipolazione della vera informazione il suo cavallo di battaglia?
Questa è l'affidabilità dello GSVIT, una garanzia con Giancarlo ammanicato con Oca per chissà quali motivi e mi parli di certificare una prova?
E a voi chi vi certifica, Ocasapiens con i suoi consulenti esterni, tipo Cimpy o l'ex Franchini che ora le è diventato nemico o qualche barone che vede minacciato il suo orticello da un paio di scoperte importanti?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio

Fino all'elettronica e, con qualche rischio di prendermi una ripassata da Franco, pure all'elettrotecnica, ci arrivo se sforzo un po' la memoria. Qualche nozioncina di informatica e di automazione industriale, potrei anche gettarla sul piatto, ma sulla chimica ho ricordi che rislagono ai primi due anni delle superiori (sia pure all'istituto 'Tullio Buzzi' di Prato, che per la chimica era un'istituzione) e avendo ormai una certa età, è meglio che non cerchi di far finta di saperne qualcosa. Mi sgamerebbero subito ;-)

Daniele Passerini ha detto...

@Mauro
Come ci sono finito qui a leggere i tuoi post?
Circa tre anni fa, avevo googlato 'e cat' o forse 'fusione fredda' ,mi aveva portato su 22 passi non me lo ricordo con precisione ma forse era il primo risultato di google l'ho rifatto ora e adesso 22 passi (come dicevi) non c'è più..

Esattamente :'(

Cambia nome al blog " 22 e cat " :-)
Giammai! :)))
Se me ne fregasse qualcosa dell'indicizzazione, dovrei cambiare nome, dominio, piattaforma e un mucchio di altre cose... il problema che non ho il minimo tempo per dedicarmi a tutte queste cose.
Il punto è che non lo stesso identico blog 4 anni fa tu mi hai trovato, oggi - GRAZIE A MAMMA-GOOGLE - non avresti quasi nessuna possibilità di trovarmi, e questo non riguarda solo me ma la maggioranza dei blog e non è bello per niente... GOOGLE RIPENSACI!!! :O

N.B. questi giorni ho un po' meno impegni e riesco a tornare un po' nel blog... mi manca... non potrò continuare per molto a questo ritmo serrato... ma finché ci riesco ne approfitto! ;)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mistero

Franchini litiga con l'Oca, che invece slinguazza con Giancarlo?!!!
Noooo, meglio di 'Beautiful'! ;-) :-D

Premetto che non seguo il blog di Franchini, nè quello dell'Oca e neppure Cobraf, da mesi, da quando arrivò ad un livello di degrado e scurrilità che me lo resero indigesto, nonostante vi militino anche utenti di tutto rispetto (la moderazione langue assai, su quei lidi).

Mi sono perso un gustoso quadretto, mi sa! :-)

Continuerò a non seguire quei blog, ma tu ogni tanto facci un riassunto delle cose più intriganti, perchè a quanto pare ci si potrebbe tirar fuori una sceneggiatura di tutto rispetto ;-)

Daniele Passerini ha detto...

@Mario Massa
Penso che MISTERO più chiaro di così non poteva essere. Ora a te stare sul pezzo o fare orecchie di mercante... non ci deludere per favore.

@MISTERO
Non avevo seguito minimamente il duello Oca-Franchini fino a quando non ne hai scritto tu... è veramente paradossale che persino Franchini abbia capito finalmente che le malefatte dell'Oca sono esattamente quelle che riassumiamo da 4 anni su 22 passi.

gio ha detto...

@ alessandro
@ daniele
@ silvio
@hermano

ci saremmo non solo come date , ma anche per il detentore del brevetto:HRL Laboratories, LLC

https://en.wikipedia.org/wiki/HRL_Laboratories
HRL Laboratories (formerly Hughes Research Laboratories), was the research arm of Hughes Aircraft. It is a dedicated research center, established in 1960, in Malibu. Currently owned by General Motors Corporation and Boeing,

http://www.hrl.com/

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
Franchini litiga con l'Oca, che invece slinguazza con Giancarlo?!!!
Noooo, meglio di 'Beautiful'! ;-) :-D

Premetto che non seguo il blog di Franchini, nè quello dell'Oca e neppure Cobraf, da mesi, da quando arrivò ad un livello di degrado e scurrilità che me lo resero indigesto, nonostante vi militino anche utenti di tutto rispetto (la moderazione langue assai, su quei lidi).
Mi sono perso un gustoso quadretto, mi sa! :-)
Continuerò a non seguire quei blog, ma tu ogni tanto facci un riassunto delle cose più intriganti, perchè a quanto pare ci si potrebbe tirar fuori una sceneggiatura di tutto rispetto ;-)

E continuo a straquotarti in toto! :))

@MISTERO
Non riscomparire più e tienici aggiornati su questo nuovo Beautiful: un format pseudogiornalistico, patoscettico, nazional-negazionista-scientista che non ha eguali nella storia del web! :)))
Narrici o Rampa
della pennuta Oca
l'ira funesta che infiniti lutti
addusse alla scienza! :)))

MISTERO ha detto...

@Pagnini :-))
Mi sono perso un gustoso quadretto, mi sa! :-)

Mi sa di si!!
Ci sono molte altre perle da raccogliere ed infilare in un filo..
Ad esempio da questo litigio iniziato almeno 6 mesi fa sono emersi dei particolari inquietanti..
Ma tu pensa che nelle varie bordate che si sono dati non si sono resi conto che stavano confessando un certo tipo di attività organizzata che raggruppa a se varie persone a vario titolo e merito.
Con quale finalità secondo te?
LAFF?
Vista la chiusura delle indagini a Torino, indagini svolte dal Procuratore capo, sono emersi fatti rilevanti che indicano una associazione finalizzata, a che cosa non si sa al momento...
Probabilmente se ci sarà un rinvio a giudizio, verranno accusati di associazionismo finalizzato alla totale distruzione dei mulini a vento..))
Verranno accusati di aver tentato di cancellare i sogni delle persone comuni :-(
Meriterebbero l'ergastolo solo per questo :-)))

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
LAFF... un acronimo che suona perfetto per illustrare il loro destino: una risata li seppellirà! :D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"...E continuo a straquotarti in toto! :))..."

Grazie dell'apprezzamento! :-)

Daniele Passerini ha detto...

@gio
ci saremmo non solo come date , ma anche per il detentore del brevetto:HRL Laboratories, LLC
Cioè?
Qual è il legame tra HRL e Rossi-IH-Darden?

MISTERO ha detto...

@Daniele
è veramente paradossale che persino Franchini abbia capito finalmente che le malefatte dell'Oca sono esattamente quelle che riassumiamo da 4 anni su 22 passi.

Non è paradossale, è la vita!

Prima erano uniti con obbiettivi comuni, nel perseguimento di questi obbiettivi sono venuti a conoscenza delle tecniche attuate, l'uno dell'altro.

Ora che non vanno più d'accordo (Franchini è un solitario, non accetta più la gerarchia e dopo la pensione un Giancarlo ha cominciato a stargli stretto, era solo una questione di tempo), sono emersi i problemi personali e le guerre personali, chi contro Celani, chi contro Arata, chi contro Carpinteri, etc.
Dopo questo ecco che uno pensa dell'altro di ricevere lo stesso trattamento prima riservato ai loro obbiettivi comuni e in questo si accusano reciprocamente di mentire, manipolare, etc..

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Qual è il legame tra HRL e Rossi-IH-Darden? ..."

Ora sono io a quotare Daniele. Non vedo il nesso :-(

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
@Mario
@Gabriele
Ma a voi non sembra che l'immagine scelta da MISTERO per il suo post sia semplicemente perfetta per illustrare le nostre opinioni "divergenti"?
http://3.bp.blogspot.com/-wQm_FZMiB-Q/Ve7uJiat9PI/AAAAAAAAA7s/YKF4TI1JQy0/s1600/11235284_10207503540695335_5529382344217715216_n.jpg

gio ha detto...

@ daniele

non intendevo legami con i nostri ,non ho alcun elemento in tal senso, ma mi riferivo al profilo di alto livello dell'applicant!


MISTERO ha detto...

Non rendendosi conto che si stanno confessando.. ;-)

MISTERO ha detto...

Tic tac, tic tac...

Mario Massa ha detto...

@Daniele
"Ma "qualcun altro del GSVIT" invece vuole programmaticamente ostacolare i colleghi che lavorano nel campo della FF, tant'è che ha coniato l'espressione LAFF "

Io ho visto il filmato di Giancarlo, Celani e Mistero a Galzignano nel giugno di 2 anni fa (qui il tuo resoconto:
http://22passi.blogspot.it/2013/06/nuove-energie-per-un-mondo-nuovo-web.html

Quel Giancarlo non mi sembrava un "oppositore" della FF, anzi. Chiedeva solo che le cose e in particolare la documentazione per le richieste di finanziamento, fossero fatte bene. Prima di quell'incontro ci telefonammo, sia io e Giancarlo, sia io e Andrea. Chi fu più "duro" fui io, perchè spiegai a Mistero che prima si dimostrano le cose, poi si fanno incontri alla ricerca di investimenti e rifiutai di andare. Quindi, perchè te la prendi tanto con Giancarlo? Cosa è cambiato che io non conosco?

MISTERO ha detto...

Cosa è cambiato che io non conosco?

O cosa non è cambiato e lo è sempre stato..
Non è importante quello che è avvenuto in un singole episodio, ma l'insieme degli episodi.

Partiamo da quando ha dato del bugiardo a Celani?
Dopo che ha fatto una conferenza assieme e dopo che ha mangiato con lui?
Bugiardo prima o dopo la cena?
Cioè mi spiego meglio, ha dato del bugiardo a Celani su cose che conosceva già al momento dell'incontro con lui, perché non gli ha dato del bugiardo in quella occasione?
Perché farlo pubblicamente sul blog di Franchini ed alimentare poi i post diffamanti di Oca?
Era così difficile chiedere dei chiarimenti di persona a Celani QUANDO NE HA AVUTO L'OCCASIONE?
Una telefonata anche dopo sarebbe bastata, entrambi sono a Roma, ci si incontra, un caffè e ci si spiega, no?
Forse c'era il timore che Celani gli facesse vedere il cannochiale?

Dimmi tu che cosa è cambiato dopo il convegno, io ancora non me lo spiego, avevo invitato Giancarlo per sportività secondo te?
O lo avevo invitato perché l'ho ritenuto all'altezza dei confronti proposti, perché c'era stima e ammirazione per lui?
Secondo te?
Che cosa è cambiato?

MISTERO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mario Massa ha detto...

@Mistero
"Che cosa è cambiato?"

Io non lo so! Posso però dire che questa "litigiosità" è lontana anni luce dal mio modo di vivere e mi fate venire voglia, soprattutto in questo momento, di mandarvi tutti a quel paese?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mario

"...Io non lo so! Posso però dire che questa "litigiosità" è lontana anni luce dal mio modo di vivere e mi fate venire voglia, soprattutto in questo momento, di mandarvi tutti a quel paese? ..."

Ma lo sai che ti capisco bene! :-)

Comunque l'importante è stare lontani dai litiganti, che altrimenti una sberla, anche per sbaglio, la si rimedia sempre ;-)

Antonio ha detto...

@Daniele: si l'immagine che indichi in qualche modo è una buona rappresentazione della diatriba. Permettimi una "punzecchiata" però:

Se entrambi convergiamo su questa rappresentazione è curioso che i "bè" si "accontentino" di quello che vedono per concludere sul "tutto" solo basandosi su sensazioni e dichiarazioni mentre gli "unbè" senza avere un metodo (o la possibilità) per indagare il tutto nulla concludono.
.... mi sembra di essere ritornati ad un esame: "complementi di geometria e algebra" :-)

MISTERO ha detto...

Mario per tua informazione io non sto litigando con nessuno, riporto quello che trovo in rete e ne apro una o più discussioni.
In merito a questa discussione visto che hai deciso di parteciparvi ti ho fatto delle domande molto precise.
O stiamo litigando secondo te?
No perché se è così per te, ti lascio litigare da solo, io cerco solo delle risposte e non penso di essere l'unico.

Il suggerimento di Pagnini per me è molto chiaro o lo leggi solo come un consiglio?
:-)

Mario Massa ha detto...

@Hermano Tobia
"Mentre aspettiamo l'x-gatto, su vortex trovato il link ad in curioso gadget in vendita in rete:
http://trade.adgex.com.au/elfe#tabs-6
Non nascondo che sarei curioso di farla testare al GSVIT ..."

Ciao Hermano, non ti nascondo che sono molto tentato di accettare l'invito. Vuoi che ne parliamo?

Mario Massa ha detto...

@Mistero
"O stiamo litigando secondo te?"

Assolutamente no, Andrea. E' l'atmosfera "litigiosa" che si respira su queste cose che mi da fastidio. Preferisco parlare del test di una torcia con Hermano.

Silvio Caggia ha detto...

@Alessadro Pagnini
Guarda che tra i due litiganti è sempre meglio mettersi in mezzo soprattutto se si è il terzo...

MISTERO ha detto...

Lascia perdere quella torcia Mario, è una bufala per attirare investitori su altri progetti, la seguo da Maggio... :-)

Quando si tratta di Russia e inventori russi...se posso.. ;-)

MISTERO ha detto...

Respiri una atmosfera litigiosa qui?
Tra Antonio e Daniele immagino...
Ragazzi datevi una calmata che Mario non respira più!!
:-)))

Daniele Passerini ha detto...

@antonio
Ora sono in giro, qualora ci avesse azzeccato MISTERO puoi per favore rassicurare Mario che non stiamo litigando. Tutt'altro!

@Mario
clima litigioso???
Qui no di certo, dall'oca e da Franchini intendi? Da quel che riferisce MISTERO sembra proprio di si, è per questo che ho smesso da un pezzo di visitare i loro blog.

Franco Sarbia ha detto...

« Io sono uno scettico onesto,» Direbbe, onestamente, di se una "persona che per natura è portata a diffidare, a dubitare sistematicamente di fronte a qualsiasi verità o valore". Ciò premesso contraddice il proprio scetticismo con una propria certezza fideista affermando: « la fusione fredda è una balla colossale superata solo dal creazionismo ». Uno scettico onesto dovrebbe almeno "osservare, esaminare" (sképtomai) la contraddittorietà delle proprie certezze.

Daniele Passerini ha detto...

@Mario
Non ricordo se ti ho già detto che sono molto contento che sei tornato, ma meglio dirtelo due volte che non dirtelo! :)
Un abbraccio sincero

Roberto Bletzo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mario Massa ha detto...

@Daniele
@Mistero
" ma meglio dirtelo due volte che non dirtelo! :)"

Me l'hai già detto, ma mi fa piacere che me lo ridici! Con atmosfera litigiosa non mi riferivo assolutamente a 22passi. Mi riferivo a discorsi su Giancarlo, ocasapiens, Camillo, sopratutto da parte di Andrea.

Andrea, possibile che tutto quello che propongono gli altri sai già che sono bufale (ovviamente anch'io penso che quella torcia sia una bufala, ma non lo asserisco con la tua certezza finchè non l'ho verificato) e solo tu hai visto cose che funzionano, che mi chiami per dirmi che potrò verificare, ma dalla famosa caldaietta russa (3 anni fa e che non funzionava) non hai mai più proposto nulla di concreto? Mi dispiace essere cattivo, ma io giudico i fatti, non le promesse.

triziocaioedeuterio ha detto...

Sono anni che mi interrogo sul perché Rossi dovrebbe dare il suo giocattolino a chicchessia per placare la curiosità di quest'ultimo.
Ma cosa gliene fotte a rossi di convincere Massa e co. che l'e cat funge...mah...

Hermano Tobia ha detto...

Caro Mario,
mi associo a Daniele nel darti il benvenuto :)

La torcia mi ha incuriosito in quanto (al di là delle varie ipotesi sul funzionamento) vi sono altri esempi simili; forse avrai sentito parlare della pila di Karpen, costruita negli anni 50 ed ancora funzionante (é custodita in un museo: http://www.greenoptimistic.com/karpen-pile/ ); oppure di questa recente pubblicazione dove il secondo principio sembra un optional: http://arxiv.org/abs/1203.0161# ).

Cosa ne pensi ?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

Sì, fidati della saggezza popolare, tu! ;-)

L'hai visto che è successo a Brumotti quando si è messo nel mezzo al litigio stradale? Aveva una faccia che, al confronto, Rocky Balboa dopo il primo incontro con Apollo Creed sembrava un fotomodello durante uno shooting :-D

Antonio ha detto...

@Hermano, @Mario: allora si può fare di meglio, conoscete il famoso "oxford electric bell"?
http://www.physics.ox.ac.uk/history.asp?page=exhibit1 pare suoni da 140 anni o giù di li.
Quella di Karpen così come oxford bell per come la vedo io sono solo pile con una bassissima autoscarica. Quindi sono "normali" pile che però durano moltissimo, di contro hanno una alta resistenza interna per via della scarsa attività chimica redox agli elettrodi (che sono di Platino e Oro, metalli nobili) e quindi sono in grado di fornire correnti debolissime ( per questo la pila karpen alimenta un motore galvanometrico che consente di prelevare pochissima corrente (proprio sfruttando l'andamento di corrente di attacco in un induttore), che non appena si arriva a regìme viene interrotta, ciò assicura un "ciclo di utilizzo" ottimale della pila e riduce al minimo l'inquinamento dell'elettrolita ed il già basso degrado degli elettrodi.

Un bravo chimico sarebbe capace di calcolare la curva di scarica di questa pila in condizioni di carico impulsivo a debole corrente.

Paolo Silvestroni, il mio prof di Chimica I, che ce ne parlò sarebbe stato in grado di farlo, RIP ;-) ...sono sicuro che anche Franchini potrebbe insegnarci qualcosa su questo.

Mario Massa ha detto...

@Hermano
@Antonio

Grazie Hermano, il piacere è mio di risentirti.
Grazie a entrambe per i link. Che si possa pensare a pile con autoscarica bassissima non ho dubbi. Di recente ho sostituito pile al litio (1/2AA, 3V non ricaricabili, solo di tamponamento in caso di mancanza di corrente, ovvero per tutto il periodo invernale durante il quale gli impianti sono spenti) in miei vecchi PLC installati 16 anni fa ed erano ancora cariche. Non c'è quindi da stupirsi che con pile con volume 100 volte maggiore e realizzate con materiali pregiati si possa arrivare a durate molto superiori.

Quello che intriga della torcia segnalata da Hermano è che i costruttori propongono il supposto principio di funzionamento per realizzare centrali elettriche. Il dimostrare che, anche ammesso che la torcia si ricarichi realmente, il principio non è quello supposto, ma un altro non sfruttabile per usi "maggiori", bloccherebbe una probabile truffa. Se poi invece è come dicono loro (non lo credo proprio), avremmo di che discutere.

MISTERO ha detto...

possibile che tutto quello che propongono gli altri sai già che sono bufale

Per una volta che lo dico mi massacri?!?!?
Sei terribile! :-))))

Si è vero con la caldaietta russa ho preso una cantonata, ma lo stesso principio è molto utile in molte altre cose.. ;-)

Tieni presente che avevo una relazione di un ingegnere che come te da scettico scriveva su energeticambiente già 12 anni fa..
Certificava di mestiere i consumi ed efficienze di elettrodomestici da anni.
Poi arrivi tu e mi certifichi il contrario; provi a spiegare a un becero-citrullo come me (certificato di Ocasapiens) anche l'errore precedente.
E' un po vincere facile non trovi?

Assunto che quanto sopra alla fine sia corretto nel risultato, per me 1-1, mi puoi certificare chi ti ha certificato?

Ti ho detto a voce e inviato i documenti del costruttore che certificavano il dispositivo con una efficienza del 98%, mi sbaglio?
Guardiamo le mail, te lo sei dimenticato?
No perché ti spiego, ci provo, questa cosa della caldaietta ora la tiri fuori tu quando invece dovresti rispondere di altre cose..
OK, va bene prima o poi comunque dobbiamo rispondere no?

In merito alla caldaietta, ti rispondo, conoscevamo entrambi le dichiarazioni del costruttore ed entrambi sapevamo della relazione di un ingegnere italiano con esperienza certificatrice che certificava che qualcosa era quantomeno strano no?

Quindi in che cosa ho sbagliato io, mi spieghi?
Mi spieghi perché questa cosa è un errore mio?
Perché alimenti anche tu, ora, questa idea sbagliata?
Ti torna utile per qualcosa?

Se un ingegnere qualificato per misure calorimetriche mi certifica un risultato, posso assumere che probabilmente il fenomeno è reale visto che era stato anche predetto dal proponente?

Si - No
Se Si per quale motivo
Se No per quale motivo e se è No spiegami per quale motivo devo ritenere valida la tua relazione al di la di ogni ragionevole dubbio e non la sua e credimi che con un becero-citrullo la vedo alquanto dura farmela capire..:-)))

(hai notato dalle fotografie la differenza dei set sperimentali per misurare la caldaietta?))))
Poi spiegami perché io devo sentirmi un becero-citrullo per cercare di ottenere una verità!!!

La verità è che Franchini ha visto giusto, mi taglierei le mani ma dal mio modesto punto di vista senza entrare nel merito basta vedere le due foto, la tua bombolina e quella di Celani per sostenere con certezza che avete replicato lo stesso fenomeno con due sistemi diversi. Ma qual'è il fenomeno???
Ci sono tra le tante incognite alcune che si potevano risolvere pensandole prima, come ad esempio portando il materiale alla rottura. Questa è solo la prima che mi viene in mente e che Franchini ha ripetuto decine di volte.. A modo suo, da chimico saccente e da rompi marroni. Poi siccome sapete che molte volte si è dimostrato in cattiva fede mettendosi in una posizione ormai insostenibile (versione Giancarlo), lo mollate li e non date più ascolto alla parte scientifica che conosce bene e sa esprimere, quella interessante ovviamente non quella che gli serve per aver ragione a prescindere..)))

MISTERO ha detto...

Sia chiaro, nel merito della discussione sulla bombolina non ho nessuna voce in capitolo se non per il fatto che quando Celani è stato bollato come bugiardo, le due questioni sollevate tra le molte e prese in considerazione sono state:
-Bombolina (Franchini)
-Ralstonia (Giancarlo)

Di queste due la prima questione è chiusa, almeno grazie al tua certificazione, della seconda me ne sono occupato praticamente una estate intera perché mi sono appassionato e perché alla fine speravo che Giancarlo avesse ragione e Celani avesse sbagliato.. Speravo saltasse fuori un errore che scagionava tutti..
Mi sono sbagliato, per quanto la questione della Ralstonia, apparentemente resta aperta con il supporto logistico di Repubblica, indipendentemente da quella che è la verità, Celani non è un bugiardo soprattutto perché non è un biologo!!!

Quindi la bombolina funziona (l'hai certificata tu), la Ralstonia a breve la trovano anche nelle meteoriti come ha sostenuto qualcuno, delle scuse a questo ricercatore qualcuno ha pensato di porgerle?

E poi pretendiamo che un ricercatore o un inventore ci permetta di fare un test con la sua invenzione?
Ovviamente se non lo fa è un bugiardo...e si ricomincia da capo..

Paul ha detto...

da Wikipedia:
"Curiosità:
Ricercatori dell'Università della California, Los Angeles (UCLA) hanno creato una varietà di Ralstonia (Ralstonia eutropha H16) geneticamente modificata che sintetizza isobutanolo dall'anidride carbonica usando elettricità prodotta da una cella solare, come un potenziale carburante alternativo. Il progetto è stato finanziato dal Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti d'America...."

Silvio Caggia ha detto...

@Mistero
Ma ancora di bombolina si parla?
"Ma qual'è il fenomeno???"
A parte gli apostrofi su cui sorvoliamo, ma ancora il fenomeno cercate?
Ma la legge di Dalton delle pressioni parziali dei gas non vi piace proprio?
L'embrittlement ed il blistering non vi dicono niente?
Cassandra

Mario Massa ha detto...

@Mistero
Andrea non ti massacro, dico solo che se sosteniamo che non si può affermare che Rossi imbroglia fino a che non vi sia una chiara prova come fu per l'Hyperion, ugualmente non puoi affermare che quella torcia è un bluff se non l'hai testata o non scovi un test inoppugnabile che lo dimostri. Non si possono usare 2 pesi e 2 misure.

Hai messo molta carne al fuoco, ma provo a rispondere, se dimentico qualcosa, dimmelo.

1 - caldaietta russa. Quando partì la cosa sostenevi (sulla base di misure effettuate da un altro ingegnere, ma anche di un manuale di istruzione che però era diverso da quello che poi mi arrivò) che erogava più calore dell'energia elettrica in ingresso. Come l'E-Cat, quindi. Per quello decisi di testarla. Se, come affermasti in seguito e come diceva il manuale che mi giunse aveva una efficienza del 98%, perchè mai avrei dovuto testarla? Ma ci accordammo e la testai ugualmente, per dare un esempio su 22passi di come si effettua un test in questi casi, in contrapposizione ai metodi spannometrici di Levi e soci. Quel test, eseguito a tempo perso da un hobbista, e che tu riportasti in breve qui:
http://22passi.blogspot.it/2013/02/caldaietta-russa-test-di-mario-massa.html
era certamente più serio di quello che stavano facendo sull'E-cat, fonte di energia pulita per il futuro dell'umanità, dei prof. universitari.
Cosa aveva sbagliato l'ingegnere precedente? Mi pare di ricordare che ti diedi delle possibili spiegazioni. Se proprio vuoi provo a ricercare la vecchia documentazione e ricontrollare. In ogni caso non è facile dire con certezza l'errore se non si ha la possibilità di verificare direttamente il set-up. Perchè la mia misura è da ritenere corretta? Perchè tutte le misure erano ridondanti, tutte coincidevano con errori piccoli e previsti in fase di progetto del test e tutte le misure confermavano ciò che dice la fisica nota. Questo ovviamente se dai per scontato la mia buona fede, ma ricorderai spero che avevo invitato te e chiunque altro volesse di 22passi ad assistere al test finale.
In definitiva su questo non ti accuso proprio di nulla: abbiamo proceduto di comune accordo. Dico solo che l'unica cosa che in 3 anni sei riuscito a portarmi è stata una caldaietta che già prima di testare avevamo insieme stabilito che non aveva nulla di speciale.
E con questo non voglio dire che tu non ti sia dato da fare (con Codeenergy per esempio ci contavo veramente), ma come ho detto, dopo 3 anni giudico i risultati, non le promesse.

continua

Mario Massa ha detto...

seguito
2 - bombolina. Il test fu fatto per verificare se l'affermazione pesante di Franchini (che ultimamente ha ritrattato) che Celani aveva imbrogliato avesse fondamento. Il test fu fatto con l'accordo sia di Celani (cui telefonai anche per avere delucidazioni su come aveva proceduto) e Camillo. Chiarimmo fin da subito che il test non avrebbe potuto dimostrare che Celani aveva mentito (se la nostra bombolina non funzionava non significava che quella di Celani, come ricordi tu completamente diversa a vedersi, non potesse funzionare), ma solo il contrario: se la nostra funzionava, come si faceva a sostenere che la foto di Celani davanti al manometro era un imbroglio? Quindi avere accettato quella verifica va ad onore di Camillo. Purtroppo Camillo alla fine non si comportò in maniera cavalleresca porgendo le scuse a Celani (cosa che fecero alcuni del suo blog che avevano sostenuto la tesi di Camillo ma che si arresero all'evidenza, tra questi il tanto vituperato Cimpy). Perchè le bomboline erano così diverse? Perchè un ingegnere progetta un test cercando di salvaguardare il principio e minimizzando costi e complessità. Così, lavorando a tempo perso in taverna, con una spesa di 100 euro, ottenemmo e documentammo ampiamente risultati superiori al lavoro di mesi di un gruppo di ricercatori INFN con costi non trascurabili.
Se sono rimasti dubbi sulla spiegazione scientifica del fenomeno la cosa non mi pare fondamentale: non era quello lo scopo del test, anche se poi Camillo ha cercato di sviare in tal senso l'attenzione.

3 - Ralstonia. Non me ne sono mai interessato perchè, limite mio, non riesco ad appassionarmi a problemi di biologia. Inoltre la mia competenza in quel campo è meno di zero.

4 - Pretese di verifiche. Nessuno pretende nulla! Qui si cerca di unire due interessi che dovrebbero coincidere: da una parte un gruppo di ingegneri (GSVIT) ma anche credo di altri tecnici di 22passi te compreso, che vorrebbero verificare apparecchiature "straordinarie" per pura curiosità e sono disposti a farlo gratis (almeno GSVIT), dall'altro inventori che fanno dichiarazioni eccezionali e che dovrebbero avere tutto l'interesse ad avere una dichiarazione da parte di tecnici qualificati che la loro affermazione è veritiera. Esattamente come nel caso della bombolina. Con la differenza che nel caso della bombolina abbiamo dovuto effettuare una vera replica (cosa che va contro i miei principi, ma ci ci fummo costretti). Normalmente invece si chiede solo di verificare i risultati senza entrare minimamente nel funzionamento dell'oggetto che deve rimanere una black-box.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mario
@ Mistero

"...Andrea non ti massacro, dico solo che se sosteniamo che non si può affermare che Rossi imbroglia fino a che non vi sia una chiara prova come fu per l'Hyperion, ugualmente non puoi affermare che quella torcia è un bluff se non l'hai testata o non scovi un test inoppugnabile che lo dimostri. Non si possono usare 2 pesi e 2 misure...."

Giustissimo!

Occhio però che va salvaguardata la libertà di avere una propria opinione. Secondo Andrea la torcia non è roba seria. Io ho la stessa impressione 'spannometrica' (idem dicasi per Keshe), tuttavia sia io che Andrea dobbiamo ricordarci che non di verità trattasi, ma di mera opinione e dobbiamo essere disposti a rimanere con il dubbio che potremmo sbagliarci. Se qualcuno vuole fare un test per togliere questo dubbio, è tutto grasso che cola e a me personalmente fa molto piacere.

Per lo stesso motivo sarei felice se poteste fare un test sull'E-CAT, perchè allo stato attuale i dubbi non possono dirsi dissipati, anche se lì ho sensazioni molto buone. Ma sarei felice anche di vincere al super-enalotto, eppure pare proprio che non tutto si possa avere a questo mondo :-D

Antonio ha detto...

@Mario Sul p.to 4 permettimi di aggiungere una cosa che non sposta la sostanza ma ritengo non possa essere sottaciuta.

Un lavoro di verifica e misura, come quello per esempio svolto a commento del TPR sia parte elettrica, sia parte calorimetrica condotto da un gruppo di ingegneri dotati di competenze e strumentazione ha un costo sul mercato non certo modesto (per essere chiaro parliamo anche di decine di migliaia di Euro).
Tenendo presente che viene svolto completamente gratis, consentendo a chiunque voglia partendo dal committente di assistere e discutere della metodologia (faccio riflettere che il trasferimento di know how in questa fase è senza prezzo) mi chiedo come persone che sono convinti di avere in mano la rivoluzione del secolo non si rendano conto di questo.

E non è una presunzione personale o a nome di GSVIT, mi aspetto che nel mondo ce ne siano di esperti appassionati che si metterebbero a disposizione, solo che tutti gli inventori se ne tengono alla larga. Questo è un ulteriore punto della vicenda che meriterebbe attenzione

Antonio ha detto...

@Hermano, @Mario, @Mistero: sarebbe divertente un test della torcia free energy, ho però appena visto che non è in vendita. Raccolgono solo prenotazioni....
Sarà mai sugli scaffali? Dove ho già sentito questa cosa? ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

"...Tenendo presente che viene svolto completamente gratis, consentendo a chiunque voglia partendo dal committente di assistere e discutere della metodologia (faccio riflettere che il trasferimento di know how in questa fase è senza prezzo) mi chiedo come persone che sono convinti di avere in mano la rivoluzione del secolo non si rendano conto di questo...."

Gli inventori hanno la tendenza ad essere un tantino paranoici. :-)

Comunque ci sono ambienti dove lasciarsi sfuggire, anche per sbaglio, un'informazione, è ritenuto un danno gravissimo. In determinate situazioni, mi veniva ripetuto: " Meglio venti parole in meno, che mezza parola in più".
Quindi immagina come avere intorno occhi e orecchie non 'trusted' possa inquietare proprio chi ritiene "di avere in mano la rivoluzione del secolo"

Detto questo, mi spieghi perchè, di grazia, Rossi (tanto di lui si sta parlando principalmente) dovrebbe avere convenienza a far fare un test dal GSVIT?
Se pensi che sia un pallonaro, allora la risposta te la sei data da solo ed è quella che mi pare tu abbia già preso per buona.
Se pensi che invece possa non essere tale e se hai letto sul Jonp quello che egli sostiene di star facendo col megagattone, direi che è un filino oltre qualunque cosa possiate proporgli e addirittura propedeutica ad una vendita(quindi doppia convenienza). Ovvio che potrebbe essere tutta una frottola, ma questa è la prima ipotesi che ti ho proposto. La seconda, invece, ti spiega perchè non siete così importanti ai suoi occhi. Spiace a voi e spiace anche a me, che per l'occasione mi candiderei a porgere le sonde dell'oscilloscopio e ad annotare i dati sul PC, pur di chiedere di partecipare, ma la realtà è, o potrebbe essere, questa. Facciamocene una ragione, sia pur dolorosa! ;-)

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Se entrambi convergiamo su questa rappresentazione è curioso che i "bè" si "accontentino" di quello che vedono per concludere sul "tutto" solo basandosi su sensazioni e dichiarazioni mentre gli "unbè" senza avere un metodo (o la possibilità) per indagare il tutto nulla concludono.
Ma ancora più strano è che i bè non sentano la necessità di far cambiare opinione agli unbè mentre per gli unbé è l'opposto! :)
Gira e rigira si finisce sempre lì: le opinioni bé sono fragili perché basate su una visione generale del contesto (metodo A), le opinioni unbé sono forti perché basate sull'analisi scientifica di alcuni particolari (metodo B).
Torniamo alla metafora dell'ambiguità di un cilindro percepito come cerchio o quadrato: entrambi pensiamo che il nostro metodo sia quello più adatto a raggiungere la comprensione del cilindro.
È una divergenza irrisolvibile tramite discussioni su blog.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Tenendo presente che viene svolto completamente gratis, consentendo a chiunque voglia partendo dal committente di assistere e discutere della metodologia (faccio riflettere che il trasferimento di know how in questa fase è senza prezzo) mi chiedo come persone che sono convinti di avere in mano la rivoluzione del secolo non si rendano conto di questo.
Coi piedi per terra, forse perché viaggiano su un livello di contratti, capitali, collaborazioni ecc. di qualche ordine di grandezza maggiore di quello in cui si colloca il GSVIT?

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Ho visto ora che l'ultima cosa che ti ho scritto Alessandro l'ha esposta in modo molto più argomentato è dettagliato del mio, ma il senso è identico.

Antonio ha detto...

@Daniele: in realtà bé e unbé non si vogliono convincere reciprocamente, vogliono solo affermare ognuno il proprio punto di vista. La differenza sostanziale è che gli unbé pensano di avere "più ragione" perché basano il loro ragionamento su fatti e teorie che sono alla base di quello che ci circonda. Al contempo però ne discutono ma cercano di farlo seguendo una schema di azione scientifico. I bè fanno esattamente la stessa cosa ma partono da una consapevolezza indiziaria della verità senza che abbiamo bisogno di una verifica secondo criteri scientifici della stessa.

A me pare uno schema molto chiaro.

Di contro però non escludo che ognuno sia portatore di qualche concetto che possa aiutare ad avvicinarsi alla realtà fatturale. L'importante è non barare, sa ambo i lati.

Antonio ha detto...

@Alessandro, @Daniele: sono certo che Rossi non farà fare mai un test a GSVIT ma non perché come dite voi "viaggia ad altri livelli" (che detto tra noi mi sembrano piuttosto modesti in realtà) ma banalmente perché non lo ritiene funzionale al suo disegno che non è quello di sapere se il coso funziona, come migliorarlo è come farne soldi "veri". Forse perché nel suo subconscio in effetti è conscio che non accadrà mai?

Personalmente mi ha molto più deluso Parkhomov di Rossi se proprio lo volete sapere.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Mi riconosco veramente poco nel ritratto che dipingi...

in realtà bé e unbé non si vogliono convincere reciprocamente, vogliono solo affermare ognuno il proprio punto di vista.
Primo errore. A me non mi importa nulla di affermare il mio punto di vista sul tuo.

La differenza sostanziale è che gli unbé pensano di avere "più ragione" perché basano il loro ragionamento su fatti e teorie che sono alla base di quello che ci circonda.
S'è discusso 1000 volte sul perché è il percome è veramente insensato su questioni come LENR ed E-Cat pensare di "avere più ragione". Mi sento sfinito quanto Alessandro... milioni di parole sparse al vento invano! :)

Al contempo però ne discutono ma cercano di farlo seguendo una schema di azione scientifico.
E non si danno pace - continuo io - che in certi caso la ragione conduca a benemeriti vicoli ciechi.
En passant, ti invito a riflettere che il genere umano è sull'orlo del baratro grazie a secoli di decisioni perfettamente razionali, che avevano il solo limite di tranciare drasticamente i reali livelli di complessità in gioco e la pretesa di poter porre dei "confini" regionali a sistemi planetari/cosmici.

I bè fanno esattamente la stessa cosa ma partono da una consapevolezza indiziaria della verità senza che abbiamo bisogno di una verifica secondo criteri scientifici della stessa.
I bè vivono benissimo anche senza riuscire a far cambiare opinione agli unbè, viceversa gli unbé se ne fanno una malattia !

A me pare uno schema molto chiaro.
Chiarissimo. Peccato aderisca poco alla realtà.

Di contro però non escludo che ognuno sia portatore di qualche concetto che possa aiutare ad avvicinarsi alla realtà fatturale. L'importante è non barare, sa ambo i lati.
Attribuire agli opinioni unbè un peso maggiore di quello delle opinioni bè (ribadisco, su questioni che non possono essere risolte ISOLANDO particolari) non è un barare?

MISTERO ha detto...

@Antonio
sarebbe divertente un test della torcia free energy, ho però appena visto che non è in vendita. Raccolgono solo prenotazioni....

Ciao Antonio, quando questa cosa è stata segnalata da Hermanno, avevo prontamente scritto una risposta nella quale mettevo in guardia in merito a questo oggetto e a chi lo propone.
Purtroppo il mio post di risposta, lungo e motivato non è stato pubblicato ed è andato perso.. Ho lasciato perdere..
E' la seconda volta che mettono una data di scadenza per le prenotazioni!!!
Se non ricordo male la prossima è a Novembre, poi con calma vado a guardare e a questo punto visto che ha suscitato interesse, ci scrivo un post..
L'inventore sta rispondendo ad una intervista di cui conosco le domande (le ho scritte io), è lunghina la cosa, visto le differenze linguistiche, ma confido che a breve avremo sia le risposte sia un campione, una torcia..

Mario, ti rispondo con più calma più tardi.. Ti anticipo che non ti piacerà la mia risposta :-)))

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

"...sono certo che Rossi non farà fare mai un test a GSVIT ma non perché come dite voi "viaggia ad altri livelli" (che detto tra noi mi sembrano piuttosto modesti in realtà)..."

Vediamo i modesti livelli del test di Rossi, che risponde ad una domanda su come è organizzato il test di accettazione di ben 12 mesi!!!:

"... Andrea Rossi
September 10th, 2015 at 2:34 PM

Italo R.:
The ERV data have not to be compared to any other data and will be the only one deemed valid, independently from any other data recorded by anybody.
The ERV delivers periodically reports about the data collected in the due period. Obviously we compare our data with the data communicated by the ERV.
I can say that, so far, the data recorded from us are substantially consistent with the data of the ERV and that the differences are within the error margin of the instrumentation. The Customer makes independently his measurements, because he is not interested to the ERV, he just wants to measure how much thermal energy we deliver ( he just reads his gauges) and at the end of each month he sends us a report with the indication of how many kWh have been delivered. Also in this case, the data so far are reasonably consistent, with small differences that can be attributable to the error margin of the instrumentation.
Warm Regards,
A.R. ..."

E nel tutto c'è anche la comparazione con la 'fatturina della corrente', che DEVE essere sostanzialmente più leggera di quanto lo è abitualmente. E tutto questo verificato su 12 mesi (hai voglia a 'ragonare' per capire se è roba chimica o nucleare ;-) ), non 12 ore, o 12 giorni.

Non ti sembra che sia ormai un tantino oltre alla necessità di farlo verificare da noi ragazzi di buona volontà?

Mi dirai, ma questi sono solo Rossi says. Certo, ovviamente potrebbe essere tutta una balla che sta raccontando NON SMENTITO da alcuno della azienda per la quale opera (anche questi sono indizi che noi possibilisti valutiamo). Tutto è possibile, ma questa della truffa totale e diffusa è un'ipotesi sulla quale ci areniamo e chiudiamo la discussione. Se però tu non fossi del tutto convinto che sia una truffa e volessi prendere in considerazione ipotesi alternative (alle quali invece mi pari assai tetragono ), allora valuta se a Rossi gliene può fregare di meno di venire a convincere te o me, con un test fatto dal GSVIT.
Per noi il GSVIT è una ricchezza insperata, ma per Rossi può non contare una beata mi@@@ia! ;-)
Quando doveva convincere Darden, il problema erano gli esperti di Darden. Se avesse detto: "Oh, ma a me l'E-CAT l'ha già certificato Mario Massa, quindi il mondo mi deve credere con questo" sai che pernacchiie prendeva!
Ma se non riescono neppure a convincere Franchini sulla bombolina, figurati se Rossi potrebbe mai pensare di annunciare al mondo di aver rivoluzionato la fisica (ammesso e non concesso che ce ne sia bisogno per giustificare lo E-CAT) perchè lo ha detto il GSVIT. Ha fatto la sua strada, che forse tu non condividi, ma se davvero è al punto in cui dice di essere adesso, forse ha visto più lungo di me e di te, o come furbone di tre cotte e turlupinatore, o come inventore/imprenditore.

Paul ha detto...

Quella era una risposta ad una mia domanda....
Talvolta con le giuste domande Rossi si 'sbottona' un po' e dà alcune informazioni significative...

Hermano Tobia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Hermano Tobia ha detto...

@bé ed unbé
Volevo proporre alcune slide dove si possono vedere i danni (incalcolabili) causati da superficialità, mancate verifiche serie e pseudoscetticismo:

http://www.rd.com/slideshows/5-controversial-medical-theories-that-are-actually-true/

Arriviamo fino ai giorni nostri: Barry Marshall ad esempio ipotizzò che la causa dell'ulcera fosse un batterio nel 1985; all'inizio fu soggetto al solito trattamento a base di scherno e derisione, ed ebbe enormi difficoltà a pubblicare i suoi risultati.
Nel 2005, venti anni dopo, per quella stessa scoperta vinse il Nobel per la Medicina.

Subito dopo rilasciò un'intervista le cui parole fanno riflettere:

Do you think there was an economic motive that made some people unwilling to consider this?

Barry Marshall: That's true. The livelihood of gastroenterologists and many of the drug companies depended on these drugs that were worth billions of dollars, treating millions of people with ulcers.

http://www.achievement.org/autodoc/page/mar1int-5

Mi chiedo quante sofferenze, quanti morti e quante spese inutili sono stati causate da quei 20 anni persi. E purtroppo quello di Barry Marshall non é un caso isolato.

Lo pseudoscetticismo non é una malattia, é un sintomo.

Silvio Caggia ha detto...

@Hermano Tobia
E vedrai quando queste 5 cose si riveleranno false...

Antonio ha detto...

@Hermano: concordo, per quello ritengo che affrontare le cose con superficialità sia un errore clamoroso, sia se sono vere, sia se sono false.
Ma per affrontarle seriamene ed in profondità occorre, da un lato la volontà e la capacità di farlo, dall'altro da volontà di "farlo fare".
La questione Rossi e FF in generale mi sembra dominata dall'opposto.


@Alessandro: e quindi? Cosa deduci da questa dichiarazione di Rossi? A prescindere che è un n-esimo "rossi says" e quindi non mi pare aggiunga molto alle tue ragioni o tolga qualcosa ai miei dubbi. Guardare la bolletta senza avere nessuna informazione sul carico secondo te serve a qualcosa?

@tutti: avete visto la foto di Rossi che mostra il brevetto sullo sfondo della bandiera americana? Inquieta solo a me?

@tutti: non vorrei che passasse la logica che se una cosa non è testata da GSVIT allora non ci si può fidare. Non ho mai detto questo, e nemmeno Mario, Giancarlo o chiunque altro.
Il punto è solo che le analisi devono essere fatte bene, revisionate nei dettagli e poi occorre l'umiltà (e la competenza) di saper reagire ai commenti scientifici nel merito e magari ammettere qualche errore.

Mi pare che questo, sin ora, sia mancato.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

"... A prescindere che è un n-esimo "rossi says" e quindi non mi pare aggiunga molto alle tue ragioni o tolga qualcosa ai miei dubbi..."

Ma, benedetto ragazzo, te l'ho premesso io che se la si imposta così (ed è ovviamente lecito farlo) è inutile discuterne. Che vuoi che ti dica? :-(

"...Guardare la bolletta senza avere nessuna informazione sul carico secondo te serve a qualcosa?..."
No, ma che c'entra?
Perchè secondo te non hanno quelle informazioni? Solo tu, io e magari il GSVIT, siamo consapevoli di questa verità ermetica, riservata a pochissimi iniziati? Dai Antonio, non 'cularmi per il piglio', per favore! ;-)

Ma anche se fossero così tonti da misurare (in tre entità diverse, ma ugualmente stupide: ERV, Cliente e Venditore) il nulla cosmico, ci sono 'consumi storici' a cui far riferimento e 'bollette storiche'.

Senti Antonio, facciamo così, se vuoi rifugiarti nel: "Ma tanto è tutta una affermazione non verificanbile e quindi io non me la filo neppure di striscio", non stiamo a parlarne neppure. Sei tu che insisti a cercare di capire se possono esserci altri motivi perchè Rossi non ci fa misurare quel 'coso' lì ;-)
Se prendi per accettabili solo le tue premesse, di disonestà e menzogna, la risposta ce l'hai già in cassaforte:
"Non ce lo fga misurare perchè scopriremmo il suo trucco."
Semplice e soddisfacente, almeno per te.
Tieniti per buona questa e chiudiamola qui. Io mi tengo per 'quasi buona' la mia, che comunque mi convince molto più della tua.

Pensiamo a far fare il test della torcia, invece, che volevo giusto comprarne una nuova.
Se funge davvero come dicono, ci faccio un pensierino ;-)

Antonio ha detto...

@alessandro: se non si passa da una dichiarazione ad almeno un report tipo TPR trovo difficile poter proprio discutere della cosa.

Sulla torcia concordo, sarebbe divertente anche se al momento non pare possibile.

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
"Non ce lo fa misurare perchè scoprirem­mo il suo
trucco."
Eh, se non ce lo fa misurare è perché ce l'ha piccolo...
Rocco

domenico canino ha detto...

Report e brevetti non bastano; chissà se la bolletta del customer a febbraio o giù di lì sarà ritenuta sufficiente? Funziona pure se ha fornito calore per un anno con consumi di molto inferiori a quelli standard. O no? Cosa è sufficiente per gli unbè? Non mi rispondano che funziona solo se lo testano loro.

Barney ha detto...

@ Mistero: beh, se quelli della torcia hanno rimandato per ben due volte le prenotazioni, rispetto alla storia dell'E-Cat son dei dilettanti.
C'e' qualcuno che ha tenuto il conto delle date dichiarate da Rossi (non interpretate dopo accurata esegesi, eh? Dichiarate da lui) per la messa in vendita/la fine delle prove/l'uscita del documento x?
Con lo stesso metro di affidabilita', la storia della fusione fredda avrebbe dovuto essere chiusa da quel di'...

Mario Massa ha detto...

@domenico canino
"Non mi rispondano che funziona solo se lo testano loro."

Funziona se funziona, anche se non lo testa nessuno. Noi unbe possiamo credere che funzioni solo se a testarlo è presente un unbè di chiara fama. Ti risulta che là sia presente qualcun'altro a parte i soliti coinvolti economicamente o terzi al punto di togliersi la maglietta davanti alla telecamera?

Daniele Passerini ha detto...

@Mario Massa
Noi unbe possiamo credere che funzioni solo se a testarlo è presente un unbè di chiara fama.
???????????
???????????
???????????
???????????
Certificato dal GSVIT forse? :))))))))
Due firmatari dei TPR (Levi e Essen) sono membri della Skeptic Society... evidentemente non erano abbastanza famosi... oppure uno scettico che dia prove di LENR agli occhi degli scettici diventa automaticamente non attendibile e non scettico?

Ti risulta che là sia presente qualcun'altro a parte i soliti coinvolti economicamente o terzi al punto di togliersi la maglietta davanti alla telecamera?
Spiegami, dal punto di vista di una persona razionale come te, perché l'essersi tolto quella famosa maglietta pregiudicherebbe la terziarità di Levi. Non capisco.
Ti do atto e merito che almeno non lo hai messo tra chi è coinvolto economicamente, perché in passato qualcun'altro aveva fatto pure questa illazione.

Sono passati 4 anni Mario, e io mi fido dell'onestà e dei TR firmati da Levi oggi più di allora. Nel frattempo Rossi, è andato avanti ed è ormai in dirittura d'arrivo... tu non ci avresti scommesso nulla, io si.
Manca solo il benedetto scaffale di Laureti, o per lo meno un disvelamento a tutti i livelli, stretta di mano di Obama a Rossi compresa eheheh, solo allora si vedrà chi di noi è il vincitore della scommessa virtuale.
In altre parole, quello che io, Alessandro, Silvio e tanti altri diciamo da mesi è che Rossi ormai si è spinto così tanto avanti che presto dovrà per forza mostrare le carte: io mi aspetto un poker tu un bluff. Ancora un po' di pazienza.

Entrambi non vediamo l'ora di vedere 'ste benedette carte, su questo non c'è dubbio! :)
Un abbraccio

domenico canino ha detto...

@mario massa
io sono un be non tecnico; però mi fido di Levi e dei professori di Uppsala, che tecnici sono e di livello e di Focardi; tu non ti fidi e mi sta bene; però se dovessi trarre le conseguenze logiche di quello che affermi allora o Levi e company sono "coinvolti economicamente" con Rossi oppure sono degli ingenui che Rossi turlupina a suo piacimento. Tertium non datur. Poi mi piacerebbe un tuo illuminato parere sulla faccenda investitori: ti risulta che Darden ed il suo fondo che gestisce 2 MILIARDI di dollari, mettano soldi su una cosa di frontiera senza testare l'oggetto e rivoltarlo come un calzino prima di scucire un solo dollaro? Vedi che i soldi sono passati davvero non è Rossi says, si è comprato 17 case a Miami. Scusa, ma a me sembra sempre che voi avete capito tutto e tutti gli altri niente. Va bene per me che lavoro in altri campi, ma io al posto di Levi e co, una telefonatina amichevole di rimbrotto te la farei.

triziocaioedeuterio ha detto...

>ma io al posto di Levi e co. Una telefonato a di rimbrotto te la farei.

Ahahha...ma cosa gliene importa a Levi e co. di fare una telefonata a sti qua....loro stanno scrivendo la storia gli pseudo scettici stanno scrivendo sui blog:-D

Daniele Passerini ha detto...

@trizio
Ahahha...ma cosa gliene importa a Levi e co. di fare una telefonata a sti qua....loro stanno scrivendo la storia gli pseudo scettici stanno scrivendo sui blog:-D
La storia non sta a noi saperlo, ma delle belle pagine di Scienza la stanno scrivendo di sicuro! :)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

"... se non si passa da una dichiarazione ad almeno un report tipo TPR trovo difficile poter proprio discutere della cosa..."

Concordo. Tempo malamente perso! :-(

Se alla fine voi aveste ragione voi, su Rossi, avrei un ulteriore motivo di dispiacere, quello che vi convincereste ancora di più di aver affrontato la cosa con il piglio giusto e con un atteggiamento che riterreste essere stato razionale e di conseguenza vi radichereste ancora di più nelle vostre 'chiusure'. Non ve lo auguro.

gio ha detto...

completo il percorso sulla pastiglia di idrogeno di Rossi

@ alessandro
@ daniele
@ silvio
@hermano
@tecnici
quello che segue è il brevetto che evolve da quello citato in precedenza della HRL laboratories llc, infatti viene citato nella descrizione .

Quindi la pastiglia non solo esiste ,ma si è evoluta.

A HYDROGEN STORAGE PELLET

https://patentscope.wipo.int/search/en/detail.jsf?docId=WO2014096865&recNum=4&maxRec=5&office=&prevFilter=&sortOption=Pub+Date+Desc&queryString=PA%3A%28Cella+acquisition%29+&tab=PCT+Biblio

P.s.:il merito dell'intuizione e dei riferimenti per la ricerca va interamente a Red Turtle in quanto nel momento in cui scriveva, i due brevetti non erano pubblici.

Mario Massa ha detto...

@Daniele
"Spiegami, dal punto di vista di una persona razionale come te, perché l'essersi tolto quella famosa maglietta pregiudicherebbe la terziarità di Levi. Non capisco."

Daniele, so che l'argomento Levi ti vede emotivamente coinvolto, per cui non so se sia il caso di affrontare qui una discussione che potrebbe portarci a posizioni così contrapposte da intaccare i nostri buoni rapporti. Infatti, come tu dici, io affronto le questioni nel modo più razionale e logico possibile, e questo spesso può dare la sensazione di insensibilità. Se i ragionamenti mi portano a dire che la cosa più probabile è che quella o quell'altra persona stia mentendo o sia un truffatore, lo scrivo. Ma questo non significa affatto che nutra per quella persona un qualunque sentimento negativo, nè tantomeno che speri di avere ragione: è il risultato di una analisi e basta. Se sei disposto ad affrontare la cosa in quest'ottica, allora ti darò la mia risposta con i miei ragionamenti che ne conseguono.

Roberto Bletzo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Roberto Bletzo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@Mario
Daniele, so che l'argomento Levi ti vede emotivamente coinvolto, per cui non so se sia il caso di affrontare qui una discussione che potrebbe portarci a posizioni così contrapposte da intaccare i nostri buoni rapporti. Infatti, come tu dici, io affronto le questioni nel modo più razionale e logico possibile, e questo spesso può dare la sensazione di insensibilità. (...) Se sei disposto ad affrontare la cosa in quest'ottica, allora ti darò la mia risposta con i miei ragionamenti che ne conseguono.
Grazie.
Grazie veramente di esserti messo nei miei panni.
No penso in effetti che non sia il caso qui sul blog.

Salvatore Boi ha detto...

OT auto elettriche o ibride

elenco non esaustivo:

MODELLI D'AUTO
Audi A3 e-tron (4)
BMW C-Evolution (4)
BMW i3 (3.7 kW) (4)
BMW i3 (7.4 kW) (4)
BMW i8 (4)
BYD e6 (4)
Chevrolet Volt (4)
Citroen C-Zero (4)
Fisker Karma (4)
Ford C-MAX Energi (4)
Ford Focus Electric (4)
Kia Soul EV (4)
Mercedes-Benz Classe B Electric (4)
Mercedes-Benz Vito E-CELL (4)
MIA Electric (4)
Mitsubishi i-MiEV (4)
Mitsubishi Outlander PHEV (4)
Nissan e-NV200 (3.7 kW) (4)
Nissan e-NV200 (7.4 kW) (4)
Nissan Leaf (3.7 kW) (4)
Nissan Leaf (7.4 kW) (4)
Opel Ampera (4)
Peugeot iOn (4)
Porsche Cayenne S Hybrid (3.7kW) (4)
Porsche Cayenne S Hybrid (7.4kW) (4)
Porsche Panamera S E-Hybrid (4)
Renault Fluence Z.E. (4)
Renault Kangoo Z.E. 2011 (4)
Renault Kangoo Z.E. 2013 (4)
Renault Zoe (4)
Smart ForTwo-ED (22 kW) (4)
Smart ForTwo-ED (3.7 kW) (4)
Tesla Model S (10 kW) (4)
Tesla Model S (20 kW) (4)
Toyota Prius Plug-In (4)
Volkswagen e-Golf (4)
Volkswagen e-up! (4)
Volvo V60 Plug-In Hybrid (4)

qualcosa sta cambiando... ;-)

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

@Mistero
"@Nemo
Grazie della risposta :)
Sono anonimi, però considerando il 'culo' che mi stanno facendo sono veramente bravissimi.

Sei certo che non sia qualcuno del GSVIT!??"

Impossibile!!! Chi mi mi sta facendo la review la Relatività Generale la conosce davvero. Sono io che non la conosco abbastanza per poter affrontare la pubblicazione con serenità. La difficoltà più grande non è la scrittura delle equazioni. Gli errori saltano fuori e si trovano, ma argomentare adeguatamente senza lasciare nessun buco od ambiguità. Le interpretazioni dei fenomeni sono la cosa più delicata in assoluto da trattare, sopratutto quando ci si inoltra in nuovi territori. E' estremamente difficile se non si ha una solidità straordinaria nella materia (cosa che io non ho minimamente), affrontare una peer review per essere pubblicati. In questo momento, credo di avere pochissime possibilità e mi sento abbastanza pessimista.
Sto facendo tutto da autodidatta.
Comunque, per la cronaca, nessuna delle critiche che mi è stata fatta qui è sensata, specie quelle di Mario Massa (ivi inclusa la disonestà) e dei troll con 57 nomi. Anzi, la sola ragione per la quale questa storia non è ancora finità, è proprio perchè il principio di equivalenza, così come l'ho esteso al moto circolare, è corretto.
Ho risolto il paradosso dei gemelli in modo alquanto divertente, ma non credo che lo includero nella revisione.
Se voglio avere un briciolo di speranza devo limitarmi al minimo possibile.
Ho trovato anche altre cose divertenti che, per la stessa ragione, resterenno fuori. Tra esse anche la ragione per la quale, purtroppo, la soluzione dei viaggi interstellari, così come l'ho 'pubblicata' non è fattibile. Non disperate però.. :-D

gio ha detto...


@ alessandro
@ daniele
@ silvio
@hermano
@salvatore boi
@nemo
@tecnici

diciamo che sulla pastiglia evoluta di Rossi ,il titolare del brevetto(cella energy)ha un profilo perfetto. .............mahhhhh

bertoldo ha detto...

@ salvatore boi "qualcosa sta cambiando... ;-) " all'estero forse in italia no , perchè sanno che appena lasciano uno spiraglio utile , tipo il retrofit elettrico , il petrolio non serve più , nel giro di 10 anni .

Salvatore Boi ha detto...

@Bertoldo
Ti straquoto!!! Tecnicamente il petrolio per uso energetico e per la mobilità è morto, viceversa politicamente, fiscalmente, per grandi interessi di 4 + 3 grandi sorelle e per altri innumerevoli interessi ci si ostina a far restare in vita uno status quo, ponendo in essere un vero e proprio accanimento terapeutico, facendo ad esempio finta di far evolvere le classi di inquinamento (euro 1, euro 2, euro 3, euro 4, euro 5, euro 6, euro sti...) dei mezzi a motore a combustione interna. In fin dei conti l'auto elettrica andrebbe a vantaggio solo del proprietario e dell'ambiente.

triziocaioedeuterio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mario Massa ha detto...

@Nemo
"Anzi, la sola ragione per la quale questa storia non è ancora finità, è proprio perchè il principio di equivalenza, così come l'ho esteso al moto circolare, è corretto."

Io ero rimasto al fatto che il GPS funziona perfettamente con la relatività standard mentre mi pare di ricordare che tu avevi rinunciato a mostrare i calcoli sul GPS effettuati secondo la tua teoria. Non ti pare indispensabile mostrare che nei casi pratici la tua teoria conferma i risultati sperimentali? (se non ti piace il GPS puoi confrontarli anche con i dati sulla PSR J0737-3039 o su altri sistemi che hanno mostrato perfetta coincidenza con le previsioni della relatività). Non ti pare troppo comodo inventare esperimenti come quello che avevi proposto e che sappiamo entrambi che nessuno realizzerà?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
"...diciamo che sulla pastiglia evoluta di Rossi ,il titolare del brevetto(cella energy)ha un profilo perfetto. .............mahhhhh ..."

Macchè....so' de coccio! :-(

Prova a spiegare meglio cosa intendi. Parole semplici, che la vecchiaia e l'Alzheimer qui picchiano duro! ;-)

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

Da allora, Mario, ho fatti moltissimi progressi ed ho chiarito la questione anche dal punto di vista formale (matematico). Per il GPS ti avevo comunque già risposto, solo che hai la memoria corta: è in libera fluttuazione.

gio ha detto...

@alessandro

dacci un occhio e dimmi che ne pensi:

http://cellaenergy.com

Mario Massa ha detto...

@Nemo
"solo che hai la memoria corta"

E' l'età :-)

nemo ha detto...

Una delle cose divertenti che ho trovato, riguadano proprio i GPS. Ma non la citerò! :-/
L'importante è riuscire ad essere pubblicati, il resto non conta.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mario

"...
"solo che hai la memoria corta"

E' l'età :-) ..."

Non copiarmi. Ho il copyright sulle lamentazioni riguardo all'età! ;-)


@ gio

Una delle tante celle a combustibile. Cos'ha di speciale? Non farmi durare fatica, mannaggia a te, dimmelo subito che si fa prima! :-D

nemo ha detto...

Search 22. Easy

gio ha detto...

@alessandro

Alessandro sono io che ho in chiesto un vostro parere tecnico ,visto che non è proprio il mio campo. (E questo è un eufemismo)
Se però mi dici che è una normale cella, non posso che affidarmi ,ma sinceramente ci sono un bel po di cose curiose, rispetto alla nostra storia.

Poi a prescindere dalla nostra storia ,quella cella mi sembra tutt'altro che normale, visto che sono coinvolte nell'operazione a diverso titolo Inghilterra stati uniti e Israele con diverse agenzie governative. Non basta? ?!!!

Barney ha detto...

Non e' una cella, e' un concentratore di idrogeno gassoso. Meglio: un sistema che ti permette di portare in giro H2 senza comprimerlo in bombole e riducendo cosi' il rischio di esplosione:
http://cellaenergy.com/our-materials/
Forse l'ho gia' detto, ma in ambito militare queste robe si usano da un po', ovviamente se questi hanno trovato il modo di fare una roba semplice e poco costosa, e' una ganzata. Vedo che hanno laboratori al RAL in UK, paiono seri.

gio ha detto...

Grazie barney

Salvatore Boi ha detto...

In pratica 1 litro di idrogeno gassoso contenuto in una compressina di tecnopolimeri "imbevuti" di nanocomposti di idruri della dimensione complessiva assimilabile ad una carmellina tipo TIC-TAC, che riscaldata a 100 °C rilascia l'idrogeno in ambiente. E dire che anni or sono alcuni si burlavano del Rossi per la famosa pastiglietta rilasciante idrogeno...

Tic tac, tic tac... ha più volte scritto Mistero, TIC-TAC ho scritto io!!! ;-)

gio ha detto...

Grazie Salvatore. ...vediamo se qualcun altro partecipa

Daniele Passerini ha detto...

@gio

Hai detto: "sono coinvolte nell'operazione a diverso titolo Inghilterra stati uniti e Israele con diverse agenzie governative."

Ha aggiunto Barney: "in ambito militare queste robe si usano da un po', ovviamente se questi hanno trovato il modo di fare una roba semplice e poco costosa, e' una ganzata. Vedo che hanno laboratori al RAL in UK, paiono seri."

Il contesto è quello in cui, indizialmente, abbiamo da tempo supposto si muova Rossi (con appoggi/collegamenti governativi e militari USA)

Però stiamo solo supponendo che CELLAENERGY sia il fornitore della pasticca di cui parlò per la prima volta Rossi a Pordenone, non abbiamo nessuna prova, giusto?

bertoldo ha detto...

a proposito delle cose che non cambiano mai in italia : hanno condannato grillo ad un anno di carcere senza pena sospesa ,per aver detto quello che tutti pensano e che è la verità questo è il sistema italia ... tutti coperti e allineati , altrimenti la svendita dell'italia non potrebbe avvenire cosi facilmente .

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 234   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails