Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 4 settembre 2015

ASTRO-LENR

Dedicato all'amico G.M.

Da decenni pionieri della cold fusion e portavoce della comunità scientifica si contrappongono. I primi annunciano di avere ottenuto prove incontestabili di eccessi di calore di natura inspiegabile, o meglio - per esclusione - di possibile origine nucleare (dati gli ordini di grandezza dell'energia in gioco); i secondi, barriere di Coulomb e sezioni d'urto alla mano, ritengono semplicemente impossibile l'esistenza di un siffatto genere di fenomeni, dunque - anch'essi per esclusione - riconducono i risultati sbandierati dai primi a banale incompetenza (errori di misura) o squallida frode.
Tanto più che i tentativi di replica - quasi sempre - danno esito negativo: come hanno testimoniato in tanti, a parità di setting sperimentali e condizioni, il fenomeno LENR a volte si presenta altre no, bizzoso come un gatto che non voglia farsi carezzare!
Questo accade probabilmente perché - in mancanza a tutt'oggi di una teoria in grado di abbracciare e spiegare a tutto tondo le LENR - il ricercatore non ha dominio e vera comprensione di quali siano le variabili da controllare e quali le procedure da adottare. Possiede solo "ricette" empiriche, frutto di innumerevole prove ed errori. Così a volte ci azzecca, altre no! 

C'è un ulteriore elemento di complicazione. Chi ha avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con chi si sporca le mani in laboratorio con le Low Energy Nuclear Reactions, ha sentito tante volte spiegare che oltre alla bestia nera della riproducibilità tout court (eccesso di calore SI o eccesso di calore NO) c'è pure quella - chiamiamola così - dello sbuffo vigoroso o della fiatella! Non solo le reazioni LENR a volte partono e a volte non, ma pure quando partono a volte sono esplosive, iperboliche, bombastiche (e chi ne è stato testimone sa che non c'è margine di errore che tenga!) e a volte sono asfittiche, micragnose, miserrime! E a detta di molti sperimentatori tale variabilità di rendimento sembra correlata ai cicli astronomici in cui viviamo (notte-giorno, mese lunare, anno solare).

Ovvio che di fronte a ciò gli scettici a priori delle LENR (scetticismo dovuto al fatto che le LENR non sono "consentite" dai modelli fisici dell'attuale paradigma scientifici) hanno ancora più buon gioco a rotolarsi sul pavimento dal ridere!
Proprio come gli esperti accademici di elettromagnetismo alla fine del XIX secolo ridevano di quel Guglielmo Marconi che diceva di volere comunicare via onde radio con l'altra parte dell'Atlantico!
Ride bene chi ride ultimo.

Prima o poi si dovrà rendere merito anche a Giorgio Piccardi (1895-1972), autore di una notevole mole di osservazioni e studi, in anticipo di un centinaio di anni su quanto messo in agenda dalla comunità scientifica, che saranno a lungo fonte d'ispirazione per i ricercatori di mente aperta. Solo a titolo di esempio:
Abstract. A strong negative correlation has been found between the growth rate of young rice seedlings as well as the coefficient of variation affecting it and the P indices of the chemical test of Piccardi. The correlation coefficients exceed 0.9 with a probability of null hypothesis which is extremely low. The biological effects appear to be due to electromagnetic radiations accompanying the solar eruptions, whereas the chemical test appears to be influenced by the subsequent corpuscular emission.

Über den Einfluss elektromagnetischer Strahlung auf die Wismutchlorid—Fällungsreaktion nach Piccardi (1969) J. Eichmeier, , P. Büger
Abstract. The influence of infrared rays, visible light, UV-, X-rays on the coagulation speed of BiOCl according to the test reaction of Piccardi was studied. Screening experiments with copper and lead were also carried out. It was found that the coagulation was accelerated under infrared irradiation or copper and lead screens and decelerated under UV-, X-irradiation. Visible light had no clear effect. The observations are explained by the assumption that the hydration of BiO*-ions formed in the test reaction, is influenced by the electromagnetic rays.


Statistical analysis of Piccardi chemical tests (1987) F. De Meyer, C. Capel-Boute
Abstract. The numerical data collected daily for the longest series of inorganic chemical tests, carried out in Florence (Piccardi and co-workers, 1951–1972) and in Brussels (Capel-Boute, 1956–1978), have been submitted to a statistical analysis for the purpose of searching an answer to the questions which led to start the collection of long-term series of data with the Piccardi chemical tests in different places. The question was to study the variability in the course of time of various effects observed on aqueous systems, even in the most rigorously standardized conditions, for a chemical precipitation reaction. Since significant long-term perturbations and an annual variation are present in all data sets, the observations cannot be conceived as purely random fluctuations. No common long-term pattern is observed and the measurements are not unambiguously correlated with climatological effects or the solar cycle. The statistical information content of the chemical tests is time-dependent, which implies non-stationarity of the observations. These results suggest the necessity of search for disturbing geophysical and cosmological factors to understand the mechanisms of the interaction.
Quest'anno un gruppo di fisici russi ha individuato una direzione nel cosmo che influenza il decadimento radioattivo di isotopi di Po che "la traguardano" nel corso del movimento della Terra nello spazio:

Results of a search for daily and annual variations of the Po-214 half-life at the two year observation period (pdf)


Abstract. The brief description of installation TAU-2 intended for long-term monitoring of the half-life value τ (τ1/2) of the 214Po is presented. The methods of measurement and processing of collected data are reported. The results of analysis of time series values τ with different time step are presented. Total of measurement time was equal to 590 days. Averaged value of the 214Po half-life was obtained τ=163.46±0.04 μs. The annual variation with an amplitude A=(8.9±2.3)104, solar-daily variation with an amplitude ASo=(7.5±1.2)104, lunar-daily variation with an amplitude AL=(6.9±2.0)104 and sidereal-daily variation with an amplitude AS=(7.2±1.2)104 were found in a series of τ values. The maximal values of amplitude are observed at the moments when the projections of the installation Earth location velocity vectors toward the source of possible variation achieve its maximal magnitudes.
È superfluo sottolineare che la scienza ufficiale approssima a costanti i tempi di decadimento degli isotopi.

Tante rivoluzioni scientifiche che cambieranno drasticamente la nostra visione dell'Universo sono alle porte, da un pezzo... francamente non so se a breve sfrecceranno accanto a noi, o se dovremo ancora osservarle all'orizzonte col cannocchiale, in lento avvicinamento, tra i lazzi di chi l'occhio nel cannocchiale non lo mette e ci dà dei visionari! La Storia insegna che il futuro è sempre stato anticipato da chi diceva che qualcosa era possibile, mai da chi diceva che qualcosa era impossibile.

Post scriptum del 08/09/2015.

Un altro articolo, questa volta tedesco e del 2014, che affronta lo stesso "dubbio cosmico".
Analysis of Beta-Decay Rates for Ag108, Ba133, Eu152, Eu154, Kr85, Ra226 And Sr90, Measured at the Physikalisch-Technische Bundesanstalt from 1990 to 1996  
Peter A. Sturrock, Ephraim Fischbach, Jere Jenkins


Abstract. We present the results of an analysis of measurements of the beta-decay rates of Ag108, Ba133, Eu152, Eu154, Kr85, Ra226, and Sr90 acquired at the Physikalisch-Technische Bundesanstalt from 1990 through 1995. Although the decay rates vary over a range of 165 to 1 and the measured detector current varies over a range of 19 to 1, the detrended and normalized current measurements exhibit a sinusoidal annual variation with amplitude in the small range 0.068% to 0.088% (mean 0.081%, standard deviation 0.0072%, an 11{\sigma} rejection of the zero-amplitude hypothesis) and phase-of-maximum in the small range 0.062 to 0.083 (January 23 to January 30). In comparing these results with those of other related experiments that yield different results, it may be significant that this experiment, at a standards laboratory, seems to be unique in using a 4{\pi} detector. These results are compatible with a solar influence, and appear not to be compatible with an experimental or environmental influence. It is possible that Ba133 measurements are subject also to a non-solar (possibly cosmic) influence.

En passant, il mio informatore sottolinea che il sistema di rilevamento apparecchiato dai Russi per il decadimento degli isotopi è nuovo e geniale. A ogni buon conto, eccovi un altro articolo dei nostri amici russi in cui si discute le eventuali sorgenti di errore. Se ho capito bene gli ordini di grandezza delle variazioni sulla emivita degli isotopi sono significativamente maggiori di quelli delle possibili fonti di errore.
Sources of the systematic errors in measurements of Po-214 decay half-life time variations at the Baksan deep underground experiments
E.N. Alexeyev, Yu.M. Gavrilyuk, A.M. Gangapshev, V.V. Kazalov, V.V. Kuzminov, S.I. Panasenko, S.S. Ratkevich

Abstract. The design changes of the Baksan low-background TAU-1 and TAU-2 set-ups allowed to improve a sensitivity of Po-214 half-life (\tau) measurements up to the 2.5 x 10^{-4} are described. Different possible sources of systematic errors influencing on the τ-value are studed. An annual variation of Po-214 half-life time measurements with an amplitude of A=(6.9 \pm 3) x 10^{-4} and a phase of (\phi=93 \pm 10) days was found in a sequence of the week-collected \tau-values obtained from the TAU-2 data sample with total duration of 480 days. 24 hours' variation of the \tau-value measurements with an amplitude of A=(10.0 \pm 2.6) x 10^{-4} and phase of (\phi=1 \pm 0.5) hours was found in a solar day 1 hour step \tau-value sequence formed from the same data sample. It was found that the Po-214 half-life averaged at 480 days is equal to (163.45 \pm 0.04) mks.
Ah, per concludere, pare che un gruppo di scienziati nostrani sia andato ai Laboratori del Gran Sasso e abbia fatto un esperimento diverso da quelli dei Russi e dei Tedeschi, talmente diverso da non rilevare alcunché di quanto osservato dai colleghi russi e tedeschi. Saranno stati troppo bravi o poco attenti questi nostri compatrioti? Urge inventarsi una barzelletta su uno scienziato russo, uno tedesco e uno italiano che... forza, chi ci prova?! ;-)

93 : commenti:

Alain Coetmeur ha detto...

the piccarid correlation remind me not about LENr but abou the many time onserved solar-climate link.

one correlation seems to be with the magnetic activity of the sun, and seems to impact modification of galactic cosmic rays, changing nucleation in clouds (especially surfur particles), changing cloud coverage with a huge amplification phenomenon.

interpreting solar-climate link only through radiation energy is not enough.
noet also that e-UV activity of the sun is also seen to better match the corelation, than visible of full spectrum energy.

there have been corelation with climate observed with some metal isotope (forget which, Be? ) confirming that hypothesis on the long term

note that it is a longtime ago that an economis have linked the price of wheat with solar activity.

Daniele Passerini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@Alain Coetmeur
Dear Alain, Piccardi reminds me a lot things... including even LENR! :-)
But the focus of the post is the article from Russia on the decay times of the isotopes that varies as a function of astronomical variables. If the decay time of the isotopes varies, probably other physical "constants" may vary!
Did you never hear some LENR researchers that say that in certain seasons of the year LENR experiments... work better? ;)

gio ha detto...

Piantelli vs Rossi

Rossi vs Piantelli

Rossi \Piantelli vs ??

strano ; perchè Piantelli nel brevetto ottenuto e non opposto da Rossi parla di Litio( in che temini non so! non è il mio campo , ma sarebbe interessante un confronto), ebbene il brevetto viene depositato all'Epo a novembre 2012 e il Lugano test di Rossi( con il litio :):)) è di marzo 2013!!!!!
questo brevetto Rossi non lo oppone!!!

mentre a settembre va in discussione all'Epo, l'opposizione di Rossi al primo brevetto di Piantellli( qui niente Litio)!!!!

Silvio Caggia ha detto...

@Gio
L'elemento comune ai due brevetti non è il Litio ma il LitiGo
:-D :-D :-D

gio ha detto...

@ silvio

non conviene litigare , conviene accordarsi!!!!

non sei d'accordo!!:):)

Alain Coetmeur ha detto...

@daniele
I reacted to the first abstract about rice, but yest the others raise more question about neutrino influence on disintegration...

note that solar activity not only is linked with neutrino flux, but with cosmic rays, galactic and extragalactic.

Daniele Passerini ha detto...

@Alain
note that solar activity not only is linked with neutrino flux, but with cosmic rays, galactic and extragalactic.
Exactly. The science of the XXI century has yet to discover many secrets of the universe, this is obvious, it's less obvious that many certainties of "mainstream scientists" are approximations, approximations based on models and paradigms valid only on limited areas of investigation but unduly extended beyond those areas of investigation.
It often happened that just behind the Science's "it's impossible" there were incredible and revolutionary discoveries. This will happen again.

SPAXIO ha detto...

Ciao a tutti!

Da Wikipedia "Principio di Mach"

L'inerzia di ogni sistema è il risultato dell'interazione del sistema stesso con il resto dell'universo.In altre parole, ogni particella presente nel cosmo ha influenza su ogni altra particella.

per approfondire:

https://it.wikipedia.org/wiki/Principio_di_Mach

triziocaioedeuterio ha detto...

Andrea Rossi
September 4th, 2015 at 5:10 PM
Fyodor:
Yes and I hope you too.
If the E-Cat X will work as I hope, the old Hot Cat becomes obsolete, because the E-Cat X is more advanced.
Warm Regards,
A.R.

Era prevedibile tutto sommato.
Per una tecnologia così nuova ed ancora inesplorata gli sviluppi possono essere rapidissimi...

Antonio ha detto...

@triziocaioedeuterio: si, anche per me era molto prevedibile; anzi: direi una assoluta conferma ;-)

Ci rendiamo tutti conto cosa significa COP > 1 oltre ogni errore o incertezza della misura? Non 30, anche 1,5 ma "certo", verificabile e riproducibile.
Siamo tutti allineati almeno su questo concetto? Badate che parliamo di conversione diretta di energia.

Se Edison, o anche Marconi (direi prototipi dell'inventore eccentrico rispetto alla scienza ufficiale) avessero usato lo stesso schema di pensiero non avremmo mai avuto la lampadina e la radio, almeno nell'uso che se ne è fatto a livello di largo pubblico che poi à la reale utilità delle invenzioni.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

"...Se Edison, o anche Marconi (direi prototipi dell'inventore eccentrico rispetto alla scienza ufficiale) avessero usato lo stesso schema di pensiero non avremmo mai avuto la lampadina e la radio, almeno nell'uso che se ne è fatto a livello di largo pubblico che poi à la reale utilità delle invenzioni. ..."

Non ti seguo. Che differenza vedi tra quelli schemi di pensiero che possa bloccare uno (Rossi) e non ha bloccato l'altro (Marconi). Certo ognuno ha il suo stile e vive in epoche diverse, ma mi sfugge il tuo ragionamento.


"...si, anche per me era molto prevedibile; anzi: direi una assoluta conferma ;-)..."

Credo di leggere tra le righe cosa intendi. Credo ti stia confondendo. Lo E-CAT Bassa Temperatura, attualmente in test (F10) rimane previsto come prodotto e prevedibilmente in taglie da 250KW. Non sono previste particolari rivoluzioni. Per adesso, rimane il termine intorno a Febbraio per il test di accettazione e poi, sperabilmente, per la vendita al 'secret customer', che potrebbe anche acquistarne altri, pare.
Il nuovo claim, che malignamente pensi serva a spostare in avanti l'asticella di Rossi, riguarda un modello particolare che dovrebbe servire al mercato 'Home', cosa che fino a qualche mese fa era invece lasciata a tempi indefiniti, ma in qualche modo suggeriti come molto lunghi. Rossi, da un po' di tempo a questa parte, si è invece fatto più audace con questo prodotto e pare che lo E-CAT X lo disponga ad un notevole ottimismo. Quindi, se lo segui con attenzione e senza BIAS, ti accorgi che utlimamente Rossi ha fatto il contrario di quello di cui lo si accusa. Poi magari farà anche qualche mossa di quelle che paventi tu, non è da escludere, ma non è questo il caso. Trattasi di prodotto 'in più', rispetto a quelli di cui era prevista la commercializzazione a breve e non in sostituzione così da allungare i tempi.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

"...Ci rendiamo tutti conto cosa significa COP > 1 oltre ogni errore o incertezza della misura? Non 30, anche 1,5 ma "certo", verificabile e riproducibile.
Siamo tutti allineati almeno su questo concetto? Badate che parliamo di conversione diretta di energia..."

Niente di straordinario per come stanno le cose. Potrei fare di meglio anch'io, se fossi meno negato per il bricolage ;-)

Mi sa che ti confondi. Il COP anche 10 vale poco o nulla. E' come viene ottenuto che conta. Che COP attribuiresti ad un accendino?
Il problema è che quello sfrutta gas e una reazione chimica nota. Rossi ha fatto un accendino innovativo e si presume usi un carburante nuovo e soprattutto di orgiine nucleare. Ciò che rende veramente sorprendente il claim di Rossi, non è il COP ottenuto (che se ci inserisci i valori dell'energia estratta dal carburante capisci che non viene aggiunto nulla), ma la quantità di energia prodotta per unità di volume dell'apparecchio (Ragone) e la firma nucleare dovuta a trasmutazioni. Non è quello che fa, che è banale, ma come lo fa, che lo rende unico e incredibile per molti.

Antonio ha detto...

@Alessandro: ho parlato di COP inteso come conversione di energia diretta, quindi per capirci cose che come pompe di calore ecc non riguardano la definizione.
Parliamo di una "scatola" isolata nella quale fai entrare Ei ed esce Eu=COPxEi

Ragone è forviante, non significa nulla senza che si sia accertato se Eu>Ei.
A me pare che tutta la discussione fin ora (non solo riguardo a Rossi) è se c'è o meno energia in eccesso.
O mi sono perso qualcosa?

Barney ha detto...

In realta' tutta la discussione si basa sull'assunto (o sull'avallo dei "Rossi and friends say") che ci sia PIU' energia in output che in ingresso, almeno nell'E-Cat, con proporzioni variabili da 1,3 a 600 e oltre.

Il COME e' il buco nero: ora PARE ci siano trasmutazioni, ma nessuna radiazione (almeno finora; solo Celani misuro' dei gamma di straforo al test della sfiatella), pero' le trasmutazioni cambiano come le stagioni (rame, poi niente rame, ora nickel che muta isotopo stabile, domani magari Berillio? :-) ).

Incidentalmente, l'assunto che ci sia excess heat e' a mio avviso piu' fideistico di quanto sia fideistica la posizione di Franchini sull'argomento, visto che nessuna calorimetria seria (ed indipendente) e' mai stata fatta. Ma se non ho frainteso il pensiero dei true believers (da contrapporre ai "patoscettici") qui e altrove, il calore in eccesso e' dato per praticamente assodato.

Ma sicuramente ho capito male.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio

Di sicuro se le misure sono sbagliate o farlocche, stiamo a parlare di aria fritta ;-)

Ribadisco però che quello di Rossi è, potenzialmente, una stufetta non convenzionale. Noi possiamo facilmente ottenere Eu>Ei, con un accendino, come ti dicevo. O con una stufa catalitica. Anche nel dispositivo di Rossi c'è una sorta di carburante. La sorpresa è che quel tipo di carburante non dovrebbe funzionare, allo stato delle conoscenze attuali. Funziona come carburante per produrre energia? Sì se Eu>EI . Ammettiamo (senza concederlo) che le misure di energia e le analisi isotopiche siano ragionevolmente affidabili (diciamo il TPR2?). Se così fosse, Ragone avrebbe la sua ragione di essere chiamato in causa. Anche a prescindere comunque Eu>Ei (quindi anche a COP=1), la firma nucleare sarebbe comunque INCREDIBILMENTE presente anche solo per la presenza di trasmutazioni. Come ribadisco, non è l'avere avuto un eccesso di energia per un qualche tempo, che di per sè non sarebbe nulla di strano, ma l'averlo ottenuto con carburanti 'impossibili' e/o per durate di tempo tali da far escludere la chimica (quindi non ci ha nascosto dentro la carica dell'accendino, per capirsi ;-) ). E anche in assenza di guadagno energetico (che nel caso di Rossi, si suppone sempre dovuto ad un carburante, sia pur atipico), la straordinarietà la darebbero in ogni caso le trasmutazioni.
Poi, uno può non fidarsi, ovviamente e a questo punto non c'è Ragone nè shift isotopico che tenga :-D

sono solo un misero test ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sono solo un misero test ha detto...

ri-riporto jed rothwell da vortex: un fondo di investimento americano mette dei soldi su nichenergy (brevetto piantelli)

http://www.grbj.com/articles/83253-investment-fund-adds-italian-company-to-portfolio

Antonio ha detto...

@Alessandro, @Barney: questo punto mi pare sostanziale.
Va bene esse bé e unbè ma fare a sassate e poi accorgersi che si discuteva di cose diverse mi pare inutile :-)
Non mischiamo eccesso di calore con trasmutazioni, con radiazioni ecc ecc. I problemi complessi si affrontano sì in maniera sistemica ma sempre decomponendoli in sotto problemi semplici e padroneggiabili, altrimenti la buttiamo in "caciara" sempre e comunque come si dice a Roma.
Personalmente mi sono appassionato alla "caccia all'energia in eccesso" (Franchini è più appassionato alla "presenza dei gamma" senza i quali si rifiuta di discutere di nucleare per esempio).
Abbiamo tutta usa serie di studiosi che producono eccessi di calore piccolissimi che purtroppo spesso sono indistinguibili dal livello di incertezza strumentale o indotto dalla metodologia (per es. Iwamura del quale ci siamo occupati come GSVIT ma anche Celani, Piantelli, Abundo ecc ecc).
Poi abbiamo Rossi che invece fa Claim di ordini di grandezza più importanti (come si è detto aeroplani di carta contro missili terra aria) e quindi, in teoria, facilmente accertabili in termini di analisi Ei, Eu.

A me non risulta che esista un unico documento che si sia occupato di fare questo seriamente, le demo di e-cat tra sfiatelle, titoli di vapore non chiari, misure di potenza elettrica fantasiose non mi pare abbiano fornito un responso chiaro, preciso e incontrovertibile.
Hot cat (e TPR) sono tutt'altro che dirimenti sia a livello di misura elettrica (Ei) sia a livello di misura calorimetrica (Eu) con una voglia di complicazione totale che ad un certo punto sfugge sia a Rossi sia ai verificatori.
GSVIT si è occupato di entrambi gli aspetti e personalmente ci ho dedicato anche molto tempo non mi dispiacerebbe avere il tuo parere sui lavori

https://gsvit.wordpress.com/2015/03/01/tpr2-calorimetria-del-hot-cat-eseguita-utilizzando-una-termocamera-ir/
https://gsvit.wordpress.com/2014/12/22/misure-e-verifiche-con-un-analizzatore-di-potenza-pce-830/

Quindi? Alessandro: come fai a dare per scontato Eu > Ei

Antonio ha detto...

Dimenticavo: avendo cercato il link GSVIT della misura elettrica mi sono ritrovato davanti la riposta piccata di Rossi a Giancarlo sulla questione della variazione di resistenza di riscaldamento tra bianco e run e la diatriba sulla legge di kirkhoff e radice di 3 (cose che dovrebbero rimanere scolpite nella pietra).
Ma delle resistenze di inconel a coefficiente "super negativo" si è persa traccia? Nei brevetti dove sono finite?

Barney ha detto...

@Antonio: e io che ho detto? :-)

E' una questione di fede iniziale. Credi all'excess heat, e al COP 300? Benissimo.
Non ci sara' nessuna critica che smuovera' la tua fede.

Imbrogli sui cavi di alimentazione? Impossibili[1].
Calorimetria alla carlona? Lo dici te[1].
Setup sperimentali che cambiano tutte le volte? E' segno che il Nostro ha fantasia, baby[1].
Trasmutazioni oggi si, domani no? Le stagioni, i cicli solari, le maree.
Raggi gamma? Termalizzano sullo schermo di piombo, anzi no perche' non c'e' lo schermo, anzi proprio non ci sono MAI stati.

E' un po' come una religione. Credi in un qualsiasi dio? Il resto e' conseguenza dell'atto di fede iniziale, e tutto puo' essere spiegato con quel singolo atto di fede: le ingiustizie, i cattivi nel mondo, financo la morte...

[1] Ci sono ovviamente posizioni meno fideistiche su questi punti, anzi direi apertamente critiche anche tra i true believers, che imvho sono pero' inconciliabili con il credere che funzioni l'accrocchio di Rossi. Ossia: se tu sei consapevole che il TPR1 era una pagliacciata, e che la calorimetria del TPR2 e' -understatement- carente, non puoi dare per provato l'eccesso di energia. Ma questo e' un mio personalissimo pensiero, siete assolutamente liberi di vivere con le vostre contraddizioni :-P

gio ha detto...

sarei curioso di sentire un opinione sui brevetti di Piantelli , che sono lì reali....visto che su Rossi al momento non ci sono novità

Daniele Passerini ha detto...

@Barney
@Antonio
Siete preziosi. Il vostro modo di affrontare la black box e-cat è prezioso: se è vero che le persone come me selezionano soprattutto gli output "bianchi" voi selezionate solo quelli "neri". Così facendo necessariamente non potete che assimilare l'e-cat alla vicenda dei raggi N, alla vendita della Fontana di Trevi, al Quadro Tracker ecc. Così facendo però ignorate gli indizi più importanti. E soprattutto non vedete le DIFFERENZE SOSTANZIALI con raggi N, fontane e quadri!
A) Gli eccessi di calore sono stati dichiarati da ogni parte del mondo.
- Rossi, Focardi, Levi e tutti gli altri firmatari dei due TPR
- Piantelli
- Celani
- Ahern
- Hagelstein (il NANOR del MIT)
- Parkhomov
- (se ho capito bene anche) MFMP
B) Stanno chiedendo brevetti LENR finanche NASA e Airbus.
C) Piantelli e Rossi in particolare hanno in corso sin dal 2011 una dura guerra brevettuale.
D) L'entrata in campo da un paio di anni di Darden, con tanto di fondo di investimento.
E) L'entrata in campo recente di un nuovo fondo di investimento, che ha scommesso sull'avversario n. 1 di Rossi: Piantelli.
Eppure ci avete spiegato più volte che tutto questo per voi è frutto di allucinazione collettiva. Voi non vedete l'arrosto di una reale nuova tecnologia, ma solo il fumo di una truffa... che però dopo 4 anni e centinaia di persone coinvolte NESSUNO continua a denunciare!
Voi credete che NON PUÒ ESSERE VERO e non vedete nient'altro.
Scusate, ma sembrate molto più "believer" voi di chiunque altro.
Una domanda specifica per Barney: ci sono stati fondi di investimento che hanno scommesso sul Quadro Tracker? Ora sono curioso!

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
F1 OT
Visto che qualifiche a Monza?
Non ci avrei scommesso nulla sulle due Ferrari dietro Hamilton, tanto più così vicine! :)
Possiamo sognare...

Antonio ha detto...

@Daniele: un po' hai provocato con questo articolo che ha un enorme pregio: quello di proporre una motivazione per tutti i cambiamenti di direzione che ci sono stati in ambito LERN negli anni e che richiama un po' alla "necessità di fede" della quale discute Barney.

Io sono un po' più "rozzo" (un po' come accade per tutti gli ingegneri ;-) ) e prima di iniziare a ragionare su "come funziona" mi devo prima convincere che "funziona veramente", tanto più perché siamo di fronte ad affermazioni di funzionamento straordinarie che richiedono prove straordinarie.

Posso seguirti quando dici che la scienza consolidata indirizza e spiega solo un piccolo sottoinsieme dell'osservabile senza nemmeno scomodare quando ci può essere di inosservabile, ti seguo meno quando ritieni che le carenze siano a macchia di leopardo. E che, per spiegare Rossi, abbiamo bisogno di riscrivere un po' di fisica nucleare, un po' di termodinamica, un po' di elettrodinamica, un po' di fisica tecnica, un po' di teoria dei circuiti... insomma non pensi anche tu che questo ragionamento sia molto difficile da accettare?
Io sono aperto (almeno così mi ritengo e mi ritiene chi mi conosce professionalmente) all'innovazione ed al cambiamento ma deve "essere tale", "essere comprensibile", non dare un calcio a quanto pacificamente riconosciuto fin ora e che presiede al funzionamento di una parte del mondo osservato.
La meccanica newtoniana "funziona", la meccanica Lagrangiana della minima azione "funziona" senza però "smontare" quella newtoniana ecc ecc.

Veniamo alle tue interessanti osservazioni:
A)Tutti quelli che hai elencato dichiarano eccessi di calore molto piccoli ed è complesso accertarli considerando rischi di errori strumentali e sistematici, oltretutto quasi nessuno fa calorimetria ma analisi comparativa degli andamenti di temperatura (ma temperatura e calore non sono la stessa cosa), Iwamura ha tentato una calorimetria che è risultata perlomeno dubbia. Rossi è diverso: lui parla di enormi eccessi di calore che non ammettono errori nella determinazione ( se solo si seguissero le best practise), per questo è al centro degli interessi. Di MPFM hai qualche link?

B, C)E' tutto materiale interessante ma un brevetto non è né la certificazione di un funzionamento, né un test. Diventa interessante quando il contenuto brevettuale è "esercitabile" e questo, ancora una volta, mette Rossi su un piano diverso dagli altri.

D,E)questo non conta nulla, come ti ho detto gli investitori non sono sempre interessati a che l'oggetto del loro investimento sia funzionante, magari basta sia commerciabile solo a livello di IP o anche per nulla, molti VC fanno exit prima ancora che si arrivi al test di mercato, è normale. Un investitore non è un cliente.

Permettimi una domanda: cosa ti fa pensare che il "big customer" di cui discutiamo in questi mesi sia in realtà "captive" cioè un'azienda legata a Rossi ed al suo investitore? E' normale per te?

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
P.S. Cose che fan ben sperare.
1) Le 2 Ferrari col motore aggiornato (3 gettoni) sono davanti a Rosberg che monta il vecchio motore Mercedes.
2) Rosberg monta il vecchio motore perché quello nuovo (aggiornato con 7 gettoni) s'è rotto!!!
3) Hamilton monta il nuovo motore... dunque domani è a rischio affidabilità!

Domani Hamilton partirà con Raikkonen accanto e Vettel dietro... si è già fatto i capelli biondi, ma potrebbero diventargli bianchi!!! :D

In prospettiva il finale stagione sarà rovente: il motore Mercedes per quest'anno è a fine sviluppo, quello Ferrari beneficerà ancora tra qualche gara di un ultimo aggiornamento (4 gettoni).

Riassumendo... forza Ferrari! :)

gio ha detto...

@ antonio

>B, C)E' tutto materiale interessante ma un brevetto non è né la certificazione di un funzionamento, né un test.....

diciamo che questo atteggiamento vi rende poco affidabili.
Fintanto che i brevetti vengono rigettati vi allineate all'opinione dell'examiner di turno (il nostro Sean Burke), quando vengono concessi (vedi Piantelli)non contano una cippa.

Antonio ha detto...

@gio: dove ho detto che "contano una cippa"? Sono importantissimi ma non hanno nulla a che vedere con il possibile reale funzionamento del dispositivo. Tu credi il contrario?

gio ha detto...

@ antonio

>B, C)E' tutto materiale interessante ma un brevetto non è né la certificazione di un funzionamento, né un test..

diciamo che questo atteggiamento vi rende poco affidabili.
Fintanto che i brevetti vengono rigettati vi allineate all'opinione dell'examiner di turno (il nostro Sean Burke), quando vengono concessi (vedi Piantelli)nom contano una cippa.

gio ha detto...

@antonio
>Sono importantissimi ma non hanno nulla a che vedere con il possibile reale funzionamento del dispositivo.

ragionamento che è un ossimoro.

... su Piantelli,avendo le competenze, avresti potuto entrare nel merito, magari mi avresti interessato, ma a quanto pare non ne vale nemmeno vale la pena,immagino.

Antonio ha detto...

@gio: non è un ossimoro, sei sufficientemente esperto di brevetti per sapere che un brevetto non è una misura degli asserti. Un brevetto è un brevetto. Come saprai esistono centinaia di brevetti di cose mai realizzate.
Circa Piantelli, nessuno lo ha disdegnato, prima di parlare occorre studiare ed è quello che sto facendo.

gio ha detto...

@ antonio
>Circa Piantelli, nessuno lo ha disdegnato, prima di parlare occorre studiare ed è quello che sto facendo.

grazie!
spero che riporterai qui le tue opinioni e le leggerò con interesse!!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

Quoto in pieno le tue considerazioni sugli scenari per la gara di domani, che conto di gustarmi col videoproiettore (quasi 100 pollici! :-) )


@ Barney

"...Incidentalmente, l'assunto che ci sia excess heat e' a mio avviso piu' fideistico di quanto sia fideistica la posizione di Franchini sull'argomento, visto che nessuna calorimetria seria (ed indipendente) e' mai stata fatta..."

Ma si può insistere ancora con queste cornate a testa bassa? L'ho detto adesso anche ad Antonio, che è chiaro che se le misure non son buone, o farlocche, si sta a ragionare di aria fritta.
Non è assodato un bel nulla! Tu sembri credere che qualcosa lo sia. Nessuno di noi può avere garanzie sui claim di Rossi e compagnia cantante, ma si può, casomai, essere propensi a credere a quello che tanti, con lui, hanno affermato.
Conoscerai senz'altro la famosa prova di Godel sul fatto che esisterà sempre, in un sistema formale di adeguata complessità, almeno una proposizione che non sia decidibile all'interno di esso. Ma può essere discussa, nel caso della matematica, con ragionamenti 'metamatematici'. Tu ti ostini a tirar craniate nel muro cercando di dimostrare qualcosa che è indimostrabile, in senso positivo, o negativo, in ambito tecnico/scientifico. Il fatto che per te sia indimostrabile, ti porta a credere, probabilmente sulla scorta di ragionamenti 'metatecnici' (passami la bruttura ;-) ), tipo la reputazione di Rossi, tipo il condizionamento che forse viene esercitato dal parere prevalente negli ambiti dove operi, oppure anche dalle tue esperienze personali negative.
Con altre motivazioni 'metatecniche', ci sono persone, come me, che ritengono probabile che Rossi abbia qualcosa di valido e funzionante. Poi ci saranno anche quelli che si sentono certi di ciò, come per contrappasso tu parresti certo del contrario (sbaglio?). Qui ognuno si sbizzarrisce. La cosa incomprensibile è perchè, pur sapendo che stai operando nella nebbia di dati incontrollabili, proprio come tutti noi, ti ostini a voler far prevalere il tuo punto di vista. Io non so più come dirtelo, ma io mi appassiono alla cosa, pur non potendo escludere amare sorprese (a mio avviso improbabili) in una sorta di 'whatif' favorevole a Rossi. Chiaramente se presuppongo che il tutto sia negativo, mi dedico alla botanica e lascio stare Rossi. Se siamo qui a cercare di ipotizzare qualcosa sul funzionamento e sulle prospettive, è nell'ipotesi di lavoro (non nell'assoluta verità) che certe misure siano consistenti. Non so più come spiegarlo. Ho anche inventato la formula 'Rossi Like' dello F10 per ricordare questo prudenziale concetto.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Scusami ma su A), B), C), D), E) possiamo andare all'infinito. Il punto è che tu analizzi singolarmente tali "indizi", tiri fuori gli elementi di debolezza presenti in ciascuno (e ovviamente ci sono, se no sarebbero prove non indizi!) e sconfitto il "nemico" uno a uno proclami la vittoria delle tue logiche argomentazioni.
Io considero A), B), C), D), E) circolarmente e pure processualmente, visto che è dal 2011 che ci giriamo attorno e li svisceriamo nel tempo da ogni angolazione possibile, e arrivo pertanto a conclusioni opposte alle tue.
Non è vero che più passa il tempo più la possibilità che un errore o una truffa venga fuori aumenta? Bene, qui il tempo passa e non c'è lo straccio di un truffato all'orizzonte. Non solo, scendono in campo nuovi soggetti. Non solo, oltre a spuntare di continuo richieste di nuovi brevetti, cominciano pure ad essere concessi.
Ma per te tutto questo non conta.
Oh, è chiaro che non si può andare all'infinito avanti così, ma se non si arriva al dunque (entro un anno da ora? mi sembrerebbe a questo punto un limite di tempo sufficiente) e non emerge alcuna traccia di truffa, dovresti allora cominciare a fare altre ipotesi non credi?
E ok, capisco, comprendo il tuo punto di vista, il tuo modo di ragionare... ma non è il mio. Forse il tuo è il migliore per costruire un palazzo, dal progetto al tetto, ma forse non è il migliore per interpretare una vicenda complessa e in cui (questo è pacifico) i protagonisti non dicono tutto quel che sanno. Volere ridurre a tutti i costi la complessità quando non si hanno abbastanza dati a mio avviso porta quasi sempre fuori strada.

E ti stupisce che gio ironizzi sul tuo modo di "giudicare" i brevetti???
Penso che gio ha la memoria più lunga di te. Si ricorda benissimo come per almeno 3 anni fior di cervelloni ci hanno spiegato (con fare sufficiente e compassionevole!) che nessun ufficio brevetti avrebbe mai concesso a Rossi e Piantelli un patent, forti del fatto che la materia era IMBREVETTABILE a priori... in quel momento nessuno ci diceva "guardate che se anche arriveranno i brevetti con bolli e firme, non significheranno nulla, perché si può brevettare anche qualcosa che non funziona"!
Anzi ci veniva detto che proprio perché gli asini non volano e l'e-cat non funziona, nessuno avrebbe mai fotografato un asino volante e nessun brevetto sarebbe mai stato concesso a un e-cat il cui funzionamento ERA SOLO MILLANTATO.
Improvvisamente nel momento in cui (grazie anche alla bravura degli studi legali coinvolti) i brevetti hanno finalmente iniziato a essere non solo esaminati e respinti, ma pure concessi (!), la linea degli scettici è cambiata ed è diventata proprio quella che anche tu (senza rendertene conto, perché sei arrivato dopo) ora porti avanti: la concessione del brevetto non significa nulla rispetto al funzionamento di quello che è brevettato.
Ora i casi sono tre: o lo scettico medio mentiva prima, o mente ora, o la verità sta nel mezzo. Nel mezzo significa, a mio avviso, che l'ufficio brevetti non certifica il funzionamento della macchina, ok, ma ritiene (perché ha fatto una lunga e complessa istruttoria al riguardo) che i claims dell'inventore siano verosimili.

Vogliamo parlare di queste cose invece di continuare il gioco sociale dell'ultima parola??? :)))

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
PP.S. Mi hai scritto: Permettimi una domanda: cosa ti fa pensare che il "big customer" di cui discutiamo in questi mesi sia in realtà "captive" cioè un'azienda legata a Rossi ed al suo investitore? E' normale per te?
Che significa? Non capisco.
Dove ho scritto che il customer a mio avviso è "un'azienda legata a Rossi ed al suo investitore"?
Da quello che ho capito è una multinazionale: non un brand di quelli universalmente noti a tutti (Coca Cola, Microsoft, Ferrari ecc.), ma conosciuto in tutto il mondo tra le persone che operano nel campo di mercato della multinazionale stessa. Se questo è vero (e non ho motivo di dubitare che mi sia stato confidato il vero) ciò mi sembrerebbe escludere la tua ipotesi "captive". Ma siamo sempre in campo indiziale.

Sei disposto o no a lavorare sugli indizi in quanto tali invece di dubitare a priori degli indizi?

Grazie dello scambio. :)

Roberto Bletzo ha detto...

mi sembra semplice la diatriba
finchè certe persone non saranno personalmente messe al corrente di come funziona l osso , avranno solamente da ridire , criticare , infossare
non attendono...
sono troppo coinvolti ..
non è come per noi che al limite ,se fosse una banalità, potremmo anche riderci su per come ci siamo cascati
per chi studia in queste determinate energie (scusate la terminologia ,ma sono solo un contadino) posso intuire cosa l e-cat sarebbe se reale.
Una rivoluzione.
Così ci si aggrappa a tante piccole grandi incongruenze , MA , non per denigrarlo , bensì , per cercar di capire se realmente c è una rivoluzione in atto.

un consiglio
non mi sembra giusto che ci poniate certe vostre certezze in maniera decisa e perentoria
attualmente ,i gioiellini di famiglia, son sicuro che non li scommetterebbe nessuno, ne di qua ne di la.




Daniele Passerini ha detto...

@Roberto
attualmente ,i gioiellini di famiglia, son sicuro che non li scommetterebbe nessuno, ne di qua ne di la.
Confermo!! :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
...la gara di domani, che conto di gustarmi col videoproiettore (quasi 100 pollici! :-) )
Non la vedrò! :)))
Ho promesso a Elisa di portarla al mare, e dove andiamo noi non c'è manco il campo del cellulare.
Se lo merita: nonostante 1000 difficoltà e sacrifici (non hai idea di quante ne stiamo attraversando) sta andando avanti a testa bassa con gli esami dell'università e questo è l'ultimo weekend che abbiamo modo di andare al mare.
N.B. Lei rinuncerebbe pure ad andare al mare per farmi vedere il GP, ma sono io a preferire regalarle e regalarci la domenica fuori porta.

bertoldo ha detto...

miiii siete arrivati a Piccardi ...

bertoldo ha detto...

http://22passi.blogspot.com/2011/07/lacqua-non-dimentica.html?showComment=1311622134669#c2312389047957147428

bertoldo ha detto...

http://22passi.blogspot.com/2011/07/lacqua-non-dimentica.html?showComment=1311623008152#c8871460277641498274

bertoldo ha detto...

miiii 4 anni come nell'isola del film mediterraneo ...

Roberto Bletzo ha detto...

chiudo il discorso
constatando che c è tanta livore verso Rossi essendo in fondo non un ricercatore professionale con tutte le dovute lauree ,specializzazioni e pubblicazioni ,ma ,un semplice studioso appassionato.
Oggigiorno se non hai un curriculum studiorum lungo come gli interventi di Pagnini , non sei nessuno.
Anche per questo mi auguro che l e-cat sia reale

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Roberto

"...attualmente ,i gioiellini di famiglia, son sicuro che non li scommetterebbe nessuno, ne di qua ne di la...."

Ti quoto un pieno! :-)


"...Oggigiorno se non hai un curriculum studiorum lungo come gli interventi di Pagnini ..."

Grrrrr...in lista nera, subito!!! ;-) :-D



@ Daniele

Premesso che mi sanguina il cuore a pensare che non puoi vedere il GP d'Italia con le Ferrari messe benissimo ;-), ma farei esattamente la stessa cosa. Per quanto mi piacciano sia auto che moto, anche per me molte altre cose vengono prima. Anche io, come te, non ho abbonamenti a paytv, perchè nella situazione attuale sarebbe una stupidaggine spendere soldi oltre quelli che già 'svaniscono magicamente' ogni mese e prima devono venire le esigenze di famiglia e delle persone che ti stanno accanto.
Il mare è comunque sempre una splendida alternativa:-)

Buona giornata, Daniele a te e alla famiglia. A spingere le rosse il più possibile ci penso io, ma miracoli non si fanno. Speriamo bene.... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

Ah...segnalo questo link, riguardante un prossimo congresso in cui verranno presentate interessanti novità in campo medico e specialmente atteso sarà il caschetto anti tumori di cui si parla:

http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/medicina/2015/09/03/da-caschetto-blocca-tumore-a-robot-la-nuova-neurochirurgia_15eb20e4-eaab-44ca-b932-b58403a281f7.html

Qualcuno ne sa qualcosa di più? Ad esempio, serve per contrastare i tumori al cervello, oppure attraverso un'azione sul cervello o sul sistema nervoso centrale, i suoi effetti stimolano qualche reazione che blocca i tumori anche in parti del corpo lontane dalla testa?
Ogni tanto qualcuno ha ipoizzato l'uso di 'onde elettromagnetiche' per ristabilire equilibri e sanare alcune patologie, ma a quanto sembrerebbe, qui devono aver ottenuto risultati interessanti

Alessandro Pagnini ha detto...

Trovato qualcosa. Questo è un link vecchiotto, però:

http://voxnews.info/2014/11/15/studio-testato-casco-elettrico-che-rallenta-tumore-al-cervello-video/

Questo è recentissimo:

http://www.adnkronos.com/salute/medicina/2015/09/03/israele-primo-casco-tech-contro-cancro-cervello-risultati-sbalorditivi_UOyOcDsE2sIJBqhqMjFAYK.html


Da quello che si capisce, l'idea di usare piastre alimentate in corrente alternata, probabilmente a frequenza adatta, sortisce effetti notevoli. Avevo sentito parlare di cose simili, salvo correggermi se avessi preso fischi per fiaschi, anche da un nostro occasionale ospite, nonchè mio amico e concittadino: Vincenzo Valenzi, al quale voglio girare una mail sull'argomento.

Sarò curioso di avere più dettagli, tanto ormai mancano pochi giorni

bertoldo ha detto...

una sorta di riprogramazione cellulare ... altri tentano altre strade meno invasive : http://www.magazine.unibo.it/archivio/2012/11/09/la_macchina_del_tempo

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Bertoldo

Molto interessante :-)
Però dal 2012 non mi pare che se ne sia più parlato granchè. Spero ci stiano lavorando. Devono essere gli atenei bolognesi che fanno questo effetto: Si dice che siam pronti nel 2012, ma nel 2015 ancora non si vede nulla sullo scaffale ;-)
Questa poi sembra una strada davvero intrigante, sarebbe un peccato se si fosse arenata.

bertoldo ha detto...

le sperimentazioni biologiche sono per forza di cose molto lunghe . Di sviluppi non ne ho visti o almeno non trapelano notizie o non sò dove reperirle .

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
"Il dispositivo non è una cura e, in media, aggiunge solo pochi mesi di vita, quando utilizzato insieme alle normali cure . Alcuni medici hanno messo in dubbio la sua utilità. Ma gli scienziati che hanno condotto il nuovo studio hanno detto che il dispositivo è la prima terapia in un decennio che riesce a prolungare la vita nelle persone con il glioblastoma, il tumore cerebrale più comune e più maligno tra le neoplasie della glia, in cui la sopravvivenza media è di 15 mesi, anche con il miglior trattamento."
Sarebbe interessante sapere cosa significa che hanno interrotto i trial per manifesta superiorità... Con cosa si confrontavano?
Hanno provato a confrontarsi anche con un caschetto placebo ovvero spento? Sarei curioso di vedere i risultati di questo confronto...
Qui qualche analogia con il Quadro Tracker la vedo... Barney?

bertoldo ha detto...

https://www.ieo.it/it/PER-I-PAZIENTI/InPrimoPiano/Hifu/

Barney ha detto...

Perche' il casco a onde elettromagnetiche fa venire in mente il quadro tracker? Mica e' magia, quella che promettono :-)
Da quello che non ho letto (non c'e' nulla!) immagino si tratti di sistemi che con antenne direzionali precisissime riescono ad eccitare in profondita' e in maniera puntuale le masse tumorali.
Non ho trovato il pezzo che ha citato Caggia tra virgolette, nel lancio di agenzia (guardarsi dai lanci di agenzia che trattano di argomenti scientifici!) ho trovato il discorso del che trial e' stato interrotto perche' ha dato risultati positivi, ovviamente ADNKRONOS non ci fa sapere quale fosse il protocollo sperimentale.
Ma confido che alla conferenza tutto verra' svelato.

gio ha detto...

http://www.e-catworld.com/2015/09/06/the-new-fire-mk1-bob-greenyer/#comment-2239737823

gio ha detto...

http://www.e-catworld.com/2015/09/06/documents-referencing-hydrogen-absorption/

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney
@ Silvio

Cercando in rete, anche io avevo trovato le notizie citate da Silvio, ma non mi pareva fossero recentissime. Comunque vediamo che ne dicono. Vediamo anche se è una questione di 'puntamento' o di interferenza selettiva solo con cellule tumorali. Sono curioso, ma potrebbe anche essere un annuncio che ho sopravvalutato.


@ Daniele

Al via ero ancora impreparato e non ho pensato a 'spingere' Raikkonen :-(
Quando hanno fatto rivedere le sue manovre sul volante dalla camera car, data l'ampiezza della proiezione che ti dicevo, mi sono potuto immedesimare perfettamente; mi pareva di essere a me nell'abitacolo a far casino con le leve e i bottoni, agendo freneticamente. Credo di aver pure bestemmiato...in finlandese! :-D

Mauro elia ha detto...

Sempre su E cat world si parla di eccesso di calore in esperimento stile Celani fatto da Russi

Mauro elia ha detto...

Adesso non è che ricordo molto bene, ma non era a Celani che avevano chiuso il laboratorio e che era opera di un certo dott. vattelapesca?

gio ha detto...

mi pare di capire che ci sia una specie di convergenza teorica su quanto descrive Piantelli nel suo brevetto!!

http://www.e-catworld.com/2015/09/06/documents-referencing-hydrogen-absorption/
Mahhh:):)

ciuccio sono in questa materia!!!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro Elia

Io, a proposito di Celani, aspettavo qualcosa dalla Svizzera, o ricordo male?
Spero sempre, per la simpatia che mi ispira Celani, che ci giunga qualche buona notizia sull'argomento. Andrò a vedere che dicono 'sti russi. Beh, se non riesce a qualche siberiano la fusione FREDDA, a chi deve riuscire? ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro

Trovato:
"... Andrei Hrischanovich repeated the experiment with a Celani cell.

We conducted a series of experiments, of a modified Rossi reactor. The experiments are more like a Francesco Celani cell. Reached consistently reproduced by using hydrogen, the result of excessive heat generation at the level of 200-250%. Rechecked. Doubt no more! LENR reactions occur! ..."

Un altro da aggiungere alla lista di chi sostiene l'esistenza di questo genere di fenomeni (non sono solo Rossi e Darden). Non ho idea di chi sia questo Carneade, però.

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro

Quasi sembra una lampadina ad incandescenza caricata con idrogeno anzichè gas inerte, buttandola in semplificazione

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro
...Io, a proposito di Celani, aspettavo qualcosa dalla Svizzera, o ricordo male?
Spero sempre, per la simpatia che mi ispira Celani, che ci giunga qualche buona notizia sull'argomento.

Celani, quello della bombolina?
Ho fatto un test anche io sulla bambolina, e devo dire che mi trovo bene. :-D

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Mhhhh, sento un silenzio assordante! ;)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

"...Mhhhh, sento un silenzio assordante! ;)..."

E' il motore di Rosberg alla fine della gara (questa è una cattiveria, lo so ;-) )?


Se ti riferisci alle repliche del fronte opposto, ti invito alla prudenza. Non tiriamoci la zappa sui piedi da soli, provocando i nostri graditi antagonisti. Sappiamo tutti, e lo abbiamo ripetuto, che per adesso non siamo a niente di definitivo. Se qualcuno, in base a delle notizie che giungono, cambierà il proprio modo di vedere le cose in un senso o nell'altro, magari vorrà condividerlo, ma al momento vorrei rimanere lontano dalle polemiche su come interpretare la saga rossiana e delle LENR in generale. Tutti possono invece essere utili segnalando notizie su questo nuovo protagonista dell'incredibile spettacolo a cui stiamo assistendo. Chi è quel russo? E' un tipo credibile o è il cugino sovietico di Vanna Marchi? :-)

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro
... Chi è quel russo?..

E' sicuramente un idiota, e adesso va li' il dott. vattelapesca e fa chiudere il laboratorio anche a lui

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
E' il motore di Rosberg alla fine della gara (questa è una cattiveria, lo so ;-) )?
;-)

domenico canino ha detto...

@daniele
Wikipedia afferma citando la fonte alla nota 15 che Cherokee ha comprato i diritti di Rossi su E-cat a soli 11 milioni di dollari. Non mi quadra, le 17 case a Miami devono essere di pezzatura piccolissima, perchè il prezzo di una abitazione decente è di oltre un milione di dollari, e la media delle case è sui due milioni. Se fosse davvero così, Darden non ci ha messo poi molto, oppure, come io penso c'è molto altro che non sappiamo. Possibile poi che Rossi abbia svenduto così una cosa così importante anche se in embrione? mah...
https://en.wikipedia.org/wiki/Cold_fusion

domenico canino ha detto...

anche se poi ha costituito IH e lì ci ha messo altri soldi...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico

Non mi è chiaro cosa abbia comprato IH (non credo Cherokee, anche se scrivono così). Di sicuro alcune cose le ha conservate Leonardo Corp.
Tieni conto che Rossi è poi anche il chief scientist di IH e potrebbe aver ricevuto emolumenti anche per questa funzione. Da quello che ho capito, la licenza di Proia, inoltre, è stata riacquistata da EFA, se non erro, ovvero sempre una emanzione di Rossi, che si vuole garantire una presenza commerciale diretta. Abbastanza di sicuro, IH ha acquistato i diritti di vendita almeno nel nord america e forse anche quelli di fabbricazione, per poi eventualmente subappaltarli a qualche azienda cinese, ovviamente. Non so se siano poi anche previste royalties per gli E-CAT venduti a giro per il mondo.
Di sicuro Rossi ha tenuto duro finchè ha potuto e avrà cercato le migliori condizioni possibili.
Secondo me, comunque, queste 'notizie' di wikipedia c'è da prenderle con le molle.

domenico canino ha detto...

@alessandro
sono d'accordo, va tutto preso con le pinze in questa faccenda, solo mi sembrano pochini 11 milioni per il gatto se funziona, vuol dire che Rossi era ormai disperato e senza soldi, ed ha ceduto all'unica offerta concreta.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico

Boh....al momento ripeto che non mi è chiaro come stiano le cose. Di sicuro Rossi aveva bisogno del 'big partner' per uscire dalla palude in cui era infognato, ma io credo che non si sia poi troppo svenduto. Lo capiremo meglio in seguito, ora sono tutti un po' abbottonati

Alessandro Pagnini ha detto...

E-CAT X riattivato:

"... Mable Rykaczewski
September 7th, 2015 at 6:39 AM

Dr Andrea Rossi:
How is going the E-Cat X? ..."


"... Andrea Rossi
September 7th, 2015 at 2:02 PM

Mable Rycaczewski:
Extremely promising.
Warm Regards,
A.R. ..."

Credo che sia che Rossi non abbiamo mai apprezzato tanto il copia incolla, come al momento di scrivere il cognome di questo tizio :-D

Speriamo, in un prossimo futuro, di potere anche apprezzare le doti dello E-CAT X. Qualcuno ha pure proposto il nome 'MagnifiCAT'

Alessandro Pagnini ha detto...

'Credo che sia io che Rossi'

Mi è rimasto in canna l'IO :-(

Paul ha detto...

Wikipedia ha di nuovo cancellato la sezione di Rossi

Salvatore Boi ha detto...

@ Paul

Non mi risulta:

it.wikipedia.org/wiki/Andrea_Rossi_(imprenditore)

it.wikipedia.org/wiki/Catalizzatore_di_energia

gabriele ha detto...

@Paul: sì, hai ragione, la Wikipedia italiana è più attenta a queste cose, e nella voce "Fusione Fredda" non cita Rossi
https://it.wikipedia.org/wiki/Fusione_nucleare_fredda

Esiste invece la voce segnala da Salvatore Boi
https://it.wikipedia.org/wiki/Catalizzatore_di_energia

che mi sembra da manuale.

gabriele

sine sole Sileo ha detto...

OT per gli amici che si occupano/interessano di lingue e culture medioerientali antiche:

"Nel corso delle sue ricerche con il fonoscopio notò che quando venivano pronunciate le vocali delle antiche lingue fenicio-ebraica e sanscrita, la sabbia assumeva la forma dei simboli grafici delle vocali stesse mentre le nostre lingue moderne non producevano un analogo risultato! Come è possibile questo? Gli antichi ne erano a conoscenza? Ci sono connessioni con le "lingue sacre"? Hanno forse la facoltà di influenzare e trasformare la realtà fisica, di creare oggetti tramite il loro insito potere?"

Tratto da: http://www.amadeux.net/sublimen/dossier/chaldni_e_cimatica.html

Paul ha detto...

cronistoria delle modifiche della pagina:
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Special:History/Cold_fusion

nella modifica di ieri c'è scritto: "remove Rossi ballyhooing" che vuol dire "ballyhooing"? A occhio e croce non mi pare lusinghiero....

Salvatore Boi ha detto...

@Paul
"nella modifica di ieri c'è scritto: "remove Rossi ballyhooing" che vuol dire "ballyhooing"? A occhio e croce non mi pare lusinghiero...."

Che voglia dire: rimuovere Rossi strombazzando...?

Caso mai lui ama suonare la batteria, ma non il clacson o la tromba. ;-)

Daniele Passerini ha detto...

@Salvatore Boi
Che voglia dire: rimuovere Rossi strombazzando...?
Semmai "rimuovere lo strombazzante Rossi"... il verbo ballyhoo significa "to sensationalise or make grand claims" quindi il senso mi sembra chiarissimo! ;)
P.S. Non ho modo di incollare il link adesso ma il rif. si trova facilmente con Google.

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Se esiste un termine italiano per definire uno che fa (abitualmente) annunci sensazionali, quel termine sarebbe la traduzione migliore.
Ma temo che, se l'anglofono autore di quel commentino non vedesse di buon occhio Rossi e considerata la radice (ball), la traduzione migliore ahimè potrebbe essere PALLONARO! :D
Personalmente mi dissocio da tale interpretazione. ;)

Salvatore Boi ha detto...

Bravo Daniele!!! ;-D

domenico canino ha detto...

@sine sole sileo
interessante la cimatica, ma per credere che un suono di lingua fenicia si trasforma nella lettere corrispondenti forme nella sabbia, dovrei vederlo con i miei occhi.

Daniele Passerini ha detto...

@sine sole Sileo
OT per gli amici che si occupano/interessano di lingue e culture medioerientali antiche...
Meraviglioso! Ma mi viene un po' da quotare Domenico.
Esiste qualche video esemplificativo di cotanto potere vocalico sulla materia?

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
È pronto al lancio un gustosissimo post di MISTERO!
Gli ho chiesto di aspettare a pubblicarlo 24 ore, visto che proprio poche ore fa G.G. ha messo on line un post sulla sua App "Psi Meter".
Che bricconi gli autori di 22 passi: se ne stanno silenti per mesi e poi, manco a mettersi d'accordo, lo stesso giorno vanno a scrivere due post! :)

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Che bricconi gli autori di 22 passi: se ne stanno silenti per mesi e poi, manco a mettersi d'accordo, lo stesso giorno vanno a scrivere due post! :) ..."

Quando nulla e quando troppo! :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

Dai, allora ce l'hanno proprio con Rossi; non solo lo espellono da wikipedia, ma gli demoliscono anche il modello standard, dopo che sul jonp lo ha difeso a spada tratta. GOMBLOTTO! ;-)

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/fisica/2015/09/08/cern-strani-segnali-da-un-esperimento_c7646885-fab8-4ac3-a1ca-4b95e3b8578c.html

A dire il vero non ho capito una mazza delle conseguenze della 'presunta' scoperta, ma sembrerebbe roba grossa! :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
Quando nulla e quando troppo! :-)
Esattamente :)

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/fisica/2015/09/08/cern-strani-segnali-da-un-esperimento_c7646885-fab8-4ac3-a1ca-4b95e3b8578c.html
A dire il vero non ho capito una mazza delle conseguenze della 'presunta' scoperta, ma sembrerebbe roba grossa! :-)

Cercansi fisico particellare INFN che ci dia lumi. Neutrino se ci sei batti un colpo! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Ho aggiunto poco fa un post scriptum, abbastanza corposo e interessante al post ASTRO-LERN, si tratta di due ulteriori paper:
- uno dello scorso anno, questa volta tedesco, simile a quello russo;
- una precisazione sulle possibili fonti di errore delle rilevazioni della ricerca russa, scritta dagli autori della ricerca stessa (se ho capito bene gli ordini di grandezza delle variazioni sulla emivita degli isotopi sono significativamente maggiori di quelli delle possibili fonti di errore).

Ubaldo Mastromatteo ha detto...

@Salvatore Boi
@Silvio Caggia
In un post precedente ho inserito un commento impreciso riferendomi al decadimento di 8Be. In realtà la reazione che produce i 17 Mev di energia è la formazione del Berillio 8, mentre il suo decadimento dà 92 Kev soltanto.
Sono stato tratto in inganno da come la reazione nel post era stata semplificata e scritta. Chiedo venia.

Silvio Caggia ha detto...

@Ubaldo Mastromatteo
Non c'è problema, sono abituato, il mio nome segreto è Cassandra...
Ripeto inutilmente questa cosa dal 25 gennaio 2013:
http://22passi.blogspot.it/2013/01/alle-oche-piace-vendere-la-pelle.html?commentPage=1&showComment=1359103376654&m=1#c7291337365543172421

Salvatore Boi ha detto...

@Ubaldo Mastromatteo
Grazie del chiarimento, venia ben volentieri e abbondantemente concessa... ;-)

gio ha detto...

....... cmq primo marchio ottenuto:

http://tsdr.uspto.gov/documentviewer?caseId=sn85791265&docId=ORC20150908002807#docIndex=0&page=1

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails