Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

domenica 7 giugno 2015

Candidato a Nobel per la pace nel 2014, sottoposto a "damnatio memoriae" dall'INFN oggi: l'incredibile parabola di Francesco Celani!

Dopo l'ICCF19 si è sentito parlare meno del solito di Francesco Celani, uno dei ricercatori veterani dei Laboratori Nazionali di Frascati dell'INFN. In realtà - pur sottoposto a un crescente mobbing dentro l'INFN - ha continuato, insieme a tutto il gruppo di lavoro consolidatosi attorno a lui, a portare avanti le ricerche sulle LENR con esiti sempre più convincenti. Per esempio proprio in questi giorni ha informato i colleghi giapponesi e svedesi, con cui si è instaurata una proficua collaborazione a distanza riguardo gli esperimenti col filo di costantana, di avere avuto ampia riconferma di variazioni di comportamento utilizzando come gas il Deuterio al posto dell'Idrogeno, nonché di effetti isotopici correlati.

Francesco Celani è un ricercatore tenuto in palmo di mano all'estero, un candidato - non dimentichiamolo - al premio Nobel per la pace 2014 in virtù della sua opera in favore della "Open Science"
, eppure ha incontrato mille resistenze in Italia. L'acme del "mobbing" a cui è stato sottoposto è stato raggiunto il mese scorso, quando ha scoperto che, con un vero e proprio blitz, tutto il suo archivio storico-scientifico, situato nella cosiddetta "Ex baracca La Monaca", era stato rimosso ed era andato completamente perduto, e che anche strumentazioni e reagenti chimici di vario tipo (utilizzati principalmente negli esperimenti di tipo LENR) erano stati arbitrariamente distrutti e/o confiscati. Il tutto con resposabilità oggettiva del Dott. Umberto Dosselli, in qualità di Direttore dell'INFN di Frascati.

Alla luce di tutto ciò, ritengo estremamente doveroso diffondere due documenti in grado di far luce sulla dinamica degli eventi sfociati - tragica conclusione - nella distruzione di una gran mole di documentazioni e dati pertinenti alle LENR, un atto incomprensibile, che non ha nulla a che fare con la dialettica scientifica e che sa invece di rogo inquisitorio e damnatio memoriae.

Il primo documento è una lunga lettera (15 pagine fitte) inviata da Celani al Direttore Dosselli a settembre 2013 per scongiurare la chiusura del Laboratorio 25 e tutta la attività di Ricerca e Sviluppo di tipo LENR. L'incipit è questo:
"Egregio Dott. Umberto Dosselli, la lettera/relazione che Le invio è una lettera che, dal punto di vista della mia vita professionale, MAI avrei immaginato di dover scrivere. È quindi, con estrema amarezza, che mi appresto a stilarla." 
Vi invito a scaricarla e leggerla:

Il secondo documento sono le brevi controdeduzioni (5 pagine) inviate da Celani sempre al Direttore Dosselli a dicembre 2014, in merito al cosiddetto "Report" con cui il Dott. M. Ripani (INFN di Genova) ha calato una pietra tombale sull'opportunità di proseguire la ricerca LENR all'interno dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, proprio mentre all'estero al contrario si moltiplica (vedansi Cina e Giappone per esempio) e, persino a pochi metri dal Laboratorio 25 dell'INFN, prosegue nel laboratorio di Vittorio Violante (ENEA di Frascati) con placet USA!

È proprio del Report di Ripiani che Dosselli si è fatto forte per gettare al macero e cancellare tutta la ricerca condotta per decenni da Francesco Celani, provocando un danno immenso a un buon ricercatore, a tutta l'umanità e alla Scienza.

Celani contesta in primis che il "Report" di Ripiani sia omissivo di almeno uno dei più importanti risultati ottenuti nell'ambito degli studi LENR, cioè la  trasmutazione di alcuni elementi. Persino i ricercatori dei "Naval Research Laboratories" di Washington-DC che, per oltre dieci anni, si erano affannati a sminuire i risultati sulle trasmutazioni riferiti dai colleghi giapponesi (Yasuhiro Iwamura) della Mitsbishi, con il parziale contributo anche del gruppo di lavoro di Francesco Celani, si sono ormai "arresi" di fronte all'evidenza dei fatti.

La lettera comincia così: 
"Riguardo il documento (data 27 Novembre 2014, 39 pagine, Autore Dott. M. Ripani), pervenutomi tramite la sua Segretaria (Dott.ssa Bertelli) in data 2 Dicembre 2014, ore 09:58, desidero informarLa che, purtroppo, ho riscontrato un certo numero di incomprensibili omissioni ed errori.
Poiché tali omissioni ed errori, di cui sono convinto commessi nella totale buona fede dal dott. M. Ripani, sono di GRAVE PREGIUDIZIO alla mia attività scientifica nel campo delle ricerche attualmente note come LENR, intendo, se nel caso, inviarLe un documento che permetta di emendarli"
Vi invito a scaricare e leggere anche questo secondo documento:

Il mobbing subito personalmente da Celani e l'ostracismo tutto italico ed italiota rivolto alla ricerca sulle LERN, sono l'ennesimo segno di come l'Italia di oggi sia allo sbando e navighi, con ben poca lungimiranza, più a vista che lungo una rotta.

19 : commenti:

Mauro elia ha detto...

Spiacevole come situazione! Come se (ad esempio) il responsabile Dott. Vattelapesca, si trovasse dall'oggi al domani il suo ufficio sbaraccato, magari con la scrivania in strada.. no buono!

Barney ha detto...

[OT]
Mi permetto di lanciare un sondaggio-test tra i lettori di questo blog.
Sabato scorso ho scritto questo articolo su dei ritrovati che permettono sensibili risparmi di carburante-di energia elettrica in casa:
http://barneypanofsky.wordpress.com/2015/06/03/pensavate-che-la-stupidita-umana-avesse-un-limite-vero/

E' intervenuto il Direttore dell'azienda che vende AQQA, un blister pieno di acqua demineralizzata al 100% e basta (quindi, solo H2O...) che -secondo l'inventore- si "informatizzerebbe" dopo essere stata messa nel radiatore, e permetterebbe sensibili risparmi di benzina e abbattimento degli incombusti.
Secondo voi, puo' funzionare quel liquido? E il Fuel Sharp Saver? E il W10?

Se la risposta e' "si", quale sarebbe il meccanismo per cui -ad esempio- H2O messa nel radiatore aiuterebbe a ridurre i consumi di carburante?

Grazie,

Barney

triziocaioedeuterio ha detto...

Tutto ciò è scandaloso...mi vergogno di vivere in questo paese.

Mauro elia ha detto...

@ Barney

Quindi hai pensato che i lettori di questo blog vadano dietro a queste cavolate?
e tu? ci vai dietro a ITER ?

Mauro elia ha detto...

cavolata per cavolata..

Mauro elia ha detto...

Quali meravigliose particelle (molto utili) scopriranno da adesso in poi al CERN adesso che è "più potente"? lancio un sondaggio-test

Mauro elia ha detto...

Ps Il bosone di higgs è stato molto utile perchè ha fatto capire un sacco di cose.. ogni giorno ringrazio per la scoperta del bosone..

Silvio Caggia ha detto...

@Barney
Ho letto i dialoghi tra te ed il direttore, per adesso, sulla forma, ne esce vincente il direttore... :-)
Tu spari a zero su qualunque cosa che non conosci... Mentre bisognerebbe mantenere una certa epoche', una sospensione del giudizio, fino a che non si hanno elementi certi.
Vai a fare questa prova cui sei stato invitato dal direttore e poi resocontaci!
Rispondo ora al tuo sondaggio:
"Può funzionare quel liquido?"
Se la poni sul "puo'", sul potenziale, la risposta magari è anche sì, se la domanda fosse "Funziona quel liquido?" la risposta è "boh", una sana epoche' finché non ci saranno prove sperimentali accettate anche da scettici come te che le emissioni siano modificate in meglio.
Ma veniamo alla cosa che secondo me ti interessa di più: "quale sarebbe il meccanismo per cui -ad esempio- H2O messa nel radiatore aiuterebbe a ridurre i consumi di carburante?"
Tu ovviamente pensi: se non metto nulla in più o in meno nella camera di combustione ma solo acqua nel radiatore, dove c'è già normalmente acqua insieme ad altre sostanze chimiche, non ho cambiato il mio sistema, quindi NON PUO' esserci alcun cambiamento nei risultati.
Quello che ti è sfuggito, o non ti hanno detto (non so quale delle due), è che non è probabilmente vero che quell'additivo contenga solo acqua distillata. O meglio, dal punto di vista chimico contiene solo acqua distillata, ma ha un altro contenuto di tipo non chimico bensì "informazionale".
Quell'acqua è stata (secondo me) "informata" con qualche procedimento tenuto ovviamente segreto dall'azienda produttrice. Puoi liberamente immaginarlo come se l'abbiano fatta passare attraverso dei campi fisici con caratteristiche particolari tali che abbiano lasciato nell'acqua un'impronta, un'informazione opportunamente codificata. A livello scientifico la cosa più simile che puoi trovare sono i domini di coerenza di cui parla sempre Emilio Del Giudice.
Circolando nel sistema di raffreddamento del motore, che "abbraccia" tutte le camere di scoppio, tale informazione verrebbe trasmessa al combustibile (anche attraverso le pareti d'acciaio delle camere di scoppio!) che diverrebbe quindi a sua volta "informato" e cambierebbe quindi il suo comportamento in fase di combustione.
Ora non mi aspetto che con questa spiegazione tu pensi che il sistema "funzioni", ma solo che tu possa aver qualche sano pallido dubbio sul fatto che "non possa funzionare", così che prenda in considerazione l'offerta di fare il test che ti ha proposto il direttore e che poi ce ne racconti il risultato. :-)
Vuoi sapere su cosa scommetterei riguardo l'esisto del TUO test? Negativo :-) Perche? Perché tu sei sicuramente pieno almeno al 70% in peso (99% in numero di molecole) di acqua informata negativamente, ed andresti a influenzare negativamente l'esperimento, per cui il motore che proverai tu andrà peggio :-D :-D :-D

Mauro elia ha detto...

Secondo me ITER è un progetto che non darà mai alcun risultato in termini di energia sfruttabile dalla fusione nucleare, darà una utilità collaterale riguardo ingegnerizzazione e qualche conoscenza in più di fisica atomica..col piccolo particolare che si ciuccia un sacco di miliardi di euro..

Propongo con le stesse motivazioni con le quali danno i finanziamenti a ITER di darmi 30 miliardi di euro perchè io e altri miei amici sappiamo costruire una macchina del tempo e un wormhole.. tempo di realizzazione 50 anni..

Barney ha detto...

@Mauro Elia: non penso che i lettori di questo blog vadano dietro a tutte le cavolate. Tu le giudichi cavolate, quelle la? Anche io.
Quindi siamo in due :-P
Su ITER la pensiamo in maniera solo leggermente differente (forse solo perche' ho un po' di amici che ci lavorano, e perche' qualcosa per ITER la facciamo anche noi :-)): io credo che il progetto sia enormemente complesso e che probabilmente NON produrra' niente di utilizzabile, ma:
- le basi scientifiche perche' ITER funzioni ci sono tutte (al contrario delle basi scientifiche della fusione fredda, tanto per dire...);
- l'ingegneria avra' enormi benefici dall'impresa: basti pensare ai superconduttori, alla generazione di campi magnetici enormi, al confinamento del plasma... Tutta roba che in un modo o nell'altro avra' un impatto benefico sulla popolazione. Un po' come e' successo per le missioni Apollo e in generale per il settore spaziale: le ricadute per l'umanita' sono molte, a prescindere da quelle di tipo scientifico.

@Silvio: intanto ti dico che ad ora il direttore di AQQA non mi ha spedito nulla, quindi siamo al limite al pareggio tecnico :-P
Poi, quello che mi viene detto e' che il liquido e' H2O demineralizzata al 100%, non c'e' altro. Mi baso su quel che scrive Angelo sul sito, non avendo in mano il liquido. A parte l'"informazione" che viene passata a quell'acqua e che -nella misura di 25 ml sul volume del liquido di raffreddamento- riesce a passare alla camera di combustione.
Io capisco che il magico sia affascinante, ma in questo caso c'e' bisogno di una magia bella grossa per far funzionare la cosa.
Per andare in vantaggio sul signor Angelo, comunque, stasera scrivero' sia al centro test di Capalle, sia al team Gresini. Se i dati sono positivi non avro' problema a fornirli ai lettori.
Ma allora non capisco perche' gli stessi dati non li abbia gia' forniti il signor Angelo ai suoi possibili clienti...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney
Diciamo che non mi metterei a correre dietro a quelle 'invenzioni' straordinarie, ma in linea di principio sono d'accordo con Silvio, dobbiamo conservare la mente aperta. Ovvio che ognuno si fa una sua scala di probabilità presunte e se deve fare una certa serie di cose importanti, può anche decidere di mettere la verifica di quanto affermano, all'ultimo posto, o può anche decidere di non farla, ma in tal caso non avrà mai la sicurezza di essere nel giusto.
Ah...la scienza odierna sarebbe apparsa magia qualche centinaio di anni fa e si rischiava anche il rogo, magari! :-)
La storia ci insegna svariate cose, tra cui che ci sono i filibustieri venditori di fuffa e che cose ritenute fantastiche, o impossibili, magari poi diventano patrimonio di tutti, ma nel frattempo si è dato del filibustiere e venditore di fuffa a chi le proponeva. Si pensava impossibile anche che la Terra ruotasse intorno al Sole :-)
Ho sentito fare affermazioni simili, in campo automobilistico, anche sul cuscino orgonico. Me ne è passato uno per le mani, ma non ho avuto il tempo di provarlo. Con quello che consuma la mia auto, sarebbe stato un toccasana :-)

Se fai la prova, facci sapere l'esito

gabriele ha detto...

Ciao Silvio,

mi stai dicendo che l'acqua in questione è acqua omeopatica?

:-)

ciao,

gabriele

domenico canino ha detto...

@Celani
caro prof. Celani, con tutta la stima che ho per lei, la sua battaglia è persa dall'inizio:
il punto è proprio il fatto che si possono buttare miliardi di euro sull 'ITER, e non si trovano pochi spiccioli per studiare le LENR. Questo mi fa subito pensare che ITER non darà mai frutto e quindi continuerà ad essere un big business per scienziati, laboratori e fornitori scientifici; mentre le LENR anche se daranno qualche frutto, saranno sempre ostacolate per un semplice motivo: costa troppo poco studiare e sperimentare, e dunque dove sarebbe il guadagno dei grandi carrozzoni pseudoscientifici? Follow the money, funziona sempre! E' assolutamente ultra peer-rewiewed!

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
"la scienza odierna sarebbe apparsa magia qualche centinaio di anni fa"
Ricordiamoci infatti cosa dicevano alcuni accademici dei fossili marini trovati in montagna prima che si scoprissero certi concetti di geologia... Che era una truffa perpetrata dai pellegrini che li raccoglievano al mare e li facevano cadere in montagna per avvalorare le sacre scritture riguardo il diluvio universale... :-D
E ancora oggi io sono impressionato di come un disegnino stampato su un etichetta possa far scattare l'antitaccheggio al supermercato... Ho una certa esperienza di vestiti comprati da Decathlon che anche dopo ripetuti lavaggi facevano scattare l'allarme al Carrefour... Però ridiamo se qualcuno ci parla di orgone... :-D
Il signor Joule se vedesse oggi un computer penserebbe che è solo un dissipatore termico di energia elettrica, non avrebbe alcuna comprensione dei flussi informazionali che ne fanno quello che noi chiamiamo computer... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Ho una certa esperienza di vestiti comprati da Decathlon che anche dopo ripetuti lavaggi facevano scattare l'allarme al Carrefour..."

Al Carrefour raccontano una versione diversa, taccheggiatore! :-D

Silvio Caggia ha detto...

@Gabriele
"mi stai dicendo che l'acqua in questione è acqua omeopatica?"
Da quanto ho letto nel sito di Barney ho dedotto che si trattasse di acqua "informata".
Che poi sia acqua di radiatori di auto che non hanno passato la revisione diluita alla 100000CH o acqua su cui hanno meditato degli ingegneri buddisti della motorizzazione di Katmandu' o altro non lo so :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

Tornando in thread, mi fa piacere sapere che pare ci siano trasmutazioni negli esperimenti di Celani. Finora ci siamo fossilizzati nell'aspettarci eccessi di calore (quelli sono la specialità di Rossi), che forse sono troppo lievi e al limite dell'errore di misura e comunque di per sè vorrebbero dire poco, salvo arrivare a poter usare Ragone, ma mi pare difficile. Invece, le trasmutazioni sono firma nucleare precisa e se davvero Celani era arrivato a poterle documentare, il fatto che sia stato praticamente 'messo in condizioni di non operare' è allucinante.

RED TURTLE ha detto...

Ma dico, Celani non poteva usare il deuterio un po prima?

E il filo di costantana non lo poteva trattare in modo di renderlo più ruvido.

In quanto alla "fusione fredda"... Non avevamo detto che si tratta di fissione del litio-6 e di altri fenomeni collaterali... Con un cop che parte da 3...

Ma che massimizzando lo si arriva anche a 10 ma accompagnato a reazioni incontrollate...

Celani un consiglio fraterno: FUGGI DALL'ITALIA... non so se hai mai letto il blog di Paolo Franceschetti... Ma sembra che in Italia abbondano gli omicidi mascherati da incidenti stradali.

A capo dell'ENI C'era un certo Paolo Scarponi... Ora lavora per i Rothschild.

Ti consiglio, come a Gianni Lannes, di andare in Austria, nazione che NON ha il nucleare, ma che soffre la vicinanza a Vienna di una vicina centrale nucleare Ungherese.

Intanto in USA, hanno risolto il problema degli eccessivi costi delle vecchie centrali nucleari... Hanno abbassato per decreto la quantità di radiazioni accettabili nell'ambiente e hanno deciso di proseguire con le vecchie centrali in funzione, infischiandosene di misure di sicurezza necessarie, come il doppio contenimento, il core-catcher, gli assorbito di idrogeno.

REDTURTLE

RED TURTLE ha detto...

Scusate dell'ortografia, ma il tablet si mette a correggere quel che scrivo!

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails