BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

sabato 23 maggio 2015

Pioggia, F1, LENR,
indovinelli e sciarade in 22p style!

Buon fine settimana a tutti. Portiam pazienza per il crollo delle temperature, che ci ha fatto correre a ritrovare qualche capo già messo da parte col cambio di stagione. L'acqua è una benedizione per le campagne, almeno come sta cadendo in centro Italia, dolce e costante, senza scrosci dilavanti. La terra spaccata e siccitosa per il caldo prematuro e fuori stagione, ora si riprende, nutre, impasta. Orti, frutteti e coltivazioni ringraziano.

Ai veri appassionati di F1, quelli cioè che sgranano gli occhi su PU, aerodinamica, stili di guida dei piloti e strategie dai box (ma non su sponsor, glamour, gossip, vip ecc.), auguro un buon weekend monegasco, finalmente un GP tutto in diretta su mamma Rai: dalle prove libere di stamattina (ore 11 su Rai Sport 1), alle qualifiche (ore 14 su Rai 2), alla gara di domani (ore 14 su Rai 1).

Agli appassionati di LENR, segnalo fresca fresca la news di un ennesimo tentativo di replica Parkhomov/Rossi, ormai son come le ciliege: "Denis Vasilenko will update us with a youtube link for live streaming when he starts the experiment."

In mancanza di tempo per dedicarmi a post impegnati e impegnativi, vi regalo un indovinello e due sciarade semplici semplici, proprio da neofiti (gli addicted mi perdonino!). :-)


Che cos'è?

Nessuno vorrebbe esserci portato, 
ma tutti vogliono portarselo con sé! 


Cuoco vecchio fa buon brodo

Le nozze d'un famoso chef novantenne
si festeggiavano sotto la xxxxxxx.
Per il caldo la giovane moglie svenne;
sposa per amore, per soldi o xxx xxxx?


Un sentimento elevato al cono!

Quel gelataio inventò xxx xxxxx
un nuovo mix: il gusto "xxxx-xxxx"!

159 : commenti:

Roberto Bletzo ha detto...

daniele
qui al nord sta piovendo costantemente e con calma quasi tutti i giorni da un paio di settimane.
Si comincia a temere che questo anno possa assomigliare a quello appena passato.Le previsioni per la prossima settimana. non sono certo rincuoranti..
Succede che non si ha più possibilità di scegliere un giorno della settimana a piacere per trattare, ma si è tutti obbligati ad approfittare del giorno a disposizione.
Così in quel giorno la valpolicella si riempe di rumore di trattori e atomizzatori distinguibili dalle tante nuvolette di acqua nebulizzata.(magari fosse solo acqua)

Daniele Passerini ha detto...

@roberto
Ciao Robi, ormai nord e centro-sud Italia appartengono a zone climatiche totalmente disgiunte a quanto pare! Qua in Umbria è molto diverso dall'anno scorso, fino all'altro ieri la terra era arsa e i ruscelli in secca e non bastano certo questi due giorni di pioggia a cambiare le cose... è proprio la stabilità media del clima mediterraneo ad essere saltata. Vediamo come sarà questa estate.

Alessandro Pagnini ha detto...

A Prato, domenica scorsa c'era gente a fare il bagno nel 'Bozzo della Morte' del Rio Buti, un affluente del Bisenzio.

Googlando ho scovato questo link con una bella foto del posto in questione:

http://www.nikonclubitalia.com/forum/topic/305415-un-angolo-della-polinesia/

roberto rampado ha detto...

Sono appena diventato membro e quindi saluto tutti.
Do la soluzione, criptata ma non troppo...

La cellula regola l'amore per la pera...

Alessandro Pagnini ha detto...

Ragazzi, voi di amore per le pere (e per le canne) mi sa che ce ne avete anche troppo! :-D

Scherzo ovviamente. Benvenuto Roberto! :-)

Silvio Caggia ha detto...

Bravo Roberto!

CLaudio Rossi ha detto...

Roberto Rampado

la "cellula" non la capisco; la "regola" sì: anzi a guardarci dentro c'è quasi tutta la soluzione.

Daniele Passerini ha detto...

@Roberto Rampado
Benvenuto!
E ben fatto, ottima criptazione! :)

@CLaudio
Per non capire la "cellula"... due giri FERMO IN PRIGIONE per penitenza! ;)
Per la "regola" è proprio vero: c'è quasi tutta la soluzione, perfetto!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Claudio

La cellula è la stanzulla del carceratillo, lo sanno anche i bambini ;-)


@ Daniele

Domani finalmente il gran premio in chiaro, solo che a Montecarlo basta vedere le prime 3 curve, poi o incidenti, o cedimenti, o sorpassi ai pit stop, altrimenti fanno il trenino.
Un po' avvilente :-(

Silvio Caggia ha detto...

Patrick Mc Elvenny
May 23rd, 2015 at 4:36 AM
Dear Andrea Rossi:
Is it possible that you publish some photo of the 1 MW plant, maybe hiding particulars that could disclose the site ?
Waiting for the final results of the test we could get some solace from some photo of this historic thing.
Godspeed,
Patrick

Andrea Rossi
May 23rd, 2015 at 7:28 AM
Patrick Mc Elvenny:
It is not impossible, using a technology to forbid that the photo can reveal undisclosable particulars, but at the same time allowing a good view. We already did in former photos, we are refining the technique.
Warm Regards,
A.R.

Mc Elvenny mi ricorda un po Nevanlinna... Se anche non fosse lui la risposta di Rossi è sicuramente per lui :-)

bertoldo ha detto...

daniele " è proprio la stabilità media del clima mediterraneo ad essere saltata. Vediamo come sarà questa estate. "

e secondo te è saltata per i cambiamenti climatici inesistenti o per chi gioca con il tempo atmosferico ? e' proprio difficile prendere le parti contro i nazisti Usa che stanno devastando tutto il possibile ? oppure pensate che le varie malattie delle varie piante che flagellano l'italia sia un caso o pensate che quella foto del post sia un caso e perchè meteo giornale non fà vedere passo passo quello che accade con i satelliti e non mette le rilevazioni ad infrarossi sovrapposte alle nuvole in modo che si possa vedere facilmente come i riscaldamenti indotti in atmosfera da haarp o simili , uniti con le scie chimiche che bloccano le perturbazioni le accellerano creano alte pressioni artificali , siano la causa di questo tempo di m@@da , mai visto prima ? aprite gli occhietti che questo non è un gioco o un passatempo e' la distruzione programmata dell'Italia e non solo .

Robbins ha detto...

Cartina metereologica curiosa.

domenico canino ha detto...

che squallore vedere la brillantezza di nevanlinna sommersa da post ridicoli e disgustosi; sembra di essere in una osteria davanti al lupanare di Pompei...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico

Io da giorni non metto occhio su Cobraf. Ci sono buoni elementi con argomenti interessanti e rispettabili, anche tra chi ha opinioni molto diverse dalle mie, ma l'ultima volta eravamo arrivati a postare le foto dei trans (mi pare alludendo ad Elisabet), fortunatamente con le parti intime coperte, ma comunque ben individuabili. Non scherzo, eravamo arrivato a questi livelli di discussione. Francamente inaccettabile, dato l'argomento del forum.

Alessandro Pagnini ha detto...

Bene, ora mi sa che almeno fino a dopo il GP non ci rivedremo :-)

@ Daniele
Incrociamo le dita! :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
Incrociamo!
E speriamo non sia una "gara-trenino", visto che i sorpassi in zona podio potranno esserci o alla partenza o in occasione dell'unico pit stop (o giusto se si aggiungesse la variabile pioggia). A Montecarlo più che mai, vince chi non fa errori e il rischio di strafare - vedi ieri Rosberg - è sempre in agguato.
Buon GP :)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro
Per ora trenino da copione...

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Yawn!

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandra
Verstappen - che per fortuna è uscito illeso da quel bruttissimo frontale - ci regala un finale da cardipalma! Ora occhi sgranati fino al traguardo!!! o.O

Daniele Passerini ha detto...

Povero Lewis...

Alessandro Pagnini ha detto...

Ahahahah, ma alla Mercedes quando le Ferrari sono a meno di 20 secondi gli va in pappa il cervello! :-D

Mauro elia ha detto...

@ Silvio Caggia (se ha voglia) o chi a voglia di spiegare..
E' morto john Nash il matematico della teoria dei giochi..
Chiedo a te che ti diletti anche di logica.. per parlare del più e del meno..
Avevo un poco di tempo per dare un occhiata su wiki e non ho capito perchè nel dilemma del prigioniero si assume che se i sospettati confessano (entrambi) dichiarandosi innocenti accusandosi a vicenda del reato, saranno condannati a 6 anni di carcere.. a me sembra una assunzione arbitraria.. se non si capisce chi dei due è il colpevole si condannano tutti e due? capito che è un esempio, forse ci voleva un esempio migliore, non lo capisco tanto...intendo dire che se si assume in partenza una roba non molto realistica e (se non ho capito male) nessuno dei due confessa prende un anno di carcere, quindi dovrebbe essere lo stesso se si accusassero vicendevolmente.. boh..

Mauro elia ha detto...

Rileggendomi, ho scritto in maniera contorta..sorry

Silvio Caggia ha detto...

@Mauro Elia
L'esempio di Nash è molto bello ed aiuta a capire i comportamenti umani.
L'esempio suppone che il reato in questione sia punito dal codice penale con 6 anni di reclusione, più uno per la detenzione d'armi totale 7. La discrezionalità del giudice prevede che in caso di confessione (pentimento) si abbia uno sconto di pena di 1 anno (5 anni di reclusione + detenzione d'armi = 6).
Senza prove verrebbero entrambi assolti facendosi solo 1 anno per detenzione d'armi (fatto oggettivo inconfutabile).
La discrezionalità della polizia nell'esempio è tale che se uno dei banditi si fa accusatore dell'altro (unica prova a disposizione dei giudici) non solo non gli verrebbe addebitato il reato confessato, ma gli abbuonerebbero anche l'anno per la detenzione d'armi.
La logica regge, non è ovviamente un esempio realistico, come sappiamo dai film polizieschi gli accordi (in America) vengono fatti con il primo che confessa, non per il fatto che sia solo uno a confessare... :-)
Ciò che conta dell'esempio è il concetto di equilibrio di Nash, ovvero il fatto che entrambi tenderanno a confessare beccandosi 6 anni a testa, in opposizione al concetto di ottimo di Pareto in cui si beccano solo 1 anno a testa, minimizzando il danno globale.
Quello che Nash ha matematizzato è che comportarsi da individui porta a risultati nel peggiori che comportarsi da gruppo, non solo nel complesso, ma anche a livello individuale.
Insomma il comportamento individualistico è stupido, ragionare per il bene comune è meglio, non solo nell'insieme ma anche per l'individuo.

Mauro elia ha detto...

@ Silvio Caggia
..Ciò che conta dell'esempio è il concetto di equilibrio di Nash, ovvero il fatto che entrambi tenderanno a confessare beccandosi 6 anni a testa, in opposizione al concetto di ottimo di Pareto in cui si beccano solo 1 anno a testa, minimizzando il danno globale.

Dicevi appunto che non ė un esempio molto realistico e che serve a fare passare il messaggio che il comportamento individualista non è intelligente

dare 6 anni a testa se confessano rimane anche poco realistico.. mi sembra che per confessione si intenda nell'esempio che l'uno accusa l'altro, quindi non si saprebbe chi ha compiuto il reato (es un omicidio) e dovrebbero beccarsi 1 anno a testa per mancanza di prove(secondo me) anche se si intendesse la confessione personale del tipo: si, sono stato io, data da entrambi non aiuterebbe a capire chi è stato, si beccherebbero il concorso in omicidio (non previsto nell'es) bisognava inserire tra le variabili, la confessione personale (sono stato io)+ l'accusa del secondo al primo e viceversa..

Comunque il senso generale era penso quello che evidenziavi
Ti ringrazio per la risposta

Mauro elia ha detto...

Dicevo... bisognava inserire tra le variabili, la confessione personale (sono stato io)+ l'accusa del secondo al primo e viceversa.. e in questo caso non vedo perché dare 6 anni a tutti e due..
Non voglio annoiare, quindi cambiando discorso, abbiamo informazioni riguardo qualche Excess of heat?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro

Che io sappia no. Su ECW si accenna ad un possibile evento LENR, ma tutto da capire. Per adesso direi che non ci sono particolari novità. Speriamo nelle replice annunciate da Rossi

Alessandro Pagnini ha detto...

In compenso abbiamo scoperto, dal Jonp, che esiste anche un E-CAT un po' incerto: non sa se è Hot o solo Warm. E' lì nel mezzo e non sa che strada prendere, poverello!
Rossi però ci conferma che l'importante è esagerare e se proprio si deve salire in temperatura, meglio fare le cose in grande e andare intorno ai 1200 gradi, dove il COP è migliore. Lo dice lui che è meglio salire in temperatura, perchè sa come controllare la reazione, mentre tutti quelli che ci provano, LENR o semplice troppo calore che sia, si ritrovano coi giocattoli rotti. Sai come sarebbero felici di innescare reazioni a temperatire più basse.

Stai a vedere che al TPR ha mandato un hot-CAT proprio per questo. Ad alte temperature, facendo salti mortali, si riesce ad innescare la reazione e, con molta maestria a evitare che fonda tutto, ma con COP deludenti, magari opportunamente rimpinguati da misurazioni....benevole! A basse temperature, la reazione avviene SE E SOLO SE viene introdotto il famoso ingrediente segreto, che credevamo fosse come quello del babbo del panda 'PO', ovvero che non esistesse, invece forse esiste eccome. Non è indispensabile per avere una reazione ottenuta a 'pedate' con l'apporto di temperature altissime e stimolazioni elettromagnetiche (utili anche a smorzare da quel che si è capito), ma forse è quello che fa la differenza per avere una reazione davvero utilizzabile. Sarà così?

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Rossi ha diffuso nuove foto:
http://www.lenr-forum.com/forum/index.php/Thread/1692-Rossi-listen-to-new-to-the-1-MW-plant-New-pictures/?postID=4919#post4919
I troll che hanno intasato cobraf potranno divertircisi per i prossimi sei mesi! :))

Alessandro Pagnini ha detto...

La prima dovrebbe intitolarsi "Dica trentatre" ;-)
Rossi con lo stetoscopio è mitico! :-D

domenico canino ha detto...

La vera notizia ovviamente non è la foto, ma l'affermazione di Andrea Rossi:
COP increases with T. E' un indicazione chiara, non interpretabile da cazzeggiatori. Se è vera può essere utile ai replicatori.

gio ha detto...

uhe .......come va???

.....occhio all'Uspto sez. trademark, dovrebbe essere prossimo il responso( un mese circa dalla data dello statement of use).....

a presto ;)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio
Daccelo tu un occhio per noi. Appena c'è qualche novità, subito a rapporto, mi raccomando! ;-)

gio ha detto...

@ alessandro

agli ordini;)

gio ha detto...

OT

ma molto interessante, ve lo segnalo:

http://www.econopoly.ilsole24ore.com/2015/05/27/con-gli-occhiali-di-nash-si-vede-meglio-il-gioco-della-grecia/?uuid=PDOTRSv1

domenico canino ha detto...

@giò
vedi che Industrial Heat non è più la detentrice dell'application del brevetto; nevanlinna ha trovato questo:
Hanno trasferito la proprietà di "IPH International BV" dalla società in Delaware [già individuata come controllante] a una societa di diritto britannico. Società, questa, che ha Thomas Francis Darden II come director. Quindi Darden e soci detengono i diritti dell'applicazione US20140326711 A1. Dopo lo speech all'ICCF19 è passato a Londra per firmare le carte relative a IH Holdings International Limited.

La parte finanziaria della storia è in pieno movimento.

Insomma diritto britannico e non più USA. Perchè? Cosa c'è dietro? E' probabilmente la ricerca di regime fiscale più adatto agestire grandi introiti. Come ha fatto lo stesso Marchionne, che si ha spostato Fiat tra Olanda e Gran Bretagna. si vede che Thomas Darden, si sta preparando alla parte commerciale della faccenda, e noi ci si gingilla con le foto. Follow the money è sempre più attuale in questa faccenda.

domenico canino ha detto...

@giò
vedi che Industrial Heat non è più la detentrice dell'application del brevetto; nevanlinna ha trovato questo:
Hanno trasferito la proprietà di "IPH International BV" dalla società in Delaware [già individuata come controllante] a una societa di diritto britannico. Società, questa, che ha Thomas Francis Darden II come director. Quindi Darden e soci detengono i diritti dell'applicazione US20140326711 A1. Dopo lo speech all'ICCF19 è passato a Londra per firmare le carte relative a IH Holdings International Limited.

La parte finanziaria della storia è in pieno movimento.

Insomma diritto britannico e non più USA. Perchè? Cosa c'è dietro? E' probabilmente la ricerca di regime fiscale più adatto agestire grandi introiti. Come ha fatto lo stesso Marchionne, che si ha spostato Fiat tra Olanda e Gran Bretagna. si vede che Thomas Darden, si sta preparando alla parte commerciale della faccenda, e noi ci si gingilla con le foto. Follow the money è sempre più attuale in questa faccenda.

Barney ha detto...

Del tutto OT, come del resto quasi tutto il thread :-P

Un articolo del 2006 che stronca immediatamente l'EmDrive di Shawyer, quello che "la NASA dice che funziona", e invece no.

E' notevole, perche' tutto quello che Costella scrive si puo' applicare pari pari al 95% delle scoperte breakthrough che funzionano solo dopodomani.

Eccovelo:
http://web.archive.org/web/20070928075504/http://www.assassinationscience.com/johncostella/shawyerfraud.pdf

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney

Chissà come se la ride Emidio, che, almeno nella sua ottica, resterebbe l'unico gallo nel pollaio ;-)

Ora vado a vedere. Se è proprio corto corto lo leggo, altrimenti guardo solo le figure :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

Troppo tecnico, troppo lungo e troppo in inglese. Però ho letto il primo paragrafo. Sbaglio o questo Costello sta criticando una teoria? Ma alla NASA non avevano fatto un esperimento? La differenza fra le due cose è cruciale.

Barney ha detto...

Il bello di quell'articolo e' che di tecnico c'e' solo il necessario: lo capisco pure io, e lo premette Costella. Tutte le formule messe li' da Shawyer sono -per dirla con l'articolista- fluff. Dai, l'inglese e' elementare, e' comprensibilissimo tutto.

C'e' UNA cosa da capire, usando gli strumenti della fisica classica: pòle una microonda rimbarza' nel cono cosi' da fallo mòve?
...
NO (cit. Berlinguer ti voglio bene).

E c'e' una cosa da assumere per vera se -come me- non si hanno gli strumenti di conoscenza per verificarla: Ma se si invoca la fisica quantistica, e Einstein, le cose cambiano?
Anche qua l'articolista dice di no, argomentando molto semplicemente.

Sugli esperimenti di NASA, chiederei per una volta di stare a sentire se non me almeno Laureti. Entrambi siamo "del ramo". Io ho il vantaggio che sistemi per misurare spinte piccole li vendo. E i miei colleghi li producono.
Incidentalmente, produciamo e vendiamo anche sistemi di propulsione "classici", in cui si espelle una massa e si ottiene -miracolo!- una spinta. E anche quelli funzionano.

So come si fanno gli esperimenti, so come si misurano le spinte, so che l'accrocchio messo su da CINQUE persone di NASA (che non vuol dire "tutta NASA") ha cosi' tante falle che NON puo' misurare nulla di significativo in quelle condizioni.

Ti lascio a questa splendida frase (che fa il paio con "affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie"). Si parla proprio della parte scientifica del lavoro di Shawyer, piena zeppa di equazioni e formule:

"The only problem is that, unless you intimately know the equations that he throws around like confetti at a wedding, his unclear and badly explained twists and turns are likely to leave you wondering whether he really must be a genius of Einsteinian proportions.
(This is an unfortunate misconception that many people have: that a genius is someone who says things that no one else can understand. The truth is that a genius is someone who can make every-one understand.) "

Canino, che ne dici?
Io concordo in pieno :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Barney

"...so che l'accrocchio messo su da CINQUE persone di NASA (che non vuol dire "tutta NASA") ha cosi' tante falle che NON puo' misurare nulla di significativo in quelle condizioni...."

Mi basta questo! :-)
Ovviamente prendendo per buona questa affermazione.
Ho seguito così poco la faccenda che potrebbe benissimo essere come dici, per quanto ne so.


"...The truth is that a genius is someone who can make every-one understand..."
Kurt Godel, ad esempio, avrebbe dovuto essere un grandissimo idiota, altro che genio. Pensa che una volta per un compleanno del collega professore Einstein, noto zuccone, gli presentò in guisa di regalo, una teoria che, basandosi, molto sui lavori dello stesso Einstein, ipotizzava che (vado a memoria...) se l'universo avesse avuto certe caratteristiche, sarebbero stati possibili dei viaggi nel tempo. Einstein confessò di non aver capito nulla della teoria, ma che si fidava dell'amico, che ovviamente non doveva essere quel genio logico/matematico che molti sostengono fosse :-D

Detto tra noi, ci sono geni che corrispondono a quella descrizione e ce ne sono di quelli che invece la disattendono. Generalizzare troppo fa male, è il modo in cui, ad esempio, si richia di diventare razzisti, perchè si danno per scontate cose che magari hanno anche una reale valenza statistica, ma non sono totalmente applicabili, quando sarebbe più corretto porsi l'obiettivo, quando è possibile, di valutare la persona che si ha di fronte nella propria unicità.
Nel caso dei geni, ritengo l'aforisma proposto neanche troppo generalizzabile, tra l'altro, ma che io abbia ragione o torto, non credo che ci cambi molto :-)

Robbins ha detto...

In realtà la citazione è incompleta.

"Pole ... ecc."
"E' aperto il dibattito"
"No"
"E' chiuso il dibattito"

Gli scettici non amano mai il dibattito - ne dimenticano perfino il nome. A prescindere dalle micro-onde, ovviamente.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Robbins
@ Barney

Apprezzo la citazione di Benigni, per cui onestamente non stravedo sempre, tuttavia, il film in questione, mi è partcolarmente caro per la caratterizzazione, sicuramente un po' esagerata ma gustosissima, di personaggi che non era raro incontrare qui dalle mie parti.
E con un po' di pazienza si scovano tuttora :-)

domenico canino ha detto...

@Barney
Vuoi la mia definizione di genio? E' un tizio che fa una cosa che gli altri non hanno mai fatto, che cambia la vita degli uomini in meglio, e che funziona ( al di là di ogni ragionevole dubbio). E geni si nasce non si diventa. Per coloro che non sono dei geni, quorum ego, resta la soddisfazione di capirli prima degli altri e tentare di aiutarli, io ho anche fondato nel 2004 una associazione che lo fa, ma non mi si fila nessuno, perchè quelli intelligenti non superano il 2%.Il 98% del resto va di pancia e non di testa e va appresso agli Dei ed altre fole similari.

domenico canino ha detto...

Esempio di genio? Nathaniel Mulcahy che ha ideato e prodotto e dimostrato la Lucia stove, un piccolo fornello a pirolisi coassiale con schema di ugello a vortice di schema di Fibonacci. Io l'ho testato di persona e funziona benissimo e nelle sue declinazioni varie è stato prodotto in decine di migliaia di esemplari che hanno aiutato le donne che cucinano in molti paesi del terzo mondo ad usare poca legna, a produrre pochissimo fumo e mangiare di più, meglio, ed a non rimanere intossicate dal fumo dei loro fuochi tradizionali. L'ho conosciuto grazie a Bertoldo e Mistero, e li ringrazio ancora. Fatti concreti, come vedi, non ridicoli test del Mensa.

CLaudio Rossi ha detto...

@ domenico canino

A proposito del certamente geniale Nathaniel Mulcahy, sembra che da tempo siano spariti dalla circolazione i suoi prodotti che venivano realizzati in Italia a Tortona e venduti anche sul web. Sai mica perchè ?

domenico canino ha detto...

Sì, è così. Nat ha avuto a Tortona ed in Italia problemi economici e burocratici. E' dovuto ritornare in America a fare impresa sociale. Non vende più le stufe per il momento, ma solo la tecnologia ai paesi del terzo mondo con fabbrichette chiavi in mano ad organizzazioni ONG. Ma le sue stufe sono state prodotte in migliaia di esemplari in molti stati africani, ed ad Haiti, etc. Ora di recente ha annunciato che produrrà un nuovo modello in USA, ma non è ancora sul mercato. Nat è un genio nella termodinamica ma non nella gestione del business che dovrebbe affidare ad altri.

domenico canino ha detto...

levi e parkhomov
http://bit.ly/1HXbmKA

domenico canino ha detto...

Finalmente vediamo il tentativo di replica di Levi-Uppsala, ma funzionerà? Daniele non ci puoi dire niente?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico

"...Finalmente vediamo il tentativo di replica di Levi-Uppsala, ma funzionerà? Daniele non ci puoi dire niente? ..."

Dove lo vediamo? Hai un link?

Robbins ha detto...

Macché ... . Vediamo Levi che prova in un calorimetro UNIBO un "osso di cane" russo.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Robbins

Replicosky, dunque? ;-)
Oddio, se funziona adottiamo anche quella....SE funziona! :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico
Daniele non ci puoi dire niente?
No!!! :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Robbins
Macché ... . Vediamo Levi che prova in un calorimetro UNIBO un "osso di cane" russo.
Dovrebbe essere il "famoso" calorimetro che UniBO fece costruire e mettere a punto a Levi, Villa, Bonini, Campari, Ferrari per testare l'E-Cat...

Robbins ha detto...

@Daniele Passerini

Appunto. Non ci voleva molto.

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Qualcuno ha tempo di vedere di cosa si tratta!
http://www.lenr-forum.com/forum/index.php/Thread/1706-%E2%80%9CNew-Result-of-Anomalous-Heat-Production-in-Hydrogen-loaded-Metals-at-High-Tempe/

Robbins ha detto...

L'autore Songsheng Jiang è un professore in pensione che ha scritto questi papers, e magari altri:

http://link.springer.com/search?facet-creator="Songsheng+Jiang"

Merlian ha detto...

Sembra che l'MFMP abbia registrato un eccesso di calore durante la sua ultima replica che è ancora in corso!

Daniele Passerini ha detto...

@Merlian
www.quantumheat.org/index.php/en/home/mfmp-blog/477-glowstick#!Cal_710w_720C

Daniele Passerini ha detto...

@merlian
http://www.quantumheat.org/index.php/en/home/mfmp-blog/477-glowstick#!Cal_710w_720C

Daniele Passerini ha detto...

@Robbins
L'autore Songsheng Jiang è un professore in pensione...
Pensionato???
Come disse Henry Ford: "Chi smette di imparare è vecchio, sia a venti che a ottant’anni."
E questo "giovanotto ad honorem" cinese, oltre che continuare a imparare, sta dando una bella lezione ai tanti vecchi dentro e/o fuori che da anni si/ci dicono che le LENR sono impossibili.
Pazienza... pazienza... pazienza...

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
SCUSATE! Ma è vero che Ocasapiens ha soprannominato "Passero bis" Camillo Franchini?
Se io e Franchini pari siamo - puro surrealismo - allora significa che in questa società liquida ormai tutto si mescola e diventa indistinguibile, proprio tutto, al punto che io presto spiegherò le mie ali d'oca e Ocasapiens si rintanerà in un nido da passerotti. E per nemesi la chiameranno Silvye "Ocasapiens-passera-ter" Coyaud. :D

Robbins ha detto...

Cosa dovevo dirti, che era fresco come una rosa e in piena attività accademica, anche se non lo era?
L'ultimo paper è del 2010 (communicated from Edmond Storm, che credo tu conosca) e riguardava questioni di geofisica fusionista. Adesso lo stesso studioso arrostisce i tubi. Bene.

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Chiedo venia se scavolo un po' ma oggi mi sono beccato una di quelle mini influenze lampo da 24 ore e sono a letto sotto una abbondante coperta... e ho freddo!! :)
Mi distraggo un po' via iPhone.

Daniele Passerini ha detto...

@robbins
Cosa dovevo dirti, che era fresco come una rosa e in piena attività accademica, anche se non lo era?
No, no, non intendevo questo, tutto l'opposto: W cotanti pensionati! :)

domenico canino ha detto...

@daniele
ti faccio saltare già dal letto:Andrea Rossi ha detto che Silvio Caggia è una brava persona, perchè è uno dei guys of 22 passi; good guys ci ha chiamati Andrea; Tutto va bene, mi piace essere perso in giro da andrea, è un onore, anche se mi piacerebbe invece sapere di più delle strategia di sviluppo economico ed industriale; accontentiamoci del cazzeggio, ci tira un pò su.

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Veramente io chiedevo a Rovnak solo il link della fonte da cui attingeva i dati, ma il mio inglese deve essere pessimo se è sembrato che volessi stabilire un contatto con lui... :-)
Comunque la "raccomandazione" di Rossi me la incornicio... Ne sono sorpreso ma onorato! :-)
We are good people...
Come lo traduco? Brava gente? :-)
O devo immaginarlo come don Vito Corleone che dice che sono un bravo picciotto? :-D

domenico canino ha detto...

@silvio
io la intenderei così, io (Andrea Rossi) vi leggo almeno ogni tanto; e distinguo coloro che tentano di ragionare dai soffiatori d'aria; almeno abbiamo un piccolo riconoscimento nelle nostre elucubrazioni intorno al gatto.

Silvio Caggia ha detto...

https://m.youtube.com/watch?v=RWi-upIdWtA
Ingegneri! Per carità... 33... 33... 33! :-)

Ops... Volevo dire... Ingegneri! Sarebbe ora di iniziare a commentare i dati dell'ultimo esperimento dell'MFMP?

www.quantumheat.org/index.php/en/home/mfmp-blog/477-glowstick

Silvio Caggia ha detto...

Ovviamente sarebbe bene che commentino in ordine: Ingegneri, mezzi ingegneri, ingegnericchi, e solo infine i quaquaraqua' (ho volutamente escluso una categoria sciasciana). Grazie.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

Noi dove stiamo, nei quaquaraquà? :-(
:-D

Se Rossi ci legge lo saluto, ma di sicuro ci legge con poca attenzione, altrimenti non ti avrebbe qualificato come good boy ;-)

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

OK, ho guardato anch'io nel link di Barney

http://web.archive.org/web/20070928075504/http://www.assassinationscience.com/johncostella/shawyerfraud.pdf

e poi ho cercato il lavoro Roger Shawyer

http://www.newscientist.com/data/images/ns/av/shawyertheory.pdf

Costella ha ragione. La scomposizione delle forze è errata.

La relatività non sposta il problema.

Costella ha trovato degli errori ma non ha spiegato perchè non può funzionare.

Il perchè l'ho spiega Sean Carroll qui:

http://www.preposterousuniverse.com/blog/2015/05/26/warp-drives-and-scientific-reasoning/

Infine un aggiornamento.

Ho cercato di riscrivere al meglio che potevo (l'ho rivisitato almeno una 20 di volte credo) il mio esperimento sulla forza centrifuga, arrichendolo con un disegno che spero aiuti a capire le mie ragioni:

https://www.academia.edu/12002219/Centrifugal_Force_Negative_Mass_and_Space-Time

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
Noi in genere siamo nella categoria omessa... :-D
Se non sai chi fa quaquaraquà ti consiglio di esercitarti con questo: ecx.images-amazon.com/images/I/91pKd0PRKyL._SL1500_.jpg

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

Eheheheh, devo acquistarlo allora, ma data la mia età e quella di mia figlia, per evitare il ridicolo dovrò farmelo spedire in pacco anonimo, come per i sex toys! :-D

nemo ha detto...

beh, io sono nella categoria di nessuno...! :-D

andrea.s ha detto...

Speriamo che oggi non ci legga AR, se no si accorgerà che ci sono anche i cattivi qui (categoria trasversale a quelle di Sciascia). Premesso che sono cattivo posso fare una domanda a Nemo.
Nemo, hai riflettuto sul fatto che in una capsula in moto circolare intorno a un vincolo di massa trascurabile non è la luce a curvare ma la tua traiettoria? Mi sembra che ci si perda in un bicchiere d'acqua nella ricerca di illuminazioni rivoluzionarie.

nemo ha detto...

Andrea.s lo hai scoperto finalmente! E' esattamente così che funziona il principio di equivalenza!

Se non ci credi puoi visionare la spiegazione qui:

https://www.youtube.com/watch?v=5jpT8zw6ax8&index=7&list=PLDB15F7E29A5F0426

:-D

nemo ha detto...

Oppure puoi ritrovare la stessa cosa qui:
http://articles.adsabs.harvard.edu/full/1990MNRAS.245..720A

e lo stesso articolo spiegato dall'autore per "Le Scienze" qui:

https://www.dropbox.com/s/uypd1ha1k6w66ux/BuchiNeri_Fcentrifuga.pdf?dl=0

andrea.s ha detto...

Sì ma dov'ė la scoperta e dov'è la necessità o l'utilità di una massa negativa equivalente?

nemo ha detto...

Più o meno è il sacro graal per la fisica.

Qui un altro articolo di "Le Scienze": https://www.scribd.com/doc/143598613/Da-Le-Scienze-2000-379-2-Energia-Negativa-La-Sfida-Della-Fisica#fullscreen

nemo ha detto...

Ed è anche strettamente correlata con il bosone di Higgs.

nemo ha detto...

e l'infalzione...

nemo ha detto...

Qui una bella spiegazione di come funzione il meccanismo di Higgs: http://prometeo.sif.it/papers/online/sag/028/03-04/pdf/03-scienza-in-primo-piano.pdf

nemo ha detto...

E la controversa costante cosmologica introdotta da Einstein nella sua equazione. Einstein era coinvito di aver fatto un errore madornale, ma oggi tutti i modelli cosmologici la usano

andrea.s ha detto...

Ok leggerò Abramowicz...vediamo quanto c'entra. Grazie

domenico canino ha detto...

Vedete il bello di 22 passi versione "free troll" è questo, si può parlare, essere criticati, linkare cose nuove anche se controverse e magari è fuffa; ma con educazione ed un minimo di tentativo di costrutto;
@alessandro
se Rossi ci considera good people, non è perchè siamo believer, ma perchè ci interroghiamo ogni giorno cartesianamente sulle difficoltà che lui affronta per portare il gatto ad essere negli scaffali per tutti; sento cavolate, come se funziona perchè non è già da Leroy merlin dopo 4 anni di test? Ma in che mondo vivono? Non sanno il gioco di equilibrismo che Andrea è costretto a fare tra finanziatori, customer, comunicazione da tenere viva, senza però dire troppo, militari Usa dietro, aziende petrolifere con tanti soldi pronti a comprare da Darden e John Mazzarino (sì ci sono di mezzo i siciliani) tutto il blocco a peso d'oro, e rallentarne l'introduzione, e potrei continuare, Ieri sera a Report hanno fatto vedere come gli USA, il Canada e la Russia abbiano investito solo nel 2014 tantissimi miliardi di dollari sulla ricerca di petrolio in Antartide; ieri il sole24 ore ha fatto uno speciale/spot per sponsorizzare ITER, una vera vergogna di spese e zero risultati; Rossi è attualmente una pulce tra balene ed elefanti. Ma io faccio il tifo per la pulce.

Gio2 ha detto...

@Domenico
"Vedete il bello di 22 passi versione "free troll"
Vedete il brutto "di la'", pur di provocare hanno tirato fuori un nick-bestemmia...!!!
Incredibile!!

Comunque, da http://www.e-catworld.com/2015/05/31/mfmp-glowstick-test-provided-hope-of-excess-heat-detection-from-lenr-what-next/

James Andrew Rovnak • 8 hours ago

Last night I took a screen shot of temperature of fueled element green trace on recorder & brown trace which was voltage drop across fuel element (volts rms) and then compared trace to the spread sheet COP estimate & immediately saw that the inverted COP looked just like the space between temperature & voltage (brown trace) . One could see voltage which is proportional to power being backed down by controller on power ramp up (ssm) LENR energy was forming or COP was developing. I could also explain the run back at end of test & difficulties experienced by Alan there. ( two incidents of LENR power almost tripping out controller on run backs & the final shutdown). Convinced me of presence of ssm LENR power; now review team will make the more detailed analysis in post test review, but LENR did appear!

Ciao a tutti
Gio2

nemo ha detto...

Dobbiamo forse preoccuparci del fatto che la massa negativa appartenga ad un equazione matematica piuttosto che appartenere alla parte sensibile del nostro mondo?
La mia risposta è no, almeno sino a quando gli effetti sono reali e misurabili.
In fondo in quello che ho fatto ci sono solo tre possibili esiti all'esperimento, di cui solo uno è coerente con quanto sappiamo del nostro mondo 'fisico'.
Dobbiamo sempre giudicare i nostri modelli in funzione del fatto che siano o meno in grado di fare delle previsioni attendibili e misurabili.
La Natura funziona secondo le sue leggi, e non in base ai nostri desideri e ci dobbiamo piegare alla sue fenomenologia.
Non possiamo trovare un perchè a tutto, ma possiamo verificare le nostre ipotesi in modo scientifico.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico
"...il bello di 22 passi versione "free troll" è questo, si può parlare, essere criticati, linkare cose nuove anche se controverse e magari è fuffa; ma con educazione ed un minimo di tentativo di costrutto..."

Quoto con standing ovation! :-)


"...se Rossi ci considera good people, non è perchè siamo believer, ma perchè ci interroghiamo ogni giorno cartesianamente sulle difficoltà che lui affronta per portare il gatto ad essere negli scaffali per tutti; sento cavolate, come se funziona perchè non è già da Leroy merlin dopo 4 anni di test? Ma in che mondo vivono? Non sanno il gioco di equilibrismo che Andrea è costretto a fare tra finanziatori, customer, comunicazione da tenere viva..."

Esattamente! E' vero che non ha ancora fornito al grande pubblico evidenze del funzionamento del gatto, ma coloro che invocano gli scaffali e le mancate promesse per cassare il tutto come fuffa al 100%, mancano di considerare quanto tu dici.


Mauro elia ha detto...

@ nemo
Good job!

Robbins ha detto...

> "E' vero che non ha ancora fornito al grande pubblico evidenze del funzionamento del gatto,"

La domanda dirimente è se le ha fornite almeno al PICCOLO pubblico. Basterebbe questo per essere contenti.

Non uno che negli anni abbia detto una parola meno che generica. Rossi deve far firmare degli NDA veramente di ferro.

domenico canino ha detto...

@Robbins
Io cerco di mettermi al posto di Rossi e ribalto la situazione: mi trovo in mano per caso o per capacità una reazione nucleare che tira fuori calore; prima contatto focardi e mi aiuta a capire e migliorare il dispositivo; poi faccio un annuncio nell'ottobre 2011 con dimostrazione; mi procuro una demo per dei clienti in cui centrano americani e nasa; dopo la demo capisco che i clienti vogliono conoscere il segreto della reazione e forse fregarmi; allora cerco piccoli finanziatori, e faccio accordi di distribuzione; ma non basta, pochi i soldi e poche le possibilità di arrivare sul mercato per ragioni ovvie che questa cosetta che fa calore a basso costo distrugge mercato del gas, del petrolio, del carbone, e persino della legna; salva foreste, mari, inquinamento, etc, ma distrugge la fonte fi guadagno più grande delle aziende del pianeta; capisco che non ci arrivo, che mi bombarderanno di disinformazione e mi faranno fuori anche fisicamente se del caso; ma poi mi arriva una ciambella di salvataggio con un gettone minimo di 25 milioni di doollari da ub fondo americano di un tizio abbastanza noto sconosciuto, Thomas darden; finalmente decido di rivelare il segreto, mi danno i soldi, mi compro 17 case a Miami, metto aposto la moglie e la famiglia, ed in più mi danno un laboratorio dove giocare al piccolo fisico e sperimentare; ma con accordi di NDA forti, perchè anche Darden sa che bisogna muoversi leggeri, non fare annunci roboanti mainstream, pena la reazione immediata dei poteri economici del fossile; Noi sappiamo tramite JONP tutto quello che ci dice Rossi, ma non sappiamo gli accordi finanziari e di mercato che ci sono dietro, siamo al buio; capisco lo scetticismo sul funzionamento, ci sta, ma dire che gli americani sono dei polli che hanno preso un bidone da 25 milioni di dollari, e dopo un anno e mezzo parlano benissimo di Rossi e del gatto, e dei suoi esperimenti, come ha detto Darden ad Aprile a Padova, è veramente ridicolo; per me la prova chiave, la pistola fumante, è nelle parole e azioni di Darden, come aver spostato in fondo britannico la società il 21 Aprile; altrimenti avrebbe detto mi ha imbrogliato, il dispositivo non va, io finanzio 52 ricerche e questa è andata male; punto; non lo ha detto; e ricordo che gestisce un fondo da 2 miliardi di dollari; questo non conta nulla?

Robbins ha detto...

Non ha spostato un bel niente. Le società sono controllate, non controllanti. Da Londra si arriva facilmente alle Virgin Islands per questioni di tasse, e a prescindere. Si fa sempre così, anche per una macchina che DOVREBBE produrre stringhe per scarpe. La pistola è ad acqua. O meglio: può esserlo.

Questo per il bene della precisione.

Mauro elia ha detto...

David contro Golia

Alessandro Pagnini ha detto...

"...La domanda dirimente è se le ha fornite almeno al PICCOLO pubblico. Basterebbe questo per essere contenti...."

Sono d'accordo. Me lo chiedevo nel momento in cui lo stavo scrivendo. A rigore sembra aver convinto un ristretto gruppo di tecnici/scienziati e i consulenti di un acquirente, con prove che però valgono quanto la fiducia che si ha nei componenti di questa sparuta minoranza. Quello che è stato dato in pasto a qualcosa di più che non il 'Lugano Racing Team' e pochi altri, sono i famosi 'TPR pubblicati' sui quali pendono alcune critiche che, se non gli inficiano del tutto, quantomeno esigerebbero dei chiarimenti.
Se supponessimo competenti AND non complici: Stremmenos, Levi, i consulenti di IH che hanno verificato il cammello, il personale di IH che ha prodotto e voglio sperare almeno collaudato gli HotCat del TPR2 (come sembra accertato), allora dovremmo dire che un certo numero di persone pare aver avuto prova del funzionamento. Il ragionamento è viziato dalla possibile non completa accettazione delle premesse iniziali, logicamente connesse da quell'AND.

domenico canino ha detto...

@Robbins
Lei guarda il dito e non la luna. Per me può spostare anche alle Cayman direttamente. Il punto è quello che ripeto, dopo un anno e mezzo di sperimentazioni e test cui Darden e/o i suoi tecnici e analisti finanziari hanno assistito e verificato, va a Padova ad una conferenza sulle LENR per giunta e dichiara che Rossi è un vulcano di idee, e che è sempre in fermento e che tutto va bene. Se il gatto fosse andato MALE, io penso che un grande finanziere non avrebbe avuto difficoltà a dire, guardate io finanzio 50 progetti all' anno, metto delle fiches in vari settori, alcuni vanno a fine, altri vanno male, e questa non è andata come si sperava! Non lo ha fatto e continua a non farlo! Anzi intima a Rossi ad ogni piè sospinto di stare low profile e di ripetere "positive or negative" perchè deve avere il tempo di organizzare finanziamenti e produzioni oppure se la vende ad un pesce più grosso con grande plusvalenza. Dove sbaglio nella mia analisi? A proposito le 17 case a Miami pare siano ancora di Rossi, lei non glie le avrebbe sequestrate, se avesse scoperto di essere stato truffato? L'ipotesi truffa ha senso solo se ci sono dei truffati che denunciano. altrimenti quella è vera fuffa. In ultimo perchè Rossi secondo lei è contento dei tentativi di replica e dei piccoli successi dei replicatori, tanto da complimentarsi via Levi con Parkhomov? Perchè sono la sua assicurazione sulla vita e sul fatto di arrivare sul mercato. Anche se fanno piccoli COP dimostrano che il fenomeno esiste e che dunque anche se rallentano o eliminano Rossi, qualche altro ci sta già arrivando e dunque è inutile combattere l'ineluttabile. Non mi stupirei del fatto che Rossi sotto banco abbia dato qualche dritta ai replicatori. Io al suo posto lo farei.

Paul ha detto...

>un certo numero di persone pare aver avuto prova del funzionamento.

Mettiamoci anche l'ing. Fabiani, che è entrato a lavorare con Rossi convinto che l'E-Cat non funzionasse, e poi ha verificato che invece funziona..(parole sue)

Paul ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul
"...Mettiamoci anche l'ing. Fabiani, che è entrato a lavorare con Rossi convinto che l'E-Cat non funzionasse, e poi ha verificato che invece funziona..(parole sue) ..."

E mettiamoci anche Fabiani! :-)

E poi ci sono quelli di cui non si conosce il nome. Rimane però l'incertezza delle premesse che ho detto: Competenza AND (NOT complicità)

Il mio giudizio nasometrico, che vale per quello che è, darebbe come risultato 'VERO', però capisco che ad altri esca fuori un risultato differente e rispetto il loro punto di vista, come purtroppo non tutti sembrano fare col mio, ovvero con quello, con varie sfumature, prevalente qui sul blog(non unico comunque, per fortuna ci sono anche 'pessimisti' educati con cui si discute civilmente).
Le puntualizzazioni di Robbins le trovo corrette. Una risposta certa ai suoi dubbi non credo la si possa dare. Qui ognuno ha le proprie idee e sensazioni e si fida, più o meno fortemente, del proprio intuito, sapendo che potenzialmente potrebbe star prendendo un granchio. Pazienza...sai quanti ne ho presi in vita mia....potrei mettere su una pescheria solo con quelli! :-D

domenico canino ha detto...

Qualcuno conosce l'ingegner La Gatta?
http://www.e-catworld.com/2015/06/02/report-italian-technology-company-tsem-to-collaborate-with-mit-texas-tech-university-and-industrial-heat/

triziocaioedeuterio ha detto...

Intanto Rossi su jonp parla di dark matter...che alla fine solo la nave di capitan harlock riesce ad utilizzare come combustibile per i propri motori... creati per la verità da una razza aliena.

andrea.s ha detto...

Ciao a tutti,

devo da qualche giorno una risposta a Nemo e sono in ritardo, ma al mare col cellulare e col tablet si legge male, si scrive male, e per fare due conti con gli emulatori di excel si diventa pazzi.

La mia reazione iniziale al leggere la sua trattazione è stata che le assunzioni di massa negativa, raggio di Schwartzschild negativo e tempo a ritroso erano un'inutile astrazione dettata dalla confusione fra sistemi di riferimento del povero astronauta centrifugato (detto la sogliola per effetto dei 9 g) e dell'osservatore esterno solidale al fulcro della centrifuga.

Alla fine dei tre giorni di centrifuga della sogliola è l'osservatore esterno che ne leggerà l'orologio per controllare i ritardi accumulati: il ragionamento di Nemo mi puzzava, e non per effetto dei tre giorni sulla sogliola, ma perchè ragiona dal punto di vista della sogliola.

Nel riferimento dell'osservatore, la sogliola subisce una accelerazione CENTRIPETA, cioè che ne curva la traiettoria continuamente verso il centro, come avviene in presenza di un campo gravitazionale di una massa POSITIVA, di cui volendo possiamo calcolare raggio di Schwartzschild (positivo), e dilatazione temporale gravitazionale in una scala dei tempi crescente (e non invertita) come nella normale esperienza sensoriale. I numeri sarebbero gli stessi calcolati da Nemo ma con segno positivo.

Fin qui la questione della massa negativa e delle inversioni di segno.

Venendo all'esperimento, invece, c'è una serie di problemi.

Il primo è che il principio di equivalenza in relatività generale mi risulta si fondi sul "postulato degli orologi" per cui la rapidità relativa fra orologi non dipende direttamente dalle accelerazioni ma dalle velocità relative e dai potenziali gravitazionali. Una centrifuga può fornire un'accelerazione pari a quella di un campo gravitazionale, ma non costituisce un potenziale gravitazionale.

Il potenziale gravitazionale è legato all'energia necessaria a portare a distanza infinita un oggetto sottoposto ad attrazione gravitazionale. Tale potenziale non dipende solo dal valore di accelerazione gravitazionale ma anche dalla geometria e dalla densità della massa che genera il campo.
Ad esempio, nello schema di Nemo, i 90 m/s2 di accelerazione (poco piu di 9 g) sono ottenuti equivalentemente da una massa puntiforme di 1.35E+14 kg a 10m di distanza dalla sogliola. In una situazione del genere, la dilatazione temporale gravitazionale è di 2,6 ns ogni tre giorni come calcolato da Nemo.
Ora consideriamo un pianeta delle dimensioni della Terra ma 9 volte piu denso, dove la sogliola subisce la stessa accelerazione gravitazionale di 90 m/s2. Se si applica lo stesso procedimento (determinazione del raggio di Schwartzschild etc), la dilatazione temporale gravitazionale è di 1,6 ms ogni tre giorni (quasi un milione di volte superiore!). Come si vede non è solo questione di numero di g.

Ci sono esperimenti sui muoni in acceleratore che confermano il postulato degli orologi ad accelerazioni centripete di 1 miliardo di miliardi di g !

Infine da un punto di vista tecnologico, se Nemo non si fida del postulato degli orologi è bene comunque dare un'acceleratina : discernere un paio di nanosecondi dopo tre giorni non è banale considerando che gli orologi atomici al Cesio hanno stabilità dell'ordine di qualche nanosecondo al giorno.

Alcuni link per andare oltre Wikipedia:

http://math.ucr.edu/home/baez/physics/Relativity/SR/clock.html

Interessanti ma complicate le correzioni relativistiche applicate ai segnali GPS:

http://www.emis.de/journals/LRG/Articles/lrr-2003-1/download/lrr-2003-1Color.pdf


Devo dire in conclusione grazie a Nemo per avermi motivato a rileggere qualcosa sul tema.
Quando ero piccolo ho dato anch'io una mano a confermare la relatività generale con la sonda Cassini: bei tempi.

http://www.nature.com/nature/journal/v425/n6956/abs/nature01997.html
http://wwwhome.lorentz.leidenuniv.nl/~vanbaal/art/gr-test.pdf

Presto ci si riprova con la BepiColombo - stay tuned.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ andrea

Mi costerebbe una fatica immane e settimane di approfondimento cercare di capire quello che vi state dicendo tu e Nemo. Afferro a tratti alcuni dettagli e altri non so neppure cosa siano. Invece le sogliole e più genericamente una bella frittura mista, sono argomento ben più sapido! :-D

In bocca al lupo per la BepiColombo, allora :-)

Mauro elia ha detto...

La massa negativa, cara a nemo inserita nella famosissima equazione: e=mc2 la trasformerebbe in -e = -mc2 ... la -e sarebbe l'energia negativa che tutto distrugge contestualmente alla creazione, la -e = il Tempo, re di tutti i distruttori, implacabile cancellatore degli istanti, come l'onda sul bagnasciuga cancella le scritte sulla sabbia, infinite volte....

bertoldo ha detto...

http://www.hydrobetatron.org/files/Ruolo-del-Litio-_parte-terza_Pubb.pdf

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

Hai preso non un granchio, ma molti granchi colossali.
Non c'è nulla di quello che hai scritto che abbia senso.
I link che riporti non li hai letti e non li hai capiti.
Inizia con un esperimento semplice:
Prendi la tua auto e affronta una bella curva a 3 volte la velocita con cui riesci a percorrerla, e poi dimmi: La macchina è andata fuori strada avvincinandosi al centro (centripeta) o si è allontanata dal centro (centrifuga)?

Finchè leggete e non capite ciò che leggete potete sostenere di tutto, persino che la forza centrifuga spinge verso l'interno.

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

Einstein: Il significato della relatività - pag. 61-62

Finché il principio di inerzia viene considerato il pilastro della fisica, questo punto di vista è sicuramente l’unico che sia giustificato. Ci sono però due serie obiezioni alla concezione ordinaria. In primo luogo, è contrario al modo di pensare della scienza concepire una cosa (il continuo spazio-temporale) che agisce, ma su cui non si può agire. Questa è la ragione per cui Ernst Mach tentò di eliminare lo spazio quale causa attiva nel sistema della meccanica. Secondo lui, una particella di materia non si muove di moto uniforme rispetto allo spazio, ma rispetto al centro di tutte le altre masse dell’universo; in questo modo la serie di cause dei fenomeni meccanici risultava chiusa, a differenza di quanto avviene nella meccanica di Newton e di Galileo. Per sviluppare questa idea entro i limiti della moderna teoria dell’azione attraverso un mezzo, le proprietà del continuo spazio-temporale che determinano l’inerzia devono essere considerate come proprietà di campo intrinseche dello spazio, così come si fa nel caso del campo elettromagnetico. I concetti della meccanica classica non riescono in nessun modo ad esprimere questo fatto ed è appunto per tale ragione che fallì il tentativo di Mach di trovare una soluzione. Torneremo su questo punto di vista più avanti. In secondo luogo, la meccanica classica dimostra una coerenza che rende necessaria l’estensione immediate del principio di relatività a spazi di riferimento che non sono in moto uniforme gli uni rispetto agli altri. In meccanica, il rapporto fra le masse di due corpi viene definito in modo che differiscono fra loro in maniera fondamentale. In primo luogo, come il rapporto inverso tra le accelerazioni che la medesima forza motrice impartisce loro (masse inerziali), in secondo luogo come il rapporto tra le forze che agiscono su di esse nello stesso campo gravitazionale (masse gravitazionali). L’eguaglianza di queste due masse, pur definite in modo così diverso, è un fatto confermato da esperienze di grandissima accuratezza (le esperienze di R. Eötvös) ma la meccanica classica non riesce a darne alcuna giustificazione. E’ tuttavia chiaro che la scienza riuscirà a spiegare tale uguaglianza numerica soltanto dopo che che essa sarà ricondotta ad un eguaglianza tra la natura reale dei due concetti. Che questo obbiettivo possa essere raggiunto con un’estensione del principio di relatività, deriva dalle considerazioni che seguiranno. Una piccola riflessione dimostrerà che la legge dell’uguaglianza tra la massa inerziale e quella gravitazionale equivale all’affermazione che l’accelerazione fornita a un corpo da un campo gravitazionale è indipendente dalla natura del corpo. Infatti, l’equazione di Newton del moto in un campo gravitazionale, scritta per esteso, risulta essere

massa inerziale x accelerazione = intensità del campo gravitazionale x massa gravitazionale

solo quando esiste uguaglianza numerica fra la massa inerziale e la massa gravitazionale l’accelerazione risulta indipendente dalla natura del corpo.

Alessandro Pagnini ha detto...

Ci dice Andrea Rossi:
"... I think the Hot Cats have a performance decisively superior to the low temperature small E-Cats.
Now I can see them compete, the Hot Cat inside the computer container vs the small E-Cats. We can have much longer ssm with the Hot Cats...."

Ovviamente sono le solite dichiarazioni Rossi/IH, tutte da verificare. Del resto il risultato può essere 'positive or negative', no? ;-)

andrea.s ha detto...

Non dubitavo che Nemo si sarebbe arrabbiato. L'esempio della macchina è un classico dei primi anni di liceo. La macchina va inizialmente dritta. Poi le ruote impongono un'accelerazione (variazione temporale di velocita ) centripeta (la direzione converge verso il centro della curva). Se il vincolo delle gomme viene meno (olio sulla strada) la macchina riprende un moto rettilineo tangenziale alla curva che stava percorrendo. È fisica vecchia di 500 anni e la capivano senza averla codificata anche 4000 anni fa. Serve citare Einstein? Scusa se non proseguiro granché nella discussione.

andrea.s ha detto...

Dimenticavo. Questo è il punto di vista di un osservatore su un elicottero, o sul marciapiede. La sogliola avrà un'impressione diversa, ma ci interessa il parere della sogliola? Poco prima di schiantarsi sull'albero essa sarà contenta che sia finita quella sgradevole sensazione di schiacciamento volgarmente nota come forza centrifuga.

Alessandro Pagnini ha detto...

Di nuovo stimolato al riguardo da un disinvolto sventolar di sogliole e influenzato da un evocativo clima decisamente estivo, continuo ad essere attratto dall'idea di un'ottima portata di pesce, pacificatoria, che penso metterebbe d'accordo tutti relativisti, non relativisti, sostenitori dell'etere, ecc...
Rimarrebbe il problema dei vegetariani e dei vegani, ma un'insalata di alghe la si può sempre organizzare! :-D

andrea.s ha detto...

Alessandro io vengo pure ma per me spigola, la sogliola mi sa di menu del San Camillo.

Alessandro Pagnini ha detto...

Vada per la spigola. Io sarei per una frittura di paranza! :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

Domani qui a Prato abbiamo il pranzo/meeting di una comunità di programmatori, per cui ho la testa alle questioni enogastronomiche. :-D
Siamo 13, numero infausto, se qualcuno vuole aggregarsi e salvarci da tale destino, un posto o due in più si rimediano anche all'ultimo momento. Prezzo fisso 23 euro, si mangia in un agriturismo (a 'Paperino' e non è uno scherzo) sotto il loggiato.
In attesa di organizzare il meeting di 22passi, sarebbe un'occasione per trovarsi di persona.

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

Non sono arrabbiato ma sconsolato.
Come si fa sostenere un tale bestialità?
“Nel riferimento dell'osservatore, la sogliola subisce una accelerazione CENTRIPETA," con centripeta in maiuscolo
e poi affermare:
"L'esempio della macchina è un classico dei primi anni di liceo. "
Ma anche le medie bastano.
Non ha capito assolutamente nulla.
Poi afferma:
"Il primo è che il principio di equivalenza in relatività generale mi risulta si fondi sul "postulato degli orologi" "

Qui non si tratta nemmeno di medie o di superiori ma di leggere e voler capire ciò che si legge.
Non discuto la relatività speciale, ma quella generale.
Solo che temo che l'andrea non ne capisca la differenza e non le sappia distinguere. Infatti chiede pure perchè ho messo il testo di Einstein.
AE scrive esattamente su cosa si fonda il principio di equivalenza, ma se non lo sai è probabile che non si capisca.
I presunti conti fatti sono del tutto insignificanti e così come sono presentati non so nemmeno che significato abbiano e cosa voglia intendere.
La distinzione tra massa inerziale e gravitazionale scompare in relatività generale, ma andrea.s non lo capisce nemmeno se lo spiega AE e sono passati 100 anni dalla pubblicazione della sua teoria.

Ma qualche volta a letto qualche cosa? Sa di cosa parla la relatività generale? Come potrei essere arrabbiato?

:-D

E cosa dire delle sogliole che si spiaccicano al centro della centrifuga (non capisco perchè poi le chiamano macchine centrifughe e non centripete)? Ma i piloti che si addestrano diventano sogliole? Non lo sapevo… :-/
http://blogs.esa.int/luca-parmitano/2013/04/24/lets-centrifuge-some-questions/

e quale sarà la macchina centrifuga (o centripeta…? mah) più potente al mondo utilizzata per test di varia natura?

"Tsf-18 Centrifuge: The world largest centrifuge in an indoor space. It has a rotating arm of 18m in length and can simulate up to 30g with a payload mass of 350kg. The only training equipment that could easily kill a man within the centre"

http://www.domusweb.it/en/photo-essays/2012/10/23/in-the-shadow-of-faded-dreams.html

Infine, come si può parlare di sistemi di riferimento senza nemmeno capire quale sia lo scopo dell’esperimento ed il significato di tempo proprio?

nemo ha detto...

@Tutti
Une bella notizia ed una meno bella.
Non sono matto.
Quella meno bella...
Una importante rivista del settore ha revisionato il mio articolo ed ha deciso di non pubblicarlo perchè giudicato non sufficientemente importante o fondamentale.
Tuttavia la peer review è stata positiva e quindi la rivista mi offre il suo supporto per la pubblicazione in un'altra rivista che sia più appropriata alla natura del mio lavoro.

:-D

Prima di ogni cosa però voglio ringraziare pubblicamente Daniele per avermi dato spazio nel suo blog.

Mauro elia ha detto...

@ nemo
è una bella notizia! la Peer review è stata positiva!!!
ps, se tra qualche anno ti prendi il Nobel, invitaci alla cerimonia, io vengo! :-)

nemo ha detto...

ahahahahahah... nessun pericolo
se riuscirò veramente mai a pubblicarlo, dal mio punto di vista sarà già come aver vinto un nobel!

nemo ha detto...

Le critiche, anche se nella maggior parte sono state fuori luogo e magari fastidiose nella modalità, mi sono state utili perchè mi hanno costretto a riflettere su ogni singolo aspetto della questione.
Non è sufficiente. Per pubblicarlo dovrò migliorarlo nella sua esposizione. Speiamo bene... Qualsiasi consiglio è ben accetto. Sopratutto se vedete dei punti oscuri che mal si capiscono.

Grazie a tutti coloro che eventualmente voranno dire la loro.

nemo ha detto...

https://www.academia.edu/12002219/Centrifugal_Force_Negative_Mass_and_Space-Time

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Nemo

Complimenti! :-)

Mauro elia ha detto...

@ nemo
se il tuo lavoro è giusto nei calcoli e nei ragionamenti, magari potresti renderlo "inattacabile"
Affermando (no ipotesi) che la forza centrifuga agisce da massa negativa

Se si mettessero due orologi in una centrifuga......derivano indiscutibilmente tre possibilità

1) principio di equivalenza di Einstein = falso
2) forza centrifuga agisce come massa negativa
3) impossibile

E poi calcoli e spiegazioni

Quindi O hai ragione tu e quindi ti devono per forza pubblicare Oppure riconoscere che il principio di equivalenza è sbagliato... a me non sembra una roba di così poca importanza..

Mauro elia ha detto...

Come tu sai bene se il principio di equivalenza fosse sbagliato, non ė facile che te lo riconoscano (cioè che te ne sia accorto tu, senza offesa, che sei molto in gamba) piuttosto preferiscono pubblicare in posti che hanno minore visibilità.. quindi se non avesse senso (come i tuoi critici affermano) che la forza centrifuga agisca come massa negativa, allora rimarrebbe in piedi solo che è sbagliato il principio di equivalenza.. (secondo me)

nemo ha detto...

Mauro,
il problema è che devo rendere il mio lavoro il più possibile sotto traccia, farlo apparire il meno impattante possibile se voglio che venga pubblicato. Temo che ci possano essere dettagli che mi possono sfuggire. Più easy è e più difficile e commettere errori. Non è che chi ti critica ti dice "guarda che manca un punto e virgola".
Quello che mi da un po' di mal di pancia è che il revisore ha scritto "The paper is quite difficult to understand, but I believe I agree with its basic point."

andrea.s ha detto...

Ho un messaggio per Nemo:

ho fatto l'esperimento che vorrebbe fare e purtroppo il risultato è quello che lui ritiene contronatura.

Spero che funzionino questi link. Ho messo anche un foglio elettronico così può correggermi i compiti.

https://drive.google.com/file/d/0BxubncFIhCFabmNXQ0ZoNkVxUDQ/view?usp=sharing

https://drive.google.com/file/d/0BxubncFIhCFacXk4MkNqNENPNGc/view?usp=sharing

Saluti a tutti

nemo ha detto...

il 3 oltre ad esere contronatura, non è matematicamente compatibile. Tutto quello che sappiamo dei vettori dovrebbe essere gettato dalla finestra, compresa la stessa idea di curvatura che discende dalla relatività generale. ùLa terza opzione distrugge sia la matematica che la relatività generale.

nemo ha detto...

La gravità in RG è un fenomeno locale, non è una forza a lunga distanza. E' la curvatura dello spazio-tempo il mezzo con cui si propaga, ed è locale. E' ovvio che la forza centrifuga fa riferimento al sistema di riferimento locale, così come fa riferimento al sistema locale che è l'orologio all'ainterna della capsula che ruota.
E' altrettanto ovvio che il rallentamento di un orologio sulla superficie terrestre rispetto ad un satellite in orbita è un fenomeno locale.
E di conseguenza ovvio che io debba misurare le differenze temporali nella capsula. E lì che c'è l'accelerazione, E come se tu volessi pesare i tonni in montagna. Al massimo se sei bravi peschi una trota, ma la trovo dura tornare a casa con tonno! :-D
E' anche ovvio che la gravità è una forza apparente, altrimenti, se così non fosse il principio di equivalenza morirebbe e la relatività generale sarebbe sbagliata. Questo perchè la stazione spaziale, dove vive la nostra Samantha, è soggetta, se fai i calcoli in funzione della distanza, ad una accelerazione di gravità pari al 90% di quella terrestre. Leì però è senza peso. Perchè? Perchè è in caduta libera, e cade sempre nel vuoto. Se la stazione spaziale perdesse anche pochissima della sua velocità tangenziale, sarebbe destinata a schiantarsi sulla Terra.

andrea.s ha detto...

Veramente apocalittico! Per restare fra noi, potresti correggere gli errori del mio file? Però non vale dire che le misure del GPS sono un gomblotto dei poteri forti e dell'establishment della scienza acquisita.

nemo ha detto...

Mi siace ma non discuto quello che hai fatto tu, che non ha alcuna correlazione con quello che ho fatto io.
Lo sappiamo tutti, grazie ad Einstein, che gli orologi sulla terra segnano il passo più lentamente di quelli nello spazio. Questo non discende dalla relatività speciale ma da quella generale. Quindi?
Invece io affermo esattamente il contrario nel caso della forza centrifuga. Se l'accelerazione di gravità rallenta gli orologi, allora la forza centrifuga gli deve accelerare. Hai capito ora il punto?

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
andrea.s ha detto...

Ho capito benissimo, quindi la forza centrifuga che agisce sull'orologio al cesio a bordo del satellite, uguale alla forza di attrazione gravitazionale, dovrebbe annullare l'effetto di rallentamento. Se sei un buon informatico potresti per coerenza togliere i corrispondenti 15 microsecondi al giorno dalla correzione software del tuo navigatore. Tempo un paio d'anni se imposti destinazione 'casa' ti porterà nel mar Tirreno, ma questo non è un problema per il capitano Nemo.

nemo ha detto...

L'orologio sul satellita è in caduta libera. Non sente alcuna azione dovuta a sistemi non inerziali.
Le equazioni che hai scritte sono errate come pure i calcoli.

andrea.s ha detto...

ok !

nemo ha detto...

Invece non è il caso dovuto a quanto ho scritto io, dove il sistema di riferimento non è inerziale. La gravità influenza in modo paritario entrambi gli orologi e, prima dell'inizio dell'esperimento sono sincronizzati.
L'accelerazione centrifuga invece agirà sugli orologi in modo anti simmetrico rispetto a quello che ci si potrebbe aspettare (soluzione 3).
L'orologio sottoposto al campo più intenso segnerà il tempo più velocemente di quello che è sottoposto ad un campo meno intenso.

nemo ha detto...

Per l'orologio a terra invece la forza centrifuga conta e l'effetto sul tempo è circa 300 volte più piccolo di quella indotto dalla gravità.

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Tempo un paio d'anni se imposti destinazione 'casa' ti porterà nel mar Tirreno, ma questo non è un problema per il capitano Nemo. ..."

E che sarà mai? Un mio caro amico, quando ci presentammo per dare l'esame teorico per la patente nautica, che prevedeva anche il carteggio, a seguito di una avventurosa tracciatura del punto nave, collocò la posizione presunta della sua imbarcazione sul monte Capanne, nell'isola d'Elba, a circa 900 mslm :-D

nemo ha detto...

Faccio notare che la correzione serve eccome.
I satelliti segnano un'ora che non coincide con quella terrestre.
Avete forse dei dubbi a tal riguardo?
Quindi non capisco l'ironia...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Nemo
"...Quindi non capisco l'ironia... ..."

Se ti riferisci a me, la mia era solo una battuta rivolta all'intervento di andrea. Per seguire in maniera proficua la vostra discussione dovrei fare prima una full immersion nell'argomento, che non posso permettermi, neppure volendo. Vi seguo cercando di captare qualche sprazzo di luce qua e là, ma più con curiosità che con comprensione.
Spero di riuscire ad alleggerire il confronto con qualche battuta, che comunque vi segnala che qualcuno vi sta seguendo con un certo interesse, ma se dovessi ottenere l'effetto contrario, mi metto in stand by
Piuttosto ti rinnovo i complimenti per una peer review comunque incoraggiante :-)

nemo ha detto...

La precisione non appartiene al nostro mondo:
http://apod.nasa.gov/apod/ap141215.html

andrea.s ha detto...

La correzione è dovuta alla differenza tra le velocità scalari (relatività speciale) e alla differenza tra le accelerazioni gravitazionali (relatività generale) calcolate con buona approssimazione come GM/(r c^2).

La cosiddetta forza centrifuga, che nel caso dell'orologio sul GPS tu schematizzeresti come dovuta a una massa negativa di valore pari a quella terrestre, stranamente non entra nel calcolo. Se ce la metti sbagli di 15 microsecondi al giorno. Ecco spiegata l'ironia.

Nemo, fatti due conti tu e giustifica (coi numeri) i 38.2 microsecondi al giorno di ritardo dell'orologio di NTS-2 rispetto a uno terrestre.

nemo ha detto...

Mi sono accorto che più volte ho scritto centrifugal force invece di centrifugal acceleration... ho fatto un casino!

nemo ha detto...

I calcoli li ho già fatti ed incide circa 1/300 sul tempo della gravità, come ho già scritto. Cioè l'errore è 300 volte più piccolo di quello dovuto agli effetti dall'accelerazione della gravita terrestre.
Il termine dell'equazione che scrivi è errata. non è GM/(r c^2) ma 2GM/ (r c^2)

nemo ha detto...

"che comunque vi segnala che qualcuno vi sta seguendo con un certo interesse," Mi hai incuriosito... chi? dove?

andrea.s ha detto...

Ti pregò Nemo, -GM/(r c^2) è l'approssimazione al secondo termine della serie di Taylor....
t0=tf • √[ 1 - 2 GM/(r c^2) ] ~ tf • [ 1 -GM/(r c^2) ].
Quindi (t0 - tf)/tf~ -GM/(r c^2)

andrea.s ha detto...

Scrivere le formule sul cellulare è un grande sforzo, mi merito che ridai un'occhiata... Buonanotte

nemo ha detto...

Lascia stare Taylor e le approsimazioni, please. Il raggio di Schawarzscild è 2GM/c^2, cioè 2M.
L'equazione che riporti è semplicemente sbagliata.
Dai un occhiata alla metrica di Schwarzschild, è un toccasana! :-D

andrea.s ha detto...

OK Nemo chiudiamola qui e in bocca al lupo a te e ai tuoi peers col tuo articolo.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ nemo
"..."che comunque vi segnala che qualcuno vi sta seguendo con un certo interesse," Mi hai incuriosito... chi? dove? ..."

Almeno il sottoscritto, per quello che vale :-)
Speravo di vedere se insieme aveste raggiunto una visione concordata della questione. Sarebbe stato un successo anche per il blog, produrre un confronto che avesse avuto un esito importante.
Spero che comunque il vostro impegnativo scambio di idee porti dei frutti, anche in termini di ripensamento e riformulazione della tua teoria e che la prossima peer review porti ad una pubblicazione.

nemo ha detto...

@Alessandro
Quando ho scritto"Quello che mi da un po' di mal di pancia è che il revisore ha scritto "The paper is quite difficult to understand, but I believe I agree with its basic point." è la cosa che mi preoccupa di più. E' evidente che il lavoro non è affatto difficile da capire, anzi è quasi banale. Il problema è che è scritto molto male. Dovrò rifarlo.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ nemo
Tra l'altro, a quanto pare, non riuscite a capirvi neppure con andrea, almeno da quello che mi sembra, e questo nonostante le rispettive precisazioni. Forse l'argomento, che può appparire scorrevole a chi lo ha ormai digerito, potrebbe essere meno semplice di quello che pensi.

nemo ha detto...

Riscritto, ma temo non sia sufficiente...

https://www.academia.edu/12002219/Centrifugal_Acceleration_and_Space-Time

nemo ha detto...

Qui : http://backreaction.blogspot.it/2015/06/does-faster-than-light-travel-lead-to.html

e qui : http://arxiv.org/abs/1505.07489

Viene affrontato il tema dei viaggi a velocità maggiore di c.

:-D

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails