Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 20 marzo 2015

Si prevede una primavera...
eccessivamente calorosa!

Agli ultimi claims di replica indipendente dell'E-Cat - ormai made in USA - di Andrea Rossi arrivati dalla Russia da parte di Parkhomov (COP 3.2) e a quelli (non confermati) di un gruppo di ricerca ukraino (COP 2-3), si aggiungono oggi quelli del gruppo italiano guidato dal professor Ugo Abundo (COP 2.26):


Appuntamento anche in questo caso a Padova tra una ventina di giorni - all'ICCF-19 - per avere informazioni complete e dettagliate. 

P.S. Il precedente report di Abundo illustrava il set-up della replica: 
http://www.hydrobetatron.org/files/Report_011_Parkhomov_Ottimizzato.pdf

Foto_Video
Un click sull'immagine per visualizzare un primo video messo on line su www.hydrobetatron.org

68 : commenti:

Mauro elia ha detto...

M E R A V I G L I O S O !

domenico canino ha detto...

Ne arriveranno a valanghe, vista la semplicità ed i bassi costi; non è che anche GSVIT ci vuol fare un pensierino?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
Ma che vi pagano a cottimo, te e Andrea? ;-)
Non si fa in tempo a leggere un post che ce n'è subito uno nuovo su cui traslocare! :-D

Mahler ha detto...

@Alessandro

Occhio che vogliono solo circuirti per farti stappare il vino!
La chiamano “fissione toscana fresca con emissione di tappo veloce”… Sapessi che miracoli poi! ;)

Anonimo ha detto...

Sigg. Mario Massa e Daniele Passerini:
ho letto le ulteriori informazioni condivise sulla seguente pagina.
http://egooutpeters.blogspot.ro/2015/03/fast-issue-lenr-parkhomov-news-from.html
Alla frase: "At long time continuous work, it is not possible to add water for heat measurement around the clock." mi sono fermato, trovandola puerile. Nessuno scienziato o ingegnere andrebbe oltre. E' una scusa infantile per cambiare calorimetria.

Non credo che al GSVIT abbiano la minima idea di come replicare la macchina di Parkhomov, ma saprebbero testarla se Parkhomov gliela portasse. Impossibile. Un motivo ci sarà sicuramente. Un NDA o qualcosa d'altro. Se poi ormai fioriscono repliche dell'e-cat ad ogni piè sospinto, che senso può avere parlare ancora di brevetti e di segreti industriali?

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
Ma che vi pagano a cottimo, te e Andrea? ;-)
Eh magari!!! :-)
Nè a cottimo ne a forfet.
Puro attivismo su base volontaria e sempre tempi morti permettendo. Questi giorni è tutto un incastro di fortunate coincidenze e il blog ci guadagna.
Considera che le settimane scorse non avevo avuto tempo nemmeno di fare un aggiornamento sull'annuncio di replica che era arrivato da Abundo... :(

MISTERO ha detto...

@Alessandro
Tre cose non riesco ad accettare, De Marchis che da del bugiardo a Celani, la Coyoud che dice che Levi ha truccato i dati, la raccolta sindacale di firme contro il piezonucleare (che è solo una delle tante possibili reazioni a DST).
Non sono un giustiziere, ma non aspetto la giustizia divina.

Mahler ha detto...

@Anonimo

> Se poi ormai fioriscono repliche dell'e-cat ad ogni piè sospinto, che senso può avere parlare ancora di brevetti e di segreti industriali?

Chiunque tu sia, per l'argomentazione del segreto industriale devi aspettare un mesetto o due, quella è per quando la replica non ha mai funzionato sin dal principio… Però per 'sto mese va così, l'E-Cat è open source! ;)

Ciao!

Mauro elia ha detto...

@ Mahler
Non mi risulta che Ing Abundo in passato abbia mai dichiarato di aver ottenuto un cop > 1 con altri esperimenti da lui condotti.. Non mi sembra persona che urla "Al lupo al lupo" se il lupo non c'è

Mahler ha detto...

@Mauro Elia

> Non mi risulta che Ing Abundo in passato abbia mai dichiarato di aver ottenuto un cop > 1 con altri esperimenti da lui condotti.. Non mi sembra persona che urla "Al lupo al lupo" se il lupo non c'è

Lo so, la memoria corta dei believers è abbastanza rinomata

«Abbiamo misurato rese superiori al 400% tra energia termica uscente ed elettrica entrante»

(era il 25 giugno 2012)

To'! Ripescando tra i fossili ho anche ritrovato il buon vecchio Ahern…

«Tra coloro che stanno cercando di replicare l'esperimento di Rossi c'è Brian Ahern, un ricercatore indipendente ma molto considerato dalla comunità di coloro che si dedicano allo studio di queste reazioni nucleari a bassa energia, che alcune settimane fa ha affermato di essere riuscito ad ottenere una produzione di energia autosostenuta, cioè senza un input esterno, a partire da delle polveri che contengono al loro interno più o meno gli stessi “ingredienti” che utilizzerebbe Rossi.»

(era il 17 giugno 2011)

…Come saprai ne fu così soddisfatto che a distanza di anni fa ancora annunci – Uh! A proposito! com'è andata a finire la replica di domenica scorsa? @Daniele, che dici, lo facciamo un nuovo post? ;)

Cia'!

Anonimo ha detto...

Si prevede una primavera...
eccessivamente calorosa!

Un'estate da non dimenticare...
e vedrete che autunno!
http://22passi.blogspot.it/2012/08/unestate-da-non-dimenticare-e-vedrete.html?m=1

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Daniele, che dici, lo facciamo un nuovo post? ;)
Ma certo! :)
Avvertimi quando esce un comunicato (positive or negative!) da parte di Ahern e ci faccio un post, promesso. Giammai che mi si accusi di fare cherry picking: mi piacciono anche fragole, pesche, albicocche, mele, prugne ecc.! :D

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
C'è un sondaggio in cima al blog, partecipate tutti, bè e unbè! ;)

triziocaioedeuterio ha detto...

>Ne arriveranno a valanghe, vista la semplicità ed i bassi costi; non è che anche GSVIT ci vuol fare un pensierino?

Ahahhah...ma lo volete capì che quelli del GSVIT son solo chiacchere e distintivo?

Mahler ha detto...

@triziocaioedeuterio

> Ahahhah...ma lo volete capì che quelli del GSVIT son solo chiacchere e distintivo?

Se il GSVIT riproducesse l'E-Cat basandosi unicamente sui dati spremibili dal TPR2 e ottenesse risultati completamente negativi sarebbero definitivi per te? Se la risposta è no, potresti spiegarmi che senso ha il tuo commento?

@Daniele

Votato per l'assenza di moderazione! ;)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mahler
"...Occhio che vogliono solo circuirti per farti stappare il vino!
La chiamano “fissione toscana fresca con emissione di tappo veloce”… Sapessi che miracoli poi! ;) ..."

Vai, oltre a Silvio metto in lista anche te per un goccetto a scrocco, ma se poi vi azzuffate sulla NMG vi piglio a bottigliate in testa! ;-)

"...Tre cose non riesco ad accettare, De Marchis che da del bugiardo a Celani, la Coyoud che dice che Levi ha truccato i dati, la raccolta sindacale di firme contro il piezonucleare (che è solo una delle tante possibili reazioni a DST)..."

Delle tre, ho conoscenza più che altro della famosa lettera dei mille. Effettivamente un brutto capitolo della nostra ricerca.

Alessandro Pagnini ha detto...

A proposito del sondaggio, io avrei preferito l'opzione 'C', ovvero nessuna moderazione preventiva ma obbligo non tanto di registrazione, quanto di rinuncia all'anonimato, almeno nei confronti tuoi. Così chi scrive stupidaggini o è offensivo, ne deve rispondere almeno in una certa misura, non potendo celarsi dietro l'anonimato assoluto. Però così almeno non ci sarebbero filtri preventivi e ritardi. Non mi interessa di conoscere chi è, ad esempio, GoKatto, ma almeno un responsabile del blog, ovvero tu, dovrebbe saperlo. Se poi uno non ha la libertà o il coraggio di confidarsi neppure in confessionale, mi spiace per lui, ma io lo lascerei fuori dell'uscio! :-)
Parere mio, ovviamente.
Se vai a vedere cosa è diventato cobraf ultimamente, ti viene male. Un guazzabuglio di litigiosità insopportabile.

Mahler ha detto...

Stavo notando che Abundo sembrerebbe essere sceso da COP 4 a COP 3 negli ultimi tre anni, mentre Ahern sembrerebbe essere sceso COP infinito (= autosostenimento) a COP … Boh?? Qualcuno ne sa niente?

A voler fare un po' di genealogia, sembrerebbe che ai tempi dei claims rossiani di autosostenimento sembrava perfettamente normale che tutti i FuF avessero ormai ottenuto COP infinito… Mentre oggi a Daniele prenderebbe un coccolone!
L'abito invisibile dell'imperatore era davvero pregiato all'epoca! ;)

@Alessandro

> Vai, oltre a Silvio metto in lista anche te per un goccetto a scrocco, ma se poi vi azzuffate sulla NMG vi piglio a bottigliate in testa! ;-)

Ma come!! Ti perdi il meglio! ;)

domenico canino ha detto...

@mistero
ti quoto; puoi dire ad uno scienziato che si è sbagliato o che ha ioterpretato male i dati, ma non che è disonesto e sta imbrogliando deliberatamente; penso a Celani ma anche a certe frasi che ho sentito (vergognose) su Focardi, a farlo apparire come un vecchio rincitrullito che Rossi ha raggirato. Fossi in lui la notte saprei chi andare a tormentare.

triziocaioedeuterio ha detto...

>e il GSVIT riproducesse l'E-Cat basandosi unicamente sui dati spremibili dal TPR2 e ottenesse risultati completamente negativi sarebbero definitivi per te? Se la risposta è no, potresti spiegarmi che senso ha il tuo commento?

Te lo spiego subito.
Quelli del GSVIT non li ritengo abbastanza preparati per fare alcuna replica.
Si sono auto appiccicati l'etichetta di scienziati ma i proclami autoreferenziali non mi sono mai piaciuti.
Viceversa sono molto bravi a gettare fango su chi lavora davvero per questo non mi fido assolutamente di loro...sia dal punto di vista professionale che umano.
Te capì?

triziocaioedeuterio ha detto...

Anzi aggiungo che il lieto fine di tutta questa faccende lo ritengo scontato così come ritengo scontata la loro scomparsa per estinzione dalla scena...una volta che la disclosure in ambito lenr sarà definitiva non semtiremo più parlare di loro...e manco di te;-D
E' solo questione di tempo.

Mahler ha detto...

@triziocaioedeuterio

> Te lo spiego subito.
> Quelli del GSVIT non li ritengo abbastanza preparati per fare alcuna replica.

Ok, chiaro. Quindi il GSVIT dovrebbe prestarsi al tuo gioco di tentare di riprodurre una supercazzola partendo dai dati ricavabili da una scoreggia al solo scopo di ottenere una supercazzola-non-funzionante per poi farsi dire da te che non sanno scoreggiare.

Non fa una grinza! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
A proposito del sondaggio, io avrei preferito l'opzione 'C', ovvero nessuna moderazione preventiva ma obbligo non tanto di registrazione, quanto di rinuncia all'anonimato, almeno nei confronti tuoi. Così chi scrive stupidaggini o è offensivo, ne deve rispondere almeno in una certa misura, non potendo celarsi dietro l'anonimato assoluto. Però così almeno non ci sarebbero filtri preventivi e ritardi. Non mi interessa di conoscere chi è, ad esempio, GoKatto, ma almeno un responsabile del blog, ovvero tu, dovrebbe saperlo. Se poi uno non ha la libertà o il coraggio di confidarsi neppure in confessionale, mi spiace per lui, ma io lo lascerei fuori dell'uscio! :-)
Parere mio, ovviamente.

Parere anche mio, credimi. Ma questa piattaforma non consente la soluzione C.

@Alessandro Pagnini
"...Tre cose non riesco ad accettare, De Marchis che da del bugiardo a Celani, la Coyoud che dice che Levi ha truccato i dati, la raccolta sindacale di firme contro il piezonucleare (che è solo una delle tante possibili reazioni a DST)..."
Delle tre, ho conoscenza più che altro della famosa lettera dei mille. Effettivamente un brutto capitolo della nostra ricerca.

Quoto il virgolettato di MISTERO.
Circa il De Marchis che dà del bugiardo a Celani, credo che MISTERO si riferisse al polverone/fango alzato sulla Ralstonia Detusculanense in cui GDM, con la complicità dell'Oca e della sua claps di nick compiacenti e/o multipli, ha veramente trattato ignobilmente Celani. Però direi allora che ha fatto lo stesso, o perfino peggio, Franchini con la storia della "bambolina".
Quanto alle "gentili" accuse che la pseudogiornalista ha rivolto pubblicamente l'anno scorso a Levi (ovviamente non presente) nel corso di una conferenza, esiste un video... vediamo se MISTERO ti ritrova il link.

Anonimo ha detto...

"si aggiungono" o "si aggiunge"?

Questo... è il dilemma.

Giovanni Piuma.

triziocaioedeuterio ha detto...

>Ok, chiaro. Quindi il GSVIT dovrebbe prestarsi al tuo gioco di tentare di riprodurre una supercazzola partendo dai dati ricavabili da una scoreggia al solo scopo di ottenere una supercazzola-non-funzionante per poi farsi dire da te che non sanno scoreggiare.

No guarda che qui l'unica cosa che scorreggia è' il tuo cervello.
Ti ho appena detto che professionalmente parlando non li ritengo in grado di fare nessuna replica quindi per me l'unica cosa che devono tentare di fare e' tacere.

Daniele Passerini ha detto...

@Giovanni Piuma (anonimo)
"si aggiungono" o "si aggiunge"?
Questo... è il dilemma.

Perchè?
Il soggetto con cui concorda è "quelli": Agli ultimi claims... si aggiungono oggi quelli del gruppo italiano...

domenico canino ha detto...

@tizio
amico mio non perdere tempo, do not feed the troll,

Mahler ha detto...

@triziocaioedeuterio

> No guarda che qui l'unica cosa che scorreggia è' il tuo cervello.

Potresti usarla come argomentazione contro Burke…! :)

«Egregio Sig. Burke,

APPURATO CHE

• la sua analisi del TPR2 concorda con quella di un gruppo di dilettanti italiani professionalmente impreparati,
• per via delle sue due lauree sono fortemente persuaso che le scoreggi il cervello,

LA DIFFIDO

dal continuare a produrre puzze intercontinentali con la forza del pensiero e dal continuare a citare il lavoro di Butler come prior art della FuF.

Saluti

— triziocaioedeuterio»

Anonimo ha detto...

Scusa Daniele, non ho studiato l'inglese, ma la parola claim(s) esiste o no al singolare? E se esiste, perché non usarla?
Senza voglia di polemizzare, ma solo per una questione abbastanza formale (lo ammetto) di comunicazione.

Ciao.

Giovanni Piuma.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"...Quanto alle "gentili" accuse che la pseudogiornalista ha rivolto pubblicamente l'anno scorso a Levi (ovviamente non presente) nel corso di una conferenza, esiste un video... vediamo se MISTERO ti ritrova il link..."

Mi fido e posso tentare di immaginare. Credo non sia solo il parere dell'Oca, ma tra il pensarlo e magari farlo intendere (penso a Mario) e il dichiararlo pubblicamente ci sono differenze se non di sostanza, almeno di 'forma' fino al punto in cui si rischia uan querela, oltre che di prendersi qualche bel 'titolo' poco signorile, ma in certi casi magari più che dovuto.

@ trizio
Io invece ritengo che al GSVIT siano in gamba. Mi piacerebbe che fossero meno pregiudizialmente orientati. Il sogno inconfessabile sarebbe quello di vederli testare un reattore funzionante e vedere le loro facce! ;-)
Un loro imprimatur per me varrebbe oro e rimango convinto che, sia pure dopo averle provate tutte, ammetterebbero la sconfitta. Peccato non siano più sereni come impostazione, però non ho la tua stessa impressione su una loro incapacità. Io la penso diversamente dai GSVITini, ma non li disprezzo affatto. Poi, potresti anche avere ragione, conoscenze dirette e approfondite io non ne ho, la mia è una impressione basata su alcune cose che di loro credo di aver capito, stando qui e lurkando su altri blog/forum

Anonimo ha detto...

Ecco qui:

".. se c'è scritto che Il prof. Levi certifica il bollitore nucleare del prof. Levi... truccando i dati... EVIDENTEMENTE (enfasi) ..."
Dal minuto 4:34:30 https://www.youtube.com/watch?v=tJNm5ApwpSA

Anonimo ha detto...

Secondo me, Rossi sta perdendo la possibilità di essere il primo, il vero "inventore" delle LENR. Capisco tutto, capisco che dalla sua esperienza ha preso bastonate a destra e manca ma mi chiedo se abbia ancora senso tutta la questione del brevetto , della segretezza industriale, se nel mentre , cani e porci (nel senso buono del termine) riescono a riprodurre o comunque ottenere risultati simili o uguali. Se stiamo assistendo ad un' escalation di risultati positivi è perchè (probabilmente) queste benedette LENR sono piu' semplici da ricreare di quanto si credeva fino a poco tempo fa. Resta il fatto che tra un pò (forse) le LENR si diffonderanno in molteplici industriliazzazioni e con o senza brevetto , facilmente il buon Rossi passerà in secondo piano, a causa della sua ostinata perseveranza imprenditoriale e dei suoi burrascosi trascorsi , mentre forse sarebbe potuto diventare premio Nobel e raccogliere gloria e denari. O ha un asso nella manica (un supercop inarrivabile ?) oppure tra un po' l' ecat-like si potrà costruire in cantina grazie alle istruzioni "fai da te". Sinceramente preferisco la seconda ipotesi. Ciriciao.

Anonimo ha detto...

In un altro forum dedicato alla FF, si avanza la stratosferica ipotesi che le reazioni di produzione di calore siano dovute solo a "cariche pirotecniche".....!!!!
Non ci capisco niente di chimica, ma mi sembra veramente assurda come ipotesi. Come rispondereste voi?

Daniele Passerini ha detto...

@Giovanni Piuma
Scusa Daniele, non ho studiato l'inglese, ma la parola claim(s) esiste o no al singolare? E se esiste, perché non usarla?
Senza voglia di polemizzare, ma solo per una questione abbastanza formale (lo ammetto) di comunicazione.

E scusa, di che? Magari hai più ragione tu di me. Ti spiego quel che avevo in mente quando ho scritto il post.
In Inglese claim esiste sia al singolare che al plurale, ma quando si parla di un brevetto ci si riferisce ai suoi claims (sempre al plurale), "rivendicazioni", intese come quegli elementi essenziali di cui l'inventore rivendica l'originalità e dunque la protezione.
Un po' scherzosamente facevo il verso dunque ai claims dei brevetti, visto che nel blog ultimamente si è parlato molto del brevetto di Rossi.
È vero, volendo fare a meno di claims, in italiano avrei potuto scrivere così:

Alle ultime "rivendicazioni" di replica indipendente dell'E-Cat - ormai made in USA - di Andrea Rossi arrivate dalla Russia da parte di Parkhomov (COP 3.2) e a quelle (non confermate) di un gruppo di ricerca ukraino (COP 2-3), si aggiunge oggi quella del gruppo italiano guidato dal professor Ugo Abundo (COP 2.26).

Avendo scelto di usare claims, mi suonava però meglio mantenere tutto al plurale: per il motivo che ti ho detto prima: i claims brevettuali come suggestione, quindi i claims di Parkomov, i claims degli Ukraini, i claims di Abundo. Tutto qui.

Però ti do ragione sul fatto che è sempre meglio evitare parole inglesi quando esiste l'equivalente in Italiano. ;)

triziocaioedeuterio ha detto...

@Malher

Si come fosse antani.

triziocaioedeuterio ha detto...

>Un loro imprimatur per me varrebbe oro e rimango convinto che, sia pure dopo averle provate tutte, ammetterebbero la sconfitta.

Per me invece non varrebbe un caxxo.
E se pensi che condividerebbero i risultati di una loro replica indipendente positiva allora non hai capito proprio nulla.
Con stima...

Anonimo ha detto...

In un altro forum dedicato alla FF, si avanza la stratosferica ipotesi che le reazioni di produzione di calore siano dovute solo a "cariche pirotecniche".....!!!!
Non ci capisco niente di chimica, ma mi sembra veramente assurda come ipotesi. Come rispondereste voi?

Anonimo ha detto...

In un altro forum dedicato alla FF, si avanza la stratosferica ipotesi che le reazioni di produzione di calore siano dovute solo a "cariche pirotecniche".....!!!!
Non ci capisco niente di chimica, ma mi sembra veramente assurda come ipotesi. Come rispondereste voi?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Anonimo
"...tra un po' l' ecat-like si potrà costruire in cantina grazie alle istruzioni "fai da te". Sinceramente preferisco la seconda ipotesi..."

Ammettendo che l'E-CAT originale e le varie repliche più o meno fedeli che stanno spuntando, non siano errori o addirittura truffe, come a quanto pare ritiene qualcuna, da quello che si vede e dalla storia di Rossi, che praticamente i primi e-cat gli faceva davvero in cantina coi bussolotti, tanto complicato non dovrebbe essere, almeno fino a certi livelli. Controllare la reazione e usare l'autosostentamento, invece, potrebbe essere un altro paio di maniche. Credo Rossi sappia, o si illuda di sapere, di avere questo enorme vantaggio.
Niente vieta, invece, che domani qualcuno tra i tanti che potrebbero mettersi a replicare lo E-CAT, abbia una folgorazione o un semplice colpo di 'deretano' e scopra un metodo assai più affidabile e conveniente di quello usato da Rossi, che se mi sta leggendo si starà furiosamente tastando i testicoli per scongiurare tale iattura! ;-)

Anonimo ha detto...

@Daniele Passerini (UltraMegaOT)

Ecco di cosa ti chiedo di scusarmi: di non aver colto l'ironia.
Oltretutto quando si tratta di scherzare è ben accetta qualunque lingua, almeno per me (detta così sembra un inno alla promiscuità, ma spero di non essere preso troppo sul serio).

Ciao.

Giovanni Piuma

Anonimo ha detto...

In un altro forum dedicato alla FF, si avanza la stratosferica ipotesi che le reazioni di produzione di calore siano dovute solo a "cariche pirotecniche".....!!!!
Non ci capisco niente di chimica, ma mi sembra veramente assurda come ipotesi. Come rispondereste voi?

Daniele Passerini ha detto...

@Giovanni Piuma
Non c'è bisogno di scusarti.
Refusi a parte (che mi scappano quando scrivo veloce), ci tengo anche io alla lingua e alla forma corretta dell'espressione.
Perciò ben vengano le precisazioni intorno alla buona scrittura, come ben venga il non prendersi mai troppo sul serio: da parte mia, da parte tua, da parte di tutti i lettori. Cerchiamo di volare da un pensiero all'altro lievi come un passero, leggeri come una piuma! ;)
Un abbraccio e buon weekend

P.S. grazie per esserti firmato

Mario Massa ha detto...

@triziocaiodeuterio
"Quelli del GSVIT non li ritengo abbastanza preparati per fare alcuna replica. Si sono auto appiccicati l'etichetta di scienziati ma i proclami autoreferenziali non mi sono mai piaciuti."

Non ci siamo mai dichiarati "scienziati", abbiamo sempre detto di essere ingegneri la maggior parte di noi non di primo pelo e con lunga esperienza a campo, che si dedicano a queste cose per hobby. Applichiamo il metodo scientifico, questo sì.

"Ti ho appena detto che professionalmente parlando non li ritengo in grado di fare nessuna replica quindi per me l'unica cosa che devono tentare di fare e' tacere"

Scusami, sulla base di quale dato o vicenda sei arrivato a questa conclusione? Invece di chiedere il nostro silenzio, perchè non provi a controbattere le nostre argomentazioni se ti senti in grado?

"E se pensi che condividerebbero i risultati di una loro replica indipendente positiva allora non hai capito proprio nulla."

Viva la fiducia! Ma apprezzo la sincerità.

Roberto Bletzo ha detto...

Mario
purtroppo l impressione che sembra dare il GSVIT è che "solo loro" potrebbero dare l unica ,reale, sentenza.
Io sarei favorevole ad una loro verifica (se con dati sufficienti a disposizione) ,ma, per me , qualsiasi sentenza non sarebbe risolutiva....
da ignorante in materia , mi accorgo quanto sia vasto il campo delle lenr.

saluti

Barney ha detto...

L'importante e' che tutti siamo d'accordo su UNA cosa: che i risultati DEVONO essere REPLICATI e VERIFICATI.

E spero si sia d'accordo anche sul fatto che chiedere all'oste -o a suoi amici di bevute, e allora li si chiama "Third Party"- come e' il suo vino e' l'ultima cosa che permette di definirne la qualita'.

Qualsiasi scoperta scientifica e' stata replicata con successo da chi ha potuto seguire un protocollo serio (anche magari PRIMA che vi fosse una solida teoria scientifica a spiegare il fenomeno), altrimenti stiamo parlando di qualcos'altro.
Qua abbiamo un gruppo di entusiasti (lo dico in senso buono) believers che "replicano" (tra l'altro non sempre ci riescono) in ambiente non controllato un qualcosa che nemmeno sanno cosa e', e non parlo del fenomeno, ma proprio del setup: Abundo usa il tungsteno e ottiene 2,26 (de che, poi? Cipolle?), il russo mette nickel e ottiene 3, Rossi la polverina magGica e fa prima 600 poi 300 ora dice siamo sul 3 anche da lui, pero' forse in autosostentamento.

I gamma ci sono e termalizzano (eeeh?), poi scompaiono, poi non ci sono mai stati, scherzavano. Pero' c'e' chi dice che Focardi li ha misurati.
I neutroni pare appaiano ad angoli precisi (esattamente dove NON si mettono MAI i rilevatori di neutroni) e in maniera pulsata, ma solo di venerdi' dei mesi che finiscono in "o".

Se vi pare "metodo scientifico" questo, augurissimi.

Infine, vedo che si commenti a un altro post son tornati fuori i soldi. A questo proposito, l'Unione Europea mette a mando un par di miliardi di euro (divisi ovviamente in migliaia di progetti) fino al 2023.
E' il programma H2020, c'e' spazio per tutte le proposte (v'assicuro che quando dico tutte non esagero): perche' Abundo o il russo non partecipano? Capisco Rossi e il know how segreto, ma un Abundo potrebbe smetterla di cercare finanziatori sul suo sito, e andare a competere con il vero mondo scientifico, no?

Mario Massa ha detto...

@Roberto Bletzo
"purtroppo l'impressione che sembra dare il GSVIT è che "solo loro" potrebbero dare l'unica ,reale, sentenza."

Mia moglie, cui raccontavo l'analisi che in quel momento avevamo in corso in GSVIT, una volta mi ha detto:"va be, ma non ci sarete solo voi a saper fare delle misure!". Deduco quindi che ciò che dici sia vero. Tanti anni passati a contatto con fusionisti mi hanno convinto che pochi di essi sanno fare misure e che tanti proclami vengano proprio da misure errate quasi sempre fatte in buona fede (proprio ieri o l'altro ieri ricordavo qui ad Andrea Rampado il caso eclatante di Josè F. Abrego). Credo che da ciò derivi il nostro atteggiamento che, senza accorgercene, può apparire "sprezzante".

Roberto Bletzo ha detto...

Mario
se il GSVIT si fosse presentato un pò più umilmente (solo dati tecnici e naturalmente discutibili)
avreste fatto faville.
Invece vi siete posti sul perno di una bilancia.
Siete diventati quelli che giudicano e pontificano.
peccato avete perso una grande occasione

ciao

Mario Massa ha detto...

@Roberto Bletzo
"Siete diventati quelli che giudicano e pontificano. Peccato avete perso una grande occasione"

A me pare che documentiamo abbondantemente ciò che diciamo e discutiamo apertamente con la controparte (lasciamo stare Levi e Rossi che sono una eccezione ma non per nostra scelta): per te questo è pontificare? Quale occasione avremmo perso? Pensi che se fossimo più "umili" come dici tu, Levi ci avrebbe risposto e si sarebbe messo in discussione? Non sarà che quando non si sa cosa controbattere sul piano scientifico, non resta che usare queste motivazioni?

Robbins ha detto...

@Mario Massa

Sbagliato:
"il nostro atteggiamento che, senza accorgercene, può apparire "sprezzante"."

Corretto:
"ìl nostro attenggiamento che, del tutto volontariamente, è "sprezzante"."

Strano come gente che pitocca i mW, non sia ugualmente precisa sulle semplici parole. Risparmio le citazioni a riprova, occuperebbero un volume.

Roberto Bletzo ha detto...

Mario
sta nella forma del dire e del fare la nostra arroganza
Quando vi si è presentato qualcosa di insolito
avete reagito come ad una sfida

come se voi sapeste tutto

heila (cimbro)

Daniele Passerini ha detto...

@Roberto Bletzo
Ciao Roberto, bello rivederti qui dentro. Tutti bene in famiglia?
In un certo senso Mario lo capisco: ho frequentato ingegneria per quattro anni, dato gli esami del biennio, avuto tanti amici ingegneri: dunque conosco bene (generalizzando ovviamente) la loro forma mentis, il loro modo di ragionare ed essere, una sorta di ìmpero ergo sum (controllo quindi sono). Una volta convintisi di avere inquadrato tutti i termini di un problema, traendono le conseguenze logico-fisico-matematiche, hanno ben pochi dubbi che le loro conclusioni siano non una possibile interpretazione della realtà, ma la realtà stessa.
È quello che Robbins chiama "atteggiamento sprezzante", proprio di chi è convinto di avere ragione. Vedono la correttezza degli strumenti matematici che usano ma non vedono la soggettività dei filtri cognitivi con cui interpretano e selezionano gli elementi che hanno a disposizione.

P.S. Come mai sei sottoposto a moderazione anche se sei "autore" del blog? Inviami una email (anche vuota) così ti mando il link per riattivare il tuo accesso libero ai commenti.

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Ovviamente se serve costruire una casa, un ponte, un aereo, un satellite ecc. chi meglio di un ingegnere? Ma se si vuole spingere oltre il noto i confini della Scienza, meglio altre professionalità.

Anonimo ha detto...

@Daniele,

io sono un ingegnere.
Eppure, se c'è una cosa che detesto, è la presunzione (prima ancora che la "mania") del controllo; inoltre sono ben conscio del fatto che i miei modelli sono solo possibili interpretazioni della realtà.
Penso anche, nel mio piccolo, di aver portato avanti un po' di innovazione, anche in ambito teorico; e che l' "ingegneria" non si esaurisca affatto nell' "ingegnerizzazione", ovvero l'ottimizzazione di un sistema le cui caratteristiche di base siano già state ben stabilite da altri.
Sono addirittura convinto della realtà della FF (!)

In conclusione, non mi riconosco affatto nella tua "descrizione"...
Non penso per questo di essere meno "ingegnere"; o di aver "bruciato la mia laurea", per dirla alla Venditti :)
...e non penso di essere il solo in tutto ciò. :-)

Ciao!
Marco

Mahler ha detto...

@Robbins

Gli ultimi colpi di coda sono sempre i più violenti…

@Daniele

> P.S. Ovviamente se serve costruire una casa, un ponte, un aereo, un satellite ecc. chi meglio di un ingegnere? Ma se si vuole spingere oltre il noto i confini della Scienza, meglio altre professionalità.

Lo spieghi tu all'Ingegner Rossi? ;)

Mario Massa ha detto...

@Daniele
Ti ringrazio di prendere in un certo senso le nostre difese, ma ti assicuro che anche la tua interpretazione è lontanissima dal vero.
Io, come penso la stragrande maggioranza degli ingegneri, non rifiuto le novità, anzi mi affascinano. Sono una occasione per sviluppare, perfezionare, applicare, tutti verbi che fanno parte del DNA dell'ingegnere (secondo te perchè subito dopo F&P ho cominciato a frequentare laboratori di fusionisti?).
Quello che io non sopporto (e credo valga per la quasi totalità degli ingegneri) è che si faccia passare per funzionante una cosa che non è dimostrato funzionare. Per la nostra mentalità tutto ciò che non si può dimostrare essere funzionante (non importa se con calcoli, prove di laboratorio o evidenze di mercato), deve essere considerato non funzionante (cioè l'onere della prova tocca a chi proclama la novità). I believers applicano il ragionamento contrario: in quell'esperimento Rossi ha predisposto le cose in modo che avrebbe potuto imbrogliare? per l'ingegnere quell'esperimento non è risolutivo, per il believer è l'ingegnere che deve dimostrare che Rossi ha effettivamente imbrogliato. Non c'è da stupirsi se ci accapigliamo.

Robbins ha detto...

Sempre nel merito, la classe dei brillantissimi cretini. AMEN.

gio ha detto...

@daniele
>Ma se si vuole spingere oltre il noto i confini della Scienza, meglio altre professionalità.

aggiungerei anche se si vuole ottenere un brevetto:):)

Antonio ha detto...

@Daniele: contravvengo alla tua raccomandazione di non intervenire insieme a Mario Massa ma voglio farti una domanda.
Secondo te delle misure ben realizzate, magari discusse in ampio contraddittorio sui dispositivi presentati come reattori FF sedicenti overunity rallenterebbero o accelererebbero la ricerca nella direzione di "trovare" qualche reale fenomeno sconosciuto (se c'è)?

Tutti invocate la realizzazione di "repliche" ma a me non è nemmeno chiaro di preciso "cosa" si dovrebbe replicare, non pensi che questo aumenti solo il numero dei fronti aperti e la loro entropia?
Io critico già il fatto che Parkhomov cambi setup senza aver approfondito a dovere quello che gli aveva dato dei risultati non capirei il senso di costruire "un altro" dispositivo solo verosimile, per provare cosa?
A meno che non si voglia verificare sperimentalmente uno specifico epifenomeno mi pare inutile (e dannoso per alcuni versi).

gio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

allora .......il Tpr2 viene pubblicato il 7 ottobre,
per 2 mesi lasci che tutti facciano il tiro al bersaglio, tanto che anche IH lo bolla come hype ......e dopo 2 mesi di massacro,che fai ?
il 15 dicembre , depositi il tpr2 per la prosecution dell'application N.12/736,193


adesso è chiaro, a cosa è servito il TPR2 !?

è servito da esca, a cui abbiamo abboccato tutti, per vari motivi , ma la preda più ambita , era solo una : il nostro Sean Burke!!!

Daniele Passerini ha detto...

@Marco (anonimo)
@Mario Massa
...ho frequentato ingegneria per quattro anni, dato gli esami del biennio, avuto tanti amici ingegneri: dunque conosco bene (generalizzando ovviamente) la loro forma mentis...
Le vostre precisazioni sono superflue, mica l'ho scritto a caso "generalizzando ovviamente"! :)
Se vi considerate far parte di quella quota (5-10%?) di ingegneri con una marcia in più rispetto alla maggioranza, sono felice per voi.
Non ti conosco Marco, dunque non posso dire nulla di te. Ma francamente il GSVIT - che ho imparato a conoscere abbastanza - non mi pare soddifare i criteri che ponevo per collocarsi fuori dal 90-95% di cui parlavo... lieto di sbagliarmi naturalmente.
Buona domenica

Anonimo ha detto...

Buongiorno, sigg. Passerini, Massa, Marco
sono un ingegnere.
Non ho la presunzione ne la mania del controllo.
Sento invece la necessità assoluta della verifica.
Non reputo che in questo vi sia nulla che possa ostacolare nuovi modelli o nuove teorie. Al contrario, nuove teorie si sono affermate proprio per la nostra accresciuta capacità di suffragarle tramite verifica. Mario Massa non ha la minima idea di come replicare la macchina di Parkhmov, ma saprebbe benissimo misurarne le prestazioni, se solo Parkhmov gliela portasse. Se la macchina di Parkhmov superasse positivamente le misure del GSVIT, il GSVIT non avrebbe la più pallida idea del perchè, ma si limiterebbe a dichiarare, senza alcun disagio, che vi è calore in eccesso. Ma non può dichiararlo prima di aver fatto le misure. Questa è la mia forma mentale.
Ho un commento in moderazione per il sig. Massa.
Adotto lo pseudonimo di Pino.
Sono favorevole alla moderazione come è ora.
Non sono in accordo sul punto 2 della metafora di Mahler: credo che in un mondo scientifico dove tutte le informazioni per la riproduzione e la verifica dei fenomeni sono a disposizione di tutti, non si possa parlare di truffa, ne dare ad alcuno del truffatore. Si possono al più reputare sbagliate le teorie e non dare loro alcun seguito. E.g. il testo "Deformed space time" è del 2007, ma non vi è alcuna review in rete, che non siano papers del gruppo di persone che collaborano con l'Autore.
Cordialmente,
Pino.

Barney ha detto...

Un interessante commento sul rigetto del brevetto m'e' stato passato da un ricercatore iscritto al CICAP.

(spazio per insulti e risate da parte dei believers).

Il punto in questione e' il 12 del rigetto (la cosa e' gia' venuta fuori).
Si da per scontato (lo fa anche Levi nel TPR2) che se c'e' trasmutazione di Ni in Ni62, allora questa trasmutazione deve dare conto di tutta o quasi l'energia liberata dall'E-Cat.
L'analisi post-mortem della polvere scopre che il 99% di Ni e' diventato Ni62.

Ora, le registrazioni dei TPR2-isti dimostrano come il picco di produzione di energia si e' raggiunto al giorno 32, quando il Ni e' Ni62 al 99%.
Il sistema, insomma, funziona meglio senza carburante che quando ha il serbatoio pieno.

O quando il livello di carburante e' "omeopatico"...

Spiegazioni, idee, commenti?

gio ha detto...


>Spiegazioni, idee, commenti?

questi aspetti "tecnici"( io ripeto che non ci capisco un H:) )dovranno essere superati nell'appello; se questo viene superato, il motivo dell'inoperatività (35USC 101) salta e comincia un altra storia per il brevetto!

mi aspetto degli affidavit da parte dei redattori del TPR2 ( Swarzt ne fa uso senza successo però nel suo caso) e che compaia qualcosa che non è stato mai descritto: chi ha prelevato le polveri e come!!!!

ripeto ancora:il punto 2 è un punto fondamentale per l'appello e non era così scontato in partenza ;

Barney ha detto...

@gio: non e' questione di capire un acca di fatti tecnici, qua basta la logica.
1) il TPR2 CERTIFICA che ci sono trasmutazioni.
2) il TPR2 IPOTIZZA (non puo' fare altro con quello che ha in mano[1], e' esattamente quel che fa il GSVIT) che le trasmutazioni provochino l'eccesso di calore (altrimenti davvero e' stata la fatina dei dentini)
3) pero' il picco di eccesso di calore c'e' quando il carburante e' FINITO.

Ora, sic stantibus rebus: esiste una spiegazione logica a queste osservazioni? Da li' si passa alle ipotesi scientifiche.

[1]: di nuovo, il test e' "a scatola chiusa", e inizialmente addirittura Rossi ha dichiarato che LUI MEDESIMO ha provveduto a caricare e scaricare le polveri (poi ha ritrattato, ma son sicuro che questa affermazione me la ricordo solo io). Lo sottolineo perche' il controllo dell'esperimento, stanti le PRIME dichiarazioni di Rossi, col cavolo che era dei TPR2-isti...

gio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

@ Barney
>Ora, sic stantibus rebus: esiste una spiegazione logica a queste osservazioni?

Sean Burke dice di no .......sbaglio ???

Mario Massa ha detto...

@Anonimo - Marco
"Sono addirittura convinto della realtà della FF (!)"

E' un piacere incontrare un ingegnere convinto della realtà della FF (conoscevo solo Hermano). Mi dà un po' di speranza che siamo noi di GSVIT a essere pessimisti.
Spero farai l'avvocato difensore dei fusionisti, che mi sa ne hanno tanto bisogno:-) (Hermano mi pare scomparso: forse molto saggiamente dedica il tempo libero al bimbo).

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails